Rassegna del 25/02/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna del 25/02/2011"

Transcript

1 Rassegna del 25/02/2011 AC MILAN 25/02/11 Corriere Adriatico 23 Galliani verso il Napoli con un pò di nostalgia /02/11 Corriere della Sera 66 Ibrahimovic:"Per Mou avrei potuto uccidere". Galliani:"Pato incedibile" Colombo Monica 2 25/02/11 Corriere dello Sport 6 Sergio Ramos si avvicina al Milan Fedele Furio 3 25/02/11 Gazzetta dello Sport 11 Pirlo vuol rientrare "Ma in rossonero, non nella Juve..." a.cap. - m.pas. 4 25/02/11 Giornale 32 Fondazione Milan Contributo rossonero al Veneto alluvionato /02/11 Mattino 28 Galliani: piansi quando 23 anni fa battemmo Maradona al San Paolo /02/11 Tuttosport 8 Galliani rilancia Pato. "Giocherà tantissimo" ST.SC. 7 25/02/11 CronacaQui 22 Tagliato l'ultimo filo che legava Leonardo al mondo rossonero... 8

2 art AC MILAN 1

3 art AC MILAN 2

4 art AC MILAN 3

5 art AC MILAN 4

6 art AC MILAN 5

7 art AC MILAN 6

8 art AC MILAN 7

9 art AC MILAN 8

10 i i i ' j! i i Rasseg na Sta,m pa v e n e rd ì 2 5 fe b b ra i o

11 La Gazzetta dello Sport Quot i [ DFo p. g li i. o LE TANTE ATTIVITÀ DELL ' ESTERNO Oddo, da l la ben e fioenza a l l a lez ione unive rs ita r ia (a, cap,) le d i m il a n ts t l M ass im o Oddo, Andrea Pido e Nicola Legrottag[ ie hanno partecipato ella Masseronl dl Milano con Il presidente della fondazio n e 8 am b L n l Paol o L igres t l (co ns igl ie re d e i [l fl] alla consegna di un Fiat Doblò alla Casa del Puri'l» ch e da d iec i o n n l a ceo le b a m b ini v i tt im e d i gravi t rau m l a I tec t e na tl de l J e fa m io pe r d is po s i z ione de l Tï bu na le de l M in o ren n i, I fon d i son o s ta t i racool tl da B a m b l, n i anche a tt ra ve rso I ] : torneo di calcio e 7 Insieme Cup for Chlldren orgeclzzelo co ] COmune di Milano l'presente l 'ssessore allo Sport Alan Rizzi) a squadre di I m p rend i te d, personaggi del mo n do dello s port e delo spetacoto, E oggi (ore 16) Oddo sar& docente alla nona edizione del master unlversltarío In «Sp ort M anagem ent, M a rke tin g & S oclolosy». P ress o la fa col tà d i Soc] o l ogl e de ll 'Un lvers l tb B ]cocoa. l 'esterno laureando terrà una lezione sulla co ntrat u a IIs r oa nel ca lcio. I l 25 m a rzo toco he rà al Fa. d, de l l ' I n ter, Ern es to Pe ol il]o, c he pa de rà del m a n agem en t del le s oc ietà d i ca lcio, R i t agl io s tanxpa ad u s o e s c lu s i vo de l de s t i n a t ar i o, non r lpro du c lbi l e. [ A, C. M i l a n - cfa z io n i Pa g, 1 4

12 Q.ot J d i a n o D l o D a l l a re d az l o n e Fu r i o Fe d e l e Vo C i o 1 / 2 t i n vista del orossim o me rcato esno, il c [u b d! via Tu ra,d sta i ndivid uando l e p edi ne che se rvono perf etto Ser9io Ramos si avvicina al Ildifensore ha chiesto al al di ess«e ceduto se! 'estamoulinho: sipuò ttar ma senzarato MILANO - Si fa sem p.. re ù importa n te e in ten s a l 'ofe nsp,'a d e l _. in vi s t a d e l pros s imo merca to e s tivo. Il c lub d i via :13ara tj s ta m etten do sempre più a fuo co la s ituazi eun di S e rgio Rames. Dalla S p agn a giu n ge ne fiz ia ch e il dife n s ere, s empre p iù sc o nte n to de l ra p porto can Mo u rinhe, abbi a chieste al Re al Madrid di essere m esso sul mercato se l'al lan a tere porteghes e (che l' ha pu bbli c am en te criticato anche la scorsa settimana) doves se restare alla guida dei Blances. Il l 't,]t]. l ovviame nte, è in agguáte anche s e ieri Galli a di ha annunciato che «Palo à assolutamente inced ib i le» ; N (} P. TO - Q uin d i l' a ttaceafita brasilian o non à d a cen s i de rare ima possibile contropar fi ta p er ii Re al, anche s e i l cre s ce n te malumore d i S er gio Rames sta convincendo il c lub :'astiglian e a mitigare le ri chi es te e c on end che. Il di fansare h a nu ovamente rifiu. tato, le sc orso d i cemb re, d i prolungare l'attuale contratto ( in s c ad e n z a il 3 0 gi u gno 20 1 ; ) fine al Un s egn a l e molto n e tto e p re c iso sul le reali in te nzla Jà de l ioc a tare che Mo udnho utilizza solo c o me s econda scel ta sia a d e stra che al ca ntre del reparto arre irato. lo sp agn olo ha gi à rifiutato il nnnovo d el Con/ratto. " è stato categorico : «Pato è incadibile» "fi]0 R F RMI C E S E - Il diggi ros s on e ro Brand a, dopo avar riviste alt 'opera Cissekhe martedi s era a Liane centro il Real Madi'id e aver ce nato con il collega frances e Lacomb e, m erco le di si à ó:esfe rito a Marsi gli a dove Im ascisil to alla l da fra l ' Olympique e il Manehester Uni te& Anch e in ques to ca so i l di ri g e nt e d i via Turafi ha visianete gincatoz5 che ljessone es s ere im p o rtan ti p er il P iacciane il d ife n sore ce ntrale M ' Bia (24 anni, camern nanse con p as s ap orto fl'ance se) e il ce n tre cam p is t i argentine Luc he Gonzales. (3 O). h i [ l ll l sembra essere molte più interéssato al terzino sinistro nigeriaun Talwo (26) che sta and an do in scad enze di cbntre tto e no n ba i n te nz iene d i r i nnevare c o n l ' O lympi qu e Marsigl ia. An c he p e r que s to motivo D e schanl ps gi à d a q ualc he tempe gli preferisce l 'arge n ti ne Hei nze. MAD E I N ITAI,Y - C om u n q u e il [ [] m s ta cenfi n u ande a te nere sotto centrollo anche il mer cato interno. Cass aul (Pal ermo) e Cass e tti (Rom a) pi acciono molto come pess ibili alter native a S e rgie Ramos s ulla fa scia d estra. A ppare d ecisame nte p i ù c omplicata la rieel' ca su quela ciulstra mentre cqme centrale è sempre nei mirino l 'azzm're Asteri ( in cero proprietà con il Cagliari). Intanto è state spo sta to, almeno uficla lme n te, alla fine d 'apn l e l ' ini zi o d el e trata tive p er i rin novi d e i contratti in scadenza. C 'è attesa per la situa z io ne d i Ph' lo che non appare inte n z ion ato a d ac cettare la rid uzion e (d a ó a 4 milioni d i curo) prop o sta dal l a so c ietà. I 11/ ] - O ltre ad aver ufi eiahnente tolto Paro dal mer ce to, l 'ad di vi a Tu rati (p re san tan do i nuo pregetti d e l la Fondazia ne 1 7íj.l ] ho par «r,: : ( : z< z : :í : - : lato anche d i «Ma z za rri na a usp ica to m Gli a l tri obi ettivi : c on avere lu n edi u n a rbi tro che C iss0kho p iac c iono app l i c h i i l rego lame n to? anche M 'Bia, Gonzales Ognuno dica molte cese, me compreso...» ha replicate Gal Taiwo Cassetti ilani. Il quale a proposito del e soprattutto Cassani la pubblica condanna del de s ign a t ere B ra s c h i n e i c on fronti dall 'en'are arbitrale di B mil sul gel di Rebirthe h a risposte a ohi gli chie deva se qu e sta acusa Í essa condizionare l 'arbitro della s up e r - sfi d a d i S a n S ito : «Mi a ugnro d i no». FO N DAZ I O N E - O l tre 40 0 nùl a em'o sarann e i n vestiti nel corso del nel progetti di Fan d azinne ch e n e l corso d e ll 'anno s i oc eup er fl'a l altro de li 'emarge nza cau sata in paki stan dal l 'alluvio n e dello s corso a u tunno e d ella lotta all a S el eresi l aterale amiotrofica al fianco della Fandaziane di Stefane Borgo, novo. «hz otto anni abbianm racceim circa 6,,5 m ilion i d i euso distribu iti s u 'circ a 70 pro ge tti, i n Ita l i a e, a ifri 1 6 Pa es i, ' in 4 gra ed i a :d? f po l sa bi l ità i v i le, sp o rt, sa l u te ed e u Zioge» ha p un tualz zato Ri t agl i o s tamp a ad u s o o s c lu s i vo de l de s t i n a t ar i o, non r ip ro d c lb i l e. Ca l c io - Va ri e Pa g, 1 2

13 fi landa Paro «Giocherà tantissimo» L 'ad rosson ero : «ll prim o a sapere quan to è imp ortante è proprio A llegh. Per qu esto da qu i a fitt e stagion e vedrete spesso in eantpo il brasiliano. E r esterà al h ANO. Sono giòrni di ri torno al passate per il P 5ma il 25 mmiversado dell a gestione Berluseoni, poi l 'attes a per l a parti ti s sim a col Napoli che, ad ol tre 20 an ni di di sta aza, torna a va] ere per lo seu detta.,,ricordo l a s fid a del 1 maggio a l San Paol o, m i scese qu alche la cd muccia perché lì capì di aver vinto i tricolore - ha ricor dato iariad riano r ]]]. _] a ll a presen tazi on e dei proget d i Fo n d a zi one l ] - è un deja v u, non ci sono pi6 Maradona e Van Bastan, ma al tri campioni. Com plinmnti al Napoli. Com u n qu e va da, l un e dì sara n o n sarà d ecialva perch 5 m an can o ancora tanta gio] zmte,, h questo momente in rampa di lancio in casa dopo il gol vittoria a Verona col Chievo, e'è Paio che però non è titolare nonostante abbia la media go} migliore della sq mdra : «E' un grm de giocatore ma quest'anno abbi a mo ta n ti a t tacoantà, è n orm a le che l 'al len atore l o ruoli. Però il prim o a sapere ch e Pate è u n cal ci atore importan te è AU ega'l Per qu es to d a qui a erà m ol t i ssim o. Res terà al n....#.-..,.,. «,,,. ]R pare un passo arma ti ri spetta a se ttim an a s cor s a qum: do [ ]]m] av eva cons egn ate ogni d ecisi on e sul l 'assetto delrattacco rossonero - con o senza Pate - nele m= mi di Allegri. : Probaliibnente la grande rete del Ben tegod i h a m odi fi cate qu a kvsa. CHIUSO IL DOPO- I EONARD O Uad rossonero n e ap pia )fitta anche per u n a di fesa d el n ostro calci o, u scita con le ossa rotto dall 'andate degli ottavi di Champmns Lea gu (h 'e s confi tte in terno su b'e parhte ) : «No n intedi am o i l d e profundi s. S i amo Campioni d%'u ropa e del Mondo in carica can l ' Inter : E lo dico io che sono n,jlanista». E, a proposito d i n e razzurri, imi si è rec iso l 'u ltim o filo che le gava Leon ardo al cl ub rosson ero. Laura hzaal, a t tu ale di rettore marketing, d iventerà anch e segre tario gen era l e d i Fonda zi one ] c ario an cora vacante d opo l 'ad dio di Leonardo che l 'ha occupata per tanti anni. FLAMINI IN BIRMANIA Nel 2011 l 'ente no-profit di Vi a Tu r ati aggiu ngerà al cuni peogetti a qu elli gi à in cor: so: u n torneo di calci o tra 16 forma z ioni giovani l i degh sinm poveri di Nalrobi - con premio consegamta da Da nie e Massaro e ì anco Bareal - e un contributo signifi catívo al l a Fon dazi one B orgon ov o (ieri al la prese n ta z i o ne c'era la moglie Chantal ) per un progetto di assi sten za al m al ati di Sl a in collaborazione con l 'Ospe dale di No vm'a. E infin e mm l odevol e e cu riosa ridfi La di Mathi eu Finralni che vorrebbe visitare le attività di '?dedici sen za franfi ere" in B irman ia, v i s to ch e l a prossima e s ta te sarà n el S u d Es t asi atico per l e vacan ze. Il centrocanapi ala fi.ancese van'ebbe tenere un diario (scritta o video/ pe ] " ra ccon tare l a su a es p eri e nza. ST,SC. Paio, 21 anni, tra campionato e coppe ha segnato 1 2 got (Reuters) R i t ag l i o s t ampa ad u s o e s c lu s ivo de l de s t i n a t ar i o, n on r ip ro du c ib i l e. Ad r i a n o G a l l i a n i P a g. 1 2

14 ' CORR IERE DEI, A SERA Qu oud i a r o D at Psg i n 6 5 Fo g l i o 1 ' N i la n, sf i da a l v e rt i ce Ibrahimovic l «Per M ou avrei potuto uccidere» : «Pato incedibile» MtANO - Fri dichiarazioni pnip, l uane azioni e timori non nas co sti s i cons uma la s e ttim an a che Con duce all a sfida delle sfi de. []]]]fil contro Nap oli, prim a conl o s econda in classifica «Quando noi iniziammo ti nostro percorso al r acconta Adrian o [i ]]] I] «le sfi de scudetto erano proprio fra noi e il Napolì Poi il elub,partenopeo ha attraversato un momento di difi olta prima di ritornare ad alti livelli grazie al presidente De Lanrenilis. Certo non ci sono pi ù Marco Vari Basten e M., odon o ma al tri campi oni, eppure la gara di lanedi è un dé]a vu deile sfide di veut anni fa. Dell íi pasfi Ia scu detto del 1 * mag gio '88 ricordo soprattutto qualche lacrimu dfi pemhe dopo quella vittoria ci rendemmo conto di aver vinto il campionalo» All ' incrocio fa'a ' le prime due dela classe d si arriva fra sospett i e piccoli veleni. Dopo le parole di Mnszarri al termine dela gara con il Catania (<ani auguro di t ovare a Milano un arbitro all altezza>>), e il contestat ssimo gol ài Robinho al Chievo, ci si chiede se il ] accuse possa influire snfla direzione di gara di lùnedi. (,Mi auguro che non condizioni l 'arbitraggio» sillaba a mezza voce il vicepre sidente mil ani sta. Non è tamp miche : all Au torium di Radio Italia Adriano L ]J.l. I m p rese nta le attività per il ol 1 di Fondazione (che in otto anni ha raccolto quasi 6, 5 milioni di enso per realizzase 7o progetti in sedisi Paesi). Nei piani sono previsti interventi in Pakistan e in Kenya, ma pure a Napoli ol e a una collaborazione con la Fondazione Borgunovo. Toni bassi ' dunque < nche perché la pa/tira con il Napoil non è decisiva. Se vinciamo non abbiamo conquistato lo scudetto, se veniamo sconli non abbiamo perso il campionato» sotolinea il vicepresidente. Che coccola Palo («è un grande campione, ha una percen ale straordinaria fra gol fatti e, minuti giocatt. L'allenatore lo sa e In farà grecare. Restera. anche in futuro? Asanluilssimamenie sb>). e difende il calcio italiaz3o. «Non intonerei il de profundis. In questo momento ' il nostro pallone sembra moto ma la squama campione d 'Europ a e del mondo in cari ca è itaramv>. Ad asee ndere la discussione ci pensa Fora, uno che non conosce mezza misure : «Se non hai qualcuno che il motiva, non sei portato a lottare; per questo esistono gli allenatori. Per Mourinho avrei ucciso, lui si che mi stimolava». Poi una dedica al filósofo Guardiala: «Un allenatore deve adatare il suo gioco ai calcialori 'che ha, soprattuto se ne ha comprato uno a 7o milioni di eum. E se l 'ha compi, to non è per lasciarlo a guardare gli uccelli sugli alberi, ll ll pmssim0 anno sarà quello giusto per lotare su tutti i fzon >. M o n l o a C o l o m b o pdma si i d 4xq h t a i " i Ri t ag l io s tampa ad u so e s o l u s ivo de l de s e i n a tar o, no n rlprodu 0 1bi l e. Ad r l a n o G a l [ la n i Pag, 3

15 il Giornale O o o d i.. o o,, i,, Pe g i. a 2 Fo g l i o 1 : ro ito:? D O po J Aq U! l a! l ene d r la i t _,. IBI m -. I N Ri tagl i o t pa ad s o o s l s i vo de l de s t l n atario nor r±p rodu c :Lbi ).e. A. C. M l la n - c i tozlo n l Pag. 19

16 Direzione Com unicazion e pag. L XL GXORMO «E p e r La C h am p i o n s n o n d i s p e r i am o : a Lo nd ra [ot t e rem o fi n o a l ta f i ne p e r p a s s a re i L t u r n o» A l bert o M i la n o i o r n l U t ALT [. } matton c ino n el l a r in cors a a un a m agli a d a ti tolare. Dopo aver p iacevol mente g orpreso m i s ter All e gri m artedì, pre sentan do s i a g iil an e ll o n on o s tan te fo s s e un g i orn o di ripo so» Al exan dré Pato s i mes so in l uce anch e i eri» nell a p ar ti eila con tro l a form az ione Bel/età rinfottata da Ame li a Legro t t ag lin» E m anu e l s on e Mer k e l. Lá grim a s qu a dra h a v in to 2-1, con il Papero sugli scudi : schi e ra to in copp i a con Ca s s an o, ha segnato entrambe le reti» colp en do a n ch e un a t raver sa. P a ro è s ta to ch i am a to p i volte a b o rd o cam po d a Afi egri e s i è m o s tra to m o l to a tten to all e indicaz io n i ta tti ch e defi 'allen atore. Tut to fa p en s are ch e tre panclfi. n e con s e cu t ive possano b a s t ar e e il b ra s i l i ano venga «La sfida col. Napuli Im p o rta n t e, sì m a n o n d e te rm ina n te» s ch iera to dal prim o m i n u to nel posticipo di lunedi con tro il Napoli, d e l icato s con tro di re t to s ulla s trad a d e l trico l o re. «Pato rim arrà a s sul uli s s i m am ente ai Mil an - h a spi ega to Adr i a n o Gal li ani a m argin e d ell a presen taz i one d e i p roge t ti d i Fon daz ione k, l fi a n -. In Ch am p i on s non è il mom en to d i re c i tare il "D e p rofundi s " : I o t t e re m o fin o M ia fin e. L e c in que gi orn a te a G a ttu so? Speravam o fo s s e ro m e no. Lui h a sbagliato» m a in pas sa to s i semp re comp o rta to b ene. Mi ] an -Napo li? Im portan te m a n on d e c i s iva» s ono tre punti d e i 3 6 anco m in p ali o». To rn an d o al campo» Aliegli h a anch e un dubbio sul so s ti tu to de il ' in fortun a to Al» toniifi. Z am bro tta n on è pronto e il favo rito diventa Oddo, mentre sembra i mp rob abil e l ' im p i ego di Jankul ovski o d i D i d a c Vilà. A L T E g $ co n l a B e rre tti no n h a p artecipato Thia go :.-'. : - { -;; : I d e e a c o nve g n o [?' i? ; :,. i:, ' î S E SVOLTA en a presentaz o e de proge la di Fo da i ( ', r,;* q -." - zione Milan per il Tra l e decine di miziative m pro., \1 : (, gramma, da segnalare l 'aiuto ai pakistaul culpiti di recen. i { l 1 te dafie ulinvinnj» l 'attività in I(enya per osp are bamb. «. ",.v 7 " ; " n i orfa ni e il gros eguime n io del l a c ola b orazion e con a Fon d aal one B orgonovo, a l fin e d i fomke la m assim a a ss i Uimpegno in Afrfra stanza ai malati di SLA. Tutte le informazioni sul nuovo (ocroiton com) sil o www. fond a zionem ila n,org. S i l va, che in s i em e a Ne s ta G a ttus o e l brah m ov c h a :. s,'olio,,n hvoro di e re a - P e r ta d i fe s a to. Il b r a s i l i an o h a s uon a to l a cari ca in vi s ta dell a sfi d C ' è C issokho di l unedi : «I I N ap o li h a m o l t a qu al i tà - h a spi ega t o L ' E $ $ E R N 0 fran c e s e ' a Mil an Ch ann e l -. Non d e l Li on e Aly C i s s o. d obbj ant o s tar e a t en il sulo Id to, v icini s s im o a l Mi a Cavani m a a tu t t i, an ch e l a n n eil ' e s ta te 2 009, s e n on sarà d e t e rmin an te torn a in o rb i ta ro s so. p r eh é c ' è anco ra il d e rby, n e ra. «Lu i fa p a rt e d i po i d obb i amo an d are a Ro - un grand e cl ub c h e s t a m a, a Torino e a Fi re nz e. l otta n d o p er l a C h a m Ló Sl Uto di LavezzJ? Ha p i o n s - spi ega Fabrizi o compra to ges to c h e n on Fe rrati, il s u o a g e n t e si deve fare» ci sono sempre per l ' Italia - ed è molto te l ecam ere a c u i non c onc e ntra to " p e r fare sfugge n u ll a. Ma an che s e b en e. Com un qu o r m aac h e rà l ul sarh un a pard - gogli o so d i piac e r e a l ta co m un qu e di ffi cil e. Spe- Mil an, v dremo c h e ro di segn are» m a l 'impor- co s a su cc e d e rà». tan te è vin c e r e». Y H IAG O S il va ch i ar i s c e p o i il s ign ifica to d e l l a d anz a m e s sa in s cen a i n s i e m e a Rob i nho e P a to a G enova : «Ci riferivamo a un concer to bra s ili ano che gu ardi a mo sp e s so in r i tiro». 1 1 nu me ro 33 è in s o s ti tuibil e e Al! egli lo h a u t i l i zza to an ch e d a medi ano : ca cen tro campo faccio.mi po' p iù fati ca p. e rò, s e m s ch i ra,1 1 s i gn ifi ca ch e il m t s e r s i fi d a d i m e». I l b r a s i l i an o gi u r a am o re e t erno a l D iavol o spron a to dall a mogl ie lsab e le: «Quando il Real mi cer cava, l ei m i h a de tto di resta re al hil l an n on sol o fi n o al la fine del contratto ma an c h e fino a l t e rmin e d e l l a carr i e ra». I tifo s i ro s s on e ri ringr az ian o.

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Rassegna Stampa Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Roma, Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Videoconferenza e medicina: nasce Romeo, network per la ricerca in radioterapia oncologica

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

e CARTA DEI SERVIZI An n o d i r i f e r i m e n t o 2 0 0 7 P A R T E P R I M A P R I N C I P I F O N D A M E N T A L I 1. 1 P R E M E S S A P a n s e r v i c e s. a. s. d i F. C u s e o & C. ( d i s

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

Incentivi finanziari alle imprese

Incentivi finanziari alle imprese Incentivi finanziari alle imprese Delibera della Giunta regionale n. 208 del 2 aprile 2012 Programma Attuativo Regionale (PAR) a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007-2013 Asse I Linea

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

risultato indicatore composito 93,20% 79,60%

risultato indicatore composito 93,20% 79,60% PDR 2010 INDICATORI QUOTA NAZIONALE MARGINE OPERATIVO LORDO (a criteri IAS) RICAVI PRO CAPITE (a criteri IAS) risultato indicatore composito erogazione 93,20% 79,60% PDR 2010 QUOTA REGIONALE Accordi regionali

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

&2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR

&2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR &2081,&$7267$03$ %DFLQR FRPSOHWDWL L ODYRUL GL DPPRGHUQDPHQWR GHO SL JUDQGH EDFLQR GL ULSDUD]LRQLQDYDOLGHOSRUWR Con il com pleta m en to dei la vori a l Ba cin o di ca ren a ggio n. 3, s i con clu de la

Dettagli

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1 1 Consultazione con il mondo del lavoro Proposta della Facoltà Nucleo di Valutazione Senato accademico Comitato di coordinamento regionale Consiglio di amministrazione 2 Raggiungere un MODELLO EUROPEO

Dettagli

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative - brochure - i n i z i a t i v a r i f o r m a d a l b a sso.blogspot.it - i n i z i at i

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

ppunti ed esercizi del corso di I nf orm a tica B I ng eg neria M ecca nica, P ia cenza I nf orm a tica C I ng eg neria dei T ra sporti, P ia cenza lg eb ra di B ool, b locch i f unziona li, ta b ella

Dettagli

RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2

RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2 RICEVITORE TELEFONICO A 2 LINEE SD-T2 Ma nua le di IN STAL LA ZIO NE ED USO Ma nua le N 12110 Rev. B spa Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono quanto in precedenza pubblicato. Sicep

Dettagli

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE 18/02/2015 Leonardo Ferrante ad Astiss per il ciclo d'incontri "Conoscere

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono.

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono. BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK testo e regia Dino Arru con Dino e Raffaele Arru musiche Bruno Pochettino scenografie Raffaele Arru disegno luci Marco Zicca collaborazione allestimento Stefano Dell

Dettagli

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Sci en zapert u tti im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Luigi Benussi (lu ig i.b e n u s s i@ ln f.in fn.it) Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Laboratori Nazionali di Frascati

Dettagli

n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e

n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e n el pa e s e d i fu m e t t i e g i o ch i, co lo ri e s to ri e 1 a n n o 1 - n. 0 s p e r i m e n t a l e a p r i l e 2 0 1 3 S O M M A R I O 3 N e l p a e s e d i S e r i d ò B e n v e n u t i n e

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.

Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra. Sistemi Naturali per sfioratori di reti fognarie miste Iridra Srl fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque via la Marmora 51, 50121 Firenze Tel. 055470729 Fax 055475593 www.iridra.com Iris

Dettagli

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA ROBERTO MEDEGHINI - Pedagogista Gruppo di Ricerca Inclusione e Disability Studies gridsitaly.com milieu.it IN S E G N A

Dettagli

Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E

Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E Domenica, 26 agosto 2012 LA VERA RELIGIO N E Ge n e s i 4:3-7- Avvenne, dopo qualche tempo, che Caino fece un offerta di frutti della terra al Signore. Abele offrì anch egli dei primogeniti del suo gregge

Dettagli

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile LITE MOT IVE: SMART URBAN MOBILITY ( versione in Progress - richiedere aggiornamenti ) 0 1 07 2012 A B S T R A C T I l P r o g r e s s o è u s c i t o d a i b

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

C E R T I F I C A T O R E E N E R G E T I C O D E G L I E D I F I C I

C E R T I F I C A T O R E E N E R G E T I C O D E G L I E D I F I C I C E R T I F I C A T O R E E N E R G E T I C O D E G L I E D I F I C I D. G. R. 1 7 5 / 0 0 r e q u i s i t i ( D. G. R. n. 1 0 5 0 / 0 0 ) Tecnici qualificati, singoli o associati, con diploma di laurea

Dettagli

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8 OKkio alla S ALUTE per la S CUOLA: ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 8 Re g io n e To s c a n a Are a Va s ta No rd - Ove s t ( Pro v in c e di Lu c ca, Liv o rn o, Ma s s a, Pis a e Via re g g io )

Dettagli

Fo glio d in stal la zio ne

Fo glio d in stal la zio ne Fo glio d in stal la zio ne Ma nua le n 18682 Rev. - Questo apparecchio è studiato per funzionare con impianti elettrici da 12Vcc con Negativo a massa. Prima di installarlo controllare la tensione della

Dettagli

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 assicuriamo ascolto,garantiamo opportunità. via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 www.callneet.it - info@callneet.it CATALOGO FORMATIVO ti N. B. Il catalogo formativo potrà subire delle modifiche a

Dettagli

Non-corrispondenza. 1 fonema 2 o 3 grafemi. / ts k dz g / c-ci c-ch-q g-gi g-gh. /N S L / gn-gni sc-sci gl-gli

Non-corrispondenza. 1 fonema 2 o 3 grafemi. / ts k dz g / c-ci c-ch-q g-gi g-gh. /N S L / gn-gni sc-sci gl-gli CONSIGLI PER L APPRENDIMENTO DELLA LETTO-SCRITTURA (a cura della Dott.ssa Allamandri Valeria) Si consiglia di utilizzare il materiale Imparo a leggere giocando Ed.Esperienze 0172-646321, www.esperienzeditrice.it

Dettagli

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva L esperienza del Comune di Cesena Camillo Acerbi Resp.le Servizio Informativo Gestionale Comune di Cesena acerbi_c@comune.cesena.fc.it Robert Ridolfi

Dettagli

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA Luana Gasparini Michela Soldati Multicentro CEAS RA21 Comune di Ravenna C è un m o ndo m is te rio s o c he è pre s e nte

Dettagli

COSTER CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE. La guida si compone di due parti:

COSTER CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE. La guida si compone di due parti: CONFIGURAZIONE DELL'IMPIANTO DA TELEGESTIRE Questa documentazione vuole essere una guida rapida per la corretta impostazione del pro gram ma, nella composizione - via software - dell'impianto da Telegestire.

Dettagli

elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no

elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no elmeg T444 Istru zio ni per l'uso Ita lia no Dichiarazione di conformità e marcatura CE Questo dispositivo è conforme alla direttiva comunitaria R&TTE 5/1999/CE:»Direttiva 1999/5/CE del Parlamento europeo

Dettagli

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Carlo Bald assi (Ud in e, 1 9 5 1 ) d o p o la la u r ea in Scien ze Po lit ich e a ll Un iver sit à d i Mila n o (1 1 0 / 1 1 0 ), h a svilu p p a t

Dettagli

CentroMarca Banca - Credito Cooperativo

CentroMarca Banca - Credito Cooperativo CentroMarca Banca - Credito Cooperativo S o ci età Coo p e ra t i va co n sed e l eg a l e i n Vi a D. A l i g h i e r i n. 2-3 1 0 2 2 P rega n z i o l (TV ), i sc ri tta a l l 'A l bo d e l l e B a n

Dettagli

I l p re se n te p ro s petto a d i s po s i z ion e d e l pu bb l ico g ra tu i tame n te p re s s o la S e d e Lega l e e p re sso

I l p re se n te p ro s petto a d i s po s i z ion e d e l pu bb l ico g ra tu i tame n te p re s s o la S e d e Lega l e e p re sso BAN CA D I C R E D I TO CO O P E R AT I VO D I A L B E R O B E L LO E SAMMICH E L E D I BAR I Sed e le ga le e a m m i n i s t ra t iva i n A l be ro b e l lo V i a l e Ba r i n. 1 0 I sc r i t ta a l

Dettagli

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE

LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE LO STRUMENTO VINCENTE PER LA TUA ATTIVITÀ COMMERCIALE Vorresti... Avere i mezzi promozionali della Grande Distribuzione? Oggi si può, entrando a far parte di un grande circuito Aumentare la visibilità

Dettagli

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale Ratto al ballo Esecuzione di Eva Tagliani Colleri (PV), 1984 registrazione di Aurelio Citelli e Giuliano Grasso Maggio 2005 Temi/Aspetti 3 Personaggi 5 Luoghi 7 Storia 9 Trascrizione fonetica 11 Esercizi

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo via G.Galiei,13 06019 Umbertide (PG) Telefono +39 338 8692643 E-mail Web site Cittadinanza raschiandrea@libero.it www.fisiobrain.com Italiana

Dettagli

K S O FT - L A zienda

K S O FT - L A zienda FA T T O R E K 1 K S O FT - L A zienda K S O FT nasce nel settembre 2007 da un progetto imprenditoriale di Fa tto re K e S o fting riunendo affermati professionisti operanti da anni ai massimi livelli

Dettagli

VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI DI MINORI D ETÀ

VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI DI MINORI D ETÀ UFFICIO PROTEZIONE E PUB BLI CA TUTELA DEI MINORI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli VADEMECUM PER TUTORI VOLONTARI

Dettagli

CONTO Numero Fattura Data emissione fattura Periodo di fatturazione TELEFONICO 2013T000517679 20/0 5/2013 01 /04/2013-30/04/2013

CONTO Numero Fattura Data emissione fattura Periodo di fatturazione TELEFONICO 2013T000517679 20/0 5/2013 01 /04/2013-30/04/2013 v.../ D CONTO Numero Fattura Data emissione fattura Periodo di fatturazione TELEFONICO 2013T000517679 20/0 5/2013 01 /04/2013-30/04/2013 Intestatario PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI 0017 Rf130476E2900 100

Dettagli

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP)

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI No m e Indirizz o STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) E- m a il stepastine@libero.it Nazio n a lit à Italiana Data di nas cita Profe

Dettagli

Finanziamenti Le principali operazioni realizzate 1/5

Finanziamenti Le principali operazioni realizzate 1/5 Le principali operazioni realizzate 1/5 EQU ITA LIA S.P.A FERROV IE DELLO STATO C OM U N E D I R OM A FERROV IE DELLO STATO F ON D A Z ION E F IER A M ILA N O N U OV O POLO F IER IST IC O D I M ILA N O

Dettagli

ATTO AZIENDALE. ASLOristano. Direzione generale DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1

ATTO AZIENDALE. ASLOristano. Direzione generale DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1 ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA DIPARTIMENTI, STRUTTURE, FUNZIONI ASLOristano Direzione generale 2012 ATTO AZIENDALE PARTE SECONDA 1 Atto Aziendale Parte seconda Dipartimenti, Strutture, Funzioni Sommario

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

Agenda Legale Elettronica. Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato

Agenda Legale Elettronica. Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato Agenda Legale Elettronica Versione 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT integrato Edizioni Il Momento Legislativo Agenda Legale Elettronica v. 2.5.4 con PolisWeb e Modulo PCT a cura di «Il Momento Legislativo

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA Protezione Famiglia CONTRATTO DI ASSICURAZIONE CONTRO I DANNI AL NUCLEO FAMILIARE. INFORTUNI E RESPONSABILITÀ CIVILE DEL CAPOFAMIGLIA. IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: NOTA INFORMATIVA, COMPRENSIVA

Dettagli

PROPOSTA DI CONVENZIONE RISERVATA:

PROPOSTA DI CONVENZIONE RISERVATA: PROPOSTA DI CONVENZIONE RISERVATA: - ESCLUSIVA CON: Nexus SRL - Agenzia Taranto Corso Umberto I, 169 Taranto 099.4002870 349.3656078 Partner Proposta Commerciale - STRALCIO CONVENZIONE Regolamento Riferimenti

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

W AT E R DE SI GN 2 0 15

W AT E R DE SI GN 2 0 15 W AT E R DE SI GN 2 0 15 Milano rico nferm a il s ucces s o dell appuntam ento che celebra il co nnubio tra Acqua e Des ig n, do po le precedenti quattro edizio ni a B o lo g na 10 giorni dedicati al design

Dettagli

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b licità V ia C u s to z a 8 V e rc e lli M IC H Y 'S H

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero.

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 24 ottobre 2011

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO GSM

COMBINATORE TELEFONICO GSM COMBINATORE TELEFONICO GSM G3 Ma nua le di IN STAL LA ZIO NE ED USO Sof twa re Ver. 1.02 Ma nua le n 17548 Rev. A Le informazioni presenti in questo manuale sostituiscono quanto in precedenza pubblicato.

Dettagli

Azienda USL di Piacenza

Azienda USL di Piacenza Azienda USL di Piacenza Aziende Sanitarie ed utenti Internet cambia il lavoro Le tecnologie della comunicazione cambiano anche i lavori tradizionali. Come cogliere le opportunità Roma, 19 maggio 2011 1

Dettagli

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Monitorag gio dei siti di resenza del Gambero di fiume (Austrootamobius allies) in Provincia di Cuneo e loro caratterizzazione Provincia di Cuneo - Settore

Dettagli

PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T PARTENZA 01 APRILE 435,00

PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T PARTENZA 01 APRILE 435,00 PIEMONTE - BARDONECCHIA V ILLA G G IO O LIM P IC O 8G G /7N T P E N S IO N E C O M P LE TA C O N LE B E V A N D E PARTENZA 01 APRILE 435,00 CAPO VERDE - BOAVISTA A TLA N TIS C LU B M A R IN E 9G G /7N

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

summary del documento:

summary del documento: summary del documento: Uno smart-approach per le Smart Cities: un nuovo percorso di innovazione della la Città [ i l d oc u m e n t o è d i sp o n i bi l e s ul s i to l u c a b o ttazzi.com ] w w w. l

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA. Dipartimento delle finanze e del credito. Servizio credito e risparmio. Rapporto trimestrale

ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA. Dipartimento delle finanze e del credito. Servizio credito e risparmio. Rapporto trimestrale Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA Dipartimento delle finanze e del credito Servizio credito e risparmio Rapporto trimestrale Rilevazione tassi di interesse GENNAIO/MARZO 2013 Servizio

Dettagli

Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente

Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente Movimenti ripetitivi: Strumenti e supporti per il Medico competente S. Nicola la Strada, 3 aprile 2012 r. Pietro Carm in Dr. Movimenti ripetitivi: Uno strumento mancante, la Legge NON PREVISTE NORME SPECIFICHE

Dettagli

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic.

chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. chalky finish soft touch Mobili, pareti, complementi d arredo, oggetti, colori... scopri gli elementi chiave per uno stile shabby chic. rinnovare mobili, pareti, quadri, oggetti, tutto ciò che ci circonda:

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

Manifesto Arci Servizio Civile 2007

Manifesto Arci Servizio Civile 2007 Manifesto Arci Servizio Civile 2007 Cesenatico, 24 25 Novembre 2006 1 Premessa Il Manifesto 2000 è sta ta la base di rife rimento idea le e sta tuta ria de ll azione di Arci Se rvizio C ivile in questi

Dettagli

CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM

CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM SCHERMA 52 53 CONSIGLIO DIRETTIVO PRESIDENTE... LORENZO SALVA CONSIGLIO DIRETTIVO: LORENZO SALVÀ, VALERIA DAMI, LORETTA GRANETTO, MARCELLO TOLU, EZIO CUM I PRESIDENTI NELLA STORIA: ORLANDO FOSCHI; FRANCESCO

Dettagli

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04

V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O 9 0 0 t ; 2 0 0 8 C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2

Dettagli

Riviste della prevenzione ABBONANTO 2013 RT P X III Trimestre 2012 anno XXV n 99 25 Abbonamento a: 1987-2012 carta riciclata 100% *ISSN 1825-5396 Direttore Rino Pavanello Trimestrale della Associazione

Dettagli

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA C.A.P. 98060 C.F. 00108980830 Reg. N del DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : CONTROLLI INTERNI DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO. ATTO

Dettagli

Aeroporto di Catania

Aeroporto di Catania Senato della Repubblica -1-33 - Camera dei deputati XVn LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI - DOCUMENTI Aeroporto di Catania Passeggeri totali anno 211 : Cargo 211 : 6.774.782 tonnellate 8.965 Aeroporto

Dettagli

Il medico del pneumatico

Il medico del pneumatico LA REALTÀ D I U N C E N T R O G O M M E P E R V E IC O L I IN D U S T R IA L I Il medico del pneumatico Circolare in sicurezza significa anche montare pneumatici perfettamente funzionanti; un problema

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Marzo 2010 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 I prestiti personali Le prestazioni in caso di infortunio

Dettagli

ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA

ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA SPAZIO DEDICATO ISCRIZIONE NORMATIVA PROCEDURE ASSEGNAZIONE CLASSE BOLOGNA MODULI PLURILINGUE ANNOTAZIONI 1. x x x Non c'è sezione iscrizione. 2. x x x x x 3. x x x x Solo link MIUR, non c è circolare

Dettagli

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011)

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) NB: Si richiede di rispondere alle domande presenti nelle diverse sezioni del questionario facendo riferimento all impresa

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE AUTO IL COSTO MEDIO, LA FREQUENZA SINISTRI E IL RAPPORTO SINISTRI A PREMI La misura complessiva della sinistrosità del ramo r.c. auto deve essere analizzata

Dettagli

Classe 2.0. del tuo nuovo ipad I.T.I.S. a cura di Med Store. Centro Assistenza Autorizzato. Disponibile anche su www.medstore.it/itisvoltaperugia

Classe 2.0. del tuo nuovo ipad I.T.I.S. a cura di Med Store. Centro Assistenza Autorizzato. Disponibile anche su www.medstore.it/itisvoltaperugia Classe 2.0 a ale s e la a a e del tuo nuovo ipad a cura di Med Store I.T.I.S. Disponibile anche su www.medstore.it/itisvoltaperugia Centro Assistenza Autorizzato Introduzione Benvenuto in Med Store, adesso

Dettagli

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA

PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Copia Omaggio PERIODICO NAZIONALE DI INFORMAZIONE, ATTUALITA E CULTURA Direzione e redazione: via Giovanni Gentile, 22-00136 Roma - tel. 06 39735052 - fax 06 39735101 - e-mail: info@ilmensile.it - internet:

Dettagli

Innovazione e competitività delle imprese dell industria alimentare

Innovazione e competitività delle imprese dell industria alimentare 18 ottobre 2011 CIBUS TEC - Fiere di Parma - Sala Plenaria - Padiglione 7-18 ottobre 2011 Convegno Inaugurale - L innovazione tecnologica come leva di competitività per l industria alimentare Innovazione

Dettagli

ADEMPIMPRESA TUTELA E SALVAGUARDIA DELLA TUA IMPRESA

ADEMPIMPRESA TUTELA E SALVAGUARDIA DELLA TUA IMPRESA LA STRUTTURA DEL T.U. DLGS 81/2008 306 articoli e XIII Titoli. 51 Allegati: Titolo I: 1-61, Principi Comuni Titolo II: 62-68, Luoghi Lavoro Titolo III: 69-87, Attrezzature/DPI Titolo IV: 88-160, Cantieri

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISR. Servizio Sanitario Nazionale (SSN SSN)

Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISR. Servizio Sanitario Nazionale (SSN SSN) Sistema Informativo Sanitario Regionale (SISR SISR) e Servizio Sanitario Nazionale (SSN SSN) obiettivi di governo: governo monitoraggio dello stato di salute della popolazione; monitoraggio dell efficacia/efficienza

Dettagli

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Palermo, 14 giugno 2007 AGENDA 15.15 Apertura dei lavori Moderatore dei

Dettagli

QUESTIONARIO DI ASSICURAZIONE R.C. Professionale per Studi di avvocati e commercialisti

QUESTIONARIO DI ASSICURAZIONE R.C. Professionale per Studi di avvocati e commercialisti QUESTIONARIO DI ASSICURAZIONE R.C. Professionale per Studi di avvocati e commercialisti Si prega di rispondere a tutte le domande, senza lasciare spazi in bianco Se per rispondere ad una qualsiasi delle

Dettagli

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Giancarlo Peli Area Sistemi Servizi Informatici di Ateneo Università degli Studi di Verona Argomenti trattati Il contesto applicativo I problemi da risolvere

Dettagli

Prot. n. 5229/B15 Anguillara S. 23/09/2015

Prot. n. 5229/B15 Anguillara S. 23/09/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO SAN FRANCESCO (Scuola Infanzia,Primaria e Secondaria di I Grado) Cod. Min.RMIC87200T Via San

Dettagli

PROCEDURA PR. 07/03. Progettazione ed erogazione corsi di formazione. Duofin Art S.r.l. STATO DI REVISIONE

PROCEDURA PR. 07/03. Progettazione ed erogazione corsi di formazione. Duofin Art S.r.l. STATO DI REVISIONE PROCEDURA PR. 07/03 STATO DI REVISIONE NUMERO REVISIONE DATA Emesso da Direttore Didattico Verificato da RD Approvato da AU DESCRIZIONE AGGIORNAMENTI 0 31/03/2004 Prima Edizione 1 11/04/05 Modificato paragrafo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO. PROGETTO: leggere

ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO. PROGETTO: leggere ISTITUTO COMPRENSIVO GIO POMODORO ORCIANO DI PESARO Legger mente PROGETTO: leggere Prevenzione, potenziamento e sviluppo delle autonomie scolastiche nell apprendimento: dalla scuola dell infanzia alla

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

La Certificazione di Qualità nei piccoli Comuni

La Certificazione di Qualità nei piccoli Comuni La Certificazione di Qualità nei piccoli Comuni Franco Tagliabue Sindaco di Cirimido Sergio Castelli Sindaco di Limido Comasco Premessa Accentramento del lavoro e poca chiarezza sui ruoli e responsabilità

Dettagli