FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE Via Angelo Scarsellini, n Milano

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014. Via Angelo Scarsellini, n. 14-20161 Milano"

Transcript

1 FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Via Angelo Scarsellini, n Milano

2 Soggetto Promotore del Fondo: Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. Organi statutari e Direttivi: CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: MANTEGAZZA Francesco DIXNEUF Patrick BARUCCI Emilio COLIO Michele LIA Roberto PRAK Phalla TRAMEZZANI Riccardo VACCA Alberto Presidente Amministratore Delegato Consigliere Consigliere Consigliere Consigliere Consigliere Consigliere NOMINATO IN DATA : SCADENZA MANDATO : approvazione bilancio al COLLEGIO SINDACALE: DIONISI Giuseppe GOTTARDO Andrea DELLA FRERA Mauro ALBERICO Andrea STERLI Clara Presidente Sindaco Effettivo Sindaco Effettivo Sindaco Supplente Sindaco Supplente NOMINATO IN DATA : SCADENZA MANDATO : approvazione bilancio al RESPONSABILE DELLA FORMA PENSIONISTICA VERDUCHI Stefania Nominato dal Cda il per il triennio

3 ORGANISMO DI SORVEGLIANZA: Piero Giovanni MARCHELLI - Responsabile dell organismo di sorveglianza Claudio VICINANZA - Membro effettivo Giovanni Flavio GIUDICI - Membro supplente Nominato dal Cda il per il biennio Revisione contabile : PricewaterhouseCoopers S.p.A. 3

4 Fondo Pensione Aperto Ubi Previdenza Via Angelo Scarsellini, n Milano Iscritto dal 14/09/2006 al n. 153 dell'albo istituito ai sensi dell'art. 9 del D.Lgs. n.252 del 05 dicembre 2005 e successive modificazioni ed integrazioni Indice 1 STATO PATRIMONIALE 2 CONTO ECONOMICO 3 NOTA INTEGRATIVA RENDICONTO DELLA FASE DI ACCUMULO DEI COMPARTI 3.1 Comparto di investimento Capitale Sicuro Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 3.2 Comparto di investimento Garantito Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 3.3 Comparto di investimento Prudente Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 3.4 Comparto di investimento Moderato Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 3.5 Comparto di investimento Dinamico Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 3.6 Comparto di investimento Aggressivo Stato Patrimoniale Conto Economico 4

5 3.6.3 Nota Integrativa Informazioni sullo Stato Patrimoniale Informazioni sul Conto Economico 5

6 1 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Investimenti in gestione Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali Crediti di imposta - - TOTALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Passivita' della gestione previdenziale Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali Passivita' della gestione finanziaria Debiti di imposta TOTALE PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO Attivo netto destinato alle prestazioni CONTI D'ORDINE CONTO ECONOMICO 31/12/ /12/ Saldo della gestione previdenziale Risultato della gestione finanziaria Oneri di gestione Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni ante imposta sostitutiva (10)+(20)+(30) 50 Imposta sostitutiva Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni (40)+(50)

7 3 NOTA INTEGRATIVA Informazioni Generali Premessa Il presente rendiconto, redatto in osservanza al principio di chiarezza, rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e l andamento dell esercizio del Fondo, ed è composto, in osservanza alle direttive impartite dalla Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione, dai seguenti documenti: 1) Stato Patrimoniale 2) Conto Economico 3) Nota integrativa. Caratteristiche strutturali Il Fondo Pensione Aperto UBI Previdenza (d ora in avanti il Fondo Pensione ), istituito da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A., è un Fondo Pensione Aperto istituito ai sensi dell art. 12 del d. lgs. 5 dicembre 2005, n. 252 e successive modifiche. E stato autorizzato ad operare dalla Commissione di Vigilanza dei Fondi pensione (COVIP) con proprio provvedimento del 17 maggio 2006 ed è iscritto all albo con il n Tuttavia, il Fondo Pensione ha cominciato effettivamente ad operare nel corso dell esercizio Il Fondo Pensione è articolato nei seguenti comparti di investimento: COMPARTO DI INVESTIMENTO CAPITALE SICURO: comparto di investimento che si pone l obiettivo di garantire la restituzione integrale del capitale versato, al netto di qualsiasi onere, oltre che realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano almeno pari a quelli del TFR, in un orizzonte temporale pluriennale. La linea ha una composizione del portafoglio orientata prevalentemente verso strumenti finanziari di natura monetaria ed obbligazionaria denominati in Euro; è prevista una componente azionaria nel limite massimo del 20%. COMPARTO DI INVESTIMENTO GARANTITO: comparto di investimento che si pone l obiettivo di garantire, al verificarsi di eventi prestabiliti, un importo minimo garantito pari alla somma dei contributi netti versati al comparto, maggiorata dell 1,50% su base annua, a prescindere dai risultati ottenuti attraverso la gestione. La linea ha una composizione del portafoglio orientata prevalentemente verso strumenti finanziari di natura monetaria ed obbligazionaria denominati in Euro. COMPARTO DI INVESTIMENTO PRUDENTE: comparto di investimento che si pone l obiettivo di investire il capitale con un orizzonte temporale di breve termine, associato ad un livello di rischio medio-basso, tuttavia senza che sia offerta una garanzia in termini di rendimenti minimi. Tale comparto infatti può avere una composizione del portafoglio orientata in misura prevalente verso strumenti finanziari di natura monetaria ed 7

8 obbligazionaria, denominati in Euro od in valuta estera, ammettendo investimenti in capitale di rischio nella misura massima del 20%. COMPARTO DI INVESTIMENTO MODERATO: comparto di investimento che si pone l obiettivo di investire il capitale con un orizzonte temporale di medio termine, attraverso una gestione bilanciata degli attivi aventi natura azionaria od obbligazionaria, denominati in qualsiasi valuta. La composizione del portafoglio è orientata in misura prevalente verso strumenti di natura obbligazionaria, tuttavia la percentuale in cui il capitale può essere investito in strumenti finanziarti rappresentativi di capitale di rischio può raggiungere il 50% del patrimonio del comparto. Il livello di esposizione al rischio può perciò ritenersi medio. COMPARTO DI INVESTIMENTO DINAMICO: comparto di investimento che si pone l obiettivo di investire il capitale con un orizzonte temporale di medio-lungo termine, attraverso una gestione bilanciata degli attivi aventi natura azionaria od obbligazionaria e denominati in qualsiasi valuta. La composizione del portafoglio è bilanciata tra strumenti monetari/obbligazionari ed azionari; la percentuale in cui il capitale può essere investito in strumenti finanziarti rappresentativi di capitale di rischio può raggiungere il 70% del patrimonio del comparto. Il livello di esposizione al rischio può perciò ritenersi medio-alto. COMPARTO DI INVESTIMENTO AGGRESSIVO: comparto di investimento che si pone l obiettivo di investire il capitale con un orizzonte temporale di medio termine, attraverso una gestione prevalentemente orientata alla detenzione di titoli rappresentativi del capitale di rischio, in euro od in altra valuta, entro il limite del 90% del patrimonio del comparto. L esposizione al rischio perciò offerta agli aderenti al comparto è da ritenersi elevata. Il patrimonio del Fondo e di ogni linea appartenente al Fondo è autonomo e separato rispetto al patrimonio di Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. a quello degli altri fondi, nonché a quello degli aderenti. Il Fondo Pensione UBI Previdenza opera attraverso una struttura costituita da risorse umane e materiali della Compagnia Aviva Assicurazioni Vita S.p.A.. Le attività principalmente svolte internamente da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. riguardano le attività di assistenza alla clientela, di promozione del fondo, di far fronte agli adempimenti obbligatori di legge, di curare i rapporti con gli altri soggetti coinvolti nella gestione del fondo pensione. Tra gli altri soggetti coinvolti nella gestione del fondo pensione evidenziamo: - la banca depositaria, ruolo questo svolto in forza di apposito contratto, dalla Banca RBC Investors Services Bank SA, avente sede in Milano Via Vittor Pisani, 26. RBC Investors Services Bank SA svolge le funzioni di Banca Depositaria presso la succursale di Milano. Tra le attività principalmente svolte dalla banca depositaria, vi sono quelle di custodire ogni proprietà finanziaria del fondo, gestire i pagamenti relativi alle operazioni di compravendita titoli poste in essere dal gestore finanziario, controllare il rispetto delle norme di legge da parte dei gestori del fondo. 8

9 - la Società delegataria allo svolgimento del servizio di gestione degli investimenti, la UBI PRAMERICA SGR S.p.A., facente parte del Gruppo UBI Banca. Oggetto della delega è l attuazione delle politiche di investimento decise dall Impresa per la parte relativa alla gestione dei titoli azionari ed obbligazionari sui mercati nazionali ed internazionali, nonché delle operazioni in contratti derivati, coerentemente con dette politiche e nel rispetto del Regolamento del Fondo e delle norme applicabili. - la Società Previnet S.p.A., alla quale è stata delegata parte delle attività di natura contabile e amministrativa, tra cui la tenuta della contabilità del fondo, il calcolo del valore della quota e dei rendimenti. Erogazione delle prestazioni L erogazione delle rendite e delle prestazioni accessorie viene effettuata da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A., perciò il debito legato alla fase di erogazione delle prestazioni non è rappresentato all interno dello schema di stato patrimoniale non essendo un onere a carico del Fondo. Per questa ragione lo schema di stato patrimoniale presenta solo la fase di accumulo. L Aderente al momento dell esercizio del diritto alla prestazione pensionistica, ha facoltà di richiedere la liquidazione della prestazione sotto forma di capitale nel limite del 50% della posizione individuale maturata. La parte destinata a rendita sarà impiegata dalla Società, quale premio unico, per la costituzione a favore dell Aderente, di una rendita annua vitalizia immediata rivalutabile, o di una delle forme (a scelta del soggetto) di seguito indicate: 1. rendita vitalizia reversibile: viene corrisposta all aderente finché è in vita e successivamente in misura totale o per la quota scelta dal soggetto stesso, alla persona da lui designata tra i soggetti previsti dal sistema previdenziale obbligatorio; 2. rendita certa e successivamente vitalizia: detta rendita per i primi 5 o 10 anni è corrisposta all Aderente o, in caso di decesso, alla persona da lui designata tra i soggetti previsti dal sistema previdenziale obbligatorio e, successivamente, all Aderente finché è in vita. Ciascuna rendita avrà decorrenza dal giorno del pagamento del premio e sarà erogata a mezzo bonifico bancario in rate mensili, trimestrali, semestrali o in un unico importo complessivo annuo a scelta dell Aderente. Non sono previste forme di garanzia accessorie per invalidità e premorienza. Banca Depositaria Banca Depositaria delle risorse del Fondo è RBC Investors Services Bank SA. La Banca Depositaria, ferma restando la propria responsabilità, può sub depositare in tutto o in parte il patrimonio del Fondo presso la "Monte Titoli S.p.A.", la Gestione Centralizzata di titoli in deposito presso la Banca d'italia ovvero presso analoghi organismi di gestione accentrata di titoli e presso controparti bancarie internazionali. Criteri di valutazione Al fine di ottenere una rappresentazione veritiera e corretta dei risultati di bilancio, sono stati adottati, per le voci specificate, i seguenti principi generali di valutazione: 9

10 Strumenti finanziari quotati: sono valutati sulla base delle quotazioni del giorno di chiusura dell esercizio. Il criterio di individuazione delle quotazioni di riferimento utilizzate nelle valutazioni è per i titoli quotati, sia nel mercato regolamentato italiano, sia nei mercati regolamentati esteri, la rilevazione giornaliera dei prezzi di chiusura determinati dalle rispettive Borse valori e comunicati per via telematica dai Provider Telekurs e Bloomberg; tali valori sono poi confrontati con quelli in possesso della Banca depositaria; Strumenti finanziari non quotati: sono valutati sulla base dell andamento dei rispettivi mercati secondo il loro presumibile valore di realizzo. Per eventuali titoli in posizione si prendono prezzi indicativi da info-provider specializzati; Organismi di investimento collettivo del risparmio (O.I.C.R.): sono valutati sulla base del valore della quota attribuito dai relativi gestori nel giorno di chiusura dell esercizio, e comunicati per via telematica dai Provider Telekurs e Bloomberg; tali valori sono poi confrontati con quelli in possesso della Banca depositaria; Attività e passività in valuta: sono valutate al tasso di cambio a pronti corrente alla data di chiusura dell esercizio; Operazioni a termine: sono valutate al tasso di cambio a termine alla data di scadenza dell operazione; Contributi da ricevere: i contributi dovuti dagli aderenti vengono registrati tra le entrate, in espressa deroga al principio della competenza, solo una volta che siano stati effettivamente incassati; conseguentemente, sia l attivo netto disponibile per le prestazioni sia le posizioni individuali vengono incrementate solo a seguito dell incasso dei contributi. Pertanto, i contributi dovuti, ma non ancora incassati, sono evidenziati nei conti d ordine. Per quanto riguarda l entità del fenomeno dei ritardati versamenti si rinvia alla relazione sulla gestione. Si precisa che non sono state necessarie deroghe ai criteri di valutazione ordinariamente seguiti. Il bilancio è redatto privilegiando la rappresentazione della sostanza sulla forma. Al fine di fornire una più immediata percezione della composizione degli investimenti, per le operazioni di compravendita di strumenti finanziari le voci del bilancio sono redatte prendendo a riferimento il momento della contrattazione e non quello del regolamento. Conseguentemente le voci del bilancio relative agli investimenti in strumenti finanziari sono redatte includendovi le operazioni negoziate ma non ancora regolate, utilizzando quale contropartita le voci residuali Altre attività/passività della gestione finanziaria. Gli oneri ed i proventi sono stati imputati nel rispetto del principio della competenza, indipendentemente dalla data dell incasso e del pagamento. Imposta sostitutiva Con Circolare n. 158 del 9 gennaio 2015, la COVIP ha fornito chiarimenti in merito ai profili applicativi della nuova tassazione delle forme pensionistiche complementari, introdotta dalla Legge n. 190 del 23 dicembre 2014 (Legge di Stabilità), che prevede, tra l'altro la modifica dell'aliquota d'imposta sostitutiva di cui all'art. 17, comma 1, del D.Lgs 252/2005, passata dall'11,50% al 20%, con eccezione dei titoli pubblici ed equiparati, i cui rendimenti restano tassati all'aliquota previgente. Nello specifico, la Circolare n. 158 del 9 gennaio 2015 precisa, in ordine alla determinazione del valore della quota, che le nuove disposizioni andranno applicate a partire dal 1 gennaio 2015 e, in tale ambito, le 10

11 somme dovute per l'incremento di tassazione sui rendimenti del 2014 saranno imputate al patrimonio del Fondo con la prima valorizzazione dell'anno. Nella medesima Circolare e con successiva comunicazione (Circolare COVIP n del 6 marzo 2015), sono state fornite ulteriori indicazioni, anche operative, in relazione all'aumento della tassazione introdotto con la legge sopra citata, unitamente a quanto contenuto nella Circolare n. 2/E del 13 febbraio 2015 emessa dall'agenzia dell'entrate. Costi di partecipazione al fondo Gli oneri direttamente a carico dell Aderente sono: - la commissione annuale per la gestione della posizione individuale del soggetto; - il costo, da versare una tantum per ogni trasferimento ad altra linea di investimento. Tali oneri vengono sottratti ai guadagni eventualmente conseguiti dal fondo e aggiunti alle perdite subite. I costi annui complessivi connessi alla partecipazione al Fondo pensione sono dati dalla somma degli oneri direttamente ed indirettamente a carico dell Aderente. Criteri di riparto dei costi comuni I costi comuni alle due fasi caratterizzanti l attività del fondo pensione e ai comparti sono stati ripartiti secondo i seguenti criteri: - i costi per i quali è stato individuato in modo certo la fase ed il comparto di pertinenza, sono stati imputati a questi ultimi per l intero importo; - i costi comuni alle varie fasi e a più comparti, invece, secondo principi di equità. Criteri e procedure per la stima di oneri e proventi I criteri e le procedure di stima utilizzati per la redazione del prospetto della composizione e del valore del patrimonio del fondo pensione sono stati applicati con continuità al fine di evitare salti nel valore della quota. Si è pertanto tenuto conto degli oneri e dei proventi maturati alla data di riferimento del prospetto ma non ancora liquidati o riscossi, in ottemperanza al principio della competenza economica. Categorie, comparti e gruppi di lavoratori e di imprese a cui il Fondo si riferisce L adesione ai Fondi Pensione Aperti può avvenire in forma individuale o su base contrattuale collettiva; l adesione individuale è consentita a tutti i soggetti, anche non titolari di redditi di lavoro o di impresa, ancorché privi di iscrizione ad una forma pensionistica obbligatoria, nonché alle persone fiscalmente a carico di altri soggetti. Possono aderire su base contrattuale collettiva i lavoratori dipendenti, privati e pubblici, lavoratori autonomi, i liberi professionisti e soci lavoratori di cooperative di produzione e lavoro, per i quali non sussistano o non operino fonti istitutive di fondi pensione negoziali. L adesione su base contrattuale collettiva è altresì consentita ai soggetti destinatari del D. Lgs. 16 settembre 1996 n. 565, anche se non iscritti al Fondo ivi previsto. Alla data di chiusura dell esercizio il numero complessivo degli associati è di unità così ripartiti: 11

12 COMPARTO DI INVESTIMENTO CAPITALE SICURO Fase di accumulo Lavoratori attivi: 555 Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 0 COMPARTO DI INVESTIMENTO GARANTITO Fase di accumulo Lavoratori attivi: Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 3 Si ricorda che, come illustrato in precedenza, l erogazione delle rendite e delle prestazioni accessorie viene effettuata da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A.. COMPARTO DI INVESTIMENTO PRUDENTE Fase di accumulo Lavoratori attivi: Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 2 Si ricorda che, come illustrato in precedenza, l erogazione delle rendite e delle prestazioni accessorie viene effettuata da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A.. COMPARTO DI INVESTIMENTO MODERATO Fase di accumulo Lavoratori attivi: Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 0 COMPARTO DI INVESTIMENTO DINAMICO Fase di accumulo Lavoratori attivi: Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 3 Si ricorda che, come illustrato in precedenza, l erogazione delle rendite e delle prestazioni accessorie viene effettuata da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A.. 12

13 COMPARTO DI INVESTIMENTO AGGRESSIVO Fase di accumulo Lavoratori attivi: Fase di erogazione tramite impresa di assicurazione Pensionati: 1 Si ricorda che, come illustrato in precedenza, l erogazione delle rendite e delle prestazioni accessorie viene effettuata da Aviva Assicurazioni Vita S.p.A.. Comparabilità con esercizi precedenti I dati esposti sono comparabili con quelli dell esercizio precedente per la continuità dei criteri di valutazione adottati. 13

14 3.1 Comparto di investimento CAPITALE SICURO Stato Patrimoniale ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Investimenti in gestione a) Depositi bancari b) Crediti per operazioni pronti contro termine c) Titoli emessi da Stati o da organismi internazionali d) Titoli di debito quotati e) Titoli di capitale quotati f) Titoli di debito non quotati g) Titoli di capitale non quotati h) Quote di O.I.C.R i) Opzioni acquistate l) Ratei e risconti attivi m) Garanzie di risultato rilasciate al fondo pensione n) Altre attivita' della gestione finanziaria o) Investimenti in gestione assicurativa p) Margini e crediti su operazioni forward / future Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali Crediti di imposta - - TOTALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Passivita' della gestione previdenziale a) Debiti della gestione previdenziale Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali Passivita' della gestione finanziaria a) Debiti per operazioni pronti contro termine b) Opzioni emesse c) Ratei e risconti passivi d) Altre passivita' della gestione finanziaria e) Debiti su operazioni forward / future Debiti di imposta TOTALE PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO Attivo netto destinato alle prestazioni CONTI D'ORDINE

15 3.1.2 Conto Economico 31/12/ /12/ Saldo della gestione previdenziale a) Contributi per le prestazioni b) Anticipazioni c) Trasferimenti e riscatti d) Trasformazioni in rendita e) Erogazioni in forma di capitale f) Premi per prestazioni accessorie g) Prestazioni periodiche h) Altre uscite previdenziali i) Altre entrate previdenziali Risultato della gestione finanziaria a) Dividendi e interessi b) Profitti e perdite da operazioni finanziarie c) Commissioni e provvigioni su prestito titoli d) Proventi e oneri per operazioni pronti c/termine e) Differenziale su garanzie di risultato rilasciate al fondo pensione Oneri di gestione a) Societa' di gestione b) Banca depositaria c) Altri Oneri di gestione Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni ante imposta sostitutiva (10)+(20)+(30) Imposta sostitutiva Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni (40)+(50)

16 3.1.3 Nota Integrativa Numero e controvalore delle quote Numero Controvalore Quote in essere all'inizio dell'esercizio , a) Quote emesse , b) Quote annullate , c) Variazione del valore quota Variazione dell attivo netto (a+b+c) Quote in essere alla fine dell esercizio , Il valore unitario delle quote al 31/12/2013 è pari a 10,830. Il valore unitario delle quote al 31/12/2014 è pari a 10,905. Nella tabella che precede è stato evidenziato il valore del patrimonio netto destinato alle prestazioni alla chiusura dell esercizio ed il numero di quote che lo rappresenta. Il controvalore delle quote emesse e delle quote annullate, pari ad , è pari al saldo della gestione previdenziale di cui al punto 10 del conto economico. La variazione del valore quota è invece pari alla somma del risultato della gestione finanziaria al netto degli oneri di gestione e dell imposta sostitutiva di competenza dell esercizio. Il controvalore delle quote in essere all'inizio ed alla fine dell'esercizio è pari, a meno di arrotondamenti dovuti al troncamento del numero delle quote in essere, al valore, alle date citate, dell'attivo netto destinato alle prestazioni Informazioni sullo Stato Patrimoniale - fase di accumulo Attività 10 Investimenti in gestione Le risorse del Fondo pensione sono affidate a UBI Pramerica Sgr S.p.A., che gestisce le risorse affidatele tramite mandato che non prevede il trasferimento della titolarità degli investimenti effettuati. La delega ha per oggetto l attuazione della politica di investimento del patrimonio del Fondo. Tale delega, estesa a tutte le linee di investimento del Fondo, si esercita secondo i limiti fissati dalle caratteristiche di gestione di ogni singola Linea di Investimento, dal regolamento del Fondo e dalla normativa vigente in materia. La delega non ha comunque carattere esclusivo: la Società si riserva la facoltà di operare direttamente sugli stessi mercati/strumenti per i quali viene conferita la delega. La delega può essere revocata in qualsiasi momento e con effetto immediato. Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. effettua l investimento delle risorse del fondo nel rispetto dei limiti e condizioni stabiliti dalla normativa vigente e dal Regolamento, assumendo a riferimento l esclusivo interesse degli Aderenti. 16

17 L investimento del patrimonio del Fondo è realizzato in base alle caratteristiche di gestione delle specifiche Linee di Investimento precedentemente illustrate. Il Gestore può effettuare l'investimento delle risorse in O.I.C.R. rientranti nell'ambito di applicazione della direttiva 85/611/CEE, purché i programmi e i limiti di investimento di ogni O.I.C.R. siano compatibili con quelli delle linee di investimento del Fondo che ne prevedono l'acquisizione. Il Responsabile del Fondo verifica che gli investimenti avvengano nell'esclusivo interesse degli aderenti e nel rispetto dei limiti previsti dalle singole linee di investimento descritte nel capitolo "Informazioni generali". a) Depositi bancari La voce è composta dai depositi nei conti correnti di gestione tenuti presso la Banca Depositaria. Titoli detenuti in portafoglio L importo complessivo dei titoli in gestione ammonta a Si riporta di seguito l indicazione dei titoli detenuti in portafoglio, ordinati per valore decrescente dell investimento e specificandone il valore e la quota sul totale delle attività: Denominazione Codice ISIN Categoria bilancio Valore % BUONI POLIENNALI DEL TES 15/07/2015 4,5 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,03 CERT DI CREDITO DEL TES 01/03/2017 FLOATING IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,34 CERT DI CREDITO DEL TES 01/07/2016 FLOATING IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,43 BUONI POLIENNALI DEL TES 01/11/ IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,61 CERT DI CREDITO DEL TES 30/06/2015 ZERO COUPON IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,88 BUONI POLIENNALI DEL TES 01/08/2015 3,75 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,74 BONOS Y OBLIG DEL ESTADO 31/10/2015 3,75 ES P9 I.G - TStato Org.Int Q UE ,06 BONOS Y OBLIG DEL ESTADO 30/07/ ES L8 I.G - TStato Org.Int Q UE ,99 TOTAL SA FR I.G - TCapitale Q UE ,59 KONINKLIJKE AHOLD NV NL I.G - TCapitale Q UE ,51 SAMPO OYJ-A SHS FI I.G - TCapitale Q UE ,49 BAYER AG-REG DE000BAY0017 I.G - TCapitale Q UE ,43 PRYSMIAN SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,41 INDITEX ES I.G - TCapitale Q UE ,40 INTESA SANPAOLO IT I.G - TCapitale Q IT ,38 EUTELSAT COMMUNICATIONS FR I.G - TCapitale Q UE ,35 NORDEA BANK AB - FDR FI I.G - TCapitale Q UE ,33 JERONIMO MARTINS PTJMT0AE0001 I.G - TCapitale Q UE ,31 UNILEVER NV-CVA NL I.G - TCapitale Q UE ,30 SIEMENS AG-REG DE I.G - TCapitale Q UE ,29 VOLKSWAGEN AG-PREF DE I.G - TCapitale Q UE ,29 UNICREDIT SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,28 ENI SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,25 CAP GEMINI FR I.G - TCapitale Q UE ,25 DEUTSCHE TELEKOM AG-REG DE I.G - TCapitale Q UE ,25 HENKEL AG & CO KGAA VORZUG DE I.G - TCapitale Q UE ,24 USG PEOPLE NV NL I.G - TCapitale Q UE ,21 WORLD DUTY FREE SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,21 17

18 SCOR SE FR I.G - TCapitale Q UE ,20 EVONIK INDUSTRIES AG DE000EVNK013 I.G - TCapitale Q UE ,20 SES LU I.G - TCapitale Q UE ,20 BOLSAS Y MERCADOS ESPANOLES ES I.G - TCapitale Q UE ,20 PERNOD RICARD SA FR I.G - TCapitale Q UE ,19 ALLIANZ SE-REG DE I.G - TCapitale Q UE ,19 AUTOGRILL SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,15 ENDESA SA ES I.G - TCapitale Q UE ,11 FINMECCANICA SPA IT I.G - TCapitale Q IT ,10 Totale ,39 Distribuzione territoriale degli investimenti La distribuzione territoriale degli investimenti è la seguente: Voci/Paesi Italia Altri UE Totale Titoli di Stato Titoli di Capitale quotati Depositi bancari Totale Distribuzione per valuta degli investimenti La composizione degli investimenti suddivisi per valuta è la seguente: Voci/Paesi Titoli di Stato Titoli di Capitale Depositi TOTALE / OICVM bancari EUR Totale Operazioni in titoli stipulate e non ancora regolate Non ci sono operazioni in titoli stipulate ma non regolate alla data di chiusura dell esercizio. Posizioni in contratti derivati Non ci sono posizioni in contratti derivati alla data di chiusura dell esercizio. Durata media finanziaria dei titoli Nella seguente tabella si riepiloga la durata media finanziaria espressa in anni (duration modificata) dei titoli di debito compresi nel portafoglio, con riferimento alle loro principali tipologie: Voci/Paesi Italia Altri UE Altri OCSE Non OCSE Titoli di Stato quotati 0,561 0, L'indice misura la durata residua di un'obbligazione valutata in un'ottica puramente finanziaria; può essere utilizzato come primo approssimativo indicatore del rischio di un investimento obbligazionario. Tale durata è ottenuta calcolando la media ponderata delle scadenze a cui saranno incassate le cedole e verrà rimborsato il capitale. 18

19 Posizioni in conflitto di interesse Non ci sono posizioni in conflitto d interesse. Controvalore degli acquisti e delle vendite di strumenti finanziari Nella tabella sottostante vengono riportati i saldi dei volumi delle transazioni di acquisto e di vendita effettuate nell anno per tipologia di strumento finanziario. Acquisti Vendite Saldo Controvalore Titoli di Stato Titoli di Capitale quotati Totale Commissioni di negoziazione Voci Commissioni su acquisti Commissioni su vendite Totale commissioni Controvalore % sul volume negoziato Titoli di Stato Titoli di Capitale quotati ,085 Totale ,001 l) Ratei e risconti attivi La voce è relativa ai proventi maturati sugli investimenti in gestione ma non ancora riscossi alla data di chiusura del bilancio in esame. n) Altre attività della gestione finanziaria La voce si riferisce a crediti previdenziali per contributi incassati da girocontare ad investimento. 20 Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali 119 La voce accoglie il valore delle garanzie riconosciute alle singole posizioni individuali, determinato sottraendo ai valori garantiti alla fine dell esercizio alle singole posizioni, calcolati con i criteri stabiliti nel Regolamento del Fondo, il loro valore corrente. 30 Crediti di imposta - Nulla da segnalare. Passività Passività della gestione previdenziale a) Debiti della gestione previdenziale La voce è relativa, per all importo delle commissioni di gestione direttamente a carico degli aderenti che vengono prelevate dalla posizione individuale in corrispondenza della valorizzazione di fine anno e che, alla data di chiusura dell esercizio, non erano ancora state liquidate e, per 9.271, ad operazioni di 19

20 liquidazione e storno delle posizioni individuali effettuate in corrispondenza della valorizzazione di fine esercizio. 20 Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali 119 La voce accoglie il valore delle garanzie riconosciute alle singole posizioni individuali, determinato sottraendo ai valori garantiti alla fine dell esercizio alle singole posizioni, calcolati con i criteri stabiliti nel Regolamento del Fondo, il loro valore corrente Passività della gestione finanziaria d) Altre passività della gestione finanziaria La voce si riferisce al debito relativo a commissioni di gestione di competenza Debiti di imposta L'importo del debito di imposta è stato calcolato ai sensi del D. Lgs. 252/2005 e D.L. 66/2014 (successiva Legge di conversione n. 89 del 23 giugno 2014), applicando l'aliquota dell'11,50% e ammonta a Il saldo pagato è stato calcolato in conformità alle nuove disposizioni previste dalla Legge n. 190 del 23 dicembre 2014, ed ammonta a Conti d ordine L importo rappresenta l ammontare dei contributi di competenza dell esercizio 2014 non ancora incassato alla data di chiusura del bilancio. 20

21 Informazioni sul Conto Economico 10 Saldo della gestione previdenziale a) Contributi per le prestazioni La voce è composta come segue: Fonti di contribuzione Importo Contributi Di cui Azienda Aderente TFR Trasferimento posizioni da altri fondi Trasferimenti per conversione Commissioni una tantum di iscrizione -701 Commissioni annue di gestione Totale 10 a) b) Anticipazioni La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate dal Fondo nel corso dell anno c) Trasferimenti e riscatti La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate dal Fondo nel corso dell anno 2014, così ripartite: Riscatto totale 910 Riscatto parziale Riscatto immediato Riscatto per conversione comparto Trasferimento posizione ind.le in uscita Totale e) Erogazioni in forma capitale La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate, nel corso dell esercizio, in forma capitale. h) Altre uscite previdenziali - 13 La voce contiene le differenze di valore delle quote disinvestite rispetto al valore iniziale delle quote al momento dell investimento. i) Altre entrate previdenziali 13 La voce contiene le differenze di valore delle quote disinvestite rispetto al valore iniziale delle quote al momento dell investimento. 21

22 20 Risultato della gestione finanziaria Si compone dei proventi conseguiti, sotto forma di dividendi ed interessi, e dei profitti e delle perdite derivanti da operazioni finanziarie, come riepilogati nella tabella seguente: Descrizione Dividendi e interessi Profitti e perdite da operazioni finanziarie Titoli di Stato Titoli di Capitale quotati Depositi bancari - - Oneri di negoziazione Altri costi - - Altri ricavi - - Totale Oneri di gestione a) Società di Gestione La voce è composta da spese per commissioni di gestione finanziaria riconosciute al Gestore. 50 Imposta sostitutiva Nella voce è evidenziato l importo per di segno negativo relativo all imposta sostitutiva, determinata secondo la normativa vigente. Si veda quanto riportato con riferimento alla voce 40 Debiti di imposta dello Stato Patrimoniale. 22

23 3.2 Comparto di investimento GARANTITO Stato Patrimoniale ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Investimenti in gestione a) Depositi bancari b) Crediti per operazioni pronti contro termine c) Titoli emessi da Stati o da organismi internazionali d) Titoli di debito quotati e) Titoli di capitale quotati f) Titoli di debito non quotati g) Titoli di capitale non quotati h) Quote di O.I.C.R i) Opzioni acquistate l) Ratei e risconti attivi m) Garanzie di risultato rilasciate al fondo pensione n) Altre attivita' della gestione finanziaria o) Investimenti in gestione assicurativa p) Margini e crediti su operazioni forward / future Garanzie di risultato acquisite sulle posizioni individuali Crediti di imposta - - TOTALE ATTIVITA' FASE DI ACCUMULO PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO 31/12/ /12/ Passivita' della gestione previdenziale a) Debiti della gestione previdenziale Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali Passivita' della gestione finanziaria a) Debiti per operazioni pronti contro termine b) Opzioni emesse c) Ratei e risconti passivi d) Altre passivita' della gestione finanziaria e) Debiti su operazioni forward / future Debiti di imposta TOTALE PASSIVITA' FASE DI ACCUMULO Attivo netto destinato alle prestazioni CONTI D'ORDINE

24 3.2.2 Conto Economico 31/12/ /12/ Saldo della gestione previdenziale a) Contributi per le prestazioni b) Anticipazioni c) Trasferimenti e riscatti d) Trasformazioni in rendita e) Erogazioni in forma di capitale f) Premi per prestazioni accessorie g) Prestazioni periodiche h) Altre uscite previdenziali i) Altre entrate previdenziali Risultato della gestione finanziaria a) Dividendi e interessi b) Profitti e perdite da operazioni finanziarie c) Commissioni e provvigioni su prestito titoli d) Proventi e oneri per operazioni pronti c/termine e) Differenziale su garanzie di risultato rilasciate al fondo pensione Oneri di gestione a) Societa' di gestione b) Banca depositaria c) Altri Oneri di gestione Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni ante imposta sostitutiva (10)+(20)+(30) Imposta sostitutiva Variazione dell'attivo netto destinato alle prestazioni (40)+(50)

25 3.2.3 Nota Integrativa Numero e controvalore delle quote Numero Controvalore Quote in essere all'inizio dell'esercizio , a) Quote emesse , b) Quote annullate , c) Variazione del valore quota Variazione dell attivo netto (a+b+c) Quote in essere alla fine dell esercizio , Il valore unitario delle quote al 31/12/2013 è pari a 11,085. Il valore unitario delle quote al 31/12/2014 è pari a 11,166. Nella tabella che precede è stato evidenziato il valore del patrimonio netto destinato alle prestazioni alla chiusura dell esercizio ed il numero di quote che lo rappresenta. Il controvalore delle quote emesse e delle quote annullate, pari ad è pari al saldo della gestione previdenziale di cui al punto 10 del conto economico. La variazione del valore quota è invece pari alla somma del risultato della gestione finanziaria al netto degli oneri di gestione e dell imposta sostitutiva di competenza dell esercizio. Il controvalore delle quote in essere all'inizio ed alla fine dell'esercizio è pari, a meno di arrotondamenti dovuti al troncamento del numero delle quote in essere, al valore, alle date citate, dell'attivo netto destinato alle prestazioni Informazioni sullo Stato Patrimoniale - fase di accumulo Attività 10 Investimenti in gestione Le risorse del Fondo pensione sono affidate a UBI Pramerica Sgr S.p.A., che gestisce le risorse affidatele tramite mandato che non prevede il trasferimento della titolarità degli investimenti effettuati. La delega ha per oggetto l attuazione della politica di investimento del patrimonio del Fondo. Tale delega, estesa a tutte le linee di investimento del Fondo, si esercita secondo i limiti fissati dalle caratteristiche di gestione di ogni singola Linea di Investimento, dal regolamento del Fondo e dalla normativa vigente in materia. La delega non ha comunque carattere esclusivo: la Società si riserva la facoltà di operare direttamente sugli stessi mercati/strumenti per i quali viene conferita la delega. La delega può essere revocata in qualsiasi momento e con effetto immediato. Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. effettua l investimento delle risorse del fondo nel rispetto dei limiti e condizioni stabiliti dalla normativa vigente e dal Regolamento, assumendo a riferimento l esclusivo interesse degli Aderenti. 25

26 L investimento del patrimonio del Fondo è realizzato in base alle caratteristiche di gestione delle specifiche Linee di Investimento precedentemente illustrate. Il Responsabile del Fondo verifica che gli investimenti avvengano nell'esclusivo interesse degli aderenti e nel rispetto dei limiti previsti dalle singole linee di investimento descritte nel capitolo "Informazioni generali". a) Depositi bancari La voce è composta dai depositi nei conti correnti di gestione tenuti presso la Banca Depositaria. Titoli detenuti in portafoglio L importo complessivo dei titoli in gestione ammonta a Si riporta di seguito l indicazione dei titoli detenuti in portafoglio, ordinati per valore decrescente dell investimento e specificandone il valore e la quota sul totale delle attività: Denominazione Codice ISIN Categoria bilancio Valore % CERT DI CREDITO DEL TES 29/04/2016 ZERO COUPON CERT DI CREDITO DEL TES 31/12/2015 ZERO COUPON IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,59 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,72 BUONI POLIENNALI DEL TES 15/01/2018,75 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,66 BONOS Y OBLIG DEL ESTADO 30/04/2017 2,1 ES I2 I.G - TStato Org.Int Q UE ,62 EFSF 18/07/2016 2,75 EU000A1G0AA6 I.G - TStato Org.Int Q UE ,59 BUONI POLIENNALI DEL TES 15/07/2015 4,5 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,52 BUONI POLIENNALI DEL TES 22/10/2016 2,55 IT I.G - TStato Org.Int Q IT ,07 NETHERLANDS GOVERNMENT 15/04/2015,75 NL I.G - TStato Org.Int Q UE ,77 FRENCH TREASURY NOTE 25/02/2016 2,25 FR I.G - TStato Org.Int Q UE ,67 NETHERLANDS GOVERNMENT 15/04/ NL I.G - TStato Org.Int Q UE ,86 BONOS Y OBLIG DEL ESTADO 30/07/ ES L8 I.G - TStato Org.Int Q UE ,78 Totale ,85 Distribuzione territoriale degli investimenti La distribuzione territoriale degli investimenti è la seguente: Voci/Paesi Italia Altri UE Totale Titoli di Stato Depositi bancari Totale Distribuzione per valuta degli investimenti La composizione degli investimenti suddivisi per valuta è la seguente: Voci/Paesi Titoli di Stato Depositi bancari TOTALE EUR Totale Operazioni in titoli stipulate e non ancora regolate Non ci sono operazioni in titoli stipulate ma non regolate alla data di chiusura dell esercizio. 26

27 Posizioni in contratti derivati Non ci sono posizioni in contratti derivati alla data di chiusura dell esercizio. Durata media finanziaria dei titoli Nella seguente tabella si riepiloga la durata media finanziaria espressa in anni (duration modificata) dei titoli di debito compresi nel portafoglio, con riferimento alle loro principali tipologie: Voci/Paesi Italia Altri UE Altri OCSE Non OCSE Titoli di Stato quotati 1,499 1, L'indice misura la durata residua di un'obbligazione valutata in un'ottica puramente finanziaria; può essere utilizzato come primo approssimativo indicatore del rischio di un investimento obbligazionario. Tale durata è ottenuta calcolando la media ponderata delle scadenze a cui saranno incassate le cedole e verrà rimborsato il capitale. Posizioni in conflitto di interesse Non ci sono posizioni in conflitto d interesse. Controvalore degli acquisti e delle vendite di strumenti finanziari Nella tabella sottostante vengono riportati i saldi dei volumi delle transazioni di acquisto e di vendita effettuate nell anno per tipologia di strumento finanziario. Acquisti Vendite Saldo Controvalore Titoli di Stato Totale Commissioni di negoziazione Non ci sono commissioni di negoziazione. l) Ratei e risconti attivi La voce è relativa ai proventi maturati sugli investimenti in gestione ma non ancora riscossi alla data di chiusura del bilancio in esame. n) Altre attività della gestione finanziaria La voce si riferisce a crediti previdenziali per contributi incassati da girocontare ad investimento. 20 Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali La voce accoglie il valore delle garanzie riconosciute alle singole posizioni individuali, determinato sottraendo ai valori garantiti alla fine dell esercizio alle singole posizioni, calcolati con i criteri stabiliti nel Regolamento del Fondo, il loro valore corrente. 27

28 Passività Passività della gestione previdenziale a) Debiti della gestione previdenziale La voce è relativa al controvalore dei rimborsi quote avvenuti nell ultima valorizzazione dell esercizio per e all importo delle commissioni di gestione direttamente a carico degli aderenti che vengono prelevate dalla posizione individuale in corrispondenza della valorizzazione di fine anno e che, alla data di chiusura dell esercizio, non erano ancora state liquidate per Garanzie di risultato riconosciute sulle posizioni individuali La voce accoglie il valore delle garanzie riconosciute alle singole posizioni individuali, determinato sottraendo ai valori garantiti alla fine dell esercizio alle singole posizioni, calcolati con i criteri stabiliti nel Regolamento del Fondo, il loro valore corrente Passività della gestione finanziaria d) Altre passività della gestione finanziaria La voce si riferisce al debito relativo a commissioni di gestione di competenza Debiti di imposta L'importo del debito di imposta è stato calcolato ai sensi del D. Lgs. 252/2005 e D.L. 66/2014 (successiva Legge di conversione n. 89 del 23 giugno 2014), applicando l'aliquota dell'11,50% e ammonta a Il saldo pagato è stato calcolato in conformità alle nuove disposizioni previste dalla Legge n. 190 del 23 dicembre 2014, ed ammonta a Conti d ordine L importo rappresenta l ammontare dei contributi di competenza dell esercizio 2014 non ancora incassato alla data di chiusura del bilancio. 28

29 Informazioni sul Conto Economico 10 Saldo della gestione previdenziale a) Contributi per le prestazioni La voce è composta come segue: Fonti di contribuzione Importo Contributi Di cui Azienda Aderente TFR Trasferimento posizioni da altri fondi Trasferimenti per conversione Commissioni una tantum di iscrizione Commissioni annue di gestione Totale 10 a) b) Anticipazioni La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate dal Fondo nel corso dell anno c) Trasferimenti e riscatti La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate dal Fondo nel corso dell anno 2014, così ripartite: Trasferimenti in uscita verso altri fondi Riscatto immediato 292 Riscatto parziale Riscatto totale Riscatto per conversione comparto Totale d) Trasformazioni in rendita La voce rappresenta l ammontare delle trasformazioni in rendita avvenute nell esercizio e) Erogazioni in forma capitale La voce contiene l importo lordo delle liquidazioni erogate, nel corso dell esercizio, in forma capitale. h) Altre uscite previdenziali - 40 La voce contiene le differenze di valore delle quote disinvestite rispetto al valore iniziale delle quote al momento dell investimento. 29

30 i) Altre entrate previdenziali 1 La voce contiene le differenze di valore delle quote disinvestite rispetto al valore iniziale delle quote al momento dell investimento. 20 Risultato della gestione finanziaria Si compone dei proventi conseguiti, sotto forma di dividendi ed interessi, e dei profitti e delle perdite derivanti da operazioni finanziarie, come riepilogati nella tabella seguente: Descrizione Dividendi e interessi Profitti e perdite da operazioni finanziarie Titoli di Stato Depositi bancari 1 - Totale Oneri di gestione a) Società di Gestione La voce è composta da spese per commissioni di gestione finanziaria riconosciute al Gestore. 50 Imposta sostitutiva Nella voce è evidenziato l importo per di segno negativo relativo all imposta sostitutiva, determinata secondo la normativa vigente. Si veda quanto riportato con riferimento alla voce 40 Debiti di imposta dello Stato Patrimoniale. 30

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013. Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano

FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013. Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano FONDO PENSIONE APERTO UBI PREVIDENZA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013 Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano Soggetto Promotore del Fondo: Aviva Assicurazioni Vita S.p.A. Organi statutari e Direttivi:

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2006 - LINEA GARANTITA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2006 ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2009

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2011 - COMPARTO "LINEA CONSERVATIVA" ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2011

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDO PENSIONE PER I DIRIGENTI DI AXA ASSICURAZIONI S.p.A. Iscritto al N. 1066 dell Albo dei Fondi Pensione Sezione Speciale I BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 Via Leopardi, 15 - Milano Organi

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013. Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano

FONDO PENSIONE APERTO AVIVA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013. Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano FONDO PENSIONE APERTO AVIVA RENDICONTO DELL'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2013 Via Scarsellini, n. 14-20161 Milano Soggetto Promotore del Fondo: Aviva S.p.A. Organi statutari e Direttivi: CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE:

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998

FONDO PENSIONE APERTO ZED OMNIFUND Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 FONDO PENSIONE APERTO "ZED OMNIFUND" Sede in Milano - Via Benigno Crespi, 23 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 39 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2009 - COMPARTO AZIONARIA ESERCIZIO IN CORSO

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998

ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 ZURICH CONTRIBUTION Sede in Milano - Piazza Carlo Erba 6 Iscrizione Albo Fondi Pensione n 37 del 09/12/1998 STATO PATRIMONIALE AL 31.12.2007 - LINEA CONSERVATIVA ESERCIZIO IN CORSO 31.12.2007 ESERCIZIO

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012

FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012 FONDO PENSIONE APERTO IL MELOGRANO Iscritto all albo dei fondi pensione al n 150 FONDO PENSIONE APERTO A CONTRIBUZIONE DEFINITA IL MELOGRANO RELAZIONI E RENDICONTO ESERCIZIO 2012 Fondo Pensione Aperto

Dettagli

HELVETIA DOMANI - FONDO PENSIONE APERTO BILANCIATO RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014. Via G.B. Cassinis, 21 20139 Milano

HELVETIA DOMANI - FONDO PENSIONE APERTO BILANCIATO RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014. Via G.B. Cassinis, 21 20139 Milano HELVETIA DOMANI - FONDO PENSIONE APERTO BILANCIATO RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014 Via G.B. Cassinis, 21 20139 Milano HELVETIA DOMANI- FONDO PENSONE APERTO BILANCIATO 3 NOTA INTEGRATIVA INFORMAZIONI GENERALI

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2007 FONDO PENSIONE DEI DIPENDENTI AMMINISTRATIVI DELLE AGENZIE GENERALI MEDIO-PICCOLE INA-ASSITALIA 00187 ROMA (RM) Via del Tritone, 53 Iscritto all'albo Fondi Pensione Sezione Speciale I Fondi Pensione Preesistenti

Dettagli

PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008

PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008 PIP - ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO INTEGRATIVO PER L ANNO 2008 Definizioni - PIP: piani individuali pensionistici di tipo assicurativo attuati mediante contratti di assicurazione sulla vita;

Dettagli

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS

REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS REGOLAMENTO FONDI INTERNI APTUS Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito tre Fondi

Dettagli

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO Bap Pensione TFR STATO PATRIMONIALE FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 5.364.442 4.677.860 a) Depositi bancari 146.136 207.269 b) Crediti per

Dettagli

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo

RENDICONTO. Comparto Bap Pensione TFR. Fase di accumulo RENDICONTO Comparto Bap Pensione TFR Fase di accumulo COMPARTO Bap Pensione TFR STATO PATRIMONIALE FASE DI ACCUMULO 10 Investimenti 4.677.860 4.058.194 a) Depositi bancari 207.269 4.202 b) Crediti per

Dettagli

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto

ZED OMNIFUND fondo pensione aperto Zurich Life Insurance Italia S.p.A. ZED OMNIFUND fondo pensione aperto SCHEDA SINTETICA La presente Scheda Sintetica costituisce parte integrante della Nota Informativa. Essa è redatta al fine di facilitare

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO PROGETTO SMART 1 Denominazione CNP UniCredit Vita al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti degli Aderenti, in base a quanto stabilito dal Regolamento e dalle

Dettagli

LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE DELIBERAZIONE 17 giugno 1998 (G.U. 14 luglio 1998 n.162 S.O n.122) Il Bilancio dei fondi pensione e altre disposizioni in materia di contabilità (testo integrato con delibera COVIP del 16 gennaio 2002,

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito quattro Fondi

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DIPENDENTI DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE - FONDAPI BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2001 Sede legale: Roma, Via Colonna Antonina, 52 1 Organi

Dettagli

I Fondi pensione negoziali

I Fondi pensione negoziali I Fondi pensione negoziali 45 I Fondi pensione negoziali sono forme pensionistiche complementari la cui origine, come suggerisce il termine negoziali, è di natura contrattuale. Essi sono destinati a specifiche

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO BANCOPOSTA LIQUIDITÀ EURO Collocatore Pagina 1 di 12 A) SCHEDA IDENTIFICATIVA funzionamento. Denominazione, tipologia e durata del

Dettagli

SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 1 GARANTITA RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014

SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 1 GARANTITA RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014 SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 1 GARANTITA RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014 Via Pietro Gaggia, 4 20139 Milano Soluzione Previdente - Fondo Pensione Aperto a

Dettagli

Gestione Assicurativa

Gestione Assicurativa Fondo Pensione Findomestic Banca Fondo Pensione Complementare per i Dipendenti della Findomestic Banca S.p.A. e Società Controllate NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO 2014 Gestione Assicurativa

Dettagli

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014

BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE CASSA PREVIDENZA LAVORATORI EXXONMOBIL - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo dei Fondi Pensione 1 Sezione Speciale n 1155 - c.f. 80031310586 BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Via Castello

Dettagli

Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154

Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154 Aeroporto Milano Linate - 20090 SEGRATE (MI) - C.F. 91512610154 Sede: Aeroporto Milano Linate 20090 Segrate (MI) Codice fiscale 91512610154 Iscritto al n. 1126 dell'albo Sezione speciale I: Fondi pensione

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti 50 I Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla situazione lavorativa (lavoratore

Dettagli

BILANCIO BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE AL 312013. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa

BILANCIO BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE AL 312013. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Fondo Pensione Complementare a contribuzione definita Iscritto all'albo dei Fondi Pensione con il n. 163 Corso Vittorio Emanuele II, 269-00186 ROMA Tel.: 06 6830156 sito internet: www.fontemp.it BILANCIO

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti finanziari

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti I Fondi pensione aperti I scheda Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI Allegato A PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI A1. Schema di prospetto del valore della quota dei fondi aperti FONDO... PROSPETTO DEL VALORE DELLA QUOTA AL.../.../... A. Strumenti

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë=

Regolamento del fondo interno A.G. Euro Blue Chips Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= bìêç=_äìé=`üáéë= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012

BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE INPS iscritto all albo tenuto dalla Covip al n. 500 BILANCIO D'ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2012 Via Ciro il Grande, 21 00144 Roma (RM) FONDINPS FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

Dettagli

RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 F.P.G.G. Fondo Pensione dei dipendenti delle società del Gruppo Generali Piazza Duca degli Abruzzi, 2-34132 Trieste RELAZIONE E BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Presidente VicePresidente

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO DURATA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI QUESTIONARI PRESTAZIONE IN CASO DI VITA DELL ASSICURATO (capitale a scadenza) PRESTAZIONE IN CASO DI DECESSO DELL

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP)

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017)

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS UNIATTIVA (scad. 12/2017) 1 - ISTITUZIONE, DENOMINAZIONE E CARATTERISTICHE DEL FONDO INTERNO CREDITRAS VITA S.p.A. (di seguito Società) ha istituito e gestisce,

Dettagli

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo

I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) I Piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) sono forme pensionistiche complementari esclusivamente individuali rivolte a tutti

Dettagli

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI 11 ddi i 66 SSCHEDA SSIINTETIICA COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI SCHEDA SINTETICA (dati

Dettagli

GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti

GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti GenFonDir Fondo Pensione dei Dirigenti delle Società del Gruppo Generali Iscritto all albo n. 1263, 1a Sezione speciale Fondi Pensione Preesistenti Piazza Duca degli Abruzzi, 2 Trieste www.genfondir.it

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i rendiconti annuali 2013 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 1.321,402 con un rendimento

Dettagli

Fondi Complementari FondoSanità

Fondi Complementari FondoSanità Salviamo la pensione ENPAM: istruzioni per l'uso Fondi Complementari FondoSanità Dott. Ugo Tamborini Segretario Provinciale SNAMI-Milano La previdenza in Italia Il sistema previdenziale italiano si basa

Dettagli

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti Deliberazione del 10 febbraio 1999 Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Visto il decreto legislativo 21

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 30 settembre 2009 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 Berenice al 30 settembre 2009 Milano, 28 ottobre 2009 Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

Una scelta responsabile e conveniente per il tuo Tfr

Una scelta responsabile e conveniente per il tuo Tfr Una scelta responsabile e conveniente per il tuo Tfr Messaggio promozionale riguardante forme pensionistiche complementari Prima di aderire leggere la Nota informativa e lo Statuto La destinazione del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

Note sulla gestione del fondo.

Note sulla gestione del fondo. FONDO PENSIONE DIPENDENTI GIOCHI AMERICANI Sede in Saint Vincent Via Italo Mus - presso Casino de la Vallée Codice fiscale n. 90006620075 RELAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI IN ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DELL'ESERCIZIO

Dettagli

Estense Grande Distribuzione

Estense Grande Distribuzione BNP Paribas REIM SGR p.a. approva le semestrali 2013, delibera il periodo di grazia e la riduzione della commissione di gestione dei Fondi Estense Grande Distribuzione e BNL Portfolio Immobiliare Estense

Dettagli

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE *

SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * SCHEMA DI SINTESI SULLA NORMATIVA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE * Chi è interessato dalla Riforma Sono interessati alla riforma della previdenza complementare attuata con il decreto legislativo n. 252/2005

Dettagli

I Fondi pensione preesistenti

I Fondi pensione preesistenti I Fondi pensione preesistenti I scheda Fondi pensione preesistenti sono forme pensionistiche complementari che, come suggerisce il termine preesistenti, operavano antecedentemente all emanazione della

Dettagli

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******)

Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica. SCHEDA SINTETICA Informazioni chiave per gli aderenti (in vigore dal ******) Esempio basato sullo schema di Scheda sintetica OMEGA FONDO P E N S I O N E N E G O Z I A L E P E R I L A V O R A T O R I D E L S E T T O R E ALFA ( O M E G A ) iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

Il tuo Fondo per la tua pensione complementare

Il tuo Fondo per la tua pensione complementare Il tuo Fondo per la tua pensione complementare PRINCIPALI CARATTERISTICHE Fondo Nazionale Pensione Complementare per i lavoratori dell industria metalmeccanica, dell installazione di impianti e dei settori

Dettagli

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE?

TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? TFR IN AZIENDA O NEL FONDO PENSIONE: COSA MI CONVIENE? QUESITI E SOLUZIONI SULLA PREVIDENZA INTEGRATIVA. SPECIALE LAVORATORI DIPENDENTI LA PREVIDENZA? È CAMBIATA Le modifiche introdotte dalla Riforma Dini

Dettagli

Nota informativa per i potenziali aderenti

Nota informativa per i potenziali aderenti Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 1241 Nota informativa per i potenziali aderenti La presente Nota informativa si compone delle seguenti quattro sezioni: Scheda sintetica Caratteristiche della

Dettagli

PrevAer Fondo Pensione

PrevAer Fondo Pensione Pagina 1 di 5 Documento sul Regime Fiscale aggiornato al 27 marzo 2015 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi

Dettagli

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008

First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 COMUNICATO STAMPA First Atlantic RE SGR S.p.A. approva il rendiconto di gestione del Fondo Atlantic 2 - Berenice al 31 dicembre 2008 Milano, 29 gennaio 2009 - Il Consiglio di Amministrazione di First Atlantic

Dettagli

BILANCIO 31 DICEMBRE 2006. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa. Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1

BILANCIO 31 DICEMBRE 2006. Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa. Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1 BILANCIO 31 DICEMBRE 2006 Stato Patrimoniale Conto Economico Nota Integrativa Bilancio Fondoposte 31/12/2006 1 STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' Esercizio Divisa Euro Euro Fase di accumulo 10 Investimenti diretti

Dettagli

LINEA GARANTITA. Benchmark:

LINEA GARANTITA. Benchmark: LINEA GARANTITA Finalità della gestione: Risponde alle esigenze di un soggetto con bassa propensione al rischio attraverso una gestione che è volta a realizzare, con elevata probabilità, rendimenti che

Dettagli

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELLA GESTIONE DEL PATRIMONIO DI PREVEDI C O M P A R T O S I C U R E Z Z A Finalità della gestione: la gestione è volta a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano

Dettagli

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011

Relazione sulla gestione e rendiconto dell esercizio 2011 FONDO PENSIONE DEL PERSONALE DOCENTE, TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Sede: Corso Umberto I Napoli 80138 Codice fiscale 95007180631 Iscritto al n. 1423 dell

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Raiffplanet Prudente Raiffplanet Equilibrata Raiffplanet Aggressiva (Mod. V 70REGFI-0311

Dettagli

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 ABCD FIDEURAM Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.A.P. 2002-2014 per l esercizio dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 (con relativa relazione della società

Dettagli

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014)

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30/04/2014) FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DEI GIORNALISTI ITALIANI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DEL SETTORE DEI GIORNALISTI PROFESSIONISTI,PUBBLICISTI E PRATICANTI SCHEDA SINTETICA

Dettagli

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO

SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO SCHEDA TECNICA DESCRIZIONE SEZIONI DI INVESTIMENTO DURATA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI QUESTIONARI PRESTAZIONI IN CASO DI VITA DELL ASSICURATO (capitale a scadenza) PRESTAZIONE IN CASO DI DECESSO DELL

Dettagli

aggiornato al 31 luglio 2014

aggiornato al 31 luglio 2014 aggiornato al 31 luglio 2014 Regime fiscale applicabile ai lavoratori iscritti a una forma pensionistica complementare dopo il 31 dicembre 2006 e ai contributi versati, a partire dal 1 gennaio 2007, dai

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE INCOME 360 prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL14UI) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS INCOME 360 1

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente:

1/12. 3 Il FONDO PENSIONE intende stipulare la convenzione di cui all art. 6, comma 2, del Decreto. Convengono e stipulano la seguente: 1/12 ALLEGATO N. 3 al regolamento del fondo pensione aperto PREVIGEST FUND MEDIOLANUM condizioni e modalità di erogazione delle rendite Si riporta il testo integrale della convenzione per l assicurazione

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all Investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30-4-2015)

SCHEDA SINTETICA (dati aggiornati al 30-4-2015) FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE DEI GIORNALISTI ITALIANI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I LAVORATORI DEL SETTORE DEI GIORNALISTI PROFESSIONISTI,PUBBLICISTI E PRATICANTI SCHEDA SINTETICA

Dettagli

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE

DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa della forma pensionistica individuale denominata INA ASSITALIA PRIMO Piano pensionistico

Dettagli

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014

ABCD. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 ABCD FIDEURAM Vita S.p.A. Rendiconto annuale della gestione del Fondo interno assicurativo F.U.L.2 2014-2033 per l esercizio dal 7 gennaio 2014 al 31 dicembre 2014 (con relativa relazione della società

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 937,084 con un rendimento medio annuo composto (TIR)

Dettagli

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Complementare www.logicaprevidenziale.it A Albo (delle forme pensionistiche complementari): Elenco ufficiale tenuto dalla COVIP cui le forme pensionistiche

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2010 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

Documento Sul Regime Fiscale

Documento Sul Regime Fiscale 2015 Documento Sul Regime Fiscale Il presente documento illustra sinteticamente il regime fiscale in vigore a decorrere dall 1 gennaio 2007, alla luce delle disposizioni dell Agenzia delle Entrate (Circolare

Dettagli

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO

MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO MULTIFOND Cassa Interaziendale di Previdenza per Prestatori di Lavoro Subordinato - Fondo Pensione RELAZIONE SULLA GESTIONE E BILANCIO chiuso alla data del 31 dicembre 2012 COMPOSIZIONE DEGLI ORGANI STATUTARI

Dettagli

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa

Previcooper, il fondo pensione della distribuzione cooperativa Fondo Pensione per i lavoratori dipendenti dalle imprese della distribuzione cooperativa Iscritto all Albo dei Fondi Pensione con il numero d ordine 102 Previcooper, il fondo pensione della distribuzione

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle Entrate

Chiarimenti Agenzia delle Entrate Chiarimenti Agenzia delle Entrate 1. Nuova misura dell'imposta sostitutiva sui risultati di gestione. La legge di stabilità del 2015 ha aumentando l'aliquota dell'imposta sostitutiva delle imposte sui

Dettagli

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI

PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI PROSPETTI CONTABILI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO CHIUSI B1. Schema di relazione semestrale dei fondi chiusi RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO... SITUAZIONE PATRIMONIALE AL.../.../... Situazione al xx/xx/xxxx

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del fondo Immobiliare Dinamico Immobiliare Dinamico: valore di quota pari a Euro 206,972 con un rendimento medio annuo composto (TIR) del -1,91%

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014

COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI AL FONDO COMUNE D INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO ARMONIZZATO DENOMINATO BANCOPOSTA OBBLIGAZIONARIO FEBBRAIO 2014 LA SOSTITUZIONE DELLA SOCIETÀ GESTORE A partire dal 3 giugno

Dettagli

NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI

NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI NOTA OPERATIVA PER I SOCI BENEFICIARI che cessano il rapporto di lavoro con l azienda (socio aderente) PREVIP è stato iscritto in data 4 agosto 1999 al n. 1241 della sezione speciale dell Albo dei Fondi

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE FONDO DI PREVIDENZA MARIO NEGRI FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DI AZIENDE DEL TERZIARIO, DI SPEDIZIONE E TRASPORTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE 1. Regime fiscale della

Dettagli

Sara Multistrategy PIP

Sara Multistrategy PIP Società del Gruppo Sara Sara Multistrategy PIP Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5072 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico BNP Paribas REIM SGR p.a. approva i Rendiconti 2012 dei Fondi BNL Portfolio Immobiliare e Immobiliare Dinamico Milano, 27 Febbraio 2013. Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.a. ha

Dettagli

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi

MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi MANUALE DELLE SEGNALAZIONI STATISTICHE E DI VIGILANZA DEI FONDI PENSIONE Principali variazioni apportate agli schemi (Allegato alla Circolare 5879 del 18 settembre 2014) Variazioni formalmente sottoposte

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTA la legge 17 novembre 2005, n. 165 (di seguito, per brevità: LISF ) che, tra l altro, attribuisce alla Banca Centrale della

Dettagli

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione)

La previdenza complementare. I lavoratori interessati. La scelta della destinazione del trattamento di fine rapporto (Tfr o liquidazione) La previdenza complementare La previdenza complementare ha lo scopo di pagare pensioni che si aggiungono a quelle del sistema obbligatorio, in modo da assicurare migliori condizioni di vita ai pensionati.

Dettagli

SCHEDA SINTETICA CARATTERISTICHE DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE

SCHEDA SINTETICA CARATTERISTICHE DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE CARATTERISTICHE DELLA FORMA PENSIONISTICA COMPLEMENTARE Informazioni generali Lo scopo La costruzione della pensione complementare Il modello di governance La contribuzione Il TFR La quota a carico dell

Dettagli

SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 3 RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014. Via Pietro Gaggia, 4 20139 Milano

SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 3 RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014. Via Pietro Gaggia, 4 20139 Milano SOLUZIONE PREVIDENTE - FONDO PENSIONE APERTO LINEA 3 RELAZIONE SULLA GESTIONE E RENDICONTO AL 31 DICEMBRE 2014 Via Pietro Gaggia, 4 20139 Milano Soluzione Previdente - Fondo Pensione Aperto a Contribuzione

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (A) Regime fiscale applicabile agli iscritti a partire dal 1 gennaio 2007ed ai contributi versati dal 1 gennaio 2007dai lavoratori già iscritti 1. I Contributi 1.1 Il regime

Dettagli