CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO"

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO PER I SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO Cap. 1. Definizioni - 1 -

2 1 DEFINIZIONI 4 2 OGGETTO DELL APPALTO IMPORTI BIENNALI PRESUNTI DURATA 5 3 ATTIVAZIONE DEI SERVIZI 5 4 VARIAZIONI 6 5 SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO SERVIZI DI MOVIMENTAZIONE ORDINARIA IN PRESIDIO Descrizione del servizio Modalità di erogazione del servizio Materiali di imballaggio Attrezzature e automezzi di sollevamento e di trasporto Tipologia di automezzi di sollevamento a nolo Tipologia di automezzi di trasporto a nolo Modalità di richiesta e tempi di intervento SERVIZI DI MOVIMENTAZIONE A RICHIESTA Descrizione del servizio Modalità di richiesta del servizio e tempi d intervento SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA APPARECCHIATURE ELETTRONICHE, MATERIALE VARIO ED ARREDI DESCRIZIONE DEL SERVIZIO MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO SERVIZIO DI DEPOSITO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL SERVIZIO SERVIZI DI CORRIERE SERVIZIO DI CORRIERE NAZIONALE Descrizione del servizio Modalità di erogazione del servizio SERVIZIO DI CORRIERE DI CITTÀ Descrizione del servizio Modalità di erogazione del servizio GESTIONE DELLE SPEDIZIONI, GESTIONE DELLE MANCATE CONSEGNE E GESTIONE DELLE GIACENZE Gestione delle spedizioni Gestione delle mancate consegne Gestione delle giacenze 20 6 DETERMINAZIONE DEL CORRISPETTIVO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO 21 Cap. 1. Definizioni - 2 -

3 6.2 SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE, MATERIALE VARIO ED ARREDI RAPPORTO PESO/VOLUME DEI PACCHI DETERMINAZIONE DEL CORRISPETTIVO SERVIZIO DI DEPOSITO SERVIZIO CORRIERE RAPPORTO PESO/VOLUME DEI PLICHI DETERMINAZIONE DEL CORRISPETTIVO 23 7 PRESCRIZIONI RIGUARDANTI IL PERSONALE 24 8 PRESCRIZIONI RIGUARDANTI LE ATTREZZATURE E GLI AUTOMEZZI 24 9 CONTROLLO DEI SERVIZI CONTROLLO DEL SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO PIANO DI CAMPIONAMENTO DEGLI ORDINI DI SERVIZIO INDICATORE DI RIFERIMENTO PER IL CONTROLLO DEL SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO Controllo del rispetto dei tempi di intervento Controllo dei tempi stabiliti per l esecuzione delle attività Controllo sull affidabilità del servizio Controllo sulla congruità qualitativa e quantitativa della documentazione richiesta per il servizio Controllo del grado di soddisfazione degli utenti CONTROLLO DEL SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA APPARECCHIATURE ELETTRONICHE, MATERIALE VARIO ED ARREDI E DEL SERVIZIO DI CORRIERE INDICATORE DI RIFERIMENTO DEL SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA APPARECCHIATURE ELETTRONICHE, MATERIALE VARIO ED ARREDI E DEL SERVIZIO DI CORRIERE Controllo del rispetto dei tempi di ritiro Piano di campionamento degli edifici Controllo dei tempi di consegna PENALI SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO, SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA APPARECCHIATURE ELETTRONICHE E MATERIALE VARIO ED ARREDI, SERVIZIO DI DEPOSITO E SERVIZIO DI CORRIERE PENALI RELATIVE ALLA VALUTAZIONE DEL SERVIZIO PENALI RELATIVE A SINGOLI INADEMPIMENTI PREZZI MODALITÀ DI PAGAMENTO 35 ALLEGATO A ELENCO EDIFICI 37 ALLEGATO B - MODULO PER LE RICHIESTE 38 Cap. 1. Definizioni - 3 -

4 1 DEFINIZIONI Termine Attivazione dei Servizi Committente Consistenza Contratto Corrispettivo Edifici Prestatore Rapporto di Servizio Richiesta di Attivazione dei Servizi Servizi Verbale di Affidamento dei servizi Definizione L Attivazione dei Servizi avverrà previa redazione di apposito Verbale di Affidamento dei Servizi da parte del Committente controfirmato per accettazione dal Prestatore (cfr. capitolo 3 del presente Capitolato Tecnico) Lottomatica S.p.A. Quantità di riferimento per il calcolo dei corrispettivi dovuti dal Committente al Prestatore per l esecuzione dei Servizi (servizio di movimentazione e trasloco, servizio di spedizione e consegna di apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi, servizio di deposito e servizio di corriere). Il contratto che Lottomatica S.p.A. stipulerà con il Prestatore per la fornitura del servizio di movimentazione e trasloco, servizio di spedizione e consegna di apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi, servizio di deposito e servizio di Corriere. Il corrispettivo dovuto dal Committente a fronte delle attività effettuate il cui importo verrà determinato applicando lo sconto offerto sui prezzi unitari posti a base d asta (cfr. capitolo 11 del presente Capitolato Tecnico) ed adeguato in relazione alle variazioni consentite di cui al capitolo 4 del presente Capitolato Tecnico. Gli Edifici dove verranno espletati i Servizi; l elenco degli Edifici è riportato nell allegato A del presente Capitolato Tecnico. Il numero degli Edifici nonché la loro ubicazione e metratura potranno subire variazioni nel corso del Contratto. L impresa o il raggruppamento temporaneo di imprese o il Consorzio risultato aggiudicatario e che sottoscriverà il Contratto, obbligandosi nei confronti del Committente a quanto nello stesso previsto. Documento redatto dal Prestatore al termine delle attività di movimentazione (cfr. paragrafo 5.1 del presente Capitolato Tecnico). Documento con il quale il Committente da inizio alla procedura di attivazione dei Servizi (cfr. capitolo 3 del presente Capitolato Tecnico) I servizi oggetto del presente appalto sono: -servizio di movimentazione e trasloco; -servizio di spedizione e consegna di apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi; -servizio di deposito; -servizio di Corriere. Documento redatto dal Committente e controfirmato per accettazione dal Prestatore per attestare l affidamento dei Servizi. 2 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento dei Servizi di Facchinaggio e Trasporto di seguito indicati: Servizio di movimentazione e trasloco: - Servizi di movimentazione ordinaria - in presidio; Cap. 1. Definizioni - 4 -

5 - Servizi di movimentazione a richiesta. Servizio di spedizione e consegna apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi; Servizio di deposito; Servizio di Corriere: - Servizio di Corriere nazionale; - Servizio di Corriere di città. 2.1 IMPORTI BIENNALI PRESUNTI Di seguito si riporta la tabella riassuntiva degli importi biennali presunti: I.1 I.2 I.3 I.4 I.5 Importo per il servizio di movimentazione (in presidio e a richiesta) e trasloco Importo per il nolo a caldo di attrezzature e automezzi di sollevamento e di trasporto Importo per il servizio di spedizione e consegna apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi Importo per il servizio di deposito Importo per il servizio di corriere (nazionale e di città) Importo presunto biennale totale , , , , , ,00 Tabella DURATA L appalto avrà durata di 24 (ventiquattro) mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto. 3 ATTIVAZIONE DEI SERVIZI L Attivazione dei Servizi avverrà previa sottoscrizione del Verbale di Affidamento dei Servizi, redatto dal Committente e controfirmato per accettazione dal Prestatore, costituito da due sezioni: 1. elenco degli edifici (di cui all allegato A del presente Capitolato Tecnico); per ciascun edificio si dovrà indicare: l ubicazione, l orario di lavoro; giorni di apertura settimanale; 2. la tipologia dei servizi che verranno attivati: in particolare per ciascun edificio per il quale è richiesto il Servizio di movimentazione in presidio, dovrà essere indicato il numero di unità di presidio richieste, i giorni dell anno in cui è richiesto il servizio e le relative fasce orarie giornaliere. Cap. 3. Attivazione dei servizi - 5 -

6 Nel Verbale di Affidamento dei Servizi verranno, altresì, indicati: - il nominativo del Responsabile di Commessa del Prestatore ed i relativi recapiti di riferimento (n di telefono mobile, n di telefono fisso ed indirizzo ); - le aree/magazzini messi a disposizione del Committente da parte del Prestatore (rif. paragrafo 5.3 del presente Capitolato Tecnico); - data di avvio dei Servizi. 4 VARIAZIONI Durante il periodo di validità del Contratto il Committente avrà la facoltà di: a) sospendere o cessare l espletamento di uno o più dei servizi oggetto del presente appalto; b) attivare servizi che non erano attivati in fase di affidamento degli stessi; c) variare il numero degli edifici di riferimento di cui all allegato A al presente Capitolato Tecnico. Le variazioni di cui ai precedenti punti a) e b) verranno comunicate al Prestatore con un preavviso di almeno 5 (cinque) giorni lavorativi e risulteranno dal Verbale di Affidamento dei Servizi con conseguente adeguamento dei corrispettivi. Le variazioni di cui al precedente punto c) non verranno comunicate al Prestatore. Cap. 4. VARIAZIONI - 6 -

7 5 SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO I servizi che il Committente potrà attivare sono: Servizio di Movimentazione e Trasloco ( rif. par. 5.1), Servizio di spedizione e consegna (trasporto) di apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi (rif. par. 5.2), Servizio di Deposito (rif. par. 5.3), Servizio di Corriere (rif. par. 5.4). Con riferimento alla esecuzione di tutte le attività di cui ai servizi in oggetto valgono le seguenti prescrizioni generali. Il Prestatore dovrà: - attenersi alle direttive operative ed amministrative che verranno impartite dal Committente; - produrre e consegnare tutta la reportistica, inerente ai Servizi, nel rispetto delle cadenze previste; - svolgere i servizi nel rispetto delle procedure operative previste dal Committente per la movimentazione dei beni e dei materiali; il Committente si riserva la facoltà di richiedere, ad insindacabile giudizio ed in qualsiasi momento, la sostituzione immediata delle persone non ritenute idonee ai compiti loro assegnati; - non effettuare prestazioni non previste nel presente Capitolato Tecnico senza preventiva autorizzazione da parte del Committente. I servizi dovranno essere erogati nel rispetto delle normative vigenti per l utilizzo di attrezzature, macchinari e materiali previsti in ambito UE. Le attività dovranno essere svolte da personale professionalmente adeguato, dotato delle migliori attrezzature disponibili e dei materiali più idonei a risolvere, di volta in volta, le diverse necessità d intervento. 5.1 SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE E TRASLOCO Il servizio consiste nell esecuzione del complesso di attività inerenti lo spostamento di beni e materiali nell ambito: dello stesso edificio (propriamente movimentazioni interne ); da un edificio ad un altro (propriamente traslochi ). Inoltre, per la sede di ROMA sita in Viale del Campo Boario 56/d, il Prestatore dovrà fornire mezzi e strumenti idonei per spostamenti di materiale e attrezzature da ufficio, da e per il magazzino. I servizi che il Committente potrà attivare sono: Servizi di movimentazione ordinaria - in presidio ( rif. punto 5.1.1); Servizi di movimentazione a richiesta (rif. punto 5.1.2). Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto - 7 -

8 5.1.1 Servizi di movimentazione ordinaria in presidio Descrizione del servizio Il Prestatore dovrà assicurare un presidio fisso, inteso come presenza di operatori dedicati alle attività di smontaggio, imballaggio e montaggio beni, spostamento e movimentazione di arredi, di attrezzature e apparecchiature, di materiale cartaceo e di consumo. Il servizio dovrà essere prestato nelle sedi sottoindicate e nella fascia oraria - definita ordinaria - nei giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, secondo le seguenti turnazioni: - presso la sede di Roma in Viale del Campo Boario 56/d c.a.p , n. 4 (quattro) persone dalle ore 8.30 alle ore e n. 2 (due) persone dalle ore 9.30 alle ore 18.30; - presso la sede di Roma in Via Benzoni 22a/24 c.a.p , n. 1 (uno) persona dalle ore 8.30 alle ore con una pausa pranzo di un ora, indicativamente dalle ore alle ore 14.00, salvo diverso accordo tra il Committente ed il Prestatore. Il Committente potrà richiedere prestazioni in orari diversi da quelli della fascia ordinaria e/o nei giorni festivi. Si riportano nel seguito, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le attività specifiche che dovranno essere effettuate nell ambito del servizio di movimentazione ordinaria: - collocazione degli imballi nei luoghi di raccolta o stoccaggio del Committente, in attesa della spedizione; - smontaggio degli arredi e/o delle attrezzature; - spostamento fino al luogo di destinazione; - rimontaggio degli arredi e/o delle attrezzature; - disimballaggio dell eventuale contenuto degli arredi e riposizionamento negli stessi arredi; - allestimento postazioni di lavoro secondo lay-out forniti dal Committente; - verifiche del corretto montaggio e collaudi finali (nel caso di arredi); - carico e scarico di pedane di carta, cartone, materiale elettronico e/o altro materiale; - ritiro immediato dei residuati della movimentazione, ivi compresi gli imballaggi, nel rispetto delle disposizioni di Legge vigenti in materia di gestione dei rifiuti. Nell area di Roma sono previsti spostamenti di materiale da e per il magazzino di Via Benzoni, la sede di Viale del Campo Boario, gli uffici di Via Mosca e gli uffici di Santa Palomba (RM). In particolare tra le sede di Viale del Campo Boario ed il magazzino di Via Benzoni sono previsti n. 4 (quattro) viaggi giornalieri A/R Nell ambito del servizio di movimentazione ordinaria sono comprese le seguenti attività: - supporto nella gestione delle merce in arrivo e/o in partenza; - supporto nella distribuzione della posta in arrivo e/o in partenza; - reintegro della carta per fax e fotocopiatrici; Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto - 8 -

9 - reintegro toner dei fax e fotocopiatrici; - prelievo dei toner esausti dai piani e/o deposito presso un punto di raccolta indicato dal Committente; - carico e scarico delle merci in partenza o in arrivo presso le sedi oggetto del servizio. Rientrano, inoltre, nel servizio di movimentazione ordinaria come attività accessorie le seguenti prestazioni: - piccole riparazioni di mobili, quali sedie, tavoli, scrivanie, cassettiere ecc.; - sostituzioni di piani scrivanie, alette porta video, cassettiere ecc. (con altri forniti dal committente); - montaggio/smontaggio/taglio di scaffalature di ogni genere con relativi ancoraggi; - montaggio/smontaggio/posizionamento di bacheche, lavagne a muro, ecc.; - sostituzione delle targhette situate sulle porte di ingresso e degli uffici. Le movimentazioni saranno richieste dal Committente e gestite mediante la procedura di cui al successivo punto e comunque effettuate nel rispetto delle modalità predefinite ovvero da definire, se necessario, a seconda della tipologia di intervento richiesto. Al termine delle attività, il Prestatore dovrà redigere il Rapporto di Servizio, in duplice copia, controfirmata dai rappresentanti del Committente e del Prestatore. Nel Rapporto di Servizio dovranno essere indicati il servizio prestato, le risorse utilizzate, le ore ed i mezzi impiegati. Una copia del Rapporto di Servizio dovrà essere allegata alla fattura e una copia dovrà essere consegnata al rappresentante del Committente che avrà presieduto al servizio Modalità di erogazione del servizio Il servizio dovrà essere svolto nel pieno rispetto delle specifiche esigenze del Committente. In particolare, nella erogazione del servizio di movimentazione ordinaria il Prestatore dovrà: fornire attrezzature e mezzi necessari per la movimentazione, quali - a titolo esemplificativo - carrelli manuali tipo transpallet e contenitori adeguati alle esigenze del servizio di volta in volta richiesto dal Committente. Si fa presente che il Prestatore fornirà a proprio carico sia i materiali necessari all imballaggio che le attrezzature necessarie per lo spostamento; utilizzare automezzi dotati di copertura idonea a proteggere il carico dagli agenti atmosferici e con conducente che provveda anche alle operazioni di carico/scarico; in particolare si richiede la dotazione fissa di una piccola autovettura, di un motorino attrezzato e di un "furgone lamierato" della portata di circa 30/35 q e la dotazione saltuaria (una volta a settimana in media) di un automezzo da 35 q.li, dotato di sponda idraulica. Tutti i mezzi dovranno necessariamente essere dotati dei necessari permessi per entrare nelle zone a Traffico Limitato (ZTL ) in Roma; dotarsi di attrezzature ed utensileria necessarie all espletamento delle attività di piccola manutenzione (a titolo esemplificativo e non esaustivo, trapani, cassetta completa attrezzi ed utensili da lavoro, chiavi, viti, stop a muro, stop a cartongesso, colla, silicone, ecc.); Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto - 9 -

10 dotarsi di idonee attrezzature e materiali per la posa in opera di quadri. Il coordinamento e la gestione delle risorse operative assegnate al presidio fisso verrà svolto dal Committente previa emissione di Ordini di Servizio, secondo il fac-simile di cui all Allegato B al presente Capitolato Tecnico, diretti al Prestatore. Il servizio dovrà essere eseguito in modo da non danneggiare i pavimenti, le parti verniciate, le pareti, le tappezzerie, i mobili, le attrezzature e tutti gli altri oggetti presenti nei locali nonché i beni ed i materiali movimentati e i locali interessati dall attività. Il Prestatore sarà considerato direttamente responsabile dei materiali affidatigli e sarà sua cura esaminarli all inizio delle operazioni al fine di constatarne l integrità. Il Prestatore avrà inoltre la responsabilità di: provvedere alla delimitazione o, se necessario, alla recinzione delle aree di lavoro e all adozione dei procedimenti idonei a garantire il rispetto delle norme di sicurezza in relazione alla peculiarità del lavoro; ottenere tutte le autorizzazioni e i permessi necessari nel caso in cui le aree di lavoro siano pubbliche; adottare le misure di prevenzione e protezione dai rischi specifici esistenti nelle aree di lavoro o da quelli derivanti dall eventuale interferenza con i lavori del Committente. Qualora la rimozione del contenuto di arredi venga effettuata dai dipendenti del Committente, il Prestatore dovrà in ogni caso fornire - con opportuno anticipo - appositi contenitori e materiali per l imballaggio e comunque entro il termine concordato con il Committente. Le attività di gestione dei rifiuti prodotti nell espletamento del servizio dovranno essere eseguite in conformità alle norme di legge vigenti in materia. La figura del produttore dei rifiuti va identificata nel titolare del Prestatore che, con la firma del contratto, si impegna ad effettuare il servizio. Al momento del carico e dello spostamento dei materiali, il Prestatore dovrà compilare una scheda di trasporto beni (bolla di ritiro e consegna) in cui: - dovranno essere elencati i colli da trasportare e il loro numero; - dovrà essere indicata la localizzazione dell origine e della destinazione. Tale scheda di trasporto beni dovrà essere sottoscritta dall incaricato del Prestatore e controfirmata da un rappresentante del Committente presso cui si trova il materiale da spostare; copia della scheda di trasporto beni dovrà essere lasciata al rappresentante del Committente responsabile della consegna e del ritiro dei colli trasportati. Al momento della consegna a destinazione dei colli, la stessa scheda dovrà essere controfirmata da un incaricato del destinatario/rappresentante del Committente, con verifica della corrispondenza dei colli consegnati/movimentati e quelli indicati nella parte compilata dal Prestatore e con indicazione della data/ora di partenza e della data/ora di consegna. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

11 Sulla scheda di trasporto beni, alla consegna, saranno annotati dall incaricato del destinatario/rappresentante del Committente, eventuali danni arrecati, con responsabilità del Prestatore, ai colli trasportati. Nel caso di trasporto mediante l uso di automezzi, il Prestatore dovrà produrre l apposito Documento di trasporto (DDT ). Settimanalmente il Prestatore è tenuto a consegnare al Committente un report relativo a tutte le movimentazioni effettuate (rendicontazione settimanale) a cui dovranno essere allegate: le Schede di movimentazione beni; copia dei Documenti di trasporto; i Rapporti di servizio. Nell esecuzione delle attività il Prestatore dovrà tenere in considerazione tutti i possibili problemi quali, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, quelli derivanti dalle caratteristiche degli accessi alle sedi, dalla portata dei pavimenti, dalle dimensioni e dai pesi delle apparecchiature Materiali di imballaggio Tutto il materiale necessario all imballaggio dei beni da movimentare (ad esempio, cartoni per contenere i documenti ed accessori vari, pluriball, nastro adesivo, pallets, e quanto altro necessario al trasferimento dei suddetti beni) fornito dal Prestatore è compreso nel corrispettivo per il servizio di movimentazione e trasloco. I materiali forniti dovranno essere riciclabili e quando non più utilizzabili dovranno essere inviati ad una Pubblica Discarica a cura e spese del Prestatore Attrezzature e automezzi di sollevamento e di trasporto Le attrezzature e gli automezzi necessari per lo svolgimento del servizio saranno forniti dal Prestatore, a proprio carico, e dovranno essere rispondenti alle norme di buona tecnica (norme CE od altre) ed in regola con le norme vigenti in materia di prevenzione infortuni nonché essere adeguati alle caratteristiche dei materiali da trasportare. L utilizzo delle attrezzature necessarie al trasporto è compreso nel prezzo unitario del servizio di movimentazione e trasloco, fatto salvo i casi in cui dovesse risultare necessario l utilizzo delle attrezzature e degli automezzi di sollevamento e di trasporto di cui ai successivi punti e per l utilizzo dei quali verrà riconosciuto al Prestatore il corrispettivo relativo al nolo degli stessi. Per le attrezzature e gli automezzi valgono le prescrizioni generali di cui al capitolo 8 del presente Capitolato Tecnico Tipologia di automezzi di sollevamento a nolo Si riporta di seguito l elenco degli automezzi di sollevamento per l utilizzo dei quali verrà riconosciuto al Prestatore il corrispettivo relativo al nolo degli stessi: a) Scala aerea elettrica e/o manuale con massimo sbraccio di 16 mt e portata massima di 2 q.li; Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

12 b) Scala aerea montata su furgone con sbraccio massimo fino a 26 mt e portata massima di 2 q.li; c) Piattaforma con sbraccio massimo fino a 16 mt e portata massima di 10 q.li con cestello di dimensioni idonee per i traslochi; d) Piattaforma con sbraccio massimo fino a 16 mt e portata massima di 20 q.li con cestello di dimensioni idonee per i traslochi; e) Gatto delle scale a batteria con potenziale fino a 5 q.li; f) Carrelli elevatori con portata di 10 q.li, con forche frontali; g) Carrelli elevatori con portata di q.li, con forche frontali; h) Carrelli elevatori con portata di q.li, con forche laterali; i) Camion con grù con portata della gru di q.li, provvisto di granchio ; j) Autogrù con portata di q.li Per il nolo degli automezzi di cui alle lettere a), b), e), i) e j), il prezzo sarà determinato applicando lo sconto offerto dal Prestatore al listino di cui alla tabella 11 (rif. capitolo 11 del presente Capitolato Tecnico). Per il nolo degli automezzi di cui alle lettere c), d), f), g) e h), il Prestatore sarà tenuto a preventivare il corrispettivo dello stesso. Il preventivo dovrà essere predisposto e consegnato al Committente per l approvazione entro il primo giorno successivo alla richiesta. Il Prestatore dovrà dare inizio alle attività entro e non oltre 24 (ventiquattro) ore dall approvazione del preventivo. Ricevuta l approvazione da parte del Committente, il Prestatore darà inizio alle attività come da programma, modalità ed importo concordati. Il prezzo unitario per il nolo degli automezzi sopra elencati è comprensivo delle ore di lavoro dell autista/manovratore, delle eventuali ore di viaggio tra una destinazione e un'altra e delle ore di attesa, dei consumi di carburante e di lubrificante e di quanto altro necessario al funzionamento Tipologia di automezzi di trasporto a nolo Si riporta di seguito l elenco degli automezzi di trasporto per l utilizzo dei quali verrà riconosciuto al Prestatore il corrispettivo relativo al nolo degli stessi: k) Automezzo di portata utile fino 10 q.li; l) Automezzo di portata utile oltre 10 q.li fino a 35; m) Automezzo di portata utile oltre 35 q.li fino a 120; n) Automezzo di portata utile oltre 35 q.li fino a 120 con gru /Sponda idraulica. Il prezzo per il nolo degli automezzi sarà determinato applicando lo sconto offerto dal Prestatore al listino di cui alla tabella 11 (rif. capitolo 11 del presente Capitolato Tecnico). Il prezzo unitario per il nolo degli automezzi sopra elencati è comprensivo delle ore di lavoro dell autista per la durata del trasporto conteggiata da inizio carico a fine scarico dei colli, dei consumi di carburante e di lubrificante e di quanto altro necessario al funzionamento. Non sono previste fasce chilometriche di differenziazione del prezzo unitario. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

13 Modalità di richiesta e tempi di intervento Tutte le attività di cui al precedente punto verranno richieste dal Committente al Prestatore via e- mail o via fax. Con riferimento alle attività di trasloco valgono in generale le prescrizioni di cui al successivo punto ; In particolare il personale in presidio dovrà dare immediatamente corso alle attività secondo quanto richiesto e indicato dal Committente Servizi di movimentazione a richiesta Descrizione del servizio Il servizio di movimentazione a richiesta consiste nell esecuzione di movimentazioni di beni e materiali da effettuarsi previa specifica richiesta del Committente. Detto servizio sarà richiesto dal Committente mediante la procedura di cui al punto del presente Capitolato Tecnico e nel rispetto delle modalità predefinite ovvero da definire, se necessario, a seconda della tipologia di intervento richiesto Modalità di richiesta del servizio e tempi d intervento Il Committente farà pervenire al Prestatore, a mezzo fax o , un Ordine di Servizio utilizzando un modulo apposito il cui fac-simile è allegato sub B al presente Capitolato Tecnico, che riporterà a titolo esemplificativo i seguenti dati: località; numero di persone necessarie; tipologia del servizio; oggetto della richiesta (es. descrizione sommaria dell attività richiesta); le relative ubicazioni di origine e di destinazione; i tempi per l effettuazione degli spostamenti ed indicazione del tempo limite data e ora- di inizio delle attività. In caso di urgenza, le attività potranno essere richieste anche verbalmente; in tale ultimo caso, per il pagamento del servizio farà fede la firma del responsabile del Committente sulla scheda di trasporto beni o DDT. Il Prestatore sarà tenuto a preventivare l importo dell attività, anche a seguito di eventuale sopralluogo effettuato allo scopo di prendere visione dei luoghi; il preventivo dovrà contenere almeno le seguenti informazioni necessarie alla identificazione delle attività da effettuare e alla loro programmazione: riferimento all Ordine di Servizio; Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

14 identificazione e descrizione delle attività da eseguire (definizione delle specifiche delle attività); data di inizio e durata previste; numero delle risorse (manodopera) e delle ore di lavoro necessari per l esecuzione dell attività; numero e tipologia delle attrezzature e dei mezzi necessari per l esecuzione dell attività (compresi i mezzi a nolo); importo preventivato. Il preventivo dovrà essere approvato dal Committente prima dell inizio delle attività Il costo delle risorse (manodopera) necessarie per l esecuzione dell attività dovrà essere determinato applicando lo sconto offerto dal Prestatore al listino di cui alla tabella 11 Codice P1 (rif. capitolo 11 del presente Capitolato Tecnico). Il preventivo dovrà essere predisposto e consegnato al Committente per l approvazione entro il primo giorno successivo alla richiesta. Il Prestatore dovrà dare inizio alle attività entro e non oltre 24 (ventiquattro) ore dall approvazione del preventivo. Ricevuta l approvazione da parte del Committente, il Prestatore darà inizio alle attività come da programma, modalità ed importo concordati. Al termine delle attività, il Prestatore dovrà redigere il Rapporto di Servizio, in duplice copia, controfirmata dai rappresentanti del Committente e del Prestatore. Nel Rapporto di Servizio dovranno essere indicati il servizio prestato, le risorse utilizzate, le ore ed i mezzi impiegati. Una copia del Rapporto di Servizio dovrà essere allegata alla fattura e una copia dovrà essere consegnata al rappresentante del Committente che avrà presieduto al servizio. Settimanalmente il Prestatore è tenuto a consegnare al Committente un report relativo a tutte le movimentazioni effettuate (rendicontazione settimanale) a cui dovranno essere allegate: le Schede di movimentazione beni; copia dei Documenti di trasporto; i Rapporti di servizio. 5.2 SERVIZIO DI SPEDIZIONE E CONSEGNA APPARECCHIATURE ELETTRONICHE, MATERIALE VARIO ED ARREDI Descrizione del servizio Il servizio di spedizione e consegna apparecchiature elettroniche, materiale vario (tabulati, modulistica, manuali) ed arredi in ambito nazionale dovrà essere effettuato tra le sedi del Committente (site in Roma e sul territorio nazionale) nonché dalle sedi del Committente verso Enti esterni e viceversa. Le sedi del Committente sono riportate nell Allegato A di cui al presente Capitolato Tecnico. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

15 Il servizio di spedizione e consegna apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi consiste nell effettuazione delle seguenti attività: ritiro presso le sedi del Committente, effettuato secondo le modalità di cui al punto del presente Capitolato Tecnico, di apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi; il ritiro dovrà essere effettuato dal Prestatore a richiesta, secondo i tempi di volta in volta concordati con il Committente e comunque sempre in relazione alle necessità dello stesso. I colli da consegnare potranno avere i seguenti pesi e destinazioni: - pacchi per Italia peninsulare contenenti apparecchiature elettroniche ed arredi il cui peso non superi i 100 Kg; - pacchi per Italia insulare contenenti apparecchiature elettroniche ed arredi il cui peso non superi i 100 Kg; - pacchi per Italia peninsulare contenenti tabulati, modulistica e manuali il cui peso non superi i 40 Kg; - pacchi per Italia insulare contenenti tabulati, modulistica e manuali il cui peso non superi i 40 Kg; - pacchi per Italia peninsulare contenenti tabulati, modulistica e manuali il cui peso non superi i 100 Kg; - pacchi per Italia insulare contenenti tabulati, modulistica e manuali il cui peso non superi i 100 Kg; consegna presso le destinazioni indicate dal Committente nell Ordine di Servizio, inviato al Prestatore a mezzo fax o utilizzando un modulo apposito il cui fac-simile è allegato (sub B) al presente Capitolato Tecnico. I tempi di consegna richiesti sono: - entro 3 (tre) giorni dall effettuazione del ritiro (qualora la consegna cada di giorno festivo, si intende la stessa riferita al primo giorno lavorativo successivo), per consegne da effettuare in tutta Italia escluse le isole (Italia peninsulare); - entro 5 (cinque) giorni dall effettuazione del ritiro (qualora la consegna cada di giorno festivo, si intende la stessa riferita al primo giorno lavorativo successivo), per consegne da effettuare presso le isole (Italia insulare). Il Committente dovrà ricevere entro 10 (dieci) giorni una copia della bolla di consegna regolarmente datata e controfirmata e dovrà essere informato - via fax o via o tramite il servizio di assistenza on line del Prestatore - dell avvenuta consegna dei colli. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

16 5.2.2 Modalità di erogazione del servizio Il servizio di spedizione e consegna apparecchiature elettroniche, materiale vario ed arredi verrà gestito con Ordini di Servizio che il Committente - attraverso la procedura descritta al punto del presente Capitolato Tecnico - farà pervenire al Prestatore almeno 48 (quarantotto) ore prima dell intervento richiesto. 5.3 SERVIZIO DI DEPOSITO Descrizione del servizio Il Committente potrà richiedere al Prestatore di rendere disponibili dei propri magazzini/aree all interno dei propri magazzini, per custodire materiale di consumo, arredi, apparecchiature, materiale cartaceo etc. per il periodo di tempo indicato dal Committente stesso. Il servizio potrà essere attivato dal Committente in fase di affidamento dei servizi o durante il periodo di validità del contratto; nel Verbale di Affidamento dei Servizi saranno indicati le aree/magazzini messi a disposizione del Committente da parte del Prestatore (rif. capitolo 3) Modalità di erogazione del servizio Il servizio dovrà essere svolto nel pieno rispetto delle specifiche esigenze del Committente. In particolare, nell esecuzione del servizio il Prestatore dovrà: posizionare i beni in appositi box container dotati di sistemi di sicurezza. Qualora venissero utilizzati più box dovrà essere redatto un elenco dei numeri dei colli contenuti in ogni singolo box; effettuare periodicamente dei controlli in ogni singolo box per verificare che tutto sia perfettamente in ordine. I depositi dovranno essere completamente pavimentati, non umidi, ben rifiniti e dotati degli impianti di sicurezza previsti dalle normative vigenti. Ogni box dovrà essere areato costantemente. I beni dovranno essere custoditi e vigilati 0/24 h. a mezzo di vigilanti o personale del Prestatore o tramite impianti di allarme. Le attività di movimentazione/stoccaggio all interno del magazzino e il trasporto dei colli dal/al magazzino alle/dalle sedi di destinazione verranno effettuate secondo quanto previsto ai paragrafi 5.2 e 5.1 del presente Capitolato Tecnico; il Prestatore avrà cura di emettere, nell ambito del servizio in oggetto, i Documenti di Trasporto (DDT) relativi ai trasporti che sarà necessario effettuare. Il Prestatore è tenuto a riportare in un apposito registro, costantemente aggiornato, tutte le operazioni di carico e scarico dei beni in deposito; il Prestatore è tenuto a consegnare mensilmente al Committente una copia del registro. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

17 5.4 SERVIZI DI CORRIERE I servizi di Corriere consistono nel ritiro e consegna, da luoghi e presso destinatari indicati dal Committente, di plichi e pacchi, sia in ambito nazionale che cittadino. I servizi che possono essere attivati dal Committente sono: - Servizio di Corriere nazionale - Servizio di Corriere di città Sono comprese nei servizi suddetti le seguenti attività: - Gestione delle spedizioni (rif. punto del presente Capitolato Tecnico); - Gestione delle mancate consegne (rif. punto del presente Capitolato Tecnico). - Gestione delle giacenze (rif. punto del presente Capitolato Tecnico); Servizio di Corriere nazionale Descrizione del servizio Le attività di riferimento del servizio sono: ritiro, presso le sedi del Committente di cui all Allegato A al presente Capitolato Tecnico, di plichi e pacchi delle seguenti dimensioni e pesi: - plichi e pacchi le cui dimensioni non superino i 70 cm come somma dei tre lati ed il cui peso non superi i 3 Kg; - plichi e pacchi le cui dimensioni non superino i 150 cm come somma dei tre lati ed il cui peso non superi i 15 Kg; - plichi e pacchi le cui dimensioni non superino i 150 cm come somma dei tre lati ed il cui peso non superi i 30 Kg; - plichi e pacchi il cui peso ecceda i 30 kg fino ad un massimo di 100 Kg. consegna di plichi e pacchi di cui sopra presso le destinazioni indicate dal Committente; gestione delle spedizioni, delle mancate consegne e delle giacenze (cfr. punti , e del presente Capitolato Tecnico) Modalità di erogazione del servizio Il servizio dovrà essere svolto nel pieno rispetto delle specifiche esigenze del Committente e secondo le modalità di seguito descritte. Il ritiro dei plichi e pacchi dovrà essere effettuato dal Prestatore: - di norma una volta al giorno (ogni giorno lavorativo, escluso il Sabato ed i giorni festivi), entro le fasce orarie indicate dal Committente per singola sede; le sedi per cui il Committente richiede il ritiro giornaliero e le fasce orarie per il ritiro saranno riportate nel Verbale di Affidamento dei Servizi; Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

18 - due volte al giorno (ogni giorno lavorativo, escluso il Sabato ed i giorni festivi), entro le fasce orarie indicate dal Committente, per le sedi di particolare importanza; le sedi per cui il Committente richiede il ritiro due volte al giorno e le fasce orarie per il ritiro saranno riportate nel Verbale di Affidamento dei Servizi; - a richiesta, e comunque con frequenze inferiori alla giornaliera, per tutte le altre sedi e secondo tempi indicati dal Committente. Con riferimento alla consegna di plichi e pacchi, i tempi richiesti sono: - 24 (ventiquattro) ore dall effettuazione del ritiro (qualora la consegna cada di giorno festivo, si intende la stessa riferita al primo giorno lavorativo successivo), per consegne da effettuare in tutta Italia escluse le Isole (Italia peninsulare), e per almeno il 95% delle spedizioni; - 48 (quarantotto) ore dall effettuazione del ritiro (qualora la consegna cada di giorno festivo, si intende la stessa riferita al primo giorno lavorativo successivo), per consegne da effettuare presso le isole (Italia insulare), e per almeno il 95% delle spedizioni. I ritiri e le consegne effettuati saranno quotidianamente registrati dal Committente su apposita modulistica in cui saranno altresì registrate informazioni quali: data, ora di ritiro/consegna, ditta esecutrice, nominativo e firma operatore. Tale modulistica sarà firmata dall incaricato del Committente della consegna e del ritiro dei plichi e pacchi rispettivamente da spedire e da ricevere, per attestazione dell avvenuto ritiro e/o dell avvenuta consegna degli stessi. Il servizio comprende, altresì, le attività di gestione delle spedizioni, di gestione delle mancate consegne e di gestione delle giacenze, di cui ai successivi punti , e del presente Capitolato Tecnico; pertanto, con particolare riferimento alla consegna, il Prestatore garantirà al Committente la possibilità di verificare lo stato della consegna, ivi compresa l avvenuta consegna Servizio di Corriere di città Descrizione del servizio Il servizio consiste nella effettuazione del ritiro e della consegna di plichi e pacchi nell ambito della città di Roma o in zone ad essa limitrofe. Le attività di riferimento del servizio sono: ritiro presso le sedi indicate dal Committente - site all interno del G.R.A o nelle immediate vicinanze - effettuato secondo le modalità di cui al successivo punto del presente Capitolato Tecnico, di plichi e pacchi delle seguenti dimensioni e pesi: - plichi e piccoli pacchi il cui peso non superi i 2 Kg; - plichi e piccoli pacchi il cui peso sia superiore a 2 Kg ed inferiore a 5 Kg; consegna presso le destinazioni indicate dal Committente - site entro il G.R.A. o nelle immediate vicinanze - di plichi e/o pacchi di cui sopra, effettuata secondo le prescrizioni di cui al successivo punto del presente Capitolato Tecnico; Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

19 gestione delle spedizioni, delle mancate consegne e delle giacenze (cfr. punti , e del presente Capitolato Tecnico) Modalità di erogazione del servizio Il servizio dovrà essere svolto nel pieno rispetto delle specifiche esigenze del Committente e secondo le modalità di seguito descritte. Il personale preposto all esecuzione del servizio dovrà essere reperibile e munito di cellulare/telefono. Ritiro Il ritiro dei plichi e/o pacchi dovrà essere effettuato dal Prestatore, su richiesta del Committente e secondo tempi indicati dal Committente entro la fascia oraria compresa tra le ore 8.00 e le ore dei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì. Tale attività potrebbe essere richiesta dal Committente, in via eccezionale, anche nella giornata di sabato con un preavviso al Prestatore di 24 (ventiquattro) ore. Al momento del ritiro l addetto al servizio dovrà rilasciare all utente copia della lettera di vettura del fornitore del plico o collo ritirato in cui sarà indicata data e ora del ritiro nonchè il nome in chiaro di chi effettua il servizio. Sarà cura del personale del Committente indicare il nome e l indirizzo del destinatario sulla lettera di vettura. In caso di ritiro presso terzi la lettera di vettura sarà compilata dall addetto al servizio. La lettera di vettura dovrà essere composta da 3 (tre) fogli di carta autoinchiostranti; una copia per chi spedisce, una per chi effettua il servizio e la terza copia dovrà essere allegata al riepilogo settimanale da inviare a: Lottomatica S.p.A. Facility Services Viale del Campo Boario, 56/D Roma Consegna La consegna dei plichi e/o pacchi dovrà essere effettuata al piano; potrà inoltre essere richiesta la distribuzione di quanto trasportato a più persone nella stessa sede. I tempi di consegna richiesti sono suddivisi in : normali: entro 24 (ventiquattro) ore dalla richiesta (qualora la consegna cada di giorno festivo, si intende la stessa riferita al primo giorno lavorativo successivo); urgenti: entro 12 (dodici) ore dalla richiesta urgentissimi: entro 3 (tre) ore dalla richiesta I ritiri e le consegne effettuati saranno quotidianamente registrati dal Committente su apposita modulistica in cui saranno altresì registrate informazioni quali: data, ora di ritiro/consegna, ditta esecutrice, nominativo e firma operatore. Tale modulistica sarà firmata dall incaricato del Committente della consegna e del ritiro dei plichi e pacchi, rispettivamente da spedire e da ricevere, per attestazione dell avvenuto ritiro e/o dell avvenuta consegna degli stessi. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

20 Il servizio comprende, altresì, le attività di gestione delle spedizioni, di gestione delle mancate consegne e di gestione delle giacenze, di cui ai successivi punti , e ; pertanto, con particolare riferimento alla consegna, il Prestatore garantirà al Committente la possibilità di verificare lo stato della consegna, ivi compresa l avvenuta consegna Gestione delle spedizioni, gestione delle mancate consegne e gestione delle giacenze Si descrivono di seguito i servizi richiesti al Prestatore per la gestione delle spedizioni, delle mancate consegne e delle giacenze, da fornire presso le sedi del Committente riportate nell Allegato A di cui al presente Capitolato Tecnico Gestione delle spedizioni Il Prestatore dovrà mettere a disposizione del Committente un sistema di gestione delle spedizioni che consenta di effettuare le seguenti attività: o o monitoraggio delle spedizioni attraverso un servizio di assistenza via web al fine di consentire al Committente di seguire le spedizioni fino alla consegna. Gli esiti delle spedizioni dovranno essere disponibili, entro 12 (dodici) ore dalla consegna, sul sito Internet del Prestatore nel quale dovrà essere attivo anche un servizio di re call e re mail. fornitura di assistenza dedicata dalla quale il Committente potrà avere tracciature degli esiti di consegna, monitoraggio e catalogazione delle prove firmate del passaggio del Prestatore presso i punti di consegna richiesti dallo stesso. Il Prestatore dovrà altresì mettere a disposizione del Committente un Numero Verde per la richiesta da parte del Committente stesso di qualsiasi informazione Gestione delle mancate consegne Nel caso si verificasse un impedimento alla consegna (indirizzo errato, destinatario trasferito o altro) il Prestatore dovrà giustificarne la causa comunicandola tempestivamente al Committente e se impossibilitato alla consegna dovrà restituire il pacco/plico secondo le modalità di seguito elencate: - in caso di mancata consegna per destinatario sconosciuto, i pacchi/plichi dovranno essere restituiti al mittente negli stessi tempi previsti per la spedizione stessa; - in caso di mancata consegna per destinatario assente, i plichi/pacchi dovranno essere consegnati al destinatario entro 5 giorni dal prima consegna non andata a buon fine; decorso tale periodo senza che la consegna sia andata a buon fine, i plichi/pacchi dovranno essere restituiti al mittente Gestione delle giacenze Lo svincolo e l eventuale rientro al Committente della spedizioni in giacenza dovrà avvenire dopo 5 (cinque) giorni lavorativi qualora non pervengano al Prestatore le informazioni necessarie per la riconsegna. Cap. 5. Servizi di Facchinaggio e Trasporto

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO

CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Servizio Sanitario Nazionale Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI TRASLOCO TRASPORTO E FACCHINAGGIO ART. 1 - OGGETTO Il presente Capitolato Speciale ha per

Dettagli

ALLEGATO 2 AL DISCIPLINARE DI GARA CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 2 AL DISCIPLINARE DI GARA CAPITOLATO TECNICO GARA D APPALTO, CON PROCEDURA APERTA, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO, TRASLOCO E SERVIZI VARI CONNESSI PER LE ESIGENZE DELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO 2 AL DISCIPLINARE DI GARA CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI PADOVA SETTORE PROVVEDITORATO UFFICIO INVENTARIO E TRASPORTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO E

COMUNE DI PADOVA SETTORE PROVVEDITORATO UFFICIO INVENTARIO E TRASPORTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO E COMUNE DI PADOVA SETTORE PROVVEDITORATO UFFICIO INVENTARIO E TRASPORTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO E MOVIMENTAZIONE DI ARREDI ED ATTREZZATURE DEGLI UFFICI E SERVIZI COMUNALI

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO DI ARREDI, APPARECCHIATURE, MATERIALE CARTACEO VARIO, MATERIALE FUORI USO, PER TRASFERIMENTO SEDE DELL ENTE

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO DI ARREDI, APPARECCHIATURE, MATERIALE CARTACEO VARIO, MATERIALE FUORI USO, PER TRASFERIMENTO SEDE DELL ENTE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO DI ARREDI, APPARECCHIATURE, MATERIALE CARTACEO VARIO, MATERIALE FUORI USO, PER TRASFERIMENTO SEDE DELL ENTE CIG. Z370ABCA10 1. OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo. Settore Logistica e fornitori Ufficio Analisi e liquidazioni

Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo. Settore Logistica e fornitori Ufficio Analisi e liquidazioni Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Settore Logistica e fornitori Ufficio Analisi e liquidazioni SERVIZIO DI FACCHINAGGIO, TRASPORTO E TRASLOCO PER LE SEDI DEGLI UFFICI DI ALCUNE

Dettagli

Allegato 2 - CAPITOLATO TECNICO ACCORDO QUADRO QUADRIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E TRASPORTO DA SVOLGERSI PRESSO LE SEDI DELLA REGIONE BASILICATA

Allegato 2 - CAPITOLATO TECNICO ACCORDO QUADRO QUADRIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E TRASPORTO DA SVOLGERSI PRESSO LE SEDI DELLA REGIONE BASILICATA Allegato 2 - CAPITOLATO TECNICO ACCORDO QUADRO QUADRIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E TRASPORTO DA SVOLGERSI PRESSO LE SEDI DELLA REGIONE BASILICATA Art. 1. OGGETTO Il presente capitolato ha per oggetto

Dettagli

D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO D I R E T T O R E

D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO D I R E T T O R E D E T E R M I N AZ I O N E SETTORE AMMINISTRATIVO N. 112 Reg. Settore N. 112 del 19-08-2014 Oggetto: AFFIDAMENTO SERVIZIO DI TRASLOCO DELLA SEDE OPERA= TIVA DELL'ENTE PARCO - DETERMINAZIONE A CONTRATTA=

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE

CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE CAPITOLATO D APPALTO TRIENNALE PER I SERVIZI INERENTI IL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI FIRENZE ART. 1 OGGETTO L appalto ha ad oggetto i seguenti servizi e lavorazioni della corrispondenza:

Dettagli

Comune di Padova Settore Servizi Istituzionali e Affari Generali

Comune di Padova Settore Servizi Istituzionali e Affari Generali Comune di Padova Settore Servizi Istituzionali e Affari Generali CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO DELLA CORRISPONDENZA COMUNALE PER IL PERIODO 1.1.2014

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. della Camera di Commercio di Livorno

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. della Camera di Commercio di Livorno REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE della Camera di Commercio di Livorno Approvato dalla Giunta camerale con deliberazione n. 17 del 7 marzo 2014 INDICE Art. 1 - Oggetto del Regolamento Art. 2

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO

CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO CAPITOLATO D APPALTO PER I SERVIZI INERENTI AL TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI LIVORNO Durata : biennale dal 01 FEBBRAIO 2007 al 31 GENNAIO 2009 Rinnovabile per ulteriori due anni. PRESCRIZIONI

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE

PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE PROVINCIA DI VERCELLI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO/PROVVEDITORATO E DELLA CASSA ECONOMALE Approvato dal C.P. con delibera n. 117 del 06.04.2004 Aggiornamento dei limiti di valore con delibera G.P.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E TRASPORTI NELLE STRUTTURE OSPEDALIERE E TERRITORIALI DELL AZIENDA SANITARIA DI NUORO CIG 0598984939 - C.U.P. H69E10000920002 CAPITOLATO

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

AVVISO D ASTA PER LA VENDITA DI N. 1 BENE MOBILE DI PROPRIETA DELLA BANCA D ITALIA

AVVISO D ASTA PER LA VENDITA DI N. 1 BENE MOBILE DI PROPRIETA DELLA BANCA D ITALIA AVVISO D ASTA PER LA VENDITA DI N. 1 BENE MOBILE DI PROPRIETA DELLA BANCA D ITALIA Si rende noto che il giorno 20 luglio 2015, con inizio alle ore 10.00, presso i locali della Banca d Italia - Centro Donato

Dettagli

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE Relativa a Cottimo Fiduciario per i servizi di facchinaggio interno ed esterno e raccolta rifiuti speciali per le sedi delle Regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia

Dettagli

CAPITOLATO SERVIZIO POSTALE PER LA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI COLLEGNO

CAPITOLATO SERVIZIO POSTALE PER LA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI COLLEGNO Allegato A) CAPITOLATO SERVIZIO POSTALE PER LA CORRISPONDENZA DEL COMUNE DI COLLEGNO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato disciplina l aggiudicazione del servizio postale per la corrispondenza

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA CIG: ZA80F7FB92

CAPITOLATO DI GARA CIG: ZA80F7FB92 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro CAPITOLATO DI GARA CIG: ZA80F7FB92 ELEMENTI RELATIVI ALL'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASLOCO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E TRASLOCO 3

CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E TRASLOCO 3 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E TRASLOCO 3 Allegato 3 Capitolato Tecnico pagina 1 di 16 1. PREMESSA Il presente Capitolato descrive le prescrizioni

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Carta della Qualità. Prodotti Postali. Integrazione - Integrità - Celerità - Affidabilità. Carta della Qualità dei prodotti postali Integraa s.a.s.

Carta della Qualità. Prodotti Postali. Integrazione - Integrità - Celerità - Affidabilità. Carta della Qualità dei prodotti postali Integraa s.a.s. Carta della Qualità dei prodotti postali Carta della Qualità Integrazione - Integrità - Celerità - Affidabilità Prodotti Postali 1 Carta della Qualità dei prodotti postali Sommario 1) Introduzione A. Descrizione

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Affiliato LA NUOVA POSTA

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Affiliato LA NUOVA POSTA Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico Affiliato LA NUOVA POSTA Rapidità Professionalità Assistenza

Dettagli

Indice. Pagina 2 di 11

Indice. Pagina 2 di 11 Pagina 1 di 11 CAPITOLATO TECNICO Procedura Aperta per l affidamento del servizio di soccorso stradale, di traino e/o sollevamento di automezzi del parco aziendale AMA S.p.A., per un periodo di 24 mesi.

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali di: Gruppo La Nuova Posta Srl con Socio Unico Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

Dettagli

CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL

CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL CARTA DI QUALITA SERVIZI POSTALI DELLA DITTA ORTIGIA RECAPITI SRL La carta della qualità dei servizi della ditta Ortigia recapiti Srl è disponibile presso la sede di Via Malta n 14 e di Via Diaz n 25 Siracusa

Dettagli

SERVIZI INTEGRATI DI SUPPORTO. Presentazione

SERVIZI INTEGRATI DI SUPPORTO. Presentazione SERVIZI INTEGRATI DI SUPPORTO Presentazione Servizi Integrati di Supporto srl (SIS) nasce nel 2001 come iniziativa di imprenditorialità femminile agevolata dalla Regione Lazio. E una società che opera

Dettagli

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi

ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi ARPA Agenzia Regionale per la Prevenzione e l'ambiente dell'emilia - Romagna * * * Atti amministrativi Determinazione dirigenziale n. DET-2012-513 del 05/07/2012 Oggetto Direzione Amministrativa. Adesione

Dettagli

Comune Castel San Giovanni

Comune Castel San Giovanni Comune Castel San Giovanni Approvato deliberazione Consiglio comunale n. 44 del 29.11.2013 1 I N D I C E Articolo 1 - Scopo del Regolamento pag. 1 Articolo 2 - Affidamento del servizio economato pag. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNALE Art. 1 Il servizio di economato di questo comune, istituito dall art. 83 del Regolamento Comunale di Contabilità, è in accordo con la normativa vigente

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: CENTRO SERVIZI POSTALI di Federica Baretta

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. di: CENTRO SERVIZI POSTALI di Federica Baretta CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali di: CENTRO SERVIZI POSTALI di Federica Baretta CENTRO SERVIZI POSTALI Via Giovan Battista Vico n 40, 04100 Latina Tel 0773.1533468 P Iva 02766100594 Rapidità Professionalità

Dettagli

per l affidamento dei Servizi di facchinaggio e trasporto da eseguirsi presso le sedi e secondo le modalità indicate nel Capitolato Tecnico.

per l affidamento dei Servizi di facchinaggio e trasporto da eseguirsi presso le sedi e secondo le modalità indicate nel Capitolato Tecnico. PREMESSA Lottomatica S.p.A., concessionaria del Ministero dell Economia e delle Finanze (già Ministero delle Finanze ) per il servizio del gioco del Lotto automatizzato (D.M. del 17 marzo 1993 n. 4832

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela MILLONZI GIOVANNI. della ditta:

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela MILLONZI GIOVANNI. della ditta: Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali della ditta: MILLONZI GIOVANNI Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela 1 SOMMARIO 1. Obiettivi

Dettagli

Carta della Qualità dei Servizi

Carta della Qualità dei Servizi Carta della Qualità dei Servizi Premessa La Team Posta svolge la propria attività in qualità di operatore postale, per le prestazioni dei servizi di raccolta, smistamento, distribuzione degli invii di

Dettagli

VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE

VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE VERONA INNOVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE PARTE I DISPOSIZIONI COMUNI ARTICOLO 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento disciplina il funzionamento del servizio di Cassa

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Agenzia Lucana di Sviluppo e Innovazione in Agricoltura - Viale Carlo Levi n. 6/i - Matera DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26 comma 3 del D.Lgs. 81/08) Gara per la fornitura

Dettagli

REGOLAMENTO E NORME TECNICHE ALLESTIMENTO SPAZI ESPOSITIVI

REGOLAMENTO E NORME TECNICHE ALLESTIMENTO SPAZI ESPOSITIVI REGOLAMENTO E NORME TECNICHE ALLESTIMENTO SPAZI ESPOSITIVI 1. CONSEGNA DEGLI SPAZI ESPOSITIVI Gli spazi espositivi saranno messi a disposizione degli Espositori per l'introduzione e la sistemazione dei

Dettagli

1 - OGGETTO DELL APPALTO

1 - OGGETTO DELL APPALTO Pagina 1 di 5 ALLEGATO 4 CAPITOLATO TECNICO Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L Appalto ha per oggetto il servizio di movimentazione e trasporto di rifiuti non pericolosi, raccolti differenziatamente nei centri

Dettagli

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti Introduzione: si parla di rischi interferenti quando si verifica un contatto rischioso tra il personale ASL di Nuoro e quello dell appaltatore o tra il personale di imprese diverse che operano nella stessa

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Oggetto: Affidamento del servizio di ritiro e recapito diretto della corrispondenza comunale nell ambito del Comune. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto: -il

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

TARIFFE TRASPORTO A VIAGGIO

TARIFFE TRASPORTO A VIAGGIO TARIFFE TRASPORTO A VIAGGIO PER LE SEGUENTI PROVINCE : FIRENZE, PRATO, PISTOIA, PISA, LUCCA, SIENA, LIVORNO, AREZZO VEICOLO Furgone Misure Lunghezza 4,50m - Larghezza 2,00m - Altezza1,60m COSTO /viaggio

Dettagli

(Provincia di Reggio Calabria)

(Provincia di Reggio Calabria) CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI Art. 1 Oggetto dell appalto Costituisce oggetto del presente appalto l affidamento dell affissione di manifesti, avvisi e fotografie, di

Dettagli

COMUNE DI NOVARA Servizio Biblioteche BANDO DI GARA

COMUNE DI NOVARA Servizio Biblioteche BANDO DI GARA COMUNE DI NOVARA Servizio Biblioteche BANDO DI GARA Asta pubblica ai sensi dell art.53 comma 1 della direttiva 2004/18ce del 31.03.2004, per l affidamento di servizi inerenti al trasporto, ordinamento

Dettagli

IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L.

IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L. IRP INTERMODAL & LOGISTICS SERVICES S.R.L. TERMINALE FERROVIARIO INTERPORTO REGIONALE DELLA PUGLIA REGOLAMENTO GENERALE Pagina 1 di 11 INDICE 1. - Premesse 2. - Utilizzo delle aree e modalità 3. - Viabilità

Dettagli

PREMESSA ART. N. 1 OGGETTO DELLA GARA

PREMESSA ART. N. 1 OGGETTO DELLA GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI PER TUTTO, PER I PRESIDI OSPEDALIERI DELL U.L.S.S. N. 13 ED I SERVIZI TERRITORIALI, PER IL PERIODO DI 36 MESI, EVENTUALMENTE PROROGABILI IN

Dettagli

INFODELIVERY STANDARD SCHEDA TECNICA

INFODELIVERY STANDARD SCHEDA TECNICA INFODELIVERY STANDARD SCHEDA TECNICA EDIZIONE SETTEMBRE 2014 INDICE 1 CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO... 3 1.1 LIVELLI DI SERVIZIO... 5 1.2 COPERTURA TERRITORIALE... 6 2 CONDIZIONI D ACCESSO... 6 3 ATTIVAZIONE

Dettagli

Allegato A - Paccocelere Impresa

Allegato A - Paccocelere Impresa 1 Allegato A - Paccocelere Impresa Paccocelere Impresa offre servizi espresso differenziati per peso e dimensioni con copertura di tutto il territorio italiano. I tempi indicativi di consegna sono di 1/2

Dettagli

Quick Service S.a.s. Carta della Qualità. dei prodotti postali

Quick Service S.a.s. Carta della Qualità. dei prodotti postali Quick Service S.a.s. Carta della Qualità dei prodotti postali Carta di qualità servizi postali della societa Quick Service S.a.s. Art. 12.1 dec. Leg.261/99 Per tutti i servizi svolti da Quick Service S.a.s.

Dettagli

GARA PUBBLICA EUROPEA Servizio di trasporto, consegna e ritiro materiali per le ricevitorie del gioco del lotto

GARA PUBBLICA EUROPEA Servizio di trasporto, consegna e ritiro materiali per le ricevitorie del gioco del lotto Si chiarisce che nell algoritmo indicato nel Disciplinare di gara - mediante il quale viene determinato il corrispettivo globale sulla base dei corrispettivi unitari e del numero dei viaggi stimati nel

Dettagli

Gru ed apparecchi di sollevamento

Gru ed apparecchi di sollevamento Il Decreto Ministeriale 12/09/1959 è attualmente in vigore e stabilisce che alcune macchine tra cui: -le scale aeree ad inclinazione variabile -i ponti mobili sviluppabili su carro -i ponti sospesi muniti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE SPESE ECONOMALI, DI PRONTA CASSA E DELL UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art.1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni TITOLO

Dettagli

www.informale.tv di A.Stefano Venneri Corso Acqui 155 15121 Alessandria licenza individuale n. 790/2009 Aut. Generale n. 2335/2011

www.informale.tv di A.Stefano Venneri Corso Acqui 155 15121 Alessandria licenza individuale n. 790/2009 Aut. Generale n. 2335/2011 www.informale.tv di A.Stefano Venneri Corso Acqui 155 15121 Alessandria licenza individuale n. 790/2009 Aut. Generale n. 2335/2011 CARTA DI QUALITA DEI SERVIZI POSTALI 1. Introduzione La presente Carta

Dettagli

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO GARA COMUNITARIA CENTRALIZZATA A PROCEDURA APERTA FINALIZZATA ALL ACQUISIZIONE DI MATERIALE PER EMODINAMICA OCCORRENTE ALLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO ALLEGATO 3 CAPITOLATO TECNICO Pag: 2 di

Dettagli

ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice

ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice ALLEGATO 1 - Dichiarazione del datore di lavoro dell'impresa appaltatrice DICHIARAZIONE DEL DATORE DI LAVORO DELL IMPRESA APPALTATRICE IN MERITO AL POSSESSO DEI REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI OBBLIGATORI

Dettagli

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI

CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI CONSORZIO PER L AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DI BARI Regolamento di Economato (Approvato con deliberazione dell assemblea dei soci del 25 giugno 2009 n. 2) Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale

Dettagli

ISPRA. Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA

ISPRA. Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale GARA CON PROCEDURA APERTA N. 18/09/GAR LOTTO 11 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SPECIFICA TECNICA APPALTO PER ATTIVITA DI FACCHINAGGIO

Dettagli

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.

FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12. FOGLIO CONDIZIONI PER LA FORNITURA DI CARBURANTE PER AUTOTRAZIONE MEDIANTE FUEL CARD PER IL PARCO MEZZI COMUNALI PERIODO 01.01.2010 31.12.2012 ART. 1 (OGGETTO DELLA FORNITURA) L'appalto ha per oggetto

Dettagli

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI

Comune di Galatina. Provincia di Lecce *********** GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI GESTIONE DEL SERVIZIO DI AFFISSIONE MANIFESTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GALATINA E FRAZIONI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto dell Appalto è il Servizio di affissione

Dettagli

FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO

FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO Viale Regina Elena, 299 00161 Roma Telegrammi ISTISAN ROMA Telex 06610071 Telefax 0649387130 FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO 1. Oggetto e durata

Dettagli

89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877

89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 GARA INFORMALE PER L INDIVIDUAZIONE DI UNA DITTA CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E

Dettagli

Rif. CIG 11044973C1 CAPITOLATO TECNICO

Rif. CIG 11044973C1 CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL ART. 20 DEL D.LGS. 163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA ARMATA PRESSO LA SEDE CONSOB DI MILANO SITA IN VIA BROLETTO 7 Rif. CIG 11044973C1 CAPITOLATO

Dettagli

TRASLOCHI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NOLEGGIO E CUSTODIA MOBILI IN CONTAINER FORNITURA IMBALLAGGI PER TRASLOCHI NOLEGGIO AUTOMEZZI CON AUTISTA

TRASLOCHI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NOLEGGIO E CUSTODIA MOBILI IN CONTAINER FORNITURA IMBALLAGGI PER TRASLOCHI NOLEGGIO AUTOMEZZI CON AUTISTA TRASLOCHI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NOLEGGIO E CUSTODIA MOBILI IN CONTAINER FORNITURA IMBALLAGGI PER TRASLOCHI NOLEGGIO AUTOMEZZI CON AUTISTA TRASPORTI CINEMATOGRAFICI NOLEGGIO PIATTAFORMA TRASPORTI TEATRALI

Dettagli

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009

REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO. Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 REGOLAMENTO DELL UFFICIO ECONOMATO Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 38 del 24.09.2009 Pubblicato all Albo pretorio del Parco Adda Nord dal 30.09.2009 al 15.10.2009 ART. 1

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO. PAGINA 1 di 8. Società soggetta al coordinamento e controllo della Provincia di Napoli SETTEMBRE 2014

DISCIPLINARE TECNICO. PAGINA 1 di 8. Società soggetta al coordinamento e controllo della Provincia di Napoli SETTEMBRE 2014 SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE DEI SISTEMI HARDWARE, SOFTWARE E FORNITURE RICAMBI DI CONSUMO INSTALLATI PRESSO GLI IMPIANTI, SITI, DISCARICHE ED UFFICI DIREZIONALI DI S.A.P. NA. PAGINA 1 di 8 INDICE

Dettagli

Contratto per la fornitura di ingranaggi, con assistenza tecnica TRA

Contratto per la fornitura di ingranaggi, con assistenza tecnica TRA 1 Spett.le ESSE STAMPI SpA Oggetto: Contratto per la fornitura di ingranaggi, con assistenza tecnica TRA CLIENTE ITALIA S.p.A. - con sede legale in Milano di seguito menzionata come CLIENTE ITALIA E ESSE

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA E DEI SERVIZI POSTALI DEL COMUNE DI PERUGIA - CIG. N.

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA E DEI SERVIZI POSTALI DEL COMUNE DI PERUGIA - CIG. N. COMUNE DI PERUGIA STRUTTURA ORGANIZZATIVA Contratti e semplificazione Vicesegretario Corso Pietro Vannucci, 19-06121 PERUGIA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRATTAMENTO DELLA CORRISPONDENZA

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO

Allegato A CAPITOLATO TECNICO Allegato A CAPITOLATO TECNICO Allegato A Capitolato Tecnico Pag. 1 di 20 INDICE 1. OGGETTO... 3 2. REQUISITI MINIMI E DI CONFORMITA DEI PRODOTTI... 3 2.1. REQUISITI MINIMI... 3 2.2. REQUISITI DI CONFORMITA...

Dettagli

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a.

Gelsia ambiente S.r.l. Soggetta a Direzione e Coordinamento di Gelsia Srl. Socio Unico Gelsia srl. Sede Sociale: Via Caravaggio26/a. CAPITOLATO SPECIALE PER L APPALTO DELLA FORNITURA DI CARBURANTI (BENZINA VERDE E GASOLIO) PER LE AUTOVETTURE E AUTOMEZZI DI GELSIA SRL, AEB SPA E GELSIA AMBIENTE SRL TRAMITE CARTE MAGNETICHE Gelsia ambiente

Dettagli

Capitolato Speciale di Appalto

Capitolato Speciale di Appalto Capitolato Speciale di Appalto. G220 Procedura aperta per l affidamento del servizio di trasloco presso alcune sedi Universitarie nel centro di Firenze di arredi, dotazioni e attrezzature da ufficio e

Dettagli

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PIANEZZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Allegato alla deliberazione del consiglio comunale 52 del 24 luglio 2003 1 ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento stabilisce

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

AGM di Luca Taormina Ditta Individuale. Carta di qualità

AGM di Luca Taormina Ditta Individuale. Carta di qualità AGM di Luca Taormina Ditta Individuale Carta di qualità Servizi a valore aggiunto offerti al pubblico: Posta prioritaria tracciata con ora e data di consegna certa Pick-up (prelievo presso la sede del

Dettagli

Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO. Art. 2 COMPOSIZIONE ANALITICA DELL APPALTO

Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO. Art. 2 COMPOSIZIONE ANALITICA DELL APPALTO Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO Il progetto ha come oggetto l adeguamento e la personalizzazione dei locali destinati al Centro Elaborazione Dati nei nuovi locali di via Acrone, nonché il trasloco delle attrezzature

Dettagli

Allegato 2 BIS CAPITOLATO TECNICO

Allegato 2 BIS CAPITOLATO TECNICO Allegato 2 BIS CAPITOLATO TECNICO Modalità e condizioni di esecuzione dei servizi di vigilanza, portierato/reception e trasporto valori presso l Ufficio Provinciale ACI sito in via Cina, n.413 - Roma a)

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

Fornitura di carta in risme per stampanti, fotocopiatrici e fax ALLEGATO 4. Capitolato Tecnico

Fornitura di carta in risme per stampanti, fotocopiatrici e fax ALLEGATO 4. Capitolato Tecnico Fornitura di carta in risme per ALLEGATO 4 Capitolato Tecnico 1 INDICE 1. TERMINI E DEFINIZIONI... 3 2. OGGETTO... 3 3. CARATTERISTICHE E SPECIFICHE DEI PRODOTTI RICHIESTI... 4 3.1 CARTA NATURALE... 6

Dettagli

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007.

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Oggetto: Bando di gara per appalto fornitura pasti per refezione scolastica per gli anni scolastici 2007/08 2008/09 2009/2010. BANDO DI GARA Si rende noto

Dettagli

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383 CONVITTO NAZIONALE MARCO FOSCARINI con annesse Scuole Primaria Secondaria di I gr. Liceo Ginnasio Ordinamentale ed Europeo Cannaregio 4941/4942 VENEZIA 30131 Tel. 041/5221970 Fax 041/5239698 Prot. n.1264/c14

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO CIG. N. 58501156573 1 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto l'esecuzione, da parte

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013)

CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE. (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013) CAMERA DI COMMERCIO DI VERONA REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA ECONOMALE (Approvato con delibera del Consiglio camerale n. 19 del 17 dicembre 2013) INDICE PARTE PRIMA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Art. 1 Oggetto

Dettagli

GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO GARA TELEMATICA PER LA FORNITURA DI CARTA IN RISME NATURALE E RICICLATA, AI SENSI ART. 10 D.P.R. 101/2002 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1. PREMESSA...3 2. IMPORTO E OGGETTO DELLA GARA...3 3. CARTA

Dettagli

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE.

Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. BOLLO BOLLO Capitolato d Oneri ESECUZIONE DI ATTIVITÀ DI COMUNICAZIONE ATTRAVERSO UN SERVIZIO DI CALL CENTER SPECIALISTICO SUI TEMI DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE. SOMMARIO 1 OGGETTO...4 2 DESCRIZIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma)

COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) COMUNE DI ROCCA PRIORA (Provincia di Roma) APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE PUBBLICHE DELL INFANZIA, ELEMENTARI E MEDIE NEL TERRITORIO DEL COMUNE

Dettagli

COMUNE DI INVERSO PINASCA REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI, LE FORNITURE E I SERVIZI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA

COMUNE DI INVERSO PINASCA REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI, LE FORNITURE E I SERVIZI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA COMUNE DI INVERSO PINASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE PER I LAVORI, LE FORNITURE E I SERVIZI DA ESEGUIRSI IN ECONOMIA Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 20 del 27/09/07

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE

AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE AUTOMOBILE CLUB PADOVA REGOLAMENTO DEL FONDO ECONOMALE Approvato con Delibera del Consiglio Direttivo con delibera del 08/01/2013 1 Sommario Articolo 1 Contenuto del Regolamento Finalità e Definizioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE Art.1 Oggetto REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE (emanato con Decreto del Direttore n. 237 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014)

CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALL APPALTO SPECIFICO INDETTO DALLA REGIONE LAZIO PER LA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI (GARA FARMACI 2014) 1. PREMESSA Il presente capitolato disciplina: - la fornitura

Dettagli

SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569

SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569 SCABEC S.P.A. SEDE OPERATIVA: PIAZZA DANTE, 89-80135 NAPOLI TEL. (00) 39 081 5624561 - FAX (00) 39 081 5628569 E-MAIL: @scabec. SITO INTERNET: www.scabec.it PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DEI FORNITORI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Pag.1 di 7

CAPITOLATO TECNICO. Pag.1 di 7 SERVIZIO DI CARICO, TRASPORTO E RECUPERO/VALORIZZAZIONE DI RIFIUTI DI LEGNO DA RACCOLTA DIFFERENZIATA (CODICE CER 20 01 38) E IMBALLAGGI IN LEGNO (CODICE CER 15 01 03) CAPITOLATO TECNICO Pag.1 di 7 Art.

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Art.1 OGGETTO DELL APPALTO. Art.2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO TECNICO. Art.1 OGGETTO DELL APPALTO. Art.2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DELL APPALTO U.O.C. Acquisti Attrezzature e Beni Sanitari CAPITOLATO TECNICO Servizio di produzione, gestione, distribuzione dei documenti e degli stampati in uso presso l Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da:

REGOLAMENTO SERVIZIO VAN SHARING. Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: Pagina 1 di 6 Van Shering Imola Servizio di Van Sharing Città di Imola in Convenzione col Comune di Imola e gestita da: AREA BLU S.P.A REGOLAMENTO Indice 1. Tariffe pag. 1 2. Modalità di prenotazione pagg.

Dettagli

GARA PNEUMATICI ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE I Obblighi in materi di sicurezza ed igiene del lavoro S O M M A R I O

GARA PNEUMATICI ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE I Obblighi in materi di sicurezza ed igiene del lavoro S O M M A R I O 1 di 5 S O M M A R I O 1 OBBLIGHI DITTA AGGIUDICATARIA... 2 1.1 GENERALITÀ... 2 1.2 OBBLIGHI IN FASE DI GARA... 2 1.3 OBBLIGHI DOPO L AGGIUDICAZIONE... 3 2 RISCHI INTERFERENTI... 4 3 FORMAZIONE OBBLIGATORIA...

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Contenuto del Regolamento)

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 (Contenuto del Regolamento) REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ECONOMATO E DI CASSA E DELLE SPESE IN ECONOMIA (Deliberazione del Consiglio Comunale n. 326 del 05/05/2003, modificato con Delibera del Consiglio Comunale n. 32 del 02/07/2012

Dettagli

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona

1. AMMINISTRAZIONE AFFIDATARIA Fondazione Accademia di Belle Arti di Verona - via Carlo Montanari 5 37122 - Verona CONFRONTO CONCORRENZIALE per l affidamento del servizio di noleggio di Macchine Fotocopiatrici presso la sede dell Accademia sita a Verona in via Carlo Montanari 5 Si indice una procedura di confronto

Dettagli