DARE A CIALENTE QUEL CHE E DI CIALENTE!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DARE A CIALENTE QUEL CHE E DI CIALENTE!"

Transcript

1 Anno XVII n. 125 del 4 dicembre 2009 Periodico Indipendente Distribuzione gratuita Ritardi nella costruzione delle case mobili DARE A CIALENTE QUEL CHE E DI CIALENTE! Date a Cesare quel che è di Cesare e a Dio quel che è di Dio - dal Vangelo secondo Matteo. Diamo quindi a Cialente, quel che è di Cialente. È da riconoscere infatti che il Sindaco, nel vedere ormai completata la fase delle case e delle casette e che le stesse non sarebbero bastate per le esigenze di tutti i cittadini, ha avuto la felice intuizione di pensare alle case mobili, ed in tal senso, si era appena dopo Ferragosto, ha inoltrato richiesta alla Protezione Civile che, con l ordinanza n 3817 del del Presidente del Consiglio dei Ministri, ne ha predisposto il finanziamento perchè ne fosse realizzata la costruzione. Una vittoria di Cialente, e allo stesso va dato il legittimo riconoscimento. La scadenza del bando per la presentazione delle offerte è stata fissata al 6 novembre, la Commissione di gara ha dato la sua valutazione entro il 13 novembre, le imprese sono state convocate per la ridefinizione dell offerta, ed il Provveditorato alle O- pere Pubbliche, ha provveduto ad affidare l appalto per Il dirigente Vittorio Fabrizi le infrastrutture, i cui oneri, sono stati stabiliti a carico del Governo. B e n e. A n z i m a l e malissimo. Perché da quel momento qualcosa ha cominciato a non funzionare, rallentandone l iter burocratico; se infatti si fosse provveduto speditamente alle varie fasi burocratiche, sicuramente, ben 500 famiglie a- quilane, avrebbero potuto trascorrere il Santo Natale sotto il tetto di una confortevole casetta che, a ben vedere, di mobile ha ben poco, se non la caratteristica di non essere ancorata al terreno. Ora si è arrivati alla fase finale: quella della comunicaz i on e a l l e i m p r e s e dell affidamento definitivo, perché avviino i lavori. Ci risulta che l intero carteggio si sia arenato in una delle polverose scrivanie del burocrate di turno. Non vorremmo che per il capriccio di questo signorino, le case mobili fossero consegnate alle calende greche. Se tutto partisse subito, le prime famiglie, se non a Natale, potrebbero entrare in una casa alla Befa na. Una Befana senz altro meritata, dirigente permettendo. Morale della favola, il neo c è sempre. Perché anche quando il buon Cialente ha una buona idea, poi non riesce a concretizzarla non a- vendo la capacità di strigliare la propria dirigenza, che continua ad agire con molto comodo, nonostante il terremoto, e chi vuol capire capisca. Peppe Vespa Direttore Responsabile: Giuseppe Vespa. Autorizzazione Tribunale di del 13/8/92, reg. giornali n 293 Direzione e amministrazione: via G. Caldora - Terminal Bus L.Natali, cell Stampato in proprio.

2 2 4 dicembre 2009 n. 125 La Protezione civile a rapporto, sottolinea CASE E SCUOLE, SONO PROVVISORIE! Non si sentono affatto tranquilli, i genitori della de Amicis. Uno dei moduli provvisori che ospita la scuola di San Bernardino, quello a due piani, è nato male, e restano pesanti le perplessità sulla sicurezza di quella struttura. Ieri pomeriggio, la seconda riunione con i tecnici della Protezione civile, per loro dopo qualche aggiustamento il modulo andrà benissimo, hanno predisposto le controventature per non far volare il modulo alla prima ventata, e stanno sostituendo alcuni pannelli non conformi al progetto, per cui contano di chiudere la partita entro Natale. Punto. Con grafici esplicativi hanno mostrato i loro sondaggi sul terreno, ne hanno tolti tre metri e tutta la robaccia è stata asportata, inutile insistere sul fatto che lì c è materiale e terra di riporto, ne è certo e ne ha le prove chi lì c è cresciuto e qualche tecnico presente, per cui i carotaggi mostrati non sono sufficienti, lo stesso geologo della Protezione civile ha commentato i soldi sono quelli che sono, ma ormai è fatta: 4milioni di euro spesi male, e nessuna responsabilità da denunciare. Almeno in questa fase. Il Ministero ha detto alla Protezione civile quali erano le necessità per le scuole aquilane, e loro le hanno realizzate sui terreni messi a disposizione dal Comune, inutile aspettarsi di più siamo in emergenza ha sottolineato il responsabile Galanti le misure della aule sono provvisorie, non potete trovare ciò che avete perso. Inutile dunque la prospettiva della direttrice del circolo, per ricavare altri spazi per una mensa per la materna, una biblioteca ed uno spazio polifunzionale, la Protezione civile garantisce un tetto, non ha altri compiti; certo, chi ha sbagliato a progettare il modulo, pagherà per le proprie responsabilità, non si scappa alla fine dei giochi ha assicurato Galanti vi diremo tutto nella massima trasparenza. Non prima. E questa la modalità di gestione dell emergenza della Protezione civile italiana, sono pronti a spiegare, a rispiegare, ad approfondire ma le loro tecniche non sono in discussione, d altra parte se il dato positivo è l aver ottenuto case e scuole provvisorie in pochi mesi, e ci ricordano in continuazione che in altri terremoti hanno avuto, e li hanno ancora, container per anni; quello negativo è che la tecnica aggressiva per superare in tempi brevi l emergenza è questa, e non si discute. Se ci saranno errori si rifletterà dopo, e solo dopo apriranno ad un processo democratico e partecipativo. Lo ha ribadito nella mattinata di ieri anche Spaziante, responsabile della Protezione civile per il Piano C.A.S.E. e per l assegnazione degli alloggi, convocato in terza commissione, per spiegare ai consiglieri cosa sta succedendo. Spaziante ha assicurato verifiche incrociate e nessuna agevolazione particolare, ma la solfa è sempre la stessa, c è il tempo dell agire (questo) e quello della riflessione (dopo) ha sancito. Per adesso basti comprendere che le liste per l assegnazione cambiano ogni giorno, le commissioni miste di verifica fanno circa 80 colloqui quotidiani, modificando in continuazione il diritto alla casa. Che resta un assegnazione provvisoria, prima di ricostruire o ristrutturare la propria abitazione, esattamente come lo è l albergo, l autonoma sistemazione o l affitto calmierato che paga lo Stato, siamo in piena emergenza, tutti avranno un tetto (provvisorio), il sistema è sperimentale e cambia in base alle variabili che intervengono quotidianamente. Il cittadino si appella alle graduatorie, che in realtà non esistono né esisteranno mai; il consigliere comunale parla di persone e di nuclei familiari che hanno da progettare un futuro, per la Protezione civile esistono solo numeri, numeri che solo all atto dell assegnazione dell alloggio, rivelano le composizioni variegate dei nuclei familiari, ecco quindi intervenire la variabile, che genera un nuovo diritto, ad ottenere la casetta antisismica. D altra parte un censimento più accurato, avrebbe fornito case nel giro di anni, non in pochi mesi, dunque rilassatevi questo è il messaggio. Come funziona è oggi chiarissimo, inutile appellarsi al diritto alla casa come valore di un aggregato umano, non è questo il problema della Protezione civile, che alla fine del mese, ha ribadito, toglierà le tende, dopo aver garantito una sistemazione (provvisoria) a tutti. Da quel momento, toccheremo con mano la tragedia occhio al centro storico e alla ricostruzione ha ammonito Galanti nell incontro con i genitori in alcuni paesi dell Umbria mancano ancora i comparti, noi a fine anno ce ne andiamo. Come a dire, pensate alla realtà che vi aspetta dietro l angolo, perché suddividere un centro storico in comparti è la prima operazione da fare per avviare la ricostruzione, e se in Umbria è andata così, la città, con i propri amministratori, non può certo aspettarsi di più. Alessandra Cococcetta

3 3 4 dicembre 2009 n. 125 APPELLO PEZZOPANE A FINI SULLE TASSE MANTENETE GLI IMPEGNI ASSUNTI Perché il Parlamento adotta due pesi e due misure per i terremotati dell Umbria e dell Abruzzo? È la domanda che la presidente della Provincia dell Aquila, Stefania Pezzopane, rivolge al presidente della Camera Gianfranco Fini, tornando sulla questione della restituzione delle tasse. Quello che chiediamo è di essere trattati come tutti gli altri. In Umbria, ad esempio si è tornati a pagare le tasse dopo un anno e mezzo. La restituzione dei tributi non versati è avvenuta dopo 10 anni, in 120 rate, e solo per il 40 per cento. Per noi il pagamento delle tasse ripartirà a dicembre, mentre a giugno si dovranno restituire integralmente quelle non versate nei mesi precedenti, come se l emergenza fosse finita. Davvero un colpo mortale. Come si può pensare di fa ripartire l economia, se gli stipendi saranno più leggeri e a giugno arriverà una seconda stangata. Come si può pensare di chiedere a dipendenti e liberi professionisti, che hanno perso case e lavoro dopo il sisma e vivono con un misero assegno di cassa integrazione di pagare anche i tributi. Come si può pensare di ricostruire il tessuto economico e locale se le imprese locali vengono taglieggiate. È un chiaro invito ad abbandonare il territorio. E anche quelle che pensavano di venire non saranno incentivate a farlo. Addirittura il governo pretende il pagamento dell ICI sulle seconde case, anche se distrutte o danneggiate dal terremoto. È troppo. Faccio appello al suo ruolo istituzionale, Presidente Fini, e alle rassicurazioni che Lei ci ha fornito lo scorso giugno, quando ha ricevuto una nostra delegazione a Montecitorio, in occasione del voto sugli emendamenti al decreto A- bruzzo. Nel corso di quell incontro ci rassicurò: gli impegni presi sarebbero stati rispettati. Invece Parlamento e Governo ci hanno voltato le spalle approvando, a colpi di maggioranza, un decreto monco, che ci trattava come terremotati di serie B. Oggi si persevera su questa linea. Faccio appello a Lei, Presidente Fini, affinchè mantenga fede oggi agli impegni assunti con noi a giugno, ma in quell occasione disattesi. Garantire nel dibattito parlamentare una discussione trasparente sugli emendamenti in finanziaria e aperta alle richiesta del territorio. Prima che si consumi un altro strappo, incontri subito alla Camera una delegazione istituzionale per ascoltare le sacrosante ragioni dei nostri cittadini CHIODI PROPONE AL GOVERNO IL POSTICIPO DEL PAGAMENTO DELLE TASSE Stefania Pezzopane Girandola di incontri con i rappresentanti del governo per il presidente della Regione Abruzzo Gianni Chiodi a Roma per la consueta riunione dei governatori. Sul tappeto: il posticipo del pagamento delle tasse per la popolazione aquilana compresa nell'area del 'cratere' colpita dal drammatico terremoto dello scorso 6 aprile. Il pressing che sta attuando il governatore abruzzese sui rappresentanti dell'esecutivo mira a ottenere una sospensione del provvedimento contenuto in un emendamento alla finanziaria e quindi una ulteriore proroga del pagamento delle tasse. SENZA PROPROGA LE IMPRESE VERSERANNO I DIRITTI CAMERALI Sono le imprese ricadenti nel cratere che per effetto dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei ministri n.3763 del 6 maggio 2009, hanno ottenuto la sospensione fino al 31 dicembre 2009 del versamento delle somme relative al diritto annuale camerale. In assenza di un nuovo provvedimento di proroga, tutte le aziende iscritte al registro delle imprese della Camera di commercio dell'aquila saranno chiamate a versare le somme dovute. In una lettera inviata al Presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi, al ministro dell'economia e delle finanze, dello Sviluppo economico e al Capo dipartimento della Protezione civile, Guido Bertolaso, il presidente e la giunta della Camera di commercio chiedono l'affrancamento di tutte le imprese del cratere dalla tassa per il diritto annuale 2009 e, contemporaneamente, la copertura da parte dello Stato della somma non percepita dall'ente, che ammonta a 2milioni 14mila euro.

4 4 4 dicembre 2009 n. 125 La Protezione civile nazionale ha acquistato e messo a disposizione del Comune dell Aquila sei mezzi per incrementare il parco dei veicoli che sarà utilizzato per il Piano neve. Lo ha reso noto l assessore alle Opere pubbliche, Ermanno Lisi. Per tale operazione, il dipartimento di Stato ha affrontato una spesa di circa 590mila euro. I mezzi a disposizione si aggiungeranno ai quattro Iveco 55 a trazione integrale, allestiti con lama e spargisale, acquistati direttamente dal PIANO NEVE, DALLA PROTEZIONE CIVILE 6 MEZZI PER L EMERGENZA Comune con propri fondi, per un importo di 421mila euro, e ai tre sopravvissuti al sisma del 6 aprile. Gli unici ha spiegato Lisi che non sono stati gravemente danneggiati d a l c r o l l o p a r z i a l e dell autoparco comunale. Ora, con 13 mezzi a disposizione, siamo nelle condizioni di poter offrire, in caso di nevicate e gelate, un servizio più adeguato, soprattutto per gli ospedali, per le scuole, per gli edifici pubblici più importanti, per i complessi delle case antisismiche e per la viabilità, sia in città che nelle frazioni. Lisi ha ringraziato la Protezione civile per lo sforzo sostenuto a beneficio del Comune dell Aquila in particolare ha concluso - oltre al commissario Guido Bertolasto, il ringraziamento va al vice commissario Bernardo De Bernardinis e al dirigente Angelo Borrelli, per la sensibilità e l altro profilo istituzionale dimostrato. INAUGURATE 7 FARMACIE ALL'AQUILA Ermanno Lisi Si e' svolta oggi l'inaugurazione delle sette strutture temporanee (shelter), messe a disposizione dalla Regione Piemonte, che ospiteranno le farmacie dell'aquila rese inagibili dal sisma del 6 aprile. Alla cerimonia hanno presenziato, oltre al vicesindaco dell'aquila Roberto Riga e al vicepresidente della Provincia Oreste Cambise, il sottosegretario agli Interni Michelino Davico, Mino Taricco, Assessore della Regione Piemonte con delega all'agricoltura, i consiglieri Regionali del Piemonte Alberto Cirio ed Elio Rostagno, la Presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia, Roberto Gagna e Franco Sampo', rispettivamente Presidente e vicepresidente del Coordinamento Provinciale Volontari Protezione Civile Cuneo. La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani era rappresentata da una delegazione composta dal Presidente Andrea Mandelli, dal Segretario Maurizio Pace, dal membro del Comitato Centrale Ernesto Cornaglia e dal Direttore Generale Antonio Mastroianni. La delegazione federale ha visitato la cosiddetta zona rossa del capoluogo abruzzese e la localita' di Onna, dove ha potuto constatare direttamente la profondita' della ferita inferta alla citta' e ai paesi confinanti. Nel corso della cerimonia, che e' consistita nella consegna della struttura nella quale operera' la farmacia degli eredi di Anna Maria Carli, la farmacista scomparsa nel crollo della sua abitazione, e' stato consegnato un riconoscimento ufficiale al collega Luca Calcagnile, del direttivo della Protezione Civile di Cuneo, che ha diretto la farmacia retta dai volontari nel campo di Tempera, e a Ernesto Cornaglia, che ha coordinato per la Federazione l'attivita' dei farmacisti volontari. "Riaprire le farmacie significa fare un altro passo significativo verso il ritorno alla normalita'" ha detto il Presidente Mandelli nel suo intervento. "E' un obiettivo al quale la Federazione si e' dedicata fin dall'inizio, attraverso l'opera dei volontari, collaborando con le istituzioni per i provvedimenti di legge necessari al ripristino del servizio farmaceutico e, infine, supportando la Regione Piemonte nella consegna di queste strutture. E' con orgoglio che ringrazio qui tutti i colleghi che si sono adoperati nell'opera di soccorso e supporto della popolazione aquilana, anche per merito all'abnegazione della Presidente dell'ordine dei Farmacisti dell'aquila Angela Pellacchi". L'opera dei volontari, ha concluso Mandelli, "e' un patrimonio della professione che intendiamo valorizzare, attraverso l'associazione dei Farmacisti Volontari per la Protezione Civile che la Federazione ha recentemente costituito, allo scopo di rendere sempre piu' efficace e tempestivo l'apporto della professione". FREZZA, RITARDI NELLA CASSA INTEGRAZIONE Centinaia di lavoratori e lavoratrici sono finiti in cassa integrazione dopo il terremoto dello scorso 6 aprile. Il ricorso a questa possibilità ha consentito a molte aziende di far fronte alla terribile situazione occupazionale post-sisma. I pagamenti dovuti sono però gravemente arretrati; in molti casi infatti sono stati corrisposte solo le mensilità di aprile e maggio, con gravi ripercussioni per gli stessi lavoratori e delle loro famiglie. E' necessario ed urgente che l'inps proceda ad una rapida erogazione degli arretrati perchè molte famiglie aquilane e di tutto il nostro comprensorio, già gravate dal problema della perdita della casa, sono sempre più in difficoltà. Stefano Frezza - Portavoce regionale Sinistra Critica

5 5 4 dicembre 2009 n. 125 Sabato 5 dicembre riprenderanno regolarmente le corse dell impianto della funivia del Gran Sasso. Lo rende noto il Centro turistico Gran Sasso, per voce del presidente Vittorio Miconi. Come avevamo promesso ha dichiarato il presidente Miconi la funivia riprenderà a funzionare. Ora aspettiamo solo la neve per riavviare la stagione. Abbiamo avuto ha proseguito Vittorio Miconi una risposta straordinaria, da parte degli aquilani e non solo, alla campagna abbonamenti, con un vero e proprio record di vendite. CENTRO TURISTICO GRAN SASSO SABATO RIPARTONO LE CORSE DELLA FUNIVIA Un successo per cui dobbiamo ringraziare l impegno del sindaco dell Aquila Massimo Cialente e del capo dipartimento di Protezione civile Guido Bertolaso, che ha destinato un importante contributo al progetto per la revisione straordinaria della funivia, consentendo alla stagione sciistica di poter ripartire. Colgo l occasione per ringraziare ha concluso il presidente del Ctgs tutto il personale, dalla dirigenza, agli operai, agli amministrativi, che in questi mesi ha lavorato senza sosta, con entusiasmo e determinazione, per il futuro della nostra montagna e del suo indotto. Il sindaco Massimo Cialente ringrazierà personalmente i dipendenti del Ctgs in un incontro che si terrà domenica 6 dicembre, alle ore 11, alla base della funivia. MANTINI, GARANTIRE IL VOTO ANCHE AGLI SFOLLATI SULLA COSTA Nella seduta del 27 ottobre alla Camera il governo, con molta sensibilità, ha accolto il mio ordine del giorno per garantire a tutti i cittadini, anche agli sfollati sulla costa, eque condizioni di accesso al voto nelle imminenti elezioni provinciali del marzo Nelle elezioni europee del giugno 2009 la percentuale di votanti tra i cittadini dell Aquila fu particolarmente bassa, pari a meno della metà di quella ordinaria. Se questo dato fosse confermato si avrebbe l assurda condizione che il governo della Provincia di verrebbe sostanzialmente eletto dai cittadini non colpiti dal terremoto. È un tema delicato e siamo certi che il Ministero dell Interno ed il Prefetto dell Aquila, assai attento ai compiti istituzionali, sapranno avviare una riflessione adeguata sulle migliori modalità organizzative. On. Pierluigi Mantini RACCOLTA DIFFERENZIATA ANCHE NEI QUARTIERI CASE Anche nelle zone dell'aquila in cui insistono le nuove abitazioni antisismiche del progetto "Case" della Protezione civile, l'asm e' partita con la raccolta differenziata porta a porta. Lo ha annunciato oggi nel corso di una conferenza stampa il presidente dell'asm, Manuela Villacroce e l'assessore comunale all'ambiente, Alfredo Moroni. "Stiamo ripartendo - ha detto Villacroce - con il porta a porta un po' ovunque sul progetto della raccolta differenziata del vetro, della plastica, della carta e dell'umido, servizio interrotto a causa del sisma. Attualmente sono circa un centinaio le famiglie che trovano alloggio nelle nuove abitazioni antisismiche - ha proseguito il presidente dell'asm - alle quali abbiamo consegnato i secchielli per la raccolta differenziata, altre 648 sono invece le famiglie che nel frattempo sono state sensibilizzate sull'argomento attraverso una prima campagna pubblicitaria". Moroni ha annunciato la disposizione di cinque punti di conferimento dei rifiuti, gestiti dall'asm, utilizzabili dai privati cittadini per il conferimento di piccole quantita' di inerti e altro materiale residuo proveniente da interventi di ristrutturazione e consolidamento strutturale, insieme a elettrodomestici, mobili e utnsili di ogni tipo. Le cinque aree sono state individuate nel nucleo industriale di Pile, in via Dante Alighieri, via Amiternum e nel Nucleo industriale di Bazzano e nel quartiere di San Francesco. La Villacroce ha annunciato la possibilita' da parte delle ditte di traslochi, previa convenzione con la stessa Asm, di poter depositare gratuitamente il materile in loro possesso, nelle aree di conferimento. Moroni ha infine annunciato l'intenzione da parte del Comune di riorganizzare tutto il servizio sulla raccolta dei rifiuti.

6 6 4 dicembre 2009 n. 125 Respinge l istanza di sospensione relativa a tutti gli atti di gara della procedura ad evid e n z a p u b bl i c a p e r l affidamento della gestione provvisoria dell aeroporto dei p a r c h i d e l l a C i t t a dell Aquila, una ordinanza del Tar depositata questa mattina. A ricorrere al tribunale amministrativo, era stata la societa ELISEM, con sede legale a Roma, che aveva impugnato sia il bando che i verbali di gara per la gestione provvisoria dell aeroporto, stabilita dal Comune dell Aquila. Con questa ordinanza del Tar, pertanto, non ci sono piu ostacoli di ordine giuri- AEROPORTO DEI PARCHI VIA LIBERA DEL TAR ALLA GESTIONE PROVVISORIA d i c o a m m i n i s t r a t i v o all adozione dell atto dirigenziale di aggiudicazione,. La gara per la gestione provvisoria dell aeroporto, era stata vinta dall Airvalle Holding srl, che gestisce anche l aeroporto di Aosta. Con questa ordinanza del tar - ha commentato il consigliere comunale Giampaolo VIGILI DEL FUOCO CERIMONIA SOBRIA OGGI PER S. BARBARA Cerimonia sobria organizzata all Aquila dai Vigili del Fuoco in onore della loro Patrona Santa Barbara. Il 4 dicembre è una data particolarmente sentita dagli appartenenti al Corpo nazionale, che assume su questa terra, quest anno, significati speciali. Qui, più che in ogni altra parte, la ricorrenza sarà vissuta infatti come un momento di riflessione ad otto mesi di distanza dal fatidico 6 a- prile. Un giorno di festa, in cui i Vigili del Fuoco provenienti da tutta Italia non sospenderanno comunque la propria opera di soccorso e di assistenza. Per suggellare il rapporto di solidarietà instaurato, i Vigili del Fuoco incontreranno la popolazione aquilana alle ore 11 di oggi nella piazza del Duomo, uno dei luoghi simbolo del terremoto, dove si schiereranno con tutte le proprie specializzazioni e dove, Arduini - si chiarisce anche un altro capitolo relativo all aeroporto dei parchi e cioe quello di chi vuole assolutamente che il nostro aeroporto non diventi commerciale ma resti un piccola a- viostruttura a servizio di quei pochi che intendono avvalersene. L amministrazione comunale, al contario, ritiene che l aeroporto dell Aquila, cosi come auspicato recentemente anche dal Governo centrale, possa divenire presto uno scalo commerciale per le zone interne dell A- bruzzo. dopo un breve saggio professionale, renderanno omaggio alla città donando una scultura in pietra fatta appositamente realizzare all artista aquilano Walter Di Carlo. A precedere questo incontro, la cerimonia che si terrà come di consueto sul piazzale interno della sede del Comando provinciale di via Pescara 87, a partire dalle 9.30, alla presenza di tutte le Autorità locali. Dopo un momento di raccoglimento in ricordo della vittime del terremoto, l Arcivescovo dell Aquila mons. Molinari celebrerà la funzione religiosa. A seguire gli interventi del Comandante provinciale Roberto Lupica e del Direttore regionale dei Vigili del Fuoco Giuseppe Romano, quindi la consegna delle onorificenz e a l p e r s on a l e e l appuntamento delle ore nella piazza del Duomo. INAUGURAZIONE DELLA LIBRERIA COLACCHI La storica Libreria Colacchi - fondata nel 1938 che ha già riaperto presso il Centro Commerciale Amiternum, invita tutti i suoi affezionati clienti il prossimo sabato, 5 dicembre, all inaugurazione ufficiale che si terrà dalle ore 16,00. La libreria Colacchi, un istituzione della nostra città, mette a disposizione tutta la sua esperienza e la possibilità di trovare libri di arte,architettura,cinema,teatro,musica,libri per ragazzi,libri universitari,scolastici, narrativa, saggistiche e un vasto assortimento di libri riguardante l'abruzzo e in particolare, prima e dopo il terribile sisma. La Libreria Colacchi svolge da molti anni anche attività editoriale nel settore inerente la regione Abruzzo pubblicando anche i testi della deputazione Abruzzese di Storia Patria. Ufficialmente da sabato prossimo riparte dunque anche una delle tradizionali attività che hanno caratterizzato gli ultimi 70 anni della storia della nostra città: i fratelli Sandro e Roberto intendono così dare il loro confortante contributo per la ripresa dell Aquila e sostenere gli aquilani nel loro difficile cammino per ritrovare la normalità.

7 7 4 dicembre 2009 n. 125 CASTIGLIONE, L'AQUILA MODELLO DI SVILUPPO ECONOMICO "La Regione Abruzzo non ha risorse endogene. Siamo una Regione commissariata nella sanità e la più tassata d'italia. Ma stiamo facendo di tutto per sostenere la ripresa economica dell'aquila e dell'abruzzo". Ha esordito così il vice presidente ed assessore allo Sviluppo economico della Regione, Alfredo Castiglione, intervendo alla tavola rotonda sulla rinascita post sisma organizzata in seno alla terza Convention delle imprese di Confindustria. Soffermandosi sulle misure adottate dalla Regione in favore dei Alfredo Castiglione comuni del cratere, Castiglione ha ricordato di "aver provveduto alla rimodulazione dei fondi Por Fesr per 83 milioni di euro e di aver avviato due bandi per 46 milioni di euro. Bandi che prevedono il ristoro dei danni subiti da imprese e professionisti a causa del terremoto di aprile (35 milioni) e attrazione di nuove a- ziende (11 milioni)". "In primavera - ha spiegato ancora Castiglione - arriveranno i Fas. Confidiamo di utilizzare poi il Master Plan, per il quale abbiamo già fatto una programmazione. E infine ci sarà la zona franca urbana per L'Aquila, dopo Pescara". "Auspico - ha concluso il vice Presidente - che si faccia il possibile per passare da una fase dell'emergenza ad una della ricostruzione che comprenda la ripresa economica, sociale e produttiva. Bisogna infatti investire non solo in macchinari, ma anche in talenti, conoscenza, giovani. Pensiamo a spin off universitari e start up con imprese. L'Aquila deve diventare modello di sviluppo da esportare". Prima della relazione di Castiglione è stato letto un breve messaggio di saluto del presidente della Regione, Gianni Chiodi, che non ha potuto essere presente perchè impegnato a Roma. PROSPETTIVE DELL ECONOMIA ABRUZZESE DOPO IL TERREMOTO DELL AQUILA Prospettive di ripresa e potenzialità dell economia abruzzese dopo il terremoto dell Aquila. E questo il tema centrale del convegno Prospettive dell economia abruzzese dopo il terremoto dell Aquila che si terrà venerdì 11 dicembre a partire dalle 15:00 nella Tensostruttura Farmindustria dell Università dell Aquila, Via Vetoio 1 (polo di Coppito), organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provi n ci a d el l Aq uila e dall Università dell Aquila. Il convegno intende portare un contributo fattivo al dibattito sul futuro dell economia regionale, integrando alcune analisi condotte da economisti attivi nel territorio abruzzese con le opinioni di qualificati ospiti esterni e con gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni locali. Il dibattito inizierà con la pres en t a z i on e d e l l i br o Integrazione internazionale, sistema finanziario e sviluppo dell economia abruzzese, curato da Lelio Iapadre (Università dell Aquila) e pubblicato dalla Società editrice Il Mulino con il contributo finanziario della Fondazione Carispaq. Il libro analizza i principali fattori strutturali da cui dipendono le prospettive di ripresa dell economia abruzzese. Seguiranno gli interventi di Valter Di Giacinto (Banca d Italia) sulla situazione dell economia aquilana alla vigilia del terremoto e di Matilde Fiocco (CRESA) sulla congiuntura abruzzese più recente. L ultimo, ma non per importanza, tema del convegno è quello relativo a: Come rilanciare l economia abruzzese dopo il terremoto che sarà affrontato da due economisti di fama internazionale, Marcello De Cecco (Scuola Normale Superiore di Pisa) e Giovanni Sabatini ( Direttore Generale ABI) e a cui è stato affidato il compito di riflettere sulle condizioni attuali del sistema economico per rilanciare lo sviluppo locale futuro. A tirare le fila del dibattito sono previsti gli interventi di Massimo Cialente (Sindaco dell Aquila), Stefania Pezzopane (Presidente della Provincia dell Aquila) e Nazario Pagano (Presidente del Consiglio Regionale d Abruzzo). UDU: 3200 STUDENTI CHIEDONO TRASPORTI PUBBLICI GRATUITI E POTENZIATI L'Udu ha lanciato nei giorni scorsi una petizione, sottoscritta da ben 3200 studenti iscritti all'ateneo aquilano, in cui si richiede che le tessere del trasporto gratuito, distribuite nei giorni scorsi dall'università, siano utilizzabili su tutte le linee di trasporto pubblico, su gomma e su rotaia da e per L'Aquila. Allo stato attuale infatti sono state identificate, da Regione e Università, alcune località da cui far partire corse dedicate in determinati orari, lasciando totalmente scoperte alcune tratte, come ad esempio la tratta L'Aquila-Roma ed escludendo totalmente il trasporto ferroviario da questo tipo di agevolazioni. L'Udu richiede con forza che la tessera per il trasporto gratuito possa valere per tutti i vettori pubblici, in modo da garantire il medesimo trattamento a tutti gli studenti, assicurando collegamenti efficienti e gratuiti, sia su gomma che su rotaia. Inoltre, si richiede che si investa fortemente sul sistema di trasporto pubblico, implementando nuove linee e nuove corse, in modo da rafforzare i collegamenti non solo per gli studenti, ma anche per tutti coloro che giornalmente si recano nel capoluogo. L'Unione degli Universitari chiede a tutti gli enti coinvolti, Regione Abruzzo in primis, di rivedere il progetto sul trasporto gratuito, per garantire uniformità di trattamento a tutti gli studenti pendolari. Luca Santilli

8 8 4 dicembre 2009 n. 125

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO

ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO ANNUNCI SEGRETERIA NUOTO Le comunicazioni che seguono sono suggerimenti che serviranno ad una buona gestione della Manifestazione e ad ottenere una uniformità interpretativa in tutte le gare. Sono suggerimenti

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012

DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 DELIBERAZIONE N IX / 3153 Seduta del 20/03/2012 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente VALENTINA APREA DANIELE BELOTTI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI RAFFAELE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL.

VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. ISTITUTO COMPRENSIVO DI CESIOMAGGIORE sc. dell Infanzia di Pez, sc. primarie di Cesio, Soranzen, San Gregorio nelle Alpi, sc. sec. di I gr. di Cesiomaggiore VIA GREI, 7-32030 CESIOMAGGIORE (BL) TEL. e

Dettagli

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione

Ogni volta che un evento naturale come un terremoto, un eruzione Ci si può difendere dai terremoti? Sebbene si sappia da molto tempo che l Italia è un paese sismico la storia della classificazione sismica e quindi anche della normativa che avrebbe potuto ridurre i danni

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre

Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila il 26 settembre giovedì, luglio 10th, 2014 10:06 AM Contatti Meteo Attualita Esteri Politica Economia e Finanza Cultura e Spettacolo Scienza e medicina PANDORA laboratori di visioni Notte Europea dei Ricercatori a L Aquila

Dettagli

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive

Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Dipartimento della Pubblica Sicurezza Stagione sportiva 2011/2012 Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive Determinazione n. 26/2012 del 30 maggio 2012 L Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3

REGOLAMENTO. Articolo 1 Natura e Sede 3. Articolo 2 Durata. 3. Articolo 3 - Contrassegno 3. Articolo 4 Oggetto e finalità 3 non statuto REGOLAMENTO pagina 2 di 5 Articolo 1 Natura e Sede 3 Articolo 2 Durata. 3 Articolo 3 - Contrassegno 3 Articolo 4 Oggetto e finalità 3 Articolo 5 Adesione al MoVimento 4 Articolo 6 Finanziamento

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE)

VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) Normativa VADEMECUM SUL PART-TIME (RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE) a cura di Libero Tassella da Scuola&Scuola, 8/9/2003 Riferimenti normativi: artt. 7,8 legge 29.12.1988, N. 554; artt. 7,8 Dpcm 17.3.1989,

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti

STATUTO del CNCP. Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti STATUTO del CNCP Associazione CNCP: Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti ARTICOLO 1 DENOMINAZIONE E costituita ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile un Associazione di rappresentanza,

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC.

REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Pagina 1 di 5 REPUBBLICA ITALIANA N.4259/06 REG.DEC. IN NOME DEL POPOLO ITALIANO N. 10235 REG.RIC. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione Quinta ANNO 2004 ha pronunciato la seguente DECISIONE

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015

Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n.20 dell 8 Maggio 2015 Approvazione delle

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli