Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle. trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle. trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di."

Transcript

1 Prot. 584 Roma, 25 maggio 2006 Posizione di Filcem-Femca-Uilcem rispetto allo stato delle trattative per il rinnovo del Contratto Nazionale unico di Settore Gas/Acqua Dopo i primi incontri fra le OO.SS. e le controparti appare chiara, anche dalla lettura dei testi consegnateci su molti articoli, la volontà delle aziende di avere, in cambio di una ipotetica disponibilità ad accogliere le nostre richieste economiche, ulteriori forme di flessibilità rispetto alle norme di assunzione, nella gestione dell organizzazione del lavoro e degli orari con particolare riferimento alla 66/03. Inoltre rispetto alle materie non ancora armonizzate (reperibilità, turni, trasferte) le controparti manifestano l intento di indebolire le normative contrattuali e posizionare i compensi economici al di sotto di quanto oggi percepito dalla quasi totalità dei lavoratori, senza neanche prevedere adeguati strumenti di salvaguardia rispetto alle condizioni di miglior favore in vigore. Le OO.SS. giudicano quindi inaccettabili i testi consegnateci dalle Delegazioni Datoriali e, coerentemente con quanto affermato nella piattaforma rivendicativa, ribadiscono quanto segue: Relazioni industriali: oltre ad intensificare e arricchire di contenuti gli incontri già previsti a livello nazionale e territoriale dal ccnl vigente, occorre dare alle RSU gli strumenti 1

2 necessari, come la contrattazione, sulle materie di loro pertinenza rendendole così protagoniste principali della rappresentanza degli interessi dei lavoratori nelle aziende Mercato del lavoro Il contratto a tempo indeterminato è il nostro riferimento. La disponibilità ad affrontare, all interno del ccnl di settore, la discussione sulle modalità di applicazione di alcune tipologie di contratti di inserimento al lavoro è vincolata alla convinzione che detti strumenti devono essere gli unici utilizzabili dalle aziende. Inoltre occorre introdurre strumenti che consentano alle Parti di consolidare, mediante la trasformazione in contratti a tempo indeterminato, le posizioni di lavoro interessate all utilizzo di forme atipiche. Nello specifico si ribadisce: Somministrazione e tempo determinato: occorre ridurre le percentuali di utilizzo, togliere la franchigia dei 5 lavoratori per le piccole aziende, prevedere informazione tempestiva alle OO.SS./RSU su numeri e tipologie utilizzate e incontri finalizzati alla stabilizzazione dei rapporti dei lavoratori. Part-time: occorre una percentuale minima di utilizzo rivendicabile dai lavoratori assistiti dalle RSU. Apprendistato: occorre concordare una congrua percentuale di trasformazione obbligatoria al lavoro a tempo indeterminato pena l impossibilità per le aziende di utilizzare nuovamente questa forma di assunzione. Ridurre ad un massimo di 4 anni (due per le categorie alte) il periodo dell apprendistato e prevedere a metà del percorso formativo il riconoscimento della retribuzione prevista a regime. Orario di lavoro-66/03: Oltre a ribadire l esigenza di una armonizzazione, anche per questa materia, dei trattamenti in atto (38 ore per tutti), si rivendica lo strumento della contrattazione 2

3 fra aziende e RSU per tutte le modifiche di orario previste dal ccnl e per il trattamento economico dei settimi e ottavi livelli in alternativa allo straordinario precedentemente percepito. Le OO.SS. non intendono, alla luce della già ampia gamma di flessibilità prevista nel dettato contrattuale vigente, concedere ulteriori deroghe in relazione alla 66/03 se non al di fuori di quanto si può definire, a tutela anche di esigenze dei lavoratori, per il servizio della reperibilità e del lavoro in turno. Appalti: la disciplina sugli appalti deve contenere maggiori e migliori strumenti utili alle Parti per un efficace controllo della quantità e della qualità dell appalto stesso. Inoltre le OO.SS. nel ribadire che le attività del ciclo produttivo sono da mantenersi comunque all interno delle aziende rivendicano l applicazione del CCNL unico di settore Gas/Acqua alle ditte che vengono utilizzate come fattore integrativo rispetto al sistema e la coerenza fra il perimetro delle attività da mantenere all interno e le garanzie, richiesteci dalle aziende, per le stesse attività ai sensi della 146/90 dell 83/00. Clausola sociale: Ribadiamo con forza l esigenza che il nuovo ccnl di settore debba contenere un forte impegno per l introduzione della clausola sociale come garanzia occupazionale, normativa ed economica per tutti i lavoratori in caso di passaggio di concessione da un azienda ad un altra a seguito delle gare previste dal decreto Letta. Sappiamo questa non essere esaustiva della problematica ma rappresenta il primo passo di un percorso da attivare congiuntamente alle Associazioni Datoriali, che conduca alla condivisione della clausola sociale con le autorità istituzionali preposte alla definizione delle gare stesse. 3

4 Classificazioni: vanno inseriti nell articolato contrattuale tutti i profili professionali esistenti nelle attività regolamentate dal ccnl ed eliminare le incoerenze oggi presenti che vedono alcuni profili contemplati in più livelli di inquadramento, dando così alle aziende la possibilità dell utilizzazione arbitraria. Inoltre vanno riposizionati, trovando soluzioni idonee ad un livello superiore, alcuni profili professionali che svolgono mansioni di maggior rilievo. Reperibilità, turni, trasferta: l armonizzazione di queste materie non può essere fatta a discapito delle normative e dei livelli economici oggi applicati ai lavoratori. Le OO.SS. ribadiscono quanto abbiamo condiviso nella piattaforma e cioè che il superamento delle attuali normative può avvenire solo attraverso la definizione di testi che colgono le mutate esigenze dell organizzazione del lavoro mantenendo tutte le migliori garanzie normative e che premino adeguatamente i lavoratori per il disagio sostenuto. Al fine di attenuare le enormi differenze economiche oggi presenti nel settore, ad esempio sulla reperibilità, si può proporre, fermo restando una normativa unica di settore, di arrivare alle unificazione economica in tempi differiti ma certi. Trasferimenti: E imprescindibile costruire una nuova normativa che tuteli meglio i lavoratori rispetto alle aumentate dimensioni delle imprese del settore. Assistenza sanitaria integrativa: La totale chiusura delle Controparti sulle richieste di istituire questo istituto su base volontaria va respinte con decisione rilanciando la necessità di dotare il settore Gas/Acqua di questa tutela come richiesto nella piattaforma rivendicativa. 4

5 Previdenza complementare: pur consapevoli delle difficoltà rappresentate dalla presenza del fondo gas inps che, nonostante l accordo sindacale del 22/06/05, continua ad impedire la realizzazione di una politica previdenziale unica per tutta il settore Gas/Acqua, occorre stabilire modalità e obbiettivi utili per superare la situazione di frammentazione oggi in atto. Per sostenere il difficile percorso negoziale, che si delinea tenuto conto delle distanze ancora presenti con le controparti, le Segreterie Nazionali di Filcem, Femca e Uilcem invitano tutte le strutture territoriali a intensificare la comunicazione nei confronti di tutti i lavoratori e a organizzare al meglio le azioni di lotta intraprese, al fine di giungere nel più breve tempo possibile ad un positivo rinnovo contrattuale. Le Segreterie Nazionali FILCEM-CGIL FEMCA-CISL UILCEM-UIL FILCEM CGIL FEMCA CISL UILCEM UIL tel fax tel /3 fax tel fax

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL INDUSTRIA ALIMENTARE (2012-2015)

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL INDUSTRIA ALIMENTARE (2012-2015) PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL INDUSTRIA ALIMENTARE (2012-2015) PREMESSA Con questa Piattaforma si vuole procedere al rinnovo del CCNL per i lavoratori dell industria alimentare per il periodo ottobre

Dettagli

PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE DEL CALZATURIERO INDUSTRIA

PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE DEL CALZATURIERO INDUSTRIA PROPOSTE PER IL RINNOVO CONTRATTUALE PER GLI ADDETTI DELLE AZIENDE DEL CALZATURIERO INDUSTRIA 1 Premessa Il rinnovo del Contratto Nazionale del Calzaturiero avviene in un momento non facile per l economia

Dettagli

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio

imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus, noleggio PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL del personale dipendente da imprese esercenti, anche se gestite in forma cooperativistica, separatamente o promiscuamente, attività di autorimesse, noleggio autobus,

Dettagli

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA

RINNOVO CCNL GAS-ACQUA RINNOVO CCNL GAS-ACQUA INTRODUZIONE Il prossimo 31 dicembre 2009 scade il contratto di lavoro per gli addetti al settore gasacqua. Gli scenari in cui ci si appresta a rinnovare il contratto vedono, sempre

Dettagli

Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA

Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA Piattaforma Feneal - Filca - Fillea CCNL CEMENTO, CALCE e GESSO INDUSTRIA Vigenza contrattuale 01/01/2016 31/12/2018 Roma 17 giugno 2015 Premessa Il rinnovo del CCNL, si colloca all interno di un quadro

Dettagli

Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA

Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA Libero / Falcri Fiba Cisl Fisac Cgil Uilca Piattaforma per il rinnovo del CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Cassa di Risparmio di Venezia SpA PREMESSA La struttura del Gruppo è costituita da una Capogruppo,

Dettagli

PIATTAFORMA DEL RINNOVO INTEGRATIVO PROVINCIALE DI BENEVENTO 2011 2013 PREMESSA

PIATTAFORMA DEL RINNOVO INTEGRATIVO PROVINCIALE DI BENEVENTO 2011 2013 PREMESSA PIATTAFORMA DEL RINNOVO INTEGRATIVO PROVINCIALE DI BENEVENTO 2011 2013 PREMESSA La situazione attuale del settore delle costruzioni, nella provincia di Benevento, impone di rendere più strutturali le relazioni

Dettagli

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL GAS-ACQUA 2016-2018

IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL GAS-ACQUA 2016-2018 IPOTESI DI PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL GAS-ACQUA 2016-2018 FILCTEM CGIL FEMCA CISL UILTEC UIL CON IL PRESENTE DOCUMENTO DANNO AVVIO UNITARIAMENTE ALLA FASE DI RINNOVO DEL CCNL GAS-ACQUA RELATIVO

Dettagli

Telecomunicazioni. Rinnovo Contrattuale Settore Telecomunicazioni Piattaforma rivendicativa UGL Telecomunicazioni

Telecomunicazioni. Rinnovo Contrattuale Settore Telecomunicazioni Piattaforma rivendicativa UGL Telecomunicazioni Telecomunicazioni segreteria@ugltelecomunicazioni.it www.ugltelecomunicazioni Rinnovo Contrattuale Settore Telecomunicazioni Piattaforma rivendicativa UGL Telecomunicazioni Premessa Lo scenario generale,

Dettagli

C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore

C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore C.C.N.L. delle Case da Gioco Considerazioni sullo stato del settore Il gioco pubblico (fonte AGIPRONEWS), registra l ennesimo record di incassi attestandosi per il 2010 ad una chiusura di 61 miliardi di

Dettagli

CONTRATTO REGIONALE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 2007/2010

CONTRATTO REGIONALE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 2007/2010 CONTRATTO REGIONALE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA 2007/2010 Siglato il 17 aprile 2009 1 PREMESSA Il livello della contrattazione regionale previsto dall articolo 1 del CCNL della

Dettagli

PIATTAFORMA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO UPS

PIATTAFORMA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO UPS PIATTAFORMA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO UPS PREMESSA L accordo siglato il 23 luglio 93 da OO.SS., Governo e Confindustria, valorizza le ragioni del lavoro nei suoi molteplici aspetti occupazionali,

Dettagli

BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale

BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale BOZZA PIATTAFORMA CCNL AGIDAE settore socio-sanitario-assistenziale Premessa L apertura del confronto per il rinnovo dei Contratti del Comparto Socio Sanitario - Assistenziale - educativo per gli anni

Dettagli

INDICE. Introduzione 9. Capitolo primo Il quadro legislativo di riferimento

INDICE. Introduzione 9. Capitolo primo Il quadro legislativo di riferimento INDICE Introduzione 9 Capitolo primo Il quadro legislativo di riferimento Dal D.LGS 626/94 al D.LGS 81/08 15 Il D.LGS 81/08 ovvero il Testo Unico sulla Sicurezza 18 Campo di applicazione e obblighi fondamentali

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE LEGNO INDUSTRIA

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE LEGNO INDUSTRIA FeNEAL- UIL FILCA - CISL FILLEA - CGIL PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE LEGNO INDUSTRIA Premessa Il contratto che ci apprestiamo a rinnovare dovrà rappresentare un riferimento certo e

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I DIPENDENTI DA AZIENDE ORTOFRUTTICOLE ED AGRUMARIE 2011/2013

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I DIPENDENTI DA AZIENDE ORTOFRUTTICOLE ED AGRUMARIE 2011/2013 PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I DIPENDENTI DA AZIENDE ORTOFRUTTICOLE ED AGRUMARIE 2011/2013 Premessa Il settore del commercio di esportazione e d importazione all ingrosso di prodotti ortofrutticoli

Dettagli

PROTOCOLLO DI RELAZIONI SINDACALI TRA CGIL CISL UIL Piemonte ANCI Piemonte - LEGA DELLE AUTONOMIE LOCALI Piemonte

PROTOCOLLO DI RELAZIONI SINDACALI TRA CGIL CISL UIL Piemonte ANCI Piemonte - LEGA DELLE AUTONOMIE LOCALI Piemonte PROTOCOLLO DI RELAZIONI SINDACALI TRA CGIL CISL UIL Piemonte ANCI Piemonte - LEGA DELLE AUTONOMIE LOCALI Piemonte Premessa Le politiche delle Amministrazioni locali, ed in particolare le politiche di bilancio,

Dettagli

Segreterie Nazionali

Segreterie Nazionali Segreterie Nazionali Roma, 26 giugno 2014 AGENS c.a. Presidente Prof. Gian Maria Gros-Pietro ANCP c.a Presidente Dr. Arnaldo De Santis FISE-Uniferr c.a. Presidente Ing. Pietro Auletta Prot. n. 198/SU/AF_af/ar

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO

LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO LINEE GUIDA PER LA CONTRATTAZIONE DI SECONDO LIVELLO Il problema dell estensione del secondo livello. In questa tornata contrattuale la Fim di Bergamo deve rendersi protagonista, coinvolgendo per quanto

Dettagli

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro

Progetto Network Scuola Impresa La contrattualistica del lavoro AGENDA In contratto di lavoro in Telecom Italia Sicurezza 1 Contrattazione: la vigenza Principali istituti Lo stato dell arte in Telecom Italia Principali temi trattati nel 1 livello di contrattazione

Dettagli

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO!

CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! CAPGEMINI: INTEGRATIVO RINNOVATO! FIM, UILM, FISMIC e le RSU scelgono la RESPONSABILITA! FATTI, MERITO E CONCRETEZZA Raggiunto l accordo sul nuovo contratto integrativo di Capgemini Italia, Capgemini BS

Dettagli

Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil

Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil Cervia 16 Maggio 2008 UNA NUOVA FASE DI CONTRATTAZIONE La contrattazione collettiva di tutti gli aspetti

Dettagli

Premessa. Relazioni Industriali

Premessa. Relazioni Industriali Piattaforma per il rinnovo contrattuale del CCNL Trasporti e Onoranze Funebri private (FENIOF) 2012 2014 1 Premessa Il settore delle imprese esercenti attività di servizi e trasporto funebre composto da

Dettagli

CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI

CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI CCNL PER IL PERSONALE DIPENDENTE DA IMPRESE ESERCENTI SERVIZI DI PULIZIA E SERVIZI INTEGRATI / MULTISERVIZI Articolo 4 - CESSAZIONE DI APPALTO Rilevato che il settore è caratterizzato, nella generalità

Dettagli

Giugno 2014 La somministrazione di lavoro

Giugno 2014 La somministrazione di lavoro Giugno 2014 La somministrazione di lavoro I PROTAGONISTI DEL SETTORE 1. Assolavoro Assolavoro è l'associazione Nazionale di Categoria delle Agenzie per il Lavoro (ApL), costituita il 18 ottobre 2006 dalla

Dettagli

Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services. Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori.

Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services. Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori. Sindacato Lavoratori Comunicazione Roma, 12 Gennaio 2015 Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori. Lo Scenario

Dettagli

Paghe. Somministrazione con contratto di apprendistato Barbara Maiani - Consulente del lavoro

Paghe. Somministrazione con contratto di apprendistato Barbara Maiani - Consulente del lavoro Somministrazione con contratto di apprendistato Barbara Maiani - Consulente del lavoro Con un espressione alquanto sintetica, l art. 2, c. 3 del D.Lgs. n. 167/2011 (Testo Unico dell apprendistato) ammette

Dettagli

Ipotesi di piattaforma per il rinnovo del CCNL piastrelle e refrattari

Ipotesi di piattaforma per il rinnovo del CCNL piastrelle e refrattari Ipotesi di piattaforma per il rinnovo del CCNL piastrelle e refrattari Premessa La Fulc, nella definizione dell'ipotesi di piattaforma, vuole innanzi tutto partire dagli interessi espressi dalle lavoratrici

Dettagli

Proposte della FLC Cgil per il superamento del precariato nel CRA

Proposte della FLC Cgil per il superamento del precariato nel CRA Proposte della FLC Cgil per il superamento del precariato nel CRA PREMESSA Nel settore agricolo, il sistema di ricerca sottoposto alla vigilanza del Ministero per le Politiche Agricole, è stato riformato

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO PROVINCIALE EDILE INDUSTRIA DELLA PROVINCIA DI ASTI 2010/2013

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO PROVINCIALE EDILE INDUSTRIA DELLA PROVINCIA DI ASTI 2010/2013 PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO PROVINCIALE EDILE INDUSTRIA DELLA PROVINCIA DI ASTI 2010/2013 1 PREMESSA Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil della provincia di Asti nel presentare

Dettagli

Disegno di legge recante disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita Osservazioni della CISL

Disegno di legge recante disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita Osservazioni della CISL Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori \\ \\\\ Disegno di legge recante disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita Osservazioni della CISL Capo I Disposizioni

Dettagli

IPOTESI DI ACCORDO. In data 27 Settembre 2010, presso la sede della ditta R.C.F. S.p.A. di Mancasale Reggio Emilia. premesso che:

IPOTESI DI ACCORDO. In data 27 Settembre 2010, presso la sede della ditta R.C.F. S.p.A. di Mancasale Reggio Emilia. premesso che: IPOTESI DI ACCORDO In data 27 Settembre 2010, presso la sede della ditta R.C.F. S.p.A. di Mancasale Reggio Emilia tra la Ditta RCF S.p.A. presente nelle persone dell Ing. Arturo Vicari, del Sig. Fausto

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE UNIONE ITALIANA LAVORATORI TESSILI ABBIGLIAMENTO PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CCNL PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE AZIENDE ARTIGIANE Area TESSILE MODA Premessa Nell attuale fase di crisi finanziaria

Dettagli

SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS

SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS Segreteria Nazionale aderente a ICEM ITGLWF EMCEF ETUF-TCL SINTESI DELLA 2 RIUNIONE SULLA CLAUSOLA SOCIALE GAS Il 22 gennaio 2010 si è svolta, presso il dipartimento Energia del Ministero dello Sviluppo

Dettagli

Piattaforma per il Rinnovo del CCNL Imprese di Pulizia e Servizi Integrati/Multiservizi Triennio 2013/2015

Piattaforma per il Rinnovo del CCNL Imprese di Pulizia e Servizi Integrati/Multiservizi Triennio 2013/2015 Piattaforma per il Rinnovo del CCNL Imprese di Pulizia e Servizi Integrati/Multiservizi Triennio 2013/2015 PREMESSA Il rinnovo del vigente Contratto Collettivo Nazionale avvenuto il 31.05.2011 è stato

Dettagli

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE

LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONE 2 a Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo di periodico dietro pagamento alla

Dettagli

Segreterie Nazionali. Linee guida di piattaforma approvata dall Assemblea Nazionale Quadri e Delegati di Settore. Roma, 21 febbraio 2008. Pag.

Segreterie Nazionali. Linee guida di piattaforma approvata dall Assemblea Nazionale Quadri e Delegati di Settore. Roma, 21 febbraio 2008. Pag. Segreterie Nazionali Linee guida di piattaforma approvata dall Assemblea Nazionale Quadri e Delegati di Settore Roma, 21 febbraio 2008 Pag. Indice Premessa... p. 3 Cap. I - Norme generali... p. 5 Campo

Dettagli

Una riflessione sui contratti di lavoro al nido. per i servizi educativi Bassa Reggiana

Una riflessione sui contratti di lavoro al nido. per i servizi educativi Bassa Reggiana Una riflessione sui contratti di lavoro al nido d infanzia CRISTIAN FABBI Direttore Azienda Speciale per i servizi educativi Bassa Reggiana R O M A 23 M A G G I O 2013 DIMENSIONE DELLA QUALITA E DELLA

Dettagli

Il personale dei piccoli comuni e lo sviluppo delle gestioni associate obbligatorie

Il personale dei piccoli comuni e lo sviluppo delle gestioni associate obbligatorie e lo sviluppo delle gestioni associate obbligatorie Avv. Giuseppe Ragadali - Come operano i limiti di spesa del personale nelle gestioni associate -Forme di impiego del personale nelle gestioni associate

Dettagli

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO EDILI INDUSTRIA ARTIGIANI E COOPERATIVE

PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO EDILI INDUSTRIA ARTIGIANI E COOPERATIVE Milano, Gennaio 2011 Provincia di Milano, Lodi e Monza Brianza PIATTAFORMA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO EDILI INDUSTRIA ARTIGIANI E COOPERATIVE 2 PREMESSA Le OO.SS. Feneal UIL, Filca CISL,

Dettagli

Verbale di accordo N 1 / 2015 P.G. 19316 / 2015

Verbale di accordo N 1 / 2015 P.G. 19316 / 2015 Settore Risorse Umane e strumentali Verbale di accordo N 1 / 2015 P.G. 19316 / 2015 Accordo provvisorio: AVVIO DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE RIFERITO ALLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI DEI DIPENDENTI E DEGLI INCARICATI

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO ANFFAS ONLUS ANALISI CONTRATTI DEL SETTORE L analisi nasce dalla necessità di voler approfondire la validità del nostro contratto nazionale Dal confronto e dall

Dettagli

La nuova flessibilità in entrata nei rapporti subordinati. @PaoloStern

La nuova flessibilità in entrata nei rapporti subordinati. @PaoloStern La nuova flessibilità in entrata nei rapporti subordinati Paolo Stern Il D. Lgs. n. 81/2015 racchiude: Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni mirando

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PIANIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI SULLA SICUREZZA DEL LAVORO NEI PORTI DI CARRARA, LIVORNO E PIOMBINO Tra Regione Toscana e

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PIANIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI SULLA SICUREZZA DEL LAVORO NEI PORTI DI CARRARA, LIVORNO E PIOMBINO Tra Regione Toscana e PROTOCOLLO D INTESA PER LA PIANIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI SULLA SICUREZZA DEL LAVORO NEI PORTI DI CARRARA, LIVORNO E PIOMBINO Tra Regione Toscana e Autorità Portuali di Marina di Carrara, Livorno e Piombino,

Dettagli

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO

ACCORDI EXPO PER IL LAVORO ACCORDI EXPO PER IL LAVORO Milano, 27 aprile 2015 Il 26 marzo scorso tra Unione Confcommercio Milano e le organizzazioni sindacali di categoria Filcams-CGIL, Fisascat-CISL e Uiltucs-UIL di Milano e di

Dettagli

SEGRETERIE NAZIONALI. Corso Trieste, 36-00198 Roma - Tel. +39 06 852621. Le ragioni

SEGRETERIE NAZIONALI. Corso Trieste, 36-00198 Roma - Tel. +39 06 852621. Le ragioni SEGRETERIE NAZIONALI Corso Trieste, 36-00198 Roma - Tel. +39 06 852621 TELESPAZIO / E GEOS PIATTAFORMA CONTRATTUALE II LIVELLO Le ragioni Il rinnovo della contrattazione aziendale rappresenta un importante

Dettagli

PREMESSA. Il settore delle costruzioni, come ha già fatto in altri momenti, potrebbe giocare un

PREMESSA. Il settore delle costruzioni, come ha già fatto in altri momenti, potrebbe giocare un PREMESSA Il settore delle costruzioni, come ha già fatto in altri momenti, potrebbe giocare un ruolo fondamentale nel percorso di ripresa dell economia della nostra Regione. È per questo motivo che riteniamo

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. per la Formazione Professionale

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. per la Formazione Professionale Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la Formazione Professionale 1 gennaio 2007 31 dicembre 2010 INDICE Pag. Protocollo di Intesa Politica del 6 giugno 2006 3 PARTE PRIMA Capitolo I: RELAZIONI

Dettagli

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano

Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Pagina 1 di 7 Raggiunto l Accordo di Armonizzazione in Banca di Trento e Bolzano Dopo la sottoscrizione in ambito di IntesaSanpaolo degli Accordi di indirizzo volti ad armonizzare i trattamenti contrattuali

Dettagli

Ipotesi di piattaforma di secondo livello. 2010-2012 Gruppo A2A Territori Milano e Sondrio

Ipotesi di piattaforma di secondo livello. 2010-2012 Gruppo A2A Territori Milano e Sondrio Ipotesi di piattaforma di secondo livello Premessa 2010-2012 Gruppo A2A Territori Milano e Sondrio Lo scenario all interno del quale collochiamo la piattaforma rivendicativa di secondo livello è inedito.

Dettagli

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI

Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Corso di formazione in PAGHE E CONTRIBUTI Obiettivi Obiettivo principale del corso è creare un operatore autonomo nella scelta e nella gestione delle varie tipologie di contratti e soprattutto con una

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO per il settore gas-acqua 10 Febbraio 2011 Testo Unico a cura delle Associazioni datoriali ANFIDA ANIGAS CONFINDUSTRIA ENERGIA ASSOGAS FEDERESTRATTIVA CONTRATTO

Dettagli

Piattaforma Rivendicativa Per Il Rinnovo CCNL Turismo 2013-2015

Piattaforma Rivendicativa Per Il Rinnovo CCNL Turismo 2013-2015 Piattaforma Rivendicativa Per Il Rinnovo CCNL Turismo 2013-2015 PREMESSA La crisi economica che sta colpendo duramente il nostro paese, non risparmia il Turismo, con l aggravante che questo settore potrebbe

Dettagli

LE LINEE DI RIFORMA DELLA STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE IL DOCUMENTO CONDIVISO DA UIL, CISL E CONFINDUSTRIA

LE LINEE DI RIFORMA DELLA STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE IL DOCUMENTO CONDIVISO DA UIL, CISL E CONFINDUSTRIA LE LINEE DI RIFORMA DELLA STRUTTURA DELLA CONTRATTAZIONE IL DOCUMENTO CONDIVISO DA UIL, CISL E CONFINDUSTRIA 1) Perché la riforma del modello contrattuale: Nell attuale scenario, il modello contrattuale

Dettagli

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto

20 SCHEDE. i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto 20 SCHEDE riguardanti i diritti delle RSU e la contrattazione di istituto aggiornate al CCNL 2006-2009 Le 20 schede che seguono riguardano i compiti e i diritti delle RSU, le competenze degli Organi collegiali,

Dettagli

V E R B A L E D I A C C O R D O

V E R B A L E D I A C C O R D O V E R B A L E D I A C C O R D O Fusione per incorporazione di Banca Antonveneta Spa in Banca Monte dei Paschi di Siena Spa e contestuale conferimento di ramo d azienda nella Nuova Banca Antonveneta SpA.

Dettagli

Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo

Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo Contratto Integrativo Sanpaolo e Sanpaolo Banco Napoli: raggiunto l accordo Dopo cinque mesi di trattative e forti tensioni con la Banca, è stato raggiunto oggi l accordo per il rinnovo dei Contratti integrativi

Dettagli

REGOLARITA E SICUREZZA DEL LAVORO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI

REGOLARITA E SICUREZZA DEL LAVORO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI REGOLARITA E SICUREZZA DEL LAVORO NEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI PROTOCOLLO DI INTESA Firenze, Il giorno, alla presenza del Prefetto di Firenze Dr. Andrea De Martino, sono intervenuti: - La Provincia di

Dettagli

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO

CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO ENTE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA 58100 GROSSETO VIA MONTEROSA N. 196 TEL..0564 454535 FAX 0564 454922 C.P. N.80 Prot. n 13186 Grosseto, 14 novembre 2003 A TUTTE LE

Dettagli

CCNL INDUSTRIA ALIMENTARE Piattaforma

CCNL INDUSTRIA ALIMENTARE Piattaforma FAI CISL Via Tevere, 20 00198 Roma Tel. 06/845691 Fax 06/8840652 FLAI CGIL Via L. Serra, 31 00153 Roma Tel. 06/585611 Fax 06/58561334 UILA UIL Via Savoia, 80 00198 Roma Tel. 06/85301610 Fax 06/85303253

Dettagli

Riforma del lavoro e tutela del credito:

Riforma del lavoro e tutela del credito: Riforma del lavoro e tutela del credito: nuovi scenari di un mercato in evoluzione. 26 luglio 2012 Roma ATA Hotel Villa Pamphili 2 LA NUOVA DISCIPLINA DELLE COLLABORAZIONI A PARTITA IVA E DELLE COLLABORAZIONI

Dettagli

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR

LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR Federazione Lavoratori della Conoscenza LA RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E LE NUOVE NORME SUL TFR Schede informative A partire dal 1 gennaio 2007, per 16 milioni di lavoratori dipendenti del settore

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO per il settore gas-acqua 10 Febbraio 2011 Testo Unico a cura delle Associazioni datoriali ANFIDA ANIGAS CONFINDUSTRIA ENERGIA ASSOGAS FEDERESTRATTIVA CONTRATTO

Dettagli

ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen

ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen ALLEGATI Gianluca Spolverato Paolo Tormen CONTRATTO DI PRODUTTIVITÀ E FLESSIBILITÀ le nuove regole sulla detassazione e decontribuzione ESEMPIO 1. AZIENDA GDO DETASSAZIONE IN BASE A INDICI DI PRODUTTIVITÀ

Dettagli

PIATTAFORMA RINNOVO CCNL LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE

PIATTAFORMA RINNOVO CCNL LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE PIATTAFORMA RINNOVO CCNL LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE Premessa Quanto realizzato fino ad oggi ha reso evidente come sia difficile affrontare in maniera separata i temi contrattuali rendendo, invece,

Dettagli

Strumenti di lavoro n.6

Strumenti di lavoro n.6 1 Strumenti di lavoro n.6 a cura della FISAC-CGIL in UniCredit Focalizzazione su alcuni aspetti specifici legati alle Intese 28.06.2014 relative al Piano Strategico 2018 del Gruppo UniCredit - perimetro

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Normal 0 14 CCNL 02.05.2006 Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti da istituti di vigilanza privata Epigrafe Scadenze contrattuali Verbale di stipula Testo del C.C.N.L. - Premessa Art.

Dettagli

In data 14 aprile 2011. tra

In data 14 aprile 2011. tra Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il personale non dirigente di Poste Italiane 6 In data 14 aprile 2011 tra Poste Italiane S.p.A., anche in rappresentanza di Postel S.p.A., Postel Print S.p.A.,

Dettagli

LAZIO. Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 14 Aprile 2011

LAZIO. Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 14 Aprile 2011 LAZIO Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 14 Aprile 2011 per il personale non dirigente di Poste Italiane 2010-2012 è molto importante che la Segreteria Regionale Slp del Lazio abbia deciso di stampare

Dettagli

IPOTESI DI PIATTAFORMA INTEGRATIVO AZIENDALE UNICOOP FIRENZE PREMESSA

IPOTESI DI PIATTAFORMA INTEGRATIVO AZIENDALE UNICOOP FIRENZE PREMESSA IPOTESI DI PIATTAFORMA INTEGRATIVO AZIENDALE UNICOOP FIRENZE PREMESSA Le OO.SS. Filcams Fisascat Uiltucs e le RSU ritengono di fondamentale importanza la contrattazione di secondo livello, in quanto strumento

Dettagli

SINTESI DEL PROTOCOLLO SU PREVIDENZA, LAVORO E COMPETITIVITÀ PER L EQUITÀ E LA CRESCITA SOSTENIBILI. 23 Luglio 2007

SINTESI DEL PROTOCOLLO SU PREVIDENZA, LAVORO E COMPETITIVITÀ PER L EQUITÀ E LA CRESCITA SOSTENIBILI. 23 Luglio 2007 SINTESI DEL PROTOCOLLO SU PREVIDENZA, LAVORO E COMPETITIVITÀ PER L EQUITÀ E LA CRESCITA SOSTENIBILI 23 Luglio 2007 PREVIDENZA Incremento delle pensioni basse 1) Potenziamento del sistema di valutazione

Dettagli

C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E

C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E C O N V E N Z I O N E N A Z I O N A L E GIL UNIPOL CGIL Le finalita della Convenzione Alla luce della proficua esperienza maturata in oltre vent anni di collaborazione, CGIL ed Unipol intendono procedere

Dettagli

Comune di Acquaviva Picena CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO

Comune di Acquaviva Picena CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO Comune di Acquaviva Picena (Provincia di Ascoli Piceno) CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO QUADRIENNIO 1998-2001 COMPARTO AUTONOMIE LOCALI copia bozza accordo decentrato-piccoli comuni PRIMA PARTE

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato.

Sintesi degli accordi. (*) Esclusi i comparti Autotrasporto merci e logistica, Edilizia e Servizi di pulizia, che non hanno rinnovato. Settore Artigiano Accordo interconfederale - 15 dicembre 2009 Accordi - 15 dicembre 2009 Retribuzioni contrattuali dal 1º gennaio 2010 e bilateralità â Parti stipulanti: Confartigianato Imprese, Cna, Casartigiani

Dettagli

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto

a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto a cura dell Ufficio Lavoro e Relazioni Sindacali Udine, 24 novembre 2014 CCNL Servizi di Pulizia del 18 settembre 2014, le principali novità sul rinnovo del contratto Il 18 settembre 2014 è stato sottoscritto

Dettagli

Testo documento base per il confronto sulla regolamentazione dei rapporti di collaborazione. Premessa

Testo documento base per il confronto sulla regolamentazione dei rapporti di collaborazione. Premessa Testo documento base per il confronto sulla regolamentazione dei rapporti di collaborazione Premessa Con il trasferimento del personale ATA dagli enti locali allo Stato in attuazione dell art. 8 della

Dettagli

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali

Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero nei Servizi Pubblici Essenziali SETTORE PULIZIE E MULTISERVIZI 452 Commissione di Garanzia dell Attuazione della Legge sullo Sciopero

Dettagli

ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA IL COSTO DEL LAVORO LE GARE D APPALTO L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA IL COSTO DEL LAVORO LE GARE D APPALTO L ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO LA GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO Pe rc o r s Fo o r m a t ivo Avanzato PER TITOLARI D'IM PRESE DIPULIZIA 2010 IL COSTO DEL LAVORO La determinazione e la gestione del costo del personale negli appalti di pulizia LE GARE D APPALTO La predisposizione

Dettagli

10-06-2008 Al via la trattativa per la riforma del sistema contrattuale

10-06-2008 Al via la trattativa per la riforma del sistema contrattuale 10-06-2008 Al via la trattativa per la riforma del sistema contrattuale a cura di MAURO ZANONI In questi giorni, dopo le numerose assemblee sindacali svolte nei luoghi di lavoro, prende avvio la trattativa

Dettagli

PER VALORIZZARE IL LAVORO E FAR CRESCERE IL PAESE

PER VALORIZZARE IL LAVORO E FAR CRESCERE IL PAESE PER VALORIZZARE IL LAVORO E FAR CRESCERE IL PAESE CGIL CISL UIL considerano indispensabile ed urgente costruire le condizioni adatte a consolidare ed incrementare la crescita economica del nostro Paese.

Dettagli

IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE

IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE IL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE VERSO RELAZIONI INDUSTRIALI DI TIPO PARTECIPATIVO uliano stendardi - cisl nazionale 1 VERSO UN NUOVO MODELLO Perdita di credibilità del tasso di inflazione programmata (deciso

Dettagli

Il contratto di somministrazione e il lavoro intermittente

Il contratto di somministrazione e il lavoro intermittente Il contratto di somministrazione e il lavoro intermittente Il titolo XIII (artt. 55-56) del Ccnl degli studi professionali è dedicato alla disciplina del lavoro somministrato e del lavoro intermittente

Dettagli

A tutte le imprese associate e alle Associazioni Territoriali. OGGETTO: Rinnovo del CCNL per i lavoratori addetti all industria delle Calzature

A tutte le imprese associate e alle Associazioni Territoriali. OGGETTO: Rinnovo del CCNL per i lavoratori addetti all industria delle Calzature Milano, 10 dicembre 2013 A tutte le imprese associate e alle Associazioni Territoriali OGGETTO: Rinnovo del CCNL per i lavoratori addetti all industria delle Calzature Si informa che in data 29 novembre

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO 1 PROCEDURA DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA 35 E VIA CALABRIA 56. CIG: 5066492974

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.00, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.00, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il quadriennio normativo 2006-2009 ed il biennio economico

Dettagli

RINNOVO CCNL 28 LUGLIO 2006 AUTONOLEGGIO

RINNOVO CCNL 28 LUGLIO 2006 AUTONOLEGGIO RINNOVO CCNL 28 LUGLIO 2006 AUTONOLEGGIO Il 18 dicembre Aniasa e le organizzazioni sindacali Filt- Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno sottoscritto l accordo per il rinnovo del Ccnl autonoleggio, scaduto

Dettagli

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene:

1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: 1. Il rinnovo del CCNL delle Imprese di Assicurazione avviene: SUL PIANO GENERALE. in una fase storica mondiale di grandi cambiamenti e grandi tragedie. Pensiamo solo alla rapida evoluzione tecnologica,

Dettagli

FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE

FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE Segreterie di Coordinamento UniCredit Banca FIRMATA L IPOTESI DI ACCORDO PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE 12 aprile 2007-27 settembre 2007: tanto è durata la trattativa per il rinnovo

Dettagli

tra quali parti unitariamente intese quali fonti istitutive rispettivamente per le imprese e per i lavoratori

tra quali parti unitariamente intese quali fonti istitutive rispettivamente per le imprese e per i lavoratori FEDERLEGNO-ARREDO UNITAL 1 FENEAL UIL FILCA CISL FILLEA CGIL tra e quali parti unitariamente intese quali fonti istitutive rispettivamente per le imprese e per i lavoratori vista la legge 8 Agosto 1995

Dettagli

INAF OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA Via Santa Sofia, 78 95123 Catania

INAF OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA Via Santa Sofia, 78 95123 Catania INAF OSSERVATORIO ASTROFISICO DI CATANIA Via Santa Sofia, 78 95123 Catania Affidamento del servizio di pulizia ordinaria e straordinaria sedi di Catania e di Serra La Nave della durata di due anni rinnovabile

Dettagli

Il giorno presso la sede dell Amministrazione Provinciale dell Aquila in Via Sant Agostino n. 7

Il giorno presso la sede dell Amministrazione Provinciale dell Aquila in Via Sant Agostino n. 7 PROT. /I/2/C/ DATA Provincia dell Aquila SETTORE POLITICHE DEL LAVORO E AFFARI SOCIALI CONVENZIONE AI SENSI DELL ART. 11, COMMA 2 e 4, Legge 68/99. Il giorno presso la sede dell Amministrazione Provinciale

Dettagli

Allegato D Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro. da svolgersi attraverso la stipula di un CONTRATTO DI LAVORO

Allegato D Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro. da svolgersi attraverso la stipula di un CONTRATTO DI LAVORO Allegato D Domanda congiunta di finanziamento del percorso di rientro da svolgersi attraverso la stipula di un CONTRATTO DI LAVORO PER L ORGANISMO OSPITANTE all Agenzia regionale per il lavoro, Via Is

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI BIENNIO ECONOMICO

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI BIENNIO ECONOMICO CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO PER IL PERSONALE NON DIRIGENTE DEGLI ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI BIENNIO ECONOMICO 2000-2001 A seguito del parere favorevole espresso in data 14 febbraio 2001 dal

Dettagli

Bozza Piattaforma contrattuale dell Autonoleggio 2016-2018

Bozza Piattaforma contrattuale dell Autonoleggio 2016-2018 Bozza Piattaforma contrattuale dell Autonoleggio 2016-2018 2 Premessa Lo scenario entro il quale si colloca il negoziato per il rinnovo del contratto nazionale è, probabilmente, uno dei più difficili e

Dettagli

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. per la Formazione Professionale

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. per la Formazione Professionale Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per la Formazione Professionale 1 gennaio 2011 31 dicembre 2013 1 INDICE Protocollo di Intesa Politica del 18 luglio 2011 PARTE PRIMA Capitolo I: RELAZIONI SINDACALI

Dettagli

VERBALE D ACCORDO CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO - PROVINCIALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

VERBALE D ACCORDO CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO - PROVINCIALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO VERBALE D ACCORDO CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO - PROVINCIALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Il giorno 13 DICEMBRE 2002, a Trento presso la sede della Federazione Trentina

Dettagli

ORIENTAMENTI DI CONFINDUSTRIA, CONFCOMMERCIO, CONFARTIGIANATO, CONFAPI, CGIL, CISL, UIL E UGL PER L EMANAZIONE DEL

ORIENTAMENTI DI CONFINDUSTRIA, CONFCOMMERCIO, CONFARTIGIANATO, CONFAPI, CGIL, CISL, UIL E UGL PER L EMANAZIONE DEL ORIENTAMENTI DI CONFINDUSTRIA, CONFCOMMERCIO, CONFARTIGIANATO, CONFAPI, CGIL, CISL, UIL E UGL PER L EMANAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO ATTUATIVO DELLA LEGGE 243/04 IN MATERIA DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE

Dettagli