RHN Proxy Server 4.0. Guida all installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RHN Proxy Server 4.0. Guida all installazione"

Transcript

1 RHN Proxy Server 4.0 Guida all installazione

2 RHN Proxy Server 4.0: Guida all installazione Copyright Red Hat, Inc. Red Hat, Inc. 1801Varsity Drive RaleighNC USA Telefono: Telefono: Fax: PO B search Triangle Park NC Stati Uniti RHNproxy(EN)-4.0-RHI ( T13:40) Copyright 2005 by Red Hat, Inc. Questo materiale può essere distribuito solo secondo i termini e le condizioni della Open Publication License, V1.0 o successiva (l ultima versione è disponibile all indirizzo La distribuzione di versioni modificate di questo documento è proibita senza esplicita autorizzazionedel detentore del copyright. La distribuzione per scopi commerciali del libro o di una parte di esso sotto forma di opera stampata è proibita se non autorizzata dal detentore del copyright. Red Hat ed il logo "Shadow Man" di Red Hat, sono dei marchi registrati di Red Hat, Inc. negli Stati Unitie e nelle altre Nazioni. Tutti gli altri marchi elencati sono di proprietà dei rispettivi proprietari. Il codice GPG della chiave CA B D6 9D FC 65 F6 EC C CD DB 42 A6 0E

3 Sommario 1. Introduzione Red Hat Network RHN Proxy Server Termini da comprendere Come funziona Requisiti Requisiti software Requisiti hardware Requisiti di spazio del disco Requisiti aggiuntivi Esempio di topologie Topologia di Proxy singolo Topologia orizzontale di proxy multipli Topologia verticale di Proxy multipli Proxy con RHN Satellite Server Installazione Installazione di base Processo di installazione del RHN Proxy Server RHN Package Manager Creazione di un canale privato Caricamento dei pacchetti Opzioni della linea di comando Troubleshooting Gestione del servizio Proxy File di log Domande e risposte Problemi generali Host non trovato/impossibile determinare il FQDN Errori di connessione Problematiche del Caching Proxy Debugging di Red Hat...36 A. Esempio file di configurazione di RHN Proxy Server...39 Indice...41

4

5 Introduzione Capitolo Red Hat Network Red Hat Network (RHN) è l ambiente di supporto del sistema e di gestione dei sistemi Red Hat o di una serie di reti. Red Hat Network racchiude i tool, i servizi e le repository per le informazioni necessarie per massimizzare l affidabilità, la sicurezza e la prestazione dei sistemi stessi. Per poter usare RHN, gli amministratori possono registrare i profili software e hardware, conosciuti anche come Profili del Sistema, dei propri sistemi client con Red Hat Network. Quando un sistema client richiede gli aggiornamenti, solo i pacchetti applicabili per il client vengono ritornati (basati sul profilo software conservato sui server di RHN). I vantaggi nell uso di Red Hat Network includono: Scalabilità con Red Hat Network, un solo amministratore di sistema è in grado di impostare e gestire più facilmente centinaia o migliaia di sistemi Red Hat, in modo più accurato e veloce rispetto ad un amministratore che gestisce un solo sistema senza Red Hat Network. Protocolli standard vengono utilizzati protocolli standard per gestire la sicurezza e aumentare la capacità. Per esempio, XML-RPC conferisce a Red Hat Network la possibilità di fare molto di più che il semplice download dei file. Sicurezza tutte le comunicazioni tra i sistemi registrati e Red Hat Network hanno luogo attraverso collegamenti internet sicuri. Visualizzazione degli Errata Alert visualizzate più facilmente gli Errata Alert per tutti i vostri sistemi client, attraverso un solo sito web. Azioni programmate utilizzate il sito web per poter programmare le azioni, incluso gli Errata Alert, le installazioni dei pacchetti e gli aggiornamenti del profilo software. Simplificazione gestione più semplice dei sistemi di Red Hat, processo automatizzato RHN Proxy Server Un RHN Proxy Server è un servizio impiegato all interno di una rete corporativa che presenta funzionalità Red Hat Network avanzate, come ad esempio un meccanismo di caching del pacchetto per un utilizzo ridotto della larghezza di banda, e canali personalizzabili che permetono l impiego di pacchetti personalizzati.

6 2 Capitolo 1. Introduzione Questo servizio permette a piccole, medie e grandi aziende di conservare gli aggiornamenti RPM su di un RHN Proxy Server centrale interno, permettendo ai sistemi client di scaricare gli aggiornamenti direttamente dal server in questione, invece di scaricarli dei server RHN 1 attraverso Internet. I profili del sistema del client e le informazioni dell utente, vengono conservati su server RHN centrali sicuri, i quali a loro volta servono anche il sito web di RHN (rhn.redhat.com). Il Proxy non serve il sito web vero e proprio; Esso si comporta come un entità intermedia tra sistemi client ed il Red Hat Network. Solo i file RPM vengono conservati sul RHN Proxy Server. Ogni operazione viene autenticata, ed il Red Hat Update Agent controlla la firma GPG di ogni pacchetto ripristinato dal RHN Proxy Server locale. In aggiunta al processo di conservazione dei pacchetti Red Hat ufficiali, il RHN Proxy Server può essere configurato in modo da consegnare i pacchetti RPM personalizzati di una organizzazione, direttamente da canali RHN privati utilizzando il RHN Package Manager. Per esempio, una organizzazione è in grado di sviluppare il proprio software, racchiuderlo all interno di un RPM, firmarlo con la propria firma GPG, e permettere al proprio RHN Proxy Server locale di aggiornare tutti i singoli sistemi presenti all interno della rete, con le ultimissime versioni del software personalizzato. I vantaggi dell utilizzo di RHN Proxy Server includono: Scalabilità possono sussistere RHN Proxy Server multipli locali all interno di una organizzazione. Sicurezza viene mantenuto un collegamento sicuro end-to-end: dai sistemi client al RHN Proxy Server locale, ed ai server di Red Hat Network. Risparmio di tempo i pacchetti vengono consegnati ad una velocità maggiore attraverso una rete dell area locale invece di internet. Risparmio della larghezza di banda i pacchetti vengono scaricati dai RHN File Server solo una volta (per ogni meccanismo di caching del Proxy Server locale), invece di scaricare ogni pacchetto per ogni sistema client. Risparmio di spazio su disco su ogni singolo sistema è necessario un array del disco molto grande, invece di uno spazio extra sul disco su tutti i sistemi client. Aggiornamenti personalizzati create un sistema di consegna dei pacchetti automatizzato, per pacchetti software personalizzati insieme ai pacchetti Red Hat ufficiali necessari per i sistemi client. I canali privati RHN personalizzati permettono ad una organizzazione, di consegnare in modo automatizzato i pacchetti di tipo in-house. Configurazione personalizzata rifiutate o garantite gli aggiornamenti ad architetture specifiche e a determinate versioni dell OS. È necessario solo un unico collegamento internet i sistemi client eseguono un collegamento attraverso il Proxy Server abilitato all HTTP, senza aver bisogno di alcun collega- 1. Attraverso questo documento è possibile sostituire il server RHN, con RHN Satellite Server, se il RHN Proxy Server si collega ad un RHN Satellite Server.

7 Capitolo 1. Introduzione 3 mento a reti esterne (Internet), ma richiedendo solo un accesso Local Area Network al quale il RHN Proxy Server risulta collegato. Solo il RHN Proxy Server necessita di un collegamento internet per contattare i server RHN, a meno che il RHN Proxy Server non utilizzi un RHN Satellite Server, in tal caso solo il RHN Satellite Server richiederà un collegamento internet Termini da comprendere Prima di comprendere RHN Proxy Server, è importante conoscere i seguenti termini di Red Hat Network Canale Un canale è un elenco di pacchetti software. Sono disponibili due tipi di canali: canali di base e canali figlio. Un canale di base consiste in un elenco di pacchetti basati su di una architettura specifica e su di una release di Red Hat. Un canale figlio è un canale associato con un canale di base, ma contenente pacchetti extra. Organization Administrator Organization Administrator corrisponde al ruolo con il più elevato livello di controllo di un account Red Hat Network di una organizzazione. I membri con questo ruolo sono in grado di aggiungere o rimuovere utenti, sistemi e gruppi di sistema all interno dell organizzazione stessa. Una organizzazione Red Hat Network deve avere almeno un Organization Administrator. Amministratore del canale Il ruolo di amministratore del canale presenta un accesso completo alle capacità di gestione del canale. Gli utenti con questo ruolo sono in grado di creare canali ed assegnare pacchetti ai canali desiderati. Questo ruolo può essere assegnato da un Organization Administrator attraverso la tabella Utenti del sito web di RHN. Red Hat Update Agent Red Hat Update Agent è l applicazione client di Red Hat Network (up2date), che permette agli utenti di ripristinare ed installare pacchetti nuovi o aggiornati, per il sistema client sul quale vengono eseguite le applicazioni. Traceback Un traceback è una descrizione dettagliata del "tipo di problema", utile per eseguire il troubleshooting del RHN Proxy Server. I messaggi di traceback vengono automaticamente generati quando si verifica un errore critico, e vengono inviati alle persone designate all interno del file di configurazione di RHN Proxy Server. Per maggiori informazioni consultate la Red Hat Network Reference Guide disponibile su

8 4 Capitolo 1. Introduzione 1.4. Come funziona Il Red Hat Update Agent presente sui sistemi client non contatta direttamente il server Red Hat Network. Al contrario, il client (o i client) esegue un collegamento ad un RHN Proxy Server, che a sua volta si collega ai server Red Hat Network oppure ad un RHN Satellite Server. In tal modo, i sistemi client non avranno bisogno di un accesso diretto ad internet, ma avranno solo bisogno di un accesso al RHN Proxy Server. Importante Red Hat consiglia ai client collegati ad un RHN Proxy Server di eseguire l ultimissima versione aggiornata di Red Hat Enterprise Linux, in modo da assicurare un collegamento corretto. Per default un client verrà autenticato direttamente dai server Red Hat Network. Utilizzando un RHN Proxy Server il processo di autenticazione funzionerà in modo simile, ad eccezione del fatto che il RHN Proxy Server sarà anche in grado di fornire informazioni sul route. Dopo aver eseguito una corretta autenticazione, il server Red Hat Network informa RHN Proxy Server sulla possibilità di eseguire un azione specifica per il client. Il RHN Proxy Server scarica tutti i pacchetti aggiornati (se essi non sono già presenti all interno della propria cache), e li consegna al sistema client. Le richieste provenienti dal Red Hat Update Agent sui sistemi client, vengono ancora autenticate dal lato server, ma la consegna dei pacchetti risulta essere molto più veloce, poichè i pacchetti sono conservati all interno della HTTP Proxy Caching Server o del RHN Proxy Server (per pacchetti locali); il RHN Proxy Server, ed il sistema client, sono collegati tramite il LAN e risultano limitati solo dalla velocità della rete locale. Il processo di autenticazione viene eseguito tramite le seguenti fasi: 1. Il client esegue un azione di login al momento di iniziare una sessione client. Il login viene passato attraverso uno o più RHN Proxy Server fino a raggiungere un server Red Hat Network. 2. Il server Red Hat Network cerca di autenticare il client. Se l autenticazione risulta avere un esito positivo, il server ritorna una sessione token tramite la serie di RHN Proxy Server. Il suddetto token, il quale presenta sia una firma che una scadenza, contiene le informazioni sull utente, incluso le informazioni sulla sottoscrizione-ai canali, il nome utente, ecc. 3. Ogni RHN Proxy Server conserva questo token sul proprio file system in /var/cache/rhn/. L azione di caching riduce l overhead dovuto all autenticazione con i server Red Hat Network, migliorando le prestazioni di Red Hat Network. 4. Questo token viene ritornato alla macchina del client ed utilizzato in successive azioni sul Red Hat Network.

9 Capitolo 1. Introduzione 5 Dal punto di vista del client, non vi è alcuna differenza tra un RHN Proxy Server ed un Red Hat Network. Dal punto di vista del server Red Hat Network, un RHN Proxy Server risulta essere un tipo particolare di client RHN. I client non risultano essere influenzati dai tragitti seguiti dalle richieste per raggiungere un server Red Hat Network. Il tutto viene implementato nei server Red Hat Network e RHN Proxy Server. Facoltativamente RHN Package Manager può essere installato e configurato per servire i pacchetti personalizzati, scritti in modo specifico per l organizzazione. È da tener presente che essi non sono pacchetti ufficiali di Red Hat. Dopo aver creato un canale RHN privato, i pacchetti RPM personalizzati vengono associati con il canale privato, caricando gli header dei pacchetti sui server RHN. Durante tale processo, vengono caricati solo gli header e non i file del pacchetto. Gli header sono necessari poichè essi contengono informazioni vitali sugli RPM, come ad esempio le dipendenze software, che permettono ad RHN di automatizzare l installazione del pacchetto. I pacchetti RPM personalizzati vengono conservati sul RHN Proxy Server ed inviati ai sistemi client dall interno della rete dell area locale dell organizzazione. Il processo di configurazione della rete di un computer in modo che la stessa utilizzi i RHN Proxy Server, risulta essere un processo molto semplice. Le applicazioni Red Hat Network presenti sui sistemi client, devono essere configurate in modo da collegarsi al RHN Proxy Server invece di collegarsi ai server Red Hat Network. Per maggiori informazioni, consultate la RHN Client Configuration Guide. Dal lato proxy, è necessario specificare il proxy successivo all interno della catena dei proxy (il quale probabilmente terminerà con un server Red Hat Network). Se si utilizza il RHN Package Manager, i sistemi client devono essere registrati al canale RHN privato.

10 6 Capitolo 1. Introduzione

11 Requisiti Capitolo 2. Prima di iniziare il processo d installazione è necessario soddisfare i requisiti previsti. Per eseguire da RHN Satellite Server una installazione della versione 3.6 o una versione più recente di RHN Proxy Server, è necessario che la versione di Satellite risulti essere la 3.6 oppure una versione più recente Requisiti software Per eseguire una installazione è necessario avere i seguenti componenti software: Sistema operativo di base RHN Proxy Server è supportato con Red Hat Enterprise Linux AS 3 Update 5 e con versioni più recenti, oppure con Red Hat Enterprise Linux AS 4. Il sistema operativo può essere installato tramite disco, immagine ISO locale, kickstart oppure tramite qualsiasi metodo supportato da Red Hat. Importante Se desiderate ottenere un servizio di livello Monitoring, è necessario installare il vostro RHN Proxy Server su Red Hat Enterprise Linux AS 3 Update 5 o Red Hat Enterprise Linux AS 4. Essi infatti risultano essere i soli sistemi operativi supportati per i proxy in grado di servire i sistemi aventi diritto al Monitoring. Ogni versione di Red Hat Enterprise Linux AS richiede un determinato set di pacchetti per poter supportare RHN Proxy Server. Qualsiasi altro set potrà causare degli errori durante il processo di installazione. Per questo motivo Red Hat consiglia di ottenere il set di pacchetti desiderato nei seguenti modi: Nota Bene Per eseguire kickstart su Red Hat Enterprise Linux AS 4 o Red Hat Enterprise Linux AS 3 Update 5, specificare il seguente gruppo di Base Per installare Red Hat Enterprise Linux AS 4 o Red Hat Enterprise Linux AS 3 Update 5 tramite CD o immagine ISO, selezionare il seguente gruppo: Minimal

12 8 Capitolo 2. Requisiti Attenzione È necessario disabilitare il Security-enhanced Linux (SELinux) su Red Hat Enterprise Linux AS 4, prima di iniziare l installazione del RHN Proxy Server. Per fare questo durante l installazione tramite il CD o l immagine ISO, selezionare Disabilitato quando visualizzerete le opzioni per il supporto di SELinux. Invece per installazioni kickstart, includere il comando selinux --disabled, oppure attendere il completamento dell installazione, successivamente modificate il file /etc/selinux/config in modo da leggere SELINUX=disabled, e riavviare il sistema. Un entitlement RHN Proxy Server disponibile all interno del vostro account Red Hat Network. Un entitlement di Provisioning disponibile all interno del vostro account Red Hat Network (il quale dovrebbe essere presente con il vostro entitlement RHN Proxy Server). Un accesso al canale Tool di Red Hat Network per la versione installata di Red Hat Enterprise Linux AS. Tutti i pacchetti rhncfg* installati sul Proxy (dal canale Tool di RHN). Sul Proxy è necessaria la presenza del pacchetto rhns-certs-tools (dal canale Tool di RHN), oppure della password del certificato CA del secure sockets layer (SSL), utilizzato per generare il certificato del server genitore (come nel caso del RHN Satellite Server). Configurate il sistema in modo che lo stesso accetti i comandi remoti e la gestione della configurazione attraverso Red Hat Network. Per informazioni consultate la Sezione Requisiti hardware Per un RHN Proxy Server sono necessari i seguenti requisiti: Processore Pentium III, 1.26GHz, 512K cache o equivalente 512 MB di memoria 3 GB di storage per una installazione di base di Red Hat Enterprise Linux AS 6 GB di storage per distribuzione/canale Il carico sul Server HTTP di Apache è direttamente associato alla frequenza con la quale i sistemi client si collegano al Proxy, quindi se si riduce l intervallo di default di quattro ore (o 240 minuti) come set nel file di configurazione /etc/sysconfig/rhn/rhnsd dei sistemi client, aumenterete significativamente il carico su questo componente Requisiti di spazio del disco Il meccanismo di caching utilizzato dal RHN Proxy Server è lo Squid HTTP proxy, il quale è in grado di salvare una notevole quantità di larghezza di banda per i client. Altresì esso

13 Capitolo 2. Requisiti 9 dovrebbe presentare una certa quantità di spazio disponibile. I pacchetti conservati nella cache si trovano in /var/spool/squid. L allocazione necessaria per ogni distribuzione/canale è di 6 GB. Se il RHN Proxy Server è configurato per distribuire pacchetti locali o personalizzati, assicuratevi che il mount point /var presente sul sistema che conserva i pacchetti locali, abbia uno spazio sufficiente per contenere tutti i pacchetti personalizzati, i quali a loro volta sono conservati in /var/spool/rhn-proxy. Lo spazio necessario del disco per i pacchetti locali, dipende dal numero di pacchetti personalizzati serviti Requisiti aggiuntivi I seguenti requisiti aggiuntivi devono essere soddisfatti prima di considerare conclusa l installazione del RHN Proxy Server. Accesso completo I sistemi client necessitano di un accesso completo ai servizi RHN Proxy Server ed alle porte. Regole per il firewall Il RHN Proxy Server solution può essere protetto da internet tramite l utilizzo di firewall, ma deve essere sempre in grado di poter stabilire collegamenti in uscita, utilizzando le porte 80 e 443. In aggiunta, se il Proxy viene collegato ad un RHN Satellite Server configurato per passare azioni a sistemi client e al Proxy, è necessario abilitare i collegamenti in entrata sulla porta Orari sincronizzati del sistema È presente una certa sensibilità per quanto riguarda il tempo di connettività ad un Web server in grado di eseguire un SSL (Secure Sockets Layer); è obbligatorio che le impostazioni dell ora sui client e sul server, siano ragionevolmente molto vicini l un l altra in modo da non far scadere il certificato SSL prima o durante il suo utilizzo. A tal proposito è consigliato utilizzare il Network Time Protocol (NTP) per sincronizzare gli orologi. Fully Qualified Domain Name (FQDN) Il sistema per mezzo del quale RHN Proxy Server sarà installato, deve risolvere il proprio FQDN in modo corretto. Un account Red Hat Network Gli utenti che si collegheranno ai server Red Hat Network centrali per ricevere gli aggiornamenti, avranno bisogno di un account con Red Hat Network. Questo account dovrebbe essere impostato al momento dell acquisto con il rappresentante in questione. Backup delle informazioni di login È fondamentale che i clienti conservino tutte le informazioni di login primarie. Per RHN Proxy Server tale processo include i nomi utente, e le password per l account di un

14 10 Capitolo 2. Requisiti Organization Administrator e per la generazione del certificato SSL. Red Hat consiglia vivamente di copiare queste informazioni su due floppy disk separati, stampandole su di un foglio e conservandole in un luogo sicuro. Posizioni della distribuzione Poichè proxy inoltra virtualmente tutte le richieste HTTP locali ai server RHN centrali, è necessario posizionare i file destinati alla distribuzione (come ad esempio in un albero di installazione di kickstart), in un luogo di non-forwarding sul Proxy: /var/www/html/pub/. I file presenti in questa directory possono essere scaricati direttamente dal Proxy. Tale operazione può essere molto utile per la distribuzione di chiavi GPG, o per la determinazione degli alberi di installazione per kickstart. Altresì Red Hat consiglia di non rendere pubblicamente disponibili, i sistemi che eseguono il codice. Solo gli amministratori di sistema, e non gli utenti normali, devono avere accesso alla shell per queste macchine. Tutti i servizi non necessari devono essere disabilitati. Per disabilitare i suddetti servizi è possibile utilizzare ntsysv o chkconfig. Per finire, è necessario essere in possesso dei seguenti documenti tecnici per un loro utilizzo seguendo l ordine riportato: 1. La RHN Proxy Server Installation Guide Questa guida fornisce le fasi necessarie per impostare ed eseguire correttamente un RHN Proxy Server. 2. La RHN Client Configuration Guide Questa guida spiega come configurare i sistemi serviti da un RHN Proxy Server o RHN Satellite Server. (Tale operazione richiederà anche l utilizzo della RHN Reference Guide, la quale contiene tutte le fasi necessarie per la registrazione e l aggiornamento dei sistemi.) 3. La RHN Channel Management Guide Questa guida identifica in modo particolare i metodi consigliati per la creazione dei pacchetti e dei canali personalizzati, ed i metodi per la gestione degli Errata privati. 4. La RHN Reference Guide Questa guida descrive come creare gli account RHN, registrare ed aggiornare i sistemi, ed utilizzare al meglio il sito web di RHN. La suddetta guida potrebbe essere utile durante l intero processo di installazione e configurazione.

15 Esempio di topologie Capitolo 3. RHN Proxy Server può essere configurato in diversi modi, selezionatene uno in base ai seguenti fattori: 1. Numero totale di sistemi client serviti dal 2. Numero massimo previsto di client, che si collegheranno contemporaneamente al RHN Proxy Server. 3. Numero di canali e pacchetti personalizzati serviti dal RHN Proxy Server. 4. Numero di RHN Proxy Server utilizzato nell ambiente utente. Il resto del capitolo descrive le configurazioni possibili, spiegandone anche i benefici relativi Topologia di Proxy singolo La configurazione più semplice è quella che utilizza un RHN Proxy Server singolo per servire l intera rete. Tale configurazione è sufficiente per servire un piccolo gruppo di client, ed una rete che potrebbe beneficiare del caching degli RPM di Red Hat, insieme alla conservazione dei pacchetti personalizzati su di un server locale. Lo svantaggio nell utilizzo di un solo RHN Proxy Server è rappresentato dalle prestazioni, infatti esse tenderanno a peggiorare con l aumentare del numero dei client che richiede i pacchetti.

16 12 Capitolo 3. Esempio di topologie Figura 3-1. Topologia di Proxy singolo 3.2. Topologia orizzontale di proxy multipli Per reti più grandi sarà necessario implementare un metodo più complesso, come quello di avere RHN Proxy Server multipli tutti collegati individualmente al Red Hat Network. Questa configurazione orizzontale, bilancia il carico dovuto alle richieste del client, abilitando altresì ogni Proxy alla sincronizzazione simultanea con RHN. Uno svantaggio di questa struttura è rappresentato dal fatto che i pacchetti, caricati su di un singolo Proxy, devono essere distribuiti ai propri server imparentati sibling. Questa situazione può essere risolta in uno dei seguenti modi: Il programma di trasferimento del file rsync può essere utilizzato per sincronizzare i pacchetti tra i Proxy, oppure è possibile stabilire una condivisione Network File System (NFS), tra i Proxy e la repository del canale personalizzato. Entrambe le suddette soluzioni permetteranno a qualsiasi client di qualsiasi RHN Proxy Server, di ricevere tutti i pacchetti personalizzati.

17 Capitolo 3. Esempio di topologie 13 Figura 3-2. Topologia orizzontale di proxy multipli 3.3. Topologia verticale di Proxy multipli Un metodo alternativo per i RHN Proxy Server multipli, è quello di stabilire un proxy primario al quale gli altri si possono collegare per ricevere sia gli RPM da Red Hat Network, che i pacchetti personalizzati creati localmente. In assenza di tale metodo, i proxy secondari possono comportarsi come client del primario. Ciò allevierà la necessità di stabilire una sincronizzazione tra i RHN Proxy Server, poichè essi utilizzano la funzionalità up2date ereditata con il prodotto. Come con la configurazione orizzontale, il metodo verticale permette a qualsiasi client di qualsiasi RHN Proxy Server, di ricevere tutti i pacchetti personalizzati a loro consegnati. Il proxy controlla raramente la propria repository cercando di trovare il pacchetto sul proprio filesystem. In caso negativo, effettuerà un altro tentativo una volta raggiunto il livello successivo. Questo tipo di configurazione verticale, assicura che i proxy secondari dipendano dal primario per la ricezione sia degli aggiornamenti provenienti da RHN che per i pacchetti personalizzati. Altresì i canali personalizzati ed i pacchetti, devono essere posizionati solo sul proxy primario in modo tale da poter assicurare una distribuzione ai proxy figlio. Per finire, i file di configurazione dei proxy secondari, devono indicare il primario invece di indicare direttamente Red Hat Network.

18 14 Capitolo 3. Esempio di topologie Figura 3-3. Topologia verticale di Proxy multipli 3.4. Proxy con RHN Satellite Server In aggiunta ai metodi descritti all interno di questo capitolo, gli utenti hanno la possibilità di utilizzare RHN Proxy Server insieme con RHN Satellite Server. In questo caso il funzionamento è simile alla configurazione verticale di Proxy, con l aggiunta di una maggiore capacità, poichè i Satellite sono in grado di servire un numero maggiore di sistemi client. Per una descrizione più completa di questa combinazione, consultate il capitolo degli esempi di topologie della RHN Satellite Server Installation Guide. Il collegamento dei certificati SSL dei due prodotti, viene riportato all interno della RHN Client Configuration Guide. Per saperne di più sulla suddivisione dei canali e dei pacchetti, consultate la RHN Channel Management Guide.

19 Installazione Capitolo 4. Questo capitolo descrive il processo di installazione iniziale di RHN Proxy Server. Tale processo presume che i requisiti presenti nel Capitolo 2, siano stati soddisfatti. Tuttavia, se state eseguendo un aggiornamento ad una versione più recente del RHN Proxy Server, potete contattare il vostro rappresentante Red Hat per ottenere assistenza Installazione di base Il RHN Proxy Server è stato creato per essere eseguito su sistemi operativi Red Hat Enterprise Linux AS. Per questo motivo, la prima fase consiste nell installazione del sistema operativo di base, tramite disco, tramite una immagine ISO, o kickstart. Durante e dopo il processo di installazione del sistema operativo, assicuratevi di: Allocare spazio sufficiente alla partizione che verrà utilizzata per conservare i pacchetti, come riportato dai requisiti hardware precedentemente indicati. La posizione di default per i pacchetti Red Hat conservati è /var/spool/squid, mentre i pacchetti personalizzati si trovano all interno di /var/spool/rhn-proxy. Installare solo i pacchetti necessari per il RHN Proxy Server. È necessario installare solo i pacchetti di base, poichè se installate altri pacchetti causerete il fallimento del processo di installazione del RHN Proxy Server. Consultate la Sezione 2.1 per informazioni su come ottenere il gruppo di pacchetti necessari per ogni versione di Red Hat Enterprise Linux AS. Importante Se desiderate ottenere un servizio Monitoring-level, è necessario installare il vostro RHN Proxy Server su Red Hat Enterprise Linux AS 3 Update 5 o Red Hat Enterprise Linux AS 4. Infatti essi risultano essere i soli sistemi operativi di base supportati per Proxy, utilizzati per servire sistemi aventi diritto al Monitoring. Abilitate il Network Time Protocol (NTP) sul Proxy, e selezionate il fuso orario appropriato. A questo punto tutti i sistemi client dovrebbero aver già eseguito il demone ntpd, e presentare il fuso orario corretto. Dopo il processo di installazione, disabilitate i servizi ipchains e iptables.

20 16 Capitolo 4. Installazione 4.2. Processo di installazione del RHN Proxy Server Le seguenti informazioni descrivono il processo di installazione del RHN Proxy Server 1. Registrate con Red Hat Network il sistema Red Hat Enterprise Linux AS appena installato, (sia i server RHN centrali o il vostro RHN Satellite Server) utilizzando l account organizzativo contenente l entitlement del RHN Proxy Server, eseguendo il comando up2date --register. 2. Conferite al sistema un entitlement di Provisioning visitando il sito web di RHN (oppure il fully qualified domain name del Satellite asservito al Proxy), per fare ciò eseguite un log in come Organization Administrator, e andate sulla pagina Sistemi Entitlement dei sistemi. A questo punto selezionate la casella corrispondente al sistema sul quale verrà installato il RHN Proxy Server, e fate clic sul pulsante Aggiungi Provisioning. 3. Assicuratevi che il sistema sia registrato al canale Red Hat Network Tool per il proprio sistema operativo di base, per fare ciò cliccate il nome del sistema e navigate fino a giungere alla sottotabella Sistema Informazioni sul sistema Canali Software. Se il canale Red Hat Network Tool non è stato selezionato, vi preghiamo di selezionarlo e successivamente di registrare il sistema al suddetto canale, facendo clic sul pulsante Modifica sottoscrizioni. 4. Installate tutti i pacchetti rhncfg andando sulla sottotabella Sistema Informazioni sul sistema Pacchetti Installa. A questo punto andate alla ricerca di rhncfg usando la casella di ricerca Filtra per Nome del pacchetto. All interno dell elenco risultante, selezionate tutti i pacchetti ed installateli. 5. Se desiderate abilitare sul Proxy la cifratura secure sockets layer (SSL) ed eseguire un collegamento ai Server RHN centrali, installate il pacchetto rhns-certs-tools dallo stesso canale Red Hat Network Tool, ed utilizzate il RHN SSL Maintenance Tool per generare il tar file necessario più avanti. Per informazioni consultate il capitolo Certificati SSL della RHN Client Configuration Guide. Se desiderate abilitare sul Proxy la cifratura SSL, ed eseguire un collegamento con RHN Satellite Server oppure con un altro RHN Proxy Server con SSL, allora avrete bisogno della password del certificato CA utilizzato per il sistema genitore. 6. Eseguite un log in sul sistema come utente root attraverso un terminale, e successivamente eseguite il comando rhn_check per iniziare immediatamente l installazione programmata del pacchetto. 7. Una volta installati i pacchetti, come confermato attraverso la tabella Informazioni sul sistema Eventi, predisponete il sistema in modo da accettare i comandi remoti ed il configuration management, per mezzo del seguente comando: /usr/bin/rhn-actions-control --enable-all 8. All interno del sito web di RHN, andate sulla sottotabella Informazioni sul sistema Proxy.

Guida all'installazione 5.1

Guida all'installazione 5.1 RHN Proxy Server 5.1.1 Guida all'installazione 5.1 ISBN: Publication date: RHN Proxy Server 5.1.1 RHN Proxy Server 5.1.1: Guida all'installazione Copyright 2008 Red Hat, Inc. Copyright 2008 Red Hat, Inc.

Dettagli

Red Hat Network Satellite 5.5 Proxy Installation Guide

Red Hat Network Satellite 5.5 Proxy Installation Guide Red Hat Network Satellite 5.5 Proxy Installation Guide Red Hat Network Satellite Edizione 3 Red Hat Gruppo di documentazione Red Hat Network Satellite 5.5 Proxy Installation Guide Red Hat Network Satellite

Dettagli

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di "Laboratorio di Sistemi Operativi".

Sommario. 1. Introduzione. Samba - Monografia per il Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi. Sommario SAMBA Raphael Pfattner 10 Giugno 2004 Diario delle revisioni Revisione 1 10 Giugno 2004 pralph@sbox.tugraz.at Revisione 0 17 Marzo 2004 roberto.alfieri@unipr.it Samba - Monografia per il Corso

Dettagli

Petra Provisioning Center, rel 3.1

Petra Provisioning Center, rel 3.1 Petra Provisioning Center, rel 3.1 Petra Provisioning Center, rel 3.1 Copyright 1996,2006Link s.r.l. 1 Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright. Tutti i diritti

Dettagli

17.2. Configurazione di un server di Samba

17.2. Configurazione di un server di Samba 17.2. Configurazione di un server di Samba Il file di configurazione di default (/etc/samba/smb.conf) consente agli utenti di visualizzare le proprie home directory di Red Hat Linux come una condivisione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Per montare una directory condivisa NFS da un altro computer, digitate il comando mount:

Per montare una directory condivisa NFS da un altro computer, digitate il comando mount: Capitolo 16. NFS (Network File System) L'NFS permette di condividere file tra computer in rete come se fossero sul disco fisso locale del client. Red Hat Linux può essere sia un server che un client NFS,

Dettagli

hottimo procedura di installazione

hottimo procedura di installazione hottimo procedura di installazione LATO SERVER Per un corretto funzionamento di hottimo è necessario in primis installare all interno del server, Microsoft Sql Server 2008 (Versione minima Express Edition)

Dettagli

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Manuale Utente Area Clienti Tiscali Hosting e Domini - Manuale utente Pag. 1 di 20 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 ACCESSO ALL AREA CLIENTI TISCALI HOSTING E DOMINI...

Dettagli

Guida rapida a Laplink Everywhere 4

Guida rapida a Laplink Everywhere 4 Guida rapida a Laplink Everywhere 4 081005 Come contattare Laplink Software Per sottoporre domande o problemi di carattere tecnico, visitare il sito: www.laplink.com/it/support/individual.asp Per altre

Dettagli

Con iprotectyou otterrete un enorme database integrato con la pre-selezione dei siti web e dei gruppi di notizie nocivi.

Con iprotectyou otterrete un enorme database integrato con la pre-selezione dei siti web e dei gruppi di notizie nocivi. Manuale Descrizione delle caratteristiche di iprotectyou Capire la posizione di iprotectyou sul vostro computer Fasce orarie per attività in rete Limiti di traffico Registrazioni e tabelle - Informazioni

Dettagli

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ATOLLO BACKUP GUIDA INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE PREMESSA La presente guida è da considerarsi come aiuto per l utente per l installazione e configurazione di Atollo Backup. La guida non vuole approfondire

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME

ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME ATLAS 1.5.X : CONTROLLI PRE ESAME Configurazione di Atlas 1.5.X sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Domini Virtual Server

Domini Virtual Server Domini Virtual Server Pannello di controllo Manuale Utente Pannello di controllo domini e virtual server - Manuale utente ver. 2.0 Pag. 1 di 18 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 Virtual Server... 3 ACCESSO

Dettagli

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows

Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows Istruzioni di installazione di IBM SPSS Modeler Server 15per Windows IBM SPSS Modeler Server può essere installato e configurato per l esecuzione in modalità di analisi distribuita insieme ad altre installazioni

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

NOTA: La seguente procedura di installazione è riferita alla versione 3.0.4.1 di FileZilla

NOTA: La seguente procedura di installazione è riferita alla versione 3.0.4.1 di FileZilla FileZilla è un client Ftp facile da usare, veloce ed affidabile. Supporta molte opzioni di configurazione. Il programma offre la consueta interfaccia a due finestre affiancate, il resume automatico e la

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

ATLAS 2.X : CONTROLLI PRE ESAME

ATLAS 2.X : CONTROLLI PRE ESAME ATLAS 2.X : CONTROLLI PRE ESAME Configurazione di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS)

IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Lista d imballaggio Guida d installazione rapida FI8904W FI8905WGuida d installazione

Dettagli

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 SP1 NOVELL SCHEDA INTRODUTTIVA Seguire le procedure riportate

Dettagli

Guida di installazione per Fedora core 4

Guida di installazione per Fedora core 4 Guida di installazione per Fedora core 4 Centro Servizi per la Ricerca Università di Pisa Dipartimento di Informatica Guida di installazione per Fedora core 4 Centro Servizi per la Ricerca Copyright 2005

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) Modello: FI8918W Colore: Nera Modello: FI8918W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida

Console di Amministrazione Centralizzata Guida Rapida Console di Amministrazione Centralizzata Contenuti 1. Panoramica... 2 Licensing... 2 Panoramica... 2 2. Configurazione... 3 3. Utilizzo... 4 Gestione dei computer... 4 Visualizzazione dei computer... 4

Dettagli

SUSE Linux Enterprise Desktop 10

SUSE Linux Enterprise Desktop 10 SUSE Linux Enterprise Desktop 10 Riferimento ramarpido di installazione SP1 Novell SUSE Linux Enterprise Desktop 10 GUIDA RAPIDA Marzo 2007 www.novell.com SUSE Linux Enterprise Desktop Utilizzare i seguenti

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Linux. Update 5. Manuale d'installazione

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Linux. Update 5. Manuale d'installazione Acronis Backup & Recovery 10 Server for Linux Update 5 Manuale d'installazione Sommario 1 Prima dell'installazione... 3 1.1 Componenti di Acronis Backup & Recovery 10... 3 1.1.1 Agente per Linux... 3 1.1.2

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli)

SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) SPSS Statistics per Windows - Istruzioni di installazione per (Licenza per utenti singoli) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di SPSS Statistics con licenza per utenti singoli. Una

Dettagli

Realizzazione di un Firewall con IPCop

Realizzazione di un Firewall con IPCop Realizzazione di un Firewall con IPCop Con questo articolo vedremo come installare IpCop, una distribuzione GNU/Linux per firewall facile da installare e da gestire (grazie alla sua interfaccia di amministrazione

Dettagli

Petra Firewall 3.1. Guida Utente

Petra Firewall 3.1. Guida Utente Petra Firewall 3.1 Guida Utente Petra Firewall 3.1: Guida Utente Copyright 1996, 2004 Link s.r.l. (http://www.link.it) Questo documento contiene informazioni di proprietà riservata, protette da copyright.

Dettagli

Software di gestione della stampante

Software di gestione della stampante Questo argomento include le seguenti sezioni: "Uso del software CentreWare" a pagina 3-11 "Uso delle funzioni di gestione della stampante" a pagina 3-13 Uso del software CentreWare CentreWare Internet

Dettagli

www.aylook.com MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25

www.aylook.com MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25 MANUALE UTENTE VMS (versione 1.0) pag. 1 di 25 INDICE 1. PRESENTAZIONE SOFTWARE VMS... 3 2. PRIMO COLLEGAMENTO AL VMS... 3 3. LAYOUT DEL PROGRAMMA... 5 3.1 Tabs... 5 3.2 Toolbar... 6 3.3 Status bar...

Dettagli

Guida di installazione per Fedora 7

Guida di installazione per Fedora 7 Guida di installazione per Fedora 7 Centro Servizi per la Ricerca Università di Pisa Dipartimento di Informatica Guida di installazione per Fedora 7 Centro Servizi per la Ricerca Copyright 2007 Dipartimento

Dettagli

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore

Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013. Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore Versione software 1.0 di ConnectKey Share to Cloud Aprile 2013 Xerox ConnectKey Share to Cloud Manuale dell utente/ dell amministratore 2013 Xerox Corporation. Tutti i diritti riservati. Xerox, Xerox and

Dettagli

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11

Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 Riferimento rapido per l'installazione SUSE Linux Enterprise Server 11 NOVELL SCHEDA INTRODUTTIVA Seguire le procedure riportate di seguito per installare una nuova versione di SUSE Linux Enterprise 11.

Dettagli

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0

BACKUP APPLIANCE. User guide Rev 1.0 BACKUP APPLIANCE User guide Rev 1.0 1.1 Connessione dell apparato... 2 1.2 Primo accesso all appliance... 2 1.3 Configurazione parametri di rete... 4 1.4 Configurazione Server di posta in uscita... 5 1.5

Dettagli

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20

Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Valutazione della piattaforma di storage multiprotocollo EMC Celerra NS20 Resoconto commissionato da EMC Corporation Introduzione In breve EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione

Dettagli

FtpZone Guida all uso Versione 2.1

FtpZone Guida all uso Versione 2.1 FtpZone Guida all uso Versione 2.1 La presente guida ha l obiettivo di spiegare le modalità di utilizzo del servizio FtpZone fornito da E-Mind Srl. All attivazione del servizio E-Mind fornirà solamente

Dettagli

Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile

Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile Guida rapida: NotifyLink per Windows Mobile Requisiti operativi Il tuo apparecchio avrà bisogno di uno dei seguenti: Connessione cellulare che supporta la trasmissione dati attraverso un provider di servizi

Dettagli

Red Hat Network Satellite 5.4 Installation Guide. Red Hat Network Satellite

Red Hat Network Satellite 5.4 Installation Guide. Red Hat Network Satellite Red Hat Network Satellite 5.4 Installation Guide Red Hat Network Satellite Installation Guide Red Hat Network Satellite 5.4 Installation Guide Red Hat Network Satellite Edizione 1 Copyright 2010 Red Hat,

Dettagli

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4

Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Valutazione del sistema di storage EMC CLARiiON AX4 Relazione preparata sotto contratto con EMC Introduzione EMC Corporation ha incaricato Demartek di eseguire una valutazione pratica del nuovo sistema

Dettagli

Supporto Tecnico Clienti Microsoft

Supporto Tecnico Clienti Microsoft Supporto Tecnico Clienti Microsoft Microsoft offre un ampia varietà di servizi di supporto personalizzabili per aziende, partner, professionisti IT, sviluppatori e utenti privati. Le opzioni di supporto

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba...

Introduzione...xv. I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix. Ringraziamenti...xxi. Condivisione delle risorse con Samba... Indice generale Introduzione...xv I cambiamenti e le novità della quinta edizione...xix Ringraziamenti...xxi Capitolo 1 Capitolo 2 Condivisione delle risorse con Samba...1 Reti Windows... 2 Struttura base

Dettagli

NOTE DI RILASCIO. Note di rilascio P/N 302-001-430 REV 01. EMC GeoDrive for Windows Versione 1.3. 17 ottobre 2014

NOTE DI RILASCIO. Note di rilascio P/N 302-001-430 REV 01. EMC GeoDrive for Windows Versione 1.3. 17 ottobre 2014 NOTE DI RILASCIO EMC GeoDrive for Windows Versione 1.3 Note di rilascio P/N 302-001-430 REV 01 17 ottobre 2014 Queste Note di rilascio contengono ulteriori informazioni su questa versione di GeoDrive.

Dettagli

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente Programma Introduzione a Windows XP Professional Esplorazione delle nuove funzionalità e dei miglioramenti Risoluzione dei problemi mediante Guida in linea e supporto tecnico Gruppi di lavoro e domini

Dettagli

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP DISPENSA LEZIONE 1 Autore D. Mondello Transazione di dati in una richiesta di sito web Quando viene effettuata la richiesta di un sito Internet su un browser, tramite

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Installazione Installazione tipica Linux Installazione teamportal-linux21-20xx0x00.exe Ambiente dove è installato SysInt/U: Copiare il file

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6

Manuale utente di Avigilon Control Center Server. Versione 5.6 Manuale utente di Avigilon Control Center Server Versione 5.6 2006-2015 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

NAL DI STAGING. Versione 1.0

NAL DI STAGING. Versione 1.0 NAL DI STAGING Versione 1.0 14/10/2008 Indice dei Contenuti 1. Introduzione... 3 2. Installazione NAL di staging... 3 VMWare Server... 3 Preistallazione su server linux... 6 Preinstallazione su server

Dettagli

License Service Manuale Tecnico

License Service Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1. BIM Services Console...3 1.1. BIM Services Console: Menu e pulsanti di configurazione...3 1.2. Menù Azioni...4 1.3. Configurazione...4 1.4. Toolbar pulsanti...5 2. Installazione

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per MAC OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per MAC OS) Modello: FI8916W Colore: Nera Modello: FI8916W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Installation Guide. Pagina 1

Installation Guide. Pagina 1 Installation Guide Pagina 1 Introduzione Questo manuale illustra la procedura di Set up e prima installazione dell ambiente Tempest e del configuratore IVR. Questo manuale si riferisce alla sola procedura

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito)

IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) IBM SPSS Statistics per Linux - Istruzioni di installazione (Licenza per sito) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Statistics versione 21 con licenza per sito. Questo documento

Dettagli

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd

IP Camera senza fili/cablata. Guida d installazione rapida (Per Windows OS) ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida (Per Windows OS) Modello: FI8916W Colore: Nera Modello: FI8916W Colore: Bianco ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente Co., Ltd Guida d installazione

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook

teamspace TM Sincronizzazione con Outlook teamspace TM Sincronizzazione con Outlook Manuale teamsync Versione 1.4 * teamspace è un marchio registrato di proprietà della 5 POINT AG ** Microsoft Outlook è un marchio registrato della Microsoft Corporation

Dettagli

Hosting Applicativo Installazione Web Client

Hosting Applicativo Installazione Web Client Hosting Applicativo Installazione Web Client Utilizzo del portale di accesso e guida all installazione dei client Marzo 2012 Hosting Applicativo Installazione Web Client Introduzione Le applicazioni CIA,

Dettagli

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione

Backup Exec 2012. Guida rapida all'installazione Backup Exec 2012 Guida rapida all'installazione Installazione Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Elenco di controllo pre-installazione di Backup Exec Esecuzione di un'installazione

Dettagli

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO

Manuale. di configurazione. Interfaccia di gestione. Configurazioni. Storage. Stampanti SOMMARIO Manuale di configurazione 2 Configurazioni 8 Storage 30 Stampanti 41 Manuale Interfaccia di gestione di configurazione SOMMARIO Interfaccia di gestione INTRODUZIONE La configurazione del modem può essere

Dettagli

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Istruzioni per l'aggiornamento del firmware degli SSD client Crucial Informazioni generali Tramite questa guida, gli utenti possono aggiornare il firmware degli SSD client Crucial installati in un ambiente

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

Amico EVO Manuale dell Installazione

Amico EVO Manuale dell Installazione Amico EVO Manuale dell Installazione Versione 1.0 del 14.05.2013 Manuale dell installazione di AMICO EVO rev. 1 del 18.05.2013 Pag. 1 Amico EVO è un software sviluppato in tecnologia NET Framework 4.0

Dettagli

DR.Web Enterprise Security Suite. Guida Rapida di Installazione

DR.Web Enterprise Security Suite. Guida Rapida di Installazione DR.Web Enterprise Security Suite Guida Rapida di Installazione 1 Dr.Web Enterprise Security Suite è la versione centralizzata del software Antivirus Dr.Web destinato a installazioni su reti di Piccole\Medie

Dettagli

Manuale utente Borri Power Guardian

Manuale utente Borri Power Guardian Software di monitoraggio UPS Manuale utente Borri Power Guardian Per Linux kernel 2.6 e qualsiasi versione successiva Rev. A 15.01.15 www.borri.it OML59002 Page 5 Software di monitoraggio UPS Manuale

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html

http://bcloud.brennercom.it/it/brennercom-b-cloud/applicazioni/26-0.html b.backup Manuale Windows Questo manuale descrive le funzionalità di base del client b.backup illustra le operazioni necessarie per installare e attivare l applicazione, e spiega come eseguire un backup

Dettagli

Introduzione ai servizi di Linux

Introduzione ai servizi di Linux Introduzione ai servizi di Linux Premessa Adios è un interessante sistema operativo Linux basato sulla distribuzione Fedora Core 6 (ex Red Hat) distribuito come Live CD (con la possibilità di essere anche

Dettagli

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II

La VPN con il FRITZ!Box Parte II. La VPN con il FRITZ!Box Parte II La VPN con il FRITZ!Box Parte II 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo com è possibile creare un collegamento su Internet tramite VPN(Virtual Private Network) tra il FRITZ!Box di casa o dell ufficio

Dettagli

Informazioni più recenti: versione del firmware 5.10

Informazioni più recenti: versione del firmware 5.10 Server di CD/DVD-ROM HP SureStore Informazioni più recenti: versione del firmware 5.10 Nota per gli aggiornamenti Per le versioni del firmware 5.10 e quelle successive, queste Informazioni più recenti

Dettagli

Quando lancerete il browser di vostra scelta, indipendentemente dalla pagina inziale impostata apparirà questa schermata:

Quando lancerete il browser di vostra scelta, indipendentemente dalla pagina inziale impostata apparirà questa schermata: 1 Stabilite una connessione tra il vostro dispositivo wireless (notebook, smartphone, ipad o sim.) e la rete WiFree_1. Di norma, i dispsitivi wireless rilevano automaticamente le reti senza fili disponibili.

Dettagli

ATLAS Installazione : DISINSTALLAZIONE VERSIONI PRECEDENTI DI ATLAS

ATLAS Installazione : DISINSTALLAZIONE VERSIONI PRECEDENTI DI ATLAS ATLAS Installazione : DISINSTALLAZIONE VERSIONI PRECEDENTI DI ATLAS Disinstallazione e re-installazione di Atlas La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI

Dettagli

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA. http://www.liveboxcloud.com 2015 Manuale LiveBox WEB AMMINISTRATORE DI SISTEMA http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi

Dettagli

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 12.5 for Windows Servers Guida rapida all'installazione 13897290 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione

Dettagli

Introduzione Il sistema operativo Linux è oggi una delle principali distribuzioni di Unix, in grado di portare in ogni PC tutta la potenza e la flessibilità di una workstation Unix e un set completo di

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida

VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida VERITAS Backup Exec 9.1 for Windows Servers Manuale di installazione rapida N109548 Dichiarazione di non responsabilità Le informazioni contenute nella presente pubblicazione sono soggette a modifica senza

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

FileMaker Server 14. Guida alla configurazione dell installazione in rete

FileMaker Server 14. Guida alla configurazione dell installazione in rete FileMaker Server 14 Guida alla configurazione dell installazione in rete 2007 2015 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati

Dettagli

Package Linux - Proxy Squid

Package Linux - Proxy Squid Linux Server PROXY Proxy Linux Internet FireWall Package Linux - Proxy Squid PXS - 001 CARATTERISTICHE DEL PACKAGE : APPLICAZIONE OPENSOURCE L applicazione Squid fornisce servizi proxy e cache per HTTP

Dettagli

Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway. Versione 5.6

Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway. Versione 5.6 Manuale utente di Avigilon Control Center Gateway Versione 5.6 2006-2015 Avigilon Corporation. Tutti i diritti riservati. Salvo quando espressamente concesso per iscritto, nessuna licenza viene concessa

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione

Symantec Backup Exec 2010. Guida rapida all'installazione Symantec Backup Exec 2010 Guida rapida all'installazione 20047221 Installazione di Backup Exec Il documento contiene i seguenti argomenti: Requisiti di sistema Prima dell'installazione Informazioni sull'account

Dettagli

Guida dell Amministratore

Guida dell Amministratore Guida dell Amministratore Seqrite Endpoint Security Standalone Update Manager Quick Heal Technologies (P) Ltd. http://www.seqrite.it Copyright Information 2012 Quick Heal Technologies (P) Ltd. All Rights

Dettagli

Worry-Free TM Remote Manager TM 1

Worry-Free TM Remote Manager TM 1 Worry-Free TM Remote Manager TM 1 for Small and Medium Business Guida all'installazione dell'agent Trend Micro Incorporated si riserva il diritto di apportare modifiche a questa documentazione e ai prodotti

Dettagli

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB)

DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) DB2 Universal Database (UDB) Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DB2Presentazione2009.pdf Sistemi Informativi L-A DB2 Universal

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli