N E W S L E T T E R. Ottobre 2012 NORMATIVA UE E LOBBY EVA IN TRASFERTA NOTIZIE SULL EVA. Pagamenti senza contatti Coin design handbook

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N E W S L E T T E R. Ottobre 2012 NORMATIVA UE E LOBBY EVA IN TRASFERTA NOTIZIE SULL EVA. Pagamenti senza contatti Coin design handbook"

Transcript

1 N E W S L E T T E R Ottobre 2012 NORMATIVA UE E LOBBY Pagamenti senza contatti Coin design handbook EVA IN TRASFERTA AVA Business Day Trend Treffen Expo NOTIZIE SULL EVA Studi di mercato Nuovi membri

2 EDITORIALE L EVA è impegnata nella preparazione del proprio workshop annuale, dedicato quest anno alla progettazione di una strategia per la distribuzione automatica in Europa, nonché alla sua messa in atto. Manterremo il formato della tavola rotonda, che si è rivelato eccellente negli ultimi tre anni. Le discussioni saranno precedute da un introduzione che non soltanto fornirà ai partecipanti una panoramica della distribuzione automatica, ma prenderà anche in considerazione le diverse strategie adottate da altri settori in una fase analoga del proprio sviluppo, nonché le strategie messe in atto dal settore della distribuzione automatica in altre regioni geografiche. Stiamo inoltre pensando a una sessione dedicata alla tecnologia. Sarà questo il contesto in cui si svilupperanno le discussioni delle tavole rotonde. Le 7 tavole rotonde affronteranno le seguenti questioni: A metà strada verso la distribuzione automatica del 2020: come sta affrontando il settore della distribuzione automatica le tendenze demografiche e socioeconomiche, e vi sono aree inesplorate? Comunicare alle parti interessate gli aspetti positivi della distribuzione automatica: qual è la strategia di comunicazione per la distribuzione automatica del futuro, e come è opportuno posizionare la distribuzione automatica nei social media? Il ruolo dell EVA e delle Associazioni nazionali nella promozione dell immagine della distribuzione automatica: come migliorare il flusso di comunicazione dal basso verso l alto affinché sia possibile ricorrere a iniziative positive al fine di promuovere l immagine della distribuzione automatica a Bruxelles e altrove? Il ruolo dell EVA e delle Associazioni nazionali nell aiutare le PMI a essere più lungimiranti e strategiche: oggi abbiamo a disposizione numerosi strumenti per migliorare le conoscenze e incoraggiare le PMI ad adottare un approccio più strategico e di più lungo termine

3 nel settore della distribuzione automatica. Quali sono gli strumenti pratici, pertinenti e utili per l industria europea della distribuzione automatica? Leadership ragionata: quali sono le aspettative che i membri nutrono nei confronti dell EVA in quest ambito e come sono disposti a contribuire, per il bene generale dell intera comunità della distribuzione automatica? Il ruolo delle Associazioni della distribuzione automatica nel far crescere gli affari a livello nazionale e internazionale: le associazioni del settore della distribuzione automatica dovrebbero promuovere attivamente la distribuzione automatica presso i nuovi entranti; la creazione di partenariati con imprese di altri paesi, nell UE e oltre, potrebbe giovare agli affari? Un approccio innovativo alla distribuzione automatica: idee da altre regioni del mondo, da altri settori... è possibile applicarle alla distribuzione automatica? Il sito web per la registrazione è attivo, vi invitiamo a non perdere questo evento appassionante! Cordialmente, Catherine Piana 3

4 NORMATIVA UE E LOBBY Requisiti della distribuzione automatica per i pagamenti senza contatti Negli ultimi mesi, il Comitato Cashless dell EVA ha monitorato le attività svolte in seno al Consiglio europeo per i pagamenti (EPC) relative all aggiornamento della propria versione del volume sulla normazione delle carte AUPE Libro dei requisiti. AUPE sta per Area unica dei pagamenti in euro, vale a dire l iniziativa d integrazione dei pagamenti dell Unione europea per la semplificazione e l armonizzazione dei bonifici bancari. L obiettivo di AUPE è migliorare l efficienza dei pagamenti transfrontalieri e diminuirne i costi. L organo che persegue gli obiettivi dell AUPE è l EPC, i cui membri, principalmente banche e associazioni bancarie, discutono in diversi gruppi di lavoro del modo in cui definire i requisiti relativi agli standard funzionali e di sicurezza, in particolare quando si utilizzano pagamenti senza contatto. Dal momento che i distributori automatici sono dotati sempre più frequentemente dell opzione di pagamento senza contatto, è essenziale che l EVA non solo monitori quali sono gli sviluppi a livello del settore bancario, ma che contribuisca anche con le esperienze che gli attori della distribuzione automatica hanno già acquisito in termini di pagamenti senza contatto e distribuzione. Tutti gli attori interessati sono consci del fatto che si tratta del metodo di pagamento del futuro, ma vanno ancora affrontate alcune questioni. Sebbene le carte di credito/debito senza contatto offrano un miglioramento promettente delle attuali soluzioni nel settore delle carte bancarie e progetti pilota preliminari abbiano già mostrato risultati positivi in Europa, continuano a sussistere alcune preoccupazioni di natura tecnica e commerciale. In un documento di presa di posizione pubblicato nel settembre del 2012, l EVA ha chiaramente indicato che nella distribuzione automatica è cruciale il credit first. Ciò significa che il distributore automatico deve ricevere subito il credito, prima che venga effettuata una selezione che ne determina l importo. Un altro elemento importante è costituito dall ammontare dei costi delle transazioni, che non sono ancora sostenibili per il settore della distribuzione automatica. Altri requisiti provenienti dal settore della distribuzione automatica sono, inoltre, menzionati nel documento di presa di posizione Vending Requirements in Contactless Debit/Credit Payment Solutions (Requisiti della distribuzione automatica per le soluzioni di pagamento senza contatto con carte di debito/credito) disponibile sul nostro sito web (Subject areas/ Guides and Position papers). Al fine di dar voce agli interessi del settore della distribuzione automatica, il Comitato Cashless dell EVA ha deciso di delegare un proprio rappresentante affinché possa partecipare al gruppo di lavoro del Consiglio europeo per i pagamenti che si occupa dei pagamenti senza contatto. L EVA vi terrà informati, nei prossimi mesi, delle decisioni che saranno adottate. 4

5 5

6 Come fornire ai consumatori informazioni sugli allergeni? Nel dicembre 2011 è entrato in vigore un nuovo regolamento europeo sulle informazioni alimentari da fornire ai consumatori che nei prossimi anni porterà ad alcune misure onerose, in particolare per l industria alimentare. Quando le istituzioni europee adottano un nuovo regolamento, agli Stati membri dell UE viene concesso un periodo prolungato per recepirne il contenuto nel diritto nazionale. In questo caso specifico, dal dicembre 2014 vanno applicate misure di ampia portata, il che implica che, nonostante l adozione del testo giuridico sia ormai stata effettuata, l EVA deve continuare a dedicare attenzione alla sua applicazione pratica, aspetto che risulta essere cruciale per ottenere orientamenti univoci e chiari sul modo in cui gestire le misure imminenti. Fortunatamente, il settore della distribuzione automatica non soffrirà tanto quanto l industria alimentare, ma è comunque opportuno discutere in modo attivo di alcune questioni al fine di soddisfare le aspettative del legislatore. Al momento, il Comitato per l Igiene dell EVA sta discutendo dell etichettatura degli allergeni negli alimenti non preconfezionati venduti in un distributore automatico. Che cosa si intende con alimenti non preconfezionati? Tale concetto include in realtà tutte le tipologie di prodotti che è possibile trovare in polvere o sfusi nelle macchinette che offrono bevande calde, come ad esempio chicchi di caffè interi o macinati, tè istantaneo o solubile, zuppa in polvere, macchiante, ecc. Il legislatore ha chiesto che al momento della vendita vengano fornite informazioni chiare sulle sostanze che potrebbero causare intolleranze o allergie. Ciò significa che un consumatore che si trova di fronte a un distributore automatico dovrebbe essere in grado di ottenere tutte le informazioni necessarie sui possibili allergeni prima dell acquisto di un prodotto. Il Comitato per l Igiene dell EVA ha già analizzato alcune opzioni su come presentare tali informazioni in un modo che possa soddisfare sia il legislatore che gli attori della distribuzione automatica. Non si tratta di un compito semplice, perché il testo giuridico è piuttosto confuso ed è ancora necessario riflettere sulle soluzioni migliori. Senza dubbio vogliamo evitare soluzioni onerose per i nostri operatori della distribuzione automatica. Siamo, pertanto, molto interessati a sentire qual è il loro parere s u l l a q u e s t i o n e. C i o n o n o s t a n t e, indipendentemente dalla posizione che adotteremo in futuro, essa dovrà risultare accettabile per le autorità nazionali e godere del sostegno delle associazioni nazionali della distribuzione automatica. È fondamentale potersi basare su una posizione comune circa il modo in cui affrontare la questione. L EVA, insieme al presidente del Comitato per l Igiene, Mike Saltmarsh, ha recentemente partecipato a una riunione dei portatori di interesse presso il Parlamento europeo, il 19 settembre. Deputati al Parlamento europeo, rappresentanti dell Autorità europea per la sicurezza alimentare e della European Allergen Sufferers Association (Associazione europea delle vittime di patologie da allergeni) hanno discusso con il nostro rappresentante del Comitato per l Igiene del modo migliore in cui applicare le misure previste dal nuovo regolamento. Comprendere sia il punto di vista del legislatore che quello di chi soffre a causa degli allergeni ci aiuterà senza dubbio a presentare ai nostri membri le opzioni migliori. Un documento informativo sarà inviato ai membri entro la fine dell anno. 6

