Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com"

Transcript

1 Web Intelligence Argomenti Cap.4 Utilizzo dei Prompt gerarchici Cap.5 Formattazioni Cap.6 i Template Cap.7 le Tabelle e le Cross Table Cap.8 Modalità di Visualizzazione (Html,Pdf,altro) Cap.9 Creare Formule e utilizzare le Variabili Cap.10 Pubblicare i documenti Cap.11 Navigazione e Analisi dei dati Slide 2 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 1

2 Capitolo 4 Creazione di nuovi documenti con le query BIU-P4 Il Processo di Ricerca Thin Client Web Browser Web & Application Server WebIntelligence Query Multiple SQL Statements Database Aggregated Results Slide 4 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 2

3 Universi ed oggetti Slide 5 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Tipologie di Oggetti Gli Oggetti sono usati per definire Ricerche e per accedere ai dati Oggetti Dimensione : rappresentano i dati fondamentali su cui impostare l Analisi Multidimensionale (es : Nome Cliente) Oggetti Dettaglio : forniscono informazioni addizionali agli Oggetti Dimensione. Non sono importanti per l Analisi (N.ro telefono, Eta,..) Oggetti Misura : forniscono informazioni statistiche o quantitative calcolate sulla base dati (es : Ricavi, N.ro di Impiegati,...) Slide 6 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 3

4 Capire le Aggregazioni Gli Oggetti Misura sono sinonimo di aggregazione L aggregazione è un processo che visualizza oggetti contenenti valori misurabili a diversi livelli di dettaglio Per esempio, si vuole analizzare il ricavo su base annua o su base trimestrale. Ne scaturiscono tipologie di aggregazione diverse Slide 7 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved emoda, l universo del corso Slide 8 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 4

5 Selezione della fonte dati Per creare una query è necessario specificare la fonte dati (es: universo) dalla quale attingere le informazioni Slide 9 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Scelta dell Universo Verrà visualizzato un elenco di Universi messi a disposizione dell utente Gestito da OPZIONI AGGIORNA LISTA Slide 10 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 5

6 Pannello delle query Nelle Opzioni è possibile scegliere la modalità di visualizzazione del Pannello delle query: PANNELLO JAVA PANNELLO HTML A prescindere dalla versione scelta, il pannello delle query permette di: - Creare le interrogazioni - Filtrare le informazioni estratte - Modificare le interrogazioni Slide 11 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Pannello Report Java Slide 12 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 6

7 Pannello Report HTML Slide 13 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Creazione di un nuovo documento CLASSI AVVIA LA QUERY OGGETTI PANNELLO DEGLI OGGETTI NELLA QUERY PANNELLO DEI FILTRI SULLA QUERY Slide 14 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 7

8 Risultato della query TABELLA GESTORE Slide 15 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Modifica query ANNULLA L OPERAZIONE E TORNA ALLA TABELLA ESEGUE LA QUERY CON LE MODIFICHE QUERY MODIFICATA Slide 16 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 8

9 Salvataggio della query Una volta creata la query è possibile salvare il risultato Slide 17 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Salvataggio del documento Si può decidere come salvare il documento: 1. Aziendale 2. Personale 3. File PDF o Excel ed, eventualmente, in quale Categoria Slide 18 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 9

10 10/5/2010 Navigazione nei documenti Gestore Slide 19 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Web Intelligence Gestore Slide 20 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 10

11 Maschera Dati Da questa maschera è possibile lavorare via drag & drop sugli oggetti estratti per gestire dinamicamente le informazioni Slide 21 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Maschera dei Modelli Possibile specificare la tipologia di modello per rappresentare i dati. Esse sono: 1. Tabella 2. Grafico 3. Cella indipendente Ognuna di queste tipologie è composta da sotto-stili Slide 22 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 11

12 Maschera delle Proprietà Consente di personalizzare il formato grafico di ogni singola componente del documento Slide 23 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Maschera dell Abbinamento Possibile navigare nel documento spostandosi tra i report o tra le eventuali sezioni che lo compongono Slide 24 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 12

13 Pannello HTML (1/2) Anche se offre un interfaccia differente, il pannello HTML permette di realizzare tutte le operazioni viste fino a questo momento Slide 25 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Pannello HTML (2/2) E una autocomposizione a cui si accede con Avanti. Vengono visualizzate varie schede di cui il pannello si compone, ma si può mandare in esecuzione la query in ogni momento con Esegui Slide 26 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 13

14 Capitolo 5 Limitazione dei dati recuperati da una query BIU-P4 Il filtro di Query Slide 28 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 14

15 Tipi di Condizioni Ci sono quattro tipi di condizioni che puoi usare in BO: 1. Condizioni a uno o più Valori 2. Condizioni a Richiesta 3. Condizioni Multiple 4. Condizioni Predefinite Slide 29 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 1. Condizioni a Valore Singolo (1/4) Con una condizione a valore singolo è possibile limitare i dati solo ad un valore dell oggetto in questione Per esempio, si vuole focalizzare l attenzione sull anno 2001 nel creare una query che visualizzi le quantità vendute Slide 30 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 15

16 1. Condizioni a Valore Singolo (2/4) Verificare che sia selezionata l icona: Trascinare dalla lista delle classi l oggetto protagonista nel pannello in basso a destra Slide 31 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 1. Condizioni a Valore Singolo (3/4) Una volta scelto l oggetto, bisogna decidere quale operatore utilizzare Slide 32 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 16

17 1. Condizioni a Valore Singolo (4/4) Infine si definisce la terza componente del filtro di query: l operando Possibilità di scrivere il valore Slide 33 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 2. Condizioni a Valori Multipli Per le condizioni con valori multipli, la procedura è simile alla precedente, eccetto per l operatore differente Si ha bisogno di creare un report che mostri i ricavi per gli Anni 2001 e 2002 Slide 34 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 17

18 3. Condizioni a Richiesta (1/3) Quando si utilizzano le condizioni a richiesta, ovvero i Prompt di query, BO chiede, tramite una domanda, quali dati recuperare. Questo avviene prima che la query venga eseguita Per esempio, hai bisogno di un report che mostri le quantità vendute per tutti i negozi in relazione a un anno che potrebbe sempre cambiare Slide 35 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 3. Condizioni a Richiesta (2/3) Se si vuole porre una domanda all utente che leggerà il report bisognerà specificarlo come operando: Bisognerà inserire il testo della DOMANDA che verrà formulata all utente e definire parametri ad essa relativa Slide 36 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 18

19 3. Condizioni a Richiesta (3/3) All esecuzione verrà mostrato il Prompt Il vantaggio della domanda è che, alle successive modifiche, basta per ottenere di nuovo la domanda Slide 37 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Operatori Relazionali nelle Condizioni Operatori Relazionali definiscono il tipo di paragone tra due valori nell espressione della condizione o tra un valore e un insieme di valori DIVERSO DA MAGGIORE DI MAGGIORE O UGUALE A MINORE DI MINORE O UGUALE A TRA Slide 38 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 19

20 Operatore Corrisponde ai criteri L Operatore Corrisponde ai criteri e usato quando : Non si conosce con esattezza il valore da ricercare Si vuole circoscrivere una serie di valori che hanno una parte comune E usato con caratteri jolly che sostituiscono, a seconda di come posizionati, qualsiasi valore alfanumerico % = sostituisce diversi caratteri -U% = restituisce i valori che iniziano con U -Cod00% = restituisce tutti valori che iniziano con Cod00 _ = sostituisce un solo carattere -C_t = restituisce tutti i valori di tre lettere che iniziano con C e terminano con t Slide 39 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Operatori logici per condizioni multiple E possibile applicare più di una condizione Quando si specifica più di una condizione nella query, la relazione tra le condizioni deve essere gestita o dall operatore AND o OR. Questi sono operatori logici. AND significa che entrambe le condizioni devono essere soddisfatte per restituire il valore OR significa che o una o l altra condizione deve essere soddisfatta per restituire il valore Slide 40 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 20

21 Operatori Logici (1/4) Nel momento in cui si aggiunge un secondo filtro di query viene proposto di default l operatore logico AND Slide 41 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Operatori Logici (2/4) Per passare dall operatore AND ad OR è sufficente il doppio click del sull operatore mouse stesso Slide 42 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 21

22 Operatori Logici (3/4) Ottengo quindi il seguente cambio nei risultati offerti: AND OR ENTRAMBE LE CONDIZIONI SONO SODDISFATTE O UNA CONDIZIONE O UN ALTRA VIENE SODDISFATTA Slide 43 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Operatori Logici (4/4) E possibile inserire più condizioni imparando a gestirne la priorità Questa avviene spostando con il trascinamento le varie componenti della condizione Slide 44 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 22

23 4. Condizioni Predefinite Condizioni predefinite utilizzano oggetti che contengono dei filtri di query già preimpostate Possibile applicare una o più condizioni predefinite per creare la query Sono create dal Designer e non possono essere né modificate, né implementate Slide 45 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Capitolo 6 Visualizzare le informazioni secondo diverse modalità BIU-P4 23

24 Tipologie di modelli WebIntelligence ha varie tipologie di modelli per rappresentare i dati nel report TABELLE TABELLE FINANZIARIE MODULI MATRICI GRAFICI Slide 47 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Creazione tipologia di Modelli I modelli principali sono Tabelle e Grafici e all interno ci sono tutta una serie di possibili tipologie Quando si usa un modello per rappresentare i dati viene creato un BLOCCO Slide 48 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 24

25 Modello Tabelle (1/3) TABELLA verticale: è la tipologia di modello impostato per default TABELLA orizzontale o FINANZIARIA: è molto simile una tabella ordinaria, con intestazione verticale Utile in particolare in ambito contabile Slide 49 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Modello Tabelle (2/3) TABELLA A CAMPI INCROCIATI: Intersezione di righe e colonne, con i dati rappresentati in celle Slide 50 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 25

26 Modello Tabelle (3/3) MODULO: Possibilità di rappresentare le celle di dati come si desidera Stile molto utilizzato in ambito Internet Slide 51 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Modello Grafici (1/5) ISTOGRAMMA: Mostra le variazioni in un intervallo di tempo oppure effettua confronti tra elementi Un grafico a barre in pila mostra la relazione di ciascun valore con il totale Slide 52 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 26

27 Modello Grafici (2/5) LINEE: Mostra le tendenze dei dati a intervalli uniformi Utili con dati che variano ad intervalli costanti Slide 53 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Modello Grafici (3/5) AREA: Mostra l'insieme delle modifiche avvenute in un intervallo di tempo. Visualizzando la somma dei valori tracciati, evidenzia inoltre la relazione dei valori individuali con il totale Di maggiore impatto visivo se si vogliono evidenziare particolari dati Slide 54 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 27

28 Modello Grafici (4/5) TORTA: Mostra le dimensioni degli elementi che costituiscono una serie di dati rispetto al tutto. Visualizza sempre una sola serie di dati Utili con un numero di valori diversi non troppo ampio danno il rapporto tra il singolo valore e l intero Slide 55 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Modello Grafici (5/5) RADAR: Confronta i valori aggregati di diverse serie di dati Ottimi per valutare diversi fattori legati ad uno stesso oggetto Slide 56 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 28

29 Conversione di un Blocco in un altro Blocco La conversione avviene tramite trascinamento Slide 57 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Visualizza Struttura Molto utile è attivare/disattivare la modalità Visualizza Struttura per consentire di individuare facilmente gli oggetti da inserire nel blocco, o capirne come questo ne è composto Slide 58 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 29

30 Affiancamento di più blocchi WebIntelligence è MULTI BLOCCO, cioè è possibile in un report affiancare più blocchi Se si vuole riprodurre la situazione già presente nel blocco, duplicarlo tramite trascinamento + CRTL Se si vuole creare un blocco nuovo, trascinare il modello dal gestore. Esso comparirà in forma Struttura Slide 59 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Inserire un nuovo blocco Trascinare il modello selezionato Inserimento oggetti Ipotetico risultato finale Nessuna attinenza tra i due blocchi Slide 60 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 30

31 Duplicare il blocco Trascinare tabella + CTRL Ipotetico risultato finale dopo il trascinamento del modello Attinenza tra i due blocchi Slide 61 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved Funzionalità delle Celle Possibilità di inserire nel report delle celle vuote, oppure celle con delle funzionalità ben specifiche Slide 62 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights Reserved 31

Informazioni generali sul corso

Informazioni generali sul corso abaroni@yahoo.com Informazioni generali sul corso Introduzione a DI Obiettivi del corso h Conoscenza del modulo DI h Creare reports con DI 2 Pagina C.1 Argomenti h Cap. 1 Introduzione a DI h Cap. 2 Guida

Dettagli

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com Web Intelligence Argomenti Cap.7 le Tabelle e le Cross Table Cap.8 Modalità di Visualizzazione (Html,Pdf,altro) Cap.9 Creare Formule e utilizzare le Variabili Slide 2 - Copyright 2007 Business Objects

Dettagli

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com

Web Intelligence. Argomenti 10/5/2010. abaroni@yahoo.com Web Intelligence Argomenti Cap.1 Introduzione Cap.2 Creazione/Modifica di QUERY (semplici,custom,unioni) Cap.3 Uso dei Filtri e delle Condizioni Slide 2 - Copyright 2007 Business Objects SA - All Rights

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Progetto Monitoraggio

Progetto Monitoraggio MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA Progetto Monitoraggio Sistema Gestione Progetti Query (SGPQ) Manuale Utente Report Operativi Contenuti 1. Premessa...

Dettagli

Utilizzo del Portale

Utilizzo del Portale abaroni@yahoo.com Utilizzo del Portale InfoView Adolfo Baroni Argomenti h Cap.1 Introduzione h Cap.2 impostazione delle Preferenze h Cap.3 uso degli Oggetti h Cap.4 utilizzo dei Pannelli di Controllo h

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects

Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Business Objects Manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects Il presente documento costituisce il manuale a supporto dell utilizzo di Business Objects per l interrogazione e l analisi dei dati

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Cosa è un foglio elettronico

Cosa è un foglio elettronico Cosa è un foglio elettronico Versione informatica del foglio contabile Strumento per l elaborazione di numeri (ma non solo...) I valori inseriti possono essere modificati, analizzati, elaborati, ripetuti

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

Informazioni generali sul corso

Informazioni generali sul corso abaroni@yahoo.com Informazioni generali sul corso Reporting direzionale Obiettivi del corso h Creare reports con DI 2 Pagina C.1 Argomenti h Cap. 13 Interruzione e Vista struttura h Cap. 14 Sincronizzazione

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Note sull utilizzo del portale InfoView

Note sull utilizzo del portale InfoView Note sull utilizzo del portale InfoView (DataWareHouse FSE) Contatti Eunics: Sabrina Paoletti email sabrina.paoletti@eunics.it Ultimo Aggiornamento: 02-05-2007 Materiale proprietario della Eunics S.p.A.

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle

Foglio di calcolo. Il foglio di calcolo: Excel. Selezione delle celle Foglio di calcolo Il foglio di calcolo: Excel I dati inseriti in Excel sono organizzati in Cartelle di lavoro a loro volta suddivise in Fogli elettronici. I fogli sono formati da celle disposte per righe

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

OSSERVATORIO DEL TURISMO GUIDA AL SERVIZIO

OSSERVATORIO DEL TURISMO GUIDA AL SERVIZIO Pag. 1 di 10 Introduzione Per accedere alla consultazione dei report è necessario compilare i dati della scheda delle impostazioni personali, che comparirà al primo accesso, prima dell utilizzo del sistema.

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Foglio elettronico Le seguenti indicazioni valgono per Excel 2007, ma le procedure per Excel 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

ECDL advanced. Tecnico Superiore per la grafica, la multicanalità, gli strumenti e i sistemi di Comunicazione PROVA DI SELEZIONE

ECDL advanced. Tecnico Superiore per la grafica, la multicanalità, gli strumenti e i sistemi di Comunicazione PROVA DI SELEZIONE Tecnico Superiore per la grafica, la multicanalità, gli strumenti e i sistemi di omunicazione PROV DI SELEZIONE EDL advanced ognome e nome del candidato: Parte EXEL Excel è destinato prevalentemente a:

Dettagli

Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino. Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino

Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino. Riccardo Dutto, Paolo Garza Politecnico di Torino Integration Services Project SQL Server 2005 Integration Services Permette di gestire tutti i processi di ETL Basato sui progetti di Business Intelligence di tipo Integration services Project SQL Server

Dettagli

Informatica - Office

Informatica - Office Informatica - Office Corso di Informatica - Office Base - Office Avanzato Corso di Informatica Il corso intende insegnare l utilizzo dei concetti di base della tecnologia dell informazione - Windows Word

Dettagli

A ZIENDE O RGANIZZAZIONI S TUDI P ROFESSIONALI. Lo strumento. di Business Intelligence alla portata di tutti

A ZIENDE O RGANIZZAZIONI S TUDI P ROFESSIONALI. Lo strumento. di Business Intelligence alla portata di tutti A ZIENDE O RGANIZZAZIONI S TUDI P ROFESSIONALI Lo strumento di Business Intelligence alla portata di tutti Descrizione Generale Trasforma i tuoi dati in una fonte di successo!!! INFOBUSINESS si propone

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Modulo 5 Database. Diapo: 1

Modulo 5 Database. Diapo: 1 Modulo 5 Database Diapo: 1 5.1 Usare l applicazione 5.1.1 Concetti FondamentaliCos è un database??? Database: Insieme di dati riguardanti lo stesso argomento (o argomenti correlati) Insieme strutturato

Dettagli

Uso delle tabelle e dei grafici Pivot

Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Uso delle tabelle e dei grafici Pivot 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella riassuntiva basata su condizioni multiple che hanno punti di

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

ControlloCosti. Cubi OLAP. Controllo Costi Manuale Cubi

ControlloCosti. Cubi OLAP. Controllo Costi Manuale Cubi ControlloCosti Cubi OLAP I cubi OLAP Un Cubo (OLAP, acronimo di On-Line Analytical Processing) è una struttura per la memorizzazione e la gestione dei dati che permette di eseguire analisi in tempi rapidi,

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Microsoft Access Maschere

Microsoft Access Maschere Microsoft Access Maschere Anno formativo: 2007-2008 Formatore: Ferretto Massimo Mail: Skype to: ferretto.massimo65 Profile msn: massimoferretto@hotmail.com "Un giorno le macchine riusciranno a risolvere

Dettagli

Argomenti Microsoft Word

Argomenti Microsoft Word Argomenti Microsoft Word Primi passi con un elaboratore di testi Aprire un programma d elaborazione testi. Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare. Creare un nuovo documento e salvarlo.

Dettagli

Dispense Corso Access

Dispense Corso Access Dispense Corso Access Introduzione La dispensa più che affrontare Access, dal punto di vista teorico, propone l implementazione di una completa applicazione Access, mettendo in risalto i punti critici

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Creazione di report con il pannello dei report Java

Creazione di report con il pannello dei report Java Creazione di report con il pannello dei report Java Web Intelligence XI 3.1 Copyright 2008 Business Objects, società del gruppo SAP. Tutti i diritti riservati. Business Objects è titolare dei seguenti

Dettagli

per immagini guida avanzata Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Tecniche di grafica professionale Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Elementi chiave della formattazione professionale per immagini guida avanzata GRAFICO PIRAMIDI 35 30 25 20

Dettagli

Introduzione al foglio elettronico

Introduzione al foglio elettronico Introduzione al foglio elettronico 1. Che cos'è un foglio elettronico? Un foglio elettronico è un programma che permette di inserire dei dati, di calcolare automaticamente i risultati, di ricalcolarli

Dettagli

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari

Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari RIFERIMENTI Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Agro-alimentari Esame di Laboratorio di informatica e statistica Parte 3 (versione 1.0) Il riferimento permette di identificare univocamente

Dettagli

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra:

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra: Capitolo 9 I GRAFICI Si apra il Foglio3 e lo si rinomini Grafici. Si crei la tabella seguente: Figura 104. Tabella grafico Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico.

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it sistemapiemonte Osservatorio Regionale per l'infanzia e l'adolescenza Manuale d'uso sistemapiemonte.it INDICE 1. INTRODUZIONE 3 1.1 CARATTERISTICHE GENERALI 3 1.2 OBIETTIVI 3 2. ACCESSO 4 3. ANALISI MULTIDIMENSIONALE

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009)

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB ( ULTIMO AGGIORNAMENTO 26MARZO 2009) I N D I C E VISUALIZZAZIONE PDF COLORE E RIDUZIONE.4 INVIO MAIL MULTIPLA IN PDF O SOMMARIO.5 GESTIONE 9 GESTIONE TESTATE..9

Dettagli

Sommario. Prefazione... 11. Introduzione... 13

Sommario. Prefazione... 11. Introduzione... 13 Prefazione... 11 Introduzione... 13 1. L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 15 La scheda File...20 Ridurre la barra multifunzione...24 Personalizzare la barra multifunzione...25 La barra

Dettagli

PowerPoint. Guida introduttiva

PowerPoint. Guida introduttiva PowerPoint Guida introduttiva Informativa Questa guida nasce con l intento di spiegare in modo chiaro e preciso come usare il software Microsoft PowerPoint. In questa guida saranno tralasciati tutti quei

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010

Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003. Excel 2003 Excel 2010 Traccia delle lezioni svolte in laboratorio Excel 2003 Excel 2003 Excel 2010 INTRODUZIONE A EXCEL EXCEL è un programma di Microsoft Office che permette di analizzare grandi quantità di dati (database)

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Desktop Intelligence. Terminologia. strato semantico intelligibile che isola dai problemi tecnici legati al database

Desktop Intelligence. Terminologia. strato semantico intelligibile che isola dai problemi tecnici legati al database Terminologia Universo strato semantico intelligibile che isola dai problemi tecnici legati al database h abbina ai dati del database termini comuni che descrivono l ambiente dell azienda (terminologia

Dettagli

Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS

Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS Realizzare un grafico con Excel è molto semplice, e permette tutta una serie di varianti. Il primo passo consiste nell organizzare

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

SQL Server 2005. Integration Services. SQL Server 2005: ETL - 1. Integration Services Project

SQL Server 2005. Integration Services. SQL Server 2005: ETL - 1. Integration Services Project atabase and ata Mi ni ng Group of P ol itecnico di Torino atabase and ata Mi ni ng Group of P ol itecnico di Torino atabase and data mining group, SQL Server 2005 Integration Services SQL Server 2005:

Dettagli

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013

Compito di Tecnologie Informatiche Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 31/10/2013 Classe 1F 28/11/2013 1- Associa ad

Dettagli

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico

ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE. Servizio INT Sistema Informativo Geografico ISTAT bt.viewer: Basi Territoriali MANUALE UTENTE Servizio INT Sistema Informativo Geografico INDICE Utilizzare il bt.viewer Navigare nella mappa Confrontare foto aeree Tematismi Tematismi: applicare la

Dettagli

EXCEL STRUTTURA ESEMPIO DI FORMULA RIFERIMENTO ALLA CELLA DOVE LAVORO FORMULA INSERITA

EXCEL STRUTTURA ESEMPIO DI FORMULA RIFERIMENTO ALLA CELLA DOVE LAVORO FORMULA INSERITA EXCEL STRUTTURA Excel è un programma che permette di effettuare calcoli, elaborare dati e tracciare efficaci rappresentazioni grafiche. La struttura di un documento di excel si compone di : Cartella di

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it sistemapiemonte Anagrafe Agricola Unica Manuale d'uso sistemapiemonte.it 2 Indice 1 Premessa 3 2 Accesso al servizio 4 2.1 Configurazione minima per l utilizzo 4 2.2 Accesso alla home page del servizio

Dettagli

Corso BusinessObjects SUPERVISOR

Corso BusinessObjects SUPERVISOR Corso BusinessObjects SUPERVISOR Il modulo SUPERVISOR permette di: impostare e gestire un ambiente protetto per prodotti Business Objects distribuire le informazioni che tutti gli utenti dovranno condividere

Dettagli

LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE

LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE LABORATORIO-EXCEL N. 2-3 XLSTAT- Pro Versione 7 VARIABILI QUANTITATIVE DESCRIZIONE DEI DATI DA ESAMINARE Sono stati raccolti i dati sul peso del polmone di topi normali e affetti da una patologia simile

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

www.filoweb.it STAMPA UNIONE DI WORD

www.filoweb.it STAMPA UNIONE DI WORD STAMPA UNIONE DI WORD Molte volte abbiamo bisogno di stampare più volte lo stesso documento cambiando solo alcuni dati. Potremmo farlo manualmente e perdere un sacco di tempo, oppure possiamo ricorrere

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Controllo di Gestione - Guida Operativa

Controllo di Gestione - Guida Operativa Controllo di Gestione - Guida Operativa Il modulo software di Controllo di Gestione, meglio denominato Monitoraggio e Controllo del piano degli obiettivi permette di monitorare, durante l esercizio, gli

Dettagli

ESERCITAZIONE SU ACCESS

ESERCITAZIONE SU ACCESS 214 D. Consoli Esercitazioni di Informatica ESERCITAZIONE SU ACCESS 1) Creare un database MAGAZZINO.mdb con la tabella DEPOSITO di figura assegnando ai campi tipo e dimensione a piacere. 2) Fare diventare

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Manuale dell'utente di Web Intelligence Rich Client

Manuale dell'utente di Web Intelligence Rich Client Manuale dell'utente di Web Intelligence Rich Client BusinessObjects XI 3.1 Service Pack 2 Copyright 2009 SAP BusinessObjects. Tutti i diritti riservati. SAP BusinessObjects e i relativi loghi, BusinessObjects,

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer

MODULO 02. Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Iniziamo a usare il computer MODULO 02 Unità didattica 06 Usiamo Windows: Impariamo a operare sui file In questa lezione impareremo: quali sono le modalità di visualizzazione di Windows come

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com

Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2. A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Moodle 1.5.3+ Breve Guida per il Docente versione 1.2 A cura di Federico Barattini federicobarattini@gmail.com Indice 1.0 Primo accesso in piattaforma...3 1.1 Partecipanti, Login come corsista (per vedere

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Seconda parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Seconda parte AA 2013/2014 STAMPA Quando si esegue il comando FILE STAMPA, Excel manda alla stampante tutte le celle del foglio di lavoro corrente che hanno un contenuto. Il numero

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

GESTIONE DEL DEPOSITO

GESTIONE DEL DEPOSITO Capitolo 12 GESTIONE DEL DEPOSITO Si compone di 3 pannelli; all apertura della pagina principale viene attivato il pannello PORTAFOGLIO che mostra il contenuto e la consistenza del deposito titoli selezionato

Dettagli

GENERAZIONE PREVENTIVI

GENERAZIONE PREVENTIVI GENERAZIONE PREVENTIVI Per la creazione di un nuovo preventivo si fa sempre riferimento ad un Tipo Preventivo, identificato da una certa Sigla. Nell esempio seguente vediamo come il preventivo abbia impostata

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Manuale utente. Versione aggiornata al 29/01/2011

Manuale utente. Versione aggiornata al 29/01/2011 Manuale utente Versione aggiornata al 29/01/2011 Pagina di Login Per utilizzare al meglio GASdotto è raccomandato di usare il browser Mozilla Firefox ; se non è installato sul vostro PC potete scaricarlo

Dettagli

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Sommario Premesse... 1 Presentazione di un report dinamico... 2 Le principali funzionalità dei report dinamici:... 3 Creazione del report dinamico... 3 Creazione

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

Desktop Intelligence Introduzione alle Esercitazioni

Desktop Intelligence Introduzione alle Esercitazioni abaroni@yahoo.com Desktop Intelligence Introduzione alle Esercitazioni 2. Menu Start - DI h è possibile: Creare un nuovo report all'interno di un documento DI facendo clic su Assistente Nuovo report nella

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

(A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA (B) CONOSCENZA E COMPETENZA (C) ESERCIZI DI COMPRENSIONE

(A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA (B) CONOSCENZA E COMPETENZA (C) ESERCIZI DI COMPRENSIONE (A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA Dare una breve descrizione dei termini introdotti: Caselle di testo Caselle di riepilogo Caselle combinate Gruppo di opzioni Pulsanti di comando (B) CONOSCENZA E COMPETENZA

Dettagli

Analisi dei dati di Navision con Excel

Analisi dei dati di Navision con Excel Analisi dei dati di Navision con Excel Premessa I dati presenti nei sistemi gestionali hanno il limite di fornire una visione monodimensionale degli accadimenti aziendali, essendo memorizzati in tabelle

Dettagli

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE

Il foglio elettronico. Excel 2013 3 PARTE Il foglio elettronico Excel 2013 3 PARTE Versione 15/10/2013 Le tabelle PIVOT Tabelle PIVOT Le tabelle pivot sono tabelle interattive che consentono all'utente di raggruppare e riassumere grandi quantità

Dettagli

Il foglio elettronico: Excel

Il foglio elettronico: Excel Il foglio elettronico: Excel Laboratorio di Informatica Corso di Laurea triennale in Biologia Dott. Fabio Aiolli (aiolli@math.unipd.it) Dott.ssa Elisa Caniato (ecaniato@gmail.com) Anno accademico 2007-2008

Dettagli