Rassegna del 11/02/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 11/02/2015"

Transcript

1 Rassegna del 11/02/2015

2 INDICE RASSEGNA STAMPA Rassegna del 11/02/2015 SI PARLA DI NOI Corriere Siena 11/02/15 P. 34 Poggibonsi alla prova Il futuro e la maturità Filippo Tecce 1 Corriere Siena 11/02/15 P. 34 Rappresentative ad Asciano per il "Torneo Orlandi" 2 Corriere Siena 11/02/15 P. 34 Galasso torna in gruppo Tribuna aperta ai tifosi 3 Corriere Siena 11/02/15 P. 35 Umbri, morale a terra Ma con la punta Attili Luca Comodi 4 Corriere Siena 11/02/15 P. 36 "Compivano atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello 5 conseguente Corriere Siena 11/02/15 P. 37 Il tribunale di via Franci ha detto sì al Concordato L'Ac Siena non fallisce Andrea Bianchi Sugarelli 7 Corriere Siena 11/02/15 P. 37 Stefano Bettarini il "contatto" per Siena 8 Corriere Siena 11/02/15 P Ac Siena, sì al concordato Andrea Bianchi 9 Corriere Siena 11/02/15 P Viola torna dal Viareggio La Robur in campo domenica con Gualdo Alessandro Lorenzini 11 Qs - Siena 11/02/15 P. 9 Salva la gara di domenica Guido De Leo 14 Qs - Siena 11/02/15 P. 9 Valzer delle date al «Manni» Anticipata di un giorno la gara con il S.Donato Alessandro Vannetti 15 Qs - Siena 11/02/15 P. 9 Finalmente si gioca Angela Gorellini 16 Qs - Siena 11/02/15 P. 9 Mister Giunti ritrova il difensore Pandolfi 17 Messaggero 11/02/15 P. 30 CONTE, IL TEMPO E IL SUO ALLEATO 18 Qs Quotidiano Sportivo 11/02/15 P. 3 Ecco quanto costava comprare una partita di A Gabriele Moroni 20 Indice Rassegna Stampa Pagina I

3 E' tornato in gruppo Valenti, sicuramente sarà al cento per cento nel derby contro la Robur. I prossimi awersari sono la difesa colabrodo del campionato Poggibonsi alla prova II futuro e la maturità POGGIBONSI Prova di maturità, un passaggio molto più importante di quello che potrebbe sembrare, essere a primo impatto, ad un approccio distratto e superficiale. Il Poggibonsi deve vincere. non esistono alternative. In tanti, anzi quasi tutti, hanno fatto punti con il Bastia, per cui chi è primo della classe ha una costrizione piuttosto ovvia. Anche perchè un blitz in Umbria significherebbe quantomeno arrivare al derby con la Robur con un distacco che non supera i tre punti, per lo meno nell' ipotesi meno favorevole alla squadra di Fusci. Capite bene che c'è una correlazione strettissima fra i prossimi 180 minuti di campionato. Inevitabilmente. w " E' iniziata la preparazione alla trasferta di Bastia. I Leoni ieri hanno lavorato sul sussidiario dello Stefano Lotti: il programma di allenamento è quello tipico della prima seduta della settimana. Esercitazioni atletiche e tattiche, con la gara a campo ridotto a conclusione. La nota più positiva è senza dubbio il ritorno in gruppo di Niccolò Valenti. L'attaccante classe'91 arriva da un periodo particolare: nella settima di sosta il ragazzo è stato bloccato da influenza, una problematica che si è ripresentata lo scorso giovedì, prima della delicata sfida con il Ponsacco. Ieri il calciatore ha ripreso ad allenarsi, ha svolto lavoro differenziato rispetto alla squadra. Saranno una serie di sedute mirate ad alzare la condizione atletica di Valenti, per il Bastia in primis ed ovviamente il derby con la Robur Siena molto atteso non solo dai tifosi, ma soprattutto dalla squadra per lo scontro diretto che potrebbe valere la Lega Pro, io? Se Valenti tor- nerà nei titolari. insieme a Foderaro, il rebus più grosso di Fusci riguarda i diffidati. Parliamo di 6 potenziali titolari: De Vitis, Colombini, Tafi, Ghelardoni, Rosseti e Caciagli. Non roba di poco conto. Una spina dorsale solida del rombo giallorosso. Come gestire la situazione? Ecco la domanda che il tecnico si farà (e rifarà) più volte durante la settimana. Fosse stato un appuntamento normale, il post Bastia, le analisi sarebbero state meno difficoltose e più cuore leggero. Ma dopo c'è la Robur Siena, per cui, a voi tutte le considerazioni del caso. Fusci non ha ancora risolto la questione 'pericolo giallo'. Si prenderà altro tempo, con saggezza, pazienza. Tutti dentro o qualcuno preservato per il derby? Costruttivo abbassare la qualità dell'undici titolare? Eccessivo te- nerli in panchina tutti e 6? In alcune circostanze, l'eccessivo controllo genera disgrazia. In pratica: potrebbe non valere la pena, anzi sarebbe dannoso, abbassare il livello qualitativo degli undici. Il contrasto dei nuffleri Poggibonsi squadra che ha vinto di più in casa (sono 8 successi come la Robur Siena) che avrà davanti a se il Bastia, che con le sue 9 sconfitte esterne ha fatto peggio di tutti in questo campionato. 1 dati non finiscono qui, perchè il prossimo avversario dei Leoni ha incassato la bellezza di 45 reti in queste 21 giornate di campionato, si tratta della peggiore retroguardia, a dispetto della squadra di Fusci che è la più solida, vera base del primato. Filippo Tecce Oggi toma Urla Domenica il Siena sana in can!po Valenti II forte giocatore giallorosso ieri in gruppo, nota molto positiva per l'allenatore Fusci Si parla di noi Pagina 1

4 Rappresentative ad Asciano per il "Torneo Oriandi" SIENA Si gioca oggi allo stadio comunale di Asciano la seconda gironata del Torneo Marco Orlandi manifestazione per rappresentative provinciali e Siena affronta Arezzo. Alle ore 15,30 saranno di fronte la Rappresentativa Giovanissimi B guidata da Franco Rizzuto e i pari età ospiti e la partita si preannuncia molto combattuta e incerta fino alla fine. I bianconeri nel primo turno hanno pareggiato 0-0 contro Pistoia ma avrebbero meritato di vincere costruendo alcune ottime azioni. Arezzo comunque è una squadra da prendere con le molle. A seguire alle ore 17 si aifronterannio le rappresentative Allievi B e Siena nel primo turno ha vinto per 1-0 contro Pistoia disputando una buona partita. I senesi dovranno mettercela tutta per poter battere gli avversari che sono squadra pericolosa in attacco. A tal proposito è stato confermato f attaccante della Robur Florin Airinei. Il presidente della Figc di Siena Maurizio Madia ni è fiducioso in una buona prestazione delle due compagini bianconere che dispongono di giovani molto validi. Il lavoro di Rizzuto e Scarpellini è ormai collaudato da diversi anni e potrà dare ancora soddisfazioni. Oggi toma Urla Domenica il Siena sara in can!po Po9gi oi si alla uro a 11Nluronlaiiiatiinl:i _.w-=... Si parla di noi Pagina 2

