Trattamenti fotocatalitici antismog

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Trattamenti fotocatalitici antismog"

Transcript

1 9 CONVEGNO Aeroporti: esperienze operative e innovazioni tecnologiche 30 ottobre Aeroporto Malpensa Nuove tecnologie per ambiente sicurezza e monitoraggio in aeroporto: Chiara Panceri - Impresa Bacchi srl

2 INDICE COVERLITE : un prodotto e una tecnologia innovativi in grado di abbattere l inquinamento Misura dell efficacia fotocatalitica: prove in situ e in laboratorio Area arrivi Terminal 1 dell Aeroporto di Malpensa e Nuova Sede Regione Lombardia (Milano): applicazioni e monitoraggi ambientali Risultati confronto Conclusioni

3 SVILUPPO DI UNA TECNOLOGIA Soluzione a base inorganica a cui è aggiunto Biossido di Titanio, poi spruzzato sulle superfici Biossido di Titanio Microemulsione Conglomerato bituminoso Collaborazione: Politecnico de Milano Dipartimento Ingegneria chimica Università La Sapienza di Roma

4 Monza Via Gramsci

5 Cantù Via dei Mille

6 Ferrara Viale Bologna

7 Milano Tunnel Via del Nord

8 Milano Tunnel Via del Nord

9 Milano Tunnel Via del Nord

10 Vigonza Padova IPERCOOP

11 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

12 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

13 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

14 Milano Via Restelli sede Regione Lombardia

15 Milano Via Restelli sede Regione Lombardia

16 SVILUPPO DI UNA TECNOLOGIA Soluzione a base inorganica a cui è aggiunto Biossido di Titanio, poi spruzzato sulle superfici Biossido di Titanio Microemulsione Conglomerato bituminoso

17 Riduzione dell impatto ambientale Effetto albedo con riduzione della temperatura assorbita dalla pavimentazione

18 Microemulsione a base d acqua e biossido di titanio (TiO 2 ) premiscelata e pronta all uso; Da applicare con apposito macchinario dotato di adeguato sistema si spruzzatura; La microemulsione penetra nella micro e macro rugosità del conglomerato bituminoso, conferendo alla pavimentazione caratteristiche fotocatalitiche elevate; L applicazione consente l apertura al traffico in tempi compresi tra 30 min. e 3 ore massimo dall applicazione. COVERLITE

19 DOVE SI APPLICA

20 TECNICA DI APPLICAZIONE a freddo APERTURA AL TRAFFICO NEI TEMPI DI ASCIUGATURA

21 L EFFICACIA FOTOCATALITICA immediata e duratura nel tempo si esaurisce con la fine vita utile della pavimentazione su cui è applicata, anche se è bene ricordare che l attività fotocatalitica del biossido di titanio non si esaurisce mai! deve essere verificata e certificata, sottoponendo i campioni prelevati dalla pavimentazione trattata (carote) a prove di laboratorio eseguite secondo un protocollo redatto sulla base della norma UNI

22 COME VERIFICARE L EFFICACIA FOTOCATALITICA

23 COME VERIFICARE L EFFICACIA FOTOCATALITICA

24 UNI L attività fotocatalitica di abbattimento degli ossidi di azoto (NOx) è espressa come indice adimensionale di abbattimento fotocatalitico Ac

25 CERTIFICAZIONE La capacità fotocatalitica di Coverlite è stata verificata e convalidata da ICMQ attraverso il rilascio di un certificato che ne attesta la percentuale minima di abbattimento misurata in laboratorio, non inferiore al 35%

26 PROVE DI LABORATORIO CONSENTONO DI DETERMINARE IN MODO RIPRODUCIBILE E OGGETTIVO L EFFICACIA DEL TRATTAMENTO MA L ATTIVITÀ FOTOCATALITICA DEL PRODOTTO PUÒ ESSERE DETERMINATA DIRETTAMENTE IN CAMPO ATTRAVERSO IL MONITORAGGIO DELLE AREE DI INTERVENTO CON VALUTAZIONE PRE E POST TRATTAMENTO CON CONDIZIONI AL CONTORNO NOTE E CONTROLLABILI

27 TRATTAMENTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU Aeroporto di Malpensa Terminal 1 Arrivi Superficie di mq

28 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

29 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

30 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

31 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

32 Malpensa Aeroporto Terminal 1 Arrivi

33 TRATTAMENTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU AREA SOTTOPOSTA A TRATTAMENTO

34 TRATTAMENTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU 2 laboratori mobili che hanno raccolto i dati per 8 settimane (4 settimane prima e 4 settimane dopo l avvenuto trattamento): 1 laboratorio mobile installato nella zona di applicazione del trattamento per la raccolta dei dati relativi alle concentrazioni presenti nell area prima e dopo il trattamento (Arrivi) 1 laboratorio mobile installato in una zona vicina non sottoposta a trattamento, i cui dati raccolti sono stati utilizzati come valori di riferimento (Hotel Sheraton) Aeroporto di Malpensa Terminal 1 Arrivi

35 APPLICAZIONE

36 APPLICAZIONE

37 TRATTAMENTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU 2 laboratori mobili che hanno raccolto i dati per 8 settimane (4 settimane prima e 4 settimane dopo l avvenuto trattamento): 1 laboratorio mobile installato nella zona di applicazione del trattamento per la raccolta dei dati relativi alle concentrazioni presenti nell area prima e dopo il trattamento (Arrivi) 1 laboratorio mobile installato in una zona vicina non sottoposta a trattamento, i cui dati raccolti sono stati utilizzati come valori di riferimento (Hotel Sheraton) Aeroporto di Malpensa Terminal 1 Arrivi

38 MONITORAGGIO IN SITU: RISULTATI Riduzione delle concentrazioni medie di NO del 25% Riduzione Conc delle [NO] Sheraton/Conc concentrazioni [NO] T1 Arrivi Ante operam 1,442 medie di NOx del 9% Post operam 1,224

39 PROVE DI LABORATORIO: RISULTATI Prove di laboratorio UNI Campione 1 : 40% di abbattimento di NOx Capacità fotocatalitica (media dei campioni): 43% di abbattimento di NOx Campione 2 : 46% di abbattimento di NOx

40 MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU Aeroporto di Malpensa Terminal 1 Arrivi Superficie di mq Efficacia fotocatalitica media in laboratorio 43% Efficacia fotocatalitica media in situ del 9%

41 EFFICACIA FOTOCATALITICA: risultati a confronto La capacità fotocatalitica antismog di Coverlite è influenzata da: La dimensioni della superficie trattata La velocità dei flussi inquinanti L intensità della radiazione L altezza di campionamento dell aria da analizzare rispetto al piano trattato. Volendo paragonare l abbattimento fotocatalitico ottenuto in laboratorio con quello in situ, quest ultimo dovrà essere corretto con un fattore che tiene conto del rapporto tra volume gas inquinante e superficie trattata e che per quanto concerne le prove di laboratorio (considerando le dimensioni della camera di abbattimento e del provino) risulta essere pari a Rlab= 414 l/mq Mentre per il rilievo in situ risulta essere: Rsitu= 3000 l/mq Rlab/Rsitu= 7.2 Paragonando l abbattimento in sito a quello di laboratorio si ottiene 9%*7.2=65%

42 TRATTAMENTO E MONITORAGGIO AMBIENTALE IN SITU Milano Palazzo della Regione Lombardia Superficie mq Efficacia fotocatalitica media in laboratorio 42% Efficacia fotocatalitica media in situ 7,4%

43 RISULTATI A CONFRONTO I risultati ottenuti sono stati soddisfacenti in entrambe i siti, evidenziando per il sedime aeroportuale particolari performance: questo è dovuto a diversi fattori fra i quali certamente la differente natura e concentrazione degli inquinanti, il periodo in cui è stato eseguito il trattamento (primavera/autunno), la differente topografia dei luoghi nonché le condizioni microclimatiche. Efficacia fotocatalitica media in situ 7,4% Efficacia fotocatalitica media in situ del 9%

44 RISULTATI A CONFRONTO I valori ottenuti in termini di riduzione dell inquinamento attraverso i monitoraggi in sito hanno finalmente confermato e validato in campo reale e in ambiente aperto l efficacia di Coverlite I due progetti costituiscono un importante case history che arricchisce la bibliografia internazionale L intervento eseguito presso l aeroporto di Malpensa e le risultanze avute non solo hanno soddisfatto il gestore aeroportuale, che può vantare di aver sperimentato per primo questa tecnologia innovativa, ma ha aperto la strada a numerose altre applicazioni in ambito aeroportuale

45 APPLICAZIONE AREA CARGO CITY - MXP Impresa Bacchi ha eseguito il trattamento anche presso un altra area di nuova realizzazione sempre all interno dello medesimo scalo applicando Coverlite su di una superficie di oltre mq presso l area cargo City mq

46 APPLICAZIONE AREA CARGO CITY - MXP

47 APPLICAZIONI FUTURE E in programma, oggetto di affidamenti già sottoscritti o in via di sottoscrizione, applicherà il trattamento presso altri importanti aeroporti italiani: Aeroporto Marco Polo Tessera Venezia Riconfigurazione piazzali di sosta aeromobili lato nord ovest Trattamento della pavimentazione rigida del nuovo piazzale aeromobili e flessibile della nuova viabilità perimetrale: mq Aeroporto M. Mameli - Cagliari Elmas Riconfigurazione piazzali polo merci, nuova base elicotteri e ampliamento piazzale aeromobili Trattamento di mq di pavimentazione rigida, mq di pavimentazione flessibile e mq di guaina ardesiata La tecnologia sarà utilizzata anche all estero in Spagna con importanti applicazioni da realizzarsi entro la fine del 2014 nel quartiere Villaverde in Madrid e nel comune Alcobendas, su progetti finanziati dalla UE.

48 CONCLUSIONI Alla luce dei risultati ottenuti si può certamente confermare la significativa e quantificabile efficacia fotocatalitica di Coverlite, ricordando che la verifica sperimentale in sito e in laboratorio post applicazione sono fondamentali per valutare e validare l efficacia della tecnologia

49 9 CONVEGNO Aeroporti: esperienze operative e innovazioni tecnologiche 30 ottobre Aeroporto Malpensa Grazie per l attenzione Chiara Panceri - Impresa Bacchi srl

Pavimentazioni Fotocatalitiche ALL AEROPORTO DI MALPENSA. C overlite è una microemulsione polimerica a base d acqua additivata

Pavimentazioni Fotocatalitiche ALL AEROPORTO DI MALPENSA. C overlite è una microemulsione polimerica a base d acqua additivata Mediante la tecnica a spruzzo, sono stati trattati con Coverlite 18.000 m 2 di pavimentazione stradale, conferendo caratteristiche fotocatalitiche per la riduzione degli inquinanti Pavimentazioni & Manti

Dettagli

Oggetto: Campagna di rilevamento di inquinanti atmosferici mediante analizzatore LAVOISIER TM presso il casello di Beinasco (Torino).

Oggetto: Campagna di rilevamento di inquinanti atmosferici mediante analizzatore LAVOISIER TM presso il casello di Beinasco (Torino). Oggetto: Campagna di rilevamento di inquinanti atmosferici mediante analizzatore LAVOISIER TM presso il casello di Beinasco (Torino). La campagna di monitoraggio si è svolta presso il casello autostradale

Dettagli

Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile. Bari Palese Aeroporti di Puglia

Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile. Bari Palese Aeroporti di Puglia Campagna di monitoraggio della qualità dell aria con laboratorio mobile AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E LA PROTEZIONE AMBIENTALE Sito di monitoraggio: Bari Palese Aeroporti di Puglia Periodo di

Dettagli

La tecnologia FBG per il monitoraggio in ambito aeroportuale

La tecnologia FBG per il monitoraggio in ambito aeroportuale 9 CONVEGNO Aeroporti: esperienze operative e innovazioni tecnologiche 30 ottobre 2014 - Aeroporto Malpensa Nuove tecnologie per ambiente sicurezza e monitoraggio in aeroporto: La tecnologia FBG per il

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO SINTESI DEI RISULTATI DI UNA SPERIMENTAZIONE SU PROPRIETA FOTOCATALITICHE ED AUTIPULENTI DI SOLUZIONE LIGHT-tech Premessa Nel seguito sono riportati in modo estremamente sintetico i risultati iniziali

Dettagli

RELAZIONE SULL ATTIVITA FOTOCATALITICA DI VERNICI PRODOTTE DA GLOBAL ENGINEERING S.p.A.

RELAZIONE SULL ATTIVITA FOTOCATALITICA DI VERNICI PRODOTTE DA GLOBAL ENGINEERING S.p.A. DIPARTIMENTO DI CHIMICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA RELAZIONE SULL ATTIVITA FOTOCATALITICA DI VERNICI PRODOTTE DA GLOBAL ENGINEERING S.p.A. Ferrara, 28/07/07 1/9 Premessa: Questa relazione contiene

Dettagli

La chiesa Dives in Misericordia a Roma

La chiesa Dives in Misericordia a Roma La chiesa Dives in Misericordia a Roma I materiali cementizi fotocatalitici: architettare la sostenibilità Gian Luca Guerrini CTG Italcementi Group - Bergamo FAST Milano 10 Giugno 2009 Fotocatalisi Sfruttando

Dettagli

Emissioni di NOx dai processi di combustione F. Hugony

Emissioni di NOx dai processi di combustione F. Hugony attività - studi & ricerche ssc Emissioni di NOx dai processi di combustione F. Hugony Stazione Sperimentale per i Combustibili Viale A. De Gasperi 3, 20097 S. Donato Milanese (MI) tel +39 02 516041; fax

Dettagli

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo

La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità. L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo La mobilità delle merci nell area metropolitana milanese: vincoli e opportunità L opportunità offerta da Milano Malpensa Cargo Giulio De Metrio Chief Operating Officer and Deputy CEO SEA Aeroporti di Milano

Dettagli

Programma di sperimentazione

Programma di sperimentazione Programma di sperimentazione 1 GENERALITÀ Dopo avere valutato quanto indicato nel Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici del 22/10/97 con riferimento alla Guida ai programmi di sperimentazione allegata

Dettagli

ASPETTI INNOVATIVI DI RECENTI INTERVENTI SU INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI

ASPETTI INNOVATIVI DI RECENTI INTERVENTI SU INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI 7 CONVEGNO ORGANIZZATO DALL OSSERVATORIO SULLE ATTIVITÀ DI MANUTENZIONE DEGLI AEROPORTI ASPETTI INNOVATIVI DI RECENTI INTERVENTI SU INFRASTRUTTURE AEROPORTUALI PROF. ING. MAURIZIO CRISPINO Professore Ordinario

Dettagli

dal 1954 elettronica applicata al traffico treelight luce naturale

dal 1954 elettronica applicata al traffico treelight luce naturale dal 1954 elettronica applicata al traffico treelight luce naturale La fine delle lampade a incandescenza La legislazione Comunitaria prevede la graduale dismissione delle lampade a incandescenza, da attuarsi

Dettagli

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA

LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA DIREZIONE CENTRALE INFRASTRUTTURE AEROPORTI E SPAZIO AEREO LO SVILUPPO E L ADEGUAMENTO INFRASTRUTTURALE DEI GRANDI AEROPORTI NAZIONALI ROMA, MILANO, VENEZIA AGENDA 1. IL PIANO NAZIONALE AEROPORTI 2. I

Dettagli

Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa

Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa Progetto esecutivo N. di progetto: MI14/012 Progettazioni Codice: 5 ESE N. Elaborato rev. 2 D T G 0 1 0 4 3 1 REV. Data Oggetto Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa Contratto quadro per lavori

Dettagli

NUOVO TUNNEL alimentato a gas HST 3005 Eco. Marketing & Communication Dept. 26/03/10

NUOVO TUNNEL alimentato a gas HST 3005 Eco. Marketing & Communication Dept. 26/03/10 NUOVO TUNNEL alimentato a gas HST 3005 Eco Marketing & Communication Dept. 26/03/10 Le fardellatrici Smiflexi La serie LSK e SK di fardellatrici Smiflexi sono ora disponibili nelle versioni con tunnel

Dettagli

COMUNE DI FERNO PROVINCIA DI VARESE. PROGETTO DI REALIZZAZIONE NUOVA AREA AREA MERCATO Via A.Moro FERNO- PROGETTO ESECUTIVO

COMUNE DI FERNO PROVINCIA DI VARESE. PROGETTO DI REALIZZAZIONE NUOVA AREA AREA MERCATO Via A.Moro FERNO- PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI FERNO PROVINCIA DI VARESE PROGETTO DI REALIZZAZIONE NUOVA AREA AREA MERCATO Via A.Moro FERNO- Allegati 1 Redatto da PROGETTO ESECUTIVO RELAZIONE GENERALE ESTRATTI CARTOGRAFICI Rev. 0.0 del Rapp:

Dettagli

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle

Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto. IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle Fiumicino e Malpensa: due sistemi aeroportuali a confronto Maggio 2007 IL SISTEMA DEI VALICHI ALPINI Monitoraggio dei flussi e valutazione degli effetti sulle 1 Premessa La presentazione che segue si pone

Dettagli

La Nabla Quadro s.r.l.

La Nabla Quadro s.r.l. La Nabla Quadro s.r.l. Nasce dall iniziativa di ingegneri con esperienza decennale nell ambito dello studio e controllo delle ricadute ambientali dovute alla costruzione e all esercizio di infrastrutture

Dettagli

Centrali termiche: per la conduzione ci vuole la patente Obbligo del patentino di abilitazione di 2 grado per la conduzione degli impianti termici

Centrali termiche: per la conduzione ci vuole la patente Obbligo del patentino di abilitazione di 2 grado per la conduzione degli impianti termici Centrali termiche: per la conduzione ci vuole la patente Obbligo del patentino di abilitazione di 2 grado per la conduzione degli impianti termici sopra i 232 kw Ing. Diego Danieli Libero Professionista

Dettagli

Studio sul settore del commercio in sede fissa

Studio sul settore del commercio in sede fissa COMUNE DI MASSA (Provincia di Massa Carrara) Studio sul settore del commercio in sede fissa Valutazioni finalizzate alla predisposizione delle norme di pianificazione commerciale da inserire nel Regolamento

Dettagli

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing.

RELATORE: Prof. Ing. Placido Munafò. TESI DI LAUREA DI: Emanuela Sbriccoli. CORRELATORI: Dott. Ing. Costanzo Di Perna. Dott. Ing. UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE - FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA ANALISI DELL EFFICACIA DELLE SCHERMATURE SOLARI: CONFRONTO FRA UN MODELLO IDEALE E UN CASO

Dettagli

Protecting your life in laboratory. Containment test of Fume Cupboards Test dell indice di contenimento Cappe Chimiche

Protecting your life in laboratory. Containment test of Fume Cupboards Test dell indice di contenimento Cappe Chimiche Containment test of Fume Cupboards Test dell indice di contenimento Cappe Chimiche 1 Cappe aspirazione: perche sono utili I Controlli asemservice. Le Cappe Chimiche ad estrazione totale sono dei dispositivi

Dettagli

Aziende MATERIALI E TECNOLOGIE IN PERFETTA SINERGIA: L UNIONE IMPIANTO-LABORATORIO-RICERCA PER LE PAVIMENTAZIONI STRADALI

Aziende MATERIALI E TECNOLOGIE IN PERFETTA SINERGIA: L UNIONE IMPIANTO-LABORATORIO-RICERCA PER LE PAVIMENTAZIONI STRADALI Incontri & Interviste Loretta Venturini* Matteo Bacchi** L Impresa Bacchi in collaborazione con Enti di Ricerca: una filosofia volta alla ricerca e allo sviluppo per l ambiente. Il trattamento Coverlite

Dettagli

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy

L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy L impegno di Enel per la mobilità elettrica Convegno Green City Energy Pisa, 26 Maggio 2011 Veicoli elettrici Vantaggi e benefici Il risparmio energetico medio conseguibile dai veicoli elettrici rispetto

Dettagli

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS

AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL AMBIENTE DELLA SARDEGNA ARPAS AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PRELIMINARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE O IN PROPRIETA DI UN IMMOBILE SITO NEL COMUNE DI ORISTANO, DESTINATO AD ACCOGLIERE UFFICI E LABORATORI

Dettagli

1. PROCEDURE PER IL RILASCIO DEL BENESTARE ALLA SINGOLA INSTALLAZIONE

1. PROCEDURE PER IL RILASCIO DEL BENESTARE ALLA SINGOLA INSTALLAZIONE ALL. A 1. PROCEDURE PER IL RILASCIO DEL BENESTARE ALLA SINGOLA INSTALLAZIONE Per ottenere il rilascio del benestare alla singola installazione di un sipario di sicurezza, il produttore deve inoltrare al

Dettagli

CGS Consolidamenti S.R.L. La nostra Azienda. Napoli - 18 Aprile 2012

CGS Consolidamenti S.R.L. La nostra Azienda. Napoli - 18 Aprile 2012 CGS Consolidamenti S.R.L. La nostra Azienda CHI SIAMO CGS Group spa CGS Consolidamenti srl - CGS Ambiente (ramo) 100% - CGS LAB (ramo) CGS Energia srl 70% E.R.A. srl 30% CGS Consolidamenti Romania srl

Dettagli

Resistenza, drenabilità e sostenibilità ambientale. SENZA COMPROMESSI

Resistenza, drenabilità e sostenibilità ambientale. SENZA COMPROMESSI Resistenza, drenabilità e sostenibilità ambientale. SENZA COMPROMESSI B R E V E T TAT O Calcestruzzo drenante e fonoassorbente a elevate prestazioni, ideale per la realizzazione di pavimentazioni DrainBeton

Dettagli

Indagine sul comparto del trasporto merci e della logistica nell Area Milanese 2006

Indagine sul comparto del trasporto merci e della logistica nell Area Milanese 2006 Studi e Analisi presenta elaborazioni e indagini prodotte dal Centro Studi nei suoi ambiti d interesse Indagine sul comparto del trasporto merci e della logistica nell Area Milanese 2006 a cura di Maria

Dettagli

DEPURA. Pavimento DEPURA. Con TX Active. Pulisce l ARIA di casa tua. contro l inquinamento investi in salute!

DEPURA. Pavimento DEPURA. Con TX Active. Pulisce l ARIA di casa tua. contro l inquinamento investi in salute! Pavimento Con TX Active Pulisce l ARIA di casa tua 1 contro l inquinamento investi in salute! La tua SALUTE è nell aria che respiri Figure Figura1: 1 : le aree le aree in rosso in rosso indicano indicano

Dettagli

Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro

Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro Monitoraggio della Qualità dell Aria nel Comune di Avigliano Umbro Aprile Maggio 2015 1 Pag / indice 03 / Scopo della campagna di monitoraggio 03 / Scelta del sito di monitoraggio 05 / Misure effettuate

Dettagli

APPENDICE 4.1 ESPERIMENTO RTK1: VERIFICA DELLE PRESTAZIONI DEL POSIZIONAMENTO NRTK

APPENDICE 4.1 ESPERIMENTO RTK1: VERIFICA DELLE PRESTAZIONI DEL POSIZIONAMENTO NRTK PRIN 2004: I Servizi di posizionamento satellitare per l e-government APPENDICE 4.1 ESPERIMENTO RTK1: VERIFICA DELLE PRESTAZIONI DEL POSIZIONAMENTO NRTK Ludovico Biagi (1), Mattia Crespi (2), Stefano Gandolfi

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

Gli Aeroporti milanesi per. Milano, 22 ottobre 2013

Gli Aeroporti milanesi per. Milano, 22 ottobre 2013 Gli Aeroporti milanesi per 2015 Milano, 22 ottobre 2013 Gli Aeroporti milanesi per Expo 2015 Numerose sono le azioni che SEA sta sviluppando ed intende sviluppare per Expo 2015 e numerosi sono i progetti

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE. Criteri Elementi da valutare Punteggio max Macroambiti di valutazione

CRITERI DI VALUTAZIONE. Criteri Elementi da valutare Punteggio max Macroambiti di valutazione CRITERI DI VALUTAZIONE Criteri Elementi da valutare Punteggio max Macroambiti di valutazione 1.Sostenibilità economico-finanziaria 25 1.1 Copertura finanziaria del programma di investimento 15 1.2 Sostenibilità

Dettagli

Forum di Prevenzione Incendi Milano, 27 Settembre 2012 Relatore: Roberto Borraccino

Forum di Prevenzione Incendi Milano, 27 Settembre 2012 Relatore: Roberto Borraccino Forum di Prevenzione Incendi Milano, 27 Settembre 2012 Relatore: Roberto Borraccino 1 Com è noto, la straordinaria concentrazione di capolavori d arte nei musei, unitamente all immenso patrimonio culturale

Dettagli

(gruppo filtro aria perfezionato) per motori EURO 6

(gruppo filtro aria perfezionato) per motori EURO 6 Progetto Europeo AIR-BOX AUTOMOTIVE 2014 AIR-BOX (gruppo filtro aria perfezionato) per motori EURO 6 APPARATO AIR-BOX per la riduzione dei NOx e del CO2 e per l incremento delle prestazioni del motore

Dettagli

Il Sistema Qualità al Politecnico di Milano Un esperienza pluriennale

Il Sistema Qualità al Politecnico di Milano Un esperienza pluriennale Il Sistema Qualità al Politecnico di Milano Un esperienza pluriennale Alessandro Ferrero Centro per la Qualità di Ateneo Politecnico di Milano 1 La genesi Se ne avverte l esigenza già alla Clienti fine

Dettagli

Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014

Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014 Esperienze di citylogistics in Italia Il modello Cityporto Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014 Obiettivo generale

Dettagli

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW

Banco Prova Caldaie. per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW Banco Prova Caldaie per generatori di energia termica avente una potenza nominale inferiore a 100kW 1 Generalità Il banco prova caldaie attualmente disponibile presso il nostro Laboratorio è stato realizzato

Dettagli

COMPRESSIONE ELICOIDALE della ditta Chior Meccanica

COMPRESSIONE ELICOIDALE della ditta Chior Meccanica UNIVERSITÀ DEGLI S TUDI DI T ORINO DEIAFA Dipartimento di ECONOMIA E INGEGNERIA AGRARIA, FORESTALE E AMBIENTALE SEZIONE DI MECCANICA Via L. da Vinci, 44-195 Grugliasco - TO Segreteria +39-11-67859 FAX

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO ICCSAI International Center for Competitiveness Studies in the Aviation Industry Il sistema aeroportuale lombardo: sviluppi passati, contesto attuale e prospettive. di

Dettagli

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA

UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE PROVE IN OPERA Associazione Italiana di Acustica 36 Convegno Nazionale Torino, 10-12 giugno 2009 UN EDIFICIO A BASSO CONSUMO IN CLASSE A È ANCHE ISOLATO ACUSTICAMENTE? CONSIDERAZIONI SULL'ARGOMENTO E RISULTATI DI ALCUNE

Dettagli

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento

Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Interporto della Toscana Centrale Piano di Ampliamento Information Memorandum Strettamente privato & confidenziale Novembre 2012 Con la consulenza fornita da: Indice & Disclaimer 1. Finalità della presentazione

Dettagli

ALLEGATO A. RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

ALLEGATO A. RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia ALLEGATO A RELAZIONE TECNICA Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia 1 Prove sperimentali sull efficacia di supporti in polipropilene per piastrelle Nella presente relazione tecnica si riportano

Dettagli

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14

RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 RELAZIONE DI RIFERIMENTO D.M. 272/14 UNA NUOVA NORMATIVA IN MATERIA AMBIENTALE Con il D.M. n.272/2014 e il D.lgs n.46/2014 l Italia ha accolto le indicazioni normative provenienti dalla Direttiva Europea

Dettagli

COME SI REALIZZA INNOVAZIONE ATTRAVERSO LA RICERCA CHIMICA? Consiste nella valutazione dei costibenefici

COME SI REALIZZA INNOVAZIONE ATTRAVERSO LA RICERCA CHIMICA? Consiste nella valutazione dei costibenefici COME SI REALIZZA INNOVAZIONE ATTRAVERSO LA RICERCA CHIMICA? A Flusso di attività B - INPUT C Descrizione dell attività D RISULTATO E - SISTEMA PROFESSIONALE 0. Domanda di innovazione nella Ricerca e nella

Dettagli

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico)

Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto acustico) l.g. cantieri 04/14 Dipartimento Tutela Ambientale - Protezione Civile U.O. Tutela dagli Inquinamenti Documentazione richiesta per il rilascio del parere di compatibilità acustica ambientale (clima/impatto

Dettagli

Terrazzi e Coperture. Piastre in CLS per Pavimentazioni Esterne. Design & Residenziale

Terrazzi e Coperture. Piastre in CLS per Pavimentazioni Esterne. Design & Residenziale Terrazzi e Coperture Piastre in CLS per Pavimentazioni Esterne Design & Residenziale Design & Residenziale Soluzioni di pregio per spazi esterni Terrazzi e coperture estendono e ricreano il piacere del

Dettagli

CONTRATTO QUADRO PER OPERE DI RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO CABINE ELETTRICHE MT/BT E RETI MT

CONTRATTO QUADRO PER OPERE DI RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO CABINE ELETTRICHE MT/BT E RETI MT Progetto Definitivo N. di progetto: ME15/008 Progettazione Codice: 5 DEF 4 3 N. Elaborato rev. 2 1 D T G 0 1 0 REV. Data Oggetto Aeroporti Linate e Malpensa CONTRATTO QUADRO PER OPERE DI RIFACIMENTO E

Dettagli

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife

UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife UNIFESOSTENIBILE: le attività, i progetti e i risultati sostenibili di Unife 12 febbraio 2015 Presentazione agli studenti del Liceo A. Roiti, Ferrara Prof. Vincenzo Guidi Delegato del Rettore alle Politiche

Dettagli

Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici

Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIRO L Landesagentur für Umwelt PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Agenzia provinciale per l ambiente Il controllo dei gas di combustione degli impianti termici Nel

Dettagli

Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione

Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione pagina 1/8 Prescrizioni di qualità per l'idrofobizzazione 1. Basi Valgono le norme e le direttive elencate nell appendice 02 e quelle del contratto d appalto,

Dettagli

Studio dei trattamenti termici per acciai speciali

Studio dei trattamenti termici per acciai speciali Università degli Studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in ingegneria dei materiali Studio dei trattamenti termici per acciai speciali Relatore: Ing. Marcello Gelfi Correlatore: Ing. Annalisa

Dettagli

Zero scorie, cento vantaggi

Zero scorie, cento vantaggi è un azienda situata nella zona industriale di Padova in grado di recuperare le scorie di acciaieria ed ottenere un inerte artificiale per l utilizzo negli aggregati in genere. L azienda nasce quindi dalla

Dettagli

GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE NEI PARCHI GIOCO PUBBLICI

GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE NEI PARCHI GIOCO PUBBLICI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE NEI PARCHI GIOCO PUBBLICI FACILITY MANAGEMENT GESTIONE SICUREZZA PARCHI GIOCO PUBBLICI 1 2 Premessa Ogni anno sono tanti i bambini che vengono soccorsi a causa di

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Industriale SEZIONE DI FISICA TECNICA TESI DI LAUREA DISPONIBILI

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Industriale SEZIONE DI FISICA TECNICA TESI DI LAUREA DISPONIBILI Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Ingegneria Industriale SEZIONE DI FISICA TECNICA Termotecnica /Termodinamica / Termofluidodinamica Applicata Pag. 2 Acustica Pag. 3 Impianti Tecnici e

Dettagli

L esposizione personale di bambini e anziani a IPA nella città di Roma

L esposizione personale di bambini e anziani a IPA nella città di Roma L esposizione personale di bambini e anziani a IPA nella città di Roma M. Gherardi *, M.P. Gatto *, A. Gordiani *, N. L Episcopo *, C. Gariazzo** INAIL Settore Ricerca, Certificazione e Verifica * Dipartimento

Dettagli

S.I.C.E.S. SrL Società Italiana Centri Educazione Stradale Parco Scuola del Traffico

S.I.C.E.S. SrL Società Italiana Centri Educazione Stradale Parco Scuola del Traffico Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo studente S.I.C.E.S. SrL Società Italiana Centri Educazione Stradale Parco Scuola del Traffico

Dettagli

SISTEMA EB 93 smart dimmy

SISTEMA EB 93 smart dimmy EB 93 smart dimmy INNOVATIVE LIGHTING SYSTEM Un'eccellenza tecnologica italiana: la soluzione innovativa, affidabile, semplice, sicura, brevettata. EBPSOLUTIONS (EBP è l abbreviazione di Enlighten a Better

Dettagli

Il VALORE DELL ESPERIENZA

Il VALORE DELL ESPERIENZA Il VALORE DELL ESPERIENZA Da anni la Pavimental costruisce strade, autostrade, ponti, viadotti, aree di servizio e aeroporti e ne assicura la costante manutenzione. La Pavimental è erede dell esperienza

Dettagli

L innovazione è da sempre un fattore determinante per la competitività: può costituire uno dei principali elementi di differenziazione per le aziende

L innovazione è da sempre un fattore determinante per la competitività: può costituire uno dei principali elementi di differenziazione per le aziende IT LABORATORI L innovazione è da sempre un fattore determinante per la competitività: può costituire uno dei principali elementi di differenziazione per le aziende e, in un economia globalizzata come quella

Dettagli

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono:

Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: Gli interventi per il nuovo assetto del nodo di Novara prevedono: La realizzazione di un nuovo asse merci Vignale-Novara. Consente di potenziare il traffico merci da e per Domodossola-Luino e di liberare

Dettagli

QUALITÀ ED AFFIDABILITÀ

QUALITÀ ED AFFIDABILITÀ QUALITÀ ED AFFIDABILITÀ Ogni prodotto BREBE viene realizzato in conformità alle normative vigenti in materia di prevenzione dalle cadute dall alto rispettando in oltre tutti i più alti standard di qualità.

Dettagli

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati

il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO il collaudato sistema per la realizzazione di vespai areati GRANCHIO è un cassero a perdere in polipropilene riciclato adatto, in alternativa ai sistemi tradizionali, alla realizzazione di vespai

Dettagli

IL SISTEMA ELETTROFISICO DOMODRY PER LA DEUMIDIFICAZIONE E IL CONTROLLO DELL UMIDITA NELLE MURATURE

IL SISTEMA ELETTROFISICO DOMODRY PER LA DEUMIDIFICAZIONE E IL CONTROLLO DELL UMIDITA NELLE MURATURE IL SISTEMA ELETTROFISICO DOMODRY PER LA DEUMIDIFICAZIONE E IL CONTROLLO DELL UMIDITA NELLE MURATURE Strumenti e metodiche per il monitoraggio ed il controllo del microclima all interno degli edifici, con

Dettagli

Tradizione ed innovazione. La classificazione del legname massiccio strutturale.

Tradizione ed innovazione. La classificazione del legname massiccio strutturale. Convegno SICUREZZA E COMFORT NELLE ABITAZIONI CON STRUTTURE DI LEGNO Verona, 16 Giugno 2001 Tradizione ed innovazione. La classificazione del legname massiccio strutturale. Prof. Ing. Luca UZIELLI Prof.

Dettagli

1 SCOPO... 3 4 LIMITI DI LEGGE... 4 ECOL STUDIO S.R.L. - LABORATORIO ANALISI - CONSULENZA - FORMAZIONE - MEDICINA DEL LAVORO

1 SCOPO... 3 4 LIMITI DI LEGGE... 4 ECOL STUDIO S.R.L. - LABORATORIO ANALISI - CONSULENZA - FORMAZIONE - MEDICINA DEL LAVORO INDICE 1 SCOPO... 3 2 DESCRIZIONE DEL CICLO PRODUTTIVO... 3 3 COLLOCAZIONE DELL ATTIVITÀ... 4 4 LIMITI DI LEGGE... 4 5 STRUMENTAZIONE UTILIZZATA... 5 6 INCERTEZZA DI MISURA... 5 6.1 RIPETIBILITÀ DELLE

Dettagli

LA MARCATURA NELLE CHIUSURE OSCURANTI:

LA MARCATURA NELLE CHIUSURE OSCURANTI: LA MARCATURA NELLE CHIUSURE OSCURANTI: I PROSSIMI IMPEGNI DEI PRODUTTORI LA MARCATURA CE NORMA DI RIFERIMENTO CHIUSURE OSCURANTI UNI EN 13659:2004 Chiusure oscuranti. Requisiti prestazionali compresa la

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

SCELTA E DIMENSIONAMENTO DELLA SOVRASTRUTTURA

SCELTA E DIMENSIONAMENTO DELLA SOVRASTRUTTURA PREMESSA La presente relazione riguarda il dimensionamento della sovrastruttura che andrà a costituire la pavimentazione del piazzale da adibire a deposito dei mezzi ARST. S.p.A da realizzare nella zona

Dettagli

Il contributo del teleriscaldamento al miglioramento energetico ed ambientale

Il contributo del teleriscaldamento al miglioramento energetico ed ambientale Il contributo del teleriscaldamento al miglioramento energetico ed ambientale Studio del caso nella provincia di Forlì Luca Golfera, Marco Pellegrini, Augusto Bianchini, Cesare Saccani DIEM, Facoltà di

Dettagli

- la circonvallazione Nord (asse Viale 1 Maggio, Via Cafiero, Viale di Vittorio); - Via Gramsci e viale dei Mille.

- la circonvallazione Nord (asse Viale 1 Maggio, Via Cafiero, Viale di Vittorio); - Via Gramsci e viale dei Mille. 33. Sistema AMBIENTE Sub sistema: Rumore La Regione Toscana ha emanato a più riprese norme che incidono sistematicamente sulle varie fonti potenziali e sui requisiti per le opere di mitigazione e/o limitazione

Dettagli

Presentazione ideata dal DLF di Pordenone per il progetto Scuola Ferrovia attuato nell a. s. 2013/2014 presso la Scuola Media Statale LEONARDO DA

Presentazione ideata dal DLF di Pordenone per il progetto Scuola Ferrovia attuato nell a. s. 2013/2014 presso la Scuola Media Statale LEONARDO DA Presentazione ideata dal DLF di Pordenone per il progetto Scuola Ferrovia attuato nell a. s. 2013/2014 presso la Scuola Media Statale LEONARDO DA VINCI di Cordenons L impatto ambientale della Ferrovia

Dettagli

Introduzione al monitoraggio degli edifici

Introduzione al monitoraggio degli edifici Introduzione al monitoraggio degli edifici ing. Lorenzo Balsamelli Onleco s.r.l. balsamelli@onleco.com _Profilo ONLECO nasce nel 2001 per iniziativa di giovani ricercatori e dottorandi in Energetica e

Dettagli

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino Politecnico di Torino 1 Dipartimento di Idraulica, Trasporti ed Infrastrutture Civili LABORATORIO DI IDRAULICA GIORGIO Riproduzione di un disegno di Giorgio Bidone sul Risalto Idraulico Il Laboratorio

Dettagli

Varial. varial: la semplicità della versatilità

Varial. varial: la semplicità della versatilità varial: la semplicità della versatilità Fernando Installatore Varial Caldaia a condensazione murale con scambiatore in alluminio Bruciatore modulante premiscelato da 35 a 150 kw www.ygnis.it L evoluzione

Dettagli

SOSTE A PAGAMENTO NEL COMUNE DI SAN BONIFACIO.

SOSTE A PAGAMENTO NEL COMUNE DI SAN BONIFACIO. MULTISERVIZI S.B. S.R.L. Sede legale: Piazza Costituzione, 4 37047 SAN BONIFACIO (VR) Sede amministrativa: Via Camporosolo, 119 37047 SAN BONIFACIO (VR) Iscritta al R. I. VR C.F. e n. iscrizione 03457850232

Dettagli

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA

COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA Sede S. Piero in Bagno Piazza Martiri 25 luglio 1944 n. 1 Provincia Forlì-Cesena Tel. 0543 900411 Fax 0543 903032 e-mail: settoreurbanistica@comune.bagnodiromagna.fc.it SCHEDA

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI

MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI MASTER PLAN 2014-2029 AEROPORTO DI FIRENZE A. VESPUCCI FIRENZE PALAZZO VECCHIO 6 NOVEMBRE 2014 OBIETTIVI E ASSUNTI DEL NUOVO MASTER PLAN IL NUOVO MASTER PLAN 2014-2029 Il Nuovo Master Plan si pone l obiettivo

Dettagli

VALUTAZIONI SPERIMENTALI E QUALITATIVE DELL ISOLAMENTO ACUSTICO DA CALPESTIO DI SOLAI IN OPERA

VALUTAZIONI SPERIMENTALI E QUALITATIVE DELL ISOLAMENTO ACUSTICO DA CALPESTIO DI SOLAI IN OPERA 2 Convention Nazionale del Gruppo di Acustica Edilizia L evoluzione e l armonizzazione delle norme italiane ed europee sulla protezione acustica degli edifici Firenze 13 dicembre 2010 VALUTAZIONI SPERIMENTALI

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona

Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Reti di monitoraggio dell inquinamento acustico: L esperienza dell ARPAM nella Provincia di Ancona Mirti Lombardi, Stefania Barletti, Daniela Giuliani ARPA Marche D.G.R. n. 3157 del 28/12/2001 Approvazione

Dettagli

Uniamo le energie generiamo efficienza

Uniamo le energie generiamo efficienza Uniamo le energie generiamo efficienza Il mondo dell efficienza energetica e le Energy Service Company (E.S.Co.) Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Claudio G. Ferrari Presidente Federesco

Dettagli

Comitato di redazione

Comitato di redazione 1 2 3 4 Comitato di redazione Alla realizzazione della presente pubblicazione hanno collaborato: - Patrizia Sapia per la raccolta, verifica ed elaborazione dei dati di traffico aeroportuale, le serie storiche

Dettagli

MARCATURA CE CONGLOMERATI BITUMINOSI

MARCATURA CE CONGLOMERATI BITUMINOSI MARCATURA CE CONGLOMERATI BITUMINOSI COS E LA MARCATURA CE? La marcatura CE, é il principale indicatore della conformità di un prodotto alle normative UE e ne consente la libera commercializzazione entro

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo residenza Via Urbino, n. 14 73100 Lecce Indirizzo domicilio Telefono 0832/396011-348/3852336 Fax 0832/316882 E-mail astida@prosal.it; prosalsrl@gmail.it;

Dettagli

Convegno Ambiente: Innovazione e Impresa Attività sostenute dal laboratorio regionale Enviren

Convegno Ambiente: Innovazione e Impresa Attività sostenute dal laboratorio regionale Enviren Convegno Ambiente: Innovazione e Impresa Attività sostenute dal laboratorio regionale Enviren Progetto UNITEC: La Qualità dell aria in ambienti confinati e semiconfinati ad alta concentrazione di inquinanti

Dettagli

9 Convegno - Aeroporti: esperienze operative ed innovazioni tecnologiche

9 Convegno - Aeroporti: esperienze operative ed innovazioni tecnologiche Aeroporto di Malpensa, 30 Ottobre 2014 9 Convegno - Aeroporti: esperienze operative ed innovazioni tecnologiche Gruppo DAB SpA logo/immagine/foto Una soluzione Sostenibile per la Gestione e Manutenzione

Dettagli

RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE

RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE RAPPORTO DI SOSTENIBILITA CONTRIBUTO DI AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO DI ACEA LUCE Non compromettere il futuro delle prossime generazioni cercando di soddisfare i bisogni del presente ; in quest ottica

Dettagli

Aeroporto di Bari. Avviso commerciale per l acquisizione di manifestazioni di interesse

Aeroporto di Bari. Avviso commerciale per l acquisizione di manifestazioni di interesse Aeroporto di Bari. Avviso commerciale per l acquisizione di manifestazioni di interesse 1) - Premessa Aeroporti di Puglia S.p.A. (AdP S.p.A.), società partecipata al 99,41% dalla Regione Puglia, nonché

Dettagli

BUILDING 3K ha sede in Monza, dove in un attrezzato 2

BUILDING 3K ha sede in Monza, dove in un attrezzato 2 BUILDING 3K nasce nel 2007 da un'idea di Carlo Giunta, già noto impresario del panorama imprenditoriale monzese, con lo scopo di creare un'azienda altamente specializzata in grado di fornire ai suoi clienti

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome COMINI Romano Indirizzo sede CSO MATTEOTTI, 21 Telefono 0303838516 Fax 0303838704 E-mail romano.comini@aslbrescia.it

Dettagli

18-19 Settembre 2013. Bergamo. www.ferexpo.net. Con la collaborazione di

18-19 Settembre 2013. Bergamo. www.ferexpo.net. Con la collaborazione di 18-19 Settembre 2013 Bergamo www.ferexpo.net Sponsor della manifestazione Con il patrocinio di Con la collaborazione di FEREXPO Organizzato da ENTE FIERA PROMOBERG (Fiera di Bergamo) 18-19 settembre 2013

Dettagli

ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00

ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00 Conduzione, Manutenzione e Gestione Impianti di Riscaldamento e Condizionamento ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00 Anni d esperienza, nuove tecnologie e continui aggiornamenti al servizio dell ambiente

Dettagli

Illuminare lo spazio promuovendo l efficienza energetica: il ruolo del Fornitore di Servizi

Illuminare lo spazio promuovendo l efficienza energetica: il ruolo del Fornitore di Servizi Uso: Riservato Aziendale Illuminare lo spazio promuovendo l efficienza energetica: il ruolo del Fornitore di Servizi 30 Novembre 2011 Giovanni Maria Pisani Responsabile AdB Illuminazione Pubblica Responsabile

Dettagli

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili.

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. REGIONE PIEMONTE BU12 20/03/2014 Codice DB1013 D.D. 12 marzo 2014, n. 52 Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. Con D.C.R.

Dettagli