ENI ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2006 MIGLIORE PERFORMANCE TRA LE MAJOR NELLA CRESCITA ORGANICA DELLA PRODUZIONE DI IDROCARBURI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENI ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2006 MIGLIORE PERFORMANCE TRA LE MAJOR NELLA CRESCITA ORGANICA DELLA PRODUZIONE DI IDROCARBURI"

Transcript

1 Società per Azioni Roma, Piazzale Enrico Mattei, 1 Capitale sociale euro i. v. Registro Imprese di Roma, c. f Tel Fax ENI ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2006 MIGLIORE PERFORMANCE TRA LE MAJOR NELLA CRESCITA ORGANICA DELLA PRODUZIONE DI IDROCARBURI utile netto: 2,97 miliardi di euro +22% (utile netto adjusted: 2,95 miliardi di euro +24%) produzione di idrocarburi: 1,83 milioni di boe/giorno +7% vendite di gas naturale: 31,6 miliardi di metri cubi +7% San Donato Milanese, 12 maggio Il Consiglio di Amministrazione di Eni ha esaminato ieri sera i risultati del primo trimestre 2006 (non sottoposti a revisione contabile). Risultati economici Utile operativo , Utile operativo adjusted (1) , Utile netto , Utile netto adjusted (1) ,9 Principali indicatori operativi Produzione di idrocarburi (migliaia di boe/giorno) ,3 Vendite 28,00 di gas naturale (2) (miliardi di metri cubi) 29,60 31,61 6,8 Vendite di prodotti petroliferi rete 3,11 Europa a marchio Agip (milioni di tonnellate) 2,89 2,93 1,4 Produzione venduta 6,07 di energia elettrica (terawattora) 4,98 6,42 28,9 (1) Per la definizione degli utili nella configurazione a valori correnti, che esclude l utile/perdita di magazzino, e adjusted, che esclude inoltre gli special item, v. la premessa alla tabella Riconduzione dell utile operativo e dell utile netto a valori correnti prima degli special item a pagina 10. (2) Comprese le vendite upstream in Europa. 1

2 Highlight finanziari l utile operativo adjusted (5,53 miliardi di euro) è aumentato del 27% a seguito in particolare del rilevante incremento registrato nel settore Exploration & Production (+63%) il 70% dell utile operativo è stato prodotto all estero (54% nel primo trimestre 2005) l utile netto adjusted (2,95 miliardi di euro) è aumentato del 24% a seguito dell incremento dell utile operativo, i cui effetti sono stati parzialmente assorbiti dalla crescita di 4 punti percentuali del tax rate di Gruppo (dal 42,6% al 46,7%) il flusso di cassa netto da attività di esercizio 3 di 5,9 miliardi di euro ha consentito di coprire i fabbisogni connessi agli investimenti tecnici di 1,34 miliardi di euro e all acquisto di azioni proprie di 0,3 miliardi di euro, nonché di ridurre l indebitamento finanziario netto di 4,2 miliardi di euro il leverage rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto compresi gli interessi di terzi azionisti passa dallo 0,27 al 31 dicembre 2005 allo 0,15 al 31 marzo 2006 Highlight operativi e di scenario produzione di idrocarburi: 1,83 milioni di boe/giorno, con una crescita del 7% conseguita interamente per linee interne, in particolare in Libia, Angola ed Egitto. La crescita raggiunge il 9% se si esclude l effetto prezzo nei Production Sharing Agreement 4 (PSA) e nei contratti di buy-back. La performance del trimestre risente dell ancora parziale recupero della produzione nel Golfo del Messico dopo la stagione degli uragani nel secondo semestre 2005 e delle fermate di impianti in Nigeria per effetto delle tensioni locali nel primo trimestre 2006 volumi venduti di gas naturale: 31,6 miliardi di metri cubi, in crescita del 7% per effetto dell incremento registrato nel resto d Europa e in Italia, in particolare nei settori termoelettrico e industriale scenario caratterizzato dagli elevati prezzi del petrolio con le quotazioni medie del Brent superiori a 60 dollari/barile (+30% rispetto al primo trimestre 2005) e dal deprezzamento dell euro sul dollaro dell 8,3%, i cui effetti positivi sono stati parzialmente assorbiti dalla flessione del margine di raffinazione (-31% il margine sul Brent) e dei margini dei prodotti petrolchimici, nonché dalla riduzione dei margini di vendita del gas per effetto essenzialmente del nuovo regime regolatorio introdotto dall Autorità per l energia elettrica e il gas con la delibera n. 248/2004 (3) V. disclaimer alla fine di questa sezione. (4) Nei Production Sharing Agreement la compagnia petrolifera di Stato (committente) incarica la compagnia petrolifera internazionale (contrattista) di eseguire lavori di esplorazione e produzione. In caso di successo il contrattista, che si assume il rischio minerario e finanziario dell iniziativa, recupera gli investimenti e i costi sostenuti nell anno con una quota di produzione (Cost Oil) che varia al variare del prezzo del petrolio. Inoltre in alcuni contratti la variazione del prezzo influenza anche la quota di produzione destinata alla remunerazione del contrattista (Profit Oil). Analoghi effetti si producono nei contratti di buy-back. 2

3 Evoluzione prevedibile della gestione Le previsioni sull andamento nel 2006 delle produzioni e delle vendite dei principali settori di attività di Eni sono le seguenti: - produzione giornaliera di idrocarburi: in crescita rispetto al 2005 (1,74 milioni di boe/giorno). L aumento della produzione sarà realizzato all estero, essenzialmente in Libia, Angola ed Egitto per effetto dell entrata a regime della produzione dei giacimenti avviati nel Questi incrementi saranno parzialmente assorbiti, oltre che dal declino naturale dei giacimenti maturi: (i) dall ancora parziale recupero della produzione nel Golfo del Messico dopo la stagione degli uragani; (ii) dalle fermate di impianti in Nigeria per effetto delle tensioni locali; (iii) dalla minore produzione in Venezuela dopo la risoluzione unilaterale da parte della compagnia petrolifera di stato PDVSA del contratto di servizio relativo alle attività minerarie nell area di Dación avvenuta con effetto dal 1 aprile A fronte degli eventi non prevedibili in Nigeria e Venezuela, il tasso di incremento annuo della produzione si collocherà intorno al 3% assumendo uno scenario di riferimento del prezzo medio del Brent per il 2006 di circa 55 dollari/barile; - volumi venduti di gas naturale: in aumento per effetto dell incremento atteso nei mercati internazionali, in particolare in Turchia, Germania e Spagna; - produzione venduta di energia elettrica: in aumento per effetto dell avvio/entrata a regime di nuovi gruppi di potenza presso i siti di Brindisi e di Mantova, le cui maggiori produzioni saranno parzialmente assorbite dagli effetti delle manutenzioni programmate nelle centrali di Ravenna e Ferrera Erbognone; - lavorazioni in conto proprio: in lieve flessione per effetto essenzialmente delle manutenzioni programmate nelle raffinerie di Sannazzaro, Livorno e Taranto. È previsto il pieno impiego della capacità bilanciata; - vendite di prodotti petroliferi: in Italia le vendite sulla rete a marchio Agip sono previste sostanzialmente stabili; l impatto della flessione attesa dei consumi nazionali sarà compensato dalla maggiore efficienza della rete. Nel resto d Europa prosegue il trend di crescita dei volumi nonostante la stagnazione dei consumi: in particolare sono previste maggiori vendite in Spagna, Francia ed Europa Centro Orientale, anche per effetto della realizzazione/acquisto di stazioni di servizio. Nel 2006 sono previsti investimenti tecnici di 9,7 miliardi di euro in crescita del 31% rispetto al 2005, di cui il 91% riguarderà i settori Exploration & Production, Gas & Power e Refining & Marketing. I principali aumenti sono attesi nella ricerca esplorativa e nello sviluppo delle riserve di idrocarburi, nel potenziamento delle infrastrutture di importazione e di trasporto del gas naturale e nella raffinazione. Paolo Scaroni, CEO Eni, ha commentato così i risultati del primo trimestre: Eni ha ulteriormente migliorato i propri risultati operativi e finanziari cogliendo al meglio l opportunità offerta dalle elevate quotazioni del greggio. La performance nel settore del gas è stata positiva malgrado la penalizzazione dovuta alla nuova regolamentazione del settore in Italia. Sono state poste le premesse per un nuovo anno di crescita e di eccellenti risultati finanziari 3

4 Disclaimer In relazione alla stagionalità nella domanda di gas naturale e di alcuni prodotti petroliferi e all andamento delle variabili esogene che influenzano la gestione operativa di Eni, quali i prezzi e i margini degli idrocarburi e dei prodotti derivati, l utile operativo e la variazione dell indebitamento finanziario netto del trimestre non possono essere estrapolati per l intero esercizio. Questo comunicato stampa contiene dichiarazioni previsionali ( forward-looking statements ), in particolare nella sezione Evoluzione prevedibile della gestione. I forward-looking statements hanno per loro natura una componente di rischiosità e di incertezza perché dipendono dal verificarsi di eventi e di sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno differire in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una molteplicità di fattori, tra cui: l avvio effettivo di nuovi giacimenti di petrolio e di gas naturale, la capacità del management nell esecuzione dei piani industriali e il successo nelle trattative commerciali, l evoluzione futura della domanda, dell offerta e dei prezzi del petrolio, del gas naturale e dei prodotti petroliferi, le performance operative effettive, le condizioni macroeconomiche generali, fattori politici quali l instabilità interna e le tensioni internazionali, la crescita della domanda nei settori industriali di riferimento, l impatto delle regolamentazioni dell industria degli idrocarburi, del settore dell energia elettrica e in materia ambientale, il successo nello sviluppo e nell applicazione di nuove tecnologie, cambiamenti nelle aspettative degli stakeholder e altri cambiamenti nelle condizioni di business, l azione della concorrenza. * * * Contatti societari Numero verde: Casella Investor Relations Casella Eni SpA Piazza Vanoni, San Donato Milanese (MI) - Italia Tel.: fax: Ufficio Stampa Eni: Tel.: * * * Il presente comunicato e la relazione trimestrale al 31 marzo 2006, non sottoposta a revisione contabile, sono anche disponibili sul sito Internet Eni all indirizzo 4

5 Sintesi dei risultati del primo trimestre L utile netto del primo trimestre 2006 di milioni di euro aumenta di 529 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (+21,6%) essenzialmente per effetto del maggiore utile operativo di milioni di euro (+25,7%), parzialmente assorbito dalla crescita del tax rate di Gruppo (dal 42,6% al 46,7%) determinata in particolare dalla maggiore incidenza dell utile prodotto dal settore Exploration & Production in Paesi a elevata fiscalità. I risultati di Eni sono stati realizzati in un contesto di mercato caratterizzato dall aumento del prezzo del Brent del 30% e dall apprezzamento dell 8,3% del dollaro rispetto all euro, i cui effetti positivi sono stati parzialmente assorbiti dalla flessione del margine di raffinazione del 30,8% e dei margini dei prodotti petrolchimici, nonché dalla riduzione dei margini di vendita del gas naturale per effetto essenzialmente del nuovo regime regolatorio introdotto dall Autorità per l energia elettrica e il gas con la delibera n. 248/2004. L utile netto del primo trimestre è influenzato dall utile di magazzino di 59 milioni di euro (al netto dell effetto fiscale) e da special item rappresentati da oneri netti di 39 milioni di euro (al netto dell effetto fiscale) riguardanti essenzialmente accantonamenti al fondo rischi di natura ambientale e oneri per incentivazione esodi, parzialmente compensati dalle plusvalenze conseguite dalla vendita di asset minerari. Escludendo l utile di magazzino e gli special item, l utile netto adjusted ammonta a milioni di euro con un aumento del 23,9% rispetto allo stesso periodo del L utile operativo a valori correnti di milioni di euro che esclude l utile di magazzino di 94 milioni di euro aumenta di milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (+29,3%) a seguito essenzialmente dell incremento registrato nel settore Exploration & Production ( milioni di euro, pari al 67,6%) dovuto in particolare: (i) all aumento del prezzo in dollari del barile di produzione (petrolio +33,4%; gas naturale +24,4%); (ii) alla crescita della produzione venduta di idrocarburi (+11,5 milioni di boe, pari al 7,8%); (iii) all impatto dell apprezzamento del dollaro sull euro, con un effetto di circa 350 milioni di euro, in parte riferito alla conversione dei bilanci delle imprese operanti in aree diverse dall euro, i cui effetti sono stati parzialmente assorbiti dall aumento dei costi di produzione e degli ammortamenti. L incremento realizzato dal settore Exploration & Production è stato parzialmente assorbito dalla riduzione dell utile operativo a valori correnti nei settori: - Gas & Power per 342 milioni di euro (-22,6%) a causa essenzialmente dei minori margini di vendita del gas per effetto del nuovo regime regolatorio introdotto dall Autorità per l energia elettrica e il gas con la delibera n. 248/2004, nonché dei maggiori costi di approvvigionamento. Tali effetti sono stati parzialmente compensati dalla crescita dei volumi venduti (vendite di gas +1,87 miliardi di metri cubi, pari al 7,2%; produzione venduta di energia elettrica +1,44 terawattora, pari al 28,9%) e di quelli trasportati in particolare sul gasdotto libico Greenstream; - Petrolchimica per 137 milioni di euro (-86,2%) a causa essenzialmente della flessione dei margini di vendita dei prodotti in relazione all aumento del costo della carica petrolifera non trasferito sui prezzi di vendita; - Refining & Marketing per 84 milioni di euro (-66,7%) a causa essenzialmente della flessione del margine di raffinazione (-1,31 dollari/barile il margine sul Brent, pari al 30,8%), dell impatto delle maggiori fermate per manutenzioni delle raffinerie, nonché della rilevazione di maggiori accantonamenti di natura ambientale (21 milioni di euro). Tali effetti sono stati parzialmente compensati dall impatto dell apprezzamento del dollaro sull euro. I ricavi della gestione caratteristica ( milioni di euro) sono aumentati di milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (+35,2%) per effetto essenzialmente dell aumento dei prezzi dei prodotti e della crescita dei volumi venduti nei principali settori di attività, nonché dell apprezzamento del dollaro sull euro. 5

