La rete di Ateneo della Università di Parma: breve illustrazione.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La rete di Ateneo della Università di Parma: breve illustrazione."

Transcript

1 Università degli Studi di Parma ASI.NET La rete di Ateneo della Università di Parma: breve illustrazione. ASI.NET Area Sistemi Informativi NETworking UOS Erogazione Servizi: La nostra mission e erogare eccellenza! UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 1

2 Rete di Ateneo: infrastruttura UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 2

3 Rete di Ateneo: situazione attuale. I numeri della rete di ateneo: ~ 15 mila punti presa rj 45 (cat 5,5e,6,6e,7?); ~ 150 armadi di trasmissione dati; ~ 10 km fibra (monomodo, multimodo, mista) ~ 7000 dispostivi attivi durante i giorni feriali (75% Win*, 15% *nix, 10% MacOs scansione nmap del 2014); ~ 1000 computer attivi durante i giorni festivi (?); ~ 250 di server di ateneo (Web, posta, Dns, Ldap, Videoserver, Samba,Vpn, Voip, grid, Radius..); ~ 500 apparati di rete L2, 30 apparati L3; ~ 350 Access point (wi-fi) inventariati; > 30 UPS; ~ 150 apparati di telecontrollo e telesorveglianza (telecamere, controllo accessi, timbratori, controllo ambientale); ~ 1200 telefoni VoIp; UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 3

4 Panoramica sulla rete cablata dell ateno di Parma 14 insediamenti sul territorio urbano. Con questa nomenclatura che e diventata uno standard de facto perche in ogni prompt e *sempre* presente la sede piu altre informazioni che permettono una facile indentificazione del dispositivo (es. Sede 2 Armadio C 222 ) UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 4

5 Dimensioni delle sedi 1/2 Le sedi hanno una dimensione variabile: da qualche migliaio di client a qualche unita. In termini di apparati di rete e dispositivi collegati, la situazione e la seguente: Numerosita' appara. dispositivi Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede Sede 14 2 Tipologia 10T100TX 1000T 1000SX 100FX 1000LX Numerosita' UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 5

6 Dimensioni delle sedi 2/2. Sede 3 Sede 2,5,4 UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 6

7 La dorsale della rete metropolitana dell Ateneo 1/2 4 HP/3Com/H3C 5500 divisi in due coppie una delle quali attestata presso la Sede 2 ed una presso la Sede 1. Gli apparati di ogni singola coppia sono collegati fra loro con un link in rame (10 Gb) mentre le due coppie sono collegate fra loro con due coppie distinte di fibra (10 Gb con percorso differenziato). Le porte di questo specifico collegamento sono porte IRF (Intelligent Resilient Framework) che consentono una sorta di virtualizzazione dell hardware in base alla quale tutti i nodi componenti vengono visti come un singolo oggetto e, come tale, singolarmente configurato e gestito a prescindere dallo stato reale di ciascun apparato costituente: Da ciascuna di queste due coppie di apparati parte una fibra che connette una delle 12 sedi (sede 3 -> sede 14) rimanenti seguendo, quando possibile, un percorso differente in modo da garantire al massimo la resilienza dell infrastruttura; In ciascuna delle sedi ci sono due apparati HP/3Com 5120 che, collegati ancora una volta in IRF, costituiscono la terminazione di plesso della dorsale metropolitana e su cui si attestano le varie realta locali. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 7

8 Dorsale della rete metropolitana dell Ateneo 2/2. La rete metropolitana di Ateneo e cosi schematizzata: UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 8

9 Sedi specifiche 1/2. Mappe *Quasi tutte* mappe delle realta locali sono reperibili alla pagina si riporta a titolo di esempio la mappa della Sede 2 (Centrale) giusto per vedere quali informazioni possono essere dedotte. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 9

10 Sedi specifiche 2/2. Concatenazione switch La concatenazione degli switch e ricalcolata quotidianamente ed e visibile a questa pagina nella quale e possibile effettuare interrogazioni articolate. I dati sono sempre indicativi perche basta che ci sia un apparato senza snmp attivato o malconfigurato per rendere inattendibile parte dei risultati. Nel sito indicato e possibile trovare anche alcune mappe che riguardano architetture piu specifiche come ad esmpio quella delle sale macchine, della vpn di ateneo, dell infrastruttura wifi etc. Si invita ad utilizzare le mappe ogni qual volta sia utile e notificarci anomalie discordanze e suggerimenti che possano rendere piu significativo ed efficace il loro uso. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 10

11 Apparati di rete 1/4. Fatta eccezione per alcuni apparati con funzioni specifiche (trafic shaper, router di frontiera, firewall), tutti gli altri sono prodotti HP. Seppure appartenenti al medesimo produttore, la tipologia dei prodotti presenti e piuttosto varia: hp PWR 201 hp 2910al- 24G- PoE+ 88 hp PoE 43 hp CR 39 hp hp PWR 22 hp 5308XL 18 hp 2530 PPoe 15 hp CR 13 hp hp 5304XL 10 hp hp hp hp PWR 5 hp 1810G hp 2510G hp G 4 hp 2910al- 24G 4 hp 2520G- 24- PoE 3 hp PWR 3 hp 2650C 3 hp G 3 hp 5406zl 3 hp 5412zl 3 hp 8212zl 3 UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 11

12 Apparati di rete 2/4 Abbiamo quindi differenti versioni di hardware ma, all interno di ciacuna tipologia, anche differenti le versioni di firmware, ciascuna delle quali con i propri bug e le proprie idiosincrasie. L introduzione della linea di prodotti H3c/HP non fa altro che accentuare il problema. Abbiamo a disposizione circa 20 mila porte di cui circa 10 mila in POE o POE+. In teoria (sull intero impianto) potremmo disporre di una potenza erogabile superiore ai 100 Kw mentre la potenza effettivamente erogata e di circa 5 kw; Sono apparati che funzionano correttamente anche in condizioni sub-ottimali (leggi armadi decisamente sporchi) ed in assenza di una corretta ventilazione (circa una 50ina segnalano guasti alle ventole); I dispositivi sono coperti da garanzia a vita (fatta eccezione per gli apparati di fascia alta) e questo potrebbe diventare un fattore che rallenta l aggiornamento dell infrastruttura (vedi la presenza dei 2524 con circa 10 anni di servizio); Con il bando del 2012 sono stati forniti del 2910 POE+ (per ragioni connesse alla richiesta di alimentazione degli access-point). Essendo apparati con tutte le porte 10/100/1000, la loro posa negli armadi comporta solitamente una riorganizzazione degli armadi stessi passando da una configurazione a bus ad una configurazione a stella. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 12

13 Apparati di rete 3/4 L accesso per scopi diagnostici e consentito a tutti in modalita di operator mentre la modalita di amministrazione e nota solo ad un sottinsieme dei network manager. L accesso e consentito via web, telnet e ssh in ipv4; Alla modalita di manager e acceduta con il classico comando di enable. Esiste una modalita sperimentale non documentata accessibile con il comando edomtset edomtset (due volte!) che mette a disposizione un numero di funzionalita piu avanzato. Come evidenzia il banner che appare si consiglia l uso in ambiente di test! In quasi tutti i casi si utilizzano le funzionalita di base. Alcune funzionalita meno comuni (accesso utente subordinato 802.1x/web, accesso alla cli digestione* via radius, limite massimo dei mac address su ciascuna singola porta, mstp vs stp/rstp, access-list basate su macaddress) sono state attivate su qualche macchina in via eccezionale ma spesso queste diffenze, a lungo termine, si trasformano piu in problemi che in benefici. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 13

14 Apparati di rete 4/4 Per quanto riguarda l attivazione delle funzionalità aggiuntive (multicast, vlan, ip helper, jumbo frames), per evidenti ragioni, si privilegiano necessità aziendali e la continuità di servizio piuttosto che sperimentazione ed il rischio di malfunzionamenti; La gestione dell infrastruttura viene effettuata da un software proprietario chiamato PCM in via di dismissione (EOF), affiancato da sanet netdisco ed altre procedure ad hoc; In caso di guasto, la macchina viene sostituita (da una ditta esterna) con uno di pari configurazione proveniente dal nostro magazzino e la macchina guasta viene restituita ad Hp Italia che, entro un paio di giorni lavorativi, invia una macchina di fascia simile funzionante. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 14

15 Rete di Ateneo: indirizzi IPv4 e domini. L Universita di Parma e proprietaria di una Classe B di indirizzamento pubblica IPv /16 segmentata prevalentemente con mascheratura */24; Alla classe pubblica e spesso sovrapposta una classe di indirizzamento privata (RFC 1918) /16 il cui utilizzo e sempre meno richiesto e ne suggerirei la dismissione; Buona prassi nell uso degli indirizzi (http://old.unipr.it/netadmin/); Circa 210 reti ruotate; Dominio di riferimento e unipr.it. (dominio di secondo livello al di sotto del tld top level domain.it.) organizzato in di domini terzo livello *.unipr.it.; I DNS di riferimento ufficiali sono il , e il Tramite le figure di riferimento apm/apa garr e possibile effettuare registrazioni di altri domini sotto il TDL.it e.eu a titolo gratuito ma riservata ad enti accademici e ricerca. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 15

16 Stato di occupazione delle reti di ateneo Indirizzi occupati Rete / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /24 Indirizzi occupati Rete / / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /24 Indirizzi occupati Rete / / / / / / / / / / / / / / / / / / / /24 UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 16

17 Rete di Ateneo: indirizzi IPv6 1/2 All Universita di Parma e stata assegnata 2001:760:2e04::/48 nel settembre del 2009; Agli inizi del 2010 era stata inviata alla lista dei netdamin una proposta di suddivisione qui riportata in estratto Sedi di grandi dimensioni 2001:760:2e04::/ > 0fff 4k ReR /64 desrnate ad usi futuri :760:2e04:1000::/ > 1fff 4k ReR /64 desrnate alla Sede 1 (Campus) :760:2e04:2000::/ > 2fff 4k ReR /64 desrnate alla Sede 2 (Sede Centrale) :760:2e04:3000::/ > 3fff 4k ReR /64 desrnate alla Sede 3 (Via Gramsci) Sedi piccole dimensioni :760:2e04:a100::/60 a > a10f 16 ReR /64 desrnate alla Sede 10 (Via S. Michele) :760:2e04:a110::/60 a > a11f 16 ReR /64 desrnate alla Sede 11 (via Farini) :760:2e04:a120::/60 a > a12f 16 ReR /64 desrnate alla Sede 12 (PiloYa) UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 17

18 Rete di Ateneo: indirizzi IPv6 2/2 E stata attivata (2009) sul router di frontiera e portata all interno dell ex Centro di Calcolo come isola separata con apparati dedicati in quanto la situazione delle compatibilita e piuttosto complessa e va analizzata apparato per apparato. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 18

19 Rete di Ateneo: accesso ad Internet. Il collegamento della rete aziendale ad Internet è curato da un consorzio, denominato GARR, che ha come missione la l implementazione e la gestione di una dorsale di collegamento fra gli enti accademici (pubblici e privati) e culturali italiani. Gestisce il peering fra la dorsale cosi realizzata e le reti accademiche, commerciali internazionali e un peering diretto con Google; Altri servizi GARR: 1. NOC: Network Operations Center; 2. CERT: servizio di sicurezza di rete; 3. LIR, NIC & DNS: servizio di gestione indirizzi IP e domini; 4. CA: Certification Authority; 5. EduRoam: supporto alla mobilità degli utenti GARR; 6. IDEM GARR AAI:Infrastruttura di Autenticazione e Autorizzazione federata; 7. MIRROR: servizio di distribuzione software; 8. NEWS:servizio di distribuzione Usenet News; 9. VCONF: servizio di multivideoconferenza; 10. NRENum VoIP UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 19

20 Dorsale Rete Garr e collegamenti internazionali. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 20

21 Rete di Ateneo: schema accesso ad Internet. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 21

22 Rete di Ateneo: il firewall 1/2 Il firewall di Ateneo e un Juniper IGS 2000 Junos 6.3.0r13.0; Separa la rete d Ateneo (intranet) da Internet, ha un interfaccia di amministrazione dedicata e NON ha zone DMZ; opera sulla base di ACL statiche definite ad hoc sullo stile di quanto segue: n set address "Trust" " " "ursamajor.eng" n set service "SSH" protocol tcp src-port dst-port n set group address "Trust" "gruppo-ssh" add " " n set policy id 130 from "Untrust" to "Trust" "Any" "gruppo-ssh" "SSH" permit Per un totale di 700 oggetti (address) distinti, 150 service,90 di gruppi, 180 policy per piu di 3000 righe di configurazione; E' utilizzato come "stateful packet filter", con qualche funzione di protezione dei DOS e nessuna funzione avanzata attiva (deep packet inspection, web filtering, antivirus, attack analisys, vpn terminator) perche, con l'uso, abbiamo maturato la consapevolezza che, nonostante i dati di targa, una semplice tempesta di virus e' in grado di saturare le risorse del sistema mettendolo fuori servizio; UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 22

23 Rete di Ateneo: il firewall 2/2 Potrebbe gestire fino a 500 mila sessioni contemporanee ma, in condizioni ordinarie, opera con circa mila sessioni su un singolo canale al gbit. N.B. il traffico del wi-fi Aruba e esterno al firewall quindi nel conteggio delle sessioni contribuiscono solo quelle che accedono alle risorse di ateteo. UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 23

24 Rete di ateneo:uso della banda Dorsale cittadina o esempio sottostante: Uplink GARR o l esempio sottostante: UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 24

25 Traffic management, traffic shaper: Allot /2 Nel 2010 (circa) ristrettezza di banda e necessita di contenere il traffico P2P ci ha obbligati ad introdurre l uso di un traffic-shaper. Questo apparato, sulla base di firme e con la deep inspection e in teoria capace di individuare la tipologia di traffico anche nel caso di protocolli port-hopping. Per quanto ci riguarda, casi di falsi positivi hanno danneggiato la fiducia sul dispositivo e, al momento e utilizzato ad una frazione delle sue potenzialita. Serve infatti a contenere (e non chiudere!) il traffico P2P dell ateneo e come punto di controllo dettagliato sul traffico di rete Universita <-> Internet UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 25

26 Traffic management, traffic shaper: Allot /2 previous UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 26

27 Concentratore VPN 1/2 Gestione del concentratore vpn la cui connessione alla rete e qui rappresentata. La documentazione ed il software necessario e disponibile alla pagina vpn.unipr.it UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 27

28 Concentratore VPN 2/2 Negli ultimo 90 giorni e stato usato da 350 ( single user ) e da circa 1500 studenti Rischioso invece e l uso del concentratore vpn Cisco che pero continua ad avere I suoi estimatori: 150 e 200 UNIPR 2015 ASI.NET UOS Erogazione Servizi 28

Schema Comparativo Bando REALIZZAZIONE RETE Wi-Fi E ADEGUAMENTO DELL INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA D ISTITUTO

Schema Comparativo Bando REALIZZAZIONE RETE Wi-Fi E ADEGUAMENTO DELL INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA D ISTITUTO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE "CREMONA" Con sezioni associate L.S.S. "Luigi Cremona" e I.T.C. "Gino Zappa" V.le Marche, 71/73-20159 Milano Tel. 02606250 Fax 026883172 Sito Web: www.iiscremona.gov.it

Dettagli

La rete d Ateneo: relazione del Servizio Gestione e controllo Rete di Trasmissione. giugno 2013.

La rete d Ateneo: relazione del Servizio Gestione e controllo Rete di Trasmissione. giugno 2013. Settore Informatica e Telecomunicazioni di Ateneo (S.I.T.A.) La rete d Ateneo: relazione del Servizio Gestione e controllo Rete di Trasmissione. giugno 2013. 1 Introduzione. Questo documento riassume il

Dettagli

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016 Ipotesi progettuali Studio medico situato in un appartamento senza reti pre-esistenti con possibilità di cablaggio a muro in canalina. Le dimensioni in gioco possono far prevedere cavi non troppo lunghi

Dettagli

L infrastruttura per la connessione Wi-Fi. Stato attuale marzo 2013.

L infrastruttura per la connessione Wi-Fi. Stato attuale marzo 2013. L infrastruttura per la connessione Wi-Fi. Stato attuale marzo 2013. Wlan: introduzione. L elemento cardine di un infrastruttura wireless è l Access Point, di seguito brevemente indicato come AP, vale

Dettagli

UNIPR WiFi La rete WiFi dell Università di Parma

UNIPR WiFi La rete WiFi dell Università di Parma Università degli Studi di Parma UNIPR WiFi La rete WiFi dell Università di Parma Andrea Barontini Settore Innovazione Tecnologie Informatiche Servizio Gestione e Controllo Accessi in Rete - SITI-CAR (

Dettagli

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway FIREWALL me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06 Firewall - modello OSI e TCP/IP Modello TCP/IP Applicazione TELNET FTP DNS PING NFS RealAudio RealVideo RTCP Modello OSI Applicazione Presentazione

Dettagli

IL NAC alla SAPIENZA-NET

IL NAC alla SAPIENZA-NET IL NAC alla SAPIENZA-NET NET Breve descrizione della rete Obiettivi Network Admission Control Descrizione Caratteristiche Tecnologia SAPIENZA-NET Qualche numero 16 mila nodi 43 sedi (Roma+Latina+Civitavecchia+.)

Dettagli

Prof. Filippo Lanubile

Prof. Filippo Lanubile Firewall e IDS Firewall Sistema che costituisce l unico punto di connessione tra una rete privata e il resto di Internet Solitamente implementato in un router Implementato anche su host (firewall personale)

Dettagli

Settore Innovazione Tecnologie Informatiche. La rete d Ateneo: relazione del Siti-car dicembre 2009.

Settore Innovazione Tecnologie Informatiche. La rete d Ateneo: relazione del Siti-car dicembre 2009. Settore Innovazione Tecnologie Informatiche La rete d Ateneo: relazione del Siti-car dicembre 2009. 1 Introduzione. Questo documento riassume il bilancio dell attività effettuata dal Servizio Controllo

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni. Reti di calcolatori 3 a lezione a.a. 2009/2010 Francesco Fontanella Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di calcolatori 3 a lezione Francesco Fontanella Il pacchetto IP Il preambolo (header) IP è fatto in questo modo: Gli Indirizzi IP Ogni host e router

Dettagli

Esercizio progettazione rete ex-novo

Esercizio progettazione rete ex-novo Esercizio progettazione rete ex-novo Si vuole cablare un edificio di due piani di cui si riporta la piantina. In ognuna delle stanze numerate devono essere predisposti 15 punti rete, ad eccezione della

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

Vpn Ateneo di Parma (Sito ufficiale:

Vpn Ateneo di Parma (Sito ufficiale: Vpn Ateneo di Parma (Sito ufficiale: Premessa http://www.unipr.it/arpa/setbibl/vpn/vpn.html ). L'Università di Parma si è dotata di un terminatore di VPN (Virtual Private Network) che consentirà agli utenti

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7200

Centralino telefonico OfficeServ 7200 Centralino telefonico OfficeServ 7200 Samsung OfficeServ 7200 costituisce un unica soluzione per tutte le esigenze di comunicazione di aziende di medie dimensioni. OfficeServ 7200 è un sistema telefonico

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

La Rete GARR. Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali

La Rete GARR. Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali La Rete GARR Chi siamo e cosa facciamo per la comunità dei Beni Culturali Chi siamo: GARR Da 20 anni il GARR: Progetta e gestisce la rete telematica nazionale dell'università e della Ricerca Gestisce l'interconnessione

Dettagli

Obiettivi d esame HP ATA Networks

Obiettivi d esame HP ATA Networks Obiettivi d esame HP ATA Networks 1 Spiegare e riconoscere tecnologie di rete e le loro implicazioni per le esigenze del cliente. 1.1 Descrivere il modello OSI. 1.1.1 Identificare ogni livello e descrivere

Dettagli

Descrizione del servizio Requisiti minimi di accessibilità

Descrizione del servizio Requisiti minimi di accessibilità Descrizione del servizio Requisiti minimi di accessibilità Descrizione del servizio SkyMeeting TM è un servizio di videocomunicazione interattiva web-based che consente di comunicare ed interagire in tempo

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Rete LAN ed Ethernet. Tipi di reti Ethernet

Rete LAN ed Ethernet. Tipi di reti Ethernet Rete LAN ed Ethernet Cavo a doppino incrociato che include quattro coppie di cavi incrociati, in genere collegati a una spina RJ-45 all estremità. Una rete locale (LAN, Local Area Network) è un gruppo

Dettagli

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it La virtualizzazione delle risorse di rete e dei sistemi di sicurezza: l implementazione di router e firewall virtuali sul bordo di una rete dati di accesso al GARR Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio

Dettagli

Router VPN Cisco RV180

Router VPN Cisco RV180 Data Sheet Router VPN Cisco RV180 Connettività sicura e ad alte prestazioni a un prezzo conveniente. Figura 1. Router VPN Cisco RV180 (pannello anteriore) Caratteristiche Le convenienti porte Gigabit Ethernet

Dettagli

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese INCUBATORI OMC E LIB Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese ASNM e i servizi di incubazione Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) è una società mista, a prevalente

Dettagli

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1

NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 NETWORKING: SEMINARIO DI STUDIO 1 Obiettivi: 1. Fornire una panoramica sulle reti di calcolatori, tecnologie, potenzialità, limiti, servizi, internet. 2. Fornire una panoramica sulle capacità di base per

Dettagli

OpenFlow GARR virtual test-bed

OpenFlow GARR virtual test-bed OpenFlow GARR virtual test-bed Presentazione dell attività svolta Il lavoro di ricerca svolto su OF Borsista GARR 2011/2012 Scopo della borsa: studiare le potenzialità delle SDN, in particolare del protocollo

Dettagli

ProCurve Manager Plus 2.2

ProCurve Manager Plus 2.2 ProCurve Manager Plus 2.2 ProCurve Manager Plus 2.2 è una piattaforma di gestione di rete basata su Windows sicura ed avanzata che consente agli amministratori di rete di configurare, aggiornare, monitorare

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7400

Centralino telefonico OfficeServ 7400 Centralino telefonico OfficeServ 7400 Samsung OfficeServ 7400 è il sistema di comunicazione all-in-one dedicato alle aziende di medie e grandi dimensioni che necessitano di soluzioni semplici ed integrate

Dettagli

Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un ente di ricerca

Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un ente di ricerca Università degli Studi Roma Tre Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Impostazione di un insieme di misure di sicurezza per la LAN di un

Dettagli

Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0]

Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0] Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0] STOP AI PERICOLI DI NAVIGAZIONE INTERNET! In cosa consiste? Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme è la soluzione completa e centralizzata per monitorare,

Dettagli

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente

Cos'è una vlan. Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente Cos'è una vlan Da Wikipedia: Una LAN virtuale, comunemente detta VLAN, è un gruppo di host che comunicano tra di loro come se fossero collegati allo stesso cablaggio, a prescindere dalla loro posizione

Dettagli

ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI TABELLE REQUISITI MINIMI

ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI TABELLE REQUISITI MINIMI ALLEGATO T2 AL CAPITOLATO D ONERI - TABELLE REQUITI MINIMI TABELLE REQUITI MINIMI REQUITI APPARATI TIPO A REQUITI GENERALI Apparato Modulare con backplane passivo, con CHASS montabile su rack standard

Dettagli

Modulo Switch ProCurve xl Access Controller

Modulo Switch ProCurve xl Access Controller Aggiungendo il modulo ProCurve Switch xl Access Controller, lo switch serie 5300xl fornisce un approccio esclusivo all integrazione del controllo dell accesso degli utenti basato su identità, privacy dei

Dettagli

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione

Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Sistemi Di Elaborazione Dell informazione Dott. Antonio Calanducci Lezione III: Reti di calcolatori Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Anno accademico 2009/2010 Reti di calcolatori Una rete

Dettagli

Seqrite TERMINATOR (UTM) Soluzione Unificata per la Gestione di Minacce. www.seqrite.it

Seqrite TERMINATOR (UTM) Soluzione Unificata per la Gestione di Minacce. www.seqrite.it Soluzione Unificata per la Gestione di Minacce Introduzione TERMINATOR Seqrite TERMINATOR è una soluzione ad alte prestazioni per la gestione di ogni tipo di minaccia proveniente dall esterno. Facile da

Dettagli

FIREWALL: LA PROTEZIONE PER GLI ACCESSI ESTERNI

FIREWALL: LA PROTEZIONE PER GLI ACCESSI ESTERNI FIREWALL VPN RETI PRIVATE VIRTUALI: ACCESSO REMOTO Fondazione dell'ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano Commissione per l'ingegneria dell'informazione ing. Gianluca Sironi FIREWALL: LA PROTEZIONE

Dettagli

Open Source Day 2013. Marco Vanino mvan@spin.it

Open Source Day 2013. Marco Vanino mvan@spin.it Open Source Day 2013 La sicurezza negli ambienti virtualizzati Marco Vanino mvan@spin.it Sicurezza in ambiente virtualizzato 1 computer fisico = 1 computer logico Virtualizzazione 1 computer fisico = N

Dettagli

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi : Infrastruttura, Traffico, Risparmi Prof. Gianluca Mazzini Prof. Cesare Stefanelli Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 VISIONE Valorizzazione delle

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi

REGIONE BASILICATA. Contratto di prestazione di servizi REGIONE BASILICATA Contratto di prestazione di servizi PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N La connettività di base raggiunge nuovi livelli Il firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N offre connettività a elevata sicurezza a Internet, anche da altre postazioni

Dettagli

Appliance di protezione gestite via cloud

Appliance di protezione gestite via cloud Scheda Tecnica MX Serie Appliance di protezione gestite via cloud Panoramica Meraki MX è una soluzione completa che racchiude firewall e gateway di filiale di ultima generazione, concepita per fare in

Dettagli

1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4. 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5. 3. Manutenzione e assistenza 11

1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4. 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5. 3. Manutenzione e assistenza 11 CAPITOLATO TECNICO PROGETTO BACHELET WI-FI ABBIATEGRASSO ABBIATEGRASSO, MAGGIO 2013 Indice 1. Rete Wi-Fi Bachelet Abbiategrasso 4 2. Requisiti tecnico funzionali richiesti ai sistemi WiFi 5 3. Manutenzione

Dettagli

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte.

Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione. Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. Conceptronic C100BRS4H Guida rapida di installazione Congratulazioni per avere acquistato un router broadband Conceptronic a 4 porte. La guida di installazione hardware spiega passo per passo come installare

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete

La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La virtualizzazione dell infrastruttura di rete La rete: la visione tradizionale La rete è un componente passivo del processo che trasporta i dati meglio che può L attenzione è sulla disponibilità di banda

Dettagli

Multicast IPv6. Teoria e pratica. Marco d Itri IPv6 Task Force Italia - Luglio 2005. ITgate Network

Multicast IPv6. Teoria e pratica. Marco d Itri <md@linux.it> IPv6 Task Force Italia - Luglio 2005. ITgate Network Multicast IPv6 Teoria e pratica Marco d Itri ITgate Network IPv6 Task Force Italia - Luglio 2005 Indice 1 Introduzione 2 Formato degli indirizzi 3 Protocolli di routing 4 m6bone 5 Implementazioni

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Sicurezza applicata in rete

Sicurezza applicata in rete Sicurezza applicata in rete Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Tabella delle competenze. ANNI Di ESPERIENZA

Tabella delle competenze. ANNI Di ESPERIENZA Configurazione e troubleshooting lato utente di Linee ADSL/HDSL/IP-MPLS. Indicare se si ha esperienza specifica sul Sistema Pubblico di Connettività Configurazione e gestione Firewall Juniper Area I TELECOMUNICAZIONI

Dettagli

SIMATIC NET: Ethernet

SIMATIC NET: Ethernet Industry Automation USO ESTERNO Nr. 2012/5.1/16 Data: 27.7.12 SIMATIC NET: Ethernet Rilascio nuovi Scalance S versione 3 Con la presente si comunica che è ufficialmente rilasciato alla vendita il nuovo

Dettagli

Le VLAN dell Area di Ricerca di Bologna

Le VLAN dell Area di Ricerca di Bologna M.Nanni F.Tinarelli S.Tubertini Le VLAN dell Area di Ricerca di Bologna IRA 340/03 2 Introduzione La rete di trasmissione dati dell Area della Ricerca di Bologna e stata disegnata nei primi anni 90 partendo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA Piazza dell Ateneo Nuovo, 1 20126 MILANO Ufficio Regolamenti ed Elezioni tel:02-64486151 fax:02-64486045

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - BICOCCA Piazza dell Ateneo Nuovo, 1 20126 MILANO Ufficio Regolamenti ed Elezioni tel:02-64486151 fax:02-64486045 RETE DATI Descrizione fisica e logica Per Rete di Ateneo si intende l infrastruttura che permette lo scambio di dati e l accesso ai servizi di rete internamente ed esternamente all Ateneo. La parte passiva

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti Alcuni elementi di sicurezza sulle reti La sicurezza è un aspetto centrale per le attuali reti dati. Come tutti sanno le minacce provenienti da Internet aumentano di continuo, e le possibilità di attacco

Dettagli

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Pag. 1 di 12 CODICE DOCUMENTO : MIX-112 VERSIONE : 1.0 REPARTO : CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STATO : DEFINITIVO

Dettagli

Modulo 8. Architetture per reti sicure Terminologia

Modulo 8. Architetture per reti sicure Terminologia Pagina 1 di 7 Architetture per reti sicure Terminologia Non esiste una terminologia completa e consistente per le architetture e componenti di firewall. Per quanto riguarda i firewall sicuramente si può

Dettagli

ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT

ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT ITAS ANALISI DELL INFRASTRUTTURA IT Criticità di sicurezza Trento Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it 20121 MILANO (MI) - Italy Tel. +39.02.29060603

Dettagli

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE

LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE MACROSETTORE LAVORI D UFFICIO, GRAFICA E INFORMATICA TECNICO HARDWARE 1 TECNICO HARDWARE TECNICO PROFESSIONALI prima annualità 2 UNITÀ FORMATIVA CAPITALIZZABILE 1 Assemblaggio Personal Computer Approfondimento

Dettagli

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Cos è un firewall? Un firewall è un sistema di controllo degli accessi che verifica tutto il traffico che transita attraverso di lui Consente o nega il passaggio

Dettagli

Senza Fili - Tecnologie Wi-Fi per atenei con servizi più agili ed efficaci

Senza Fili - Tecnologie Wi-Fi per atenei con servizi più agili ed efficaci Senza Fili - Tecnologie Wi-Fi per atenei con servizi più agili ed efficaci 30 gennaio 2008 Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 - Roma Rete wireless d Ateneo 30 Gennaio 2008 Luisella Sironi Università

Dettagli

I Sistemi Firewall CEFRIEL. Politecnico di Milano. Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione. Politecnico di Milano

I Sistemi Firewall CEFRIEL. Politecnico di Milano. Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione. Politecnico di Milano Consorzio per la Formazione e la Ricerca in Ingegneria dell Informazione Politecnico di Milano I Sistemi Firewall CEFRIEL Politecnico di Milano I sistemi Firewall I sistemi firewall sono utilizzati per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Cablaggio UNI CNR GRID. Cavedi0 1. Accelerat ore. Centro stella. Cavedi0 R FW. Villetta Rossa. Router GARR

Cablaggio UNI CNR GRID. Cavedi0 1. Accelerat ore. Centro stella. Cavedi0 R FW. Villetta Rossa. Router GARR CdS 1 Aprile 2010 Panoramicainiziale Ieri 31 Marzo abbiamo spostato gli ultimi apparati dalla vecchia sala macchine alla nuova sala nel seminterrato. Lo spostamentoha coinvoltoiservizi kerberos, ldap,

Dettagli

Centralino telefonico OfficeServ 7200

Centralino telefonico OfficeServ 7200 Centralino telefonico OfficeServ 7200 Samsung OfficeServ 7200 Lite è un sistema di comunicazione ideale per aziende di medie dimensioni. OfficeServ 7200 Lite introduce una soluzione All-in-One che realizza

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

Descrizione generale del sistema SGRI

Descrizione generale del sistema SGRI NEATEC S.P.A. Il sistema è un sito WEB intranet realizzato per rappresentare logicamente e fisicamente, in forma grafica e testuale, le informazioni e le infrastrutture attive e passive che compongono

Dettagli

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer

Reti di Calcolatori. Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di Calcolatori 1. Introduzione Telematica: Si occupa della trasmissione di informazioni a distanza tra sistemi informatici, attraverso reti di computer Reti di calcolatori : Un certo numero di elaboratori

Dettagli

Firewalls. Outline. Ing. Davide Ariu

Firewalls. Outline. Ing. Davide Ariu Pattern Recognition and Applications Lab Firewalls Ing. Davide Ariu Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Università di Cagliari, Italia Outline Cosa è un Firewall Funzionalità di un Firewall

Dettagli

Reti di calcolatori: Internet

Reti di calcolatori: Internet Reti di calcolatori: Internet Sommario Introduzione Le reti reti locali: LAN La rete geografica Internet protocollo TCP-IP i servizi della rete Rete di calcolatori Interconnessione di computer e accessori

Dettagli

Realizzazione e gestione di Local Area Network

Realizzazione e gestione di Local Area Network Realizzazione e gestione di Local Area Network Ceracchi Fabiana Mansi Luigi Tutor Angelo Veloce NETWORK La rete è un insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni messi in comunicazione tra

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N

Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Scheda tecnica Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Connettività semplice e sicura per piccoli uffici e uffici domestici Figura 1. Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Il Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

i nodi i concentratori le dorsali

i nodi i concentratori le dorsali RETI LOCALI Reti di computer collegati direttamente tra di loro in un ufficio, un azienda etc. sono dette LAN (Local Area Network). Gli utenti di una LAN possono condividere fra di loro le risorse quali

Dettagli

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT I servizi ICT AREA Science Park mette a disposizione dei suoi insediati una rete telematica veloce e affidabile che connette tra loro e a Internet tutti gli edifici e i campus di Padriciano, Basovizza

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 10 Firewall and IDS

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 10 Firewall and IDS Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 10 Firewall and IDS Chiara Braghin chiara.braghin@unimi.it Firewall Firewall Sistema di controllo degli accessi che verifica tutto il traffico in transito Consente

Dettagli

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete wireless/lan di istituto e Collegamento Wi-Fi Palestra.

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete wireless/lan di istituto e Collegamento Wi-Fi Palestra. Pubblicato all albo on-line il al n. LICEO STATALE ELIO VITTORINI SSCIENTIFICO, LINGUISTICO E SCIENZE APPL. Codice Fiscale 82002490850 Via Pitagora, s.n.c.93012 GELA Tel.0933/930594 Fax 0933/930002 Motore

Dettagli

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti

ALLEGATO GMR - Gestione e Manutenzione Reti AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 ALLEGATO GMR - PROCEDURA APERTA PER LA GESTIONE E MANUTENZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO

Dettagli

Lezione 8 Il networking. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it

Lezione 8 Il networking. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Lezione 8 Il networking Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Classificazione delle reti Ampiezza Local Area Network Metropolitan Area Networ Wide Area Network Proprieta' Reti aperte e reti chiuse Topologia

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2 CIRCOLO Esigenze Didattiche DIREZIONE DIDATTICA STATALE CIRCOLO Cod. Fisc.: 900460845 Cod. Mecc. AGEE0400E - Tel. +390996830 Fax +39099658 CAPITOLATO TECNICO - ALLEGATO B PROGETTO: SCUOL@ONLINE Questo documento

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione

HUB, Switch, Bridge e Router. Domini di Collisione L'hardware delle reti LAN HUB, Switch, Bridge e Router Domini di Collisione T. Motta Hardware di rete L hardware di rete fondamentale comprende: Hub Repeater Switch Bridge Router Gateway Firewall Modem

Dettagli

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1

Indice. Indice V INTRODUZIONE... XIII PARTE PRIMA... 1 Indice V Indice INTRODUZIONE................................................ XIII PARTE PRIMA...................................................... 1 1 Il business delle reti di computer.........................................

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica NAT & Firewalls 1 NAT(NETWORK ADDRESS TRANSLATION) MOTIVAZIONI NAT(Network Address Translation) = Tecnica di filtraggio di pacchetti IP con sostituzione

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

Presentazione della soluzione

Presentazione della soluzione Presentazione della soluzione Fondata nel 2001, di proprietà mista britannico/australiana Cormant Technologies è rappresentata attraverso in suoi Certified Solution Provider in Australia e Nuova Zelanda,

Dettagli

UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E

UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E UNA RETE SENZA FILI. C O N L E A Z I E N D E V E R S O N U O V E I M P R E S E LA MOBILITÀ WLAN La mobilità aziendale non è più una frontiera tecnologica, ma una concreta necessità per competere ed essere

Dettagli

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO

PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO PROGRAMMA CORSO SISTEMISTA INFORMATICO Corso Sistemista Junior OBIETTIVI L obiettivo dei corsi sistemistici è quello di fornire le conoscenze tecniche di base per potersi avviare alla professione di sistemista

Dettagli

Risposte alle richieste di chiarimenti

Risposte alle richieste di chiarimenti Gara comunitaria, a procedura aperta, per la fornitura di un sistema di telefonia e dati su un unica infrastruttura di rete per le sedi dell Amministrazione centrale del Ministero della salute Risposte

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Parte II Lezione 1 Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Parte II Lezione 1 Giovedì 5-03-2015 TESTO DI RIFERIMENTO RETI DI CALCOLATORI E INTERNET un

Dettagli

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8)

RETI DI COMPUTER Reti Geografiche. (Sez. 9.8) RETI DI COMPUTER Reti Geografiche (Sez. 9.8) Riepilogo Reti lez precedente reti locali o LAN (Local Area Network): connette fisicamente apparecchiature su brevi distanze Una LAN è solitamente interna a

Dettagli

Reti ed Applicazioni Schema dei corsi A/A 2004/2005

Reti ed Applicazioni Schema dei corsi A/A 2004/2005 Reti ed Applicazioni Schema dei corsi A/A 2004/2005 Mauro Campanella - GARR (mauro.campanella@garr.it) 1 I corsi Reti ed Applicazioni 1-48 ore - 6 crediti Reti ed Applicazioni 2-24 ore - 3 crediti Complementi

Dettagli

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet

Informatica Generale Andrea Corradini. 10 - Le reti di calcolatori e Internet Informatica Generale Andrea Corradini 10 - Le reti di calcolatori e Internet Cos è una rete di calcolatori? Rete : È un insieme di calcolatori e dispositivi collegati fra loro in modo tale da permettere

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli