DOMANDE PROVA SCRITTA. Diritto Commerciale 1. Corso di Laurea in Economia. Si informano gli studenti che:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOMANDE PROVA SCRITTA. Diritto Commerciale 1. Corso di Laurea in Economia. Si informano gli studenti che:"

Transcript

1 DOMANDE PROVA SCRITTA Diritto Commerciale 1 Corso di Laurea in Economia Si informano gli studenti che: a) la prima delle quattro risposte che corredano le domande è quella corretta; b) le domande relative al fallimento ed alle altre procedure concorsuali saranno disponibili a breve. Arcavacata di Rende, 22 maggio 2008

2 Impresa 1) Quale fra le seguenti è la definizione legislativa di imprenditore? E imprenditore chi esercita professionalmente un attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi; E imprenditore chi esercita continuativamente un attività economica organizzata al fine della produzione di beni o di servizi; E imprenditore chi esercita professionalmente un attività organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni; E imprenditore chi esercita un attività economica al fine della produzione o dello scambio di beni o servizi 2) Sulla base del dato normativo, caratterizzano la nozione di imprenditore: L esercizio di un attività economica, la professionalità, l organizzazione, il fine della produzione o dello scambio di beni o servizi; L esercizio di un attività di godimento, l esclusività dell attività esercitata, l organizzazione, il fine della produzione o dello scambio di beni o servizi; L esercizio di un attività economica, la professionalità, la mancanza di un organizzazione, il fine della produzione soltanto di beni, lo scopo di lucro; L esercizio di un attività economica, la professionalità, il fine della produzione o dello scambio soltanto di servizi. 3) Lo svolgimento di attività stagionale può essere condizione sufficiente ad integrare la qualità di imprenditore? Si, se ripetendosi costantemente possiede un sufficiente grado di stabilità; Si, solo nei limiti in cui è prevista dalla legge; No, perché non costituisce esercizio continuato; Si, purchè la durata di ciascuna stagione non sia inferiore ad un mese 4) Nel definire l imprenditore il legislatore ha incluso tra i requisiti quello della liceità dell attività svolta? 2

3 No Si Si, ma soltanto per le imprese che occupano personale dipendente Si, ma soltanto per le imprese che occupano più di 15 dipendenti 5) Acquista la qualità di imprenditore chi esercita professionalmente un attività al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi, la quale sia anche: Economica organizzata; Organizzata autonoma; Autarchica lucrativa; Solo economica; 6) L impresa per conto proprio è quella: Esercitata al fine di soddisfare esclusivamente i bisogni dell imprenditore; Esercitata individualmente dall imprenditore; Esercitata senza che sia speso il nome dell imprenditore; Quella nella quale prestano la loro attività anche i familiari dell imprenditore 7) Quale tra i seguenti elementi sicuramente non contribuisce a distinguere un imprenditore da un professionista intellettuale? La professionalità L organizzazione Il tipo di attività esercitata La possibilità di fallire 8) Un medico che detiene una partecipazione di controllo in una società cui fa capo la proprietà e la gestione della clinica in cui egli stesso esercita la professione: E un professionista E un imprenditore 3

4 E un professionista ma assume anche la qualità di imprenditore Non è imprenditore, né professionista 9) La disciplina dettata dal codice civile per l imprenditore si applica all avvocato che per far fronte alle richieste della clientela ha acquistato costosi computer di cui si serve per la sua attività? No, perché esercita un attività professionale Si, perché esercita un attività organizzata al fine dello scambio dei servizi Si, perché l attività svolta viene considerata attività economica Si, purchè nello studio collaborino almeno 15 dipendenti 10) A differenza dell imprenditore commerciale, il professionista intellettuale: Non fallisce Non è tenuto a pagare le tasse Non può assumere più di 15 dipendenti, altrimenti perde i benefici della sua condizione ed acquista la qualifica di imprenditore Deve iscriversi in una apposita sezione del Registro delle Imprese 11) L imprenditore che ha cessato la propria attività entro quanto tempo può essere dichiarato fallito? Entro un anno dalla cancellazione dal registro delle imprese Mai perché non è più imprenditore Entro dieci anni dalla cancellazione dal registro delle imprese Entro cinque anni dalla cancellazione dal registro delle imprese 12) Il codice civile definisce le seguenti categorie di imprenditori: Il piccolo imprenditore, l imprenditore agricolo Il piccolo imprenditore, l imprenditore agricolo, l imprenditore commerciale e l imprenditore civile L artigiano, il coltivatore diretto, l imprenditore commerciale 4

5 Il piccolo imprenditore, l imprenditore agricolo, l imprenditore commerciale e l imprenditore collettivo 13) Quale fra questi soggetti può essere considerato il capo dell impresa? L imprenditore Il direttore L institore Il commesso 14) Possono i genitori, con i beni che il figlio minore ha ereditato, iniziare l esercizio di un impresa in nome del figlio? No, in nessun caso Si, con autorizzazione del tribunale su parere del giudice tutelare Si, con il consenso del figlio Si, purchè si tratti di impresa non commerciale 15) Il minore emancipato che è autorizzato all esercizio di un impresa commerciale può: Compiere da solo anche gli atti che eccedono l ordinaria amministrazione Compiere qualsiasi atto ma sempre con l assistenza del curatore Esercitare l impresa da solo, ma è sempre necessaria l assistenza del curatore per gli atti che eccedono l ordinaria amministrazione Esercitare l impresa da solo, ma è sempre necessaria l autorizzazione del giudice per gli atti che eccedono l ordinaria amministrazione 16) Nel caso di insolvenza dell impresa familiare: Fallisce solo il titolare dell impresa Falliscono sia il titolare dell impresa che tutti i suoi familiari Falliscono solo l imprenditore e il coniuge di lui, non i figli Falliscono sia il titolare dell impresa che tutti i suoi familiari, ameno che non dimostrino di essere esenti da colpa 5

6 17) Il giovane che lavora nell impresa familiare diretta dal padre ha diritto agli utili e agli incrementi: Si, ma solo in proporzione alla qualità e quantità del lavoro prestato No, perché ha già diritto al mantenimento Si, nella stessa proporzione pattuita per gli altri familiari Si, ma solo al compimento del sedicesimo anno di età 18) Chi acquista castagne, ne ricava marron glacè e li rivende ai dettaglianti: E un imprenditore commerciale E un imprenditore agricolo Non è un imprenditore E sempre un piccolo imprenditore 19) I fatti dei quali la legge prescrive l iscrizione nel registro delle imprese ma che non sono stati iscritti: Non sono opponibili ai terzi a meno che si provi che i terzi ne abbiano avuto conoscenza Non sono opponibili ai terzi in nessun caso Sono opponibili ai terzi a meno che i terzi provino di non averli conosciuti Sono sempre opponibili ai terzi 20) Gli enti pubblici aventi per oggetto principale ma non esclusivo un attività commerciale: Sono soggetti a registrazione ma non falliscono Non sono soggetti a registrazione ma falliscono Non sono soggetti a registrazione né falliscono Sono soggetti a registrazione e falliscono 21) Le limitazioni al potere di rappresentanza dell institore: Sono opponibili ai terzi anche in mancanza di iscrizione nel registro delle imprese, se si prova che questi le conoscevano al momento della conclusione dell affare 6

7 Sono opponibili ai terzi solo se la procura è stata depositata per l iscrizione nel registro delle imprese Sono opponibili ai terzi comunque, salva la possibilità per i terzi di dimostrare che non le conoscevano al momento della conclusione dell affare Se non iscritte non sono mai opponibili ai terzi 22) I limiti posti alla procura dell institore, che non siano stati resi pubblici, sono opponibili: Ai terzi che ne erano comunque a conoscenza Ai terzi che hanno agito con dolo o colpa grave Ai terzi che hanno agito con grave negligenza In nessun caso 23) L atto con il quale viene revocata la procura all institore deve essere depositata per l iscrizione nel registro delle imprese? Anche se la procura non fu pubblicata Solo se la procura fu pubblicata Solo se la procura non fu pubblicata No, mai 24) Per le obbligazioni inerenti all esercizio dell impresa assunte dall imprenditore non personalmente, ma per il tramite di un institore, risponde: Esclusivamente l imprenditore L imprenditore e l institore in solido L imprenditore e l institore, ma quest ultimo solo se abbia ecceduto i limiti della procura Esclusivamente l institore 25) Quali sono le scritture contabili che deve tenere un imprenditore che eserciti una attività commerciale? Il libro giornale, il libro degli inventari e le altre scritture contabili richieste dalla natura e dalle dimensioni dell impresa 7

8 Il libro degli inventari, il libro mastro e le altre scritture contabili richieste dalla struttura e dalle dimensioni dell impresa Il libro delle fatture, il libro degli inventari e le altre scritture contabili richieste dalle dimensioni dell impresa Il libro giornale, il libro della corrispondenza e le altre scritture contabili richieste dalla natura e dalle dimensioni dell impresa 26) L imprenditore commerciale non piccolo: Deve redigere ogni anno il bilancio e il conto dei profitti e delle perdite Deve redigere ogni anno solo il conto dei profitti e delle perdite Deve redigere il bilancio solo nel caso in cui decida di distribuire degli utili Non è tenuto a redigere il bilancio 27) L inventario, che annualmente deve redigere l imprenditore, deve contenere l indicazione e la valutazione: Delle attività e delle passività relative all impresa, nonché delle attività e delle passività dell imprenditore estranee alla medesima Unicamente delle attività e delle passività relative all impresa Dei soli beni immobili di proprietà dell imprenditore Sia dei beni mobili che dei beni immobili di proprietà dell imprenditore 28) Le scritture contabili che l imprenditore commerciale è obbligato a tenere possono costituire prova a fondamento dell imprenditore stesso nei confronti degli altri imprenditori commerciali? Solo per i rapporti inerenti all esercizio dell impresa In ogni caso Solo per i rapporti inerenti all esercizio dell impresa purchè si tratti crediti relativi somministrazione di merci o denaro No, mai 29) La comunicazione delle scritture contabili può essere ordinata in caso di controversie relative a: Scioglimento della società, comunione dei beni e successione per causa di morte 8

9 Scissione della società, inadempimento contrattuale, responsabilità civile Trasformazione, fusione e scissione delle società 30) Il registro delle imprese, per le iscrizioni previste dalla legge, è tenuto sotto la vigilanza: Di un giudice delegato dal presidente del tribunale Del presidente del tribunale Del conservatore della camera di commercio Del cancelliere delegato dal presidente del tribunale 31) A norma del codice civile, prima di procedere all'iscrizione di un'impresa commerciale individuale, l'ufficio del registro delle imprese: Deve accertare l'autenticità della sottoscrizione dell'interessato e il concorso delle condizioni richieste dalla legge per l'iscrizione Deve accertare l'autenticità della sottoscrizione dell'interessato, ma non può estendere il proprio controllo ad altri elementi Deve richiedere al giudice del registro il parere favorevole Deve trasmettere l'istanza d' iscrizione al giudice del registro affinchè accerti l'autenticità della sottoscrizione del richiedente 32) I fatti dei quali la legge prescrive l'iscrizione nel registro delle imprese, se non sono stati iscritti: Non possono essere opposti ai terzi da chi è obbligato a richiederne l'iscrizione a meno che questi provi che i terzi ne abbiano avuto conoscenza Non possono in ogni caso essere opposti ai terzi Non possono essere opposti se non tra imprenditori e per i rapporti inerenti all'esercizio dell'impresa Possono essere opposti ai terzi da chiunque, a meno che i terzi provino di non averne avuto conoscenza 33) L'imprenditore commerciale, soggetto all'obbligo dell'iscrizione nel registro delle imprese, che istituisce sedi secondarie con rappresentanza stabile all'estero deve, entro trenta giorni, chiederne l'iscrizione: 9

10 All'ufficio del registro delle imprese nella cui circoscrizione si trova la sede principale All'ufficio del registro delle imprese di Roma All'ufficio del registro delle imprese della capitale dello stato estero in cui si trova la sede secondaria All'ufficio del registro delle imprese italiane operanti all'estero 34) L'imprenditore che istituisce nel territorio dello Stato sedi secondarie con una rappresentanza stabile deve, entro trenta giorni, chiederne l'iscrizione all'ufficio del registro delle imprese: Sia del luogo dove é la sede principale dell'impresa sia del luogo dove é istituita la sede secondaria Solo del luogo dove é la sede principale dell'impresa Solo del luogo dove é istituita la sede secondaria dell'impresa Sia del luogo dove è la sede principale dell'impresa sia del luogo dove ha la residenza il rappresentante preposto alla sede secondaria 35) A norma del codice civile, l'imprenditore commerciale tenuto all'iscrizione nel registro delle imprese deve indicare negli atti, che si riferiscono all'impresa, il registro presso il quale è iscritto? Sì, in ogni caso No, in ogni caso Sì, ma solo se trattasi di atti pubblici o scritture private autenticate 10

11 No, salvo che si tratti di piccolo imprenditore 36) A norma del codice civile, l'imprenditore commerciale tenuto all'iscrizione nel registro delle imprese deve indicare nella corrispondenza, che si riferisce all'impresa, il registro presso il quale è iscritto? Sì, in ogni caso No, in ogni caso Sì, ma solo se si tratti di corrispondenza inviata ad altro imprenditore commerciale tenuto all'iscrizione nel registro delle imprese No, salvo che si tratti di corrispondenza per la quale l'ufficio pubblico richiesto della spedizione è tenuto a rilasciare ricevuta 37) A norma del codice civile, gli enti pubblici sono soggetti all'obbligo dell'iscrizione nel registro delle imprese? Sì, se hanno per oggetto esclusivo o principale un'attività commerciale Sì, in ogni caso No, in ogni caso No, anche se hanno per oggetto esclusivo o principale un'attività commerciale 38) L'imprenditore A ha preposto all'esercizio della sede secondaria della sua impresa gli institori B e C, nulla prevedendo in ordine alle modalità con cui gli stessi devono agire. La procura, iscritta, non prevede per gli institori alcuna limitazione di poteri, nè alcuna autorizzazione espressa. Possono gli institori stessi ipotecare l'immobile adibito a sede secondaria? No Sì, purchè gli stessi agiscano congiuntamente Sì, purchè la concessione di ipoteca sia contestuale alla stipulazione di un mutuo a favore dell'impresa Sì, in ogni caso 39) T, M e C sono stati preposti institori per l'esercizio di un'impresa commerciale, senza che nella procura institoria siano state precisate le modalità secondo cui gli stessi debbono agire, nè indicate espresse autorizzazioni o limitazioni. In questo caso l'acquisto di un bene mobile registrato pertinente all'esercizio dell'impresa: 11

12 Può essere compiuto da T, da M o da C, disgiuntamente fra loro Deve essere compiuto da T, M e C, congiuntamente Deve essere compiuto da almeno due degli institori, congiuntamente Non può essere compiuto da nessuno dei tre institori perchè l'acquisto di un bene mobile registrato deve essere sempre espressamente autorizzato 40) Tizio, imprenditore individuale, intende riorganizzare la gestione della propria impresa nominando anche un institore e si rivolge ad un notaio chiedendogli se sia possibile limitare la preposizione institoria all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa. Il notaio risponderà che: La preposizione institoria può certamente essere limitata all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa La preposizione institoria può essere limitata solo all'esercizio di una sede secondaria, ma non all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa La preposizione institoria può essere limitata all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa nel caso in cui l'impresa sia gestita sotto forma societaria, ma non quando si tratti di impresa individuale La preposizione institoria non può mai essere limitata all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa dovendo comunque riferirsi all'intera attività dell'impresa stessa 41) Institore è colui che: E' preposto dal titolare all'esercizio di un'impresa commerciale E' stato nominato procuratore dal titolare di un'impresa commerciale per il compimento di un solo atto E' stato istituito quale rappresentante giudiziale dal tribunale Volontariamente si occupa della gestione di affari altrui 42) Tizio e Caio sono stati preposti institori per l'esercizio della medesima sede secondaria, senza che nella procura siano state precisate le modalità secondo cui gli stessi debbono agire. Debbono essi agire congiuntamente? No Sì, in ogni caso Sì, salvo che per il compimento di atti non pertinenti all'esercizio della sede secondaria a cui sono preposti 12

13 Sì, ma solo qualora la preposizione sia contemporanea all'inizio dell'impresa 43) Tizio e Caio sono stati preposti institori per l'esercizio di un'impresa commerciale, senza che nella procura siano state precisate le modalità secondo cui gli stessi debbono agire. Può Tizio acquistare un bene mobile registrato prescindendo dal consenso di Caio? Sì No, in nessun caso No, salvo che Caio sia oggettivamente impedito o assente No, salvo che Tizio abbia previamente notificato a Caio un invito a comparire per la sottoscrizione dell'atto e questi non si sia presentato 44) Se all'esercizio di un'impresa commerciale sono preposti più institori, questi debbono agire congiuntamente? No, salvo che la procura preveda che debbano agire congiuntamente Sì, salvo che la procura preveda che possano agire disgiuntamente Sì, purchè la preposizione derivi dal medesimo atto No, ed è nulla ogni disposizione contraria 45) Se all'esercizio di un'impresa commerciale sono preposti più institori, questi possono agire disgiuntamente? Sì, salvo che nella procura sia diversamente disposto No, salvo che nella procura sia espressamente disposto No, mai Sì, ed è nulla ogni contraria disposizione 46) A, B e C sono stati preposti institori per l'esercizio di un'impresa commerciale di compravendita di automobili, senza che nella procura institoria siano state precisate le modalità secondo cui gli stessi devono agire. Può A, quale institore, acquistare un'automobile agendo disgiuntamente da B e C? Si No, in nessun caso 13

14 No, salvo che consti il preventivo assenso di B o C Si, purchè B e C vengano informati per iscritto da A dieci giorni prima del compimento dell'atto e non vi si oppongano 47) A norma del codice civile è institore: Colui che è preposto dal titolare all'esercizio di una impresa commerciale Colui che è preposto dal titolare all'esercizio di una impresa esclusivamente non commerciale Colui che è preposto dal titolare all'esercizio di una impresa esclusivamente non commerciale che abbia almeno cinque dipendenti Colui che è preposto dal titolare all'esercizio della sede secondaria di una impresa esclusivamente non commerciale 48) Può l'imprenditore limitare la preposizione institoria all'esercizio di un ramo particolare dell'impresa? Sì No Solo qualora si tratti di imprenditore non commerciale Solo qualora l'impresa sia esercitata in forma societaria 49) Può l'imprenditore limitare la preposizione institoria all'esercizio di una sede secondaria? Sì No Solo qualora si tratti di imprenditore non commerciale Solo qualora si tratti di sede ubicata all'estero 50) Tizio e Caio sono stati preposti institori per l'esercizio di un'impresa commerciale, senza che nella procura siano state precisate le modalità secondo cui gli stessi debbono agire. Per l'acquisto di un bene mobile registrato, è necessario il consenso di entrambi? No Sì, in ogni caso Sì, salvo che il bene da acquistare rientri nell'oggetto dell'attività commerciale dell'impresa 14

15 Sì, a meno che uno dei due, avvertito dall'altro mediante raccomandata spedita almeno quindici giorni prima, non si sia opposto al compimento dell'atto 51) A norma del codice civile, può l'institore essere espressamente autorizzato ad ipotecare beni immobili del preponente? Sì No, in nessun caso No, a meno che si tratti di institore preposto all'esercizio dell'impresa nel suo complesso e non di un ramo particolare Sì, purchè si tratti di ipoteca a garanzia di cambiali emesse nell'esercizio dell'impresa 52) Può l'institore ipotecare beni immobili di proprietà del preponente? No, se non è stato a ciò espressamente autorizzato Sì Sì, ma solo se trattasi di beni immobili di modico valore No, anche se sia stato a ciò espressamente autorizzato 53) Nel caso di esercizio di una impresa di trasporti può l'institore alienare beni immobili di proprietà del preponente? No, se non è stato a ciò espressamente autorizzato Sì Sì, ma solo se trattasi di beni immobili di modico valore No, salvo che il prezzo venga pagato in unica soluzione all'atto della vendita 54) A norma del codice civile, può l'institore essere espressamente autorizzato ad alienare beni immobili del preponente? Sì No, in nessun caso No, salvo che si tratti di institore preposto all'esercizio dell'impresa nel suo complesso e non di un ramo particolare 15

16 Sì, purchè non si tratti di immobili iscritti tra i cespiti ammortizzabili 55) A norma del codice civile, può l'institore ipotecare i beni immobili del preponente? No, se non sia stato a ciò espressamente autorizzato Sì, in ogni caso Sì, purchè non si tratti di institore preposto soltanto ad una sede secondaria o ad un ramo particolare dell'impresa Sì, purchè si tratti di ipoteca costituita contestualmente alla stipulazione di un mutuo a vantaggio dell'impresa 56) A norma del codice civile, può l'institore alienare i beni immobili del preponente? No, se non è stato a ciò espressamente autorizzato Sì, in ogni caso Sì, purchè non si tratti di institore preposto soltanto ad una sede secondaria o ad un ramo particolare dell'impresa Sì, purchè si tratti di bene di modico valore 57) Salve le limitazioni contenute nella procura, l'institore può: Compiere tutti gli atti pertinenti all'esercizio dell'impresa a cui è preposto, ma non può alienare o ipotecare i beni immobili del preponente, se non è stato a ciò espressamente autorizzato dallo stesso Compiere tutti gli atti pertinenti all'esercizio dell'impresa a cui è preposto e può alienare o ipotecare i beni immobili del preponente anche in assenza di espressa autorizzazione dello stesso Compiere tutti gli atti pertinenti all'esercizio dell'impresa a cui è preposto e può alienare, ma non ipotecare i beni immobili del preponente anche in assenza di espressa autorizzazione dello stesso Compiere tutti gli atti pertinenti all'esercizio dell'impresa a cui è preposto e può ipotecare, ma non alienare i beni immobili del preponente anche in assenza di espressa autorizzazione dello stesso 58) A norma del codice civile, l'institore preposto all'esercizio di un'impresa commerciale è tenuto, insieme con il preponente: All'osservanza delle disposizioni concernenti l'iscrizione nel registro delle imprese e alla tenuta delle scritture contabili All'osservanza delle disposizioni concernenti la compilazione della dichiarazione dei redditi dell'imprenditore 16

17 All'osservanza delle sole disposizioni concernenti l'iscrizione nel registro delle imprese All'osservanza delle sole disposizioni concernenti la tenuta delle scritture contabili 59) L'institore è obbligato, insieme con l'imprenditore, alla tenuta delle scritture contabili? Sì No Sì, ma solo limitatamente alla tenuta del libro degli inventari No, salvo che nella procura tale obbligo sia stato espressamente previsto 60) Il mancato deposito per l'iscrizione nel registro delle imprese della procura institoria, comporta che: La rappresentanza si reputa generale e le limitazioni di essa non sono opponibili ai terzi se non si prova che questi le conoscevano al momento della conclusione dell'affare. La procura institoria è nulla. La procura institoria è annullabile La rappresentanza si reputa comunque generale e le limitazioni di essa non sono opponibili ai terzi neanche se si prova che questi le conoscevano al momento della conclusione del contratto. 61) Quale pubblicità è prevista dal codice civile per la procura institoria con sottoscrizione del preponente autenticata? Il deposito per l'iscrizione presso il competente ufficio del registro delle imprese Il deposito per l'iscrizione presso la questura territorialmente competente Il deposito per l'iscrizione presso la cancelleria del tribunale territorialmente competente La pubblicazione nel foglio degli annunzi legali della provincia in cui ha sede l'impresa 62) Quale forma deve avere la procura institoria ai fini del deposito per l'iscrizione presso il competente ufficio del registro delle imprese? L'atto pubblico o la scrittura privata con sottoscrizione autenticata Necessariamente l'atto pubblico La scrittura privata, senza necessità di autenticazione della sottoscrizione 17

18 Nessuna forma particolare 63) Sono opponibili ai terzi le limitazioni della rappresentanza dell'institore, nel caso in cui la procura non sia stata depositata per l'iscrizione presso il competente registro delle imprese? No, se non si prova che i terzi conoscevano le limitazioni al momento della conclusione dell'affare No, mai Sì, salvo che i terzi provino che al momento della conclusione dell'affare non conoscevano le limitazioni stesse Sì, comunque 64) Sono opponibili ai terzi le limitazioni della rappresentanza dell'institore, nell'ipotesi in cui la procura che contiene le limitazioni stesse sia stata iscritta presso il competente ufficio del registro delle imprese? Sì, sempre No, mai No, se non si prova che i terzi le conoscevano al momento della conclusione dell'affare No, se non si prova che i terzi hanno agito intenzionalmente a danno dell'imprenditore 65) In mancanza dell'iscrizione nel registro delle imprese dell'atto con il quale viene successivamente revocata la procura institoria, la revoca è opponibile ai terzi? Sì, ma solo qualora si provi che questi conoscevano la revoca al momento della conclusione dell'affare Sì, in ogni caso No Sì, ma solo qualora il terzo sia un imprenditore commerciale 66) A, imprenditore commerciale, intende limitare la procura già conferita a B, escludendo la vendita di beni mobili registrati. La procura è stata rilasciata con scrittura privata autenticata, ma non pubblicata presso il registro delle imprese Affinchè l'atto con il quale viene limitata la procura sia comunque opponibile ai terzi senza altri oneri probatori: E necessario che venga iscritto nel registro delle imprese anche se la procura non fu pubblicata 18

19 Non è necessario che venga iscritto nel registro delle imprese, essendo sufficiente che l'atto contenente la limitazione rivesta la stessa forma utilizzata per la procura E necessario che venga iscritto nel registro delle imprese soltanto se la procura prevedeva espressamente la sua irrevocabilità Non è necessario che venga iscritto nel registro delle imprese purchè venga portato a conoscenza del procuratore con mezzi idonei 67) In mancanza di iscrizione nel registro delle imprese degli atti con i quali viene successivamente limitata la procura institoria, le limitazioni sono opponibili ai terzi? Sì, ma solo qualora si provi che questi conoscevano la limitazione al momento della conclusione dell'affare Sì, in ogni caso No, in nessun caso Sì, ma solo qualora il terzo sia un imprenditore commerciale 68) Gli atti con i quali viene successivamente limitata la procura institoria devono essere depositati per l'iscrizione nel registro delle imprese? Sì No Solo qualora la procura institoria sia stata a suo tempo pubblicata Solo qualora la limitazione riguardi il compimento di atti di straordinaria amministrazione 69) Gli atti con i quali viene successivamente revocata la procura institoria devono essere depositati per l'iscrizione nel registro delle imprese? Sì No Solo qualora la procura institoria sia stata a suo tempo pubblicata Solo qualora la revoca sia avvenuta in assenza di una giusta causa 70) A, imprenditore commerciale, intende revocare la procura già conferita a B. Tenuto conto che detta procura è stata rilasciata con scrittura privata autenticata, ma non è stata pubblicata presso il registro delle imprese, affinchè l'atto di revoca sia comunque opponibile ai terzi senza altri oneri probatori: 19

20 E necessario che venga iscritto nel registro delle imprese anche se la procura non fu pubblicata Non è necessario che venga iscritto nel registro delle imprese perchè la procura non fu pubblicata, essendo sufficiente che l'atto di revoca sia redatto nella stessa forma utilizzata per la procura E necessario che venga iscritto nel registro delle imprese soltanto se la procura prevedeva espressamente la sua irrevocabilità Non è necessario che venga iscritto nel registro delle imprese purchè venga portato a conoscenza del procuratore con mezzi idonei 71) Tizio, imprenditore commerciale, ha revocato la procura rilasciata a favore del proprio institore Caio. Fintanto che l'atto da cui risulta tale revoca non sia iscritto nel registro delle imprese: La revoca non è opponibile ai terzi, salvo che si provi che questi ne erano a conoscenza al momento della conclusione dell'affare La revoca non è opponibile ai terzi, salvo che essa risulti da atto avente data certa La revoca è opponibile ai terzi, salvo che questi provino di averla ignorata in buona fede La revoca non è mai opponibile ai terzi, anche se si provi che questi ne erano a conoscenza al momento della conclusione dell'affare 72) Tizio, imprenditore commerciale, ha modificato la procura rilasciata a favore del proprio institore Caio, ponendovi delle limitazioni. Fintanto che l'atto da cui risultano tali limitazioni non sia iscritto nel registro delle imprese: Le limitazioni non sono opponibili ai terzi, se non si prova che questi le conoscevano al momento della conclusione dell'affare Le limitazioni non sono opponibili ai terzi, salvo che esse risultino da atto avente data certa Le limitazioni sono opponibili ai terzi, salvo che questi provino di averle ignorate in buona fede Le limitazioni non sono comunque opponibili ai terzi, anche se si provi che questi le conoscevano al momento della conclusione dell'affare 73) A norma del codice civile le limitazioni di una procura institoria sono opponibili ai terzi: Nel caso in cui gli atti portanti le limitazioni siano stati iscritti nel registro delle imprese oppure si provi che i terzi conoscevano le limitazioni al momento della conclusione dell'affare Solo nel caso in cui gli atti portanti le limitazioni siano stati iscritti nel registro delle imprese 20

Diritto Commerciale 1

Diritto Commerciale 1 DOMANDE PROVA SCRITTA Diritto Commerciale 1 Corso di Laurea in Economia Aziendale a.a. 2007/2008 Si informano gli studenti che: a) la prima delle quattro risposte che corredano ogni domanda è quella corretta;

Dettagli

6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI

6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI 6 IL TRASFERIMENTO DEI BENI AZIENDALI L IMPRESA è L ATTIVITA SVOLTA DALL IMPRENDITORE IN MODO PROFESSIONALE ED ORGANIZZATO DIVERSO è IL CONCETTO DI AZIENDA AZIENDA COMPLESSO DI BENI ORGANIZZATI DALL IMPRENDITORE

Dettagli

L'impresa. N.B. è imprenditore chi produce beni o servizi destinati al mercato e non all'autoconsumo

L'impresa. N.B. è imprenditore chi produce beni o servizi destinati al mercato e non all'autoconsumo L'impresa * L'art. 2082 del codice civile definisce imprenditore "chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi" * Dalla

Dettagli

AFFITTO AZIENDA. a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco

AFFITTO AZIENDA. a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco AFFITTO AZIENDA a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco 1 ASPETTI CIVILISTICI } L affitto d azienda non ha una disciplina ad hoc NORME DEL CODICE CIVILE APPLICABILI : } L art. 2562

Dettagli

CONTRATTI TIPO CESSIONE DI AZIENDA

CONTRATTI TIPO CESSIONE DI AZIENDA CONTRATTI TIPO di CESSIONE DI AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE DI AZIENDA Con la presente scrittura privata, che verrà conservata agli atti del Notaio autenticante, espressamente autorizzato a rilasciarne

Dettagli

CESSIONE RAMO DI AZIENDA

CESSIONE RAMO DI AZIENDA CONTRATTI TIPO di CESSIONE RAMO DI AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE RAMO DI AZIENDA Con la presente scrittura privata, che verrà conservata agli atti del Notaio autenticante, espressamente autorizzato a rilasciarne

Dettagli

CONTRATTI TIPO CESSIONE DI AZIENDA

CONTRATTI TIPO CESSIONE DI AZIENDA CONTRATTI TIPO di CESSIONE DI AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE DI AZIENDA Con la presente scrittura privata, che verrà conservata agli atti del Notaio autenticante, espressamente autorizzato a rilasciarne

Dettagli

LA MANCANZA DEI LIBRI CONTABILI NELLA CESSIONE D AZIENDA

LA MANCANZA DEI LIBRI CONTABILI NELLA CESSIONE D AZIENDA LA MANCANZA DEI LIBRI CONTABILI NELLA CESSIONE D AZIENDA - A cura Giuseppe Bennici - Una delle maggiori difficoltà nel passaggio di proprietà delle aziende, tra cedente e cessionario, è l esatta individuazione

Dettagli

DOTT. STEFANO DELLA BELLA

DOTT. STEFANO DELLA BELLA Lecco, lì ventisette luglio duemilanove, ore 17.00 Ordine Dottori Commercialisti ed EC di Lecco Commissione Studi Societari Presidente dott. Diego Bolis Cessione e Conferimento d azienda Relatori: dott.

Dettagli

31/01/2011. Definizione

31/01/2011. Definizione Definizione Si conferisce un ramo di azienda quando, in cambio delle attività e delle passività ricevute, la società conferitaria aumenta il capitale sociale e dà alla conferente le proprie azioni in cambio.

Dettagli

Revisione e Ragioneria Societaria

Revisione e Ragioneria Societaria Revisione e Ragioneria Societaria Ragioneria Societaria Lezione 2 Le Società in Nome Collettivo Caratteri e costituzione Prof.ssa Anna Paris Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Università degli

Dettagli

Nelle pagine che seguono vengono presentate le Definizioni che verranno inserite nella sezione Strumenti per le seguenti voci:

Nelle pagine che seguono vengono presentate le Definizioni che verranno inserite nella sezione Strumenti per le seguenti voci: Nelle pagine che seguono vengono presentate le Definizioni che verranno inserite nella sezione Strumenti per le seguenti voci: Franchising Impresa coniugale Impresa familiare Impresa individuale Lavoro

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

4. L azienda e la concorrenza tra le imprese

4. L azienda e la concorrenza tra le imprese 4. L azienda e la concorrenza tra le imprese Di cosa parleremo L azienda rappresenta il complesso dei beni organizzati dall imprenditore per l esercizio dell impresa. Di essa, pertanto, fanno parte sia

Dettagli

Lineamenti essenziali e disciplina della proprietà intellettuale nei trasferimenti d azienda

Lineamenti essenziali e disciplina della proprietà intellettuale nei trasferimenti d azienda Lineamenti essenziali e disciplina della proprietà intellettuale nei trasferimenti d azienda Avv. Donato Nitti Dottore di ricerca in diritto privato comparato Donato Nitti 2014 www.nitti.it www.ipinflorence.com

Dettagli

CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA. La società., con sede in. via., n.., P. IVA. in persona del

CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA. La società., con sede in. via., n.., P. IVA. in persona del CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., tra:..., nato a..., il..., residente in..., via..., n...., codice fiscale oppure La società., con sede in. via., n.., P.

Dettagli

1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile?

1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile? ESAME DI STATO - SECONDA PROVA SCRITTA - 12 LUGLIO 2005 1. Quale effetto produce la trascrizione del contratto preliminare avente ad oggetto la compravendita di un bene immobile? L esecuzione in forma

Dettagli

CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA

CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA Tra cod. fisc. che d'ora innanzi per brevità sarà denominato LOCATORE, da una parte, e cod. fisc., che d'ora innanzi per brevità sarà denominato AFFITTUARIO, dall'altra

Dettagli

LE FORME GIURIDICHE. IL LAVORO IMPRENDITORIALE (Art. 2082 cod. Civ.)

LE FORME GIURIDICHE. IL LAVORO IMPRENDITORIALE (Art. 2082 cod. Civ.) LE FORME GIURIDICHE Per Forma giuridica si intende la tipologia giuridica del soggetto cui farà capo l attività e le norme ad essa conseguenti. IL LAVORO IMPRENDITORIALE (Art. 2082 cod. Civ.) Il Codice

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

SOCIETA' DI CAPITALI SRL e Soc. Consortili a r.l.

SOCIETA' DI CAPITALI SRL e Soc. Consortili a r.l. SOCIETA' DI CAPITALI SRL e Soc. Consortili a r.l. Sommario: 1. Iscrizione dell atto costitutivo e statuto 2. Iscrizione degli atti modificativi dello statuto PARTE PRIMA 3. Nomina o riconferma delle cariche

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA. Modifiche e cancellazione dell impresa individuale

CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA. Modifiche e cancellazione dell impresa individuale CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA Modifiche e cancellazione dell impresa individuale Guida a cura del Registro delle Imprese di Ancona Per informazioni registro.imprese@an.camcom.it versione 2 del 10 gennaio

Dettagli

Giovanni Panzera Notaio in Bologna. TARIFFA NOTARILE aggiornata al 1 gennaio 2014

Giovanni Panzera Notaio in Bologna. TARIFFA NOTARILE aggiornata al 1 gennaio 2014 Giovanni Panzera Notaio in Bologna Via Garibaldi, 7-40124 Bologna ufficio atti tel 051-6447682 fax 051-581284 e-mail gpanzera@notariato.it cassa cambiali tel 051-580719 fax 051-581284 e-mail panzeraprotesti@email.it

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA PRINCIPALI GARANZIE PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO ALLE IMPRESE LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea

Dettagli

La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria

La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria La titolarità della farmacia privata L aggregazione extra societaria Dott. Marino Mascheroni Professore a contratto di Diritto Tributario Università di Milano Il trasferimento di azienda farmacia Requisiti

Dettagli

Sezione II Della mezzadria ( 1 ) (1) La legge 15 settembre 1964, n. 756 ha vietato la stipulazione di nuovi contratti di mezzadria.

Sezione II Della mezzadria ( 1 ) (1) La legge 15 settembre 1964, n. 756 ha vietato la stipulazione di nuovi contratti di mezzadria. CODICE CIVILE Dell'impresa agricola Sezione I Disposizioni generali Art. 2135. Imprenditore agricolo È imprenditore agricolo chi esercita una delle seguenti attività: coltivazione del fondo, selvicoltura,

Dettagli

«VISION, STRATEGY, TEAM, ACTION. WITH US.» LA NOSTRA STORIA INIZIA COSì...

«VISION, STRATEGY, TEAM, ACTION. WITH US.» LA NOSTRA STORIA INIZIA COSì... «VISION, LA NOSTRA STORIA INIZIA COSì... STRATEGY, TEAM, ACTION. WITH US.» Work Revolution è in grado di proporre soluzioni innovative per la gestione delle esigenze di Personale; nasce dall unione di

Dettagli

Università Telematica Pegaso. Indice

Università Telematica Pegaso. Indice IL MANDATO PROF. RENATO SANTAGATA DE CASTRO Indice 1 MANDATO ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 2 MANDATO CON E SENZA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) GARANZIE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario con sede in: 39100 Bolzano

Dettagli

Art. 1571 Nozione Art. 1572 Locazioni e anticipazioni eccedenti l'ordinaria amministrazione Art. 1573 Durata della locazione

Art. 1571 Nozione Art. 1572 Locazioni e anticipazioni eccedenti l'ordinaria amministrazione Art. 1573 Durata della locazione Art. 1571 Nozione La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all'altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo (1572 e seguenti), verso un determinato corrispettivo (att.

Dettagli

SOCIETA' DI PERSONE (S.n.c. - S.a.s.)

SOCIETA' DI PERSONE (S.n.c. - S.a.s.) SOCIETA' DI PERSONE (S.n.c. - S.a.s.) Sommario: 1. Iscrizione dell'atto costitutivo di S.n.c. o di S.a.s 2. Iscrizione degli atti modificativi dei patti sociali (variazione della ragione sociale, modifica

Dettagli

Elementi fondamentali di diritto d impresa

Elementi fondamentali di diritto d impresa Elementi fondamentali di diritto d impresa La nozione giuridica di imprenditore. Il nostro ordinamento legislativo non definisce espressamente il concetto di impresa, mentre specifica che cosa si intende

Dettagli

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008

Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 Provincia di Viterbo Esame 264/91 - Sessione anno 2008 P.R.A. Quale documento deve essere esibito al PRA in caso di trascrizione di trasferimento di proprietà : A Il certificato di proprietà B La carta

Dettagli

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari Capitolo 1 L impresa L IMPRESA E LE SOCIETÀ La nozione di impresa si desume implicitamente dal codice civile che delinea la figura dell imprenditore. Manca, infatti, nel nostro codice, una definizione

Dettagli

Legge 347/1990 IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE. Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II

Legge 347/1990 IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE. Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II IMPOSTA IPOTECARIA E CATASTALE Legge 347/1990 Ipotecaria si paga se c è trascrizione o annotazione nei RR II (ma fissa se non c è trasferimento, o iva, prima casa..) Catastale -> se c è voltura Es Servitù

Dettagli

Autoimprenditorialità

Autoimprenditorialità Autoimprenditorialità Aspetti giuridici e burocratici dell impresa Febbraio 2012 La figura giuridica dell imprenditore L art. 2082 del Codice Civile definisce imprenditore chi esercita professionalmente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013

FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013 FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013 LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO Sezione 1-INFORMAZIONI

Dettagli

Le vicende della quota nelle società personali

Le vicende della quota nelle società personali Le vicende della quota nelle società personali A causa dell INTUITUS PERSONAE, nelle società di persone le variazioni nella composizione soggettiva della compagine sociale sono apprezzate come vere e proprie

Dettagli

Indice. 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------ 3

Indice. 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------ 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO FALLIMENTARE LEZIONE XIV GLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE PROF. SIMONE LABONIA Indice 1 Gli accordi di ristrutturazione dei debiti ------------------------------------------------------------

Dettagli

Le condizioni generali di contratto

Le condizioni generali di contratto Inserire testo Inserire testo Le condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto e clausole vessatorie: in particolare, la riserva di proprietà A cura dell Avv. Simona Cardillo CONDIZIONI

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (SCIA) FORME SPECIALI

Dettagli

DISCIPLINA DELL AZIENDA

DISCIPLINA DELL AZIENDA Prefazione alla seconda edizione....................... VII Prefazione alla prima edizione........................ IX Avvertenze................................ XIII PARTE PRIMA DISCIPLINA DELL AZIENDA

Dettagli

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti,

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti, Contratto di Affiliazione Commerciale Franchising Documento redatto ai sensi: Regolamento (UE) N. 330/2010 della Commissione del 20 aprile 2010: relativo all applicazione dell art. 101, paragrafo 3, del

Dettagli

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E.

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. Avvertenze Generali Si raccomanda di indicare nell apposito spazio, in alto

Dettagli

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E.

MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. MODELLO S5 Inizio, modifica, cessazione di attività nella sede legale di società, ente pubblico economico, consorzio, G.E.I.E. Avvertenze Generali Si raccomanda di indicare nell apposito spazio, in alto

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna

COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna MOD. COM 6 copia per il Comune COMUNE DI BOLOGNA ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO TORRE A 5 PIANO Piazza Liber Paradisus n. 10-40129 Bologna tel. 051 2194082-2194013 - Fax 051 2194870 FORME SPECIALI DI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario. Sede legale: 39100 Bolzano

Dettagli

Ciascuno dei FIDUCIANTI ha diritto di chiedere l adempimento per intero delle obbligazioni nascenti dal rapporto fiduciario e l adempimento

Ciascuno dei FIDUCIANTI ha diritto di chiedere l adempimento per intero delle obbligazioni nascenti dal rapporto fiduciario e l adempimento NORME GENERALI 1) Il FIDUCIANTE ha la possibilità di modificare in ogni momento i poteri conferiti e di revocarli, nonché ha la possibilità di impartire in ogni momento istruzioni per il relativo esercizio,

Dettagli

I TITOLI DI CREDITO rapporto fondamentale rapporto cartolare La sicurezza Articoli fondamentali sui titoli di credito 1992 1993 1994

I TITOLI DI CREDITO rapporto fondamentale rapporto cartolare La sicurezza Articoli fondamentali sui titoli di credito 1992 1993 1994 I TITOLI DI CREDITO La cessione ordinaria del credito è poco efficiente a causa delle eccezioni che il debitore ceduto può eccepire al creditore cessionario relativamente alle eccezioni che avrebbe potuto

Dettagli

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE

GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE GLOSSARIO DI ALCUNI TERMINI USATI NELLA PUBBLICAZIONE Altre forme giuridiche (A.F.) Tipologia che raccoglie tutte le imprese aventi forma giuridica diversa da quelle che rientrano nei seguenti raggruppamenti:

Dettagli

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985

REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 REGIONE PIEMONTE ISTITUZIONE PRIVILEGIO EX ART. 4 C. 5 L. 49/1985 INDICE-SOMMARIO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO. 2. LE GARANZIE PREVISTE DAL NOSTRO ORDINAMENTO. 2.1 Privilegi 2.2 Garanzie reali 3. LE GARANZIE

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

PARTE TERZA 11. AUTORIZZAZIONE DI ACQUISTO DA PARTE DELLA SOCIETA DI BENI DI PROMOTORI, FONDATORI, SOCI E AMMINISTRATORI

PARTE TERZA 11. AUTORIZZAZIONE DI ACQUISTO DA PARTE DELLA SOCIETA DI BENI DI PROMOTORI, FONDATORI, SOCI E AMMINISTRATORI PARTE TERZA 10. DEPOSITO DELLO STATUTO AGGIORNATO Riferimenti legislativi: art. 2436 C.C.; Termini: nessuno; Obbligati: un componente dell organo amministrativo; S2 (quadri A, B e 20), per richiedere il

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y LIECHTENSTEIN LA FONDAZIONE STIFTUNG NEL LIECHTENSTEIN di Avv. Francesco Misuraca 1. Definizione giuridica Una Fondazione (Stiftung) è una persona giuridica costituita con l'apporto di un fondo al fine

Dettagli

RUGGERO VIGO IMPRESA E PUBBLICITA IMMOBILIARE

RUGGERO VIGO IMPRESA E PUBBLICITA IMMOBILIARE RUGGERO VIGO IMPRESA E PUBBLICITA IMMOBILIARE MILANO - DOTT. A. GIUFFRE EDITORE - 2001 INDICE CAPITOLO I LE FORMALITÄ PUBBLICITARIE RELATIVE ALL'IMPRESA COMMERCIALE. LA PUBBLICITÄ IMMOBILIARE DELLA CIRCOLAZIONE

Dettagli

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello

Lotto 2 Appezzamenti di terreno in agro di Matera, zona industriale Contrada Serritello TRIBUNALE DI MATERA SEZIONE ESECUZIONI IMMOBILIARI G.E. Dr. Laura MARRONE Professionista delegato: Avv. Mariano AGRESTI * * * * * - Espropriazione immobiliare n. 94/00 R.G.E.I. AVVISO DI VENDITA Il sottoscritto

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO. Prof. Raffaele Tuccillo. Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia

DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO. Prof. Raffaele Tuccillo. Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia DIRITTO PRIVATO DIRITTO PRIVATO Prof. Raffaele Tuccillo Anno accademico 2014/2015 II semestre Pubblicità e diritti reali di garanzia Pubblicità La PUBBLICITÀ è il sistema predisposto dal legislatore per

Dettagli

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi

IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Aspetti Fiscali degli Atti Dispositivi Carismi Convegni CARISMICONVEGNI IL PASSAGGIO GENERAZIONALE Centro Studi I Cappuccini 22 Febbraio 2013 Avv. Francesco Napolitano DONAZIONE DI AZIENDA IMPOSTE DIRETTE La donazione di azienda da parte di

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIRITTO CIVILE CLASSE 3 INDIRIZZO AFM UdA n. 1 Titolo: INTRODUZIONE AL DIRITTO CIVILE Conoscere il diverso ambito di applicazione del diritto pubblico e nel diritto privato. Distinguere il diritto soggettivo

Dettagli

CESSIONI o AFFITTI di azienda o di ramo d azienda ai fini SOA

CESSIONI o AFFITTI di azienda o di ramo d azienda ai fini SOA CESSIONI o AFFITTI di azienda o di ramo d azienda ai fini SOA NUOVE DISPOSIZIONI ANAC Sintesi In data 29/10/2014 è entrato in vigore il nuovo Manuale ANAC (ente che ha incorporato le funzioni dell AVCP)

Dettagli

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG

ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG ARCHIVIO INFORMATICO DELLE DOMANDE AI FINI DELLA PROVA DI PRESELEZIONE AL CONCORSO, PER ESAME, A 200 POSTI DI NOTAIO (DDG 20.12.2002) (Pubblicato nel supplemento straordinario alla G.U. - 4^ s.s. del 28.03.2003)

Dettagli

AGEVOLAZIONI. Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di. acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti

AGEVOLAZIONI. Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di. acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti AGEVOLAZIONI Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti soggetti ad Imposta sul Valore Aggiunto; imposte ipotecarie e catastali in caso di agevolazioni

Dettagli

pg.comune.capannori.lu.it@cert.legalmail.it

pg.comune.capannori.lu.it@cert.legalmail.it COMUNE DI CAPANNORI Numero di Pratica COMUNICAZIONE DI SUBINGRESSO IN ATTIVITA COMMERCIALE (art. 74 L.R.T.n.28/2005 e s.m.i.) Protocollo / COMUNICAZIONE SUBINGRES 25-1-2011.doc Inviare esclusivamente con

Dettagli

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988)

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988) UNIDROIT ISTITUTO INTERNAZIONALE PER L UNIFICAZIONE DEL DIRITTO PRIVATO ============================================================= CONVENZIONE UNIDROIT sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE (Ottawa,

Dettagli

Indice-sommario. Capitolo 2 L'imprenditore commerciale L'imprenditore agricolo

Indice-sommario. Capitolo 2 L'imprenditore commerciale L'imprenditore agricolo Indice-sommario Introduzione p. 1 La categoria storica del diritto commerciale Capitolo 1 Il concetto di imprenditore 9 1.1. Il concetto economico di imprenditore 11 1.2. Il concetto giuridico di imprenditore

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO GARANZIE RICEVUTE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO

FOGLIO INFORMATIVO GARANZIE RICEVUTE INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CENTROMARCA BANCA CREDITO COOPERATIVO Società Cooperativa - Iscritta all albo delle Società Cooperative n. A166229 Sede legale: via D. Alighieri, 2-31022 Preganziol (TV) Tel: 0422/6316

Dettagli

DIRITTO PRIVATO. Parte Quarta Obbligazioni CESSIONE DEL CREDITO DELEGAZIONE ESPROMISSIONE ACCOLLO. SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO

DIRITTO PRIVATO. Parte Quarta Obbligazioni CESSIONE DEL CREDITO DELEGAZIONE ESPROMISSIONE ACCOLLO. SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO VINCENZO FRANCESCHELLI SCHEMI del Corso di DIRITTO PRIVATO - ad uso degli studenti vietata la riproduzione- (Avvertenza- Gli schemi costituiscono una traccia delle lezioni svolte. Possono servire per un

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PER L AVVIO DI UNA ATTIVITA IN PROPRIO

GLI ADEMPIMENTI PER L AVVIO DI UNA ATTIVITA IN PROPRIO GLI ADEMPIMENTI PER L AVVIO DI UNA ATTIVITA IN PROPRIO Sommario: - 1. Premessa. 2. La scelta della forma giuridica. 3. Le forme giuridiche possibili. 4. I vari tipi di società. 4.1. Le società di persone.

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN

CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN CONTRATTO TIPO DI LICENZA DI DESIGN 1 Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge tra XY, società di diritto italiano, con sede in via n iscritta

Dettagli

TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 67/2015

TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 67/2015 Giudice Delegato: dott.ssa Maria Elena Del Forno Curatore: dott. Eduardo Grimaldi P.E.C.: f67.2015salerno@pecfallimenti.it TRIBUNALE DI SALERNO SEZIONE FALLIMENTARE FALLIMENTO N. 67/2015 INVITO ALLA PRESENTAZIONE

Dettagli

Art. 2901 - Condizioni

Art. 2901 - Condizioni Art. 2901 - Condizioni [I]. Il creditore, anche se il credito è soggetto a condizione o a termine, può domandare che siano dichiarati inefficaci nei suoi confronti gli atti di disposizione del patrimonio

Dettagli

SOTTOTIPI: LEASING DI GODIMENTO E LEASING TRASLATIVO

SOTTOTIPI: LEASING DI GODIMENTO E LEASING TRASLATIVO NOZIONE DI LEASING Il Leasing o locazione finanziaria è una nuova tecnica contrattuale nata per soddisfare una specifica esigenza dell'impresa: quella di disporre dei beni strumentali necessari per l'attività

Dettagli

LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO

LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO LA PRELAZIONE IN AMBITO LOCATIVO IMMOBILI USO DIVERSO E USO ABITATIVO Per prelazione si intende il diritto che taluno acquisisce, vuoi in virtù della legge, vuoi in un atto di autonomia privata, ad essere

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE Con il presente contratto il geom. Claudio Sturaro Responsabile del Settore Servizi Tecnici SUAP (Sportello

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER LE PRINCIPALI GARANZIE CHE ASSISTONO LA LOCAZIONE FINANZIARIA

FOGLIO INFORMATIVO PER LE PRINCIPALI GARANZIE CHE ASSISTONO LA LOCAZIONE FINANZIARIA FOGLIO INFORMATIVO PER LE PRINCIPALI GARANZIE CHE ASSISTONO LA LOCAZIONE FINANZIARIA DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI (D.LGS.

Dettagli

LA FORZA VI COLA TE DEL CO TRATTO E GLI EFFETTI TRA LE PARTI.

LA FORZA VI COLA TE DEL CO TRATTO E GLI EFFETTI TRA LE PARTI. 1 LA FORZA VI COLA TE DEL CO TRATTO E GLI EFFETTI TRA LE PARTI. Art. 1372 c.c.: forza vincolante del contratto. Contenuto: autonomia privata + fonti di integrazione: legge (anche buona fede), usi ed equità,

Dettagli

SOMMARIO: 1. Premessa. Le associazioni riconosciute. 2. L intervento del Fondo di garanzia. 3. Istruzioni operative.

SOMMARIO: 1. Premessa. Le associazioni riconosciute. 2. L intervento del Fondo di garanzia. 3. Istruzioni operative. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Coordinamento Generale Legale Roma, 11 Novembre 2008 Circolare n. 99 Allegati 3 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori delle Agenzie Ai Coordinatori

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Notaio Claudio Calderoni ALTRI ATTI

Notaio Claudio Calderoni ALTRI ATTI ALTRI ATTI In questo documento si tratteranno i seguenti argomenti: 1. Rapporti di famiglia 2. Procure 3. Atti di natura amministrativa, estratti, copie e certificati 4. Atti relativi a veicoli e motocicli

Dettagli

Factoring Tour: Bari

Factoring Tour: Bari Factoring Tour: Bari Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa LA CESSIONE DEI CREDITI IVA E NOVITA IN TEMA DI REVOCATORIA FALLIMENTARE Intervento di Massimo Lupi, avvocato

Dettagli

Capo II. Delle associazioni e delle fondazioni. 14. Atto costitutivo

Capo II. Delle associazioni e delle fondazioni. 14. Atto costitutivo CODICE CIVILE Capo II Delle associazioni e delle fondazioni 14. Atto costitutivo Le associazioni e le fondazioni [c.c. 12, 28, 33; disp. att. c.c. 2] devono essere costituite con atto pubblico [c.c. 16,

Dettagli

Il fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale Paolo Tonalini Notaio Il fondo patrimoniale Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO PAOLO

Dettagli

PICCOLO VADEMECUM DEGLI ATTI IN MATERIA DI SUCCESSIONE TRIBUNALE DI TARANTO ANNO 2011. Volontaria giurisdizione

PICCOLO VADEMECUM DEGLI ATTI IN MATERIA DI SUCCESSIONE TRIBUNALE DI TARANTO ANNO 2011. Volontaria giurisdizione PICCOLO VADEMECUM DEGLI ATTI IN MATERIA DI SUCCESSIONE Volontaria giurisdizione TRIBUNALE DI TARANTO ANNO 2011 Antonella Manicone Direttore amministrativo RINUNCIA ALL EREDITÀ 1 Se il chiamato all'eredità

Dettagli

I CONTRATTI DI LOCAZIONE

I CONTRATTI DI LOCAZIONE I CONTRATTI DI LOCAZIONE TIPOLOGIA DEI CONTRATTI La legge n. 431 del 9 dicembre 1998 ha abolito il regime vincolistico previsto dalla legge 27 luglio 1978, n. 392 ( meglio conosciuta come "equo canone"

Dettagli

BOZZA CONTRATTO Versione 1.0

BOZZA CONTRATTO Versione 1.0 BOZZA CONTRATTO Versione 1.0 CONTRATTO DI AFFITTO DI AZIENDA Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge, tra le sottoscritte parti: - Signora POOBALAN PRAEMEENAH, nata a SELANGOR

Dettagli

L imprenditore. Requisiti giuridici. Attività di godimento e impresa. Impresa illecita. L attività d impresa e scopo di lucro

L imprenditore. Requisiti giuridici. Attività di godimento e impresa. Impresa illecita. L attività d impresa e scopo di lucro L imprenditore Requisiti giuridici Attività di godimento e impresa Impresa illecita 1.1 La nozione di imprenditore Art.2082: è imprenditore colui che esercita professionalmente un attività economica organizzata

Dettagli

L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, Prof. Filippo Dami 5/11/2010 09:00 18:00. Villa Borromeo Sarmeola di Rubano (PD)

L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, Prof. Filippo Dami 5/11/2010 09:00 18:00. Villa Borromeo Sarmeola di Rubano (PD) L affitto d azienda: profili civilistici, contabili, fiscalie giuslavoristici 09:00 18:00 Prof. Filippo Dami Una premessa Il contratto di affitto e l atto istitutivo di usufrutto d azienda Devonoessere

Dettagli

RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE

RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE RIGO E7 INTERESSI PER MUTUI IPOTECARI PER ACQUISTO ABITAZIONE PRINCIPALE Vanno indicati gli importi degli interessi passivi, gli oneri e le quote di rivalutazione pagati nel periodo d imposta in dipendenza

Dettagli

FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI

FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI TUTELA PATRIMONIALE FONDO, TRUST, VINCOLO DI DESTINAZIONE NOTAIO EMANUELE DE MICHELI Fonti normative FONDO PATRIMONIALE: artt. 167 ss. cod. civ. Fonti normative FONDO PATRIMONIALE: artt. 167 ss. cod. civ.

Dettagli

F.A.Q. DIRITTO ANNUALE

F.A.Q. DIRITTO ANNUALE F.A.Q. DIRITTO ANNUALE Quali soggetti sono tenuti al pagamento del diritto annuale? Il diritto annuale è il tributo che le imprese iscritte o annotate nel Registro delle Imprese e anche i soggetti iscritti

Dettagli

CAPO V Società per azioni SEZIONE I Disposizioni generali

CAPO V Società per azioni SEZIONE I Disposizioni generali LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO: VECCHIE E NUOVE NORME A CONFRONTO (Testo aggiornato con le novità introdotte dall errata corrige pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 luglio 2003) PRIMA DELLA

Dettagli

Servizio di documentazione tributaria

Servizio di documentazione tributaria Titolo del provvedimento: Testo unico delle disposizioni concernenti le imposte ipotecaria e catastale. (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 277 del 27/11/1990) Oggetto dell'imposta. art. 1 1. Le formalita'

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T O

A P P R O F O N D I M E N T O A P P R O F O N D I M E N T O IL CONTRATTO DI COMODATO NOZIONE Il legislatore definisce il comodato come il contratto con cui una parte (c.d. comodante) consegna all altra (c.d. comodatario) una cosa mobile

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE DECRETI DI TRASFERIMENTO

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE DECRETI DI TRASFERIMENTO GUIDA ALLA REGISTRAZIONE DECRETI DI TRASFERIMENTO PREMESSA Gli artt. 13 comma 3 e 54 comma 2 D.P.R. 131/1986 prevedono che il cancelliere è tenuto a richiedere la registrazione dei decreti di trasferimenti

Dettagli

Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital. Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale

Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital. Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale Aspetti legali e contrattuali legati agli interventi di Venture Capital Prof. Avv. Alberto Musy Musy Bianco e Associati Studio legale 1 Argomenti trattati La lettera di intenti Il contratto di acquisizione

Dettagli

REPERTORIO NUMERO 123456 RACCOLTA NUMERO 123456 CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA. L anno duemilasei, il giorno ventisei del mese di aprile in

REPERTORIO NUMERO 123456 RACCOLTA NUMERO 123456 CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA. L anno duemilasei, il giorno ventisei del mese di aprile in REPERTORIO NUMERO 123456 RACCOLTA NUMERO 123456 CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D'AZIENDA L anno duemilasei, il giorno ventisei del mese di aprile in... Via... 1 con la presente scrittura privata, tra le

Dettagli

Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust

Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust Le normali forme di tutela del patrimonio personale adottate nel sistema economico: dal fondo patrimoniale al trust Palazzo della Ragione, Verona 18 novembre 2011 Prof. Avv. Matteo De Poli Gli strumenti

Dettagli