6 L indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2006 di milioni di euro si riduce di milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2005 per effetto del flusso di cassa generato dalla gestione (5.863 milioni di euro) su cui incidono i fattori di stagionalità. Questo fattore positivo è stato parzialmente assorbito dai fabbisogni connessi agli investimenti tecnici e in partecipazioni (1.359 milioni di euro) e al proseguimento del programma di acquisto di azioni proprie (313 milioni di euro). Al 31 marzo 2006 il leverage (rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto compresi gli interessi di terzi azionisti) è 0,15 (0,27 al 31 dicembre 2005). Nel periodo 1 gennaio-31 marzo 2006 sono state acquistate 13,15 milioni di azioni proprie per il corrispettivo di 313 milioni di euro (in media 23,808 euro per azione). Dalla data di inizio del programma (1 settembre 2000) sono state acquistate 295 milioni di azioni proprie, pari al 7,37% del capitale sociale, per il corrispettivo di milioni di euro (in media 15,54 euro per azione). Gli investimenti tecnici di milioni di euro (1.474 nel primo trimestre 2005) hanno riguardato essenzialmente: - lo sviluppo di giacimenti di idrocarburi (777 milioni di euro), in particolare in Kazakhstan, Italia, Egitto, Stati Uniti e Angola e le attività di ricerca esplorativa (173 milioni di euro), in particolare in Egitto, Nigeria, Italia e Australia; - lo sviluppo e il mantenimento della rete di trasporto e della rete di distribuzione di gas naturale in Italia (114 milioni di euro); - il proseguimento del programma di costruzione delle centrali di generazione di energia elettrica (26 milioni di euro); - l attività di raffinazione e di logistica in Italia per il miglioramento della flessibilità del sistema e delle rese degli impianti, tra cui la realizzazione di una nuova unità di hydrocracking nella raffineria di Sannazzaro, e il potenziamento della rete di distribuzione di carburanti in Italia e nel resto d Europa (complessivamente 95 milioni di euro). Nel primo trimestre 2006 la produzione giornaliera di idrocarburi di mila barili di petrolio equivalente (boe) è aumentata di 124 mila boe rispetto al 2005 (+7,3%) per effetto della crescita per linee interne registrata in particolare in Libia, Angola e Egitto. L aumento raggiunge il 9% se si esclude l effetto prezzo nei PSA e nei contratti di buy-back. 6

7 Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del trimestre Con effetto dal 1 aprile 2006 la compagnia petrolifera di Stato venezuelana Petróleos de Venezuela SA (PDVSA) ha comunicato a Eni Dación BV che il contratto di servizio relativo alle attività minerarie dell area di Dación si deve intendere risolto. Conseguentemente da tale data la conduzione delle attività è stata assunta da PDVSA. Eni ha offerto la disponibilità a un accordo circa l indennizzo dovuto a seguito della risoluzione unilaterale del contratto. In caso di insuccesso delle trattative Eni valuterà ogni azione da intraprendere a difesa dei propri interessi in Venezuela. In particolare Eni ritiene di avere diritto a un indennizzo corrispondente al valore di mercato del contratto di servizio terminato da PDVSA. Tale valore secondo le valutazioni interne della società e di esperti indipendenti risulta non inferiore al valore di libro dell asset che conseguentemente non è stato oggetto di svalutazione. Nell esercizio 2005 e nel primo trimestre 2006, la produzione giornaliera del campo di Dación è stata di circa 60 mila barili. Altre informazioni Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la fusione di EniTecnologie in Eni; il relativo progetto è stato approvato dal Consiglio stesso lo scorso 30 marzo. Il Consiglio ha infine approvato il progetto di fusione per incorporazione della controllata totalitaria Enifin che attualmente svolge le funzioni di centro di servizio per la finanza delle società del Gruppo residenti in Italia e provvede alla gestione accentrata delle attività di tesoreria. L operazione è finalizzata a semplificare la struttura societaria e i rapporti finanziari intragruppo. 7

8 Principali indicatori di mercato 56,90 Prezzo medio del greggio Brent dated (1) 47,50 61,75 30,0 1,189 Cambio medio EUR/USD (2) 1,311 1,202 (8,3) Prezzo medio in euro 47,86 del greggio Brent dated 36,23 51,37 41,8 5,05 Margini europei medi di raffinazione (3) 4,26 2,95 (30,8) Margini europei medi 4,25 di raffinazione in euro 3,25 2,45 (24,6) 2,3 Euribor a tre mesi (%) 2,1 2,6 23,8 4,3 Libor - dollaro a tre mesi (%) 2,8 4,7 67,9 (1) In USD per barile. Fonte: Platt s Oilgram. (2) Fonte: BCE. (3) In USD per barile FOB Mediterraneo greggio Brent. Elaborazione Eni su dati Platt s Oilgram. Principali dati economico-finanziari Conto economico Ricavi della gestione caratteristica ,2 318 Altri ricavi e proventi ,6 (15.684) Costi operativi (12.023) (16.739) (39,2) (1.744) Ammortamenti e svalutazioni (1.156) (1.459) (26,2) Utile operativo ,7 (98) Oneri finanziari netti (92) Proventi netti su partecipazioni , Utile prima delle imposte ,8 (2.237) Imposte sul reddito (1.915) (2.747) (43,4) Utile prima degli interessi di terzi azionisti ,5 (102) Utile di terzi azionisti (132) (156) (18,2) Utile netto , Utile netto ,6 (131) Esclusione dell utile di magazzino (122) (59) Utile netto a valori correnti (1) ,5 422 Esclusione special item Utile netto adjusted (1) ,9 (1) Per la definizione degli utili nella configurazione a valori correnti e adjusted v. pag

9 Utile operativo per settore Exploration & Production ,6 641 Gas & Power (23,3) 329 Refining & Marketing (66,9) 37 Petrolchimica (75,3) 138 Ingegneria e Costruzioni ,7 (298) Altre attività (62) (65) (4,8) (41) Corporate e società finanziarie (53) (51) 3,8 31 Eliminazione utili interni (1) (57) (2) Utile operativo ,7 (209) Esclusione utile di magazzino (194) (94) Utile operativo a valori correnti ,3 744 Esclusione special item Utile operativo adjusted ,3 (1) Gli utili interni riguardano gli utili sulle cessioni intragruppo di prodotti, servizi e beni materiali e immateriali esistenti al 31 marzo nel patrimonio dell impresa acquirente. 9

10 Riconduzione dell utile operativo e dell utile netto a valori correnti prima degli special item L utile netto e l utile operativo adjusted, rappresentati dall utile a valori correnti prima degli special item, sono indicati con l intento di consentire la valutazione dell andamento industriale di business e, agli analisti finanziari, la valutazione dei risultati di Eni sulla base dei loro modelli previsionali. Queste configurazioni di risultato, utilizzate anche dal management per valutare le performance di settore e di Gruppo, non sono previste né dagli IFRS, né dagli U.S. GAAP. L utile operativo e l utile netto a valori correnti derivano dal raffronto tra i ricavi e i costi correnti dei prodotti venduti, con l esclusione perciò dell utile o della perdita di magazzino che deriva dalla differenza tra il costo corrente dei prodotti venduti e quello risultante dall applicazione del costo medio ponderato, costituendo sostanzialmente la rivalutazione o la svalutazione, rispettivamente in caso di aumento o di diminuzione dei prezzi, delle giacenze esistenti a inizio periodo ancora presenti in magazzino a fine periodo. I componenti reddituali sono classificati tra gli special item, se significativi, quando non frequenti o inusuali; tuttavia alcuni componenti reddituali non rappresentativi della normale attività del business, quali gli oneri di ristrutturazione e ambientali, nonché quelli derivanti dalla valutazione o dalla dismissione di asset, sono qualificati come special item anche se si sono verificati negli esercizi precedenti o è probabile si verifichino in quelli successivi E&P G&P R&M Petrolchimica Ingegneria e Costruzioni Altre attività Corporate e società finanziarie Eliminazione utili interni Eni Utile operativo reported (65) (51) (2) Esclusione utile di magazzino (30) (47) (17) (94) Utile operativo a valori correnti (65) (51) (2) Esclusione special item: plusvalenza su vendite di asset (57) (57) oneri ambientali svalutazioni 3 3 accantonamenti a fondo rischi oneri per esodi agevolati altro (3) (1) (1) (5) Special item dell utile operativo (57) Utile operativo adjusted (63) (46) (2) Utile netto reported Esclusione utile di magazzino (59) Utile netto a valori correnti Esclusione special item dell utile netto 39 Utile operativo adjusted

11 2005 Utile operativo reported (62) (53) (57) Esclusione utile di magazzino (52) (143) 1 (194) Utile operativo a valori correnti (62) (53) (57) Esclusione special item: oneri ambientali svalutazioni accantonamenti a fondo rischi 6 6 oneri per esodi agevolati altro 23 (3) 20 Special item dell utile operativo Utile operativo adjusted (53) (51) (57) Utile netto reported Esclusione utile di magazzino (122) Utile netto a valori correnti Esclusione special item dell utile netto 62 Utile netto adjusted E&P G&P R&M Petrolchimica Ingegneria e Costruzioni Altre attività Corporate e società finanziarie Eliminazione utili interni Eni E&P G&P R&M Petrolchimica Ingegneria e Costruzioni Altre attività Corporate e società finanziarie Eliminazione utili interni Eni Utile operativo reported (298) (41) Esclusione utile di magazzino (32) (177) (209) Utile operativo a valori correnti (298) (41) Esclusione special item: oneri ambientali svalutazioni/riprese di valore (43) sanzione Antitrust accantonamenti a fondo rischi 8 6 (4) 10 maggiorazione premi assicurativi (55) 59 oneri per esodi agevolati altro (22) 14 (1) 9 0 Special item dell utile operativo (30) 744 Utile operativo adjusted (93) (71) Utile netto reported Esclusione utile di magazzino (131) Utile netto a valori correnti Esclusione special item dell utile netto 422 Utile netto adjusted

12 Utile operativo adjusted per settore E&P ,4 890 G&P (21,6) 379 R&M (41,4) 74 Petrolchimica (85,5) 144 Ingegneria e Costruzioni ,7 (93) Altre attività (53) (63) (18,9) (71) Corporate e società finanziarie (51) (46) 9,8 31 Eliminazione utili interni (57) (2) Utile operativo adjusted ,3 Stato patrimoniale Variazione Capitale immobilizzato (415) Capitale di esercizio netto (3.568) (4.988) (1.420) Fondi per benefici ai dipendenti (1.031) (1.045) (14) Capitale investito netto (1.849) Patrimonio netto compresi gli interessi di terzi azionisti Indebitamento finanziario netto (4.184) Coperture (1.849) Debiti finanziari e obbligazionari (1.944) a breve termine (1.671) a lungo termine (273) Disponibilità, titoli e altri attivi finanziari (2.523) (4.763) (2.240) Indebitamento finanziario netto (4.184) Rendiconto finanziario sintetico Flusso di cassa netto da attività di esercizio Investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali (1.340) Investimenti in partecipazioni (19) Acquisto azioni proprie (313) Incassi da dismissioni 85 Differenze cambio e altre variazioni (92) Diminuzione dell indebitamento finanziario netto Nelle pagine seguenti è indicato l andamento nel primo trimestre 2006 dei principali settori di attività di Eni. 12

13 Andamento nel primo trimestre 2006 dei principali settori di attività Exploration & Production Ricavi , Utile operativo ,6 18 Esclusione special item 31 (57) Utile operativo adjusted , Investimenti tecnici (8,7) L utile operativo del primo trimestre di milioni di euro aumenta di milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (+67,6%) per effetto essenzialmente: (i) dell incremento del prezzo del barile di produzione in dollari (petrolio +33,4%; gas naturale +24,4%); (ii) della crescita della produzione venduta di idrocarburi (11,5 milioni di boe, pari al 7,8%); (iii) dall impatto del deprezzamento dell euro sul dollaro (circa 350 milioni di euro). Questi fattori positivi sono stati parzialmente assorbiti: (i) dall incremento dei costi di produzione e degli ammortamenti connessi in particolare al costo più elevato degli investimenti di sviluppo dei nuovi giacimenti e di mantenimento del livello produttivo dei giacimenti maturi; (ii) dai maggiori costi di ricerca esplorativa. Gli special item del trimestre riguardano proventi netti di 57 milioni di euro riferiti alle plusvalenze conseguite nella vendita di asset minerari. Nel primo trimestre 2005 gli special item riguardano essenzialmente svalutazioni di asset. Produzione giornaliera di idrocarburi (1) (migliaia di boe) ,3 254 Italia (6,8) 522 Africa Settentrionale ,2 372 Africa Occidentale ,8 291 Mare del Nord ,8 367 Resto del mondo (7,7) 161,0 Produzione venduta (1) (milioni di boe) 148,0 159,5 7,8 (1) Include la quota Eni della produzione di joint venture valutate con il metodo del patrimonio netto. Nel primo trimestre 2006 la produzione giornaliera di idrocarburi di mila barili di petrolio equivalente (boe) è aumentata di 124 mila boe rispetto al 2005 (+7,3%) per effetto della crescita per linee interne registrata in particolare in Libia, Angola e Egitto. Questi aumenti sono stati parzialmente assorbiti: (i) dalla minore attribuzione di produzione (-29 mila boe/giorno) nei PSA e nei contratti di buy-back dovuta all aumento del prezzo del barile; (ii) dal declino produttivo di giacimenti maturi, essenzialmente in Italia (gas naturale); (iii) dagli impatti degli uragani nel Golfo del Messico nel secondo semestre 2005 e delle fermate di impianti in Nigeria per effetto delle tensioni locali nel primo trimestre L aumento raggiunge il 9,0% se si esclude l effetto prezzo nei PSA e nei contratti di buy-back. La quota di produzione estera sul totale raggiunge l 86% (84% nel primo trimestre del 2005). 13

14 Gas & Power Ricavi della gestione caratteristica , Utile operativo (23,3) (32) Esclusione dell utile di magazzino (52) (30) 609 Utile operativo a valori correnti (22,6) 281 Esclusione special item Utile operativo adjusted (21,6) 411 Investimenti tecnici (43,0) L utile operativo a valori correnti del primo trimestre di milioni di euro diminuisce di 342 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (-22,6%) a causa essenzialmente della flessione dei margini di vendita del gas naturale per effetto del nuovo regime regolatorio introdotto dall Autorità per l energia elettrica e il gas con la delibera n. 248/2004, nonché dei maggiori costi di approvvigionamento. Questi fattori negativi sono stati parzialmente compensati: (i) dalla crescita dei volumi venduti di gas naturale inclusi gli autoconsumi (+1,87 miliardi di metri cubi, pari al 7,2%); (ii) dalla crescita della produzione venduta di energia elettrica (+1,44 terawattora, pari al 28,9%); (iii) dall aumento del risultato operativo dell attività di trasporto estero connesso essenzialmente ai maggiori volumi trasportati in particolare per l entrata a regime dei volumi trasportati attraverso il gasdotto libico Greenstream. Gli special item del trimestre riguardano essenzialmente accantonamenti di natura ambientale e oneri per incentivazione esodi. Nel primo trimestre 2005 gli special item riguardano essenzialmente oneri diversi. Vendite di gas naturale (miliardi di metri cubi) 15,67 Italia 16,99 17,47 2,8 7,04 Resto d Europa 7,33 8,57 16,9 0,22 Extra Europa 0,23 0,16 (30,4) 1,47 Autoconsumi Eni 1,25 1,47 17,6 Totale vendite a terzi e autoconsumi Eni 24,40 delle società consolidate 25,80 27,67 7,2 Vendite di gas naturale 2,59 delle società collegate (quota Eni) 2,64 2,41 (8,7) 26,99 Totale vendite gas naturale 28,44 30,08 5,8 Trasporto di gas naturale 22,05 Italia (miliardi di metri cubi) 23,70 24,89 5,0 14,75 Per conto Eni 15,36 16,12 4,9 7,30 Per conto terzi 8,34 8,77 5,2 Produzione venduta 6,07 di energia elettrica (terawattora) 4,98 6,42 28,9 Nel primo trimestre del 2006 le vendite di gas naturale (30,08 miliardi di metri cubi) sono aumentate di 1,64 miliardi di metri cubi rispetto al primo trimestre 2005, pari al 5,8%, per effetto della crescita registrata nei mercati del resto d Europa (+1,24 miliardi di metri cubi, pari al 16,9%), nel mercato Italia (+0,48 miliardi di metri cubi, pari al 2,8%) e delle forniture di gas per la produzione di energia elettrica nelle centrali EniPower (0,22 miliardi di metri cubi, pari al 17,6%). 14

15 In un contesto di mercato sempre più competitivo, le vendite di gas naturale in Italia (17,47 miliardi di metri cubi) sono aumentate di 0,48 miliardi di metri cubi rispetto al primo trimestre 2005, pari al 2,8%, per effetto essenzialmente degli aumenti registrati nelle vendite ai settori industriale (0,48 miliardi di metri cubi, pari al 14,5%) e termoelettrico (0,31 miliardi di metri cubi, pari al 7,8%) parzialmente assorbito dalla flessione delle forniture al settore grossisti (-0,24 miliardi di metri cubi) e ai clienti civili e residenziali (-0,07 miliardi di metri cubi). Le vendite nel resto d Europa (8,57 miliardi di metri cubi) sono aumentate di 1,24 miliardi di metri cubi, pari al 16,9%, per effetto degli incrementi registrati: (i) nelle vendite con contratti di fornitura di lungo termine a importatori in Italia (+0,61 miliardi di metri cubi) principalmente per la progressiva entrata a regime delle forniture di gas proveniente dai giacimenti libici; (ii) nelle forniture al mercato turco (0,37 miliardi di metri cubi); (iii) in Francia (+0,23 miliardi di metri cubi), in relazione alla crescita delle forniture a clienti industriali. Nel primo trimestre 2006 la produzione venduta di energia elettrica è stata di 6,42 terawattora con un aumento di 1,44 terawattora rispetto al primo trimestre 2005, pari al 28,9%, a seguito dell avvio/entrata a regime dei due gruppi di potenza della centrale di Brindisi (+1,07 terawattora) e del pieno esercizio della centrale di Mantova (+0,83 terawattora). 15

16 Refining & Marketing Ricavi della gestione caratteristica , Utile operativo (66,9) (177) Esclusione dell utile di magazzino (143) (47) 152 Utile operativo a valori correnti (66,7) 227 Esclusione special item Utile operativo adjusted (41,4) 317 Investimenti , L utile operativo a valori correnti del primo trimestre di 42 milioni di euro diminuisce di 84 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2005 (-66,7%) a causa essenzialmente: (i) della flessione del margine di raffinazione (-1,31 dollari/barile il margine sul Brent, pari al 30,8%) e dell impatto delle maggiori fermate per manutenzioni delle raffinerie, i cui effetti sono stati parzialmente compensati dall apprezzamento del dollaro sull euro; (ii) della riduzione del risultato operativo delle attività commerciali in Italia connessa essenzialmente alla flessione dei margini per effetto dell aumento delle quotazioni internazionali dei prodotti non interamente trasferito sui prezzi di vendita, nonché della pressione competitiva; (iii) della variazione negativa degli special item (21 milioni di euro). Gli special item del trimestre (47 milioni di euro) riguardano essenzialmente accantonamenti al fondo rischi di natura ambientale e a oneri per incentivazione all esodo. Nel primo trimestre 2005 gli special item (26 milioni di euro) riguardavano accantonamenti al fondo rischi di natura ambientale. 13,66 Vendite (milioni di tonnellate) 12,30 12,32 0,2 2,20 Rete Italia a marchio Agip 2,06 2,06 Rete Italia a marchio IP 0,46 0,91 Rete resto d Europa 0,83 0,87 4,8 2,83 Extrarete Italia 2,53 2,54 0,4 1,20 Extrarete estero 1,10 1,13 2,7 6,52 Altre vendite 5,32 5,72 7,5 Nel primo trimestre 2006 le lavorazioni di petrolio e di semilavorati in conto proprio in Italia e all estero (8,61 milioni di tonnellate) sono aumentate di 0,17 milioni di tonnellate rispetto al primo trimestre 2006 (+2%) per effetto delle maggiori lavorazioni in Italia sulle raffinerie di Venezia e di Gela, anche in relazione alla circostanza che nel primo trimestre 2005 la raffineria di Gela lavorava a regime ridotto per effetto di un evento accidentale. Questi incrementi sono stati parzialmente assorbiti dalle riduzioni registrate sulle raffinerie di Livorno e Taranto per effetto delle fermate per manutenzioni. 16

17 Nel primo trimestre 2006 le vendite di prodotti petroliferi (12,32 milioni di tonnellate) sono aumentate di 20 mila tonnellate rispetto al primo trimestre 2005, pari allo 0,2%, per effetto essenzialmente della crescita delle vendite sui mercati rete ed extrarete nel resto d Europa (70 mila tonnellate). L impatto sulle vendite rete della dismissione della Italiana Petroli effettuata nel settembre 2005 (-460 mila tonnellate) è stato compensato da forniture alla stessa società in forza del contratto quinquennale di somministrazione stipulato all atto della cessione. Le vendite sulla rete a marchio Agip in Italia (2,06 milioni di tonnellate) sono rimaste invariate. Le vendite sul mercato rete nel resto d Europa sono aumentate di 40 mila tonnellate, pari al 4,8%, per effetto essenzialmente delle maggiori vendite in Spagna ed Europa Centro Orientale in relazione in particolare all acquisizione di stazioni di servizio effettuata nel

Relazione trimestrale al 30 settembre 2006

Relazione trimestrale al 30 settembre 2006 Relazione trimestrale al 30 settembre 2006 Relazione trimestrale al 30 settembre 2006 Sommario 1 Principali dati 2 Criteri di redazione Risultati economico-finanziari 3 Conto economico 4 Utile operativo

Dettagli

Relazione trimestrale. al 30 settembre

Relazione trimestrale. al 30 settembre Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 sommario Principali dati 2 Criteri di redazione 4 Risultati economico-finanziari Conto economico 5 6 Utile operativo

Dettagli

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA

Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Commento ai risultati economico-finanziari di Eni SpA Operazioni straordinarie Nel 2010 sono state effettuate le seguenti operazioni straordinarie: - fusione di Messina Fuels SpA; l atto di fusione è stato

Dettagli

Rendiconto finanziario riclassificato

Rendiconto finanziario riclassificato Rendiconto finanziario Lo del rendiconto finanziario è la sintesi dello statutory al fine di consentire il collegamento tra il rendiconto finanziario, che esprime la variazione delle disponibilità liquide

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale

Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: Le Linee guida del prossimo Piano Industriale pluriennale Milano, 5 Agosto 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Gas Plus ha esaminato: I dati consolidati del 1 semestre 2011 Le Previsioni 2011 Le Linee guida del prossimo Piano Industriale

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

Eni: Piano Strategico 2013-2016 Crescita e rendimenti sostenibili

Eni: Piano Strategico 2013-2016 Crescita e rendimenti sostenibili Eni: Piano Strategico 2013-2016 Crescita e rendimenti sostenibili E&P: eccezionali opportunità di crescita o Produzione di idrocarburi in crescita >4% medio annuo al 2016 G&P: posizionamento delle attività

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Principali risultati economici al 30 giugno 2015 (vs 30 giugno 2014 pro-forma 1 ): - Ricavi

Dettagli

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015 COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015 Principali risultati economici al 30 settembre 2015 (vs 30 settembre 2014 proforma 1 ): - Ricavi

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE GRUPPO ITALMOBILIARE RICAVI: 4.908,1 MILIONI DI EURO (+5,4) UTILE NETTO TOTALE:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Fatturato consolidato a Euro 450,5 milioni, in crescita del 29,0% rispetto allo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015

Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo 2015 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati consolidati al 31 marzo Ricavi a 204,7 milioni di Euro (206,6 milioni di Euro nel primo trimestre ) Margine operativo lordo a 24,2

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013

COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 COMUNICATO STAMPA SAIPEM: Previsioni riviste sui risultati del 2012 e previsioni per l esercizio 2013 Previsioni 2012 in leggero calo dopo l esame dell andamento e delle prospettive dei contratti in portafoglio

Dettagli

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre

I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Comunicato Stampa I GRANDI VIAGGI Approvati i risultati del I semestre 2011 In miglioramento EBITDA ed EBIT nel primo semestre Ricavi a 24,5 milioni (26,3 mln nel 2010) EBITDA 1 a -2,3 milioni (-4,0 mln

Dettagli

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003

RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2003 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DEL PRIMO TRIMESTRE 2003 Scenario economico La crescita dell economia

Dettagli

Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore

Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore Eni 2015-2018 Strategic Plan Trasformare Eni per creare valore Principali obiettivi del quadriennio E&P: produzione in costante crescita sostenuta dalle ingenti scoperte fatte o Produzione in crescita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva il progetto di bilancio di esercizio e consolidato al 31 dicembre 2015. Nel 2015 i volumi di vendita del caffè tostato sono stati pari

Dettagli

C O M U N I C A T O S T A M P A

C O M U N I C A T O S T A M P A Centro Uffici San Siro - Fabbricato D - ala 3 - Via Caldera, 21-20153 Milano Tel. 02 40901.1 - Fax 02 40901.287 - e-mail: isagro@isagro.it - www.isagro.com COMUNICATO STAMPA ISAGRO DATI PRELIMINARI 2006

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni)

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno

Dettagli

GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010.

GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010. Milano, 6 Agosto 2010 COMUNICATO STAMPA GAS PLUS S.p.A.: Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010. Significativo incremento dei volumi di gas venduto

Dettagli

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014

Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 Convocazione dell Assemblea degli Azionisti Bilancio consolidato: utile netto di 1,29 miliardi; Bilancio di esercizio: utile netto di

Dettagli

50 Stoccaggio di gas naturale. Stoccaggio di gas naturale

50 Stoccaggio di gas naturale. Stoccaggio di gas naturale 50 Stoccaggio di gas naturale Stoccaggio di gas naturale Stoccaggio di gas naturale 51 PRINCIPALI INDICATORI DI PERFORMANCE (milioni di e) 2012 2013 2014 Var.ass. Var.% Ricavi totali (a) (b) 402 489 541

Dettagli

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015

Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Comunicato stampa Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Nel primo semestre 2015 il Gruppo Cairo Communication ha continuato a conseguire risultati positivi nei suoi settori tradizionali (editoria

Dettagli

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010

De Longhi S.p.A. Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2010 De Longhi S.p.A. Organi societari * Consiglio di amministrazione GIUSEPPE DE'LONGHI FABIO DE'LONGHI ALBERTO CLÒ ** RENATO CORRADA ** SILVIA DE'LONGHI CARLO GARAVAGLIA DARIO MELO GIORGIO SANDRI SILVIO SARTORI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INWIT: APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA INWIT: APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA INWIT: APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2015 Principali risultati al 30 giugno 2015 della neocostituita Infrastrutture Wireless Italiane S.p.A. RICAVI:

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2014 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2014 (VS ESERCIZIO 2013)*: RICAVI NETTI: 426,1 MILIONI DI

Dettagli

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170

Esercizio 2014. Numero dipendenti 3.053 3.170 Cementir Holding: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati 2014 Il Gruppo ha chiuso il 2014 superando gli obiettivi di margine operativo lordo e indebitamento finanziario netto Ricavi a 948,0

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA FIAT: BILANCIO 2012 E CONVOCAZIONE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Il Consiglio di Amministrazione della Fiat S.p.A., riunitosi oggi a Torino, ha: approvato il Bilancio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione al 30 giugno 2009 SOGEFI: RISULTATI SEMESTRALI IN CALO PER LA MINORE PRODUZIONE DI AUTO, RICAVI E MARGINI IN RIPRESA NEL SECONDO TRIMESTRE

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2006 E IL PROGETTO DI BILANCIO DI MONTEFIBRE Montefibre SpA Via Marco d Aviano, 2 20131 Milano Tel. +39 02 28008.1 Contatti societari: Ufficio titoli Tel. +39 02 28008.1 E-mail titoli@mef.it Sito Internet www.montefibre.it IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE

TERNA: 10 ANNI DI VALORE PER GLI AZIONISTI E PER LA CRESCITA DEL PAESE TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2014 Ricavi a 950,4 milioni di euro (918,8 milioni nel 1H 2013, +3,4%) Ebitda a 753 milioni di euro (732,2 milioni nel 1H 2013, +2,8%) Utile netto a 274,5 milioni

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEI PRIMI NOVE MESI 2015 (VS PRIMI NOVE MESI 2014)*: RICAVI NETTI: 334,8

Dettagli

R E L A Z I O N E S E M E S T R A L E a l 3 0 g i u g n o 2 0 0 1

R E L A Z I O N E S E M E S T R A L E a l 3 0 g i u g n o 2 0 0 1 RELAZIONE SEMESTRALE al 30 giugno 2001 MISSIONE L Eni è una delle società energetiche integrate più importanti del mondo; opera nelle attività del petrolio e del gas naturale, della generazione di energia

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005

Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Relazione trimestrale al 30 settembre 2005 Buzzi Unicem S.p.A. Sede: Casale Monferrato (AL) Via Luigi Buzzi 6 Capitale sociale 118.265.497,80 Registro delle Imprese di Alessandria n. 00930290044 Indice

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015

Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Informazione Regolamentata n. 0246-44-2015 Data/Ora Ricezione 23 Ottobre 2015 14:23:44 MTA - Star Societa' : SOGEFI Identificativo Informazione Regolamentata : 64513 Nome utilizzatore : SOGEFIN01 - ALBRAND

Dettagli

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015

comunicato stampa IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 (VS PRIMO SEMESTRE 2014*): RICAVI NETTI: 226,0 MILIONI

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2014 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 69,3 milioni (61,3 milioni nel 2013) EBITDA 1 a 0,4 milioni (-2,1 milioni nel 2013) EBIT

Dettagli

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS

ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA RIUNITO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI CAMFIN SPA ESAMINATI GLI EFFETTI SUL BILANCIO 2004 DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI IAS/IFRS APPROVATA LA RELAZIONE

Dettagli

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it

* * * Questo comunicato stampa è disponibile anche sul sito internet della Società www.sesa.it COMUNICATO STAMPA APPROVAZIONE DEL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO DI GESTIONE PER IL PERIODO DI 9 MESI AL 31 GENNAIO 2014 Il Consiglio di Amministrazione di Sesa S.p.A. riunitosi in data odierna ha approvato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007:

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2007: RICAVI AGGREGATI PRO-QUOTA * : 1.071,9 MLN DI EURO (+17%) RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI: 164 MLN DI EURO;

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE 2014 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I DATI SULLE VENDITE AL 31 DICEMBRE Nel quarto trimestre il fatturato del Gruppo Italcementi è salito del 2,3% a 1.039,9 milioni di euro, sostenuto dal buon incremento

Dettagli

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Ricavi a 28.621 milioni di euro, +17,0% Ebitda a 6.264 milioni di euro, +4,3% Ebit a 4.885 milioni di euro, +12,4% Risultato netto del Gruppo a 2.640

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009 EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto

Dettagli

Eni: risultati del primo trimestre 2015

Eni: risultati del primo trimestre 2015 Eni: risultati del primo trimestre 2015 Roma, 29 aprile 2015 Il Consiglio di Amministrazione di Eni ha approvato ieri i risultati consolidati del primo trimestre 2015 1 (non sottoposti a revisione contabile).

Dettagli

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008

EUROTECH: IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008 : IL CDA APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO E CONSOLIDATO 2008 Amaro (UD), 16 marzo 2009 Ricavi consolidati: +20%, da 76,54 milioni di Euro a 91,73 milioni di Euro Primo margine consolidato: +32%,

Dettagli

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019

IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 IL GRUPPO ENEL PRESENTA IL PIANO STRATEGICO 2016-2019 Il nuovo piano si basa su quello presentato a marzo 2015, accelerando la creazione di valore nell ambito dei quattro principi fondamentali ed aggiungendone

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014

IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014 IL CDA APPROVA I DATI AL 30 SETTEMBRE 2014 I trimestre I trimestre 2014/2015 2013/2014 Importi in milioni di Euro Assolute % Ricavi 53,3 55,6 (2,3) -4,1% Costi operativi 62,3 55,9 6,4 +11,4% Ammortamenti

Dettagli

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002

Comunicato Stampa. SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Comunicato Stampa SMI Società Metallurgica Italiana S.p.A cod.abi 107683 www.smi.it BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2002 Il Gruppo: il fatturato consolidato, pari a Euro 2.054,4 milioni,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015

COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 COMUNICATO STAMPA 30 Luglio 2015 Il Consiglio di Amministrazione di A2A S.p.A. ha esaminato e approvato la Relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015 Margine Operativo Lordo, a 562 milioni di euro,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009.

COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. COMUNICATO STAMPA SOCIETA ACQUE POTABILI S.P.A.: il Consiglio d Amministrazione ha approvato il bilancio dell esercizio 2009. Ricavi a 56,1 milioni di Euro (+3,8% vs 54 mln di Euro al 31/12/2008), EBITDA

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015

Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2015 RISULTATI CONSOLIDATI Ricavi a 60,5 milioni (69,3 milioni nel 2014) EBITDA 1 a 2,9 milioni (0,4 milioni nel 2014) EBIT 2

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2013

Comunicato Stampa 12 novembre 2013 Landi Renzo: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2013. o Fatturato pari a 164,6 (203,4 milioni di euro al 30 settembre 2012) o EBITDA pari a 8,1 milioni di euro (23,7 milioni

Dettagli

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012

GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 COMUNICATO STAMPA GRUPPO MEDIOLANUM Risultati 1 semestre 2012 UTILE NETTO: Euro 217,5 milioni, +125% MASSE AMMINISTRATE: Euro 49,1 miliardi, +5% RACCOLTA NETTA BANCA MEDIOLANUM: Euro 1.760 milioni CARLO

Dettagli

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008:

IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: CAMFIN s.p.a. COMUNICATO STAMPA IL CDA DI CAMFIN SPA APPROVA I RISULTATI AL 30 GIUGNO 2008: RISULTATO NETTO CONSOLIDATO: -42 MLN DI EURO (+9,1 MLN DI EURO NEL PRIMO SEMESTRE 2007). IL DATO RISENTE DEL

Dettagli

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): RICAVI NETTI:

Dettagli

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013

APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 COMUNICATO STAMPA APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2013 UTILE NETTO CONSOLIDATO PARI A 171,5 MILIONI DI EURO (24,9 MILIONI AL 30 GIUGNO 2012) RACCOLTA DIRETTA COMPLESSIVA A 5.333 MILIONI DI EURO

Dettagli

Comunicato Stampa. ricavi consolidati pari a 57,4 milioni contro 60,9 milioni al 31 dicembre 2012

Comunicato Stampa. ricavi consolidati pari a 57,4 milioni contro 60,9 milioni al 31 dicembre 2012 Comunicato Stampa In data 18 marzo 2014 si è riunito a Bologna il Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Printing S.p.A. per l approvazione del bilancio d esercizio e consolidato al 31 dicembre 2013:

Dettagli

P R E S S R E L E A S E

P R E S S R E L E A S E TXT e-solutions: nel primo semestre 2013 Lusso e Nord America tirano i ricavi (+12% Gruppo, +20,1% Lusso e Fashion). Ricavi netti consolidati: 26,3 milioni (+12,0%), per il 52% all estero. EBITDA: 3,1

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008 COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO D AMMINISTRAZIONE I RISULTATI AL 31 MARZO 2008 PRIMI 3 MESI DEL 2008 CONFERMANO IL POSITIVO RISULTATO OTTENUTO NEL PRIMO TRIMESTRE 2007, IN UN CONTESTO DI MERCATO

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

ENI ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE E DEL SECONDO TRIMESTRE 2006

ENI ANNUNCIA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE E DEL SECONDO TRIMESTRE 2006 Società per Azioni Roma, Piazzale Enrico Mattei, 1 Capitale sociale euro 4.005.358.876 i. v. Registro Imprese di Roma, c. f. 00484960588 Tel. +39-0659821 Fax +39-0659822141 www.eni.it ENI ANNUNCIA I RISULTATI

Dettagli

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001

Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 COMUNICATO STAMPA Interpump Group: il CdA approva i risultati dell esercizio 2001 PROPOSTO DIVIDENDO DI 0,10 EURO, + 15% RISPETTO AL 2000 UTILE NETTO: +12,7% A 21,4 MILIONI DI EURO RICAVI NETTI: +3,5%

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012

COMUNICATO STAMPA. Nel trimestre ricavi a 598 milioni di euro, in calo del 3,8% EBIT a 13,9 milioni di euro, rispetto ai 20,9 milioni del periodo 2012 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Indesit Company ha esaminato i dati del primo trimestre 2013 e approvato il Resoconto Intermedio di Gestione In un contesto di arretramento del mercato

Dettagli

IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011

IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011 IL CDA APPROVA I DATI RELATIVI AL PRIMO TRIMESTRE 2010/2011 Sommario i Ricavi del primo trimestre sono pari a 48,8 milioni, in diminuzione di 16,1 milioni (pari al 24,8%) rispetto a 64,9 milioni del primo

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 20,353 milioni di euro - EBIT: 18,656 milioni di euro

Dettagli

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali

L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Milano 27 marzo 2006 AMPLIFON S.p.A.: rivalutato il marchio a 98 milioni di euro L operazione per allineare il valore del brand agli investimenti fatti e per cogliere significativi benefici fiscali Il

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 6,958 milioni di euro - EBIT: 7,006 milioni di euro Milano,

Dettagli

CDA TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

CDA TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 CDA TERNA: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Ricavi a 513,3 milioni di euro (478 milioni nel 1Q14, +7,4%) EBITDA a 401,6 milioni di euro (390,2 milioni nel 1Q14, +2,9%) EBIT a 281,3 milioni di euro

Dettagli

Il CDA di EXOR approva i risultati del 1 trimestre 2016

Il CDA di EXOR approva i risultati del 1 trimestre 2016 COMUNICATO STAMPA Torino, 13 maggio 2016 Il CDA di EXOR approva i risultati del 1 trimestre 2016 Dati in milioni di US $(*) al 31/3/2016 al 31/12/2015 Variazioni NAV Net Asset Value di EXOR 12.389 13.355-966

Dettagli

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015

Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 VIANINI LAVORI SPA Vianini Lavori: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati del primo semestre 2015 Ricavi: 98,1 milioni di euro (102,8 milioni di euro al 30 giugno 2014); Margine operativo

Dettagli

Informazioni sul Conto economico

Informazioni sul Conto economico Informazioni sul Conto economico Ricavi 5.a Ricavi delle vendite e delle prestazioni - Euro 327,6 milioni I Ricavi delle vendite e delle prestazioni sono così composti: Vendita di energia - 374,4 (374,4)

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Il Gruppo conferma la leadership nella raccolta del risparmio e dei premi assicurativi. Nel settore postale incide l onere per

Dettagli

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni)

COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) COMUNICATO STAMPA (ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche ed integrazioni) Il Consiglio di Amministrazione approva il Resoconto Intermedio di gestione al 31 marzo

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

ANDAMENTO DEL GRUPPO POLIGRAFICI PRINTING AL 30 SETTEMBRE

ANDAMENTO DEL GRUPPO POLIGRAFICI PRINTING AL 30 SETTEMBRE Comunicato Stampa In data 11 novembre 2015 si è riunito a Bologna il Consiglio di Amministrazione di Poligrafici Printing S.p.A. per l approvazione della relazione trimestrale al 30 settembre 2015: Ricavi

Dettagli

L inquadramento teorico

L inquadramento teorico I preventivi economicofinanziari L inquadramento teorico Università di Pisa Le previsioni economiche: i ricavi di vendita Solitamente la prima variabile ad essere stimata corrisponde ai ricavi di vendita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015

INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA INTERPUMP GROUP APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2015 VENDITE NETTE: 222,6 milioni (+39,0%) - 160,2 milioni nel primo trimestre 2014 EBITDA: 43,5 milioni (+35,8%) pari al 19,5%

Dettagli

Enervit: crescono gli utili e i ricavi

Enervit: crescono gli utili e i ricavi COMUNICATO STAMPA Enervit: crescono gli utili e i ricavi Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A. ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2014 Principali risultati consolidati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SOCOTHERM: Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio Consolidato e il Bilancio d Esercizio 2006

COMUNICATO STAMPA SOCOTHERM: Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio Consolidato e il Bilancio d Esercizio 2006 COMUNICATO STAMPA SOCOTHERM: Il Consiglio di Amministrazione approva il Bilancio Consolidato e il Bilancio d Esercizio 2006 Ricavi consolidati a 280 Mln di Euro in aumento dell 8% rispetto al 2005 nonostante

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 Risultati del Gruppo FNM - Utile netto di Gruppo: 19,033 milioni di euro - EBIT: 17,144 milioni di euro

Dettagli

Progetto di Bilancio 2004

Progetto di Bilancio 2004 Progetto di Bilancio 2004 Magenta, 30 marzo 2005 Esercizio 2004 Dati consolidati Ricavi netti: 471 milioni di euro, rispetto ai 542 milioni di euro a fine 2003 (-13%). Margine operativo lordo: 45,2 milioni

Dettagli

Fatturato COMUNICATO STAMPA

Fatturato COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2005 RICAVI CONSOLIDATI + 11,4% - UTILE NETTO CONSOLIDATO + 42,9% Dati consolidati

Dettagli

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Comunicato stampa Progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Approvati dal Consiglio i risultati 2014: il bilancio consolidato 2014 conferma sostanzialmente i risultati già riportati nel resoconto intermedio

Dettagli

Fatturato e Cash flow in crescita

Fatturato e Cash flow in crescita GRUPPO SOL COMUNICATO STAMPA RISULTATI DI BILANCIO CONSOLIDATO AL 31-12- 2005 Fatturato e Cash flow in crescita Fatturato consolidato: Euro 346 milioni (+7,5%) Cash Flow: Euro 56,3 milioni (+4 %) Utile

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. De Longhi S.p.A.: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015

COMUNICATO STAMPA. De Longhi S.p.A.: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Treviso, 31 luglio 2015 COMUNICATO STAMPA De Longhi S.p.A.: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Il Consiglio di Amministrazione di De Longhi S.p.A. ha approvato i risultati consolidati del primo semestre

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato al 31 dicembre 2014

Gruppo Hera Bilancio Consolidato e Separato al 31 dicembre 2014 23 Strumenti finanziari derivati / non correnti Gerarchia fair value coperto Derivati su tassi - Interest rate Swap 2 Finanziamenti 1.000 mln 103.096 1.001,2 mln 37.560 - Interest rate Swap 2 Finanziamenti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011

COMUNICATO STAMPA. Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: Approvato il Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2011 Principali risultati consolidati del primo trimestre 2011: Ricavi: pari

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli