Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 1"

Transcript

1 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 1 Sarah Chua Lana Brindley

2 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 1 Sarah Chua Red Hat Engineering Co ntent Services m Lana Brindley Red Hat Engineering Co ntent Services m

3 Nota Legale Copyright 2011 Red Hat, Inc. T his document is licensed by Red Hat under the Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 Unported License. If you distribute this document, or a modified version of it, you must provide attribution to Red Hat, Inc. and provide a link to the original. If the document is modified, all Red Hat trademarks must be removed. Red Hat, as the licensor of this document, waives the right to enforce, and agrees not to assert, Section 4d of CC-BY-SA to the fullest extent permitted by applicable law. Red Hat, Red Hat Enterprise Linux, the Shadowman logo, JBoss, MetaMatrix, Fedora, the Infinity Logo, and RHCE are trademarks of Red Hat, Inc., registered in the United States and other countries. Linux is the registered trademark of Linus Torvalds in the United States and other countries. Java is a registered trademark of Oracle and/or its affiliates. XFS is a trademark of Silicon Graphics International Corp. or its subsidiaries in the United States and/or other countries. MySQL is a registered trademark of MySQL AB in the United States, the European Union and other countries. Node.js is an official trademark of Joyent. Red Hat Software Collections is not formally related to or endorsed by the official Joyent Node.js open source or commercial project. T he OpenStack Word Mark and OpenStack Logo are either registered trademarks/service marks or trademarks/service marks of the OpenStack Foundation, in the United States and other countries and are used with the OpenStack Foundation's permission. We are not affiliated with, endorsed or sponsored by the OpenStack Foundation, or the OpenStack community. All other trademarks are the property of their respective owners. Sommario Una guida per l'installazione e l'utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager.

4 Indice Indice. Prefazione Convenzioni del documento Convenzioni tipografiche Convenzioni del documento Note ed avvertimenti 6 2. Come ottenere assistenza ed inviare commenti Avete bisogno di aiuto? Inviateci i vostri commenti! 7. Capitolo Introduzione Parte I... Installazione Capitolo Installazione Prerequisiti per l'installazione Installazione dal repositorio Installazione in un ambiente virtuale 11. Capitolo Configurazione Opzioni di configurazione 15. Capitolo Accesso Primo login Dashboard 18. Parte II... Utilizzo Capitolo Organizzazioni Come aggiungere una nuova organizzazione Come aggiungere un nuovo ambiente ad una organizzazione Rimozione di un ambiente da una organizzazione Sottoscrizioni 23. Capitolo Gestione contenuto Caricamento manifesto sottoscrizione 25. Capitolo Sistemi Registrazione di un sistema Come assegnare una sottoscrizione Revoca di una sottoscrizione Chiavi di attivazione Creazione nuova chiave di attivazione Come aggiungere sottoscrizioni ad una chiave di attivazione Come rimuovere le sottoscrizioni da una chiave di attivazione 28. Capitolo Amministrazione Utenti Creazione utenti Gestione utenti Modifica password Ruoli Creazione ruoli Gestione ruoli Registrazione e notifiche 33 1

5 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Notifiche File di log Opzioni di configurazione Cronologia di... revisione

6 Indice 3

7 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Prefazione Red Hat Subscription Asset Manager Il Red Hat Subscription Asset Manager si comporta come un proxy per la gestione delle informazioni della sottoscrizione e per gli aggiornamenti software sulle macchine client. Ogni macchina client necessita di un Red Hat Subscription Manager (RHSM), il quale non ha bisogno di alcuna connessione internet ma solo di un accesso alla macchina server che esegue Red Hat Subscription Asset Manager. La macchina server utilizza il Subscription Asset Manager per controllare la presenza di aggiornamenti inoltrandoli, se prensenti, alle macchine client. Importante Eseguite un aggiornamento a Red Hat CloudForms se desiderate avere un accesso a funzioni aggiuntive come ad esempio il mirroring del contenuto, l'installazione remota dei pacchetti ed il provisioning. 1. Convenzioni del documento Questo manuale utilizza numerose convenzioni per evidenziare parole e frasi, ponendo attenzione su informazioni specifiche. Nelle edizioni PDF e cartacea questo manuale utilizza caratteri presenti nel set Font Liberation. Il set Font Liberation viene anche utilizzato nelle edizioni HT ML se il set stesso è stato installato sul vostro sistema. In caso contrario, verranno mostrati caratteri alternativi ma equivalenti. Da notare: Red Hat Enterprise Linux 5 e versioni più recenti, includono per default il set Font Liberation Convenzioni tipografiche Vengono utilizzate quattro convenzioni tipografiche per richiamare l'attenzione su parole e frasi specifiche. Queste convenzioni, e le circostanze alle quali vengono applicate, sono le seguenti. Neretto m onospazio Usato per evidenziare l'input del sistema, incluso i comandi della shell, i nomi dei file ed i percorsi. Utilizzato anche per evidenziare tasti e combinazione di tasti. Per esempio: Per visualizzare i contenuti del file m y_next_bestselling_novel nella vostra directory di lavoro corrente, inserire il comando cat m y_next_bestselling_novel al prompt della shell e premere Invio per eseguire il comando. Quanto sopra riportato include il nome del file, un comando della shell ed un tasto, il tutto riportato in neretto monospazio e distinguibile grazie al contesto. Le combinazioni si distinguono dai tasti singoli tramite l'uso del segno più, il quale viene usato per creare una combinazione di tasti. Per esempio: Premere Invio per eseguire il comando. Premere Ctrl+Alt+F2 per usare un terminale virtuale. 4

8 Prefazione Il primo esempio evidenzia il tasto specifico singolo da premere. Il secondo riporta una combinazione di tasti: un insieme di tre tasti premuti contemporaneamente. Se si discute del codice sorgente, i nomi della classe, i metodi, le funzioni i nomi della variabile ed i valori ritornati indicati all'interno di un paragrafo, essi verranno indicati come sopra, e cioè in neretto m onospazio. Per esempio: Le classi relative ad un file includono filesystem per file system, file per file, e dir per directory. Ogni classe possiede il proprio set associato di permessi. Proportional Bold Ciò denota le parole e le frasi incontrate su di un sistema, incluso i nomi delle applicazioni; il testo delle caselle di dialogo; i pulsanti etichettati; le caselle e le etichette per pulsanti di selezione, titoli del menu e dei sottomenu. Per esempio: Selezionare Sistema Preferenze Mouse dalla barra del menu principale per lanciare Preferenze del Mouse. Nella scheda Pulsanti, fate clic sulla casella di dialogo m ouse per m ancini, e successivamente fate clic su Chiudi per cambiare il pulsante primario del mouse da sinistra a destra (rendendo così il mouse idoneo per un utilizzo con la mano sinistra). Per inserire un carattere speciale in un file gedit selezionare Applicazioni Accessori Mappa del carattere dalla barra del menu principale. Selezionare successivamente Cerca Trova dal menu Mappa del carattere, digitare il nome desiderato nel campo Cerca e selezionare Successivo. Il carattere desiderato sarà evidenziato nella T abella dei caratteri. Eseguire un doppio clic sul carattere per poterlo posizionare nel campo T esto da copiare e successivamente fare clic sul pulsante Copia. Ritornare sul documento e selezionare Modifica Incolla dalla barra del menu di gedit. Il testo sopra riportato include i nomi delle applicazioni; nomi ed oggetti del menu per l'intero sistema; nomi del menu specifici alle applicazioni; e pulsanti e testo trovati all'interno di una interfaccia GUI, tutti presentati in neretto proporzionale e distinguibili dal contesto. Corsivo neretto monospazio o Corsivo neretto proporzionale Sia se si tratta di neretto monospazio o neretto proporzionale, l'aggiunta del carattere corsivo indica un testo variabile o sostituibile. Il carattere corsivo denota un testo che non viene inserito letteralmente, o visualizzato che varia a seconda delle circostanze. Per esempio: Per collegarsi ad una macchina remota utilizzando ssh, digitare ssh domain.name al prompt della shell. Se la macchina remota è exam ple.com ed il nome utente sulla macchina interessata è john, digitare ssh exam ple.com. Il comando m ount -o rem ount file-system rimonta il file system indicato. Per esempio, per rimontare il file system /home, il comando è mount -o remount /home. Per visualizzare la versione di un pacchetto attualmente installato, utilizzare il comando rpm -q package. Esso ritornerà il seguente risultato: package-version-release. Da notare le parole in corsivo grassetto - username, domain.name, file-system, package, version e release. Ogni parola funge da segnaposto, sia esso un testo inserito per emettere un comando o mostrato dal sistema. Oltre all'utilizzo normale per la presentazione di un titolo, il carattere Corsivo denota il primo utilizzo di un termine nuovo ed importante. Per esempio: 5

9 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Publican è un sistema di pubblicazione per DocBook Convenzioni del documento Gli elenchi originati dal codice sorgente e l'output del terminale vengono evidenziati rispetto al testo circostante. L'output inviato ad un terminale è impostato su tondo m onospazio e così presentato: books Desktop documentation drafts mss photos stuff svn books_tests Desktop1 downloads images notes scripts svgs Gli elenchi del codice sorgente sono impostati in tondo m onospazio ma vengono presentati ed evidenziati nel modo seguente: static int kvm_vm_ioctl_deassign_device(struct kvm * kvm, struct kvm_assigned_pci_dev * assigned_dev) { int r = 0; struct kvm_assigned_dev_kernel * match; mutex_lock(&kvm->lock); match = kvm_find_assigned_dev(&kvm->arch.assigned_dev_head, assigned_dev->assigned_dev_id); if (!match) { printk(kern_info "%s: device hasn't been assigned before, " "so cannot be deassigned\n", func ); r = -EINVAL; goto out; } kvm_deassign_device(kvm, match); kvm_free_assigned_device(kvm, match); out: } mutex_unlock(&kvm->lock); return r; 1.3. Note ed avvertimenti E per finire, tre stili vengono usati per richiamare l'attenzione su informazioni che in caso contrario potrebbero essere ignorate. Nota Una nota è un suggerimento o un approccio alternativo per il compito da svolgere. Non dovrebbe verificarsi alcuna conseguenza negativa se la nota viene ignorata, ma al tempo stesso potreste non usufruire di qualche trucco in grado di facilitarvi il compito. 6

10 Prefazione Importante Le caselle 'importante' riportano informazioni che potrebbero passare facilmente inosservate: modifiche alla configurazione applicabili solo alla sessione corrente, o servizi i quali necessitano di un riavvio prima di applicare un aggiornamento. Ignorare queste caselle non causa alcuna perdita di dati ma potrebbe causare irritazione e frustrazione da parte dell'utente. Avvertimento Un Avvertimento non dovrebbe essere ignorato. Se ignorato, potrebbe verificarsi una perdita di dati. 2. Come ottenere assistenza ed inviare commenti 2.1. Avete bisogno di aiuto? Se avete incontrato delle difficoltà con una procedura descritta in questa documentazione visitate il Portale clienti di Red Hat su Attraverso il portale clienti potrete: andare alla ricerca attraverso un knowledgebase degli articoli di supporto tecnico relativi ai prodotti di Red Hat inviare una richiesta di supporto al Red Hat Global Support Services (GSS). accedere alla documentazione di un altro prodotto Red Hat presenta un gran numero di mailing list elettroniche per la discussione sulle tecnologie e sul software di Red Hat. È possibile trovare un elenco di liste pubbliche disponibili su https://www.redhat.com/mailman/listinfo. Fate clic sul nome della lista desiderata per eseguire la registrazione ad accedere ai relativi archivi Inviateci i vostri commenti! Se individuate degli errori di battitura in questo manuale, o se pensate di poter contribuire al suo miglioramento, contattateci subito! Inviate i vostri suggerimenti tramite Bugzilla: sul componente Subscription Asset Manager. Quando inviate un bug report assicuratevi di indicare l'identificatore del manuale: doc-installation_guide Se inviate un commento per contribuire al miglioramento della guida, cercate di essere il più specifici possibile. Se avete individuato un errore, indicate il numero della sezione e alcune righe di testo, in modo da agevolare la ricerca dell'errore. 7

11 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Capitolo 1. Introduzione Red Hat Subscription Asset Manager è uno strumento grafico per gli amministratori di sistema usato per la gestione di macchine client locali. Esso opera insieme a Red Hat Subscription Manager (RHSM), presente su ogni macchina locale e permette ai client locali di avere sempre gli entitlement ed i certificati corretti. Subscription Asset Manager è una applicazione host ideata per facilitare il compito di gestione delle sottoscrizioni degli amministratori, permettendo così ai sistemi di avere sempre le sottoscrizioni e le patch più aggiornate. Subscription Asset Manager fornisce ai sistemi multipli con RHSM gli aggiornamenti attraverso il content delivery network (CDN). RHSM invia le richieste di aggiornamento al Subscription Asset Manager usando il collegamento internet. Figura 1.1. Relazione tra Red Hat Subscription Asset Manager e Red Hat Subscription Manager 8

12 Parte I. Installazione Parte I. Installazione Questa sezione descrive i prerequisiti hardware e software per Red Hat Subscription Asset Manager. Per poter installare ed usare Subscription Asset Manager è necessario eseguire le fasi di seguito riportate: Installazione Configurazione Impostazione organizzazioni ed ambienti Come ottenere le sottoscrizioni dal portale clienti Caricamento Queste fasi vengono affrontate più avanti nella guida. 9

13 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Capitolo 2. Installazione 2.1. Prerequisiti per l'installazione È necessario eseguire le seguenti fasi per installare Red Hat Subscription Asset Manager: Un host di rete con le seguenti specifiche: architettura 64-bit Red Hat Enterprise Linux 6.2 o versione più recente Una memoria minima di 1.5 GB ed uno swap abilitato con almeno 1GB Una sottoscrizione Red Hat Network (RHN) valida Utente con accesso amministrativo (root) 2.2. Installazione dal repositorio Installazione dal repositorio La seguente procedura installa Red Hat Subscription Asset Manager su di un host utilizzando i file scaricati dal repositorio. Prerequisiti dei compiti Prima di poter continuare con questo compito sarà necessario soddisfare le seguenti condizioni: Una installazione minima del sistema operativo di base Per le connessioni in ingresso HTTPS (secure WWW) sarà necessario aprire la porta 443 e Per fare questo utilizzare system-config-firewall-tui. Procedura 2.1. Installazione dal repositorio 1. Se state utilizzando Red Hat Subscription Manager, controllare se il repositorio [rhel-6- server-sam-1-rpm s] è abilitato. Aprire il file /etc/yum.repos.d/redhat.repo con l'editor di testo desiderato ed assicuratevi che il parametro enabled sia stato impostato su 1: enabled=1 2. Installare il pacchetto katello-headpin-all usando yum install come utente root: # yum install -y katello-headpin-all Subscription Asset Manager verrà installato sull'host. 10

14 Capitolo 2. Installazione Importante Prima di poter utilizzare Subscription Asset Manager sarà necessaria una sua configurazione. Per maggiori informazioni sulla configurazione di Subscription Asset Manager, consultare il capitolo Configurazione Installazione in un ambiente virtuale Figura 2.1. Installazione di Red Hat Subscription Asset Manager in un ambiente virtuale Installazione in ambienti virtuali La seguente procedura installa Red Hat Subscription Asset Manager in un ambiente virtuale. Procedura 2.2. Installazione di Subscription Asset Manager in un ambiente virtuale 1. Per installare Red Hat Subscription Asset Manager in un ambiente virtuale registrate tutti gli host fisici utilizzando Red Hat Subscription Manager. Consultare il capitolo Registrazione, Rimozione registrazione e Ri-registrazione di un sistema della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per informazioni sulla registrazione di un sistema usando l'interfaccia grafica o il prompt del comando. 2. Dopo aver registrato tutti gli host fisici sarà necessario eseguire la loro sottoscrizione con gli entitlement usando il Red Hat Subscription Manager. Consultare il capitolo Gestione sottoscrizioni della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per informazioni su come eseguire una sottoscrizione degli entitlement per un sistema tramite una interfaccia grafica o al 11

15 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide prompt del comando. 3. Assicuratevi che virt-who sia in esecuzione su tutti gli host fisici usando service virt-who start. # service virt-who start Consultare Host e guest virtuali della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per maggiori informazioni. 4. È possibile visualizzare i messaggi in /var/log/rhsm/rhsm.log come l'esempio di seguito riportato: :37:36,571 - Virt-who is running in libvirt mode :37:36,571 - Starting infinite loop with 3600 seconds interval and event handling :37:36,991 virt.py:51 - Virtual machine found: rhel6- pv-migration: 1c8f267e-e7d7-371c-0bec-0d7b5480af :37:37,007 virt.py:57 - Virtual machine found: rhel6- fv: 3dc76b6d-49bf-61c8-b504-92fe0de1f :37:37,011 virt.py:57 - Virtual machine found: rhel6- pv: 0301def5-927e-7bc1-fc59-91e9d42c8f :37:37,011 - Sending update to updateconsumer: ['0301def5-927e-7bc1-fc59-91e9d42c8f16', '1c8f267e-e7d7-371c-0bec-0d7b5480af25', '3dc76b6d-49bf-61c8-b504-92fe0de1f073'] 5. Creare una macchina virtuale e registratela usando Red Hat Subscription Manager. Consultare il capitolo Registrazione, Rimozione registrazione e Ri-registrazione di un sistema della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per informazioni sulla registrazione di un sistema usando l'interfaccia grafica o il prompt del comando. 6. Eseguire la sottoscrizione della macchina virtuale con un entitlement usando il Red Hat Subscription Manager. Consultare il capitolo Gestione sottoscrizioni della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per informazioni su come eseguire una sottoscrizione degli entitlement per un sistema tramite una interfaccia grafica o al prompt del comando. Red Hat Subscription Asset Manager verrà installato in un ambiente virtuale. 12

16 Capitolo 3. Configurazione Capitolo 3. Configurazione Configurazione di Red Hat Subscription Asset Manager Le seguenti fasi mostrano come configurare Red Hat Subscription Asset Manager. Procedura 3.1. Esecuzione di uno script di configurazione 1. Subscription Asset Manager viene configurato automaticamente usando lo script katelloconfigure. Come utente root eseguire lo scirpt: # katello-configure --deployment=sam 2. Al completamento dello script di configurazione sarà possibile visualizzare: Starting Katello configuration The top-level log file is [/var/log/katello/katello-configure /main.log] Creating Katello database user ############################################################... OK Creating Katello database ############################################################... OK Creating Candlepin database user ############################################################... OK Creating Candlepin database ############################################################... OK Candlepin setup ############################################################... OK Populating Katello database schema ############################################################... OK # Se lo scirpt di configurazione incontra un errore verrà visualizzato il seguente messaggio: Starting Katello configuration The top-level log file is [/var/log/katello/katello-configure /main.log] err: /Stage[main]/Postgres::Service/Service[postgresql]/ensure: change from stopped to running failed: Could not start Service[postgresql]: Execution of '/sbin/service postgresql start' returned 1: at /usr/share/katello/install/puppet/modules/postgres/manifests/service.pp:6 È possibile visualizzare diverse condizioni d'errore con un file di log contenente il seguente errore: Failed, please check processing_logfile I log sono disponibili in: /var/log/katello /var/log/thum bslug /var/log/candlepin /var/log/tom cat6 13

17 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide 3. Il comando katello-configure è in grado di annullare varie impostazioni predefinite, incluso il nome utente amministrativo, la password ed il nome dell'organizzazione. Per creare un nome utente amministrativo iniziale, una password o un nome dell'organizzazione usare il formato: # katello-configure --deployment=sam --user-name=username --userpass=password --org-name=organization_name Per esempio: # katello-configure --deployment=sam --user-name=adminuser --userpass=password --org-name=example_org Subscription Asset Manager verrà configurato sul vostro host. Configurazione con un file di risposta Procedura 3.2. Configurazione con un file di risposta Per installazioni automatizzate con opzioni personalizzate sarà possibile creare un file di risposta e passarlo al comando katello-configure. 1. Copiare il file di risposta posizionato su /usr/share/katello/install/default-answerfile su una posizione del file system locale: # cp /usr/share/katello/install/default-answer-file /root/my-answer-file 2. Aprire la copia locale del file di risposta con l'editor di testo preferito e modificare i valori per soddisfare il vostro ambiente: # Path of the answer file. answer_file = # Katello database name. # PostgreSQL database name used to store the Katello database # objects. db_name = katelloschema # Katello database user. db_user = katellouser # Katello database password. db_password = katellopw Non dimenticate di salvare il file di risposta una volta terminata la modifica. 3. Passate il file di risposta al comando katello-configure: 14

18 Capitolo 3. Configurazione # katello-configure --deployment=sam --answer-file=/root/my-answer-file Starting Katello configuration The top-level log file is [/var/log/katello/katello-configure /main.log] Creating Katello database user ############################################################... OK Creating Katello database ############################################################... OK Creating Candlepin database user ############################################################... OK Creating Candlepin database ############################################################... OK Candlepin setup ############################################################... OK Populating Katello database schema ############################################################... OK Subscription Asset Manager verrà configurato sul vostro host Opzioni di configurazione È possibile passare opzioni aggiuntive al comando katello-configure per modificare vari aspetti della configurazione. Per visualizzare un elenco completo usare il seguente comando: # katello-configure --help 15

19 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide T abella 3.1. Opzioni di configurazione Parametro answer-file=answer_file user-nam e=user_name user-pass=user_pass user- =user_ Descrizione Percorso per un file di risposta da usare per la configurazione Il nome utente amministrativo (il valore predefinito è: admin) La password dell'utente amministrativo (il valore predefinito è: admin) utente di Katello (valore predefinito: org-name=org_name Organizzazione iniziale (il valore predefinito è: ACME_Corporation) proxy-url=proxy_url URL per HTTP proxy (per esempio: proxy-port=proxy_port Porta per HT T P Proxy (valore predefinito: 3128) proxy-user=proxy_user proxy-pass=proxy_pass db-nam e=db_name db-user=db_user db-password=db_password deploym ent=deployment non-interactive=non_interactive ssl-ca-password=ssl_ca_password ssl-ca-country=ssl_ca_country ssl-ca-state=ssl_ca_state ssl-ca-city=ssl_ca_city ssl-ca-org=ssl_ca_org ssl-ca-org-unit=ssl_ca_org_unit ssl-ca-cn=ssl_ca_cn ssl-ca-em ail=ssl_ca_ skip-ssl-cageneration=skip_ssl_ca_generation ssl-certexpiration=ssl_cert_expiration ssl-ca-passwordfile=ssl_ca_password_file keystore-passwordfile=keystore_password_file nss-db-passwordfile=nss_db_password_file only-show-config nome utente del proxy, se è necessaria l'autenticazione password per HT T P proxy, se è necessaria l'autenticazione Nome database di katello Nome utente del database di katello Password database di katello Il tipo di implementazione da usare Modalità installer non interattiva Salta generazione SSL CA Password SSL CA Nazione SSL CA Stato SSL CA Città SSL CA Organizzazione SSL CA Unità organizzazione SSL CA Nome comune SSL CA Indirizzo SSL CA Scadenza certificato SSL (in giorni) Percorso file password SSL CA Percorso file password keystore percorso file password NSS DB Stampa le informazioni della configurazione ed esce senza eseguire alcuna modifica 16

20 Capitolo 3. Configurazione help, h Mostra questo breve sommario 17

21 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Capitolo 4. Accesso 4.1. Primo login Primo login È possibile accedere al Red Hat Subscription Asset Manager usando una interfaccia web. Per poter utilizzare una interfaccia web sarà necessario usare una password ed un nome utente che possono essere creati durante la configurazione iniziale. Importante Per impostazione predefinita la password ed il nome utente iniziali sono entrambi impostati su admin. Se avete utilizzato i valori predefiniti durante il processo di configurazione, cambiateli immediatamente dopo il primo login. Procedura 4.1. Primo login 1. Per accedere al Subscription Asset Manager utilizzare il web browser all'indirizzo https://[hostname/ip ADDRESS]/sam. Per identificare l'hostname usare il comando hostnam e al prompt: $ hostname Per identificare l'indirizzo IP usare il comando ip add show al prompt ed identificare l'indirizzo inet per la connessione primaria: $ ip add show 2. Utilizzare il browser preferito per navigare in https://[hostname/ip ADDRESS]/sam. Non sarà necessario l'uso di internet per utilizzare l'interfaccia, ma sarà necessario avere un accesso di rete per la macchina con il Subscription Asset Manager. 3. Inserire il nome utente e la password creati durante il processo di configurazione. Nota Se avete dimenticato la password selezionate Nom e utente o password dim enticata, a questo punto verrà inviata una con le istruzioni su come resettare la password. Dopo il processo di login l'utente verrà direzionato sulla dashboard del Subscription Asset Manager sulla quale verrà mostrata una panoramica sullo stato delle sottoscrizioni e dei sistemi registrati, insieme ad un elenco delle ultimissime notifiche Dashboard La dashboard del Subscription Asset Manager 18

22 Capitolo 4. Accesso La dashboard è la prima schermata dopo la registrazione con Red Hat Subscription Asset Manager. Essa fornisce una panoramica sullo stato delle sottoscrizioni e dei sistemi registrati ed un elenco delle ultimissime notifiche. Figura 4.1. La dashboard di Red Hat Subscription Asset Manager Il Subscription Asset Manager viene usato per la gestione degli entitlement per le macchine virtuali. Ogni entitlement fornisce un accesso ad un numero specifico di certificati. Ogni certificato conferisce la possibilità di scaricare, aggiornare e ricevere il supporto per un prodotto. Stato sottoscrizione del sistem a La sezione Stato sottoscrizione del sistem a fornisce una panoramica sullo stato delle sottoscrizioni attualmente gestite dal Subscription Asset Manager. Gli stati possono essere: Sottoscrizioni non valide: indicato da un quadratino rosso. I suddetti sistemi presentano uno o più prodotti non elencati nel manifesto anche se esistono sottoscrizioni valide. Un sistema avrà uno stato di Sottoscrizione non valida se tutte le sottoscrizioni disponibili relative sono state usate da altri sistemi. Questi sistemi hanno bisogno di attenzione immediata. Entitlem ent insufficienti: indicato da un triangolino giallo. Questi sistemi presentano una sottoscrizione relativa ai prodotti installati ma non per tutti i socket disponibili. Per esempio, se il sistema è in possesso di quattro socket, ma la sottoscrizione è solo per due socket, verrà conferita al sistema una icona di Entitlement insufficienti. Ciò si potrà verificare anche se il numero di socket è maggiore rispetto al numero di macchine. I suddetti sistemi dovranno essere controllati per assicurare che gli stessi siano stati configurati come previsto. Sottoscrizioni correnti: indicate da un cerchietto verde. I sistemi sono stati registrati ed i rispettivi prodotti sottoscritti con tutti i socket conformi. Un sistema registrato senza alcun prodotto installato avrà anch'esso uno stato di 19

23 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Sottoscrizioni correnti. Ultim issim e notifiche T utti i messaggi forniti dal sistema sono elencati nella sezione Ultim issim e notifiche. Essi includono le informazioni sul processo di amministrazione, le modifiche relative alle sottoscrizioni ed ai prodotti e qualsiasi errore. Questa sezione deve essere controllata per la presdenza di notifiche globali inviate a tutti gli utenti e per il rilevamento di attività sospetta ed errori. 20

24 Parte II. Utilizzo Parte II. Utilizzo Questa sezione contiene le informazioni generali e descrive l'uso di Red Hat Subscription Asset Manager. Essa vi guiderà attraverso le fasi necessarie all'utilizzo del Subscription Asset Manager e Subscription Manager per la gestione ed amministrazione dei sistemi client. 21

25 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Capitolo 5. Organizzazioni Organizzazioni Le Organizzazioni sono usate per suddividere i sistemi in gruppi logici in base ai proprietari, scopi, contenuti, livello di sicurezza ed altro.. È possibile visualizzare, creare e gestire le organizzazioni multiple all'interno dell'interfaccia web. Gli entitlement del sistema e software possono essere assegnati attraverso numerose organizzazioni, e controllare quindi il loro accesso. Ogni organizzazione deve essere creata ed usata da un singolo account di Red Hat Network (RHN), tuttavia ogni account di RHN è in grado di gestire organizzazioni multiple. Per impostazione predefinita sarà già presente una organizzazione, ACME_Organization, all'interno del Subscription Asset Manager la quale può essere cancellata o modificata per soddisfare il vostro tipo di installazione Come aggiungere una nuova organizzazione Creazione di una nuova organizzazione Le seguenti fasi mostrano come creare una nuova organizzazione. Procedura 5.1. Creazione di una nuova organizzazione 1. Fare clic sulla scheda applicazione Organizzazioni 2. Selezionare il pulsante + Nuova organizzazione. 3. Digitare il nome della nuova organizzazione nel campo Nom e. 4. Inserire una descrizione della nuova organizzazione nel campo Descrizione. 5. Selezionare Salva per salvare la nuova organizzazione. Verrà creata una nuova organizzazione Come aggiungere un nuovo ambiente ad una organizzazione Ambienti Gli Ambienti rappresentano il luogo dove sarà possibile eseguire le macchine e gestire il contenuto. Generalmente è presente tra gli ambienti un flusso di lavoro lineare; La fase di sviluppo per il QA, e successivamente le Produzioni. È possibile altresì definire altri ambienti. Come aggiungere un nuovo ambiente ad una organizzazione Le seguenti fasi mostrano come aggiungere un nuovo ambiente ad una organizzazione. 22

26 Capitolo 5. Organizzazioni Procedura 5.2. Come aggiungere un nuovo ambiente 1. Fare clic sulla scheda applicazione Organizzazioni 2. Selezionare il nome dell'organizzazione dal pannello di sinistra. 3. Selezionare il pulsante Aggiungi nuovo am biente. 4. Digitare il nome nel campo Nome. 5. Digitare una descrizione nel campo Descrizione 6. Selezionare l'am biente precedente dal menu a tendina. 7. Selezionare il pulsante Crea per salvare le modifiche. Un nuovo ambiente verrà aggiunto alla organizzazione Rimozione di un ambiente da una organizzazione Rimozione di un ambiente da una organizzazione Le seguenti fasi mostrano come rimuovere un ambiente da una organizzazione. Procedura 5.3. Rimozione di un ambiente 1. Fare clic sulla scheda applicazione Organizzazioni 2. Selezionare il nome dell'organizzazione desiderata. 3. Selezionare l'ambiente che desiderate rimuovere dai percorsi dell'ambiente. 4. Selezionare il pulsante Rim uovi am biente. A questo punto sarà visualizzato un messaggio di avvertimento: Sei sicuro? 5. Selezionare Si. Avvertimento T utti gli ambienti esistenti dopo la selezione dell'ambiente desiderato per la rimozione saranno rimossi. Se esistono tre ambienti nel seguente ordine, Locker, Dev e Prod, durante la rimozione di Dev, l'ambiente Prod verrà rimosso. Un ambiente viene rimosso dall'organizzazione Sottoscrizioni Visualizzazione sottoscrizioni correnti 23

27 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Per visualizzare un elenco delle sottoscrizioni correnti seguire le fasi di seguito riportate: Procedura 5.4. Visualizzazione sottoscrizioni correnti 1. Spostare il cursore sulla scheda Organizzazioni. 2. Fare clic sulla sottoscheda Sottoscrizioni. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco delle sottoscrizioni dei prodotti. 3. Fare clic sul nome del prodotto per visualizzare ulteriori informazioni come ad esempio la data di scadenza. Saranno visualizzate le informazioni delle sottoscrizioni correnti. 24

28 Capitolo 6. Gestione contenuto Capitolo 6. Gestione contenuto Manifesto Ogni sistema registrato presenta un certo numero di entitlement software. Questi entitlement sono elencati all'interno di un manifesto. I manifesti vengono utilizzati da un Subscription Asset Manager per gestire i sistemi senza eseguire alcuna registrazione con l'account di Red Hat Network. Importante Dopo aver caricato il manifesto della sottoscrizione su Subscription Asset Manager, non sarà più possibile accedere al manifesto attraverso Red Hat Network (RHN). Per ottenere un manifesto del sistema eseguire una registrazione nel Portale clienti di Red Hat e scaricare il manifesto desiderato o contattare il supporto di Red Hat. Provider di contenuti I Provider di contenuti forniscono il contenuto attraverso l'uso di sottoscrizioni. Durante il caricamento di un nuovo manifesto sul Subscription Asset Manager, lo stesso potrà essere usato per impostare i provider dei contenuti appropriati di Red Hat. Una volta impostato un provider di contenuti i sistemi potranno essere sottoscritti in modo da ricevere gli aggiornamenti Caricamento manifesto sottoscrizione Caricamento manifesto sottoscrizione Le seguenti fasi mostrano come caricare un manifesto della sottoscrizione. Procedura 6.1. Caricamento manifesto sottoscrizione 1. Selezionare la scheda Gestione contenuto 2. Selezionare Cerca per specificare il manifesto locale. 3. Selezionare Carica per caricare il manifesto della sottoscrizione. Il manifesto della sottoscrizione verrà caricato. 25

29 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Capitolo 7. Sistemi Sistemi Un sistema è una macchina virtuale o fisica. I sistemi utilizzano le sottoscrizioni per definire i pacchetti software da installare. Per scaricare gli aggiornamenti i sistemi dovranno avere una sottoscrizione corrente Registrazione di un sistema Registrazione di un sistema I sistemi vengono registrati sulla macchina client usando il Red Hat Subscription Manager. Consultare il capitolo Registrazione, Rimozione registrazione e Ri-registrazione di un sistema della Red Hat Enterprise Linux Deployment Guide per informazioni sulla registrazione di un sistema usando l'interfaccia grafica o il prompt del comando Come assegnare una sottoscrizione Assegnare sottoscrizioni Le seguenti fasi mostrano come aggiungere le sottoscrizioni ai sistemi. Procedura 7.1. Assegnare sottoscrizioni 1. Selezionare la scheda Sistemi 2. Selezionare il sistema al quale aggiungere le sottoscrizioni. 3. Fare clic sulla sottoscheda Sottoscrizioni. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco di Sottoscrizioni disponibili. 4. Selezionare la sottoscrizione che desiderate assegnare al sistema. 5. Fare clic sul pulsante Sottoscrivi per assegnare la sottoscrizione. Le sottoscrizioni saranno assegnate al sistema. Nota L'operazione di aggiornamento dello stato delle sottoscrizioni sul sistema client di RHSM richiederà un massimo di 4 ore. Se è necessario aggiornare immediatamente lo stato allora eseguire il comando subscription-manager refresh sul sistema Revoca di una sottoscrizione Rimozione sottoscrizione dai sistemi 26

30 Capitolo 7. Sistemi Le seguenti fasi mostrano come rimuovere le sottoscrizioni dai sistemi. Procedura 7.2. Rimozione sottoscrizione 1. Selezionare la scheda Sistemi 2. Selezionare il sistema dal quale rimuovere le sottoscrizioni. 3. Fare clic sulla sottoscheda Sottoscrizioni. A questo punto verrà visualizzato un elenco di Sottoscrizioni correnti del sistem a. 4. Selezionare la sottoscrizione che desiderate rimuovere dal sistema. 5. Fare clic sul pulsante Rim uovi sottoscrizione per rimuovere la sottoscrizione. La sottoscrizione verrà rimossa dal sistema. Nota L'operazione di aggiornamento dello stato delle sottoscrizioni sul sistema client di RHSM richiederà un massimo di 4 ore. Se è necessario aggiornare immediatamente lo stato allora eseguire il comando subscription-manager refresh sul sistema Chiavi di attivazione Chiavi di attivazione Una chiave di attivazione è una macro di registrazione usata per identificare un set di parametri per i nuovi sistemi. Una volta creata la chiave di attivazione può essere usata per definire le sottoscrizioni e l'ambiente predefinito da usare durante l'installazione Creazione nuova chiave di attivazione Creazione di una nuova chiave di attivazione Le seguenti fasi mostrano come creare una nuova chiave di attivazione. Procedura 7.3. Creazione di una nuova chiave di attivazione 1. Spostare il cursore sulla scheda Sistemi 2. Fare clic sulla sottoscheda Chiavi di attivazione. 3. Selezionare il pulsante + Nuova chiave 4. Digitare il nome per la nuova chiave di attivazione nel campo Nome. 5. Digitare una descrizione nel campo Descrizione 6. Selezionare l'am biente. 7. Selezionare Salva per creare una nuova chiave di attivazione. 27

31 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Viene creata una nuova chiave di attivazione Come aggiungere sottoscrizioni ad una chiave di attivazione Aggiunta sottoscrizioni ad una chiave di attivazione Le seguenti fasi mostrano come aggiungere le sottoscrizioni ad una chiave di attivazione. Procedura 7.4. Aggiunta sottoscrizioni ad una chiave di attivazione 1. Spostare il cursore sulla scheda Sistemi 2. Fare clic sulla sottoscheda Chiavi di attivazione. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco di chiavi di attivazione. 3. Selezionare le chiavi di attivazione alle quali aggiungere le sottoscrizioni. 4. Fare clic sulla sottoscheda Sottoscrizioni disponibili. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco di sottoscrizioni disponibili. 5. Selezionare le sottoscrizioni da aggiungere. 6. Selezionare il pulsante Aggiungi una chiave per aggiungere le sottoscrizioni alla chiave di attivazione. Le sottoscrizioni saranno aggiunte alla chiave di attivazione Come rimuovere le sottoscrizioni da una chiave di attivazione Rimozione sottoscrizioni da una chiave di attivazione Le seguenti fasi mostrano come rimuovere le sottoscrizioni da una chiave di attivazione. Procedura 7.5. Rimozione sottoscrizioni da una chiave di attivazione 1. Spostare il cursore sulla scheda Sistemi 2. Fare clic sulla sottoscheda Chiavi di attivazione. 3. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco di chiavi di attivazione. Selezionare la chiave di attivazione dalla quale rimuovere le sottoscrizioni. 4. Fare clic sulla sottoscheda Sottoscrizioni applicate. 5. A questo punto sarà possibile visualizzare un elenco di sottoscrizioni disponibili. Selezionare le sottoscrizioni da rimuovere. 6. Selezionare il pulsante Rim uovi per rimuovere le sottoscrizioni dalla chiave di attivazione. Le sottoscrizioni sono rimosse dalla chiave di attivazione. 28

32 Capitolo 8. Amministrazione Capitolo 8. Amministrazione Amministrazione Con Red Hat Subscription Asset Manager, la scheda Amministrazione viene usata per gestire i ruoli e gli utenti. Utenti sono le persone in grado di accedere al sistema ed i ruoli si riferiscono ai permessi degli utenti per lavorare con diverse funzioni Utenti Utenti Gli Utenti definiscono un set di informazioni per gli individui che utilizzano il sistema. È possibile assegnare agli utenti organizzazioni ed ambienti predefiniti così facendo al momento della creazione di entità nuove tali impostazioni potranno essere usate. È possibile assegnare agli utenti un ruolo predefinito il quale definisce i permessi ed il livello di accesso da essi posseduto. I ruoli ai quali sono assegnati gli utenti conferiscono loro la possibilità di visualizzare e gestire le organizzazione e gli ambienti Creazione utenti Creazione di un nuovo utente Le seguenti fasi mostrano come creare un nuovo utente Procedura 8.1. Creazione di un nuovo utente 1. Spostare il cursore sopra la scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Utenti 3. Selezionare il pulsante + Nuovo utente 4. Digitare un nome utente per il nuovo utente nel campo Nom e utente. 5. Digitare la password per il nuovo utente nel campo Password. 6. Digitare nuovamente la password per il nuovo utente nel campo Conferm a 7. Digitare un indirizzo per il nuovo utente nel campo Indirizzo em ail. 8. Seleziona una organizzazione predefinita. 9. Seleziona un ambiente. 10. Selezionare Salva utente per salvare un nuovo utente. Verrà creato un nuovo utente Gestione utenti Modifica di un utente esistente Le seguenti fasi mostrano come modificare le informazioni di un utente esistente. 29

33 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide Procedura 8.2. Modifica di un utente esistente 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Utente 3. Selezionare il nome utente dell'utente desiderato. Così facendo visualizzerete le informazioni relative sulla destra e sarà possibile modificare le informazioni relative alle preferenze, password ed indirizzo dell'utente. 4. Selezionare il pulsante Salva per salvare le modifiche. 5. Selezionare la scheda Ambienti per modificare l'ambiente e l'organizzazione predefinita dell'utente. 6. Selezionare il pulsante Salva per salvare le modifiche. Un utente esistente sarà modificato. Modifica dei ruoli e dei permessi di un utente esistente Le seguenti fasi mostrano come modificare i ruoli ed i permessi di un utente esistente. Procedura 8.3. Modifica dei ruoli e dei permessi di un utente esistente 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Utente 3. Selezionare il nome utente dell'utente desiderato. 4. Selezionare Ruoli. Un elenco di ruoli disponibili per gli utenti è disponibile sulla colonna di sinistra. Sulla destra invece sarà possibile visualizzare un elenco di ruoli attualmente appartenenti all'utente. 5. Selezionare il pulsante + o - accanto ad ogni ruolo da aggiungere o rimuovere dall'utente. 6. Selezionare il pulsante Aggiungi tutti o Rim uovi tutti nella parte alta delle colonne per aggiungere o rimuovere tutti i ruoli dall'utente. 7. Selezionare il pulnsate Salva ruoli per salvare le modifiche. I ruoli ed i permessi esistenti saranno modificati. Rimozione di un utente esistente Le seguenti fasi mostrano come rimuovere un utente esistente. Procedura 8.4. Rimozione di un utente esistente 1. Spostare il cursore sopra la scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Utente 3. Selezionare il nome utente che desiderate cancellare dall'elenco di utenti disponibili. 30

34 Capitolo 8. Amministrazione 4. Selezionare il comando Rim uovi utente. A questo punto verrà visualizzato un messaggio di avvertimento: Sei sicuro? 5. Selezionare Si. Un utente esistente verrà rimosso Modifica password Modifica della password Le seguenti fasi mostrano come modificare la password. Procedura 8.5. Modifica della password 1. Fare clic sul nome utente nell'angolo alto sulla destra. 2. Digitare la nuova password nel campo Modifica Password. 3. Digitare nuovamente la nuova password nel campo Conferm a. 4. Selezionare Salva per salvare la nuova password. Verrà creata una nuova password Ruoli Ruoli I Ruoli sono usati per definire un set di livelli d'accesso e di permessi. Una volta creato un ruolo sarà possibile assegnare gli utenti. In questo modo gruppi molto grandi di utenti potranno ricevere più facilmente lo stesso set di permessi Creazione ruoli Creazione di un nuovo ruolo Le seguenti fasi mostrano come creare un nuovo ruolo. Procedura 8.6. Creazione di un nuovo ruolo 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione. 2. Fare clic sulla sottoscheda Ruoli. 3. Selezionare il pulsante + Nuovo ruolo. 4. Fornire un Nome per il ruolo. 31

35 Red Hat Subscription Asset Manager 1.0 Installation Guide 5. Fornire una Descrizione per il ruolo. 6. Selezionare il pulsante Salva per salvare il nuovo ruolo. Sarà creato un nuovo ruolo Gestione ruoli Modifica di un ruolo esistente Le seguenti fasi mostrano come modificare le informazioni di un ruolo esistente. Procedura 8.7. Modifica di un ruolo esistente 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Ruoli. 3. Fare clic sul nome del ruolo desiderato. A questo punto sarà possibile visualizzare sulla destra le informazioni relative ai permessi ed agli utenti. 4. Selezionare il pulsante Modifica ruolo nella parte bassa della finestra per visualizzare le informazioni sui ruoli. 5. Selezionare le informazioni da modificare. 6. Selezionare il pulsante Salva per salvare le modifiche. Verrà modificato un ruolo esistente. Aggiungere i permessi ad un ruolo esistente Le seguenti fasi mostrano come aggiungere i permessi ad un ruolo esistente. Procedura 8.8. Aggiungere i permessi d un ruolo esistente 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione. 2. Fare clic sulla sottoscheda Ruoli. 3. Fare clic sul nome del ruolo desiderato. 4. Selezionare Permessi. Sarà possibile scegliere tra Permessi globali per modificare i permessi di tutte le organizzazioni, oppure selezionare una organizzazione per modificarne i permessi relativi. Dopo la selezione dell'organizzazione sarà possibile visualizzarne i permessi. 5. Selezionare + Aggiungi perm esso. 6. Selezionare il tipo di permesso che desiderate aggiungere dal menu a tendina o selezionare + T utti per aggiungere tutti i permessi. 7. Fate clic su Successivo. Verrà mostrato un elenco di permessi disponibili. 8. Selezionare il tipo di permesso che desiderate aggiungere dal menu a tendina o selezionare + T utti per aggiungere tutti i permessi. 9. Fate clic su Successivo. 32

36 Capitolo 8. Amministrazione 10. Digitare il nome per il nuovo permesso nel campo Nome. 11. Inserire una descrizione del nuovo permesso nel campo Descrizione. 12. Selezionare Fatto per salvare le modifiche. I permessi saranno aggiunti al ruolo esistente. Modifica degli utenti di un ruolo esistente Le seguenti fasi mostrano come modificare gli utenti di un ruolo esistente. Procedura 8.9. Modifica degli utenti di un ruolo esistente 1. Spostare il cursore sopra la scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Ruoli. 3. Fare clic sul nome del ruolo desiderato. 4. Fate clic su Utenti per visualizzare un elenco di utenti disponibili. 5. Selezionare il pulsante Aggiungi o Rim uovi accanto all'utente per aggiungere o rimuovere l'utente dal ruolo. Gli utenti con un ruolo esistente saranno modificati. Rimozione di un ruolo esistente Le seguenti fasi mostrano come rimuovere un ruolo esistente. Procedura Rimozione di un ruolo esistente 1. Spostare il cursore sulla scheda Amministrazione 2. Fare clic sulla sottoscheda Ruoli. 3. Selezionare un ruolo dall'elenco dei ruoli esistenti. 4. Selezionare il comando Rim uovi ruolo nell'angolo basso sulla destra. A questo punto sarà possibile visualizzare il messaggio: Sei sicuro di voler rimuovere questo ruolo? 5. Selezionare Si. Verrà rimosso un ruolo esistente Registrazione e notifiche Registrazione e riporto 33

Red Hat Subscription Asset Manager 1.2 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager - Beta Release Edizione 3

Red Hat Subscription Asset Manager 1.2 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager - Beta Release Edizione 3 Red Hat Subscription Asset Manager 1.2 Installation Guide Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager - Beta Release Edizione 3 Sarah Chua Lana Brindley Red Hat Subscription Asset Manager

Dettagli

Red Hat Subscription Asset Manager 1.1 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 2

Red Hat Subscription Asset Manager 1.1 Installation Guide. Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 2 Red Hat Subscription Asset Manager 1.1 Installation Guide Installazione ed utilizzo di Red Hat Subscription Asset Manager Edizione 2 Sarah Chua Lana Brindley Red Hat Subscription Asset Manager 1.1 Installation

Dettagli

Portale Clienti di Red Hat 1 Gestione sottoscrizioni di RHN

Portale Clienti di Red Hat 1 Gestione sottoscrizioni di RHN Portale Clienti di Red Hat 1 Gestione sottoscrizioni di RHN summary_unavailable Edizione 1 Landmann Portale Clienti di Red Hat 1 Gestione sottoscrizioni di RHN summary_unavailable Edizione 1 Landmann rlandmann@redhat.co

Dettagli

Fedora 14. Come utilizzare una immagine live di Fedora. Paul W. Frields Nelson Strother Nathan Thomas

Fedora 14. Come utilizzare una immagine live di Fedora. Paul W. Frields Nelson Strother Nathan Thomas Fedora 14 Immagini live di Fedora Come utilizzare una immagine live di Fedora Paul W. Frields Nelson Strother Nathan Thomas Copyright 2010 Red Hat, Inc. and others. The text of and illustrations in this

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista

DNNCenter. Installazione standard di DotNetNuke 5. per Windows Vista. Installazione Standard DotNetNuke 5 per Windows Vista DNNCenter Installazione standard di DotNetNuke 5 per Windows Vista Copyright OPSI Srl www.opsi.it Pag. 1 of 28 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. Pre-requisiti... 3 2. DOWNLOAD DOTNETNUKE... 4 2.1. Download

Dettagli

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services)

Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Manuale d uso e manutenzione (client Web e Web services) Rev. 01-15 ITA Versione Telenet 2015.09.01 Versione DB 2015.09.01 ELECTRICAL BOARDS FOR REFRIGERATING INSTALLATIONS 1 3232 3 INSTALLAZIONE HARDWARE

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

FileMaker Server 14. Guida alla configurazione dell installazione in rete

FileMaker Server 14. Guida alla configurazione dell installazione in rete FileMaker Server 14 Guida alla configurazione dell installazione in rete 2007 2015 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

IBM SPSS Modeler Social Network Analysis 16 Guida all'installazione e alla configurazione

IBM SPSS Modeler Social Network Analysis 16 Guida all'installazione e alla configurazione IBM SPSS Modeler Social Network Analysis 16 Guida all'installazione e alla configurazione Indice Capitolo 1. Introduzione a IBM SPSS Modeler Social Network Analysis.... 1 Panoramica di IBM SPSS Modeler

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete

FileMaker Server 12. Guida alla configurazione dell installazione in rete FileMaker Server 12 Guida alla configurazione dell installazione in rete 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook

Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook Maggio 2012 Sommario Capitolo 1: Utilizzo di Conference Manager per Microsoft Outlook... 5 Presentazione di Conference Manager per Microsoft Outlook...

Dettagli

Guida introduttiva di F-Secure PSB

Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Guida introduttiva di F-Secure PSB Indice generale 3 Sommario Capitolo 1: Introduzione...5 Capitolo 2: Guida introduttiva...7 Creazione di un nuovo account...8 Come

Dettagli

FileMaker Server 11. Guida alla configurazione dell'installazione in rete

FileMaker Server 11. Guida alla configurazione dell'installazione in rete FileMaker Server 11 Guida alla configurazione dell'installazione in rete 2007-2010 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente 2 Retrospect 9 Manuale dell'utente Appendice www.retrospect.com 2011 Retrospect, Inc. Tutti i diritti riservati. Manuale per l'utente Retrospect 9,

Dettagli

17.2. Configurazione di un server di Samba

17.2. Configurazione di un server di Samba 17.2. Configurazione di un server di Samba Il file di configurazione di default (/etc/samba/smb.conf) consente agli utenti di visualizzare le proprie home directory di Red Hat Linux come una condivisione

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Guida dell'amministratore di JMP 9 alle versioni con licenza annuale per Windows e Macintosh

Guida dell'amministratore di JMP 9 alle versioni con licenza annuale per Windows e Macintosh Guida dell'amministratore di JMP 9 alle versioni con licenza annuale per Windows e Macintosh Gli estremi corretti per la citazione bibliografica di questo manuale sono i seguenti: SAS Institute Inc. 2010.

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida alla configurazione dell'installazione in rete

FileMaker Server 13. Guida alla configurazione dell'installazione in rete FileMaker Server 13 Guida alla configurazione dell'installazione in rete 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati

Dettagli

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell'utente Indice Introduzione... 2 Installazione del Microcat Authorisation Server (MAS)... 3 Configurazione del MAS... 4 Opzioni di Licenza... 4 Opzioni Internet...

Dettagli

Archiviazione Email con Kerio Connect

Archiviazione Email con Kerio Connect Archiviazione Email con Kerio Connect Si prega di notare che questo tutorial copre solo le specifiche di archiviazione di un server di Kerio Connect (ex Kerio MailServer). Si presume che si disponga già

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003

Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Windows 2000, Windows XP e Windows Server 2003 Questo argomento include le seguenti sezioni: "Punti preliminari" a pagina 3-17 "Procedura rapida di installazione da CD-ROM" a pagina 3-17 "Altri metodi

Dettagli

Capitolo 12 Lavorare con i modelli

Capitolo 12 Lavorare con i modelli Guida introduttiva 12 Capitolo 12 Lavorare con i modelli OpenOffice.org Copyright Il presente documento è rilasciato sotto Copyright 2005 dei collaboratori elencati nella sezione Autori. È possibile distribuire

Dettagli

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente

Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente Microcat Authorisation Server (MAS ) Guida dell utente Indice Introduzione... 2 Installazione del Microcat Authorisation Server (MAS)... 3 Configurazione del MAS... 4 Opzioni di Licenza... 4 Opzioni Internet...

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

QL-500 QL-560 QL-570 QL-650TD QL-1050

QL-500 QL-560 QL-570 QL-650TD QL-1050 QL-500 QL-560 QL-570 QL-650TD QL-1050 Guida di installazione del software Italiano LB9155001 Introduzione Caratteristiche P-touch Editor Driver stampante P-touch Address Book (solo Windows ) Consente di

Dettagli

Installazione e attivazione delle licenze

Installazione e attivazione delle licenze Capitolo 1 Installazione e attivazione delle licenze L installazione del software su una singola macchina è di solito un operazione piuttosto semplice, ma quando si deve installare AutoCAD in rete è richiesta

Dettagli

Guida per l'amministratore BUSINESS EDITION. Versione 7.6

Guida per l'amministratore BUSINESS EDITION. Versione 7.6 Guida per l'amministratore BUSINESS EDITION Versione 7.6 Guida per l'amministratore BUSINESS EDITION Versione 7.6 Objectif Lune Inc. 2030 Pie-IX, Suite 500 Montréal, QC, Canada, H1V 2C8 +1 (514) 875-5863

Dettagli

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione

Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Impostare il browser per navigare in sicurezza Opzioni di protezione Data la crescente necessità di sicurezza e tutela dei propri dati durante la navigazione in rete, anche gli stessi browser si sono aggiornati,

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

installazione www.sellrapido.com

installazione www.sellrapido.com installazione www.sellrapido.com Installazione Posizione Singola Guida all'installazione di SellRapido ATTENZIONE: Una volta scaricato il programma, alcuni Antivirus potrebbero segnalarlo come "sospetto"

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI.

IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. IMPORTANTE PER ESEGUIRE QUESTA INSTALLAZIONE NEI SISTEMI OPERATIVI NT-2000-XP, BISOGNA AVERE I PRIVILEGI AMMINISTRATIVI. Dopo aver selezionato SSClient506.exe sarà visibile la seguente finestra: Figura

Dettagli

Installazione di GFI MailArchiver

Installazione di GFI MailArchiver Installazione di GFI MailArchiver Requisiti di sistema di GFI MailArchiver Windows 2000/2003 Server oppure Advanced Server. Microsoft Exchange Server 2000/2003 (il prodotto è installato sulla macchina

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi

Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control Guida di avvio per computer autonomi Sophos Endpoint Security and Control versione 9 Sophos Anti-Virus per Mac OS X, versione 7 Data documento: ottobre 2009 Sommario

Dettagli

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit)

INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit) INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE OPENAFS E KERBEROS SU SISTEMI MICROSOFT (32bit) STEP 1: Download dei file di installazione necessari Per il corretto funzionamento di AFS su sistemi a 32bt è necessario scaricare

Dettagli

Utilizzo del modem DC-213/214 con i router wireless Guida all installazione

Utilizzo del modem DC-213/214 con i router wireless Guida all installazione Utilizzo del modem DC-213/214 con i router wireless Guida all installazione La presente guida illustra le situazioni più comuni per l installazione del modem ethernet sui router wireless Sitecom. Configurazione

Dettagli

Guida per l'amministratore. CORPORATE & ENTERPRISE EDITION Versione 7.6

Guida per l'amministratore. CORPORATE & ENTERPRISE EDITION Versione 7.6 Guida per l'amministratore CORPORATE & ENTERPRISE EDITION Versione 7.6 Guida per l'amministratore CORPORATE & ENTERPRISE EDITION Versione 7.6 Objectif Lune Inc. 2030 Pie-IX, Suite 500 Montréal, QC, Canada,

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

Datalogger Grafico Aiuto Software

Datalogger Grafico Aiuto Software Datalogger Grafico Aiuto Software Versione 2.0, 7 Agosto 2007 Per ulteriori informazioni consultare il manuale d'uso incluso nel disco programma in dotazione. INDICE Installazione del software grafico.

Dettagli

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html b.backup Manuale Windows Questo manuale descrive le funzionalità di base del client b.backup illustra le operazioni necessarie per installare e attivare l applicazione, e spiega come eseguire un backup

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

IN-CHF on line Procedura di Installazione

IN-CHF on line Procedura di Installazione IN-CHF on line IN-CHF on line Procedura di Installazione Heart Care Foundation onlus www.heartcarefound.org Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri www.anmco.it Centro Studi ANMCO Firenze

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS Guida all'installazione rapida DN-70591 INTRODUZIONE DN-70591 è un dispositivo combinato wireless/cablato progettato in modo specifico per i requisiti di rete

Dettagli

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0 BACKUP APPLIANCE User guide Rev 1.0 1.1 Connessione dell apparato... 2 1.2 Primo accesso all appliance... 2 1.3 Configurazione parametri di rete... 4 1.4 Configurazione Server di posta in uscita... 5 1.5

Dettagli

Versione 1.0 gennaio 2011. Xerox Phaser 3635MFP Extensible Interface Platform

Versione 1.0 gennaio 2011. Xerox Phaser 3635MFP Extensible Interface Platform Versione 1.0 gennaio 2011 Xerox Phaser 3635MFP 2011 Xerox Corporation. XEROX e XEROX and Design sono marchi di Xerox Corporation negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Questo documento è soggetto a modifiche

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa Joomla 1.5 Manuale d uso V.1-31 Gennaio 2008 ICTime.org non si assume nessuna responsabilità

Dettagli

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente

Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema Addendum per l utente Aggiornamenti Sistema è un servizio del server di stampa che consente di tenere il software di sistema sul proprio server di stampa sempre aggiornato con gli

Dettagli

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0

Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Client Avaya Modular Messaging per Microsoft Outlook versione 5.0 Importante: le istruzioni all'interno di questa guida sono applicabili solamente nel caso in cui l'archivio di messaggi sia Avaya Message

Dettagli

Posta Elettronica Certificata elettronica per il servizio PEC di TI Trust Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 Scopo del documento... 3 2 Primo accesso e cambio password... 4

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

RIPETITORE WIRELESS N 300MBPS

RIPETITORE WIRELESS N 300MBPS RIPETITORE WIRELESS N 300MBPS Guida rapida all'installazione DN-70181 Introduzione: DN-70181 e un ripetitore Wi-Fi con una combinazione dispositivo di connessione di rete cablato/wireless progettato specificamente

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti)

Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti) GUIDE Sa.Sol. Desk: Rete Telematica tra le Associazioni di Volontariato della Sardegna Guida all'uso del CMS (Content Management System, Sistema di Gestione dei Contenuti) Argomento Descrizione Gestione

Dettagli

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows Configurazione accesso Proxy Risorse per sistemi Microsoft Windows (aggiornamento al 11.02.2015) Documento stampabile riassuntivo del servizio: la versione aggiornata è sempre quella pubblicata on line

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Versione ridotta Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client 21 1 - Prerequisiti

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente

Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente Retrospect 10 per Mac Appendice alla Guida per l'utente 2 Appendice alla Guida per l'utente di Retrospect 10 www.retrospect.com 2012 Retrospect Inc. Tutti i diritti riservati. Guida per l'utente di Retrospect

Dettagli

OwnCloud 8 su rete lan aziendale (una specie di Gdrive privato)

OwnCloud 8 su rete lan aziendale (una specie di Gdrive privato) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) (campagnanorap@gmail.com) Miniguida n. 216 Ver. febbraio 2015 OwnCloud 8 su rete lan aziendale (una specie di Gdrive

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

Connessioni e indirizzo IP

Connessioni e indirizzo IP Connessioni e indirizzo IP Questo argomento include le seguenti sezioni: "Installazione della stampante" a pagina 3-2 "Impostazione della connessione" a pagina 3-6 Installazione della stampante Le informazioni

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA L'ELENCO PREFERITI. In questa lezione imparerete a: Lab 3.1 Preferiti & Cronologia LAB 3.1 - PREFERITI & CRONOLOGIA In questa lezione imparerete a: Aprire l'elenco Preferiti, Espandere e comprimere le cartelle dell'elenco Preferiti, Aggiungere una pagina

Dettagli

Sincronizzazione degli utenti. Archiviazione di singole caselle di posta

Sincronizzazione degli utenti. Archiviazione di singole caselle di posta Archiviazione delle email con IceWarp Mail Server Si prega di notare che questo tutorial copre solo le specifiche di archiviazione di un server di IceWarp. Si presume che si disponga già di un installazione

Dettagli

Posta Elettronica Certificata Manuale di amministrazione semplificata del servizio PEC di TI Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argoment nti 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche

Dettagli

Red Hat Network Satellite 5.5 Channel Management Guide

Red Hat Network Satellite 5.5 Channel Management Guide Red Hat Network Satellite 5.5 Channel Management Guide Red Hat Network Satellite Edizione 7 Red Hat Gruppo di documentazione Red Hat Network Satellite 5.5 Channel Management Guide Red Hat Network Satellite

Dettagli

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092

Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 Nautilus Installazione Aggiornato a versione 2.4.1092 IMPORTANTE: NON INSERIRE LA CHIAVE USB DI LICENZA FINO A QUANDO RICHIESTO NOTA: se sul vostro computer è già installato Nautilus 2.4, è consigliabile

Dettagli

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente

RepairsLab Manuale Utente. RepairsLab. Manuale Utente Pag 1 di 14 RepairsLab Manuale Utente Per RepairsLab 1.0 Autore: Fabrizio Ferraiuolo Indice generale Introduzione...2 Installazione...2 Schermata principale...3 Configurazione...4 Configurazioni Base Dati...5

Dettagli

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1

Workshop NOS Piacenza: progettare ed implementare ipermedia in classe. pag. 1 1. Come iscriversi a Google Sites: a. collegarsi al sito www.google.it b. clic su altro Sites Registrati a Google Sites e. inserire il proprio indirizzo e-mail f. inserire una password g. re-inserire la

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Ricambi Esplosi Ordini vers. 1.0.1 settembre 2007

Ricambi Esplosi Ordini  vers. 1.0.1 settembre 2007 spa Sito Web di Consultazione Disegni Esplosi e Distinte Ricambi, Gestione Preventivi e Ordini Ricambi e Consultazione della Documentazione Tecnica Prodotti Esplosi Ricambi Ordini vers. 1.0.1 settembre

Dettagli

Supplemento PostScript 3

Supplemento PostScript 3 Supplemento PostScript 3 2 3 4 Configurazione Windows Configurazione di Mac OS Utilizzo di PostScript 3 Printer Utility for Mac Leggere con attenzione il presente manuale prima di utilizzare questa macchina.

Dettagli

Qlik Sense Cloud. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati.

Qlik Sense Cloud. Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik Sense Cloud Qlik Sense 2.0.2 Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Copyright 1993-2015 QlikTech International AB. Tutti i diritti riservati. Qlik, QlikTech, Qlik

Dettagli

Comando Generale Arma dei Carabinieri

Comando Generale Arma dei Carabinieri Comando Generale Arma dei Carabinieri Configurazioni per il collegamento al CONNECTRA Si Applica a: Windows 2000 sp4; Windows XP sp2; Data: 03 settembre 2007 Numero Revisione: 2.1 Configurazione per il

Dettagli

Sophos Mobile Control Guida utenti per Android. Versione prodotto: 3.5

Sophos Mobile Control Guida utenti per Android. Versione prodotto: 3.5 Sophos Mobile Control Guida utenti per Android Versione prodotto: 3.5 Data documento: luglio 2013 Sommario 1 About Sophos Mobile Control...3 2 Informazioni sulla guida...4 3 Accesso al portale self-service...5

Dettagli

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati Anco Soft DATAX 1 Indice 1 Informazioni generali 1.1 Informazioni su Datax 2 Informazioni tecniche 2.1 Requisiti di sistema 2.1.1 Sistemi operativi supportati 2.2 Requisiti minimi 3 Avvio del programma

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (licenza di rete) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza di rete. Questo documento è stato

Dettagli

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA

GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR. PJ-623/PJ-663 Stampante mobile. Versione 0 ITA GUIDA DELL'UTENTE PER IL SOFTWARE P-TOUCH EDITOR PJ-6/PJ-66 Stampante mobile Versione 0 ITA Introduzione Le stampanti mobili Brother, modelli PJ-6 e PJ-66 (con Bluetooth), sono compatibili con numerose

Dettagli

Operazioni da eseguire su tutti i computer

Operazioni da eseguire su tutti i computer Preparazione Computer per l utilizzo in Server Farm SEAC Reperibilità Software necessario per la configurazione del computer... 2 Verifica prerequisiti... 3 Rimozione vecchie versioni software...4 Operazioni

Dettagli

Medical Information System CGM DOCUMENTS. CompuGroup Medical Italia. CGM DOCUMENTS Pagina 1 di 12

Medical Information System CGM DOCUMENTS. CompuGroup Medical Italia. CGM DOCUMENTS Pagina 1 di 12 Medical Information System CGM DOCUMENTS CompuGroup Medical Italia CGM DOCUMENTS Pagina 1 di 12 Indice 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI... 3 1.2 INSTALLAZIONE CGM DOCUMENTS MONOUTENZA

Dettagli

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0

11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 11/02/2015 MANUALE DI INSTALLAZIONE DELL APPLICAZIONE DESKTOP TELEMATICO VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 38 INDICE 1. PREMESSA 3 2. SCARICO DEL SOFTWARE 4 2.1 AMBIENTE WINDOWS 5 2.2 AMBIENTE MACINTOSH 6 2.3 AMBIENTE

Dettagli

Microsoft Excel Lezione 2

Microsoft Excel Lezione 2 Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Excel Lezione 2 Esercitatore: Fabio Palopoli Formattazione del foglio di lavoro Cella [1/4 1/4] Formati numerici: menu Formato/Celle, scheda Numero Pulsante

Dettagli

Guida ai collegamenti

Guida ai collegamenti Pagina 1 di 6 Guida ai collegamenti Sistemi operativi supportati Il CD Software e documentazione consente di installare il software della stampante sui seguenti sistemi operativi: Windows 7 Windows Server

Dettagli