Onde e suono. Roberto Cirio. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Anno accademico Corso di Fisica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Onde e suono. Roberto Cirio. Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Anno accademico 2007 2008 Corso di Fisica"

Transcript

1 Onde e suono Roberto Cirio Corso di Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Anno accademico Corso di Fisica

2 La lezione di oggi Oscillazioni e onde Sovrapposizione di onde L orecchio Fisica a.a. 2007/8 2

3 Visita alla vasca fluidodinamica del Dipartimento di Fisica Generale Giovedi 22 maggio Appuntamento alle 9.30, nell androne, in Via Pietro Giuria 1 Chi non potesse venire all ultimo momento: SMS al Fisica a.a. 2007/8 3

4 Lezione teorica propedeutica ai Laboratori ( crediti liberi): ottica misura della radioattivita Le lezioni di teoria (Cirio) finiranno venerdi 30 maggio Lezioni di teoria per i laboratori (crediti liberi): Martedi 3 giugno, dalle 11 alle 13 Ottica (Beole): aula D, stituto di Fisica, Via Pietro Giuria 1 Misura della radioattivita (Cirio): aula D, stituto di Farmacia, Via Pietro Giuria 9 Fisica a.a. 2007/8 4

5 Laboratorio di ottica (appuntamento nell androne, in Via Pietro Giuria 1, giovedi 5 giugno alle ore 9.30) Gruppo A Borello Davide Demaio Scarano Gruppo B Albezzano Caccia Correndo Guarino Gruppo C Abdalla Bosca Callegari Rocca Fisica a.a. 2007/8 5

6 Laboratorio di ottica (appuntamento nell androne, in Via Pietro Giuria 1, venerdi 6 giugno alle ore 9.30) Gruppo A Dinamo Rossi Sainas Tortello Gruppo B Buso Cristea Pena Salcuni Gruppo C Chialvo Martini Vallerotto Vanzetti Fisica a.a. 2007/8 6

7 Laboratorio di misura della radioattivita (appuntamento nell androne, in Via Pietro Giuria 1, alle ore 9.30) Gruppo A Mercoledi 4 giugno, Della Beffa Marchetti Manino Savi Gruppo B Giovedi 5 giugno, Kom Ndadjo Luda Nguepkap Tortello Gruppo C Venerdi 6 giugno, Costa Grossetti Manissero Rinaudo Fisica a.a. 2007/8 7

8 Le onde Sovrapposizione di onde Le onde stazionarie L orecchio umano Fisica a.a. 2007/8 8

9 Vibrazioni e onde Molti oggetti hanno un moto oscillatorio: Molla Diapason Bilanciere dell orologio Pendolo Corda di una chitarra Le onde hanno come origine un moto oscillatorio Come visto per le onde e.m. Fisica a.a. 2007/8 9

10 Le onde trasversali L origine dell onda e una perturbazione La coesione tra le particelle provoca la propagazione Lo spostamento delle particelle sulla corda e in verticale Ma l onda si propaga in orizzontale Come per le onde e.m. Questo tipo di onde e detto onda Fisica a.a. 2007/8 trasversale

11 Onde longitudinali L onda si propaga con una serie di compressioni e rarefazioni Ogni singola particella si muove nella direzione di propagazione dell onda Ma non viaggia con l onda; oscilla intorno ad una posizione di equilibrio Esempio: il suono, l altoparlante, il timpano Fisica a.a. 2007/8 11

12 Altre onde Vi sono onde che hanno una propagazione mista: l moto delle molecole di acqua Le onde di un terremoto E una somma di trasversale e longitudinale Fisica a.a. 2007/8 12

13 λ, ν, v Considero una sorgente ( perturbazione) continua e oscillante La sorgente e una oscillazione o vibrazione Se la vibrazione e opportuna, ottengo un onda sinusoidale sia nel tempo che nello spazio: Nello spazio: faccio una foto e vedo una funzione seno o coseno Nel tempo: se guardo una particella durante un intervallo di tempo, il moto sara sinusoidale Se la sorgente non cambia nel tempo il suo modo di oscillare: Un onda percorre una distanza λ in un tempo t distanza λ v λ tempo t Fisica a.a. 2007/8 13 ν

14 Riflessione delle onde su una corda Per studiare la riflessione delle onde di una corda, devo considerare due casi: Corda vincolata a un estremita Corda libera a un estremita Corda vincolata a un estremita Corda libera a un estremita Fisica a.a. 2007/8 14

15 Riflessione delle onde su una corda Un onda impulsiva su una corda fissata a un estremo, viene invertita quando riflessa Un onda impulsiva su una corda non fissata a un estremo, viene riflessa senza inversione Fisica a.a. 2007/8 15

16 Le onde Sovrapposizione di onde Le onde stazionarie L orecchio umano Fisica a.a. 2007/8 16

17 L onda su una molla e da vedere come un oscillazione che si propaga Analogamente un onda sonora propaga una compressione e rarefazione dell aria Un onda sonora ha bisogno di un mezzo per propagarsi La velocita dipende dal mezzo n un gas, la velocita dipende molto dalla temperatura Aria: v~( T) m/s con la Temperatura in o C Materiale Alluminio Granito Plastica Acqua drogeno Aria (20 o ) Velocita (m/s) ~ ~ Fisica a.a. 2007/8 17

18 Esercizio Problema. Lasci cadere un sasso in un pozzo profondo 7.35 m. Dopo quanto tempo senti il tonfo? Somma di due contributi: Moto di caduta (uniformemente accelerato h 1 2 g t 2 2h t g 2 (7.35 m) 9.81 ms s Moto di salita del suono (rettilineo uniforme) h v t h 7.35 m t v 343 m/s s t t caduta pietra + t risalita suono 1.22 s s 1.24 s Fisica a.a. 2007/8 18

19 Frequenza e intervallo di udibilita Quando ascolto musica, sono colpito da due aspetti del suono: L intensita della sensazione sonora ( volume alto o basso) Collegata all energia dell onda sonora l tono Collegato alla frequenza del suono (scoperto da Galileo) Definisco intervallo di udibilita, l intervallo di frequenza alle quali l orecchio umano e sensibile: n condizioni ottimali, tra 20 Hz e Hz Ultrasuoni: ν > Hz nfrasuoni: ν < 20 Hz Ultrasuoni: animali (pipistrelli, cani), diagnostica medica,... nfrasuoni : terremoti, macchine utensili,... Fisica a.a. 2007/8 19

20 Considero un onda che trasporta un energia E, attraverso un area A in un tempo t ntensita del suono ntensita dell onda (legata all intensita della sensazione sonora, ovvero al volume del suono) E A t P A 2 watt/m Strada trafficata Aula scolastica Soglia dell udito Rumore Rumore piu forte prodotto Rottura del timpano Soglia del dolore ntensita sonora (W/m 2 ) Se mi allontano da una sorgente puntiforme si propaga su una superficie sferica (simmetria) A 4πr 2 ntensita a una distanza r dalla sorgente 2 Fisica a.a. 2007/8 20 P 4 π r

21 l decibel Sperimentalmente vedo che per avere una percezione sonora doppia, e necessaria una intensita volte maggiore n questo modo la natura ci permette di udire suoni in un intervallo di intensita enorme ( 12 ) Definisco il bel (dall inventore del telefono, A.G. Bell) in modo operativo. Ma normalmente uso il decibel (db), che vale 1/ del bel Rumore Rumore piu forte prodotto Rottura del timpano Soglia del dolore Livello di intensita (db) Livello di intensita (β) di un suono β (in db) Log 0 e definito in modo arbitrario (minima intensita o soglia dell udito) e vale W/m 2 0 Strada trafficata Aula scolastica Soglia dell udito Fisica a.a. 2007/

22 logaritmi in base e i db Log 1 Log β Log 1 0 Log β Log Log β Fisica a.a. 2007/8 22

23 Esercizio Problema. All angolo di una strada affollata il livello del suono e 70 db. Qual e l intensita del suono? β Log 0 Log β 0 0 β β W/m 12 2 Fisica a.a. 2007/8 23

24 Esercizio Problema. Di quale fattore cambia l intensita di un suono che ha una massima variazione di livello di suono emesso pari a 3 db? Condizioni a contorno Δβ β Max - β min 3 db β Max Log Max 0 β min Log min 0 [ ] Max min Δ β Log - Log ( LogMax - Log0 )- ( Logmin - Log0 ) 0 0 Max min ( Log - Log ) Log Max min Δβ Log Max min Log Max min Δβ Δβ Max min Fisica a.a. 2007/8 24

25 Facciamo una prova al volo Rumore Rumore piu forte prodotto Rottura del timpano Soglia del dolore Strada trafficata Aula scolastica Soglia dell udito ntensita sonora (W/m 2 ) Livello di intensita (db) Fisica a.a. 2007/8 25

26 Le onde Sovrapposizione di onde Le onde stazionarie L orecchio umano Fisica a.a. 2007/8 26

27 La sovrapposizione di onde Due o piu onde si combinano formando una sovrapposizione di onde Quando sono di piccola ampiezza, si sommano algebricamente La combinazione di onde nella stessa regione di spazio si chiama interferenza nterferenza costruttiva nterferenza distruttiva Fisica a.a. 2007/8 27

28 La sovrapposizione di onde su una molla in tensione nterferenza costruttiva nterferenza distruttiva Fisica a.a. 2007/8 28

29 nterferenza Considero due onde circolari Hanno la stessa frequenza, ma le sorgenti sono leggermente spostate Nel punto C si sommano i massimi (interferenza costruttiva) Nel punto D si sommano massimi con minimi (interferenza distruttiva) nterferenza costruttiva: le differenze di cammino sono uguali a 0, λ, 2λ, 3λ,... nterferenza distruttiva: le differenze di cammino sono uguali a λ/2, 3λ/2, 5λ/2,... Fisica a.a. 2007/8 29

30 Esercizio Problema. Due altoparlanti sono distanziati di 1.00 m. Una persona si trova a 4.00 m da uno degli altoparlanti. A che distanza si deve trovare dal secondo altoparlante per poter rivelare interferenza distruttiva, quando il suono emesso ha frequenza di 1150 Hz. Assumete che la temperatura sia di 20 o C. nterferenza distruttiva: le differenze di cammino sono uguali a λ/2, 3λ/2,... distanza d 4.00 ± λ 2 Calcolo λ λ ν v v 343 m/s λ ν 1150 Hz 0.30 m Ho due soluzioni, una con il + e una con il - d λ m λ d m Fisica a.a. 2007/8 30

31 Le onde Sovrapposizione di onde Le onde stazionarie L orecchio umano Fisica a.a. 2007/8 31

32 Le onde stazionarie su una corda Prendo una corda fissata a un estremo La agito dal lato libero Ottengo delle onde, che: si propagano lungo la corda sono riflesse interferiscono con la nuova onda in arrivo Aumento poco alla volta la frequenza Sperimentalmente vedo che ci sono frequenze in cui la corda oscilla di un moto ordinato onde stazionarie Calcolo le caratteristiche dell onda nel caso (1) La lunghezza della corda e L Ottengo una semilunghezza d onda Percio λ2l Da: λνv Fisica a.a. 2007/8 32 νv/2l

33 Alla ricerca delle onde stazionarie Fisica a.a. 2007/8 33

34 Le armoniche su una corda 1 armonica 2 armonica 3 armonica Ventri o antinodi Nodi 1 armonica (o frequenza fondamentale) f 1 v/2l 2 armonica f 2 2 f 1 2(v/2L) 3 armonica f 3 3 f 1 3(v/2L) n generale f n n. f 1 (con n1,2,3,...) λ n 2L/n Corde lunghe (L grande) producono: grandi λ Fisica a.a. 2007/8 34 piccole f (frequenza basse)

35 Colonna d aria vibrante (1) Se soffio sull apertura di una bottiglia, produco un suono L onda deve avere: Un nodo sul fondo della bottiglia Un antinodo/ventre sull apertura La fondamentale deve quindi soddisfare: L λ/4 Ricordo che vale λf v La frequenza fondamentale e f 1 v/4l n generale: f n n. f 1 con n1,2,3,... ovvero λ n 4L/n seconda e terza armonica Fisica a.a. 2007/8 35

36 Colonna d aria vibrante (2) Posso produrre onde stazionarie anche quando ho una colonna d aria aperta a entrambi gli estremi n questo caso, agli estremi ho due antinodi/ventri fondamentale 2 armonica 3 armonica f 1 v/2l n generale f n n. f 1 con n1,2,3,... ovvero λ n 2L/n Fisica a.a. 2007/8 36

37 Esercizio Problema. Calcolare le frequenze e lunghezze d onda delle armoniche fondamentali e delle terze armoniche per un tubo di L2.50 cm pieno di aria (v340 m/s), nel caso in cui sia: 1. Chiuso 2. Aperto 3. Chiuso a una estremita e aperto all altra 1 Alle estremita devo avere due nodi (l aria non si puo muovere) 1 armonica f 1 v/2l λ 1 2L v 340 m/s f 1 2 2L 2 (2.50 m) λ 1 2L 5.00 cm Hz 6.80 khz 3 armonica f 3 3 f 1 3(v/2L) λ 3 2L/3 f 3v 3 (340 m/s) Hz 20.4 khz 2L 2 (2.50 m) Fisica 2L/3 a.a /8 cm 37 λ 3

38 Esercizio Problema. Calcolare le freqenze e lunghezze d onda delle armoniche fondamentali e delle terze armoniche per un tubo di L2.50 cm pieno di aria (v340 m/s), nel caso in cui sia: 1. Chiuso 2. Aperto 3. Chiuso a una estremita e aperto all altra 2 1 armonica f 1 v/2l Alle estremita devo avere due antinodi/ventri (l aria e libera di muoversi) λ 1 2L v 340 m/s f 1 2 2L 2 (2.50 m) λ 1 2L 5.00 cm Hz 6.80 khz 3 armonica f 3 3 f 1 3(v/2L) λ 3 2L/3 f 3v 3 (340 m/s) Hz 20.4 khz 2L 2 (2.50 m) Fisica 2L/3 a.a /8 cm 38 λ 3

39 Esercizio Problema. Calcolare le freqenze e lunghezze d onda delle armoniche fondamentali e delle terze armoniche per un tubo di L2.50 cm pieno di aria (v340 m/s), nel caso in cui sia: 1. Chiuso 2. Aperto 3. Chiuso a una estremita e aperto all altra 3 1 nodo + 1 antinodo/ventre 1 armonica f 1 v/4l λ 1 4L v 340 m/s f 1 2 4L 4 (2.50 m) λ 1 4L.0 cm Hz 3.40 khz 3 armonica f 3 3 f 1 3(v/4L) λ 3 4L/3 f 3v 3 (340 m/s) Hz.2 khz 4L 4 (2.50 m) Fisica 4L/3 a.a /8 cm 39 λ 3

40 L effetto Doppler Punto di partenza: a lezione non trattaremo l effetto Doppler Pero : Mi sento in colpa... Facciamo anche un patto: l giorno in cui vi renderete conto che ho sbagliato a non mettere in programma l effetto Doppler, verrete a dirmelo o mi manderete un ... mi fido di voi... come sempre!!!!! Fisica a.a. 2007/8 40

41 Le onde Sovrapposizione di onde Le onde stazionarie L orecchio umano Fisica a.a. 2007/8 41

42 L orecchio umano L orecchio umano e un trasduttore meccanico: energia sonora energia elettrica Onde sonore sull orecchio esterno raggiungono il timpano attraverso il condotto uditivo Nell orecchio medio, le vibrazioni del timpano vengono amplificate (circa di un fattore 40) dai 3 ossicini La coclea, nell orecchio interno, trasforma le onde acustiche in segnali elettrici Fisica a.a. 2007/8 42

43 La risposta dell orecchio Sperimentalmente, vedo che l orecchio non e ugualmente sensibile a tutte le frequenze Posso descrivere curve del livello di intensita di sensazione sonora Descrivono il livello acustico (ovvero, quanto devo girare la manopola del volume...) necessario per avere uguale sensazione sonora, in funzione della frequenza udito Unita di misura: phon, uguale al livello di intensita in db a 00 Hz Esempio: La curva dei 40 phon dice che Corso per di laurea avere in CTF uguale sensazione sonora devo avere:~ 35 db a 4 khz e ~ 72 Fisica db a a.a /8 Hz 43

44 Grandioso concorso a premi Nella pagine seguente ci sono 4 fotografie che rappresentano oggetti/peronaggi legati in qualche modo al suono Mandatemi per la soluzione Chi indovina il numero maggiore di oggetti/personaggi vince un libro (promesso...non D FSCA!!!!!!) Data limite: 14 giugno, ore 24:00 La cerimonia di premiazione avra luogo il 16 giugno (in occasione del primo appello orale) Fisica a.a. 2007/8 44

45 Riassumendo Le onde sonore sono onde trasversali L intensita sonora e misurata in decibel La sensazione sonora e una funzione non lineare Prossima lezione: l ottica Fisica a.a. 2007/8 45

46 Esercizio da svolgere a casa n. 76 pag. O46 Walker n un negozio ci sono 0 macchine ugualmente rumorose che insieme producono un livello di intensita di 90 db. Se il livello di intensita deve essere ridotto a 80 db, quante macchine bisogna spegnere? Fisica a.a. 2007/8 46

47 Soluzione n. 76 pag. O46 Walker n un negozio ci sono 0 macchine ugualmente rumorose che insieme producono un livello di intensita di 90 db. Se il livello di intensita deve essere ridotto a 80 db, quante macchine bisogna spegnere? Livello di intensita di un suono Max β Max Log 90 db min β min Log 80 db 0 0 β Log 0 [ ] Max min Δ β Log - Log ( LogMax - Log0 )- ( Logmin - Log0 ) 0 0 Log Max ( Log Max - Logmin ) (90-80)dB db Fisica a.a. 2007/8 47 min

48 Soluzione n. 76 pag. O46 Walker n un negozio ci sono 0 macchine ugualmente rumorose che insieme producono un livello di intensita di 90 db. Se il livello di intensita deve essere ridotto a 80 db, quante macchine bisogna spegnere? Log Max min db Log Max min 1 Max min 1 min Max Per ridurre l intensita a 1/, devo ridurre il numero di macchine a 1/ ovvero avere 0/ macchine accese. Devo quindi spegnere 90 macchine Fisica a.a. 2007/8 48

Acustica. Caratteristiche distintive del suono. Altezza. Intensità W S

Acustica. Caratteristiche distintive del suono. Altezza. Intensità W S Acustica L acustica studia le caratteristiche del suono e della sua propagazione. l suono è generato da un corpo vibrante, come una corda, una membrana elastica, le corde vocali. La sorgente del suono

Dettagli

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 6: Onde e Radiazione Elettromagnetica

CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013. Unità 6: Onde e Radiazione Elettromagnetica L. Zampieri Fisica per CdL Professioni Sanitarie A.A. 12/13 CdL Professioni Sanitarie A.A. 2012/2013 Unità 6: Onde e Radiazione Elettromagnetica Onde e radiazione elettromagnetica Natura delle onde Ampiezza,

Dettagli

Caratteristiche del suono

Caratteristiche del suono Suono È dovuto all'interazione tra onde e corpo umano (orecchio) Le onde sono longitudinali e provocano spostamento delle molecole e variazione della pressione Si propagano nell'aria, nell'acqua e in molti

Dettagli

Qualche semplice considerazione sulle onde di Daniele Gasparri

Qualche semplice considerazione sulle onde di Daniele Gasparri Qualche semplice considerazione sulle onde di Daniele Gasparri Le onde sono delle perturbazioni periodiche che si propagano nello spazio; quasi sempre (tranne nel caso della luce) si ha un mezzo che permette

Dettagli

Onde armoniche o sinusoidali

Onde armoniche o sinusoidali Onde armoniche o sinusoidali v = ν = T 1 A T ν = v y x 2π y = Asen ± ( x vt ) 2π = Asen x ± 2πνt Il suono Il suono è un onda longitudinale di compressione e rarefazione del mezzo in cui l onda si propaga.

Dettagli

Matematica e teoria musicale 1

Matematica e teoria musicale 1 Matematica e teoria musicale 1 Stefano Isola Università di Camerino stefano.isola@unicam.it Il suono Il fine della musica è dilettare e muovere in noi diversi sentimenti, il mezzo per raggiungere tale

Dettagli

FENOMENI ONDULATORI acustica. FENOMENI ONDULATORI acustica

FENOMENI ONDULATORI acustica. FENOMENI ONDULATORI acustica classe lauree di INFERMIERISTICA e OSTETRICIA dip. fisica nucleare e teorica università di pavia corso integrato FISICA, STATISTICA e INFORMATICA disciplina: FISICA MEDICA e RADIOPROTEZIONE - onde sonore

Dettagli

ESEMPIO - un sassolino (goccia) cade sulla superficie di un liquido in quiete.

ESEMPIO - un sassolino (goccia) cade sulla superficie di un liquido in quiete. ONDE Esaminiamo la modalità con la quale una perturbazione dallo stato di equilibrio di un punto materiale che fa parte di un mezzo esteso elastico viene trasmessa ad altri punti dell insieme. ESEMPIO

Dettagli

Grandezze cinematiche del moto ondulatorio Funzioni d onda Onde armoniche

Grandezze cinematiche del moto ondulatorio Funzioni d onda Onde armoniche Grandezze cinematiche del moto ondulatorio 1. In un punto di una corda si vedono passare 10 creste di onda in 4.0 s. Si determini: a) la frequenza; b) il periodo. [R. a) 2.5 Hz; b) 0.4 s] 2. Un generatore

Dettagli

Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia.

Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia. ONDE Durante la propagazione di un onda non c è trasporto di materia, ma propagazione di energia. ONDE ELASTICHE Un onda elastica è una perturbazione che si propaga in un mezzo senza movimento di materia

Dettagli

Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. I suoni parametri fisici (cenni)

Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. I suoni parametri fisici (cenni) Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Elaborazione di Immagini e Suoni / Riconoscimento e Visioni Artificiali 12 c.f.u. Anno Accademico 2008/2009 Docente: ing. Salvatore

Dettagli

IL SUONO. Grandezze Fisiche. Y = Spostamento della particella. t = Tempo

IL SUONO. Grandezze Fisiche. Y = Spostamento della particella. t = Tempo IL SUONO Caratteristiche Generali Il suono é un onda elastica (ha bisogno di un mezzo per propagarsi),longitudinale (la perturbazione avviene parallelamente alla direzione di propagazione); per la sua

Dettagli

Corso di Acustica prof. ing. Gino Iannace

Corso di Acustica prof. ing. Gino Iannace Corso di Acustica prof. ing. Gino Iannace e-mail: gino.iannace@unina2.it prof. ing. Gino IANNACE 1 Il suono è un "rumore sgradevole", "un suono fastidioso, non desiderato". Dal punto di vista fisico, il

Dettagli

Spostamento Ampiezza Ciclo Periodo Frequenza

Spostamento Ampiezza Ciclo Periodo Frequenza Vibrazioni e onde I corpi elastici sono soggetti a vibrazioni e oscillazioni Il diapason vibra e produce onde sonore Le oscillazioni della corrente elettrica possono produrre onde elettromagnetiche Le

Dettagli

Fisica Applicata, Area Infermieristica, M. Ruspa ELETTROMAGNETISMO

Fisica Applicata, Area Infermieristica, M. Ruspa ELETTROMAGNETISMO ELETTROMAGNETISMO Seconda legge di Ohm Seconda legge di Ohm La resistenza elettrica di un conduttore di sezione S e lunghezza l si calcola come: Unità di misura: R = resistenza elettrica in Ω l = lunghezza

Dettagli

La psicologia dell udito. onde sonore percezione uditiva cognizione

La psicologia dell udito. onde sonore percezione uditiva cognizione La psicologia dell udito onde sonore percezione uditiva cognizione Fisica-percezione-cognizione Aria Orecchio Mente Suono Sensazione Musica/Parole Ampiezza Intensità Dinamica Frequenza Altezza Classe di

Dettagli

Le Onde. Onde elastiche e loro proprietá

Le Onde. Onde elastiche e loro proprietá Le Onde Capitolo 11 Le Onde Onde elastiche e loro proprietá Un onda é una perturbazione che si propaga attraverso lo spazio. Ad eccezione della radiazione elettromagnetica, ed a livello teorico della radiazione

Dettagli

GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA

GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA GRANDEZZE E UNITÀ DI MISURA Il suono si propaga attraverso onde elastiche longitudinali, per la cui descrizione fisica le grandezze di base sono, come per tutti i fenomeni ondulatori, frequenza, ampiezza

Dettagli

il suono 13.1 La propagazione delle onde n I sistemi oscillanti e le onde n Le caratteristiche di un onda periodica

il suono 13.1 La propagazione delle onde n I sistemi oscillanti e le onde n Le caratteristiche di un onda periodica online.zanichelli.it/ruffo_fisica, 1 pagina Prerequisiti 13unità 13 il suono 13.1 La propagazione delle onde IDEA-CHIAVE Le onde meccaniche sono perturbazioni che si propagano nei mezzi elastici, con una

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti Meccanica MODULO 1. MOTI ROTATORI 1. Cinematica dei moti rotatori: periodo, frequenza, velocità

Dettagli

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25 Indice generale PREFAZIONE ALLO STUDENTE TAVOLA DEI COLORI x xiv xvi 1 INTRODUZIONE, MISURE, STIME 1 1 1 La natura della scienza 2 1 2 Modelli, teorie e leggi 3 1 3 Misure ed errori; cifre significative

Dettagli

Indice: Introduzione 2. L'onda (La sinusoide del nostro segnale) 3. Adsr 4. I cavi 6. Tipo di connettori 7. Gli alimentatori 9. L'amplificatore 11

Indice: Introduzione 2. L'onda (La sinusoide del nostro segnale) 3. Adsr 4. I cavi 6. Tipo di connettori 7. Gli alimentatori 9. L'amplificatore 11 Indice: Introduzione 2 L'onda (La sinusoide del nostro segnale) 3 Adsr 4 I cavi 6 Tipo di connettori 7 Gli alimentatori 9 L'amplificatore 11 Le valvole 15 I trasduttori elettroacustici 16 Il compressore

Dettagli

FONDAMENTI DI ACUSTICA IN EDILIZIA

FONDAMENTI DI ACUSTICA IN EDILIZIA FONDAMENTI DI ACUSTICA IN EDILIZIA Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale Università degli Studi di Brescia Ing. Edoardo Piana Sorgente Mezzo Ricevitore Meccanismo di eccitazione Elemento oscillante

Dettagli

Capitolo 1 L inquinamento acustico: rischio ambientale e sanitario

Capitolo 1 L inquinamento acustico: rischio ambientale e sanitario Capitolo 1 L inquinamento acustico: rischio ambientale e sanitario L inquinamento acustico 21 L inquinamento acustico viene individuato dai sondaggi come una delle più rilevanti cause del deterioramento

Dettagli

ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE

ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE ACUSTICA E INQUINAMENTO DA RUMORE IL SUONO Propagarsi di onde meccaniche in un mezzo. Le onde fanno vibrare la membrana del timpano dando la sensazione sonora. La frequenza del suono è data dal numero

Dettagli

- E.3 - MANUALE DI OTTICA. per la classe quinta (tecnico) a cura dei docenti dell'iis G.Galilei - Milano

- E.3 - MANUALE DI OTTICA. per la classe quinta (tecnico) a cura dei docenti dell'iis G.Galilei - Milano - E.3 - MANUALE DI OTTICA per la classe quinta (tecnico) a cura dei docenti dell'iis G.Galilei - Milano Settembre 008 - E.4 - - E.5 - J - LE ONDE Sappiamo che la luce, del cui studio si occupa, l'ottica,

Dettagli

Legge di massa e scostamenti per pareti reali (rappresentazione grafica qualitativa) Il coefficiente di trasmissione acustica è:

Legge di massa e scostamenti per pareti reali (rappresentazione grafica qualitativa) Il coefficiente di trasmissione acustica è: ACUSTICA Coefficiente di trasmissione e definizione di potere fonoisolante Potere fonoisolante: l attitudine a ridurre la trasmissione del suono. in cui t è il coefficiente di trasmissioneacustica della

Dettagli

Fonica: Scheda 2. Il suono. Il rumore. (a cura di Pietro Di Mascolo)

Fonica: Scheda 2. Il suono. Il rumore. (a cura di Pietro Di Mascolo) Fonica: Scheda 2 (a cura di Pietro Di Mascolo) Il suono Possiamo definire il suono come una particolare sensazione percepita dall organo dell udito eccitato da un agente esterno. Esso ha origine dal movimento

Dettagli

LE ONDE CLASSE DELLE LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE. A. A. 2015-2016 Fabrizio Le Boffelli onde. P.

LE ONDE CLASSE DELLE LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE. A. A. 2015-2016 Fabrizio Le Boffelli onde. P. CLASSE DELLE LAUREE TRIENNALI DELLE PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE LE ONDE A. A. 2015-2016 Fabrizio Le Boffelli onde pag.1 LE ONDE Fenomeni ondulatori Periodo e frequenza Lunghezza d onda e

Dettagli

ESPERIMENTI SUL. s.m.s. Majno III H a.s. 2013/14

ESPERIMENTI SUL. s.m.s. Majno III H a.s. 2013/14 ESPERIMENTI SUL s.m.s. Majno III H a.s. 2013/14 Esperimento 1: diapason Materiali e strumenti: diapason, cassa di risonanza, pallina da ping pong PRIMA PARTE Esecuzione:Ho colpito uno dei rebbi del diapason

Dettagli

LE ONDE. Le onde Fisica Medica Lauree triennali nelle Professioni Sanitarie. P.Montagna gen-08. pag.1

LE ONDE. Le onde Fisica Medica Lauree triennali nelle Professioni Sanitarie. P.Montagna gen-08. pag.1 LE ONDE Fenomeni ondulatori Periodo e frequenza Lunghezza d onda e velocità Legge di propagazione Energia trasportata Onde meccaniche: il suono Onde elettromagnetiche Velocità della luce Spettro elettromagnetico

Dettagli

ACUSTICA AMBIENTALE. Considerazioni introduttive

ACUSTICA AMBIENTALE. Considerazioni introduttive ACUSTICA AMBIENTALE 1 ACUSTICA AMBIENTALE Considerazioni introduttive Sorgente sonora può essere rappresentata da un corpo vibrante posto in un messo elastico che produce una successione di compressioni

Dettagli

TESINA DI APPROFONDIMENTO

TESINA DI APPROFONDIMENTO I.P.S.I.A. G.Marconi Imperia TESINA DI APPROFONDIMENTO ULTRASUONI DEFINIZIONI E APPLICAZIONI PARODI MARINO Anno Scol. 2009/2010 Tecnico dei Sistemi Energetici Candidato Esterno Prefazione Il nostro udito,

Dettagli

Rientrano in questa categoria i seguenti metodi: - Pile Echo Test o Low Strain Test. - Ammettenza meccanica

Rientrano in questa categoria i seguenti metodi: - Pile Echo Test o Low Strain Test. - Ammettenza meccanica Prove dinamiche e metodi sonici per la determinazione della capacità portante e la verifica in sito dell integrità del materiale costitutivo di diaframmi in c.a. La descrizione seguente dettaglia sulle

Dettagli

LE ONDE. r r. - durante l oscillazione l energia cinetica si trasforma in potenziale e viceversa

LE ONDE. r r. - durante l oscillazione l energia cinetica si trasforma in potenziale e viceversa LE ONDE Generalità sulle onde meccaniche Quando un corpo si muoe, la sua energia meccanica si sposta da un punto all altro dello spazio. Ma l energia meccanica può anche propagarsi senza che i sia spostamento

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2. Prof. Ing. Umberto Crisalli

Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2. Prof. Ing. Umberto Crisalli Corso di TEORIA DEI SISTEMI DI TRASPORTO 2 Prof. Ing. Umberto Crisalli Modelli per la simulazione dell inquinamento acustico da traffico Introduzione Il funzionamento di un sistema di trasporto produce

Dettagli

Il Suono acustico. Capitolo 2 - Le caratteristiche del suono. Introduzione. L intensità del suono

Il Suono acustico. Capitolo 2 - Le caratteristiche del suono. Introduzione. L intensità del suono Il Suono acustico Capitolo 2 - Le caratteristiche del suono Introduzione pag 1 L intensità del suono pag 1 Relazione tra l intensità sonora e la distanza dalla sorgente pag 6 L altezza di un suono pag

Dettagli

A.S.P.- AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE- COSENZA- Presidi Ospedalieri Castrovillari Unità Operativa Complessa di Diagnostica per Immagini

A.S.P.- AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE- COSENZA- Presidi Ospedalieri Castrovillari Unità Operativa Complessa di Diagnostica per Immagini A.S.P.- AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE- COSENZA- Presidi Ospedalieri Castrovillari Unità Operativa Complessa di Diagnostica per Immagini FISICA DEGLI ULTRASUONI ed ARTEFATTI L. Perretti- F. Calliada Cosa

Dettagli

INFORMATICA MUSICALE. Docente. Renato Caruso

INFORMATICA MUSICALE. Docente. Renato Caruso INFORMATICA MUSICALE Docente Renato Caruso L'orecchio L orecchio è formato da: orecchio esterno, medio e interno. L'orecchio L'orecchio Nella coclea vi sono tre canali (rampa timpanica, vestibolare e cocleare)

Dettagli

Corso di. http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009. ing. A. Comi - Corso di Trasporti e Ambiente

Corso di. http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009. ing. A. Comi - Corso di Trasporti e Ambiente Corso di Trasporti e Ambiente http://www.uniroma2.it/didattica/ta_2009 ing. Antonio Comi novembre 2009 Inquinamento acustico da traffico 1 Introduzione Il funzionamento di un sistema di trasporto produce

Dettagli

Prodotto da CRISTINA&FRANCESCA

Prodotto da CRISTINA&FRANCESCA Prodotto da CRISTINA&FRANCESCA Vibrazioni e suoni Ricevitori di suoni e rumori Le nostre idee iniziali Propagazione di suoni e rumori Rumori dentro e fuori dal nostro corpo Produzione di rumori Per produrre

Dettagli

- Onde corpuscolari (di materia) che descrivano il comportamento ondulatorio delle particelle.

- Onde corpuscolari (di materia) che descrivano il comportamento ondulatorio delle particelle. Richiami di onde Durante il corso di fisica avete visto che le onde possono dividersi in - Onde meccaniche (come quelle del mare, le onde sismiche, le onde sonore) caratterizzate dalla necessità di un

Dettagli

Fisica II - CdL Chimica. La natura della luce Ottica geometrica Velocità della luce Dispersione Fibre ottiche

Fisica II - CdL Chimica. La natura della luce Ottica geometrica Velocità della luce Dispersione Fibre ottiche La natura della luce Ottica geometrica Velocità della luce Dispersione Fibre ottiche La natura della luce Teoria corpuscolare (Newton) Teoria ondulatoria: proposta già al tempo di Newton, ma scartata perchè

Dettagli

La fisica e la musica

La fisica e la musica La fisica e la musica Scoprire i suoni Cos è il suono? Il suono è la vibrazione delle molecole dell aria o di altri corpi solidi Ponendo in movimento le molecole in un punto, le vibrazioni si estendono

Dettagli

Altri strumenti di misura

Altri strumenti di misura STRUMENTI PER MISURE ELETTRICHE Multimetro In elettrotecnica si utilizzano comunemente i seguenti strumenti: - il voltmetro per la misura delle differenze di potenziale - l ohmetro per la misura della

Dettagli

Elementi di Acustica e Psicoacustica

Elementi di Acustica e Psicoacustica Capitolo 2 Elementi di Acustica e Psicoacustica Carlo Drioli Nicola Orio Copyright c 1999 by Carlo Drioli and Nicola Orio. All rights reserved. versione 2004 2.1 Acustica: introduzione La percezione sonora

Dettagli

D.P.C.M. 5 Dicembre 1997 1D 55 45 58 35 25 2 A,C 50 40 63 35 35 3 E 50 48 58 35 25 4 B,F,G 50 42 55 35 35

D.P.C.M. 5 Dicembre 1997 1D 55 45 58 35 25 2 A,C 50 40 63 35 35 3 E 50 48 58 35 25 4 B,F,G 50 42 55 35 35 D.P.C.M. 5 Dicembre 1997 Categoria Rw-Potere Isolamento Calpestio Pressione Livello fonoisolante acustico sonora continuo R w D2m,nT,w Ln,w LASmax LAeq 1D 55 45 58 35 25 2 A,C 50 40 63 35 35 3 E 50 48

Dettagli

La nostra specie è dotata, come quasi tutto il regno animale, di un

La nostra specie è dotata, come quasi tutto il regno animale, di un autore Francesco Frigerio Centro di Ricerche Ambientali, Fondazione Salvatore Maugeri, Pavia Associazione Italiana di Fisica Medica Si fa presto a dire ultrasuoni Nel dominio dell acustica la nozione di

Dettagli

RUMORE. Cinzia Delucis LSP USL2 Lucca. Delucis LSP Lucca

RUMORE. Cinzia Delucis LSP USL2 Lucca. Delucis LSP Lucca RUMORE Cinzia Delucis LSP USL2 Lucca Cos è il suono Si consideri un qualunque mezzo fisico.. Si supponga che, per un qualunque processo, una particella del mezzo cominci ad oscillare attorno alla sua posizione

Dettagli

Altezza di un suono. Prof. Farabegoli Giorgio. I.T.T. Marie Curie di Savignano sul Rubicone (FC) g.farabegoli@libero.it

Altezza di un suono. Prof. Farabegoli Giorgio. I.T.T. Marie Curie di Savignano sul Rubicone (FC) g.farabegoli@libero.it Altezza di un suono Prof. Farabegoli Giorgio I.T.T. Marie Curie di Savignano sul Rubicone (FC) g.farabegoli@libero.it 1 Percezione dell altezza di un suono puro L altezza di un suono è quell attributo

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI UFFICIO ENERGIA E RUMORE QUADERNI DI ACUSTICA AMBIENTALE

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI UFFICIO ENERGIA E RUMORE QUADERNI DI ACUSTICA AMBIENTALE PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI UFFICIO ENERGIA E RUMORE QUADERNI DI ACUSTICA AMBIENTALE N. 1 Nozioni di base su rumore e inquinamento acustico AUTORI DEL TESTO Dott.

Dettagli

Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica

Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica Introduzione Le onde stazionarie presenti su una corda vibrante, quando la stessa è messa in moto da una forza impulsiva, dopo un iniziale transiente, possono

Dettagli

IL SUONO E LA SUA MISURA EFFETTI DEL RUMORE SULLA SALUTE. Ing. Paolo Petracchi Corso di Acustica Protezione acustica delle costruzioni SUONO

IL SUONO E LA SUA MISURA EFFETTI DEL RUMORE SULLA SALUTE. Ing. Paolo Petracchi Corso di Acustica Protezione acustica delle costruzioni SUONO IL SUONO E LA SUA MISURA EFFETTI DEL RUMORE SULLA SALUTE Ing. Paolo Petracchi Corso di Acustica Protezione acustica delle costruzioni 1 SUONO Energia meccanica trasmessa per onde Variazione della pressione

Dettagli

Elementi di acustica. Massimiliano Salfi. salfi@dmi.unict.it

Elementi di acustica. Massimiliano Salfi. salfi@dmi.unict.it Elementi di acustica Massimiliano Salfi salfi@dmi.unict.it Cos è il suono Col termine "suono" viene di solito indicato l'insieme di due fenomeni: Propagazione in un mezzo elastico di onde prodotte da una

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA

PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA PROGRAMMA DEL CORSO PER TECNICO COMPETENTE IN ACUSTICA Organizzato da Ordine degli Architetti della Provincia di Salerno in collaborazione con Sonora srl MODULO 1 - FONDAMENTI DI ACUSTICA Lezione di teoria

Dettagli

Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica

Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica Laboratorio di onde II anno CdL in Fisica Termometri sonori Introduzione In condizioni prossime a quelle standard, un onda sonora si propaga nell aria a velocità = f (T ) In un fluido, infatti, vale la

Dettagli

Suono: aspetti fisici. Tutorial a cura di Aldo Torrebruno

Suono: aspetti fisici. Tutorial a cura di Aldo Torrebruno Suono: aspetti fisici Tutorial a cura di Aldo Torrebruno 1. Cos è il suono Il suono è generalmente prodotto dalla vibrazione di corpi elastici sottoposti ad urti o sollecitazioni (corde vocali, corde di

Dettagli

Interferenza di luce visibile (esperimento di Young a basso costo)

Interferenza di luce visibile (esperimento di Young a basso costo) Interferenza di luce visibile (esperimento di Young a basso costo) 1 -Argomento Esperimenti su interferenza di luce visibile da doppia fenditura realizzata con materiali a costo nullo o basso o di riciclo.

Dettagli

SUONO E RUMORE SUONO. www.ambientediritto.it

SUONO E RUMORE SUONO. www.ambientediritto.it SUONO E RUMORE SUONO E una perturbazione meccanica che si propaga in un corpo elastico (gas, liquido, solido). Il corpo elastico (cioè la sorgente di suono), messo in vibrazione, crea una serie di compressioni

Dettagli

ELEMENTI DI ACUSTICA 03

ELEMENTI DI ACUSTICA 03 I.U.A.V. Scienze dell architettura a.a. 01/013 Fisica Tecnica e Controllo Ambientale Prof. Piercarlo Romagnoni EEMENTI DI ACUSTICA 03 PROPAGAZIONE DE SUONO 0 DIRETTIVITA DEA SORGENTE FREQUENZA SONORA PROPAGAZIONE

Dettagli

I RISCHI FISICI Rumori Vibrazioni Microclima - Illuminazione

I RISCHI FISICI Rumori Vibrazioni Microclima - Illuminazione I RISCHI FISICI Rumori Vibrazioni Microclima - Illuminazione Nei cantieri edili, si possono individuare alcune tipologie di rischio nel campo dell igiene del lavoro legati all uso di macchine e attrezzature.

Dettagli

Cap 12 12 -- Misure di vi braz di vi ioni

Cap 12 12 -- Misure di vi braz di vi ioni Cap 12 - Misure di vibrazioni Le vibrazioni sono poi da sempre uno strumento di diagnostica di macchine e sistemi meccanici 1 Le direttive CEE 89/392/CEE, 91/368/CEE, 93/44/CEE e 93/68/CEE, obbliga tutti

Dettagli

Isolamento acustico. Andrea Nicolini

Isolamento acustico. Andrea Nicolini Isolamento acustico Andrea Nicolini Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Industriale, sezione di Fisica Tecnica nicolini.unipg@ciriaf.it ISOLAMENTO ACUSTICO Strutture fonoisolanti

Dettagli

FASE O. FASCICOLO TEORICO

FASE O. FASCICOLO TEORICO FASE O. FASCICOLO TEORICO Prima parte O1. Le onde ONDE MECCANICHE Un'onda meccanica è la propagazione di una perturbazione in un mezzo (gassoso, liquido o solido). Per formare un'onda meccanica occorrono

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

Qual è la differenza fra la scala Celsius e la scala assoluta delle temperature?

Qual è la differenza fra la scala Celsius e la scala assoluta delle temperature? ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DANIELE CRESPI Liceo Internazionale Classico e Linguistico VAPC02701R Liceo delle Scienze Umane VAPM027011 Via G. Carducci 4 21052 BUSTO ARSIZIO (VA) www.liceocrespi.it-tel.

Dettagli

Variazioni di Pressione: 'Sonic Boom'

Variazioni di Pressione: 'Sonic Boom' Variazioni di Pressione: 'Sonic Boom' www.lepla.eu Obiettivo Con questo esperimento ci si propone di osservare le variazioni di pressione all interno di una siringa quando il pistone viene tirato fuori

Dettagli

Le onde e il suono CAPITOLO. L ordine di grandezza A quanti decibel è esposto uno spettatore della prima fila?

Le onde e il suono CAPITOLO. L ordine di grandezza A quanti decibel è esposto uno spettatore della prima fila? CPITOLO Le onde e il suono La musica è bella ma può essere pericolosa. La prima fila del pubblico a un concerto rock si troa a circa 4 m di distanza dall altoparlante più icino, che emette una potenza

Dettagli

Musica e computer. Audio digitale e tecnologie MIDI. Prima parte: Dal suono all elettricità La conversione analogico/digitale

Musica e computer. Audio digitale e tecnologie MIDI. Prima parte: Dal suono all elettricità La conversione analogico/digitale Musica e computer: Audio digitale e tecnologie MIDI prima parte Musica e computer Audio digitale e tecnologie MIDI Prima parte: Dal suono all elettricità La conversione analogico/digitale Obiettivi del

Dettagli

Corso di Ecologia Urbana Inquinamento acustico

Corso di Ecologia Urbana Inquinamento acustico Corso di Ecologia Urbana Inquinamento acustico http://www.ge.infn.it/~prati Riferimenti Bibliografici D.E. Hall Basic Acoustic J. Wiley & Sons (Biblioteca di Fisica) R. Spagnolo (a cura di) Manuale di

Dettagli

Rumore. Rumore. Caratteristiche fisiche. Corso di Medicina del Lavoro. Malattie muscoloscheletriche e da agenti fisici. Patologia da rumore

Rumore. Rumore. Caratteristiche fisiche. Corso di Medicina del Lavoro. Malattie muscoloscheletriche e da agenti fisici. Patologia da rumore Corso di Medicina del Lavoro Malattie muscoloscheletriche e da agenti fisici Patologia da rumore Rumore Il rumore è un suono non desiderato o comunque fastidioso Da un punto di vista fisico è una successione

Dettagli

INDICE: Studente: Laura Piazza N matricola 140142. Laura Piazza- n. matricola 140142- Acustica architettonica- lezione 8:30-10:30

INDICE: Studente: Laura Piazza N matricola 140142. Laura Piazza- n. matricola 140142- Acustica architettonica- lezione 8:30-10:30 INDICE: 1.1 VIBRAZIONI E ONDE 1. IL FENOMENO SONORO 1.3 I LIVELLI SONORI E LA SCALA LOGARITMICA 1.4 PROPAGAZIONE IN AMBIENTE CHIUSO 1.5 TEMPO DI RIVERBERAZIONE 1.6 INDICE DELLA ROBUSTEZZA DEL SUONO 1.7

Dettagli

Esercitazione teorico pratica

Esercitazione teorico pratica Esercitazione teorico pratica AUDIOMETRIA TONALE LIMINARE E OTOSCOPIA Cattedra di Medicina del Lavoro Università Cattolica del Sacro Cuore Direttore: Prof. Antonio Bergamaschi D.ssa G. Somma RUMORE Rumore

Dettagli

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda

Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Studio sperimentale della propagazione di un onda meccanica in una corda Figura 1: Foto dell apparato sperimentale. 1 Premessa 1.1 Velocità delle onde trasversali in una corda E esperienza comune che quando

Dettagli

2) Parametri R w D 2m,nT,w L n,w 1) D 55 45 58 2) A, C 50 40 63 3) E 50 48 58 4) B, F, G 50 42 55

2) Parametri R w D 2m,nT,w L n,w 1) D 55 45 58 2) A, C 50 40 63 3) E 50 48 58 4) B, F, G 50 42 55 Valente Sonia Matricola 139047 Lezione del 16/01/003 10:30-1:30 ntroduciamo l argomento dell ACUSTCA EDLZA riprendendo il discorso della lezione precedente riguardante l acustica architettonica che ha

Dettagli

Appunti di fisica. prof.ssa Caterina Vespia

Appunti di fisica. prof.ssa Caterina Vespia 1 O N D E 1 Il concetto di onda e le sue proprietà fondamentali Si può definire un onda come una qualunque perturbazione che si propaga nello spazio trasportando energia. Un onda trasporta energia ma non

Dettagli

RISCHIO FISICO - RUMORE Prevenzione

RISCHIO FISICO - RUMORE Prevenzione RISCHIO FISICO - RUMORE Definizioni Il RUMORE è un suono indesiderato generato dalla vibrazione di un corpo che provoca una variazione di pressione nell aria percepibile da un organo di ricezione. Lo strumento

Dettagli

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58 Indice PREFAZIONE XV Capitolo 1 RICHIAMI DI MATEMATICA 1 1.1 Simboli, notazione scientifica e cifre significative 1 1.2 Algebra 3 1.3 Geometria e trigonometria 5 1.4 Vettori 7 1.5 Sviluppi in serie e approssimazioni

Dettagli

Apprendimento dei concetti relativi alle misure dirette, indirette ed alla propagazione degli errori

Apprendimento dei concetti relativi alle misure dirette, indirette ed alla propagazione degli errori U n i v e r s i t à d e g l i S t u d i d i U d i n e - Facoltà di Ingegneria Laboratorio di Fisica Generale 1 1 Il sistema massa-molla: Apprendimento dei concetti relativi alle misure dirette, indirette

Dettagli

IL RUMORE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

IL RUMORE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO IL RUMORE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO Il rumore negli ambienti di lavoro è ormai diventato uno dei problemi più importanti tra quelli compresi nell igiene del lavoro. La continua meccanizzazione della produzione

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SUL RUMORE

NOTA INFORMATIVA SUL RUMORE NOTA INFORMATIVA SUL RUMORE VACCARI Via Alboino, 7 27100 Pavia Pagina 1 NOZIONI FONDAMENTALI Si ritiene opportuno riportare alcune nozioni fondamentali di acustica, onde permettere una più agevole interpretazione

Dettagli

lunghezza d'onda = velocità del suono (m/s) frequenza (Hz)

lunghezza d'onda = velocità del suono (m/s) frequenza (Hz) 5. IL SUONO Le onde che si propagano in mezzi deformabili o elastici sono chiamate onde meccaniche. Esse hanno origine dallo spostamento di una porzione di un mezzo elastico dalla sua posizione normale,

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI. Fondamenti di Acustica e Psicoacustica

RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI. Fondamenti di Acustica e Psicoacustica RICCARDO SANTOBONI ANNA RITA TICARI Fondamenti di Acustica e Psicoacustica 1 2 Riccardo Santoboni Anna Rita Ticari Fondamenti di Acustica e Psicoacustica 3 Terza edizione (2008) 4 Sommario 5 6 Sommario

Dettagli

Dott. Leo Di Bartolo Marsala Cantine Donnafugata 28/06/2014 Ipoacusia e sordità: 18268 Malattia Professionale INAIL 2014: elenco liste malattie riconosciute Il D.M. del 27 Aprile 2004, che ha sostituito

Dettagli

Analisi di un segnale sonoro

Analisi di un segnale sonoro Analisi di un segnale sonoro 1. Introduzione Lo scopo di questa esperienza è quello di scoprire com è fatto un suono, riconoscere le differenze fra i timbri, imparare a fare un analisi in frequenza e vedere

Dettagli

Definizione di Suono

Definizione di Suono Definizione di Suono Il suono è una variazione di pressione che si propaga in un mezzo fisico quale aria, acqua o materiali solidi che l orecchio umano riesce a rilevare. I fenomeni acustici Il suono si

Dettagli

SCIENZE. Elettromagnetismo. Franco Bagatti Elis Corradi Alessandro Desco Claudia Ropa. Conoscere la materia Seconda edizione.

SCIENZE. Elettromagnetismo. Franco Bagatti Elis Corradi Alessandro Desco Claudia Ropa. Conoscere la materia Seconda edizione. Franco Bagatti Elis Corradi Alessandro Desco Claudia Ropa Conoscere la materia Seconda edizione Elettromagnetismo LM LIBRo misto SU WWW.ONLINE.ZANICHELLI.IT 160 ESERCIZI INTERATTIVI ChImICA organica (56

Dettagli

ACUSTICA IN EDILIZIA L ACUSTICA NEGLI AMBIENTI INTERNI

ACUSTICA IN EDILIZIA L ACUSTICA NEGLI AMBIENTI INTERNI ACUSTICA IN EDILIZIA associato L ACUSTICA NEGLI AMBIENTI INTERNI Sala B. Fenoglio Via Vittorio Emanuele 19 12051 - Alba Relatore: Fabio Girolametti 04 Aprile 2012 ACUSTICA ARCHITETTONICA ACUSTICA DEGLI

Dettagli

Einstein ci dice che la luce è costituita da unità elementari chiamate fotoni. Cosa sono questi fotoni?

Einstein ci dice che la luce è costituita da unità elementari chiamate fotoni. Cosa sono questi fotoni? La natura della luce Einstein ci dice che la luce è costituita da unità elementari chiamate fotoni. Cosa sono questi fotoni? Se si potesse fotografare un fotone in un certo istante vedremmo una deformazione

Dettagli

Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni 1. Seconda Prova

Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni 1. Seconda Prova Como 3 aprile 2004 Gara nazionale qualificati Operatore elettronico per le telecomunicazioni Si consiglia di leggere attentamente il testo proposto prima di segnare la risposta. Seconda Prova La prova

Dettagli

Prova di auto-valutazione 2006

Prova di auto-valutazione 2006 Prova di auto-valutazione 2006 Questa prova permette ai candidati di valutare la propria abilità di risolvere problemi e di riconoscere le nozioni mancanti. La correzione sarà fatta dal proprio professore

Dettagli

Inquinamento acustico 1.2. Carello Valerio - Governatori Christian IV B

Inquinamento acustico 1.2. Carello Valerio - Governatori Christian IV B Inquinamento acustico 1.2 Carello Valerio - Governatori Christian IV B 2 Inquinamento acustico 2.2 Cos è L'inquinamento acustico è causato da un'eccessiva esposizione a suoni e rumori di elevata intensità.

Dettagli

Prova di auto-valutazione 2010

Prova di auto-valutazione 2010 Prova di auto-valutazione 2010 Questa prova permette ai candidati di valutare la propria abilità di risolvere problemi e di riconoscere le nozioni mancanti La partecipazione al concorso non dipende dall

Dettagli

A cura di: Patrizio Fausti

A cura di: Patrizio Fausti CAPITOLO 1 PRINCIPI BASE DI ACUSTICA PRINCIPI BASE DI ACUSTICA A cura di: Patrizio Fausti Il suono e le grandezze acustiche Sorgente sonora e mezzo elastico Il suono è caratterizzato dalla propagazione

Dettagli

RUMORE PRINCIPALI RIF.TI LEGISLATIVI CENNI GENERALI SUI FENOMENI ACUSTICI

RUMORE PRINCIPALI RIF.TI LEGISLATIVI CENNI GENERALI SUI FENOMENI ACUSTICI RUMORE PRINCIPLI RIF.TI LEGISLTIVI DPR 303/56 D.Lgs 277/91 Norme generali per l igiene del lavoro ttuazione delle direttive 82/605/CEE, 83/477/CEE, 86/188/CEE, 88/642/CEE in materia di protezione dei lavoratori

Dettagli

Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013

Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013 Prova Scritta Completa-Fisica 9 CFU Corso di Laurea in Tossicologia dell ambiente e degli alimenti Novembre 2013 Quesito 1 Due cubi A e B costruiti con lo stesso legno vengono trascinati sullo stesso pavimento.

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE G. BRUNO - R. FRANCHETTI Liceo Scientifico G. Bruno Liceo Ginnasio R. Franchetti Sede: via Baglioni n. 26 - Succursale: Corso del Popolo n. 82 30173 VENEZIA-MESTRE Tel.

Dettagli