Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano"

Transcript

1 Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Esercizio

2

3 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme 409

4 Struttura del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2010 s.c. a r.l. (*) Retail Banking Investment Banking Wealth Management Corporate Center Altre Attività Banca di Legnano S.p.A. Cassa di Risparmio di Alessandria S.p.A. Banca Akros S.p.A. Bipiemme Ireland Plc. Akros Alternative Investments SGR S.p.A. BPM Fund Management Ltd. Bipiemme Capital I Llc. Bipiemme Luxembourg S.A. Ge.Se.So. S.r.l. Banca Popolare di Mantova S.p.A. WeBank S.p.A. ProFamily S.p.A. Tirving Ltd. Bipiemme Vita S.p.A. Bipiemme Assicurazioni S.p.A BPM Covered Bond S.r.l. (*) Banca Popolare di Milano è segmentata sui settori di attività Retail Banking, Investment Banking, Corporate Center e Corporate banking; le altre società sono indicate in tabella in base alla prevalente attività. 410 D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e

5 Schemi di bilancio consolidati riclassificati: aspetti generali Per consentire una lettura gestionale più immediata delle consistenze patrimoniali e del risultato di periodo sono stati predisposti schemi di stato patrimoniale e conto economico riclassificati sintetici, nei quali i principali interventi riguardano, aggregazioni di voci e riclassificazioni effettuate con la finalità di garantire una più chiara lettura della dinamica andamentale, in linea con la prassi di mercato. Tra gli interventi più significativi si segnalano, a seguito dell inserimento nell area di consolidamento integrale della società assicurativa Bipiemme Vita, quelli finalizzati ad evidenziare i risultati dell attività assicurativa in una specifica voce. Per consentire un agevole riconciliazione con le voci degli schemi riclassificati e quelle contenute negli schemi previsti dalla circolare n. 262/05 della Banca d Italia si è provveduto a riportare con distinti prospetti, tra gli allegati al bilancio, i dettagli analitici delle riesposizioni e delle aggregazioni delle voci effettuate. Con riferimento alle voci dello schema di stato patrimoniale riclassificato si è provveduto ad effettuare le seguenti aggregazioni: 1. nella voce Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura sono state inserite le voci: 20 Attività finanziarie detenute per la negoziazione, 30 Attività finanziarie valutate al fair value, 40 Attività finanziarie disponibili per la vendita, 50 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza, 80 Derivati di copertura e 90 Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica ; 2. nella voce Immobilizzazioni sono confluite le voci: 100 Partecipazioni, 120 Attività materiali e 130 Attività immateriali ; 3. nella voce Altre attività sono confluite le voci: 140 Attività fiscali e 160 Altre attività ; 4. nella voce Passività finanziarie e derivati di copertura sono state inserite le voci: 40 Passività finanziarie di negoziazione, 50 Passività finanziarie valutate al fair value, 60 Derivati di copertura e 70 Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica ; 5. nella voce Altre passività sono confluite le voci: 80 Passività fiscali e 100 Altre passività ; 6. nella voce Fondi a destinazione specifica sono confluite le voci: 110 Trattamento di fine rapporto del personale e 120 Fondi per rischi ed oneri ; 7. nella voce Capitale e riserve sono confluite le voci: 140 Riserve da valutazione, 150 Azioni rimborsabili, 160 Strumenti di capitale, 170 Riserve, 180 Sovrapprezzi di emissione, 190 Capitale e 200 Azioni proprie. Le voci di conto economico sono state oggetto delle seguenti riclassifiche e riesposizioni: 1. dalla voce 20 Interessi passivi e oneri assimilati sono stati enucleati gli interessi relativi all onere straordinario per la definizione della transazione fiscale perfezionata alla fine dell esercizio che sono stati quindi inseriti nell ambito della nuova voce Oneri fiscali straordinari dello schema riclassificato; 2. dalle voci Margine di interesse e Commissioni nette sono stati esclusi i contributi del comparto assicurativo, riclassificati nella voce di pertinenza Risultato dell attività assicurativa ; 3. gli utili (perdite) delle partecipazioni valutate al patrimonio netto iscritti alla voce 240 Utili (Perdite) delle partecipazioni sono stati inseriti a voce propria nell ambito dei Proventi operativi dello schema riclassificato; 4. dalla voce 70 Dividendi e proventi simili sono state enucleate le componenti assicurative, riclassificati nella voce di pertinenza Risultato dell attività assicurativa ; 5. nel Risultato netto dell attività finanziaria sono confluite: la voce 70 Dividendi e proventi simili, la voce 80 Risultato netto dell attività di negoziazione, la voce 90 Risultato netto dell attività di copertura, la voce 100 Utili (perdite) da cessione o riacquisto, la voce 110 Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value e la voce 130 b) Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita. Da tale aggregato sono state enucleate: la voce 100 a) Utili (perdite) da cessione o riacquisto crediti, nonché tutte le componenti assicurative incluse nelle voci di cui sopra, ricondotte all aggregato Risultato dell attività assicurativa ; 6. nella voce Risultato dell attività assicurativa sono stati riallocati i contributi del comparto assicurativo delle voci: Interessi attivi e proventi assimilati (voce 10), Interessi passivi e oneri assimilati (voce 20), Commissioni attive (voce 40), Commissioni passive (voce 50), Dividendi e proventi simili (voce 70), Risultato netto dell attività di negoziazione (voce 80), Utili (perdite) da cessione o riacquisto (voce 100), Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value (voce 110) e Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita (voce 130 b) ); 7. gli Altri oneri/proventi di gestione (voce 220) iscritti nell ambito dei Costi operativi dello schema contabile sono stati decurtati della quota di imposte indirette recuperabili e dell onere della transazione fiscale perfezionata alla fine dell esercizio; inoltre sono stati aumentati delle quote di ammortamento dei costi sostenuti per migliorie su beni di terzi. Tale voce, così riclassificata, è stata inserita nell ambito dei Proventi operativi dello schema riclassificato; 8. le Altre spese amministrative (voce 180 b) ) dello schema riclassificato sono state ridotte dell importo corrispondente alla quota di imposte indirette recuperabili di cui al punto 7; 9. le Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (voci 200 e 210) dello schema riclassificato sono state incrementate dell importo corrispondente alle quote di ammortamento dei costi sostenuti per migliorie su beni di terzi di cui al punto 7; 10. le Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni, riportate nello schema riclassificato dopo il Risultato della gestione operativa, includono la voce 130, al netto della sottovoce 130 b) Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita (riclassificata nel Risultato netto dell attività finanziaria ) e la voce 100 a) Utili (perdite) da cessione o riacquisto crediti (scorporata dal Risultato netto dell attività finanziaria ); 11. la nuova voce dello schema riclassificato Oneri fiscali straordinari comprende gli oneri della transazione fiscale perfezionata alla fine dell esercizio scorporati dalla voce 20 Interessi passivi e oneri assimilati (cfr. punto 1) e dalla voce 220 Altri oneri/proventi di gestione (per la componente maggiori imposte e sanzioni amministrative); le minori imposte calcolate sugli interessi passivi sono invece confluite nella voce 290 Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente. D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e 411

6 Gruppo Bipiemme Stato patrimoniale riclassificato (euro/000) Attività Variazioni A-B Variazioni A-C A B C valore % valore % Cassa e disponibilità liquide , ,5 Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura: , ,1 Attività finanziarie detenute per la negoziazione , ,8 Attività finanziarie valutate al fair value , ,3 Attività finanziarie disponibili per la vendita , ,3 Derivati di copertura , ,3 Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica (+ / ) n.s. 176 n.s. Crediti verso banche , ,8 Crediti verso clientela , ,3 Immobilizzazioni , ,7 Riserve tecniche a carico dei riassicuratori , n.s. Altre attività , ,5 Totale attività , ,1 Passività e patrimonio netto Variazioni A-B Variazioni A-C A B C valore % valore % Debiti verso banche , ,8 Debiti verso clientela , ,7 Titoli in circolazione , ,5 Passività finanziarie e derivati di copertura: , ,8 Passività finanziarie di negoziazione , ,7 Passività finanziarie valutate al fair value , ,9 Derivati di copertura n.s n.s. Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica (+ / ) n.s n.s. Altre passività , ,5 Fondi a destinazione specifica , ,6 Riserve tecniche , n.s. Capitale e riserve , ,4 Patrimonio di pertinenza di terzi (+/ ) , ,5 Utile (Perdita) d'esercizio (+ / ) n.s ,3 Totale passività e patrimonio netto , ,1 412 D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e

7 Gruppo Bipiemme Evoluzione trimestrale dei dati patrimoniali (euro/000) Attività Esercizio 2010 Esercizio Cassa e disponibilità liquide Attività finanziarie valutate al fair value e derivati di copertura: Attività finanziarie detenute per la negoziazione Attività finanziarie valutate al fair value Attività finanziarie disponibili per la vendita Derivati di copertura Adeguamento di valore delle attività finanziarie oggetto di copertura generica (+ / ) Crediti verso banche Crediti verso clientela Immobilizzazioni Riserve tecniche a carico dei riassicuratori Altre attività Totale attività Passività e Patrimonio Netto Esercizio 2010 Esercizio Debiti verso banche Debiti verso clientela Titoli in circolazione Passività finanziarie e derivati di copertura: Passività finanziarie di negoziazione Passività finanziarie valutate al fair value Derivati di copertura Adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica (+ / ) Altre passività Fondi a destinazione specifica Riserve tecniche Capitale e riserve Patrimonio di pertinenza di terzi (+/ ) Utile (Perdita) di esercizio (+ / ) Totale passività e patrimonio netto D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e 413

8 Gruppo Bipiemme Conto economico riclassificato (euro/000) Voci Esercizio 2010 Esercizio 2009 Variazioni Valore % Margine di interesse ( ) 16,9 Margine non da interesse: ( ) 14,7 Commissioni nette ,3 Altri proventi: ( ) 55,0 Utile (perdita) delle partecipazioni valutate al patrimonio netto (1.058) n.s. Risultato netto dell'attività finanziaria ( ) 61,7 Altri oneri/proventi di gestione (4.667) 12,5 Risultato dell'attività assicurativa (41.432) 0 (41.432) n.s. Proventi operativi ( ) 18,2 Spese amministrative (*): ( ) ( ) ,9 a) spese per il personale ( ) ( ) ,4 b) altre spese amministrative ( ) ( ) (14.995) 4,9 Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (84.162) (77.404) (6.758) 8,7 Oneri operativi ( ) ( ) ,8 Risultato della gestione operativa ( ) 39,7 Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni ( ) ( ) ,4 Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (11.143) (16.857) ,9 Utili (Perdite) da partecipazioni ed investimenti n.s. Oneri fiscali straordinari ( ) 0 ( ) n.s. Utile (Perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte (31.483) ( ) n.s. Imposte sul reddito dell'esercizio dell operatività corrente (77.593) ( ) ,7 Utile (Perdita) della operatività corrente al netto delle imposte ( ) ( ) n.s. Utile (Perdita) dei gruppi di attività in via di dismissione al netto delle imposte n.s. Utile (Perdita) di esercizio ,0 Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza di terzi (5.150) 628 (5.778) n.s. Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza della capogruppo ,3 Utile (Perdita) base per azione dell'operatività corrente euro (0,279) 0,152 Utile (Perdita) diluito per azione dell'operatività corrente euro (0,279) 0,152 Utile base per azione euro 0,178 0,201 Utile diluito per azione euro 0,178 0,201 (*) In tale voce sono ricompresi i seguenti importi di Bipiemme Vita e Bipiemme Assicurazioni: - spese per il personale: euro/000 - altre spese amministrative: euro/ D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e

9 Gruppo Bipiemme Evoluzione trimestrale del Conto Economico riclassificato (euro/000) Voci Quarto trimestre Terzo trimestre Secondo trimestre Primo trimestre Quarto trimestre Terzo trimestre Secondo trimestre Primo trimestre Margine di interesse Margine non da interesse: Commissioni nette Altri proventi: Utile (perdita) delle partecipazioni valutate (1.642) (1.667) (3.523) al patrimonio netto - Risultato netto dell'attività finanziaria (7.293) Altri oneri/proventi di gestione Risultato dell'attività assicurativa (58.774) Proventi operativi Spese amministrative: ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) a) spese per il personale ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) b) altre spese amministrative (88.605) (75.084) (84.096) (74.977) (88.683) (70.298) (83.355) (65.431) Rettifiche di valore nette su attività materiali (23.155) (21.731) (19.608) (19.668) (19.638) (19.370) (19.502) (18.894) e immateriali Oneri operativi ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) Risultato della gestione operativa (31.407) Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni (92.538) (49.249) (36.013) (66.840) (75.942) (49.696) ( ) (71.118) Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (3.089) (55.723) (2.035) (5.948) (4.101) (14.489) Utili (Perdite) da partecipazioni ed investimenti (53) (24) 0 Oneri fiscali straordinari ( ) Utile (Perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte ( ) ( ) Imposte sul reddito dell'esercizio dell operatività corrente (3.556) (24.993) (15.759) (33.285) (32.327) (35.448) (52.561) Utile (Perdita) della operatività corrente ( ) (95.799) al netto delle imposte Utile (Perdita) dei gruppi di attività in via di dismissione al netto delle imposte Utile (Perdita) di esercizio (1.450) (80.490) Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza di terzi (533) (1.093) (2.470) (1.054) (2.042) 802 (1.187) Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza della capogruppo (1.983) (77.435) D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e 415

10 Gruppo Bipiemme Dati di sintesi (euro/000) Principali dati patrimoniali Variazioni A-B Variazioni A-C A B C valore % valore % Crediti verso clientela , ,3 di cui: sofferenze nette , ,5 Raccolta diretta (*) , ,2 Raccolta indiretta da clientela , ,5 di cui: risparmio amministrato , ,3 di cui: risparmio gestito , ,0 Totale attività , ,1 Patrimonio netto (escluso utile di esercizio) , ,4 Patrimonio di Vigilanza , ,2 di cui: patrimonio di base , ,4 Principali dati economici Variazioni A C A B C valore % Margine di interesse ( ) 16,9 Proventi operativi ( ) 18,2 Oneri operativi ( ) ( ) ( ) ,8 di cui: costo del personale ( ) ( ) ( ) ,4 Oneri operativi al netto onere Fondo Solidarietà ( ) ( ) ( ) (19.994) 1,8 di cui: costo del personale ( ) ( ) ( ) ,3 Risultato della gestione operativa ( ) 39,7 Rettifiche di valore nette su crediti e altre operazioni ( ) ( ) ( ) ,4 Utile della operatività corrente al lordo delle imposte (31.483) ( ) n.s. Utile di esercizio di pertinenza della Capogruppo ,3 Struttura operativa Variazioni A B Variazioni A C A B C valore % valore % Organico (dipendenti e altro personale) , ,6 Numero degli sportelli ,0 11 1,4 (*) La voce comprende: i debiti verso clientela, i titoli in circolazione e le passività finanziarie valutate al fair value. 416 D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e

11 Gruppo Bipiemme Indicatori Indicatori di struttura (%) Crediti verso clientela / Totale attivo 65,8 66,1 74,2 Attività immobilizzate / Totale attivo 3,7 3,7 4,3 Raccolta diretta / Totale attivo 67,7 67,8 80,9 Raccolta gestita / Raccolta indiretta 52,7 54,1 55,7 Crediti verso clientela / Raccolta diretta 97,2 97,5 91,8 Indicatori di redditività (%) (indicatori annualizzati) Utile netto / Patrimonio netto (al netto utile netto) (ROE) (a) 2,8 3,8 2,7 Utile netto / Totale attivo (ROA) 0,2 0,3 0,2 Cost / Income 77,5 73,1 69,5 Cost / Income (*) 77,1 72,7 62,0 Indicatori di rischiosità (%) Sofferenze nette / Crediti verso clientela 1,31 1,23 1,05 Indice di copertura su crediti in sofferenza lordi con clientela 51,0 52,9 54,9 Indice di coperura su crediti in "bonis" lordi con clientela 0,58 0,64 0,59 Indicatori di produttività (euro/000) (b) Raccolta diretta per addetto Crediti verso clientela per addetto Risparmio gestito per addetto Risparmio amministrato per addetto Coefficienti patrimoniali (%) Patrimonio di base di Vigilanza al netto delle preference shares / Attività di rischio ponderate (Core Tier 1) 7,1 7,4 7,9 Patrimonio di base di Vigilanza / Attività di rischio ponderate (Tier 1) 7,8 8,2 8,6 Patrimonio totale di Vigilanza / Attività di rischio ponderate (Total capital ratio) 10,8 11,8 12,6 Informazioni sul titolo azionario Numero azioni: in circolazione proprie Quotazione alla fine dell esercizio - azione ordinaria (euro) 2,64 3,49 4,98 (*) Al netto degli oneri di carattere straordinario relativi all adesione del personale al Fondo di solidarietà a) Patrimonio netto di fine esercizio b) Numero dipendenti di fine esercizio comprensivo del personale dipendente e altre tipologie contrattuali D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e 417

12 Gruppo Bipiemme Conto economico riclassificato al netto delle operazioni non ricorrenti Come richiesto dalla Consob con comunicazione n. DEM/ del , si evidenzia di seguito l incidenza sull utile consolidato delle operazioni straordinarie. Voci Variazioni A -D (euro/000) Variazioni C - F A = B + C B C D = E + F E F assolute % assolute % Utile d esercizio Utile derivante da operazioni non ricorrenti Utile derivante da operazioni ricorrenti Utile d esercizio Utile derivante da operazioni non ricorrenti Utile derivante da operazioni ricorrenti Margine di interesse ( ) 16,9 ( ) 16,9 Margine non da interesse: ( ) 14,7 ( ) 12,9 - Commissioni nette , ,3 - Altri proventi: ( ) 55,0 ( ) 52,2 - Utile (perdita) delle partecipazioni valutate al patrimonio netto (1.058) 0 (1.058) n.s n.s. - Risultato netto dell attività finanziaria ( ) 61,7 ( ) 58,9 - Altri oneri/proventi di gestione (4.667) 12,5 (4.667) 12,5 Risultato dell attività assicurativa (41.432) (54.809) (41.432) n.s n.s. Proventi operativi (54.809) ( ) 18,2 ( ) 14,2 Spese amministrative: ( ) (5.666) ( ) ( ) ( ) ( ) ,9 (13.236) 1,3 a) spese per il personale ( ) (5.666) ( ) ( ) ( ) ( ) , ,3 b) altre spese amministrative ( ) 0 ( ) ( ) 0 ( ) (14.995) 4,9 (14.995) 4,9 Rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali (84.162) 0 (84.162) (77.404) 0 (77.404) (6.758) 8,7 (6.758) 8,7 Oneri operativi ( ) (5.666) ( ) ( ) ( ) ( ) ,8 (19.994) 1,8 Risultato della gestione operativa (60.475) ( ) ( ) 39,7 ( ) 41,0 Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni ( ) 0 ( ) ( ) ( ) , ,5 Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri (11.143) 0 (11.143) (16.857) 0 (16.857) , ,9 Utili (Perdite) da partecipazioni ed investimenti n.s. (147) 73,5 Oneri fiscali straordinari ( ) ( ) ( ) n.s. 0 n.a. Utile (Perdita) della operatività corrente al lordo delle imposte (31.483) ( ) ( ) ( ) n.s. ( ) 56,3 Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente (77.593) (87.354) ( ) ( ) , ,8 Utile (Perdita) della operatività corrente al netto delle imposte ( ) ( ) (75.654) ( ) n.s. ( ) 75,1 Utile (Perdita) dei gruppi di attività in via di dismissione al netto delle imposte n.s. 0 n.s. Utile (Perdita) di esercizio (54.244) ,0 ( ) 75,1 Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza di terzi (5.150) (955) (4.195) (713) (5.778) n.s. (3.482) 488,3 Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza della capogruppo (52.903) ,3 ( ) 77,7 Operazioni non ricorrenti: Proventi operativi: (54.809) Risultato dell'attività assicurativa: ristrutturazione polizze assicurative Bipiemme Vita (54.809) Offerta pubblica di riacquisto di strumenti finanziari subordinati computabili nel Tier Imposte sul reddito (a) (5.691) Proventi operativi al netto delle imposte (40.028) Oneri operativi (5.666) ( ) Onere adeguamento Fondo di solidarietà (5.666) ( ) Imposte sul reddito (b) Oneri operativi al netto delle imposte (4.108) (95.806) Rettifiche di valore nette per il deterioramento di crediti e altre operazioni: Utile cessione pro-soluto crediti in sofferenza Imposte sul reddito (c) (1.810) Rettifiche di valore al netto delle imposte Utili da partecipazioni ed investimenti: Utile cessione banca depositaria Rivalutazione 49% Bipiemme Vita Imposte sul reddito (d) (15.116) Utili da partecipazioni ed investimenti al netto delle imposte Onere transazione fiscale ( ) Imposte sul reddito (e) Onere transazione fiscale al netto delle imposte ( ) Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente Impatto fiscale complessivo (a+b+c+d+e) Utile dei gruppi di attività in via di dismissione al netto delle imposte Utile riferito ad Anima Utile (Perdita) di esercizio di pertinenza di terzi (955) Impatto complessivo sul risultato di terzi delle operazioni sopra indicate (955) D a t i d i s i n t e s i e i n d i c a t o r i d i b i l a n c i o d e l G r u p p o B i p i e m m e

13 Relazione sulla gestione del Gruppo Bipiemme dell esercizio

14

15 Fatti di rilievo per il Gruppo Bipiemme Relativamente ai Fatti di rilievo per il Gruppo Bipiemme si rimanda all analogo capitolo contenuto nella Relazione della Banca Popolare di Milano. Principali iniziative dell esercizio 2010 Il 2010 ha visto il pieno coinvolgimento di tutte le funzioni aziendali del gruppo e l attivazione dei principali fattori abilitanti individuati nel Piano Industriale per ciascuna delle aree di intervento. Sono state avviate importanti attività di formazione del personale, nonché iniziative volte all interazione tra le funzioni commerciali e le altre funzioni aziendali e tra le diverse società del gruppo. Nel corso del 2010 l attività commerciale del Gruppo si è sviluppata lungo le direttrici individuate dal Piano Industriale , e in particolar modo si è articolata in una serie di iniziative mirate alla valorizzazione della relazione con la clientela esistente, al rafforzamento delle quote di mercato ed al miglioramento dell efficienza commerciale. L area commercial banking Nell ambito di uno scenario macroeconomico che, nonostante i primi segnali di ripresa, presenta ancora livelli elevati di incertezza e il permanere di una difficile situazione del mercato del lavoro, le banche commerciali del Gruppo Bipiemme hanno continuato a prestare attenzione alle esigenze di particolari fasce di clientela sia retail che imprese, colpite dalla crisi economica e in situazioni di temporanea difficoltà finanziaria. Con riferimento alle famiglie, il sostegno del Gruppo è proseguito attraverso iniziative già intraprese nel 2009 quali in particolare: l anticipo dell indennità di Cassa Integrazione Straordinaria a lavoratori sospesi a zero ore; l adesione all accordo ABI-Conferenza Episcopale Italiana per l erogazione di finanziamenti agevolati alle famiglie in difficoltà. Con riferimento al segmento Piccole e Medie Imprese (PMI) e Small Business (SB), le banche commerciali del Gruppo hanno continuato ad assistere la propria clientela in tale difficile contesto economico, con strumenti quali Moratoria PMI prevista nell Avviso comune, fornendo consulenza per permettere l accesso ad affidamenti assistiti da garanzie rilasciate dal sistema Confidi o da Medio Credito Centrale come previsto dalla legge 662/96, proponendo affidamenti finalizzati al miglioramento della propria efficienza energetica (prestiti Fotovoltaici). La Banca in collaborazione con il Comune di Milano ha stanziato un plafond di 100 milioni di euro da utilizzare per l erogazione di prestiti destinati a sostenere l occupazione, l imprenditoria giovanile, ripristinare la liquidità aziendale in seguito al pagamento delle imposte/tredicesime e quattordicesime, favorire l imprenditoria femminile, finanziare operatori privati del settore costruzioni per la realizzazione di immobili da concedere a canone convenzionato o in godimento d uso, sostenere i commercianti nel mantenere attivi i loro esercizi nel mese di agosto con un contributo di 1000 euro a fondo perduto. Altri accordi con Enti Pubblici e/o Organizzazioni Imprenditoriali con pari scopo sono stati siglati in Piemonte Veneto Emilia Romagna Lazio e Puglia. Numerose sono state le iniziative avviate nel corso del 2010 sulla clientela ad alto potenziale volte a migliorare l inserimento nei diversi comparti operativi, quali finanza d impresa e estero. I primi risultati sono visibili già a fine 2010 nel miglioramento di 1 punto percentuale della share of wallet su Imprese e PMI (percentuale che esprime per ciascun cliente affidato la quota finanziata dal Gruppo BPM rispetto al resto del sistema bancario). Un importante sostegno è stato dato alle PMI operanti nel territorio, mediante un servizio di consulenza nel comparto estero, permettendo loro di aggredire meglio mercati non domestici. L iniziativa ha trovato gradimento tra la clientela con il conseguente incremento nel 2010 sul negoziato del 13% e sui ricavi del 28%. Un ulteriore servizio alla clientela PMI è stato quello di fornire supporto attraverso l offerta di servizi volti alla copertura del rischio tasso. Nel corso del 2010 la proposta commerciale alla clientela Retail è stata completamente riprogettata passando da una logica di prodotto ad una logica di bisogni, per meglio rispondere alle reali esigenze del cliente rispettandone i profili di rischio. La nuova linea progettuale risponde per il segmento Famiglie al lancio di alcuni prodotti nel corso del primo semestre 2010 e in R e l a z i o n e s u l l a g e s t i o n e d e l G r u p p o B i p i e m m e d e l l e s e r c i z i o

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i risultati relativi al primo semestre 2011 del Gruppo Bipiemme 1. L utile netto si posiziona a 42,7 milioni, mentre l utile netto normalizzato 2 si attesta a

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano

Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Esercizio 2007 335 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme Struttura del Gruppo Bipiemme al 31.12.2007 Premessa

Dettagli

Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Relazione e Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati:

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Esercizio 2011 407 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme 409 Struttura del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2011 S.c. a r.l.

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO

CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO CREDEM, RISULTATI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MILIONI DI EURO, DIVIDENDO +25% A/A A 0,15 EURO Prestiti (1) +7,9% a/a (vs -1,4% del sistema (2) ); rapporto sofferenze impieghi a 1,55% tra i più bassi del

Dettagli

CREDEM, RISULTATI 9M2014. PROSEGUE CRESCITA PER LINEE INTERNE: UTILE +28,1% A/A; PRESTITI +4,3% A/A (SISTEMA -2,3% A/A (1) ); CET 1 RATIO 11,29%

CREDEM, RISULTATI 9M2014. PROSEGUE CRESCITA PER LINEE INTERNE: UTILE +28,1% A/A; PRESTITI +4,3% A/A (SISTEMA -2,3% A/A (1) ); CET 1 RATIO 11,29% CREDEM, RISULTATI 9M2014. PROSEGUE CRESCITA PER LINEE INTERNE: UTILE +28,1% A/A; PRESTITI +4,3% A/A (SISTEMA -2,3% A/A (1) ); CET 1 RATIO 11,29% Utile netto consolidato +28,1% a/a a 128,5 milioni di euro;

Dettagli

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Esercizio 2012 411 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme 413 Struttura del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2012 S.c. a r.l.

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A

COMUNICATO STAMPA CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A CREDEM, RISULTATI 1Q2015: UTILE +47,4% A/A, PRESTITI +6,6% A/A Raccolta da clientela (1) +11,8% a/a a 56.235 milioni di euro, con un incremento in valore assoluto di circa sei miliardi di euro a/a; raccolta

Dettagli

1 Relazione sulla gestione

1 Relazione sulla gestione Settore Bancario Andamento della gestione del Gruppo Unipol Banca Il 2013 è stato un anno caratterizzato da profondi cambiamenti che hanno riguardato sia la struttura direzionale della banca che la composizione

Dettagli

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1

BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 COMUNICATO STAMPA BANCA SISTEMA: +22% UTILE NETTO NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2015 1 Performance commerciale: +20% turnover factoring nei primi nove mesi 2015 a/a Outstanding CQS/CQP al 30 settembre 2015 pari

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano

Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Esercizio 2008 405 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme Struttura del Gruppo Bipiemme al 31.12.2008 Premessa

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 Costante supporto all economia reale dei territori di insediamento: circa 3 miliardi di euro di crediti erogati alle famiglie e alle PMI, in condizioni di liquidità

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2007 DATI DI BILANCIO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Utile netto a 5,0 milioni di euro (2,5 milioni di euro al 30 giugno 2006, +100%) Margine

Dettagli

Risultati consolidati al 31 marzo 2007 (schemi riclassificati confronto con il 31 marzo 2006)

Risultati consolidati al 31 marzo 2007 (schemi riclassificati confronto con il 31 marzo 2006) COMUNICATO STAMPA Risultati consolidati al 31 marzo 2007 (schemi riclassificati confronto con il 31 marzo 2006) UBI BANCA pro-forma (non inclusivi dell effetto dell appostazione della differenza di fusione)

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009 DATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione Relazione economica Posso dire che ritengo oggi ci siano tutte le condizioni per riportare la Banca al ruolo che le compete anche grazie all impegno dei colleghi, che ho potuto apprezzare in questo periodo,

Dettagli

Viene confermata la focalizzazione della Banca sulla concessione del credito e sulla gestione delle

Viene confermata la focalizzazione della Banca sulla concessione del credito e sulla gestione delle COMUNICATO STAMPA Il Consiglio d Amministrazione di Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale approva il nuovo Piano Industriale Triennale 2015 2017 e la Relazione Semestrale al 30 giugno 2015 Roma,

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015

Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Informazione Regolamentata n. 0036-1-2015 Data/Ora Ricezione 27 Marzo 2015 18:58:41 MOT - DomesticMOT Societa' : BANCA NAZIONALE DEL LAVORO Identificativo Informazione Regolamentata : 55362 Nome utilizzatore

Dettagli

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 SCHEDA DI SINTESI E INDICATORI DI GESTIONE Situazione al Variazione % 31/12/09 30/9/09 31/12/08

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

Consiglio di Gestione di Mediobanca

Consiglio di Gestione di Mediobanca Consiglio di Gestione di Mediobanca Milano, 7 marzo 2008 Approvata la relazione semestrale al 31 dicembre 2007 * * * Redditività in aumento malgrado il deterioramento dei mercati Aperte le filiali di Francoforte

Dettagli

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013:

I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: I risultati economici del Gruppo nel 1 semestre del 2014 rispetto al 1 semestre 2013: Nei primi sei mesi dell anno, la gestione economica del Gruppo ha generato un risultato della gestione operativa in

Dettagli

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 COMUNICATO STAMPA Nel 1H11: Ricavi consolidati: 174,0 milioni di euro (+1,4% sul 1H10) Utile ante imposte: 48,6 milioni di euro (+2,7% sul 1H10) Utile netto

Dettagli

Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di San Miniato Relazione sulla gestione relativa al bilancio consolidato

Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di San Miniato Relazione sulla gestione relativa al bilancio consolidato Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di San Miniato Relazione sulla gestione relativa al bilancio consolidato 238 Premessa Il Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di San Miniato, con riferimento alle società

Dettagli

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca

Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Consiglio di Amministrazione di Mediobanca Milano, 27 ottobre 2015 Approvata la relazione trimestrale al 30/09/2015 Utile netto a 244m, miglior risultato trimestrale degli ultimi 5 anni Margine di interesse

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE Al 31 marzo 2015

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE Al 31 marzo 2015 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE Al 31 marzo 2015 Resoconto Intermedio di Gestione del Gruppo Bipiemme al 31 marzo 2015 (*) Società Cooperativa a r.l. fondata nel 1865 Capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 PREMESSA Per quanto riguarda il presente bilancio di Banca Carige SpA si ricorda che nell anno

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 340 SCHEDA DI SINTESI E INDICATORI DI GESTIONE Situazione al Variazione % 31/12/11 30/09/11 31/12/10

Dettagli

Relazione e Bilancio di Intesa Sanpaolo

Relazione e Bilancio di Intesa Sanpaolo Relazione e Bilancio di Intesa Sanpaolo Relazione sull andamento della gestione 465 Dati di sintesi e indicatori alternativi di performance di Intesa Sanpaolo Commissioni nette Dati economici Interessi

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2011-2013/2015

PIANO INDUSTRIALE 2011-2013/2015 COMUNICATO STAMPA PIANO INDUSTRIALE 2011-2013/2015 Qualità coniugata a redditività alla base del nuovo Piano Industriale di UBI UBI si pone come obiettivo un utile netto (escluso l effetto della PPA) pari

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Advisory Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Ricerca di efficienza, gestione del capitale e dei crediti non performing Esercizio kpmg.com/it Indice Executive Summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2012 2011

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2012 2011 STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2011 Crediti verso clientela 30.712,6 29.985,5 727,1 2,4% Crediti verso banche 4.341,4 3.491,8 849,6 24,3% Attività finanziarie

Dettagli

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014.

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014. Società cooperativa per azioni - Fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio SO - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013)

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013) COMUNICATO STAMPA ANIMA Holding: risultati esercizio 2014 Ricavi totali consolidati: 226,9 milioni (+3% sul 2013) Utile netto consolidato: 84,9 milioni (-29% sul 2013 che includeva proventi straordinari)

Dettagli

Il presente documento è stato redatto da Banca Etruria Soc. Coop. a Responsabilità Limitata ( Banca Etruria e, unitamente alle sue controllate e

Il presente documento è stato redatto da Banca Etruria Soc. Coop. a Responsabilità Limitata ( Banca Etruria e, unitamente alle sue controllate e 4 Settembre 2012 Il presente documento è stato redatto da Banca Etruria Soc. Coop. a Responsabilità Limitata ( Banca Etruria e, unitamente alle sue controllate e consociate, il Gruppo Banca Etruria ).

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a)

COMUNICATO STAMPA. - In crescita significativa la massa amministrata, che supera i 94 miliardi di euro (+ 8% a/a) GRUPPO CARIPARMA CRÉDIT AGRICOLE: UTILE NETTO 2014 A 182 MILIONI (+21% A/A) TRAINATO DALLA GESTIONE OPERATIVA (+14% A/A); POSIZIONE PATRIMONIALE SOLIDA E LIVELLI PIÙ CHE ADEGUATI DI LIQUIDITÀ Il ha conseguito

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

Risultati di Gruppo 1H2013

Risultati di Gruppo 1H2013 Risultati di Gruppo 1H213 Conference Call Adolfo Bizzocchi 3 Agosto 213 Principali evidenze del semestre Margine di Intermediazione, al netto del risultato del Trading, in crescita sia trimestre su trimestre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%)

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2009 FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA DIRETTA VITA A 2.772 MILIONI DI EURO (+71,2%) RACCOLTA DIRETTA DANNI IN ASSESTAMENTO A 2.163 MILIONI

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale (30 settembre 2003) SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE ¼ 389.275.207,50 VERSATO - RISERVE ¼ 3.189,1 MILIONI SEDE SOCIALE IN MILANO PIAZZETTA ENRICO CUCCIA, 1 ISCRITTA ALL ALBO DELLE BANCHE.

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 EBITDA positivo per 1 milione di Euro (negativo per 2,2 milioni di Euro nello stesso periodo

Dettagli

Relazione sulla gestione dell impresa RISULTATI

Relazione sulla gestione dell impresa RISULTATI RISULTATI Gli schemi di conto economico e stato patrimoniale del Banco Popolare vengono di seguito rappresentati in forma riclassificata secondo criteri gestionali per fornire una lettura più immediata

Dettagli

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO In forte accelerazione i flussi commerciali, 56.000 nuovi clienti nei primi quattro mesi

Dettagli

Le banche e le assicurazioni

Le banche e le assicurazioni IV 1 La redditività delle banche quotate Nei primi nove mesi del 213 la redditività delle principali banche quotate, misurata rispetto agli attivi ponderati per il rischio (RWA), è stata connotata da andamenti

Dettagli

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA

GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA GRUPPO BANCO DESIO RELAZIONE TRIMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 MARZO 2006 1 INDICE Prospetti contabili pag. 03 Note di commento ed osservazioni degli Amministratori pag. 04 Nota informativa pag. 04 La struttura

Dettagli

1 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2012

1 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2012 Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività 2012 Gruppo Unipol perimetro ante acquisizione Premafin Durante il 2012 le politiche di investimento hanno perseguito, in un

Dettagli

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita

Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Poste Italiane: fatturato e risultato operativo in crescita Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati semestrali 2015 Deliberata la domanda di ammissione in quotazione e l adozione del nuovo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale. del Gruppo Bipiemme al 30 giugno 2011

Relazione Finanziaria Semestrale. del Gruppo Bipiemme al 30 giugno 2011 2011 Relazione Finanziaria Semestrale del Gruppo Bipiemme al 30 giugno 2011 Relazione Finanziaria Semestrale del Gruppo Bipiemme al 30 giugno 2011 (*) Società Cooperativa a r.l. fondata nel 1865 Capogruppo

Dettagli

REDDITIVITA Utile netto 151,8 mln, +31% a/a. Rapporto sofferenze/prestiti. Raccolta da clientela (1) Prestiti a clientela (1) Nuovi clienti (3)

REDDITIVITA Utile netto 151,8 mln, +31% a/a. Rapporto sofferenze/prestiti. Raccolta da clientela (1) Prestiti a clientela (1) Nuovi clienti (3) CREDEM, RISULTATI PRELIMINARI 2014: UTILE +31% A/A A 151,8 MLN EURO; PRESTITI (1) +7,9% A/A VALUTAZIONE BCE Stress test scenario avverso Prima banca italiana per CET1 Ratio REDDITIVITA Utile netto 151,8

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

2012, l anno migliore per i tre pilastri di Banca IFIS: Redditività, Liquidità, Patrimonio

2012, l anno migliore per i tre pilastri di Banca IFIS: Redditività, Liquidità, Patrimonio Sommario L intero esercizio COMUNICATO STAMPA 2012, l anno migliore per i tre pilastri di Banca IFIS: Redditività, Liquidità, Patrimonio Proposto all Assemblea un dividendo di 0,37 euro per azione. Incremento

Dettagli

Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Assemblea 29.4.15 BANCAMEDIOCREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA Dopo un 2013 difficile chiuso con una forte perdita che aveva significativamente inciso la solidità patrimoniale della Banca, pur in un contesto

Dettagli

GRUPPO BANCA SELLA BILANCIO CONSOLIDATO. BANCA SELLA HOLDING S.p.A. (già Sella Holding Banca S.p.A) Redatto dalla Società Capogruppo

GRUPPO BANCA SELLA BILANCIO CONSOLIDATO. BANCA SELLA HOLDING S.p.A. (già Sella Holding Banca S.p.A) Redatto dalla Società Capogruppo GRUPPO BANCA SELLA BILANCIO CONSOLIDATO 2007 Redatto dalla Società Capogruppo BANCA SELLA HOLDING S.p.A. (già Sella Holding Banca S.p.A) INDICE CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCA SELLA

Dettagli

INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010

INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010 INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010 Società Cooperativa Sede Sociale 47900 Rimini Via XX Settembre, 63 Iscritta al Registro Imprese C.C.I.A.A. di Rimini R.E.A. 287035 Codice Fiscale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008. NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A.

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008. NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A. COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2008 NASCE UGF ASSICURAZIONI S.p.A. RACCOLTA DANNI AGGREGATA IN CRESCITA A 2.182 MILIONI DI EURO (+3,4%) COMBINED RATIO DANNI STABILE A

Dettagli

UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) ACCELERA LA RACCOLTA NETTA OLTRE GLI OBIETTIVI L INTEGRAZIONE DEL RAMO D AZIENDA DI CREDIT SUISSE

UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) ACCELERA LA RACCOLTA NETTA OLTRE GLI OBIETTIVI L INTEGRAZIONE DEL RAMO D AZIENDA DI CREDIT SUISSE Risultati nove mesi UTILE NETTO A 132,4 MILIONI (+26%) - Utile del 3 trimestre a 43,9 milioni (+31%) - Commissioni di gestione a 262 milioni (+21%) - Cost/Income in calo al 35,4% ACCELERA LA RACCOLTA NETTA

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Bilancio Consolidato al 31 Dicembre 2012 GRUPPO BANCARIO CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Bilancio Consolidato al 31 Dicembre 2012 GRUPPO BANCARIO CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO. 225 GRUPPO BANCARIO CASSA DI RISPARMIO DI SAN MINIATO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Bilancio Consolidato al 31 Dicembre 2012 2012 VENTUNESIMO ESERCIZIO Silvio Bicchi (Livorno 1874 - Firenze

Dettagli

Relazione Annuale. Presentata all'assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 31 maggio 2013. anno 2012 centodiciannovesimo esercizio.

Relazione Annuale. Presentata all'assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 31 maggio 2013. anno 2012 centodiciannovesimo esercizio. anno centodiciannovesimo esercizio Presentata all'assemblea Ordinaria dei Partecipanti Roma, 31 maggio 2013 esercizio CXIX 16. Il sistema finanziario Gli andamenti nell anno Nel il sistema finanziario

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA 31 Elisioni intersettoriali Le elisioni intersettoriali sono relative allo storno di ricavi e costi tra società del Gruppo appartenenti a settori diversi. In particolare il saldo negativo di 15 milioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2008 Utile netto a 4,5 milioni di euro, +70,3% rispetto ai 2,6 milioni al 31 marzo 2007 Margine di

Dettagli

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI

PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI PRIMA APPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI Prima adozione degli Note tecniche di commento all applicazione dei principi contabili internazionali in sede di prima applicazione Transizione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2010 Combined Ratio a 103,5%, in miglioramento rispetto al 108% di fine 2009 ed al 105% del primo trimestre 2010 Raccolta Danni

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI

SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI E DI ASSEGNAZIONE DEGLI ORDINI PREMESSE La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento Europeo

Dettagli

Punto 2 all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria. Esame e delibere inerenti le politiche di remunerazione.

Punto 2 all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria. Esame e delibere inerenti le politiche di remunerazione. Punto 2 all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria Esame e delibere inerenti le politiche di remunerazione. 829 Relazione sulle politiche di remunerazione anno 2013 Redatta ai sensi delle Disposizioni

Dettagli

Informativa Pubblica

Informativa Pubblica Informativa Pubblica (Terzo Pilastro) 31 Dicembre 2014 Sigla Srl Indice del documento PREMESSA... 3 TAVOLA 1: ADEGUATEZZA PATRIMONIALE... 4 Informativa Qualitativa... 4 Informativa Quantitativa... 6 TAVOLA

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008

CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 CONAFI PRESTITÒ Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio 2008 Approvata la proposta di autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie Margine di intermediazione consolidato

Dettagli

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI

Primi nove mesi 2014 positivi per il Gruppo Cattolica L UTILE CONSOLIDATO CRESCE DEL 27,7% A 83 MILIONI Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

Gestione patrimoniale e finanziaria

Gestione patrimoniale e finanziaria Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività svolta nel corso del 2013 Durante il 2013 le politiche di investimento adottate dall area finanza hanno perseguito, in un ottica

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO. I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO. I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO I Consigli di Amministrazione approvano all unanimità la creazione del 7 gruppo bancario italiano Circa 1.200 sportelli (500 nella sola Lombardia), 2,5 milioni di clienti, 60

Dettagli

Benvenuti in Banca di San Marino. Welcome to Banca di San Marino

Benvenuti in Banca di San Marino. Welcome to Banca di San Marino Benvenuti in Banca di San Marino Welcome to Banca di San Marino INDICE / CONTENTS LE FILIALI / THE BRANCHES IL GRUPPO / THE GROUP N. Azionisti 1.987 9,87% N. Soci 399 90,13% Cap. Sociale 114.616.800

Dettagli

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%)

Primo semestre 2015 in crescita per il Gruppo Cattolica NEL PRIMO SEMESTRE RACCOLTA PREMI OLTRE I 3 MILIARDI E UTILE A 67 MILIONI (+19,6%) Società Cattolica di Assicurazione - Società Cooperativa Sede in Verona, Lungadige Cangrande n.16 C.F. 00320160237 Iscritta al Registro delle Imprese di Verona al n. 00320160237 Società iscritta all'albo

Dettagli

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA

POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA POSTE ITALIANE: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RICAVI E RISULTATO OPERATIVO IN CRESCITA Ricavi totali: 23,9 miliardi, +6,0% ( 22,6 miliardi al 30.09.2014) Risultato

Dettagli

Risultati di Gruppo - 2011

Risultati di Gruppo - 2011 Risultati di Gruppo - 2011 Conference Call Adolfo Bizzocchi 16 Marzo 2012 Highlights del 2011 Il Margine Finanziario è salito (+3.3% a/a) a seguito di un significativo incremento dei volumi di impiego

Dettagli

1 a 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari

1 a 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari 7. LE BANCHE E IL CREDITO* 7.1 I prestiti bancari Nel 21 il calo dei prestiti bancari alle imprese e alle famiglie consumatrici residenti in regione ha mostrato un attenuazione, cui hanno contribuito la

Dettagli

Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012

Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012 Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole conferma redditività, liquidità e sostegno all economia reale anche nel primo semestre 2012 Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole continua a generare redditività malgrado

Dettagli

Risultati di Gruppo 2014. 12 Febbraio 2015

Risultati di Gruppo 2014. 12 Febbraio 2015 Risultati di Gruppo 214 12 Febbraio 215 Principali evidenze del 214 Superati tutti gli obiettivi di crescita per il 214: Impieghi in crescita di 1.57 milioni rispetto all obiettivo annunciato di un miliardo

Dettagli

L analisi del bilancio della banca

L analisi del bilancio della banca L analisi del bilancio della banca Agenda 2 L analisi del bilancio bancario: alcune considerazioni preliminari L analisi del bilancio bancario L analisi dei bilanci consolidati 2009-2011 del gruppo Unicredit

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI: IL CDA APPROVA LE MODIFICHE STATUTARIE OBBLIGATORIE

RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI: IL CDA APPROVA LE MODIFICHE STATUTARIE OBBLIGATORIE RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2015 RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI: IL CDA APPROVA LE MODIFICHE STATUTARIE OBBLIGATORIE RISULTATI COMMERCIALI IN ULTERIORE ACCELERAZIONE: I MUTUI A PRIVATI EROGATI

Dettagli

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura

Nota integrativa consolidata Parte E Informazioni sui rischi e sulle relative politiche di copertura SEZIONE 2 RISCHI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE 2.1 RISCHI ASSICURATIVI INFORMAZIONI DI NATURA QUALITATIVA Ramo Vita I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita (gestito attraverso EurizonVita, EurizonLife,

Dettagli

Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014

Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014 Beni Stabili Siiq: il CdA approva i risultati al 31 marzo 2014 Sintesi dei risultati al 31 marzo 2014 Risultato netto ricorrente EPRA 1 (generazione ricorrente di cassa): + 20,3 milioni rispetto a + 18,3

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme

Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Relazione e Bilancio Consolidato del Gruppo Bipiemme Esercizio 2014 17 Dati di sintesi e indicatori di bilancio del Gruppo Bipiemme 19 Struttura del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2014 S.c. a r.l. (*)

Dettagli

Bilancio del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano

Bilancio del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Bilancio del Gruppo Bipiemme Banca Popolare di Milano Esercizio 2006 321 Indice Schemi del Bilancio Consolidato Nota Integrativa del Bilancio Consolidato Relazione sulla Gestione del Gruppo Bipiemme Allegati

Dettagli

Relazione Semestrale di WeBank Spa al 30 Giugno 2014

Relazione Semestrale di WeBank Spa al 30 Giugno 2014 Relazione Semestrale di WeBank Spa al 30 Giugno 2014 1 Dati di sintesi e indicatori di bilancio 2 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali Per consentire una lettura gestionale più immediata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli