Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» ESPERIENZE. Azzerare i rifiuti: dall utopia alla pratica. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» ESPERIENZE. Azzerare i rifiuti: dall utopia alla pratica. GREEN JOBS Formazione e Orientamento"

Transcript

1 Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» ESPERIENZE Azzerare i rifiuti: dall utopia alla pratica GREEN JOBS Formazione e Orientamento

2 Quando alcuni anni fa si iniziò a parlare di zero waste, sembrava si trattasse di uno slogan o di un sogno irrealizzabile: un futuro senza rifiuti, a fare il paio con la conquista di Marte o con la fine dell era del petrolio. Invece, quella che sembrava un utopia, oggi appare come un risultato alla portata, una strada già ben tracciata in molti Paesi, dall Australia al Canada, dagli Stati Uniti all Italia, dalle Filippine alla Gran Bretagna. Innanzi tutto, cosa significa azzerare i rifiuti? Secondo la definizione proposta dalla Zero Waste International Alliance, rifiuti zero significa prodotti pensati, progettati e realizzati in modo da ridurne il volume e, di conseguenza, il rifiuto, da conservarne e recuperarne i materiali, azzerando progressivamente il ricorso a incenerimento e conferimento in discarica. La strategia rifiuti zero ( ) cerca di emulare la sostenibilità dei cicli naturali, dove tutti i materiali scartati da qualcuno diventano risorse per altri. Alla base di rifiuti zero c è pertanto la stessa logica del principio di gerarchia della Unione Europea, quello del salire lungo la scala di priorità dai gradini finali di smaltimento e incenerimento a quelli iniziali di riutilizzo e riduzione alla fonte: se un prodotto non può essere riutilizzato, riparato, ricostruito, rinnovato, rifinito, rivenduto, riciclato o compostato, allora deve essere ridotto, ridisegnato o rimosso dalla produzione. E come si arriva a questo obiettivo? La Carta internazionale di Napoli, redatta nel 2009 dai partecipanti al Quinto convegno sulla Strategia Rifiuti Zero, indica ad Amministratori e uomini politici i 10 punti fondamentali per abbracciare la filosofia zero waste: 1. separazione alla fonte. La gestione dei rifiuti non è un problema tecnologico, ma organizzativo, che richiede il coinvolgimento della comunità dei cittadini in un percorso di raccolta differenziata; 2. raccolta porta a porta. Se si vogliono raggiungere percentuali consistenti di materiale recuperato, il sistema più efficace è l abbandono della raccolta stradale in favore del ritiro presso le abitazioni, secondo un calendario settimanale prestabilito; 3. compostaggio. Dotarsi di un impianto di compostaggio dove far confluire il rifiuto organico, meglio se collocato vicino ai luoghi di utilizzo da parte degli agricoltori; 2

3 4. riciclaggio. Dotarsi di piattaforme e impianti per la selezione dei materiali ed il loro reinserimento nella filiera produttiva come materie seconde; 5. riduzione dei rifiuti. L azzeramento dei rifiuti non sarà possibile senza un vero cambiamento nel comportamento dei cittadini; di qui la necessità di sensibilizzare al maggiore consumo di acqua del rubinetto, all acquisto di bevande, detergenti, prodotti alimentari alla spina, all impiego di contenitori riutilizzabili; 6. riuso e riparazione. L abbandono della mentalità usa e getta implica anche il riutilizzo di beni durevoli (mobili, vestiti, elettrodomestici, mezzi di locomozione); per questo, è auspicabile la realizzazione di centri per la riparazione e alla vendita di seconda mano; 7. tariffazione puntuale. La introduzione di sistemi di tariffazione che facciano pagare alle famiglie il costo dello smaltimento dei rifiuti prodotti e non riciclabili è un meccanismo che premia il comportamento virtuoso dei cittadini e li incoraggia ad acquisti e consumi consapevoli; 8. recupero. Realizzazione di un impianto di selezione dei rifiuti, in modo da recuperare altri materiali riciclabili, affinando la raccolta differenziata e da impedire che rifiuti con qualche livello di tossicità o comunque problematici possano essere inviati in discarica; 9. centro di ricerca e riprogettazione. Creazione di centri per la riprogettazione industriale degli oggetti non riciclabili, che dialoghino direttamente con le imprese per sensibilizzarle sull importanza dell ecodesign; 10. azzeramento dei rifiuti. L obiettivo finale è fissato nella capacità entro una data certa di dirottare dagli impianti di fine ciclo (discariche e inceneritori/termovalorizzatori) almeno il 90% dei rifiuti che oggi vi sono conferiti. In sostanza, zero waste è una strategia che ha bisogno di capacità e competenze diverse e che assegna un ruolo ad ogni attore: cittadini e comunità locali, che devono cambiare il loro modo di consumare; imprenditori e progettisti, che devono cambiare il loro modo di produrre. 3

4 Ma soprattutto le istituzioni, che devono usare l insieme di strumenti a loro disposizione (politiche, incentivi economici, campagne di sensibilizzazione, investimenti) per rivoluzionare l attuale organizzazione del sistema di gestione dei rifiuti. Sì, ma i risultati? Inducono all ottimismo o no? Se grandi metropoli come Seattle, Los Angeles e San Francisco affidano alla discarica una percentuale dei rifiuti prodotti che va dal 46% al 23% del totale ed hanno toccato con mano i vantaggi economici di una simile scelta, c è da guardare con grande attenzione alla strategia zero waste. All avanguardia assoluta si pone San Francisco, che nel 2009 è diventata la prima città statunitense a favorire il compostaggio domestico per le famiglie e gli esercizi commerciali, oltre alla differenziazione di plastica, alluminio e carta, e premiando la riduzione dei rifiuti alla fonte con un sistema di tariffazione pay as you throw, ovvero paga in rapporto a quanto si butti. San Francisco, in particolare, fa registrare il più elevato tasso di rifiuto trattato prima del fine ciclo di tutti gli Stati Uniti (77%), con un obiettivo fissato al 100% entro il 2020: ciò significa che entro sette anni San Francisco prevede, e con ragione secondo gli esperti, di fare a meno di qualsiasi discarica ed inceneritore. In Italia, i Comuni Italiani che hanno adottato con delibera la strategia Rifiuti zero sono oggi 130, in continua e rapida crescita, con una notevole concentrazione nel Centro Sud, per un totale di circa tre milioni e mezzo di abitanti. Ma al di là della adesione ufficiale a zero waste, sono sempre di più i Comuni italiani che fanno registrare percentuali di raccolta differenziata, quindi di allontanamento dalla discarica, superiori al 65%. Legambiente li chiama Comuni ricicloni e li premia ogni anno. Nel 2012, questi comuni sono stati 1.123, per un totale di circa 6,8 milioni di cittadini, che diventano Comuni e 10 milioni di cittadini se consideriamo il limite del 60%, peraltro fissato come obiettivo dalla unione Europea. 4

5 A guidare la classifica dei Comuni virtuosi 2012 è Ponte nelle Alpi, un Comune di abitanti della provincia di Belluno che ha fatto registrare una raccolta differenziata di quasi l 88% dei rifiuti prodotti! Tra i capoluoghi di provincia, la nostra San Francisco è stata Pordenone, con il 77,5%. Ma non va dimenticato che anche nelle regioni del Mezzogiorno qualcosa si muove, con la spesso vituperata Campania che piazza in classifica tre comuni della provincia di Salerno, tra i quali il capoluogo ( abitanti e 68% di raccolta) e Sala Consilina ( abitanti, 79% di raccolta). Se ancora non si può dire che discariche e inceneritori abbiano i giorni contati, di certo i tempi stanno cambiando. Per saperne di più Ferry D., The Urban Quest for Zero Waste, Fortune, 12/09/2011 Viale G., Azzerare i rifiuti, Torino, Bollati Boringhieri 2008 Legambiente, SpecialeComuni ricicloni2012, Rifiuti oggi, Anno 22, n. 1,

6 CREDITI Materiale a cura del progetto La.Fem.Me Lavoro Femminile Mezzogiorno Italia Lavoro S.p.A. Rielaborazione a cura del progetto Increase Fonti: - Eco & Eco Economia E Ecologia Srl Immagini: - Foto copertina: 1. James Monkeyyatlarge; 2. Fil.al; 3. Simada 2009 Aggiornamento Settembre 2013 Per informazioni

Scheda 1 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI: INTRODUZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 1 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI: INTRODUZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 1 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI: INTRODUZIONE GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI: INTRODUZIONE Viviamo in una società

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESPERTO DELLA GESTIONE INTEGRATA Descrizione attività La gestione

Dettagli

Riciclo TECNICO D IMPIANTI. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» DI CONFERIMENTO TRATTAMENTO E RECUPERO

Riciclo TECNICO D IMPIANTI. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» DI CONFERIMENTO TRATTAMENTO E RECUPERO Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riciclo TECNICO D IMPIANTI DI CONFERIMENTO GREEN JOBS Formazione e Orientamento TECNICO D IMPIANTI DI CONFERIMENTO, Descrizione attività Un impianto

Dettagli

ESPERIENZE. Dalla discarica dritto in finale: la vita pericolosa di una bottiglia. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

ESPERIENZE. Dalla discarica dritto in finale: la vita pericolosa di una bottiglia. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» ESPERIENZE Dalla discarica dritto in finale: la vita pericolosa di una bottiglia GREEN JOBS Formazione e Orientamento DALLA DISCARICA DRITTO IN FINALE:

Dettagli

Scheda 9 «La gestione integrata dei rifiuti»

Scheda 9 «La gestione integrata dei rifiuti» Scheda 9 «La gestione integrata dei rifiuti» DAL MERCATO AI PROFILI PROFESSIONALI GREEN JOBS Formazione e Orientamento La questione dei rifiuti è stata per lungo tempo percepita come problema sanitario,

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. PROGETTAZIONE: la raccolta differenziata a scuola. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. PROGETTAZIONE: la raccolta differenziata a scuola. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI PROGETTAZIONE: la raccolta differenziata a scuola GREEN JOBS Formazione e Orientamento PROGETTAZIONE: LA RACCOLTA DIFFERENZIATA A

Dettagli

Figure professionali «Mobilità sostenibile» COMUNICATORE AMBIENTALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Mobilità sostenibile» COMUNICATORE AMBIENTALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Mobilità sostenibile» COMUNICATORE AMBIENTALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento COMUNICATORE AMBIENTALE Il comunicatore ambientale è una figura professionale che si occupa di tutti

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI SIMULAZIONE: il business plan di una impresa legata ai rifiuti GREEN JOBS Formazione e Orientamento L idea In questo modulo sono

Dettagli

Scheda 3 «Eco-innovazioni»

Scheda 3 «Eco-innovazioni» Scheda 3 «Eco-innovazioni» UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento UNA PANORAMICA DEL CONTESTO NAZIONALE Secondo una indagine fatta nel 2013 dall Unione Europea sulla

Dettagli

Scheda 2 «La gestione integrata dei rifiuti» COSA SONO I RIFIUTI: INQUADRAMENTO STORICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 2 «La gestione integrata dei rifiuti» COSA SONO I RIFIUTI: INQUADRAMENTO STORICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 2 «La gestione integrata dei rifiuti» COSA SONO I RIFIUTI: GREEN JOBS Formazione e Orientamento COSA SONO I RIFIUTI: In natura, gli scarti del processo vitale le deiezioni animali ritornano nel

Dettagli

Centro di Ricerca. Patrizia Lo Sciuto

Centro di Ricerca. Patrizia Lo Sciuto Centro di Ricerca Ragusa 27 gennaio 2011 Contesto generale 10 Passi verso Rifiuti Zero 2020 Comuni in Italia Rifiuti Zero Prospettive in Sicilia? Sistema lineare di oggi Gestione dei rifiuti Produttori

Dettagli

Scheda 6 «Eco-innovazioni»

Scheda 6 «Eco-innovazioni» Scheda 6 «Eco-innovazioni» ESEMPI DI ECO-INNOVAZIONI PER SETTORI E FILIERE INDUSTRIALI GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESEMPI DI ECO-INNOVAZIONI PER SETTORI E FILIERE INDUSTRIALI Le eco-innovazioni

Dettagli

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte ECODESIGNER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte ECODESIGNER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte ECODESIGNER GREEN JOBS Formazione e Orientamento ECODESIGNER Descrizione attività Oltre l'80% dell'impatto ambientale di un

Dettagli

MANAGER DI STRUTTURE PER IL RIUTILIZZO DEI RIFIUTI

MANAGER DI STRUTTURE PER IL RIUTILIZZO DEI RIFIUTI Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riutilizzo / Riuso MANAGER DI STRUTTURE PER IL RIUTILIZZO DEI RIFIUTI GREEN JOBS Formazione e Orientamento MANAGER DI STRUTTURE PER IL RIUTILIZZO

Dettagli

Scheda 1 «Eco-innovazioni»

Scheda 1 «Eco-innovazioni» Scheda 1 «Eco-innovazioni» ECO-INNOVAZIONI E GREEN ECONOMY: CONCETTI GREEN JOBS Formazione e Orientamento ECO-INNOVAZIONI E GREEN ECONOMY: CONCETTI Si definisce eco-innovazione qualsiasi forma di innovazione

Dettagli

ESPERTO DELLA BONIFICA DI SITI CONTAMINATI E DISCARICHE. Smaltimento. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti»

ESPERTO DELLA BONIFICA DI SITI CONTAMINATI E DISCARICHE. Smaltimento. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Smaltimento ESPERTO DELLA BONIFICA DI SITI CONTAMINATI E DISCARICHE GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESPERTO DELLA BONIFICA DI SITI CONTAMINATI

Dettagli

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riutilizzo/riuso TECNICO DEL REFITTING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riutilizzo/riuso TECNICO DEL REFITTING. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riutilizzo/riuso TECNICO DEL REFITTING GREEN JOBS Formazione e Orientamento TECNICO DEL REFITTING Descrizione attività Refitting è una parola inglese

Dettagli

Scheda 5 «La gestione integrata dei rifiuti» LA SITUAZIONE ITALIANA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 5 «La gestione integrata dei rifiuti» LA SITUAZIONE ITALIANA. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 5 «La gestione integrata dei rifiuti» GREEN JOBS Formazione e Orientamento La disciplina italiana della gestione dei rifiuti è oggi contenuta principalmente nel codice dell ambiente (Decreto Legislativo

Dettagli

FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte

FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Riduzione alla fonte FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE COMUNICATORE GREEN JOBS Formazione e Orientamento FORMATORE DI CITTADINANZA RESPONSABILE/

Dettagli

Materiali didattici «Eco-innovazioni» BIO-ON: QUANDO LA RICERCA SI FA INNOVAZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Eco-innovazioni» BIO-ON: QUANDO LA RICERCA SI FA INNOVAZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Eco-innovazioni» BIO-ON: QUANDO LA RICERCA SI FA INNOVAZIONE GREEN JOBS Formazione e Orientamento BIO-ON QUANDO LA RICERCA SI FA INNOVAZIONE Talvolta basta qualcosa di apparentemente

Dettagli

Figure Professionali «Eco-innovazioni»

Figure Professionali «Eco-innovazioni» Figure Professionali «Eco-innovazioni» ECODESIGNER DI PRODOTTI E GREEN JOBS Formazione e Orientamento ECODESIGNER DI PRODOTTI E INTRODUZIONE DI CONTESTO E LEGAME CON I CONCETTI DI ECO-INNOVAZIONE L eco-design

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

PROGETTO RIFIUTIZERO. Come un problema diventa risorsa

PROGETTO RIFIUTIZERO. Come un problema diventa risorsa PROGETTO RIFIUTIZERO Come un problema diventa risorsa Introduzione per chi vuol saperne di piu Su come abbiamo intenzione di trovare risorse economiche Da quello che viene definito sempre come un costo

Dettagli

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Recupero energetico TECNICO DI TERMOVALORIZZATORE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Recupero energetico TECNICO DI TERMOVALORIZZATORE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Recupero energetico TECNICO DI TERMOVALORIZZATORE GREEN JOBS Formazione e Orientamento TECNICO DI TERMOVALORIZZATORE Descrizione attività L inceneritore

Dettagli

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I

CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I CAPANNORI: IL PRIMO COMUNE IN ITALIA VERSO RIFIUTI ZERO I parte Introduzione Generale Acqua, rifiuti ed energia rappresentano tre questioni fondamentali per il futuro del nostro pianeta. Emergenze ambientali

Dettagli

Figure professionali «Mobilità sostenibile» INGEGNERE DEL TRAFFICO E DEI TRASPORTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Mobilità sostenibile» INGEGNERE DEL TRAFFICO E DEI TRASPORTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Mobilità sostenibile» INGEGNERE DEL TRAFFICO E DEI TRASPORTI GREEN JOBS Formazione e Orientamento INGEGNERE DEL TRAFFICO E DEI TRASPORTI IL'ingegnere dei trasporti e del traffico

Dettagli

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti

dove finiscono i 42 % in discarica 20 % negli inceneritori utile suggerimento per la riduzione dei rifiuti 60x90_IT 20/11/09 15:33 Pagina 1 1 Troppi rifiuti La produzione di rifiuti urbani è quasi raddoppiata in 30 anni ed è pari ad una media di 522 kg per abitante all anno che significa 10 kg alla settimana.

Dettagli

Manifesto di Napoli. Adottato dai partecipanti al 5 Convegno Internazionale sulla Strategia Rifiuti Zero. Napoli, Italia, 18-22 febbraio 2009

Manifesto di Napoli. Adottato dai partecipanti al 5 Convegno Internazionale sulla Strategia Rifiuti Zero. Napoli, Italia, 18-22 febbraio 2009 CARTA DI NAPOLI Manifesto di Napoli. Adottato dai partecipanti al 5 Convegno Internazionale sulla Strategia Rifiuti Zero. Napoli, Italia, 18-22 febbraio 2009 Carta di Napoli Il futuro della specie umana,

Dettagli

Figure professionali «Mobilità sostenibile» ESPERTO IN ECONOMIA DEI TRASPORTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Mobilità sostenibile» ESPERTO IN ECONOMIA DEI TRASPORTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Mobilità sostenibile» ESPERTO IN ECONOMIA DEI TRASPORTI GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESPERTO IN ECONOMIA DEI TRASPORTI L'economista dei trasporti studia e analizza la relazione

Dettagli

Coordinamento dei Comitati per la Difesa del Territorio. MI RIFIUTO alternative per non buttare via la salute

Coordinamento dei Comitati per la Difesa del Territorio. MI RIFIUTO alternative per non buttare via la salute Coordinamento dei Comitati per la Difesa del Territorio Coordinamento dei Comitati per la Difesa del Territorio Dopo un attività di DISCUSSIONE e CONFRONTO il Coordinamento ha prodotto (estate 2005) il:

Dettagli

Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente.

Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente. Imballaggi Gli imballaggi, prevalentemente cartoni, costituiscono oggi la maggior parte del volume dei rifiuti che è sempre più consistente. Con il riuso di questi imballaggi e la loro restituzione ai

Dettagli

Figure Professionali «Eco-innovazioni»

Figure Professionali «Eco-innovazioni» Figure Professionali «Eco-innovazioni» ESPERTO DI NUOVI MATERIALI GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE DI CONTESTO E LEGAME CON I CONCETTI DI ECO-INNOVAZIONE Per chimica verde, o nella accezione

Dettagli

II CORSO DI FORMAZIONE NAZIONALE RIFIUTI ZERO VORNO CAPANNORI. A cura di Rossano Ercolini

II CORSO DI FORMAZIONE NAZIONALE RIFIUTI ZERO VORNO CAPANNORI. A cura di Rossano Ercolini II CORSO DI FORMAZIONE NAZIONALE RIFIUTI ZERO VORNO CAPANNORI A cura di Rossano Ercolini Raccolta Differenziata Raccolta Porta a Porta Compostaggio Riciclaggio Centro Riparazione e Riuso Iniziative Riduzione

Dettagli

Figure Professionali «Eco-innovazioni»

Figure Professionali «Eco-innovazioni» Figure Professionali «Eco-innovazioni» ESPERTO DI ECO-CERTIFICAZIONI GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE DI CONTESTO E LEGAME CON I CONCETTI DI ECO-INNOVAZIONE Le cosiddette certificazioni

Dettagli

Materiali Didattici «Mobilità sostenibile» MATERIALI DI APPROFONDIMENTO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali Didattici «Mobilità sostenibile» MATERIALI DI APPROFONDIMENTO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali Didattici «Mobilità sostenibile» MATERIALI DI APPROFONDIMENTO GREEN JOBS Formazione e Orientamento Libro Bianco. Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti- Per una politica

Dettagli

Materiali didattici «Eco-innovazioni» UN GIOCO DI RUOLO SULL ECO-INNOVAZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Eco-innovazioni» UN GIOCO DI RUOLO SULL ECO-INNOVAZIONE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Eco-innovazioni» UN GIOCO DI RUOLO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L IDEA I temi dell eco-innovazione sono complessi, multidisciplinari e intersettoriali. Per i ragazzi può quindi

Dettagli

Il nuovo Pacchetto di Direttive sull economia circolare

Il nuovo Pacchetto di Direttive sull economia circolare Il nuovo Pacchetto di Direttive sull economia circolare Edo Ronchi Fondazione per lo sviluppo sostenibile Sponsor Le modifiche alle Direttive sui rifiuti del pacchetto sull economia circolare La Direttiva

Dettagli

Scheda 5 «Eco-innovazioni»

Scheda 5 «Eco-innovazioni» Scheda 5 «Eco-innovazioni» ECCELLENZE DI ECO-INNOVAZIONE GREEN JOBS Formazione e Orientamento ECCELLENZE DI ECO-INNOVAZIONE Sono vari gli esempi interessanti di eco-innovazioni presenti in Italia e all

Dettagli

Insieme Verso l Economia Circolare

Insieme Verso l Economia Circolare Giornata tecnica sulla Gestione dei Rifiuti Evento organizzato dal progetto LANDCARE MED Insieme Verso l Economia Circolare Cagliari, 21 Dicembre 2015 Impianto nel cuore della Trexenta nel Comune di Guasila

Dettagli

CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012

CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012 CONCORSO A PREMI PER I MIGLIORI PROGETTI DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI E DI RACCOLTA DIFFERENZIATA VENERDI 22 GIUGNO 2012 La gerarchia europea per la gestione dei rifiuti: 1. prevenzione 2. preparazione per

Dettagli

Una società a RIFIUTI ZERO

Una società a RIFIUTI ZERO Una società a RIFIUTI ZERO di Fabrizio NARDO fabrizio.nardo@retiasrl nardo@retiasrl.eueu Agenda Premesse Rifiu% Zero ovvero Rivoluzione Industriale Aspe+ della Rivoluzione industriale Quali Strumen7 applica7vi

Dettagli

Materiali didattici «Territorio e Turismo sostenibile» GIOCHI D AULA E GIOCHI DI RUOLO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Territorio e Turismo sostenibile» GIOCHI D AULA E GIOCHI DI RUOLO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Territorio e Turismo sostenibile» GIOCHI D AULA E GIOCHI DI RUOLO GREEN JOBS Formazione e Orientamento 1. GIOCO D AULA «LA CITTÀ IDEALE» GIOCO D AULA «La città ideale» Tema: flussi

Dettagli

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» CONSULENTE SVILUPPO IMPIANTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» CONSULENTE SVILUPPO IMPIANTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Agricoltura e Agroenergie» CONSULENTE SVILUPPO IMPIANTI GREEN JOBS Formazione e Orientamento Lo sviluppo di nuovi impianti è un area di attività che presenta diverse sfaccettature

Dettagli

Scheda 2 «Smart City» SMART GOVERNANCE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 2 «Smart City» SMART GOVERNANCE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 2 «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento Introduzione al concetto di governance Quello della governance è un concetto maturato nella cultura inglese e statunitense, il quale ha successivamente

Dettagli

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti»

SPERIMENTAZIONI. LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale. Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» Materiali Didattici «La gestione integrata dei rifiuti» SPERIMENTAZIONI LABORATORIO: un azione di ricerca nel contesto locale GREEN JOBS Formazione e Orientamento L idea Si tratta di un esperienza di ricerca

Dettagli

ESPERTO DELLA GESTIONE DI BIO-DIGESTORI O IMPIANTI AGRO-ENERGETICI. Recupero energetico. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti»

ESPERTO DELLA GESTIONE DI BIO-DIGESTORI O IMPIANTI AGRO-ENERGETICI. Recupero energetico. Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Figure professionali «La gestione integrata dei rifiuti» Recupero energetico ESPERTO DELLA GESTIONE DI BIO-DIGESTORI O IMPIANTI AGRO-ENERGETICI GREEN JOBS Formazione e Orientamento ESPERTO DI BIO-DIGESTORI

Dettagli

Rifiuti: da problema a risorsa

Rifiuti: da problema a risorsa CONSORZIO NAZIONALE PER IL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI DI BENI A BASE DI POLIETILENE Rifiuti: da problema a risorsa Nota illustrativa sul ciclo di gestione dei rifiuti in Italia CHE COSA SONO I RIFIUTI? Un

Dettagli

WASTE END Uno scenario di gestione dei rifiuti per l economia circolare. Duccio Bianchi

WASTE END Uno scenario di gestione dei rifiuti per l economia circolare. Duccio Bianchi WASTE END Uno scenario di gestione dei rifiuti per l economia circolare Duccio Bianchi Cosa abbiamo fatto a) Ricostruito il flusso dei prodotti nei rifiuti, sulla base delle banche dati Prodcom e Coeweb

Dettagli

Progettare oggetti di ecodesign

Progettare oggetti di ecodesign Intervento dal titolo Progettare oggetti di ecodesign A cura di Arch.Marco Capellini Ecodesigner dello studio Capellini design e consulting 77 78 Eco-biodesign nell edilizia 10 Ottobre 2008- Fiera Energy

Dettagli

Campagna Nazionale. www.leggerifiutizero.it

Campagna Nazionale. www.leggerifiutizero.it Campagna Nazionale www.leggerifiutizero.it Associazione di volontariato ambientale regionale zerowastelazio@gmail.com GERARCHIA EUROPEA RIFIUTI Direttiva C.E. 98 / 2008 art. 4 Decreto Legislativo n. 152/2006

Dettagli

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Smart City» FIRENZE SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE Firenze conquista la terza posizione grazie in particolare all ottima performance in termini di governance e una forte

Dettagli

RAPPORTO RIFIUTI URBANI ISPRA 2013 Sintesi dei dati

RAPPORTO RIFIUTI URBANI ISPRA 2013 Sintesi dei dati RAPPORTO RIFIUTI URBANI ISPRA 2013 Sintesi dei dati Contesto europeo Secondo i dati resi disponibili da Eurostat, integrati con i dati ISPRA per quanto riguarda l Italia, nel 2011 i 27 Stati membri dell

Dettagli

Proposta formativa per gli insegnanti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie del Pinerolese

Proposta formativa per gli insegnanti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie del Pinerolese Il progetto La quarta e la quinta ERRE del Pinerolese: recupero, riuso, riciclo, responsabilità e risparmio! presenta: Proposta formativa per gli insegnanti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie

Dettagli

Roberto Cavallo. La gestione dei rifiuti: occasione per una nuova economia

Roberto Cavallo. La gestione dei rifiuti: occasione per una nuova economia Roberto Cavallo La gestione dei rifiuti: occasione per una nuova economia Considerando (dir. 98/2008) Definizioni (dir. 98/2008) Definizioni (dir. 98/2008) premesse (strategia tematica) Questo bilanciamento

Dettagli

Comune di TARANTO. Risorse - infrastruttuire - regolamenti. Modalità raccolta differenziata

Comune di TARANTO. Risorse - infrastruttuire - regolamenti. Modalità raccolta differenziata Programmi di comunicazione sulla raccolta differenziata Il comune gestisce attraverso Amiu SpA la realizzazione di programmi di comunicazione sulla R.D attraverso iniziative nelle scuole La campagna di

Dettagli

Figure professionali «Mobilità sostenibile» LOGISTIC MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Mobilità sostenibile» LOGISTIC MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Mobilità sostenibile» LOGISTIC MANAGER GREEN JOBS Formazione e Orientamento LOGISTIC MANAGER Il logistic manager si occupa dell organizzazione e della circolazione delle merci e delle

Dettagli

La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare

La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare Stefano Ciafani Vice presidente nazionale di Legambiente Le emergenze (che finiscono in prima

Dettagli

Lo scenario italiano di prevenzione e riciclo alla luce della direttiva europea Duccio Bianchi

Lo scenario italiano di prevenzione e riciclo alla luce della direttiva europea Duccio Bianchi Lo scenario italiano di prevenzione e riciclo alla luce della direttiva europea Duccio Bianchi Economia circolare al 100% Spreco Zero e Rifiuti zero da visioni utopiche e radicali si sono trasformate in

Dettagli

Le opportunità economiche del riciclo

Le opportunità economiche del riciclo Le opportunità economiche del riciclo Duccio Bianchi Presidente ASM Pavia coordinatore ricerca End Waste della Fondazione Symbola L Italia, leader europeo nell economia del riciclo L Italia è uno dei leader

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale

Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale Raccolta Integrata Rifiuti e Tariffa Puntuale Villafranca d Asti SITUAZIONE ANTECEDENTE Sistema di raccolta fino a marzo 2002 - RSU indifferenziati (cassonetti stradali) - Carta (cassonetti stradali) -

Dettagli

Del Vecchio-Governatori. Riciclaggio

Del Vecchio-Governatori. Riciclaggio Del Vecchio-Governatori Riciclaggio 1 Il problema della gestione dei rifiuti Il problema della gestione dei rifiuti è diventato sempre più rilevante: la crescita dei consumi e dell'urbanizzazione hanno

Dettagli

La Fabbrica del Riciclo

La Fabbrica del Riciclo La Fabbrica del Riciclo Gli oggetti rinascono grazie al design Towards a european circular economy Roma, giovedì 22 maggio 2014 Ogni anno in Italia vengono prodotte oltre 30 milioni di tonnellate di rifiuti

Dettagli

Figure Professionali «Eco-innovazioni»

Figure Professionali «Eco-innovazioni» Figure Professionali «Eco-innovazioni» FACILITATORE DI PROGETTI GREEN IN PARTNERSHIP MULTISTAKEHOLDER GREEN JOBS Formazione e Orientamento FACILITATORE DI PROGETTI GREEN IN PARTNERSHIP MULTISTAKEHOLDER

Dettagli

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI IMPIANTO AGRO-ENERGETICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI IMPIANTO AGRO-ENERGETICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI IMPIANTO AGRO-ENERGETICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il gestore di impianti agroenergetici è una figura professionale con diverse caratteristiche

Dettagli

R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL

R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL R.D. ITALIA RACCOLTA DIFFERENZIATA SRL R.D. ITALIA 2 IL VALORE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA Nell attuale scenario, dove la produzione di rifiuti è costantemente in crescita e la cui gestione comporta sempre

Dettagli

Rifiuti: quali e quanti sono e come sono gestiti

Rifiuti: quali e quanti sono e come sono gestiti SCUOLA PRIMARIA PERCORSI PER LE CLASSI I E II MATERIALE DI APPROFONDIMENTO Rifiuti: quali e quanti sono e come sono gestiti I rifiuti vengono classificati secondo la loro origine e pericolosità. La loro

Dettagli

La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare

La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare La gestione dei rifiuti in Italia Le emergenze croniche, le eccellenze consolidate e le politiche da attuare Stefano Ciafani Vice presidente nazionale di Legambiente Le emergenze (che finiscono in prima

Dettagli

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI AGRITURISMO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali. «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI AGRITURISMO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Agricoltura e Agroenergie» GESTORE DI AGRITURISMO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L articolo 2 della vigente Disciplina dell agriturismo (Legge 20 febbraio 2006, n. 96) chiarisce

Dettagli

World cafè Peccioli, 10 Febbraio 2012... 1/1

World cafè Peccioli, 10 Febbraio 2012... 1/1 World cafè Peccioli, 10 Febbraio 2012... 1/1 La gerarchia dei rifiuti Il principale riferimento normativo in tema di rifiuti è la direttiva comunitaria 2008/98/CE, recentemente recepita nell ordinamento

Dettagli

Contarina Spa La gestione integrata dei rifiuti

Contarina Spa La gestione integrata dei rifiuti Contarina Spa La gestione integrata dei rifiuti Paolo Contò Direttore dei Consorzi Priula e Tv Tre 28 Aprile 2015 Roma Dove siamo CONTARINA Società per Azioni 60% 40% Kmq Comuni Abitanti Utenti Dipendenti

Dettagli

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti

Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti Gli italiani ed il riciclo dei rifiuti per Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati e Legambiente FORUM RIFIUTI conferenza nazionale REPORT Milano, 19 Giugno 2014 Disegno di ricerca La ricerca è stata condotta

Dettagli

Scheda 3. «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA MULTIFUNZIONALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 3. «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA MULTIFUNZIONALE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 3 «Agricoltura e Agroenergie» L AGRICOLTURA MULTIFUNZIONALE GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il concetto di multifunzionalità è comparso nelle politiche internazionali, nel dibattito in seno

Dettagli

AUDIZIONE VIII COMMISSIONE della Camera dei Deputati del 3 giugno 2014 POSITION PAPER ASSOBIOPLASTICHE SULL ART. 15

AUDIZIONE VIII COMMISSIONE della Camera dei Deputati del 3 giugno 2014 POSITION PAPER ASSOBIOPLASTICHE SULL ART. 15 Disegno di legge C. 2093 "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali (collegato alla legge di stabilità 2014)"

Dettagli

Scheda 3 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO RAPPRESENTARE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 3 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO RAPPRESENTARE. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 3 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO RAPPRESENTARE IL TERRITORIO GREEN JOBS Formazione e Orientamento RAPPRESENTARE IL TERRITORIO Lo strumento che in maniera sintetica rappresenta

Dettagli

A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita

A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita A 16 anni dall approvazione del decreto Ronchi è in corso una rivoluzione della gestione dei rifiuti: - che sta cambiando gli stili di vita (battaglia vinta contro i sacchetti di plastica non compostabile);

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People CONSULENTE PER LE START-UP GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Come rendere intelligente la tua città? La trasformazione in una smart

Dettagli

schede di approfondimento.

schede di approfondimento. I macro temi segnalati nella mappa sono trattati nella presentazione e fruibili attraverso schede di approfondimento. 2 è l insieme delle attività volte a smaltirli, riducendo lo spreco(inparticolaredirisorsenaturaliedienergia)elimitandoipericoliperlasalutee

Dettagli

COMUNE DI ILBONO PROVINCIA DELL OGLIASTRA Allegato alla Delibera di C.C. n.20 del 25/06/2013

COMUNE DI ILBONO PROVINCIA DELL OGLIASTRA Allegato alla Delibera di C.C. n.20 del 25/06/2013 1 Premessa COMUNE DI ILBONO PROVINCIA DELL OGLIASTRA Allegato alla Delibera di C.C. n.20 del 25/06/2013 PIANO FINANZIARIO - TARES 2013 Il presente documento riporta gli elementi caratteristici del Piano

Dettagli

Progetto didattico area Raccolta differenziata riciclo e riutilizzo PER CHI SVUOTA LA CAMPANA! Le filiere dei Materiali Post Consumo

Progetto didattico area Raccolta differenziata riciclo e riutilizzo PER CHI SVUOTA LA CAMPANA! Le filiere dei Materiali Post Consumo Progetto didattico area Raccolta differenziata riciclo e riutilizzo PER CHI SVUOTA LA CAMPANA! Le filiere dei Materiali Post Consumo CEA RISERVA NATURALE DEI CALANCHI DI ATRI SCHEDA DESCRITTIVA DEL PROGRAMMA

Dettagli

Presentazione Programma e Lista Candidati

Presentazione Programma e Lista Candidati Elezioni Amministrative 2012 Comune di Tolentino TOLENTINO Presentazione Programma e Lista Candidati Tolentino, 29 febbraio 2012. Premessa Il MoVimento 5 Stelle è una libera associazione di cittadini.

Dettagli

Il Progetto LIFE+ del mese

Il Progetto LIFE+ del mese Il Progetto LIFE+ del mese LIFE10 ENV/IT/000307 Beneficiario coordinatore: Comune di Reggio Emilia Via Emilia San Pietro, 12 42121 Reggio Emilia Referente progetto: Laura Montanari Tel. 0522-456251 Email

Dettagli

Scheda 6 «Smart City» SMART MOBILITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 6 «Smart City» SMART MOBILITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 6 «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento La mobilità è una determinante dello sviluppo e sta diventando una parte fondamentale della vita sociale ed economica. Le società sono sempre

Dettagli

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MARKETING MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MARKETING MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» MARKETING MANAGER GREEN JOBS Formazione e Orientamento Il marketing manager si occupa di promozione del territorio attraverso lo sviluppo dei piani

Dettagli

Figure professionali «Mobilità sostenibile» MOBILITY MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Mobilità sostenibile» MOBILITY MANAGER. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Mobilità sostenibile» MOBILITY MANAGER GREEN JOBS Formazione e Orientamento MOBILITY MANAGER La figura del nasce nel 1998 grazie ad una normativa 1 dedicata al tema della mobilità

Dettagli

Assessore all Ambiente Francesco Gruppuso

Assessore all Ambiente Francesco Gruppuso Assessore all Ambiente Francesco Gruppuso Vicoli Calatafimi Segesta - Festa S.S. Crocifisso Castello Eufemio - Ruderi Ossario -Pianto Romano Casa - Garibaldi Segesta il Tempio ATO TP1 - Terra dei Fenici

Dettagli

La gestione sostenibile dei rifiuti. Stefano Ciafani Vice Presidente nazionale di Legambiente

La gestione sostenibile dei rifiuti. Stefano Ciafani Vice Presidente nazionale di Legambiente La gestione sostenibile dei rifiuti Stefano Ciafani Vice Presidente nazionale di Legambiente Cenni sulla normativa Le prime direttive europee sui rifiuti risalgono alla seconda metà degli anni 70 1975:

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Nel 2013 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Colorno Tariffa puntuale Colorno.indd 1 22/04/2013 8.04.09 Più differenzi, più riduci, più risparmi La

Dettagli

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» ESPERTO DI ORGANIZZAZIONE DI EVENTI TERRITORIALI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» ESPERTO DI ORGANIZZAZIONE DI EVENTI TERRITORIALI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure professionali «Territorio e Turismo sostenibile» ESPERTO DI ORGANIZZAZIONE DI EVENTI TERRITORIALI GREEN JOBS Formazione e Orientamento Esperto di organizzazione di eventi territoriali L esperto

Dettagli

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A CASTELLARANO.

LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A CASTELLARANO. LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI A CASTELLARANO. Iniziative attive sul territorio del Comune di Castellarano volte alla riduzione e riutilizzo dei rifiuti per incentivare nuovi stili di vita sostenibili a impatto

Dettagli

LIFE+ WASTE-LESS IN CHIANTI: ATTUAZIONE E MONITORAGGIO DI UN PROGRAMMA INTEGRATO DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI

LIFE+ WASTE-LESS IN CHIANTI: ATTUAZIONE E MONITORAGGIO DI UN PROGRAMMA INTEGRATO DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI MENO RIFIUTI: ESPERIENZE A CONFRONTO LIFE+ WASTE-LESS IN CHIANTI: ATTUAZIONE E MONITORAGGIO DI UN PROGRAMMA INTEGRATO DI RIDUZIONE DEI RIFIUTI Terra Futura, 21 maggio 2011 Firenze, Fortezza da Basso Sala

Dettagli

SINTESI DEI CONTENUTI DEL LIBRO

SINTESI DEI CONTENUTI DEL LIBRO SINTESI DEI CONTENUTI DEL LIBRO 1. IL CASO PARMA A Parma da anni si discute sul tema rifiuti. A partire dalle discussioni negli anni novanta sul vecchio inceneritore Amnu del Cornocchio, alle polemiche

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE

EDUCAZIONE AMBIENTALE EDUCAZIONE AMBIENTALE DESTINATARI 1. tutte le classi della scuola dell infanzia 2. tutte le classi della scuola primaria 3. tutte le classi della scuola secondaria di primo grado 1. Scuola dell Infanzia

Dettagli

COMUNE DI PALENA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ANNO 2014.

COMUNE DI PALENA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ANNO 2014. COMUNE DI PALENA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ANNO 2014. Gentili cittadini, come evidenziato lo scorso anno con nota informativa di pari oggetto, il 2013 è stato il primo anno in cui

Dettagli

I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi. Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015

I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi. Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015 I vantaggi ambientali, sociali ed economici del recupero degli imballaggi Presidente CONAI Roberto De Santis Verona, 16 giugno 2015 CONAI, il Consorzio Nazionale Imballaggi Riferimenti normativi: D.Lgs

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente Comuni di Capurso (capofila), Cellamare e Triggiano Bozza Aprile 2006

Relazione sullo Stato dell Ambiente Comuni di Capurso (capofila), Cellamare e Triggiano Bozza Aprile 2006 7. RIFIUTI 7.1. Inquadramento Il rapido sviluppo industriale ed il miglioramento delle condizioni economiche hanno comportato negli ultimi decenni un aumento sempre maggiore dei consumi e della conseguente

Dettagli

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER

GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER GUIDA A UNA VITA CON MENO RIFIUTI SPAZIO PER LOGO PARTNER IL PROGETTO ZEROWASTE PRO IL TEMA DEI RIFIUTI Il tema dei rifiuti riguarda tutti noi. Stiamo producendo una sempre maggiore Per ulteriori informazioni

Dettagli

RIFIUTI ZERO Si può e conviene

RIFIUTI ZERO Si può e conviene RIFIUTI ZERO Si può e conviene Federico Valerio Comitato Tecnico-Scientifico LIP Rifiuti Zero Rifiuti Zero è la strategia vincente di tutti gli ecosistemi naturali, sin da quando la Vita ha colonizzato

Dettagli