Rassegna del 25/02/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 25/02/2011"

Transcript

1 Rassegna del 25/02/2011 AC MILAN 25/02/11 Corriere Adriatico 23 Galliani verso il Napoli con un pò di nostalgia /02/11 Corriere della Sera 66 Ibrahimovic:"Per Mou avrei potuto uccidere". Galliani:"Pato incedibile" Colombo Monica 2 25/02/11 Corriere dello Sport 6 Sergio Ramos si avvicina al Milan Fedele Furio 3 25/02/11 Gazzetta dello Sport 11 Pirlo vuol rientrare "Ma in rossonero, non nella Juve..." a.cap. - m.pas. 4 25/02/11 Giornale 32 Fondazione Milan Contributo rossonero al Veneto alluvionato /02/11 Mattino 28 Galliani: piansi quando 23 anni fa battemmo Maradona al San Paolo /02/11 Tuttosport 8 Galliani rilancia Pato. "Giocherà tantissimo" ST.SC. 7 25/02/11 CronacaQui 22 Tagliato l'ultimo filo che legava Leonardo al mondo rossonero... 8

2 art AC MILAN 1

3 art AC MILAN 2

4 art AC MILAN 3

5 art AC MILAN 4

6 art AC MILAN 5

7 art AC MILAN 6

8 art AC MILAN 7

9 art AC MILAN 8

10 i i i ' j! i i Rasseg na Sta,m pa v e n e rd ì 2 5 fe b b ra i o

11 La Gazzetta dello Sport Quot i [ DFo p. g li i. o LE TANTE ATTIVITÀ DELL ' ESTERNO Oddo, da l la ben e fioenza a l l a lez ione unive rs ita r ia (a, cap,) le d i m il a n ts t l M ass im o Oddo, Andrea Pido e Nicola Legrottag[ ie hanno partecipato ella Masseronl dl Milano con Il presidente della fondazio n e 8 am b L n l Paol o L igres t l (co ns igl ie re d e i [l fl] alla consegna di un Fiat Doblò alla Casa del Puri'l» ch e da d iec i o n n l a ceo le b a m b ini v i tt im e d i gravi t rau m l a I tec t e na tl de l J e fa m io pe r d is po s i z ione de l Tï bu na le de l M in o ren n i, I fon d i son o s ta t i racool tl da B a m b l, n i anche a tt ra ve rso I ] : torneo di calcio e 7 Insieme Cup for Chlldren orgeclzzelo co ] COmune di Milano l'presente l 'ssessore allo Sport Alan Rizzi) a squadre di I m p rend i te d, personaggi del mo n do dello s port e delo spetacoto, E oggi (ore 16) Oddo sar& docente alla nona edizione del master unlversltarío In «Sp ort M anagem ent, M a rke tin g & S oclolosy». P ress o la fa col tà d i Soc] o l ogl e de ll 'Un lvers l tb B ]cocoa. l 'esterno laureando terrà una lezione sulla co ntrat u a IIs r oa nel ca lcio. I l 25 m a rzo toco he rà al Fa. d, de l l ' I n ter, Ern es to Pe ol il]o, c he pa de rà del m a n agem en t del le s oc ietà d i ca lcio, R i t agl io s tanxpa ad u s o e s c lu s i vo de l de s t i n a t ar i o, non r lpro du c lbi l e. [ A, C. M i l a n - cfa z io n i Pa g, 1 4

12 Q.ot J d i a n o D l o D a l l a re d az l o n e Fu r i o Fe d e l e Vo C i o 1 / 2 t i n vista del orossim o me rcato esno, il c [u b d! via Tu ra,d sta i ndivid uando l e p edi ne che se rvono perf etto Ser9io Ramos si avvicina al Ildifensore ha chiesto al al di ess«e ceduto se! 'estamoulinho: sipuò ttar ma senzarato MILANO - Si fa sem p.. re ù importa n te e in ten s a l 'ofe nsp,'a d e l _. in vi s t a d e l pros s imo merca to e s tivo. Il c lub d i via :13ara tj s ta m etten do sempre più a fuo co la s ituazi eun di S e rgio Rames. Dalla S p agn a giu n ge ne fiz ia ch e il dife n s ere, s empre p iù sc o nte n to de l ra p porto can Mo u rinhe, abbi a chieste al Re al Madrid di essere m esso sul mercato se l'al lan a tere porteghes e (che l' ha pu bbli c am en te criticato anche la scorsa settimana) doves se restare alla guida dei Blances. Il l 't,]t]. l ovviame nte, è in agguáte anche s e ieri Galli a di ha annunciato che «Palo à assolutamente inced ib i le» ; N (} P. TO - Q uin d i l' a ttaceafita brasilian o non à d a cen s i de rare ima possibile contropar fi ta p er ii Re al, anche s e i l cre s ce n te malumore d i S er gio Rames sta convincendo il c lub :'astiglian e a mitigare le ri chi es te e c on end che. Il di fansare h a nu ovamente rifiu. tato, le sc orso d i cemb re, d i prolungare l'attuale contratto ( in s c ad e n z a il 3 0 gi u gno 20 1 ; ) fine al Un s egn a l e molto n e tto e p re c iso sul le reali in te nzla Jà de l ioc a tare che Mo udnho utilizza solo c o me s econda scel ta sia a d e stra che al ca ntre del reparto arre irato. lo sp agn olo ha gi à rifiutato il nnnovo d el Con/ratto. " è stato categorico : «Pato è incadibile» "fi]0 R F RMI C E S E - Il diggi ros s on e ro Brand a, dopo avar riviste alt 'opera Cissekhe martedi s era a Liane centro il Real Madi'id e aver ce nato con il collega frances e Lacomb e, m erco le di si à ó:esfe rito a Marsi gli a dove Im ascisil to alla l da fra l ' Olympique e il Manehester Uni te& Anch e in ques to ca so i l di ri g e nt e d i via Turafi ha visianete gincatoz5 che ljessone es s ere im p o rtan ti p er il P iacciane il d ife n sore ce ntrale M ' Bia (24 anni, camern nanse con p as s ap orto fl'ance se) e il ce n tre cam p is t i argentine Luc he Gonzales. (3 O). h i [ l ll l sembra essere molte più interéssato al terzino sinistro nigeriaun Talwo (26) che sta and an do in scad enze di cbntre tto e no n ba i n te nz iene d i r i nnevare c o n l ' O lympi qu e Marsigl ia. An c he p e r que s to motivo D e schanl ps gi à d a q ualc he tempe gli preferisce l 'arge n ti ne Hei nze. MAD E I N ITAI,Y - C om u n q u e il [ [] m s ta cenfi n u ande a te nere sotto centrollo anche il mer cato interno. Cass aul (Pal ermo) e Cass e tti (Rom a) pi acciono molto come pess ibili alter native a S e rgie Ramos s ulla fa scia d estra. A ppare d ecisame nte p i ù c omplicata la rieel' ca su quela ciulstra mentre cqme centrale è sempre nei mirino l 'azzm're Asteri ( in cero proprietà con il Cagliari). Intanto è state spo sta to, almeno uficla lme n te, alla fine d 'apn l e l ' ini zi o d el e trata tive p er i rin novi d e i contratti in scadenza. C 'è attesa per la situa z io ne d i Ph' lo che non appare inte n z ion ato a d ac cettare la rid uzion e (d a ó a 4 milioni d i curo) prop o sta dal l a so c ietà. I 11/ ] - O ltre ad aver ufi eiahnente tolto Paro dal mer ce to, l 'ad di vi a Tu rati (p re san tan do i nuo pregetti d e l la Fondazia ne 1 7íj.l ] ho par «r,: : ( : z< z : :í : - : lato anche d i «Ma z za rri na a usp ica to m Gli a l tri obi ettivi : c on avere lu n edi u n a rbi tro che C iss0kho p iac c iono app l i c h i i l rego lame n to? anche M 'Bia, Gonzales Ognuno dica molte cese, me compreso...» ha replicate Gal Taiwo Cassetti ilani. Il quale a proposito del e soprattutto Cassani la pubblica condanna del de s ign a t ere B ra s c h i n e i c on fronti dall 'en'are arbitrale di B mil sul gel di Rebirthe h a risposte a ohi gli chie deva se qu e sta acusa Í essa condizionare l 'arbitro della s up e r - sfi d a d i S a n S ito : «Mi a ugnro d i no». FO N DAZ I O N E - O l tre 40 0 nùl a em'o sarann e i n vestiti nel corso del nel progetti di Fan d azinne ch e n e l corso d e ll 'anno s i oc eup er fl'a l altro de li 'emarge nza cau sata in paki stan dal l 'alluvio n e dello s corso a u tunno e d ella lotta all a S el eresi l aterale amiotrofica al fianco della Fandaziane di Stefane Borgo, novo. «hz otto anni abbianm racceim circa 6,,5 m ilion i d i euso distribu iti s u 'circ a 70 pro ge tti, i n Ita l i a e, a ifri 1 6 Pa es i, ' in 4 gra ed i a :d? f po l sa bi l ità i v i le, sp o rt, sa l u te ed e u Zioge» ha p un tualz zato Ri t agl i o s tamp a ad u s o o s c lu s i vo de l de s t i n a t ar i o, non r ip ro d c lb i l e. Ca l c io - Va ri e Pa g, 1 2

13 fi landa Paro «Giocherà tantissimo» L 'ad rosson ero : «ll prim o a sapere quan to è imp ortante è proprio A llegh. Per qu esto da qu i a fitt e stagion e vedrete spesso in eantpo il brasiliano. E r esterà al h ANO. Sono giòrni di ri torno al passate per il P 5ma il 25 mmiversado dell a gestione Berluseoni, poi l 'attes a per l a parti ti s sim a col Napoli che, ad ol tre 20 an ni di di sta aza, torna a va] ere per lo seu detta.,,ricordo l a s fid a del 1 maggio a l San Paol o, m i scese qu alche la cd muccia perché lì capì di aver vinto i tricolore - ha ricor dato iariad riano r ]]]. _] a ll a presen tazi on e dei proget d i Fo n d a zi one l ] - è un deja v u, non ci sono pi6 Maradona e Van Bastan, ma al tri campioni. Com plinmnti al Napoli. Com u n qu e va da, l un e dì sara n o n sarà d ecialva perch 5 m an can o ancora tanta gio] zmte,, h questo momente in rampa di lancio in casa dopo il gol vittoria a Verona col Chievo, e'è Paio che però non è titolare nonostante abbia la media go} migliore della sq mdra : «E' un grm de giocatore ma quest'anno abbi a mo ta n ti a t tacoantà, è n orm a le che l 'al len atore l o ruoli. Però il prim o a sapere ch e Pate è u n cal ci atore importan te è AU ega'l Per qu es to d a qui a erà m ol t i ssim o. Res terà al n....#.-..,.,. «,,,. ]R pare un passo arma ti ri spetta a se ttim an a s cor s a qum: do [ ]]m] av eva cons egn ate ogni d ecisi on e sul l 'assetto delrattacco rossonero - con o senza Pate - nele m= mi di Allegri. : Probaliibnente la grande rete del Ben tegod i h a m odi fi cate qu a kvsa. CHIUSO IL DOPO- I EONARD O Uad rossonero n e ap pia )fitta anche per u n a di fesa d el n ostro calci o, u scita con le ossa rotto dall 'andate degli ottavi di Champmns Lea gu (h 'e s confi tte in terno su b'e parhte ) : «No n intedi am o i l d e profundi s. S i amo Campioni d%'u ropa e del Mondo in carica can l ' Inter : E lo dico io che sono n,jlanista». E, a proposito d i n e razzurri, imi si è rec iso l 'u ltim o filo che le gava Leon ardo al cl ub rosson ero. Laura hzaal, a t tu ale di rettore marketing, d iventerà anch e segre tario gen era l e d i Fonda zi one ] c ario an cora vacante d opo l 'ad dio di Leonardo che l 'ha occupata per tanti anni. FLAMINI IN BIRMANIA Nel 2011 l 'ente no-profit di Vi a Tu r ati aggiu ngerà al cuni peogetti a qu elli gi à in cor: so: u n torneo di calci o tra 16 forma z ioni giovani l i degh sinm poveri di Nalrobi - con premio consegamta da Da nie e Massaro e ì anco Bareal - e un contributo signifi catívo al l a Fon dazi one B orgon ov o (ieri al la prese n ta z i o ne c'era la moglie Chantal ) per un progetto di assi sten za al m al ati di Sl a in collaborazione con l 'Ospe dale di No vm'a. E infin e mm l odevol e e cu riosa ridfi La di Mathi eu Finralni che vorrebbe visitare le attività di '?dedici sen za franfi ere" in B irman ia, v i s to ch e l a prossima e s ta te sarà n el S u d Es t asi atico per l e vacan ze. Il centrocanapi ala fi.ancese van'ebbe tenere un diario (scritta o video/ pe ] " ra ccon tare l a su a es p eri e nza. ST,SC. Paio, 21 anni, tra campionato e coppe ha segnato 1 2 got (Reuters) R i t ag l i o s t ampa ad u s o e s c lu s ivo de l de s t i n a t ar i o, n on r ip ro du c ib i l e. Ad r i a n o G a l l i a n i P a g. 1 2

14 ' CORR IERE DEI, A SERA Qu oud i a r o D at Psg i n 6 5 Fo g l i o 1 ' N i la n, sf i da a l v e rt i ce Ibrahimovic l «Per M ou avrei potuto uccidere» : «Pato incedibile» MtANO - Fri dichiarazioni pnip, l uane azioni e timori non nas co sti s i cons uma la s e ttim an a che Con duce all a sfida delle sfi de. []]]]fil contro Nap oli, prim a conl o s econda in classifica «Quando noi iniziammo ti nostro percorso al r acconta Adrian o [i ]]] I] «le sfi de scudetto erano proprio fra noi e il Napolì Poi il elub,partenopeo ha attraversato un momento di difi olta prima di ritornare ad alti livelli grazie al presidente De Lanrenilis. Certo non ci sono pi ù Marco Vari Basten e M., odon o ma al tri campi oni, eppure la gara di lanedi è un dé]a vu deile sfide di veut anni fa. Dell íi pasfi Ia scu detto del 1 * mag gio '88 ricordo soprattutto qualche lacrimu dfi pemhe dopo quella vittoria ci rendemmo conto di aver vinto il campionalo» All ' incrocio fa'a ' le prime due dela classe d si arriva fra sospett i e piccoli veleni. Dopo le parole di Mnszarri al termine dela gara con il Catania (<ani auguro di t ovare a Milano un arbitro all altezza>>), e il contestat ssimo gol ài Robinho al Chievo, ci si chiede se il ] accuse possa influire snfla direzione di gara di lùnedi. (,Mi auguro che non condizioni l 'arbitraggio» sillaba a mezza voce il vicepre sidente mil ani sta. Non è tamp miche : all Au torium di Radio Italia Adriano L ]J.l. I m p rese nta le attività per il ol 1 di Fondazione (che in otto anni ha raccolto quasi 6, 5 milioni di enso per realizzase 7o progetti in sedisi Paesi). Nei piani sono previsti interventi in Pakistan e in Kenya, ma pure a Napoli ol e a una collaborazione con la Fondazione Borgunovo. Toni bassi ' dunque < nche perché la pa/tira con il Napoil non è decisiva. Se vinciamo non abbiamo conquistato lo scudetto, se veniamo sconli non abbiamo perso il campionato» sotolinea il vicepresidente. Che coccola Palo («è un grande campione, ha una percen ale straordinaria fra gol fatti e, minuti giocatt. L'allenatore lo sa e In farà grecare. Restera. anche in futuro? Asanluilssimamenie sb>). e difende il calcio italiaz3o. «Non intonerei il de profundis. In questo momento ' il nostro pallone sembra moto ma la squama campione d 'Europ a e del mondo in cari ca è itaramv>. Ad asee ndere la discussione ci pensa Fora, uno che non conosce mezza misure : «Se non hai qualcuno che il motiva, non sei portato a lottare; per questo esistono gli allenatori. Per Mourinho avrei ucciso, lui si che mi stimolava». Poi una dedica al filósofo Guardiala: «Un allenatore deve adatare il suo gioco ai calcialori 'che ha, soprattuto se ne ha comprato uno a 7o milioni di eum. E se l 'ha compi, to non è per lasciarlo a guardare gli uccelli sugli alberi, ll ll pmssim0 anno sarà quello giusto per lotare su tutti i fzon >. M o n l o a C o l o m b o pdma si i d 4xq h t a i " i Ri t ag l io s tampa ad u so e s o l u s ivo de l de s e i n a tar o, no n rlprodu 0 1bi l e. Ad r l a n o G a l [ la n i Pag, 3

15 il Giornale O o o d i.. o o,, i,, Pe g i. a 2 Fo g l i o 1 : ro ito:? D O po J Aq U! l a! l ene d r la i t _,. IBI m -. I N Ri tagl i o t pa ad s o o s l s i vo de l de s t l n atario nor r±p rodu c :Lbi ).e. A. C. M l la n - c i tozlo n l Pag. 19

16 Direzione Com unicazion e pag. L XL GXORMO «E p e r La C h am p i o n s n o n d i s p e r i am o : a Lo nd ra [ot t e rem o fi n o a l ta f i ne p e r p a s s a re i L t u r n o» A l bert o M i la n o i o r n l U t ALT [. } matton c ino n el l a r in cors a a un a m agli a d a ti tolare. Dopo aver p iacevol mente g orpreso m i s ter All e gri m artedì, pre sentan do s i a g iil an e ll o n on o s tan te fo s s e un g i orn o di ripo so» Al exan dré Pato s i mes so in l uce anch e i eri» nell a p ar ti eila con tro l a form az ione Bel/età rinfottata da Ame li a Legro t t ag lin» E m anu e l s on e Mer k e l. Lá grim a s qu a dra h a v in to 2-1, con il Papero sugli scudi : schi e ra to in copp i a con Ca s s an o, ha segnato entrambe le reti» colp en do a n ch e un a t raver sa. P a ro è s ta to ch i am a to p i volte a b o rd o cam po d a Afi egri e s i è m o s tra to m o l to a tten to all e indicaz io n i ta tti ch e defi 'allen atore. Tut to fa p en s are ch e tre panclfi. n e con s e cu t ive possano b a s t ar e e il b ra s i l i ano venga «La sfida col. Napuli Im p o rta n t e, sì m a n o n d e te rm ina n te» s ch iera to dal prim o m i n u to nel posticipo di lunedi con tro il Napoli, d e l icato s con tro di re t to s ulla s trad a d e l trico l o re. «Pato rim arrà a s sul uli s s i m am ente ai Mil an - h a spi ega to Adr i a n o Gal li ani a m argin e d ell a presen taz i one d e i p roge t ti d i Fon daz ione k, l fi a n -. In Ch am p i on s non è il mom en to d i re c i tare il "D e p rofundi s " : I o t t e re m o fin o M ia fin e. L e c in que gi orn a te a G a ttu so? Speravam o fo s s e ro m e no. Lui h a sbagliato» m a in pas sa to s i semp re comp o rta to b ene. Mi ] an -Napo li? Im portan te m a n on d e c i s iva» s ono tre punti d e i 3 6 anco m in p ali o». To rn an d o al campo» Aliegli h a anch e un dubbio sul so s ti tu to de il ' in fortun a to Al» toniifi. Z am bro tta n on è pronto e il favo rito diventa Oddo, mentre sembra i mp rob abil e l ' im p i ego di Jankul ovski o d i D i d a c Vilà. A L T E g $ co n l a B e rre tti no n h a p artecipato Thia go :.-'. : - { -;; : I d e e a c o nve g n o [?' i? ; :,. i:, ' î S E SVOLTA en a presentaz o e de proge la di Fo da i ( ', r,;* q -." - zione Milan per il Tra l e decine di miziative m pro., \1 : (, gramma, da segnalare l 'aiuto ai pakistaul culpiti di recen. i { l 1 te dafie ulinvinnj» l 'attività in I(enya per osp are bamb. «. ",.v 7 " ; " n i orfa ni e il gros eguime n io del l a c ola b orazion e con a Fon d aal one B orgonovo, a l fin e d i fomke la m assim a a ss i Uimpegno in Afrfra stanza ai malati di SLA. Tutte le informazioni sul nuovo (ocroiton com) sil o www. fond a zionem ila n,org. S i l va, che in s i em e a Ne s ta G a ttus o e l brah m ov c h a :. s,'olio,,n hvoro di e re a - P e r ta d i fe s a to. Il b r a s i l i an o h a s uon a to l a cari ca in vi s ta dell a sfi d C ' è C issokho di l unedi : «I I N ap o li h a m o l t a qu al i tà - h a spi ega t o L ' E $ $ E R N 0 fran c e s e ' a Mil an Ch ann e l -. Non d e l Li on e Aly C i s s o. d obbj ant o s tar e a t en il sulo Id to, v icini s s im o a l Mi a Cavani m a a tu t t i, an ch e l a n n eil ' e s ta te 2 009, s e n on sarà d e t e rmin an te torn a in o rb i ta ro s so. p r eh é c ' è anco ra il d e rby, n e ra. «Lu i fa p a rt e d i po i d obb i amo an d are a Ro - un grand e cl ub c h e s t a m a, a Torino e a Fi re nz e. l otta n d o p er l a C h a m Ló Sl Uto di LavezzJ? Ha p i o n s - spi ega Fabrizi o compra to ges to c h e n on Fe rrati, il s u o a g e n t e si deve fare» ci sono sempre per l ' Italia - ed è molto te l ecam ere a c u i non c onc e ntra to " p e r fare sfugge n u ll a. Ma an che s e b en e. Com un qu o r m aac h e rà l ul sarh un a pard - gogli o so d i piac e r e a l ta co m un qu e di ffi cil e. Spe- Mil an, v dremo c h e ro di segn are» m a l 'impor- co s a su cc e d e rà». tan te è vin c e r e». Y H IAG O S il va ch i ar i s c e p o i il s ign ifica to d e l l a d anz a m e s sa in s cen a i n s i e m e a Rob i nho e P a to a G enova : «Ci riferivamo a un concer to bra s ili ano che gu ardi a mo sp e s so in r i tiro». 1 1 nu me ro 33 è in s o s ti tuibil e e Al! egli lo h a u t i l i zza to an ch e d a medi ano : ca cen tro campo faccio.mi po' p iù fati ca p. e rò, s e m s ch i ra,1 1 s i gn ifi ca ch e il m t s e r s i fi d a d i m e». I l b r a s i l i an o gi u r a am o re e t erno a l D iavol o spron a to dall a mogl ie lsab e le: «Quando il Real mi cer cava, l ei m i h a de tto di resta re al hil l an n on sol o fi n o al la fine del contratto ma an c h e fino a l t e rmin e d e l l a carr i e ra». I tifo s i ro s s on e ri ringr az ian o.

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD &2081(',&$625$7(6(03,21( 3URYLQFLDGL9DUHVH $UW5(*2/$0(172(',/,=,2±,QWHUYHQWLGLULVWUXWWXUD]LRQHHGLOL]LD La domanda di Permesso di Costruire dev essere corredata dai seguenti documenti in duplice copia:

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello

Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello Screening I elementare La scuola fa bene a tutti anno scol. 2010-2011 Marialuisa Antoniotti Claudio Turello "La scuola fa bene a tutti" 1 La trasparenza di una lingua L U P O /l/ /u/ /p/ /o/ C H I E S

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE

SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE SULLE CORRISPONDENZE FRA SUPERFICIE DELLA VARIETÁ DI SEGRE di M. VILLA. e L. MURACCHINI (a Bologna) 1. - Nelle nostre ricerche sull'applicabilita proiettiva delle trasformazioni puntuali fra piani, abbiamo

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014

METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 METODO PER LA COMPILAZIONE DELLE CLASSIFICHE FEDERALI 2014 PERIODO TEMPORALE CONSIDERATO Viene considerata tutta l attività svolta dalla prima settimana di novembre 2012 (5 11 novembre 2012 ), all ultima

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L INFORM AZIONE E L EDITORIA COMMISSIONE

Dettagli

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da:

Guida per l utente di BookDB. Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Guida per l utente di BookDB Tr a d u zio ne n o n ufficiale e libera m e nte a dattata del m a n u ale dell utente da: Zerg Productions p u b blica anche: U lteriori infor m a zio ni sul sito: http://randor

Dettagli

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Flavio Tartero, Libero Professionista Davide Bellotti, EUCENTRE Roberto Nascimbene, EUCENTRE SOMMARIO Nel presente lavoro vengono

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI

24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI LOSONE SPORTIVA SEZIONE ALLIEVI www.losonesportiva.ch gosscup@gmail.com 24 EDIZIONE GOSS CUP SABATO 09 GIUGNO 2012 CAMPI AI SALEGGI - LOSONE PROGRAMMA ALLIEVI E CHALLENGE PATRIZIATO DI LOSONE VINCITORI

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Medical devices -------

Medical devices ------- Master in discipline regolatorie Medical devices ------- 1 a edizione Presentazione Il mercato dei dispositivi medici risulta sempre piu complesso e richiede alle aziende che operano nel settore di possedere

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访 STU D IO BO C CI & PAR T NE R S M I SS I ON E I S T IT U ZI O NA LE E D E CO N OM IC A DI SI ST E MA IN CI N A - SH A NG HA I E NAN C HI N O 01 / 06 / 20 1 0 06 / 0 6/ 2 01 0 ST T UDIO B OCCI & PART NE

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

Canzoni popolari. Melissa Jacobacci. 3 scuola elementare. Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli. 4 a scuola elementare

Canzoni popolari. Melissa Jacobacci. 3 scuola elementare. Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli. 4 a scuola elementare Canzoni popolari Melissa Jacobacci Chiara Caverzasio e Renata Verzaroli 3 scuola elementare 4 a scuola elementare ALLA MATTINA C È IL CAFFE Alla mattina c è il caffè, ma senza zucchero, ma senza zucchero;

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

Collettori solari termici

Collettori solari termici Collettori solari termici 1 VELUX Collettori solari. Quello che cerchi. massima durabilità, facile installazione Estetica e integrazione A fferenza degli altri collettori solari termici presenti sul mercato,

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI

GLI SPECIALISTI NELLA PROTEZIONE CONTRO FULMINI E SOVRATENSIONI I PIONIERI NELLA PROTEZIONE UN AMPIA GAMMA DI SOLUZIONI SOLUZIONI INTEGRALI PROTEZIONE CONTRO I FULMINI E LE Cirprotec PROTEZIONE ESTERNA Gli specialisti nella Protezione contro Fulmini e Sovratensioni Gamma completa di sis temi per la pr otezione esterna contro i fulmini: Parafulmini

Dettagli

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio

Regolamento per la concessione del marchio. Parco nazionale del Vesuvio Regolamento per la concessione del marchio del Parco nazionale del Vesuvio Delibera del Consiglio direttivo 26 maggio 1998, n. 54 Ai sensi del D.P.R. 5 giugno 1995, istitutivo del Parco nazionale del Vesuvio,

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione

Raduno precampionato. 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat. Il referto di gara. Indicazioni per la corre1a compilazione Raduno precampionato 7/8 Se'embre 2013 Praca2nat Il referto di gara Indicazioni per la corre1a compilazione Il referto di gara Il referto di gara rappresenta il documento che completa l incarico arbitrale:

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47.

parcheggio cani ammessi camera matrimoniale L albergo ideale Leggi le descrizioni degli alberghi e rispondi alle domande di pag. 47. In albergo 1 Che cosa significa? Collega le parole ai disegni. b. frigobar bagno parcheggio a. c. camera singola cani ammessi e. doccia camera matrimoniale d. f. 2 L albergo ideale Leggi le descrizioni

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

«Top 10» per l inverno

«Top 10» per l inverno «Top 10» per l inverno Suva Sicurezza nel tempo libero Casella postale, 6002 Lucerna Informazioni Tel. 041 419 51 11 Ordinazioni www.suva.ch/waswo-i Fax 041 419 59 17 Tel. 041 419 58 51 Autori dott. Hans

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Francesca CAPRA Teresina MAFFIOLETTI BAIMA

Francesca CAPRA Teresina MAFFIOLETTI BAIMA I.C. CORIO SCUOLA PRIMARIA C.A.Anglesio di ROCCA CANAVESE Progetto di lettura Francesca CAPRA Teresina MAFFIOLETTI BAIMA CLASSE SECONDA PERCHè UN PROGETTO DI SPERI MENTAZI ONE Gruppo di lavoro I.N. CURRICOLO

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312 Polg 'Tay. 393 11 97 I T 312 con pto passante Sax 1600-1800-2100 - Tex 2300-2700 - Nico Pos. Codice Denominazione 1 0.312.3001.00 albero passante 2 07.0.069 paraolio

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire LaProvi n c i a n. 6 marzo 2001 In questo numero: pag. 3 pag. 3 pag. 7 P resentata l indagine sulla sicure z z a Nasce il Parco economico della Va l c o n c a La mappa provinciale dell elettromagnetismo

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli