FIRENZE EDILE NEWSLETTER SEMESTRALE DI INFORMAZIONE SULLE ATTIVITA E I SERVIZI CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FIRENZE EDILE NEWSLETTER SEMESTRALE DI INFORMAZIONE SULLE ATTIVITA E I SERVIZI CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI"

Transcript

1 N. 0 / MAGGO 2006 PUBBLAZONE GRATUTA NEWSLETTER SEMESTRALE D NFORMAZONE SULLE ATTVTA E SERVZ ASSA EDLE DELLA PROVNA D FRENZE FRENZE EDLE ASSA EDLE DELLA PROVNA D FRENZE & SUOLA PROFESSONALE EDLE D FRENZE FRENZE SUOLA PROFESSONALE EDLE D FRENZE Assindustria Fi - Sez. Edilizia, Fillea/GL, Filca/SL, Feneal/UL

2 2 SOMMARO LA ASSA EDLE OMUNA 3 NEWSLETTER SEMESTRALE D NFORMAZONE SULLE ATTVTA E SERVZ FRENZE EDLE ASSA EDLE DELLA PROVNA D FRENZE / SUOLA PROFESSONALE EDLE D FRENZE via Lorenzo il Magnifico, Firenze tel fax Semestrale, spedizione in A.P. Art. 2 comma 20/c Legge 662/96 Filiale di Firenze Autorizzazione Tribunale di Firenze n del n. 0 anno - maggio 2006 Direttori responsabili dir. Filippo Farolfi dir. Bruno Ferrari oordinamento editoriale Martina Mameli Segreteria generale Elisabetta Buti Direzione artistica Aureliano d Agazio Progetto grafico e impaginazione Man adv Stampa Graphic World Srl, Milano over Story La copertina del n.0 della nostra newsletter riflette il nostro pensiero in una immagine: la assa e la Scuola Edile sono istituzioni vicine ai loro iscritti. Vogliamo raccontarci attraverso i tanti colori e le tante culture dei nostri allievi e dei nostri imprenditori, perchè il nostro futuro lo vediamo brillante e fresco: proprio come il vostro. n copertina sono ritratti alcuni allievi e insegnanti della Scuola Edile, il servizio fotografico è stato realizzato a Villa Demidoff da Victoria Karalyunets. Sommario n.0 F Editoriale Editoriale La assa Edile comunica La assa Edile comunica Notizie dalla Scuola Edile Notizie dalla Scuola Edile Articoli in albanese, rumeno e arabo irenze Edile è il nuovo periodico che ogni sei mesi raggiungerà tutte le imprese e tutti i lavoratori iscritti alla assa Edile di Firenze. Lo inauguriamo con la descrizione dei servizi proposti dalla assa Edile e dalla Scuola Edile fiorentine alle imprese e ai lavoratori. nfatti crediamo utile che i lettori siano costantemente informati e aggiornati non solamente per quanto riguarda gli adempimenti legislativi e contrattuali che interessano direttamente le imprese, ma soprattutto per quanto assa e Scuola offrono come servizi di assistenza, prestazioni, formazione, agevolazioni. Servizi efficienti sono oggi alla base dello sviluppo delle società più avanzate in termini di reddito. Anche per questo riveste la massima importanza il rapporto di reciproca collaborazione e di dialogo con le Amministrazioni Pubbliche e gli stituti Previdenziali e Assicurativi, che svolgono un ruolo determinante per lo sviluppo del settore. Porsi quindi al servizio delle imprese significa per la assa Edile e per la Scuola Edile fiorentine rispondere certamente alle disposizioni contrattuali e di legge, ma ancor di più offrire alle imprese un contributo concreto ad una maggior efficienza e puntualità amministrative, alla formazione delle maestranze per quanto riguarda la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro, l inserimento di giovani nel settore e l aggiornamento tecnico professionale. Gli enti bilaterali del settore delle costruzioni, che hanno oramai una lunga vita, hanno dimostrato come sia possibile trovare soluzioni comuni e adeguate a molti problemi, a volte acuti, che interessano imprese e lavoratori. Questa funzione non si è certo esaurita; adesso però dobbiamo porci l obiettivo di anticipare, con proposte e servizi adeguati, i cambiamenti socio economici che coinvolgono anche il settore delle costruzioni, per favorire il suo sviluppo qualitativo. l contributo dei lettori, con i loro suggerimenti, osservazioni, indicazioni e quanto ritengono opportuno dirci sarà importante per il miglioramento costante di Firenze Edile e naturalmente dei servizi di assa e Scuola. ordialmente vostri, dit. Filippo Farolfi dir. Bruno Ferrari PRMO PANO n distribuzione con Firenze Edile Regolamento delle prestazioni della assa Edile di Firenze n allegato al primo numero di Firenze Edile è stato inserito il nuovo regolamento delle prestazioni della assa Edile di Firenze. Potrete trovare tutte le informazioni relative alle prestazioni in vigore che riepiloghiamo: - rimborsi alle imprese nei casi di malattia generica, infortunio sul lavoro, malattia professionale e contributi Prevedi; - prestazioni ai lavoratori per ferie, gratifica natalizia e anzianità professionale edile; - prestazioni sanitarie: cure e protesi dentarie, terapie post chirurgiche, protesi oculistiche, protesi acustiche, accertamenti diagnostici, visite specialistiche; - prestazioni sanitarie a favore del coniuge e dei figli conviventi e fiscalmente a carico del lavoratore; - prestazioni assistenziali: rimborso giornata per visite specialistiche, premio giovani e premio inserimento nel settore, premio matrimoniale, contributi di studio per elementari, medie inferiori, medie superiori e università, contributi di studio studenti extra comunitari, vestiario, kit di sicurezza e scarpe da lavoro, ricovero ospedaliero per malattia, indennizzo infortunio sul lavoro e fuori dal lavoro, premio anzianità contributiva, rimborso contributo aggiuntivo Fondo Prevedi. l Fondo Prevedi per i lavoratori del settore edile vantaggi di essere iscritto al Fondo Prevedi l Fondo Prevedi si occupa della Previdenza integrativa nel settore edile. E il Fondo che permette ai lavoratori edili di costruire una pensione integrativa a quella dell NPS. Aderire al Fondo Prevedi è un diritto per i lavoratori (operai e impiegati) e offre alcuni importanti vantaggi per gli stessi lavoratori ma anche per le imprese. Si ricorda infatti che con l iscrizione al Fondo i lavoratori possono beneficiare dello specifico contributo pari all 1% versato dalle imprese, che l eventuale contributo aggiuntivo viene rimborsato agli operai dalla assa Edile di Firenze, che il Fondo è direttamente gestito dalle Parti Sociali dell edilizia, non ha fini di lucro e viene sottoposto ai controlli di Legge. E importante sottolineare che i contributi versati sono deducibili fiscalmente. Le imprese che iscrivono i propri operai edili al Prevedi beneficiano mensilmente del rimborso della quota a proprio carico da parte della assa Edile. E proprio il caso di dire che il Fondo Prevedi è un vantaggio per tutti. Per iscriversi basta recarsi ad una Sede territoriale del Sindacato o presso la assa Edile di Firenze. l modulo è disponibile sul sito Vestiaro, Kit e Scarpe da lavoro Effettuata la consegna estiva 2006 nformiamo tutti i lavoratori che la assa Edile ha inviato alle imprese la fornitura estiva di vestiario e scarpe da lavoro, che prevede per ogni lavoratore avente diritto: - n. 1 t-shirt - n. 1 polo maniche corte - n. 1 pantalone - n. 1 gilet alta visibilità per i lavoratori adibiti a lavori stradali - n. 1 paio di scarpe da lavoro. La fornitura è stata effettuata tenuto conto delle indicazioni sulle taglie e i numeri inviate a suo tempo dalle imprese. Ricordiamo che, come previsto dal Regolamento delle prestazioni, le imprese riceventi dovranno consegnare il materiale ai lavoratori aventi diritto. Sarà possibile avere maggiori informazioni sul dettaglio delle forniture consultando il nostro sito internet Le nuove convenzioni della assa Edile L La assa Edile di Firenze ha stipulato, in favore di lavoratori, imprese ed anche consulenti, le seguenti convenzioni, esclusive e vantaggiose, usufruibili tramite l accesso all area riservata utenti sul sito - Nuove convenzioni concordate con la BANA TOSANA - onsulenze assicurative gratuite con ARAN SRL - ondizioni vantaggiose su R auto/macchinari e su ogni altra polizza o fideiussione assicurativa, polizze specifiche per il settore edile con ASS BROKER - Acquisto computer, stampante e altri prodotti hardware, costruzione siti internet con OMPUTERVAR NET SRL e FRAELPONT - Acquisto software specifico per il settore edile OMPUTERVAR NET - Acquisto autovetture e automezzi aziendali FAT BRANDN - Acquisto veicoli industriali e commerciali GHETT VEO Le condizioni e i dettagli delle convenzioni sono esclusive per gli iscritti alla assa Edile di Firenze e sono visibili accedendo all AREA RSERVATA del nostro sito internet. Nella pagina successiva vi sono le istruzioni per l accesso.

3 4 LA ASSA EDLE OMUNA NOTZE DALLA SUOLA EDLE 5 L DUR Documento Unico di Regolarità ontributiva Domande e risposte flash l Durc, dal mese di gennaio 2006, è attivo su tutto il territorio nazionale. l DUR è il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di un impresa per quanto concerne gli adempimenti assa Edile, nail e nps verificati sulla base della rispettiva normativa di riferimento. Ecco alcune domande e risposte sul DUR. hi può richiedere il DUR? l DUR può essere richiesto dalle mprese, dagli ntermediari muniti di delega, dalle Stazioni Appaltanti Pubbliche o a rilevanza pubblica e dalle S.O.A. on quale modalità è possibile richiedere il DUR? l Durc può essere richiesto per via telematica: - collegandosi al portale - collegandosi al portale > Punto liente (Aziende e intermediari) > Link nella homepage Sportello DUR - collegandosi al portale - Sezione Durc e Appalti Presso la assa Edile di Firenze è stato istituito lo Sportello Unico Previdenziale dove è possibile presentare eventuali richieste cartacee (aziende e intermediari) nonchè ricevere informazioni e chiarimenti Telefono per informazioni: / Quali sono le utenze e le password per l accesso? Le imprese e gli ntermediari devono utilizzare l utenza e il pin già rilasciati dall nail per l accesso ai servizi in Punto liente. Le Stazioni Appaltanti e le SOA devono richiedere il codice utente e la password inviando alla assa Edile di Firenze l apposito modulo (fax n ), disponibile sul sito internet dello Sportello Unico. On line il nuovo sito internet della assa Edile di Firenze L a assa Edile di Firenze ha pubblicato il suo nuovo sito internet che si può raggiungere all indirizzo Dalla home page del sito si può facilmente accedere alla sezione Durc e appalti dalla quale è possibile il collegamento allo Sportello Unico Previdenziale per la richiesta del Durc e dove sono disponibili gli estratti delle principali disposizioni legislative in materia di appalti e certificazione della regolarità. Particolarmente utili sono le sezioni denuncia telematica, da dove è possibile reperire tutte le informazioni necessarie per inviare le denunce mensili e contatti dove si potranno trovare tutti i riferimenti dei vari uffici della assa Edile di Firenze. La novità del sito è rappresentata dalla possibilità per gli iscritti di accedere ad una area riservata per la consultazione della propria posizione contributiva e per accedere alle convenzioni per gli iscritti alla assa Edile di Firenze. La sezione Novità, a scorrimento, è un punto di riferimento per tutti gli iscritti per poter essere aggiornati sulle varie tematiche d interesse generale. Le imprese, accedendo alla sezione Area mprese potranno acquisire informazioni sulla iscrizione in assa Edile, sui versamenti, sui rimborsi malattia e infortunio, nonché sui servizi della Scuola Edile di Firenze per quanto attiene la formazione e la sicurezza dei lavoratori.. lavoratori edili iscritti potranno invece collegarsi all Area Operai, dove sarà possibile stampare la modulistica per richiedere le prestazioni e verificare on line tutti i regolamenti delle singole assistenze, compreso la fornitura del vestiario, kit di sicurezza e scarpe da lavoro. Sarà inoltre possibile, attraverso la compilazione di un apposito form, inviare alla assa Edile alcune specifiche richieste. Quali sono i vantaggi della richiesta telematica? vantaggi della richiesta per via telematica sono: - controllo on line dei dati inseriti - certezza dei tempi - verifica on line dello stato della richiesta n quali casi occorre richiedere il DUR? l Durc viene richiesto per gli appalti e i subappalti di lavori pubblici (nelle varie fasi dell appalto:), per i lavori privati soggetti a DA, concessione o permesso di costruire (inizio e fine lavori), ed anche per attestazione SOA, iscrizione albo fornitori, agevolazioni, finanziamenti, sovvenzioni e appalti di forniture o di servizi hi rilascia il DUR? l Durc per lavori edili viene rilasciato dalla assa Edile del territorio ove ha sede l mpresa. Nel caso di richiesta durc per fine lavori privati, per stato di avanzamento e saldo finale lavori pubblici il durc viene rilasciato dalla assa Edile del territorio ove si svolgono i lavori. Negli altri casi, lavori non edili o altre tipologie di richiesta, il durc viene rilasciato da una sede nail o nps. Entro quale termine e con quale modalità viene rilasciato il DUR? l DUR viene rilasciato entro 30 gg dalla corretta acquisizione della richiesta, data di rilascio del P (odice dentificazione Pratica). Gli istituti possono, all occorrenza, avvalersi di una proroga di 10 giorni. l durc sarà recapitato al richiedente per raccomandata postale a/r. he cosa è la B.N. Banca Dati delle imprese irregolari? Le asse Edili, ai fini dell istruttoria e della validazione del DUR, nei casi previsti, devono consultare la B.N. Banca Dati delle imprese irregolari. Trattasi di un archivio a livello nazionale dove vengono evidenziate, da parte di ogni assa Edile, le posizioni delle imprese con posizione irregolare. Qual è il termine di validità del DUR nel caso di lavori pubblici? l Durc per lavori pubblici ha validità per la sola fase dell appalto per il quale è stato richiesto. Qual è il termine di validità del DUR nel caso di lavori privati? l Durc per lavori privati ha validità per 90 giorni dalla data del rilascio. ome procedere per ottenere una ristampa del DUR? Per ottenere una o più ristampe del durc è sufficiente inviare una e mail al seguente indirizzo: indicando il P, il numero di protocollo, la data del rilascio e il numero di copie richieste. E molto utile la sezione Altre asse Edili dove sono disponibili i riferimenti di tutte le asse Edili provinciali presenti sul territorio italiano, con particolari riferimenti al sistema delle asse Edili Provinciali Toscane. La assa Edile di Firenze ha pubblicato altresì i testi dei ontratti Nazionale e Provinciale di Lavoro consultabili da qualsiasi utente. E interessante la sezione Edilcard, una particolare tessera distribuita a tutti i lavoratori edili iscritti, a mezzo della quale è data possibilità al lavoratore di accedere a specifiche convenzioni, e la sezione link dove si potrà, in modo rapido, avere la possibilità di collegarsi ai siti di interesse. Ulteriore novità del sito della assa Edile di Firenze è la possibilità di cercare una parole chiave all interno del sito, ottenendo tutti i documenti presenti sul sito stesso, contenenti la parola chiave digitata. ome accedere all area riservata Possono accedere all area riservata: le imprese iscritte e i loro intermediari e i lavoratori iscritti. Per accedere occorre essere in possesso della specifica UTENZA e della PASSWORD n questo numero di Firenze Edile indichiamo quali sono le UTENZE: MPRESE. l utenza è formata da DT + ODE NUMERO D SE FRE (ODE ASSA EDLE MPRESA PREEDUTO DA TANT ZER FNO A FORMARE 6 FRE) Esempio: la ditta Rossi ha il codice assa Edile La Sua utenza è: DT LAVORATOR. l utenza è formata da LAV + ODE NUMERO D SE FRE (ODE ASSA EDLE LAVORATORE PREEDUTO DA TANT ZER FNO A FORMARE 6 FRE) Esempio: l lavoratore Rossi ha il codice assa Edile La Sua utenza è: LAV STUD ONSULENZA. l utenza è formata da STU + ODE NUMERO D SE FRE (ODE ASSA EDLE ONSULENTE PREEDUTO DA TANT ZER FNO A FORMARE 6 FRE) Esempio: lo Studio Verdi ha il codice assa Edile La Sua utenza è: STU Per accedere all area riservata occorre avere la propria password. Per ottenere la password tutti gli interessati dovranno farne richiesta con la seguente modalità: accedere al sito selezionare in home page area riservata utenti selezionare l opzione ottieni la password inserire le informazioni richieste selezionando poi l opzione invia La password sarà inviata a cura della assa Edile all indirizzo mail specificato. Registratevi subito per: - ottenere le informazioni sulla propria posizione presso la assa Edile di Firenze - accedere alle vantaggiose convenzioni stipulate dalla assa Edile per le imprese ed i lavoratori iscritti Ediljob PRMO PANO La sicurezza cardine delle attività Lavorare bene, lavorare sicuri Sicurezza l settore delle costruzioni è il più colpito da incidenti sul lavoro: ogni 354 incidenti uno è mortale. Nel settore dell industria manifatturiera il rapporto è di uno contro 814. (Dati NAL 2004). L incidente ha un elevato costo economico per la persona che lo subisce, per l impresa, per la società (il costo umano è molto più elevato, ma non viene rilevato nella società dei valori aggiunti). A volte basta poco per evitare gli incidenti: un po di informazione, un po di formazione, un po d attenzione, un po di cultura. La Scuola Professionale Edile fiorentina (SPE.F) dà tutto questo gratuitamente, e quando possibile direttamente in cantiere. E anche quando la formazione è a scuola, in realtà è sempre in cantiere, perché la Scuola Edile, per lo svolgimento della formazione, è organizzata come un impresa. tecnici e gli istruttori incaricati dell insegnamento hanno una grande esperienza e una grande conoscenza del cantiere e delle norme che regolano l organizzazione in sicurezza di mezzi e persone. Qualità Lavorare in sicurezza è il primo passo per lavorare bene La SPE.F è nata e si è sviluppata con lo scopo di tramandare la conoscenza e le capacità richieste da un lavoro eseguito a regola d arte. hiusa l epoca dei lunghi apprendistati, la formazione professionale è diventata una necessità, primo perché accorcia i tempi dell apprendimento; secondo perché la formazione arricchisce la tradizione delle nuove conoscenze teoriche e pratiche richieste dallo sviluppo tecnico ed economico. Quanto detto non riguarda solamente le figure operaie, tradizionale campo di attività della SPE.F, ma anche le figure tecniche di medio ed elevato livello, oggi sempre più importanti per la corretta ed economica gestione dei cantieri e dell impresa. nnovazione La Scuola Edile, per fare al meglio la propria attività ed elevarne il livello culturale richiesto dalla integrazione con il sistema dell istruzione e delle imprese, ha attuato i collegamenti culturali e professionali più opportuni: Università, Soprintendenze, Enti Locali, sia in campo nazionale che europeo. Sono stati così creati dei dipartimenti, che meglio rispondono alle caratteristiche formative specifiche di ciascun settore. l nuovo complesso di Villa anonica a ertaldo entro per il Restauro dell Architettura l omune di ertaldo ha approvato un progetto di cui è partner, proposto dalla Scuola Edile di Firenze, relativo alla creazione a ertaldo di un cantiere scuola presso Villa anonica. Gli altri partner sono il di Restauro e onservazione, di Tecnologie dell architettura della Facoltà di Architettura di Firenze, Ente Nazionale Giovanni Boccaccio. on questo atto, i partner si pongono più obiettivi: integrare la formazione professionale con l istruzione superiore e universitaria, soprattutto riguardo agli aspetti pratici dell insegnamento del restauro dell architettura; avviare un centro di studio e sperimentazione di livello internazionale sul restauro architettonico, con possibilità di stages a ertaldo; contribuire allo sviluppo del territorio attraverso la formazione professionale e la ricerca universitaria. E' il nuovo servizio della Scuola Edile di Firenze per tutti coloro che cercano lavoro nel settore edile. privati e le imprese in cerca di personale possono inserire le loro richieste in Ediljob che seleziona le domande e le offerte corrispondenti segnalandolo agli interessati in maniera riservata. Ediljob tiene memoria dei dati inseriti per tre mesi, dopodichè sarà necessario reinserirli. erca Ediljob nel sito della assa Edile e della Scuola Edile di Firenze

4 5 6 NOTZE DALLA SUOLA EDLE FRENZE EDLE N.0 7 di Restauro entro Europeo del Restauro (ER) che si indirizza alla formazione e alla ricerca nel settore del restauro dei beni architettonici, artistici e del paesaggio. E inserito nel circuito dell Université Europeénne des Métiers et des Arts a cui aderiscono 8 Scuole Edili taliane, i ompagnons du Tour de France di Limoges e l nstitut Gaudì de la onstrucciò di Barcellona. Gli ambiti sono: Restauro dell architettura: strutture lignee, materiali lapidei, ceramica, stucchi e decorazioni, giardini storici. Restauro del legno: arredi lignei, sculture policrome, doratura, intaglio, intarsio Restauro degli affreschi, Restauro dei dipinti Orientamento di fondo dei corsi è collegare in maniera organica la ricerca scientifica sulle cause di deterioramento dei vari tipi di strutture e manufatti da restaurare con la didattica e la formazione dei tecnici del settore. Grazie a convenzioni stipulate con la Facoltà di Architettura di Firenze - di onservazione e Restauro e di Tecnologie dell Architettura e del Design, e con le relative Soprintendenze, con la Provincia di Firenze, il omune di ertaldo e la uria di Fiesole i laboratori si tengono nelle Ville Medicea della Petraia, Villa Reale di astello, Parco Mediceo di Pratolino Fattoria Nuova, Villa anonica e la hiesa di Santa Maria in ampo a Firenze. di ostruzioni orsi a tutti i livelli per i mestieri dell edilizia: master universitario di livello per Project manager nelle costruzioni, direzione di cantiere, topografi, muratori, carpentieri, imbianchini, stuccatori, operatori di macchine. di nnovazione Tecnologica n stretta collaborazione con l Università di Firenze si specializza nella formazione e nella ricerca della progettazione d impianti caratterizzati da una forte complessità tecnologica, nella formazione e ricerca nei campi della Bioedilizia e della Bioarchitettura. La Scuola Edile insegna a costruire... a costruire bene! A lle imprese offriamo - allievi in tirocinio - personale qualificato - aggiornamento tecnico-professionale dei lavoratori - formazione alla sicurezza - tutta l attività formativa della Scuola Alle imprese chiediamo Le imprese possono avvalersi di ulteriori servizi offerti dalla Scuola tramite la loro disponibilità a: - ricevere allievi in tirocinio - dare l adesione ai progetti proposti dalla Scuola - sponsorizzare singole attività e/o pubblicazioni della Scuola - accogliere allievi in visita nei cantieri - collaborare alla stesura dei contenuti dei corsi per migliorarne la qualità in maniera che rispondano sempre più alle esigenze delle imprese La SPEF al servizio del settore delle costruzioni Per le imprese: - dimostrare che la formazione è un beneficio e non un costo - garanzia del turnover - filtro per la selezione del personale - crescita della produttività attraverso l aggiornamento - crescita della produttività attraverso la sicurezza - crescita manageriale di Sicurezza orsi per la formazione dei lavoratori dipendenti e dei titolari d impresa così come prescritto dalle normative regionali e nazionali riguardanti la sicurezza sul lavoro in edilizia (tra altri ricordiamo: primo soccorso, antincendio, primo ingresso in cantiere, inserimento, prevenzione delle cadute dall alto, responsabile dei lavoratori per la sicurezza, responsabile del servizio di prevenzione e protezione, coordinatore per la sicurezza, bonifica e rimozione dell Amianto per lavoratori e dirigenti). La formazione dei lavoratori dipendenti delle imprese iscritte alla assa Edile di Firenze è gratuita per tutti quei corsi che, grazie all accordo tra le parti sociali, ricevono un contributo della assa Edile, per queste imprese sono inoltre previste agevolazioni per la partecipazione ai corsi a pagamento e corsi personalizzati su richiesta. Per i lavoratori: - opportunità di carriera - sicurezza - aggiornamento - creatività - qualificazione (restauro - bioarchitettura) Attività formativa della Scuola Da più di 40 anni la Scuola Professionale Edile di Firenze realizza corsi di formazione con l obiettivo di creare figure professionali ad ogni livello di carriera: formazione di base, qualificazione, riqualificazione, perfezionamento e master. n un ottica di espansione dell offerta formativa e delle attività di ricerca la Scuola Edile ha recentemente creato quattro dipartimenti nei quali tradizione e innovazione convivono e si sostengono a vicenda garantendo la professionalità delle maestranze e dei tecnici. Marrëveshje të reja tek assa Edile Firenze assa Edile Firenze ka nënshkruar apo rinovuar marrëveshjet e mëposhtëme, me të cilat mund të njiheni edhe duke u futur në nternet në pjesën përkatëse në faqen - Kushte të reja për të regjistruarit (qofshin këto ndërmarrje apo punëtorë) të përcaktuara në bashkëpunim me Bankën Banca Toscana. - Konsulenca asikurative falas. - Kushte të favorshme për sigurimin e makinës dhe makineritë si dhe për çdo asikuracion apo fidejucion (garanci) sigurimi, sigurim i posaçëm për sektorin e ndërtimit. - Blerje komputeri dhe stampante, materiale të tjera hardware dhe krijim faqe interneti. - Blerje makine, furgoni e kamjoni. Kushtet dhe detajet e marrëveshjeve janë vetëm për të regjistruarit tek assa Edile Firenze dhe mund t i shikoni tek pjesa përkatëse e faqes sonë të nternetit. Të punosh mirë, të punosh i siguruar Të punosh mirë, të punosh i siguruar Sectorul constructiilor este cel mai afectat de catre accidentale de munca.la fiecare 354 de accidente, unul este mortal.n sectorul industriei manufacturiere raportul este de 1 la 814(date NAL 2004) Accidentul are un cost economic ridicat pentru persoana in cauza,pentru firma, pentru societate. (ostul uman este mult mai ridicat, dar nu este relevat in societate de valori adaugate). Deseori este nevoie de putin pentru a evita accidentele, putina informatie, putina pregatire, putina atentie si putina cultura. Scoala Profesionala de onstructii florentina Scuola Professionale Edile fiorentina (SPE.F) ofera totul gratuit si cind este posibil direct pe santier. Si chiar si atunci cind formarea se face la scoala in realitate are loc intotdeauna pe santier, pentru ca Scoala de onstructii (Scuola Edile), in desfasurarea pregatirii este organizata ca o firma. Tehnicii si instructorii insarcinati sa predea au o mare experienta si o mare cunostinta a santierului si a normelor care reglementeaza organizarea in siguranta a mijloacelor si a persoanelor. Sektori i ndërtimit është më i prekuri nga aksidentet në punë: Në 354 aksidentë, njëri është vdekjeprurës. Në sektorin industrial raporti është 1 me 814. (Sipas të dhënava marrë nga NAL 2004) Aksidentet kanë një kosto të lartë ekonomike për vetë personin, për ndërmarrjen, për shoqërinë. (Kostoja njerëzore është shumë më e lartë, por nuk del në pah në shoqërinë e soçme) Nganjëherë mjafton pak për të evituar aksidentet në punë: duhet pak më shumë informacion, pak më shumë formim, pak më shumë kujdes, pak më shumë kulturë. Shkolla Profesionale fiorentine e Ndërtimit (Scuola Professionale Edile Firenze SPE.F) ofron të gjitha këto falas, dhe kur është e mundur edhe direkt në kantjer. Madje, edhe kur mësimi, formimi kryhet në shkollë në fakt kryhet gjithmonë në kantjer, sepse Scuola Edile për të bërë të mundur këtë formimim është organizuar si një ndërmarrje. Teknikët dhe instruktorët e ngarkuar për mësimdhënie kanë një eksperiencë të madhe dhe një njohje të mikrë të kantjerit si dhe normave që bëjnë të mundur organizimin në siguri të personave dhe mjeteve., Noile conventii de la assa Edile Firenze assa Edile di Firenze a stipulat sau reinnoit urmatoarele conventii,disponibile prin intermediul accesului in zona rezervata utilizatorilor pe site-ul: - Noi conditii pentru cei inscrisi (atit firme cit si muncitori) stabilite cu Banca Toscana - onsultatii asigurative gratuite - onditii avatajoase pentru R Auto si utilaje si pentru oricare alta polita sau garantie asigurativa, polite specifice in domeniul constructiilor -Achizitionarea de computer si imprimanta, alte produse hardware si constructia de site-uri internet -Achizitionarea de software specific domeniului constructiilor Achizitionarea de masini,furgonete si camioane onditile si detaliile conventiilor sunt exclusive pentru cei inscrisi la assa Edile di Firenze si sunt vizibile accesind zona rezervata de pe site-ul nostru internet قانون خدمات مكتب البناء بفلورانسا assa Edile di Firenze Edile" Firenze يوزع مع فلورانسا بناء " Firenzeبرفقة Edile العدد الا ول من فلورانسا بناء " " تم ا دخال القانون الجديد لكل ما يعيره مكتب البناء بفلورانسا. يمكنكم ا يجاد المعلومات المرتبطة بتلك الخدمات والتي نلخصها ا ما يلي : 1 تعويضات لصالح المو سسات في حالة مرض ا و حادث شغل ا و مرض مهني. 2 عطايا للعمال بمناسبة عطل, مكافا ة بمناسبة حفلات عيد الميلاد التي تواا ب حفلات نهاية السنة و ا دا بمناسبة التقادم المهني بالبناء. 3 تقديم مساعدات طبية : علاج و تقويم الا سنان, العلاج بعد عملية جراحية, ا ليات تحسين الثظر و ا دا تحسين السمع, فحوص طبية وا دا زيارات طبية خاصة. 4 تقديم مساعدات طبية لصالح الزوجة و الا بناء الذين يعيشون برفقته وتحت وصايته الضريبية. تقديم مساعدات و ا عانات : تعويض يوم عمل ا ستغل من ا جل زيارات خاصة, مكافا ة الشباب و ا ذا مكافا ة الا ندماج في الميدان, مكافا ة الزواج, منح مدرسية بالنسبة للمستوى الا بتداي ي, الا عدادي والثانوي وا ذا التعليم العالي, منح دراسية بالنسبة للتلاميذ الا جانب الغير منتمين للا تحاد الاوربي, ملابس, مواد الا مان و ا حذية العمل, الدخول ا لى المستشفى في حالة المرض, تعويض ا ثر حادث داخل العمل ا و خارجه, منحة التقادم في المساهمة, Prevedi. Fondoتعويض عن المساهمة الا ضافية العمل الجيد ا مان العمل في حادثة بها واحدة قاتلة. في مجال الصناعة 354 ميدان البناء هو الا ا ثر ضررا فيما يخص حوادث الشغل: ا ل 814 مثلا العلاقة هي ا ل ).2004 NALحادثة نجد حادثة قاتلة.( عن المعهد الوطني للتا مين ضد حوادث الشغل والا مراض المهنية ا لفة الحادثة جد مرتفعة سواء بالنسة للشخص المصاب ا و الشرا ة ا و المجتمع. ) الكلفة الا نسانية هي الا ا بر ( ا حيانا يمكن تجنب الحوادث وذلك بقليل من المعرفة, قليل من التكوين, قليل من الا نتباه, قليل من الثقافة. تمنح fiorentina(spe.f) Laالمدرسة scuola Professionale Edile المهنية بفلورانسة للبناء ا ل هذه الا شياء مجانا,وعند الا مكان مباشرة بالورشة. وحتى في حالة ا جراء التكوين ب"المدرسة", ا انك تتواجد بالورشة, لا ن مدرسة البناء, ومن ا جل التكوين, منظمة على شكل مقاولة. للتقنيين والمدربين, المكلفين بالتدريس, تجربة ا بيرة ومعرفة جامعة بالورشة وا دا بالقوانين التي تا طر سلامة الا شخاص والوساي ل. ooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti FRENZE

5 SPONSOR PRNPALE FRENZE EDLE

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc

Cos è il Durc. Ambito di applicazione del Durc Cos è il Durc E il certificato che, sulla base di un unica richiesta, attesta contestualmente la regolarità di una impresa per quanto concerne gli adempimenti INPS, INAIL e Cassa Edile, verificati sulla

Dettagli

D.U.R.C SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE

D.U.R.C SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE D.U.R.C SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE Casse Edili Inail - Inps novembre 2005 D..U.R.C. SPORTELLO UNICO PREVIDENZIALE PROVINCIA DI FIRENZE 3 OTTOBRE 2005 fine della fase sperimentale FINO AL 31/12/2005

Dettagli

Inoltre tale documento di regolarità contributiva deve essere richiesto:

Inoltre tale documento di regolarità contributiva deve essere richiesto: Internet:www.cassaedilesavona.it E-mail: info@cassaedilesavona.it - Codice Fiscale:80005350097 ALLE IMPRESE ISCRITTE Savona, 20/12/2005 Prot. n. 25241/Dir Circolare n.17/2005 Oggetto: DURC Dichiarazione

Dettagli

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA)

Lavori privati soggetti al rilascio di titolo abilitativo / denuncia inizio attività (DIA) DURC SINTESI DELLE LEGGI E NORMATIVE AGGIORNATO A OTTOBRE 2013 Entrato in vigore il 2 gennaio 2006, il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) è un certificato che, sulla base di un'unica richiesta,

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA

PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA PROTOCOLLO D INTESA PER L ISTITUZIONE DELLO SPORTELLO UNICO PER IL RILASCIO DEL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA CONTRIBUTIVA L anno duemilatre il giorno tre del mese di dicembre, presso la Prefettura di

Dettagli

CASSA EDILE BRESCIA VIA OBERDAN 122 25128 BRESCIA TEL. 030 289061 FAX 030 3756321 www.cassaedilebrescia.it e-mail: info@cassaedilebrescia.

CASSA EDILE BRESCIA VIA OBERDAN 122 25128 BRESCIA TEL. 030 289061 FAX 030 3756321 www.cassaedilebrescia.it e-mail: info@cassaedilebrescia. www.cassaedilebrescia.it e-mail: info@cassaedilebrescia.it SERVIZI INFORMATIVI Mod. 02.12.imp Ed. 01 Rev. 00 ACCOGLIENZA ALLE IMPRESE EDILI 1. EDILIZIA: ORGANISMI PROVINCIALI A CARATTERE BILATERALE 2.

Dettagli

DOCUMENTO UNICO di REGOLARITA CONTRIBUTIVA D.U.R.C. COMPENDIO DELLE NORME E CRITERI DI UTILIZZO

DOCUMENTO UNICO di REGOLARITA CONTRIBUTIVA D.U.R.C. COMPENDIO DELLE NORME E CRITERI DI UTILIZZO DOCUMENTO UNICO di REGOLARITA CONTRIBUTIVA D.U.R.C. COMPENDIO DELLE NORME E CRITERI DI UTILIZZO OBBLIGATORIETA DEL DURC Circolare del Ministero del Lavoro n. 35 del 08/10/2010 DM 24/10/2007 e Circolari

Dettagli

gestione del personale

gestione del personale La gestione del personale della tua impresa in mani esperte e sicure Servizi ed Informatica gestione del personale IL VALORE DELLA QUALITÀ E DELLA COMPETENZA CNA garantisce all imprenditore analisi e soluzioni

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Risorse Umane REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA FREQUENZA VOLONTARIA E IL TIROCINIO PRESSO L AZIENDA ASL CN1 Pag. 1 di 11 Indice OGGETTO... 3 Finalità:... 3 1 FREQUENZA VOLONTARIA... 3 1.1 Definizione... 3

Dettagli

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U.

ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. Istituto Superiore di Sanità ELENCO DELLE TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO SVOLTE ALL INTERNO DELL UFFICIO V R.U. L Ufficio V Organizzazione Formazione e sviluppo delle risorse umane, ogni anno al fine di predisporre

Dettagli

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità:

Vediamo nel dettaglio i punti caratterizzanti la soluzione realizzata: Il Portale consente agli utenti di identificarsi secondo differenti modalità: Il Portale Integrato Il Portale per i servizi alle imprese (www.impresa-gov.it), realizzato dall INPS, è nato con l obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un unico front end per utilizzare i

Dettagli

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa Direzione generale Direzione centrale organizzazione digitale Direzione centrale prestazioni economiche Direzione centrale prevenzione Direzione centrale rischi Circolare n. 81 Roma, 30 novembre 2015 Al

Dettagli

SCUOLE PUBBLICHE E SERVIZI ON LINE. INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo

SCUOLE PUBBLICHE E SERVIZI ON LINE. INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo PERCHÉ REGISTRARSI ALL INAIL La registrazione ai servizi on line dell Inail consente ai Dirigenti delle scuole pubbliche di adempiere ai principali obblighi in

Dettagli

REGISTRO DEL VOLONTARIATO SOCIALE

REGISTRO DEL VOLONTARIATO SOCIALE 1 - perché non c è posto migliore della tua casa - REGISTRO DEL VOLONTARIATO SOCIALE per la realizzazione negli ambiti sociali n18 Sulmona e n. 17 Comunità Montana Peligna del progetto Inps/Gestione ex

Dettagli

E.S.E. Environment Sun and Energy S.r.l. impresa etica di compatibilità ambientale Azienda organizzata con Sistema di Gestione per la Qualità

E.S.E. Environment Sun and Energy S.r.l. impresa etica di compatibilità ambientale Azienda organizzata con Sistema di Gestione per la Qualità La Società E.S.E. s.r.l. Environment Sun and Energy, è nata nel 2005 e attualmente è composta da 7 soci fondatori, ognuno dei quali con la propria professionalità ed esperienza ventennale collabora al

Dettagli

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e

Protocollo di intesa a programmare, ferme restando le specifiche. competenze di ogni soggetto, interventi di prevenzione congiunti e PROTOCOLLO DI INTESA IN MATERIA DI SICUREZZA, IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO E LEGALITA NELLA REALIZZAZIONE DI UNA NUOVA RESIDENZA UNIVERSITARIA IN PISA Protocollo di intesa a programmare, ferme restando

Dettagli

Quota A - pagamento contributi 2010

Quota A - pagamento contributi 2010 Flash portale giugno 2010 Quota A - pagamento contributi 2010 Il 30 giugno scade la seconda rata del contributo di Quota A. Qualora l avviso pervenga dopo la scadenza di una o più rate, il pagamento delle

Dettagli

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA

LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA LA SALUTE E VALORE PER L IMPRESA La salute dell impresa è legata indissolubilmente con quella di chi ne fa parte. La coscienza di questo legame porta alla coesione, alla condivisione di valori comuni:

Dettagli

TABELLE DEGLI STANDARD

TABELLE DEGLI STANDARD TABELLE DEGLI STANDARD Accessibilità ai servizi capillarità 106 Uffici Territoriali, oltre 5500 sportelli telematici collegati al PRA Utilizzo effettivo Accessibilità virtuale ed interattività Con l adozione

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Premesso

CONVENZIONE TRA. Premesso Direzione Regionale della Campania CONVENZIONE TRA L Università Telematica Giustino Fortunato con sede in Benevento, Viale Delcogliano 12, C.F.92040460625, di seguito denominata UNIVERSITA, rappresentata

Dettagli

Deliberazione N.: 581 del: 17/06/2015

Deliberazione N.: 581 del: 17/06/2015 Deliberazione N.: 581 del: 17/06/2015 Oggetto : CONVENZIONE CON L PER LO SVOLGIMENTO DI TIROCINI DI FORMAZIONE ED ORIENTAMENTO Pubblicazione all Albo on line per giorni quindici consecutivi dal: 17/06/2015

Dettagli

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE

CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE CATALOGO INTERREGIONALE ALTA FORMAZIONE IN RETE ANNUALITA 2011/2012 Master e Corsi di Specializzazione per Laureati finanziati dalla Regione Campania attraverso Voucher Formativi individuali www.altaformazioneinrete.it

Dettagli

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto

IL CAF DELLA CISL. Il posto giusto Carta dei Servizi IL CAF DELLA CISL Il Caf Cisl opera per fornire ad iscritti, lavoratori e pensionati assistenza e consulenza completa e qualificata nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. Nato

Dettagli

Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento e per le frequenze volontarie

Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento e per le frequenze volontarie C onoscenza R esponsabilità E quità A ppartenenza R elazione E ccellenza S icurezza A mbiente L egalità U manità T rasparenza E fficienza Regolamento per lo svolgimento di tirocini di formazione ed orientamento

Dettagli

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012

Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 Master di I livello MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (MA 102) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT E COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE OBIETTIVI FORMATIVI Con

Dettagli

Aprile 2010. Quota A - pagamento contributi 2010

Aprile 2010. Quota A - pagamento contributi 2010 Aprile 2010 Quota A - pagamento contributi 2010 Nel mese di aprile Equitalia Esatri S.p.A. di Milano ha avviato l attività di notifica degli avvisi di pagamento. I contributi possono essere versati in

Dettagli

STAGES CORSO DI SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI

STAGES CORSO DI SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI STAGES CORSO DI SCIENZE DEI BENI ARCHEOLOGICI Il Corso di laurea di Scienze dei Beni Archeologici prevede, sia nel curriculum di base che in quello professionalizzante, la possibilità di maturare crediti

Dettagli

Il Comitato di Coordinamento del Dipartimento Progettisti ADI Marco Colasanti coordinatore Antonio Macchi Cassia Andrea Ciotti Carlo Trevisani

Il Comitato di Coordinamento del Dipartimento Progettisti ADI Marco Colasanti coordinatore Antonio Macchi Cassia Andrea Ciotti Carlo Trevisani Direzione Nazionale: via Bramante 29 20154 Milano Italy tel. 02 33100241/164 fax 02 33100878 e.mail: info@adi-design.org www.adi-design.org C.F. 80108770159 ADI ASSOCIAZIONE PER IL DISEGNO INDUSTRIALE

Dettagli

FEDERPROFESSIONAL Associazione alte professionalità indipendenti

FEDERPROFESSIONAL Associazione alte professionalità indipendenti FEDERPROFESSIONAL Associazione alte professionalità indipendenti Federprofessional Via Ravenna 14 00161 R O M A tel. +390644070267 fax +39064403421 e-mail: federprofessional@federmanager.it sito web: www.federprofessional.it

Dettagli

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti.

ALLEGATO A TRA. la Regione Liguria UNIVERSITÀ DI GENOVA ASSOCIAZIONI SINDACALI ASSOCIAZIONI DATORIALI. di seguito denominate Parti. ALLEGATO A Apprendistato 2013 2015 PERCORSI DI ALTA FORMAZIONE (art. 5 D. Lgs. 14 settembre 2011, n. 167 ) (art. 41 della Legge regionale 11 maggio 2009 n. 18) PROTOCOLLO DI INTESA TRA la Regione Liguria

Dettagli

ACCORDO DI PARTENARIATO POLO TECNICO PROFESSIONALE M.S.M. Milano Sistema Moda

ACCORDO DI PARTENARIATO POLO TECNICO PROFESSIONALE M.S.M. Milano Sistema Moda ACCORDO DI PARTENARIATO POLO TECNICO PROFESSIONALE M.S.M. Milano Sistema Moda Istituto di Istruzione Superiore Statale Caterina da Siena soggetto richiedente con..,.. codice fiscale:, rappresentato da:.

Dettagli

I. Il progetto Andiamo a Lavorare!

I. Il progetto Andiamo a Lavorare! Andiamo a Lavorare! I. Il progetto Andiamo a Lavorare! I. Come è nato Il progetto Andiamo a lavorare! nasce dall incontro tra una Amministrazione Comunale di Canale Monterano,, gli Operatori del Servizio

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca U.R.S.T. - DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE, IL COORDINAMENTO E GLI AFFARI ECONOMICI SERVIZIO PER L AUTONOMIA UNIVERSITARIA E GLI STUDENTI Prot.: 1216 Roma, 8/8/2003 Ai Rettori delle Università LORO

Dettagli

CONVENZIONE PER L UTILIZZAZIONE DI STRUTTURE DA PARTE DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA PSICOLOGICA DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI TORINO TRA

CONVENZIONE PER L UTILIZZAZIONE DI STRUTTURE DA PARTE DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA PSICOLOGICA DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI TORINO TRA CONVENZIONE PER L UTILIZZAZIONE DI STRUTTURE DA PARTE DELLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DI AREA PSICOLOGICA DELL UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI TORINO TRA La Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute

Dettagli

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113

Roma, 25/07/2013. e, per conoscenza, Circolare n. 113 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Coordinamento Generale Medico Legale Roma, 25/07/2013 Circolare

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia. Corso di Laurea in Scienze Economiche

UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia. Corso di Laurea in Scienze Economiche UNIVERSITA DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA Dipartimento di Giurisprudenza ed Economia Corso di Laurea in Scienze Economiche Regolamento per lo svolgimento di Tirocini di formazione e orientamento

Dettagli

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014

pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Il Rettore Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 Il Rettore pubblicato sull'albo ufficiale online dal 26 agosto al 24 settembre n. 4957 Decreto n. 64620 (718) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82

Dettagli

Gentile iscritto, La struttura del sito prevede due aree d accesso:

Gentile iscritto, La struttura del sito prevede due aree d accesso: Gentile iscritto, in relazione alla tua adesione a Previp Fondo Pensione in qualità di Socio Beneficiario, ti forniamo le modalità operative indispensabili per poter comunicare con il Fondo. A tal proposito

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo

Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo Procedura per attribuzione di incarichi di lavoro autonomo Soggetti destinatari Il conferimento dell'incarico di prestazioni di lavoro autonomo di natura occasionale o coordinata e continuativa, ferma

Dettagli

Oggetto: CONDIZIONI E MODALITÀ DI RILASCIO DEL DURC

Oggetto: CONDIZIONI E MODALITÀ DI RILASCIO DEL DURC Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: CONDIZIONI E MODALITÀ DI RILASCIO DEL DURC Che cos è il Durc Il Documento Unico di Regolarità è il certificato che, sulla base di un'unica richiesta, attesta contestualmente

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013

Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 28/10/2013 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 28/10/2013 Circolare n. 154 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie

Dettagli

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO

MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO MERCATO DEL LAVORO: ATTORI E FUNZIONI NOZIONE FINALITÀ AUTORIZZAZIONE: REGIME ORDINARIO AUTORIZZAZIONE: REGIME PARTICOLARE ACCREDITAMENTO REQUISITI GIURIDICI GENERALI REQUISITI GIURIDICI E FINANZIARI PARTICOLARI

Dettagli

SU CARTA INTESTATA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA

SU CARTA INTESTATA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ALLEGATO 1. PATTO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO DAL MESE DI SETTEMBRE 2014 AL MESE DI MAGGIO 2015 percorso in alternanza scuola-lavoro PRIMA PARTE DENOMINAZIONE PERCORSO:. PROFILO DELL INDIRIZZO DI STUDIO

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SERVIZIO DI VIGILANZA E VERIFICA ACCESSI PER L ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO DI PADOVA * * * * * * CAPITOLATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO

REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica Sezione Formativa di Ravenna Forlì Cotignola REGOLAMENTO PER L ATTIVITA FORMATIVA PRATICA E DI TIROCINIO CLINICO Premessa L'attività formativa

Dettagli

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45

Roma, 28/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 45 Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Comunicazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione

Dettagli

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all

Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all Guida alla presentazione della domanda di contributo sul bando MODA DESIGN sostegno alle imprese del settore con particolare riferimento all imprenditoria femminile Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso

Dettagli

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA

GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA GESTIONE DI PROGETTO E ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA Il project management nella scuola superiore di Antonio e Martina Dell Anna 2 PARTE VII APPENDICE I CASI DI STUDIO Servizi pubblici territoriali online

Dettagli

DFP.NET Dispositivo Fondi Pensione. DFP.NET Dispositivo Fondi Pensione Maurizio Noce

DFP.NET Dispositivo Fondi Pensione. DFP.NET Dispositivo Fondi Pensione Maurizio Noce DFP.NET Dispositivo Fondi Pensione Maurizio Noce Comunicare con i Fondi Pensione L avvio della previdenza integrativa pone in evidenza il problema del dialogo tra Aziende/Intermediari e Fondi pensione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA

REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA E DI SIMULAZIONE IN MEDICINA E PROFESSIONI SANITARIE SIMNOVA DIVISIONE PRODOTTI SETTORE ALTA FORMAZIONE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261 528/9- Fax 0161 210 289 progetti.didattica@uniupo.it REGOLAMENTO DEL CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI DIDATTICA INNOVATIVA

Dettagli

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca;

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca; (ALLEGATO 1) Estratto dallo Statuto della Fondazione per la Ricerca e l Innovazione Art. 3 Finalità 1. La Fondazione non ha fini di lucro, e ha lo scopo di realizzare, in sintonia con le strategie e la

Dettagli

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016

LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LICEO ECONOMICO SOCIALE CLASSE 5 a ES 1 PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO LAVORO a. s. 2015/2016 LA DIMENSIONE DEL BISOGNO: COMUNICAZIONE E DIVERSITÀ Motivazione dell idea progettuale Il nostro Istituto

Dettagli

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER

\ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 REGOLAMENTO MASTER \ Emanato con D.R. n. 1292 2006 Prot. n. 20351 del 29.05.2006 Modificato con D.R. n. 889-2007 Prot. n. 11393 del 23.03.2007 Art.1 Master universitari REGOLAMENTO MASTER 1. In attuazione dell articolo 1,

Dettagli

Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015

Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015 Deliberazione N.: 477 del: 19/05/2015 Oggetto : CONVENZIONE CON LA FONDAZIONE MADONNA DEL CORLO O.N.L.U.S. DI LONATO PER IL TIROCINIO DEGLI STUDENTI DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA. Pubblicazione

Dettagli

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015

Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Circolare n. 07/15 Prot. n. C/2015/07DIR Roma, 11 Settembre 2015 Alla c.a. - Aziende - Centri Servizi - Consulenti - Dipendenti - Iscritti volontari E p.c. - Parti Sociali - Organi Statutari - Ebna 1.

Dettagli

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO

MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO MPSI LAUREE MAGISTRALI in PSICOLOGIA REGOLAMENTO TIROCINIO CURRICULARE INTERNO A.A. 2015/2016 INDICE 1. Tirocinio curriculare MPSI... 3 1.1 Tirocinio curriculare esterno... 3 1.2 Tirocinio curriculare

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. 30 settembre 2009

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. 30 settembre 2009 Istituto Nazionale Previdenza Sociale 30 settembre 2009 Indice Executive summary Riferimenti normativi e organizzativi I vantaggi della PEC La situazione attuale: dati di utilizzo Una PEC per tutti i cittadini:

Dettagli

GUIDA ALLA DOMANDA PER LA QUALIFICA DI RESTAURATORE

GUIDA ALLA DOMANDA PER LA QUALIFICA DI RESTAURATORE LA QUALIFICA DI RESTAURATORE DI BENI CULTURALI La qualifica di restauratore di Beni Culturali si ottiene con il raggiungimento del punteggio minimo - di 300 punti - previsto dal comma 1-ter), al partecipante

Dettagli

Circolare n. 2/Enti/2015 Alle Stazioni Appaltanti / Amministrazioni Procedenti

Circolare n. 2/Enti/2015 Alle Stazioni Appaltanti / Amministrazioni Procedenti CE/bs Cuneo, 24 giugno 2015 Circolare n. 5/Imprese-Cdl/2015 Alle IMPRESE EDILI Ai CONSULENTI DEL LAVORO Circolare n. 2/Enti/2015 Alle Stazioni Appaltanti / Amministrazioni Procedenti Loro Sedi Oggetto:

Dettagli

FORMAZIONE FINANZIATA Fondi Interprofessionali e FSE

FORMAZIONE FINANZIATA Fondi Interprofessionali e FSE FORMAZIONE FINANZIATA Fondi Interprofessionali e FSE TD GROUP E LA FORMAZIONE FINANZIATA La formazione finanziata consiste nella progettazione ed erogazione di percorsi formativi che sono finanziati totalmente

Dettagli

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE COME PROCEDERE PER COSTITUIRE UN GRUPPO COMUNALE DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Indire un assemblea pubblica per pubblicizzare l intenzione dell Amministrazione Comunale di costituire un Gruppo Comunale

Dettagli

Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura

Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura 2009-2010 1 INDICE 1. Introduzione 2. Struttura ed articolazione dell offerta formativa 3. Obiettivi e profili professionali 4. Organizzazione

Dettagli

MODELLO F24 TELEMATICO

MODELLO F24 TELEMATICO Via G.Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.studiomorelli.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott. Vincenzo

Dettagli

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA

GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA GUIDA SICUREZZA IN AZIENDA 2011 Ricordiamo che le finalità del D. Lgs. 81/2008 sono quelle di: Tutelare la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nei luoghi di lavoro; Certificare i servizi che si erogano

Dettagli

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia COMUNE DI MONTICHIARI Provincia di Brescia Programma triennale per la trasparenza e l integrità (Decreto Legislativo n. 33 del 14 marzo 2013) Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. del PREMESSA

Dettagli

Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza della Provincia di L Aquila

Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza della Provincia di L Aquila Cassa Edile di Mutualità ed Assistenza della Provincia di L Aquila S.S. 80 Km 9 n. 61 Località San Vittorino 67100 L AQUILA Cod. Fisc n. 80002410662 tel 0862/24354 fax 0862/64022 www.cassaedilelaquila.it

Dettagli

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica

Presentazione della domanda di Voucher in modalità telematica BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE LOMBARDE 2012 Accordo di Programma Competitività tra Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde Decreto n. 705 del

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB CONTRIBUTO SANITARIO ASSISTENZA MAGISTRALE VERS. 1.3

MANUALE DOMANDA WEB CONTRIBUTO SANITARIO ASSISTENZA MAGISTRALE VERS. 1.3 MANUALE DOMANDA WEB CONTRIBUTO SANITARIO ASSISTENZA MAGISTRALE VERS. 1.3 Manuale Domanda Web Contributo Sanitario Assistenza Magistrale Pag. 2 di 15 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2....

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO n. 2

PROGETTO FORMATIVO n. 2 COMUNE DI TARANTO Direzione Risanamento Città Vecchia e Borgo PIC URBAN IIItalia Città di Taranto PIC URBAN II TARANTO. Misura 1.4 Legge 24/6/1997, n. 196, art. 18 D.M. (Min. Lavoro e Previdenza Sociale)

Dettagli

I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione

I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica I servizi Inpdap non hanno età Guida per chi è in pensione Gentile pensionata, gentile pensionato, sono lieta di comunicarle

Dettagli

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI

DENUNCIA NOMINATIVA DEI LAVORATORI OCCUPATI Regolamento Cassa Edile Macerata di cui all art 7 dello Statuto del 02.03.2012, approvato dal Comitato di Gestione n 346 del 5 novembre 2014. (In rosso le modifiche apportate) ARTICOLO 1 DENUNCIA NOMINATIVA

Dettagli

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016

bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 bando per progetti sperimentali di innovazione didattica 2014-2016 rivolto a soggetti istituzionali rappresentativi del sistema delle scuole dell infanzia della provincia di Trento budget disponibile:

Dettagli

Le lezioni sono a ciclo continuo. Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni:

Le lezioni sono a ciclo continuo. Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni: Rev. 3 del 15.07.2014 Bando d iscrizione L Università Telematica Leonardo da Vinci eroga i propri servizi esclusivamente on-line. I titoli acquisiti hanno lo stesso valore legale di quelli rilasciati dalle

Dettagli

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE FOGGIA

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE FOGGIA Circolare n. 8 Prot. 1739 Foggia, 28 marzo 2013 Ai Dirigenti Scolastici Scuole Ogni Ordine e Grado della Provincia LORO SEDI Ai docenti referenti per la disabilità Ai docenti referenti per i DSA delle

Dettagli

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO

MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO MOBILITÀ INTERNAZIONALE PER STUDIO Fin dalla sua istituzione l Università Iuav di Venezia ha sviluppato le sue attività accademiche in ambito internazionale con l intento

Dettagli

Regolamento concernente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. n. 626 del 19 settembre 1994 e del D.M. 363/98.

Regolamento concernente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. n. 626 del 19 settembre 1994 e del D.M. 363/98. Regolamento concernente la sicurezza e la salute sui luoghi di lavoro ai sensi del D.Lgs. n. 626 del 19 settembre 1994 e del D.M. 363/98. Art. 1 - Datore di lavoro 1. Il Rettore, quale Rappresentante legale

Dettagli

LA CONVENZIONE AVVOCATI

LA CONVENZIONE AVVOCATI LA CONVENZIONE AVVOCATI La convenzione Avvocati nasce nel 2003 e da subito è estesa su tutto il territorio Italiano. Anno dopo anno si è migliorata sia nei contenuti che nei premi. Le aree professionali

Dettagli

PROCEDURA DI STIPULA CONVENZIONE QUADRO PER TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO

PROCEDURA DI STIPULA CONVENZIONE QUADRO PER TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO PROCEDURA DI STIPULA CONVENZIONE QUADRO PER TIROCINI FORMATIVI E DI ORIENTAMENTO Il modulo di Convenzione deve essere stampato in duplice copia, timbrato e firmato in originale (per entrambe le copie)

Dettagli

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla

ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ISTITUTO DI ALTA CULTURA diretta da Margherita Parrilla Prot. n. 3094 del 3.05.2013 REGOLAMENTO DI RICONOSCIMENTO TITOLI ACCADEMICI STRANIERI IL DIRETTORE Vista la Convenzione

Dettagli

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA L ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE DIRITTI, DOVERI E SANZIONI PER I VARI SOGGETTI AZIENDALI protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL

Dettagli

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i)

Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Corso per Datori di Lavoro RSPP (art. 34 D.Lgs 81/08 e s.m.i) Destinatari Datori di lavoro che intendono e possono svolgere direttamente i compiti propri del responsabile del servizio di prevenzione e

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

Con l acquisto di uno qualsiasi dei raggruppamenti si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti

Con l acquisto di uno qualsiasi dei raggruppamenti si avrà diritto a ricevere gratuitamente la newsletter Aggiornamenti ed Adempimenti Spett.le OGGETTO: Offerta per elaborazione buste paga ed adempimenti mensili Come da Vs. gentile richiesta, siamo lieti di presentare l offerta per l espletamento delle attività in oggetto. Al fine di

Dettagli

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione

Api Formazione. Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione Dal 2002 più di 18.000 persone hanno partecipato a oltre 1.200 corsi Api Formazione Api Formazione, Società Consortile a Responsabilità Limitata senza scopo di lucro, è nata nel 1992 come

Dettagli

REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten. Regolamento per il convenzionamento di aziende. che intendono svolgere l attività di C.F.E.

REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten. Regolamento per il convenzionamento di aziende. che intendono svolgere l attività di C.F.E. REGOLAMENTO PER I C.F.E. Centri di Formazione Ebiten Regolamento per il convenzionamento di aziende che intendono svolgere l attività di C.F.E. Centro di Formazione Ebiten Il presente Regolamento regola

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Presidenza del Consiglio dei Ministri Presidenza del Consiglio dei Ministri CONFERENZA UNIFICATA (ex art. 8 del D.Lgs. 28 agosto 1997, n. 281) SEDUTA DEL 2 MARZO 2000 Repertorio Atti n. 221 del 2 marzo 2000 Oggetto: Accordo tra Governo, regioni,

Dettagli

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio

1 - Direttive e riferimenti normativi. 2 - Tipologia di progetto. Provincia di Sondrio Provincia di Sondrio INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PREVISTI DAL PIANO PROVINCIALE PER L'INSERIMENTO MIRATO AL LAVORO DEI DISABILI A VALERE SUL FONDO REGIONALE LEGGE 68/99 DISPOSITIVO: L

Dettagli

Convenzione per la formazione e certificazione Avvocato telematico Ordine di Roma

Convenzione per la formazione e certificazione Avvocato telematico Ordine di Roma Convenzione per la formazione e certificazione Avvocato telematico Ordine di Roma Carenza del personale presso gli uffici giudiziari e la diffusione degli invii telematici con il PCT La cronica carenza

Dettagli

Incontro Cassa Edile Provincia di Torino e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Ivrea, Pinerolo e Torino

Incontro Cassa Edile Provincia di Torino e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Ivrea, Pinerolo e Torino Incontro Cassa Edile Provincia di Torino e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Ivrea, Pinerolo e Torino IL DURC NELL EDILIZIA Le procedure di richiesta, le semplificazioni e particolari

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Area Didattica e Orientamento Facoltà di Studi Umanistici Ufficio Tirocini

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Area Didattica e Orientamento Facoltà di Studi Umanistici Ufficio Tirocini UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI Area Didattica e Orientamento Facoltà di Studi Umanistici Ufficio Tirocini Corsi di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche Corso di Laurea Specialistica in Psicologia

Dettagli

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015)

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2014 ASSISTENZA DOMICILIARE (DAL 1 MARZO 2015 AL 30 NOVEMBRE 2015) L Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito, anche per l'anno 2015, all iniziativa Home Care Premium

Dettagli

ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE

ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE ACCREDITAMENTO AI SERVIZI PER LA FORMAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE ON-LINE DELLA DOMANDA 1. INTRODUZIONE 2 2. REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE 3 1.1 REGISTRAZIONE 3 1.2 INSERIMENTO DEL PROFILO 3 2 COMPILAZIONE

Dettagli

ALLEGATO B PREMESSO CHE

ALLEGATO B PREMESSO CHE 1 ALLEGATO B SCHEMA DI CONVENZIONE PER REGOLARE I RAPPORTI TRA I CONFIDI/ALTRI FONDI DI GARANZIA E IL GESTORE DEL FONDO DI GARANZIA REGIONALE PO FESR BASILICATA 2007-2013 PREMESSO CHE La Legge Regionale

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE (MA 047) 1500 ore 60 CFU A.A. 2011/2012 TITOLO MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE OBIETTIVI FORMATIVI Con la locuzione Management e

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS

CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS CARATTERISTICHE DELLA SCUOLA DI OLOS QUALITA, COMPETENZA ED ESPERIENZA La qualità della didattica, impartita dal Centro Olos, si basa sull'alta formazione scientifica, culturale ed esperienziale dei suoi

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli