intellettuali meridionali. Un uomo di cultura, quindi, che, per una volta ogni tanto, fa esclamare finalmente, l uomo giusto al

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "intellettuali meridionali. Un uomo di cultura, quindi, che, per una volta ogni tanto, fa esclamare finalmente, l uomo giusto al"

Transcript

1 Anno 7 Numero 33 - Distribuzione gratuita il sabato e la domenica - 31 ottobre 2009 OSPEDALE Blaiotta scrive a Petramala per l apertura del nuovo plesso. Pazienza istituzionale al limite di guardia Questo periodico è associato all Unione Stampa Periodica Italiana AMBIENTE pag. 4 NAVE DEI VELENI In migliaia ad Amantea per una Calabria più pulita La CGIL comprensoriale si mobilita per chiedere una svolta SPORT pag. 15 CALCIO Si aspettavano conferme con la Rossanese ma... si resta in attesa di un cambio di marcia Luigi Troccoli è il nuovo Provveditore agli Studi Lunedì 26 ottobre, primo giorno di scuola per il dott. Luigi Troccoli. Lo stimato ispettore scolastico, già docente di Scienze, nonché Preside, ed attuale consulente alla Cultura, nella giunta del Sindaco di Castrovillari, Franco Blaiotta, ha, ufficialmente, preso servizio presso la sua nuova e prestigiosa sede, dopo la fresca nomina a Dirigente dell Ufficio Scolastico Provinciale. Magari ai più, tale denominazione, dirà poco. Per questo, nei titoli, ci siamo permessi di definirla con il suo antico nome, ovvero quella di Provveditore agli Studi. E a tutti noto che Troccoli è altresì un instancabile giornalista, Direttore responsabile ed anima, dagli anni 70, del periodico locale Tribuna Sud nonché di Edizioni Prometeo, la casa editrice che dal 1988, rivolge la sua attenzione all'analisi e alla divulgazione delle problematiche della zona del Pollino e che dà spazio e voce ai più svariati Scriveteci a: oppure: Primarie PD. Aliquam La Calabria Phasellus sce- Dieci Cras anni Etiam sulla cresta Consiglio Pellentesque comunale a San glie Bersani e Gruccione. Il dell onda. Produttori d eccel- Basile. Il Sindaco Tamburi, revoto di Castrovillari: il 56% al lenza, le Cantine Viola di Saracena plica ai consiglieri di mino- neo segretario, il 31% a Franceschini, festeggiano mietendo ranza ed all accusa di mancata il 9% a Marino. nuovi successi. trasparenza amministrativa. Pag. 3 Pag. 8 Pag. 11 intellettuali meridionali. Un uomo di cultura, quindi, che, per una volta ogni tanto, fa esclamare finalmente, l uomo giusto al posto giusto!. A Luigi Troccoli, sono subito pervenute le congratulazioni del Commissario Straordinario del Distretto Scolastico n. 19, Gianni Donato il quale, in una missiva, ha inviato al neo Dirigente gli auguri più cari ed affettuosi per questo riconoscimento che premia anni di luminosa, umile e silenziosa carriera, di indefesso attaccamento, di specchiata probità, al servizio della Scuola cosentina. Con la certezza che la S.V. continuerà, ancor di più, a rimanere un sicuro punto di riferimento per i docenti, gli alunni, le famiglie, le istituzioni scolastiche e riprofessando la mia collaborazione e quella dell Ente che presiedo ha concluso Donato - l abbraccio affettuosamente. A Luigi Troccoli, giungano le sincere felicitazioni anche da parte della Direzione e della redazione del Diario di Castrovillari e del Pollino. Elezioni regionali il 28 e 29 marzo 2010 Si terranno il 28 e il 29 marzo 2010 le elezioni regionali e quelle amministrative. L'election day è stato annunciato, nei giorni scorsi, a L'Aquila dal ministro dell'interno, Roberto Maroni, aggiungendo che gli eventuali ballottaggi si terranno l'11 e il 12 aprile. Castrovillari (C.da Cammarata) VENDITA Terreno agricolo mq. variamente piantumato, con piccolo rudere. Euro Castrovillari (Zona Centrale) AFFITTO In posizione centralissima, prestigioso ufficio 300 mq. con finiture di primissimo livello. Ottimamente tenuto. Trattativa in sede Castrovillari (Via degli Enotri) AFFITTO In piccolo contesto graziosa mansarda 3 piano 75 mq.: 1 camera da letto, ingresso soggiorno/cucina, bagno e terrazzo. Riscaldamento autonomo. Euro 200/mese Castrovillari (Vic. Autostazione) VENDITA Splendida mansarda 3 piano 220 mq.: soggiorno, cucina, salone, 3 camere letto, 2 bagni e due ripostigli. Riscaldamento autonomo e condizionamento, grande balcone e garage 25 mq.. Paragonabile al nuovo. Euro Castrovillari (Via Madonna dell Idria) VENDITA Terreno edificabile mq. indice edificabilità fondiaria 2.00 mc./mq., territoriale 1.34 mc./mq. e rudere 70 mq.. Trattativa in sede Castrovillari (Via Ietticelle) VENDITA Appartamento piano terra 100 mq.: 2 camere letto, soggiorno, cucina e bagno. Parziale ristrutturazione. Euro Castrovillari (Via San Giovanni Vecchio) AFFITTO Interessanti locali commerciali luminosi, dotati di pluringressi e servizi vari. Trattativa in sede

2 2 Lo stato del bilancio comunale 2009 La parola all Assessore alle Finanze di Castrovillari, Orazio Attanasio Aeroporto di Sibari, un passo avanti Il consigliere regionale dei Popolari Europei per le Libertà, Gianpaolo Chiappetta e il consigliere provinciale Riccardo Rosa, hanno espresso soddisfazione per la notizia secondo cui l Enac (Ente Nazionale per l Aviazione Civile), avrebbe espresso parere favorevole per la costruzione dell aeroporto di Sibari. La questione adesso passa al vaglio dell assessorato regionale alle infrastrutture e lavori pubblici, retto da Luigi Incarnato poiché l Enac ha inviato la documentazione necessaria ritenuta sufficiente per procedere alle dovute valutazioni del caso. Il parere dell Enac è un passo importante per concretizzare l opera tanto attesa dal vasto In riferimento alle notizie riportate sullo scorso numero del Diario, in merito alla situazione economica/finanziaria del Comune di Castrovillari, mi corre l obbligo di fare alcune precisazioni al fine di una corretta informazione. L utilizzo del plusvalore per l alienazione del patrimonio disponibile è una corretta politica, in quanto permette il raggiungimento degli equilibri senza innalzare le tasse e mantenendo le spese non obbligatorie tecnicamente, ma essenziali per la vita della città: assistenza agli anziani, refezione, trasporti pubblici, sport e cultura (stagione teatrale), alcuni degli esempi. Tale scelta trova le sue origini sin dal 2003, quando onde trovare le risorse per oltre ,00 di debiti fuori bilancio, provenienti alcuni dagli anni 1980, il Comune ha per la prima volta iniziato una corretta ricognizione del proprio patrimonio. Le vendite hanno riguardato, e ancora concernono, piccoli appezzamenti di terreni non più funzionali a qualsivoglia utilizzo da parte dell Ente e ceduti solo come aree verdi e non edificabili. Questa Amministrazione ha concluso la puntuale verifica del patrimonio con una ricognizione terminata agli inizi del 2009 e che ha permesso di approvare nel Consiglio Comunale, nello scorso mese di maggio, sia la consistenza dei beni comunali, sia il loro utilizzo, individuando alcuni cespiti da alienare e/o fittare, fra gli altri aree edificabili ubicate nel Comune di Frascineto, appezzamenti di terreni allo stato non utilizzati in c.da Petrosa, vecchie centrali elettriche. Molte vendite sono già avvenute e si riferiscono a terreni ed aree PIP, per altre sono ormai pronti i bandi. Si ribadisce che tale politica è stata coscientemente intrapresa, poiché è assolutamente inspiegabile e deleterio per qualunque Ente la mancata ricognizione del proprio patrimonio, ma in particolare il proprio utilizzo. Si deve sottolineare, infine, che tale passaggio ha interessato anche i pozzi di proprietà dell Ente onde acclarare l esatta somma di cui è debitrice il Comune per l approvvigionamento dell acqua. Non vi sono, quindi, poste, frutto di qualsivoglia arteficio contabile, che sarebbero state cassate sia dai dirigenti del Comune che dall organo di controllo, sicuramente terzo rispetto all Ente stesso. Ancora una volta, poi, vengono enfatizzati i prestiti dell Ente e l utilizzo delle anticipazioni di cassa, entrambi conformi alla legge. L utilizzo dell anticipazione trova la sua ragione in più aspetti: - mancati trasferimenti dai Ministeri per oltre ,00, da soli più che sufficienti all azzeramento della stessa; - recupero graduale di tutti i ruoli non riscossi, basti ricordare che quello dell idrico nel 2002 era fermo al 1996; - costanti tagli a livello di trasferimenti statali, non per ultimo la drastica riduzione della compartecipazione all Irpef, ridotta al 10%, cristallizzandone il 90% (minore entrata di ,00). Era semplice definirla, bastava ridurre le spese (non gli sprechi, cosa che si è fatta). La scelta è stata: - 42 stabilizzazioni; - Programmazione e realizzazione di ingenti opere pubbliche; - Implementazione dei servizi sociali, anche con l attivazione del COSSPO. Questi alcuni esempi. In momenti di recessione i Comuni sono e diventano i baluardi per le risoluzioni di difficoltà quotidiane. Un brevissimo inciso sul raggiungimento degli obbiettivi. Quando si parla dei 55 milioni previsti, questi sono influenzati per oltre 22 milioni da partite di giro e da svariati milioni, circa 8 per il PRU. Il tutto si chiarisce facendo un paragone con lo stato di attuazione del Bilancio 2001, che nello stesso periodo aveva una percentuale del 30% di accertato, senza che vi siano state ripercussioni negative sulla salute dell Ente. Per quanto attiene alle vendite delle società Municipalizzate si è nella sola fase obbligatoria della ricognizione delle partecipazioni, ed è fuorviante trattare l argomento riducendolo ad un aspetto contabile, per usare un eufemismo. Chi scrive ha seguito la creazione delle società, con l unica spesa quella notarile, e lo start up della Gas Pollino, rivestendo per un anno l incarico di Presidente, senza nessun compenso, e trova difficoltà alla Un errore cedere ai privati le società del gas bacino di utenza. Ora è il momento affermano Rosa e Chiappetta che Provincia e Regione mantengano le promesse e che dalle valutazioni si passi ai fatti. L infrastruttura aeroportuale di Sibari è strategica per questa parte di Calabria, per il suo sviluppo e per le grandi opportunità che andrebbe a creare, in particolare in un periodo critico come quello odierno. Le infrastrutture costituiscono la chiave di volta dello sviluppo, nonché la prova della verità per una politica fatta sinora più di promesse che di fatti. L auspicio è che sia prestata massima attenzione all iter autorizzativo e che i fondi necessari per l opera vengano reperiti nel minor tempo possibile. Da qualche tempo sulla stampa locale e più diffusamente in città, circola con insistenza,la notizia della volontà dell Amministrazione Comunale di vendere a privati la Società di gestione del Gas (Gas Pollino) e la società di gestione degli impianti (Pollino Gestione Impianti) con l obiettivo di riequilibrare una situazione finanziaria molto precaria. A questo proposito è bene ricordare che l esistenza di queste due società, è dovuta alla grande lungimiranza amministrativa delle giunte di sinistra che, negli anni ottanta, operarono la scelta di tenere in proprio la gestione del metano senza demandarla, come è avvenuto in molti altri Comuni nella Provincia, ai grandi gruppi nazionali. Il risultato di questa ottima scelta è sotto gli occhi di tutti: nel corso di circa trenta anni in cui il Comune di Castrovillari, prima direttamente, e poi attraverso le due società, ha gestito il settore, la rete metanifera è stata estesa in gran parte della città compreso le zone rurali ed è stata puntualmente mantenuta evitando che diventasse obsoleta. Per molti anni, è stato realizzato un utile di gestione impiegato per nuove messe in opera di vario genere, si sono formate figure professionali altamente qualificate, i cittadini utenti hanno pagato il metano meno che nei comuni limitrofi. Alla luce di questi risultati, penso sia un errore madornale vendere le due società e che la strada maestra da seguire sia quella di lavorare per coinvolgere nelle due aziende i Comuni della zona, la Comunità Montana e la Provincia, al fine organizzare nel territorio la gestione associata oltre che della distribuzione del metano e della gestione della rete, anche del ciclo dei rifiuti rimasto ancora irrisolto, del trasporto urbano e scolastico, la manutenzioni della Pubblica illuminazione, il demanio boschifero, il ciclo delle acque, dall approvvigionamento (acquedotti) alla depurazione, e al rifacimento e manutenzione della rete idrica, tanto per fare solo alcuni esempi. Con un organizzazione di questo tipo, si realizzerebbero delle economie di scala e resterebbe in mano pubblica, sia il controllo della qualità del servizio offerto ai cittadini che il controllo delle tariffe e si potrebbe usufruire delle forme di incentivazione economica previste dalla normativa vigente per la gestione associata dei servizi. Ritengo che il beneficio addizionale per l intera collettività sarebbe notevole. I dati attuali, in Italia, dimostrano che la gestioni di servizi in forma associata raggiunge buoni risultati sotto tutti i profili e può rappresentare un importante fonte di reperimento di risorse per i Comuni membri. Spero che il Sindaco Blaiotta e la sua maggioranza di destra che gestisce la Città di Castrovillari da oltre sette anni, non voglia passare alla storia come l amministrazione che vende i gioielli di famiglia per tirare a campare non avendo la capacità di razionalizzare le spese e organizzare una gestione efficiente ed efficace delle risorse comunali per fronteggiare anche le disastrose scelte del Governo Berlusconi dai cui derivano notevoli minori entrare conseguenti alla eliminazione dell ICI per i redditi alti e ai tagli generalizzati dei trasferimenti statali. Antonio Morelli In questi ultimi giorni vi è un susseguirsi di prese di posizioni riguardanti le società del gas in cui si dice tutto ed il suo contrario, evidenziando come la questione sia affrontata in modo superficiale e senza un adeguato approfondimento. Prevale la presa di posizione fine a stessa, politicamente strumentalizzata, e tutto ciò impedisce di avere una visione oggettivamente fondata della vicenda. Brevemente, è necessario ricordare che questa Amministrazione ha dato vita, alla fine del 2002, alle due società del gas, che vengono organizzate e strutturate in modo da rimanere su un mercato, quello dell energia, in profonda evoluzione. Tutto ciò fu attuata anche in funzione di una norma che imponeva di uscire dallo stato di indeterminatezza in cui si trovavano numerose attività comunali, organizzate in modo artigianale, e non più rispondente alle richieste di un economia di mercato sempre più competitiva. Le due Società a Responsabilità limitata vedono la prevalenza del Comune di Castrovillari che ha la maggioranza delle quote, ma sono presenti anche i comuni di San Basile e Laino Borgo. Al fine di dare a queste strutture una dimensione più ampia è stata coinvolta anche l ACEA, l Associazione dei 24 comuni del Comprensorio, ora disciolta, che ha acquisito un pacchetto di quote societarie. Inoltre, sono state intraprese diverse iniziative, interessando le amministrazioni comunali della zona, al fine di ampliare le Società per renderle più competitive, ma senza che vi sia stata mai una accettabile risposta. Quando qualcuno in questi giorni propone iniziative, simile a quelle ricordate,che sono state già attuate, dimostra di non essere aggiornato sulle vicende politico amministrative della città e di parlare senza alcuna cognizione di causa e per sentito anno VII - n. 33 estrema esemplificazione/strumentalizzazione di tale argomento. In questi sette anni si sono fatte sempre barricate per la salvaguardia dei posti di lavoro, un esempio per tutti, la surroga nel pagamento dei dipendenti della Pollino Spa per oltre ,00 (in Consiglio Comunale non votata). Infine, alcune considerazioni. Perché non si parla, eccetto l articolo di Antonio Scoditti, della problematica Sorical, per l approvvigionamento dell acqua, che questa Amministrazione sta conducendo nel non riconoscere le somme non dovute? A tal proposito il Comune ha ottenuto la nullità nell atto di citazione con il quale era stato ingiunto il pagamento di ,00, poiché devono essere dimostrate le ragioni di tali richieste. Questa è la reale attenzione ai problemi della città, mai affrontati. Perché, non si fa quadrato con rabbia contro lo sperpero di denaro pubblico dovuto ad una gestione del ciclo dei rifiuti commissariale e senza soluzione? Anche in questo caso l Amministrazione ha posto in essere tutte le azioni per la tutela del Comune. Mi sembrava doveroso, per i cittadini intervenire. Per ultimo, una riflessione personale, sarebbe necessario ricordarsi sempre che qualunque atto è frutto dell azione di un uomo che andrebbe, comunque rispettato, in quanto il confronto è il dialogo, che non può prescindere dall ascolto. Forse, se io fossi un mago., è meglio non rubare i sogni ai bambini con la speranza che diventando grandi, li conservino per ripristinare un confronto dialettico costruttivo e non rivolto alla semplice polemica, onde evitare che si arrivi alla mezzanotte della morale e con l orologio fermo, che sancirebbe il definitivo oblio di qualunque futuro. L Assessore alle Finanze Orazio Attanasio Ma Blaiotta smentisce la dismissione dire di questione che, invece, devono essere affrontate con critica consapevolezza e senza alcuna improvvisazione. Le Società, tra l altro, in questi anni hanno dato una risposta degna di nota al problema del lavoro, ed in particolare la Pollino gestione Impianti, ha un numero significativo di lavoratori che sono inseriti nella struttura organizzativa della Società. Tutto ciò è opera di questa Amministrazione che non ha mai svenduto nulla, che non vuole svendere nulla e che ha sempre attuato una politica occupazionale, compatibilmente con le risorse, di rilievo, dando ogni possibile conforto al problema della disoccupazione che costituisce una delle piaghe del Sud e della Calabria in particolare. L attuale dettato normativo impone una ricognizione di tutti i beni dell Ente che è stata già definita ed inserita nel Bilancio di previsione del Tra i beni dell Ente, sottoposti alla particolare attenzione della norma, vi sono le Società costituite nell ambito delle diverse realtà comunali, che devono essere monitorate e sulle quali è indispensabile che i Consigli comunali si determinino per il loro mantenimento nell ambito di una gestione comunale o debbano essere poste in vendita sul mercato, così come statuisce la norma. Si tratta, quindi, di un obbligo di legge a cui tutte le Amministrazioni sono tenute, compresa quella di Castrovillari, e la procedura attuata non mira a disfarsi di un bene, nè a creare disoccupazione, nè a fare cassa, ma unicamente a dare una esatta conoscenza della questione al Consiglio comunale della città ed ai cittadini, che non possono essere considerati sudditi da imbonire in rapporto alle esigenze di una politica che non guarda al futuro e mira solo a creare confusione ed a distruggere. Il Sindaco Franco Blaiotta

3 anno VII - n PD/La Calabria sceglie Bersani e Guccione A Castrovillari Ora bisogna ripartire Il segretario della sezione locale, Armando Garofalo, traccia la linea d azione per il futuro C è bisogno di trovare un anima condivisa, una missione comune, il desiderio di essere alternativi al devastante berlusconismo. Armando Garofalo, segretario del PD castrovillarese, dopo le primarie della sezione del Pollino, introduce i temi che coinvolgeranno il partito e gli iscritti nel futuro prossimo. E necessario che il partito inserisca nella propria agenda il Sud e le sue tante emergenze come quelle ambientali, i disastri ecologici, il dramma dei rifiuti, l emergenza morale, la corruzione, il malaffare, la confidenza ravvicinata con settori criminali del nostro territorio. Secondo Garofalo in Calabria si stanno vivendo problematiche che conoscevamo ma che abbiamo trascurato e sottaciuto. La nostra regione affonda nei veleni sparsi nel mare e sotto terra, nella miseria di buona parte della sua popolazione, nei disastri idrogeologici dei suoi territori, nella corruzione e nel clientelismo, in una profonda arretratezza economica e sociale, nella fuga dei giovani. Ecco perché ora, archiviata la fase delle primarie, giudicate esageratamente lunghe anche se belle e coinvolgenti ora bisogna guardare alle emergenze del territorio affrontandole con un nuovo approccio culturale, sganciato da dinamiche clientelari. Il PD continua il se- Doveva essere una partita aperta ma, al momento dello scrutinio, le urne hanno emesso una sentenza la cui eco ancora lascia il segno nell aria, e che non potrà non condizionare il futuro del circolo locale del Partito Democratico. Gli elettori del PD di Saracena si sono contraddistinti per una scelta che non ammette repliche: Pierluigi Bersani, sostenuto da un comitato locale guidato dal segretario Renzo Russo, ha stravinto il confronto con Dario Franceschini, la cui elezione era invece caldeggiata dal gruppo guidato da Marcello Cirigliano, già segretario de La Margherita. 70% dei voti per il piacentino, 25,7% per il ferrarese. Un giudizio inappellabile che ha tanto il sapore di una dichiarazione di fiducia anche nei confronti del gruppo dirigente locale del partito. Raggiante e comprensibilmente soddisfatto il segretario, che dichiara: E stato raggiunto un buon risultato che ci da forza e speranza per il prossimo futuro. Sono stati premiati gli sforzi di tanti giovani e meno giovani che quotidianamente con passione cercano di portare avanti le proprie idee. Ripartiamo da qui per ricostruire, più forti di prima, il grande partito del quale da sempre speriamo di far parte. È ora di riconsiderare i rapporti con le altre forze politiche, gretario di Castrovillari - ha bisogno di cambiare radicalmente per poter risollevare le sorti del Mezzogiorno. E l attenzione si focalizza sui giovani, spesso rassegnati e stanchi che aspettano miseramente che il potente di turno assegni loro un ruolo e un compito. Giovani che hanno perso la forza di gridare e la capacità di imporre idee nuove!. Anche per loro il PD deve ripartite daccapo. Deve trovare la forza di conservare nel cassetto i panni vecchi e consumati e cercare di guardare avanti, puntando al futuro e investendo in una classe dirigente fatta di giovani generazioni, di quegli uomini e quelle donne della società che finora sono rimasti a guardare. Ora che queste primarie, vissute come fossero una faida e degenerate spesso in rissa, si sono concluse, l auspicio di tutti è che si apra una fase nuova, una ripartenza del partito, una gestione coraggiosa. Per tutte queste ragioni annuncia Garofalo - a breve verrà convocata un assemblea che coinvolgerà tutti gli iscritti, i votanti delle primarie, i simpatizzanti del partito al fine di costruire un progetto nuovo e ridare impulso alla presenza sul territorio e tra la gente del partito. Al centro dei futuri impegni le problematiche del territorio e della città per costruire una alternativa valida al malgoverno di centrodestra. A Saracena trionfa Bersani Il segretario Renzo Russo: E ora di costruire una alternativa credibile perché solo con l impegno di molti riusciremo a costruire una alternativa seria e credibile a chi considera la res publica una cosa privata. Altrettanto soddisfatti altri membri del Comitato Bersani del circolo di Saracena. Vincenzo De Marco, membro del direttivo, non nasconde l entusiasmo: Il merito è innanzitutto del segretario, che ha smentito le tante Cassandre che volevano già in parabola discendente un gruppo dirigente che ancora non ha avuto realmente modo di esprimersi, ma dalle possibilità ragguardevoli. Così come questo congresso deve fondare il PD, noi lavoriamo per fondare, ora e per davvero, il nostro PD, che a Saracena non potrà che riconoscersi in Bersani e nel gruppo che lo ha sostenuto. Rosita Leonetti, dell Assemblea Regionale dei Giovani Democratici, oltre che stimato esponente del PD di Saracena, si limita a una dichiarazione breve ma significativa: Queste elezioni ci danno la forza di ripartire, pieni della fiducia di chi sostiene il nostro partito, con la convinzione di non essere soli. Diamo un senso a questa storia non può essere né solo un motto né la citazione di una canzone, ma una filosofia che ci deve ispirare per fare grande il PD, partendo dai circoli come il nostro. Carlo Guccione è il nuovo segretario del PD della Calabria. La mozione Bersani, per la quale Guccione era candidato per la segreteria regionale, in Calabria ha ottenuto il 75% circa dei consensi. Carlo Guccione è stato l ultimo segretario regionale dei Ds prima dello scioglimento e della nascita del PD. Ma nemmeno il tempo di sedersi sulla poltrona, ed il neo segretario lancia un perfetto assist per legittimare la riconferma nel ruolo di Governatore, dell uscente e discusso Agazio Loiero. «Agazio Loiero è il candidato del Pd alle primarie per la scelta del candidato presidente» dice Guccione, parlando dei temi politici che caratterizzeranno la sua direzione. Il PD, comunque, non nasconde la sua soddisfazione, non solo per il risultato ottenuto dalla mozione Bersani, ma anche perchè anche in Calabria le primarie sono state una festa per la democrazia. Negli oltre 500 seggi allestiti, migliaia e migliaia di persone hanno fatto la fila per votare e per dare ancora fiducia all idea di progetto del partito. A livello nazionale, con il 91% dei seggi scrutinati, al momento di andare in stampa, la vittoria di Pier Luigi Bersani alle primarie con voti si attesta sul 52,95%, contro gli voti e il 34,28% di Dario Franceschini e i voti e il 12,77% di Ignazio Marino. Le schede bianche e nulle sono, al momento, , pari all 1,6%. I responsabili dell organizzazione del PD precisano, in ogni caso, che i dati diffusi sono ufficiosi. Quelli ufficiali e definitivi saranno solo quelli certificati dalle Commissioni Regionali nei prossimi giorni.

4 4 anno VII - n. 33 Amantea, 24 ottobre: un punto di svolta per affermare la voglia di futuro dei calabresi Manifestazione di popolo esaltante Dal comprensorio Pollino-Sibaritide-Tirreno sono partiti 15 pullman messi a disposizione dalla CGIL Il 24 ottobre dal comprensorio Pollino-Sibaritide- Tirreno sono partiti 15 pullman (tre da Castrovillari, 2 da Corigliano, 2 da Rossano, 1 da Trebisacce 1 da Cassano e 5 dal Tirreno), 15 pullman con i lavoratori del nostro territorio, precari, studenti, pensionati e tanta gente comune che hanno invaso la cittadina tirrenica, diventata per un giorno la capitale di chi dice no all avvelenamento di interi territori, per gridare insieme il proprio sdegno, la propria indignazione, la propria rabbia contro il silenzio, contro gli accordi affaristico mafiosi, colpevoli di aver portato avanti un intossicazione del Sud, della Calabria, della sua gente. Sentimenti espressi nei tantissimi slogan urlati soprattutto dagli studenti, tra cui Calabria ci appartieni via le navi dei veleni, la Calabria quella vera siamo noi. Sono dunque sfilati in tanti ad Amantea erano oltre trentacinquemila le persone che hanno percorso circa un chilometro e mezzo, dal lungo mare fino alla piazza centrale. Calabresi arrivati anche dall interno, dove l agricoltura deve combattere con le cosche criminali che ancora oggi sversano tonnellate di rifiuti, nascosti nelle grotte o gettati nei fiumi: un sistema che ci ha lasciato oggi una terra con 480 discariche abusive ed il mare avvelenato. Il senso della manifestazione appare ancora più chiaro, quando davanti al mare, grigio e agitato, i sindaci si stringono intorno alla vedova di Natale De Grazia. Era un capitano di vascello, in servizio presso la Capitaneria di porto di Reggio Calabria ed aveva un fiuto investigativo straordinario. Tra il 1994 e il 1995 si era messo alla caccia dei vascelli usati per il traffico di rifiuti tossici, studiano il dossier delle tante navi affondate in circostanze mai chiarite nel Mediterraneo. La CGIL scendendo in piazza ha chiesto con forza allo Stato la bonifica e la messa in sicurezza ambientale e sanitaria del territorio calabrese e delle sue popolazioni. Occorre che si faccia chiarezza sul carico della nave inabissata al largo di Cetraro o dei fusti interrati nella poco distante valle del fiume Oliva, dove si registra una alta radioattività ed una mortalità per tumore più elevata del 10% rispetto alla norma (nella popolazione compresa tra i 30 e i 40 anni). Accanto alla rimozione dai fondali di Cetraro da tutto ciò che avvelena i nostri mari, si rende, altresi, necessaria la bonifica di tutti i siti Lavorare per una società più giusta in cui il diritto al lavoro non sia in conflitto con il diritto alla salute inquinati e individuati nel nostro territorio (ferriti di zinco nella Sibaritide, Marlane di Praia a Mare, ecc.). «Per questo - dice con forza Orlando Bonadies, segretario comprensoriale della CGIL - rivendichiamo al Governo Nazionale l immediata definizione di un Piano nazionale di risanamento e bonifica ambientale dei mari e della terra della nostra Regione, nonché l attivazione immediata di ogni forma di sostegno al reddito dei lavoratori e delle lavoratrici dei settori a rischio occupazione agricoltura, pesca, turismo». «Il territorio, la sua salvaguardia, bonifica e risanamento, - secondo Bonadies - devono diventare l orizzonte primario ed ordinario della nostra Regione e, crediamo, dell intero Mezzogiorno. A questo orizzonte, vanno destinate coerentemente ed immediatamente non solo le risorse già impegnabili, ordinarie e Comunitarie, di pertinenza Regionale, accelerando bandi e avvio dei cantieri, ma quelle nazionali, a partire dai fondi FAS sottratti alla Calabria, quelle rivenienti dalla sospensione dell inutile opera faraonica del ponte sullo stretto». «Concludendo - secondo la CGIL - bisogna ridare speranza e futuro alla Calabria, dimostrando che anche una Regione come la nostra, nonostante la profonda crisi economica e sociale, è capace di mettere in campo le forze migliori e battersi con grande generosità e passione affinché si possa cambiare lo stato delle cose e affinché non si vada indietro. Lavorare per una società più giusta in cui il diritto al lavoro non sia in conflitto con il diritto alla salute, alla vita e alla piena affermazione della legalità. Mai come ora la sopravvivenza della nostra Regione dipenderà dalla forza e dalla determinazione delle popolazioni Calabresi nel chiedere al Governo nazionale ed alla politica regionale tutta la verità.

5 anno VII - n Il Distretto Sociale di Castrovillari, all avanguardia La Regione riconosce il merito di aver saputo redigere uno dei piani migliori della Calabria Ancora un nuovo riconoscimento nel settore dei Servizi Sociali per il Comune di Castrovillari ed il Distretto a cui appartiene, accolto con rinnovata soddisfazione dal Sindaco, Franco Blaiotta, e dall Assessore alle Politiche Sociali, Pierpaolo Nucerito, che vedono, in questo, la bontà dell azione portata avanti. Al Distretto Sociale di Castrovillari, è stato, infatti, riconosciuto, dall Assessorato Regionale, il merito di aver saputo redigere uno dei piani migliori della Calabria. Primato che viene condiviso con quello di Lamezia Terme, anche per il percorso che ha portato alla sua realizzazione, mettendo in evidenza il vero principio di sussidiarietà. A dichiararlo sono stati l Assessore Regionale alle Politiche Sociali, onorevole Mario Maiolo, ed il funzionario del Dipartimento n. 10, dottore Cesare Nisticò, presenti la settimana scorsa, al Protoconvento di Castrovillari, per presentare gli obiettivi della Legge regionale, relativi al Piano Regionale degli interventi e dei servizi sociali per la predisposizione dei Piani di Zona. L incontro si è svolto nell ambito di una serie di appuntamenti, programmati dallo stesso assessore, nei 33 Distretti Sociali, in cui è stata suddivisa la regione, e dove vengono invitati gli amministratori dei vari distretti, le associazioni, le cooperative, il sindacato, gli operatori e le forze sociali. Alla riunione erano presenti il Sindaco, Franco Blaiotta, con l Assessore alle Politiche Sociali, Pierpaolo Nucerito, ed il Presidente del Consiglio di Castrovillari, Marisa Urso, il Sindaco di Acquaformosa, Giovanni Mannoccio, l Assessore del Comune di Laino Castello, Palermo, nonché rappresentanti delle forze sociali, di Associazioni ed i funzionari dei Comuni del Distretto. Per l occasione, l onorevole Maiolo ha tracciato il percorso che ha portato all approvazione, da parte del Consiglio Regionale, della suddetta Legge, e la filosofia che ha spinto l Assessorato Regionale a trasferire i fondi, direttamente, ai Distretti per l attuazione dei Piani distrettuali. Il dottore Nisticò, ha sottolineato, invece, il lavoro di supporto svolto dalla struttura tecnica affinché si arrivasse alla elaborazione della legge ed al processo di trasferimento dei fondi. Il Sindaco di Castrovillari, Franco Blaiotta, durante l incontro, nel dare il benvenuto all onorevole Maiolo, lo ha ringraziato, insieme al responsabile della struttura regionale, per aver evidenziato il buon lavoro svolto in Il 7 ed 8 novembre prossimi, sabato e domenica, il teatro Sybaris del Protoconvento Francescano, accoglierà un inedita commedia in vernacolo dell autrice Mena Filpo, grande appassionata di tradizioni e delle consuetudini della sua Castrovillari, messa in scena dalla Compagnia teatrale dell Associazione culturale Aldo Schettini, con la regia di Piergiorgio Contesi. L opera, in tre atti, s intitola Jeri sulu na vummula e sicuramente - affermano gli organizzatori - coinvolgerà tantissima gente, replicando il questa zona sotto la regia dei Servizi Sociali comunali e che pongono, ancora una volta, il capoluogo del Pollino all attenzione dell istituzione regionale per la gestione dell organizzazione di questi importanti servizi alla persona. Dal canto suo l Assessore, Pierpaolo Nucerito, riferendosi, poi, al Consorzio per i Servizi Sociali, di cui Castrovillari è il comune capofila, ha aggiunto come anche attraverso questo strumento, si sia riusciti a condividere programmi e progetti, inerenti le aree sociali come la famiglia, la disabilità, i minori, gli anziani, offrendo precise risposte al disagio e raggiungendo obiettivi importanti successo, ottenuto qualche mese fa con la commedia A Zita. Il lavoro sottolinea, così, ancora una volta, l attaccamento per la propria storia e le proprie tradizioni dei rappresentanti di quest associazione che, animati dall amore per le proprie radici, sono impegnati a proporre situazioni e modi di relazionarsi del passato, usando il dialetto come lingua per rendere al massimo fatti ed avvenimenti che, in altro modo, perderebbero di colore e verve. come previsto dal programma dell Amministrazione. In ultimo, ha richiamato l importanza della collaborazione con il Terzo Settore per fronteggiare, in maniera più efficace, le problematiche sociali. Nel confronto, si sono registrati anche i contributi del presidente del Consiglio comunale di Castrovillari, nonché Presidente della Terza Commissione consiliare, Marisa Urso, del sindaco Mannoccio, del Presidente dell Associazione Famiglie Disabili, Tina Uva Grisolia, e di altri rappresentanti, i quali hanno ribadito la valenza e la portata di questi piani. Ancora in compagnia del teatro in vernacolo Il 7 ed 8 novembre, l associazione Aldo Schettini, propone una divertente commedia inedita di Mena Filpo

6 6 anno VII - n. 33 IGIENE E SANIFICAZIONE AMBIENTALE Intervista all amministratore della Suntech, Luca Renzulli Luca Renzulli, amministratore unico della Suntech, un azienda specializzata che si occupa di disinfestazione e derattizzazione. Ci dica un po, di che cosa vi occupate? Noi ci occupiamo, principalmente, di interventi di disinfestazione e derattizzazione finalizzati ad eliminare insetti, quali scarafaggi, pulci, zecche, formiche, mosche, zanzare, vespe, nonché topi, ratti ed altri animali nocivi e pericolosi in quanto causano fastidi e danni e rappresentano fonti di inquinamento e deterioramento del cibo. E buona cosa prevenire le infestazioni, sia agendo sulle strutture (crepe, buchi, ecc.), sia ottimizzando i metodi di pulizia ambientale. Striscioni, cartelli, bandiere e diverse migliaia di persone. Ad Amantea, sul Tirreno cosentino, nemmeno la pioggia, caduta in abbondanza nelle prime ore del mattino, ha fermato la manifestazione promossa dal Comitato Natale de Grazia assieme ad organizzazioni sindacali ed ambientaliste per chiedere interventi urgenti al Governo contro l emergenza ambientale in Calabria, a cominciare dalla cosiddetta nave dei veleni, il relitto trovato al largo di Cetraro che, secondo le dichiarazioni di un pentito di ndrangheta, Francesco Fonti, conterrebbe dei fusti con scorie radioattive. Al corteo di sabato 24 ottobre, hanno partecipato numerosi esponenti politici e tanti amministratori tra cui il presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, l assessore regionale all ambiente Silvio Greco, il leader di Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, Nicodemo Oliverio ed altri parlamentari del Pd, Roberto Occhiuto ed altri esponenti dell Udc, delegazioni dei Verdi, del Prc e di Sinistra e libertà, del Pdci. Anche il Parco Nazionale del Pollino, ha partecipato alla manifestazione di Amantea alla quale hanno aderito centinaia di, sindacati, istituzioni, movimenti, associazioni. Tra di esse, il Gruppo Fai del Pollino e l Associazione Chilometro Zero che ha organizzando un autobus gratuito per studenti, delegazioni di associazioni e di cittadini del Pollino. Assenti, come annunciato, gli esponenti del Pdl, che Come avvengono gli interventi di disinfestazione e derattizzazione? Per quanto concerne la derattizzazione, un efficace programma di controllo dei roditori molesti, è indispensabile per garantire la tutela igienica di una determinata struttura. I nostri interventi sono eseguiti con precisi passaggi che consentono di identificare ed ispezionare al meglio i locali (o l area da derattizzare), valutare e consigliare le migliori misure igieniche da adottare, studiare un buon piano di prevenzione, collocare esche e trappole nella giusta misura, tenere i locali sanificati con un adeguato progetto di mantenimento. L ispezione stabilisce la base di un buon lavoro; ratti e topi si comportano in modo specifico, con diverse abitudini alimentari, differenti livelli di curiosità, differenti timori e diverse aree di annidamento. Identificando in modo corretto le specie dei roditori interessate è possibile scegliere i prodotti e le tattiche più adatte a controllare l infestazione. Il controllo dei parametri igienici e strutturali ( Rodent Proofing) è basilare per la riuscita degli interventi. Per quanto riguarda la disinfestazione, gli interventi vengono normalmente eseguiti mediante irrorazione e/o nebulizzazione di specifici prodotti insetticidi negli ambienti interessati. Per le blatte e le formiche esiste anche un prodotto alternativo: si tratta di un esca insetticida in gel che, oltre ad una provata efficacia ha il grande vantaggio di poter essere utilizzata in qualsiasi momento, senza intralciare minimamente le normali attività che si svolgono negli ambienti infestati. Le derattizzazioni, inoltre, vengono eseguite principalmente mediante l utilizzo di appositi erogatori di esche rodenticide. Gli erogatori sono chiusi, strutturati in modo tale da permettere l ingresso solo a ratti e topi, l esca in questo modo non contamina l ambiente e rimane inaccessibile alle persone e ad altri animali no target. Questo sistema da le massime garanzie in termini d efficacia e sicurezza ai requisiti delle leggi sulla sicurezza e sull igiene (D.l. 81 e L. 852 HACCP). In buona sostanza, affidarsi ad una ditta specializzata consente di mettere in piedi un insieme di operazioni tendenti all eliminazione, o per lo meno limitazione, dei parassiti, di animali nocivi e dei loro danni, nella più completa sicurezza. Come si conciliano le attività di disinfestazione con il rispetto dell ambiente? La disinfestazione, negli gli ultimi anni, attraverso la sensibilizzazione su questioni di salvaguardia ambientale e mediante l applicazione di normative comunitarie, non viene più considerata una tecnica basata esclusivamente sull impiego di biocidi (insetticidi, topicidi, ecc.), ma come un approccio globale che prende in considerazione tutti gli aspetti legati alla problematica. Le nostre metodologie si basano sui più moderni hanno considerato la manifestazione come una sorta di iniziativa contro il Governo. Qualche giorno prima, ovvero martedì 20 ottobre, si era, invece, svolta a Roma davanti a Palazzo Chigi, in piazza Colonna, una manifestazione di protesta volta a sollecitare il governo nazionale per il recupero della nave dei veleni di fronte a Cetraro. Vi avevano partecipato oltre ai sindaci del Tirreno cosentino, anche rappresentanze istituzionali di parecchi comuni della provincia di Cosenza e larga parte della deputazione calabrese Il territorio del Pollino, era rappresentato, in questa occasione, da Piero Vico, consigliere Provinciale D. P. e componente della Commissione Ambiente della Provincia di Cosenza per ribadire che il problema del recupero della cosiddetta nave dei veleni ha una valenza che interessa l intera provincia e la Calabria tutta considerate le ricadute negative che la mancata risoluzione di questa vicenda può avere sulla economia anche delle zone interne del territorio provinciale. Anche il sindaco di Castrovillari, Franco Blaiotta, aveva inteso sollecitare, nei giorni scorsi, l impegno della Regione e del Governo per attivare tutte le procedure atte a verificare la situazione del famigerato relitto che conterrebbe rifiuti tossici e radioattivi, valutando e scegliendo soluzioni improcrastinabili. (b.s.)... non esiste qualità senza sicurezza igienica...la questione non è avere un problema e risolverlo ma anche e soprattutto non dare la possibilità che questo si sviluppi. principi del controllo integrato delle infestazioni, dando maggiore importanza alla prevenzione delle infestazioni, al monitoraggio costante e alla lotta mirata mediante l impiego di prodotti sicuri e dispositivi ecologici che garantiscono i risultati rispettando i delicati equilibri naturali. Il disinfestatore ha il dovere ed il ruolo di risolvere ogni situazione d infestazione grazie alla conoscenza della materia e nel rispetto dell ambiente con veri e propri piani di lotta, che comprendono la prevenzione, il monitoraggio e la soluzione al problema con tecniche e prodotti adeguati. L uso sconsiderato di massicce e mal distribuite quantità di esche topicide, significa inquinare e rendere pericolosa un area e, non sempre, tutto questo porta all eliminazione del problema. Distribuire veleno con additivo alimentare, che richiama altri roditori (scoiattoli, ricci) in modo non corretto, senza le dovute precauzioni, sortisce l effetto inverso, in altre parole, quello di rendere insicuro l ambiente in cui viviamo. Anche per questo motivo, sia nella disinfestazione che nella derattizzazione, quello che noi prediligiamo è la lotta INTEGRATA, una giu- sta combinazione tra la lotta CHIMICA ( insetticidi, esche ecc.) e la lotta BIOLOGICA (trappole a cattura multipla, a scatto, a luce UV ecc.). Per un azienda, investire risorse nelle disinfestazione, è soltanto un obbligo di legge? Lo scopo non è solo rispettare gli obblighi di legge, ma concretizzare un vero rispetto per il consumatore e una vera professionalità; d altro canto, se è vero che la sicurezza igienica non è sinonimo di qualità eccellente (questo dipende dai prodotti e dalle materie prime), tuttavia non esiste qualità senza sicurezza igienica. Evitando danni e disguidi al consumatore si può conquistare la fiducia del proprio cliente e ampliare la propria attività. In molti casi prevale il fai da te. Quali sono i vantaggi nel voler ricorrere ad una ditta specializzata? Ogni impresa alimentare è tenuta all osservanza di determinate condizioni igieniche nel corso della produzione, movimentazione e vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. Tali condizioni individuate e descritte dal Reg. 852/04 rappresentano uno dei requisiti di base imprescindibili, in mancanza dei quali lo stesso HACCP perde d efficacia. E necessario predisporre un adeguato monitoraggio ambientale consistente in una verifica costante dello stato in cui si trovano i presidi antinfestazioni installati, per poter intervenire eventualmente anche con trattamento di tipo chimico o biologico, circoscritto e tempestivo. Con la SUNTECH si assicura e si garantisce che le attività produttive si svolgano senza la presenza di infestanti o comunque con la certezza di non improvvisare. La questione non è avere un problema e risolverlo ma anche e soprattutto non dare la possibilità che questo si sviluppi. Infatti, è la costanza della sicurezza igienica e della qualità che qualifica un impresa e la distingue da chi improvvisa. NAVE DEI VELENI In migliaia ad Amantea per una Calabria più pulita Nemmeno il maltempo ha scoraggiato i manifestanti Basta veleni. Riprendiamoci la vita L associazione culturale Chilometro Zero lo grida ad Amantea Anche l associazione culturale territoriale Chilometro Zero è approdata ad Amantea per partecipare alla manifestazione Basta veleni. Riprendiamoci la vita, vogliamo una Calabria pulita, mettendo a disposizione un pullman per tutti quei giovani che avessero voluto gridare con forza che la Calabria appartiene ai calabresi e non è disponibile ad essere la discarica di nessuno. Uomini, donne e ragazzi, scesi da corriere, treni ed automobili, giunti da ogni parte della regione, e non solo, per appoggiare il comitato civico Natale De Grazia nella lotta contro le scorie tossiche e radioattive scaricate in mare e sottoterra nella zona di Crotone, Praia a Mare e in tutto il Mediterraneo, si sono ritrovati sul lungomare del piccolo centro tirrenico per una delle manifestazioni più partecipate degli ultimi anni. Il corteo, aperto dallo striscione del comitato promotore della manifestazione, si è snodato per le strade della cittadina che hanno visto migliaia di persone scandire slogan per il diritto alla salute ed in difesa dell ambiente. Giunti nella piazza principale, la folla ha, poi, assistito agli interventi di politici, rappresentanti delle diverse associazioni presenti, e al contributo di Anna Vespia, moglie del capitano Natale De Grazia, che ha concluso con parole molto semplici e incisive che hanno toccato la sensibilità dei presenti: Avete dato valore al sacrificio di mio marito. Lui era una persona semplice e svolgeva il proprio lavoro con molta umiltà e amore per la sua terra. Con la sua partecipazione, Chilometro Zero spera di aver dato un piccolo contributo alla lotta contro l inquinamento della Calabria perpetrato dal malaffare economico, richiamando alle proprie responsabilità chi avrebbe dovuto controllare e non l ha fatto. Ilaria Chiaramonte

7 anno VII - n DISCARICA DI CAMPOLESCIA I tanti perché del voto contrario all ampliamento del gruppo consiliare del PD Noi, consiglieri comunali del Partito Democratico, abbiamo dovuto bocciare la delibera sull ampliamento della discarica di Campolescia, così come presentata dall Amministrazione Comunale, perché i provvedimenti proposti sarebbero stati dannosi per la salute dei cittadini, sarebbero stati inefficienti per la soluzione della drammatica questione dell emergenza rifiuti a Castrovillari, e, soprattutto, sarebbero stati incapaci di risolvere il più grave problema della tassazione altissima ed iniqua del servizio rifiuti che penalizza soprattutto i cittadini più deboli, gli anziani pensionati, le famiglie monoreddito, i disoccupati, insomma i ceti più deboli. La delibera dell Amministrazione proponeva, infatti, di utilizzare 1 milione di euro che la Regione fornisce per il risanamento e la tutela ambientale dei territori, non per bonificare al più presto il sito, ma per aumentare ulteriormente la capienza della discarica di Campolescia, notoriamente ad altissimo potenziale inquinante, estendendo addirittura la possibilità di conferimento anche ad altri Comuni, ed aumentando, pertanto, il suo potere distruttivo. Solo successivamente, cioè fra cinque o sei anni, si sarebbe potuta bonificare e mettere in sicurezza. Avevamo chiesto, invece, modificando la delibera, di utilizzare una parte del milione di euro regionali, immediatamente, per finire di riempire con materiali non inquinanti e chiudere subito la discarica, risanando immediatamente il sito ed utilizzare il resto per rimettere in sicurezza tutta l area, attraverso una serie di interventi di risanamento e di bonifica di tutto il territorio circostante, sicuramente inquinato dai liquami penetrati nel sottosuolo, attraverso il rivestimento, ormai degradato, dell antica discarica. Perché, in definitiva, al nostro gruppo politico, interessa chiudere un bubbone ecologico che contrasta con la vocazione agricola di quell area, ed evitare di stravolgere un contesto il cui sottosuolo presenta interessanti reperti dal punto di vista archeologico. Ma la cura e la tutela dell ambiente in cui viviamo, deve diventare un valore condiviso per tutti i cittadini. E non bastano le sole raccolte differenziate o gli interventi decisi dall alto: occorre, evidentemente, il comportamento responsabile dei cittadini nella vita quotidiana. Per questo, avevamo ancora chiesto che in delibera si inserisse tutta un opera di prevenzione e di battaglia culturale, nelle scuole, nelle famiglie, nelle istituzioni, per imparare a ridurre a monte la produzione di rifiuti. Il nostro Partito ha, però, nel suo DNA e nella sua memoria storica, la battaglia e l impegno per il lavoro: come potremmo fare battaglia per l ambiente, dimenticando la disperazione di tanti giovani e di tanti padri di famiglia che non hanno un posto di lavoro? Abbiamo allora chiesto di prevedere una raccolta differenziata spinta, porta a porta, in grado di creare nuovi posti di lavoro, attraverso una gara pubblica e trasparente, pretendendo da parte del futuro aggiudicatario, la garanzia dei posti di lavoro e dei diritti acquisiti per i lavoratori sia della Pollino che della Femotet. Abbiamo ancora chiesto che il Comune costruisca un progetto integrato serio, che preveda la filiera successiva del riciclo, del riuso, del Il Comitato contro la riapertura della discarica, incontra Blaiotta Il Comitato Cammarata contro la riapertura della discarica di Dolcetti-Campolescia ha incontrato, martedì scorso 20 ottobre, il Sindaco di Castrovillari, Franco Blaiotta, presente anche l Assessore all Ambiente Abbenante. Il Comitato, che agisce in piena autonomia, riunisce appartenenti ad ogni schieramento politico, uniti nel comune obiettivo della salvaguardia della città, e può contare sulla solidarietà e l incoraggiamento di associazioni, imprenditori locali, forze sindacali, ordini professionali ma soprattutto della larghissima maggioranza della cittadinanza. Durante il lungo colloquio sono state ribadite le motivazioni alla base della nascita del Comitato, che si sintetizzano nella necessità della definitiva chiusura, senza ulteriori conferimenti di rifiuti e con relativa bonifica della discarica di Campolescia tanto pericolosa per la salute quanto inutile per il ciclo integrato dei rifiuti. E stato tra l altro ricordato al sindaco Blaiotta come anche il Commissario per l Emergenza Ambientale, nel gennaio di quest anno, abbia chiarito che non sussistono i presupposti tecnico-giuridici per la riapertura della discarica di cui trattasi. Le affermazioni del Sindaco, che ha dichiarato come la vicenda non sia ancora del tutto definita, richiedono ora la consequenzialità e la chiarezza di azioni concrete e soprattutto rapide. Il Comitato continuerà con iniziative sempre più incisive nella sua opera di informazione e mobilitazione che cesseranno solo quando i diritti e gli interessi di Cammarata e dell intera Città di Castrovillari saranno riconosciuti. Al Sindaco è stato consegnato un documento di sintesi contenente quanto verbalmente esposto e, in aggiunta, la disponibilità, successiva alla chiusura di Campolescia, a contribuire al progetto comprensoriale di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, fino ad ora osteggiato dall Amministrazione di Castrovillari. Il comitato Cammarata contro la riapertura della discarica di Dolcetti-Campolescia. L Enel minaccia azioni legali per la mancata attivazione della centrale a biomasse del Mercure, nel Parco del Pollino, al confine tra Basilicata e Calabria, in territorio di Laino Borgo. L Enel sta valutando le più idonee azioni legali da adottare, compresa quella di risarcimento dei danni nei confronti di quanti hanno operato per ritardare e ostacolare il rigoroso iter autorizzativo di un impianto che, nel rispetto dell ambiente, produce energia da fonti rinnovabili e crea occupazione stabile, diretta e indiretta, in misura non trascurabile, afferma l azienda in una nota stampa. Un opportunità - dice l Enel - di lavoro e benessere di cui non sarebbe giusto privare quest area del Paese. L iter, che sembrava avviato alla conclusione, si è nuovamente inceppato dopo un parere dell Avvocatura dello Stato, fatto proprio dal Parco del Pollino, uno degli enti tenuti al rilascio dei pareri autorizzativi. Secondo l Enel gli effetti della Centrale del Mercure sull habitat naturale nel quale è situata, sono stati ampiamente valutati da diversi Enti con rigorosi esami. Il progetto dell impianto è stato, infatti, sottoposto a ben quattro procedimenti: procedimento autorizzativo dinanzi alla Provincia di Cosenza del 2002; Vinca (Valutazione di Incidenza Ambientale) della Regione Calabria del 2007; Vinca della Regione Basilicata del 2008; procedura in corso di adeguamento dell originaria autorizzazione. La OLA (Organizzazione Lucana Ambientalista) - Coordinamento apartitico territoriale di Associazioni, Comitati, Movimenti e Cittadini intanto confuta la posizione dell Enel affermando che il parere dell Avvocatura dello Stato ha considerato l atto di autorizzazione del Parco del Pollino espresso senza adeguata e sostanziale valutazione dei fattori di rischio. Tra i fattori di rischio, l Avvocatura inserisce il disboscamento la cui incidenza non viene esaminata (n.d.r. dal Parco) e valutata al presente, ma viene rimandata al futuro e rimane indeterminata. In sostanza è stata ribadita una carenza nel provvedimento del Parco circa l istruttoria e l analisi del fabbisogno energetico della centrale e del relativo disboscamento compostaggio, con ulteriore creazione di nuovi posti di lavoro, per gestire tutte queste fasi, ed inoltre, poiché nessuno di noi è così sprovveduto da ritenere o da far credere ai cittadini che la semplice raccolta differenziata, anche spinta al massimo, possa assorbire per intero, né in tempi rapidi, le operazioni di smaltimento, abbiamo proposto l individuazione in modo scientifico di un sito innocuo per la salute dei cittadini, in cui insediare, per un certo numero di anni, una piccola discarica di servizio, di tipo consortile, dove poter far conferire i soli Comuni del circondario, attuando tutti i controlli più spinti di legge, interamente gestita dalle istituzioni, senza i rischi e la malagestione che la ricerca del profitto da parte del privato comporta, garantendo peraltro nuovi posti di lavoro in modo trasparente. Quindi, altro che far portare i nostri rifiuti altrove, pagando prezzi altissimi: noi vogliamo smaltire i nostri, ma solo i nostri rifiuti, non in un sito già inquinato e pericoloso per i cittadini, ma in un sito nuovo, scientificamente individuato per non nuocere alla salute. Ma c è di più: il nostro Partito è altrettanto sensibile, al malessere delle classi e dei soggetti più deboli, che solo nel nostro Partito trovano ascolto e voce. Quei cittadini che non hanno ville e stipendi assicurati, quei pensionati con pensioni vergognose, quei padri di famiglie numerose con un solo salario, quegli occupati precari, grazie alle leggi inique oggi in vigore, che non riescono ad arrivare alla fine del mese, quei disoccupati gettati sul lastrico improvvisamente da leggi che proteggono solo i potenti. Ebbene, questi cittadini deboli pagano tasse altissime a Castrovillari: pagano quasi 270 euro l anno pro capite complessive; pagano l Irpef, che le leggi consentivano di evitare, a causa dei costi di una politica comunale clientelare ( euro di consulenze esterne nel solo 2006); pagano 2 milioni e mezzo l anno per trasportare la spazzatura a Crotone. Ebbene, per tutelare questi cittadini deboli, già così provati, abbiamo proposto in primo luogo che si inserisse in delibera il passaggio da un sistema di tassazione operata su un puro calcolo delle superfici abitate, come quello attuale, che penalizza i meno abbienti, ad un sistema di tariffazione, che farebbe pagare ciascuno in relazione ai rifiuti che produce. significando omissioni che vanno ad incidere non solo sull opportunità, ma anche sulla legittimità del parere di compatibilità ambientale sottolineando, inoltre, come se da un lato l uso del materiale legnoso per il funzionamento della centrale può configurare una centrale ecologica, l uso proprio di questo combustibile rappresenti il maggior rischio per l area protetta del parco perché fa prevedere con ogni probabilità, se non con assoluta certezza, che la centrale dovrebbe funzionare con la legna ricavata dal taglio degli alberi del Pollino. Anche il WWF ha espresso la propria soddisfazione per la decisione assunta all unanimità e con grande responsabilità dal Consiglio Direttivo dell Ente Parco Nazionale del Pollino di prendere atto e fare proprio il parere reso dall Avvocatura Distrettuale dello Stato di Potenza in merito alla riattivazione della Centrale di Laino Borgo, dando, quindi, mandato al Direttore Formica, di procedere all annullamento in autotutela del parere rilasciato nella Conferenza dei Servizi del 30 luglio Oltretutto, tale sistema incentiverebbe anche i cittadini a produrre meno rifiuti. Infine, abbiamo chiesto che nella delibera si prevedesse di esonerare dal pagamento della tassa sui rifiuti i disoccupati, le famiglie monoreddito, gli anziani pensionati e tutti i soggetti sociali con un reddito al disotto di una certa soglia. Queste, le nostre proposte di modifica alla delibera portata in Consiglio. Questa Amministrazione, da sette anni, è stata incapace di trovare una soluzione socialmente accettabile a questo drammatico problema; si è limitata a far pagare ai cittadini ogni anno la bellezza di 2 milioni e mezzo di euro per un servizio la cui inefficienza è sotto gli occhi di tutti, nei cassonetti stracolmi e maleodoranti e nelle discariche abusive a cielo aperto; ha contribuito a portare al fallimento la Pollino S.P.A. ed i suoi lavoratori, rinviando per anni l indizione di una gara pubblica; e ha continuato a trasportare i rifiuti a Crotone. Anzi, non ha avviato la raccolta differenziata neppure con le risorse finanziarie disponibili, ben ,00 euro, che la Regione aveva concesso per il 2007, e che poi ha minacciato di ritirare, diffidando il Comune, perché a giugno 2008 la raccolta non era ancora partita. E quando l ha avviata, il provvedimento ha riguardato una parte esigua della città, e non ha utilizzato la sola procedura utile, ossia la raccolta porta a porta. Ed infine, questo Comune, nonostante le tasse altissime che ogni cittadino paga, ha ancora, nei confronti del Commissario Regionale per l emergenza rifiuti, un debito di 1 milione e 793mila euro. Insomma, cosa ha fatto in questi sette anni? E come mai, nonostante le tasse altissime, che noi abbiamo pagato, ha ancora questo debito? Noi avremmo votato la delibera se fosse stata modificata nei termini che abbiamo esposto, difendendola e sostenendola anche nei confronti della Regione. Invece l Amministrazione, pur tra dubbi ed incertezze dei vari consiglieri, mugugni e mal di pancia vari, ha insistito nel suo progetto senza progetto (non abbiamo, infatti, visto alcun progetto tecnico), senza accogliere nessuna delle nostre istanze, tese a rappresentare gli interessi, i bisogni, ma soprattutto i diritti dei cittadini, che evidentemente non interessano a questa Amministrazione e a chi la sostiene. Per questa ragione non abbiamo potuto fare altro, nella nostra piena responsabilità di consiglieri del Partito Democratico eletti dai castrovillaresi, che votare contro un atto deliberativo contrario alla tutela dell ambiente, alla ripresa dell occupazione sostenibile, alla difesa dei cittadini più deboli, al principio di solidarietà, e al diritto alla tutela della salute. Donatella Laudadio Enel valuta azioni legali per la Centrale del Mercure In questo modo il Consiglio Direttivo del Parco ha dimostrato di agire in maniera rigorosa ed intelligente sia attuando scelte di buona e corretta amministrazione, in quanto il parere dell Avvocatura dello Stato ha evidenziato profili di illegittimità nel precedente atto autorizzativi, sia prendendo in seria considerazioni le istanza del territorio poste da sindaci, cittadini ed associazioni circa l insostenibilità della centrale così come proposta dall ENEL per i suoi impatti sull ambiente e sulla salute dei residenti. A questo punto il WWF torna nuovamente a chiedere come ha già fatto nello scorso mese di agosto a tutti gli altri enti coinvolti, ed in primis alla Provincia di Cosenza ed al Comune di Laino Borgo, di dimostrare ugual senso di responsabilità rivedendo le autorizzazioni rilasciate per impedire che l impianto possa venire autorizzato in spregio alla volontà delle popolazioni locali oltre che alle normative di tutela ambientale, ribadendo che continuerà a seguire con la massima attenzione gli sviluppi della vicenda.

8 8 anno VII - n.33 L AGENZIA NUOVA TIRRENA ASSICURAZIONI CERCA INTERMEDIARI ASSICURATIVI PER PROSSIME APERTURE DI SUBAGENZIE NEL TERRITORIO IL MOSCATO DI SARACENA 10 anni sulla cresta dell onda Produttori d eccellenza, le Cantine Viola festeggiano mietendo nuovi successi Le Cantine Viola, di Luigi Viola e figli, commercializzano, oramai, il Moscato di Saracena dal E da 10 anni, continuano, costantemente, a far parlare del loro prodotto d eccellenza. Nei giorni scorsi, infatti, presso l Auditorium dell Istituto Massimiliano Massimo a Roma, il famoso moscato prodotto nel cuore del Parco del Pollino, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento dei Tre bicchieri del Gambero Rosso. Ed il prossimo lunedi 9 novembre, sempre a Roma, presso l Hilton, il pregiato moscato saracenaro, riceverà ufficialmente anche i Cinque grappoli della guida Duemila Vini dell Associazione Italiana Sommelier (AIS). l Moscato di Saracena è un vino passito che viene prodotto esclusivamente a Saracena e, per la modalità di vinificazione, si differenzia da tutti gli altri passiti italiani. Esso prevede l utilizzo del moscatello di Saracena, uva particolarmente profumata, che viene raccolta ai primi di settembre e fatta appassire o su graticci, o, come fa la famiglia Viola, appendendo grappolo per grappolo su delle apposite reti. Il mosto, invece, è ottenuto pigiando le uve guarnacca e malvasia e fatto concentrare attraverso un processo di bollitura. Una volta prodotto, il mosto viene depositato nelle botti e in esso si mettono gli acini dell uva moscato, schiacciati leggermente, per evitare di rompere i vinaccioli. Tutto questo procedimento viene effettuato manualmente. Quest uva moscato attiva la fermentazione e resta a contatto del mosto per sei mesi e viene tolta quando ha ceduto tutti i suoi straordinari profumi. Numerosi, in questi dieci anni di attività, i riconoscimenti ottenuti dalle Cantine Viola : si parte nel 2002 con l inserimento nell Atlante di Slow Food dei prodotti tipici dei Parchi Nazionali, col simbolo di eccellenza espresso dalla chiocciolina d oro; nel 2000, il Moscato di Saracena, diventa Presidio di Slow Food e, nello stesso anno, ottiene il premio Top Hunder 2004 dal Golosario di Paolo Massobrio; nel 2007 conquista il premio dei Cinque Grappoli della guida Duemilavini dell Ais e partecipa alla finale dell Oscar del Vino (alla manifestazione conclusiva partecipano solo tre vini per ogni categoria: rosso, bianco, rosato, dolce e bollicine). Nel 2008, il Moscato della famiglia Viola è Tre bicchieri nella Guida Vini d Italia del Gambero Rosso e premio speciale come Migliore Vino Dolce d Italia (finora unico vino calabrese premiato in questa categoria) e Cinque Grappoli nella Guida Duemilavini dell Associazione Nazionale Sommelier. Nel 2009, infine, è Tre bicchieri dalla Guida Vini d Italia del Gambero Rosso e Cinque Grappoli dalla Guida Duemilavini dell A.I.S. Le Cantine Viola praticano, inoltre, l agricoltura biologica. Per questo motivo sulla guida del Gambero Rosso, il moscato di Saracena è catalogato tra i Tre Bicchieri Verdi. (b.s.) INVIARE CURRICULUM VITAE oppure contattare il numero Anna Minnicelli nel cast dei protagonisti al Teatro San Raffaele Debutto a Roma di un allieva della Scuola di Musica F. Cilea Lo scorso 25 ottobre, a Roma, sul palcoscenico del Teatro San Raffaele, una giovane allieva della Scuola Superiore di Musica F. Cilea di Castrovillari, iscritta al corso di Canto, ha debuttato in uno spettacolo dedicato alla pace nel mondo, dal titolo Concerto Pop, sotto la regia di Gianni Pera. Si tratta di Anna Minnicelli, di Rossano. Il casting per lo spettacolo si è svolto a Castrovillari i primi di ottobre presso la Scuola Cilea, in occasione di una master class tenuta dalla soprano Virna Sforza, di Roma, docente al Conservatorio Tito Schipa di Lecce, e da quest anno titolare della cattedra di Canto della Cilea, sia per la Lirica che per la musica leggera. Il maestro Sforza, terrà a Castrovillari delle lezioni a cadenza mensile; gli interessati possono collegarsi al sito e comunicare le proprie richieste. Anna Minnicelli commenta il maestro Saraceni, direttore della Cilea è una dei tanti giovani che frequentano la nostra accademia con passione e gioia. Come tanti ha iniziato per puro diletto, dimostrando con il tempo di possedere un talento particolare. Oggi ritengo che sia pronta per affrontare percorsi che la possano gratificare anche artisticamente e le auguro di riuscire ad ottenere ciò che desidera. Noi continueremo a seguirla, anche sotto il profilo didattico, come avviene per tutti gli iscritti alle lezioni di musica, sicuri che anche altri giovani talenti locali possano presto far parlare di sé. Anna Minnicelli frequenta la F. Cilea da due anni, dove segue contemporaneamente il Corso Ministeriale di Canto, finalizzato al conseguimento del diploma al Conservatorio. (B.S.)

9 anno VII - n Incontro culturale su Bernardino Telesio, nel V Centenario della nascita Il prof. Mario Vicino ha relazionato sugli aspetti artistici del Naturalismo rinascimentale Si è tenuto nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino, a Rossano, un incontro culturale organizzato dall Università Popolare e incentrato sulla figura e sull opera di Bernardino Telesio nel V centenario della nascita. Ha introdotto il Preside Giovanni Sapia, Direttore dell Università Popolare, il quale ha sottolineato l enorme importanza storica del filosofo cosentino, che con la sua opera ha contribuito in modo decisivo ad abbattere il poderoso edificio rappresentato dalla filosofia aristotelica, e ad aprire un nuovo luminoso varco al pensiero. Il professore Francesco Sacco, del Dipartimento di Filosofia dell UNICAL, ha poi relazionato su Bernardino Telesio nel contesto del Naturalismo rinascimentale Particolarmente interessante la relazione del prof. Mario Vicino, che ha illustrato il Naturalismo rinascimentale nelle arti e la figura del pittore calabrese Pietro Negroni, delineandone l opera secondo il particolare approccio storiografico della Kulturgeschichte vicino all insegnamento del Burckhardt. La comprensione più autentica dell arte di una regione sarà allora quella che consideri quel territorio in correlazione con la storia generale dell arte, come parte della grande totalità della cultura: così un opera d arte acquisterà una realtà storicamente individuata mediante il suo rapporto con realizzazioni antecedenti e successive, come parte di una continuità ininterrotta. Il docente ha sottolineato come, intorno ai primi decenni del XVI sec., cominci ad incrinarsi quella rappresentazione equilibrata, armonica, idealizzata con cui l arte rinascimentale esprimeva il mondo e il sentimento di centralità dell uomomisura di tutte le cose. Il pittore Pietro Negroni, personalità tra le più interessanti della cultura meridionale nel passaggio tra la prima e la terza generazione di manieristi, ha comunque in alcune tavole espresso contenuti naturalistici e tale caratteristica fa pensare forse ad una adolescenza trascorsa all aria aperta. Come ha mostrato anche il Bologna, Negroni è da identificare con quel giovane calabrese che, come narra Vasari nella seconda edizione delle Vite, fu a Roma, aiuto di Giovanni da Udine e poi a Napoli, compagno di Marco Cardisco. Dopo aver illustrato alcuni dipinti del maestro calabrese, fra i quali l Immacolata delle Cappuccinelle e l Assunta di Castrovillari, il prof. Vicino ha ancora sottolineato l evidenza acquisita dai colori fisiologici telesiani nel ricondurre l effetto materiale del cromatismo alle sue cause, presente anche nel metodo della scienza fisiognomica di Giambattista della Porta, come un confronto fra i coloriti e i temperamenti, richiamando i due Santi Pietro e Paolo appartenenti al polittico smembrato di San Marco Argentano, confrontati con i quattro grandi Apostoli dipinti da Dürer. Nella sua conclusione, il prof. Vicino ha affermato che nella pittura naturalistica del 500 l intelletto è cosa divina e sacra, per cui l artista ha di fronte a sé un immagine, a somiglianza dell universo, che chiamiamo mondo, nel quale hanno la loro sede tutte le cose che occupano lo spazio intero, il cielo, le stelle, il vuoto, i mari, le terre, i monti, i boschi, gli animali e tutte le altre cose esistenti, dipinte appunto naturalisticamente (ma a volte anche espressionisticamente) da Pietro Negroni. A conclusione dell incontro, il prof. Sapia ha ribadito l importanza di iniziative come queste, tese ad esaltare una figura esemplare della nostra storia regionale e nazionale, e non per sciocco campanilismo, ma per quel giusto senso di orgoglio di fronte al grande contributo (come direbbe padre Francesco Russo) della Calabria al patrimonio culturale europeo. Il Vespa Club di Castrovillari alle due giornate sulla sicurezza stradale Invitati dal Comando Polizia Municipale di Castrovillari, retto dal dott. DARIO GIANNICOLA, il Direttivo e i soci tutti del VESPA CLUB di Castrovillari hanno partecipato, con una esposizione di mezzi storici, alle due giornate dedicate alla Sicurezza ed educazione stradale il 25 e 26 ottobre. I traguardi per la Vespa non finiscono mai e il nostro movimento ce lo ha insegnato nel tempo al pari della Vespa, abituati alle tante storie di chi la ha amata e la continua ad amare.e sempre tanto l interesse che gira intorno a questo mezzo. Componente di questo è il fattore umano che nel tempo ha coinvolto milioni di Vespisti che hanno fatto la storia di questo mezzo nei suoi 63 anni di vita. L amicizia e la Vespa ci uniscono e sono la base di tante realizzazioni ed eventi. Strano quanto un mezzo meccanico possa determinare, ma per noi è stato e sarà semplicemente questo. Candida Miglio.

10 10 anno VII - n. 33 Perché non si interviene al II Circolo? Sono, quelle che seguono, segnalazioni incrociate Due distinti cittadini, denunciano al Diario le condizioni in cui versa la scuola dell infanzia di contrada Porcione. Grazie al sig. Cesare Miglio, abbiamo già visto fare bella mostra di sé, sulle pagine del nostro settimanale, grandi fascine di legna, oramai diventate secche, che giacciono lì da almeno il 31 agosto scorso, addossate alla recinzione che delimita la scuola. Ed ancora, sempre nei pressi, la foto di un tombino potenzialmente pericoloso. Anche quello, e le testimonianze fotografiche lo certificano, rimasto in quello stato, da fine estate. Si rivolge, ora, al Diario, una mamma, di cui conosciamo, ovviamente, l identità, e per una motivo molto semplice: ovvero, scrive, perché si è stancata di fare la spola al Comune di Castrovillari per far presente gli innumerevoli disagi che ci sono all asilo che frequenta la figlia. La signora, anch ella, si riferisce alla scuola dell infanzia II Circolo di via degli Ulivi. Già questa affermazione, fa alzare oltremodo la pressione, perché sintomo della esistenza di un non corrisposto desiderio di confronto tra utenti ed istituzioni Quelle istituzioni, ai vari livelli, rappresentate da persone fisiche, che in realtà dovremmo cominciare a considerare maggiormente nostri dipendenti, per la semplice ragione che siamo noi cittadini, con la nostra contribuzione, a pagare loro lo stipendio La goccia che ha fatto traboccare il classico vaso, racconta la lettrice, è stata giovedì 22 ottobre scorso quando pioveva a dirotto ed il pulmino che di solito accompagna i bambini, è dovuto rimanere fuori dalla scuola perchè il cancello non funzionava. Ho chiesto cosa avesse che non andava, e mi è stato risposto che era scarrellato e che di conseguenza non poteva essere aperto manualmente col rischio di cadere addosso a qualcuno. Infatti, continua ad essere sigillato con una catena. Il fatto è denuncia questa mamma - che tale famoso cancello è al centro di nostre continue discussioni al Comune già da due anni, ma, a quanto pare, il problema è sempre là. Crediamo possa mancare semplicemente di una buona riparazione. Cosa ci vorrà mai? Il Comune - assicura l autrice della segnalazione - è a conoscenza del problema viste le molteplici segnalazioni in tal senso anche da parte della scuola stessa. Ci chiediamo: cosa dobbiamo aspettare, cari enti, pardon, cari funzionari, che succeda, disgraziatamente, l irreparabile per darci una mossa? La signora, che ha preferito restare anonima, ci dice che è stanca di queste prese in giro, perchè tali sembrano essere: i genitori quando hanno dei reclami da fare, puntualmente vengono sballottati da un ufficio all altro. E non è certo gratificante, per le istituzioni, dare questa immagine di sé. Alla fine un invito: invece di litigare per il predominio politico, perchè la nostra Giunta non prende in considerazioni anche queste cose? In fin dei conti, anche gli asili fanno parte di Castrovillari., non abbelliamo solo il Parco giochi, ma vediamo di sistemare anche il tombino vicino all asilo che è stato nascosto da una pietra invece di essere riparato. La saggezza amministrativa, ed il cuore di una mamma, suggerisce tutto questo. E chiedere troppo ad una Amministrazione così attenta alle grandi opere pubbliche, al marketing territoriale per la valorizzazione delle imprese locali, alle politiche ambientali, di dedicarsi anche al quotidiano? Sbagliamo, o esiste addirittura una delega assegnata dal primo cittadino a qualcuno dei suoi assessori, in tal senso? G.S. E se, invece, su Monte Sant Angelo tutti i lettori sensibili a questa iniziativa. Dimenticavo di fare un sondaggio tra i lettori per trovare un posto alternativo che possa ospitare la statua di San Francesco. Antonio Contin Egregio Direttore, sfruttando l idea del lettore che, al posto di quelle brutture che da anni deturpano l immagine dell incantevole Monte Sant Angelo, propone la realizzazione di una statua di San Francesco di soli 30 mt., ho pensato di realizzare un monumento di una magnificenza tale da far invidia al Cristo di Maratea, al Cristo sul Pan di Zucchero in Brasile e addirittura alla statua della Libertà in America. Pensando al fatto che a dicembre dovrebbero iniziare i lavori per la costruzione del Ponte sullo stretto, ho fatto lavorare il mio cervello che fino a questo momento si era del tutto atrofizzato dovendo leggere le solite notizie: navi radiottive affondate, politici indagati o cantantucoli di passaggio in Calabria con la faccia tosta di criticare i calabresi. Ditemi voi dove potevano abbandonare le navi se non in Calabria dove abbiamo 800 Km. di costa; i politici che rubano sono ampiamente giustificati avendo avuto dal Signore il dono del libero arbitrio ed il cantantucolo di passaggio ha parlato troppo senza pensare, se avesse avuto modo di osservare meglio avrebbe notato che Dio non ha sbagliato nel creare la Calabria ma alcuni calabresi. Ho pensato ad un progetto abbastanza ardito e molto costoso: ho sostituito San Francesco, ritenendolo un santo un pò provinciale e poco conosciuto in ambito internazionale, sostituendolo con chi sta quasi più in alto del signore: San Silvio ampiamente apprezzato persino dai comunisti russi che notoriamente non sono credenti ed in più potrebbe contribuire con qualche milioncino di euro alla realizzazione del mio sogno. Il monte Sant Angelo dovrebbe essere portato ad oltre mt. E sulla sua sommità è prevista una piattaforma che oltre ad una copia della cupola di San Pietro dovrebbe ospitare la statua del redentore Silvio di oltre 100 m. di altezza oltre che sopportare la presenza di milioni di fedeli che ogni hanno farebbero il pellegrinaggio nella bella, fiorente e ospitale Castrovillari. Gentile Direttore, spero che oltre a darmi ospitalità sulle pagine del Diario, se il progetto è di vostro gradimento, potreste promuovere una raccolta fondi tra La Dirupata dipinta di blu Mentre il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, intende perseguire l ambizioso traguardo circa il ripristino di una parte della Ferrovia Calabro- Lucana a scartamento ridotto per scopo turistico, ed esalta le peculiarità e le straordinarietà del Parco che potrebbero, in tal modo, essere apprezzate maggiormente attraverso un escursione in trenino, paradossalmente, però, chi in questi giorni viaggia sulla strada Provinciale 241 tra Morano e Campotenese, viene colpito dal colore azzurro che a tratti imbratta muretti e gardrail trasformando in pista automobilistica una delle arterie più pittoresche del Parco che cammina quasi parallelamente alla tanto decantata ferrovia da recuperare. Un vero e proprio pugno nell occhio che offende il paesaggio ma che poco importa ai nostri premurosi amministratori, ambientalisti e dirigenti dell Ente Parco che, ancora una volta, hanno dato il via alla Cronoscalata del Pollino che si è disputata domenica 12 ottobre e che ha creato il solito scempio, sommergendo di rifiuti l intera zona, disturbando l ambiente e la fauna con rumori assordanti e recando danni alla vegetazione che, ogni volta, viene messa a dura prova dagli spettatori che si inerpicano fin dove riescono a trovare un posto comodo per godersi la gara, calpestando e distruggendo, così, le piante scomode per i loro improvvisati pic-nic. Ma la cronoscalata è uno sport ecocompatibile da svolgersi nel cuore di un parco, in una zona di grande pregio naturalistico? Sicuramente no, ma è erroneamente considerata un attrazione turistica di rilancio che non persegue, però, la salvaguardia dell ambiente, anzi, lo deturpa, che non lo valorizza, ma lo svende a chi vuole provare il brivido della competizione. E allora, cari amanti della natura, non ci resta che sopportare questa nota dolente di colore blù che deturpa il verde della vegetazione e aspettare che le prime piogge provvidenziali la lavino cancellandola fino al prossimo anno. Lettera firmata Il Diario di Castrovillari e del Pollino Periodico associato all Unione Stampa Periodica Italiana Registrazione Tribunale di Castrovillari n. 1/2005 Iscrizione R.O.C. n Edito da Associazione Culturale PromoIdea Pollino Sede legale via Cairoli, Castrovillari Stampa: AGM Castrovillari - tel Tiratura: copie Distribuzione gratuita il sabato e la domenica a Castrovillari, Civita, Frascineto, Morano Calabro, San Basile, Saracena Direttore Responsabile - Giuliano Sangineti Direttore Editoriale Angelo Filomia Segretaria di redazione Stefania Ruotolo La collaborazione alla testata è libera e gratuita. Il settimanale è aperto a tutti coloro che desiderino collaborare nel rispetto dell art. 21 della Costituzione che così recita Tutti hanno diritto di manifestare il proprio pensiero con la parola, lo scritto ed ogni altro mezzo di diffusione, non costituendo, pertanto, tale collaborazione gratuita alcun rapporto di lavoro dipendente o di collaborazione autonoma.la Direzione si riserva di apportare modifiche agli articoli inviati che dovranno avere preferibilmente lunghezza non superiore a 35 righi standard ed inviati per posta elettronica all indirizzo: Eventuale materiale non pubblicato non verrà restituito. E consentita la riproduzione anche parziale dei testi citandone la fonte. Scriveteci a: Visitate il sito web ww.ildiariodicastrovillari.it

11 anno VII - n San Basile. Il Sindaco Tamburi scende dal piedistallo e. sale in cattedra In occasione dell incontro svoltosi martedì 27 ottobre scorso, nel Municipio di Lungro, al quale hanno partecipato i Sindaci di etnia arbreshe ed i Dirigenti scolastici delle Comunità albanofone, si è appreso, dal Vicepresidente della Giunta regionale della Calabria, prof. Domenico Cersosimo, invitato per l occasione, che si concretizzerà, verso la fine dell anno, dopo i prossimi appuntamenti col Governo centrale nella Conferenza Stato-Regioni, la seconda fase della razionalizzazione scolastica denominata Dimensionamento dei Plessi. La evidente preoccupazione ha spinto il Commissario straordinario del Distretto Scolastico n. 19, Gianni Donato, a sollevare immediatamente il problema attraverso una missiva inviata al Presidente della Provincia, Mario Oliverio, e al Governatore regionale, Agazio Loiero. L attuazione di questa operazione, ancora più penalizzante di quella relativa al dimensionamento delle scuole, è stata ritardata a causa delle pressioni effettuate, nello scorso anno, dai Presidenti delle Regioni, ma ora, su pressante insistenza del Ministro della Pubblica Istruzione, dovrà essere attuata e le conseguenze sulle Istituzioni scolastiche dei piccoli comuni italiani saranno, a dir poco, devastanti, scrive Donato. Infatti ciò, che con un espressione burocratica e ragionieristica, apparentemente innocua, viene definito Dimensionamento dei Plessi, non è altro che la drammatica, drastica e totale soppressione fisica delle scuole, già dimensionate e verticalizzate, di quei piccoli comuni nei Europee. Il Tar del Lazio conferma le ragioni di Gino Trematerra Apprendiamo con soddisfazione la notizia del pronunciamento del Tar del Lazio a favore dei primi dei non eletti al Parlamento di Strasburgo nella circoscrizione Sud il 6 e 7 giugno scorsi. A darne notizia, in una dichiarazione, il consigliere regionale e segretario regionale dell Udc, Francesco Talarico. Il Tribunale amministrativo afferma Malarico - ha, infatti, ritenuto fondati i ricorsi circa la ripartizione dei seggi all Europarlamento e ha trasmesso i relativi atti alla Corte Costituzionale. E un primo, importante, passo avanti nella direzione del riconoscimento definitivo delle ragioni di tre ricorrenti, primi dei non eletti al Parlamento di Strasburgo, tra i quali il nostro conterraneo, onorevole Gino Trematerra, esponente di primo piano dell Udc. Si tratta, in sostanza, della redistribuzione dei seggi in tutt Italia, in quanto sono stati proclamati eletti solo 15 eurodeputati, invece dei 18 previsti dal decreto del 1 aprile del 2009 del Presidente della Repubblica, in base alla popolazione della circoscrizione Sud, risultante dal censimento del La prospettiva positiva che si apre ora con la sentenza del Tar del Lazio, in sostanza, significa che potranno essere restituiti tre parlamentari europei all Italia meridionale, assegnati arbitrariamente alle circoscrizioni Nord e Centro. Per l Udc calabrese, tale prospettiva costituisce motivo di particolare compiacimento, poiché si vedrebbe realizzato il riconoscimento delle legittime aspettative di Trematerra e del proprio elettorato. quali la popolazione scolastica non supera i 30 alunni nelle materne, i 50 nelle elementari, i 45 nelle medie ed i 50 nelle superiori. Si verificherà, se non si correrà ad immediati ed urgenti ripari, una vera e propria ecatombe di scuole, cancellate dalla sera alla mattina, nei piccoli centri, e gli alunni, soprattutto i più piccoli, saranno costretti ad emigrare in un altra scuola nei paesi vicini, più popolati, con tutte le conseguenze immaginabili ed inimmaginabili per se stessi e per le famiglie, costrette a sobbarcarsi, anche, oneri impropri e contrastanti con il diritto allo studio sancito dalla Costituzione e dalle leggi nazionali e regionali. Per non parlare, poi, delle gravissime conseguenze per l occupazione del Personale docente ed ATA, nonché per la già asfittica economia di questi paesi. Nel nostro Distretto, continua Donato, per i dati che abbiamo attualmente a disposizione, dovrebbe cadere una pietra tombale sulle scuole di San Basile, di Civita, di Acquaformosa, di Papasidero, sul professionale di Lungro e, qualora l attuazione di questo dimensionamento dovesse avvenire fra un anno, anche di altre località, soprattutto nei centri albanofoni. E necessario, pertanto, che le Amministrazioni e le istituzioni politiche locali si mobilitino, così come ha già promesso di fare la Regione Calabria per bocca del Presidente Loiero e dell Assessore Cersosimo, e Scuola. Ed ora attenzione al dimensionamento dei plessi La preoccupazione del Commissario straordinario del Distretto Scolastico n. 19, Gianni Donato che la Provincia, alla quale toccherà poi attuare i provvedimenti, si faccia promotrice di iniziative tempestive ed idonee affinché sia scongiurata questa sciagura e siano, nel contempo, indicate soluzioni che salvaguardino, non solo gli interessi degli alunni, delle famiglie, dei cittadini, dei docenti, dei non docenti, Il Consiglio regionale della Calabria ha approvato la proposta di modifica, in adesione all impugnativa del Governo, della legge per lo svolgimento delle elezioni primarie per la scelta del candidato alla presidenza della Regione. Un primo testo della legge, approvato il 17 agosto scorso, era stato impugnato dal Governo il 2 ottobre davanti alla Corte costituzionale. Il testo emendato, votato dal Consiglio Regionale, va a sanare i vulnus costituzionali sollevati dal Governo, aprendo, così, la strada all istituzione della consultazione dei cittadini. Modifiche sostanziali, rispetto al testo originario, riguardano l art. 2, che nelle nuova versione non impongono tassativamente ai partiti e ai gruppi politici di ricorrere allo strumento delle primarie, ma se ne offre la possibilità senza obbligatorietà. Emendato anche l art. 6, nella parte in cui obbligava, chi sceglieva di partecipare alle primarie, a versare una cauzione di diecimila euro, così come l art. 8, con cui si obbligano i comuni soltanto a predisporre le urne per la conservazione delle schede e vengono cancellati quegli aspetti legati alla potenziale violazione della segretezza del voto (nel testo originario, urne separate Vivace seduta quella tenuta sabato 24 ottobre nel piccolo centro del Pollino. Sala consiliare gremita, come nelle grandi occasioni, e ben sette punti all ordine del giorno. Momento culminante il penultimo: l esame della lettera, inviata da due consiglieri di minoranza (G. Lanza e A. Pugliese) al Sindaco ed ai Responsabili di Servizio del Comune, con oggetto: Il diritto di accesso agli atti amministrativi da parte dei consiglieri comunali nonché i doveri dei dipendenti comunali. Tale missiva, letta in Consiglio dal Sindaco, nella parte giuridica rivendicava sia l accesso indiscriminato agli atti da parte dei consiglieri, sia la inequivocabilità della normativa in materia. Inoltre, gli autori della missiva, invitavano (letteralmente) il Sindaco a.scendere dal piedistallo e ad assumere un atteggiamento più rispettoso verso i dipendenti e verso i consiglieri.. Articolata e puntuale l analisi e la replica del Sindaco Tamburi, che ha ribadito innanzitutto la propria stima ed il proprio rispetto per le professionalità presenti in Comune, passando poi all evoluzione della normativa giuridica che regolamenta la materia del diritto di accesso. Partendo dalla legge 241/90 che finalmente riconosce ed inserisce, nei procedimenti amministrativi, la partecipazione del cittadino, passando per il TUEL 267/00 e procedendo nel suo excursus normativo con la citazione di pronunce del Consiglio di Stato, sentenze del TAR, pareri del Ministero dell Interno, pareri della Commissione per l accesso agli atti. Normativa alla mano, il Sindaco evidenziava inequivocabilmente la superficialità delle affermazioni giuridiche contenute nella lettera dei consiglieri Lanza e Pugliese, i quali avevano sostenuto che:.il diritto di accesso agli atti amministrativi dei consiglieri comunali, non prevede alcun limite. L accesso agli atti prevede invece diversi limiti: l essere utile all espletamento del mandato; il divieto di accesso a dati sensibili dei cittadini (orientamento sessuale e religioso, stato di salute, origine razziale); la non genericità della richiesta; il non intralcio all attività amministrativa; il corretto indirizzo delle richieste di accesso (al responsabile del servizio competente e non al Sindaco). Tamburi, ancora, ha dato lettura dell art. 34 del Regolamento del Consiglio Comunale, intitolato i diritti dei consiglieri, dove è esplicitato, in modo preciso, anche un limite di riservatezza (è paradossale osservare che Sindaco all epoca dell approvazione del Regolamento, nel 2001, era l attuale consigliere di minoranza Pugliese, cofirmatario della lettera in esame, che ben dovrebbe conoscere il contenuto di tale articolo). Ma il Sindaco è andato oltre, invitando solennemente il capogruppo di minoranza Lanza ad affermare (seccamente: si o no! ) se gli fosse mai stato negato l accesso ad alcun atto. Impietrito, il consigliere Lanza, ammetteva che non gli era stato mai negato alcun atto. Il Sindaco ribadiva, quindi, che nessuna richiesta, debitamente inoltrata, era stata o sarà mai negata, dato che la trasparenza regna sovrana e che (testuali parole del Sindaco) in questa Amministrazione non ci sono scheletri nell armadio. Dopo aver completamente disarticolato le argomentazioni giuridiche delle affermazioni della minoranza, lo stesso ha, poi, provveduto, con grande eleganza, a smantellare anche le osservazioni politiche della predetta missiva. Il rispetto per il fondamentale ruolo che i dipendenti comunali ricoprono in Amministrazione, viene garantito dalla nuova Amministrazione. Inoltre, gli stessi dipendenti, non hanno bisogno di consiglieri di minoranza che si ergono a paladini della giustizia, in quanto è questo un ruolo che non compete in capo ai consiglieri, considerando, inoltre, che il rapporto tra dipendenti ed amministratori, è caratterizzato da un forte spirito di collaborazione, grande stima reciproca e lealtà. Purtroppo, invece, è da sottolineare, da parte della minoranza, lo scarso rispetto per il ruolo istituzionale che ricopre il Sindaco, facendosi portatrice, riferendosi al primo cittadino, di espressioni quali scendi dal piedistallo, affermazioni alquanto rozze e che certamente poco si addicono al linguaggio di un politico. Davvero un esemplare lezione di diritto amministrativo e di professionalità da parte del neo Sindaco, nei confronti della minoranza la quale, probabilmente, vive ancora in perenne campagna elettorale. Pa. Pis. dei Comuni interessati, ma la stessa sopravvivenza di antiche e nobili comunità locali che dall applicazione di questa nefasta normativa subirebbero un colpo mortale! Una proposta decisiva potrebbe essere quella legata alla salvaguardia di un etnia particolare, di una lingua, di un culto, di tradizioni, uniche, speciali e peculiari, come quelle arbreshe. Questo Distretto scolastico, conclude Gianni Donato, come sempre, è pronto a combattere al fianco delle istituzioni e delle comunità locali per salvaguardare la dignità e la grande tradizione della nostra scuola e per contribuire allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio dove, da anni, svolge un importante funzione propositiva, di stimolo, di denuncia, di supporto alle Istituzioni scolastiche. (g.s.) Passa in Consiglio Regionale la modifica a legge sulle primarie e identificate dal medesimo colore della scheda che deve esservi inserita), con l inserimento dell obbligo, in capo ai sindaci, di sostituire la surrogazione normale in caso di legittimo impedimento di un presidente di seggio. E stato emendato anche l art. 9, con la specificazione sulla scelta di uno solo dei candidati da parte dell elettore alla carica di Presidente e sulle coalizioni che lo sostengono. Nell art. 10 del vecchio testo, per evitare cause di nullità del voto, viene aggiunta e sancita l osservanza del più ampio riconoscimento della manifestazione dell elettore, così come all art. 11 del nuovo testo si fa obbligo ai presidenti di seggio di consegnare all ufficio elettorale comunale il verbale di scrutinio, le schede scrutinate e le altre schede. L art. 15, infine, consente il rimborso delle spese sostenute dai comuni entro 90 giorni dallo svolgimento delle primarie a seguito di rendiconto. Sono abrogate le precedenti norme che prevedevano il rimborso delle spese sostenute ai soggetti che partecipavano alle primarie nella misura di 0,50 euro per ciascuna scheda votata in favore della rispettiva lista.

12 12 anno VII - n.33 Cosenza la provincia calabrese con maggiori morti bianche A denunciare il dato, il direttore regionale dell Inail, il castrovillarese Mario Lo Polito In provincia di Cosenza, si è registrato il più alto numero di morti sul lavoro (12) della Calabria nel Un risultato dovuto anche alla maggiore vastità del territorio e la maggiore industrializzazione della provincia della Calabria citeriore. Il dato è emerso dal Rapporto annuale sull andamento degli infortuni sul lavoro nella regione, presentato a Catanzaro, nel corso di una conferenza stampa, del direttore regionale dell Inail, il castrovillarese Mario Lo Polito. Nella provincia di Cosenza lo scorso anno, secondo quanto riporta il rapporto dell Inail, sono stati registrati 12 decessi con un aumento rispetto al dato del 2007 Diana (Prc) In ordine i conti della Provincia di Cosenza In merito all esito dell indagine ispettiva della Ragioneria Generale dello Stato, della quale è stata interessata l Ente Provincia di Cosenza, intendiamo esprimere soddisfazione e compiacimento per l avvenuta conferma che l Ente gode di buona salute. E quanto afferma in una nota il capogruppo del PRC e Presidente Commissione Bilancio e Programmazione alla Provincia di Cosenza. Infatti (ma noi lo sapevamo già che i conti della Provincia erano in ordine), la conferma prosegue Diana - venuta prima dalla Corte dei Conti e poi dalla stessa Ragioneria dello Stato, certifica che in questi anni il ruolo politico-amministrativo svolto dal Presidente Oliverio e dalla sua compagine rappresenta un nuovo riconoscimento per il rigore, la moralità e il buon governo che regna nella Provincia del quale sarebbe opportuno che fosse preso ad esempio da molti altri Enti. Inoltre, intendiamo stigmatizzare il comportamento irresponsabile delle forze di opposizione le quali, attraverso la politica del sospetto, svolta in questi anni, hanno ulteriormente dimostrato che non hanno per niente la cultura di governo ma solo pressapochismo e poche idee programmatiche. Infine, rivolgiamo un augurio e un ringraziamento all intera amministrazione Oliverio, al Direttore Molinari e a tutti gli uffici che hanno contribuito a portare in alto il buon nome della Provincia di Cosenza. quando se ne verificarono 9. In provincia di Reggio sono stati 8 gli incidenti mortali sul lavoro, in calo rispetto al dato precedente 13. Meno morti anche nelle province di Catanzaro 4 (5),Vibo 1 (4) e Crotone 2 (4). Dei infortuni registrati complessivamente dal Pollino allo Stretto nel 2008 in calo rispetto ai dell anno precedente il primato spetta ancora alla provincia di Cosenza, dove se ne sono verificati (5.132) seguita da Catanzaro (3.886). In crescita gli infortuni a Reggio con 3.239, a fronte dei del periodo precedente, e a Crotone con 969 (962) del periodo precedente. Segno meno anche a Vibo dove sono stati gli infortuni contro i dello scorso anno. Per settori di attività dove, comunque, nel 2008 si registra complessivamente un calo del 2,5% rispetto all annualità precedente, il numero maggiore di infortuni appartiene all industria, , con un calo del 3,2 rispetto all anno precedente (12.067). In testa le costruzioni, con denunce (1.933). Segue il manifatturiero (1.557) ed il commercio (1425). Aumentano gli infortuni nel settore trasporti e comunicazioni (1.281) e tra i dipendenti conto Stato (1.083). Provincia: al via i lavori della strada dell area urbana-sibaritide Parte il primo lotto funzionale dell arteria di comunicazione che collegherà l Area Urbana di Cosenza con la Sibaritide. Si tratta - spiega una nota della Provincia - di una strada a scorrimento veloce che si sviluppa lungo la riva del fiume Crati ed arriva fino allo svincolo A3 di Tarsia per poi proseguire fino al Porto di Corigliano by-passando l invaso della diga di Tarsia. Lungo il tracciato sono previsti anche due nuovi attraversamenti del Crati per realizzare un organico collegamento con l area urbanizzata a sinistra del fiume. La gara del primo lotto, per cui sono stati già destinati 30 milioni di euro, ed è stata pubblicata sia su Gazzetta Europea che su Gazzetta Ufficiale, interessa il tratto tra lo svincolo A3 di Tarsia e la Diga e sarà aggiudicata entro la fine dell anno. Entro la prossima primavera sarà aperto il cantiere con l inizio dei lavori.

13 anno VII - n novembre: tra fiori e ricordi A Castrovillari e nei cimiteri dei paesi vicini, è già cominciato da tempo, il mesto pellegrinaggio alle tombe dei propri cari scomparsi. Fiori e lumini, anche quest anno, saranno i protagonisti del ricordo, nel comune sentire che, in questa maniera, si possa quasi alleviare il dolore della loro scomparsa dimostrando, altresì, una forma di rispetto e di amore verso chi non c è più. La commemorazione dei Defunti, dovuta, nel 998, soprattutto all iniziativa dell abate di Cluny, S. Odilone, non era del tutto nuova nella Chiesa, poiché, ovunque si celebrava la festa di tutti i Santi, il giorno successivo, era dedicato alla memoria dei defunti. Il fatto che un migliaio di monasteri benedettini dipendessero da Cluny, favorì l ampio diffondersi della commemorazione in molte parti dell Europa settentrionale. Poi anche a Roma, nel 1311, venne sancita uffìcialmente la memoria dei defunti.tra il popolo, le vecchie abitudini furono adattate alla nuova festa e al suo mutato significato, mantenendo la credenza che in quei giorni i defunti potevano tornare tra i viventi, vagando per la terra o recandosi dai parenti ancora in vita. Nelle comunità arbereshe dell Eparchia di Lungro e dell Eparchia di Piana degli Albanesi, i defunti si commemorano secondo la tradizione orientale di rito greco-bizantino e le celebrazioni vengono effettuate nelle settimane precedenti la Quaresima. Una delle cappelle più frequentate nel Cimitero di Castrovillari, anche quest anno, sarà quella dove riposano i resti di Suor Semplice Maria Berardi, meglio conosciuta come Zì Monica, all indomani della notizia che la Conferenza Episcopale Calabra ha dato parere favorevole all avvio dell istruttoria per la sua canonizzazione. Il presidente dell associazione omonima, Antonio Buffone, porta a conoscenza dei fedeli che nei prossimi domenica 1 e lunedì 2 novembre, la cappellina resterà aperta mentre venerdi 6 novembre alle ore 15.00, vi sarà celebrata la santa messa. Segnaletica bilingue per le comunità albanese ed occitana Il territorio della provincia di Cosenza, nella quale sono presenti comunità di lingua Albanese ed Occitana, sarà presto dotato di cartelli stradali e turistici bilingui. Lo prevede un progetto in avanzata fase di realizzazione, frutto di una partnership tra Provincia ed Università della Calabria, che prevede la sistemazione dei nuovi indicatori di direzione ed informativi in prossimità dei nodi stradali che si diramano per le comunità appartenenti alle minoranze linguistiche storiche provinciali, a partire dalle grandi vie di comunicazione quali autostrade e superstrade. 228, complessivamente, le tabelle, oltre a 96 cartelloni stradali informativi (2 per comunità), che saranno sistemate all ingresso dei centri abitati, secondo una mappatura indicata dalle varie amministrazioni comunali. Il progetto, inserito nelle azioni dell Amministrazione di tutela delle minoranze linguistiche storiche, intende nel contempo promuovere una diffusa attenzione verso una specificità etnica rimarcata anche graficamente dal codice linguistico ed attivare un servizio informativo indispensabile per i turisti. Il progetto in collaborazione con l Università della Calabria, con il coordinamento del prof. Francesco Altimari, evidenzia attraverso la certellonistica i simboli dell identità locale quali il costume, il rito religioso, le tradizioni artistiche, culturali, enogastronomiche. Un modo efficace per richiamare la straordinarietà di un patrimonio unico e renderlo partecipato precisa l Assessore alle Minoranze Linguistiche Maria Francesca Corigliano, che ha incontrato i Sindaci dei Comuni interessati, che, si ricorda, sono, per l area Occitana Guardia Piemontese, e per quella Arbëreshe: Acquaformosa, Castroregio, Cerzeto, Cervicati, Civita, Falconara Albanese, Firmo, Frascineto, Lungro, Mongrassano, Plataci, San Basile, San Benedetto Ullano, San Cosmo A., San Demetrio C., San Giorgio A., San Martino di Finita, Santa Caterina A., Santa Sofia d Epiro, Spezzano A., Vaccarizzo A. I cartelli in doppia lingua sono stati preparati e saranno installati anche nelle località: Farneta (frazione di Castroregio), Cavallerizzo (frazione di Cerzeto), San Giacomo di Cerzeto (frazione di Cerreto), Eianina (frazione di Frascineto), Marri (frazione di San Benedetto Ullano) e Macchia Albanese (frazione di San Demetrio Corone). UR MARKET CORTESIA supermercato QUALITA CONVENIENZA Corso Garibaldi, Castrovillari Tel Studio Tecnico Ing. I. Tocci Consulenze e controlli su edifici e strutture Via Mazzini, 13 - Castrovillari Tel Valutazione del grado di sicurezza delle strutture Monitoraggio nel tempo di lesioni e crepe sulle strutture PRINCIPALI INDAGINI ESEGUITE RILIEVO ARMATURE METALLICHE CAROTAGGI INDAGINI SONREB (SCLEROMETRO - ULTRASUONI) ALTRO COSTRUZIONI ESISTENTI Caratterizzazione meccanica dei materiali con individuazione dei livelli di conoscenza e dei fattori di confidenza, in conformità alle nuove Norme tecniche per le costruzioni (punto 8 D.M. 14/01/08 e punto C8 circolare applicativa n. 617 del 02/02/09)

14 14 anno VII - n. 33 Maxi evasione fiscale a Castrovillari Maxi evasione fiscale da 15 milioni di euro messa in atto da una cooperativa di Castrovillari è stata scoperta, nello scorso fine settimana, dagli uomini della Guardia di Finanza. La società cooperativa opera, anche nella provincia di Forlì, nel settore dei lavori generali di costruzione di edifici. La cooperativa, dall inizio della sua attività, ha sistematicamente omesso di istituire le prescritte scritture contabili obbligatorie, allo scopo di rendere difficile la ricostruzione del proprio giro d affari, rivestendo così la qualifica di evasore totale. Sempre con il precipuo intento di frodare l erario, GdF sequestra 24 tonnellate di alimenti scaduti La Guardia di Finanza della compagnia di Sibari, ha sequestrato latte, biscotti, detersivi, pandori, panettoni e molta altra merce, per un totale di 24 tonnellate, conservata in un magazzino di Francavilla Marittima, tutto con la data di scadenza abbondantemente superata. Per violazione delle disposizioni in materia di disciplina igienica della produzione e vendita di alimenti e bevande, è stato contestualmente denunciato a piede libero alla Procura di Castrovillari, L. F. S., di Francavilla, amministratore della società di distribuzione all ingrosso nel cui magazzino le fiamme gialle hanno scovato i prodotti alimentari. Alcuni dei quali erano scaduti addirittura nel Le indagini ora puntano ad appurare gli eventuali negozi che si sono serviti dalla ditta. per sede legale era stata indicata una casa rurale isolata, disabitata ed ubicata in una contrada sperduta, difficilmente rintracciabile anche per la mancanza dell indicativo del numero civico e della via. Le Fiamme Gialle, sono comunque riuscite ad individuare i responsabili dell ingente evasione d imposta, grazie all utilizzo e all incrocio dei dati risultanti dalle varie banche dati di cui può avvalersi l amministrazione finanziaria, in primis l anagrafe tributaria. E difficile, infatti, che non vi sia una qualche piccola traccia che non lasci presupporre l esistenza di un attività imprenditoriale per quanti sforzi possano essere fatti al fine di occultarne al fisco l esistenza. E così, in questo caso, la paziente e laboriosa attività di investigazione ha prodotto i suoi frutti. Una volta scoperta la società cooperativa fantasma, sono stati intrapresi i controlli utilizzando in particolare lo strumento degli accertamenti bancari. L attenta ed approfondita analisi condotta attraverso la copiosa documentazione bancaria, resa peraltro difficoltosa dalla mancanza di documenti contabili e di una struttura amministrativa ed operativa societaria, permetteva il recupero a tassazione di ben 15 milioni di euro di elementi positivi di reddito non dichiarati e la constatazione di 1,5 milioni di euro di iva non versata. L ingentissima evasione, ha, inoltre, comportato la configurazione di reati tributari previsti dal decreto legislativo n. 74/2000. In particolare, sono stati segnalati all autorità giudiziaria due soggetti per omessa dichiarazione ai fini delle imposte sui redditi e sul valore aggiunto (reclusione da uno a tre anni) e l occultamento o distruzione di documenti contabili (reclusione fino a cinque anni). Campotenese. Il raccordo sul ponte Povella già posto in sicurezza Dato alle stampe I passeri di una sera, di Arnaldo Lo Tufo L autore moranese esordisce con una miscellanea di poesie e preghiere Pubblicati da Trisauro editore, I passeri di una sera, prima miscellanea di poesia, dediche e preghiere realizzata dal moranese, Arnaldo Lo tufo. Si tratta di un volumetto accattivante nella grafica e ricco nei contenuti. Un opera annunciata da tempo, che arriva alle stampe dopo anni di ricerca sperimentata e vissuta sulle note anguste di un esistenza i cui chiaroscuri, ampliando gli orizzonti dell anima si interpongono fra Cielo e Terra, Trascendenza e Immanenza, come alleati custodi dell eterno ossimoro bene/male che tormenta e consola, umilia ed esalta, uccide e fa risorgere. V è dolore e speranza nei versi di Lo Tufo. La speme che nasce dalla fede in un Dio che opera prodigi e dalla consapevolezza che Colui che ti ha creato senza di te non può salvarti senza di te. Con sorprendente semplicità, scevro da leziosi tecnicismi o intrecci ermetici, oltre le norme soffocanti della metrica, le gabbie del lessico, l enchiridio, la cui prefazione è firmata da Pasquale Lombardi e don Giuseppe Lombardi, propone ben sessantacinque componimenti, dei quali alcuni in dialetto moranese, di grande impatto emotivo, capaci di suscitare nel lettore l interesse e la curiosità che sovrintendono al desiderio, meglio al bisogno, insito in ogni essere, di scrutare, cioè, l animo umano, del poeta, per attingere quell acqua inesauribile che sgorga dai versi e lenisce la fatica, il peso dei giorni che inquieti alternano fugaci albe a cupi tramonti, caduche felicità a perenni affanni... Poesie, dicevamo, ma soprattutto elegie offerte con modestia, in punta di piedi, quasi a temere di infastidire. Ma a quanti accingendosi alla lettura sapranno apprezzare la purezza di sentimenti che innervano l opera di Lo Tufo, non riuscirà difficile notare tra le righe la spontaneità con cui l autore trasferisce pensieri, immagini sulla carta. Si potrebbe leggere d un fiato Passeri di una sera, ma per carpirne il messaggio meglio indugiarvi, senza pregiudizi, assaporandone talvolta la cruda durezza, tal altre il calore. Fosse un pittore, racconteremmo di lui della fluidità del pennello e della capacità di abbinare cromie e forme; un poeta, non lo puoi racchiudere nei limiti dello spazio e del tempo, né gli aggettivi possono penetrarne in profondità lo spirito. E allora che dire di loro? Che sono nobili cantori del cuore, sensibili, raffinati e con una grande dignità la dignità di uomini sempre liberi, che amano e si misurano con le gioie e le sofferenze della quotidianità, con la complessità delle problematiche esistenziali che caratterizzano l incedere precario delle creature. Lo avranno già scritto e detto altri, si obietterà... Forse ma tant è, e volentieri ci associamo. Pino Rimolo A3/SA RC tratto moranese: indicate le aree da espropriare 60 giorni per le osservazioni al Responsabile Procedimento Se qualcuno ha qualcosa in contrario, parli ora o taccia per sempre. L Anas ha pubblicato l avviso con le indicazioni delle aree da espropriare perché interessate dai lavori del tratto autostradale più dibattuto d Italia, la Salerno-Reggio Calabria, che l esecutivo vuole terminare entro il A partire da questo momento, gli eventuali portatori di interessi pubblici o privati individuali o collettivi nell area del comune di Morano Calabro, hanno 60 giorni per far pervenire al Responsabile del Procedimento - indicato nella persona dell ing. Maurizio Aramini - le proprie osservazioni (idonee memorie scritte e documenti a mezzo raccomandata A.R.) che saranno valutate da questa Società qualora pertinenti all oggetto del procedimento, si legge nella nota dell Anas. Pena la decadenza. In particolare, il progetto definitivo interessa 11,1 km di autostrada per l ammodernamento del macrolotto 3 - parte 3 nel tratto dell autostrada A3 SA-RC compreso tra il km 173,9 e il km 185,0. Gli elaborati progettuali relativi all integrazione oggetto della presente pubblicazione sono depositati presso il Comune di Morano Calabro Ufficio Tecnico, piazza Giovanni XXIII, Morano Calabro, dove possono essere visionati nei giorni e negli orari di ricevimento al pubblico; l Ufficio Speciale per l Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria Ufficio per le Espropriazioni, Contrada Ligiuri Cosenza, dove potranno essere visionati nei giorni di martedì e giovedì dalle ore alle ore 12:00; la Regione Calabria, nucleo VIA presso l Assessorato Urbanistica Ambiente - Viale Isonzo Catanzaro. Le osservazioni, invece, dovranno essere inviate al Responsabile del Procedimento presso ANAS S.p.A., Direzione Centrale Progettazione, con sede in Roma, via Monzambano 10, Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri comunali Luigi Bloise e Antonio Cosenza del gruppo Riparti Morano constatando che, la segnalazione riguardante la messa in sicurezza del tratto di deviazione adiacente al ponte Povella in Campotenese e la ripresa dei lavori sullo stesso, presentata sottoforma di interrogazione in data 21 ottobre, sia al sindaco del Comune di Morano Calabro che al Presidente della Provincia di Cosenza, e già pubblicata sul Quotidiano del 22 Ottobre, e sul n. 32 del Diario di Castrovillari e del Pollino, abbia sortito un risultato tempestivo. Infatti, nella giornata del 22 ottobre, sul tratto della variante, sono stati finalmente realizzati lavori di bitumazione necessari e urgenti, considerata la grave situazione causata dalle numerose buche e pozze d acqua piovana che rendevano impossibile e pericoloso il transito ai numerosi viaggiatori che percorrono ogni giorno la SP 241 nel tratto di Campotenese e che, esasperati, avevano esposto al gruppo Riparti Morano tale persistente problematica. Siamo contenti dell immediato risultato hanno affermato Bloise e Cosenza che, ancora una volta, dimostra il nostro interesse verso i problemi della collettività e la loro risoluzione. Ci sembra strano hanno continuato i consiglieri - che un problema di palese evidenza non sia stato prontamente rilevato dagli amministratori locali che sostengono di guardare solo i fatti e non le sterili polemiche. Chiediamo, ancora, di completare i lavori effettuati con opportuna segnaletica e ulteriore messa a sicurezza della suddetta deviazione e vigileremo sulla tempestiva esecuzione degli interminabili lavori che riguardano il recupero funzionale del ponte Povelli che, in definitiva, non può attendere oltre i due anni per essere di nuovo fruibile. Alle dichiarazioni di Bloise e Cosenza, si aggiunge la replica del primo cittadino di Morano, Francesco Di Leone, secondo cui i consiglieri di opposizione del gruppo Riparti Morano arrivano in ritardo sul problema. L Amministrazione comunale si è mossa, e per tempo, ottenendo dall Ente Provincia che il raccordo fosse sistemato e posto in sicurezza con adeguata pavimentazione. Ai due esponenti della minoranza è sfuggito, come spesso accade, che la messa in sicurezza di quel tratto viario è stata già realizzata. E prima che loro lo segnalassero. Tant è che quando l articolo usciva su questa prestigiosa testata, si stava operando sulla bretella di collegamento bitumando tutto il segmento. Quanto a sensibilizzare la Provincia acciocché completi i lavori che da tempo impediscono il regolare transito sulla SP 241 cagionando evidenti disagi agli automobilisti, Di Leone aggiunge che sono state avviate opportune iniziative a riguardo e che quanto è di competenza del Comune non sarà assolutamente trascurato. E difatti la problematica era già stata presa in carico dall assessore alla Viabilità, Angelo Severino, agli inizi di settembre scorso, e ultimamente anche dal vicesindaco Roberto Berardi. Il primo, aveva ricevuto ampie rassicurazioni circa l impegno degli uffici provinciali preposti a riattivare nel minor tempo possibile il cantiere, il secondo, invece, si è alacremente adoperato affinché si provvedesse immediatamente alla bitumazione, come effettivamente avvenuto.

15 anno VII - n Il derby di Rossano conferma ancora una volta i limiti del Castrovillari Poteva essere la gara del rilancio definitivo del Castrovillari. Ed invece il derby di Rossano non ha fatto altro che confermare ancora una volta probabilmente quelli che sono i limiti di questa squadra. Ma ormai la sconfitta di misura subita domenica è ormai alle spalle per la compagine di Franco Viola, seppur rimane l amarezza dei 150 tifosi che anche sullo ionio hanno seguito la squadra e dovuto subire questa delusione. Domenica intanto arriva la sorpresa Milazzo, capolista del girone. Una sfida che secondo il presidente Marrelli arriva forse al momento giusto. «Credo di si! E la gara giusta per rilanciarsi. La formazione siciliana ha un ottimo organico come dimostrano i risultati raggiunti fino ad ora per cui abbiamo massimo rispetto per i nostri avversari questo sia ben chiaro. Ma sono certo che il Milazzo troverà un Castrovillari determinato ma soprattutto arrabbiato che vorrà a tutti i costi centrare la vittoria» afferma Marrelli che con Domenico Mazzei divide la poltrona di presidente del Castrovillari. Entrambi sono accomunati da una grande passione per il calcio che li vede protagonisti alla guida della compagine del Pollino. Mazzei dallo scorso anno e Marrelli da questa estate. In settimana in città è circolata la voce della volontà di Marrelli di voler forse lasciare il Castrovillari calcio voci che lo stesso Marrelli smentisce. «I tifosi stiano tranquilli in merito! Chiedo solo a loro di dimostrare ancora una volta tutto il loro affetto domenica contro il Milazzo perché la squadra ne ha certamente bisogno. Squadra che sono certo darà il massimo anche per loro. Credetemi sono orgoglioso di essere a Castrovillari e di lavorare e aver conosciuto gente seria in società come i vice presidente Caruso e Speranza e i vari Rubini,Salvaggio,Loricchio,Bonifati, Capani e chiaramente l amico e collega Domenico Mazzei che abbraccio simbolicamente. Tutta gente che sta 70 anni di sport a Cosenza con l assessore De Gaio Il vice sindaco ed assessore allo sport di Castrovillari, Anna De Gaio, ha partecipato a Cosenza, presso la sala Quintieri del Teatro Rendano, alla manifestazione 70 anni di Sport a Cosenza - Le immagini raccontano in occasione della cerimonia di assegnazione dei premi speciali del CONI, le cosiddette Stelle Azzurre. Un occasione ha affermato l assessore- per ribadire la nostra vicinanza al Coni ed al Presidente Pino Abate, da sempre attenti alla realtà di Castrovillari ed alla sua voglia di crescere sportivamente per le numerose capacità umane che la caratterizzano. Con questa consapevolezza - ha dichiarato l amministratrice del capoluogo del Pollino - ho partecipato alla manifestazione, contenta anche di rappresentare una realtà ed una parte della Calabria che nello sport vedono un importante occasione formativa per le giovani generazioni. Un valore educativo, insomma, che è da sempre un chiaro valore aggiunto per una migliore crescita umana, nonché l espressione di un gusto per la vita. dando una grossa mano al Castrovillari» afferma ancora Marrelli che toglie ogni dubbio anche sul caso Viola. «Il tecnico sarà in panchina contro il Milazzo. Franco Viola ha tutta la disponibilità e stima della società. L accordo è raggiunto e Viola ha già sposato questo progetto ora bisogna solo sedersi a tavolo e mettere nero su bianco». (Nel momento in cui andiamo in stampa ancora non è arrivata la firma!). Per domenica Viola avrà Ciaramitaro, Aronne e Apa, forse Taverniti, ma dovrà fare a meno ancora di Iofrida infortunato e di Ruggiero e Trotta squalificati. Michele Martinisi Volley serie C. Le Lupette del Pollino alla seconda vittoria consecutiva Strepitoso inizio di campionato per la Nissan Pignataro Volley di Castrovillari nel campionato di serie C calabrese. Dopo la confortante vittoria ottenuta alla prima giornata sul campo della Stella Azzurra Catanzaro, con un secco 3 a 0 (10/25, 17/25, 11/25), la squadra di coach Graziano, non si lascia intimorire di fronte alle più quotate ed esperte giocatrici della SS. Cuore di Reggio Calabria. Partita dalle mille emozioni che ha visto il team castrovillarese sempre in vantaggio nel computo dei set e conquistare, con un eccezionale quinto set, una vittoria insperata. A dire il vero, dopo il primo set, vinto per 25 a 13, Tricoci e compagne avevano dato l impressione di poter risolvere la pratica in tre soli set. Ma la sconfitta al fotofinish nel secondo set (24/26) e il calo di concentrazione evidenziato nel quarto set (14/25), ha riportato la situazione in parità. Il quinto e decisivo set, non ha avuto storia e, grazie ad una serie di battute vincenti della Pugliese, e soprattutto ad una grande volontà di squadra di portare a casa il successo, la Nissan Pignataro si è aggiudicato il set per 15 a 7. Ancora una volta, nei momenti decisivi, le giovani Lupette del Pietro Nicoletti, fisoterapista dei rossoneri, posa, prima della gara con il Modica calcio di mercoledì 21 ottobre scorso, con Pietro Scollo, storico massaggiatore della squadra siciliana che ha da poco compiuto 90 anni e continua a prestare la sua opera sui campi della serie D. Complimenti. Pollino hanno dimostrato cuore e carattere annichilendo, con un gioco asfissiante e veloce, il team reggino. Dunque, la giovane età del team castrovillarese e la freschezza atletica, ha avuto la meglio sulla esperienza delle giocatrici reggine che, a fine gara, hanno elogiato il lavoro svolto dallo staff tecnico della Nissan Pignataro. Il prossimo impegno è previsto per domenica 1 novembre sul campo dell insidiosa Valle Crati Bisignano. M. Alì Sabato 31 ottobre Castrovillari Via Roma ore Defilé di moda - I commercianti Halfon Coconuda, New Hilton, Extesa, Caracciolo moda, Rosa Sancineto sposa, Just Bimbo (abbigliamento e accessori 0-14) e Annicchiarico gioielli presentano la 2 edizione di "Moda in centro". Ospiti della serata New Dance Only Dance e i campioni italiani di tango argentino Francesco Aiello e Elda Cosenza. Presentano i maestri Ranieri Aloe e Mary Salomone. Villapiana - Sala del vecchio municipio (Centro storico) - ore 17,30 Per Ottobre piovono libri, Sulla pelle del silenzio : incontro con la poesia di Antonietta Gnerre Domenica 1 novembre Castrovillari Stadio Mimmo Rende Calcio serie D: Castrovillari Milazzo Martedì 3 novembre Castrovillari Teatro della Sirena Prende l avvio la nuova rassegna Visioni (martedì di cinema italiano) ideata dal Teatro della Sirena (Libero Teatro Popolare d Arte di Calabria Citra) che si protrarrà fino al 9 marzo Sabato 7 e domenica 8 novembre Castrovillari Teatro Sybaris ore Rappresentazione della commedia dialettale "Jeri sulu 'na vùmmula " di Mena Filpo a cura della Compagnia Teatrale Associazione Culturale Aldo Schettini. Sabato 21 novembre Castrovillari Protoconvento Francescano ore 9.00 La Federazione Provinciale degli Artigiani CASARTIGIANI, organizza un corso di formazione per installatore di impianti fotovoltaici. Dal 30 novembre al 6 dicembre Grande attesa a Castrovillari in occasione degli 80 anni del gruppo folklorico della Pro Loco del Pollino.

16

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Una manovra di rigore ed equità.

Una manovra di rigore ed equità. Una manovra di rigore ed equità. Ispirata all'art. 3 della Costituzione: "È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona".

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA.

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. E sicuramente un onore per me, che sono fresco di nomina, avere l incarico di relatore per le Parti

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

CO M U N E D I PATERNO Provincia di Catania

CO M U N E D I PATERNO Provincia di Catania Prot. N. 454/Gab. Paternò, lì 20 Febbraio 2013 Al Signor Presidente del Consiglio Comunale Sede Oggetto: Relazione sullo stato dell emergenza rifiuti a Paternò. La presente relazione si pone l obiettivo

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013

La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Relazione dei Presidente CIDA, Silvestre Bertolini La cultura manageriale per il rilancio del Paese Roma, 18 novembre 2013 Prima di iniziare, vorrei ringraziare le autorità presenti in sala, che è sempre

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

L impegno che fa bene

L impegno che fa bene Esperienza nel settore, orientamento all innovazione, rispetto dell ambiente. L impegno che fa bene Mediterranea ecologia è un azienda attiva in Campania nel settore dell ecologia e della tutela ambientale.

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

COMUNE DI SAN CASCIANO DEI BAGNI

COMUNE DI SAN CASCIANO DEI BAGNI VERBALE DI ACCORDO Il giorno 6 Marzo 2008, presso la sala giunta del comune di San Casciano dei Bagni, si sono incontrati il Sindaco Franco Picchieri, l Assessore al bilancio dello stesso comune e le Organizzazioni

Dettagli

ACQUE DI SUPERFICIE E MODELLI DI GESTIONE. Bologna, 13 MARZO 2009

ACQUE DI SUPERFICIE E MODELLI DI GESTIONE. Bologna, 13 MARZO 2009 ACQUE DI SUPERFICIE E MODELLI DI GESTIONE Bologna, 13 MARZO 2009 CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE di GIORGIO STUPAZZONI Ricordare un centenario può rischiare di fare emergere soltanto retorica, agiografia, autoreferenzialità:

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2014 Linee guida, criteri e principi ispiratori della lista N. 2 per le elezioni amministrative 25.05.2014 SOMMARIO: PREMESSA LINEE PROGRAMMATICHE CONCLUSIONI PREMESSA

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE POLIDORI, VIGNALI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 999 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI POLIDORI, VIGNALI Disposizioni per la razionalizzazione della gestione delle acque e istituzione

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE

COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL. CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE COMUNE DI CASARANO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE dei RAGAZZI e delle RAGAZZE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 23.01.2015 Art. 1 ISTITUZIONE

Dettagli

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014

DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 DISCORSO DI INSEDIAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE Sangano, 12 giugno 2014 Care e cari Sanganesi, egregi Assessori, egregi Consiglieri, caro Dott. Russo, carissima Flavia oggi si insedia il nuovo Consiglio

Dettagli

ALLA LIBERTA DI LICENZIAMENTO

ALLA LIBERTA DI LICENZIAMENTO Notiziario interno della Fisac/Cgil per gli esattoriali di Roma e del Lazio supplemento ad Informazioni-Fisac MAGGIO 2000 non sanno immaginare altro... il potere è questo... fare l unica cosa che si crede

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Il tema della riduzione dei costi della politica,

Dettagli

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività

Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Piero LACORAZZA Noi abbiamo voluto sostenere la prima fiera mediterranea a Venosa e promuovere il convegno al quale parteciperà non solo l assessore alle Attività Produttive, ma anche il dirigente dell

Dettagli

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE?

QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? TERRITORIO BENE COMUNE IN MOVIMENTO Camerano, 30 GENNAIO 2015 QUALI RISCHI PER IL NOSTRO PAESE? Maurizio Sebastiani Italia Nostra Marche 1 I RISCHI DELLO «SBLOCCA ITALIA» Sblocca Italia, allarme di Bankitalia:

Dettagli

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Prot. / 2012 Rif.FORUM : R.A.2012/MMP RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Questa relazione viene redatta, utilizzando alcune parti di quanto scritto nelle precedenti relazioni annuali

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 Presiede Claudio Martini, Presidente della Regione: rivolge un indirizzo di saluto e comunica che

Dettagli

MISSIONE, COMPITI E FUNZIONI DEL CONSORZIO FORESTALE

MISSIONE, COMPITI E FUNZIONI DEL CONSORZIO FORESTALE MISSIONE, COMPITI E FUNZIONI DEL CONSORZIO FORESTALE 9 10 ALTRE FUNZIONI SULLA MISSIONE DEL NUOVO CONSORZIO FORESTALE La forma organizzativa e statutaria sino ad ora principalmente usata dalla proprietà

Dettagli

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3.

Statuto Art. 1 Art. 2. Art. 3. Statuto Art. 1. - È costituita in Napoli l associazione politico-culturale denominata CAMPO LIBERO PER I DIRITTI E LE LIBERTA, con sede in Napoli. Trattasi di libera associazione senza scopo di lucro,

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

Sulle prospettive del servizio idrico in Italia. Intervista del Gruppo 183 all Onorevole Mariani

Sulle prospettive del servizio idrico in Italia. Intervista del Gruppo 183 all Onorevole Mariani Sulle prospettive del servizio idrico in Italia. Intervista del Gruppo 183 all Onorevole Mariani 11 novembre 2011 Gruppo 183: onorevole Mariani, come giudica la fase che attraversa l organizzazione dei

Dettagli

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia

Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Camera dei deputati Informativa urgente del Ministro dell Economia e delle Finanze Prof. Pier Carlo Padoan sugli sviluppi della situazione del debito della Grecia Roma, 1 luglio 2015 www.mef.gov.it 1 Il

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici

CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici CAMERA DEI DEPUTATI Commissione VIII Ambiente, territorio e lavori pubblici PROPOSTE DI LEGGE C 4240 B e C 5060 MODIFICHE AL DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152 ED ALTRE DISPOSIZIONI IN MATERIA AMBIENTALE

Dettagli

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO

COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA STATUTO - REGOLAMENTO COMITATO PARITETICO DEL VOLONTARIATO DELLA PROVINCIA DI FORLI CESENA ART. 1 Istituzione STATUTO - REGOLAMENTO E istituito ai sensi dell art. 23 della L.R. 21 Febbraio 2005, n.12 il Comitato Paritetico

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Politiche Sociali. Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Politiche Sociali. Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Politiche Sociali Seduta del 5 maggio 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE RIZZI ITR N. 2094 DELUCIDAZIONI IN MERITO ALL INCIDENTE NUCLEARE DI ROVELLO PORRO Argomento n. 3

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI

MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI 1 MANIFESTO PER UN SISTEMA MONDIALE DI COOPERAZIONE PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI Quest iniziativa è lanciata, in occasione di Expo 2015, dalle reti internazionali degli attori pubblici, associativi e

Dettagli

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho

AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO. Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE DI RHO Anzitutto voglio ringraziarvi per il documento che avete redatto (che ho trovato molto interessante) e per aver organizzato un confronto tra i Candidati Sindaci indispensabile

Dettagli

PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE RELAZIONE. Premessa

PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE RELAZIONE. Premessa PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETÀ PARTECIPATE RELAZIONE Premessa Il presente documento, redatto ai sensi dell art. 1, comma 612, L. 190/2014, illustra il piano di razionalizzazione delle

Dettagli

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI PRATA DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con delibera consiliare n. 91 del 19 dicembre 2006 Comune di Prata di Pordenone Consiglio Comunale

Dettagli

Relazione al bilancio 2012

Relazione al bilancio 2012 Relazione al bilancio 2012 L assemblea di oggi rappresenta una tappa importante sul cammino della nostra associazione in quanto segna un passaggio importante sulla sua esistenza e più ogni altro elemento

Dettagli

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE

I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE CGIL SPI TORINO TORINO TORINO I PENSIONATI VOGLIONO DELLE RISPOSTE Nel corso degli ultimi anni la fase di contrattazione con i Comuni sulle loro politiche di bilancio, è andata incontro a molte difficoltà.

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015

La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015 La newsletter dell'azienda Speciale Gallazzi Vismara Numero 2 - maggio 2015 FESTA DI PRIMAVERA Il 29 marzo la Casa di Riposo Gallazzi Vismara ha dato ufficialmente il benvenuto alla primavera, una stagione

Dettagli

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune

MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione cattolica nel Mondo del Lavoro MANIFESTO per la Buona politica e per il Bene comune I Promotori del Forum delle Persone e delle Associazioni di ispirazione

Dettagli

Disciplina organica sul volontariato e sulle associazioni di promozione sociale e norme sull associazionismo. Il Consiglio regionale ha approvato Il

Disciplina organica sul volontariato e sulle associazioni di promozione sociale e norme sull associazionismo. Il Consiglio regionale ha approvato Il Disciplina organica sul volontariato e sulle associazioni di promozione sociale e norme sull associazionismo. Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente della Regione promulga la seguente legge:

Dettagli

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 GIORNALE DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 MF SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 IL MODERATORE Pagina 1 di 1 Ance Sicilia: Dopo le Regionali

Dettagli

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1

17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 LA SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 GIORNALE DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 MF SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 QUOTIDIANO DI SICILIA Pagina 1 di 1 17 ottobre 2012 IL

Dettagli

LA SOCIETA EUROPEA Procedura di costituzione e struttura organizzativa

LA SOCIETA EUROPEA Procedura di costituzione e struttura organizzativa LA SOCIETA EUROPEA Procedura di costituzione e struttura organizzativa Di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. Normativa di riferimento. 3. La società europea e la delega nazionale. 4. Le procedure

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I

REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI. Parte I 1 REGOLAMENTO PER L ELEZIONE DEL SEGRETARIO E ASSEMBLEA DELLA FEDERAZIONE, E DEI SEGRETARI E DEI COMITATI DIRETTIVI DEI CIRCOLI DELLA CITTA DI ROMA E DELLE ASSEMBLEE E DEI COORDINATORI MUNICIPALI Parte

Dettagli

Gli obiettivi specifici che ci siamo proposti sono stati:

Gli obiettivi specifici che ci siamo proposti sono stati: Relazione funzione strumentale area 3 Progetto educazione alla salute Anno scolastico 2012-2013 Istituto comprensivo Lercara Friddi-Castronovo di sicilia Prof. Grazia Madonia- Prof. Maria Lino Durante

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~

C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ C I T T À D I S U R B O Provincia di Lecce ~~~~~~o~~~~~~ Settore Servizi Amministrativi REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE Approvato con deliberazione del

Dettagli

La valutazione dei danno ambientale

La valutazione dei danno ambientale La valutazione dei danno ambientale Valmontone - Convegno: La Nuova Normativa Ambientale Ecoreati Ing. Leonardo Arru IL QUADRO NORMATIVO IN MATERIA DI DANNO AMBIENTALE La riparazione del danno ambientale

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO

PROVINCIA DI VITERBO PROVINCIA DI VITERBO Viterbo, 5 luglio 2011 Il periodo delle vacche grasse è finito. Nel 2011 abbiamo ricevuto 3 milioni e 200mila euro in meno di risorse dal Governo centrale, a fronte di un aumento dell

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio OLTRE LA CRISI MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio Nel nostro mondo sempre più globalizzato viviamo in una condizione di interdipendenza

Dettagli

L'ombra lunga del successo.

L'ombra lunga del successo. L'ombra lunga del successo. La storia Biblion. La qualità, l'innovazione, il dinamismo di Biblion nascono nel 1992 dall'unione di professionisti già operanti nel settore della salvaguardia ambientale,

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ORIZZONTE TUMAINI ONLUS

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ORIZZONTE TUMAINI ONLUS STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ORIZZONTE TUMAINI ONLUS Art. 1 DENOMINAZIONE E SEDE 1. E costituita l Associazione ORIZZONTE TUMAINI ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale), con sede in Conselve

Dettagli

Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola

Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola Newsletter n. 102 del 30 aprile 2015 Facciamo il punto sulla legge per la Scuola L'arrivo in Commissione del disegno di legge 2994 sulla scuola sta consentendo quel confronto parlamentare che è stato alla

Dettagli

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed

dinamismo ed un forte processo d'innovazione e di promozione delle produzioni sui mercati nazionali ed Giunta Provinciale Presidente Gerardo Mario Oliverio Gerardo Mario Oliverio è nato a San Giovanni In Fiore (CS) il 4 gennaio 1953. Eletto Presidente della Provincia di Cosenza per la coalizione di centrosinistra

Dettagli

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più

Nel prossimo esercizio se non vi sarà l introduzione di nuovi tributi come tutti auspicano la previsione di incasso potrà essere ovviamente più Interventi dei Sigg. consiglieri Bilancio 2014 Ricognizione dello stato di attuazione dei programmi e salvaguardia degli equilibri (art. 193 d.lgs n. 267/00 e degli art. 82 del regolamento di contabilità.

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Rilevazione 25 Novembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Le notizie della settimana: la Sardegna concentra tutta l attenzione L alluvione

Dettagli

IL MIO MONDO IL TUO MONDO. Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità

IL MIO MONDO IL TUO MONDO. Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità IL MIO MONDO IL TUO MONDO Punto d ascolto ammalati e disabili Garante mondo disabilità L'idea di creare uno sportello d'ascolto presso il Comune di Aversa nasce da un approfondito confronto tra persone

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

Risposta del Sindaco Buono al manifesto del Cons. Aspriello

Risposta del Sindaco Buono al manifesto del Cons. Aspriello In relazione alle informazioni riportate nella interrogazione del Cons. ASPRIELLO e al conseguente manifesto da lui pubblicato con la presente si specifica quanto segue: 1. Le essenziali informazioni riportate

Dettagli

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO

FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO FATTORIE DIDATTICHE DELLA PROVINCIA DI TORINO Il Piano di Sviluppo Rurale del Piemonte Qualità e sicurezza alimentare Claudia Cominotti R&P Ricerche e Progetti Torino E- mail : c.cominotti@repnet.it 1

Dettagli

NORME PER LA PROMOZIONE E LA DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA

NORME PER LA PROMOZIONE E LA DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LEGGE REGIONALE 26 luglio 2012, n. 33 NORME PER LA PROMOZIONE E LA DISCIPLINA DEL VOLONTARIATO la seguente legge: IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA CAPO

Dettagli

Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co)

Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co) 1 Statuto Associazione Professionale Counselling (A.Pro.Co) L'anno 2013 (duemilatredici) il giorno 22 (ventidue) del mese di luglio si costituisce l'associazione culturale denominata Associazione Professionale

Dettagli

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA

L ACQUA FONTE DI VITA È UN BENE COMUNE CHE APPARTIENE A TUTTI GLI ABITANTI DELLA TERRA Il Manifesto dell acqua IL DIRITTO ALLA VITA Veniamo dall Africa, dall America Latina, dal Nord America, dall Asia e dall Europa. Ci siamo riuniti nel 1998 con nessun altra legittimità o rappresentatività

Dettagli

Partecipano alla riunione i soggetti riportati nel documento Allegato 1 e per la Regione Umbria:

Partecipano alla riunione i soggetti riportati nel documento Allegato 1 e per la Regione Umbria: DISEGNO DI LEGGE: "NORME PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI E LA BONIFICA DELLE AREE INQUINATE. Verbale del Comitato di Indirizzo e sorveglianza del Patto per lo sviluppo dell Umbria del 26 gennaio

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna

PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna PROGRAMMA COMUNE DI SINNAI irs - Indipendentzia Repùbrica de Sardigna ELEZIONI COMUNALI SINNAI 28 MAGGIO 2006 Irs, indipendentzia repubrica de Sardigna si presenta per la prima volta alle elezioni comunali

Dettagli

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE, 101 Raccomandazione della Commissione 15 febbraio 2005, n. 2005/162/Ce, sul ruolo degli amministratori senza incarichi esecutivi o dei membri del consiglio di sorveglianza delle società quotate e sui comitati

Dettagli

Il Partito Democratico del Trentino.

Il Partito Democratico del Trentino. Il Partito Democratico del Trentino. Le idee del candidato alla segreteria Roberto Pinter Più che da dove vieni conta chi sei e dove vai. La nascita del PD è anche questo, è un progetto che guarda avanti,

Dettagli

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini

I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini I servizi pubblici come fattore di produttività per le imprese e di qualità della vita per i cittadini FORUM PA - 18 maggio 2010 Carlo Crea - Segretariato generale Autorità per l'energia elettrica e il

Dettagli

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA

CASA COMUNE. Trasparenza TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 - GELA CASA COMUNE TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, EFFICIENZA DEL COMUNE, CONNETTIVITÀ, COMUNICAZIONE Trasparenza In questi anni il distacco dei cittadini dalla politica ha raggiunto

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 998 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato ANGELA NAPOLI Disposizioni per la tutela dei risparmiatori e istituzione del Fondo di garanzia

Dettagli

FORMAZIONE CONTINUA: IL FUTURO DEL GEOMETRA

FORMAZIONE CONTINUA: IL FUTURO DEL GEOMETRA FORMAZIONE CONTINUA: IL FUTURO DEL GEOMETRA L aggiornamento, che sarà requisito indispensabile per il mantenimento dell iscrizione all Albo, garantirà la capacità del professionista nei confronti della

Dettagli

ATTI PARLAMENTARI. Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali

ATTI PARLAMENTARI. Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali ATTI PARLAMENTARI Interrogazioni - Nuove direttive sui reparti investigativi speciali DOCUMENTI COMMISSIONE I MERCOLEDÌ 22 MARZO 2000 Presidenza del Presidente ROSA JERVOLINO RUSSO Interviene il Ministro

Dettagli

Affidamento in house, sussistenza dei requisiti previsti dall ordinamento europeo

Affidamento in house, sussistenza dei requisiti previsti dall ordinamento europeo 1 Relazione predisposta ai sensi dell Art. 34 comma 20 del D.L. 18-10-2012 n. 179 per l affidamento di servizio pubblico locale in house a SUSTENIA S.R.L. Premesse L art.34, comma 20 del d.l.18/10/2012

Dettagli

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale?

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale? DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE Intervista a Luca Omodei Direttore Generale di Codess Sociale Intervista e testi a cura di Michela Foschini Giugno 2005 D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014

PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 PROGRAMMA ELETTORALE ELEZIONI COMUNALI 25 MAGGIO 2014 La politica non è nelle competizioni degli uomini; non è nei sonanti discorsi. È, o dovrebbe essere, nell interpretare l epoca in cui si vive (..).

Dettagli

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. ESAME DELLA RELAZIONE n. 19 del 2014

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. ESAME DELLA RELAZIONE n. 19 del 2014 Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione ESAME DELLA RELAZIONE n. 19 del 2014 "Relazione sullo stato di attuazione della Legge Regionale 11 dicembre 2006, n. 24 Norme per la prevenzione e la riduzione

Dettagli

è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il

è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il Care Colleghe e cari Colleghi, è con grande soddisfazione ed un poco di commozione che celebro assieme a Voi il Decennale della nostra Associazione, ma la soddisfazione per gli obiettivi raggiunti e per

Dettagli

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA

COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO PROVINCIA DI PISA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n 45 del 09/04/2011 Oggetto: PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE PRODUTTIVA ED ENERGETICA PROPOSTA DA WASTE RECYCLING PER

Dettagli

Intervento del Ministro dell Istruzione, Università e Ricerca Prof. Stefania Giannini in occasione del Consiglio informale Ricerca

Intervento del Ministro dell Istruzione, Università e Ricerca Prof. Stefania Giannini in occasione del Consiglio informale Ricerca Intervento del Ministro dell Istruzione, Università e Ricerca Prof. Stefania Giannini in occasione del Consiglio informale Ricerca Atene, 13 maggio 2014 Un partenariato per la ricerca e l innovazione nell

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI BARCELLONA VERBALE DEL CONSIGLIO DELLA CASSA SCOLASTICA SEDUTA DELL 11.11.2015 In data 11 novembre 2015, alle ore 18.00, su convocazione ordinaria, si sono riuniti i componenti della Cassa Scolastica per discutere

Dettagli