I Grafici. La creazione di un grafico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Grafici. La creazione di un grafico"

Transcript

1 I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è molto semplice e il programma ci permette di selezionare fra 11 differenti tipi di grafico standard. In questa dispensa vedremo come si costruisce un grafico semplice e poi ci fermeremo sullo stesso per provare i vari tipi di formattazione delle sue varie parti. In seguito vedremo qualche esempio di tipi particolari di grafico ma deve essere chiaro che non è possibile esaurire un argomento tanto vasto in una semplice dispensa e che, in ogni caso, la scelta dei vari tipi di grafico da utilizzare, a parte per certi grafici matematici, non è mai solo oggettiva ma è dettata anche da criteri estetici personali o da scelte grafiche dell azienda in cui si lavora. La creazione di un grafico 1. Su un foglio di lavoro si inseriscono i dati dai quali trarre il grafico (in questi esempi sono utilizzati dati di pura fantasia) 2. si evidenziano le celle che contengono i dati per il grafico (comprese le intestazioni di riga e di colonna), in questo caso da A2 ad E9 3. dal menù Inserisci si seleziona il comando Grafico oppure si clicca sul pulsante Creazione guidata grafico dalla Barra degli strumenti Standard Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 1

2 4. Si apre la finestra di Creazione guidata grafico. (che si compone di 4 passaggi successivi). In ogni caso è sempre possibile annullare la creazione o, nei passaggi successivi, tornare indietro per correggere eventuali errori. La finestra è suddivisa in due cartelle: Tipi Standard nei quali si trovano tutti i tipi di grafico normalmente utilizzati e Tipi personalizzati di cui vedremo qualcuno in seguito. In questa finestra si sceglie il tipo di grafico cliccandolo nell elenco a sinistra e la forma disponibile fra quelle mostrate a destra. In basso è riportato il nome del tipo di grafico scelto. Si preme Avanti 5. Nel secondo Passaggio si può vedere l effetto del grafico e se ne può correggere l impostazione delle serie o l intervallo di origine. Il programma riconosce automaticamente la prima riga del grafico come Etichette dei valori e le posiziona in Legenda, mentre posiziona i contenuti della prima colonna come etichette nell asse delle categorie x Si preme Avanti. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 2

3 6. Nel terzo Passaggio si inseriscono i Titoli che dovranno apparire nel grafico, compresi i titoli degli assi. (in questo caso abbiamo inserito il titolo del grafico e la scritta tonnellate nella casella del titolo dell asse verticale). Si preme Avanti. 7. Il quarto passaggio consiste nella possibilità di scelta fra la creazione di un foglio nuovo per il Grafico o l inserimento del grafico come oggetto nel foglio da cui si è partiti o in un altro. (in questo caso abbiamo scelto di creare il grafico in un foglio nuovo). Si preme Fine. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 3

4 8. A questo punto apparirà una videata contenente il grafico e tutti gli strumenti necessari a formattarlo. Le possibili variazioni durante la creazione Durante tutti i quattro passaggi di Creazione guidata grafico si possono effettuare diverse modifiche che possono cambiare radicalmente il grafico che si otterrà alla fine. Durante il primo passaggio, ad esempio, si può decidere il tipo di grafico e la forma che può assumere. Se, dopo aver selezionato il tipo e la forma si preme il pulsante Tenere premuto per visualizzare l esempio nello spazio di Anteprima verrà visualizzato il tipo e la forma di grafico scelta. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 4

5 Nell esempio a sinistra si è selezionata la forma In pila 3D del tipo di grafico Istogramma, mentre nell esempio a destra si è selezionato il tipo di grafico ad Area, forma 3D in pila. Fra i tipi di grafico si possono selezionare 11 diverse possibilità scegliendo quella più adatta alla visualizzazione dei dati a disposizione. Cilindri, Coni e Piramidi sono solo delle forme che assumono gli I- stogrammi o le Barre per ottenere effetti ottici diversi. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 5

6 Nel secondo passaggio si può cambiare la disposizione delle serie sugli assi invertendo l asse delle a- scisse con quella delle ordinate. Nell esempio a destra abbiamo selezionato gli stessi dati del grafico d esempio e poi, al Passaggio 1 della Creazione guidata abbiamo selezionato il tipo di grafico Barre cilindriche in pila. Le serie, in questo caso, di dati vengono poste automaticamente in colonna. Può essere che il sistema sbagli a posizionare le etichette e i valori (specie se non si evidenziano le righe e le colonne contenenti le intestazioni) o che, per un nostro motivo particolare si voglia cambiare la disposizione: è sufficiente selezionare Righe anziché Colonne per ottenere un grafico completamente diverso. Se non appare la Legenda o appaiono degli spazi vuoti nel grafico, può essere che ci siamo sbagliati nell evidenziare il foglio di calcolo; con Intervallo dati possiamo correggere l origine dei dati. Cliccando sul pulsante a destra dello spazio si torna nel foglio dati e si può evidenziare l area, e poi seguire la procedura (è uguale a quella di Incolla funzione). I dati evidenziati vengono inseriti nella Barra bloccati dal segno di $. Per ritornare nella Creazione guidata si clicca sul pulsante con la freccia rossa a destra della barra. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 6

7 La finestra del secondo passaggio dispone anche di una seconda cartella che riguarda le Serie. In questa cartella sono elencate tutte le serie con i rispettivi nomi e valori; naturalmente è possibile eliminare modificare o correggere serie con lo stesso procedimento visto prima. Se ci si fosse dimenticati una serie, ad esempio Vallagarina in colonna F, si clicca sul pulsante Aggiungi e il sistema aggiungerà una serie (serie 5) nei titoli e si porterà nello spazio Valori Con il procedimento di prima, attraverso il pulsante con la freccia rossa, andremo ad evidenziare prima i valori della nuova serie (da F3 a F9) e poi ci sposteremo nello spazio Nome ed andremo ad evidenziarne la cella (F2) con lo stesso procedimento. In questo caso non andiamo a toccare la serie di Etichette asse categorie (X) in quanto non ha subito alcuna modifica. Il risultato finale appare automaticamente nello spazio di anteprima con i valori della nuova serie aggiunti in cima alle barre e il nome in fondo alla Legenda. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 7

8 Nel terzo passaggio troviamo una serie di cartelle che ci permettono di impostare diverse opzioni. Abbiamo visto in precedenza che nella prima cartella si inseriscono i Titoli che riteniamo necessari. Nella cartella Assi possiamo eliminare le scritte su uno degli assi o selezionare fra la disposizione automatica, per Categoria o Scala tempo. Se i valori delle celle sono espressi in formato data il programma li assume automaticamente in quel formato; Scala tempo serve appunto per far assumere una scala in formato data anche se i valori sono scritti in altro formato. Nella cartella Griglia si possono inserire o disinserire le griglie sia dell asse delle ordinate che di quella delle ascisse. Ricordate che troppe griglie rischiano di rendere poco leggibili i dati. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 8

9 Nella cartella Legenda si può decidere di mostrare o nascondere la legenda e sceglierne la posizione all interno dell area del grafico. Negli esempi qui a lato troviamo la legenda messa in Angolo e, sotto, posizionata in basso. Nella cartella Etichette dati si può inserire un etichetta nel grafico. A seconda del tipo di grafico si potrà inserire un etichetta con il valore o con la percentuale, l etichetta vera e propria oppure l etichetta e la percentuale (nel caso si volesse eliminare la Legenda). L opzione Chiave legenda vicino etichetta pone vicino all etichetta un quadratino dello stesso colore di quello della legenda. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 9

10 La cartella Tabella dati consente di inserire nell area del grafico anche la tabella di origine. Nel quarto passaggio è possibile decidere di creare un foglio appositamente per il grafico o di inserirlo come oggetto in un altro foglio. In questo caso si può decidere in quale foglio deve essere inserito. Terminato il grafico, nel caso di inserimento nel foglio di lavoro, si presenterà così: Naturalmente si dovranno formattare tutte le varie parti del grafico (carattere assi, Titoli, Legenda, ecc.) al fine di renderlo presentabile. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 10

11 La formattazione di un grafico Il grafico è composto da vari elementi, tutti formattabili. Cliccando sul grafico si evidenzia l elemento da formattare ed apre un riquadro contornato da una riga con dei quadratini. Il nome della parte evidenziata appare nella barra della formula evidenziato). Con un destro clic otterremo sempre il menù Formato (seguito dal nome dell elemento Area del grafico: si può modificare il carattere (tipo, dimensione e colore), impostare una linea di bordo (tipo, spessore e colore) ed il motivo di riempimento (colori, sfumature, trama, motivo e immagine). Titolo del grafico: si può modificare il carattere (tipo, dimensione, colore) inserire una linea di bordo (tipo, spessore, colore), un motivo di riempimento (colori, sfumature, trama, motivo e immagine) e l allineamento (in orizzontale ed in verticale, spostare per gradi o mettere in verticale). Si può anche dare un bordo ombreggiato. Legenda: si possono impostare il carattere (tipo, dimensione, colore) inserire una linea di bordo (tipo, spessore, colore), un motivo di riempimento (colori, sfumature, trama, motivo e immagine) e la posizione della Legenda nell area del grafico (In basso, nell angolo, in alto, a destra, a sinistra) Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 11

12 Area del tracciato: Si possono inserire linee di bordo (tipo, spessore, colore) e motivi di riempimento (colori, sfumature, trama, motivo e immagine). Giocando con area del grafico si possono ottenere effetti simpatici. Asse del valori: è l asse delle z dove si trova la scala dei valori riportati nelle celle. si apre una finestra di dialogo che contiene diverse cartelle: Motivo permette di impostare il motivo dei segni di graduazione della scala come nell esemp io qui riportato. Scala permette di impostare i valori minimi e massimi e quelli per la griglia principale e per quella secondaria È anche possibile spostare la base del piano in modo che l asse delle categorie incroci l asse dei valori ad un valore diverso da 0. Inoltre è possibile impostare una scala logaritmica o inversa. Carattere: permette di impostare il carattere (tipo, dimensione e colore) Numero: permette di scegliere il formato del numero (generale, numero, contabilità, data, ecc.) Allineamento: consente di allineare le etichette orientandole per gradi o in verticale. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 12

13 Asse delle Categorie: è l asse orizzontale e, una volta evidenziata appare così: Il destro clic del mouse apre una finestra di dialogo che è proessochè identica a quella appena vista per l asse dei valori. Motivo: permette di nascondere o personalizzare l asse e di modificare i segni di graduazione principali e secondari dell asse delle categorie. Scala: permette di modificare il numero di categorie tra un etichetta e un altra o tra i segni di gradazione. L opzione Categorie in ordine inverso dispone le categorie in ordine inverso rispetto a quello impostato (in questo caso a sinistra si troverebbe il 2001 e a destra finirebbe con il 1995). Carattere: consente di impostare il carattere (tipo, stile, dimensione, colore, effetti speciali). Numero: consente di impostare il formato dei numeri come in un foglio di lavoro (generale, numero, contabilità, data, ecc.). Allineamento: consente di modificare l allineamento delle etichette orientandole per gradi o in verticale Pareti del grafico: con pareti s intende lo spazio grigio in cui appare la griglia ed il grafico. Si può modificare il bordo ed impostare un riempimento diverso (colori, sfumature, trame, motivi e immagini). Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 13

14 Titoli degli assi: se ci sono i titoli negli assi (nell esempio ne abbiamo uno per l asse dei valori) si possono inserire linee di bordo (tipo, spessore, colore) e motivi di riempimento (colori, sfumature, trama, motivo e immagine), formattare il carattere (tipo, stile, dimensione ecc.) e l allineamento (verticale o per gradi). Griglie: evidenziando una qualsiasi riga della griglia, con un destro clic, si apre la finestra Formato griglia dove si può modificare il motivo, il colore e la dimensione delle linee e, nella cartella Scala, si può modificare l impostazione della scala dei valori. Le serie di valori: tutte le serie di valori possono essere formattate a piacere. Si evidenzia una serie e poi, con il destro clic, si apre la finestra di dialogo Formato serie dati composta da cinque cartelle: Motivo, Forma, Etichette dati, Ordine delle serie, Opzioni. Motivo: permette di impostare una linea di bordo (stile, spessore e colore) e un colore di riempimento (colori, sfumature, motivi, trame, immagini) Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 14

15 Forma: consente di cambiare la forma dell intera serie di dati fra una delle sei proposte dal sistema. Le forme possibili sono: parallelepipedi, piramidi, Piramide e tronchi di piramide (assume come piramide completa il dato più alto e gli altri formeranno dei tronchi alle diverse altezze), cilindri, coni e Cono e tronchi di cono. Etichette dati: permette di inserire nel grafico l etichetta su ogni dato della serie evidenziata. A seconda del tipo di grafico saranno disponibili diversi tipi di etichetta. Nel caso d esempio sono possibili solo e etichette dei valori (le tonnellate prodotte) o l etichetta della categoria (1995, 1996, ecc.). Se il grafico lo richiede è possibile inserire vicino all etichetta la chiave della legenda. Ordine delle serie: Excel permette di cambiare l ordine delle serie come più ci aggrada, in questo modo possiamo scegliere di impostare i dati in modo che i più alti siano sempre a sinistra di ogni categoria o di alternare alti e bassi o in qualsiasi altro modo i venga in mente. Cambiando l ordine delle serie si cambia automaticamente anche l ordine della Legenda. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 15

16 Opzioni: le opzioni permettono di modificare le distanze tra una serie e l altra, tra una barra dati e l altra e di aumentare o diminuire la profondità del grafico. Nell esempio a fianco ho cercato di utilizzare tutte queste opzioni, (cui ho aggiunto uno sfondo sfumato delle pareti del grafico) per visualizzarne gli effetti: ho cambiato le forme di tutte le serie e ad alcune anche il colore, ho inserito un etichetta di dati, spostato l ordine delle serie, allargato lo spazio tra categorie e tra barre e aumentato la profondità del grafico. Etichette delle serie: una volta inserite le etichette delle serie, anche queste possono essere oggetto di formattazione. Si evidenzia una serie di etichette alla volta e, con il destro clic, si apre una finestra di dialogo che permette di impostare una linea di bordo e un riempimento, il carattere, il numero e l allineamento. Per mettere le etichette a tutte le serie è conveniente utilizzare il menù Grafico/Opzioni grafico. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 16

17 Evidenziando le etichette di dati si possono ottenere effetti particolari come, ad esempio, riportare in ogni serie di dati la propria etichetta in modo che si legga l esatto valore. Nella cartella Carattere andiamo a selezionare il tipo di carattere che vogliamo ed il colore se vogliamo che sia in contrasto con il colore della serie di dati (ricordate di impostare il grassetto specie se il colore del carattere è chiaro su sfondo scuro). Se necessario, nella stessa cartella selezioneremo il colore di sfondo trasparente. Nella cartella Allineamento selezioniamo un allineamento di 90. Infine evidenzieremo ogni singola etichetta e poi la sposteremo con il mouse all interno della serie di dati per ottenere un effetto come quello nella figura a sinistra Angoli: prendendo il grafico con il mouse in un angolo è possibile ruotare il grafico sugli assi. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 17

18 La barra degli strumenti Grafico La formattazione sarà ancora più semplice se si utilizza la Barra degli strumenti Grafico. Quando si crea un grafico compare automaticamente una barra degli strumenti grafico che serve per formattare più velocemente le varie parti del grafico. Nel caso non comparisse automaticamente si può sempre aprirla dal menù Visualizza/Barre degli strumenti o con un destro clic su una barra degli strumenti qualsiasi. Oggetti grafico Formato area grafico Tipo di grafico Legenda Tabella dati Per righe Per colonne Inclina il testo in basso Inclina il testo in alto Oggetti grafico: permette di evidenziare una qualsiasi parte del grafico selezionandolo semplicemente dalla tendina Formato area grafico: apre la finestra di dialogo che permette di formattare l area del grafico (caratteri: tipo, stile, dimensione, colore; bordo: linee, colore, spessore; Area: colore, riempimento: sfumature, trame, motivi, immagini) Tipo di grafico: apre una tendina che consente di modificare velocemente il grafico corrente. Legenda: Mostra/nasconde la Legenda Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 18

19 Tabella dati: Per righe: Per colonne: Mostra/nasconde la tabella dati imposta le serie del grafico in righe. imposta le serie del grafico per colonne Inclina il testo in basso: imposta il testo selezionato (assi o titoli) a 45 verso il basso Inclina il testo in alto: Imposta il testo selezionato (assi o titoli) a 45 verso l alto Modificando più o meno diverse caratteristiche del grafico possiamo ottenere dai dati dell esempio un grafico che si presenta così: Naturalmente ognuno può formattare un grafico come più gli piace e, ovviamente, in base alle esigenze della pubblicazione. Il menù Grafico Sulla barra dei menù del Grafico di Excel esiste un menù Grafico che contiene diversi comandi da utilizzare per correggere, modificare e formattare il grafico. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 19

20 Tipo di grafico: apre nuovamente la finestra del passaggio 1 della creazione guidata grafico che permette di cambiare il tipo di grafico corrente. Dati di origine: apre la finestra del passaggio 2 della creazione guidata Grafico che permette di modificare l orientamento delle serie o di cambiarne gli intervalli. Opzioni grafico: apre la finestra del passaggio 3 della creazione guidata grafico. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 20

21 Posizione grafico: apre la finestra del passaggio 4 della creazione guidata grafico. Nuovi dati: permette di inserire nuovi dati nel grafico corrente. Si clicca sul pulsante con la freccia rossa a destra, poi si seleziona Foglio1 (o il foglio dove sono i dati di origine) e si evidenziano i nuovi dati da inserire. Si clicca nuovamente sul pulsante a destra della barra di inserimento e si torna al grafico che comprenderà i nuovi dati. Visualizzazione 3D: permette di ruotare il grafico sugli assi. Elevazione consente una rotazione sull asse delle categorie (x). In pratica si tratta di una rotazione verticale da +90 a 90. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 21

22 Rotazione permette di ruotare sull asse dei valori (y). In pratica una rotazione orizzontale a 365. Se si toglie l opzione Angolo retto, apparirà l opzione Prospettiva sulla quale è possibile intervenire portandola da 0 a 100. Scelte disponibili dei grafici Nei grafici a barre, istogramma, area, linee (cilindri, piramidi e coni) la terza scelta sulla destra è sempre riferito al 100%; ciò vuol dire che ogni singolo dato di un intervello sarà rapportato nella colonna, o nella barra o area, in modo che la barra che rappresenta i valori di un intervallo arrivi a 100. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 22

23 Il grafico dell esempio che ho riportato nelle pagine precedenti, selezionando un grafico in Pila 100%, verrà rappresentato come si vede a sinistra. Tipi di grafico Non esiste un grafico migliore di un altro, ci sono però caratteristiche che costringono e scegliere determinati tipi di grafico per visualizzare al meglio i dati. Tra grafico a barre, Istogramma e linee, ad esempio, non ci sono differenze se non l effetto grafico migliore di barre e i- stogrammi 3D. Un grafico a linea con gli stessi dati dell esempio verrà visualizzato così: Un grafico ad area potrebbe presentare invece dei problemi: non serve la legenda ma le aree devono essere ordinate in modo da poterle vedere tutte e quasi mai si riesce a vederle completamente. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 23

24 Si può ovviare a questo problema utilizzando delle aree sovrapposte. Il grafico a torta Il grafico a torta può rappresentare solo una categoria, con i dati che abbiamo utilizzato fino ad ora si potrebbe ad esempio creare il grafico a torta del solo anno Nell esempio a fianco ho inserito le etichette dei dati con valore percentuale ed ho formattato i numeri delle stesse con due decimali. Sotto vediamo lo stesso tipo di torta con le etichette dei valori. Il grafico a torta, sia quello 3D che quello a due dimensioni, permette di evidenziare uno o più dati in modo semplice: è sufficiente evidenziare la fetta cui si vuole dare risalto e spostarla con il mouse. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 24

25 1. si evidenzia la fetta da porre in risalto 2. si trascina con il mouse alla posizione voluta 3. risultato finale Se invece di evidenziare una fetta sola si preferisce un grafico a Torta esplosa, oltre a poterlo scegliere sin dall inizio, è possibile ottenerlo trascinando verso l esterno una fetta quando è evidenziato tutto il grafico. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 25

26 L unica cosa cui si deve fare attenzione è che così facendo le fette della torta rimpiccioliscono e pertanto sarà opportuno ridimensionarle ingrandendo l area del tracciato. Il grafico a torta a due dimensioni permette anche di evidenziare in modo particolare una parte nel caso in cui si vogliano impostare due dati uniti a formare una fetta della torta. Per ottenere questo effetto i due dati devono essere posti nelle due caselle a destra della tabella dati Evidenziata la tabella, si avvia la normale procedura di creazione guidata grafico e si seleziona il grafico a torta scegliendo fra le due versioni tra e- stratti ed associati in una seconda torta o in pila. Il risultato sarà il seguente: Il grafico a dispersione Un altro tipo di grafico che può essere usato sempre con i dati dell esempio che abbiamo adoperato finora, è il grafico a dispersione, utile per una caratteristica ben precisa: la linea di tendenza. Si procede come segue: si crea sul foglio dati una colonna dei totali e si effettua la somma di tutte le righe; si aumenta la colonna A con gli anni fino alla data che si vuole misurare (2005) e poi si evidenziano la co- Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 26

27 lonna A e la colonna dei totali G (per evidenziare due colonne distanti tra loro si evidenzia prima una colonna e poi, tenendo premuto il tasto CONTROL si evidenzia anche la seconda. Si clicca sul pulsante Creazione guidata grafico selezionando il grafico a Dispersione (XY). Si completa tutta la procedura con l inserimento dei titoli e quant altro occorre fino alla creazione del grafico in un foglio nuovo o all interno dello stesso foglio di lavoro. Dal menù Grafico si seleziona il comando Aggiungi linea di tendenza e si apre la finestra di dialogo apposita. Qui si seleziona la linea di tendenza che vogliamo inserire (nel nostro caso Lineare). Nel grafico apparirà una linea di tendenza che potremo poi formattare a nostro piacimento (tipo, colore e spessore) Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 27

28 Il grafico a Dispersione viene comunemente utilizzato per raffigurare esperimenti di fisica, come un moto uniformemente accelerato o in matematica per la rappresentazione sul piano cartesiano di funzioni algebriche e trigonometriche. Per l utilizzo di questo tipo di rappresentazioni grafiche è opportuno chiedere a matematici e fisici. I grafici a radar e a superficie Il grafico a radar e quello a superficie sono tipi particolari di grafico che si prestano a particolari visualizzazioni. I grafici personalizzati Nel primo passaggio della Creazione guidata grafico si possono selezionare nell apposita cartella, invece dei grafici standard, dei grafici personalizzati. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 28

29 Nella maggior parte dei casi si (più comodi da creare se avete a bianco nero) o di grafici con tratta di grafici in bianco/nero disposizione solo stampanti in effetti di tipo Pastello A barre fluttuanti particolare per la presentazione su diapositive o con proiettori. Esiste comunque il caso che si abbiano due serie di dati che vogliamo far risaltare meglio utilizzando due forme di rappresentazione diverse: è il caso di Linee - Colonne o Colonne Area. Nel foglio dati che abbiamo usato finora in tutti gli esempi, andiamo ad inserire un altra serie di dati (di pura fantasia, come tutti gli altri). Evidenziamo le colonne che ci interessano: A, contenente gli anni di riferimento, G, con la produzione totale e H contenete i contributi. Clicchiamo sul pulsante Creazione guidata grafico e, nel passaggio 1, selezioniamo il grafico Colonne Area dalla cartella Personalizzati. Completiamo la procedura inserendo titoli, legenda e quant altro indispensabile. Il grafico in questione si presenterà con una serie di dati visualizzata ad Area mentre l altra serie è visualizzata a colonne. Con il grafico Linee - Colonne avremmo ottenuto pressappoco lo stesso effetto. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 29

30 Ulteriori abbellimenti Excel è un programma complesso e molto versatile. Quando avete già creato il vostro grafico potete sempre abbellirlo, oltre che con le formattazioni dei singoli pezzi, anche con disegni, scritte e forme. Se aprite la barra degli strumenti Disegno, la trovate nel menù Visualizza o con un destro clic su una barra degli strumenti, potrete inserire tutte le opportunità che la barra offre e che sono le stesse che vengono utilizzate in tutti i programmi di Microsoft: forme, righe, frecce, ClipArt, WordArt, ecc.. Con una certa dimestichezza, potrete abbellire i grafici a vostro piacimento come ho fatto qui sotto: Qui sono stati impostati sfondi giocati sugli stessi colori ma con sfumature contrarie, si sono inserite immagini nell area e nelle colonne, si è inserita una ClipArt ed il titolo è stato creato con WordArt, si sono inserite frecce, forme, linee e caselle di testo. Probabilmente riuscirete a fare molto meglio o, comunque, diverso secondo il vostro gusto. Attribuzione non Commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 Italia pag. 30

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Laboratorio di Statistica con Excel

Laboratorio di Statistica con Excel Università di Torino QUADERNI DIDATTICI del Dipartimento di Matematica G. Peano MARIA GARETTO Laboratorio di Statistica con Excel Soluzioni Corso di Laurea in Biotecnologie A.A. 2009/2010 Quaderno # 46

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Presentazioni efficaci: come si usa prezi?

Presentazioni efficaci: come si usa prezi? Presentazioni efficaci: come si usa prezi? a cura di Lorenzo Amadei (amadei@iol.it) versione 5 febbraio 2013 Cos è prezi Prezi (http://prezi.com/) è un applicazione online per creare presentazioni. In

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02

INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 INSTALLAZIONE E UTILIZZO DEL COMPILATORE Code::Blocks 8.02 Download Si può scaricare gratuitamente la versione per il proprio sistema operativo (Windows, MacOS, Linux) dal sito: http://www.codeblocks.org

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Nota: Prima di utilizzare queste informazioni e il relativo prodotto, leggere le informazioni generali disponibili in Note legali a pag. 162. Questa versione si applica

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

GUIDA alla stesura finale della TESI

GUIDA alla stesura finale della TESI GUIDA alla stesura finale della TESI qualche consiglio utile Ascoltando da più di trent anni le Vostre domande relative all impaginazione della tesi, abbiamo pensato che la nostra professionalità acquisita

Dettagli

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC

METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC METODO PER LA STESURA DI PROGRAMMI PER IL CENTRO DI LAVORO CNC Riferimento al linguaggio di programmazione STANDARD ISO 6983 con integrazioni specifiche per il Controllo FANUC M21. RG - Settembre 2008

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli