Periodico informativo n. 63/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Periodico informativo n. 63/2010"

Transcript

1 Periodico informativo n. 63/2010 ENTRO IL 30 SETTEMBRE È POSSIBILE PORTARE ULTERIORE DOCUMENTAZIONE PER 730 E UNICO 2010 Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che qualora lei in qualità di contribuente riscontrasse errori commessi dall intermediario cui ha presentato il modello 730 (o Unico) deve darne tempestiva comunicazione, in modo che lo studio in qualità di intermediario elabori un Mod. 730 (o Unico) rettificativo. Nel caso in cui si accorga di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione, è ancora possibile effettuare la correzione della dichiarazione ma le modalità di integrazione della dichiarazione originaria sono diverse a seconda che l'integrazione comporti o meno una situazione a lui più favorevole. Riteniamo pertanto utile approfondire l argomento illustrando i diversi modi per correggere la dichiarazione dei redditi.

2 Premessa Se avete già presentato il mod. 730/2010 o Unico 2010 e vi rendete conto che ci sono degli errori oppure che non avete consegnato della documentazione utile al fine della corretta predisposizione, potete ancora rivolgervi allo studio in quanto i suddetti modelli possono essere corretti. Le modalità per correggere la dichiarazione variano a seconda dei diversi termini. Più precisamente è possibile: presentare un nuovo modello 730 completo di tutte le sue parti, c.d. 730 integrativo entro il 25 ottobre; presentare un Mod. UNICO 2010 Persone fisiche Dichiarazione integrativa a favore, entro il , presentare un modello UNICO 2010 PF - correttiva nei termini entro il La correzione può comportare un maggior credito o un minore debito perché, ad esempio, il contribuente si era dimenticato di indicare nel 730/Unico presentato delle spese deducibili o detraibili; in questo caso, la differenza, rispetto al credito o al debito risultante dal 730/Unico potrà essere indicata a rimborso o a credito da portare in diminuzione delle imposte per l'anno successivo. La correzione può fare emergere però anche un maggiore debito o un minore credito. In questo caso si devono anche pagare con il modello F24 le somme dovute, compresa la differenza rispetto all'importo del credito risultante dal modello 730, che, a seguito della liquidazione del 730, è già stato rimborsato dal sostituto d'imposta. Al fine di determinare il nuovo credito/debito vi preghiamo di rivolgervi allo studio in quanto il calcolo dell imposta non è particolarmente agevole e può essere oggetto di errori. Integrazione della dichiarazione che comporta un maggiore credito, un minor debito o un imposta invariata Se vi accorgete di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione e lo studio calcola che l integrazione e/o la rettifica comportano un maggiore credito o un minor debito (ad esempio, per oneri non indicati nel mod. 730/Unico originario) o

3 un imposta pari a quella determinata con il mod. 730/Unico originario, a sua scelta può: presentare entro il 25 ottobre un nuovo modello 730 completo di tutte le sue parti, indicando il codice 1 nella relativa casella 730 integrativo presente nel frontespizio. Il Mod. 730 integrativo è comunque presentato ad un Caf o ad un professionista abilitato anche in caso di assistenza precedentemente prestata dal sostituto. Il contribuente che presenta il Mod. 730 integrativo deve esibire la documentazione necessaria al Caf o al professionista abilitato per il controllo della conformità dell integrazione effettuata; se l assistenza era stata prestata dal sostituto occorre esibire tutta la documentazione; presentare entro il 30 settembre 2011 un Mod. UNICO 2010 Persone fisiche integrativo a favore, utilizzando l eventuale differenza a credito oppure richiedendone il rimborso; presentare entro il 30 settembre 2010 il Mod. UNICO 2010 Persone fisiche correttiva nei termini utilizzando l eventuale differenza a credito oppure richiedendone il rimborso. Integrazione della dichiarazione che comporta un minor credito o un maggior debito Se vi accorgete di non aver fornito tutti gli elementi da indicare nella dichiarazione (730 o Unico) e lo studio calcola che l integrazione o la rettifica comporta un minor credito o un maggior debito deve utilizzare il Mod. UNICO 2010 Persone fisiche. Il Mod. UNICO 2010 Persone fisiche può essere presentato: entro il 30 settembre 2010 (correttiva nei termini). In questo caso, se dall integrazione emerge un importo a debito, il contribuente dovrà procedere al contestuale pagamento del tributo dovuto, degli interessi calcolati al tasso legale con maturazione giornaliera e della sanzione in misura ridotta secondo quanto previsto dall art. 13 del D.Lgs. n. 472 del 1997 (ravvedimento operoso); entro il (dichiarazione integrativa). In questo caso se dall integrazione emerge un importo a debito, il contribuente dovrà procedere al contestuale pagamento del tributo dovuto, degli interessi calcolati al tasso legale con maturazione giornaliera e delle sanzioni in misura ridotta previste in materia di ravvedimento operoso;

4 entro il 31 dicembre 2014, (dichiarazione integrativa)in questo caso viene fatta salva l applicazione delle sanzioni da parte dell Amministrazione finanziaria (dichiarazione integrativa art. 2 comma 8 del D.P.R. 322 del 1998). Integrazione della dichiarazione con riferimento esclusivamente ai dati del sostituto d imposta Per quel che riguarda esclusivamente il mod. 730 se il contribuente si accorge di non aver fornito tutti i dati per consentire di identificare il sostituto che effettuerà il conguaglio o di averli forniti in modo inesatto, egli: può presentare entro il 25 ottobre 2010 un nuovo modello 730 per integrare e/o correggere tali dati. In tal caso dovrà indicare il codice 2 nella relativa casella 730 integrativo presente nel frontespizio. Il nuovo Mod. 730 deve contenere, pertanto, le stesse informazioni del modello 730 originario, ad eccezione di quelle nuove indicate nel riquadro Dati del sostituto d imposta che effettuerà il conguaglio. COME SANARE GLI ERRORI/OMISSIONI COMMESSI Errori commessi dal soggetto che ha prestato assistenza fiscale Errori/omissioni commessi dal contribuente la cui correzione/integrazione comporta un minor debito o un maggior credito, o un imposta pari Errori/omissioni commessi dal contribuente la cui correzione/integrazione comporta un maggior debito o un minor credito (In tempo utile per effettuare i conguagli nella busta paga o nel rateo di pensione) Entro il Entro il Entro il Entro il Entro il Entro il Modello 730/ rettificativo correttiva nei termini Modello 730/ integrativo dichiarazione integrativa a favore correttiva nei termini dichiarazione integrativa dichiarazione integrativa con applicazione delle dovute sanzioni da parte dell Amministrazione finanziaria. Si consiglia di effettuare le seguenti verifiche sulla dichiarazione dei redditi compilata:

5 Compensazioni Vecchi crediti Versamenti Oneri e spese dimenticati Oneri e spese con anno sbagliato Detrazione per figli a carico Detrazione per i figli non fiscalmente a carico Ripartizione delle spese per i figli a carico Redditi occasionali Redditi di acquisti e vendite effettuate nel corso dell anno Verificare i calcoli delle compensazioni tra il credito dell anno precedente ed i versamenti eseguiti. Controllare l indicazione dei vecchi crediti inseriti nella precedente dichiarazione. Attenzione ai versamenti in acconto dimenticati o indicati in modo errato. Controllare oneri e spese sostenuti nell anno che, se non vengono indicati in dichiarazione, provocano una perdita di benefici fiscali. Verificare di non aver indicato oneri relativi all anno di presentazione del modello che, invece, andranno nella dichiarazione dell anno successivo. Tener presente che i carichi familiari superano il limite del beneficio ottenibile se il marito e la moglie indicano il 100% della detrazione fiscale. Verificare che la detrazione per i figli non sia estesa anche a quelli non più fiscalmente a carico (se hanno superato il limite di reddito di 2.840,51). Verificare che la ripartizione delle spese per i figli a carico consideri la quota fruita dall altro coniuge. Effettuare un controllo sull attestazione con le ritenute: può succedere che il committente le invii tardivamente e, quindi, non vengano indicate. Controllare l indicazione di eventuali vendite di immobili nel corso dell anno, evitando errate ripartizioni di reddito tra marito e moglie (va considerato il regime dei beni). Scadenze Alla luce delle sopraesposte modalità di correzione qualora vi accorgiate di errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi si consiglia di rivolgervi allo studio tenendo in considerazione che la correzione può avvenire secondo queste tre scadenze: (presentazione di Unico correttivo nei termini); (730 integrativo); (dichiarazione integrativa). p. Se.t.am. Flavia Valmorra - Roberto Garavini Ravenna, 24 settembre 2010

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti

Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti Fiscal Adempimento La circolare che guida passo passo al rispetto degli adempimenti N. 107 06.10.2016 Le correzioni al Modello 730/2016 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nella presente fiscal

Dettagli

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo

Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Giovedì 25 ottobre Ultimi giorni per il 730 integrativo Entro il prossimo 25 ottobre il contribuente, in caso di errori nella compilazione della dichiarazione, può presentare al CAF o al professionista

Dettagli

Il Mod. 730/2011 integrativo

Il Mod. 730/2011 integrativo Il Mod. 730/2011 integrativo di Roberta Aiolfi e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO Se il contribuente riscontra nella dichiarazione 730 gia` presentata errori od omissioni la cui correzione comporta un

Dettagli

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF229. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF229 www.redazionefiscale.it ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 7 OGGETTO MODELLO 730 INTEGRATIVO - PRESENTAZIONE ENTRO IL 25/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2013 CIRCOLARE

Dettagli

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2014 N. RF262. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2014 N. RF262 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 7 OGGETTO CORREZIONE DEL 730 MODELLO INTEGRATIVO ENTRO IL 27/10 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730/2014 CIRCOLARE

Dettagli

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione

Fiscal News N. 249 Unico 2012: integrativa entro il Categoria: Sottocategoria: ravvedimento di Unico 2012 Premessa 30 settembre Dichiarazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 249 26.09.2013 Unico 2012: integrativa entro il 30.09 Categoria: Intermediari Sottocategoria: Adempimenti Il termine del 30.09.2013 incide anche

Dettagli

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2010 N. RF145. La Nuova Redazione Fiscale ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF145 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO 30 SETTEMBRE 2010 CORREZIONE DEL 730 PER IL 2009 RIFERIMENTI ISTRUZIONI MODELLO 730; CM 17/2007; RM

Dettagli

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE

MOD COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE MOD. 730-4 COMUNICAZIONE DEL RISULTATO CONTABILE ASPETTI GENERALI Il Mod. 730-4 contiene il risultato contabile della dichiarazione elaborata, in cui il CAF o il professionista abilitato riportano i dati

Dettagli

MODELLO 730/2011 NOVITÀ

MODELLO 730/2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 10/2011 del 24 marzo 2011 MODELLO 730/2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2011 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2011

Dettagli

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730

Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 Servizio Caf 730 Centro Assistenza Fiscale SERVIZIO CAF 730 INFORMATIVA N. 41 Prot. 4723 DATA 14.06.2006 Settore: Oggetto: IMPOSTE SUI REDDITI Correzione di errori ed omissioni commessi dal contribuente

Dettagli

Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre

Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre N. 261 del 24.09.2012 Le Daily News A cura di Micaela Chiruzzi Modello 730/2012 integrativo entro il 25 ottobre I contribuenti che hanno presentato il modello 730 e si accorgono controllando il prospetto

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 328 28.10.2016 Dichiarazione integrativa: nuovi termini A cura di Pasquale Pirone Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti Con l art.

Dettagli

MODELLO 730/2012 NOVITÀ

MODELLO 730/2012 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 10/2012 del 22 marzo 2012 MODELLO 730/2012 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2012 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2012

Dettagli

STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: MODELLO 730

STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 I SERVIZI DI STUDIOIMPRESA: MODELLO 730 STUDIOIMPRESA SRL MODELLO 730 Il Modello 730 è una dichiarazione dei redditi che può essere presentata dai contribuenti che risultano essere, nell'anno in corso o alla data di presentazione del modello

Dettagli

RISOLUZIONE N. 85/E. Roma, 12 agosto 2011

RISOLUZIONE N. 85/E. Roma, 12 agosto 2011 RISOLUZIONE N. 85/E Roma, 12 agosto 2011 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Richiesta di rimborso per somme erogate a titolo di incremento della produttività negli anni 2008 e 2009. Compilazione

Dettagli

MOD. 730-4 - INTEGRATIVO

MOD. 730-4 - INTEGRATIVO MOD. 730-4 INTEGRATIVO ASPETTI GENERALI Come riportato nel paragrafo precedente, la normativa relativa all assistenza fiscale prestata dai CAF o al professionista abilitato prevede che venga rilasciato

Dettagli

FAQ 1.0 Speciale Rettificativi

FAQ 1.0 Speciale Rettificativi FAQ 1.0 Speciale Rettificativi (Aggiornato al 31.07.2015) Le risposte del Settore Fiscale del CAAF ai quesiti più frequenti Al passo con i cambiamenti Il Caf risponde.. ai quesiti più frequenti sul 730

Dettagli

Gestione Correzioni Istruzioni operative

Gestione Correzioni Istruzioni operative Gestione Correzioni Istruzioni operative CAF Do.C. Spa Sede amministrativa: C.so Francia, 121/D 12100 Cuneo Tel. 0171 700700 Fax 800 136818 www.cafdoc.it www.opendotcom.it 730@cafdoc.it Pag 1 di 6 SOMMARIO

Dettagli

La dichiarazione del contribuente: modello 730

La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 La dichiarazione del contribuente: modello 730 a cura di Studio Associato Paola Sanna e Luca Vichi Entro il prossimo 30 aprile il lavoratore dipendente e

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2009

MODELLO 730-3 redditi 2009 MODELLO 730-3 redditi 009 prospetto di liquidazione relativo alla assistenza fiscale prestata genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell Agenzia delle Entrate relative

Dettagli

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012.

Roma, 26 agosto Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. l Roma, 26 agosto 2013 Oggetto: MODELLO 730-SITUAZIONI PARTICOLARI, REDDITI 2012. L art.51-bis Ampliamento assistenza fiscale del D.L. n.69 del 21 giugno 2013, convertito dalla legge n.98 del 9 agosto

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 160 23.05.2016 Unico: la compilazione del frontespizio Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico Tra i campi da compilare nel modello Unico

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2013

MODELLO 730-3 redditi 2013 MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. 989980 Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia delle Entrate

Dettagli

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile

730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile 730 precompilato: esito della liquidazione e ricezione del risultato contabile A partire dal 15 aprile 2014, l Agenzia delle Entrate metterà a disposizione dei contribuenti il modello 730 precompilato,

Dettagli

Modello 730, la documentazione necessaria

Modello 730, la documentazione necessaria Periodico informativo n. 31/2011 Modello 730, la documentazione necessaria Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, in merito alla documentazione che

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 6 01.04.2015 Il frontespizio del Modello 730 La situazione personale del contribuente Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nel frontespizio

Dettagli

Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori

Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori Periodico informativo n. 177/2015 Saldo IMU e TASI 2015: come rimediare agli errori Gentile Cliente, con la stesura del presente documento intendiamo informarla sulle possibilità di rimedio degli errori

Dettagli

Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009

Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009 Il fisco risponde ai Caf: la circolare n. 21/2009 a cura di Roberta De Marchi Con circolare n. 21/E del 4 maggio 2009 Agenzia delle Entrate ha fornito una serie di risposte in ordine all assistenza fiscale

Dettagli

1. Assistenza fiscale Normativa e prassi di riferimento 1

1. Assistenza fiscale Normativa e prassi di riferimento 1 Sommario 1. Assistenza fiscale 2009 1 Normativa e prassi di riferimento 1 2. Soggetti che possono utilizzare il mod. 730/2009 7 Lavoratori dipendenti ed assimilati 7 Contratti di lavoro a tempo determinato

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA aggiornamento giugno 2015 PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL

Dettagli

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010

Roma, 23 Novembre Prot. n. 630 /2010/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI. Circolare n.: 28/2010 C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2016 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 106 03.10.2016 Modello UNICO integrativo e correttivo Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico A cura di Pasquale Pirone Nella presente

Dettagli

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Ravvedimento operoso - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate STUDIO PULIANI VIA F.TURATI 10 01016 TARQUINIA (VT) 0039 0766 / 845157 FAX 0766/848558 WWW. STUDIOPULIANI.COM 1 PREMESSA L Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Nardia Parducci Dottore commercialista in Lucca 86 La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 semplificato utilizzato

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il relativi all anno 2007; PROSPETTO ST - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati entro il 12.01.2008 relativi all anno 2007; - versamenti effettuati entro marzo 2008 relativi alle operazioni di conguaglio di fine anno

Dettagli

CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO

CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO CONTROLLO FORMALE GRUPPO DI LAVORO SUL CONTENZIOSO TRIBUTARIO 1 Il controllo formale delle dichiarazioni Art. 36 bis Liquidazione delle imposte sulla base dei dati emergenti dalla dichiarazione dei redditi.

Dettagli

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso

Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso Guida al Lavoro I SUPPLEMENTI Il regime sanzionatorio e il ravvedimento operoso La dichiarazione dei sostituti d imposta è articolata in due parti: a) Il mod. 770 Semplificato deve essere utilizzato dai

Dettagli

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva

N. 75 FISCAL NEWS. Saldo Iva a cura di Antonio Gigliotti N. 75 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale Saldo Iva 2009 25.02.2010 Categoria Sottocategoria Entro il prossimo 16.3 i soggetti tenuti alla presentazione

Dettagli

Periodico informativo n. 105/2013. Acconto imposte dirette

Periodico informativo n. 105/2013. Acconto imposte dirette Periodico informativo n. 105/2013 Acconto imposte dirette Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che entro il 2 dicembre 2013 (il

Dettagli

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata

MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata MODELLO 730-3 redditi prospetto di liquidazione relativo allʼassistenza fiscale prestata Modello N. 730 rettificativo 730 integrativo Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell

Dettagli

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata

ntrate ANGIONI IGNAZIO MODELLO redditi 2015 prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0998 ANGIONI IGNAZIO MODELLO 0- redditi prospetto di liquidazione relativo all assistenza fiscale prestata 0 rettificativo 0 integrativo genzia ntrate Impegno ad informare il contribuente di eventuali

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 4 31.03.2015 Acquisizione, accettazione o modifica del 730 precompilato Come deve procedere il contribuente Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 331 03.11.2016 Omesso versamento Iva e possibile compensazione Categoria: Iva Sottocategoria: Varie A cura di Paola Sabatino Nel caso di omesso

Dettagli

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento

20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 36 20.10.2014 Modello 770: il ravvedimento Categoria: Sottocategoria: Ravvedimento I sostituti d imposta tenuti alla presentazione del

Dettagli

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011

CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 Circolare informativa per la clientela n. 28/2011 del 15 settembre 2011 CONTROLLO delle DICHIARAZIONI CHIARIMENTI della C.M. 18/E/2011 In questa Circolare 1. Controllo automatico delle dichiarazioni Comunicazione

Dettagli

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI)

ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) STUDIO LEGALE TRIBUTARIO Avv. MAURIZIO VILLANI PATROCINANTE IN CASSAZIONE VIA CAVOUR, 56 TEL. 0832 247510 73100 LECCE LECCE, 10/11/2004 ACCONTO DI NOVEMBRE (AVV. MAURIZIO VILLANI) Il 30 novembre p.v. scade

Dettagli

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana -

Dichiarazioni integrative. Giacomo Manzana - Dichiarazioni integrative Giacomo Manzana - www.manzana.it Dichiarazione correttiva nei termini Nell ipotesi in cui il contribuente intenda, prima della scadenza del termine (30 settembre 2015 per i soggetti

Dettagli

Periodico informativo n. 88/2012. Rivalutazione di terreni e partecipazioni

Periodico informativo n. 88/2012. Rivalutazione di terreni e partecipazioni Periodico informativo n. 88/2012 Rivalutazione di terreni e partecipazioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che il c.d. Decreto Sviluppo

Dettagli

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014

Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici 50&Più Caaf e strutture convenzionate Anno IX - N. 3 / 2014 LA CORREZIONE DEL MOD. 730/2014 CON IL MOD. UNICO 2014 1. GENERALITÀ I contribuenti che si sono avvalsi

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 245 19.09.2014 Compilazione del 770 anche per il condominio Presentazione del modello entro il 19 settembre. Categoria: Dichiarazione Sottocategoria:

Dettagli

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013

Modello 730 presentato al CAF LE OPERAZIONI DI CONGUAGLIO. AF n. 09/2013. Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 AF n. 09/2013 Dalla nostra NewsLetter di maggio 2013 Agenzia Entrate Circolare 14/E - Modello 730/2013 - Redditi 2012 - Assistenza fiscale prestata dai sostituti di imposta, dai Centri di assistenza fiscale

Dettagli

Modello 770: ST e SX

Modello 770: ST e SX Modello 770: ST e SX Modello Ordinario SI I quadri ST e SX vanno con il Modello Ordinario o con il Modello Semplificato * NO I quadri ST e SX vanno con il Modello Semplificato * Se non sono state effettuate

Dettagli

Modello 730/2010 Quadro E Bonus arredi

Modello 730/2010 Quadro E Bonus arredi PERIODICO INFORMATIVO N. 30/2010 Modello 730/2010 Quadro E Bonus arredi Tra le novità di quest anno in merito agli oneri detraibili, troviamo nella Sezione E del modello 730/2010 dedicata appunto agli

Dettagli

DICHIARAZIONE IVA: CHE FARE DOPO LA SCADENZA? LA GESTIONE DELLE COMPENSAZIONI E GLI ASPETTI SANZIONATORI

DICHIARAZIONE IVA: CHE FARE DOPO LA SCADENZA? LA GESTIONE DELLE COMPENSAZIONI E GLI ASPETTI SANZIONATORI PILLOLA DI AGGIORNAMENTO FEBBRAIO 2017 DICHIARAZIONE IVA: CHE FARE DOPO LA SCADENZA? LA GESTIONE DELLE COMPENSAZIONI E GLI ASPETTI SANZIONATORI Omessi versamenti periodici e credito Iva In questi giorni

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot.n. 34411/2014 Modificazioni del modello di dichiarazione 730/2014, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2014, e delle relative istruzioni IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni

Dettagli

F24 a zero: istanza di autotutela

F24 a zero: istanza di autotutela Periodico informativo n. 125/2016 F24 a zero: istanza di autotutela Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo illustrarle le regole attualmente in vigore qualora si

Dettagli

Ravvedimento della mini - IMU 2013

Ravvedimento della mini - IMU 2013 Periodico informativo n. 15/2014 Ravvedimento della mini - IMU 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza del fatto che, se entro lo scorso

Dettagli

Periodico informativo n. 140/2016

Periodico informativo n. 140/2016 Periodico informativo n. 140/2016 Il ravvedimento delle ritenute Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo illustrarle gli aspetti sanzionatori legati all omessa trattenuta

Dettagli

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE

MODELLO LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE MODELLO 730- LE NUOVE SCADENZE PER L ASSISTENZA FISCALE PREMESSA GENERALE: alcune considerazioni Il problema dell'imu sulla prima casa è destinato ad essere un argomento molto importante sia dal punto

Dettagli

CONTRATTO DI AGENZIA PROVVIGIONE DELL AGENTE: DEDUCIBILE NELL ANNO DI CONSEGNA DEL BENE di Antonio Gigliotti, Studio tributario Gigliotti e associati

CONTRATTO DI AGENZIA PROVVIGIONE DELL AGENTE: DEDUCIBILE NELL ANNO DI CONSEGNA DEL BENE di Antonio Gigliotti, Studio tributario Gigliotti e associati CONTRATTO DI AGENZIA PROVVIGIONE DELL AGENTE: DEDUCIBILE NELL ANNO DI CONSEGNA DEL BENE di Antonio Gigliotti, Studio tributario Gigliotti e associati Se l esercizio in cui si conclude il contratto non

Dettagli

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni

in caso di credito i rimborsi sono eseguiti dall Amministrazione finanziaria sulla base del risultato finale delle dichiarazioni Focus di pratica professionale di Roberto Chiumiento Modalità per la presentazione del Modello 730 in assenza di sostituto d imposta. Il Provvedimento e la circolare n.28/e dell Agenzia delle Entrate del

Dettagli

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013

CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 CALENDARIO SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI - Settembre 2013 SCADENZE ED ADEMPIMENTI FISCALI (Settembre 2013) Scadenza del 17.9.2013 Imposta municipale propria IMU versamento L articolo 13 del Decreto Legge

Dettagli

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF Prospetto SV TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ADEMPIMENTO SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI CASI PRATICI Il prospetto SV riguarda il riepilogo dei dati relativi alle trattenute

Dettagli

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016

IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 IMPOSTE DIRETTE IRPEF IRES IRAP Cedolare secca Acconti 2016 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE Misura del versamento L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61

Dettagli

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ;

- ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il ; PROSPETTO ST Dati relativi a: - ritenute operate e versate sugli emolumenti erogati nel 2006 ed entro il 12.01.2007; - ritenute operate in sede di conguaglio di fine anno 2006 effettuato entro il 28.02.2007;

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/ / Tel. 0832/ /

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/ / Tel. 0832/ / Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Tel. 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Dichiarazione Integrativa/Correttiva Integrativa, Correttiva nei termini,

Dettagli

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 "Differenza" del mod. Unico 2015 PF.

F.N.A.A.R.C. L imposta da versare a titolo di acconto è pari al 100% dell'importo del rigo RN61 Differenza del mod. Unico 2015 PF. Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare secca Acconti 2015 Si illustrano le modalità di determinazione e versamento della seconda o unica rata dell acconto IRPEF, IRAP ed IRES e della cedolare

Dettagli

Fiscal News N. 133. La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News N. 133. La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 133 06.05.2013 La conservazione delle ricevute per il modello 730 La conservazione è necessaria contro eventuali contestazioni dal Fisco Categoria:

Dettagli

MODELLO redditi 2013

MODELLO redditi 2013 MIAGIO0 MIANO GIOVANNI MNIGNN7D06A99M MODELLO 70- redditi prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata Modello N. Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia

Dettagli

DICHIARA. Il sottoscritto, sul suo onore afferma che quanto sopra dichiarato corrisponde al vero. F.to. Nicola Mazzocca

DICHIARA. Il sottoscritto, sul suo onore afferma che quanto sopra dichiarato corrisponde al vero. F.to. Nicola Mazzocca Allegato 5 Dichiarazione, ex art. 4 D.Lgs. n. 33/03, resa dal componente dell Organo di indirizzo in riferimento al mancato consenso del coniuge non separato e/o dei parenti entro il secondo grado Il sottoscritto

Dettagli

Versamento tassa per i libri sociali

Versamento tassa per i libri sociali Periodico informativo n. 37/2014 Versamento tassa per i libri sociali Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo informarla che, le società di capitali entro il prossimo

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 336 09.11.2016 Anomalie anno 2012: le comunicazioni del Fisco Categoria: Contribuenti Sottocategoria: Adempimenti A cura di Pasquale Pirone In

Dettagli

Periodico informativo n. 85/2011. Partite Iva inattive: possibile chiuderle con l F24

Periodico informativo n. 85/2011. Partite Iva inattive: possibile chiuderle con l F24 Periodico informativo n. 85/2011 Partite Iva inattive: possibile chiuderle con l F24 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo, intendiamo metterla a conoscenza che il decreto

Dettagli

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016

L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 CIRCOLARE N. 05 DEL 02/02/2017 L UTILIZZO DEL CREDITO IVA 2016 L utilizzo in compensazione del credito IVA 2016, risultante dal mod. IVA 2017, incontra le seguenti limitazioni in base all ammontare dello

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2014

MODELLO 730-3 redditi 2014 LUBSAL0 LUBRANO DI DIEGO SALVATORE SOSTITUTO D' IMPOSTA O C.A.F. O PROFESSIONISTA ABILITATO RESPONSABILE ASSISTENZA FISCALE MODELLO 730-3 redditi 04 prospetto di liquidazione relativo all' assistenza fiscale

Dettagli

MODELLO redditi 2013 prospetto di liquidazione relativo all' assistenza fiscale prestata

MODELLO redditi 2013 prospetto di liquidazione relativo all' assistenza fiscale prestata DIDALB0 DI DONATO ALBERTO MODELLO 730-3 redditi 03 prospetto di liquidazione relativo all' assistenza fiscale prestata Impegno ad informare il contribuente di eventuali comunicazioni dell'agenzia delle

Dettagli

ICI - Le novità e riflessi in Unico

ICI - Le novità e riflessi in Unico ICI - Le novità e riflessi in Unico a cura dello studio Tributario Gigliotti & Associati A partire dal 2007 in materia di imposta comunale sugli immobili sono previste numerose novità, più precisamente:

Dettagli

La Dichiarazione Integrativa a favore

La Dichiarazione Integrativa a favore Paola Piantedosi (Avvocato e Commercialista in Taranto) La Dichiarazione Integrativa a favore 1 L istituto del ravvedimento operoso consente all autore (ed ai soggetti solidalmente obbligati) di omissioni

Dettagli

Bologna, 29 maggio Circolare n. 17/2017. Oggetto: Comunicazioni periodiche IVA: le FAQ dell Agenzia delle Entrate

Bologna, 29 maggio Circolare n. 17/2017. Oggetto: Comunicazioni periodiche IVA: le FAQ dell Agenzia delle Entrate Oggetto: Comunicazioni periodiche IVA: le FAQ dell Agenzia delle Entrate Bologna, 29 maggio 2017 Circolare n. 17/2017 Gentile Cliente, Il D.L. 193/2016 ha introdotto l obbligo, per i soggetti passivi IVA,

Dettagli

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti

Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Prot. 298/2012 Milano, 12-11-2012 Circolare n. 110/2012 AREA: Circolari, Fiscale Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Con l avvicinarsi della scadenza del 30 novembre, termine

Dettagli

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011

Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 Scadenze fiscali: MAGGIO 2011 data soggetti adempimento modalità codici tributo lunedì 2 soggetti iva che effettuano operazioni con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati o

Dettagli

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio

F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio 2 DICEMBRE 2013 - IMPOSTE DIRETTE - IRPEF - IRES - IRAP - CEDOLARE SECCA - ACCONTI Si ricorda la scadenza del 2 dicembre

Dettagli

Credito d'imposta sui redditi di lavoro dipendente prodotti all'estero

Credito d'imposta sui redditi di lavoro dipendente prodotti all'estero Manuale Operativo Credito d'imposta sui redditi di lavoro dipendente prodotti all'estero UR1511160000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere

Dettagli

Rimborsi per versamenti in eccedenza

Rimborsi per versamenti in eccedenza Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 58 20.02.2015 Rimborsi per versamenti in eccedenza Categoria: Versamenti Sottocategoria: D imposta L art. 15, D.Lgs n. 175/2014 introduce, a decorrere

Dettagli

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l

Studio di Economia e consulenza Aziendale s.r.l News per i Clienti dello studio 21 Luglio 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Controllo formale della dichiarazione 2012: documentazione integrativa entro 30 giorni dalla data di effettivo ricevimento della

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 PERSONE FISICHE E SOCIETA DI PERSONE SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2013 pag. 293 19 novembre 2013 108/GD/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca - Acconti Contenuto in sintesi Si illustrano le modalità di determinazione e versamento

Dettagli

OGGETTO: La correzione degli errori nel modello 730

OGGETTO: La correzione degli errori nel modello 730 Roma, 16/10/2013 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La correzione degli errori nel modello 730 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 287 27.09.2016 Unico 2016: il recupero dei pagamenti eccedenti Categoria: Unico Sottocategoria: Dichiarazione Il contribuente che effettua un

Dettagli

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI

LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI LE REGOLE DEL RAVVEDIMENTO DI OMESSI O PARZIALI VERSAMENTI Con il presente contributo si intende riepilogare le regole per l utilizzo del ravvedimento operoso, istituto che permette di sanare (con l applicazione

Dettagli

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA

LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA LA REGOLARIZZAZIONE DEGLI OMESSI / INSUFFICIENTI VERSAMENTI D IMPOSTA Nel corso del 2015 il Legislatore ha modificato: l istituto del ravvedimento operoso; il regime sanzionatorio, la cui decorrenza è

Dettagli

Contenuto in sintesi

Contenuto in sintesi DIREZIONE SERVIZI TRIBUTARI Anno 2012 Circ. n. 105 09.11.2012-105/GD/om TITOLO: Imposte dirette - IRPEF - IRES - IRAP - Cedolare Secca Acconti. Contenuto in sintesi Con la presente comunicazione si illustrano

Dettagli

Il tuo modello 730 da 35

Il tuo modello 730 da 35 Il tuo modello 730 da 35 Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Utilizzare il modello 730 presenta alcuni vantaggi: 1. è semplice da compilare

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE SERVIZI AI CONTRIBUENTI

DIREZIONE CENTRALE SERVIZI AI CONTRIBUENTI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI AI CONTRIBUENTI Prot. n. 2007/71336 Termini e modalità di attuazione delle disposizioni contenute nell articolo 37, comma 55, del decreto legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito,

Dettagli

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017

FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/2017) Torino, lì 23 maggio 2017 23 MGGIO 1 FOCUS MENSILE FISCALITA LE NOVITA DELLE DICHIARAZIONI FISCALI Alla luce anche della manovra fiscale (D.L. 50/) Torino, lì 23 maggio Relatore: Andrea Gippone - Commercialista 2 TERMINI DI PRESENTAZIONE

Dettagli

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE

Circolare informativa 6/2016. ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE Roma, 14 marzo 2016 Circolare informativa 6/2016 ( a cura di Sara Razzi) BOLLO VIRTUALE L imposta di bollo può essere corrisposta: mediante pagamento ad intermediario convenzionato con l Agenzia delle

Dettagli

Collegato 2000, Finanziaria 2001, dichiarazione IVA 2001: analisi di alcune novità

Collegato 2000, Finanziaria 2001, dichiarazione IVA 2001: analisi di alcune novità Fondazione G. Rumor - Centro produttività Veneto In collaborazione con: Collegato 2000, Finanziaria 2001, dichiarazione IVA 2001: analisi di alcune novità Coordinamento scientifico a cura di Dichiarazione

Dettagli

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF

19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF 19. QUADRO SV - TRATTENUTE DI ADDIZIONALI COMUNALI ALL IRPEF ATTENZIONE Il presente quadro non deve essere compilato dalle amministrazioni dello Stato, comprese quelle con ordinamento autonomo. Il quadro

Dettagli

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450

SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 SERVIZI TRIBUTARI ANNO 2016 pag. 450 11 novembre 2016 167/ER/om Imposte dirette - IR- PEF - IRES - IRAP - Cedolare secca - Acconti 2016 RN61 Mod. Unico2016PF Inferiore o uguale a 51,65 Superiore a 51,65

Dettagli

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE

COME SI PAGA PER LA REGOLARIZZAZIONE VIOLAZIONI DI NATURA FORMALE XIII. XIII. Il Il ravvedimento ravvedimento operoso operoso Come si paga per la regolarizzazione violazione di natura formale Come si paga per la regolarizzazione - violazione di natura formale - omesso

Dettagli