7 Presentata l edizione 2012 del coin design handbook N E W S L E T T E R Lo scorso maggio l EVA ha presentato l edizione del 2012 del manuale sulla progettazione delle monete, il Coin Design Handbook, alla Conferenza dei direttori delle Zecche a Vienna. Il manuale è stato messo a punto sotto la supervisione del Comitato Tecnico della Conferenza dei direttori delle Zecche (MDC-TC), e costituisce una guida alla comprensione del processo di convalida delle monete e della sua importanza. L obiettivo principale è che le zecche progettino e producano monete ottimizzate per la convalida elettronica. Il manuale spiega, inoltre, come è possibile migliorare ulteriormente le monete per incrementare l efficacia della convalida e ridurre i rischi di frode. La portata geografica dei membri dell EVA è mondiale. Il manuale è stato scritto a più mani da Coinco, Crane Payment Solutions (NRI), MEI Conlux, NGZ e SCAN Coin. Pubblicando questo documento, l EVA offre a ogni attore interessato la propria assistenza e consulenza su questioni esistenti e future relative alle monete. Se siete una zecca o un fornitore di monete grezze, un autorità che si occupa di lotta antifrode o di applicazione della legge, un produttore di apparecchiature di convalida e un membro dell EVA, richiedete la vostra copia gratuita rivolgendovi semplicemente a Maria Cummins al indirizzo - europe.eu, che vi invierà un accordo di non divulgazione da restituire firmato. Dopo aver ricevuto l NDA, vi inoltreremo una copia personalizzata (contrassegnata) dell EVA Coin Design Handbook, in formato pdf. EVA IN TRASFERTA Espositori in aumento per Vending Benelux Vending Benelux si è svolta dal 31 maggio al 1 giugno 2012 ad Anversa. Per la s u a s e c o n d a edizione questa fiera commerciale emergente è stata organizzata su scala più ampia, in un magazzino ristrutturato lungo l e s p o n d e d e l l a f f o l l a t o p o r t o d i A n v e r s a. La fiera attrae un numero crescente di società internazionali di distribuzione automatica che desiderano presentare i propri prodotti sul m e r c a t o d e l B E N E L U X. L EVA ha condiviso uno stand con l Associazione belga della distribuzione automatica (GDA), in reazione a richieste relative ad aspetti tecnici e questioni legislative. Il prossimo anno Vending Benelux si sposterà a Bruxelles, il 15 e 16 maggio. In seguito, la fiera si trasformerà in un appuntamento biennale, analogamente alla maggior parte delle grandi fiere della distribuzione automatica in Europa. 7

8 Venditalia presenta le ultime novità nelle tecnologie della distribuzione automatica a un mercato internazionale in crescita L EVA ha partecipato alla sesta edizione di Venditalia, tenutasi dal 9 al 12 maggio 2012 a Milano. Ancora una volta l EVA ha avuto l opportunità di condividere il proprio stand con Confida, l Associazione italiana della distribuzione automatica, che ospita la fiera commerciale. Venditalia 2012 è stata dedicata all azzeccata tematica dell "Innovazione e tecnologia per superare la crisi della zona euro". Venditalia è stata annunciata come la rivoluzione della distribuzione automatica. Nell enorme spazio espositivo di metri quadrati, Venditalia si è trasformata in una città della distribuzione automatica, o Vendingville per utilizzare uno degli slogan più recenti, e ha dato il benvenuto a 300 imprese espositrici e a circa visitatori provenienti da 90 paesi. Macchinette automatiche, sistemi di pagamento, tazze, agitatori e software di controllo all avanguardia hanno generato numerose opportunità d affari per un settore tutt altro che stagnante. AVA Business Day Distribuzione automatica e Social Media L AVA Business Day, tenutosi il 26 giugno in un golf resort, è stato caratterizzato da un programma appassionante e di ampio respiro. Una presentazione, nello specifico, ha affrontato la questione dei social media, tematica che sta iniziando a fare capolino in seno alle associazioni della distribuzione automatica. L oratrice, Katie King, esperta di e -marketing, ha parlato dell intera gamma di social media, esprimendo il proprio parere circa la loro eventuale utilità e pertinenza per le società di distribuzione automatica. Ha esordito ricordando ai presenti che prima di lanciarsi attivamente nell universo dei social media è necessario definire con chiarezza gli obiettivi degli utenti, che possono essere la ricerca di nuovi sbocchi, l esplorazione del mercato, la raccolta di dati analitici, il miglioramento della notorietà del marchio, l acquisizione di nuovi clienti tramite referral, ecc. Ha argomentato che Google + è ancora in fase di sviluppo e che al momento mancano dati sufficienti. Twitter, al contrario, offre un modo interessante di comunicare con clienti e potenziali clienti, nonché di pubblicare notizie 8

9 relative all azienda ed entrare in contatto con la stampa specializzata. Ciononostante, prima di esporsi e pubblicare i primi tweet, è opportuno disporre di punti sostanziali su cui riflettere. La funzione principale di LinkedIn è di entrare in contatto con diversi gruppi. L aspetto interessante è quello di mettere a punto una pagina aziendale e avere un ampio pubblico che la segue analogamente a quanto succede con i follower di Twitter. Creare un gruppo pertinente e interessante costituisce un ottimo modo per espandere i propri contatti su LinkedIn, e anche qui si applica la regola dei contenuti eccellenti. Infine, sono stati presentati dati analitici relativi a Twitter e LinkedIn, nonché alcuni spunti interessanti sul modo in cui gestire in contemporanea tutti i social media, incluso Hootsuite, che può inglobare Tweetreach e Facebook Insights. I social media sono ormai una realtà affermata e probabilmente modificheranno il modo in cui comunichiamo gli uni con gli altri creando delle comunità. La distribuzione automatica deve senza dubbio trarre beneficio da questo modo vantaggioso e ingegnoso di entrare in contatto con i clienti, i clienti potenziali e i consumatori finali. 9

10 Trend Treffen Expo Erwin Wetzel ha rappresentato l EVA alla Trend Treffen Expo, svoltasi il 18 e 19 settembre a Fulda, vicino a Francoforte, organizzata dall Associazione tedesca della distribuzione automatica (BDV). Questo evento commerciale si tiene ad anni alterni, quando non è prevista l EUVend, e offre agli operatori tedeschi l opportunità di incontrare gli espositori in un atmosfera molto r i l a s s a t a. Quest anno la BDV ha scelto un grande p a d i g l i o n e n e l centro conferenze Esperanto di Fulda, che ha ospitato 44 s t a n d d e g l i espositori oltre a un enorme bar e area buffet. Più di 200 partecipanti si sono incontrati proprio in q u e s t a r e a p e r parlare di affari godendosi un buon pasto. Parallelamente a questa fiera, il 18 settembre sono stati organizzati due workshop: uno si intitolava Il mondo della distribuzione automatica ed era teso a illustrare il mercato e gli aspetti fondamentali della distribuzione automatica agli operatori appena affacciatisi al settore. Sono state affrontate molte questioni, ad esempio relativamente alle attuali tendenze nel settore della distribuzione automatica o alle informazioni sulle macchine automatiche e i sistemi di pagamento di cui è necessario disporre. Il secondo workshop era strutturato fondamentalmente come un seminario di coaching e offriva consulenza sul come migliorare le tecniche negoziali con i clienti e consolidare la fiducia in sé. Il secondo giorno il BDV ha organizzato una conferenza nella quale Aris Kaschefi, direttore generale del BDV, ha illustrato le problematiche a t t u a l i p i ù importanti per il settore tedesco d e l l a d i s t r i b u z i o n e automatica. È stato invitato un consulente fiscale affinché f o r n i s s e i n f o r m a z i o n i alle imprese circa il modo in cui gestire gli audit e, infine, si è tenuta una presentazione sul come migliorare le vendite grazie all ecommerce. Nel complesso si è trattato di un evento organizzato in modo eccellente. L EVA cerca di essere presente a questi appuntamenti nazionali per ricevere degli input su tematiche molto specifiche e prestare ascolto alle preoccupazioni degli attori del settore della distribuzione automatica. 10

11 NOTIZIE SULL EVA Studi di mercato Raccogliere dati dal settore della distribuzione automatica, in particolare alla luce del fatto che in tutta Europa vi sono operatori, non è un compito semplice. Per il 2008 e il 2009, Datamonitor si è associato all EVA, grazie al contributo finanziario di 15 membri diretti, portando alla prima indagine paneuropea sul mercato della distribuzione automatica e i suoi consumatori. La relazione del 2008 presentava un analisi approfondita delle preferenze dei consumatori e del feedback sul mercato della distribuzione automatica, nonché una dettagliata relazione di mercato. Aveva una portata geografica molto ampia, con 21 diversi profili di paesi, nonché una relazione europea generale. S u l l a b a s e d i q u e s t e s e r c i z i o e dell aggiornamento dei KPI (indicatori chiave di performance) del 2009, l EVA ha deciso di proseguire autonomamente quest attività, selezionando per l esecuzione dell indagine di mercato un partner dalla grande esperienza. David Hoskin, presidente dell EVA da molti anni e responsabile del censimento annuale del settore della distribuzione automatica nel Regno Unito per l AVA, ha passato mesi a discutere con esperti di distribuzione automatica in ogni mercato, mettendo a punto modelli e una metodologia solida, controllando regolarmente i dati sotto la direzione di Jan Marck Vrijlandt (Selecta), presidente del Comitato dell EVA per i Dati della distribuzione automatica e membro dell EC. Sono ora disponibili i dati e le tendenze chiave relativi al mercato della distribuzione automatica dell UE per gli ultimi due anni consecutivi. Da oggi i membri dell EVA possono accedere gratuitamente e senza limiti alla sintesi europea, con i suoi 21 diversi profili dei paesi, che potranno scaricare dall area riservata ai membri dell EVA. La relazione presenta un analisi economica per il periodo dal 2003 al 2011, inclusi i volumi di vendita, i prezzi medi di vendita, nonché una serie di altre informazioni interessanti sul mercato europeo. Nuovi membri U-Select It Produttori di macchinari 11

12 Ottobre 2012 Agenda ottobre Vending Paris dicembre Assemblea generale annuale 2012 dell EVA e workshop European Vending Association aisbl 44 rue van Eyck, 1000 Brussels, Belgium Tel.: +32 (0) Fax: +32 (0)

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Comitato economico e sociale europeo

Comitato economico e sociale europeo Scopri cosa il CESE può fare per te Comitato economico e sociale europeo Cover Architecture: Art & Build + Atelier d architecture Paul Noël Conoscere il Comitato economico e sociale europeo Cos'è la società

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale

LA NOSTRA GENTE. Europa continentale LA NOSTRA GENTE Europa continentale LA NOSTRA GENTE 02 IL NOSTRO TEAM Il nostro Retail Team Europa gestisce parchi commerciali in Francia, Italia, Portogallo e Spagna con uffici a Londra, Parigi e Madrid.

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Perché i nostri bambini siano protetti il meglio possibile. Commissione europea Imprese e industria

Perché i nostri bambini siano protetti il meglio possibile. Commissione europea Imprese e industria LA SICUREZZA DEI GIOCATTOLI Perché i nostri bambini siano protetti il meglio possibile Commissione europea Imprese e industria Fotolia Orange Tuesday L Unione europea (UE) conta circa 80 milioni di bambini

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA

CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA CREARE DELIZIOSE BEVANDE CALDE A SUO GUSTO FERRARA COME DEFINISCE LA QUALITÀ DI UNA BEVANDA CALDA? Esigenze per la macchina da caffè del futuro. Il piacere di una deliziosa bevanda aggiunge qualità in

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro Ambienti di lavoro sani e sicuri Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi Leadership aziendale in materia di salute e sicurezza sul lavoro GUIDA PRATICA La salute e la sicurezza sul lavoro riguardano

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori.

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. Pagina 5 Introduzione Indice Indice LA PREPARAZIONE DELLA FIERA Pagina GLI OBIETTIVI DI PARTECIPAZIONE Definite gli obiettivi prima di agire! 4 LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION

4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION 4 MOTIVI PER CUI NON PUOI PIÙ FARE A MENO DELLA DATA VISUALIZATION INDICE La semplicità nell era dei Big Data 05 01. Data Visualization:

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto.

Si accludono per le delegazioni le conclusioni adottate dal Consiglio europeo nella riunione in oggetto. Consiglio europeo Bruxelles, 26 giugno 2015 (OR. en) EUCO 22/15 CO EUR 8 CONCL 3 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni Oggetto: Riunione del Consiglio

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

ForAge Il primo Rapporto annuale

ForAge Il primo Rapporto annuale ForAge Il primo Rapporto annuale Cos'é ForAge E' una rete multilaterale europea che ha lo scopo, per contribuire ad alti livelli qualitativi nella ricerca e nella pratica, di informare su tutto quanto

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli