Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma"

Transcript

1 Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi fornitur),anch di intrss rgional, in tutti i sttori dll'ordinamnto (ordinari, spciali, sclusi). Vigilanza sull'ossrvanza dlla disciplina lgislativa rgolamntar vignt. Vigilanza sui contratti sclusi a vigilanza controllo vigilanza controllo vigilanza il potr dscrizion attività Esrcizio di potri ispttivi (richist a s.a., o.. ogni altra p.a. nt, di documnti, informazioni chiarimnti; ispzioni; prizi, analisi conomich statistich nonch' consultazion di sprti; ausilio dl Corpo dlla Guardia di Finanza) pr vrificar l'ossrvanza di principi di conomicita', fficacia, tmpstivita', trasparnza corrttzza dll gar di appalto, di tutla dll piccol mdi imprs attravrso adguata suddivision dgli affidamnti in lotti funzionali di conomica d fficint scuzion di contratti, nonch' il risptto dll rgol dlla concorrnza nll singol procdur di gara. Vrifica, anch con indagini campionari, la rgolarita' dll procdur di affidamnto Vrifica la lgittimita' dlla sottrazion al codic il risptto di principi rlativi ai contratti 1

2 Lgg Art. 6, comma 7, ltt.c d) Art. 6, comma 7, ltt. Art. 6, comma 7, ltt.f Art. 6, comma 7, ltt.g Art. 6, comma 7, ltt.h Art. 6, comma 7, ltt. i Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sull'conomicita' di scuzion di contratti pubblici d accrtamnto di prgiudizio pr il pubblico rario sgnalazion al Govrno al Parlamnto di gravi inossrvanz o di applicazion distorta dlla tiva sui contratti pubblici Formulazion al Govrno di propost di modifica dlla lgislazion sui contratti pubblici Formulazion al Ministro dll infrastruttur propost pr la rvision dl rgolamnto Prsntazion di una rlazion annual invio al Parlamnto d al govrno Dirzion, vigilanza controllo su Ossrvatorio a controllo vigilanza controllo sgnalazi on indirizzo indirizzo Rportin g istituzion al analisi vigilanza dl mrcato di contratti pubblici il potr dscrizion attività sclusi. Formulazion propost Formulazion propost Prdisposizion invio al Govrno al Parlamnto di una rlazion con individuazion di disfunzioni riscontrat nl sttor di contratti pubblici Raccolta d laborazion dati a supporto dll'attività di vigilanza 2

3 Lgg d.p.r. 207/2010 Art. 6, comma 7, ltt.l Art. 6, comma 11 Art.74, comma 2 4 Art. 38, comma 1 tr Art. 48, comma 1 Art. 6, comma 11 Art. 6, comma 7, ltt.m art. 40, comma 3 art. 40, Potri/ funzioni attribuiti dalla Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Vigilanza sul sistma di qualificazion a sanzionat oria sanzionat oria sanzionat oria autorizzat oria, di monitora ggio, vigilanza il potr dscrizion attività Irrogazion di sanzioni amministrativ pcuniari nl caso di rifiuto o omission o falsità nl fornir quanto richisto (documnti /o informazioni); in caso di inadmpimnto anch sospnsion dll'attstazion pr un priodo di un anno,o anch la dcadnza. Iscrizion nl casllario informatico sospnsion dalla partcipazion all procdur di affidamnto fino ad un anno. Potr di irrogazion sanzioni pcuniari con iscrizion nl casllario informatico sospnsion dalla partcipazion all procdur di affidamnto fino ad un anno, in sguito a sgnalazion dlla stazion appaltant sul controllo dl posssso di rquisiti di carattr spcial. Vigilanza costant sia sull SOA, dal rilascio dll'autorizzazion inizial allo svolgimnto dll attività di qualificazion, con potr di irrogazion sanzioni pcuniari d intrdittiv, fino alla 3

4 Lgg comma 9 tr art. 40, comma 4, ltt. h art. 40, comma 9 bis Art. 6, comma 7, ltt.n Art. 6, comma 13 Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sul sistma di qualificazion Potr di irrogazion sanzioni pcuniari Formulazion di parr non vincolant rlativamnt a qustioni insort durant lo svolgimnto dll procdur di gara Funzioni ispttiv, potr di accrtamnto irrgolarita' a rprssiva monitora ggio, vigilanza divulgativ a sanzionat oria consultiv a impulso di rfrto il potr dscrizion attività dcadnza dll autorizzazion, sia sulla lgittimità dll attstazioni mss, con potri di annullamnto, in caso di inrzia dll Soa, dgli attstati di qualificazion, rilasciati in diftto di prsupposti, nonch' di sospnsion, in via cautlar. Formazion consrvazion di lnchi, su bas rgional, di soggtti ch hanno consguito la qualificazion, rsi pubblici pr il tramit dll'ossrvatorio. Irrogazion sanzioni pcuniari pr violazion da part Soa di consrvazion documntazion d atti utilizzati pr rilascio attstazioni istruttoria, con risptto di principi dl giusto procdimnto formulazion di una ipotsi di soluzion alla qustion prospttata Trasmission atti rilivi agli organi di controllo, agli organi giurisdizionali, in caso di prgiudizio pr il 4

5 Lgg Art. 6 bis, comma 1 Potri/ funzioni attribuiti dalla Gstion banca dati contratti pubblici a controllo attravrso la crazion gstion di un sistma cntralizz ato di vrifica rquisiti concorr nti, con complta dmatria lizzazion dlla documn tazion d accntra mnto smplific azion di tutt l procdur il potr dscrizion attività pubblico rario, alla procura gnral dlla Cort di conti. Raccolta d intgrazion di tutti i dati concrnnti i contratti pubblici trasmssi dall Stazioni Appaltanti (informazioni rlativ all amministrazioni aggiudicatrici all gar d appalto indtt tutta la documntazion comprovant il posssso di rquisiti di carattr gnral, tcnico-organizzativo d conomico-finanziario pr la partcipazion all gar ch, tramit il sistma AVC-PASS (Authority Virtual Company Passport, istituito con il d.l. 5/2012 Smplifica Italia ) consnt la vrifica dgli stssi rquisiti da part dll s.a., con smplificazion amministrativa con riduzion di costi di partcipazion). 5

6 Lgg d.lgs. n. 163/2006 d.lgs. n. 163/2006 d.lgs. n. 163/2006 Art. 6 bis, comma 2 art. 7, comma 4 ltt. a) art. 7, comma 4 ltt. b) c) art. 7, comma 4 ltt. d) art. 7, comma 4 ltt. da ltt. ) a ltt. i) art. 7, comma 4 Potri/ funzioni attribuiti dalla Dtrminazion dati pr i quali è obbligatorio insrimnto nlla banca dati contratti pubblici Raccolta d laborazion gstion ragionata dati Dtrminazion standardizzati costi Pubblicazion programmi trinnali lavori pubblici Prdisposizion strumnti informatici, pubblicazion di dati rlazioni informativ Rdazion prosptti statistici pr la Commission uropa pr tutti a di controllo. indirizzo rgolazio n monitora ggio vigilanza rgolazio n divulgativ a gstion informati ca, di informazi on pubblicità informazi il potr dscrizion attività Raccolta d laborazion dati informativi concrnnti i contratti pubblici concrnnti sia la fas dll'affidamnto ch qulla scutiva Dtrminazion annual di costi standardizzati su tipo di lavoro, srvizio o fornitura, in rlazion a spcifich ar trritoriali Mssa a disposizion, nll'ambito di un sistma a rt, dgli atti programmatori rlativi ai lavori pubblici. Acquisizion di informazioni in tmpo ral sui contratti pubblici; accsso gnralizzato, anch pr via informatica, ai dati raccolti, pubblicità dati con formazion archivi di sttor 6

7 Lgg Non c'è una spcifica ltt. l) art. 7, comma 5 art. 7, comma 10 art. 8, comma 5 art. 45, comma 2 comma 5 Potri/ funzioni attribuiti dalla a i contratti pubblici ai snsi dll'art. on codic statistica propdutica a indirizzo dtrminazion costi standardizzati divulgativ a Gstion tnuta casllario informatico dll imprs qualificat Prdisposizion di dtrminazioni, atti di sgnalazion lin guida Prdisposizion di dlibr rlativ a qustioni di intrss gnral Crtificazion lnchi ufficiali di fornitori o prstatori di srvizi pubblicazion mramn t scutiva indirizzo rgolazio n attività di rgolazio n attività di crtificazi on di pubblicaz il potr dscrizion attività Rilvazion, laborazion przzi di mrcato di principali bni srvizi pubblicazion su G.U. Insrimnto di dati in bas a sgnalazioni prvnut, riguardanti i rquisiti di ordin gnral dgli opratori conomici, la loro capacità tcnica attravrso i crtificati di scuzion lavori mssi dall stazioni appaltanti o gli attstati di qualificazion gstiti dall SOA. Crtificazion di iscrizion di un prstator di srvizi o di un fornitor in uno dgli lnchi ufficiali ch costituisc prsunzion 7

8 Lgg Art. 49, comma3 Art.6, comma 11 Art.50, comma 2 art. 64, comma 4- bis art. 69, comma 4 art. 74, comma 2bis art.242, comma 3 art. 251 bis, Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su avvalimnto Prdisposizion di modlli (bandi - tipo) Formulazion di parr su condizioni particolari Formulazion di parr su modlli di dichiarazion sostitutiva Nomina componnti consiglio camra arbitral pr i contratti pubblici Obblighi di comunicazion di informazion alla Commission a il potr dscrizion attività ion d'idonita' alla prstazion pubblicazion sul casllario informatico dll'autorita'. vigilanza rprssiva attività di rgolazio n consultiv a consultiv a confrim nto incarico consultiv Potri sanzionatori in caso di dichiarazioni di avvalimnto mndaci con potr di sospnsion dll'attstazion SOA sia ni confronti dlla imprsa ausiliaria sia dll'imprsa ausiliata, pr un priodo da si msi a tr anni Dtrminazion di schmi di bandi di gara cui l stazioni appaltanti possano far rifrimnto in sd di indizion dll rlativ procdur dl quadro giuridico di rifrimnto sulla bas dl qual rdigr la documntazion di gara Pronuncia ntro trnta giorni sulla compatibilita' con il diritto comunitario. Nomina componnti consiglio arbitral sclta Prsidnt Fornisc alla Prsidnza dl Consiglio di Ministri - 8

9 Lgg d.p.r. 207/2010 L.n.136/2010 L.n.136/2010 d.lgs. 229/2011 D.L. 98/2011 Potri/ funzioni attribuiti dalla a il potr dscrizion attività comma 6 dll'union uropa a Dipartimnto pr l politich comunitari informazioni sul funzionamnto dll procdur nazionali di ricorso pr la Commission uropa art.269, comma 7 art. 3, comma 5 art. 1, comma 1 ltt.d) art. 17, co. 1 ltt. a) primo priodo Dsignazion prito pr stima danno progttista Tracciabilità di flussi finanziari Attribuzion dl CIG (codic idntificativo gara) Dtrminazion CUP Elaborazion przzi di rifrimnto, comprsi qulli prvisti in convnzioni CONSIP, attività di nomina rgolazio n attività finalizzat a alla vigilanza Monitora ggio sullo stato di attuazion dll opr pubblich rgolazio n Sclta di prito da lnco tnuto da camra arbitral Individuazion di indicazioni attuativ dlla tiva Attribuzion dl CIG (codic idntificativo gara) ch consnt l idntificazion dll procdur di gara. Rifrimnto pr il tracciamnto di flussi finanziari dall amministrazioni pubblich vrso gli opratori conomici di mrcato Monitoraggio rgolamntazion dlla spsa pubblica 9

10 Lgg l.190/2012 d.l. n. 179/2012 convrtito con lgg n. 221/2012 d.l. n. 179/2012 convrtito con lgg n. 221/2012 dl 66/2014 art. 9 art. 1, comma 15 art. 33-tr, comma 1 art. 33-tr, comma 2 Potri/ funzioni attribuiti dalla nonché di dispositivi mdici di farmaci pr uso ospdaliro, dll prstazioni di srvizi sanitari non sanitari. Dtrminazion schma tipo su costi unitari di ralizzazion dll opr pubblich. Gstion Anagraf Unica dll Stazioni Appaltanti (AUSA), prsso BDNCP Gstion Anagraf Unica dll Stazioni Appaltanti (AUSA), prsso BDNCP Formulazion parr soggtti aggrgatori a rgolazio n cnsimn to dll stazioni appaltanti indirizzo rgolazio n consultiv a il potr dscrizion attività Insrimnto di informazioni sui soggtti classificati com stazioni appaltanti, sulla bas dll quali dfinir modlli di classificazion dll stss s.a. analogamnt all imprs. Dtrminazion di modalità oprativ di funzionamnto dll'ausa. Elaborazion di modlli di classificazion dll stazioni appaltanti Lgg n. 190/2012 Art. 1, comma 2, lttra a) Collaborazion con i parittici organismi straniri, con l organizzazioni rgionali intrnazionali Coprazi on intrnazio nal nazional collgial in Instaurazion di rlazioni con l autorità omologh di altri Pasi al fin di condividr informazioni, mtodologi pratich nl campo dlla prvnzion contrasto dlla corruzion. Partcipazion, in rapprsntanza 10

11 Lgg L. n. 190/2012 D.l. n. 90/2012 (conv. con mod. l. n. 114/2014) L. n. 190/2012 Art. 1, co. 2, ltt. b) co. 4 Art. 19, co. 15 Art. 1, co. 2, ltt. c) Potri/ funzioni attribuiti dalla Prdisposizion, approvazion adozion dl Piano nazional Analisi dll caus di fattori dlla corruzion Propost di intrvnti ch favoriscono la prvnzion il a rgolazio n analisi studio il potr nazional in collgial nazional in dscrizion attività dll'italia, ai lavori di "tavoli intrnazionali" sull' coordinati da organizzazioni intrnazionali (ONU-UNODC, Consiglio d'europa-greco, Union Europa, OCSE) in scuzion di accordi trattati intrnazionali. Partcipazion ai lavori promossi da organizzazioni multilatrali nl campo dll', dlla trasparnza dll'intgrità (G20, associazioni intrnazionali quali EPAC, IACA, tc.) intrazion con istitituzioni organizzazioni con riconosciuta sprinza nl sttor (Banca Mondial, Fondo Montario Intrnazional, Transparncy Intrnational, tc.). Aggiornamnto annual dl Piano nazional Studio dll più avanzat mtodologi di analisi di fnomni corruttivi. Analisi dgli indici soggttivi 11

12 Lgg L. n. 190/2012 Art. 1, co. 2, ltt. d) Potri/ funzioni attribuiti dalla contrasto dlla corruzion Formulazion di parri obbligatori a consultiv a il potr collgial nazional in collgial dscrizion attività oggttivi di misurazion dlla corruzion di rport nazionali intrnazionali sul tma. Elaborazion di analisi sull manifstazioni dlla corruzion in Italia. Formulazion di parri obbligatori sugli atti di dirttiva, di indirizzo, sull circolari dl Ministro pr la smplificazion la pubblica amministrazion in matria di conformità di atti comportamnti di funzionari pubblici alla lgg, ai codici di comportamnto ai contratti, collttivi individuali, rgolanti il rapporto di lavoro pubblico Formulazion di parri, su richista dll pubblich amministrazioni, sullo svolgimnto di incarichi strni da part di dirignti nazional amministrativi dllo Stato dgli Art. 1, co. L. n. 190/2012 Formulazion di parri facoltativi consultiv nti pubblici nazionali, con 2, ltt. ) in a particolar rifrimnto all applicazion dll art. 16-tr dl collgial d.lgs. n. 165/2001, introdotto dal comma 42, ltt. l) dlla lgg n. 190/2012 L. n. 190/2012 Art. 1, Vigilanza, controllo, potri Vigilanza sull sgnalazioni di 12

13 Lgg D.l. n. 90/2012 (conv. con mod. l. n. 114/2014) L. n. 190/2012 comma 2, ltt. f) comma 3 Art. 19, co. 5, ltt. a) Art. 1, co. 2, ltt. ) Potri/ funzioni attribuiti dalla a il potr dscrizion attività ispttivi di ordinanza vigilanza illciti provninti da cittadini pubblici dipndnti (anch nll form dll art. 54 bis, d.lgs. n. 165/2001) Richista di notizi, informazioni, atti documnti all Formulazion di parri facoltativi consultiv a nazional in collgial pubblich amministrazioni Adozion di ordinanz di adozion di atti o provvdimnti prvisti nl Piano nazional o nl piano trinnal di prvnzion dlla corruzion dlla singola amministrazion. Formulazion di orintamnti di carattr gnral sull'intrprtazion dlla lgg n. 190/2012, qual attività propdutica all'srcizio dl potr di vigilanza. Pubblicazion sul sito wb istituzional di provvdimnti adottati. Formulazion di parri, su richista dll pubblich amministrazioni, sullo svolgimnto di incarichi strni da part di dirignti amministrativi dllo Stato dgli nti pubblici nazionali, con particolar rifrimnto all applicazion dll art. 16-tr dl d.lgs. n. 165/2001, introdotto dal comma 42, ltt. l) dlla lgg n. 13

14 Lgg L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 Art. 1, comma 4, ltt. a) Art. 1, comma 4, ltt. b) Art. 1, comma 4, ltt. d) Potri/ funzioni attribuiti dalla Coordinamnto dll attuazion dll stratgi di prvnzion contrasto dlla corruzion dll illgalità nlla pubblica amministrazion laborat a livllo intrnazional Promozion dfinizion di norm mtodologi comuni pr la prvnzion dlla corruzion dfinizion di standard di informazioni dati a indirizzo coordina mnto rgolazio n di indirizzo indirizzo coordina mnto il potr nazional in collgial nazional collgial in dscrizion attività 190/2012 Promozion di tavoli istituzionali pr la condivision di stratgi, mtodologi, informazioni pratich nl campo dlla prvnzion dlla corruzion. Dfinizion di norm mtodologi comuni pr la prvnzion dlla corruzion ch siano cornti con gli indirizzi, i programmi i progtti intrnazionali. promozion di mdsimi. Dfinizion di modlli standard dll informazioni di dati occornti pr il consguimnto dgli obittivi di cui alla lgg n. 190/2012, scondo modalità ch consntono la gstion l'analisi informatizzata di mdsimi Individuazion, dfinizion L. n. 190/2012 promozion di stratgi comuni a Art. 1. Promozion dfinizion di tutt l pubblich amministrazioni rgolazio comma 4, norm mtodologi comuni pr pr la prvnzion dlla n di ltt. b) la prvnzion dlla corruzion corruzion, in cornza con indirizzo indirizzi, programmi progtti intrnazionali L. n. 190/2012 Art. 1. Dfinizion di standard di Dfinizion di modlli standard 14

15 Lgg L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 Lgg n. 190/2012 comma 4, ltt. d) Art. 1, comma 4, ltt. ) Art. 1, comma 5 Art. 1, comma 82 Potri/ funzioni attribuiti dalla informazioni dati Dfinzion di critri pr la prvnzion dlla corruzion con rifrimnto alla rotazion al cumulo di incarichi di dirignti pubblici Raccolta di piani trinnali di prvnzion dlla corruzion laborati dall pubblich amministrazioni cntrali dll procdur individuat dall mdsim pr slzion formar i dipndnti Formulazion di parr facoltativo su provvdimnto di a rgolazio n di indirizzo rgolazio n raccolta documn ti consultiv il potr nazional collgial in nazional in collgial nazional in collgial dscrizion attività dll informazioni di dati occorrnti pr il consguimnto dgli obittivi prvisti dalla lgg n. 190/2012, scondo modalità ch n consntono la gstion l'analisi informatizzata Dfinizion di critri pr assicurar la rotazion di dirignti ni sttori particolarmnt sposti alla corruzion dfinizion dll misur att ad vitar sovrapposizioni di funzioni cumuli di incarichi nominativi in capo ai dirignti pubblici, anch strni ai ruoli dll amministrazioni pubblich Dfinzion dll modalità di raccolta di piani trinnali di prvnzion dlla corruzion laborati dall pubblich amministrazioni cntrali dll procdur individuat dall mdsim pr slzion formar i dipndnti chiamati ad oprar in sttori particolarmnt sposti alla corruzion pr assicurar la rotazion di dirignti funzionari Formulazion di un parr (ntro 30 giorni) sulla sussistnza di un 15

16 Lgg D.lgs. n. 39/2013 D.lgs. n. 39/2013 D.lgs. n. 39/2013 Art. 15, comma 3 Art. 16, comma 1 art. 15, comma 2 Art. 16, comma 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla rvoca dl sgrtario comunal comunicato dal Prftto Formulazion di una richista di risam sul provvdimnto di rvoca dll incarico amministrativo di vrtic o dirignzial confrito al soggtto cui sono stat affidat l funzioni di rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion Vigilanza controllo sul risptto dll disposizioni dl d.lgs. n. 39 da part dll amministrazioni pubblich, dgli nti pubblici dgli nti di diritto privato in controllo pubblico Potri ispttivi provvdimntali Formulazion di parri obbligatori a a consultiv a vigilanza controllo provvdi mntal consultiv a il potr nazional collgial in nazional in collgial nazional in dscrizion attività collgamnto tra la rvoca dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion l attività da qusti svolta in matria di prvnzion dlla corruzion Formulazion di un parr con vntual richista di risam (ntro 30 giorni) sulla sussistnza di un collgamnto tra la rvoca dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion l attività da qusti svolta in matria di prvnzion dlla corruzion Riczion dll sgnalazioni, anch ai snsi dll'art. 54 bis dl d.lgs. n. 165/2001, da part di rsponsabili dlla prvnzion dlla corruzion, di dipndnti pubblici di privati cittadini. Richista di notizi, informazioni, atti documnti all pubblich amministrazioni ispttiva di accrtamnto Provvdimnti di sospnsion di incarichi confriti in violazion dl d.lgs. n. 39/2013 Formulazion di parr obbligatori sull dirttiv l circolari ministriali concrnnti l intrprtazion dll disposizioni 16

17 Lgg D.lgs. n. 165/2001 D.P.R. n. 62/2013 D.P.R. n. 62/2013 Lin Guida di cui alla dlibra dll' n. 75/2013 Art. 54, comma 5 Art. 15, comma 4 Art. 15, comma 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla Dfinzion di critri, lin guida modlli Formulazion di parr facoltativo Vigilanza sull'adozion lo stato di attuazion dl codic di comportamnto prsso il sttor pubblico a rgolazio n di indirizzo consultiv a vigilanza il potr collgial nazional collgial in nazional in collgial nazional in collgial dscrizion attività dl dcrto lgislativo n. 39/2013 la loro applicazion all divrs fattispci di inconfribilità di incompatibilità dgli incarichi Dfinizion di critri gnrali, dfinizion adozion di lin guida prdisposizion dimodlli uniformi pr singoli sttori o tipologi di amministrazion al fin di indirizzar l pubblich amministrazioni nlla adozion di un proprio codic di comportamnto Riczion dll sgnalazioni, anch ai snsi dll'art. 54 bis dl d.lgs. n. 165/2001, da part di rsponsabili dlla prvnzion dlla corruzion, di dipndnti pubblici di privati cittadini. Richista di notizi, informazioni, atti documnti all Raccolta, lborazion pubblicità dll'attività di raccolta dll rlazioni, a cura dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion di ciscuna pubblica amministrazion, sui risultati dl monitoraggio sullo stato di attuazion dl codic di comportamnto. Raccolta di 17

18 Lgg D.lgs. n. 33/2013 Art. 45, commi 1, 2, 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. Potri ispttivi di ordinanza a vigilanza il potr nazional collgial dscrizion attività codici di comportamnto adottati dall pubblich amministrazioni Vigilanza, d'ufficio o su sgnalazion, sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. Potri ispttivi mdiant richista di notizi, informazioni, atti documnti ai soggtti obbligati. Ordinanz di adozion di atti provvdimnti richisti dalla tiva vignt o di rimozion di comportamnti o atti contrastanti con i piani l rgol sull trasparnza. Vigilanza sull'oprato di rsponsabili dlla in trasparnza, anch mdiant la richista dl rndiconto sui risultati dl controllo svolto all'intrno dll amministrazioni. Vigilanza mdiant richista di informazioni all'organismo indipndnt di valutazion sul controllo da qusti svolto sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. consultiva sull'intrprtazion dl d.lgs. n. 33/2013, propdutica all'srcizio 18

19 Lgg D.lgs. n. 33/2013 D.lgs. n. 33/2013 coordinato con l'art. 19, d.l. n. 90/2014 Art. 45, comma 4 Art. 48 Potri/ funzioni attribuiti dalla Sgnalazion di inadmpimnto dgli obblighi di pubblicazion di dfinizion di critri, modlli schmi standard a il potr dscrizion attività dll'attività di vigilanza. Sgnalazion di casi di inadmpimnto o di inadmpimnto parzial dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt all'ufficio di disciplina, ai fini dll'vntual attivazion dl procdimnto disciplinar a carico dl rsponsabil o dl dirignt tnuto nazional alla trasmission dll vigilanza, informazioni, all'oiv, ai vrtici sgnalazi in politici dll'amministrazion alla on Cort di Conti, ai fini pubblicità collgial dll'attivazion di altr form di rsponsabilità. Pubblicazion sul sito istituzional di provvdimnti adottati nll'srcizio dl potr di vigilanza di nominativi di soggtti obbligati ai snsi dll'art. 14 ch non hanno provvduto all'admpimnto dgli obblighi di pubblicazion ivi prvisti. Dfinzion di critri, modlli nazional schmi standard pr rgolazio l'organizzazion, la codificazion n in la rapprsntazion di documnti, indirizzo dll informazioni di dati collgial oggtto di pubblicazion 19

20 Lgg D.L. n. 90/2014 D.L. n. 90/2014 Art. 19, comma 5, ltt. b Art. 19, comma 6 Potri/ funzioni attribuiti dalla Irrogazion di sanzioni amministrativ rndicontazion pubblicità a sanzionat oria rndicont azion il potr dscrizion attività obbligatoria ai snsi dlla tiva vignt, nonché rlativamnt all'organizzazion dlla szion amministrazion trasparnt, al fin di assicurar il coordinamnto informativo informatico di dati dfinir, anch pr spcifici sttori tipologi di dati, i rquisitidi qualità dll informazioni diffus. Irrogazion di sanzioni amministrativ non infrior nl minimo a uro 1,000 non nazional suprior nl massimo ad uro 10,000, nl caso in cui il soggtto in obbligato omtta l'adozion di piani trinnali di prvnzion dlla collgial corruzion, di programmi trinnali di trasparnza o di codici di comportamnto rndicontazion pubblicità sul sito istituzional dll', a cadnza smstral, nazional dll somm vrsat dai soggtti dstinatari dll sanzioni di cui in all'art. 19, comma 5, ltt. b) dl d.l. n. 90/2014, con la spcificazion collgial dlla sanzioni applicat dll modalità di impigo, pr l propri 20

21 Lgg D.L. n. 90/2014 D.L. n. 90/2014 Art. 19, comma 7 Art. 30 art. 19, comma 7 Potri/ funzioni attribuiti dalla Formulazion di propost al Commissario unico dlgato dl Govrno pr l'expo Milano 2015 d alla Socità Expo 2015 S. p.a. alta sorvglianza garanzia dlla corrttzza trasparnza dll procdur connss alla rlaizzazion dll opr dll'vnto Expo Milano 2015 a proposta alta sorvglia nza il potr Prsidnt dll' nazional Prsidnt dll' nazional con il supporto un'unità oprativa spcial dscrizion attività attività istituzionali, dll somm incamrat Formulazion di propost al Commissario unico dlgato dl Govrno pr Expo Milano 2015 alla socità Expo 2015 S.p.A. pr la corrtta gstion dll procdur d'appalto pr la ralizzazion dll'vnto Vrifica prvntiva di lgittimità dgli atti rlativi all'affidamnto all'scuzion di contratti di lavori, srvizi fornitur pr la ralizzazion dll opr dll attività connss allo svolgimnto dl grand vnto Expo Milano 2015, con particolar riguardo al risptto dll disposizioni tiv in matria di trasparnza. Vrifica dl corrtto di admpimnto, da part dlla socità Expo 2015 p.a. dll altr stazioni appaltanti, dgli accordi in amtria di lgalità sottoscritti con la Prfttura di Milano. Potri ispttivi di accsso all banch dati di cui all'art. 6, d.lgs. n. 163/2006 all'art. 97, comma 1, d.lgs. n. 159/2011. Partcipazion 21

22 Lgg D.L. n. 90/2014 Art. 32 Potri/ funzioni attribuiti dalla proposta al Prftto comptnt di adozion di misur straordinari di gstion, sostgno monitoraggio dll imprs nll'ambito dlla prvnzion dlla corruzion a proposta il potr Prsidnt dll' nazional dscrizion attività all riunioni dlla szion spcializzata dl Comitato di coordinamnto pr l'alta sovrglianza dll grandi opr prsiduta dal Prftto di Milano, ai snsi dll'art. 3-quinquis, comma 2, d.l. n. 135/2009 Proposta al Prftto comptnt, nll ipotsi di cui al comma 1, art. 32, d.l. n. 90/2014, di adottar una dll du misur straordinari di gstion, sostgno monitoraggio dll imprs di cui al comma 1, ltt. a) b) dl suindicato articolo, nll'ambito dlla prvnzion dlla corruzion Numro struttur di II livllo FTE totali pr macroattività aggrgata DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW Coordinamnto attività d'ufficio/sgrtria/support o N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io 23 47,10 0,50 14,20 3,45 3,98 2,60 1,70 10,20 10,47 VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 22

23 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io Vigilanza Contratti: 5 15,20 15,20 istruttoria provvdimnto srvizi fornitur Procdimnto sanzionatorio 7 13,37 13,37 Vigilanza Contratti: 6 12,03 12,03 istruttoria provvdimnto lavori Gstion sanzioni x art ,82 8,82 rquisiti gnrali Informazioni ad altri 18 6,52 0,00 0,85 0,50 0,75 0,40 4,02 uffici/soggtti strni Gstion amministrativa/giuridica dl prsonal 2 5,65 0,75 4,90 VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Vigilanza Contratti: Pristruttoria 5 5,62 5,62 srvizi fornitur Procdimnto sanzionatorio 2 5,42 5,42 SSAA Gstion contnzioso 2 5,40 5,40 Monitoraggio Vigilanza in 1 5,40 5,40 matria di trasparnza Gstion Protocollo Gnral 1 5,30 5,30 Projct Managmnt IT 5 4,92 4,92 Pianificazion gstion 2 4,90 4,90 sistmi IT Vigilanza Contratti: Pristruttoria 5 4,81 4,81 lavori Supporto alla Camra 1 4,80 4,80 arbitral Vigilanza sull procdur 1 4,70 4,70 EXPO 2015 Gstion prcontnzioso 1 4,60 4,60 Procdimnto di rilascio di 2 4,45 4,45 autorizzazion modifich asstto socitario/organizzazion Elaborazion parri in 1 4,30 4,30 matria di contratti pubblici Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 23

24 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n Acquisizion monitoraggio 1 4,00 4,00 dati CEL Gstion trattamnto 2 3,95 0,75 3,20 conomico Gstion annotazioni nl 2 3,70 3,70 casllario informatico -SOA Acquisizion bni srvizi 1 3,30 3,30 (procdura di gara) Economato gstion bni 1 3,00 3,00 strumntali Gstion dl massimario 1 3,00 3,00 Riscontro all istanz dgli 1 2,95 2,95 opratori conomici, dll stazioni appaltanti dll Soa attinnti la contribuzion dovuta all' Modllo di acquisizion dati 4 2,84 2,04 0,80 (dfinizion mtodologia, dfinizion procssi, analisi asptti di natura giuridica) Elaborazion parri in 1 2,80 2,80 matria Gstion annotazioni nl 2 2,75 2,75 casllario informatico - Sanzioni Analisi vrifica di impatto 2 2,75 2,75 dlla rgolazion Prdisposizion Rlazion al 2 2,70 2,70 Parlamnto altr pubblicazioni Gstion dl cntro srvizi 1 2,60 2,60 documntazion di rt Rivista Gstion tst applicazioni 1 2,60 2,60 Monitoraggio Vigilanza in 1 2,60 2,60 matria di Acquisizion monitoraggio dati SIMOG 1 2,55 2,55 SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 24

25 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io Dfinizion fabbisogni di 2 2,44 2,44 srvizi/applicazioni IT stsura di capitolati Gstion dlla bibliotca 1 2,40 2,40 Vrifica rquisiti SOA 2 2,30 2,30 Prdisposizion atti di 2 2,25 2,25 dtrminazion/sgnalazion /not su tmatich spcifich Monitoraggio intrvnti IT 3 2,24 2,24 Prdisposizion 1 2,20 2,20 aggiornamnto di Banditipo/lin guida Partcipazion a Gruppi di 8 2,11 0,20 0,20 0,58 0,80 0,20 0,10 0,03 lavoro Gstion dll infrastruttura 1 1,90 1,90 hardwar dll'infrastruttura fisica dl CED Rlazioni intrnazionali 1 1,90 1,90 Dtrminazion di costi 1 1,88 1,88 standardizzati di przzi di rifrimnto in ambito sanitario Gstion logistica dl 1 1,85 1,85 prsonal Vrifica attstazioni 2 1,83 1,83 Prdisposizion di 2 1,80 1,80 documnti di bilancio d'srcizio (prvision, variazion consuntivo) Procdura liquidazion bni 1 1,70 1,70 srvizi xtra mission ufficio: nuclo 4 1,65 0,90 0,25 0,50 di valutazion pratich Elaborazion parri in 1 1,60 1,60 matria di trasparnza Collaudo applicazioni 5 1,54 0,10 1,44 Gstion annotazioni nl 2 1,45 1,45 casllario informatico VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 25

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI

STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI ALLEGATO A STRUTTURA BUROCRATICA DEL COMUNE DI CASTELTERMINI SEGRETARIO GENERALE Individuazione aree/p.o. e ripartizione dei servizi AREA - POSIZIONE ORGANIZZATIVA N.1 1) Servizio affari generali, servizio

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE

CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI, FORNITURE Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Vista la direttiva 2004/17/CE del Parlamento europeo e del Consiglio,

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia/169/2015/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott.ssa Simonetta Rosa dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZION DI SISTMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Maggio 2014 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FDRALISMO FISCAL in attuazione dell art. 119 della

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Pagina 1 di 6. Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Pagina 1 di 6 Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica OGTTO: Adesione al Lotto n. 5 della convenzione denominata AUSILI DISABILI 2, per la fornitura di Sollevatori

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E DI FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA S U E Settore URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA Febbraio 2013 TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Art. 1 Definizioni... 3

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 PROGRAMMA ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 Avv. Renato Botrugno - Avvocato in Roma La normativa prevista dalla legge

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

Informazioni personali

Informazioni personali Informazioni personali Nome e cognome Alessandro Melchionna Laurea Scienze Statistiche Presetaie Le mie esperienze professionali e le competenze acquisite gravitano in diversi domini, quali quello del

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Il punto di pratica professionale

Il punto di pratica professionale Il punto di pratica professionale Le semplificazioni alla disciplina del Durc parte I a cura di Vitantonio Lippolis Responsabile U.O. Vigilanza 2 presso la DPL di Modena * Le novità che disciplinano l

Dettagli

Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs.

Contenuti dell'obbligo. Programma triennale per la trasparenza e l'integrità e relativo stato di attuazione (art. 10, cc. 1, 2, 3, d.lgs. llegato 1 Data compilazione 30/01/2015 (Tipologie mbito soggettivo (ve foglio 3 "mbito LLEG 1 LL DELIBER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIO L 31/12/2014 Tempo ione/ ggiornamento PUBBLICZIO è nella "mministrazion

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine. Circolare numero: 009/2015

Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine. Circolare numero: 009/2015 CONSULENTI DEL LAVORO: Rag. Gioacchino De Marco Dott. Riccardo Canu Dott. Elena Zanon P.az Roberta Gregoris Studio De Marco Canu Zanon Gregoris Consulenti del Lavoro in Udine Via Zanon 16/6 33100 Udine

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP.

Gabinetto dell On. le Ministro. Organismo Indipendente di Valutazione. Presidente del Consiglio Superiore dei LL.PP. Dipartimento per le Infrastrutture, gli affari generali ed il personale Direzione generale del personale e degli affari generali Divisione 4 Ufficio Ispettivo e Disciplina Via Nomentana, 2 00161 Roma tel.06.4412.3285

Dettagli