In campo contro la fame

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In campo contro la fame"

Transcript

1 Anno V - n. 63 venerdì 20 marzo 2009 Agenzia quotidiana di informazione dei Verdi italiani Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB - Roma Gli insegnanti precari che rischiano di non lavorare più il prossimo anno Fonte: Uil scuola Gran Bretagna Le lobby dell energia nucleare minacciano il governo inglese: meno eolico o niente impianti L atomo dichiara guerra al vento I due colossi dell energia atomica Edf e E.On, rispettivamente francese e tedesco, che avevano siglato un accordo col governo britannico per la costruzione di nuove Il commento emissioni da esportazione Simonetta Lombardo Negli scacchi sarebbe la mossa del cavallo: scartare di lato per andare all attacco. È così che i cinesi hanno aperto, di fatto, il dibattito sul nuovo accordo mondiale sul clima, il famoso Kyoto2. Dopo il rientro in campo sullo scenario climatico mondiale degli Stati Uniti con la presidenza Obama, le speranze che si avvii un nuovo circuito virtuoso e realistico per la diminuzione delle emissioni di gas serra sono riposte nell appuntamento fissato per l inizio del prossimo dicembre a Copenaghen, la riunione dei Paesi che hanno firmato il patto mondiale per la lotta contro il caos climatico. Ieri, il governo di Pechino ha di fatto aperto le danze. A riportarlo con dovizia di particolari è il Guardian, mentre alcuni quotidiani italiani - particolarmente il Corriere - sono troppo impegnati a dar fiato alle trombe della triste setta dei negazionisti del clima per accorgersi di quanto realmente succede nel mondo. La proposta della Cina rischia di far saltare i tavoli: a prendersi la responsabilità anche economica delle emissioni generate nella manifattura di beni non dovrebbero essere i Paesi produttori ma quelli consumatori. «Come Paesi in via di sviluppo - ha detto a Washington il rappresentante cinese Li Gao in un meeting preparatorio del negoziato climatico - siamo l ultimo anello della catena di produzione dell economia globale. Produciamo prodotti consumati da altre nazioni. Il peso delle emissioni dovrebbe essere preso dai consumatori, non dai produttori». Secondo Li, tra il 15 e il 25 per cento delle emissioni di gas serra dalla Cina sono generate dal comparto export. Il coinvolgimento dei Paesi in rapidissima espansione (Cina, India, Brasile, Sudafrica) nel patto contro le emissioni è il cuore del nuovo accordo che si vuole chiudere a Copenaghen. Del resto, la Cina ha superato gli Usa come primo produttore di anidride carbonica, attribuendosi il 24 per cento delle emissioni, contro il 22 americano e il 12 europeo. Non stupisce quindi la mossa spiazzante: il messaggio è ci stiamo ma venderemo cara la pelle. Peraltro, a far pagare ai consumatori quello che si produce è da sempre la politica industriale dei Paesi avanzati. La Cina ha messo da parte un ennesima arte e l ha applicata su scala mondiale. Del resto, se il trucco funziona, il primo ad accodarsi sarà Berlusconi: è vero o no che siamo un Paese esportatore? Tutela ambientale L Europa boccia l Italia centrali nucleari, minacciano ora di ritirare gli investimenti. Il motivo è la politica verde di Gordon Brown: l obiettivo dei laburisti di raggiungere il 35 per cento di produzione energetica dalle rinnovabili è ritenuto dalle due società dannoso per le energie alternative come il nucleare. Intanto in Gran Bretagna le pale eoliche si Discariche e G8: l Italia non rispetta la legislazione europea per la tutela dell ambiente e la Commissione procede contro il Belpaese. Nel primo caso, le direttive dell Unione europea non sono state adeguatamente recepite dal diritto nazionale e i criteri di selezione dei rifiuti da conferire in discarica sono diversi da quelli europei. Nel caso del G8, l esecutivo dell Ue ha ritenuto che le motivazioni fornite dall Italia non giustifichino le deroghe alle procedure di Valutazione d impatto ambientale previste dall ordinanza che istituisce un regime giuridico semplificato per le opere connesse alla riunione dei capi di Stato della Maddalena. «In questi mesi - ha detto Monica Frassoni, presidente dei Verdi al Parlamento europeo - il governo italiano ha trattato con sdegno i nostri appelli per applicare correttamente la legislazione europea nelle procedure connesse a quella che dovrebbe essere la vetrina delle capacità organizzative italiane». Rossella Anitori moltiplicano: entro il 2020 l intero fabbisogno della nazione potrebbe essere soddisfatto dal vento. Dabbous a pagina 6 In campo contro la fame Ieri a Roma il summit di Coldiretti con le organizzazioni agricole dei Paesi del G8. Le strategie per affrontare la crisi alimentare mondiale in un testo che sarà consegnato a Berlusconi Tulli a pagina 3 Acerra Ecoballe: niente deroga Glocal 2 Il Comune di Caulonia, in provincia di Reggio Calabria, estende il diritto di voto agli immigrati residenti nel suo territorio. Dalla Locride un altra esperienza di avanguardia sul tema dell integrazione Media 4 Si moltiplica il fenomeno delle web tv: informazione libera che permette di condividere i saperi e fa diventare gli spettatori protagonisti. Per i canali ambientalisti è un vero boom, ma in Italia c è poca banda larga Sport 7 Questa domenica si corre la Maratona di Roma. Tra 15mila partecipanti tanti uomini e donne dal passato sfortunato che sono riusciti a vincere la loro sfida personale. La prossima è la 42 km capitolina Il primo fumo nero dalle ciminiere del termovalorizzatore di Acerra è uscito esattamente un mese fa, durante il primo test dell impianto. Ieri le prime rassicurazioni al Senato dell assessore all Ambiente della Campania Walter Ganapini: «Ad Acerra non potranno essere bruciate vecchie ecoballe, in base alla messa in mora da parte della Commissione Ue dell ordinanza» e delle norme governative che, invece, lo avrebbero consentito in deroga. Alla commissione Ambiente di palazzo Madama, Ganapini ha spiegato che «il nodo che rimane è chi gestirà a regime il sistema: attualmente ci sono oltre 100 operatori che si occupano dei trasporti» e il problema resta la camorra. Grande successo anche per la raccolta differenziata, secondo i dati di due giorni fa: Napoli dall 11 al 18 per cento in tre mesi, Salerno 80 per cento, Benevento e Avellino sopra il 30. Ora, promette l assessore, arriveranno altri 50 milioni di euro per la differenziata e 100 per gli impianti di biogas. Alessandro De Pascale LaPresse

2 2 Attualità Intervista a Marco Boato Parla l esponente dei Verdi. La sua idea sulla deriva giustizialista: «Ci sono norme liberticide che non suscitano la reazione popolare». E sul progetto Sinistra e libertà: «Avrei preferito la difesa dei valori» «Viviamo in una democrazia autoritaria» Integrazione Andrea Boraschi Boato, il suo profilo e la sua storia politica sono all insegna di un impegno preminente, accanto a quello ecologista: il garantismo. Come legge la deriva giustizialista che percorre il nostro Paese? L allarme rumeni, la banca del Dna, l obbligo per i medici di denuncia degli irregolari, le molte declinazioni allarmistiche della questione sicurezza? «In questi mesi ho riflettuto su cosa stia avvenendo, sul nodo delle garanzie individuali, non solo in materia penale, ma più genericamente in senso civile; e perciò aggiungerei al suo elenco la questione del testamento biologico, dove si va profilando una legge che non garantisce un diritto bensì lo conculca. Ci sono tendenze in atto, accentuatesi nell ultimo anno ma con origini più lontane, che hanno una matrice di destra e attraversano settori del centrosinistra. Mi inducono a definire questa fase come di democrazia autoritaria : un sistema in cui le libertà formali sopravvivono ma la democrazia è svuotata al suo interno da una forte caratura autoritaria. Faccio perciò riferimento a un discorso più ampio, che includa gli aspetti penali e civili come pure il sistema di voto, che espropria totalmente i cittadini dal diritto a decidere i propri rappresentanti. In questa cornice, la legislazione sull immigrazione, come pure le questioni da lei citate, rappresentano la messa a punto di norme liberticide che non suscitano alcuna ampia, decisa reazione popolare: la democrazia autoritaria che osservo, è questo il dato inquietante, gode di un ampia base sociale e di largo consenso. Uno degli elementi che ci fa capire come questo processo sia profondo - e come interessi anche l elettorato del centrosinistra - riguarda l indulto. Vi è stata una campagna contro quel provvedimento, che era inevitabile e irrinunciabile, che ha attraversato anche il centrosinistra. Le ricadute di questa cultura sono paradossali: penso CITO/ap/LaPresse all Idv e al suo leader, che ha più volte ribadito come il suo partito non avrebbe mai candidato condannati e tanto meno - cosa che trovo contestabile - inquisiti. E che ora candida De Magistris, indagato per abuso d ufficio». A chi attribuisce le responsabilità di questa situazione? «Le responsabilità principali di ciò che sta accadendo sono del centrodestra. Ma nel centrosinistra, nell Idv come nel Pd, si è affermato un senso di subalternità culturale alla linea strategica della destra. Ad esempio sulle politiche in materia di droghe non è mai emersa alcuna capacità di fare una battaglia di libertà, non dico antiproibizionista, ma neppure per la riduzione del danno. Stessa subalternità emerge in materia di immigrazione, dove pure siamo giunti all assurdo: l immigrazione clandestina è divenuta reato e, tuttavia, quella regolare è difficilissima o impossibile». Un ultima questione: è emersa una sua qualche contrarietà al progetto di Sinistra e libertà, o quantomeno al ruolo che i verdi possono giocare in questo raggruppamento. «Se non ci fosse stata l introduzione della soglia di sbarramento del 4 per cento alle europee penso che i Verdi avrebbero dovuto presentarsi autonomamente, perché fanno parte di una famiglia politica europea consistente e riconosciuta. Nel momento in cui si introduce quella soglia diviene realistico pensare a un alleanza. Ma avrei preferito una formula che richiamasse di più la necessità della difesa dei valori democratici e che sottolineasse meno il dato identitario - quello di sinistra - che è fondante per la maggior parte delle forze componenti questo raggruppamento, ma non per i Verdi. Il riconoscimento della propria matrice doveva, semmai, realizzarsi per tutte le forze concorrenti al progetto. Se i Verdi si esaurissero in un progetto politico di sinistra, ciò coinciderebbe con la loro scomparsa: la ragione sociale del nostro partito è nel superamento degli schemi ideologici del passato». Il Comune di Caulonia decide la modifica dello Statuto per concedere il diritto agli stranieri Dalla Locride il voto ai migranti Università Brunetta: «Onda di guerriglieri» Prime reazioni sugli scontri di ieri alla Sapienza. «Guerriglieri e verranno trattati come guerriglieri» ha detto ieri il ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta durante una conferenza stampa indetta insieme alla collega dell Istruzione Mariastella Gelmini che ha preferito non intervenire sull accaduto. Per il segretario di Rifondazione Paolo Ferrero «Il governo sta attentando al diritto di manifestare così come a quello di sciopero usando la polizia per puro scopo repressivo». Mafia L avvocato dei boss getta la maschera L avvocato dei Lo Piccolo si pente dal carcere e inizia a collaborare con la Dda di Palermo. L arresto, nei giorni scorsi, di Pietro Mansueto, secondo gli inquirenti nuovo prestanome dei due boss della mafia, sarebbe avvenuto proprio grazie alle dichiarazioni rese da Marcello Trapani, ex legale di Salvatore e Sandro Lo Piccolo, arrestato il 23 settembre con l accusa di associazione mafiosa. Mansueto si era intestato una palazzina nel palermitano che in realtà sarebbe dei Lo Piccolo. Rocco Vazzana In tempi di pacchetti sicurezza e caccia alle streghe, alcune piccole realtà del nostro Paese sanno ancora riservare sorprese inattese, perle di accoglienza in mezzo a un deserto di intolleranza. È il caso di Caulonia, centro di anime, all interno del territorio della Locride, in provincia di Reggio Calabria. Qui, il Consiglio comunale ha deliberato all unanimità la modifica dello Statuto per concedere diritto di voto ai migranti. «Nel momento in cui il sindaco di Lampedusa ha dichiarato che la pelle dei neri puzza anche se lavata e che avrebbe usato il filo spinato per bloccare i migranti, - ha detto Giovanni Maiolo, ex assessore comunale alla Partecipazione e promotore dell iniziativa - Caulonia, insieme a Riace e Stignano, ha risposto: li accoglia- mo noi». Infatti, la scelta in controtendenza del piccolo Comune della provincia reggina non è un colpo di testa improvviso, ma figlia di un percorso iniziato già da molti mesi. La città della Locride aderisce allo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) fin dall agosto scorso. Una pratica d accoglienza ormai collaudata. Il Comune fornisce gratuitamente ai migranti una casa, abiti, cibo e assistenza sanitaria e legale. «I costi per lo Stato sono molto limitati - prosegue Maiolo -. Ognuna di queste persone pesa sul bilancio pubblico per una cifra che si aggira attorno ai 30 euro al giorno. Se si considera che in un Centro di accoglienza per richiedenti asilo, si arriva a spendere fino a 80 euro giornalieri con l aggravante di tenere degli individui segregati all interno di una struttura, allora non è difficile comprendere il salto di qualità che noi abbiamo compiuto». Dunque, da luogo deputato all accoglienza a primo Comune d Italia che potrebbe concedere diritto di voto agli immigrati, il passo è stato breve: Maiolo ha lanciato la proposta tramite una lettera aperta al sindaco di Caulonia, Ilario Ammendolia, che ha prontamente risposto portando l idea in Consiglio comunale. L assemblea ha approvato il provvedimento all unanimità. Un amministrazione particolare quella di Caulonia: la giunta è guidata da un monocolore Pd con un opposizione composta da quattro consiglieri della lista Sinistra alternativa (due di Rifondazione, un verde e un indipendente) e uno della lista di centrodestra Caulonia fertile. Adesso, in attesa che la delibera diventi operativa, i cauloniesi si aspettano che il governo impugni lo Statuto per bloccarne le modifiche, così come già accaduto nel 2004 a Genova. «Vogliamo andare fino in fondo in questo percorso - conclude Maiolo -. Se lo Statuto dovesse essere impugnato andremo davanti alla Corte costituzionale per ottenere un risultato che sarebbe di certo storico». La Locride conferma, sui temi dell accoglienza, una sensibilità molto radicata. Il Comune di Riace, il primo ad aderire allo Sprar in quel territorio, ha fatto da apripista ed è riuscito a coinvolgere altri paesi limitrofi. Luoghi di emigrazione che adesso si ripopolano e traggono benefici dalla contaminazione culturale: aiutando i migranti si sostiene il sistema economico locale, innescando un circuito virtuoso. Basti pensare che la scuola elementare di Riace, se non fosse per una presenza massiccia di figli di migranti, sarebbe stata chiusa a causa dei tagli all istruzione. Pdl Berlusconismo del futuro senza Fini Sarà per le sue ultime forti prese di posizione contro palazzo Chigi, ma Silvio Berlusconi pare abbia deciso: per Gianfranco Fini nessun ruolo politico nel Popolo delle libertà. Per il momento sarà solo padre nobile del nuovo partito. Rimandata invece al 2013 l unione delle proprietà immobiliari, dei lasciti economici e dei finanziamenti pubblici di Forza Italia e An. Organo ufficiale d informazione della Federazione dei Verdi Registrazione Tribunale di Roma n. 34 del 7/2/2005 Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB - Roma La testata fruisce dei contributi di cui alla legge 7/10/ 1990 n Stampato su carta ecologica via del Porto Fluviale, 9/a Roma tel fax Chiuso in tipografia alle ore Direttore responsabile: Pino Di Maula Direttore editoriale: Giovanni Nani Vicedirettore: Vincenzo Mulè Caporedattore: Valerio Ceva Grimaldi Redazione: Diego Carmignani, Pierpaolo De Lauro, Alessandro De Pascale, Alessio Nannini, Gloria Ravidà, Paolo Tosatti, Federico Tulli Editore: undicidue srl via del Porto Fluviale, 9/a - Roma Stampa: Rotopress via E. Ortolani, 33 - Roma

3 Attualità 3 Emergenza cibo Un miliardo di persone soffre la fame. Al vertice di Coldiretti a Roma, le proposte delle organizzazioni internazionali per affrontare la crisi alimentare. Il testo sarà presentato a luglio da Silvio Berlusconi al G8 della Maddalena Monaldo/LaPresse Previdenza Pensioni in attivo, non serve la riforma Undici miliardi di attivo: è il risultato del bilancio consuntivo dell Inps. L ente pensionistico, come ha affermato il suo commissario Antonio Mastrapasqua, nel 2008 ha visto crescere il suo attivo del 21,5 per cento rispetto al Nessuna emergenza pensioni, insomma. E nessuna urgenza di aumentare l età pensionabile delle donne. Su questa posizione si è attestato anche il ministro del Welfare Sacconi: «Non è il tempo di nuove riforme strutturali», ha detto il ministro. Economia Gennaio nero per le esportazioni è il peggior risultato dal 1986: l export italiano scende del 25,8 per cento rispetto al gennaio del 2008, mentre le importazioni diminuiscono del 24,1 per cento. Rimane alto, dunque il saldo negativo della bilancia commerciale italiana: -3,8 miliardi di euro. L anno scorso, prima della recessione, il disavanzo era di 4,1 miliardi. Tra i dati peggiori per l export quello che riguarda gli autoveicoli, scesi del 49 per cento. Quasi dimezzati gli scambi verso la Spagna (-42 per cento l export, -36,7 l import) e verso il Regno Unito (-31,2 e -24,5). Scendono del 61,8 per cento le importazioni di petrolio, ma aumentano, del 28,3, quelle di gas naturale. Il patto degli agricoltori per nutrire il mondo Federico Tulli Un miliardo di persone nel mondo non ha soldi a sufficienza per procurarsi il cibo necessario a sopravvivere. Colpa soprattutto del costante aumento dei prezzi dei beni alimentari primari. L allarme dell Onu, espresso dal direttore generale della Fao, Jacques Diouf, è stato raccolto dalle organizzazioni agricole dei Paesi del G8, che si sono riunite a Roma nella sede di Coldiretti. Obiettivo del vertice, la stesura di un testo con le proposte per affrontare la crisi mondiale dell agricoltura e dell approvvigionamento alimentare. Secondo quanto annunciato dal segretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, il documento sarà presentato nel luglio prossimo da Berlusconi al G8 della Maddalena, che per la prima volta prevede in agenda il tema della sicurezza alimentare. Un appuntamento che risponde alla richiesta di aiuto che si era levata forte e chiara già nel giugno 2008 nel corso del vertice Fao di Roma. Come hanno sottolineato i partecipanti al summit organizzato da Coldiretti, la domanda mondiale di cibo continua infatti a crescere a un ritmo maggiore dell offerta. Ma il riequilibrio di questa equazione, in agricoltura, non è semplice da risolvere. Soprattutto, dicono le organizzazioni, non può essere l agricoltore da solo a poterlo fare. Perché, ad esempio, il suo ruolo è sempre meno determinante nella dinamica della formazione del prezzo del bene finale. Il quale dipende sempre più, specie per riso, grano e cereali in genere, dalle quotazioni di Borsa e non da un reale incontro tra consumatore e produttore. Allo stesso modo, nella formazione dei prezzi finali pesa un altra variabile che sfugge al controllo dell agricoltore, e che è la distribuzione. Questi due problemi sono stati sollevati in particolare dal presidente della Federazione canadese dell agricoltura, Laurent Pellerin. Mentre il vicepresidente della Federazione nazionale del sindacato dei proprietari agricoli francesi, Jean-Paul Bastian, ha denunciato l inadeguatezza del ruolo dell Organizzazione mondiale del commercio rispetto all acuirsi dei problemi del primario da un lato e dei consumatori dei Paesi a scarsa capacità produttiva dall altro. In questo caso, secondo Bastian, l azione della Fao si è dimostrata molto più efficace. Seguendo questa traccia, il vertice di Roma ha individuato le strategie da mettere in campo per affrontare la crisi. E sono: restituire centralità alla produzione agricola, aumento della produttività dei Paesi in via di sviluppo, investimenti mirati a migliorare la qualità delle materie prime implementando la ricerca, sia in campo agricolo sia agro- MOREL/LaPresse alimentare, miglioramento della trasparenza del meccanismo di formazione dei prezzi nei mercati agricoli, gestione coordinata degli stock internazionali e, infine, lotta alla speculazione. Secondo Sergio Marini, presidente di Coldiretti, occorre incalzare le istituzioni mondiali affinché imbocchino presto la strada giusta per restituire all agricoltura il ruolo che le compete nella soluzione del problema dell approvvigionamento alimentare. «L effetto combinato della crisi e dei cambiamenti climatici - ha ricordato Marini - ha fatto sì che il numero delle persone malnutrite sia aumentato di 75 milioni nel 2007 e di altri 40 milioni nel 2008». Si arriva così al 2009 con circa un miliardo di persone che non hanno la sicurezza dell accesso quotidiano al cibo. «Con la domanda di cibo che cresce dell 1,5 per cento all anno e la popolazione mondiale che è destinata a passare da 7 a 9 miliardi di persone - ha aggiunto il presidente di Coldiretti - occorre aumentare la produzione alimentare mondiale». Una responsabilità che secondo Marini deve essere assunta dai Paesi più sviluppati attraverso investimenti in innovazione, credito e infrastrutture sia nei Paesi ricchi che in quelli poveri. Infine una stoccata al governo: «Si salvano le banche e si cerca di contenere i danni che la crisi genera sulla economia reale, dalle automobili ai frigoriferi, dall edilizia al manifatturiero, e si rischia di dimenticare che se la chiusura delle fabbriche genera disoccupazione, quella delle imprese agricole - ha concluso Marini - produce drammatiche conseguenze sull aumento della fame mondiale». Ogm Un coltivatore canadese da dieci anni lotta in tribunale contro la Monsanto. La prima vittoria è arrivata solo da poco «Non ripetete il nostro errore» Un omino contro il gigante Usa Percy Schmeiser è un agricoltore canadese di 78 anni, in passato sindaco e membro del Parlamento provinciale. Da quando il suo Paese ha introdotto gli Ogm nel 1996 lotta nelle aule di tribunale contro la Monsanto e suoi semi geneticamente modificati. Il terreno dei Schmeiser nel 1999 si è trovato contaminato da Ogm e l agricoltore è stato condannato a pagare 470mila dollari. Ma dopo dieci anni di lotte la Monsanto è stata costretta a bonificare a proprie spese il suo terreno che si era trovato di nuovo infestato dagli Ogm. Giusy Baioni «I o e mia moglie Louise abbiamo speso cinquant anni per selezionare un seme di colza adatto alla nostra regione, nel Canada occidentale. Ma un brutto giorno ci è arrivata una denuncia dalla Monsanto, che ci accusava di violazione di brevetto. Capimmo che era finita: mezzo secolo di lavoro in fumo». Chi parla è Percy Schmeiser, agricoltore 78enne, famoso in tutto il mondo per la sua battaglia contro il colosso degli Ogm. Non è solo l età avanzata: a vederlo, con quell aria mite, non ci si aspetta la grinta che da dieci anni lo porta in giro per il mondo a lanciare moniti sulle conseguenze dell uso dei semi geneticamente modificati. In Italia è venuto nei giorni scorsi, su invito della società del biologico Ecor naturasì. E la sua storia ha dell incredibile. Nel 1996, il Canada autorizza l introduzione di quattro Ogm: mais, colza, soia e cotone. Nel 99 la Monsanto denuncia per la prima volta gli Schmeiser. Percy, che è stato sin- daco e anche membro del provincial parliament, non ha scampo e viene condannato a pagare 170mila dollari (più 300mila di spese processuali): non importa come le sementi Ogm siano giunte sul suo suolo, fosse anche col vento; se ci sono, è violazione di brevetto, si deve pagare e per giunta tutto il raccolto diventa di proprietà della Monsanto. Non contenta, la multinazionale li denuncia di nuovo chiedendo che gli Schmeiser paghino le sue spese processuali: un milione di dollari. La Corte stavolta dice di no, perché la multinazionale aveva fatto affermazioni false in tribunale. Un anno fa, il terreno dei due coniugi è di nuovo contaminato. Gli Schmeiser fanno causa alla Monsanto, che stavolta ammette le proprie responsabilità e con un accordo extragiudiziale accetta di pagare le spese di bonifica del terreno. Dopo dieci anni di lotte, un successo. «È stata una vittoria non solo per noi, ma per tutti i contadini del mondo - dice Percy -. Abbiamo creato un precedente: ora gli agricoltori sanno che hanno il diritto di chiedere la bonifica dei propri terreni». Il racconto non si ferma alla loro vicenda personale: Percy Schmeiser denuncia che, a tredici anni dall introduzione degli Ogm, in Canada oggi non esistono più semi puri. La contaminazione si è estesa anche a piante della stessa famiglia ed è addirittura arrivata al miele. Anche l economia agricola è andata a rotoli: molti Stati esteri non accettano più di comprare i loro prodotti. Un vero disastro. Non a caso le previste autorizzazioni per altri Ogm, riso, frumento, erba medica e lino, non sono più state date. Si è capito che la coesistenza tra Ogm e semi tradizionali non è possibile. Alla faccia delle promesse fatte quando vennero autorizzati gli organismi geneticamente modificati, che dovevano «costare meno, far usare meno pesticidi e produrre raccolti più nutrienti», si constata che nulla di tutto ciò è vero: raccolti poveri di sostanze nutritive, pesticidi sempre più forti e di conseguenza costi che lievitano. Da ultimo, la denuncia di Percy è sui metodi spietati della multinazionale: «Con una pubblicità, la Monsanto invita gli agricoltori a denunciare i vicini che potrebbero far uso di Ogm senza licenza, promettendo in cambio una giacca di pelle. In tal modo, ciascuno è diffidente e sospettoso nei confronti dei colleghi. Quando si acquista da loro, fanno firmare un contratto in cui ci si impegna a non far mai causa alla Monsanto e a non parlare coi media in caso di problemi. Ricorrono anche a vere e proprie lettere di estorsione. Possono scriverti: Crediamo che lei coltivi soia Ogm senza autorizzazione: se vuole evitare la causa ci invii 100mila dollari. Il nuovo pericolo è che oggi la multinazionale cerca di acquistare aziende di semi anche biologici in tutto il mondo. In Canada si fa sempre più fatica a trovarli». Percy conclude con un monito: «Come nonno non voglio lasciare ai miei nipoti un eredità di terra, aria e acqua sature di veleni. Nel 96 in Canada eravamo ignari delle conseguenze della nostra scelta. Ma voi ora no. Per questo giro il mondo dicendo: non fate il nostro errore».

4 4 5 Nuovi media Primo piano L informazione corre sulla banda larga La tecnologia di trasmissione si basa sullo streaming: i dati vengono riprodotti in contemporanea alla loro ricezione. Bassi costi e sapere condiviso Guardare la tv sul web grazie a una connessione a banda larga e, perché no, volendo, anche su un palmare o un telefonino con accesso a internet. Tv di ogni tipo, tematiche o generaliste, e soprattutto non necessariamente gli stessi canali della vecchia televisione, trasmessa via etere, digitale terrestre o satellite. Le web tv si basano sulla tecnologia dello streaming: dati audio o video che vengono trasmessi da una sorgente a più destinatari attraverso una rete telematica. Una tecnica che può essere sia on demand - su richiesta - che live, evolutasi grazie alla possibilità del peer to peer. Attraverso lo streaming on demand non occorre scaricare sul pc il video che si vuole vedere; i dati richiesti al server dall utente vengono decompressi e riprodotti quasi in contemporanea alla ricezione stessa. E grazie alla condivisione si aggirano le difficoltà di dover riferirsi a un server esterno; infatti, il peer to peer permette di trasmettere a un numero molto elevato di potenziali utenti senza ricorrere a server potenti e costosi, riducendo in tal modo le spese. La continua diffusione di canali in Rete che trasmettono sia in streaming live che on demand, nel marzo del 2008 ha condotto alla creazione di un associazione che si occupa della supervisione e della regolamentazione dei nuovi canali televisivi sul web. AssowebTv è l associazione italiana delle web television, un organismo indipendente, apartitico e senza fini di lucro che si prefigge di monitorare i siti che trasmettono contenuti televisivi via internet. Riunisce gli editori, nonché gli operatori del settore, per sviluppare, tutelare e regolamentare l universo in espansione delle web tv. Opera in collaborazione con le istituzioni attraverso specifiche iniziative e il controllo normativo, cercando di tutelare gli interessi legati a tematiche di natura tecnica, economica e giuridica del fenomeno, con un occhio agli investimenti pubblicitari. Un mondo che si è mosso alquanto liberamente, all interno del complesso universo telematico, che presto dovrà confrontarsi con investitori e inserzionisti desiderosi di accaparrarsi spazi. Gli ultimi dati riferiscono di oltre un 45 per cento di italiani connessi alla banda larga che fruiscono di video online. Cambiamenti che stanno influenzando, evidentemente, le strategie aziendali di editori e giornali attenti a questa nuova frontiera. Da qui il passo della tv via internet è stato breve. Ma soprattutto ricco di prospettive. r.c. Il web I Verdi in tv Dallo studio di Roma, e dai territori, vanno in onda programmi e notizie di carattere ambientale e politico, con interventi sull attualità, dibattiti e la ripresa live di eventi. Numerosi ospiti si sono già dati appuntamento sullo streaming live di VerdiWebTv per il primo appuntamento che ne ha segnato la nascita: una diretta non stop contro il nucleare andata in Rete il 10 marzo. Italia indietro Secondo i dati Istat, considerando la percentuale di famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni che possiede un accesso a internet da casa, l Italia è indietro rispetto a molti dei Paesi dell Ue, con un tasso di penetrazione del 42% rispetto alla media del 60%. Olanda, Svezia e Danimarca registrano un tasso di penetrazione quasi doppio. Insomma: siamo al 21esimo posto su 24. Le nuove strade telematiche dell ecologia Un sistema a due velocità Nell ultimo anno le emittenti che si occupano di ambiente hanno registrato un vero e proprio boom. I fenomeni di Green Tv dell Onu e Current di Al Gore I l fenomeno delle web tv specializzate in approfondimenti e spazi dedicati alle tematiche ambientali si è ben radicato anche in Italia. I casi, ormai entrati nella storia delle social tv e delle realtà diffuse e proliferanti in Rete, di Green Tv, sostenuta dall Onu, e di Current Tv - esperimento fortemente voluto da Al Gore - hanno funzionato da volano per un fenomeno che registra, giorno dopo giorno, continue nascite. L ultima nata è Ecozoom.tv - nata in contemporanea con l iniziativa M illumino di meno, e promossa da Ecoradio e Yks - una sorta di portale ambientale che permette di condividere video e notizie su tutto ciò che è eco, utilizzando il meccanismo tanto in voga del social network. Di web tv ambientali ne esistono parecchie in Italia. Alcune puntano sul lato locale, altre mirano a raggiungere quanti più utenti possibili, offrendo spunti generali e trattando tematiche diverse. Ambiente Tv è sponsorizzata dal ministero dell Ambiente, dal Wwf e dal Cnr e si ripropone di assicurare una copertura dei diversi aspetti che coinvolgono il pianeta e uno sviluppo sostenibile: dal business ecocompatibile alla green technology, segnalando eventi, congressi, presentando personaggi e associazioni o fondazioni che quotidianamente costruiscono network sociali di sostegno e sviluppo delle attività, nonché degli studi finalizzati al raggiungimento degli obiettivi, fissati da piattaforme programmatiche comunitarie o globali come Kyoto. Video on demand veloci e facilmente visionabili, secondo quanto ogni web tv dovrebbe garantire. Zeroemission è un portale di informazione che fa capo alla media company Artenergy publishing, società che realizza cinque riviste specializzate nella promozione delle energie rinnovabili, del risparmio energetico e della lotta ai cambiamenti climatici. Offre video aggiornati, prodotti dalla redazione della tv stessa o recuperati dal web o da referenti quali Legambiente, Ism ma anche YouTube. Green Tg è un progetto nato da una struttura di comunicazione multimediale delle Marche sensibile alle tematiche ambientali. Oggi ha il sostegno del Consorzio nazionale imballaggi e del Consorzio pannello ecologico. Perfino l Enea, l Ente pubblico per le nuove tecnologie e l ambiente, ha lanciato in Rete la sua tv. Un progetto che cerca di informare, far conoscere i progetti e le novità sull ambiente. E sono solo alcuni esempi di un successo che coinvolge realtà molto diverse tra loro, che hanno come comune denominatore l interesse per un futuro migliore per la Terra. r.c. conquista la tv Nella vasta offerta della Rete, le televisioni su internet permettono di essere, nello stesso momento, utenti e addetti ai lavori. Con un forte legame con il territorio I canali, secondo il sito altratv.tv, sono almeno 42. Nel 2003 erano solo 8 La fruizione dei contenuti è libera per tutti. E gli spettatori diventano protagonisti Rosanna Calabrò C ome la maggior parte delle novità che coinvolgono il mondo di internet, anche le web tv stanno registrando il loro momento d oro. Una diffusione a macchia d olio, collegata a realtà alquanto diversificate. Territoriali, politiche, legate a social network, o a portali di comunicazione, a sensibilizzazione sociale o ambientale: le web tv hanno in comune i grandi pregi offerti dal canale che utilizzano. La Rete permette collegamenti sempre disponibili, in ogni parte del mondo, grazie a video on demand. Non esistono palinsesti o logiche superiori a cui riferirsi, sia nella gestione che nella libera fruizione, e non ci sono barriere d ingresso: costruirsi una propria web tv non richiede troppi soldi, e può offrire grande visibilità. Un fenomeno che ha aperto le porte a tutti coloro che erano abituati alla vecchia tv, spettatori passivi molto spesso infelici della propria condizione, e desiderosi di diventare partecipi, creatori di notizie e liberi di scegliere come, quando e cosa vedere. You- Tube ha senza dubbio rappresentato un primo approccio al successo della visione di video online. I miglioramenti della qualità delle immagini, dell audio e della rapidità di accesso hanno fatto il resto, permettendo a un numero sempre maggiore di realtà di crescere, svilupparsi e registrare i primi risultati. Le istituzioni hanno accolto di buon grado la possibilità offerta dal web: sia la Camera dei deputati che il Senato della Repubblica offrono dirette video delle sedute in Aula, oltre a mettere a disposizione di tutti i video delle sedute passate. Molte Regioni non sono da meno. Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Umbria: anche le amministrazioni regionali si sono affidate alla Rete per comunicare con i cittadini, non solo attraverso portali carichi di notizie e informazioni, ma soprattutto attraverso una tv istituzionale che trasmette via internet, con programmazioni diverse, alcune settimanali, altre giornaliere. Quotidiani, partiti, e chi più ne ha più ne metta. Solo per citare qualche esempio, Repubblica tv offre contenuti inediti, e Yalp - il portale di Alice - permette di vedere gratuitamente anche i canali tv Rai in streaming, short movies, serie tv, sport e documentari, offre contenuti a pagamento e permette, come molti altri, di caricare propri video attraverso una community. Le ultime novità in fatto di web tv sono arrivate dal grande gruppo editoriale De Agostini, che sui progetti editoriali collegati al saper fare ha costruito la propria fortuna. Dal 25 febbraio è online la web tv del gruppo, chiamata Dea by day: una proposta di tre canali che raccontano come gestire per esempio le faccende in casa e in cucina, come nascere genitori e una finestra aperta sul mondo, alla scoperta di secret corner, ossia una panoramica su lati nascosti di città, mestieri, passioni, ecologia e low cost. Serie di 5-6 episodi per ciascun canale, ovviamente con un blog che permette scambi di idee. Il principio base - e molto spesso anche la fortuna - della maggior parte di queste tv in Rete è la connessione con altri importanti strumenti che hanno decretato la supremazia del web su altri mezzi: social network, community, blog e forum. Esistono web tv collegate a tematiche specifiche e realtà che vengono definite micro web tv. Realtà spesso piccole, territoriali, che hanno registrato, negli ultimi anni, una crescita impressionante. Secondo il sito altratv.tv, che le censisce, sono almeno 42; nel 2003 erano appena 8; 22 sono nate solo tra il 2006 e il Sono per lo più realizzate con video che parlano di un forte attaccamento al territorio, di una quotidianità di vita di quartiere, con molta voglia di raccontare ciò che accade. Il pubblico delle micro web tv, infatti, partecipa molto: il 58 per cento degli utenti lascia commenti o si propone addirittura come fornitore di contenuti. Questa è la grande rivoluzione delle web tv, e non solo delle micro realtà: hanno il grande pregio del citizen journalism, quello di permettere un ribaltamento dei ruoli, trasformando utenti in narratori, o editori. Magari solo per un giorno. Esistono problemi tecnologici alla diffusione nel nostro Paese: la connessione lenta pone dei grossi limiti e non permette una buona ricezione del segnale Stefano Celso, ad di Media mouse: «Se le compagnie telefoniche si adattassero, oggi avremmo il multicast» Crossing ha una redazione di italiani e stranieri. «Contro ogni pregiudizio» Francesco Benetti Esperienze diverse da realtà diversissime. Le web tv hanno raccolto, attraverso il comune mezzo di trasmissione, le aspirazioni e gli obiettivi di un intero mondo che cerca di comunicare in modo alternativo. È il caso, ad esempio, di Crossing Tv, realizzata da una redazione interculturale di ragazze e ragazzi a Bologna, uno dei casi più innovativi del territorio italiano. Dallo slogan Diamo voce alla nostra generazione, contro ogni pregiudizio e discriminazione parte l intento comunicativo della realtà giovanile di oggi. Mattia Matrone, uno dei redattori, racconta: «Siamo italiani e stranieri dalle provenienze geografiche più diverse e lavoriamo tutti insieme; ( ) vorremmo usare la tv sul web per farci vedere in modo costruttivo». Cristian Pascottini, di Polo Ictv, in Friuli, vede in questo fenomeno il futuro dell informazione, non solo in Rete ma anche in competizione con la tv tradizionale. «Ora queste tv sono limitate dal livello di competenza richiesto per il reperimento dei contenuti, che attualmente tiene lontani gli utenti meno esperti. Quando ci saranno contenuti per tutti i gusti, quando gli strumenti di ricerca e fruizione saranno intuitivi e veloci, ecco che il gap fra web tv e tv si ridurrà». Andrea Pancani, direttore editoriale di Sherpa Tv, in un intervista rilasciata a un altra web tv, Ictv, interamente dedicata alle nuove tecnologie, intravede proprio nella tematicità il futuro di un canale di informazione che crei discontinuità con la televisione cui siamo abituati. Secondo Massimo Cortinovis, di Connexia, «il vero futuro è la web tv prodotta dall utente». Il futuro non è, però, solo positivo: i problemi sono soprattutto legati alla tecnologia di riferimento. Bruno Pellegrini, informatico, intervistato ancora da Ictv, sostiene che «Gli unici limiti sono tecnologici: la banda che abbiamo oggi in Italia pone dei limiti pazzeschi, non si diffonde bene il segnale. Le ricerche per mettere in condivisione la banda attraverso il peer to peer, potrebbero risolvere il collo di bottiglia dello streaming italiano». Proprio sulla tecnologia che può supportare le web tv abbiamo intervistato Stefano Celso, amministratore delegato di Media mouse, ramo informatico di Primo canale, una tv locale ligure che da oltre due anni ha aperto anche una redazione web tv: «Se le compagnie telefoniche si adattassero, si potrebbe utilizzare già da oggi il sistema multicast, che distribuisce simultaneamente l informazione a un gruppo di destinatari. Penso che le web tv si affiancheranno alla tv tradizionale, mettendo a disposizione contenuti specifici e tematici. Sarà questa la loro forza presso le nuove generazioni». Arrivano i comici È nata in Italia FlopTv (www. floptv.tv), la web tv di ultima generazione dedicata alla comicità, al surreale e all umorismo. Floptv è una creazione di FoxFactory e del dipartimento New media di Fox channels Italy.Floptv, e intende essere luogo di sperimentazione di formati e linguaggi, oltre che palestra per talenti e autori comici che potranno trovare spazio nella tv del futuro. Più dati per tutti Internet si usa soprattutto per scaricare, ma cresce la quota di chi lo usa come strumento per condividere contenuti digitali. Il 15,7% delle persone che hanno usato la Rete negli ultimi tre mesi ha scaricato contenuti autoprodotti, il 10,1% usa la modalità peer to peer per scambiare musica, film, video e il 6,5% usa i servizi podcast per dati video o audio.

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO

PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO PERCHÉ IL NUCLEARE È NECESSARIO Il referendum del 1987, che ha determinato l uscita dell Italia dal nucleare, è costato all Italia oltre 50 miliardi di euro, soprattutto per la trasformazione e lo smantellamento

Dettagli

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti.

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti. Il mensile dell Unasca. L Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica. Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1,

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.)

STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) STORIA DEGLI STATI UNITI D AMERICA (U.S.A.) OGGI Oggi gli Stati Uniti d America (U.S.A.) comprendono 50 stati. La capitale è Washington. Oggi la città di New York, negli Stati Uniti d America, è come la

Dettagli

Tutte le bugie del governo sul clima

Tutte le bugie del governo sul clima Tutte le bugie del governo sul clima Roma, 17 ottobre 2008 Il Consiglio europeo del 16 ottobre ha confermato tempi ed obiettivi del Pacchetto Clima e Energia, ma l Italia continua a chiedere più flessibilità

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO

MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO MANIFATTURIERO LOMBARDO: RITORNO AL FUTURO Intervento Roberto Albonetti direttore Attività Produttive Regione Lombardia Il mondo delle imprese ha subito negli ultimi anni un accelerazione impressionante:

Dettagli

Servizi sociali per tutti

Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti Servizi sociali per tutti 4 Una voce che conta per i lavoratori e le lavoratrici dei servizi sociali d Europa La FSESP è la Federazione sindacale europea dei lavoratori dei servizi

Dettagli

Il Piano di comunicazione

Il Piano di comunicazione Il Piano di comunicazione 23 lezione 11 novembre 2011 Cosa è un piano di comunicazione Il piano di comunicazione è uno strumento utilizzato da un organizzazione per programmare le proprie azioni di comunicazione

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu

ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014. www.lorenapesaresi.eu ELEZIONI EUROPEE 25 MAGGIO 2014 www.lorenapesaresi.eu Il PD nel PSE per l Europa Lavoro. Il PSE vuole una nuova politica industriale, la promozione di tecnologie verdi e tutele per i lavoratori; rilancio

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo:

STORIA. La guerra fredda. L Europa divisa. Gli Stati Uniti. il testo: 01 L Europa divisa La seconda guerra mondiale provoca (fa) grandi danni. Le vittime (i morti) sono quasi 50 milioni. L Unione Sovietica è il Paese con più morti (20 milioni). La guerra con i bombardamenti

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010)

RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO. (Ricerca completata in data 01/12/2010) 1 RICERCA COMPARATIVA: IL FUND E PEOPLE RAISING POLITICO IN ITALIA, STATI UNITI D AMERICA E REGNO UNITO (Ricerca completata in data 01/12/2010) di Raffaele Picilli con la collaborazione di Flavio Giordano

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa INDICE 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa 2. Una storia di successo 3. Valori che fanno la differenza Prezzo Servizio clienti Sicurezza degli acquisti Facilità e flessibilità Innovazione e tecnologia

Dettagli

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO CELEBRAZIONI UFFICIALI ITALIANE PER LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi PARTE III L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO L Italia con l ONU contro

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere gli uomini e le donne poveri che vivono nelle aree rurali in condizione di raggiungere

Dettagli

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE

LE GRANDI RIFORME. Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE LE GRANDI RIFORME Una giustizia più efficiente LA RIFORMA DEL DIRITTO CIVILE Il sistema giudiziario inefficiente penalizza fortemente cittadini e imprese I PUNTI PRINCIPALI DELLA RIFORMA Semplificazione

Dettagli

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi

Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Ruolo, funzionamento e politiche dell Unione europea oggi Il Trattato di Lisbona Padova, 19 marzo 2010 Istituto Tecnico Einaudi Matteo Fornara LA STORIA DELL UNIONE EUROPEA Storia breve: 50 anni Obiettivi

Dettagli

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari"

I caregiver familiari raccontano la loro vita agli arresti domiciliari I caregiver familiari raccontano la loro vita agli "arresti domiciliari" Parte la campagna #maipiùsoli : uno spot video, lanciato oggi in rete e prossimamente su reti Rai e Mediaset, racconta la quotidianità

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29

Data: 11 MARZO 2015 PAG. 29 Testata: LA REPUBBLICA Sassoli de Bianchi (Upa): La pubblicità e i consumi tornano a crescere nel 2015. Google paghi i diritti d autore PAG. 29 Testata: ITALIA OGGI Costa: ora il progetto per l editoria

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Anno 2004. Recensioni

Anno 2004. Recensioni Anno 2004 Recensioni AI CONSUMATORI PIACE L ENERGIA SOLARE 3 marzo lancio di agenzia I consumatori italiani credono nell energia solare, la considerano la principale fonte di energia pulita. È quanto emerge

Dettagli

Crowdfunding: modelli, tendenze e prospettive future

Crowdfunding: modelli, tendenze e prospettive future Seminario Crowdfunding: modelli, tendenze e prospettive future Relatore: Francesco Schiavone (Dipartimento di Studi Aziendali e Quantitativi dell Università degli Studi di Napoli Parthenope ) Giovedì 18

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo Indice Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo PARTE PRIMA - La RSU 11 Capitolo I Che cosa è la RSu 13 Capitolo II Come lavora la RSu 18 Capitolo III - Il negoziato: tempi

Dettagli

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ

ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ Secondo le Nazioni Unite, circa 25 mila persone muoiono di fame tutti i giorni, soprattutto bambini e anziani. Per ELIMINARE LA FAME E LA POVERTÀ, è prioritario affrontare la questione della terra, del

Dettagli

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI

MISSIONE IMPRESA. capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI MISSIONE IMPRESA capaci di farsi grandi CORSI DI FORMAZIONE PER GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI REALIZZATI DA: FINANZIATI con le risorse del fondo per lo sviluppo dell imprenditoria giovanile in agricoltura

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010.

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010. Note sul Piano di Azione Nazionale per le energie rinnovabili (PAN). Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci

LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci LA FATTURA ELETTRONICA di Giuliano Marrucci FUORI CAMPO Luca Richelli insegna informatica musicale al conservatorio di Verona. E siccome di informatica ci capisce, quando a fine corso ha dovuto fare la

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private

Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Fonte primaonline.it 07 novembre 2013 12:19 Firmato l accordo tra Upa, Assocom e Unicom per le linee guida sulle gare di comunicazione private Upa, Assocom e Unicom hanno sottoscritto un documento che

Dettagli

LA QUESTIONE MERIDIONALE

LA QUESTIONE MERIDIONALE ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI Centro Linceo Interdisciplinare Beniamino Segre I LINCEI PER LA SCUOLA Lezioni Lincee di Economia Roma, 9 febbraio 2011 LA QUESTIONE MERIDIONALE Anna Giunta agiunta@uniroma3.it

Dettagli

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere

Vacanze studio, tutto quello che c è da sapere RASSEGNA WEB giornalettismo.com Data Pubblicazione: 07/06/2013 giornalettismo.com http://www.giornalettismo.com/archives/967721/vacanze-studio-tutto-quello-che-ce-da-sapere/comment-page1/#comment-972985

Dettagli

COSA SONO GLI O.G.M.?

COSA SONO GLI O.G.M.? COSA SONO GLI O.G.M.? Da secoli l uomo cerca di migliorare le specie animali e vegetali presenti nell ecosistema, per poterle utilizzare in maniera economicamente più vantaggiosa. Come allevatore ed agricoltore,

Dettagli

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana.

Come italiani, salviamo esseri umani, perché crediamo nei valori umani e nel rispetto della vita umana. signore e signori, è un grande onore per il mio Paese, per l Italia, essere qui oggi. Vorrei ringraziare la Repubblica Federale Democratica d Etiopia e il Presidente dell Assemblea Generale, Sam Kutesa,

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA

LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA LE VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA FOCUS SULL INDUSTRIA FARMACEUTICA Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare, diceva Seneca. Oggi l Italia, con la crisi quasi alle spalle

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI:

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: Reputazione online NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE DIGITALE: LE REGOLE DEL WEB NUOVI OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE: DAL BRAND ALL IDENTITÀ DIGITALE DEFINIZIONE DI WEB REPUTATION

Dettagli

Scheda 3 «Eco-innovazioni»

Scheda 3 «Eco-innovazioni» Scheda 3 «Eco-innovazioni» UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE Secondo una indagine fatta nel 2013 dall Unione Europea sulla

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di

Sulla disoccupazione, tuttavia, ci sarebbe qualcosa da aggiungere. In questi giorni sentiamo ripetere, dai giornali e dalle tv, che il tasso di ECONOMIA Disoccupazione mai così alta nella storia d Italia La serie storica dell Istat si ferma al 1977, ma guardando i dati del collocamento e i vecchi censimenti si scopre che nella crisi del 1929 e

Dettagli

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL

OGGETTO: SEPARAZIONE BANCARIA E RIFORMA NORMATIVA SECONDO IL MODELLO DELLA LEGGE GLASS - STEAGALL REGIONE TOSCANA Consiglio Regionale Gruppo Consiliare Gruppo Misto Firenze, 7 maggio 2013 Al Presidente del Consiglio della Regione Toscana On. Alberto Monaci MOZIONE (ai sensi dell art. 167 Reg. Interno)

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon

Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Le slide che Renzi non vi farà vedere sui due anni di governo di Giulio Marcon Ci sono delle slide che Renzi in occasione dei due anni dall insediamento del suo governo (22 gennaio 2014) non vi farà certamente

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

IN PIAZZA PER COSTRUIRE IL FUTURO Roma, 3 marzo 2012 Intervento di Domenico Pesenti, segretario generale Filca-Cisl

IN PIAZZA PER COSTRUIRE IL FUTURO Roma, 3 marzo 2012 Intervento di Domenico Pesenti, segretario generale Filca-Cisl IN PIAZZA PER COSTRUIRE IL FUTURO Roma, 3 marzo 2012 Intervento di Domenico Pesenti, segretario generale Filca-Cisl Grazie a tutti Voi per essere qui dalle fabbriche del Legno, del Cemento, dei materiali

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti Presenta Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i bambini dei paesi devastati da terremoti e altri disastri. Perché? Il terremoto

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas COMUNICATO Per caro petrolio, elettricità + 3,8 % e gas + 3,4% nel 1 trimestre 2008 Scatta ulteriore riduzione tariffe trasporto e distribuzione- In arrivo le

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Nuovi orizzonti per la tutela del risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento dell Autorità

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XV LEGISLATURA N. 1990 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori GRASSI, ALLOCCA e TECCE COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 GENNAIO 2008 Norme in materia di pluralismo informatico

Dettagli

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia

L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia L economia italiana nella Relazione della Banca d Italia Paolo Sestito Servizio struttura Economica, Banca d Italia Modena, 4 giugno 215 Il contesto internazionale e l area dell euro 2 Nei paesi emergenti,

Dettagli

1. Servizio / Ufficio! Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro/Infanzia, Istruzione e Sport. 2. Dirigente! Annamaria Diterlizzi

1. Servizio / Ufficio! Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro/Infanzia, Istruzione e Sport. 2. Dirigente! Annamaria Diterlizzi [9] 1. Servizio / Ufficio! Sistema Educativo, Formativo e Politiche del Lavoro/Infanzia, Istruzione e Sport 2. Dirigente! Annamaria Diterlizzi 3. Account! Fabrizio Bronzetti 4. Referente per la comunicazione!

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico

Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico Liberalizzazione dei mercati dell energia: prime misure per tutelare e accompagnare gli utenti verso la totale apertura del mercato elettrico La Direttiva 2003/54/CE prevede che gli Stati membri mettano

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. http://softwarelibero.it

I brevetti software. Una minaccia per il Software Libero. Simo Sorce. <simo@softwarelibero.it> http://softwarelibero.it I brevetti software Una minaccia per il Software Libero Simo Sorce http://softwarelibero.it Perchè i brevetti sulle idee sono dannosi per lo sviluppo e la libera impresa Coypright

Dettagli

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo

Chi siamo In cosa crediamo In chi crediamo Le priorità per il 2014-2019 Chi siamo Siamo la più grande famiglia politica europea, ispirata da una visione politica di centrodestra. Siamo il Gruppo del Partito Popolare Europeo al Parlamento europeo.

Dettagli

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY D.1 Per il futuro dell Italia Lei ritiene che sia meglio partecipare attivamente agli affari internazionali o rimanerne fuori? - Partecipare attivamente - Rimanerne fuori D.2

Dettagli

QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE

QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE COSVILUPPO 1 e QUADRO NAZIONALE DELL IMMIGRAZIONE LORENZO TODESCHINI IMMIGRATI: PROBLEMA O RISORSA? L immigrazione è spesso percepita come fatto negativo e non è facile cambiare mentalità 2 solo di recente

Dettagli

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due

A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due Donato ROTUNDO A mio avviso, più che parlare di riforma degli incentivi per le agro-energie io parlerei di miglioramento. Vorrei ricordare a tutti che fino a due anni fa se ci fossimo trovati in questa

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013

Convegno ANFIA. Torino, 7 maggio 2013 Convegno ANFIA Torino, 7 maggio 2013 Scaletta presentazione Dott. Bonomi INTRODUZIONE anche se il momento è difficile e carico di incertezze bisogna cercare di capire quali sono le occasioni per migliorare

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Direttiva del 28 settembre 2009 Indirizzi interpretativi ed applicativi in materia di destinazione delle spese per l acquisto di spazi pubblicitari da parte delle Amministrazioni dello Stato ai sensi dell

Dettagli

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO

SINTESI SUL DOCUMENTO TESTAMENTO BIOLOGICO CHIESA CRISTIANA EVANGELICA BATTISTA VIALE MICHELANGELO GRIGOLETTI, 5 PORDENONE Tel. 0434/362431 - Fax 0434/1702623 - Cell. 340-5900148 e-mail: chiesabattistapn@libero.it chiesabattistapn@gmail.com sito:

Dettagli

La Stampa in Italia (2009 2011)

La Stampa in Italia (2009 2011) FEDERAZIONE ITALIANA EDITORI GIORNALI La Stampa in Italia (2009 2011) Roma 18 aprile 2012 Quadro generale L andamento recessivo del Paese nella seconda metà del 2011 e le prospettive di accentuazione di

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015

Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014. Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Cerimonia di Consegna dei Premi Leonardo 2014 Roma, Palazzo del Quirinale - 27 Aprile 2015 Discorso del Vice Ministro allo Sviluppo Economico, Carlo CALENDA Signor Presidente della Repubblica, Autorità

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore Ruolo, caratteristiche, criticità 1 La definizione Terzo Settore nasce per identificare tutto ciò che non appartiene né al Primo settore, ossia alla sfera pubblica (stato, regioni, enti locali, altri enti)

Dettagli

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati

Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati Roberto Ghiretti Presidente Studio Ghiretti & Associati 1 Lo Sport come strumento educativo Lo sport per i bambini e ragazzi rappresenta una straordinaria opportunità di crescita. Grazie all attività motoria,

Dettagli

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano

Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Fondazione dei Dottori Commercialisti di Milano Rassegna Stampa 1 Convegno Garanzie e Tutele Sociali Piccole e medie imprese Sviluppo, finanziamento e governance etica di mercato e garanzie sociali 12

Dettagli

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi

www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi www.servizisocialionline.it SEZIONE ARTICOLI Assistenza Domiciliare Minori: una buona prassi innovativa in provincia di Brescia di Silvia Clementi Si affronta qui un tema delicato per gli operatori che

Dettagli