UTC Fire & Security Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UTC Fire & Security Italia"

Transcript

1 UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento

2 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced. Il corso Vi permetterà di avere informazioni relative a: Informazioni generiche delle centrali:modelli,configurazioni, apparati disponibili,cablaggi ingressi e sirene,ecc. Programmazione delle funzioni principali della centrale Utilizzo del software di programmazione ATS8500 Per ulteriori informazioni fare sempre riferimento ai manuali del prodotto. 2

3 Argomenti del corso INTRODUZIONE Informazioni generali sulla linea di prodotti Advanced Collegare la centrale e i suoi accessori PROGRAMMAZIONE DELLA CENTRALE Configurare un sistema INDICE DEGLI ARGOMENTI 3

4 INTRODUZIONE Le centrali Advisor Advanced I componenti della linea Advisor Advanced Il Bus RS485 Connessioni, Sirene, Ingressi zona Documentazione 4

5 Linea prodotti (1) Centrali ATS1000A Versioni: ATS1000A ATS1000AIP(connessione IP a bordo) 8 ingressi, espandibile fino a 32 Cablato e Wireless (ibrido) 4 aree Espansione ingressi con espansione (ATS608) Espansione uscite con espansione (ATS626) 1A alimentazione 250 eventi in memoria 50 utenti 5

6 Linea prodotti (2) Centrali ATS2000A Versioni: ATS2000A ATS2000AIP (connessione IP a bordo) 8 ingressi, espandibile fino a 64 Cablato e Wireless (ibrido) 8 aree Espansione ingressi con espansione (ATS608) Espansione uscite con espansione (ATS626) 2A alimentazione 250 eventi in memoria 50 utenti 6

7 Linea prodotti Kits prodotti Kits Advisor Advanced Facili da ordinare Combina i prodotti di base in un unica confezione 7

8 Linea prodotti Accessori (1) Tastiere e lettori ATS1135: ATS1110A: ATS1115A: ATS1197: ATS1190: ATS1192: Tastiera orizzontale con lettore di prossimità integrato Tastiera verticale Tastiera verticale con lettore di prossimità integrato Tastiera con lettore di prossimità integrato IP65 Lettore di prossimità Lettore di prossimità 8

9 Linea prodotti Accessori (2) Espansioni ingressi e uscite: ATS608:Espansione per 8 ingressi a innesto per centrale ATS628:Espansione per 8 uscite open collector a innesto per centrale ATS1201/ATS1210/ATS1211/ATS1220:Espansioni remote ingressi+uscite ATS1235:Espansioni remote ingressi via radio 868MHz Gen2 ATS7310:Modulo GSM ATS7200N:Modulo sintesi Vocale ATS1810:Modulo 4 relè per espansioni remote 9

10 Bus dati Fino a 7 Data Gathering Panels (DGPs) che forniscono sino a 16/32 ingressi/uscite (in funzione del tipo di DGP). Fino a 8 Remote Arming Stations (RASs) : possono essere tastiere e/o lettori. Lunghezza Bus dati fino a 1.5Km RS485 data bus Massimo n.7 DGP Massimo n.8 RAS 10

11 Specifiche Bus dati Cavo con o senza schermo twistato a coppie (WCAT52/54) Massima distanza 1.5 km Usare 1 solo riferimento a terra (anche cavo di schermo) +12V solo per i dispositivi alimentati dal bus 11

12 Terminazioni Terminazione inizio e fine bus 470 ohm tra D+ and D- (T) I lettori di prossimità non hanno terminazioni a bordo (utilizzare la resistenza fornita tra D+ e D-) Altri dispositivi hanno la terminazione a bordo (dip-switch o ponticelli) Max. 8 RAS Max. 7 DGP Centrale Advisor Advanced Display ATS1115A RAS ATS1210 DGP ATS1235 DGP ATS1220 DGP Display ATS1110A RAS T T 12

13 Connessioni alla centrale Bus 485 Uscite Alimentazione ausiliaria Ingressi zona 13

14 Connessioni telecomunicazioni Connessione IP Espansioni comunicazione (ATS7200N sintesi vocale / ATS7310 GSM) Connessione PSTN 14

15 Connessioni modulo GSM e sintesi vocale La posizione dei moduli nella connessione del bus MI è ininfluente - + Batteria Centrale Collegare l alimentazione del modulo ATS7310 direttamente alla batteria con gli accessori forniti Eseguire tutti i collegamenti con tutti gli apparati disalimentati e l antenna GSM collegata. 15

16 Connessioni USB per la configurazione locale (Cavo tipo A maschio / MiniB 5p maschio) Configurazione remota (IP/GSM/PSTN) 16

17 Moduli Espansione ATS626 Espansione 16 uscite (di base 8 uscite OC, espandibili con n.2 ATS1810 modulo 4 relè) ATS608 Espansione 8 ingressi 17

18 Alimentazione Differenti connessioni AC Dipendono dal modello della centrale ATS1000A ATS2000A 18

19 Sirene e uscite Sirene supervisionate (valore 1K fisso) Disponibile un ingresso separato per la manomissione (segue il valore di EOL degli ingressi, a default 4K7) Connessione +12 VDC e 0 VDC Fusibili (auto-reset) Bassa corrente open collector 50mA (Lampeggiante) Espansione a 16 uscite con uscita addizionale a 1A (ATS626) 19

20 Sirena AS612 1K 4K7 1K 4K7 * Le uscite 11 e 12 vengono prelevate dal modulo a diodo connesso ai punti 1 e 2 della sirena * * AS612 In caso di allarme, con questa configurazione, il lampeggiante resterà attivo sino all acquisizione dell allarme. Invertire lo stato dell uscita S1 e S AS612 In caso di allarme, con questa configurazione, il lampeggiante resterà attivo per tutto il tempo sirena impostato. Invertire lo stato dell uscita S1 6 20

21 Sirena AS508 1K 4K7 1K 4K AS508 In caso di allarme, con questa configurazione, il lampeggiante resterà attivo sino all acquisizione dell allarme! Invertire lo stato dell uscita S1 e S3! Tagliare ponticello J5 e J AS508 In caso di allarme, con questa configurazione, il lampeggiante resterà attivo per tutto il tempo sirena impostato! Invertire lo stato dell uscita S1! Tagliare ponticello J5 e J7 6 21

22 Sirena AS270 1K 4K AS

23 Ingressi cablati (1) Allarmi e manomissioni separati o combinati (doppio bilanciamento) Sensore urto disponibile sugli ingressi in centrale 4.7 Kohm valore di fabbrica con possibilità di scelta tra 12 valori EOL Valore resistenza No EOL 4.7 kω +2.2 kω 1.5 kω 2 kω 2.2 kω 3.3 kω 3.74 kω 4.7 kω 5.6 kω 6.8 kω 8.2 kω 10 kω 23

24 Ingressi cablati (2) Singolo bilanciamento Doppio bilanciamento (impostazione di default) Contatti normalmente chiusi Contatti normalmente aperti 24

25 Cablaggio antimascheramento Per tutte le zone è possible impostabile la modalità antimascheramento per la segnalazione con due fili dello stato di: -Allarme -Manomissione -Antimascheramento Schema teorico cablaggio sensore antimascheramento. Valore resistivo per la segnalazione di antimascheramento: 2K35 25 KIT ANTIMASCHERAMENTO: AMGR2-10 Accessorio con componenti precablati per realizzare il cablaggio antimascheramento in modo facile e veloce Esempio cablaggio per DD477AM DD497AM VE735AM

26 Documentazione Per la configurazione e installazione dei singoli apparati fare riferimento ai manuali forniti con i dispositivi stessi. Ulteriore documentazione può essere scaricata dall area riservata del sito 26

27 Programmazione della centrale Navigazione tra i menu e accesso ai menù Inizializzazione della centrale Impostazioni di fabbrica della centrale Autoapprendimento tastiere e concentratori Programmare le Zone Programmare le Aree Programmare le RAS Programmare i DGP radio- Apprendimento sensori e radiocomandi Programmare le Uscite Calendario (programmatore orario) Programmare il Combinatore / SMS (per eventi e controllo remoto) Programmare un nuovo utente Test dell impianto 27

28 Navigazione nei menu (1) La centrale è strutturata su 9 menù di configurazione. La mappa di programmazione è di tipo ad albero, questo permette una facile e veloce programmazione digitando direttamente e in sequenza i numeri dei menù. Durante il corso per le configurazioni saranno sempre utilizzati i numeri dei menù di riferimento. Ad esempio per aggiungere una zona alla centrale la sequenza sarà: *8522 / Enter / Enter / 4/1/ 0/ 1 / n.ingresso/ Enter 4 Zone e telecomandi 4.1 Menu Zona Aggiungi zona In alcuni casi viene suggerito di immettere o scegliere un particolare valore: n.ingresso = immettere il numero della zona che si vuole creare 28

29 Navigazione nei menu (2)

30 Indicazione di stato aree e leds Icone per l indicazione dello stato? = Area non pronta = Disinserito/Pronta per l inserimento = Allarme + = Area selezionata = Area Inserita [ = Area inserita in Parziale 1 ] = Area inserita in Parziale ? Zone attive Sistema inserito parziale 1!! Stato LED Verde 220V Giallo Guasto Blu Accesso accordato Rosso Allarm Sistema pronto per inserimento Sistema in allarme (lampeggio) Sistema inserito parziale 2 Sistema inserito 30 Alcune visualizzazioni sono configurabili

31 Tecnico: Accesso alla configurazione Per accedere al menù di programmazione digitare: * (PIN installatore + MENU) Escl.segnalazione>Sì ( Selezionare Sì se si desidera escludere tutti i report durante la programmazione del sistema. I report includono la segnalazione alla centrale di ricezione nonché la segnalazione di eventi nei registri). Menù principali Installatore: 1>Servizio 2>Dispositivi Bus 3>Gestione Utente 4>Zone&Radiocomandi 5>Aree 6>Uscite & Filtri 7>Calendario 8>Sistema 9>Comunicazione 31

32 Manager: Accesso per la gestione Per accedere al menù di gestione digitare: * (PIN manager + MENU) 0>Tutto (per visualizzare le impostazioni relative a tutte le aree) Menù principali Manager: 1>Esclusione zone 2>Isolata 3>Visualizza registro 4>Stato centrale 5>Modifica PIN 6>SMS & Vocale 7>Utenti 8>Servizio 9>Calendario 32

33 Inizializzazione della Centrale (1) Alla prima accensione della centrale (o alla sua reinstallazione) è richiesta l impostazione di alcuni parametri: 1. Lingua Centrale 2. Impostazioni predefinite 3. Data e ora 4. Installa Installazione 76% L inizializzazione viene usata anche per riportare la centrale alle impostazioni di fabbrica. 33

34 Inizializzazione della Centrale (2) 1>Lingua Centrale : ITALIANO (Enter per modificare/freccia giù per continuare) 2>Impostazioni predefinite: IMQ Italiano (Freccia giù per continuare) * Si raccomanda di tenere questa impostazione 3>Data e ora: Impostazione data e ora (Enter per modificare/freccia giù per continuare) -Fuso orario/data/ora! Impostazioni non fondamentali per l avvio della centrale 4>Installa : >>> Enter/freccia giù per modificare: >OK< / Enter per confermare * Impostazioni differenti modificano in modo sostanziale il funzionamento della centrale allineandola a impostazioni richieste dalle varie norme o enti (EN50131, VDS,NF2P...) in funzione di quanto selezionato. Questo modifica sia i codici Pin che le modalità di accesso alla programmazione. 34

35 Inizializzazione della Centrale (3) Riepilogo dei codici PIN che saranno attivi dopo l installazione - Installatore PIN: 8522 (Enter per continuare) - Manager PIN: 7777 (Enter per continuare) - Installazione... % (La percentuale informa sull avanzamento dell installazione) - Caricamento attendere... Al termine si ha la visualizzazione dei menu installatore: 1>Servizio 2>Dispositivi BUS 35

36 Ripristino Default Centrale Sequenza per riportare la centrale al default di fabbrica se necessario: *8522 / Enter / Enter / 1 / 6 / Freccia giù / Enter ( - Reinstalla attendere... - INFO Installazione necessaria (Premere Enter) Impostare i parametri per l inizializzazione illustrati precedentemente (Inizializzazione della Centrale (2) ) 36

37 Impostazioni di fabbrica della centrale (1) Dopo l inizializzazione la centrale avrà le seguenti impostazioni: Zona 1 Tipo zona - Entrata/Uscita di Area 1 Tempo entrata/uscita 1 e 2 per Zona 1 30 secondi/ 30 secondi Zone 2 8 Tipo zona - Allarme di Area 1 RAS 1 Gestione Area 1 Uscite Combinatore telefonico S1 - Sirena Esterna S2 - Sirena Interna S3 - Lampeggiante S4 Pronto all inserimento Area 1 S5 - Inserito di Area 1 Vocale : da CS1 a CS6 Messaggio 1 assegnato a: Allarme Messaggio 2 assegnato a: Manomissioni Messaggio 3 assegnato a: Mancanza 220V Messaggio 4 assegnato a: Ripristino 220V Messaggio 5 assegnato a: Messaggio 6 assegnato a: Chiamata di test SMS : da CS7 a CS16 Eventi: Allarme,Manomissioni,Mancanza e Ripristino 220V, Chiamata di test Numero di tentativi per ogni CS 3 con riconoscimento (tono 0) 37

38 Impostazioni di fabbrica della centrale (2) Dopo l inizializzazione la centrale avrà le seguenti impostazioni: Codice Manager 7777 Codice Tecnico 8522 Filtri Controlli Filtri preconfigurati per eventi di sistema e area più comuni (guasti, stati area...). Controllo 1 e controllo 2 per SMS Programmatore orario n.3 programmi già predefiniti : 5 / 6 / 7 giorni solo per area 1 Azioni per inserimento/disinerimento già definiti per singole aree e gruppi di aree (1-4,1-8) Liste azioni per aree (1-4 e 1-8) già configurati Eccezioni (festività) già impostate le feste nazionali: 1 Gennaio, 6 Gennaio, 25 Aprile, 1 Maggio, 2 Giugno, 15 Agosto, 1 Novembre, 8 Dicembre,25 Dicembre, 26 Dicembre. Eccezioni per periodo estivo e natalizio preconfigurate (da stabilire solo le date) 38

39 Autoapprendimento Tastiere e Concentratori (1) Nel sistema Advisor Advanced i dispositivi come Tastiere e Concentratori vengono identificati con due acronimi: RAS e DGP RAS (Remote Arming System) Con il termine RAS vengono raggruppati tutti gli organi di comando della centrale come, tastiere e lettori di prossimità,connessi al Bus dati della centrale. RAS Codice ATS1135 Tastiera orizzontale con lettore di prosismità integrato ATS1110A Tastiera verticale ATS1115A Tastiera verticale con lettore di prossimità integrato ATS Tastiera ATS1190 Lettore di prossimità con cover intercambiabili ATS1192 Lettore di prossimità 39

40 Autoapprendimento Tastiere e Concentratori (2) DGP (Data Gatering Panel) Con il termine DGP vengono raggruppati tutti gli apparati che permettono di aumentare il numero delle ingressi/uscite della centrale e che sono connessi al Bus dati della centrale. NOTA: I moduli ATS608 (8 ingressi) e ATS626 (8 uscite di base) non sono da considerarsi DGP ma espansioni della centrale. DGP Codice ATS1201 8/16 ingressi Autoalimentato ATS ingressi ATS ingressi ATS ingressi ATS1235 Radio 868Mhz Gen2 40

41 Indirizzare RAS e DGP (1) DGP (Data Gatering Panel) Ogni dispositivo che viene connesso al bus della centrale deve avere un indirizzo univoco. La configurazione dell indirizzo avviene tramite dip switch o tessere di configurazione (ATS1481) per i lettori di prossimità ATS1190/92. Gli indirizzi fanno riferimento a due tabelle distinte per RAS e DGP. 41

42 Aggiungere RAS e DGP Sequenza per acqusire RAS e DGP dal campo: *8522 / Enter / Enter / 2 / 1 / Attendere il ciclo completo di scansione di RAS e DGP Enter / Freccia giù / Enter Sul display vengono visualizzate le seguenti informazioni: = nessun apparato connesso al bus RS485 R o D = Apparato già configurato (Ras o Dgp) r o d = Apparato rilevato sul bus RS485 ma non ancora acquisito (ras o dgp) x = Interrogato ma non in linea (era connesso al bus e ora non lo è più) I = Interrogato, in linea, ma escluso? = Simbolo utilizzato durante la scansione Il sistema verifica le RAS da 1 a 8 e i DGP da 1 a 7 - I vari simboli riportano lo stato dei dispositivi e il loro l indirizzo in funzione della posizione della lettera (primo a sinistra=indirizzo 1) 42

43 Aggiungere lettore con indirizzo di default 16 (ATS1190 / ATS1192) Sequenza per acqusire lettore con indirizzo di default 16: 1) *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 1 / 0 / 16 / Enter / Enter 2) Info Attendere 3) / 12 / Enter / immettere indirizzo da 1 a 8 / Enter / * / Enter / 0 / Enter / X 4)Avviare l autoapprendimento come illustrato precedentemente.! Il lettore può essere configurato anche con la tessera di configurazione Ras ATS1481 venduta separatamente. 43

44 Programmazione delle zone Numerazione delle zone Tipi di zone Aggiungere una zona al sistema Modificare il testo della zona Modificare il tipo di zona Impostare la zona parziale Assegnare la zona all area 44

45 Numerazione delle zone La tabella seguente illustra la dipendenza tra l ingresso fisico e il numero della zona. Posizione Numero ingresso Numero zona con DGP configurato a 16 ingressi Numero ingresso Numero zona con DGP configrato a 32 ingressi Numero ingresso Numero zona Centrale Modulo di espasione ingressi (ATS608) DGP DGP DGP DGP DGP DGP DGP Il Numero ingresso rappresenta l ingresso fisico. Quando si aggiungono zone ai dispositivi deve essere selezionato il Numero ingresso disponibile per quel dispositivo, perciò numerazioni da 1 a 32. Se il DGP è configurato per gestire 32 ingressi (a secondo del modello) la numerazione degli ingressi dal 17 al 32 partirà dalla zona 257, in funzione dell indirizzo del DGP. 45

46 Tipi di zone Nella seguente tabella vengono riportati i 18 tipi di zona disponibili. Per alcune zone è disponibile l opzione Antimascheramento. Quando questa opzione è impostata su Sì, la finestra di allarme più bassa,nominalmente la metà dell'eol,viene monitorata per una condizione di mascheramento del rilevatore. 46

47 Aggiungere una zona In centrale : (le zone sono già configurate) *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / 0 / 1 / n.ingresso / Enter Su espansione ATS608 : *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / 0 / 2 / n.ingresso / Enter Su DGP: *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / 0 / 3 / n.dgp / n.ingresso / Enter Nel menù di configurazione della zona è possibile copiare o duplicare le impostazioni su più zone,comando Copia > Copia parametro da oppure Assegna blocco. 47

48 Modificare il testo della zona LIBRERIA La centrale Advisor Advanced è dotata di una libreria delle parole programmabile che consente l'immissione di testo personalizzato. Per abilitare o disabilitare la libreria delle parole utilizzare il tasto?. Sul display i simboli > < verranno sostituiti da [ ]. In modalità libreria, viene suggerita una parola della libreria quando di digita una lettera. Utilizzare i tasti freccia SU e GIÙ per visualizzare e selezionare una parola (se è presente più di una parola). Utilizzare il tasto ENTER per immettere la parola suggerita. Se la parola digitata non corrisponde ad alcuna parola nella libreria, il sistema chiede se la si vuole salvare, confermare con Enter. 200 parole disponibili, di cui 80 predefinite Numero parole disponibili 48

49 Modificare il tipo di zona *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / n.ingresso / 2 / Enter / selez.tipo zona / Enter Nell impostazione di fabbrica le zone non sono abilitate all inserimento parziale Tipi di zone disponibili 49

50 Impostare la zona in parziale 1 e 2 *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / n.ingresso / 6 / 2 / impostare SI / Enter La zona sarà esclusa quando l area è inserita in Parziale 1 *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / n.ingresso / 6 / 3 / impostare SI / Enter La zona sarà esclusa quando l area è inserita in Parziale 2 50

51 Assegnare una zona ad un area *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 /n ingresso / 5 / Enter Selezionare con le frecce Su/Giù le aree desiderate e confermare con Enter! Quando una zona è assegnata a più aree, tutte le aree devono essere inserite per generare l allarme. 51

52 Programmazione delle Aree *8522 / Enter / Enter / 5 / n.area / selezionare opz. Opzioni: 1 > Nome Area 2 > Tempi Uscita 1&2 (impostare tempo Uscita 2 a 0 se non utilizzato! ) 3 > Tempi Ingresso 1&2 5 > Ora preallarme (ritardo invio allarmi alla CS) 6 > Nessun tempo uscita in inserimento parziale 52

53 Programmazione delle RAS Impostare una RAS Eliminare una RAS 53

54 Impostare una RAS Modificare il nome della RAS: *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 1 /n. RAS / 3 / Enter / Impostare nome / Enter Definire le aree visualizzate dalla RAS: *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 1 /n. RAS / 3 / 3 / Impostare aree / Enter Definire le aree gestite dalla RAS: *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 1 /n. RAS / 3 / 4 / Impostare aree / Enter 54

55 Eliminare una RAS Una RAS può essere tolta dal sistema solamente dopo aver rimosso anche le sue uscite preassegnate. Rimozione uscita: *8522 / Enter / Enter / 6 / 2 / n. uscita / 9 / OK / Enter Rimozione RAS: *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 1 / n. RAS / 5 / OK / Enter RAS Numero uscita

56 Programmazione del DGP Radio ATS1235 Configurare sensori Radio su un DGP ATS1235 Configurare radiocomandi su un DGP ATS1235 Eliminare un DGP 56

57 Configurare sensori Radio sul DGP ATS1235(1) Configurazione sensori su DGP Radio ATS1235 Sono disponibili due modalità di apprendimento sensori: -Manuale (preferibile): ogni sensore viene appreso singolarmente e viene chiesto se devono essere programmate 1 o 2 zone*. In questa modalità è possibile anche inserire il codice ID riportato sull apparato invece di eseguire la trasmissione di manomissione per l acquisizione. -Sequenziale: gli apparati vengono appresi in modo sequenziale partendo dal numero di ingresso selezionato. L apparato viene configurato come 1 o 2 zone* in modo automatico; viene considerata anche la seconda zona solo se l ingresso cablato è aperto (contatto finestra) o se il reed è abilitato e chiuso (sensore shock), altrimenti viene appreso solo come singola zona (non è possibile modificarlo successivamente). *La gestione di 1 o 2 zone dipende dal tipo di apparato, disponibile solo per: Contatto finestra (TX x) - Sensore Shock (TX x) 57

58 Configurare sensori Radio sul DGP ATS1235(2) Configurazione sensori su DGP Radio ATS1235 Modalità di apprendimento : Manuale *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / 0 / 3 / n.dgp / Enter / n.ingresso (1 32) / Enter Attivare manomissione sul trasmettitore o inserire ID Selezionare la modalità di funzionamento 1 o 2 Zone / Enter / SI / per apprendere un altro sensore X / per uscire dall apprendimento 58

59 Configurare sensori Radio sul DGP ATS1235(3) Configurazione sensori su DGP Radio ATS1235 Modalità di apprendimento : Sequenziale *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / 0 / 3 / n.dgp / Sequenziale /Enter / n.ingresso (1 32) / Enter Attivare manomissione sul trasmettitore, due bip confermano l acquisizione Attivare la manomissione su tutti i restanti trasmettitori, per terminare X Le zone vengono create in sequenza partendo dal numero ingresso impostato all inizio della sequenza. 59

60 Configurare i radiocomandi sul DGP ATS1235(1) Apprendimento radiocomandi (Fob) su DGP Radio ATS1235 Apprendimento: *8522 / Enter / Enter / 4 / 2 / 0 / n.dgp / Enter / n.fob (1 16) / Enter Avviare la procedura si acquisizione operando sul tasto Lucchetto aperto seguendo la procedura riportata a lato fino a quando viene visualizzato INFO - Fob acquisito. 60

61 Configurare i radiocomandi sul DGP ATS1235 (2) Configurazione radiocomandi (Fob) su DGP Radio ATS1235 Configurazione: Alla richiesta Configura Fob selezionare Si / Enter. Impostazioni: -1 Nome Fob : Modificare il nome del radiocomando -2 Utente Assegnato: Impostare l utente desiderato -3 Pulsanti: Assegnare la funzione e il controllo desiderato ai pulsanti. Le impostazioni di default dopo l acquisizione sono: -Cancelletto Chiuso= Inserito Area1 -Cancelletto Aperto= Disinserito Area1 -Luce= Inserimento parziale Area1 -Asterisco= Attiva controllo azione 99 61

62 Eliminare un DGP (1) Un DGP può essere rimosso dal sistema solamente dopo aver rimosso tutte le zone configurate nel dgp. Rimozione zone: *8522 / Enter / Enter / 4 / 1 / n. zona / 9 / OK / Enter Rimozione DGP: *8522 / Enter / Enter / 2 / 2 / 2 / n. DGP / 6 / OK / Enter 62

63 Programmazione delle uscite Uscite nel sistema Advisor Advanced Configure un uscita Attivare una uscita ad un radiocomando 63

64 Uscite nel sistema Advisor Advanced (1) Il sistema mette a disposizione 200 uscite. Le uscite sono distribuite nel sistema e si possono trovare in Centrale, sui DGP o sulle RAS. A default di fabbrica (IMQ Italiano) sono già configurate alcune uscite per attivazioni di uso comune: Uscita 1 = Sirena Esterna Uscita 2 = Sirena Interna Uscita 3 = Flash Uscita 4 = Pronto per l inserimento Uscita 5 = Inserito di Area 1 Posizione Numero uscita fisico Numero uscita logica Centrale Modulo di espasione uscite (ATS626) DGP DGP DGP DGP DGP DGP DGP RAS RAS RAS RAS RAS RAS RAS RAS

65 Uscite nel sistema Advisor Advanced (2) Per l attivazione delle uscite vengono utilizzati i Filtri Condizionali: Filtri condizionali Il filtro può essere utilizzato per controllare uscite o gruppi di utenti. Comprende fino a quattro ingressi e una uscita logica. Il filtro condizionale è un algoritmo di valutazione e decisionale. Esistono 64 filtri di cui 53 già preprogrammati (a secondo del modello di centrale) per funzoni di uso comune. Per attivare l uscita bisogna assegnare un filtro: 65

66 Uscite nel sistema Advisor Advanced (3) La struttura del Filtro condizionale è la seguente: I quattro ingressi possono essere configurati singolarmente per attivare il filtro quando sono attivi (OR) oppure raggruppati (AND) in modo che devono essere attivati due o più ingressi per attivare un'uscita. Oltre a queste due è disponibile anche la funzione XOR (uno dei due ma non contemporaneamente). 66

67 Uscite nel sistema Advisor Advanced (4) Il filtro è composto da un GRUPPO, un ELEMENTO e un EVENTO. In funzione del Gruppo selezionato vengono resi disponibili gli elementi e gli eventi per quel gruppo. Gruppi Zona Area RAS DGP Centrale Utente Uscita Filtro Gruppo utenti Sistema Centrale di ricezione Attivazione esterna Eccezione Calendario FOB (ATS1235) 67

68 Configurare una uscita (1) La configurazione delle uscite prevede diverse opzioni che permettono di ottenere una grande flessibilità del suo funzionamento. Sono disponibili diverse modalità di attivazione: 1.Segue Stato 2.Segue Tempo 3.Doppio Impulso 4.Memorizzato 5.Commutato Normalmente l uscita a default segue lo stato dell evento. 68

69 Configurare una uscita (2) Aggiungere una uscita: *8522 / Enter / Enter / 6 / 2 / 0 / selezionare dove si trova l uscita / indirizzo apparato / n.uscita / Enter / 4 / n. Filtro condizionale 1>Centrale 2>Espansione Configurare eventualmente gli altri elementi come Nome,Inversione,Modo (*). Quando si crea un'uscita, viene dato un nome predefinito Uscita Xy.z, in cui <X> definisce un tipo di dispositivo, <y> è il numero del dispositivo, <z> è un numero di uscita del dispositivo. Il tipo di dispositivo X può essere uno dei seguenti: P: centrale / O: modulo di espansione di uscita / R: tastiera / E: espansione 3>DGP 4>RAS Modificare uscita già configurata: *8522 / Enter / Enter / 6 / 2 / n. Uscita / 4 / n. Filtro condizionale (*) Il Modo deve essere impostato prima di definire il/i filtro/i condizionale/i. 69

70 Attivare una uscita da un radiocomando (1) Sequenza per assegnare il controllo di una uscita a un radiocomando già acquisito Assegnare il controllo al radiocomando (a default viene assegnato il 99) *8522 / Enter / Enter / 4 / 2 / n. Fob / 3 / n. Pulsante / 1 / 2 / n. Controllo Rinominare un controllo in Controlli (opzionale) *8522 / Enter / Enter / 6 / 3 / n. Controllo / modificare nome Assegnare il Controllo ad un filtro condizionale *8522 / Enter / Enter / 6 / 1 / n. Filtro non utilizzato / 2 / 0 / 1 / Enter / 20 / 2 / n. Controllo / 3 / 7 Assegnare il filtro condizionale all uscita *8522 / Enter / Enter / 6 / 2 / n. Uscita / 4 / n. Filtro / n.b.: Il radiocomando è attivo quando non si è nel menu di programmazione. 70

71 Calendario (1) Il Calendario consente di configurare un'esecuzione automatica di azioni specifiche a una data e ora particolari. E possibile regolare automaticamente le impostazioni della centrale in base al programma. Il sistema permette di configurare 4 calendari. L applicazione tipica è la gestione dell autoinserimento/disinserimento di una o più aree. 71

72 Calendario (2) Nelle impostazioni di fabbrica della centrale sono disponibili 3 programmi preconfigurati per la gestione dell Area 1. Programma 1: Dal Lunedì al Venerdì Programma 2: Dal Lunedì al Sabato Programma 3: Dal Lunedì alla Domenica Programma 4: non configurato Sono già state definite tutte le festività nazionali e dei periodi (estivo e natalizio) Tutti i programmi sono liberamente riconfigarabili. 72

73 Calendario (3) La funzionalità Calendario è basata su azioni. Ogni azione presenta delle impostazioni, le principali sono: Nome dell azione Ora inizio: ora del giorno di attivazione dell azione Attivo: abilitata/disabilitata Funzione: tipo di azione 73

74 Calendario (4) Programmazione e attivazione del calendario n.1: 5 giorni area 1 Impostazione ora di inserimento Area 1: *8522 / Enter / Enter / 7 / 2 / 1 / 2 / impostare orario / Enter / Impostazione ora di disinserimento Area 1: *8522 / Enter / Enter / 7 / 2 / 2 / 2 / impostare orario / Enter / Attivazione del calendario: *8522 / Enter / Enter / 7 / 6 / 1 74

75 Programmazione del combinatore/ SMS per ricezione eventi e controllo remoto Informazioni generali: moduli, impostazioni di fabbrica dei ricevitori Ricevitore Primario e Backup Riconoscimento dei messaggi: con o senza acquisizione Registrazione dei messaggi: modulo sintesi vocale Impostare il numero di telefono: invio come messaggio vocale e/o SMS SMS : Invio SMS per eventi a cellulari, controllo remoto centrale tramite invio di SMS, controllo del credito tramite tastiera della centrale 75

76 Programmazione del combinatore Informazioni generali 16 Centrali di ricezione CS configurabili (telefoni,ricevitori digitali,ecc ) Formati CID, SIA, XSIA, Vocale, Testo SMS, SMS+CID, SMS+SIA, SMS+XSIA, Vocale+SMS Vettori PSTN, GSM, ISDN, IP Riporto eventi selezionabile per ogni centrale di ricezione Modalità di acquisizione messaggio con o senza tono 0, selezionabile per ogni ricevitore Blocco chiamate vocali PIN + OFF e rispondendo Sì alla richiesta di blocco trasmissione, per gli utenti abilitati 76

77 Programmazione del combinatore I Moduli La centrale dispone di un modem a bordo che permette, tramite PSTN di avere: - l invio di segnalazioni in formato digitale - Effettuare sessioni di telegestione Tramite il modulo aggiuntivo ATS7200N è possibile avere l invio di messaggi vocali. Tramite il modulo aggiuntivo ATS7310N è possibile utilizzare il vettore GSM per l invio di segnalazioni, telegestione e controllo tramite SMS. La posizione dei moduli nella connessione del bus MI è ininfluente - + Batteria Centrale Collegare l alimentazione del modulo ATS7310 direttamente alla batteria con gli accessori forniti 77

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale MANUALE UTENTE PowerMaster-10 G2 Sistema di allarme via radio bidirezionale www.visonic.com PowerMaster-10/30 G2 Guida dell'utente 1. Introduzione... 3 Premessa... 3 Panoramica... 3 Caratteristiche del

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

LOCALIZZATORE SU RETE GSM

LOCALIZZATORE SU RETE GSM MANUALE UTENTE FT908M LOCALIZZATORE SU RETE GSM (cod. FT908M) Introduzione La ringraziamo per aver acquistato questo localizzatore miniaturizzato. Il dispositivo consente di localizzare una persona o un

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

BARON Manuale di istruzioni Italian

BARON Manuale di istruzioni Italian BARON Manuale di istruzioni Italian Introduzione: (1). Vista d assieme del telefono 1.1. 1.1 Tasti Tasto Funzione SIM1 /SIM2 Fine / Accensione Tasto OK Tasto di navigazione Tasto opzioni sinistro/destro

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente www.ondacommunication.com CHIAVETTA INTERNET MT503HSA 7.2 MEGA UMTS/EDGE - HSDPA Manuale Utente Rev 1.0 33080, Roveredo in Piano (PN) Pagina 1 di 31 INDICE

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA dal 1985

AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA dal 1985 SECURITY SISTEM SERIE CB 8000 Can-Bus VERSIONI MANUALE Installatore e Utente EASY: EASY PLUS: Centrale di allarme modulare, protezione perimetrica, pulsante Led per pincode, comando indicatori di direzione

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo

Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0. Sottotitolo Guida Titolo firma con certificato remoto DiKe 5.4.0 Sottotitolo Pagina 2 di 14 Un doppio clic sull icona per avviare il programma. DiKe Pagina 3 di 14 Questa è la pagina principale del programma DiKe,

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente

ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA. Manuale Utente ONDA H600 PC Card UMTS/GPRS - HSDPA Manuale Utente 1 INDICE 1. Introduzione PC Card...3 1.1 Introduzione...3 1.2 Avvertenze e note...3 1.3 Utilizzo...4 1.4 Requisiti di sistema...4 1.5 Funzioni...4 1.6

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7 SO-2510 01 Prima di usare il dispositivo Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1 Dichiarazione di conformità FCC in materia di interferenze

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli