TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA Ufficio Esecuzioni Immobiliari"

Transcript

1 Nella procedura esecutiva esattoriale N... promossa da EQUITALIA CENTRO S.P.A. (Agente per la Riscossione Tributi della Provincia di Reggio Emilia) nei confronti di PIGNORAMENTO DEL / / R.P. IL GIUDICE DELL ESECUZIONE vista l istanza depositata da Equitalia Centro in data / /, visto ed applicato l art. 80 comma 2 D.P.R. 602/1973, richiamata la circolare di questo Ufficio in data 28/6/2010, DISPONE che, a cura dell Istituto Vendite Giudiziarie di Reggio Emilia, siano eseguiti i seguenti adempimenti pubblicitari relativi agli incanti già fissati: pubblicazione di annuncio sul Bollettino Ufficiale delle Vendite Immobiliari dell I.V.G. (nell edizione del mese di..; in caso di secondo e/o terzo incanto, nell edizione dei mesi successivi nei quali sono state fissate le aste) pubblicazione di estratto della redigenda perizia su un quotidiano locale pubblicazione di estratto della redigenda perizia su un free-press locale pubblicità orientativa (verso i siti Internet qui indicati) sul quotidiano Il Sole 24 Ore pubblicazione di annuncio e della redigenda perizia sui siti Internet e rilevato che nelle procedure esattoriali trovano applicazione le norme ordinarie che non sono derogate dalle disposizioni del D.P.R. 602/1973 e che con questo siano compatibili, rilevato che con il pignoramento il debitore è costituito custode dei cespiti pignorati, ma che la custodia può essere affidata ad un soggetto terzo, ritenuto che la sostituzione nella custodia possa avere utilità per la vendita, consentendo sia una migliore gestione ed amministrazione del compendio pignorato (in particolare quando questo è occupato da terzi), sia un più agevole accesso da parte di eventuali interessati all acquisto, visto ed applicato l art. 559 c.p.c., Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 1

2 NOMINA custode giudiziario dei beni immobili pignorati l Istituto Vendite Giudiziarie di Reggio Emilia, in persona del legale rappresentante. Il Custode dovrà provvedere, secondo quanto previsto dagli artt. 559 e 560 c.p.c.: a verificare facendo accesso all immobile, anche unitamente all ausiliario di seguito nominato lo stato di conservazione e manutenzione del bene svolgendo relazione al Giudice dell Esecuzione su eventuali difformità dalla perizia o su altre difficoltà per la vendita, nonché sullo stato di occupazione, sulle condizioni igienico-sanitarie e sulla regolarità amministrativa dell immobile; a comunicare (quando la situazione lo richieda) per iscritto ai competenti Servizi Sociali il provvedimento di liberazione emesso dal Giudice dell Esecuzione descrivendo le condizioni economico-familiari del/gli occupante/i e ogni altra circostanza utile all adozione dei provvedimenti ritenuti opportuni; a curare l amministrazione dei beni, provvedendo anche a segnalare eventuali necessità di urgente manutenzione ordinaria o straordinaria (e a procedere agli interventi di manutenzione, previa autorizzazione del Giudice dell Esecuzione); all aggiornamento e alla riscossione dei canoni di locazione ovvero di altre somme dovute per l occupazione dell immobile, nonché alla disdetta di tutti i contratti di godimento del bene; a vigilare sulla condotta del/i debitore/i e/o degli altri occupanti l immobile, anche con riguardo all ordine di liberazione impartito dal Giudice; ad installare o sostituire dispositivi di sicurezza, serrature o, comunque, mezzi di tutela ed allarme, al fine di evitare illecite intrusioni nell immobile; a realizzare piccola pubblicità della vendita presso l immobile (affissione di cartelli, comunicazione ai proprietari degli immobili adiacenti ed altre forme pubblicitarie analoghe); a fornire ogni utile informazione (anche telefonica) a eventuali acquirenti sulle modalità di vendita dell immobile, sulle caratteristiche e sulla consistenza del bene e, in genere, sulla vendita giudiziaria, anche formando e ad inviando agli interessati (anche tramite o fax), copia/e dell ordinanza di vendita, della/e relazione/i del custode e della perizia dell ausiliario; a organizzare le visite all immobile da parte degli interessati adottando tutti gli accorgimenti necessari al fine di evitare che gli stessi possano entrare in contatto tra di loro (visite singole e ad Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 2

3 TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA orari differenziati) ed evitando di rivelare ai richiedenti se vi sono (o non vi sono) altre persone interessate e i loro nomi; a fornire agli interessati le indicazioni necessarie per la formulazione dell offerta di acquisto; a prestare assistenza agli interessati all acquisto nell imminenza dell udienza fissata per l esame delle offerte e nel corso di questa e a fornire ai predetti l aggiornamento sullo stato dell immobile; a segnalare a questo Giudice dell Esecuzione eventuali comportamenti del debitore tali da rendere difficoltosa o più onerosa la visita del bene, o comunque ogni circostanza che renda necessario l immediato sgombero dei locali; ad esercitare (previa autorizzazione del Giudice dell Esecuzione e, se necessaria, nomina di un legale) tutte le azioni previste dalla legge e occorrenti per conseguire la disponibilità materiale del compendio pignorato e a curare l esecuzione dell ordine di liberazione anche successivamente alla pronuncia del decreto di trasferimento nell interesse dell aggiudicatario o dell assegnatario salvo che questi non lo esentino; alla rendicontazione trimestrale e finale in ordine all amministrazione e conservazione del bene: nel rendiconto dovrà indicare specificamente, per date e numero, gli accessi effettuati, i sopralluoghi finalizzati all accompagnamento degli interessati all acquisto ed ogni altra attività pertinente, oltre a formare una tabella dei movimenti di cassa redatta secondo lo schema semplice delle entrate ed uscite. Il compenso del custode giudiziario sarà liquidato secondo il disposto del decreto del Ministro della Giustizia del 15 maggio 2009, n. 80. rilevato che agli interessati all immobile devono essere fornite tutte le informazioni sulle caratteristiche del cespite che consentano di valutare la convenienza dell acquisto; rilevato peraltro che il Giudice dell Esecuzione ai fini dell emissione del decreto di trasferimento e per le valutazioni ex art. 586 c.p.c. necessita di informazioni relative alla consistenza del cespite e alla sua regolarità amministrativa; rilevato inoltre che la compiuta informazione dell acquirente sulle caratteristiche del bene sottoposto ad esecuzione forzata rende maggiormente affidabile la vendita; ritenuta la necessità di avvalersi di un ausiliario al fine di acquisire le informazioni suddette; visto l art. 68 c.p.c., Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 3

4 NOMINA ausiliario con l incarico di redigere entro 60 giorni dalla data del pignoramento suindicato (termine massimo non prorogabile) una perizia (secondo lo standard in uso all Ufficio e su cd/dvd in formato.doc) contenente gli elementi indicati dall art. 173-bis disp. att. c.p.c. (1. identificazione del bene: diritto pignorato, indirizzo, superficie complessiva, numero dei vani, estremi catastali, confini; 2. sommaria descrizione del bene: descrizione dell immobile, tipologia del cespite, superficie e composizione interna, condizioni di manutenzione, area di ubicazione; 3. stato di possesso del bene, con l indicazione, se occupato da terzi, del titolo in base al quale è occupato, con particolare riferimento alla esistenza di contratti registrati in data antecedente al pignoramento; 4. esistenza di formalità, vincoli o oneri, anche di natura condominiale, gravanti sul bene, che resteranno a carico dell acquirente, ivi compresi i vincoli derivanti da contratti incidenti sulla attitudine edificatoria dello stesso o i vincoli connessi con il suo carattere storico-artistico; 5. esistenza di formalità, vincoli e oneri, anche di natura condominiale, che saranno cancellati o che comunque risulteranno non opponibili all acquirente; 6. verifica della regolarità edilizia e urbanistica del bene nonché dell esistenza della dichiarazione di agibilità dello stesso e delle certificazioni degli impianti e/o energetiche: conformità/non conformità dello stato di fatto attuale ai progetti approvati e alle discipline urbanistiche, esistenza/inesistenza del certificato energetico, di agibilità o abitabilità, di conformità degli impianti;potenzialità edificatorie del bene, quantificazione approssimativa dei costi necessari per la sanatoria, se possibile, o per la demolizione della parte abusiva). La predetta perizia non dovrà contenere alcuna stima del bene pignorato dato che il prezzo-base è predeterminato ex art. 79 D.P.R. 602/1973. Si segnala all ausiliario che è già nel fascicolo certificazione ipo-catastale dei beni staggiti e si autorizza l ausiliario ad acquisirla per l esecuzione delle operazioni affidate. rilevato che l art. 560 c.p.c. applicabile anche nell esecuzione esattoriale ex art. 49 comma 2 D.P.R. 602/1973 prescrive l emissione di ordine di liberazione al più tardi al momento dell aggiudicazione del bene pignorato; ritenuto il predetto ordine possa essere dato anche nel caso in cui l immobile sia occupato con titolo opponibile alla procedura, ferma restando in tal caso il dovere del custode di azionare il Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 4

5 titolo solo nei confronti di coloro (anche se terzi) che non possono vantare un titolo di detenzione autonomo e opponibile alla procedura; ritenuto che il custode, prima di dare esecuzione all ordine di liberazione o di intraprendere altre azioni, debba richiedere a questo Giudice apposita autorizzazione e nomina di un legale; NON AUTORIZZA L OCCUPAZIONE DELL IMMOBILE E ORDINA al/i debitore/i esecutato/i nonché a qualunque terzo occupi, senza titolo opponibile alla procedura, gli immobili pignorati di consegnare tali beni, liberi da persone e cose, al Custode Giudiziario (il quale, per l espletamento di tutti gli incarichi conferiti, viene espressamente autorizzato ex art. 68 c.p.c. ad avvalersi dell ausilio della Forza Pubblica), al momento dell aggiudicazione definitiva AVVERTE che il presente provvedimento costituisce titolo esecutivo per il rilascio e sarà eseguito a cura del Custode Giudiziario anche successivamente alla pronuncia del decreto di trasferimento nell interesse dell aggiudicatario se questo non lo esenterà (con espresso atto scritto) rilevato che ai sensi dell art. 56 comma 2 D.P.R. 602/1973, il Concessionario deve provvedere al versamento del prezzo riscosso dalla vendita presso la Cancelleria, ritenuto che la disciplina dei depositi giudiziari (richiamata dalla menzionata disposizione) non possa trovare applicazione, sia perché i depositi infruttiferi non esistono più, sia perché la necessità di provvedere al pagamento delle ulteriori spese e la carenza di personale di Cancelleria richiede modalità di gestione incompatibili con i libretti postali e con il sistema dei mandati, rilevato che, in fase di distribuzione del ricavato, le spese per gli adempimenti pubblicitari sono rimborsate in prededuzione al creditore che ha sostenuto i relativi costi e che, perciò può dispensarsi Equitalia Centro dal versamento delle somme spese per perizia, pubblicità e custodia, AUTORIZZA Equitalia Centro a trattenere dall importo che sarà ricavato la somma corrispondente all ammontare delle spese che godono di privilegio assoluto (privilegio ex art c.c.) sostenute per l espropriazione (perizia, pubblicità e custodia) DISPONE che il residuo delle somme ricavate dalla vendita e quelle riscosse dal Custode nel corso dell attività di amministrazione del/i cespite/i siano versate su libretto bancario nominativo, intestato alla Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 5

6 procedura esecutiva ( Esecuzione immobiliare esattoriale nei confronti di nome del/i debitore/i ), vincolato all ordine del Giudice dell Esecuzione del Tribunale di Reggio Emilia e della stessa Equitalia Centro, che sarà aperto presso l istituto di credito Banca Nazionale del Lavoro Sportello presso Palazzo di Giustizia (via Paterlini 1) dall Agente per la Riscossione Tributi. DISPONE che la Cancelleria provveda alla comunicazione (via fax) del presente provvedimento a Equitalia Centro, all ausiliario sopra nominato e all Istituto Vendite Giudiziarie di Reggio Emilia; che l Istituto Vendite Giudiziarie notifichi l ordine di liberazione (previa apposizione della formula esecutiva a cura della Cancelleria) al/i debitore/i esecutato/i e/o ai terzi occupanti gli immobili pignorati senza titolo opponibile alla procedura. Reggio Emilia, Il Giudice dell Esecuzione Dott. Giovanni Fanticini Modello 1.1 Esecuzione Esattoriale Pubblicità, Nomina ausiliario, Nomina custode, Libretto, Ordine di liberazione 6

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI

ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI ADEMPIMENTI DEL DELEGATO NELLE PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI A cura di Dott.ssa Elena Carli e Dott. Massimo Cambi 1 NOTA DEGLI AUTORI Il presente manuale rappresenta la risultanza degli studi e delle

Dettagli

Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari

Tribunale di Bari. Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Bari Procedure relative ai processi di interazione dei Professionisti delegati con la Cancelleria Esecuzioni Immobiliari Deposito e richiesta atti e allegati Sportello Unico Esecuzioni Immobiliari

Dettagli

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello TRIBUNALE DI MATERA SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. Dr. Laura MARRONE Professionista delegato: Avv. Mariano AGRESTI * * * * * - Espropriazione immobiliare n. 94/00 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto

Dettagli

VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA

VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI: A DOMANDA RISPOSTA COME POSSO ESSERE COSTANTEMENTE INFORMATO SULLE VENDITE GIUDIZIARIE DI IMMOBILI? Ci sono essenzialmente tre canali informativi: 1. la stampa (quotidiani,

Dettagli

COMUNICA INDICAZIONI. 2. il prezzo base del bene della prossima vendita è il medesimo dell'ultima vendita andata deserta.

COMUNICA INDICAZIONI. 2. il prezzo base del bene della prossima vendita è il medesimo dell'ultima vendita andata deserta. TRIBUNALE DI LIVORNO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI IL GIUDICE DELL ESECUZIONE COMUNICA a tutte le parti, i loro procuratori e ai delegati alla vendita che, a seguito dell'entrata in vigore del d.l. 83/2015,

Dettagli

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto)

TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE. (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) TRIBUNALE DI CHIETI AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (secondo esperimento con primo ribasso di un quarto) Procedura espropriativa immobiliare n. 150/2012 R.G.E. promossa da EL TANTAWI MONIR MOHAMED Il sottoscritto

Dettagli

Le fasi iniziali del processo esecutivo

Le fasi iniziali del processo esecutivo Capitolo 7 Le fasi iniziali del processo esecutivo Caso 7.1 Quale contenuto ha l elaborato peritale e quali controlli sono demandati alle parti? A norma dell art. 569, comma 1, c.p.c. il giudice, prima

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE I COMPITI DEL CUSTODE DEL COMPENDIO PIGNORATO Allorchè venga nominato un custode del compendio immobiliare pignorato questi provvederà a svolgere i seguenti compiti:

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI

TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI TRIBUNALE DI BENEVENTO UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI AVVISO DI VENDITA Procedura Esecutiva Immobiliare N.07/2010 R.G. Es. G. E Dott. Gaetano D Orsi Il sottoscritta Avv. Carmen Rosita Cecchetti, con domicilio

Dettagli

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di COMO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ********************

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di COMO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ******************** P.I. n. 47146/33/14 SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI della Provincia di COMO Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ******************** AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE ai sensi degli artt.

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

IL RUOLO DEL C.T.U NELLA PROCEDURA DI ESECUZIONE IMMOBILIARE

IL RUOLO DEL C.T.U NELLA PROCEDURA DI ESECUZIONE IMMOBILIARE IL RUOLO DEL C.T.U NELLA PROCEDURA DI ESECUZIONE IMMOBILIARE Intervento Congiunto a cura di: Dott. Giovanni Mottura Dottore Commercialista e Custode Giudiziario Dott. Claudio Miglio Componente della Commissione

Dettagli

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO - MONZA e BRIANZA. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A.

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO - MONZA e BRIANZA. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. P.I. n. 60678/6814 SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI della Provincia di MILANO - MONZA e BRIANZA Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ******************** AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

Dettagli

Gruppo di Lavoro Esecuzioni Immobiliari Tribunale Reggio Calabria LINEE GUIDA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA

Gruppo di Lavoro Esecuzioni Immobiliari Tribunale Reggio Calabria LINEE GUIDA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA Gruppo di Lavoro Esecuzioni Immobiliari Tribunale di Reggio Calabria LINEE GUIDA DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA Coordinatore: Dott. Giuseppe Campagna Componenti: Maurizio Alfieri Antonino Dattola

Dettagli

AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (Art. 78 D.P.R. 29/9/1973 n. 602 come modificato dal D.Lgs. n.46/99 e dal D.Lgs. n.193/01)

AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (Art. 78 D.P.R. 29/9/1973 n. 602 come modificato dal D.Lgs. n.46/99 e dal D.Lgs. n.193/01) Via Giolfino 13 Esente da imposta di bollo e di registro a norma dell'art. 66 del D.Lgs. 13/04/1999 n. 112 AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE (Art. 78 D.P.R. 29/9/1973 n. 602 come modificato dal D.Lgs. n.46/99

Dettagli

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.)

TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA. (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) ESECUZIONE N. 79/07 TRIBUNALE DI SULMONA AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO DELEGATA A PROFESSIONISTA (artt. 569, 576, e 591 bis c.p.c.) Il sottoscritto Avv. Edoardo Di Loreto con studio in Sulmona, Via Giovanni

Dettagli

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico.

T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari. PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari PROCEDURE ESECUTIVE IMMOBILIARI Informazioni per il pubblico. 1. Come si viene a conoscenza delle vendite giudiziarie

Dettagli

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014

LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO. Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 LE NOVITA DEL PROCESSO ESECUTIVO Il Decreto Legge 132/2014 convertito con modifiche dalla legge 162/2014 Le principali novità Iscrizione a ruolo del processo esecutivo per espropriazione (art. 518 co.6)

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 150 del 1 Luglio 2009

Gazzetta Ufficiale N. 150 del 1 Luglio 2009 1 di 6 14/12/2009 17.51 MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Gazzetta Ufficiale N. 150 del 1 Luglio 2009 DECRETO 15 maggio 2009, n. 80 Regolamento in materia di determinazione dei compensi spettanti ai custodi dei

Dettagli

valutazione immobiliare

valutazione immobiliare valutazione immobiliare in ambito giudiziario Relatore: Geom. Dario Mottadelli Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2013 programma PRIMA PARTE (durata 2 ore) SECONDA PARTE (durata 2 ore) introduzione Certificazione

Dettagli

LE ESECUZIONI IMMOBILIARI dopo le varie leggi di riforma del processo civile ed esecutivo in particolare. Parte speciale

LE ESECUZIONI IMMOBILIARI dopo le varie leggi di riforma del processo civile ed esecutivo in particolare. Parte speciale LE ESECUZIONI IMMOBILIARI dopo le varie leggi di riforma del processo civile ed esecutivo in particolare Parte speciale Nel numero precedente abbiamo trattato dell espropriazione forzata in generale ponendo

Dettagli

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ********************

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ******************** P.I. n. 1593/68/12 SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI della Provincia di MILANO Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.p.A. ******************** AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE AL QUARTO INCANTO

Dettagli

FOGGIA TRIBUNA ALE DI ASSICURAZIONI. altresì fin. fabbricato n. 53. In LOTTO N. 2. di maggior. antistante

FOGGIA TRIBUNA ALE DI ASSICURAZIONI. altresì fin. fabbricato n. 53. In LOTTO N. 2. di maggior. antistante TRIBUNA ALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONEE TERRITORIALE DI LUCERA L AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE Procedura esecutiva n. 182/2009 R.G.Es. promossa da SOCIETA REALE MUTUA DI ASSICURAZIONI SI RENDE NOTO che il

Dettagli

LA RIVOLUZIONE NELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI SCHEMA DI RELAZIONE

LA RIVOLUZIONE NELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI SCHEMA DI RELAZIONE SCHEMA DI RELAZIONE La riforma della riforma della riforma : legge 14/5/2005 n. 80 (di conversione del decreto-legge 14/3/2005 n. 35) legge 28/12/2005 n. 263 ( Interventi correttivi alle modifiche in materia

Dettagli

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di TARANTO. Agente della Riscossione: EQUITALIA SUD S.p.A.

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di TARANTO. Agente della Riscossione: EQUITALIA SUD S.p.A. P.I. 106/10/15 SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI della Provincia di TARANTO Agente della Riscossione: EQUITALIA SUD S.p.A. All'Ufficio del Territorio di TARANTO Servizi di Pubblicità Immobiliare Equitalia

Dettagli

I dieci consigli utili per partecipare alle aste immobiliari

I dieci consigli utili per partecipare alle aste immobiliari I dieci consigli utili per partecipare alle aste immobiliari Ecco alcune indicazioni pratiche utili per la corretta partecipazione all asta: è consigliabile rivolgersi per ogni dubbio alla cancelleria

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Tribunale di Napoli Ente Pubblico non Economico P.zza dei Martiri 30-80121 - Napoli - Tel. 081/7643787 - fax 081/2400335 Centro Direzionale

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE TERRITORIALE DI LUCERA

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE TERRITORIALE DI LUCERA TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE TERRITORIALE DI LUCERA AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILE Procedura esecutiva n. 265/11 promossa da M.P.S. Gestione Crediti Banca s.p.a. in nome e per conto della MONTE dei

Dettagli

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012

DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Focus on DECRETO LEGGE N. 83/2015 MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E AL D.L. 179/2012 Luglio 2015 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza Padova redazione@lascalaw.com

Dettagli

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.P.A. ********************

SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI. della Provincia di MILANO. Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.P.A. ******************** P.I. n. 1446/68/12 SERVIZIO DELLA RISCOSSIONE DEI TRIBUTI della Provincia di MILANO Agente della Riscossione: EQUITALIA NORD S.P.A. ******************** AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE AL QUARTO INCANTO

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 130/2008 R.G. Delegato: Notaio Lina Leotta OTTAVO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Lina Leotta, delegato ex art. 591

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AL NUOVO PROCESSO ESECUTIVO.

GUIDA OPERATIVA AL NUOVO PROCESSO ESECUTIVO. n. 5/2015 Roma, novembre 2015 GUIDA OPERATIVA AL NUOVO PROCESSO ESECUTIVO. Approfondimento sulla riforma della giustizia di cui al d.l. 83/2015, convertito dalla L. n. 132/2015. Il D.L. n. 83 del 27 giugno

Dettagli

- BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS

- BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS TRIBUNALE DI VASTO Esecuzione Immobiliare: N 103/2008 N.R.G.Es.IM. Promossa da: - BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A. con sede legale a ROMA, via Veneto n 119 - c/o Avv. LUCIO STENIO DE BENEDICTIS Nei confronti

Dettagli

Copyright Esselibri S.p.A.

Copyright Esselibri S.p.A. Capitolo 1 Depositi giudiziari Sommario 1. Generalità. - 2. Depositanti. - 3. Casi in cui vengono eseguiti i depositi presso gli uffici postali. 4. Il versamento alla cassa depositi e prestiti. - 5. Il

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 560/2008 R.G. Delegato: Notaio Marco Tottolo QUINTO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Marco Tottolo, delegato ex art.

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 491/2010 R.G. Delegato: Notaio Matteo Contento PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Matteo Contento, delegato ex

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA. Ufficio Esecuzioni Immobiliari

TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA. Ufficio Esecuzioni Immobiliari TRIBUNALE DI FOGGIA ARTICOLAZIONE DEL TERRITORIO DI LUCERA Ufficio Esecuzioni Immobiliari AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI Procedura Esecutiva Immobiliare n. 171/2010 R.G.E. promossa dalla Banca Popolare

Dettagli

Regolamento per la definizione agevolata delle entrate tributarie e patrimoniali del Comune

Regolamento per la definizione agevolata delle entrate tributarie e patrimoniali del Comune Regolamento per la definizione agevolata delle entrate tributarie e patrimoniali del Comune Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento, in forza delle disposizioni contenute nell art. 13 L. 27 dicembre

Dettagli

Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano

Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano Dott.ssa Manuela Massenz Giudice della III Sezione Tribunale di Milano IL PROGETTO DI DISTRIBUZIONE Convegno Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano 1 Le esecuzioni immobiliari

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. 5 INDICE SOMMARIO Prefazione........................................................ pag. 5 Costituzione in mora del debitore 1. Lettera di convocazione per tentativo di definizione bonaria...» 21 2. Lettera

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA

AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 438/2008 R.G. Delegato: Notaio Edoardo Bernini TERZO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Edoardo Bernini, delegato ex

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO REDATTA AI SENSI DELL ART. 173 BIS DISP. ATT. C.P.C. TRIBUNALE DI NAPOLI V SEZ. CIVILE - ESPROPRIAZIONI PROCEDURA ESPROPRIATIVA N. 497/04 R.G.E. UNICREDIT BANCA

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DISEGNO DI LEGGE. d iniziativa del senatore MAZZATORTA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 18 MAGGIO 2009

DISEGNO DI LEGGE DISEGNO DI LEGGE. d iniziativa del senatore MAZZATORTA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 18 MAGGIO 2009 Legislatura 16º - Disegno di legge N. 1569 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore MAZZATORTA COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 18 MAGGIO 2009 Istituzione della professione di ufficiale giudiziario; delega

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE ALLEGATO AL VERBALE DELL UDIENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE PROCEDURA N R.G.E. PROCEDIMENTO DI DIVISIONE N. I L G I U D I C E Visto il provvedimento reso all udienza del nella procedura esecutiva

Dettagli

TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA TRIBUNALE DI FOGGIA PROCEDURA ESECUTIVA IMMOBILIARE R.G. ES. N. 444/09 AVVISO DI VENDITA La sottoscritta avv. Claudia D Arcangelo, con studio in Foggia alla Piazza Umberto Giordano 13/C, nominata professionista

Dettagli

TRIBUNALE DI MACERATA 113 / 2011 *************** MPS

TRIBUNALE DI MACERATA 113 / 2011 *************** MPS TRIBUNALE DI MACERATA Procedimento esecutivo immobiliare 113 / 2011 promosso da *************** MPS Gestione Crediti Banca SACF *************** AVVISO DI VENDITA Tutte le attività che, a norma degli artt.

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE III - ESECUZIONI R.G.E. N 682/2011 G.E. Dott.ssa FERRARI Anna PROMOSSO DA : UNICREDIT MANAGEMENT BANK SPA CONTRO : MEHMOOD TARIQ CONSULENZA TECNICA D UFFICIO C.T.U.

Dettagli

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari

Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari Proc. esecutiva immobiliare n. * R.G. Es. Promossa da * nei confronti di * T R I B U N A L E D I C A T A N I A Sezione Sesta civile Ufficio esecuzioni immobiliari Il giudice dell esecuzione, Letti gli

Dettagli

2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO

2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO 2 a PARTE REDAZIONE DI UN PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE DELL ATTIVO 1 TRIBUNALE DI VARESE FALLIMENTO SOCIETA R. F. N... PROGRAMMA DI LIQUIDAZIONE (art. 104 ter L.F.) GIUDICE DELEGATO: CURATORE:. SENTENZA DICHIARATIVA

Dettagli

AVVOCATO SIMONA ROMEO

AVVOCATO SIMONA ROMEO TRIBUNALE DI SALERNO Sezione di Eboli Procedura esecutiva N. 1/09 R.G.E., promossa da C.R.A. Banca di Credito Cooperativo di Battipaglia S.c.r.l. AVVISO DI VENDITA La sottoscritta avv. Simona Romeo, professionista

Dettagli

Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI

Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRENTO TRIBUNALE CIVILE DI TRENTO Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI FORMA DEL PIGNORAMENTO L atto di pignoramento deve contenere l avvertimento al debitore che, se intende

Dettagli

PROPOSTA DI PROTOCOLLO

PROPOSTA DI PROTOCOLLO PROPOSTA DI PROTOCOLLO PER I PROCEDIMENTI DI COMPETENZA DEL TRIBUNALE ORDINARIO E RIGUARDANTI MINORI IN MATERIA DI SEPARAZIONE E DIVORZIO GIUDIZIALE, MODIFICA GIUDIZIALE DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE

Dettagli

- 2 - Prezzo base Euro 97.000,00.

- 2 - Prezzo base Euro 97.000,00. TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 359/2009 R.G. Delegato: Notaio Matteo Contento PRIMO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Matteo Contento, delegato ex

Dettagli

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE

PR. SCADENZA ADEMPIMENTO NOTE COMMISSIONE PROCEDURE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI DEL CURATORE 1 Entro 30 gg. dalla Comunicare all Agenzia delle Entrate la dichiarazione di fallimento sentenza di con modello di variazione dati (art. 35 Dpr 633/72). fallimento

Dettagli

www.fallimentitribunalemilano.net Tribunale di Milano - Sez.fallimentare

www.fallimentitribunalemilano.net Tribunale di Milano - Sez.fallimentare Tribunale di Milano - Sez.fallimentare ORDINANZA DI VENDITA DI IMMOBILI CON INCANTO Il GIUDICE DELEGATO Dott.ssa Francesca Mammone, vista l'istanza che precede presentata dal curatore del fallimento dott.

Dettagli

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali

Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Giornata di formazione sulla vendita competitiva a mezzo asta notarile telematica nelle procedure concorsuali Firenze, martedì 26 maggio 2015 Università degli Studi di Firenze - Scuola di Economia e Management

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA A N E A D ASSOCIAZIONE NOTARILE ESECUZIONI E ATTIVITA DELEGATE sede legale: via Carducci, 13-38068 Rovereto (TN) uffici: TRIBUNALE DI ROVERETO, Corso A. Rosmini, 65 tel. 0464/750120 c.f. e p.iva 02261970228

Dettagli

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.

INDICE - SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c. INDICE - SOMMARIO CAPITOLO PRIMO IL TITOLO ESECUTIVO (artt. 474 475 476 478 c.p.c.) 1. Il titolo esecutivo... Pag. 1 CAPITOLO SECONDO IL PRECETTO (artt. 477 479 480 481 482 c.p.c.) 1. Il precetto... Pag.

Dettagli

TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare

TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare TRIBUNALE DI GENOVA Sezione Fallimentare *** AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto dott. Roberto Bozzo, curatore del fallimento Immobiliare e Sviluppo srl, visti gli atti ed in particolare la relazione dell

Dettagli

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI

- A. Torcini Adempimenti fiscali del Curatore fallimentare - ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE. A cura di Alessandro TORCINI ADEMPIMENTI FISCALI DEL CURATORE FALLIMENTARE A cura di Alessandro TORCINI 1 ADEMPIMENTI FISCALI INIZIALI predisporre i registri IVA entro 30 giorni dalla notifica, comunicare all Agenzia delle Entrate

Dettagli

Indice. dott. Mauro Pasquali. Diritti riservati

Indice. dott. Mauro Pasquali. Diritti riservati Relatore: Mauro Pasquali dottore commercialista revisore contabile componente della Commissione Esecuzioni Mobiliari e Immobiliari dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma

Dettagli

RECUPERO CREDITI DERIVANTI DA CANONI DI LOCAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE

RECUPERO CREDITI DERIVANTI DA CANONI DI LOCAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE RECUPERO CREDITI DERIVANTI DA CANONI DI LOCAZIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE La mancata richiesta del canone di locazione alla naturale scadenza da parte del titolare del diritto di credito è elemento

Dettagli

TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI

TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI TRIBUNALE DI MILANO 3 Sezione Civile - Esecuzioni Immobiliari Giudice dell Esecuzione Dott.ssa Anna FERRARI Nel Giudizio Esecutivo Immobiliare RGE N. 3604/2010 delegato, per le operazioni di vendita, all

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI

TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI TRIBUNALE ORDINARIO DI TIVOLI - AVVISO DI VENDITA ALL ASTA - Esecuzione Immobiliare N. 3164/2008 R.G.E. - Dott.ssa Coccoli Il sottoscritto Dott. Raffaele Casertano, Notaio in Guidonia Montecelio, delegato

Dettagli

2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI

2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI 2 CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER L ATTIVITÀ DEL C USTODE G IUDIZIARIO NELLE E SECUZIONI I MMOBILIARI L Ordine dei Dottori, per il tramite della Commissione Esecuzioni Mobiliari ed Immobiliari, in collaborazione

Dettagli

DEL NOTAIO DELEGATO SETTIMO ESPERIMENTO DI VENDITA

DEL NOTAIO DELEGATO SETTIMO ESPERIMENTO DI VENDITA TRIBUNALE DI TREVISO AVVISO DI VENDITA DEL NOTAIO DELEGATO Esecuzione n. 127/2008 R.G. Delegato: Notaio Marco Tottolo SETTIMO ESPERIMENTO DI VENDITA Il sottoscritto Notaio Marco Tottolo, delegato ex art.

Dettagli

II processo esecutivo immobiliare

II processo esecutivo immobiliare -" -»-/ ' > Antonio Donvito II processo esecutivo immobiliare Aggiornato alla legge 14 maggio 2005, n. 80 v -V G. Giappichelli Editore - Torino Indice Prefaztone XV Parte Prima 1 il pignoramento immobiliare

Dettagli

TRIBUNALE DI LANCIANO

TRIBUNALE DI LANCIANO TRIBUNALE DI LANCIANO AVVISO DI VENDITA ESECUZIONE IMMOBILIARE NRGE 84/2007 -SETTIMO ESPERIMENTO- L Avv. Camillo Colaiocco con studio in Lanciano alla Via Floraspe Renzetti n.29, delegato ai sensi dell

Dettagli

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014)

TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014) TABELLA CONTRIBUTO UNIFICATO (AGGIORNATA A LUGLIO 2014) CAUSE CON VALORE DETERMINATO, Locazione procedimento di determinazione del canone, Comodato, Occupazione senza titolo, Impugnazioni delibere condominiali,

Dettagli

TRIBUNALE DI PIACENZA. Esecuzione immobiliare nr. 152/12 R.E. Promossa da: ITALFONDIARIO S.P.A. mandataria di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza

TRIBUNALE DI PIACENZA. Esecuzione immobiliare nr. 152/12 R.E. Promossa da: ITALFONDIARIO S.P.A. mandataria di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza TRIBUNALE DI PIACENZA Esecuzione immobiliare nr. 152/12 R.E. Promossa da: ITALFONDIARIO S.P.A. mandataria di Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza Contro: Riva Primo Riva Gianfranco Oggetto: Stima di

Dettagli

Esecuzioni immobiliari e mobiliari: nuove competenze per Commercialisti ed Avvocati

Esecuzioni immobiliari e mobiliari: nuove competenze per Commercialisti ed Avvocati ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI IVREA - PINEROLO - TORINO Esecuzioni immobiliari e mobiliari: nuove competenze per Commercialisti ed Avvocati ESTRATTO GRATUITO 1 Esecuzioni

Dettagli

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA

3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA 3. CARTELLE DI PAGAMENTO E MEZZI DI RISCOSSIONE COATTIVA >> LA RISCOSSIONE MEDIANTE CARTELLA L Agenzia delle Entrate svolge l attività di riscossione nazionale dei tributi tramite la società per azioni

Dettagli

Schema della procedura d esecuzione

Schema della procedura d esecuzione Schema della procedura d esecuzione Soggetto responsabile per la fase Creditore Debitore Ufficio d esecuzione Giudice P I G N O R A M E N T O E S E C U Z I O N E Pagamento Avviso di pignoramento Esecuzione

Dettagli

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE

CONTRATTO TIPO AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE CONTRATTO TIPO di AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE 1 CONTRATTO DI AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE Il condominio sito in via.. codice fiscale.., nella persona del sig.., delegato alla sottoscrizione del presente

Dettagli

TRIBUNALE DI COMO. Fallimento: PREMIUM S.a.s. di D. ROSSI e C. con sede in. Lasnigo, Via Cassina n. 5, C.F. 01959080134 nonchè del socio

TRIBUNALE DI COMO. Fallimento: PREMIUM S.a.s. di D. ROSSI e C. con sede in. Lasnigo, Via Cassina n. 5, C.F. 01959080134 nonchè del socio TRIBUNALE DI COMO Fallimento: PREMIUM S.a.s. di D. ROSSI e C. con sede in Lasnigo, Via Cassina n. 5, C.F. 01959080134 nonchè del socio accomandatario Rossi Dario, nato a Milano il 02/02/1957, residente

Dettagli

L ESECUZIONE ESATTORIALE

L ESECUZIONE ESATTORIALE L ESECUZIONE ESATTORIALE CONVEGNO DEL 22 OTTOBRE 2010 PORDENONE Fabio Gallio - Avvocato e Dottore Commercialista in Padova e-mail: fgallio@terrineassociati.com Federico Terrin - Avvocato Tributarista in

Dettagli

Il custode delegato. nelle esecuzioni immobiliari

Il custode delegato. nelle esecuzioni immobiliari ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI VITERBO Il custode delegato nelle esecuzioni immobiliari COMMISSIONE STUDIO AREA GIUDIZIARIA ESECUZIONI IMMOBILIARI Presidente Dott. Marco Santoni

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione...

INDICE SOMMARIO. Introduzione... SOMMARIO Introduzione... XV CAPITOLO 1 LA FORMA DEL PIGNORAMENTO 1. Come si articola la disciplina di riferimento... 2 2. Alcune osservazioni sul dato positivo... 5 3. L atto di pignoramento presso terzi...

Dettagli

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014

COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 COMUNICAZIONI RELATIVE ALLA RIFORMA DEL PROCESSO ESECUTIVO D.L.132/2014 Con l entrata in vigore della riforma del processo esecutivo ex D.L. 132/2014, limitatamente agli aspetti pratici e in attesa di

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA

TRIBUNALE ORDINARIO DI ROVERETO AVVISO DI VENDITA A N E A D ASSOCIAZIONE NOTARILE ESECUZIONI E ATTIVITA DELEGATE sede legale: via Carducci, 13-38068 Rovereto (TN) uffici: TRIBUNALE DI ROVERETO, Corso A. Rosmini, 65 tel. 0464/750120 c.f. e p.iva 02261970228

Dettagli

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno).

FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). Esecuzione immobiliare n. 71/11... FIGG. 5: Vedute interne dell appartamento (cucina al piano terreno). FIGG. 6: Vedute interne dell appartamento (scala collegamento P.terra-P.Primo). Esecuzione immobiliare

Dettagli

ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare: N 75/2013 R.G.Es.

ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI. Esecuzione Immobiliare: N 75/2013 R.G.Es. TRIBUNALE DI SULMONA ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI Esecuzione Immobiliare: N 75/2013 R.G.Es. Promossa da: BANCA DEL FUCINO S.p.A. Creditore procedente, rappresentato dall Avv. Zambelli Massimo, Via A. De

Dettagli

Servizio di riscossione coattiva in gestione diretta

Servizio di riscossione coattiva in gestione diretta Servizio di riscossione coattiva in gestione diretta Comune di Firenze Linea Comune Spa Alessandro Petretto Firenze, 13 dicembre 2013 1 Normativa ed indirizzi di riferimento base D.L.13 maggio 2011 n 70

Dettagli

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI

AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Direzione Regionale Toscana Agente della riscossione per la Provincia di Arezzo Pratica n. 1623 AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI Equitalia Centro SpA, quale Agente della Riscossione per la Provincia di Arezzo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI

REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI REGOLAMENTO PER IL CONDONO DEI TRIBUTI LOCALI Ambito di applicazione Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento, in forza delle disposizioni contenute nell art. 13 della legge n. 289 del 27 dicembre 2002,

Dettagli

Progetto di graduazione e di distribuzione nelle procedure esecutive immobiliari

Progetto di graduazione e di distribuzione nelle procedure esecutive immobiliari Gruppo di Lavoro Area Tribunale e funzione ausiliaria del Commercialista Progetto di graduazione e di distribuzione nelle procedure esecutive immobiliari Via R. Livatino, 3 42124 Reggio Emilia Pec fondazioneodcec.re@legalmail.it

Dettagli

Per le società a responsabilità limitata prive di organo di controllo contabile:

Per le società a responsabilità limitata prive di organo di controllo contabile: ALL. 4 Ad Equitalia Sportello di. ISTANZA DI RATEAZIONE AI SENSI DELL ART. 19 DPR N. 602/1973 COSI COME MODIFICATO DALL ART. 1, COMMA 2, DEL D.L. N. 16/2012 SOCIETÀ DI CAPITALI / SOCIETÀ COOPERATIVE /

Dettagli

LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA

LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA COMUNE DI PRIOLO GARGALLO Provincia di Siracusa Assessorato Bilancio - Finanze - Tributi AGENTE DELLA RISCOSSIONE Provincia di Siracusa LO SPORTELLO D INFORMAZIONE AL CITTADINO DELLA SERIT SICILIA >> >>

Dettagli

Commissione Funzioni Giudiziarie

Commissione Funzioni Giudiziarie II^ edizione anno 2014 1 presentano la seconda edizione del FINALITA DEL CORSO Il Corso si propone l obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni teoriche e gli strumenti pratico-operativi necessari

Dettagli

1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE

1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE Protocollo PCT di Reggio Emilia 1 ESECUZIONI MOBILIARI TELEMATICHE 1.1 Premessa Per effetto dell art.16 bis, 3 comma, del D.L. n.179/2012, conv. con modifiche nella L. 24.12.2012, n. 228 e dell'art. 44

Dettagli

LA RISCOSSIONE COATTIVA NEL DOPO EQUITALIA: BUONE PRATICHE E POSSIBILI

LA RISCOSSIONE COATTIVA NEL DOPO EQUITALIA: BUONE PRATICHE E POSSIBILI LA RISCOSSIONE COATTIVA NEL DOPO EQUITALIA: BUONE PRATICHE E POSSIBILI SCENARI OPERATIVI Dott. M. Lendaro Dirigente Servizio Entrate Comune di Novara Mercoledì 20 febbraio 2013 Palazzo delle Stelline -

Dettagli

fiscali relatore dott. Antonio Griner Commercialista in Andria Trani 8 giugno 2013

fiscali relatore dott. Antonio Griner Commercialista in Andria Trani 8 giugno 2013 Il custode giudiziario: obblighi e adempimenti fiscali relatore dott. Antonio Griner Commercialista in Andria Trani 8 giugno 2013 Il custode ha l obbligo di amministrare e gestire i beni pignorati compresi

Dettagli

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott.

TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx. Giudice Delegato: Dott. Paolo Bonofiglio Curatore: Dott. ASSOCIAZIONE NOTARILE PER LE PROCEDURE ESECUTIVE VIA UGO LA MALFA, 4 25124 - BRESCIA Tel.: 030.22.28.49 - Fax.: 030.22.42.37 TRIBUNALE DI BRESCIA FALLIMENTO n. 224/09 (pr. 147/12) xxxx Giudice Delegato:

Dettagli

TRIBUNALE DI UDINE ATTO DI INTEGRAZIONE AL PIANO E PRODUZIONI DOCUMENTALI EX ART. 162 L.F. p r e m e s s o:

TRIBUNALE DI UDINE ATTO DI INTEGRAZIONE AL PIANO E PRODUZIONI DOCUMENTALI EX ART. 162 L.F. p r e m e s s o: TRIBUNALE DI UDINE ATTO DI INTEGRAZIONE AL PIANO E PRODUZIONI DOCUMENTALI EX ART. 162 L.F. per: COOPCA SOCIETA COOPERATIVA CARNICA DI CONSUMO, con l avv. Giuseppe Campeis (d ora innanzi anche la Società

Dettagli

Il Ministro dell economia e delle finanze

Il Ministro dell economia e delle finanze Il Ministro dell economia e delle finanze Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642, e successive modificazioni ed integrazioni recante la disciplina dell imposta di bollo;

Dettagli

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO

RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA DI UFFICIO Dott. arch. Giovanni Neri Consulente Tecnico di Ufficio Via Botteghelle, 448-80147- Napoli tel.- fax 081 5615165 cell. 339 7567147 TRIBUNALE DI NAPOLI 5^ Sezione Civile - Espropriazioni Giudice dell Esecuzione

Dettagli

CONVENZIONE PER LA RISCOSSIONE ATTRAVERSO RUOLO CON PREVENTIVA PROCEDURA PRE-COATTIVA MEDIANTE GESTIONE INTEGRATA AVVISI (GIA) *****

CONVENZIONE PER LA RISCOSSIONE ATTRAVERSO RUOLO CON PREVENTIVA PROCEDURA PRE-COATTIVA MEDIANTE GESTIONE INTEGRATA AVVISI (GIA) ***** Allegato delibera G.C. n 82 del 16.06.2011 CONVENZIONE PER LA RISCOSSIONE ATTRAVERSO RUOLO CON PREVENTIVA PROCEDURA PRE-COATTIVA MEDIANTE GESTIONE INTEGRATA AVVISI (GIA) ***** L anno 2011, il giorno del

Dettagli

TRIBUNALE DI BELLUNO. Informazioni Vendite Giudiziarie

TRIBUNALE DI BELLUNO. Informazioni Vendite Giudiziarie TRIBUNALE DI BELLUNO Informazioni Vendite Giudiziarie Domande Frequenti Cosa sono le vendite giudiziarie? Le vendite giudiziarie derivano da procedure attivate presso i Tribunali al fine di ricavare determinate

Dettagli

Principi generali in tema di esecuzione forzata

Principi generali in tema di esecuzione forzata Corso Principi generali in tema di esecuzione forzata Modena, dal 10 al 18 ottobre 2014 Programma I INCONTRO 10 ottobre Titolo esecutivo Caratteristiche del titolo esecutivo; Certezza, liquidità, esigibilità

Dettagli