Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma"

Transcript

1 Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi fornitur),anch di intrss rgional, in tutti i sttori dll'ordinamnto (ordinari, spciali, sclusi). Vigilanza sull'ossrvanza dlla disciplina lgislativa rgolamntar vignt. Vigilanza sui contratti sclusi a vigilanza controllo vigilanza controllo vigilanza il potr dscrizion attività Esrcizio di potri ispttivi (richist a s.a., o.. ogni altra p.a. nt, di documnti, informazioni chiarimnti; ispzioni; prizi, analisi conomich statistich nonch' consultazion di sprti; ausilio dl Corpo dlla Guardia di Finanza) pr vrificar l'ossrvanza di principi di conomicita', fficacia, tmpstivita', trasparnza corrttzza dll gar di appalto, di tutla dll piccol mdi imprs attravrso adguata suddivision dgli affidamnti in lotti funzionali di conomica d fficint scuzion di contratti, nonch' il risptto dll rgol dlla concorrnza nll singol procdur di gara. Vrifica, anch con indagini campionari, la rgolarita' dll procdur di affidamnto Vrifica la lgittimita' dlla sottrazion al codic il risptto di principi rlativi ai contratti 1

2 Lgg Art. 6, comma 7, ltt.c d) Art. 6, comma 7, ltt. Art. 6, comma 7, ltt.f Art. 6, comma 7, ltt.g Art. 6, comma 7, ltt.h Art. 6, comma 7, ltt. i Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sull'conomicita' di scuzion di contratti pubblici d accrtamnto di prgiudizio pr il pubblico rario sgnalazion al Govrno al Parlamnto di gravi inossrvanz o di applicazion distorta dlla tiva sui contratti pubblici Formulazion al Govrno di propost di modifica dlla lgislazion sui contratti pubblici Formulazion al Ministro dll infrastruttur propost pr la rvision dl rgolamnto Prsntazion di una rlazion annual invio al Parlamnto d al govrno Dirzion, vigilanza controllo su Ossrvatorio a controllo vigilanza controllo sgnalazi on indirizzo indirizzo Rportin g istituzion al analisi vigilanza dl mrcato di contratti pubblici il potr dscrizion attività sclusi. Formulazion propost Formulazion propost Prdisposizion invio al Govrno al Parlamnto di una rlazion con individuazion di disfunzioni riscontrat nl sttor di contratti pubblici Raccolta d laborazion dati a supporto dll'attività di vigilanza 2

3 Lgg d.p.r. 207/2010 Art. 6, comma 7, ltt.l Art. 6, comma 11 Art.74, comma 2 4 Art. 38, comma 1 tr Art. 48, comma 1 Art. 6, comma 11 Art. 6, comma 7, ltt.m art. 40, comma 3 art. 40, Potri/ funzioni attribuiti dalla Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Esrcizio dl potr sanzionatorio attribuito dalla lgg Vigilanza sul sistma di qualificazion a sanzionat oria sanzionat oria sanzionat oria autorizzat oria, di monitora ggio, vigilanza il potr dscrizion attività Irrogazion di sanzioni amministrativ pcuniari nl caso di rifiuto o omission o falsità nl fornir quanto richisto (documnti /o informazioni); in caso di inadmpimnto anch sospnsion dll'attstazion pr un priodo di un anno,o anch la dcadnza. Iscrizion nl casllario informatico sospnsion dalla partcipazion all procdur di affidamnto fino ad un anno. Potr di irrogazion sanzioni pcuniari con iscrizion nl casllario informatico sospnsion dalla partcipazion all procdur di affidamnto fino ad un anno, in sguito a sgnalazion dlla stazion appaltant sul controllo dl posssso di rquisiti di carattr spcial. Vigilanza costant sia sull SOA, dal rilascio dll'autorizzazion inizial allo svolgimnto dll attività di qualificazion, con potr di irrogazion sanzioni pcuniari d intrdittiv, fino alla 3

4 Lgg comma 9 tr art. 40, comma 4, ltt. h art. 40, comma 9 bis Art. 6, comma 7, ltt.n Art. 6, comma 13 Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sul sistma di qualificazion Potr di irrogazion sanzioni pcuniari Formulazion di parr non vincolant rlativamnt a qustioni insort durant lo svolgimnto dll procdur di gara Funzioni ispttiv, potr di accrtamnto irrgolarita' a rprssiva monitora ggio, vigilanza divulgativ a sanzionat oria consultiv a impulso di rfrto il potr dscrizion attività dcadnza dll autorizzazion, sia sulla lgittimità dll attstazioni mss, con potri di annullamnto, in caso di inrzia dll Soa, dgli attstati di qualificazion, rilasciati in diftto di prsupposti, nonch' di sospnsion, in via cautlar. Formazion consrvazion di lnchi, su bas rgional, di soggtti ch hanno consguito la qualificazion, rsi pubblici pr il tramit dll'ossrvatorio. Irrogazion sanzioni pcuniari pr violazion da part Soa di consrvazion documntazion d atti utilizzati pr rilascio attstazioni istruttoria, con risptto di principi dl giusto procdimnto formulazion di una ipotsi di soluzion alla qustion prospttata Trasmission atti rilivi agli organi di controllo, agli organi giurisdizionali, in caso di prgiudizio pr il 4

