Oggetto: Deducibilità dei canoni leasing su contratti stipulati dal 1 gennaio 2014

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oggetto: Deducibilità dei canoni leasing su contratti stipulati dal 1 gennaio 2014"

Transcript

1 FRANCESCO DE STEFANO DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE LEGALE STUDIO DI CONSULENZA TRIBUTARIA E SOCIETARIA Monza - Corso Milano 27 Tel. (039) Fax Monza, 13 febbraio 2014 Nr FD CIRCOLARE ALLA CLIENTELA Oggetto: Deducibilità dei canoni leasing su contratti stipulati dal 1 gennaio 2014 GENERALITÀ La legge di stabilità 2014 (L. 27 dicembre 2013, n. 147) ha modificato l art. 102, comma 7, del TUIR 1, riconoscendo la possibilità, per i contratti di leasing stipulati dal 1 gennaio 2014, di portare in deduzione dal reddito d impresa i relativi canoni in un arco temporale più breve 2. La richiamata norma del TUIR, in particolare, concerne: a) leasing su beni mobili b) leasing su beni immobili c) leasing su autovetture Prima della modifica normativa, la deducibilità dei canoni leasing era ammessa a condizione che il periodo di deduzione dei canoni non fosse inferiore a due terzi del periodo di ammortamento determinato in base agli appositi coefficienti di cui al DM 31/12/1988 previsti per singola tipologia di beni. Per gli immobili era previsto un periodo di deducibilità da un minimo di 11 anni a un tetto di 18 anni 3. Con l intervenuta modifica, dal 1 gennaio 2014 il periodo di deduzione dei canoni non può essere inferiore alla metà del periodo di ammortamento, con la limitazione, per i beni immobili, che detto periodo non sia inferiore a 12 anni. In sintesi queste le modifiche: 1 V. stralcio della norma in appendice. 2 Si assume, per imputazione dei canoni, il relativo valore espresso per competenza e, quindi, comprensivo della quota di risconto dell eventuale canone iniziale. 3 In realtà l art. 102, comma 7, è stato ripetutamente modificato, talché antecedentemente al 1 gennaio 2014 la durata della deducibilità fiscale dei canoni leasing è, nei periodi di vigenza delle varie versioni della norma, ben più articolata. Date le finalità del presente elaborato non ci si sofferma sulla evoluzione storica della fattispecie. Codice fiscale DSTFNC58M08G273T Partita IVA

2 Durata della deducibilità TIPOLOGIA DEI BENI dei canoni leasing fino al 31/12/2013 Beni mobili 2/3 del periodo di ammortamento Beni immobili 2/3 del periodo di ammortamento con minimo 11 anni e massimo 18 anni Durata della deducibilità dei canoni leasing dal 31/12/2013 1/2 del periodo di ammortamento 1/2 del periodo di ammortamento con minimo 12 anni Il prospetto che segue espone l applicazione del meccanismo normativo e rappresenta esemplificativamente un caso di leasing per beni mobili stipulato prima e dopo il 2014: DURATA LEASING BENI MOBILI Aliquota % MESI TOT. DURATA Ammortamento 15,00% 80,00 6 anni, 8 mesi Leasing da 2014 (1/2 durata amm.to) 40,00 3 anni, 4 mesi Leasing ante 2014 (2/3 durata amm.to) 53,00 4 anni, 5 mesi Il caso ipotizzato è quello del leasing di un bene mobile avente aliquota di ammortamento pari al 15%. Il periodo di ammortamento ha durata di 80 mesi (sei anni e otto mesi). A partire dal 2014, il leasing può avere durata minima pari alla metà di detto periodo e, quindi, di 40 mesi (3 anni e 4 mesi). Fino al 31/12/2013, la durata minima del leasing corrispondeva a due terzi del periodo di ammortamento è quindi era pari a 53 mesi (4 anni e 5 mesi). Dunque, rispetto al regime in vigore al 31/12/2013, a partire dal 2014 i contratti di leasing, in ipotesi di investimento di beni mobili aventi aliquota di ammortamento pari al 15%, potranno avere una durata più breve di 13 mesi. VANTAGGI DEL LEASING RISPETTO ALL ACQUISIZIONE DIRETTA La possibilità di concentrare i costi relativi all acquisizione in leasing di beni strumentali in un periodo di tempo inferiore a quello di ammortamento comporta, in ciascun esercizio di durata del leasing: a) il computo di maggiori costi fiscalmente riconosciuti; b) il sostenimento di un minor carico impositivo. In definitiva, fruendo del periodo di durata del leasing minimo ammesso, l impresa anticipa il risparmio d imposta correlato al computo accelerato dei costi di acquisizione del cespite 4. 4 Si assume che le modalità di contabilizzazione dei canoni leasing sia quella del c.d. metodo patrimoniale, praticata dalla maggioranza delle imprese, che implica la loro diretta imputazione a conto economico. 2

3 Leasing di beni mobili La tabella che segue esemplifica un caso comparato di acquisto diretto (per il quale si procede al computo di ammortamenti) rispetto al caso di acquisizione in leasing di beni mobili di durata pari al periodo minimo consentito per legge. CONFRONTO ACQUISTO DIRETTO / LEASING - BENI MOBILI Investimento ,00 Aliquota ammortamento 15% Durata leasing (nr. canoni) 40 LEASING (Quota capitale) amm.to leasing Aliquota AMM.TO ANNO 1 Amm.to (50% nel primo anno)/canoni , ,00 31,4% 4.710, ,00 ANNO 2 ammortamento / canoni , ,00 31,4% 9.420, ,00 ANNO 3 ammortamento / canoni , ,00 31,4% 9.420, ,00 ANNO 4 ammortamento / canoni , ,00 31,4% 9.420, ,00 ANNO 5 ammortamento ,00 31,4% 9.420,00 - ANNO 6 ammortamento ,00 31,4% 9.420,00 - ANNO 7 ammortamento ,00 31,4% 9.420,00 - ANNO 8 ammortamento 5.000,00 31,4% 1.570,00 - TOTALI , , , ,00 Ipotizzando che l incidenza IRES (27,5%) ed IRAP (3,9%) ammonti complessivamente a 31,4%, si può notare come l ammortamento consenta di realizzare il risparmio fiscale di solo all ottavo anno. Di contro, il medesimo risparmio si ottiene al quarto anno nel caso di acquisizione in leasing. Naturalmente l esempio è semplificato. La valutazione completa del risparmio fiscale dovrebbe tenere conto del fatto che i canoni leasing, oltre alla quota capitale, includono anche una quota interessi, la quale, da un lato, può costituire un maggior costo rispetto al caso di acquisizione diretta e, dall altro, è tassata ai fini IRAP ed è soggetta a verifica di deducibilità ai fini IRES 5. In ogni caso, gli eventuali maggiori correlati oneri sono normalmente ampiamente accettabili rispetto al beneficio dell anticipazione dei risparmi, anche in virtù del corretto computo di valori attualizzati. Si deve comunque sottolineare che la scelta di ricorrere alla formula del leasing rispetto all acquisizione diretta è in generale appropriata quando l impresa tende a conseguire risultati d esercizio positivi. In caso contrario, potrebbe provocarsi un peggioramento del conto economico dato dal maggior peso dei canoni leasing rispetto alle quote di ammortamento. Leasing beni immobili Il caso di acquisizione immobiliare può risultare di particolare interesse. La tabella che segue espone un ipotesi esemplificativa. 5 Anche in caso di acquisto diretto del cespite si devono considerare gli oneri finanziari dell operazione, a seconda di come viene procurata la provvista finanziaria per effettuare l investimento. 3

4 CONFRONTO ACQUISTO DIRETTO / LEASING - BENI IMMOBILI Investimento ,00 Aliquota ammortamento 3% Durata leasing (nr. canoni) 144 LEASING (Quota capitale) amm.to leasing Aliquota AMM.TO ANNO 1 Amm.to (50% nel primo anno)/canoni 7.500, ,67 31,4% 2.355, ,33 ANNO 2 ammortamento / canoni , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 3 ammortamento / canoni , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 4 ammortamento / canoni , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 5 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 6 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 7 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 8 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 9 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 10 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 11 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 12 ammortamento , ,67 31,4% 4.710, ,33 ANNO 13 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 14 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 15 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 16 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 17 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 18 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 19 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 20 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 21 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 22 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 23 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 24 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 25 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 26 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 27 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 28 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 29 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 30 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 31 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 32 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 33 ammortamento ,00 31,4% 4.710,00 - ANNO 34 ammortamento ,00 31,4% 3.925,00 - TOTALI , , , ,00 In caso di acquisizione immobiliare l aliquota di ammortamento è di norma pari al 3% con una conseguente correlata durata di circa 33 / 34 anni. È evidente che concentrare l imputazione del costo complessivo di acquisizione in leasing nel periodo minimo consentito di 12 anni permette di realizzare molto prima i minori carichi d imposta, conseguenti al computo di maggiori costi annuali (i canoni di competenza). Nell esempio, in caso di acquisizione diretta, si realizza un risparmio d imposta di in poco più di 33 anni; in caso di leasing, il medesimo beneficio si concentra in 12 anni. Valgono naturalmente tutte le considerazioni già formulate in ordine ai maggiori costi correlati al leasing, alla necessità che i calcoli di convenienza contemplino l attualizzazione dei valori e che sussistano le condizioni economico-finanziarie appropriate per preferire la soluzione del leasing a quella dell acquisizione diretta. 4

5 IL LEASING DEI PROFESSIONISTI La legge di stabilità non modifica le regole per la deduzione dei canoni leasing di beni mobili strumentali per l esercizio delle attività di lavoro autonomo, già ammessa per un periodo non inferiore alla metà del periodo di ammortamento corrispondente al coefficiente stabilito come da DM 31/12/1988 (cfr. art. 54, comma 2, TUIR). Viceversa, è stata modificata la parte dell'art. 54, comma 2, del TUIR, che contempla il caso di leasing di immobili strumentali utilizzati esclusivamente nell esercizio dell attività. Per effetto di tale modifica la deduzione dei canoni dei leasing della specie è ammessa in un arco temporale minimo di 12 anni. IL LEASING DELLE AUTOVETTURE Per le autovetture che possiamo genericamente definire aziendali (diverse, quindi, da quelle strumentali e da quelle date in uso ai dipendenti) individuate nell art. 164, comma 1, lettera b), del TUIR, il regime di deducibilità dei canoni leasing non è cambiato. Pertanto, dato il generale coefficiente di ammortamento del 25% risultante dal citato DM 31/12/1988, resta fermo il periodo minimo di deduzione di 48 mesi, pari alla durata ordinaria degli ammortamenti 6. La coincidenza tra periodo di ammortamento e durata del leasing rende indifferente il ricorso all una o all altra forma di acquisizione (per lo meno, dal punto di vista temporale e fatti salvi gli oneri accessori correlati alle modalità di finanziamento dell acquisizione). È appena il caso di ricordare la notevole penalizzazione che l acquisto di autovetture, diretto o in leasing, subisce per effetto delle norme tributarie. Ai sensi dell art. 164 del TUIR, le spese e gli altri componenti negativi correlati a tali beni sono deducibili solo con riferimento a limiti di spesa fiscalmente riconosciuti e nella sola misura del 20% (80% per gli intermediari di commercio). La differenza tra le modalità di acquisizione dei beni in parola rileva invece per le autovetture che non rientrano nel novero di quelle comprese nella citata lettera b) del primo comma dell art. 164 del TUIR. Si tratta in particolare: a) (1) delle autovetture (ed altri mezzi di trasporto) utilizzati in via esclusiva come strumentali e (2) dei veicoli adibiti ad uso pubblico (in tal caso si ha la deducibilità integrale dei costi di acquisizione); b) delle autovetture (più in generale dei veicoli ) dati in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta (deducibilità dei costi di acquisizione pari al 70%). In entrambi i casi si applicano le regole di deduzione dei canoni leasing previste per i beni mobili: la deducibilità è ammessa per un periodo pari alla metà di quello corrispondente al coefficiente di ammortamento (per il caso sub b) il chiarimento è stato fornito durante Telefisco del Sole 24 Ore del 30/01/2014). * * * Lo Studio resta a disposizione per ogni chiarimento e assistenza. Distinti saluti. 6 Non è prevista alcuna commisurazione ad una frazione di tale periodo. 5

6 APPENDICE NORMATIVA Stralcio dell art. 102 del DPR 917/1986 (TUIR) 1. Le quote di ammortamento del costo dei beni materiali strumentali per l'esercizio dell'impresa sono deducibili a partire dall'esercizio di entrata in funzione del bene. 2. La deduzione è ammessa in misura non superiore a quella risultante dall'applicazione al costo (1) dei beni dei coefficienti stabiliti con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, ridotti alla metà per il primo esercizio (2). I coefficienti sono stabiliti per categorie di beni omogenei in base al normale periodo di deperimento e consumo nei vari settori produttivi. 7. Per i beni concessi in locazione finanziaria l'impresa concedente che imputa a conto economico i relativi canoni deduce quote di ammortamento determinate in ciascun esercizio nella misura risultante dal relativo piano di ammortamento finanziario. Per l'impresa utilizzatrice che imputa a conto economico i canoni di locazione finanziaria, a prescindere dalla durata contrattuale prevista, la deduzione è ammessa per un periodo non inferiore alla metà (3) del periodo di ammortamento corrispondente al coefficiente stabilito a norma del comma 2, in relazione all'attività esercitata dall'impresa stessa; in caso di beni immobili, la deduzione è ammessa per un periodo non inferiore a dodici anni (4). Per i beni di cui all'articolo 164, comma 1, lettera b), la deducibilità dei canoni di locazione finanziaria è ammessa per un periodo non inferiore al periodo di ammortamento corrispondente al coefficiente stabilito a norma del comma 2. La quota di interessi impliciti desunta dal contratto è soggetta alle regole dell'articolo 96. (1) Vedasi l'art. 36, comma 7, D.L. 4 luglio 2006, n. 223, convertito dalla L. 4 agosto 2006, n. 248, secondo cui, ai fini del calcolo delle quote di ammortamento deducibili, il costo dei fabbricati strumentali deve essere assunto al netto del costo delle aree occupate dalla costruzione e di quelle che ne costituiscono le pertinenze. Circa la quantificazione del costo delle predette aree vedasi il secondo periodo del citato comma 7. Circa la decorrenza delle citate disposizioni vedasi il comma 8 del predetto art. 35, D.L. n. 223/2006. (2) I coefficienti di ammortamento sono stabiliti dal D.M. 29 ottobre 1974, per gli ammortamenti iniziati entro il 31 dicembre 1988, e dal D.M. 31 dicembre 1988, per gli ammortamenti dei beni strumentali entrati in funzione nei periodi di imposta iniziati in data successiva al 31 dicembre (3) Parole così sostituite alle precedenti ai due terzi dall art. 1, comma 162, lett. b), L. 27 dicembre 2013, n Ai sensi dell art. 1, comma 163, L. 27 dicembre 2013, n. 147, la disposizione si applica ai contratti di locazione finanziaria stipulati a decorrere dal 1 gennaio (4) Parole così sostituite dall art. 1, comma 162, lett. b), L. 27 dicembre 2013, n Ai sensi dell art. 1, comma 163, L. 27 dicembre 2013, n. 147, la disposizione si applica ai contratti di locazione finanziaria stipulati a decorrere dal 1 gennaio

Nuovo costo per le auto

Nuovo costo per le auto Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 19 21.01.2014 Nuovo costo per le auto Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette Con la chiusura del 2013 è necessario porre attenzione alle

Dettagli

LA FISCALITÀ DEGLI IMMOBILI

LA FISCALITÀ DEGLI IMMOBILI LA FISCALITÀ DEGLI IMMOBILI Gli immobili del lavoratore autonomo a cura di Roberto Protani GLI IMMOBILI STRUMENTALI Dal 1 gennaio 2007 sono applicabili le nuove norme sugli immobili degli artisti e professionisti

Dettagli

Deducibilità canoni Leasing

Deducibilità canoni Leasing Deducibilità canoni Leasing La deducibilità dei canoni di leasing per i professionisti Il comma 2 dell articolo 54 del TUIR (Testo Unico Imposte dirette) consente per i soggetti titolari di reddito di

Dettagli

CIRCOLARE N. 36/E. Roma, 16 luglio 2009

CIRCOLARE N. 36/E. Roma, 16 luglio 2009 CIRCOLARE N. 36/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 luglio 2009 OGGETTO: Articolo 1, commi 50 e 51 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 Modifiche alla determinazione della base imponibile

Dettagli

NOVITA FISCALI E FOCUS FINALE SU UNICO 2012

NOVITA FISCALI E FOCUS FINALE SU UNICO 2012 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NOVITA FISCALI E FOCUS FINALE SU UNICO 2012 GIANCARLO DELLO PREITE 26 SETTEMBRE SALA ORLANDO C.SO VENEZIA, 47 MILANO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI

Dettagli

Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti»)

Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti») Le novità della Legge di Stabilità per il 2016 Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti») Slide a cura di Emiliano Burzi 1 Sommario Premessa Ambito soggettivo

Dettagli

Super ammortamento per beni strumentali nuovi acquisiti tramite leasing

Super ammortamento per beni strumentali nuovi acquisiti tramite leasing 31 GE AI 2017 Egr C ie ti r sedi Super ammortamento per beni strumentali nuovi acquisiti tramite leasing Come individuare l incremento del costo di acquisizione per determinare l aumento del canone annuo

Dettagli

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti

Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Roma, 28/02/2016 Spett.le Cliente Studio Tributario - Commerciale Fabrizio Masciotti Dottore Commercialista e Revisore Contabile Piazza Gaspare Ambrosini 25, Cap 00156 Roma Tel 06/41614250 fax 06/41614219

Dettagli

LA NOVITA APPORTATA DAL DL 16/2012 1

LA NOVITA APPORTATA DAL DL 16/2012 1 Prot. n. F89/RNS Bologna, 07 giugno 2012 Oggetto: DEDUCIBILITA DEI CANONI DI LEASING ELIMINAZIONE DEL VINCOLO DELLA DURATA MINIMA DEL CONTRATTO NUOVE REGOLE DI DEDUCIBILITA Modifica apportata, al comma

Dettagli

Legge di stabilità: stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata

Legge di stabilità: stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata Ai gentili clienti Loro sedi Legge di stabilità: stretta sui veicoli aziendali, deducibilità dimezzata Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla, che la legge di stabilità per l anno 2013,

Dettagli

Deducibilità auto aziendali dal 2013, i chiarimenti delle Entrate

Deducibilità auto aziendali dal 2013, i chiarimenti delle Entrate Numero 104/2013 Pagina 1 di 9 Deducibilità auto aziendali dal 2013, i chiarimenti delle Entrate Numero : 104/2013 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : IMPOSTE DIRETTE DEDUCIBILITÀ AUTO AZIENDALI ART. 164,

Dettagli

LE NOVITÀ RELATIVE AI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO

LE NOVITÀ RELATIVE AI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO LE NOVITÀ RELATIVE AI REDDITI DI LAVORO AUTONOMO Dott. Pasquale SAGGESE Lavoro autonomo, impresa e altre criticità delle dichiarazioni dei redditi NOVITÀ 2007 NOVITÀ RELATIVE ALLA DETERMINAZIONE DEL REDDITO

Dettagli

LE NOVITA FISCALI 2014: APPROFONDIMENTI E PRIME INDICAZIONI APPLICATIVE ANCHE ALLA LUCE DEI CHIARIMENTI DI TELEFISCO

LE NOVITA FISCALI 2014: APPROFONDIMENTI E PRIME INDICAZIONI APPLICATIVE ANCHE ALLA LUCE DEI CHIARIMENTI DI TELEFISCO www.commercialistideltriveneto.org LE NOVITA FISCALI 2014: APPROFONDIMENTI E PRIME INDICAZIONI APPLICATIVE ANCHE ALLA LUCE DEI CHIARIMENTI DI TELEFISCO Vicenza (VI) 14 Febbraio 2014 1 DEDUCIBILITÀ DEI

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I (Valutazioni di Bilancio) LA DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE E DELLE IMPOSTE

Ragioneria Generale e Applicata I (Valutazioni di Bilancio) LA DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE E DELLE IMPOSTE LA DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE E DELLE IMPOSTE Al 31/12/2004 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri, i seguenti conti: Stralcio della situazione contabile

Dettagli

LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE OPERAZIONI DI LEASING SECONDO IL CODICE CIVILE POST-RIFORMA E I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI

LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE OPERAZIONI DI LEASING SECONDO IL CODICE CIVILE POST-RIFORMA E I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE OPERAZIONI DI LEASING SECONDO IL CODICE CIVILE POST-RIFORMA E I PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI DISCIPLINA TRIBUTARIA DEL CONTRATTO DI LEASING La disciplina civilistica, nonostante

Dettagli

Anno 2012 N.RF104 LEASING- SOPPRESSA LA DURATA MINIMA - DL SEMPLIFICAZIONE

Anno 2012 N.RF104 LEASING- SOPPRESSA LA DURATA MINIMA - DL SEMPLIFICAZIONE Anno 2012 N.RF104 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 6 OGGETTO LEASING- SOPPRESSA LA DURATA MINIMA - DL SEMPLIFICAZIONE RIFERIMENTI ART. 4-BIS DL 16/2012 CIRCOLARE

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 20 DEL 1/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: PRONTO IL CODICE TRIBUTO PER L UTILIZZO DEL CREDITO DI IMPOSTA TREMONTI QUATER PAG. 2 IN SINTESI: Recentemente

Dettagli

Deducibilità degli ammortamenti e dei canoni leasing relativi agli immobili

Deducibilità degli ammortamenti e dei canoni leasing relativi agli immobili Deducibilità degli ammortamenti e dei canoni leasing relativi agli immobili Articolo 36, comma 7, del D.L. n.223/2006 Ai fini del calcolo delle quote di ammortamento deducibili il costo complessivo dei

Dettagli

Alle ditte Clienti Loro sedi. Oggetto: Informativa n. 3 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione;

Alle ditte Clienti Loro sedi. Oggetto: Informativa n. 3 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; Alle ditte Clienti Loro sedi Collecchio, 4 maggio 2012 Oggetto: Informativa n. 3 novità legislative e tributarie di immediato interesse ed applicazione; La presente per informarvi in merito a: Imposta

Dettagli

Ammortamento, leasing e oneri pluriennali

Ammortamento, leasing e oneri pluriennali Ammortamento, leasing e oneri pluriennali Incontro Assolombarda 9 febbraio 2009 Enrico Tedesco- Tax Management & Planning Abrogazione deduzioni EC Ripristinato principio della previa imputazione a conto

Dettagli

Alcuni limiti alla deducibilità dei costi

Alcuni limiti alla deducibilità dei costi Alcuni limiti alla deducibilità dei costi L art. 17, della Legge 449 del 27.12.1997 art. 121 bis ha con effetto dal 1 gennaio 1997 ha introdotto dei limiti alla deducibilità delle spese e degli altri componenti

Dettagli

Fisco e Tributi. Newsletter febbraio Nuova deducibilità delle Autovetture

Fisco e Tributi. Newsletter febbraio Nuova deducibilità delle Autovetture Fisco e Tributi Nuova deducibilità delle Autovetture Nuova deducibilità delle autovetture L art. 164 del Testo Unico delle Imposte sul Reddito disciplina fiscalmente le limitazioni dei veicoli che l impresa

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. Caratteri economico-aziendali

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI. Caratteri economico-aziendali IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Caratteri economico-aziendali Beni di uso durevole strumentali alla produzione del reddito Se soggetti a logorio tecnico-economico partecipano alla formazione del reddito attraverso

Dettagli

Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture)

Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture) Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture) Al fine di stimolare gli investimenti da parte delle imprese e dei professionisti, la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto la possibilità

Dettagli

C.M. 50/E del 28/11/2005 Oggetto: Chiarimenti in merito all ammortamento dei beni strumentali per l esercizio di alcune attività regolate.

C.M. 50/E del 28/11/2005 Oggetto: Chiarimenti in merito all ammortamento dei beni strumentali per l esercizio di alcune attività regolate. C.M. 50/E del 28/11/2005 Oggetto: Chiarimenti in merito all ammortamento dei beni strumentali per l esercizio di alcune attività regolate. Articolo 2 del decreto legge 17 ottobre 2005 n. 211 1 PREMESSA

Dettagli

I super-ammortamenti Art. 7, DDL Stabilità o t t o b r e

I super-ammortamenti Art. 7, DDL Stabilità o t t o b r e Art. 7, DDL Stabilità 2016 30 ottobre 2015 I super-ammortamenti nel DDL Stabilità 2016 Nell ambito di misure destinate a dare un nuovo impulso al sistema produttivo, il DDL Stabilità 2016 prevede, all

Dettagli

Cod. Civ., articoli 2424-bis; 2426 e 2427 D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, articoli 102, 110 e 164

Cod. Civ., articoli 2424-bis; 2426 e 2427 D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, articoli 102, 110 e 164 UNICO SP: il maxi-ammortamento per gli investimenti in beni strumentali di Paolo Monarca e Paola Zanaboni - Dottori commercialisti in Milano, Studio Tarantino Cremona Monarca ADEMPIMENTO " NOVITÀ FISCO

Dettagli

Leasing operativo e finanziario: aspetti fiscali

Leasing operativo e finanziario: aspetti fiscali Leasing operativo e finanziario: aspetti fiscali Autore: Redazione In: Diritto civile e commerciale Di Vincenzo D'Andò Le tipologie di leasing Le società di leasing che concedono l utilizzo di beni materiali

Dettagli

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite

Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte corrente, anticipate e differite Al 31/12/2008 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri,

Dettagli

INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI

INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI Il DL 223/2006 ha introdotto il principio secondo il quale non è deducibile dal reddito d impresa il costo dell immobile per la parte relativa al terreno sul quale

Dettagli

Deducibilità dei canoni leasing: possibile svincolo dall obbligo della durata minima del contratto

Deducibilità dei canoni leasing: possibile svincolo dall obbligo della durata minima del contratto N. 156 del 13.04.2012 La Memory A cura di Alessandro Borghese Deducibilità dei canoni leasing: possibile svincolo dall obbligo della durata minima del contratto Il leasing, come noto, costituisce un contratto

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 1997, n. 446

DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 1997, n. 446 DECRETO LEGISLATIVO 15 dicembre 1997, n. 446 Istituzione dell'imposta regionale sulle attivita' produttive, revisione degli scaglioni, delle aliquote e delle detrazioni dell'irpef e istituzione di una

Dettagli

AUTO AZIENDALI DEDUCIBILITÁ RIDOTTA DAL Dott. Paolo Zanatta 1

AUTO AZIENDALI DEDUCIBILITÁ RIDOTTA DAL Dott. Paolo Zanatta 1 AUTO AZIENDALI DEDUCIBILITÁ RIDOTTA DAL 2013 pzanatta@uive.it Dott. Paolo Zanatta 1 Oggetto Si farà di seguito riferimento esclusivamente alle autovetture aziendali, escludendo la disciplina di motoveicoli

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 10/2013

NOTA OPERATIVA N. 10/2013 NOTA OPERATIVA N. 10/2013 OGGETTO: La deducibilità dei canoni di leasing per le imprese che adottano i principi contabili nazionali dopo le modifiche introdotte dal D.L. 16/2012. Premessa L articolo 4-bis,

Dettagli

Profili contabili e fiscali della nuova disciplina dei contratti di leasing

Profili contabili e fiscali della nuova disciplina dei contratti di leasing Gianluca Cristofori (Commercialista in Verona) Profili contabili e fiscali della nuova disciplina dei contratti di leasing 1 Disciplina fiscale e relativi effetti contabili 2 Ambito temporale Il bilancio

Dettagli

Riassumiamo qui di seguito in ordine cronologico, gli interventi normativi che hanno colpito tale categoria di beni:

Riassumiamo qui di seguito in ordine cronologico, gli interventi normativi che hanno colpito tale categoria di beni: N. 10 2007 TRATTAMENTO FISCALE AUTOMEZZI Il legislatore negli ultimi mesi ha puntato molto l attenzione sugli autoveicoli aziendali, stravolgendo completamento lo scenario del loro trattamento fiscale.

Dettagli

Anno 2013 N. RF116. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF116. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF116 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO LEASING: I CHIARIMENTI DELL AGENZIA SULLA DEDUCIBILITÀ DEI CANONI RIFERIMENTI CM N. 17 DEL 29/05/2013

Dettagli

Ai gentili Clienti dello Studio

Ai gentili Clienti dello Studio INFORMATIVA N. 6 / 2017 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: SUPER AMMORTAMENTO - PROSPETTO PER LA DEDUZIONE DEL 40% NEL MODELLO UNICO Riferimenti Legislativi: Circ. n. 23/E/2016 Agenzia delle Entrate

Dettagli

Professionista che cessa l attivita

Professionista che cessa l attivita Professionista che cessa l attivita Circ. 11/07 > deve cessare la partita IVA Soluzione non condivisibile, ma le alternative non sono chiare: Quadro RL ma problema IRAP Quadro RE anche in assenza di partita

Dettagli

Fiscal News. N. 362 Del 16/11/2017

Fiscal News. N. 362 Del 16/11/2017 A cura della Redazione Noleggio autovetture full service da parte di imprese e professionisti Il trattamento fiscale del noleggio di autovetture full service da parte di imprese e professionisti Categoria:

Dettagli

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte Al 31/12/2004 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri, i seguenti conti: Stralcio della situazione

Dettagli

OGGETTO: I SUPER AMMORTAMENTI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI

OGGETTO: I SUPER AMMORTAMENTI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI OGGETTO: I SUPER AMMORTAMENTI PER IMPRESE E PROFESSIONISTI Gentile Cliente, con la presente circolare le forniamo un approfondimento sull agevolazione, introdotta con la legge di Stabilità per il 2016,

Dettagli

SPECIALE - BENI D IMPRESA CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI

SPECIALE - BENI D IMPRESA CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI SPECIALE - BENI D IMPRESA CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI I N D I C E Premessa... 2 Soggetti interessati... 2 Soggetti che concedono in godimento i beni... 2 Utilizzatori dei beni... 3 Beni concessi

Dettagli

CIRCOLARI PER I CLIENTI DELLO STUDIO PROFESSIONALE. Il trattamento fiscale dell immobile strumentale del professionista

CIRCOLARI PER I CLIENTI DELLO STUDIO PROFESSIONALE. Il trattamento fiscale dell immobile strumentale del professionista CIRCOLARI PER I CLIENTI DELLO STUDIO PROFESSIONALE N.48 22 dicembre 2016 IMMOBILE STRUMENTALE DEL PROFESSIONISTA DA SAPERE Il trattamento fiscale dell immobile strumentale del professionista Per l immobile

Dettagli

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte Al 31/12/2007 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri, i seguenti conti: Stralcio della situazione

Dettagli

NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI

NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI NOVITA' PER LA DEDUCIBILITA' INTERESSI PASSIVI NOVITÀ PER LA DEDUCIBILITÀ DEGLI INTERESSI PASSIVI Nell ambito del c.d. Decreto Internazionalizzazione, pubblicato recentemente sulla G.U., il Legislatore

Dettagli

Le novità del modello Unico ENC

Le novità del modello Unico ENC Variazioni in aumento L articolo 3, comma 16-quater del D.L. 16/2012, ha modificato l articolo 102, comma 6, del TUIR eliminando la disposizione in base alla quale per i beni ceduti, nonché per quelli

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 13/E QUESITO RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 02 marzo 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Istanza di interpello - Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Cessione di bene immobile strumentale e successiva stipula

Dettagli

INTERESSI PASSIVI Novità Finanziaria 2008

INTERESSI PASSIVI Novità Finanziaria 2008 INTERESSI PASSIVI Novità Finanziaria 2008 ABROGAZIONE THIN CAPITALIZATION ABROGAZIONE PRO-RATA PATRIMONIALE NETTA SEPARAZIONE REGOLE SOGGETTI IRES/IRPEF DECORRENZA: esercizio successivo a quello in corso

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. Immobilizzazioni materiali

Ragioneria Generale e Applicata. Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali 1 Caratteri economico-aziendali Fattori produttivi materiali ad utilità pluriennale Strumentali alla produzione di reddito Realizzo prevalentemente indiretto Se soggetti a logorio

Dettagli

Lo scorporo del terreno nel leasing immobiliare

Lo scorporo del terreno nel leasing immobiliare Lo scorporo del terreno nel leasing immobiliare Premessa Lo scorporo del terreno dal costo del fabbricato è obbligatorio anche nel caso in cui l acquisto dell immobile avvenga mediante la stipula di un

Dettagli

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A

Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A Le imposte sui redditi C O R S O D I R A G I O N E R I A G E N E R A L E E D A P P L I C A T A A. A. 2 0 1 6-2017 D O T T. S S A L A U R A M U L A S Imposta sul reddito delle società (IRES) riferimenti

Dettagli

Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO

Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO Leasing finanziario Fiscalità e SUPER AMMORTAMENTO Silvia Baroni, Tax Leader GE Capital Italy Febbraio, 2016 Imagination at work. L acquisizione di beni strumentali In proprietà Beni a disposizione in

Dettagli

Olbia 25 maggio 2016. Francesco Marcetti Dottore Commercialista - Giurista d Impresa

Olbia 25 maggio 2016. Francesco Marcetti Dottore Commercialista - Giurista d Impresa Olbia 25 maggio 2016 Francesco Marcetti Dottore Commercialista - Giurista d Impresa LA RISPOSTA DEL LEGISLATORE ALLA RICHIESTA DI SOSTEGNO AL LEASING SI E CONCRETIZZATA CON I PROVVEDIMENTI SUL SETTORE

Dettagli

FISCAL REPORT 01/2018

FISCAL REPORT 01/2018 FISCAL REPORT 01/2018 a cura di Raffaele Adriano Tosto LA DEDUCIBILITA DEI COSTI AUTO AI FINI DELLE IMPOSTE DIRETTE I.R.P.E.F. I.R.E.S. I.R.A.P. *** Limiti di deduzione delle spese e degli altri componenti

Dettagli

Sintesi Nota n. 1 Spese di rappresentanza Nozioni e nuovi criteri di deducibilità

Sintesi Nota n. 1 Spese di rappresentanza Nozioni e nuovi criteri di deducibilità Sintesi Nota n. 1 Spese di rappresentanza Nozioni e nuovi criteri di deducibilità Roma 01 aprile 2009 A cura del Dott. Marco Di Stefano (mdistefano.studio@gmail.com) in collaborazione con l A.GI.FOR. RIFERIMENTI

Dettagli

Affitto d'azienda: Differenze inventariali e problematiche fiscali. Dott. ssa Elena Baccioli

Affitto d'azienda: Differenze inventariali e problematiche fiscali. Dott. ssa Elena Baccioli Affitto d'azienda: Differenze inventariali e problematiche fiscali Profili fiscali: Il canone di locazione I canoni di locazione rappresentano: Componenti positivi di reddito per il locatore Costi deducibili

Dettagli

Spett.le Federazione Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori Emilia Romagna Loro Iscritti

Spett.le Federazione Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori Emilia Romagna Loro Iscritti Spett.le Federazione Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori Emilia Romagna Loro Iscritti Modena, lì 02/10/2008 Circolare n 7/2008 Come da accordi telefonici Le invio una news per gli

Dettagli

Interessi passivi e operatività del reddito d'impresa A cura di Mauro Nicola

Interessi passivi e operatività del reddito d'impresa A cura di Mauro Nicola Interessi passivi e operatività del reddito d'impresa A cura di Mauro Nicola Presidente dell Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Novara Interessi passivi espliciti in conto economico

Dettagli

REDDITO D IMPRESA T.U.I.R. STRUTTURA DELLE NORME DOTT. PASQUALE MINUTOLI UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA GIURISPRUDENZA - ECONOMIA

REDDITO D IMPRESA T.U.I.R. STRUTTURA DELLE NORME DOTT. PASQUALE MINUTOLI UNIVERSITA MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA GIURISPRUDENZA - ECONOMIA REDDITO D IMPRESA T.U.I.R. STRUTTURA DELLE NORME REDDITO D IMPRESA Art. 55 Redditi d'impresa Sono redditi d'impresa quelli che derivano dall'esercizio di imprese commerciali. Per esercizio di imprese commerciali

Dettagli

Le modifiche in tema di superammortamento e il nuovo iperammortammento. Udine 3/2/2017 Giancarlo Cirinei

Le modifiche in tema di superammortamento e il nuovo iperammortammento. Udine 3/2/2017 Giancarlo Cirinei Le modifiche in tema di superammortamento e il nuovo iperammortammento Udine 3/2/2017 Giancarlo Cirinei (art. 1, commi 91-94 della l. n. 208/2015) Incremento del costo dei beni strumentali: +40% investimenti

Dettagli

MODELLI UNICO 2013 SOCIETÀ di CAPITALI, SOCIETÀ di PERSONE ed ENTI NON COMMERCIALI NOVITÀ

MODELLI UNICO 2013 SOCIETÀ di CAPITALI, SOCIETÀ di PERSONE ed ENTI NON COMMERCIALI NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 12/2013 del 18 aprile 2013 MODELLI UNICO 2013 SOCIETÀ di CAPITALI, SOCIETÀ di PERSONE ed ENTI NON COMMERCIALI NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli Unico 2013

Dettagli

Iva: detrazione per le auto

Iva: detrazione per le auto Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 342 21.11.2014 Iva: detrazione per le auto Categoria: Auto Sottocategoria: Iva Ai fini IVA, con la Legge n. 244/2007 è stato regolamentato il

Dettagli

FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO

FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO FISCALITÀ DEI MEZZI DI TRASPORTO PERCENTUALI Utilizzo dei mezzi Veicoli stradali a motore (2) Deduzione costi Detraz. Iva Costi di manutenzione, riparazione, carburanti, custodia, bollo, assicurazione,

Dettagli

GLI IMMOBILI STORICI ARTISTICI LOCATI E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

GLI IMMOBILI STORICI ARTISTICI LOCATI E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE GLI IMMOBILI STORICI ARTISTICI LOCATI E I RECENTI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Artt. 37, comma 4-bis e 90, comma 1, TUIR Art. 4, comma 5-sexies, lett. b), n. 1, DL n. 16/2012 Risoluzione Agenzia

Dettagli

5. Indipendentemente dalla effettiva collocazione nel conto economico, i componenti positivi e

5. Indipendentemente dalla effettiva collocazione nel conto economico, i componenti positivi e Art. 1, comma 50, Finanziaria 2008 50. Al fine di semplificare le regole di determinazione della base imponibile dell'imposta regionale sulle attività produttive e di separarne la disciplina applicativa

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite

Ragioneria Generale e Applicata. la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite Esercitazione: la determinazione della base imponibile e delle imposte correnti, anticipate e differite 1 Al 31/12/2009 la Alfa S.p.A., società che opera nel settore industriale, presenta, tra gli altri,

Dettagli

ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2013/2014

ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI. Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2013/2014 ESERCITAZIONE SULLE IMMOBILIZZAZIONI Contabilità e Bilancio Prof. Gianluigi Roberto A.A. 2013/2014 2 1.a) 01/01/13 STIPULA CONTRATTO DI LEASING Maxicanone 40.000 + 4 canoni semestrali 25.000 40.000 + (25.000

Dettagli

Risoluzione del 30/11/2010 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 30/11/2010 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 30/11/2010 n. 123 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Interpello ai sensi dellarticolo 11 della legge n. 212 del 2000 Riportabilità delle perdite dei contribuenti minimi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 212/E

RISOLUZIONE N. 212/E RISOLUZIONE N. 212/E Roma, 08 agosto 2007 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Reddito d impresa - deducibilità dell onere sostenuto per il subentro in un contratto di leasing immobiliare

Dettagli

CIRCOLARE N. 36/E. Roma, 24 settembre Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 36/E. Roma, 24 settembre Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 36/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 settembre 2012 OGGETTO: Beni concessi in godimento a soci o familiari, ai sensi dell articolo 2, commi da 36 terdecies a 36- duodevicies, del decreto

Dettagli

REDDITI DI LAVORO AUTONOMO: NOVITÀ

REDDITI DI LAVORO AUTONOMO: NOVITÀ REDDITI DI LAVORO AUTONOMO: NOVITÀ a cura di Vincenzo D Andò Il legislatore fiscale è intervenuto più volte, a partire da agosto 2006, con una serie di modifiche concernenti i redditi di lavoro autonomo.

Dettagli

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte

La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte La determinazione del reddito imponibile e il calcolo delle imposte Al 31/12/2004 la Alfa spa che opera nel settore industriale presenta, tra gli altri, i seguenti conti: Stralcio della situazione contabile

Dettagli

L AMMORTAMENTO DEI FABBRICATI STRUMENTALI: NOVITA DEL D.L. 181/07 IN TEMA DI SCOPRORO DEL VALORE DELLE AREE E ULTIMI CHIARIMENTI MINISTERIALI

L AMMORTAMENTO DEI FABBRICATI STRUMENTALI: NOVITA DEL D.L. 181/07 IN TEMA DI SCOPRORO DEL VALORE DELLE AREE E ULTIMI CHIARIMENTI MINISTERIALI L AMMORTAMENTO DEI FABBRICATI STRUMENTALI: NOVITA DEL D.L. 181/07 IN TEMA DI SCOPRORO DEL VALORE DELLE AREE E ULTIMI CHIARIMENTI MINISTERIALI IL PRESENTE E-BOOK E AGGIORNATO AL 28 AGOSTO 2007 per acquistarlo

Dettagli

Page 1/5

Page 1/5 IMPOSTE SUL REDDITO Vendita immobili dei professionisti oggetto di ristrutturazione di Davide David In occasione della cessione di un immobile strumentale da parte di un professionista va verificata l

Dettagli

Oggetto: Istanza di Interpello - Art. 19-bis1, lett. i), del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633.

Oggetto: Istanza di Interpello - Art. 19-bis1, lett. i), del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633. RISOLUZIONE N.119/E Direzione Centrale Roma, 12 agosto 2005 Normativa e Contenzioso Oggetto: Istanza di Interpello - Art. 19-bis1, lett. i), del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633. Con istanza d interpello,

Dettagli

EFFETTI SUL BILANCIO DELLE PRINCIPALI DISPOSIZIONI FISCALI. Dott. Sergio PELLEGRINO

EFFETTI SUL BILANCIO DELLE PRINCIPALI DISPOSIZIONI FISCALI. Dott. Sergio PELLEGRINO EFFETTI SUL BILANCIO DELLE PRINCIPALI DISPOSIZIONI FISCALI Dott. Sergio PELLEGRINO Dottore Commercialista, Pubblicista Diretta 21 marzo 2011 CONTRIBUTI RISOLUZIONE 22/1/2010, n. 2 il criterio distintivo

Dettagli

Siena, da novembre WEEKEND

Siena, da novembre WEEKEND Siena, da novembre 2013 5 WEEKEND OBIETTIVI Il Master consente al professionista di ripercorrere, con la guida autorevole degli Esperti del Sole 24 ORE, la disciplina del bilancio d esercizio e della tassazione

Dettagli

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate Agenzia delle Entrate DIREZIONE CENTRALE NORMATIVA E CONTENZIOSO Circolare del 28/11/2005 n. 50 Oggetto: Chiarimenti in merito all'ammortamento dei beni strumentali per l'esercizio di alcune attivita'

Dettagli

IMMOBILI E SCORPORO AREA

IMMOBILI E SCORPORO AREA IMMOBILI E SCORPORO AREA La destinazione del fondo pregresso a cura del dott. Gigliotti Antonio Con l approvazione del D.L. 118 del 2 agosto 2007 il legislatore ha previsto che per lo scorporo del terreno

Dettagli

Ires e Irap, è tempo di acconti 2008 (1)

Ires e Irap, è tempo di acconti 2008 (1) Pubblicata su FiscoOggi.it (http://www.fiscooggi.it) Analisi e commenti Ires e Irap, è tempo di acconti 2008 (1) Fra le tante modifiche della Finanziaria, il calo al 27,5% dell'aliquota d'imposta per i

Dettagli

1. Agli effetti delle norme del presente capo che fanno riferimento al. a) il costo è assunto al lordo delle quote di ammortamento già

1. Agli effetti delle norme del presente capo che fanno riferimento al. a) il costo è assunto al lordo delle quote di ammortamento già D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 Art. 110. [ex art. 76]- Norme generali sulle valutazioni Modificativo: L. 24 dicembre 2007, n. 244 Decorrenza: Vedi note Entrata in vigore: 1 gennaio 2004 1. Agli effetti

Dettagli

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone L IRAP Relatore: dott. Francesco Barone IRAP PER I SOGGETTI IRES La base imponibile è data dalla differenza tra il valore e i costi della produzione di cui alle lettere A) e B) dell art. 2425 c.c. con

Dettagli

Indice. Base imponibile. Voci che concorrono in ogni caso a formare il valore della produzione netta

Indice. Base imponibile. Voci che concorrono in ogni caso a formare il valore della produzione netta Indice Capitolo 1- La determinazione della base imponibile Irap per i soggetti IRES: il principio di derivazione dal bilancio pag.9 Società di capitali Principio di inerenza Base imponibile Voci di corrispondenza

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I. Immobilizzazioni materiali

Ragioneria Generale e Applicata I. Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali Immobilizzazioni materiali Caratteri economico-aziendali Beni di uso durevole strumentali alla produzione del reddito Se soggetti a logorio tecnico economico partecipano alla

Dettagli

TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI

TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - - - - - * * * * - - - - - TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI Il presente approfondimento

Dettagli

RISOLUZIONE N. 145 /E

RISOLUZIONE N. 145 /E RISOLUZIONE N. 145 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 24/11/2017 OGGETTO: Super ammortamento dei beni dal costo unitario non superiore ad euro 516,46 - Ulteriori chiarimenti - Articolo 1, commi da 91

Dettagli

GLI IMMOBILI NELL IMPRESA. Aggiornato alla Legge 28/01/2009, n. 2 (GU n. 22 del 28/01/ SO n. 14)

GLI IMMOBILI NELL IMPRESA. Aggiornato alla Legge 28/01/2009, n. 2 (GU n. 22 del 28/01/ SO n. 14) 3 Aggiornato alla Legge 28/01/2009, n. 2 (GU n. 22 del 28/01/2009 - SO n. 14) GLI IMMOBILI NELL IMPRESA Coordinamento scientifico a cura di Siro Giovagnoli ed Emanuele Re Legenda Indice LEGENDA: Al fine

Dettagli

IL LEASING. SOMMARIO: 1. Leasing 1.1. Generalità 1.2. Aspetti giuridici e fiscali 1.3. Aspetti contabili. 1. Leasing

IL LEASING. SOMMARIO: 1. Leasing 1.1. Generalità 1.2. Aspetti giuridici e fiscali 1.3. Aspetti contabili. 1. Leasing IL LEASING SOMMARIO: 1. Leasing 1.1. Generalità 1.2. Aspetti giuridici e fiscali 1.3. Aspetti contabili 1. Leasing 1.1. Generalità Il leasing 1 (locazione finanziaria) è un contratto mediante il quale

Dettagli

Componenti positivi e negativi del reddito fiscale dei professionisti e artisti

Componenti positivi e negativi del reddito fiscale dei professionisti e artisti PREMESSA Il reddito degli artisti e professionisti viene determinato secondo il criterio generale di cassa, nel senso che i componenti positivi e negativi di reddito hanno rilevanza nel periodo d imposta

Dettagli

Decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917 Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 1986, n. 302 S.O. n. 1

Decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917 Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 1986, n. 302 S.O. n. 1 Decreto del Presidente della Repubblica del 22 dicembre 1986, n. 917 Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 1986, n. 302 S.O. n. 1 Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi. TITOLO I - Imposta

Dettagli

Informativa per la clientela di studio

Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio N. 22 del 08.02.2017 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Super e Iper ammortamento 2017: le novità Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 140 11.04.2017 Abitazioni date in locazione: deduzione spese acquisto o costruzione La deduzione nel Modello 730 A cura di: Andrea Amantea Categoria:

Dettagli

FISCALITÀ DIRETTA UTILE PER L IMPRESA, GLI INTERESSI PASSIVI DEDUCIBILI

FISCALITÀ DIRETTA UTILE PER L IMPRESA, GLI INTERESSI PASSIVI DEDUCIBILI FISCALITÀ DIRETTA UTILE PER L IMPRESA, GLI INTERESSI PASSIVI DEDUCIBILI Le novità nei bilanci 2016, con la possibilità di scaricare file excel che riportano 2 esempi di calcolo della deducibilità degli

Dettagli

Il punto sull IRAP. Dal Salva Italia al Semplifica Italia.

Il punto sull IRAP. Dal Salva Italia al Semplifica Italia. Dr. Prof. Franco Vernassa Ordine di Torino e Università di Torino Il punto sull IRAP. Dal Salva Italia al Semplifica Italia. 1 Novità IRAP del 2011 e 2012 Le novità che hanno interessato l IRAP: Art. 23,

Dettagli

Auto in uso promiscuo all amministratore

Auto in uso promiscuo all amministratore Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 276 08.10.2014 Auto in uso promiscuo all amministratore Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte dirette È frequente l ipotesi che le società concedano

Dettagli

SEZIONE DI RAGIONERIA G. FERRERO I BENI IN LEASING SEZIONE DI RAGIONERIA G. FERRERO

SEZIONE DI RAGIONERIA G. FERRERO I BENI IN LEASING SEZIONE DI RAGIONERIA G. FERRERO I BENI IN LEASING DEFINIZIONE Contratto per mezzo del quale il locatore trasferisce al locatario, in cambio di un pagamento o di una serie di pagamenti, il diritto all utilizzo di un bene per un periodo

Dettagli

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Esercitazioni in preparazione all Esame di Stato ESERCITAZIONE 5 reddito fiscale e calcolo dell Ires a cura di Daniela Lucarelli La Bergami s.p.a presenta il

Dettagli

Nuovo regime di deducibilità degli interessi passivi

Nuovo regime di deducibilità degli interessi passivi Nuovo regime di deducibilità degli interessi passivi Art. 1 co. 33 lett. i), l) e co. 34 Gli interessi passivi, diversi da quelli che concorrono a formare il costo dei beni ai sensi dell art. 110, co.

Dettagli

Fiscal Approfondimento La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal Approfondimento La circolare di aggiornamento professionale Fiscal Approfondimento La circolare di aggiornamento professionale N. 42 17.11.2015 Legge di Stabilità 2016: maxi ammortamento auto aziendali A cura di Pasquale Pirone Categoria: Auto Sottocategoria: Imposte

Dettagli