Denom inazione delprodotto. 1.D escrizione e com posizione delprodotto. 2.Im magazzinaggio e trasporto. 3.M aneggio e lavorazione delpral

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Denom inazione delprodotto. 1.D escrizione e com posizione delprodotto. 2.Im magazzinaggio e trasporto. 3.M aneggio e lavorazione delpral"

Transcript

1 Denom inazione delprodotto pral 1.D escrizione e com posizione delprodotto pr al è ilnom e commerciale diun materiale solido costituito da un com ponente inorganico (idrossido dia lum inio)e da un polimero acrilico (polimetilmetacrilato).ilpr al è fornito in forma dilastre ed è disponibile in varie dim ensioni,spessorie gamma dicolori. Durante ilprocesso dipolim erizzazione siform ano legam ichim icitridim ensionaliche hanno com e risultato un m ateriale stabile e non reattivo con struttura e caratteristiche om ogenee. IlpR al ha une elevata resistenza a l urto,agliagentichimicie agliattacchifunginie batterici.la sua elevata resistenza,durezza e com pattezza lo rendono resistente a le fessurazioni;essendo un materiale non poroso,ilpr al non assorbe l acqua.ilpr al ha un elevata resistenza termica ed è autoestinguente. 2.Im magazzinaggio e trasporto L Im m agazzinaggio e iltrasporto devono essere effettuatisecondo le istruzionigeneralide l ABET LAM INATI;non sono richieste particolariprecauzioni. Perquanto riguarda l im m agazzinaggio e iltrasporto,ilpr al è classificato com e materiale non pericoloso;non è richiesta alcuna etichettatura. 3.M aneggio e lavorazione delpral IlpR al può essere lavorato con inormaliutensiliutilizzatiperla lavorazione dellegno.sidevono osservare le com uni precauzionidisicurezza durante la lavorazione perquanto riguarda: aspirazione de le polveri raccolta de le polveri uso diadeguatim ezzidiprotezione perilavoratori Pergiuntare due elem entidipr al occorre applicare un co lante acrilico bicom ponente.durante le operazionidiinco laggio attenersia le istruzionigeneraliabet LAM INATIcontenute nelm anuale dilavorazione e a la Scheda disicurezza delco lante stesso. 4.Aspettiam bientalie della salute Le lastre dipr al sono chimicam ente inerti.n on visono migrazioniche possano contam inare glialim entie nem m eno em issioni gassose.le lastre dipr al sono approvate perilcontatto con glialim enti.ilpr al è un materiale estrem am ente igienico e può essere applicato in ospedali,cliniche,laboratoridentistici,laboratoriscientifici,etc La superficie delpr al è resistente a la m aggiorparte deiprodottiperla pulizia de la casa (eccetto aifortisolventiorganici,com e l acetone,agliacidiad alta concentrazione e agliidrossidi)pertanto può essere utilizzato in applicazionidove l igiene e la pulizia sono im portanti. La superficie non porosa delpr al è facile da pulire e disinfettare con acqua calda e altridisinfettanticom unem ente usatinegli ospedali,e con prodottiche sitrovano in commercio. 5.M anutenzione e Pulizia Grazie a la sua elevata resistenza ilpr al non subisce dannicausatida la corrosione o da l ossidazione. La pulizia e la m anutenzione sono sem plici.le m acchie più persistentipossono essere facilm ente rim osse con acqua o com uni detergenti.detergentiabrasivisono consigliatinelcaso in cuisidebbano restituire lucidità e brilantezza a le superfici.la molatura e la levigatura restituiscono le superficitotalm ente rinnovate. 6.Misure antincendio

2 IlpR al è costituito principalm ente diidrossido dia lum inio avente proprietà ritardantila fiamma.e classificato com e materiale autoestinguente e,in caso d incendio,prolunga iltem po d evacuazione.in caso d incendio,devono essere prese le stesse m isure che sarebbero im piegate con m aterialipolim eriorganici.im ezziestinguentiraccom andatisono:acqua nebulizzata,schium a, polvere chimica o CO 2.E consigliabile indossare equipaggiam entied abitiprotettiviadeguatie autorespiratore. 7.Sm altim ento e riciclo Dalpunto divista am bientale ilpr al è un materiale com pletam ente inerte.deve essere sm altito in discariche contro late, secondo le vigentidisposizioninazionalie/o regionali.ilpr al può essere sm altito tram ite incenerim ento con buon recupero energetico.q uando bruciato com pletam ente,esso produce acqua,anidride carbonica e ossido dia lum inio. 8.Inform azionitecniche Stato Solido O dore Inodore Solubilità in acqua N essuna Peso specifico Kg/m 3 Potere calorifico MJ/Kg Punto diinfiam m abilità N on infiam m abile Tem peratura didecom posizione Superiore a 240 C Gas tossicipossono essere em essia seconda de le condizionidi bruciatura (tem peratura,quantità diossigeno..) R eazionipericolose N essuna Pericolosità perla salute N essuna Meta lipesantie altricom ponentitossici N essuno R eattività Stabile Equipaggiam entiprotettiviperla lavorazione G uanti,m aschera anti-polvere,tappiperle orecchie Protezioniantincendio N essuno Metodidism altim ento Standard persm altim ento non pericoloso. L incenerim ento è autorizzato presso inceneritoriindustrialiapprovati Effettitossicidurante l uso N essuno Limitidiprotezione da la polvere durante la lavorazione Polvere inferiore a 5 mg/m 3 Limitidiesplosione NA M ezziestinguentiin caso d incendio Sono adattituttiitipidiestintore

3 Tutte le informazioniriportate sibasano su lo stato attuale de la conoscenza tecnica,ma non costituiscono in nessun m odo una garanzia da parte de la nostra società.sarà responsabilità personale de l utilizzatore deiprodottidescrittiin tale docum ento rispettare le leggie iregolam entivigenti 9.Caratteristiche com m erciali Dimensioni La dim ensione standard de le lastre pertuttiicoloriè 3600x760 m m nello spessore 12 m m,disponibile a m agazzino. Sono producibilianche lastre in altriform atie spessoricom e da schem a seguente: mm x670 X X X X X 3600x760 X X X X X 3600x1300 X X X Colori IlpR al è disponibile in 29 tonalità che sialternano tra tinte unite,graniglie a grana fine e graniglie a grana grossa,suddivise in 8 fam iglie: Ice Sand Stone Crystal Water Musk Earth Rainbow Producibilità per spessore Mm Tinta unita X X X X X Graniglia grana fine X X X X X Graniglia grana grossa X X Quantità m inim e per spessorie colorinon standard (n lastre) mm x x x N.B.Possono essere richiestisolo m ultiplide le quantità indicate ne le tabe la Glispessori3 mm e 6 mm devono essere limitatia l utilizzo diapplicazioniverticali Lavelli Ilave lidisponibiliin pronta consegna nelcolore 2060 sono iseguenti: per ilsettore bagno: K X500 mm K X490 mm K X351 mm K001 Ø 343 mm per ilsettore cucina: K x424 mm K X1000 mm vasca doppia Perlave liin altricolori(tinte unite o graniglia a grana fine)ilquantitativo minimo è di10 pezzipercolore. 10.Collante lco lante è disponibile ne le tonalità corrispondentiaicoloriin gam m a.trattasidico lante acrilico bicom ponente.la quantità di co la perogniconfezione è paria 250 ml.se richieste sono a disposizione le schede disicurezza.

4 11.Colore e corrispondenza deicam pioni lpr al è un materiale a base minerale e com e tale può presentare leggere variazionidicolore da lastra a lastra,da lastra a lavabo,o da lavabo a lavabo. 12.Finitura superficiale LATO A VISTA:320 GRIT + film protettivo RETRO:80 GRIT 13.Garanzia AbetLam inatiha previsto perilpr al una garanzia decennale su la lastra,con specifiche diverse a seconda de lo spessore: 3 mm:solo perrivestim entiverticalisupportati 6 mm:solo perrivestim entiverticalisupportati 8 mm:per top cucina/bagno 12 mm:perpianidilavoro 18 mm:per pianiautoportanti 14.Tolleranze dim ensionalidelle lastre LUNGHEZZA:3600:-0/+10 mm LARGHEZZA:760:-0/+10 mm SPESSORE:-0,3/+0,2 mm 15.Datitecnici PROPRIETA FISICHE UNITA VALORI METODIDIPROVA D ensità Kg/m Iso r1183/a M odulo elastico a flessione M Pa Iso 178 Carico dirottura a flessione M Pa Iso 178 Carico dirottura a trazione M Pa Iso r572 Resistenza a l im patto Kj/m Iso 179 Durezza Barcol Astm d 2858 Dilatazione termica K x 10-5 (valore tipico) Misura de la dilatazione (0-50 C ) Resistenza alvapore (esposizione per1 ora) Grado 4 D IN at20 97 % RH Resistenza a lcalore secco G rado 4 ISO /art.8 Stabilità delcolore a la luce Scala lana blu 6 ISO /art.16 Resistenza a bruciatura disigaretta Grado 3 ISO /art.17 R eazione alfuoco B1 D IN : Resistenza superficiale Ω 2.0 x ;2.0 x DIN VDE 0303,IEC 93 Resistenza divolum e Ω cm 7.9 x ;1.2 x DIN VDE 0303,IEC 93 Resistenza a correntistriscianti M CTI600 D IN VDE 0303,IEC 112 Costante dielettrica relativa 4.5 DIN VDE 0303,IEC 250 Fattore perdite dielettriche 2.8 x 10-3 DIN VDE 0303,IEC 250 Potere calorifico M J/kg ISO Pralsoddisfa irequisitidel 31 LM BG (Germ an Foodstuffand C om m odoties Law ) 16.Certificazioni Ilprodotto ha ottenuto le seguenticertificazioni:

5 FUOCO:B1 DIN : M PA -BAN HANNOVER FUOCO:CL.1 UNI8457 UNI9174 UNI8457/A1 UNI9174/A1 -LAPI-PRATO CONTATTO CON GLIALIMENTI:31 LM BG LG A NUMBERG 17.R esistenza agliacidi Pulibilita'delle m acchie da prodottichim icie sostanze diim piego com une Metodo elaborato dallaboratorio C ontro lo ProdottiFinitide l'abet Lam inatispa su la base dinorme internazionalie condotto su un cam pione dipr al decoro 2060 "B ianco ghiaccio". Scopo Lo scopo delpresente m etodo è la determ inazione de la pulibilità de le superficia le m acchie provocate da prodottidiuso com une e chim ici.l'azione sim ula ilcontatto de le sostanze che accidentalm ente vengono a contatto con la superficie e ivirim angono per un breve o un prolungato periodo ditem po in condizionidiisolam ento da l'aria (evaporazione ra lentata).la valutazione de la pulibilità viene effettuata ripristinando l'aspetto originale de la superficie,elim inando le eventualim acchie con diverse m odalità di pulizia in successione (vedere in calce la legenda). Metodologia applicazione sostanze -sintesi Sula superficie da esam inare,lavata ed asciugata accuratam ente,sono applicate 5 gocce diciascuna sostanza (nelcaso sitratti disostanza volatile siim beve un batuffolo diovatta)poicoperte con un vetro da orologio. D opo un tem po di10 m inutie/o 24 ore,scelto perilcontatto,siasporta la sostanza,sitolgono eventualiresiduicon solvente adatto, silava con la soluzione detergente (Metodo O),sirisciacqua e asciuga con cura. D opo 30 minutiviene giudicato ilrisultato a occhio nudo.l'osservazione è effettuata a una distanza di0,25-1,0 metrisotto diverse angolazionie posizionirispetto la luce incidente. In caso risultassero alterazionide la superficie siprosegue l'azione diripristino con imetodia -B -C -D -E in successione fino a ottenere una superficie com e que la originale. ACIDI 1 acido acetico al98 % Metodo A Metodo A 2 acido acetico soluzione acquosa al10 % in peso M etodo A Metodo O 3 acido citrico soluzione acquosa al20 % in peso M etodo O Metodo O 4 acido cloridrico al37 % Metodo A Metodo A 5 acido cloridrico soluzione acquosa al10 % in peso M etodo A Metodo A 6 acido crom ico al60 % Metodo C Metodo A 7 acido fluoridrico al48 % Metodo C Metodo B 8 acido formico al99 % Metodo B Metodo B 9 acido nitrico al70 % Metodo D Metodo C 10 acido nitrico soluzione acquosa al10 % in peso M etodo D Metodo A 11 acido ortofosforico al85 % Metodo C Metodo B 12 acido ortofosforico soluzione acquosa al25 % in peso M etodo C Metodo A 14 acido solforico al96 % Metodo E Metodo B 15 acido solforico soluzione acquosa al10 % in peso M etodo C Metodo A 16 m iscela solfonitrica 1 parte ac.solforico 96% + 1 parte ac.nitrico 70% M etodo E M etodo C BASI 17 am m onio idrossido soluzione acquosa al25 % in peso M etodo O Metodo O 18 potassio idrossido flakes talquale Metodo C Metodo A 19 potassio idrossido soluzione acquosa al40 % in peso M etodo C Metodo A 20 potassio idrossido soluzione acquosa al10 % in peso M etodo A Metodo A 21 sodio idrossido flakes talquale Metodo C Metodo A

6 22 sodio idrossido soluzione acquosa al40 % in peso M etodo C Metodo A 23 sodio idrossido soluzione acquosa al10 % in peso M etodo A Metodo A SOLVENTI 24 etanolo non denaturato talquale Metodo A Metodo O 25 alcoolisopropilico talquale Metodo A Metodo O 26 acetone talquale Metodo A Metodo O 27 am ile acetato talquale M etodo O M etodo O 28 benzene talquale Metodo A Metodo O 29 cloroformio talquale Metodo D Metodo A 30 m etilene cloruro talquale M etodo D M etodo A 31 diossano talquale Metodo A Metodo O 32 dimetilformammide talquale Metodo A Metodo O 33 etiletere talquale Metodo O Metodo O 34 furfurale talquale Metodo A Metodo O 35 m etiletilchetone talquale M etodo A M etodo O 36 carbonio tetracloruro talquale Metodo A Metodo O 37 toluene talquale Metodo B Metodo A 38 tricloroetilene talquale Metodo A Metodo O 39 xilene talquale Metodo A Metodo O 40 etilacetato talquale Metodo A Metodo O SALIIN SO LUZIONE 41 argento nitrato soluzione acquosa satura Metodo A Metodo O 42 cloruro ferrico soluzione acquosa satura Metodo A Metodo O 43 iodio tintura soluzione acquosa al7 % Metodo A Metodo O 44 potassio perm anganato soluzione acquosa satura M etodo A M etodo O 45 ram e solfato soluzione acquosa satura M etodo A M etodo O 46 sodio cloruro soluzione acquosa satura Metodo O Metodo O 47 sodio ipoclorito soluzione acquosa satura Metodo A Metodo O 48 sodio solfito soluzione acquosa satura Metodo A Metodo O 49 zinco cloruro soluzione acquosa satura Metodo O Metodo O ALTRIPRODOTTI 50 benzina talquale Metodo A Metodo O 51 m iscela fenolo + fenolo 48% + form aldeide 26% M etodo E M etodo A formaldeide 52 fenolo talquale Metodo B Metodo A 53 genziana violetto soluzione acquosa 10 g/l Metodo B Metodo B 54 form aldeide soluzione acquosa al36% M etodo A M etodo O 55 acqua ossigenata talquale al30 % Metodo O Metodo O 56 tem rex disinfettante laboratoriodontoiatrici/odontotecnici M etodo A M etodo O

7 ALTRI PRODOTTICOMUNI 57 pasta dentifricia talquale Metodo O Metodo O 58 crem a perm ani talquale M etodo O M etodo O 59 olio d'oliva talquale Metodo O Metodo O 60 lievito in acqua talquale Metodo O Metodo O 61 vino rosso talquale Metodo O Metodo O 62 aceto divino rosso talquale Metodo O Metodo O 63 succo diagrum i talquale M etodo O M etodo O 64 caffè talquale Metodo O Metodo O 65 caffelatte talquale Metodo O Metodo O 66 latte talquale Metodo O Metodo O 67 the talquale Metodo O Metodo O 68 sm alto perunghie talquale M etodo A M etodo O 69 solvente sm alto perunghie talquale M etodo A M etodo O 70 rossetto talquale Metodo O Metodo O 71 acquere li talquale M etodo O M etodo O 72 inchiostro penna sfera talquale Metodo O Metodo O 73 agente sbiancante talquale Metodo A Metodo O 74 agente anticalcare talquale Metodo A Metodo O 75 detersivo alcalino talquale Metodo O Metodo O 76 detergente acido perm eta li talquale M etodo A M etodo O 77 m ercuriocrom o talquale M etodo A M etodo O 78 lucido perscarpe talquale Metodo O Metodo O 79 tintura percape li talquale M etodo A M etodo O LEGENDA -METODIPULIBILITA' Metodo O:utilizzo didetergente non abrasivo (tipo Ajax)con spugnetta non abrasiva Metodo A :utilizzo didetergente abrasivo (tipo Cif-Vim)con spugnetta non abrasiva Metodo B:utilizzo dicarta abrasiva a grana fine (grn.600) M etodo C:utilizzo dicarta abrasiva a grana m edia (grn.320) Metodo D:utilizzo dicarta abrasiva a grana grossa (grn.150) M etodo E:utilizzo dicarta abrasiva e ripristino de la superficie con resina caricata (kitdelfornitore)

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A17_I

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A17_I Cilindretti per chiusura fori Tipo A L Adatto Imballo per standard/minimo guarnizione (mm) (mm) TGM38 36A3M1623 3 8 5.000/100 TGM48 36A3M1624 + 36A3M2034 + 36A3M2554 4 8 5.000/100 TGM58 36A3M2025 5 8 5.000/100

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A5_I

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A5_I Passo Pg DIN 40 430 Tipo Grigio Chiaro P Foro Fissaggio Ø A B Chiave C L Imballo 1900.07 Pg 7 12,7 3,5-7 15 8 18-22 100 1900.09 Pg 9 15,5 5-8 19 8 22-26 100 1900.11 Pg11 18,8 5-10 22 8 23-28 100 1900.13

Dettagli

Procedure di manutenzione

Procedure di manutenzione Mercato: Oggetto: Mezzi di trasporto Procedure di manutenzione 1 Pavimenti in gomma ARTIGO Dopo la posa, proteggere sempre il pavimento con fogli di cartone o polietilene per evitare possibili danni dovuti

Dettagli

Pannelli Serie Woodline

Pannelli Serie Woodline Pannelli Serie Woodline Caratteristiche del pannello. Il pannello della Serie Woodline è stato studiato per l applicazione finale come pannello per rivestimento nelle porte blindate. L interno è costituito

Dettagli

LATI COMPOUND DATI RESISTENZE CHIMICHE

LATI COMPOUND DATI RESISTENZE CHIMICHE LTI COMPOUND DTI RESISTENZE CHIMICHE =Buona, B=Discreta, C=Scadente CIDI INORGNICI LSTIROL (PS) LSTIL (SN) LTI S.p.. - Ed. 03/02 LSTILC (BS) LTILON (PC) LRIL (PPOm) LSTNE (PUR) LSULF (PSU) Conc. 23 50

Dettagli

S.p.A. Spett.le Cliente

S.p.A. Spett.le Cliente S.p.A. CONTENITORI ED ACCESSORI IN PLASTICA E METALLO PER PANIFICAZIONE E PASTICCERIA Stabilimento, Sede Legale ed Amministrativa: 24040 SUISIO (BG) Via E. Fermi Telefono 035/4934111 Telefax 035/4948200

Dettagli

Informazione. Bendoni Inox S.r.l.

Informazione. Bendoni Inox S.r.l. RISCHIO DI OSSIDAZIONE SU PRODOTTI IN ACCIAIO INOX AISI 304 Informazione Bendoni Inox S.r.l. Via San Marco, 9 Soci I52010 BIBBIENA (Arezzo) Tel. +39.0575.560231 Fax +39.0575.561362 info@bendoni.it www.bendoni.it

Dettagli

cura e manutenzione il prodotto: agglomerato di quarzo indicazioni per la manutenzione

cura e manutenzione il prodotto: agglomerato di quarzo indicazioni per la manutenzione cura e manutenzione il prodotto: agglomerato di quarzo L agglomerato di quarzo è un materiale prodotto sotto forma di lastre da 304 x 140 cm realizzato con tecnologia Bretonstone system attraverso un particolare

Dettagli

SCHEDE TECNICHE MATERIE PRIME

SCHEDE TECNICHE MATERIE PRIME SCHEDE TECNICHE MATERIE PRIME POLIMERI Polietilene (PE) Polipropilene (PP) Polivinilcloruro (PVC) Polistirene (PS) Acrilonitrile Butadiene Stirene (ABS) Polimetilmetacrilato (PMMA) Poliammide (PA) Poliacetalica

Dettagli

Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione

Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione Page 1/5 Membrana Liquida Poliuretano-Bituminosa Bicomponente, 1-1 in Volume, per Impermeabilizzazione e Protezione DESCRIZIONE : HYPERDESMO-PB-2K è una membrana liquida bicomponente poliuretano-bituminosa,

Dettagli

Linee di Luce Microscopia / Diffrazione e Linee di Luce Spettroscopia / Scattering. Regolamento

Linee di Luce Microscopia / Diffrazione e Linee di Luce Spettroscopia / Scattering. Regolamento Smaltimento dei rifiuti chimici prodotti Il documento originale nello stato di revisione corrente è quello disponibile sul sistema documentale aziendale. Questo documento è riservato e non può essere diffuso

Dettagli

Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint T

Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint T PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti in legno e laminato Projoint

Dettagli

Scritto Chimica generale 13.02.2012 Gruppo A

Scritto Chimica generale 13.02.2012 Gruppo A Scritto Chimica generale 13.02.2012 Gruppo A 1. Calcolare il ph di una soluzione ottenuta mescolando 12.0 ml di una soluzione 1.00 M di nitrato di calcio, 150 ml di una soluzione 1.00 M di acido cloridrico,

Dettagli

Spessori sfogliabili. Rettifica manuale

Spessori sfogliabili. Rettifica manuale 2008 Spessori sfogliabili Rettifica manuale Metodi di spessoramento I metodi di spessoramento classico prevedono: Rettifica dello spessore a misura Metodo costoso e poco pratico, specialmente se si montano

Dettagli

Trasformazioni materia

Trasformazioni materia REAZIONI CHIMICHE Trasformazioni materia Trasformazioni fisiche (reversibili) Trasformazioni chimiche (irreversibili) È una trasformazione che non produce nuove sostanze È una trasformazione che produce

Dettagli

PROGRAMMA DI PRODUZIONE 2010-2011

PROGRAMMA DI PRODUZIONE 2010-2011 PROGRAMMA DI PRODUZIONE 20-2011 CERTIFICAZIONI La certificazione del sistema qualità è stata rilasciata da I.I.P., Istituto Italiano dei Plastici, accreditato da IQNet. 2 INDICE Novità Setacryl Pagine

Dettagli

STORIA TOP PORZELANIK BARCELONA

STORIA TOP PORZELANIK BARCELONA PRODOTTO OTTO CON BREVETTO A LIVELLO MONDIALE STORIA TOP PORZELANIK BARCELONA Nasce dall impresa CODIFEL, la quale vanta un esperienza quasi ventennale di innovazione in diversi settori, tra cui l esigente

Dettagli

Protettivo antiacido per pietre naturali

Protettivo antiacido per pietre naturali Protettivo antiacido per pietre naturali Trattamento nanotecnologico antigraffiti Trattamento nanotecnologico per metallo Protettivo antiacido per pietre naturali La superficie da trattare deve essere

Dettagli

Blanke Profilo di chiusura

Blanke Profilo di chiusura Dati tecnici Blanke Profilo di chiusura Per la protezione dei bordi in caso di chiusure di rivestimenti al pavimento ed alle pareti Uso e funzioni: Blanke Profilo di chiusura è un profilo speciale per

Dettagli

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3 COMPOUND SERIE G P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E 1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO 1.1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO GUARNIFLON, oltre al PTFE vergine, dispone

Dettagli

PROVA STRUTTURATA DI CHIMICA ORGANICA

PROVA STRUTTURATA DI CHIMICA ORGANICA 1. Una delle seguenti definizioni di gruppo funzionale è errata. Quale? "In chimica organica, i gruppi funzionali sono gruppi di atomi presenti in ogni molecola A. dai quali dipendono le caratteristiche

Dettagli

Il processo conciario. le operazioni chimiche

Il processo conciario. le operazioni chimiche Il processo le operazioni chimiche Rinverdimento - riportare le pelli al grado di umidità naturale (in seguito alla conservazione) - pulire le pelli dalla sporcizia più grossolana - solubilizzare le proteine

Dettagli

ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE

ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE ELENCO PROVE LABORATORIO CHIMICO INDUSTRIALE Codice Descrizione prove Norme e Metodi SETTORE TESSILE PROVE SU FIBRE 1001 Identificazione delle fibre tessili con il metodo microscopico (1 fibra). ASTM D

Dettagli

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615

Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix 615 PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti in legno e laminato Alfix

Dettagli

LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini)

LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini) LIM 04 EXTENSION T (Designer Bruno Fattorini) barre estraibili in acciaio cromate scorrevoli su bussole volventi. di legno, a media densità, placcati sempre in alluminio Dotati di un sistema alluminio

Dettagli

LISTINO CARLO ERBA REAGENTS CHEMICALS/LABCHEM & BULKCHEM 2014/15 Validità 01/11/2014

LISTINO CARLO ERBA REAGENTS CHEMICALS/LABCHEM & BULKCHEM 2014/15 Validità 01/11/2014 LabChem 300101 Assorbente per liquidi versati-re-puro 1 kg 48,00 LabChem 300102 Assorbente per liquidi versati-re-puro 5 kg 83,00 LabChem 300857 p-acetilfenetidina-re-puro 1 kg 466,00 LabChem 301251 Acetofenone-RE-Puro

Dettagli

Sviluppo dell intervento

Sviluppo dell intervento Rivestimenti galvanici con corrente pulsata Dott. Massimo Peruzzo EUROLAB SRL San Giuseppe di Cassola (VI)- Via Mons. Rodolfi 22 0424-570233 Sviluppo dell intervento Perché corrente pulsata Breve descrizione

Dettagli

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor DJ

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor DJ PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor

Dettagli

SCHEDE - Prodotti, finiture e colori - LASTRE IN CALCIOSILICATO LASTRE IN CALCIOSILICATO LE LASTRE ANTINCENDIO

SCHEDE - Prodotti, finiture e colori - LASTRE IN CALCIOSILICATO LASTRE IN CALCIOSILICATO LE LASTRE ANTINCENDIO 14 LASTRE IN CALCIOSILICATO Tutte le lastre in calciosilicato proposte da ERACLIT sono costituite da una matrice di calciosilicato idrato fatto maturare in autoclave ad alta pressione, rinforzata con speciali

Dettagli

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Proangle

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Proangle PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Proangle

Dettagli

Colori pronti: Grigio Rosso Rosso Ossido Tegola (in esaurimento) Colori: S.S.C. (P/M D ED)

Colori pronti: Grigio Rosso Rosso Ossido Tegola (in esaurimento) Colori: S.S.C. (P/M D ED) EXTREMA Smalto epossidico all acqua bicomponente, per interni, a bassissimo contenuto di solventi, per pavimenti in cemento con leggero traffico gommato, muratura, piastrelle in ceramica e formica. Conforme

Dettagli

Pulire il Rame. Pulire Ottone

Pulire il Rame. Pulire Ottone Pulire il Rame La pulizia del rame viene effettuata come facevano i vecchi.si scioglie del sale con dell aceto o con del succo di limone e si strofina con uno straccio o una spugnetta non abrasiva tutta

Dettagli

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor

Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per pavimenti di pari livello Cerfix Prodecor

Dettagli

I LAMINATI ANODIZZATI DI ITALFINISH

I LAMINATI ANODIZZATI DI ITALFINISH CHEDA TECNICA: I LAMINATI ANODIZZATI DI ITALFINIH I LAMINATI ANODIZZATI DI ITALFINIH Perché alluminio anodizzato? L alluminio reagisce spontaneamente con l ossigeno per formare uno strato superficiale

Dettagli

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature

iglidur V400: Resistenza chimica e alle alte temperature iglidur : Resistenza chimica e alle alte temperature Produzione standard a magazzino Eccellente resistenza all usura anche con alberi teneri e temperature fino a +200 C Ottima resistenza agli agenti chimici

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Monotubi Lisci. Data: 28 marzo 2007

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Monotubi Lisci. Data: 28 marzo 2007 LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Monotubi Lisci Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_MONOTUBILISCI_09 INDICE Indice... 2 Indice delle Tabelle...

Dettagli

APPENDICE I. Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.:

APPENDICE I. Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.: APPENDICE I Elenco rifiuti pericolosi e relative operazioni autorizzate alla società G.S.A. s.r.l.: CER DESCRIZIONE 01 04 07* rifiuti prodotti da trattamenti chimici e fisici di minerali non metalliferi

Dettagli

Corrodibilità leghe (escluse Al-Cu) Acetilendicloruro Buona resistenza Buona resistenza. Buona resistenza (purché anidro)

Corrodibilità leghe (escluse Al-Cu) Acetilendicloruro Buona resistenza Buona resistenza. Buona resistenza (purché anidro) Ottobre 2015 L impiego di materiali ferrosi, non ferrosi e materie plastiche per la costruzione di apparecchiature elettriche ed elettroniche adatte ad essere installate in ambienti con pericolo di esplosione

Dettagli

Pulizia e Manutenzione

Pulizia e Manutenzione www.molinoinox.it MolinoInox Pulizia e Manutenzione dell ACCIAIO INOSSIDABILE Indicazioni generali sui prodotti e su come operare la pulizia e la decontaminazione degli acciai inossidabili N. 01-2015 www.molinoinox.it

Dettagli

SCHEDE TECNICHE ARREDI CARATTERISTICHE GENERALI DI SICUREZZA E CONFORMITA DEGLI ARREDI FORNITI PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO

SCHEDE TECNICHE ARREDI CARATTERISTICHE GENERALI DI SICUREZZA E CONFORMITA DEGLI ARREDI FORNITI PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO All_D SCHEDE TECNICHE ARREDI CARATTERISTICHE GENERALI DI SICUREZZA E CONFORMITA DEGLI ARREDI FORNITI PER IL FUNZIONAMENTO DELL ASILO NIDO Requisiti ambientali del legname e suoi derivati Tutti le parti

Dettagli

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO IL QUADRO ELETTRICO INOX in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO Direttive e norme La direttiva sull igiene dei prodotti alimentari e la HACCP (Hazard-Analysis-Critical-Control-Points) Tra le norme che regolano

Dettagli

MESCOLE IN FKM. re dal tipo di manufatto e di tecnologia. di stampaggio. Il nostro bagaglio di esperienza,

MESCOLE IN FKM. re dal tipo di manufatto e di tecnologia. di stampaggio. Il nostro bagaglio di esperienza, Questa linea di prodotti comprende circa 500 mescole suddivise in cinque gruppi. 1 - Copolimeri vulcanizzabili a bisfenolo. 2 - Terpolimeri vulcanizzabili a bisfenolo. 3 - Mescole standard vulcanizzabili

Dettagli

PREZZO NORMATIVE COMUNEMENTE MATERIALE OCCORRENTE 1s. UNI EN 20105-C01 a C05 23.00 acqua

PREZZO NORMATIVE COMUNEMENTE MATERIALE OCCORRENTE 1s. UNI EN 20105-C01 a C05 23.00 acqua (s) SOLIDITÀ DEL COLORE 1s Solidità del colore al lavaggio ad UNI EN 20105-C01 a C05 23.00 acqua ISO 105-C06 cm 20 x 20 2s Solidità del colore al lavaggio a secco 23.00 ISO 105-X05 ISO 105-D01 cm 20 x

Dettagli

skycolors 04/14 197 riempitivi di fuga e sigillanti SKYCOLORS

skycolors 04/14 197 riempitivi di fuga e sigillanti SKYCOLORS 04/14 197 SKYCOLORS Sigillante epossidico bicomponente con finitura delicata e colori armoniosi. Ideale per ambienti che dovranno rimanere perfettamente igienici. Per fughe da 2 a 20 mm. riempitivi di

Dettagli

former.it PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI

former.it PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI PULIZIA E MANUTENZIONE DEI MATERIALI 2_ MATERIALI STRUTTURALI MASSELLO IMPIALLACCIATO Il legno è un materiale vivo e di conseguenza necessita di attenzioni particolari e di una corretta manutenzione per

Dettagli

ALLEGATO A BANDO DI GARA

ALLEGATO A BANDO DI GARA ALLEGATO A BANDO DI GARA SERVIZIO DI CAMPIONAMENTO E CONTROLLO ANALITICO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI IMPIANTI DI POTABILIZZAZIONE, DEPURAZIONE, NONCHÉ TRATTAMENTO E SMALTIMENTO RSU/RSA DI PROPRIETÀ DEL CONSORZIO

Dettagli

Sostanze metallo organiche: determinazioni qualitative

Sostanze metallo organiche: determinazioni qualitative Tartrato acido di Potassio (European Pharmacopoeia IV th ) Identificazione A. GENERICA (Carattere acido). Disciogliere 15 mg di sostanza in 5 ml di acqua, scaldare se necessario. Aggiungere 0,1 ml di rosso

Dettagli

Linee Guida per lo STOCCAGGIO di AGENTI CHIMICI PERICOLOSI

Linee Guida per lo STOCCAGGIO di AGENTI CHIMICI PERICOLOSI Linee Guida per lo STOCCAGGIO di AGENTI CHIMICI PERICOLOSI Febbraio 2004 Elaborato da Andrea Chiappini Pagina 1 Sommario: 0. Premessa:...2 1. Definizioni:...3 2. Norme di base per lo stoccaggio di agenti

Dettagli

18/01/2010. Laboratorio di chimica. Prof. Aurelio Trevisi

18/01/2010. Laboratorio di chimica. Prof. Aurelio Trevisi Laboratorio di chimica Prof. Aurelio Trevisi Corpi formati da due o più tipi di materia, cioè da due o più sostanze, formano i miscugli. Un miscuglio è omogeneo quando le sostanze che lo formano, cioè

Dettagli

CATALOGO. prodotti DUEMILAUNDICI

CATALOGO. prodotti DUEMILAUNDICI CATALOGO prodotti DUEMILAUNDICI HPL SOLIDTOP, leader nella produzione di piani da lavoro moderni e innovativi, propone diverse tipologie di materiali per cucine, bagni e complementi d'arredo. Con un'ampia

Dettagli

Principali campi di applicazione Il materiale è indicato per la impermeabilizzazione ad esempio di piscine, vasche interrate o in elevazione,

Principali campi di applicazione Il materiale è indicato per la impermeabilizzazione ad esempio di piscine, vasche interrate o in elevazione, THOROSEAL FX100 Malta cementizia di granulometria fine, polimero-modificata, bicomponente, per la realizzazione di rivestimenti impermeabilizzanti flessibili e continui su strutture e manufatti in calcestruzzo

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE

SCHEDA DI SICUREZZA 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA PRODUTTRICE AF SCHEDA DI SICUREZZA Preparato da: s.r.l. Data revisione: 03 giugno 2008 Numero revisione: 01 Revisione precedente: 03 settembre 2003 Stato del documento: Definitivo 1 IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E

Dettagli

...le lastre in magnesio

...le lastre in magnesio ...le lastre in magnesio Lastre da costruzione per la realizzazione di rivestimenti esterni, prefabbricati leggeri, facciate ventilate, controsoffittature di porticati, pavimenti a secco e vari particolari

Dettagli

Tintura. Tintura in botte

Tintura. Tintura in botte Tintura 1 Tintura Si conferisce a tutta la pelle nella sua sezione, la colorazione di base che poi sarà raggiunta in maniera definitiva con la fase di finissaggio (rifinizione) Tintura in botte 2 Le materie

Dettagli

Scheda prodotti Rockpanel Colours

Scheda prodotti Rockpanel Colours Scheda prodotti Rockpanel Colours Durable - Xtreme - FS-Xtra Italia 1 Descrizione del prodotto I pannelli Rockpanel sono pannelli prefabbricati in lana minerale compressa con strato intermedio organico

Dettagli

Manuale di pulizia / 03.13

Manuale di pulizia / 03.13 Manuale di pulizia / 03.13 MANUALE DI MANUTENZIONE E PULIZIA LAMINAM ON TOP Il prodotto LAMINAM ON TOP è costituito da un sandwich di lastre piene in materiale ceramico, ottenuto mediante la sovrapposizione

Dettagli

Linee guida per lo stoccaggio di agenti chimici pericolosi

Linee guida per lo stoccaggio di agenti chimici pericolosi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Linee guida per lo stoccaggio di agenti chimici pericolosi A cura di: Servizio Prevenzione e Protezione Data: 20/07/2015 rev. 1 Pagina 2 di 17 Sommario: 0. Premessa:...

Dettagli

Scheda Scheda Tecnica GORI

Scheda Scheda Tecnica GORI Scheda Scheda Tecnica GORI TINTA PER LEGNO OPACA Opaca, idrosolubile. Resine acriliche alchidiche. Bianco, colori standard e 5 basi di tinteggiatura. DEFINIZIONE Tinta per legno opaca con finitura satinata,

Dettagli

Cartella Colori 2010. Fondi, Smalti e Impregnanti per Legno e Ferro

Cartella Colori 2010. Fondi, Smalti e Impregnanti per Legno e Ferro Cartella Colori 2010 Fondi, Smalti e Impregnanti per Legno e Ferro Fondi, Smalti e Impregnanti per Legno e Ferro Smalti 1 Bianco Titanio Bianco Ibis Keradecor Eco Lux Smalto eco-compatibile protettivo

Dettagli

Sgrassature alcaline senza cianuri

Sgrassature alcaline senza cianuri Via E. Mattei,6 20010 Pogliano M.se ( MI ) Tel. 02/38005106 Fax. 02/38006211 E-mail: info@galvanotecnicaitaliana.com Sgrassature alcaline senza cianuri SGRASSATURE CHIMICHE ULTRASUONI DETERS AL DETERS

Dettagli

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0

ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Scheda 1 di 5 ELENCO PROVE ACCREDITATE - CATEGORIA: 0 Acque destinate al consumo umano, di piscina Conta di Legionella spp (compresa Legionella pneumophila) UNI EN ISO 11731-2: 2008 Acque destinate al

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A175_I

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A175_I ACCESSORI IN OTTONE NICHELATO Ampliatori Passo METRICO M 1,5 CEI EN 60423 P P A C H Tipo EXT INT Imballo Fig. 1 20931216N M12X1,5 M16X1,5 18 5 15,5 500/100 20931620N M16X1,5 M20X1,5 22 5 17,5 300/100 20932025N

Dettagli

c d a b M E I S E R F R P i n s i s t e m i d i f f e r e n t i d i m a t r i c e

c d a b M E I S E R F R P i n s i s t e m i d i f f e r e n t i d i m a t r i c e 7 M E I S E R F R P i n s i s t e m i d i f f e r e n t i d i m a t r i c e c d I s o p h t a l ( I P R ) S t a n d a r d R e s i n a p o l i e s t e r e p e r i m p i e g o u n i v e r s a l e F I G.

Dettagli

Scheda prodotti Rockpanel Woods

Scheda prodotti Rockpanel Woods Scheda prodotti Rockpanel Woods Durable - Xtreme - FS-Xtra Italia 1 Descrizione del prodotto I pannelli Rockpanel sono pannelli prefabbricati in lana minerale compressa con strato intermedio organico termoindurente.

Dettagli

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto.

La pelle ha una durata di vita relativamente lunga, ma può essere facilmente rovinata se trattata in modo scorretto. PELLE FIORE La Pelle Fiore è senza dubbio la più pregiata e resistente nel mercato. Si tratta di una pelle naturale europea di elevata qualità, tinta all'anilina con rifinizione leggera per non alterarne

Dettagli

CRI TERI PER LA DETERMI NAZI ONE DELL ESI TO DELLO SCRUTI NI O FI NALE

CRI TERI PER LA DETERMI NAZI ONE DELL ESI TO DELLO SCRUTI NI O FI NALE CRI TERI PER LA DETERMI NAZI ONE DELL ESI TO DELLO SCRUTI NI O FI NALE Prem esso che la valutazione non è un sem plice calcolo m atem at ico di voti conseguiti nelle singole discipline, m a investe una

Dettagli

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624

SCHEDA SICUREZZA RESINA R00500 Revisione del 24/06/2009 Nome del Prodotto:R00500 Riferimento: SDS_R00500_20090624 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA / PREPARATO E DELLA SOCIETÀ PRODOTTO RESINA R00500 Nome chimico: Forma ionica: Uso del preparato utilizzi principali: Società produttrice: SOCIETA DISTRIBUTRICE: Acido

Dettagli

GALVANICA CEDRATESE trattamenti superficiali dei metalli

GALVANICA CEDRATESE trattamenti superficiali dei metalli GALVANICA CEDRATESE Fondata nel 1952 con un organizzazione a carattere artigianale, la Galvanica Cedratese opera nel settore meccanico dei trattamenti superficiali dei metalli da oltre 60 anni. Oggi un

Dettagli

Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati

Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati 4.1 LASTRE COMPATTE Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati DESCRIZIONE Lo sviluppo delle tecnologie nel campo dell estrusione ha permesso la realizzazione di un impianto unico in Europa

Dettagli

Sterilizzazione Disinfezione Arredamenti Ospedalieri Assistenza Tecnica

Sterilizzazione Disinfezione Arredamenti Ospedalieri Assistenza Tecnica DETERGENTI LIQUIDI PER LAVASTOVIGLIE NEODISHER BIOCLEAN Detergente enzimatico a ph neutro privo di fosfati e di cloro. Rimuove in modo efficace e non aggressivo anche i residui di cibo essiccati. Ideale

Dettagli

Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico

Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico Sicurezza realizzabile Lista di controllo Protezione delle mani nel settore metalmeccanico Com è la situazione nella vostra azienda per quanto riguarda la protezione delle mani? Nel settore metalmeccanico

Dettagli

ELENCO CODICI CER PER RIFIUTI LIQUIDI

ELENCO CODICI CER PER RIFIUTI LIQUIDI NP P* ELENCO CODICI CER PER RIFIUTI LIQUIDI Riferimento ad autorizzazione rilasciata dalla Provincia di Torino 54-11340/2011 del 28/03/2011 e s.m.i. GENERAL FUSTI 010504 fanghi e rifiuti di perforazione

Dettagli

PRODOTTI IN GRAFITE DI CARBONIO Prodotti in carbonio per applicazioni meccaniche

PRODOTTI IN GRAFITE DI CARBONIO Prodotti in carbonio per applicazioni meccaniche PRODOTTI IN GRAFITE DI CARBONIO Prodotti in per (2) (1) (6) (5) (4) (3) (7) (8) (9) (10) (11) (12) (13) (14) (1) Tenuta dell asta del pistone (2) Tenuta a labirinto (3) Cuscinetto radiale (4) Cuscinetto

Dettagli

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco

Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale su misura: LPX and PUR Eco Protezione superficiale Linoleum: LPX e PUR Eco Le protezioni superficiali delle pavimentazioni in linoleum proteggono il pavimento dallo sporco, agevolano

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A133_I. Passo METRICO M 1,5 CEI EN 60423 CEI EN 50262. Passo Pg DIN 40 430 - Dimensioni DIN 46 320

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A133_I. Passo METRICO M 1,5 CEI EN 60423 CEI EN 50262. Passo Pg DIN 40 430 - Dimensioni DIN 46 320 Passo METRICO M 1,5 CEI EN 60423 CEI EN 50262 Tipo Fissaggio min-max Chiave Chiave min-max Imballo Ottone Testina Corpo standard/minimo Nichelato 2003M1221N M12x1,5 12,2 4-6 13 14 5 13-16 500/100 2003M1621N

Dettagli

pro-t Scheda tecnica Applicazioni consigliate: Materiali Supporti Caratteristiche

pro-t Scheda tecnica Applicazioni consigliate: Materiali Supporti Caratteristiche Scheda tecnica pro-t Profilato di transizione tra pavimenti. Lamina di metallo a forma di T che si inserisce nel giunto di separazione di due pavimenti diversi e consente di coprire leggere differenze

Dettagli

Un prodotto naturale. Farina di legno. Resina

Un prodotto naturale. Farina di legno. Resina Lino Art Linea Lino Art Linea 01. Linoleum Un prodotto naturale 02. Pavimentazioni DLW Un orgogliosa tradizione 03. La collezione Lino Art Linea 04. Caratteristiche tecniche 05. LPX Pulire diventa facile

Dettagli

Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca

Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca Corso di Metodologie Chimiche Dr. ssa Brigida D Abrosca Separazione dei tensioattivi e riconoscimento della classe di appartenenza I formulati di uso domestico a base di tensioattivi sono numerosi almeno

Dettagli

Nome Collezione: 45 colori opachi Rifra, 44 colori lucidi Rifra e 6 essenze legno Rifra.

Nome Collezione: 45 colori opachi Rifra, 44 colori lucidi Rifra e 6 essenze legno Rifra. RI.FRA Mobili S.r.l. 20855 GERNO fraz. di Lesmo (MB) Via Fratelli Cervi, 17/19 Tel. 039.62845.1 Fax 039.62845.33 info@rifra.com Nome Collezione: Designer: Panoramica Prodotto: Componibilità: Finiture:

Dettagli

Fugabella Epoxy. STUCCATURA FUGHE E GIUNTI ELASTICI stucchi professionali ad alta resistenza chimica

Fugabella Epoxy. STUCCATURA FUGHE E GIUNTI ELASTICI stucchi professionali ad alta resistenza chimica STUCCATURA FUGHE E GIUNTI ELASTICI stucchi professionali ad alta resistenza chimica LINEA CERAMICA Fugabella Epoxy Sistema professionale epossidico bicomponente a tecnologia superiore, impermeabile, idoneo

Dettagli

Per la parte generale relativa ai guanti di protezione si rimanda alla scheda 3

Per la parte generale relativa ai guanti di protezione si rimanda alla scheda 3 Dipartimento di Prevenzione U.O.C. SPISAL - Servizio Prevenzione Igiene e Sicurezza in Ambienti di Lavoro SCHEDA 4 Guanti Protezione dai rischi Chimici e Biologici V2-28/05/2014 Per la parte generale relativa

Dettagli

PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI

PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI PANNELLI IN MDF PER RIVESTIMENTI DOLCE VITA - Bianco brillante NUOVE SUPERFICI PER LA CASA Pircher presenta una nuova soluzione per il rivestimento di pareti e controsoffitti: pannelli con supporto in

Dettagli

Kerapoxy P. Malta epossidica bicomponente antiacida di facile applicazione e buona pulibilità per fughe di almeno 3 mm

Kerapoxy P. Malta epossidica bicomponente antiacida di facile applicazione e buona pulibilità per fughe di almeno 3 mm RG EN 13888 CONFORME ALLA NORMA EUROPEA MALTA REATTIVA PER FUGHE Kerapoxy P Malta epossidica bicomponente antiacida di facile applicazione e buona pulibilità per fughe di almeno 3 mm CLASSIFICAZIONE SECONDO

Dettagli

Barrette per Riparazioni. durevoli versatili alta resistenza. Nuovo. Barretta Calcestruzzo e Barretta Acciaio Inox

Barrette per Riparazioni. durevoli versatili alta resistenza. Nuovo. Barretta Calcestruzzo e Barretta Acciaio Inox Barrette per Riparazioni durevoli versatili alta resistenza Nuovo Barretta Calcestruzzo e Barretta Inox Barrette, Inox, Rame e Plastica WEICON Barrette per Riparazioni La soluzione più semplice e rapida

Dettagli

Rivestimento Igienico. Lastra in PVC

Rivestimento Igienico. Lastra in PVC Rivestimento Igienico Lastra in PVC 02 Rivestimento Igienico La caratteristiche superficie liscia, facile da pulire e resistente dei prodotti Marvec lo rendono il materiale di rivestimento ideale per pareti

Dettagli

Profili per angoli esterni Cerfix Proangle

Profili per angoli esterni Cerfix Proangle PROFILPAS S.P.A. VIA EINSTEIN, 38 35010 CADONEGHE (PADOVA) ITALY TEL. +39 (0)49 8878411 +39 (0)49 8878412 FAX. +39 (0)49-706692 EMAIL: INFO@PROFILPAS.COM Profili per angoli esterni Cerfix Proangle Applicazione

Dettagli

Laminati in alluminio preverniciato per controsoffitti

Laminati in alluminio preverniciato per controsoffitti Laminati in alluminio preverniciato per controsoffitti Novelis è leader mondiale nella laminazione dell alluminio, con una produzione globale stimata al 19% dei prodotti in alluminio laminato in tutto

Dettagli

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it

CONFORMAL COATING. srl Via Villoresi 64 20029 Turbigo Mi Tel. 0331 177 0676 Fax 0331 183 9425 email: info@geatrade.it CONFORMAL COATING COSA SONO I CONFORMAL COATING? I C.C. sono prodotti (RESINE) utilizzati per la protezione dei circuiti stampati dalle influenze dell ambiente in cui vanno ad operare Il film di protezione

Dettagli

TRANSIT: LA NUOVA GENERAZIONE DI LAMINATI FIRMATA GAZZOTTI

TRANSIT: LA NUOVA GENERAZIONE DI LAMINATI FIRMATA GAZZOTTI PAV I M E N T I L A M I N AT I TRANSIT: LA NUOVA GENERAZIONE DI LAMINATI FIRMATA GAZZOTTI UNA GAMMA INNOVATIVA La linea AC4/7 Transit garantisce una grande resistenza e propone nuove ed interessanti cromie.

Dettagli

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore

1. Prodotto / preparazione e dati del produttore 1. Prodotto / preparazione e dati del produttore Identificazione del prodotto: Nome commerciale : Produttore : Isel - Automation Tel.: 0049-6672-898-0 Am Leibolzgraben 16 Fax.: 0049-6672-898-888 36132

Dettagli

Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica

Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica Smistamento e riconoscimento di una generica miscela inorganica Soluzione acquosa HCl+BaCl 2 AgNO 3 Saggi Specifici Solfati Carbonati, Bicarbonati, Alogenuri, Fosfati, Borace, Nitriti, Tiosolfati, Idrossidi

Dettagli

25/02/2015. ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA

25/02/2015. ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA ESERCITAZIONE n 9 PROVA INCOGNITA 1. SOSTANZA ORGANICA 2. SOSTANZA ORGANOMETALLICA 3. SOSTANZA ORGANICA 1 Il riconoscimento di una sostanza iscritta nella Ph. Eur. attraverso operazioni chimiche semplici,

Dettagli

ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI PERICOLOSE SU STRADA Ginevra 30/9/1957

ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI PERICOLOSE SU STRADA Ginevra 30/9/1957 ACCORDO EUROPEO RELATIVO AL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI MERCI PERICOLOSE SU STRADA Ginevra 30/9/1957 Rappresenta un metodo codificato di identificazione delle sostanze pericolose viaggianti su strada o

Dettagli

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS Cavi Tecsun technergy INTEGRATED CABLING SOLUTIONS TM TECSUN Chi siamo Tecsun µ Il gruppo Prysmian è tra i leader mondiali nel settore dei cavi per l energia e per le telecomunicazioni e vanta un forte

Dettagli

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS

CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS CARATTERISTICHE GENERALI DEL VETRO CELLULARE POLYDROS Il pannello di vetro cellulare POLYDROS si ottiene partendo dalla polvere di vetro, la quale, mediante un processo termico-chimico, si trasforma in

Dettagli

FUGAMAGICA WOOD. Caratteristiche tecniche. Campi di applicazione

FUGAMAGICA WOOD. Caratteristiche tecniche. Campi di applicazione FUGAMAGICA WOOD Stucco cementizio idrorepellente, ad alte prestazioni e granulometria finissima per la fugatura di piastrelle in legno ceramico. 1504-2 IP-MC-IR Caratteristiche tecniche Prodotto in polvere

Dettagli

analisi del degrado I - fenomeni di degrado

analisi del degrado I - fenomeni di degrado analisi del degrado I - fenomeni di degrado alterazioni - strutturali deformazioni cinematismi controlli strumentali diagnosi dei dissesti - della materia analisi interdisciplinari fisiche chimiche biologiche

Dettagli

l igiene in cucina la pulizia degli edifici il lavaggio dei tessuti

l igiene in cucina la pulizia degli edifici il lavaggio dei tessuti Detergenti per stoviglie HalaGastro F11 Detersivo per stoviglie con cloro attivo. Concentrazione d uso: 0.3 0.5 %, ph all 1.0 %: 11.7 10600410-0002 10600410-0004 10600410-0007 Tanica 25 kg Fusto 140 kg

Dettagli

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi.

Sepsi. Presenza di agenti patogeni sulla cute o su altri tessuti viventi. La Disinfezione Disinfettanti. Sostanze che combattono, con meccanismo specifico e mediante applicazione diretta, i microrganismi responsabili delle infezioni. Pulizia Rimozione meccanica dello sporco

Dettagli

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13

Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 TRATTAMENTI A COLORI Sommario Processo negativo-positivo... 2 Processo diapositivo... 7 Trattamenti a colori - 1/13 Processo negativo-positivo Negativo (trattamento C-41) Originale: 1. Esposizione pellicola

Dettagli