5 Lgg Art. 6 bis, comma 1 Potri/ funzioni attribuiti dalla Gstion banca dati contratti pubblici a controllo attravrso la crazion gstion di un sistma cntralizz ato di vrifica rquisiti concorr nti, con complta dmatria lizzazion dlla documn tazion d accntra mnto smplific azion di tutt l procdur il potr dscrizion attività pubblico rario, alla procura gnral dlla Cort di conti. Raccolta d intgrazion di tutti i dati concrnnti i contratti pubblici trasmssi dall Stazioni Appaltanti (informazioni rlativ all amministrazioni aggiudicatrici all gar d appalto indtt tutta la documntazion comprovant il posssso di rquisiti di carattr gnral, tcnico-organizzativo d conomico-finanziario pr la partcipazion all gar ch, tramit il sistma AVC-PASS (Authority Virtual Company Passport, istituito con il d.l. 5/2012 Smplifica Italia ) consnt la vrifica dgli stssi rquisiti da part dll s.a., con smplificazion amministrativa con riduzion di costi di partcipazion). 5

6 Lgg d.lgs. n. 163/2006 d.lgs. n. 163/2006 d.lgs. n. 163/2006 Art. 6 bis, comma 2 art. 7, comma 4 ltt. a) art. 7, comma 4 ltt. b) c) art. 7, comma 4 ltt. d) art. 7, comma 4 ltt. da ltt. ) a ltt. i) art. 7, comma 4 Potri/ funzioni attribuiti dalla Dtrminazion dati pr i quali è obbligatorio insrimnto nlla banca dati contratti pubblici Raccolta d laborazion gstion ragionata dati Dtrminazion standardizzati costi Pubblicazion programmi trinnali lavori pubblici Prdisposizion strumnti informatici, pubblicazion di dati rlazioni informativ Rdazion prosptti statistici pr la Commission uropa pr tutti a di controllo. indirizzo rgolazio n monitora ggio vigilanza rgolazio n divulgativ a gstion informati ca, di informazi on pubblicità informazi il potr dscrizion attività Raccolta d laborazion dati informativi concrnnti i contratti pubblici concrnnti sia la fas dll'affidamnto ch qulla scutiva Dtrminazion annual di costi standardizzati su tipo di lavoro, srvizio o fornitura, in rlazion a spcifich ar trritoriali Mssa a disposizion, nll'ambito di un sistma a rt, dgli atti programmatori rlativi ai lavori pubblici. Acquisizion di informazioni in tmpo ral sui contratti pubblici; accsso gnralizzato, anch pr via informatica, ai dati raccolti, pubblicità dati con formazion archivi di sttor 6

7 Lgg Non c'è una spcifica ltt. l) art. 7, comma 5 art. 7, comma 10 art. 8, comma 5 art. 45, comma 2 comma 5 Potri/ funzioni attribuiti dalla a i contratti pubblici ai snsi dll'art. on codic statistica propdutica a indirizzo dtrminazion costi standardizzati divulgativ a Gstion tnuta casllario informatico dll imprs qualificat Prdisposizion di dtrminazioni, atti di sgnalazion lin guida Prdisposizion di dlibr rlativ a qustioni di intrss gnral Crtificazion lnchi ufficiali di fornitori o prstatori di srvizi pubblicazion mramn t scutiva indirizzo rgolazio n attività di rgolazio n attività di crtificazi on di pubblicaz il potr dscrizion attività Rilvazion, laborazion przzi di mrcato di principali bni srvizi pubblicazion su G.U. Insrimnto di dati in bas a sgnalazioni prvnut, riguardanti i rquisiti di ordin gnral dgli opratori conomici, la loro capacità tcnica attravrso i crtificati di scuzion lavori mssi dall stazioni appaltanti o gli attstati di qualificazion gstiti dall SOA. Crtificazion di iscrizion di un prstator di srvizi o di un fornitor in uno dgli lnchi ufficiali ch costituisc prsunzion 7

8 Lgg Art. 49, comma3 Art.6, comma 11 Art.50, comma 2 art. 64, comma 4- bis art. 69, comma 4 art. 74, comma 2bis art.242, comma 3 art. 251 bis, Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su avvalimnto Prdisposizion di modlli (bandi - tipo) Formulazion di parr su condizioni particolari Formulazion di parr su modlli di dichiarazion sostitutiva Nomina componnti consiglio camra arbitral pr i contratti pubblici Obblighi di comunicazion di informazion alla Commission a il potr dscrizion attività ion d'idonita' alla prstazion pubblicazion sul casllario informatico dll'autorita'. vigilanza rprssiva attività di rgolazio n consultiv a consultiv a confrim nto incarico consultiv Potri sanzionatori in caso di dichiarazioni di avvalimnto mndaci con potr di sospnsion dll'attstazion SOA sia ni confronti dlla imprsa ausiliaria sia dll'imprsa ausiliata, pr un priodo da si msi a tr anni Dtrminazion di schmi di bandi di gara cui l stazioni appaltanti possano far rifrimnto in sd di indizion dll rlativ procdur dl quadro giuridico di rifrimnto sulla bas dl qual rdigr la documntazion di gara Pronuncia ntro trnta giorni sulla compatibilita' con il diritto comunitario. Nomina componnti consiglio arbitral sclta Prsidnt Fornisc alla Prsidnza dl Consiglio di Ministri - 8

9 Lgg d.p.r. 207/2010 L.n.136/2010 L.n.136/2010 d.lgs. 229/2011 D.L. 98/2011 Potri/ funzioni attribuiti dalla a il potr dscrizion attività comma 6 dll'union uropa a Dipartimnto pr l politich comunitari informazioni sul funzionamnto dll procdur nazionali di ricorso pr la Commission uropa art.269, comma 7 art. 3, comma 5 art. 1, comma 1 ltt.d) art. 17, co. 1 ltt. a) primo priodo Dsignazion prito pr stima danno progttista Tracciabilità di flussi finanziari Attribuzion dl CIG (codic idntificativo gara) Dtrminazion CUP Elaborazion przzi di rifrimnto, comprsi qulli prvisti in convnzioni CONSIP, attività di nomina rgolazio n attività finalizzat a alla vigilanza Monitora ggio sullo stato di attuazion dll opr pubblich rgolazio n Sclta di prito da lnco tnuto da camra arbitral Individuazion di indicazioni attuativ dlla tiva Attribuzion dl CIG (codic idntificativo gara) ch consnt l idntificazion dll procdur di gara. Rifrimnto pr il tracciamnto di flussi finanziari dall amministrazioni pubblich vrso gli opratori conomici di mrcato Monitoraggio rgolamntazion dlla spsa pubblica 9

10 Lgg l.190/2012 d.l. n. 179/2012 convrtito con lgg n. 221/2012 d.l. n. 179/2012 convrtito con lgg n. 221/2012 dl 66/2014 art. 9 art. 1, comma 15 art. 33-tr, comma 1 art. 33-tr, comma 2 Potri/ funzioni attribuiti dalla nonché di dispositivi mdici di farmaci pr uso ospdaliro, dll prstazioni di srvizi sanitari non sanitari. Dtrminazion schma tipo su costi unitari di ralizzazion dll opr pubblich. Gstion Anagraf Unica dll Stazioni Appaltanti (AUSA), prsso BDNCP Gstion Anagraf Unica dll Stazioni Appaltanti (AUSA), prsso BDNCP Formulazion parr soggtti aggrgatori a rgolazio n cnsimn to dll stazioni appaltanti indirizzo rgolazio n consultiv a il potr dscrizion attività Insrimnto di informazioni sui soggtti classificati com stazioni appaltanti, sulla bas dll quali dfinir modlli di classificazion dll stss s.a. analogamnt all imprs. Dtrminazion di modalità oprativ di funzionamnto dll'ausa. Elaborazion di modlli di classificazion dll stazioni appaltanti Lgg n. 190/2012 Art. 1, comma 2, lttra a) Collaborazion con i parittici organismi straniri, con l organizzazioni rgionali intrnazionali Coprazi on intrnazio nal nazional collgial in Instaurazion di rlazioni con l autorità omologh di altri Pasi al fin di condividr informazioni, mtodologi pratich nl campo dlla prvnzion contrasto dlla corruzion. Partcipazion, in rapprsntanza 10

11 Lgg L. n. 190/2012 D.l. n. 90/2012 (conv. con mod. l. n. 114/2014) L. n. 190/2012 Art. 1, co. 2, ltt. b) co. 4 Art. 19, co. 15 Art. 1, co. 2, ltt. c) Potri/ funzioni attribuiti dalla Prdisposizion, approvazion adozion dl Piano nazional Analisi dll caus di fattori dlla corruzion Propost di intrvnti ch favoriscono la prvnzion il a rgolazio n analisi studio il potr nazional in collgial nazional in dscrizion attività dll'italia, ai lavori di "tavoli intrnazionali" sull' coordinati da organizzazioni intrnazionali (ONU-UNODC, Consiglio d'europa-greco, Union Europa, OCSE) in scuzion di accordi trattati intrnazionali. Partcipazion ai lavori promossi da organizzazioni multilatrali nl campo dll', dlla trasparnza dll'intgrità (G20, associazioni intrnazionali quali EPAC, IACA, tc.) intrazion con istitituzioni organizzazioni con riconosciuta sprinza nl sttor (Banca Mondial, Fondo Montario Intrnazional, Transparncy Intrnational, tc.). Aggiornamnto annual dl Piano nazional Studio dll più avanzat mtodologi di analisi di fnomni corruttivi. Analisi dgli indici soggttivi 11

12 Lgg L. n. 190/2012 Art. 1, co. 2, ltt. d) Potri/ funzioni attribuiti dalla contrasto dlla corruzion Formulazion di parri obbligatori a consultiv a il potr collgial nazional in collgial dscrizion attività oggttivi di misurazion dlla corruzion di rport nazionali intrnazionali sul tma. Elaborazion di analisi sull manifstazioni dlla corruzion in Italia. Formulazion di parri obbligatori sugli atti di dirttiva, di indirizzo, sull circolari dl Ministro pr la smplificazion la pubblica amministrazion in matria di conformità di atti comportamnti di funzionari pubblici alla lgg, ai codici di comportamnto ai contratti, collttivi individuali, rgolanti il rapporto di lavoro pubblico Formulazion di parri, su richista dll pubblich amministrazioni, sullo svolgimnto di incarichi strni da part di dirignti nazional amministrativi dllo Stato dgli Art. 1, co. L. n. 190/2012 Formulazion di parri facoltativi consultiv nti pubblici nazionali, con 2, ltt. ) in a particolar rifrimnto all applicazion dll art. 16-tr dl collgial d.lgs. n. 165/2001, introdotto dal comma 42, ltt. l) dlla lgg n. 190/2012 L. n. 190/2012 Art. 1, Vigilanza, controllo, potri Vigilanza sull sgnalazioni di 12

13 Lgg D.l. n. 90/2012 (conv. con mod. l. n. 114/2014) L. n. 190/2012 comma 2, ltt. f) comma 3 Art. 19, co. 5, ltt. a) Art. 1, co. 2, ltt. ) Potri/ funzioni attribuiti dalla a il potr dscrizion attività ispttivi di ordinanza vigilanza illciti provninti da cittadini pubblici dipndnti (anch nll form dll art. 54 bis, d.lgs. n. 165/2001) Richista di notizi, informazioni, atti documnti all Formulazion di parri facoltativi consultiv a nazional in collgial pubblich amministrazioni Adozion di ordinanz di adozion di atti o provvdimnti prvisti nl Piano nazional o nl piano trinnal di prvnzion dlla corruzion dlla singola amministrazion. Formulazion di orintamnti di carattr gnral sull'intrprtazion dlla lgg n. 190/2012, qual attività propdutica all'srcizio dl potr di vigilanza. Pubblicazion sul sito wb istituzional di provvdimnti adottati. Formulazion di parri, su richista dll pubblich amministrazioni, sullo svolgimnto di incarichi strni da part di dirignti amministrativi dllo Stato dgli nti pubblici nazionali, con particolar rifrimnto all applicazion dll art. 16-tr dl d.lgs. n. 165/2001, introdotto dal comma 42, ltt. l) dlla lgg n. 13

14 Lgg L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 Art. 1, comma 4, ltt. a) Art. 1, comma 4, ltt. b) Art. 1, comma 4, ltt. d) Potri/ funzioni attribuiti dalla Coordinamnto dll attuazion dll stratgi di prvnzion contrasto dlla corruzion dll illgalità nlla pubblica amministrazion laborat a livllo intrnazional Promozion dfinizion di norm mtodologi comuni pr la prvnzion dlla corruzion dfinizion di standard di informazioni dati a indirizzo coordina mnto rgolazio n di indirizzo indirizzo coordina mnto il potr nazional in collgial nazional collgial in dscrizion attività 190/2012 Promozion di tavoli istituzionali pr la condivision di stratgi, mtodologi, informazioni pratich nl campo dlla prvnzion dlla corruzion. Dfinizion di norm mtodologi comuni pr la prvnzion dlla corruzion ch siano cornti con gli indirizzi, i programmi i progtti intrnazionali. promozion di mdsimi. Dfinizion di modlli standard dll informazioni di dati occornti pr il consguimnto dgli obittivi di cui alla lgg n. 190/2012, scondo modalità ch consntono la gstion l'analisi informatizzata di mdsimi Individuazion, dfinizion L. n. 190/2012 promozion di stratgi comuni a Art. 1. Promozion dfinizion di tutt l pubblich amministrazioni rgolazio comma 4, norm mtodologi comuni pr pr la prvnzion dlla n di ltt. b) la prvnzion dlla corruzion corruzion, in cornza con indirizzo indirizzi, programmi progtti intrnazionali L. n. 190/2012 Art. 1. Dfinizion di standard di Dfinizion di modlli standard 14

15 Lgg L. n. 190/2012 L. n. 190/2012 Lgg n. 190/2012 comma 4, ltt. d) Art. 1, comma 4, ltt. ) Art. 1, comma 5 Art. 1, comma 82 Potri/ funzioni attribuiti dalla informazioni dati Dfinzion di critri pr la prvnzion dlla corruzion con rifrimnto alla rotazion al cumulo di incarichi di dirignti pubblici Raccolta di piani trinnali di prvnzion dlla corruzion laborati dall pubblich amministrazioni cntrali dll procdur individuat dall mdsim pr slzion formar i dipndnti Formulazion di parr facoltativo su provvdimnto di a rgolazio n di indirizzo rgolazio n raccolta documn ti consultiv il potr nazional collgial in nazional in collgial nazional in collgial dscrizion attività dll informazioni di dati occorrnti pr il consguimnto dgli obittivi prvisti dalla lgg n. 190/2012, scondo modalità ch n consntono la gstion l'analisi informatizzata Dfinizion di critri pr assicurar la rotazion di dirignti ni sttori particolarmnt sposti alla corruzion dfinizion dll misur att ad vitar sovrapposizioni di funzioni cumuli di incarichi nominativi in capo ai dirignti pubblici, anch strni ai ruoli dll amministrazioni pubblich Dfinzion dll modalità di raccolta di piani trinnali di prvnzion dlla corruzion laborati dall pubblich amministrazioni cntrali dll procdur individuat dall mdsim pr slzion formar i dipndnti chiamati ad oprar in sttori particolarmnt sposti alla corruzion pr assicurar la rotazion di dirignti funzionari Formulazion di un parr (ntro 30 giorni) sulla sussistnza di un 15

16 Lgg D.lgs. n. 39/2013 D.lgs. n. 39/2013 D.lgs. n. 39/2013 Art. 15, comma 3 Art. 16, comma 1 art. 15, comma 2 Art. 16, comma 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla rvoca dl sgrtario comunal comunicato dal Prftto Formulazion di una richista di risam sul provvdimnto di rvoca dll incarico amministrativo di vrtic o dirignzial confrito al soggtto cui sono stat affidat l funzioni di rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion Vigilanza controllo sul risptto dll disposizioni dl d.lgs. n. 39 da part dll amministrazioni pubblich, dgli nti pubblici dgli nti di diritto privato in controllo pubblico Potri ispttivi provvdimntali Formulazion di parri obbligatori a a consultiv a vigilanza controllo provvdi mntal consultiv a il potr nazional collgial in nazional in collgial nazional in dscrizion attività collgamnto tra la rvoca dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion l attività da qusti svolta in matria di prvnzion dlla corruzion Formulazion di un parr con vntual richista di risam (ntro 30 giorni) sulla sussistnza di un collgamnto tra la rvoca dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion l attività da qusti svolta in matria di prvnzion dlla corruzion Riczion dll sgnalazioni, anch ai snsi dll'art. 54 bis dl d.lgs. n. 165/2001, da part di rsponsabili dlla prvnzion dlla corruzion, di dipndnti pubblici di privati cittadini. Richista di notizi, informazioni, atti documnti all pubblich amministrazioni ispttiva di accrtamnto Provvdimnti di sospnsion di incarichi confriti in violazion dl d.lgs. n. 39/2013 Formulazion di parr obbligatori sull dirttiv l circolari ministriali concrnnti l intrprtazion dll disposizioni 16

17 Lgg D.lgs. n. 165/2001 D.P.R. n. 62/2013 D.P.R. n. 62/2013 Lin Guida di cui alla dlibra dll' n. 75/2013 Art. 54, comma 5 Art. 15, comma 4 Art. 15, comma 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla Dfinzion di critri, lin guida modlli Formulazion di parr facoltativo Vigilanza sull'adozion lo stato di attuazion dl codic di comportamnto prsso il sttor pubblico a rgolazio n di indirizzo consultiv a vigilanza il potr collgial nazional collgial in nazional in collgial nazional in collgial dscrizion attività dl dcrto lgislativo n. 39/2013 la loro applicazion all divrs fattispci di inconfribilità di incompatibilità dgli incarichi Dfinizion di critri gnrali, dfinizion adozion di lin guida prdisposizion dimodlli uniformi pr singoli sttori o tipologi di amministrazion al fin di indirizzar l pubblich amministrazioni nlla adozion di un proprio codic di comportamnto Riczion dll sgnalazioni, anch ai snsi dll'art. 54 bis dl d.lgs. n. 165/2001, da part di rsponsabili dlla prvnzion dlla corruzion, di dipndnti pubblici di privati cittadini. Richista di notizi, informazioni, atti documnti all Raccolta, lborazion pubblicità dll'attività di raccolta dll rlazioni, a cura dl rsponsabil dlla prvnzion dlla corruzion di ciscuna pubblica amministrazion, sui risultati dl monitoraggio sullo stato di attuazion dl codic di comportamnto. Raccolta di 17

18 Lgg D.lgs. n. 33/2013 Art. 45, commi 1, 2, 3 Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. Potri ispttivi di ordinanza a vigilanza il potr nazional collgial dscrizion attività codici di comportamnto adottati dall pubblich amministrazioni Vigilanza, d'ufficio o su sgnalazion, sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. Potri ispttivi mdiant richista di notizi, informazioni, atti documnti ai soggtti obbligati. Ordinanz di adozion di atti provvdimnti richisti dalla tiva vignt o di rimozion di comportamnti o atti contrastanti con i piani l rgol sull trasparnza. Vigilanza sull'oprato di rsponsabili dlla in trasparnza, anch mdiant la richista dl rndiconto sui risultati dl controllo svolto all'intrno dll amministrazioni. Vigilanza mdiant richista di informazioni all'organismo indipndnt di valutazion sul controllo da qusti svolto sull'satto admpimnto dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt. consultiva sull'intrprtazion dl d.lgs. n. 33/2013, propdutica all'srcizio 18

19 Lgg D.lgs. n. 33/2013 D.lgs. n. 33/2013 coordinato con l'art. 19, d.l. n. 90/2014 Art. 45, comma 4 Art. 48 Potri/ funzioni attribuiti dalla Sgnalazion di inadmpimnto dgli obblighi di pubblicazion di dfinizion di critri, modlli schmi standard a il potr dscrizion attività dll'attività di vigilanza. Sgnalazion di casi di inadmpimnto o di inadmpimnto parzial dgli obblighi di pubblicazion prvisti dalla tiva vignt all'ufficio di disciplina, ai fini dll'vntual attivazion dl procdimnto disciplinar a carico dl rsponsabil o dl dirignt tnuto nazional alla trasmission dll vigilanza, informazioni, all'oiv, ai vrtici sgnalazi in politici dll'amministrazion alla on Cort di Conti, ai fini pubblicità collgial dll'attivazion di altr form di rsponsabilità. Pubblicazion sul sito istituzional di provvdimnti adottati nll'srcizio dl potr di vigilanza di nominativi di soggtti obbligati ai snsi dll'art. 14 ch non hanno provvduto all'admpimnto dgli obblighi di pubblicazion ivi prvisti. Dfinzion di critri, modlli nazional schmi standard pr rgolazio l'organizzazion, la codificazion n in la rapprsntazion di documnti, indirizzo dll informazioni di dati collgial oggtto di pubblicazion 19

20 Lgg D.L. n. 90/2014 D.L. n. 90/2014 Art. 19, comma 5, ltt. b Art. 19, comma 6 Potri/ funzioni attribuiti dalla Irrogazion di sanzioni amministrativ rndicontazion pubblicità a sanzionat oria rndicont azion il potr dscrizion attività obbligatoria ai snsi dlla tiva vignt, nonché rlativamnt all'organizzazion dlla szion amministrazion trasparnt, al fin di assicurar il coordinamnto informativo informatico di dati dfinir, anch pr spcifici sttori tipologi di dati, i rquisitidi qualità dll informazioni diffus. Irrogazion di sanzioni amministrativ non infrior nl minimo a uro 1,000 non nazional suprior nl massimo ad uro 10,000, nl caso in cui il soggtto in obbligato omtta l'adozion di piani trinnali di prvnzion dlla collgial corruzion, di programmi trinnali di trasparnza o di codici di comportamnto rndicontazion pubblicità sul sito istituzional dll', a cadnza smstral, nazional dll somm vrsat dai soggtti dstinatari dll sanzioni di cui in all'art. 19, comma 5, ltt. b) dl d.l. n. 90/2014, con la spcificazion collgial dlla sanzioni applicat dll modalità di impigo, pr l propri 20

21 Lgg D.L. n. 90/2014 D.L. n. 90/2014 Art. 19, comma 7 Art. 30 art. 19, comma 7 Potri/ funzioni attribuiti dalla Formulazion di propost al Commissario unico dlgato dl Govrno pr l'expo Milano 2015 d alla Socità Expo 2015 S. p.a. alta sorvglianza garanzia dlla corrttzza trasparnza dll procdur connss alla rlaizzazion dll opr dll'vnto Expo Milano 2015 a proposta alta sorvglia nza il potr Prsidnt dll' nazional Prsidnt dll' nazional con il supporto un'unità oprativa spcial dscrizion attività attività istituzionali, dll somm incamrat Formulazion di propost al Commissario unico dlgato dl Govrno pr Expo Milano 2015 alla socità Expo 2015 S.p.A. pr la corrtta gstion dll procdur d'appalto pr la ralizzazion dll'vnto Vrifica prvntiva di lgittimità dgli atti rlativi all'affidamnto all'scuzion di contratti di lavori, srvizi fornitur pr la ralizzazion dll opr dll attività connss allo svolgimnto dl grand vnto Expo Milano 2015, con particolar riguardo al risptto dll disposizioni tiv in matria di trasparnza. Vrifica dl corrtto di admpimnto, da part dlla socità Expo 2015 p.a. dll altr stazioni appaltanti, dgli accordi in amtria di lgalità sottoscritti con la Prfttura di Milano. Potri ispttivi di accsso all banch dati di cui all'art. 6, d.lgs. n. 163/2006 all'art. 97, comma 1, d.lgs. n. 159/2011. Partcipazion 21

22 Lgg D.L. n. 90/2014 Art. 32 Potri/ funzioni attribuiti dalla proposta al Prftto comptnt di adozion di misur straordinari di gstion, sostgno monitoraggio dll imprs nll'ambito dlla prvnzion dlla corruzion a proposta il potr Prsidnt dll' nazional dscrizion attività all riunioni dlla szion spcializzata dl Comitato di coordinamnto pr l'alta sovrglianza dll grandi opr prsiduta dal Prftto di Milano, ai snsi dll'art. 3-quinquis, comma 2, d.l. n. 135/2009 Proposta al Prftto comptnt, nll ipotsi di cui al comma 1, art. 32, d.l. n. 90/2014, di adottar una dll du misur straordinari di gstion, sostgno monitoraggio dll imprs di cui al comma 1, ltt. a) b) dl suindicato articolo, nll'ambito dlla prvnzion dlla corruzion Numro struttur di II livllo FTE totali pr macroattività aggrgata DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW Coordinamnto attività d'ufficio/sgrtria/support o N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io 23 47,10 0,50 14,20 3,45 3,98 2,60 1,70 10,20 10,47 VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 22

23 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io Vigilanza Contratti: 5 15,20 15,20 istruttoria provvdimnto srvizi fornitur Procdimnto sanzionatorio 7 13,37 13,37 Vigilanza Contratti: 6 12,03 12,03 istruttoria provvdimnto lavori Gstion sanzioni x art ,82 8,82 rquisiti gnrali Informazioni ad altri 18 6,52 0,00 0,85 0,50 0,75 0,40 4,02 uffici/soggtti strni Gstion amministrativa/giuridica dl prsonal 2 5,65 0,75 4,90 VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Vigilanza Contratti: Pristruttoria 5 5,62 5,62 srvizi fornitur Procdimnto sanzionatorio 2 5,42 5,42 SSAA Gstion contnzioso 2 5,40 5,40 Monitoraggio Vigilanza in 1 5,40 5,40 matria di trasparnza Gstion Protocollo Gnral 1 5,30 5,30 Projct Managmnt IT 5 4,92 4,92 Pianificazion gstion 2 4,90 4,90 sistmi IT Vigilanza Contratti: Pristruttoria 5 4,81 4,81 lavori Supporto alla Camra 1 4,80 4,80 arbitral Vigilanza sull procdur 1 4,70 4,70 EXPO 2015 Gstion prcontnzioso 1 4,60 4,60 Procdimnto di rilascio di 2 4,45 4,45 autorizzazion modifich asstto socitario/organizzazion Elaborazion parri in 1 4,30 4,30 matria di contratti pubblici Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 23

24 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n Acquisizion monitoraggio 1 4,00 4,00 dati CEL Gstion trattamnto 2 3,95 0,75 3,20 conomico Gstion annotazioni nl 2 3,70 3,70 casllario informatico -SOA Acquisizion bni srvizi 1 3,30 3,30 (procdura di gara) Economato gstion bni 1 3,00 3,00 strumntali Gstion dl massimario 1 3,00 3,00 Riscontro all istanz dgli 1 2,95 2,95 opratori conomici, dll stazioni appaltanti dll Soa attinnti la contribuzion dovuta all' Modllo di acquisizion dati 4 2,84 2,04 0,80 (dfinizion mtodologia, dfinizion procssi, analisi asptti di natura giuridica) Elaborazion parri in 1 2,80 2,80 matria Gstion annotazioni nl 2 2,75 2,75 casllario informatico - Sanzioni Analisi vrifica di impatto 2 2,75 2,75 dlla rgolazion Prdisposizion Rlazion al 2 2,70 2,70 Parlamnto altr pubblicazioni Gstion dl cntro srvizi 1 2,60 2,60 documntazion di rt Rivista Gstion tst applicazioni 1 2,60 2,60 Monitoraggio Vigilanza in 1 2,60 2,60 matria di Acquisizion monitoraggio dati SIMOG 1 2,55 2,55 SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 24

25 DESCRIZIONE_SINTETIC A_ MACRO_ATTIVITA_NEW N_struttur_di_II_li vllo FTE_tot ali Uffici Prsidn t SEGRETARIA TO GENERALE AGC - Affari Gnrali Contnzio so OSAM - Ossrvato rio di Contratti Pubblici - Analisi studio d OSIT - Ossrvatorio Srvizi Informatici dll Tlcomunicaz ion REG - Rgolazio n dl Mrcato, Studi Lgislazio n SOAS - Vigilanza Sistma Qualificazio n Sanzionator io Dfinizion fabbisogni di 2 2,44 2,44 srvizi/applicazioni IT stsura di capitolati Gstion dlla bibliotca 1 2,40 2,40 Vrifica rquisiti SOA 2 2,30 2,30 Prdisposizion atti di 2 2,25 2,25 dtrminazion/sgnalazion /not su tmatich spcifich Monitoraggio intrvnti IT 3 2,24 2,24 Prdisposizion 1 2,20 2,20 aggiornamnto di Banditipo/lin guida Partcipazion a Gruppi di 8 2,11 0,20 0,20 0,58 0,80 0,20 0,10 0,03 lavoro Gstion dll infrastruttura 1 1,90 1,90 hardwar dll'infrastruttura fisica dl CED Rlazioni intrnazionali 1 1,90 1,90 Dtrminazion di costi 1 1,88 1,88 standardizzati di przzi di rifrimnto in ambito sanitario Gstion logistica dl 1 1,85 1,85 prsonal Vrifica attstazioni 2 1,83 1,83 Prdisposizion di 2 1,80 1,80 documnti di bilancio d'srcizio (prvision, variazion consuntivo) Procdura liquidazion bni 1 1,70 1,70 srvizi xtra mission ufficio: nuclo 4 1,65 0,90 0,25 0,50 di valutazion pratich Elaborazion parri in 1 1,60 1,60 matria di trasparnza Collaudo applicazioni 5 1,54 0,10 1,44 Gstion annotazioni nl 2 1,45 1,45 casllario informatico VI_CO _ - Vigilan za Lavori Srvizi Fornitu r Struttur Ausiliar i - Camra Arbitral 25

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

DIREZIONE E COORDINAMENTO

DIREZIONE E COORDINAMENTO AREA MACRO LEGGE O rsponsabil/istruttor DESCRIZIONE RISCHIO Probabilità Impatto Rischio Basso Mdio Alto MISURA DI PREVENZIONE DA APPLICARE TEMPI DI ATTUAZIONE DELLA (provvisoriamnt si indicano l misur

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013)

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013) Attività d'imprsa Titolo ncssario pr l'avvio dll'attività d'imprsa Tipologi di controllo a cui sono assoggttat l imprs di comptnza dll'amministrazion comunal (art. 25 comma 1 lttra a) DLgs Elnco dgli obblighi

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere Convgno CBI 2009 L nuov frontir dll Innovazion nl rapporto Pubblica Amministrazion Local Banch Tsorir Clauo Mauro Dirttor Division Imprs Pubblich Privat P.A. principal motor dll innovazion La Pubblica

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vita Europass Informazioni prsonali Cognom(i/)/No m(i) Indirizzo(i) Tlfono(i) Fax E-mail Cittadinanza Data di nascita Ssso Vcchi Cinzia PEC: Italiana Fmmina Mobil Esprinza profssional Avvocato

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017

Programma triennale per la trasparenza e l'integrità 2015-2017 Programma trinnal pr la trasparnza l'intgrità 2015-2017 Sommario Art. 1 - Introduzion...pag. 2 Art. 2 - Accsso Civico..pag. 4 Art. 3 - Garanzia di pubblicazion..pag. 4 Art. 4 - Organizzazion dll Ent.pag.

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 3 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 12.03.2014 N. di Rg.Spcial (Uff. coord.) OGGETTO: CONTRIBUTI

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO MODELLO ORGANIZZATIVO Gnnaio 2015 Giunta Comunal Consiglio Comunal Ufficio di Gabintto Corpo di Polizia Local SINDACO Avvocatura O.I.V. SEGRETARIO GENERALE Gar Contratti Informatica

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI DEL IBERAZIONE DEL COMM ISSA IUO STRAORDINARIO N. J. i DEL,1.1, I 06 / ~A Ù OGGETTO: POR FESR LAZIO 2007-2013 INTERVENTO DENOMINATO " DA r.'tonte r.'iat

Dettagli

I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI TREVISO,

I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI TREVISO, I I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI E LA LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO CON DISAMINA DEI PRIMI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI Accrtato Accrtato dal dal Consiglio Consiglio l'orn l'orn dgli dgli

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella ACCORDO RELATIVO ALLE PROCEDURE CONCILIATIVE AMMINISTRATE DALLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MONZA E BRIANZA tra Adiconsum Monza Brianza, con sd in Monza, Via Dant 17/A,

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 Srvizi di informatica Procsso Sviluppo gstion di prodotti srvizi informatici Squnza di procsso Gstion

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Programma triennale per la trasparenza e l integrità

Programma triennale per la trasparenza e l integrità Programma trinnal pr la trasparnza l intgrità Introduzion Il lgislator con la lgg 6 novmbr 2012, n. 190 rcant Disposizioni pr la prvnzion la rprssion dlla corruzion dll illgalità nlla pubblica amministrazion,

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo Corso: Crtificatori Enrgtici dgli difici La crtificazion nrgtica in accordo con l procdur dlla rgion Lombardia Corso in fas di accrditamnto CENED Sriat (BG) maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In

Dettagli

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009 C.I.F.I.R. Istituto Antoniano Maschil Via A. Manzoni, 3-72024 ORIA (BR) 0831 848178 0831 846252 E-mail: cfp.oria@cifir.it C.F. / P.Iva: 02486990720 Schda Progtto Corso Oprator Socio Sanitario Cod. Corso

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. Sd in Milano, Via G. Ngri 10 Rgistro dll Imprs di Milano n. 02473170153 Gruppo Pirlli & C.: dirzion coordinamnto di Pirlli & C. S.p.A.. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

Dettagli

PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE TRIENNALE 2015-2018 PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNALE 2015-2018

PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE TRIENNALE 2015-2018 PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNALE 2015-2018 PIANO DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE TRIENNALE 2015-2018 E PIANO PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNALE 2015-2018 Piano trinnal 2015-2018 di prvnzion dlla corruzion Sommario SEZIONE I PIANO T R I

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 19 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 22.11.2010 N. di Rg.Spcial (Uff.coord.) L anno 2010, il

Dettagli

Programmazione e DLB Modifica dell'assegnazione del budget per centri di responsabilità per Programmazione e 330 14/10/2014 normale d ufficio.

Programmazione e DLB Modifica dell'assegnazione del budget per centri di responsabilità per Programmazione e 330 14/10/2014 normale d ufficio. 4 trim 2014 dal n. 319 al n. 435 Sttor di attività Dirzion Dirzion Sanitaria Oggtto Approvazion schma di convnzion con il Comun di Vito d'asio pr la gstion di oprazioni dll'anagraf sanitaria. Confrimnto

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 9 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA MISURA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprndistato pr

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 19 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprnstato pr la qualifica

Dettagli

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla CURRICULUM VITAE ING. Piro Francsco Farfalla Nom: Piro Francsco Informazioni prsonali Esprinz lavorativ Cognom: Farfalla Nato a: Corigliano il: 03 dicmbr 1976 C.F. FPFPFR76T03D005T -mail - pfarfalla@provincia.cs.it

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 Istituzione È istituito su proposta della facoltà di Lettere e Filosofia - su richiesta del Centro Herakles per il

IL RETTORE DECRETA. Art. 1 Istituzione È istituito su proposta della facoltà di Lettere e Filosofia - su richiesta del Centro Herakles per il IL RETTORE VISTO il proprio dcrto 14 maggio 2009 n. 1239 con il qual è stato aggiornato lo statuto dll atno; VISTO il proprio dcrto 17 marzo 2008 n. 728 con il qual è stato aggiornato il rgolamnto gnral

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo Curriculum Vita INFORMAZIONI PERSONALI Nom DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo VIA MALTA 106 SIRACUSA Tlfono 0931 709111 Fax 0931 709326 E-mail info@provsr.it Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA 1978

Dettagli

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017.

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017. COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA Via Cavour n. 16 - C.F. 800100280 Tl. 0498090211 - Fax 0498090200 www.comun.vigonza.pd.it I AREA AMMINISTRATIVA SETTORE SOCIALE Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

DIRIGENZA NEL PUBBLICO IMPIEGO. Dirigente Scolastico c/o IIS Sassetti Peruzzi di Firenze

DIRIGENZA NEL PUBBLICO IMPIEGO. Dirigente Scolastico c/o IIS Sassetti Peruzzi di Firenze Curriculum Vita Informazioni prsonali Cognom/Nom E-mail privata Indirizzo istituzional Tlfono istituzional Fax istituzional DEGL INNOCENTI BARBARA b.dglinnocnti1961@libro.it COMUNE DI SCANDICCI PIAZZALE

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

Provincia di Cremona. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE triennio 2015-2017

Provincia di Cremona. PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE triennio 2015-2017 Provincia di rmona PIANO TRINNAL I PRVNZION LLA ORRUZION trinnio 2015-2017 adottato con LIRAZION L PRSINT N 7 L 26/01/2015 Indic gnral 1. INTROUZION...2 2. IL PIANO...3 3. I SOGGTTI OINVOLTI NLL ATTIVITA

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli