4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna"

Transcript

1 4 - APQ Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 9 - APQ Aree Urbane Centro Regionale di Programmazione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 1

2 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario BC BARUMINI - Messa in sicurezza area archeologica di Barumini (Ca) BC CAPRERA - Messa in sicurezza del Compendio Garibaldino nell'isola di Caprera (La Maddalena - SS -) BC NORA - Messa in sicurezza dell'area archeologica di Nora (Pula - CA -) BC THARROS - Messa in Sicurezza area archeologica di Tharros (Cabras - OR -) CUNC. FESR - Progetto Pilota "Cuncordia" (Barbagia) CUNC. FSE - Progetto Pilota "Cuncordia" (Barbagia) DROP OUT - Drop out (dispersione scolastica) FORMAZ SP - Formazione specialistica operatori sicurezza (corsi a catalogo) LULA FESR - Progetto pilota "Legalità per Lula" LULA FSE - Progetto pilota "Legalità per Lula" N.VERDE - Numero verde in ausilio alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale P.ON-LINE - Polizia On Line PONTERADIO - Digitalizzazione rete in ponte radio interpolizie REGSA/ Inserimento e reinserimento lavorativo dei gruppi svantaggiati REGSA/ Prevenzione della dispersione scolastica REGSA/ Istruzione e formazione permanente REGSA/ Adeguamento delle competenze della P.A REGSA/ Sviluppo e consolidamento dell'imprenditorialita con priorita ai nuovi bacini di impiego REGSA/ Promozione della partecipazione femminile al mercato del lavoro REGSA/ Infrastrutture per l'inclusione scolastica REGSA/ La qualità della vita nelle città: miglioramento dell'offerta di servizi sociali e assistenziali REGSA/7 - Assistenza tecnica sorveglianza e valutazione SENT.MEMOR - I sentieri della memoria - Carta di accesso al territorio URBAN - Ampliamento della rete antiviolenza tra le città Urban VIG.QUART. - Formazione specialistica operatori di sicurezza (Vigili di quartiere) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 1

3 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 1 - BC BARUMIN - Messa in sicurezza area archeologica di Barumini (Ca) Somma stanziata: ,38 Somma impegnata: ,17 0,12M % impegnato su stanziato: 68,02% Costo realizzato: ,67 0,08M 68,0% 64,1% 64,1% % realizzato su stanziato: 64,07% 0,06M Pagamenti: ,67 % pagato su stanziato: 64,07% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (64%) 0,04M 0,02M Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 1

4 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 2 - BC CAPRERA - Messa in sicurezza del Compendio Garibaldino nell'isola di Caprera (La Maddalena - SS -) Somma stanziata: ,90 Somma impegnata: ,40 % impegnato su stanziato: 80,45% 0,50M 80,5% 80,5% 80,5% Costo realizzato: ,30 % realizzato su stanziato: 80,45% 0,30M Pagamenti: ,30 % pagato su stanziato: 80,45% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (80%) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 2

5 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 3 - BC NORA - Messa in sicurezza dell'area archeologica di Nora (Pula - CA -) Somma stanziata: ,52 Somma impegnata: ,52 % impegnato su stanziato: 72,89% Costo realizzato: ,39 % realizzato su stanziato: 72,23% Pagamenti: ,39 % pagato su stanziato: 72,23% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (72%) 0,45M 0,35M 0,30M 0,25M 0,15M 0,05M 72,9% 72,2% 72,2% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 3

6 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 4 - BC THARROS - Messa in Sicurezza area archeologica di Tharros (Cabras - OR -) Somma stanziata: ,90 Somma impegnata: ,20 % impegnato su stanziato: 74,18% Costo realizzato: ,33 0,50M 74,2% % realizzato su stanziato: 38,41% 0,30M 38,4% 38,4% Pagamenti: ,33 % pagato su stanziato: 38,41% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (38%) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 4

7 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 5 - CUNC. FESR - Progetto Pilota "Cuncordia" (Barbagia) Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,90 % pagato su stanziato: 87,55% Stato di attuazione: Da collaudare 2,50M 2,00M 1,50M 1,00M 0,50M 100,0% 100,0% 87,6% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 5

8 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 6 - CUNC. FSE - Progetto Pilota "Cuncordia" (Barbagia) Somma stanziata: ,96 Somma impegnata: ,96 Costo realizzato: ,50 % realizzato su stanziato: 90,05% Pagamenti: ,79 % pagato su stanziato: 30% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (90%) 0,45M 0,35M 0,30M 0,25M 0,15M 0,05M 100,0% 90,1% 30,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 6

9 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 7 - DROP OUT - Drop out (dispersione scolastica) Somma stanziata: ,04 Somma impegnata: ,04 Costo realizzato: ,04 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,04 % pagato su stanziato: 100% Stato di attuazione: Concluso 0,70M 0,50M 0,30M 100,0% 100,0% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 7

10 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 8 - FORMAZ SP - Formazione specialistica operatori sicurezza (corsi a catalogo) Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 100% Stato di attuazione: Concluso 0,16M 0,14M 0,12M 0,08M 0,06M 0,04M 0,02M 100,0% 100,0% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 8

11 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 9 - LULA FESR - Progetto pilota "Legalità per Lula" Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 1,60M 1,40M 100,0% 86,3% 86,3% 1,20M Costo realizzato: ,00 1,00M % realizzato su stanziato: 86,34% 0,80M Pagamenti: ,54 % pagato su stanziato: 86,27% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (86%) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 9

12 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 10 - LULA FSE - Progetto pilota "Legalità per Lula" Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 0,50M 100,0% 100,0% Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 100% 0,30M 45,2% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 45,19% Stato di attuazione: Da collaudare Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 10

13 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 11 - N.VERDE - Numero verde in ausilio alle vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale Somma stanziata: ,49 Somma impegnata: ,49 Costo realizzato: ,49 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,64 % pagato su stanziato: 95,85% Stato di attuazione: Da collaudare 0,18M 0,16M 0,14M 0,12M 0,08M 0,06M 0,04M 0,02M 100,0% 95,8% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 11

14 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 12 - P.ON-LINE - Polizia On Line Somma stanziata: ,97 Somma impegnata: ,97 Costo realizzato: ,97 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,64 % pagato su stanziato: 97,37% Stato di attuazione: Da collaudare 1,00M 0,90M 0,80M 0,70M 0,50M 0,30M 100,0% 97,4% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 12

15 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 13 - PONTERADIO - Digitalizzazione rete in ponte radio interpolizie Somma stanziata: ,90 Somma impegnata: , ,0% 97,1% 100,0% Costo realizzato: ,90 % realizzato su stanziato: 100% 4 3 Pagamenti: ,78 % pagato su stanziato: 97,11% Stato di attuazione: Collaudato 2 1 Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 13

16 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 14 - REGSA/ Inserimento e reinserimento lavorativo dei gruppi svantaggiati. Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 % impegnato su stanziato: 93,14% 0,50M 93,1% 93,1% 93,1% Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 93,14% 0,30M Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 93,14% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (93%) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 14

17 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 15 - REGSA/ Prevenzione della dispersione scolastica Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 % impegnato su stanziato: 10% 0,50M Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 10% 0,30M Pagamenti: 0,00 % pagato su stanziato: 0% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (10%) 10,0% 10,0% 0,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 15

18 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 16 - REGSA/ Istruzione e formazione permanente Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: 0,00 % impegnato su stanziato: 0% 0,80M 0,70M Costo realizzato: 0,00 % realizzato su stanziato: 0% 0,50M 0,30M Pagamenti: 0,00 % pagato su stanziato: 0% Stato di attuazione: Appalto 0,0% 0,0% 0,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 16

19 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 17 - REGSA/ Adeguamento delle competenze della P.A. Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 Costo realizzato: ,00 1,60M 1,40M 1,20M 1,00M 100,0% % realizzato su stanziato: 36,64% 0,80M 36,6% 36,6% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 36,64% Stato di attuazione: Esecuzione lavori (36%) Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 17

20 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 18 - REGSA/ Sviluppo e consolidamento dell'imprenditorialita con priorita ai nuovi bacini di impiego. Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 100% Stato di attuazione: Da collaudare 1,40M 1,20M 1,00M 0,80M 100,0% 100,0% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 18

21 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 19 - REGSA/ Promozione della partecipazione femminile al mercato del lavoro. Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 100% Stato di attuazione: Da collaudare 1,00M 0,90M 0,80M 0,70M 0,50M 0,30M 100,0% 100,0% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 19

22 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 20 - REGSA/ Infrastrutture per l'inclusione scolastica Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: 0,00 % impegnato su stanziato: 0% 0,80M 0,70M Costo realizzato: 0,00 % realizzato su stanziato: 0% 0,50M 0,30M Pagamenti: 0,00 % pagato su stanziato: 0% Stato di attuazione: Appalto 0,0% 0,0% 0,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 20

23 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 21 - REGSA/ La qualità della vita nelle città: miglioramento dell'offerta di servizi sociali e assistenziali Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: 0,00 % impegnato su stanziato: 0% 1,60M 1,40M 1,20M Costo realizzato: 0,00 % realizzato su stanziato: 0% 1,00M 0,80M Pagamenti: 0,00 % pagato su stanziato: 0% Stato di attuazione: Appalto 0,0% 0,0% 0,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 21

24 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 22 - REGSA/7 - Assistenza tecnica sorveglianza e valutazione Somma stanziata: ,00 Somma impegnata: ,00 % impegnato su stanziato: 30% 0,30M 0,25M Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 30% Pagamenti: ,00 % pagato su stanziato: 30% Stato di attuazione: esecuzione lavori (30%) 0,15M 0,05M 30,0% 30,0% 30,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 22

25 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 23 - SENT.MEMOR - I sentieri della memoria - Carta di accesso al territorio Somma stanziata: ,80 Somma impegnata: ,37 % impegnato su stanziato: 95,77% 1,20M 1,00M 95,8% Costo realizzato: ,00 % realizzato su stanziato: 50,34% 0,80M 50,3% Pagamenti: ,51 % pagato su stanziato: 17,18% Stato di attuazione: esecuzione lavori (50%) 17,2% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 23

26 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 24 - URBAN - Ampliamento della rete antiviolenza tra le città Urban Somma stanziata: ,07 Somma impegnata: ,07 Costo realizzato: ,07 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,05 % pagato su stanziato: 10,66% Stato di attuazione: Da collaudare 0,14M 0,12M 0,08M 0,06M 0,04M 0,02M 100,0% 100,0% 10,7% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 24

27 4 SICUREZZA PER LO SVILUPPO DELLA SARDEGNA 25 - VIG.QUART. - Formazione specialistica operatori di sicurezza (Vigili di quartiere) Somma stanziata: ,30 Somma impegnata: ,30 Costo realizzato: ,30 % realizzato su stanziato: 100% Pagamenti: ,30 % pagato su stanziato: 100% Stato di attuazione: Concluso 0,03M 0,02M 0,02M 0,01M 0,01M 100,0% 100,0% 100,0% Cagliari, febbraio Sicurezza per lo sviluppo della Regione Sardegna 25

12 - APQ Beni Culturali

12 - APQ Beni Culturali 12 - APQ Beni Culturali Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 12 - Beni Culturali Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario 1 1 - SarBC-SF1

Dettagli

14 - APQ Istruzione e università

14 - APQ Istruzione e università 14 - APQ Istruzione e università Assessorato Pubblica Istruzione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 14 Istruzione e università Indice Pag. Intervento 1 APQ Originario

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 24 DEL 16 GIUGNO 2008

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 24 DEL 16 GIUGNO 2008 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 11 aprile 2008 - Deliberazione N. 661 - Area Generale di Coordinamento N. 18 - Assistenza Sociale, Attività Sociali, Sport, Tempo Libero, Spettacolo N.

Dettagli

Il Centro Antiviolenza

Il Centro Antiviolenza ISTITUITO nel 1994 Il Centro Antiviolenza Accoglie donne che vivono o hanno vissuto maltrattamenti e violenze e si avvale di un équipe multi-professionale con formazione specifica sull antiviolenza, composta

Dettagli

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata REGIONE BASILICATA AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata Cagliari, 7-11 maggio 2007 Gianluca Cadeddu Regione Autonoma della Sardegna Presidenza del Consiglio

Dettagli

Indicatori di realizzazione finanziaria SPESE DI FUNZIONAMENTO. Capacità d'impegno

Indicatori di realizzazione finanziaria SPESE DI FUNZIONAMENTO. Capacità d'impegno CDR 8 Pari opportunità MISSIONE 001 Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri Programma 003 Presidenza del Consiglio dei Ministri MISSIONE 024 Diritti Sociali,

Dettagli

5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE

5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE 5 PIANO FINANZIARIO 5.1 ORGANIZZAZIONE DELLE FONTI DI FINANZIAMENTO E COINVOLGIMENTO DEL SETTORE PRIVATO La nuova fase di programmazione, attivata dal QCS 2000-2006, impegna tutti i soggetti coinvolti

Dettagli

Cos è lo Sportello Appalti Imprese

Cos è lo Sportello Appalti Imprese Cos è lo Sportello Appalti Imprese Lo Sportello Appalti Imprese è un iniziativa ideata e promossa da Sardegna Ricerche con l obiettivo di fornire supporto agli operatori economici sardi che intendono entrare

Dettagli

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA D'INTERVENTO (TABELLA 1) CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) RISORSE DISPONIBILI

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA D'INTERVENTO (TABELLA 1) CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) RISORSE DISPONIBILI PROGRAMMA TRIENNALE 20152017 QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE Scheda 1 TIPOLOGIA D'INTERVENTO (TABELLA 1) CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) RISORSE DISPONIBILI RISTRUTTURAZIONE COMPLETAMENTO COMPLETAMENTO

Dettagli

POR SARDEGNA 2000-2006 BANDI MISURA 4.13.C E MISURA 5.2

POR SARDEGNA 2000-2006 BANDI MISURA 4.13.C E MISURA 5.2 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA POR SARDEGNA 2000-2006 BANDI MISURA 4.13.C E MISURA 5.2 Slide presentate in occasione dell incontro pubblico di presentazione di bandi POR, tenutosi a Cagliari il 1 agosto

Dettagli

L EUROPA DELL ISTRUZIONE. Esperienze e prospettive in Sardegna

L EUROPA DELL ISTRUZIONE. Esperienze e prospettive in Sardegna 1 L EUROPA DELL ISTRUZIONE Esperienze e prospettive in Sardegna Gli indirizzi dell UE in materia di istruzione hanno trovato concreta realizzazione in Sardegna, regione dell obiettivo 1 fino al 2006, mediante:!

Dettagli

CARTELLONI OBBLIGATORI

CARTELLONI OBBLIGATORI CARTELLONI OBBLIGATORI GUIDA ALLA CORRETTA APPLICAZIONE DELLE NORME IN MATERIA D'INFORMAZIONE E DI PUBBLICITÀ SUGLI INTERVENTI DEI FONDI STRUTTURALI a norma del Regolamento (CE) n. 1159/2000 della Commissione

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)

Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Programmi Operativi Fondo Sociale Europeo (FSE) e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Programmazione 2014/2020 Provincia autonoma di Trento I Programmi Operativi della Provincia autonoma di Trento

Dettagli

Programma Operativo della Regione Lombardia 2000-2006 Obiettivo 3 Fondo FSE

Programma Operativo della Regione Lombardia 2000-2006 Obiettivo 3 Fondo FSE Programma Operativo della Regione Lombardia 2000-2006 Obiettivo 3 Fondo FSE Il programma Operativo del FSE Obiettivo 3 è strutturato per Assi a ciascuno dei quali corrisponde l attuazione degli obiettivi

Dettagli

LEGGE REGIONALE 4/2014

LEGGE REGIONALE 4/2014 LEGGE REGIONALE 4/2014 Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura del rispetto dei diritti umani fondamentali

Dettagli

PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011

PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011 PON FESR AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI ESECUZIONE - ANNO 2011 L avanzamento del PON FESR nel 2011 in sintesi L attuazione del PON FESR mantiene e rafforza gli elementi

Dettagli

ProgrammazioneUnitaria2014-2020. Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE

ProgrammazioneUnitaria2014-2020. Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE ProgrammazioneUnitaria2014-2020 Creareopportunità dilavoro favorendolacompetitività delleimprese DIRETTIVE ATTUAZIONE INCENTIVI IMPRESE Stato attuazione procedure Programmazione Unitaria COMPETITIVITA

Dettagli

HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144

HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144 HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: C21H04000080005 C91H04000240005 C31H04000120005 Interporti Regione Umbria STATO DI ATTUAZIONE

Dettagli

SETTORE SUPPORTO ISTITUZIONALE E COMUNICAZIONE PROGRAMMAZIONE ACQUISIZIONI 2013

SETTORE SUPPORTO ISTITUZIONALE E COMUNICAZIONE PROGRAMMAZIONE ACQUISIZIONI 2013 SETTORE SUPPORTO ISTITUZIONALE E COMUNICAZIONE PROGRAMMAZIONE ACQUISIZIONI 2013 eventuale eventuale luogo di normativa di strumento di risorse finanziarie di OGGETTO tipologia esecuzione importo presunto

Dettagli

artigianato sardo tradizione, arte e design progetto preliminare di valorizzazione e promozione commercializzazione e tutela

artigianato sardo tradizione, arte e design progetto preliminare di valorizzazione e promozione commercializzazione e tutela artigianato sardo tradizione, arte e design progetto preliminare di valorizzazione e promozione commercializzazione e tutela francesco morandi sommario azione 1 _ il marchio ISOLA azione 2 _ la rete degli

Dettagli

I S T I T U T O C O M P R E NS I V O

I S T I T U T O C O M P R E NS I V O Prot. n. 827/C6f Castelletto, 16 marzo 2016 Agli Atti dell Istituto Al Sito Internet Istituzionale Riferimento: Progetto: Oggetto: Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale Per la scuola,

Dettagli

BUDGET ECONOMICO 2012 PER CENTRI DI COSTO E MACRO-VOCI

BUDGET ECONOMICO 2012 PER CENTRI DI COSTO E MACRO-VOCI ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Ufficio del Controllo Interno di Gestione BUDGET ECONOMICO 2012 PER CENTRI DI COSTO E MACRO-VOCI ALLEGATO d) Assessorato degli Affari

Dettagli

Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale

Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Sistema Informativo del Lavoro e della Formazione Professionale Catalogo dell offerta formativa Garanzia Giovani Scheda

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO NELL'AMBITO DELL'OBIETTIVO "INVESTIMENTI IN FAVORE DELLA CRESCITA E DELL'OCCUPAZIONE"

PROGRAMMA OPERATIVO NELL'AMBITO DELL'OBIETTIVO INVESTIMENTI IN FAVORE DELLA CRESCITA E DELL'OCCUPAZIONE Questo documento offre una sintesi del PON Inclusione 2014-2020 con particolare riferimento agli interventi previsti a favore degli immigrati. PROGRAMMA OPERATIVO NELL'AMBITO DELL'OBIETTIVO "INVESTIMENTI

Dettagli

11 APQ Ricerca Scientifica e Sviluppo Tecnologico

11 APQ Ricerca Scientifica e Sviluppo Tecnologico 11 APQ Ricerca Scientifica e Sviluppo Tecnologico 9 - APQ Aree Urbane Centro Regionale di Programmazione Schede di sintesi per intervento al 31 dicembre 2006 Cagliari, febbraio 2007 Stato attuazione interventi11

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 52/ 17 DEL 3.10.2008

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 52/ 17 DEL 3.10.2008 IBERAZIONE N. 52/ 17 3.10.2008 Oggetto: Programma Operativo Regionale FESR 2007/ 2013 Obiettivo operativo 5.1.1, Cod. 52 lettera (A), Cod. 26 lettera (C), Cod. 28 lettera (D) e Cod. 25 lettera (E). L Assessore

Dettagli

Lotto N 1 Viaggio d Istruzione ad Arborea scuola primaria Seulo e Sadali Periodo: 24 aprile 2014 Durata: una giornata Partecipanti: alunni 47 49

Lotto N 1 Viaggio d Istruzione ad Arborea scuola primaria Seulo e Sadali Periodo: 24 aprile 2014 Durata: una giornata Partecipanti: alunni 47 49 Lotto N 1 Viaggio d Istruzione ad Arborea scuola primaria Seulo e Sadali Periodo: 24 aprile 2014 alunni 47 49 docenti: 5 partenza da Seulo, proseguimento per Sadali (o viceversa), per destinazione Arborea

Dettagli

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA

IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 PER LA SCUOLA Competenze e ambienti per l apprendimento AVVIO DEL PROGRAMMA E RELATIVE PROCEDURE Annamaria Leuzzi Autorità di Gestione PON Roma, 22 settembre

Dettagli

SUAP. Semplificazione per l avvio e lo sviluppo di attività produttive. www.sardegnasuap.it REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

SUAP. Semplificazione per l avvio e lo sviluppo di attività produttive. www.sardegnasuap.it REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA SUAP Semplificazione per l avvio e lo sviluppo di attività produttive Premesse Oggi la competizione ampliata a scala globale genera i seguenti effetti: alta pressione sui costi di produzione riduzione

Dettagli

HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144

HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144 HUB INTERPORTUALI Piastra logistica umbra SCHEDA N. 144 LOCALIZZAZIONE CUP: TIPOLOGIA OPERA: SOGGETTO TITOLARE: C21H04000080005 C91H04000240005 C31H04000120005 Interporti Regione Umbria STATO DI ATTUAZIONE

Dettagli

MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA

MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA MONITORAGGIO INTERVENTI COMUNITARI PROGRAMMAZIONE 2007/2013 OBIETTIVO COMPETITIVITA Attuazione finanziaria, situazione al 31 dicembre 2013 Sistema Nazionale di Monitoraggio del Quadro Strategico Nazionale

Dettagli

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO CONSIGLIO DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO XIV LEGISLATURA ANNO 2009 DISEGNO DI LEGGE 12 maggio 2009, n. 42 Tutela e prevenzione delle situazioni di violenza nei confronti delle donne e dei minori D'iniziativa

Dettagli

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI)

COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) ORIGINALE COMUNE DI ITTIRI (PROVINCIA DI SASSARI) SETTORE SOCIO-ASSISTENZIALE CULTURALE E SCOLASTICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE REG. N. 41 DEL 01/02/2013 OGGETTO: AZIONI DI CONTRASTO ALLA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ROMINA MURA C. fiscale MRURMN70E61H659X Nazionalità Italiana Data di nascita 21/05/1970 INCARICHI PROFESSIONALI

Dettagli

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro 1 8.1 Sistemazione Fiume Esino e Fosso Acquaticcio 2 8.1 sub1 Sistemazione Fiume Esino 3 Progettazione definitiva 4 Progettazione esecutiva 5 Esecuzione lavori 6 8.1 sub2 Sistemazione Fosso Acquaticcio

Dettagli

Il Progetto Oltrebampe

Il Progetto Oltrebampe Il Progetto in sintesi Il Progetto Oltrebampe Oltre bambini e prodotti agricoli di eccellenza Descrizione del progetto OltreBampè affronta il tema dello sviluppo sostenibile dei sistemi urbani, facendo

Dettagli

La programmazione Regionale 2014-2020

La programmazione Regionale 2014-2020 La programmazione Regionale 2014-2020 Paolo Baldi Coordinatore dell Area Formazione, Orientamento e Lavoro Regione Toscana PROGRAMMA OPERATIVO 2014-2020 Investimenti a favore della crescita, dell occupazione

Dettagli

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche

Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Elementi di progettazione europea Le diverse tipologie di finanziamento europeo e le loro caratteristiche Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Le diverse tipologie

Dettagli

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna

Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Esperienze e prospettive future degli ITS in Regione Sardegna Antonello Pellegrino Direttore del Servizio della pianificazione e programmazione dei sistemi di trasporto Cagliari, 26.06.2013 Riferimenti

Dettagli

POR CALABRIA FESR 2007/2013

POR CALABRIA FESR 2007/2013 UNIONE EUROPEA REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA POR CALABRIA FESR 2007/2013 COMITATO DI SORVEGLIANZA Agenda dei Lavori (23 giugno 2009) 1 AGENDA DEI LAVORI Ore 9.00 Apertura dei lavori Introduzione

Dettagli

Avviso pubblico n. 2/2015 - Finanziamento di strutture e interventi sociali e sociosanitari per soggetti beneficiari privati OBIETTIVI Favorire,

Avviso pubblico n. 2/2015 - Finanziamento di strutture e interventi sociali e sociosanitari per soggetti beneficiari privati OBIETTIVI Favorire, Avviso pubblico n. 2/2015 - Finanziamento di strutture e interventi sociali e sociosanitari per soggetti beneficiari privati OBIETTIVI Favorire, attraverso il supporto agli investimenti di organizzazioni

Dettagli

Comune di Serrenti. Provincia del Medio Campidano. Servizi Sociali. Servizio Sociale DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

Comune di Serrenti. Provincia del Medio Campidano. Servizi Sociali. Servizio Sociale DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Comune di Serrenti Provincia del Medio Campidano Servizi Sociali Servizio Sociale DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Estremi della nomina: Decreto del Commissario Straordinario n. 3 del 10.02.2014

Dettagli

La programmazione e l utilizzo delle risorse FAS l APQ-SI della Regione Basilicata

La programmazione e l utilizzo delle risorse FAS l APQ-SI della Regione Basilicata Programmazione, attuazione e monitoraggio degli investimenti pubblici finanziati con le risorse del fondo per le aree sottoutilizzate La programmazione e l utilizzo delle risorse FAS l -SI della Regione

Dettagli

QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line)

QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line) QUADRO ECONOMICO COMPLESSIVO DA FINANZIARE (on line) importo in euro N. Voce Avviso Pubblico Dettaglio da inserire a sistema A.1 Importo lavori 160.885,61 A.2 Per oneri sicurezza e costo manodopera non

Dettagli

IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020

IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020 IL PERCORSO DI DEFINIZIONE DEL POR MARCHE FESR 2014/2020 Paola Giorgi, Assessore regionale alle Politiche Comunitarie Evento di lancio Por Fesr 14/20 Macerata, 25/03/2015 Le novità del POR Marche FESR

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI DELL ENTE (STRATEGICI)

OBIETTIVI GENERALI DELL ENTE (STRATEGICI) CASO SULL ASSOCIAZIONE OBIETTIVI STRATEGICI E OPERATIVI AGLI INDICATORI DEL COMUNE X Sulla base del programma di mandato il comune X ha individuato le seguenti linee strategiche da seguire nei cinque anni

Dettagli

Supporto alle Politiche Sociali nella Programmazione nazionale e regionale 2014-2020

Supporto alle Politiche Sociali nella Programmazione nazionale e regionale 2014-2020 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

I fondi europei per la coesione. passodopopasso

I fondi europei per la coesione. passodopopasso I fondi europei per la coesione >> passodopopasso FONDI EUROPEI 2014-2020 All Italia spettano 44 miliardi di Euro (22.2 miliardi alle Regioni del Sud) Sviluppo regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale

Dettagli

Quota di Iscrizione per singola giornata. primo partecipante dal secondo partecipante

Quota di Iscrizione per singola giornata. primo partecipante dal secondo partecipante Scheda di Cognome/Nome Qualifica Azienda/Ente Indirizzo CAP Telefono Fax e-mail Partita IVA Codice Fiscale Città Socio [ ] Non Socio [ ] Segnalare a quale corso si effettua l iscrizione: [ ] 1 a giornata

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE COORDINAMENTO E SVILUPPO. Coordinatore, Responsabile della Direzione Tecnica Coordinamento e Sviluppo

DIREZIONE CENTRALE COORDINAMENTO E SVILUPPO. Coordinatore, Responsabile della Direzione Tecnica Coordinamento e Sviluppo INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome CHRISTIANO COSTANTINI Luogo e data di Nascita VITTORIO VENETO (TV) 16/07/1951 Indirizzo ufficio Via C. Baseggio, 5-30174 Mestre Venezia Telefono ufficio 041 29077819

Dettagli

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020

La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 La Mobilità nella Programmazione Comunitaria 2014-2020 Dott.ssa Maria Pia Redaelli Direttore Funzione Specialistica Autorità di Gestione FSE E FESR 2014-2020, Programmazione Europea e Politiche Di Coesione

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 19/12/2012. in data

COMUNE DI SESTU. Affari Generali - Personale SETTORE : Licheri Sandra. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 19/12/2012. in data COMUNE DI SESTU SETTORE : Responsabile: Affari Generali - Personale Licheri Sandra DETERMINAZIONE N. in data 2329 19/12/2012 OGGETTO: Affidamento diretto in economia alla ditta Nicola Zuddas s.r.l. fornitura

Dettagli

FONDO DI SVILUPPO E COESIONE (FSC)

FONDO DI SVILUPPO E COESIONE (FSC) FONDO DI SVILUPPO E COESIONE (FSC) INFORMAZIONE E PUBBLICITA LOGHI E CARTELLONISTICA Cagliari, 20 maggio 2009 Stato di attuazione dell Intesa Stato Regione Sardegna e degli APQ DISPOSIZIONI GENERALI Ai

Dettagli

Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie

Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie Relatore: Ing. Carlo De Vito Responsabile Struttura Terminali Viaggiatori e Merci RFI spa

Dettagli

Documento di sintesi sulle priorità dei Fondi strutturali 2014 2020

Documento di sintesi sulle priorità dei Fondi strutturali 2014 2020 Documento di sintesi sulle priorità dei Fondi strutturali 2014 2020 1) Identificativo Ente Dati anagrafici Cognome e Nome 1.. Nome Università/Ente.. Area didattica. 2a) FESR La proposta di Regolamento

Dettagli

e delle imprese di servizi 2014/2015 Laurea magistrale in Servizio sociale e politiche sociali Fondi e finanziamenti Tipologie di Fondi Fondi pubblici: derivano dall attuazione di obiettivi politici locali

Dettagli

Proposta di regolamento generale

Proposta di regolamento generale Analisi delle priorità e degli obiettivi della in relazione alla proposta di regolamento generale dei Fondi del QSC Fondi del Quadro Strategico Comune (QSC) Obiettivi Una crescita intelligente: sviluppare

Dettagli

Catalogo Servizi al lavoro

Catalogo Servizi al lavoro at work PRIMI SUL LAVORO Catalogo Servizi al lavoro Sportelli accreditati della Regione Piemonte Servizi per il Lavoro (N. 0017/F1 del 27/09/2012) Autorizzazione ministeriale per i servizi di intermediazione

Dettagli

Campagna di Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale

Campagna di Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale Ministero della Pubblica Istruzione Provincia di Cagliari - Provincia de Casteddu Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Campagna di Prevenzione delle Lesioni al Midollo Spinale

Dettagli

Sintesi dell Accordo di Partenariato con la Croazia 2014-2020

Sintesi dell Accordo di Partenariato con la Croazia 2014-2020 ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Sezione per la promozione degli scambi dell Ambasciata d Italia Sintesi dell Accordo di Partenariato con la

Dettagli

PON Sicurezza & PON Legalità

PON Sicurezza & PON Legalità PON Sicurezza & PON Legalità Confronto tra i programmi per la legalità nella precedente e nell attuale programmazione dei Fondi Comunitari Parte I Il PON "Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo Convergenza"2007-2013

Dettagli

Speciale: da settembre attivi i progetti PON. Il PON

Speciale: da settembre attivi i progetti PON. Il PON Speciale: da settembre attivi i progetti PON. Il PON 31 agosto 2015 Trattare un argomento così corposo come I Fondi Strutturali e più genericamente il PON ( Piano Operativo Nazionale) non è semplice si

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Frau Andreina. Responsabile: 644 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 111 NUMERAZIONE GENERALE N.

COMUNE DI SUELLI. Settore Amministrativo SETTORE : Frau Andreina. Responsabile: 644 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 111 NUMERAZIONE GENERALE N. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Amministrativo Frau Andreina NUMERAZIONE GENERALE N. 644 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 111 in data 07/10/2015 OGGETTO: Fornitura Modulo Documento Unico di programmazione

Dettagli

Il NUOVO POR FSE 2014-2020

Il NUOVO POR FSE 2014-2020 Il NUOVO POR FSE 2014-2020 Dipartimento Formazione, Istruzione e Lavoro Santo Romano INDICE 1. Nuova Programmazione le principali novità 2. Ripartizione Risorse 2014-2020 3. Calendario bandi triennio 2015-2017

Dettagli

PRESENTAZIONE COOPERATIVA CELLARIUS

PRESENTAZIONE COOPERATIVA CELLARIUS PRESENTAZIONE COOPERATIVA CELLARIUS Cellarius è una Cooperativa Sociale di tipo B nata nell ottobre 2006 da un progetto di reinserimento sociale e lavorativo rivolto a persone in condizione di svantaggio.

Dettagli

Deliberazione Giunta Comunale

Deliberazione Giunta Comunale Copia CITTÀ DI ALTAMURA Provincia di Bari N. 17 del registro Deliberazione Giunta Comunale Oggetto: RIORDINO ED ADEGUAMENTO DELLE POLIZZE ASSICURATIVE DELL ENTE MEDIANTE RICORSO A BROKER ASSICURATIVO.

Dettagli

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry!

Bilingue: Italiano & Francese. I due dipartimenti francesi del Var e delle Alpi-Marittime (PACA) sono le new entry! Chi? 5 regioni di Francia e Italia: PACA, Corsica, Liguria, Toscana, Sardegna Dove? Punto di incontro nel Mediterraneo del Mar Ligure e del Tirreno Quanti? Più di 6,5 milioni di abitanti Come? Un Programma

Dettagli

TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015 2017

TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015 2017 COMUNE DI PULA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015 2017 Ufficio Lavori Pubblici 19/12/2014 Pagina 1 di 1 Scheda 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 DELL'AMMINISTRAZIONE Comune di Pula QUADRO

Dettagli

Laboratorio sulle politiche di inclusione attiva delle vittime di violenza e tratta: un percorso di progettazione condivisa

Laboratorio sulle politiche di inclusione attiva delle vittime di violenza e tratta: un percorso di progettazione condivisa Torino 19 febbraio 2015 Laboratorio sulle politiche di inclusione attiva delle vittime di violenza e tratta: un percorso di progettazione condivisa Tiziana Corti Servizio Politiche di Benessere sociale

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO Allegato alla deliberazione n. 43/1 del 25.10.2007 PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO LEGGE REGIONALE 29 MAGGIO 2007, N. 2 - (LEGGE

Dettagli

MISURA 6.5 SICUREZZA PER LO SVILUPPO E CONTROLLO DI LEGALITÀ SUGLI INVESTIMENTI

MISURA 6.5 SICUREZZA PER LO SVILUPPO E CONTROLLO DI LEGALITÀ SUGLI INVESTIMENTI POR SARDEGNA 2000-2006 MISURA 6.5 SICUREZZA PER LO SVILUPPO E CONTROLLO DI LEGALITÀ SUGLI INVESTIMENTI AZIONE 6.5.D PROGETTI PILOTA LOCALI LEGALITÀ BANDO PUBBLICO DI SELEZIONE DEI PROGETTI PILOTA LOCALI

Dettagli

SCHEMA DI OFFERTA (Lista delle categorie dei servizi previsti per l'esecuzione delle prestazioni)

SCHEMA DI OFFERTA (Lista delle categorie dei servizi previsti per l'esecuzione delle prestazioni) ALLEGATO V SCHEMA DI OFFERTA (Lista delle categorie dei servizi previsti per l'esecuzione delle prestazioni) La sottoscritta/e Impresa/e: (1)...... con sede in............ Via...... e con domicilio fiscale

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

L ENERGIA GIUSTA PER FARE IMPRESA. Uno Sportello fisico e virtuale dedicato al mondo energia

L ENERGIA GIUSTA PER FARE IMPRESA. Uno Sportello fisico e virtuale dedicato al mondo energia L ENERGIA GIUSTA PER FARE IMPRESA Uno Sportello fisico e virtuale dedicato al mondo energia Cos è lo Sportello Energia Trasformare opportunità in soluzioni innovative e renderle accessibili a tutti Lo

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Codice fiscale Cocco Alessandro CCCLSN66D11B354V ESPERIENZA LAVORATIVA 06/2009 - in corso Attività di supporto al team di operatori territoriali

Dettagli

TECNOPOLO TIBURTINO ROMA - COMPLESSO SOFTWARE HOUSE OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO

TECNOPOLO TIBURTINO ROMA - COMPLESSO SOFTWARE HOUSE OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO TECNOPOLO TIBURTINO ROMA - COMPLESSO SOFTWARE HOUSE OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO INDICE Contesto Territoriale....................... 4 Ubicazione - Accessibilità.................. 5 Caratteristiche principali..................

Dettagli

Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011

Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011 Allegato alla Determinazione del Direttore Generale n..17/2011 del 23 febbraio 2011 Dipartimento per gli Affari Generali e della Contabilità : Svolge le attività di autoamministrazione dell Agenzia, funzionali

Dettagli

SCOPO DELLA PRESENTAZIONE illustrare l origine, le caratteristiche e le finalità della Società per Azioni DIFESA SERVIZI l innovativo strumento di amministrazione attiva realizzato nell ambito del Ministero

Dettagli

22/09/2012 19/10/12 30gg. 10.960,51. 09/08/2012 25/09/12 10gg. 5.000,00

22/09/2012 19/10/12 30gg. 10.960,51. 09/08/2012 25/09/12 10gg. 5.000,00 Lavori completati nel 2012 - Informativa ex art. 38 comma 2 DLgs 33/2013 pag 1 5 certificato Tempi comprensivo *incatore quantità complete efici e non per le DN15 2012/59 Guerrazzi DN15 2012/61 Guerrazzi

Dettagli

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari

COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari COMUNE DI ASSEMINI Provincia di Cagliari ANALISI SPESE CORRENTI DEL COMUNE DI ASSEMINI Studio realizzato da Stara Irene Tirocinio effettuato per l Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia

Dettagli

PROGETTO DI: STRAORDINARIA MANUTENZIONE DEL CORPO E DELL AREA EX ROSSI SUD PER LA NUOVA SEDE DELLA POLIZIA PROVINCIALE RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

PROGETTO DI: STRAORDINARIA MANUTENZIONE DEL CORPO E DELL AREA EX ROSSI SUD PER LA NUOVA SEDE DELLA POLIZIA PROVINCIALE RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA PROGETTO DI: STRAORDINARIA MANUTENZIONE DEL CORPO E DELL AREA EX ROSSI SUD PER LA NUOVA SEDE DELLA POLIZIA PROVINCIALE RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA Premessa Oggetto del presente progetto di manutenzione

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE

LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE LEGGE REGIONALE N. 20 DEL 06-11-2002 REGIONE MARCHE DISCIPLINA IN MATERIA DI AUTORIZZAZIONE E ACCREDITAMENTO DELLE STRUTTURE E DEI SERVIZI SOCIALI A CICLO RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE Fonte: BOLLETTINO

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell A.G.C. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

Oggetto: Diffusione cultura statistica nelle scuole. Disponibilità pacchetti didattici.

Oggetto: Diffusione cultura statistica nelle scuole. Disponibilità pacchetti didattici. Dipartimento per l integrazione, la qualità e lo sviluppo delle reti di produzione e ricerca Direzione centrale per lo sviluppo e il coordinamento della rete territoriale e del Sistan Sede per la Sardegna

Dettagli

Linee di intervento, azioni e stato di attuazione

Linee di intervento, azioni e stato di attuazione Newsletter n.70 Dicembre 2009 Approfondimento_10 FESR PUGLIA 2007-2013 ASSE III - INCLUSIONE SOCIALE E SERVIZI PER LA QUALITÀ DELLA VITA E L'ATTRATTIVITÀ TERRITORIALE Linee di intervento, azioni e stato

Dettagli

Sportello Appalti Imprese

Sportello Appalti Imprese Sportello Appalti Imprese Gli appalti verdi e il mercato elettronico della P.A Indice Il mercato elettronico: il passato, il presente, il futuro Il GPP nel mercato elettronico Sportello Appalti Imprese:

Dettagli

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Direzione Servizi Tecnici per l'edilizia Pubblica 2015 04842/031 Servizio Edilizia Scolastica GG 0 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 20 ottobre 2015 Convocata la Giunta presieduta dal

Dettagli

Garanzia Giovani PON Iniziativa Occupazione Giovani. Valentina Curzi

Garanzia Giovani PON Iniziativa Occupazione Giovani. Valentina Curzi Garanzia Giovani PON Iniziativa Occupazione Giovani Valentina Curzi Garanzia Giovani (2013) Raccomandazione del Consiglio (22/4/2013) Entro 4 mesi i giovani < 25 anni devono ricevere un offerta qualitativamente

Dettagli

Città di MOLFETTA PROVINCIA DI BARI

Città di MOLFETTA PROVINCIA DI BARI Città di MOLFETTA PROVINCIA DI BARI U.A. Servizi Informatici Iscritta al n 2 del Registro Determinazioni in data _ 01/02/2007 _ Oggetto: ampliamento dei collegamenti alla rete lan Comunale ed alla Rupar

Dettagli

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara.

La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia. Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. La sicurezza nelle infrastrutture della Provincia Il Progetto Pilota sulla sicurezza sulla S.P. n. 3 Reggio E. - Bagnolo- Novellara. 12/1/2010 Francesco Capuano 1 Articolazione strutturale dei Servizi

Dettagli

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza

Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza Allegato 12 PRUSST : identificativo dell' intervento Elenco delle risorse finanziarie pubbliche da reperire e provenienza PRUSST AREA URBANA DI ANCONA Titolo dell'intervento Pubblico Tipo Totale Risorse

Dettagli

Norme per l istituzione di centri antiviolenza e case di accoglienza per le donne vittime di violenza.

Norme per l istituzione di centri antiviolenza e case di accoglienza per le donne vittime di violenza. LEGGE REGIONALE 7 agosto 2007, n. 8 Norme per l istituzione di centri antiviolenza e case di accoglienza per le donne vittime di violenza. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA N. 26 dell

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE PROGRAMMAZIONE TRIENNALE /2005 Scheda 1 QUADRO DI NTE PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA DI INTERVENTO (TABELLA 1) Codice CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) Codice FINALITA' E RISULTATI ATTE Fabbisogno espresso

Dettagli

Programma Operativo Regionale (POR FSE) 2014-2020. Cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE)

Programma Operativo Regionale (POR FSE) 2014-2020. Cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) Fondo sociale europeo Programma Operativo Regionale (POR FSE) 2014-2020 Cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) Adottato dalla Commissione Europea con Decisione C(2014) 10098 del 17 dicembre 2014

Dettagli

REGIONE S A R D E G N A

REGIONE S A R D E G N A REGIONE S A R D E G N A Provincia di CAGLIARI STRUTTURE SOCIO-RIABILITATIVE RESIDENZIALI ASSOCIAZIONE CASA EMMAUS 09016 IGLESIAS (CA) - LOC. SAN LORENZO - TEL. 0781 31441 - FAX 33639 ASSOCIAZIONE CASA

Dettagli

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche

Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche Il nuovo POR FESR a sostegno delle politiche energetiche degli attori regionali Fabio Travagliati PF Politiche Comunitarie e Autorità di gestione dei Fondi FESR e FSE della Regione Marche 1 Il ciclo di

Dettagli