5 1111 W tr. Galasso torna in gruppo Tiribuna aperta ai tifosi SIENA Ripresa ieri pomeriggio la preparazione in vista della gara di domenica prossima contro il Gualdo Casacastalda. Riscaldamento a secco con esercizi di mobilizzazione e propriocezione. A seguire partitelle 11 contro 11 con sviluppo della fase offensiva e difensiva. Nella parte finale della seduta, lavoro aerobico con il preparatore. Lavoro differenziato per Mileto e Vergassola. Rientrato par zialmente in gruppo Galasso, Pasaric fuori per influenza. Oggi è in programma una doppia seduta: al mattino a Rosia ore 10,30 poi nel pomeriggio, dopo il pranzo nella sala hospitality dello Stadio "Franchi", partita anvchevole contro la formazione Primevera del Perugia inizio ore 15. Proprio riferimento alla partita di allenamento congiunto tra Robur Siena e Perugia "Primavera" la società bianconera ha comunicato che per tutti i tifosi che vorranno assistere all'allenamento, sarà messa a disposizione la tribuna coperta. 4 Oggi torna V el, Domenica il Siena sara in campo Po9gi oi si alla uova 11 Muro o la iiiatiinlw Si parla di noi Pagina 3

6 Bussi ancora assente, Tomassimi e Marcheggiani non sono al top Umbri, morale a terra Ma con la punta Affili SIENA Non è stata una domenica da ricordare per il GualdoCasacastalda. La debacle interna con il Rieti nelle proporzioni (4 a 0) e nella prestazione è difficile da digerire, ma nonostante questo la, posizione in classifica resta buona. A preoccupare semmai è la terza domenica consecutiva senza trovare la via della rete e la prossima insidiosa trasferta a Siena, che chiude il ciclo terribile di gare cui la squadra di mister Giunti è stata costretta ad affrontare in questo inizio di girone di ritorno. Per cercare di ovviare al problema del gol, vista ancora l'indisponibilità di Bussi e la forma attuale non al top di Tomassimi e Marcheggiani, è arrivato dal Fondi (serie D girone G) l'attaccante Vittorio Attili, che contro il Rieti ha fatto il suo esordio con la maglia del GualdoCasacastalda subentrando nel secondo tempo. Il neo arrivato si è presentato bene e guarda al futuro con fiducia: "Peccato perla sconfitta subita - sottolinea Attili - perché ci eravamo preparati molto bene in questa settimana per affrontare il Rieti. Purtroppo però abbiamo commesso delle disattenzioni che abbiamo pagato a caro prezzo. Per quanto mi riguarda mi sono subito ambientato e trovato bene con i ragazzi ed il gruppo, mi dispiace non esser riuscito a segnare subito. Io sono una seconda punta che mette sempre il massimo impegno e cerca di fare quello che chiede il mister. Ho scelto il GualdoCasacastalda perché mni è subito interessato il "Abbiamo commesso delle disattenzioni che alla fine abbiamo pagato a caro prezzo" Vittorio Attili E' il nuovo attaccante del Gualdo, domenica contro il Siena ci sarà progetto e perché il direttore ha speso delle belle parole per me. Tutto questo mi ha convinto. Non conoscevo personalmente il mister Giunti, ma mi è subito sembrato una bravissima persona ed un allenatore molto preparato. Domenica con il Siena cercheremo subito di rifarci anche se giocheremo con la prima in classifica. Attendo di fare presto il mio primo gol stagionale". Luca Comodi Si parla di noi Pagina 4

7 "Compivano atti, anche fraudolenti, di ' ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente " alla gara regolare SIENA La chiusura delle indagini da parte della Procura di Cremona relative al calcioscomrnesse ha lasciato un grande amaro in bocca ai senesi per i numerosi tesserati coinvolti. Ex dirigenti, calciatori e staff tecnico che nella stagione in cui il Siena ha speso più soldi di sempre (oltre 20milioni di euro, ma non è da escludere che si possa essere arrivati a 3(ìnilioni) sono stati coinvolti in combine (secondo il Pubblico ministero di Cremona Roberto Di Martino) che hanno già condannato la società, con i punti di penalizzazione in campionato (nella stagione scorsa in B) e che adesso vedrà gli stessi ex tesserati sul banco degli imputati. Ma approfondiamo le accuse con l'avviso alle persone sottoposte ad inchiesta di chiusura delle indagini preliminari di cui il Corriere di Sient è venuto in possesso. t -ien Entrando nello specifico delle accuse e partendo dall'ex presidente, Massimo Mezzaroma è coinvolto nelle gare Modena-Siena 1-2 (del 26 febbraio 2011) e Siena-Varese 5-0 (del 23 maggio 2011). L'accusa sostiene che in Modena-Siena, in concorso con Signori, Ragone, Spadaro, Tamburini, Perna e Bazzani "offrivano o promettevano denaro, o ne accettavano l'offerta o la promessa, e comunque compivano atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente al corretto e leale svolgimento dell'incontro di calcio Modena-Siena del , in modo da conseguire il risultato finale della vittoria del Siena, conforme alle scommesse effettuate, riuscendo nell'intento in quanto la partita si concludeva con il risultato finale di 0 a I. A tal fine venivano compiute, tra l'altro, le seguenti attività, anche fraudolente, tendenti alla manipolazione del risultato: Mezzaroma, presidente del Siena, offriva denaro a tre giocatori del Modena, trai quali Tamburini e Perna, quest'ultimo in rapporti con Bazzani, affinché contribuissero a provocare la sconfitta del Modena. Bazzani, tenendosi in stretto contatto con Spadaro, Ragone e Signori, appartenenti al gruppo di Bologna, intratteneva a fini di corruzione, in prossimità della partita alla quale presenziava, stretti contatti telefonici con Bellucci e Colucci del Modena e Terzi del Siena. In luogo non noto in epoca anteriore e prossima alla partita del íenf-... In merito a Siena Varese, invece, il pubblico ministero accusa l'ex consigliere del Siena Pier Paolo Sganga (difeso da Gino Perrotta del foro di Paola e Cesare Gualazzini del foro di Cremona) e l'ex presidente Mezzaroma "perché in concorso tra loro alcuni giorni prima della partita del campionato di serie B Varese-Siena disputata il , al fine di far accedere il Varese ai play-off, come richiesto da persone non identificate, offrivano al portiere del Siena Ferdinando Coppola, affinché a sua volta trasmettesse l'offerta all'intera squadra del Siena, il denaro corrispondente al premio conseguente al raggiungimento del primo posto nel campionato di serie B del 2010/2011, qualora, acconsentendo i giocatori a perdere la partita come da loro richiesto, non avessero conseguito, a causa della sconfitta, il primato in graduatoria - offerta che non veniva accettata da giocatori del Siena concludendosi l'incontro con la vittoria di quest'ultima squadra per 5-0. Accertato in Cremona il commesso in luogo sconosciuto in epoca antecedente e prossima alla partita del ANnoleffe-fflena In questa gara sono coinvolti invece gli ex bianconeri Filippo Carobbio, Cristian Stellini, Antonio Conte, Claudio Terzi, Ferdinando Coppola e Marco Savorani. Il procuratore Di Martino ci va pesante sostenendo che "in concorso tra loro, offrivano o promettevano denaro o altra utilità, o ne accettavano l'offerta o la promessa, o comunque compivano atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente al corretto e leale svolgimento dell'incontro di calcio Albinoleffe-Siena del , e comunque un risultato conforme alle scommesse effettuate. A tal fine venivano compiute, tra le altre, le seguenti attività, anche fraudolente, tendenti alla manipolazione del risultato: Stellini, allenatore in seconda del Siena, di comune accordo con dirigenti ed allenatori della squadra, già subito dopo la partita di andata Siena-Albinoleffe dell' , vinta dal Siena per 1-0, chiedeva a Carobbio e a Terzi, giocatori del SienA, quest'ultimo in buoni rapporti con Bombardini dell'albinoleffe, di prendere un accordo, di comune utilità, diretto a "pilotare" il risultato della partita di ritorno, in programma il Carobbio ne discuteva con Garlini, mentre Terzi ne parlava con Bombardini, giocatori dell'albinoleffe, ricevendo la loro disponibilità. Alcuni giorni prima della partita di ritorno, quando all'ultima giornata, di campionato di serie B il Siena aveva già conquistato la promozione in serie A, laddove all'albinoleffe occorrevano punti per accedere ai "play off", aveva luogo una riunione tecnica alla quale erano presenti l'allenatore Conte Antonio, il vice allenatore Alessio Angelo, il collaboratore tecnico Stellini, il preparatore dei portieri Savorani e l'intera squadra del Siena, in occasione della quale, anche a seguito del "benestare" di Conte, veniva presa la decisione definitiva di lasciare la vittoria all'albinoleffe, nell'ambito di `Frode sportiva' per Meuaroma g '-, 1`.', "difenderemo Ti Si parla di noi Pagina 5

8 un contesto in cui si teneva conto anche del risultato della partita d'andata, vinta dal Siena. Irmnediatamente prima della partita di ritorno del , aveva luogo un ulteriore incontro all'esterno dell'albergo Park Hotel di Stezzano, che ospitava il Siena in trasferta, al quale partecipavano i calciatori Luigi Sala e Dario Passoni dell'albinoleffe, nonché Mirko Poloni, collaboratore tecnico di detta squadra, che s'incontravano con Filippo Carobbio e Nando Coppola del Siena, che comunicavano accordandosi per una vittoria dell'albinoleffe con un solo goal di scarto, risultato da raggiungersi in modo fraudolento con uno scarso impegno del Siena. Ve iva concordato, per rendere più redditizia la scommessa, che il risultato si sarebbe concretizzato soltanto dopo l'80 minuto di gioco, circostanza in concreto verificatasi (marcatura all'84 ), così come assicurato da Poloni a Carobbio e da questi a Gervasoni, che conseguentemente scommetteva e vinceva con Cassano una rilevante somma. Commesso in luogo sconosciuto in epoca antecedente e prossima alla partita del Asco1111-Siena 3-2 In questa partita sono coinvolti il vice allenatore Stellini ed il portiere Coppola. Nell'accusa si legge che in concorso tra loro, offrivano o promettevano denaro o altra utilità, o ne accettavano l'offerta o la promessa, o comunque compivano atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente al corretto e leale svolgimento dell'incontro di calcio Ascoli-Siena (3-2) del , in modo da conseguire la vittoria dell'ascoli, necessaria, perla salvezza della suddetta squadra. In particolare Pederzoli ed i giocatori dell'ascoli effettuavano una raccolta, di denaro destinata alla corruzione dei calciatori del Siena, già matematicamente in serie A, ai fini del condizionamento della partita, che dovevano necessariamente vincere, e contattavano a tal fine Erodiani. Questi contattava Bellavista chee attraverso Stellini, cercava invano di raggiungere l'allenatore del Siena Conte. Il predetto riceveva, tuttavia, la garanzia dallo stesso Stellini ("parola del mister in seconda" - sms Bruni ore 20,5 1). Coppola, calciatore del Siena che in precedenza aveva giocato nell'ascoli, manifestava la sua disponibilità per favorire la vittoria di quest'ultima, scontrandosi con i compagni di squadra quando, alla fine del primo tempo, il Siena era ancora in vantaggio per 2-0, risultato poi ribaltato. In luogo sconosciuto in epoca anteriore e prossima alla partita del vara- iena Conte e Carobbio sotto i riflettori della Procura per questa partita perchè "in concorso tra loro, offrivano o promettevano denaro, o altra utilità, o ne accettavano l'offerta o la promessa, e comunque compivano atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente al corretto e leale svolgimento dell'incontro di calcio Novara-Siena dell' , terminato 2-2, e comunque un risultato conforme alle scommesse effettuate. A tal fine venivano compiute, tra le altre, le seguenti attività, anche fraudolente, tendenti alla manipolazione del risultato: Gegic, in accordo con Tan Seet Eng e con Ilievski, prendeva contatti con Carobbio del Siena e Bertani del Novara perché la partita terminasse con un "over". In particolare Gegic, utilizzando l'utenza in uso a Ilievski, intratteneva a tal fine, tra le 8,53 e le 23,33 del l maggio 2011,28 contatti telefonici con scheda in uso a Bertani e 14 contatti telefonici con scheda in uso a Tan Seet Eng, contatti che si alternavano tra loro, ricevendo dal primo la garanzia, del raggiungimento di un pareggio tra le due squadre e dal Carobbio l'informazione che le due dirigenze si erano accordate su un pareggio con Over. Le due squadre, oltre a garantire il risultato di "over" in funzione delle scommesse, si scambiavano reciprocamente la promessa di impegnarsi per conseguire un pareggio, costituente un'utilità, in quanto corrispondente alle esigenze di graduatoria di entrambe le squadre. In particolare l'allenatore del Siena Conte comunicava ai giocatori del Siena che era stato raggiunto dalle squadre l'accordo sul pareggio, così condizionando, anche in considerazione del ruolo di superiorità nei confronti dei calciatori della sua squadra, per le finalità di cui sopra, il risultato della partita. In luogo sconosciuto in epoca anteriore e prossima alla partita dell' Atto in 108 pagine E' l'avviso alle persone sottoposte ad inchiesta di chiusura delle indagini preliminari, qui potete leggerne una parte Si parla di noi Pagina 6

9 Il tribunale di via Franci ha dettosi al Concordato L'Ac Siena non fallisce SIENA La sezione fallimentare dei tribunale di Siena ha dato parere positivo accettando la proposta di concordato preventivo e il piano di adempimento depositati il 13 gennaio scorso dalla società Ac Siena nella persona del liquidatore Paolo Vergani. E' quanto il Corriere di Siena è riuscito a sapere da fonti dirette vicine al tribunale. Tutti i requisiti normativi sono stati rispettati ed il giudice delegato Marianna Serrao, dopo l'accertamento durato quasi un mese, ha valutato la legittimità della proposta dando il via libera. Adesso la palla passa al giudizio dei creditori che saranno chiamati ad esprimersi entro la fine di marzo. Dai giocatori allo staff tecnico, passando da tutti i dipendenti per arrivare agli operatori dell'indotto e all'agenzia delle Entrate, il debito della società bianconera ammonta a 20milioni di euro. Non c'è dubbio che lo scoglio più grande, quello del giudizio del tribunale, è stato superato e l'ac Siena va verso una, soluzione positiva della vicenda evitando il fallimento. Da quello che il Corriere di Siena è riuscito a sapere. la famiglia Mezzaroma si impegnerà con un importante contributo sostanziale che sarà spalmato nel tempo. La conferma arriva da fonti vicine all'ex presidente della Robur, le risorse che saranno impegnate supereranno gli 8 milioni di euro. Sul piano penale, invece, va avanti l'inchiesta della Procura che vede indagato Massimo Mezzaroma, per "accesso abusivo al credito". Andrea Bianchi Sugarelli Si parla di noi Pagina 7

10 Stefano Bettarini il "contatto" per Siena SIENA Nel documento di chiusura delle indagini della Procura di Cremona, recapitato a tutti gli indagati e lungo 108 pagine, il nome del Siena calcio compare ben 170 volte associato a tutte le contestazioni. Una situazione imbarazzante se si pensa che in quella stagione furono investiti (o sperperati, a seconda dei punti di vista) oltre 20mihoni di euro per ritornare in serie A. Adesso arriva il conto dopo quattro annidi indagini per il pasticciaccio brutto del calcioscommesse, scoperto dalla Procura di Cremona che cominciò la sua inchiesta da un episodio che si rivelò col tempo minimale rispetto al vaso di Pandora che sarebbe poi stato scoperchiato: la somministrazione dell'ansiolitico Lormetazepam all'intera squadra della Cremonese ad opera del suo ex portiere, Marco Paolom, che voleva favorire, dopo una combine, la Paganese, il 14 gennaio del 2001, in Lega Pro. Tra le 108 pagine dell'avviso di chiusura dell'indagine c'è un passaggio (oltre a quelli diretti sulla Robur che riportiamo sotto), che merita di essere letto e che coinvolge un senese molto famoso, Stefano Bettarini, che viene legato al Siena calcio: "Bellavista Antonio, ex calciatore del Bari - si legge nel dispositivo - era a conoscenza di situazioni e in rapporto con persone che gli consentivano di avere informazioni fondate sulla disponibilità di squadre e giocatori a farsi corrompere, o sul prevedibile esito delle partite di calcio (Bressan ). Tra costoro Bettarini Stefano che, peraltro in rapporti di conoscenza in particolare col Presidente del Siena Mezzaroma, era in grado di fornirgli indicazioni sulle manipolazioni e sugli accordi che interessavano quest'ultima squadra. In particolare il 19 marzo Bettarini riferiva della disponibilità del Siena a mettere a disposizione I20mila euro per ottenere la vittoria sul Sassuolo. Per cercare di manipolare la partita Siena Sassuolo Signori, e gli altri componenti del cosiddetto "gruppo bolognese", cercarono "di raggiungere a tal fine l'allenatore del Siena Conte (nonché il Ds del Siena Faggiano per verificare la disponibilità di quest'ultima squadra a destinare del denaro per il raggiungimento della vittoria"). In quella occasione i calciatori corrotti erano del Sassuolo: il portiere Pomini e un difensore Bianco. Il tramite era Quadrini, al quale, secondo il procuratore Di Martino, Erodiani mostrò ad un sodale "un pacco contenente 20-30nila euro a suo dire destinati a Quadrini". La gara Siena-Sassuolo terminò con la vittoria bianconera per 1-0. L'avvocato di Massimo Mezzaroma è pronto a controbattere punto su punto tutte le accuse nei confronti dell'ex patron bianconero. La battaglia legale è appena iniziata, ne sapremo di più entro i prossimi otto mesi. A.BL.S. Si parla di noi Pagina 8

11 Evitato il fallimento. Scommesse, parla il legale di Mezzaroma indagato per frode Ac Siena, sì al concordato SIENA E' stata una giornata intensa, quella di ieri, per la vecchia società bianconera, l'ac Siena di Massimo Mezzaroma. La notizia più importante ed attesa è arrivata dalla sezione fallimentare del tribunale di Siena che ha dato parere positivo alla proposta di concordato preventivo e il piano di adempimento presentati il 13 gennaio scorso dal liquidatore Paolo Vergani_ La storica Robur, quella nata nel 1904, dunque non fallirà. Adesso il giudizio passa ai creditori chiamati ad esprimersi entro la fine di marzo. Nel frattempo sul fronte calcio scommesse (notizia riportata ieri su queste pagine), l'ex presidente Mezzaroma è indagato per frode sportiva: "Ci difenderemo e probabilmente non arriveremo nemmeno in udienza" ha detto al Corriere di Siena l'avvocato dell'imprenditore romano, Emilio Ricci. a pagina 36 Andrea Bianchi S. CORRIERE MENA 1rSienasì tii uonmirleiln 'Frode sportiva' per Meuaroma fs 'Ti d"dendeeemd',, Si parla di noi Pagina 9

12 Il legale di Roma, Emilio Ricci: "Non è detto che arriveremo in udienza La posizione del mio assistito potrebbe anche essere stralciata" 'Frode sportiva' per Mezzaroma "Ci difenderemo" di Andrea Bianchi Sugarelli SIENA Massimo Mezzaroma è indagato per frode sportiva nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse portata avanti dal 2011 ad oggi dalla Procura di Cremona. Il Corriere di Siena è riuscito ad ottenere il dispositivo del Pubblico ministero Roberto Di Martino (potete leggerlo nell'articolo in pagina) consegnato allo stesso Mezzaroma in cui viene informato della chiusura delle indagini. Sono 108 pagine dove il nome dell'ex presidente della Robur insieme a quello degli altri tesserati bianconeri (l'ex consigliere del cda Pier Paolo Sganga, l'ex allenatore Antonio Conte, poi Angelo Alessio, Cristian Stellini, Marco Savorani, Claudio Terzi, Ferdinando Coppola), all'epoca dei fatti (il 2011), ricorre in diverse occasioni. Spunta anche il senese Stefano Bettarini il quale è indagato per associazione a delinquere. A difendere l'imprenditore romano sarà il principe del foro di Roma Emilio Ricci mentre ci sarà anche un procuratore legale di Siena, Fabio Giotti, a patrocinare uno degli imputati, Giorgio Veltroni, ex presidente dell'alessandria. Cinquanta i giorni a disposizione degli indagati per presentare memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa ad investigazioni del difensore, chiedere al Pubblico ministero il compimento di atti di indagine, nonché di presentarsi, alla presenza del difensore, per rilasciare dichiarazioni ovvero chiedere di essere sottoposto ad interrogatorio: "Intanto sulle gare di Modena e Varese non c'è stata condanna in sede sportiva - spiega il difensore di Mezzaroma, Emilio Ricci - sulla partita Siena-Varese poi, ritengo che la competenza sia della procura di Siena e non di Cremona. Già al tribunale del riesame venne posto il problema della competenza territoriale. Ci difenderemo su tutti i fronti. Chiederò l'interrogatorio, farò una serie di memorie. Non è da escludere che nemmeno ci troveremo dinanzi ad un giudice terzo e all'u iena preliminare perchè la posizione di Mezzaroma potrebbe essere stralciata" ha concluso l'avvocato Ricci. Massimo Mezzaroma è indagato per frode sportiva in me- "Sulla gara contro Varese la competenza territoriale è di Siena, non Cremona" Indagato Massimo Mezzaroma sotto inchiesta per frode sportiva relativa alle gare dei 2011, Modena-Siena e Siena-Varese (a sinistra un momento della gara del 23 maggio 2011 vinta 5-0, la festa dopo il primo gol di Caputo) rito a due partite: la sfida Modena-Siena del 26 febbraio 2011 che i bianconeri vinsero 1-2 e la partita Siena-Varese del 25 maggio 2011 che la Robur vinse per 5-0. Si parla di noi Pagina 10

13 Viola torna dal Viareggio La Robur in campo domenica con Gualdo a pagina 34 L--o SIENA hl" umh,.m-lcatcrta Ma con Ia puirtaathil Pp9gihppsi alla provi ROBUR SIENA CORRIERE sahnio 14 lehh[aio Si parla di noi Pagina 11

14 Confermato dunque il tour de force della prossima settimana Tre gare in sette giorni, con i due derby contro Colligiana e Poggibonsi Oggi torna Viola Domenica il Siena sarà in campo di Alessandro Lorenzini SIENA Il Siena riparte: si entra nella fase decisiva della stagione, si ricomincia per non fermarsi più fino a maggio. 1 bianconeri ricorninciano domenica con il Gualdo Casacastalda, dovendo dimostrare di essere tuttora la prima forza del campionato, la squadra da battere e che, u o- le tagliare il traguardo prima possibile. Non è il momento di fare calcoli: bisogna vincere domenica, poi pensare alle altre due sfide con Colligiana e Poggibonsi. Non ci sono molte alternative e le chiacchiere sul rinvio, sulle due sfide provinciali una, dietro l'altra (cui aggiungere anche quella del 1 marzo con la Pianese all'artemio Franchi) devono lasciare spazio alla partita con il Gualdo.. 1 Discorso che vale anche per la questione societaria, di cui si è discusso molto in questa pausa. E' chiaro quanto il futuro fra Ponte, Hellmich, stadio e "mediazione" del Comune sia importante, ma prima deve venire il campo e i risultati. Che, come altre volte in passato, possono avere un effetto (positivo) di trascinamento su tutto il resto. Sí gíoca Domenica la Robur sarà in campo, come prevedibile. La Rappresentativa di serie D ha infatti terminato la sua (comunque positiva) avventura nel Torneo di Viareggio, perdendo di misura (gol di Bonazzoli, prestato dalla prima squadra) negli ottavi di (male del torneo. Jacopo Viola tornerà dunque oggi alla base, peraltro non avendo mai toccato il campo nella Viuareggio Cup, ma sicuramente avendo acquisito un bel bagaglio di esperienza nella squadra di Augusto Gentilini. Soprattutto il calendario della squadra bianconera non subirà altre variazioni. Tour de force Confermato dunque il tour de force della prossima settimana, già messo in cantiere dallo staff tecnico bianconero. Si comincia domenica con il Gualdo, si prosegue mercoledì prossimo alle 20,30 con la Colligiana, si chiude la settimana domenica 22 con il big match a Poggibonsi. Il Siena si infila dunque in una fase delicata, forse decisiva, della stagione. E' importante dunque trovare concentrazione e determinazione giuste per questa porzione di campionato. I punti cominciano a valere moltissimo. l evole Oggi la Robur sfida la Primavera, del Perugia dell'ex Recchi, anche per ritrovare la "gamba": la settimana scorsa è servita per mettere benzina nel motore, ma, causa anche il maltempo, i giocatori bianconeri devono raschiare un po' di ruggine, in modo da farsi trovare al meglio domenica alla ripresa del campionato. E le partite undici contro undici servono anche a questo: far ritrovare clima e ritmo partita. Al mattino la squadra si allenerà a Rosia, poi pranzo allo stadio e quindi la gara amichevole con gli umbri. l Massimo Morgia, che come detto ritroverà Viola in gruppo, comincerà a fare valutazioni anche sull'undici di partenza. Il gruppo è praticamente al completo: recuperati Redi e Riva, ieri si sono allenati a parte solo Mileto e Vergassola. Anche Galasso sta intravedendo la fine del tunnel. Quindi la pausa "allungata" ha consentito all'allenatore bianconero di poter sfogliare la rosa, se escludiamo naturalmente l'i fort unato di lungo corso Russo. Scelte Si ripartirà dalla squadra vista nell'ultima uscita o Morgia varierà qualcosa? La, base di partenza sarà la formazione vista con la Virtus Flaminia. Echiaro che di fronte a tre partite una dietro l'altra Morgia potrà anche fare qualche variazione, ma è probabile che domenica riparta dall'ipotetico undici "titolare". Siena dunque con Viola in porta, Cason, Portanova e Nocentini in difesa: centrocampo con Rascaroli e Varutti esterni e la coppia Zane- Diomande al centro. In avanti Tione e Crocetti, con Minincleri a fare la "spola" fra metà campo e reparto avanzato. Attenzione, però, perché il tecnico ha dimostrato in passato di tenere tutti sullo stesso piano a inizio settimana e di poter cambiare formazione a seconda delle valutazioni in allenamento. Questi giorni prima della gara con il Gualdo saranno decisivi, Si parla di noi Pagina 12

15 dunque, per capire chi andrà in campo dal primo minuto. A partire dall'amichevole di questo pomeriggio (ore 15) al Franchi. Gí Wv prova Da ieri si allenerà con la prima squadra Diallo Boubacar. Nato in Senegal il 28 giugno del 1997, Boubacar ricopre il ruolo di "esterno alto" e rimarrà a disposizione dell'allenatore per alcuni giorni. ppocorriere. it C'è un nuovo giocatore in prova per Morgia, è Diallo Boubacar Grande lavoro Mister Morgia non vuole lasciare niente al caso in vista delle prossime sfide molto ravvicinate Viola torna II portiere dei Siena dopo l'esperienza nella Rappresentativa di serie Dal torneo di Viareggio sarà di nuovo in gruppo e domenica la Robur potrà giocare senza più rinvii di gare Si parla di noi Pagina 13

16 ara 1 dome ;ca La rappresentativa D ha ceduto ieri all'inter ed esce di scena. Jp-npo Viola non ha giocato neppure un minuto FINISCE agli ottavi il cammino della Rappresentativa di serie D al torneo di Viareggio. I giovani ragazzi selezionati da mister Augusto Gentilini, ieri hanno ceduto all'inter sul campo del Torquato Bresciani di Viareggio, sede centrale della manifestazione. Decisivo un guizzo di Bonazzoli, golden boy nerazzurro, classe 1997, con già diverse presenze in prima squadra con Mazzarri prima e Mancini poi. Dopo un primo tempo decisamente equilibrato e senza grosse palle gol, le due squadre si sono date battaglia nella ripresa, facendo intravedere anche sprazzi di buon calcio nonostante un campo non in perfette condizioni. Bravi i ragazzi della serie D a giocarsela sempre a viso aperto con i favoriti nerazzurri, che attaccano molto ma sprecano, specie con Camara. Come detto, determinante una rete di Bonazzoli, favorita però da una grave incomprensione tra il portiere Dini e il difensore centrale Bagatini Marotti, che sbaglia l'appoggio di testa per l'estremo difensore del Rimini consegnando al centravanti nerazzurro una palla gol impossibile da sbagliare. Nel recupero, con la squadra di Gentilini tutta in avanti resta anche in dieci per il rosso a Matera. «Non posso essere contento per la sconfitta -analizza il tecnico - avremmo meritato qualcosa di più ma il campo ha detto questo. E bastato un errore in difesa, e abbiamo perso. Ma per tutti i novanta minuti abbiamo dimostrato di essere una squadra competitiva che può giocarsela con tutti. Nel finale abbiamo creato ma senza riuscire a trovare il pareggio, che sarebbe stato giusto». Mastica amaro quindi il selezionatore della Rappresentativa, nonostante un cammino esemplare dei suoi in questo torneo. Per la Robur però da Viareggio arriva una buona notizia: Jacopo Viola, che non ha giocato un minuto nel torneo, torna a disposizione di Morgia. La gara di domenica contro il Gualdo è `salva'. Guido De Leo Si parla di noi Pagina 14

17 Valzer delle date al «Manni» Anticipata di un giorno la gara con il S.Donato LA POSTICIPAZIONE della partita Colligiana-Siena ha dato origine ad una specie di `valzer delle date' per l'attività del Gino Manni. Lo spostamelnto del derby a mercoledì 18 febbraio, infatti, ha costretto ad anticipare al giorno prima la gara di campionato fra San Donato Tavarnelle e Colligiana, per evitare che i biancorossi si trovassero a dover giocare due gare così importanti a distanza troppo ravvicinata. Il «derby del Manni» (il San Donato Tavarnelle gioca le sue partite interne allo stadio colligiano, e questa volta giocherà in casa con la Colligiana nell'insolita veste di squadra ospite nel suo stadio) si disputerà, dunque, sabato 14 febbraio anziché domenica 15. Quello che non cambia è l'orario d'inizio, fermo alle 14,30. Alla stessa ora, però, si sarebbe dovuto disputare anche Colligiana-Pianese, valevole per la diciottesima giornata del campionato nazionale Juniores, e per evitare la concomitanza fra le due partite si è stati costretti a posticiparla di due ore: il derby provinciale delle seconde squadre, quindi, inizierà alle 16,30. Se a confondere i piani delle partite ufficiali ci hanno pensato le norme regolamentari, a scombussolare il programma delle amichevoli è stato il maltempo. Annullate quelle programmate, infatti, la Colligiana cercherà di ritrovare il ritmo partita oggi pomeriggio al Manni, affrontando in amichevole il Tuttocuoio. Fischio d'inizio alle 15. Archiviate, intanto, le frizioni fra i tifosi e la società per il costo dei biglietti per i possessori della Fidelity card in occasione della partita con la Robur, sceso da 20 a 15 euro; così come è sceso da 15 a 12 euro il biglietto per i tifosi ospiti. Non cambia, invece, il costo dei biglietti per chi non possiede tessere. Invariate anche le altre disposizioni relative all'ordine pubblico: il giorno della partita la biglietteria resterà chiusa e i biglietti saranno disponibili solo in prevendita nei giorni precedenti, alla segreteria dello stadio dalle 15 alle 19. Alessandro Vannetti Si parla di noi Pagina 15

18 CALCIO,. E D MASSIMO CARIGNANI: «OCCORRE VINCERE PER RISPONDERE Al TANTI AVVERSARI CHE ABBIAMO LE QUESTIONI SOCIETARIE ORA SONO SECONDARIE» Intanto am ichevole contro la Pr imavera del Perug ia L'ATTESA è finita e domenica la Robur tornerà in campo. Lo farà al Franchi, contro il Gualdo Casacastalda, con fischio di inizio alle 14,30. La squadra è concentrata sull'obiettivo e oggi i bianconeri potranno scaldare i motori, allo stadio, nell'amichevole contro la Primavera del Perugia. Un test importante per mister Morgia e i suoi ragazzi, costretti nei giorni scorsi dal maltempo e dall'assenza di campi praticabili a lavorare a ranghi ridotti e a saltare le ultime due amichevoli in programma: potrebbe essere l'occasione giusta per vedere all'opera Diallo Boubacar, senegalese, classe '97, esterno offensivo che rimarrà in prova per alcuni giorni. In campo (l'appuntamento è per le 15 e la Tribuna coperta sarà a disposizione dei tifosi che vorranno assiste- L'occasione giusta per vedere all'opera Boubacar che resta in prova alcuni giorni re al match) anche Redi che ha ripreso a lavorare con i compagni e potrebbe essere a disposizione per Siena-Gualdo, così come Riva. Finita l'avventura al Torneo di Viareggio mister Morgia potrà contare di nuovo su Jacopo Viola, Rascaroli rientrerà dalla squalifica. Buoni segnali da Niccolò Galasso che ha ripreso parzialmente con il gruppo. Lavoro differenziato per Vergassola e Mileto, mentre Pasaric si è fermato causa influenza. Un incitamento al Siena è arrivato da un grande tifoso, l'avvocato Massimo Carignani. «I ragazzi che indossano la gloriosa casacca bianconera hanno bisogno di tutto il nostro apporto e guai a pensare che solo perché ci chiamano Robur Siena il risultato positivo ci sia dovuto. Sarebbe un errore madornale, massima concentrazione... Occorre vincere per rispondere ai tanti avversari che abbiamo. Le questioni societarie e la costruzione del nuovo stadio sono problemi secondari oggi, se non sono accompagnati dal risultato sportivo e cioè la vittoria del campionato». Mercoledì 25 febbraio gara amichevole per la formazione Juniores. I giovani bianconeri, primi nel loro girone, si recheranno a Firenze, sul campo Bruno Buozzi, alle Due Strade, per affrontare la Rappresentativa Regionale Eccellenza. L'inizio della gara è per le 15,15. Angela Gorellini Si parla di noi Pagina 16

19 r dste Il tecnico umbro sostiene «che le soste non fanno bene al gruppo» n n rì w n dìfensore Panti / LA VOLONTÀ è quella di tornare a fare punti dopo il poker incassato alla ripresa del campionato dal Rieti. Un brutto ko per il Gualdo Casacastalda di mister Giunti, che ha attribuito la batosta alla poca esperienza dei suoi ragazzi, quindi uno stop perdonabile. «E' una squadra molto giovane la nostra - ha detto il tecnico umbro - possono capitare giornate di questo tipo, in cui parti con il piede sbagliato. Tra l'altro è accertato che le soste non ci fanno bene». Già con il Foligno, a inizio anno, arrivò una sconfitta. L'obiettivo, allora, ripartire subito e aggiungere lunghezze a una classifica che adesso vede la squadra galleggiare a metà classifica, a quota 32 (bottino figlio di nove vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte, con ventinove reti realizzate e ventisei subite). Per la trasferta al Franchi di Siena, mister Giunti ritroverà il difensore Riccardo Pandolfi che, come il portiere bianconero Jacopo Viola è stato impegnato con la Rappresentativa di Serie D al Torneo di Viareggio. Possibile una partenza dal primo minuto da parte dell'ultimo arrivato Attili. A.G. Si parla di noi Pagina 17

20 L'iter processuale per la frode sportiva >Potrebbe essere condannato in primo andrà per le lunghe: ipotesi prescrizione grado ma non in secondo entro il CALC I OSCOMMESSE R 0 MA La faccia non sarà pulita, ma mica sporcai gradi d'antoniocapitano. Non fu così alla Juve, al momento dello "scandalo", figuriamoci se sarà così per Conte alla guida della Nazionale. Questa è l'italia che cambia, questa è la rivoluzione di Tavecchio e Lotito, con qualche imbarazzo qua e là. Non sarà certo un bisbiglio del pm Di Martino a far tremare la panchina azzurra: «Quella di Conte fu frode sportiva», si ostinano a urlare a Cremona, dopo quattro anni, nell'atto di chiusura delle indagini dell'inchiesta LastBet Altro che "omessa denuncia", come frettolosamente e irrimediabilmente deciso dalla giustizia sportiva. Niente associazione a delinquere, ma Conte, insieme agli altri indagati "accettò l'offerta o la promessa, compiendo atti, anche fraudolenti, diretti ad ottenere un risultato diverso da quello conseguente al corretto e leale svolgimento dell'incontro di calcio Novara-Sienadell' , terminato 2-2, e comunque un risultato conforme alle scommesse effettuate". Al tecnico della Nazionale viene contestata anche la partita Albinoleffe-Siena del LE MO SSE «Ha già pagato», sottolineava lunedì il presidente del Coni, Malagò, in un giorno non proprio qualunque. Quello della notifica del 415 bis anche al ct, che non potrà però essere riprocessato dal punto di vista sportivo. Tutto "merito" di quella condanna definitiva dello scontificio del Tnas. Ma oggi appena quattro mesi di stop (ai tempi della Juve) per i fatti di Siena non possono certo considerarsi "pene severe" per spazzare tutto il fango del calcio. Per carità, non c'è nessuna condanna penale ancora, i fatti dovranno essere accertati a processo, ma che succederà se i tribunali daranno ragione al pm Di Martino? Cosa direbbe la Federazione dopo aver addirittura premiato Conte ct per i meriti calcistici? In realtà, potrebbe non esserci mai una risposta, perché - crollando il reato d'associazione a delinquere-l'avvocato De Rensis potrà eccepire a maggio-giugno la competenza territoriale (a Siena) al Gup perla frode contestata. Addirittura a decidere potrebbe essere la Cassazione. Tradotto: l'iter andrà per le lunghe, i tempi si dilateranno. Sino ad arrivare a prescrizione? Molto, ma molto probabile. Sicuro per le frodi (60 su 130 rinvii) relative a fatti/partite del 2008 o Ma anche per quelli contestati - vedi Conte - nel 2011: trattasi di reati prescritti dopo 7 anni e mezzo. L'attuale allenatore azzurro potrebbe dunque eventualmente anche essere condannato in primo grado, ma (come successe a Lotito) non arrivare mai nemmeno al secondo di giudizio entro il LE ACCUSE Da tempo non grida più la sua innocenza. Conte venne accusato dall-invidioso" Carobbio - per un permesso di paternità non concesso (secondo la difesa) dal mister - e dal portiere Coppola, suoi ex giocatori ai tempi del Siena: il tecnico avrebbe " lasciato" la squadra libera di decidere se giocare davvero oppure regalare agli avversari la partita con l'albinoleffe e di essere stato a conoscenza dell'accordo in una riunione tecnica per1asciare' la partita al Novara. L'indagine condotta su quei fatti dal servizio centrale operativo della polizia, fu molto approfondita, conobbe ramifi- CONTE IL TEMPO E IL SUO ALLEATO Si parla di noi Pagina 18

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ALTRE DISPOSIZIONI ALTRE DISPOSIZIONI Vengono di seguito fornite le informazioni relative a: campo di gioco attrezzature controlli preliminari modulo CAMP3 componenti delle squadre assenza della squadra o degli Ufficiali

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI

EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI PER INIZIARE EDUCARE. TRA ALLENATORI, GENITORI E DIRIGENTI Dicesi dirigente un signore che dovrebbe non dirigere ma animare; non solo animare ma testimoniare, non solo testimoniare, ma motivare. Insomma,

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC

REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO REGOLA 5 DECISIONI UFFICIALI FIGC REGOLAMENTO DEL GIUOCO DEL CALCIO ALL. D) REGOLA 5 Persone ammesse nel recinto di gioco 1) Per le gare organizzate dalla LNP, dalla Lega PRO e dalla Lega Nazionale Dilettanti in ambito nazionale sono ammessi

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

Uno contro uno in movimento attacco

Uno contro uno in movimento attacco Uno contro uno in movimento attacco Utilizzando gli stessi postulati di spazio/tempo, collaborazioni, equilibrio analizziamo l uno contro uno in movimento. Esso va visto sempre all interno del gioco cinque

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE

LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE LA PROGRAMMAZIONE NEL SETTORE GIOVANILE PROGRESSIONI DIDATTICHE, SCHEDE DI ALLENAMENTO E ESERCITAZIONI SPECIFICHE La programmazione nel settore giovanile P R O G R E S S I O N I D I D A T T I C H E, S

Dettagli

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche

Parte Prima Il censimento del calcio italiano. Sezione 1 Statistiche Parte Prima Il censimento del calcio italiano Sezione 1 Statistiche 17 La Federazione Italiana Giuoco Calcio Settori Settore tecnico Settore Giovanile e Scolastico Società 14.90 di cui: Professionistiche

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI

IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI IMPARARE GIOCANDO A 9/10 ANNI appunti dalla lezione del 19 maggio 2002 al Clinic di Riccione relatore Maurizio Cremonini, Istruttore Federale Set. Scol. e Minibasket I BAMINI DEVONO SCOPRIRE CIO DI CUI

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Fipav Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari di Indizione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015

CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 CALENDARIO REGIONALE 2014/2015 www.federnuoto.piemonte.it nuoto@federnuoto.piemonte.it INDICE REGOLAMENTO ATTIVITÀ...pag.4 AVVERTENZE DI CARATTERE GENERALE...pag.5 ISCRIZIONI...pag.6 Norme generali...pag.6

Dettagli

Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette )

Regolamento Nazionale Specialità POOL 8-15 ( Buche Strette ) Regolamento Nazionale Specialità "POOL 8-15" ( Buche Strette ) SCOPO DEL GIOCO : Questa specialità viene giocata con 15 bilie numerate, dalla n 1 alla n 15 e una bilia bianca (battente). Un giocatore dovrà

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

di Roberto Fontana, magistrato

di Roberto Fontana, magistrato 10.1.2014 LE NUOVE NORME SULLA FISSAZIONE DELL UDIENZA E LA NOTIFICAZIONE DEL RICORSO E DEL DECRETO NEL PROCEDIMENTO PER DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO di Roberto Fontana, magistrato Sommario. 1. La nuova

Dettagli

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo

programmazione didattica modulo 1 OBIETTIVI PRINCIPALI DEL MESE: FATTORE TECNICO-COORDINATIVO: passaggio/ricezione colpire la palla al volo Schede operative categoria Esordienti CATEGORIA ESORDIENTI società: istruttore: stagione sportiva: RICORDATI CHE In questo mese inizia l attività didattica programmata dopo che nel periodo precedente si

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n.

Under 14/12/10/ 8/ 6 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA INDICE PREMESSA 3. TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5. TABELLA RIASSUNTIVA n. INDICE pag. FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PREMESSA 3 REGOLAMENTO DI GIOCO CATEGORIE PROPAGANDA Under 14/12/10/ 8/ 6 TABELLA RIASSUNTIVA n. 1 5 TABELLA RIASSUNTIVA n. 2 6 REGOLAMENTO U14 8 REGOLAMENTO U12

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO

SCHEMA SETTIMANA TIPO CON TRE SEDUTE DI ALLENAMENTO U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 SETTORE GIOVANILE ALLENAMENTO PORTIERI SCHEDA TIPO DELLA SETTIMANA ALLENATORE ANDREA CAROZZO GRUPPO PORTIERI STAGIONE 2009/2010 GIOVANISSIMI NAZIONALI 1995 ALLIEVI REGIONALI

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A.

NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. NORME DI FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI TECNICI DELL A.I.A. Art. 1 - Organi tecnici A. ORGANI TECNICI NAZIONALI Gli Organi Tecnici Nazionali dell A.I.A. composti da un Responsabile e più componenti, sono:

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

LABORATORIO DI SCRITTURA PAOLO GRILLO. In tema di arbitrio condizionante: I poteri dell'imputato correlati alla contestazione del fatto nuovo

LABORATORIO DI SCRITTURA PAOLO GRILLO. In tema di arbitrio condizionante: I poteri dell'imputato correlati alla contestazione del fatto nuovo LABORATORIO DI SCRITTURA PAOLO GRILLO In tema di arbitrio condizionante: I poteri dell'imputato correlati alla contestazione del fatto nuovo 1. Premessa La contestazione di un fatto nuovo 1 costituisce

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite.

In base alla formula di torneo adottata i tornei possono pertanto prevedere lo svolgimento di una o più partite. Formule di gioco La successione di mani necessarie per l eliminazione del penultimo giocatore o per la determinazione dei giocatori che accedono ad un turno successivo costituisce una partita. In base

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO

REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO REGOLAMENTO DEL SETTORE TECNICO Parte I Attribuzioni, struttura e organizzazione del Settore Tecnico Art. 1 Attribuzioni e funzioni 1. Il Settore Tecnico della F.I.G.C., tenuto anche conto delle esperienze

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1

Tessera del Tifoso. Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico. Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Tessera del Tifoso Linee guida per gli addetti ai lavori approvate dal Gruppo di Lavoro tecnico Programma Tessera del Tifoso VERSIONE DEFINITIVA 1 Indice degli argomenti Cos è la tessera del tifoso I punti

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli