Sabato 30 DOMANI L'EVENTO SPIAGGE PULITE 2012 PER LA TUTELA E IL RISPETTO DELLE SPIAGGE TORRESI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sabato 30 DOMANI L'EVENTO SPIAGGE PULITE 2012 PER LA TUTELA E IL RISPETTO DELLE SPIAGGE TORRESI"

Transcript

1 Assemblaggio di notizie prelevate dalla carta stampata e dal web su e da Torre del Greco numero 97 dal 30 giugno al 7 luglio "Il piacere di comunicare di tutto... per il diritto di essere informati su tutto" Sabato 30 DOMANI L'EVENTO SPIAGGE PULITE 2012 PER LA TUTELA E IL RISPETTO DELLE SPIAGGE TORRESI Torre del Greco. L Assessorato all Ambiente del Comune di Torre del Greco, in collaborazione con l Associazione Airone - Legambiente, promuove domenica 1 luglio la 2^ edizione dell - evento Spiagge Pulite Obiettivo dell evento è sensibilizzare i cittadini torresi ad avere cura del proprio territorio e in particolare del loro prezioso litorale. L amministrazione torrese e i volontari dell associazione Airone- Legambiente danno appuntamento a tutta la cittadinanza per pulire la spiaggia libera della località La Scala in via Calastro, dalle ore 9:30 alle ore 13:00. Questo sito è stato scelto - afferma Michela Esposito referente dell associazione Airone- Legambiente - perché nonostante la balneabilità, accertata dal monitoraggio dell Arpa dell aprile scorso, la spiaggia è sommersa di rifiuti in parte portati dalle mareggiate e in parte depositati dai cittadini stessi. È una situazione paradossale e per questo è stata presentata dai volontari dell associazione Airone Legambiente all assessore all Ambiente Francesco Balestrieri, il quale si è reso disponibile a organizzare la manifestazione di domenica prossima. L assessore Francesco Balestrieri, in un comunicato stampa riguardante l evento Spiagge Pulite 2012, dichiara che il rilancio turistico culturale di un territorio non può prescindere dalla tutela delle risorse naturalistiche come le spiagge. La manifestazione rientra tra le iniziative che la neo Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Gennaro Malinconico, intende promuovere sul territorio per sensibilizzare, grazie anche alla collaborazione dei volontari delle Associazioni, i cittadini ad avere sempre più rispetto per l ambiente.giovanna D Urso Un torrese alla Turris, Ciro Manzo "Rischioso giocare nella mia città? Macché, è un sogno che si avvera..." La maglia della Turris non l ho mai indossata, nemmeno in una partitella tra amici. Ciro Manzo sorride ed esorcizza così, per a- desso, l insolita emozione di chi a 33 anni si prepara a vivere un debutto tutto particolare davanti alla sua gente. Quella che adesso, più o meno velatamente, gli dice pure: ma chi te l ha fatto fare? Il mediano torrese classe 1979 sarà il perno del centrocampo di Franco Fabiano, alla Turris come lo è stato ad Arzano nelle ultime due annate. Ed è felice così. Prima dell Arzanese e dell assaggio del calcio dei professionisti, Manzo in carriera ha vinto tanto tra Eccellenza e serie D, ha affrontato la Turris con l Ischia (segnandole anche un gol) e col Pianura, ma mai nemmeno ai tempi delle giovanili ha vestito quella maglia corallina che ora Moxedano e Fabiano gli metteranno addosso. L emozione c è, inutile nasconderlo racconta uno dei primissimi acquisti della nuova Turris. E a proposito dei primi contatti avuti col presidente di Mugnano, Manzo rivela: L accordo con lui l ho raggiunto teoricamente ancora da calciatore della Neapolis, ma dal primo momento Moxedano era proiettato esclusivamente sulla Turris e aveva grande voglia di venire qui.il PATRON - Anche a giudizio di Manzo, Mario Moxedano può essere la persona giusta per il salto: Ha dimostrato più volte di saper vincere, a Mugnano lo ha fatto due volte senza avere pubblico sottolinea il neo centrocampista della Turris -. Venire a Torre del Greco è un modo 1

2 di mettersi in discussione perché sa di confrontarsi con una grande piazza pronta a riempire lo stadio, ma allo stesso tempo assetata di successi. Perché qui è veramente arrivata l ora di tornare a vincere.il MISTER - Concetto, quest ultimo, sottolineato anche da Franco Fabiano, il tecnico che Ciro Manzo conosce più di tutti: Negli ultimi due anni il mister ha dimostrato il suo valore: non solo ha vinto un campionato di serie D quando nessuno se lo aspettava, ma si è confermato alla grande anche in Lega Pro. E, credetemi, aveva la possibilità di restarci ancora tra i professionisti, ma anche lui non ha saputo resistere al richiamo di Moxedano e della Turris. TORRE E I TORRESI - Insieme ai recenti trascorsi all Arzanese, con Fabiano ora Manzo condivide il destino di dover provare ad essere profeti in patria: Tutti mi stanno dicendo che ho sbagliato ad accettare di venire a giocare nella mia città racconta Manzo -, io invece vado controcorrente e sono pronto a pagarne sulla mia pelle le conseguenze. Sicuramente giocare a Torre del Greco mi richiede ancora più rinunce e sacrifici nella vita privata, ma in fondo sarò un calciatore della Turris come tutti gli altri i miei compagni. Alla fine, penso sempre che sia solo il lavoro a parlare e pagare. E per quello che dimostrerò in campo vorrò essere giudicato. Qui adesso vedo i presupposti per fare veramente qualcosa di grande e mi emoziona l idea di essere parte di questo progetto insieme ad una dirigenza solida, con gente come Moxedano e Gaglione, e ad uno staff tecnico competente. Sono convinto di aver fatto la scelta migliore.i NEMICI - Allo stesso tempo, però, Ciro Manzo mette in guardia la nuova Turris che sta per nascere tra ritrovati e facili entusiasmi: Guai a pensare di aver vinto ancor prima di cominciare, a prescindere dagli altri acquisti che la società metterà a segno. Tante altre squadre si attrezzeranno, ma soprattutto dobbiamo mettere in conto di incontrare sulla nostra strada tanti nemici e tanti ostacoli. C è chi odia la Turris, c è chi odia i tifosi della Turris, c è chi odia Moxedano. Nessuno ci regalerà niente. A maggior ragione, ci vorrà una grande unione tra tutte le componenti. E allora vincere sarà ancora più bello.fonte: Nello Giannantonio-Tuttoè...Sport TORRE DEL GRECO IL GIORNO DEL FUNERALE DÌ CIRO GIANNINI Centinaia di ragazzi per l addio al 18enne In migliaia oggi hanno preso parte alla basilica di Santa Croce di Torre del Greco (Napoli) ai funerali di Ciro Giannini, il 18enne che mercoledì scorso ha perso la vita all'ospedale Cardarelli di Napoli in seguito alle conseguenze dell'incidente avvenuto il giorno prima a viale Europa, dove lo scooter sul quale viaggiava si è andato a scontrare - per cause in corso di accertamento - contro un mezzo della Nu in manovra nei pressi dello sede della società 'Fratelli Balsamo' che gestisce il servizio di raccolta in città. Soprattutto giovani quelli presenti ai funerali, visto anche che il ragazzo frequentava l'ultimo anno dell'istituto per geometri Pantaleo e proprio oggi avrebbe dovuto sostenere la prova orale per conseguire la maturità. Una circostanza che ha ricordato, nel suo intervento sull'altare, il preside della scuola con sede in via Cimaglia, Carlo Ciavolino: "Il Signore - ha detto - ha voluto che dovessi sostenere di fronte a Lui un esame più importante, un esame per l'eternità. Siamo certi che saprai superarlo brillantemente. Per ricordare Ciro Giannini, nei prossimi giorni sarà affissa a scuola una targa in sua memoria".sulla bara bianca tanti fiori, attorno seduti in cerchio centinaia di coetanei. A pochi passi i genitori: il padre Raffaele, imprenditore, e la madre Enza Gargiulo (Ciro Giannini aveva anche due sorelle). Gli amici hanno voluto testimoniare a modo loro l'affetto nei confronti del giovane, esponendo all'esterno della chiesa diversi striscioni, alcuni dei quali sono stati portati anche all'interno insieme ai palloni color argento con le lettere del nome del 18enne. Quando si è conclusa la messa, officiata dal parroco della chiesa di Portosalvo, don Francesco Rivieccio, un lungo applauso ha accompagnato il feretro all'uscita mentre in volo sono stati fatti levare diversi palloncini di colore bianco e celeste. Sul fronte delle indagini legate all'incidente, intanto, ieri è stata effettuata l'autopsia sul corpo del giovane (che quando è avvenuto il sinistro indossava regolarmente il casco) i cui esiti potrebbero essere utili alle indagini per capire i motivi dell'impatto tra lo scooter condotto dal 18enne e il mezzo della Nu. Domenica 1 Luglio Arrestato affiliato al clan Papale - Di Gioia In manette Daniele Vitiello, 23enne con precedenti per associazione per delinquere, tentato omicidio, estorsione e altro. Durante una perquisizione in casa trovate armi e droga Gli agenti del Commissariato di Torre del Greco hanno arrestato Daniele Vitiello, 23enne con precedenti per associazione per delinquere, tentato omicidio, estorsione e altro. Il giovane e' considerato elemento di spicco del clan Papale- Di Gioia. Nell'androne dello stabile in via Che Mena a S. Croce, dove il giovane, conosciuto come 'O' figl 'e Stecchino' abita con la famiglia, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un rilevatore di frequenze per microspie, 29 cartucce di vario calibro e un bilancino di precisione. Ritrovati nel vano riservato ai contatori dell'enel un nottolino serratura, un coltello da cucina di grosse dimensioni e un 2

3 rotolo di nastro adesivo trasparente. Nella cassetta della Telecom c'erano nascosti una pistola semiautomatica cal.9x21, marca Tanfoglio, con matricola abrasa e completa di caricatore con 5 cartucce al suo interno, di cui una camerata. Perquisita l'abitazione, sono stati ritrovati all'interno del giubbotto in un armadio, la chiave per l'apertura della serratura della cassetta Telecom, 3 banconote da euro.50,00 false, un foglio dove erano annotati nomi e cifre. In una contenitore per farmaci c'erano 4 buste contenenti sostanza da taglio per la droga. Il 23enne e' stato condotto al carcere di Poggioreale. La perquisizione e' stata documentata con un sopralluogo fotografico. di Salvatore Formisano NapoliToday Il congedo di Gaglione: "Lascio la Turris in buone mani e a costo zero. Il mio unico rammarico..." Il Mox day si è aperto con le parole del presidente uscente Rosario Gaglione: "Dopo 4 anni di mia gestione alla Turris, caratterizzati da campionati di alto livello e dalla realizzazione di un campo in sintetico laddove prima c'era il nulla, sentivo che era necessaria una persona importante che desse una sterzata alle sorti della società, che fosse disposto a certe sfide. E chi meglio di Moxedano può perseguire questo intento, un uomo di calcio navigato e a mio avviso la persona adatta per avere la meglio in questo calcio sempre più difficile".cessione GRATUITA - Gaglione tiene a precisare che "la Turris non ha preteso niente dall'ingresso in scena di Mario Moxedano, pur ricordando che la stessa società è stata prelevata a spese del sottoscritto, sia quando si chiamava Gaudianum Torrese che successivamente".l'accordo - "Io mi occuperò del settore giovanile, Moxedano invece si interesserà della prima squadra. Sono sicuro che non deluderà le attese: è pazzo quanto me, dal momento che investe ancora denaro in questo infelice periodo per il mondo del calcio". IL RAMMARICO - L'unico rimpianto di Rosario Gaglione in questi ultimi 4 anni "è soltanto il palo colpito da Teta nella finale play off. Il Rimini non ci aveva mai impensierito e vedere sfumare la Lega Pro soltanto per un rigore ha fatto soffrire non poco me e tutta la tifoseria...".http://www.tuttoturris.com Lunedì 2 TORRE DEL GRECO RACKET SUL CARO ESTINTO UN SECOLO E MEZZO DÌ CARCERE PER TRE CLAN Pizzo sui funerali: il gup del tribunale di Napoli accoglie le richieste dell'antimafia Un secolo e mezzo di carcere ai tre clan che «controllavano» i funerali all ombra del Vesuvio: a otto mesi dal blitz della direzione distrettuale Antimafia che decapitò le organizzazioni camorristiche che gestivano il racket sul «caro estinto», arriva la stangata del tribunale di Napoli per i fedelissimi del super-boss di corso Garibaldi, gli scissionisti del rione Sangennariello e le nuove leve degli Ascione-Papale. La scelta di puntare sul rito abbreviato - in modo da ottenere lo sconto di un terzo della pena - non ha salvato i 24 imputati dal pugno di ferro del gup Egle Pilla: il giudice per le udienze preliminari ha sostanzialmente accolto le richieste di condanna invocate dalla Dda, confermando in toto il castello accusatorio messo in piedi dal pubblico ministero della Dda metropolis LAVORI AL COLLETTORE EMERGENZA IDRICA A TORRE DEL GRECO Diverse strade e migliaia di abitanti di Torre del Greco (Napoli) senza acqua per 24 ore. E' l'effetto dei lavori di collegamento del nuovo collettore di corso Garibaldi, zona a ridosso del porto, che comporteranno una sospensione dell'erogazione idrica a partire da stasera alle 21 e fino a domani sera. Secondo quanto informa la Gori, società che gestisce il servizio idrico anche nel comune vesuviano, le strade nelle quali i rubinetti risulteranno a secco sono via Cimaglia, corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti, rione Raiola, via del Commercio, Fiorillo, Calastro, corso Garibaldi, via Agostinelli, XX Settembre, viale Campania (da piazza Palomba fino alla caserma dei Carabinieri), piazza Luigi Palomba, via Cavallerizzi (da piazza Palomba fino al sottopasso della Circumvallazione), via Purgatorio, San Giovanni Battista, San Francesco d'assisi, via Circumvallazione (tratto da viale del Gatto a via Fiume Dragone), Diego Colamarino, viale Castelluccio, via Roma, Salvator Noto, piazza Santa Croce, via Beato Vincenzo Romano, corso Umberto I, via Piscopia, Cupa ospedale, largo Santissimo, via Felice Romano, Armando Luise, Barbacane e tutte le relative traverse delle strade indicate. TORRE DEL GRECO ASSOCIAZIONI CONTRO I PIRO- MANI DEI RIFIUTI Nei giorni scorsi alcuni roghi a cumuli di spazzatura hanno creato polemiche. Ora le associazioni locali si uniscono per controllare la periferia ed evitare nuove fiamme ai rifiuti Nuove disposizioni a Torre del Greco in tema di rifiuti. Dopo alcuni roghi appiccati negli ultimi giorni a piccoli cumuli di spazzatura presenti, ancora, lungo le strade, alcune associazioni locali hanno deciso di setacciare le zone periferiche per controllare con maggiore attenzione il deposito dei sacchetti e la presenza di eventuali piromani. Una scelta fatta dalla società civile, e che per il momento nulla ha a che vedere con disposizioni comunali. E' però l'ulteriore passo verso la buona auto amministrazione. Nei giorni scorsi, ignoti avevano dato fuoco ad alcuni cumuli di spazzatura depositati in aree della periferia cittadina, creando odori nauseabondi e la logica protesta dei cittadini. di Salvatore Formisano NapoliToday 3

4 TORRE DEL GRECO E CONSIGLIO COMUNALE FU'...ORA IL TOTO - PRESIDENTE DELL'ASSISE Torre del Greco, proclamati gli eletti in consiglio comunale. Ora parte la «guerra» per scegliere il presidente dell'assise A due mesi dal voto, arriva la proclamazione ufficiale degli eletti in consiglio comunale. Nessuna sorpresa dai controlli effettuali dalla commissione elettorale guidata dal gip Giovanni De Angelis del tribunale di Torre Annunziata: le verifiche hanno confermato i risultati dello spoglio, attribuendo una schiacciante maggioranza (15 a 9) al sindaco Gennaro Malinconico. A partire da oggi, dunque, ci sono dieci giorni di tempo affinché il consigliere comunale «anziano» - Felice Gaglione, primo eletto del Pdl con la bellezza di 934 voti - convochi la prima seduta a palazzo Baronale. Secondo le prime indiscrezioni, la data utile dovrebbe cadere tra il 10 luglio e il 12 luglio: il tempo necessario, insomma, a consentire agli alleati di Gennaro Malinconico di trovare la «quadratura del cerchio» sul nome del presidente dell assise cittadina. Dopo le polemiche e i malumori per la composizione della giunta - il Pd è rimasto fuori dall esecutivo, dopo la presa di posizione di Idv per imporre il proprio vice-sindaco - sono cominciate le riunioni per individuare la soluzione ideale per scongiurare l ipotesi di un nuovo strappo. Il nome più gettonato - a dispetto delle smentite di facciata - resta quello di Filippo Colantonio, commissario cittadino dell Udc. Ma l eventuale nomina dell ex assessore ai lavori pubblici ai tempi di Valerio Ciavolino potrebbe comportare il primo avvicendamento in giunta per dare spazio a un esponente del Pd. Insomma, dopo la proclamazione degli eletti, si annunciano giorni particolarmente «caldi» per la squadra di governo cittadino targata Gennaro Malinconico. Ecco la composizione del nuovo Consiglio Comunale Sindaco Gennaro Malinconico Lista n. 8 CASINI UNIONE di CENTRO 1 Antonio Donadio 2 Gaetano Frulio 3 Vittorio Guarino 4 Filippo Colantonio 5 Ciro Di Donna Lista n. 6 Di Pietro Italia dei Valori 1 Giuseppe Speranza detto Peppe 2 Antonio Casillo 3 Domenico Sorrentino detto Mimmo Lista n. 3 Partito Democratico 1 Massimo Meo 2 Vincenzo Castellano Lista n. 9 Insieme per la città 1 Ciro Piccirillo 2 Massimo Cirillo Lista n. 4 Torre Libera 1 Salvatore Romano Lista n. 5 Sinistra Ecologia e Libertà 1 Gabriele Toralbo Lista n. 7 Nova Civitas 1 Domenico Perna Candidato alla carica di sindaco (non eletto), Ciro Borriello Lista n. 11 Il Popolo della Libertà 1 Felice Gaglione 2 Domenico Maida 3 Antonio Spierto Lista n. 18 Borriello Sindaco 1 Luigi Mele 2 Rosario Luccio Lista n. 13 Fini Futuro e Libertà 1 Antonino Lopez Lista n. 16 Nuovo PSI 1 Ciro Accardo Lista n. 15 API Alleanza per l Italia 1 Pasquale Brancaccio metropolis Martedì 3 DEIULEMAR IL CARGO CITTA' DÌ TORRE DEL GRECO VENDUTO AI GRECI Era l omaggio alla città, ed era anche un ringraziamento agli obbligazionisti. Invece, sulla nave «Torre del Greco» non sventolerà mai la bandiera tricolore e il simbolo della Deiulemar. Il bulk carrier è stato realizzato nel cantiere cinese New Times Shipyard ed era destinato alla compagnia torrese alla fine di giugno. Niente soldi, niente commessa, e ovviamente addio anticipo economico riconosciuto dalla Deiulemar all epoca della commissione stipulata nel Ora, la nave da 176mila tonnellate, presa in consegna dalla banca Deutsche Schiffsbank (che aveva concesso il finanziamento per la costruzione), è stata rivenduta alla società greca Sea Traders del Gruppo Dynacom.Un affare da 38 milioni di dollari. Inizialmente l accordo tra la Deiulemar e il cantiere cinese, prevedeva la costruzione di tre navi gemelle, ognuna delle quali, sarebbe costata 82 milioni di dollari. La prima nave costruita da New Times Shipyard era stata consegnata un anno fa alla Deiulemar, la seconda, la «Città di Torre del Greco», invece, non è stata ritirata e con ogni probabilità anche la terza resterà nella disponibilità della banca tedesca che aveva concesso il mutuo. metropolis 4

5 MARESCA SI RIACCENDE LA RIVOLTA A TORRE DEL GRECO Comitato civico e sindaco in pressing sul governatore della Campania: «Adesso basta, non si nasconda» Una nuova manifestazione di protesta, esattamente a un anno dalla rivolta che provocò il blocco di tre ore dell autostrada Napoli - Salerno. E un «invito» al governatore della Campania a non nascondere la testa sotto la sabbia su una questione così delicata come i tagli alla sanità all ombra del Vesuvio. L arrivo dell estate e delle temperature «africane» che potrebbero procurare disagi e malori a bambini e anziani riaccende il fuoco della protesta per «salvare» l ospedale Maresca dal rischio chiusura: così il comitato civico che si batte per scongiurare la trasformazione della struttura sanitaria di via Montedoro in un mero centro di riabilitazione annuncia un nuovo corteo - fissato per il 12 luglio, anniversario del blocco dell'a3 - e il sindaco Gennaro Malinconico sollecita Stefano Caldoro a incontrare le istituzioni locali per affrontare la vicenda che mette in pericolo potenziali pazienti.«le rinnovo, anche a nome dei sindaci di Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio - si legge nella seconda lettera inviata in 10 giorni al presidente della Regione Campania - la richiesta di tenere un incontro urgente per esporre le gravi criticità determinate sul nostro territorio dal ridimensionamento dell ospedale Maresca e per sottoporre alla sua attenzione alcune proposte operative dirette alla razionalizzazione della spesa sanitaria».di ALBERTO DORTUCCI DEIULEMAR LEGALE DÌ AMATO DOMANI CORTE D'APPELLO DECIDE SUL FALLIMENTO Proposta di concordato prevede conferimento della Shipping Domani e' un giorno decisivo per il crac da un miliardo di euro della Deiulemar Compagnia di Navigazione che fa capo alle famiglie Della Gatta, Iuliano e Lembo. La società di Torre del Greco che ha emesso 628 milioni di obbligazioni irregolari ed e' stata dichiarata fallita il 28 aprile scorso, si gioca infatti l'ultima chance per evitare il default, ovvero la possibilità di aprire una procedura di concordato preventivo. "Domani - afferma in un'intervista a Radiocor Astolfo di Amato, legale della Deiulemar e professore di diritto commerciale nell'università' Federico II di Napoli - ci sarà l'udienza alla Corte di appello di Napoli contro la dichiarazione di fallimento. Lo stesso giorno in cui c'e' stata l'udienza per il fallimento abbiamo infatti depositato la richiesta di concordato preventivo Nei casi in cui esistono due procedure parallele di fallimento e di concordato preventivo, quest'ultima ha la precedenza e non si può dunque dichiarare fallita una società se prima non e' stata smontata la proposta concordataria avanzata". Il piano di concordato contempla anche il conferimento in compagnia, a favore dei creditori, della Deiulemar Shipping, società diversa dalla fallita ed in mano alle nuove generazioni delle famiglie Della Gatta, Iuliano e Lembo. Di Amato ricorda che "con la proposta di concordato e' offerto agli obbligazionisti il 52%, in parte in contanti, in parte in azioni della nuova società in cui confluirà la Shipping Con la procedura fallimentare - aggiunge - i valori della società si deprimono, mentre con una gestione imprenditoriale ed efficiente, possibile con il concordato, si punta a dare un ristoro dignitoso agli obbligazionisti" A sostegno del concordato Di Amato si appella anche al principio tutelato nel Dl sviluppo che rende più agevole la richiesta di concordato. Secondo le nuove norme c'e' infatti la possibilità di chiedere al Tribunale il concordato preventivo con una mera dichiarazione, riservandosi di presentare in seguito la proposta, il piano e la documentazione necessari. "Lo spirito del nuovo decreto - aggiunge Di Amato - e' quello di salvare l'azienda". Il crac di Deiulemar coinvolge 13mila risparmiatori, gran parte dei quali sono cittadini di Torre del Greco. Sul buco da un miliardo di euro indaga la Procura di Torre Del Greco che ha aperto un fascicolo per associazione a delinquere, truffa e appropriazione indebita. Fusione avvenuta: nasce la TURRIS NEAPOLIS Il ds Mango: "Operazione pensata anche in ottica ripescaggio..." Dopo le indiscrezioni emerse nelle ultime ore arrivano importanti conferme: la fusione tra Turris e Neapolis non è soltanto un'idea ma è divenuta già realtà. L'operazione è già avvenuta ed è ufficiale, così come confermato dal ds Franco Mango, contattato in esclusiva da TuttoTurris.com: "La fusione è stata ratificata. La nuova società si chiamerà Turris Neapolis o in alternativa Torre Neapolis. Sono queste, in ordine di preferenza, le denominazioni che abbiamo proposto alla LND. Sarà la Lega poi a scegliere una di queste due...". I PERCHE' DELLA FUSIONE - Il ds Mango chiarisce poi i motivi di questo passaggio, che potrebbe creare qualche perplessità nella piazza: "Si tratta di una questione puramente burocratica, dovuta al fatto che non siamo riusciti a vendere il titolo della Neapolis Mugnano. Dato che lo stesso gruppo non poteva avere due società in serie D, si è scelto di fondere le due squadre". RIMARRA' IL MARCHIO TURRIS - Il braccio destro 5

6 di Moxedano assicura la tifoseria: "I tifosi possono stare tranquilli. Non è cambiato niente: al di là della denominazione, logo e marchio rimarranno quelli della Turris FC 1944 e naturalmente anche i colori sociali saranno quelli consueti, ossia rosso corallo. Il cambio di nome è necessario solo per quest'anno, per la stagione successiva non ci sono problemi...". OTTICA RIPESCAGGIO - La fusione tra Turris e Neapolis è stata pensato anche per un altro scenario: "Questa operazione sicuramente ci permette anche di pensare ad un eventuale ripescaggio. Se alla fine si decidesse di ripescare squadre dalla D, cosa però molto difficile stando a quanto sostiene Macalli, noi saremmo in prima fila dato che la Neapolis, in quanto retrocessa dai Pro, sarebbe in questo modo tra le prime in graduatoria". Grande successo di BiBlioShare: boom di libri raccolti, superata quota 750 Il segretario dei Giovani Democratici, Giuseppe Stasio, in una nota ha comunicato che il progetto "Biblioshare", la nuova biblioteca comunitaria di Torre del Greco inaugurata il 16 Marzo scorso e allestita con le donazioni dei libri dei cittadini, ha raggiunto la cifra considerevole di 750 volumi, diversissimi per genere e pregio; dotatasi anche di un videoregistratore, la biblioteca conta inoltre un centinaio di VHS. Nei mesi ha già presentato al pubblico alcuni autori con le loro opere, tra i quali si possono citare Eleonora Colonna, scrittrice, e Bruna Lanza, poetessa. Soddisfatti dei risultati fin qui conseguiti, i Giovani Democratici si preparano ad una serie di nuovi eventi che accoglieranno l'intera cittadinanza sin dal prossimo Settembre; fino ad allora, invitano tutti coloro che siano interessati a far visita alla biblioteca sita in Via Circumvallazione nr 50, per prendere un libro o prestarne qualcuno, per un film in compagnia o anche solo un caffè. Contatti:Gruppo facebook: "BIBLIOSHARE - La nuova biblioteca di Torre del Greco"Sito internet: ww.gdtorredelgreco.it/ Biblioshare Domenico Marrazzo Addetto stampa Giovani Democratici Torre del Greco IL DIBATTITO DEIULEMAR DA EPISODIO LOCALE A PROBLEMA GLOBALE Animato dibattito al Multisala Corallo Lo scorso 2 luglio il Comitato Obbligazionisti Deiulemar ha organizzato il dibattito dal titolo Deiulemar da Episodio Locale a Problema Globale, per fare il punto della situazione alla vigilia del pronunciamento della Corte D Appello, in merito alla proposta di concordato avanzata dalla finanziaria, il cui fallimento è stato decretato lo scorso 2 maggio. Luogo del convegno il Multisala Corallo, ma molti hanno seguito l evento da uno schermo gigante installato nella limitrofa Villa Comunale. L atmosfera è apparsa subito tesa ed infuocata e non solo per l eccezionale calura che flagella l Italia in questi giorni. Gli avvocati attori del dibattito, moderato da Giovanni Capozzi, redattore del Denaro, hanno provato a calmare gli animi, ma è stato un compito estremamente difficile. Oggi, a differenza che in passato, ci troviamo di fronte all ammissione della famiglia Iuliano circa uno svuotamento dei beni Deiulemar, proprio per non arrivare a pagare nessuno, esordisce l avvocato Colapietro, membro del Comitato organizzatore. Mi rendo conto che c è ancora molta confusione. Al momento l unica cosa certa è il fallimento e l iscrizione al passivo. Il concordato, se pure dovesse essere accolto, ha dei tempi lunghissimi. La legge Marzano non può essere applicata ai beni Deiulemar, inutile illudersi. Ora attendiamo il giorno 4 o 5 luglio e poi vedremo il da farsi. Dello stesso avviso l avvocato Cardella: Se il concordato dovesse essere accolto, la società tornerebbe a ricostituirsi e potrebbe tornare a fare una nuova proposta. In caso contrario, per un anno la società non potrà fare più proposte di concordato, ma potrà farlo solo un gruppo di obbligazionisti. Dovete avere fiducia nella magistratura e negli avvocati!. Incisivo l intervento del sindaco Malinconico: Non cambiamo i soggetti responsabili di questa vicenda. Esistono i responsabili ma non sono gli avvocati! Motivo dell incontro di stasera è tenere desta l attenzione. Da domani, 3 luglio, sul sito di comune troverete tutte le informazioni ed i chiarimenti sulla vicenda ed anche il modello dell istanza dell iscrizione al passivo scaricabile per tutti. Presente anche il sindaco di Monte di Procida, comune colpito dalla crisi Deiulemar, anche se non come il nostro. Il dibattito si è concluso, tra le interruzioni frequenti di un pubblico alquanto irrequieto, con l intervento di Severino Nappi, Assessore al Lavoro e alla Formazione Regione Campania: Sono convinto che questa drammatica vicenda, unica al mondo, a mio avviso, debba uscire fuori dall ambito cittadino. Ci vuole un tavolo di confronto col governo ed un azione condivisa, vista l emergenza economica di un intera comunità.marika Galloro LA TORRE

7 Mercoledì 4 TORRE DEL GRECO NUOVO PIANO PER LE SCUOLE: STOP AGLI «ISTITUTI - CARNAI» Scongiurato il rischio di aule sovraffollate. Il dietrofront consentirà di abbattere i fitti passivi del Comune Boccata d ossigeno per gli alunni che il prossimo anno a- vrebbero dovuto frequentare i maxi-istituti comprensivi formati dalle scuole elementari «Nazario Sauro» e «Don Milani» e dalle scuole medie «Domenico Morelli» e «Giacomo Leopardi»: a due mesi dalla prima campanella per i piccoli studenti di Torre del Greco, arriva il dietrofront del direttore generale dell ex provveditorato agli studi Diego Bouché sul piano di ridimensionamento scolastico che - secondo le linee guida tracciate dalla Regione Campania - prevedeva la realizzazione di otto istituti comprensivi all ombra del Vesuvio. Un obiettivo che sarebbe stato centrato attraverso l accorpamento delle varie scuole elementari e medie presenti sul territorio, ma che avrebbe provocato - secondo lo schema preparato dall ufficio pubblica istruzione del Comune - evidenti difficoltà per gli alunni di Torre Nord e di Leopardi. Perchè l originaria idea di mettere insieme gli alunni della «Nazario Sauro» e della «Don Milani» da un lato e gli studenti della «Domenico Morelli» e della «Giacomo Leopardi» dall altro avrebbe portato alla realizzazione di due «istituti-carnai» con circa ragazzi ciascuno: un pericolo prontamente «segnalato» dal sindaco Gennaro Malinconico e dall assessore alla pubblica istruzione Laura Santangelo che hanno così aperto gli occhi a Diego Bouché. «L idea aveva fatto emergere difficoltà di applicazione - scrive il direttore generale dell ex provveditorato agli studi della Regione Campania - perché con tale atto si venivano a creare due istituti comprensivi con un numero eccessivo di alunni per ognuno, con problemi di gestione dovuti alle assegnazioni del personale della scuola dell infanzia e primaria».tutto annullato, dunque: stop agli otto istituti comprensivi e via libera a un dimensionamento scolastico che potrà contare su nove unità. «Una scelta arrivata al termine di un lungo e produttivo lavoro - sottolinea l esponente di Sel nell esecutivo targato Gennaro Malinconico - svolto in sinergia con la Regione Campania. Dal confronto avuto con l assessore regionale Caterina Miraglia è emersa la possibilità di proporre un piano di dimensionamento diverso rispetto alla prima bozza che tenesse conto dell esigenza di evitare di ricorrere a due maxi-istituti comprensivi da alunni». Dunque, a partire dal , a Torre del Greco ci saranno nove istituti comprensivi, a partire dai già esistenti «Giovan Battista Angioletti» di via Giovanni XXIII e «Francesco D Assisi» di viale Campania: agli attuali organici saranno aggiunti alunni provenienti da diverse platee scolastiche. Da realizzare ex novo, invece, l accorpamento della scuola media «Colamarino-Sasso» con la scuola elementare «Enrico De Nicola» di corso Vittorio Emanuele e con la scuola elementare «Giovanni Mazza» di via Vittorio Veneto. Una serie di accorpamenti che avranno importanti risvolti pure per le casse dell ente di palazzo Baronale che - proprio attraverso la «fusione» delle varie scuole presenti sul territorio - potranno usufruire dell eliminazioni di vari fitti passivi che da anni gravano sul bilancio del Comune. di ALBERTO DORTUCCI DEIULEMAR "FUMATA NERA" SLITTA IL VERDETTO SUL RECLAMO AL 26 SETTEMBRE Deiulemar, slitta il verdetto sul reclamo contro il fallimento: udienza rinviata al 26 settembre Si allunga l'agonia delle famiglie di risparmiatori che rischiano di perdere tutti i loro soldi Rinvio doveva essere e rinvio è stato. Con una sola - fondamentale, vista la necessità di lottare contro il tempo - differenza rispetto alle previsioni della vigilia: la decisione della corte d appello di Napoli sul doppio reclamo presentato dalle tre famiglie di armatori per cancellare il crac deciso dal giudice fallimentare Massimo Palescandolo del tribunale di Torre Annunziata arriverà il 26 settembre e non a stretto giro, così come ventilato alla vigilia dell importate appuntamento in aula. Un appuntamento a cui si sono presentati i legali della Deiulemar - il professore Astolfo Di Amato per le famiglie Della Gatta e Lembo e l avvocato Giorgio Iuliano per gli eredi del «capitano - e una decina di obbligazionisti a caccia di buona notizie per il proprio futuro. Invece, intorno alle 11, la doccia gelata: il collegio presieduto dal giudice Paolo Celentano ha aggiornato la decisione al 26 settembre - esattamente un mese prima dell esame delle domande di ammissione al passivo - per una serie di errori di notifica del reclamo presentato dalla vedova di Michele Iuliano. Un vizio di forma che allunga l agonia di famiglie di ulteriori due mesi, fino al prossimo 26 settembre. di ALBERTO DORTUCCI 7

8 AGGREDISCE DUE VIGILI URBANI : PRESO L'uomo viaggiava in sella a uno scooter senza casco. Prognosi di 5 e 10 giorni per i caschi bianchi Stava sfrecciando in sella al suo scooter - rigorosamente sprovvisto di casco - in piazza Santa Croce, quando si è imbattuto in una coppia di vigili urbani impegnati in un ordinario servizio di controllo del territorio. Alla vista degli uomini in divisa, non ha esitato a tirare diritto per evitare una multa sicura e l eventuale sequestro del ciclomotore: una «furbata» che non aveva impedito ai due caschi bianchi di annotare il numero di targa del motociclista indisciplinato, in modo da inviare la sanzione amministrativa direttamente a casa. Una mossa che non deve essere sfuggita al conducente dello scooter che, una ventina di minuti dopo la fuga, si è presentato a piedi in piazza Santa Croce per «chiedere spiegazioni» e strappare il verbale. E davanti al secco «no» degli uomini in divisa, Agostino Magliulo - 53 anni, volto già noto alle forze dell ordine che operano sul territorio - non ha esitato a passare alle vie di fatto, scagliando un pugno al volto del primo vigile urbano. Non solo: utilizzando il mazzo di chiavi che stringeva tra le mani, l uomo ha colpito in varie parti del corpo il secondo agente di polizia municipale, prima di scappare via aiutato dalla folla che aveva assistito alla scena. I due vigili urbani sono stati trasportati al pronto soccorso dell ospedale Maresca, dove sono stati medicati e dimessi con prognosi rispettivamente di cinque giorni e dieci giorni. Intanto, i colleghi - attraverso il numero di targa dello scooter - sono risaliti all aggressore, raggiunto pochi minuti dopo presso la sua abitazione di via Teatro: il cinquantatreenne è stato fermato e accompagnato negli uffici del comando di palazzo La Salle. Dopo le formalità di rito, Agostino Magliulo è finito in manette e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo: oggi davanti al giudice monocratico del tribunale di Torre del Greco dovrà rispondere delle accuse di oltraggio, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, minacce e false generalità. metropolis Da Turris a Turris Neapolis, cosa cambia? Niente, anzi... Ripartiremo con una società "pulita"! La nuova Turris sarà sempre la vecchia Turris. Non cambierà niente. Possiamo stare tranquilli. Premesso che già la Turris degli ultimi anni era ASD Turris e non FC Turris 1944, storico stemma fallito durante la gestione Pesce e conservato tutt oggi in tribunale. La Turris vera, quella del 1944, era morta nel In sostanza cambierà soltanto il suffisso finale, cioè il nome Turris si arricchirà della continuazione Neapolis solo per un anno e solo per un fatto burocratico. La fusione, se così la vogliamo chiamare, servirà solo per avere un titolo nuovo, con nuova matricola, visto che il vecchio titolo ASD Turris pare avesse svariate e pesanti pendenze. La trasformazione era dunque necessaria, altrimenti con il titolo ASD Turris,nel momento in cui vincevamo il campionato, non avremmo potuto inscriverci in Lega Pro, e comunque avremmo avuto problemi anche per la semplice iscrizione al campionato di serie D. In sostanza Moxedano ha salvato la Turris, la stessa Turris affossata da Gaglione in questi anni. Giovanni Colombo Giovedì 5 CRAC DEIULEMAR LETTERA APPELLO DEGLI OB- BLIGAZIONISTI AL PRESIDENTE NAPOLITANO Gli obbligazionisti scrivono a Giorgio Napolitano: «Non insabbiate il nostro dramma» Sos al capo dello Stato: «Ci sono famiglie che rischiano di perdere tutti i propri soldi» «Il nostro caso non deve essere insabbiato». Si apre così la lettera-appello che un obbligazionista della Deiulemar ha inviato all'attenzione del capo dello Stato per mantenere accese le speranze delle famiglie che rischiano di perdere tutti i soldi investiti nel colosso economico di via Tironi: una missiva disperata per sollecitare il presidente della Repubblica a «vigilare sulla questione» e «a intervenire in prima persona, inviando gli indispensabili rinforzi necessari alla procura di Torre Annunziata».Un «grido d'agonia» che si alza proprio nel giorno in cui la corte d'appello di Napoli rinvia il verdetto sul doppio reclamo presentato dalle tre «storiche» famiglie di armatori per cancellare il fallimento deciso lo scorso 2 maggio dal giudice Massimo Palescandolo: due pagine fitte in cui il «portavoce» degli investitori ricostruisce a Giorgio Napolitano tutte le tappe e tutte le omissioni scoperte in sei mesi da incubo per gli investitori della «banca privata» di Torre del Greco. di ALBERTO DORTUCCI 8

9 MUORE A CASTELLAMMARE GIOVANE TORRESE Impatto in via De Gasperi (Castellammare), muore una 31enne di Torre del Greco Auto contro l'albero, guidatore grave: nulla da fare per la ragazza Un impatto fatale che ha spezzato la vita di una ragazza di 31 anni. Maria Valentina De Luca, di Torre del Greco, è morta in un tragico incidente che si è verificato intorno alle 3 di questa notte in via De Gasperi, a Castellammare di Stabia. La ragazza era in una Fiat Punto di colore verde della quale il guidatore, un giovane del quale non sono state diffuse le generalità e che è ricoverato all ospedale San Leonardo, per cause ancora da accertare ha perso il controllo dell auto che si è andata a schiantare contro un albero accartocciandosi su se stessa. Immediati i soccorsi con l intervento di ambulanze, polizia, carabinieri e vigili del fuoco che hanno lavorato a lungo per liberare la vittima e il ferito dalle lamiere. Per la ragazza, però, non c è stato nulla da fare. Metropolis VILLA DELLE TERRAZZE ALZHEIMER L' ASSISTENZA AI MALATI E ALLE FAMIGLIE Torre del Greco Una giornata dedicata all'alzheimer, al tipo di supporto e di intervento da fornire ai malati e alle loro famiglie, e in particolare a chi si occupa direttamente delle loro cure (caregiver). Il 4 luglio presso il Centro "Villa delle Terrazze" di Torre del Greco l'asl Napoli 3 Sud e il Centro geriatrico "Villa delle Terrazze" hanno organizzato il convegno "Assistenza alle persone affette da demenza di Alzheimer: l'empowerment e il supporto al caregiver". A confronto esperti del settore campano e parigino. La demenza è una malattia che richiede una grande competenza agli operatori dei centri delle strutture residenziali per anziani che vogliano garantire una qualità di vita al malato. Una malattia che non riguarda solo chi ne è affetto, ma che coinvolge direttamente tutta la famiglia che vive in prima persona la realtà del malato, chi segue più da vicino l'evoluzione della malattia (caregiver). L'attenzione nel settore si è spostata sempre più da una gestione puramente farmacologica del paziente a una che utilizza tecniche e cure anche psicologiche dirette alla persona malata e soprattutto alla sua famiglia. Con questo incontro- convegno si intende proprio discutere di questo approccio, della possibilità di utilizzare anche l'espressione artistica nella sua valenza curativa, mettendo a confronto l'esperienza del centro di Torre del Greco, noto per avere al suo interno un laboratorio creativo I vesuviani, con quello di altre realtà campane e soprattutto con quello di due realtà francesi che si occupano di sostegno alle famiglie dei malati e dei caregiver.dalla mattina al primo pomeriggio gli interventi vedranno protagonisti Sylvie Roussel (direttore del progetto Université des aidants - Département du Val-de-Marne), Gerardo De Martino (Responsabile Settore Assistenza Anziani e Direttore Cè affentro Geriatrico Villa Delle Terrazze), Giovanna Marsico (Responsabile del Pôle citoyen de Cancer Campus - Paris), Caterina Musella (Presidente AIMA Napoli), Enzo Canonico (Unità di Valutazione Alzheimer, Cattedra di Geriatria Università "Federico II" Napoli), Nicola Modugno (IRCCS Neuromed, Pozzilli), Salvatore Putignano (Presidente Nazionale AGE - Associazione Geriatri Extraospedalieri), Liliana D'Acquisto (Psicologa ASl Napoli 1 CENTRO ), Daniela Colantuono (Fisioterapista "Villa delle Terrazze), Immacolata Guadagno (Animatrice "Villa delle Terrazze"), Marisa Gallucci (Psicologa "Villa delle Terrazze"), Nunzia Buonaiuto (Psicologa "Villa delle Terrazze"), Pasquale Biancardi (Musico terapista "Villa delle Terrazze") e Gianluca Belfiore (Educatore "Villa delle Terrazze"). Destinatari dell'iniziativa formativa sono cento operatori (35 medici, 35 infermieri, 10 psicologi, 10 educatori professionali, 10 fisioterapisti) coinvolti nei processi assistenziali alle persone dementi nei vari setting (domiciliare, semiresidenziale e residenziale). Il convegno presenta risultati dell'utilizzo di tecniche di azione e interazione con i malati di alzheimer e con le loro famiglie che possano alleggerire il duro percorso di questo tipo di patologia. Si discuterà dell' esperienza di assistenza al paziente attraverso un modello di riabilitazione che utilizza l'espressione artistica; e poi dell'importanza del supporto al caregiver; dell'azione di associazioni come l'aima è affianco e che sostiene le famiglie degli ammalati. Non mancherà un momento di esperienza pratica con l'esperienza diretta di un laboratorio che coinvolgerà i presenti e poi un momento più delicato con un confronto diretto con alcuni parenti degli anziani residenti a Villa delle Terrazze che racconteranno la loro esperienza. Turris, la promessa di Fabiano: "Suderemo sempre la maglia"il tecnico: "All'accoglienza al Liguori mi vennero i brividi" Franco Fabiano non sta più nella pelle e non vede l ora di cominciare la sua nuova avventura alla guida della Turris, nella sua Torre del Greco. L emozione provata per i tanti tifosi che lo hanno accolto giovedì è ancora tanta e il tecnico ai microfono di Metropolis tv ha confessato: «Ero emozionatissimo - ha detto - per me è una doppia sensazione perché non vedevo tanti tifosi da tempo e poi da torrese essere accolto così fa sempre un gran piacere, mi sono venuti i brividi».ma dopo le emozioni è tempo di pensare al lavoro e di promesse. Proprio in tal senso il trainer corallino ha voluto ricordare ai tifosi il proposito in vista del prossimo campionato: «L unica promessa che mi sento di fare ai tifosi è solo quella che usciremo dal campo sempre con la maglia sudata - afferma il tecnico a Metropolis tv - non lasceremo mai nulla al caso». E su Moxedano e Gaglione: «Sono sicuro che hanno in mente grandi cose per il rilancio del calcio a Torre del Greco, sono sinonimo di successo».di Andrea Ripa 9

10 TORRE DEL GRECO OPERAIO PRECIPITA DAL TET- TO DEL CAPANNONE GRAVI LE SUE CONDIZIONI Torre del Greco, precipita nel vuoto dal tetto di un capannone: operaio rischia di morire Dramma in via Nazionale: il trentottenne ricoverato in ospedale, la prognosi resta riservata È precipitato nel vuoto da un altezza di 6 metri, mentre stava effettuando alcuni interventi di manutenzione a un capannone di via Nazionale. Un drammatico volo che si è concluso con uno spaventoso impatto della testa al suolo: lotta tra la vita e la morte G.R., l operaio rimasto vittima dell ennesimo incidente sul lavoro all ombra del Vesuvio. A 24 ore dal terribile schianto, la prognosi per il trentottenne divorziato e padre di due figli resta riservata, a causa del trauma cranico e delle ferite provocate dalla caduta. Un incidente che, secondo la prima ricostruzione dei fatti da parte degli agenti di polizia municipale e dei carabinieri della caserma Dante Iovino, sarebbe stato provocato dalle scarse condizioni di sicurezza in cui G.R. stava lavorando: l operaio, infatti, era impegnato nella sostituzione di alcune tegole ondulate e lamiere zincate sul tetto di un magazzino di proprietà di Antonio Faraone Mennella e Giuseppe Faraone Mennella - attualmente in locazione al titolare di una ditta specializzata nel recupero e trattamento di legname, presso cui era impiegato il trentottenne - senza l obbligatorio casco protettivo né le necessarie imbracature anti-caduta. Una «leggerezza» pagata a caro prezzo quando G.R. ha messo il piede su una trave che non ha retto il suo peso: l operaio ha perso l equilibrio, crollando al suolo e battendo violentemente la testa sull asfalto. Immediato è scattato l allarme: in pochi minuti, in via Nazionale sono arrivati vigili urbani e carabinieri, insieme a un ambulanza del 118. Le condizioni del trentottenne sono apparse immediatamente gravissime: l operaio è stato sollevato dalla pozza di sangue provocata dalle ferite riportate a causa della caduta avvenuta a pochi centimetri da un cumulo di fieno che avrebbe potuto attutire il colpo e trasferito d urgenza all ospedale Cardarelli di Napoli, dopo un primo «passaggio» in due diverse strutture sanitarie della provincia. A 24 ore dall impatto, la prognosi resta riservata mentre proseguono gli accertamenti degli investigatori per verificare la legittimità degli interventi in corso all interno del capannone di via Nazionale un immobile che, secondo le prime verifiche effettuate dai tecnici comunali del competente ufficio di palazzo La Salle, risulta già oggetto di condono e le eventuali responsabilità da parte del datore di lavoro per le scarse condizioni di sicurezza durante gli interventi di manutenzione. Secondo le prime indiscrezioni, l imprenditore a- vrebbe riferito agli ispettori del lavoro dell Asl accorsi sul posto dopo la segnalazione di vigili urbani e carabinieri che l operaio sarebbe salito autonomamente sul tetto per provvedere alla riparazione, senza che gli fosse stato affidato uno specifico compito. Una versione attualmente al vaglio degli investigatori. di ALBERTO DORTUCCI LA REGIONE RIFORMULA GLI AMBITI SOCIALI DAL 2013 TORRE DEL GRECO COSTITUIRA' UN AMBITO AUTONOMO SEPARANDOSI DA ERCOLANO La Regione Campania ha riformulato, dopo una lunga fase di concertazione che ha coinvolto Province e parti sociali, la composizione di 45 Ambiti Sociali e di 12 Distretti Sanitari. Il provvedimento, che interessa direttamente anche Torre del Greco, si applicherà a partire dal 1 gennaio Spiega l Assessore Regionale Ermanno Russo: l'obiettivo è quello di giungere ad una omogeneità dei sistemi di erogazione dei servizi, uniformando la gestione, l'organizzazione e la fornitura dell'assistenza territoriale di natura sociosanitaria. Abbiamo quindi avviato un processo di riallineamento tra Ambiti territoriali (aggregazione di più Comuni finalizzata all'esercizio associato delle funzioni sociali) e Distretti sanitari. Una coincidenza non sempre rispettata in passato, con Ambiti che spesso facevano riferimento a due o anche tre Distretti Sanitari diversi. Dal prossimo anno, non sarà più così. Il principio che abbiamo seguito è quello dell'appropriatezza, che tradotto in termini concreti significa risposte coerenti alla domanda di assistenza. Per troppo tempo le prestazioni sociali sono state erogate impropriamente come prestazioni sanitarie. Ciò ha comportato maggiori costi e meno efficienza. D'ora in avanti, per i cittadini la ricaduta è immediata: la coerenza degli strumenti programmatori, Programmi delle Attività Territoriali (PAT) da un lato e Piani di Zona (PdZ) dall altro, consentirà agli utenti di recarsi ad un unico sportello per la valutazione integrata dei bisogni. Si agevola così l'accesso per le fasce più deboli della popolazione ai sistemi di offerta sanitaria, sociali e sociosanitari". Con questo provvedimento - commenta l Assessore comunale alle Politiche Sociali, Claudia Sacco - la Regione ha corretto una discrasia atavica che si presentava tra la definizione territoriale dei Distretti Sanitari e quella degli Ambiti Sociali. Dal 2013, sarà finalmente possibile assicurare una governance unitaria dei servizi territoriali alla persona, visto che il nostro Ambito Sociale coinciderà esattamente con quello del nostro Distretto Sanitario. Torre del Greco costituirà dunque Ambito Sociale autonomo, separandosi da Ercolano. Il Capo Ufficio Stampa Carlo Cristarelli Comunicato Stampa 10

11 Venerdì 6 PER NON DIMENTICARE UN ARTISTA UN ANNO DO- PO VINCENZO JUNIOR SORRENTINO 'u paratore'. Un artista vero e dimenticato a Torre del Greco: Vincenzo junior Sorrentino. Era il 7 luglio 2011,quando nel silenzio della mia casa di Rieti,squillava il telefono,erano da poco passate le 7 ;rispose mio padre Gennaro,dall altro capo del telefono la figlia di Vincenzo,Titty. In pochi attimi capimmo il dramma,non era la solita telefonata di saluti tra la nostra famiglia e quella di Don Vincenzo,ma quello che nelle poche parole della figlia,straziata dal dolore per la perdita del caro padre,ci sussurrò :il grande Maestro Vincenzo era venuto a mancare.fu grande il dolore che scosse le nostre anime,quella mia e dei miei genitori,soprattutto mio padre Gennaro,che per una vita oltre ad essere stato un suo dipendente,era un suo grande amico,quasi coetanei,lui del 1931 e mio padre del Subito ci preparammo per partire per Torre del Greco,non esitammo neppure un attimo,era un dovere esserci all ultimo saluto.quel mattino di quel venerdì 8 luglio 2011,in una delle tante giornate d estate a Torre del Greco,in cui il sole faceva da padrone nel cielo azzurro,ci recammo a casa di Sorrentino,per dare le condoglianze. Nella mia mente è ancora impressa l immagine del lungo abbraccio tra il figlio di Vincenzo,Antonello e mio padre Gennaro. I funerali furono celebrati alle ore 10:00 presso la Chiesa e Convento S. Teresa in Corso V. Emanuele a Torre del Greco. Ai funerali,l'amministrazione comunale di Torre del Greco non inviò nessuna rappresentanza e nemmeno omaggiò l'artista con un manifesto. A dire la verità mi sarei aspettato un maggior afflusso di persone quel giorno,non perché lui era famoso,ma solo per dargli un modesto contributo e dirgli Grazie per tutto ciò che ha rappresentato e ha fatto per la sua citta Torre del Greco con tanto amore. Molti,ciascuno nel suo campo specifico,sono parte integrante della storia di questa citta ;alcuni ne rappresentano la vera tradizione popolare,in campo culturale;tra questi,certamente anche lui e il padre Antonio Sorrentino,autori,nell arte della paratura festiva,di veri gioielli,in qualche maniera irripetibili.i Sorrentino apparatori hanno chiuso un ciclo lasciando ad altri il cosiddetto martelluccio d oro. Dopo più di un secolo di questo incanto, per la dinastia Sorrentino il mio è soltanto un modesto omaggio. Sarebbe dovere civico un pubblico riconoscimento per chi ha dato alla nostra città Torre del Greco,passione e bellezza, ad ogni nostra bella Festa,ma si vede che molti hanno la memoria corta. Grazie Vincenzo, che la Madonna Immacolata ti accompagni sempre. ASCIONE LUIGI QUESTIONE MARESCA IL SINDACO SCRIVE AI CAPI GRUPPO CONSILIARI DELLA REGIONE CAMPANIA Con riferimento alla problematica dell'ospedale "Maresca", si riporta di seguito il testo della missiva trasmessa in data odierna dal Sindaco Gennaro Malinconico ai Capi Gruppo Consiliari della Regione Campania Gennaro Salvatore (Gruppo Caldoro Presidente ), Eduardo Giordano (Gruppo Italia dei Valori ), Sergio Nappi (Gruppo Libertà e Autonomia - Noi del Sud ), Giuseppe Russo (Gruppo Partito Democratico ), Annalisa Vessella Pisacane (Gruppo Popolari - Italia Domani ), Ugo De Flaviis (Gruppo Popolari - UDEUR ), Fulvio Martusciello (Gruppo Popolo delle Libertà ), Gennaro Oliviero (Gruppo Sinistra Ecologia Libertà - PSE ), Luigi Cobellis (Gruppo Unione Di Centro ), Carmine Sommese (Gruppo Misto). "Egregi Consiglieri, Vi scrivo nella funzione, recentemente assunta, di Sindaco di Torre del Greco ed anche a nome dei Primi Cittadini dei Comuni di Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio, per richiedervi un incontro urgente avente ad oggetto le problematiche efferenti l Ospedale Maresca di Torre del Greco, nosocomio che serve un bacino d utenza di oltre 300mila abitanti. A seguito dell emanazione del Decreto regionale n. 49 del 29/03/2010, continua a verificarsi un progressivo ridimensionamento funzionale dell Ospedale Maresca, circostanza che determina gravi criticità sul territorio e impedisce di tutelare adeguatamente il diritto primario (e costituzionalmente sancito) alla salute dei cittadini. L urgenza della presente è altresì motivata dalle preoccupazioni che emergono in considerazione del crono programma tracciato dal Decreto regionale n. 53 del 09- /05/2012, che - a nostro avviso - rischia seriamente di peggiorare una situazione già insostenibile. Preso atto dell esigenza di pervenire ad una riduzione della spesa nel settore, riteniamo doveroso rappresentarvi che la realtà dei fatti dimostra come i provvedimenti adottati negli ultimi anni non solo non hanno sortito effetti apprezzabili nel razionalizzare l erogazione di essenziali servizi sanitari sul territorio, quanto piuttosto abbiano finito per ridurre gli standard di efficacia ed efficienza di tali prestazioni, senza rimuovere diseconomie e sprechi. Vi ribadiamo pertanto l opportunità di un confronto immediato, in modo da rendervi partecipi delle criticità ed esporvi le nostre proposte operative che, senza alimentare contrapposizioni e/o sovrapposizioni tra strutture ospedaliere, possano essere concretamente dirette alla razionalizzazione del sistema e della spesa. In attesa di riscontro, Vi porgo - anche a nome dei Sindaci dei Comuni sopra richiamati - distinti saluti. Il Sindaco, Avv. Gennaro Malinconico". (Ufficio Stampa) 11

12 Longobardi si presenta"rieccomi per vincere... perché la Turris la porto dentro" Il Cosenza lo ha chiamato fino a domenica mattina. L Ischia era pronta ad offrirgli anche di più. No, grazie. La mia scelta l ho fatta già. Giovanni Longobardi ha risposto così. Il suo sì lo ha detto a Moxedano non appena gli ha prospettato di tornare a Torre del Greco. E per vincere. La Turris l ho sempre portata dentro da quando sono andato via giura l attaccante di Castellammare di Stabia che a Torre (stagione ) aveva segnato quasi un gol a partita (16 in 18 presenze). All epoca, in coppia con Giulio Russo, ne fece ammattire di difese, compresa quella della Neapolis di Moxedano, che poi lo volle con sé in Lega Pro. E oggi c è un altro compagno di reparto su cui Longobardi è pronto a scommettere, quell Alfredo Romano in arrivo da Cosenza come lui. L'ACCORDO Longobardi racconta così la sua scelta: Con Moxedano mi è bastata una telefonata, abbiamo un rapporto speciale che va al di à del calcio. Il Cosenza non ha smesso di pressarmi per farmi rimanere, pure il Matera mi ha cercato, ma soprattutto con l Ischia c era un discorso molto avviato su espressa richiesta di mister Campilongo. Io, però, la mia scelta l ho fatta senza esitazioni. Ritrovare il mio presidente in una piazza che porto sempre nel cuore mi rende felice e carico di entusiasmo.la RICONOSCENZA. Del resto, se negli ultimi anni Longobardi è stato un attaccante ambito tra Seconda Divisione e serie D, molto è dovuto al rilancio in grande stile nei sei mesi a Torre del Greco: Sono e sarò sempre riconoscente alla Turris, le devo tanto. Sarei restato o tornato solo per un progetto ambizioso: ora si è materializzato ed eccomi qua, pronto a dare il mio contributo per provare a riportare Torre nel calcio professionistico.la GARANZIA. Insieme ai nuovi compagni, tra cui con ogni probabilità quell Alfredo Romano che a Cosenza ha già giocato alle sue spalle nello stesso sistema di gioco che il neo tecnico corallino Fabiano è intenzionato a proporre. Alfredo è un grandissimo calciatore, non ha nulla a che vedere con questa categoria si sbilancia Longobardi -. A Cosenza, nel girone di ritorno, abbiamo fatto bene insieme: lui è un trequartista che si sa abbassare e mi lascia parecchio raggio d azione al centro dell attacco. I tifosi torresi non ci metteranno molto ad apprezzare uno come Romano.di Nello Giannantonio Tuttoè...Sport TORRE DEL GRECO NON ACCETTA L'ADDIO DELL' EX E LA SEGUE SINO AL COMMISSARIATO Non si era rassegnato alla fine della storia d'amore e, pur di riconquistare l' ex fidanzata ha inseguito la ragazza fino al commissariato, dove la giovane si stava recando per denunciarlo nuovamente. Gli agenti del commissariato di Torre del Greco, guidato dal primo dirigente Paolo Esposito, hanno arrestato Giovanni Longobardi, 33 anni. L' uomo era già stato querelato dalla ex fidanzata dopo una relazione durata un anno, ed a gennaio il questore di Napoli aveva emesso nei suoi confronti dell'uomo un provvedimento di ammonimento. Stamattina Longobardi a bordo della sua moto, ha cominciato a pedinare la sua ex per le strade della città vesuviana. La giovane, che era alla guida della sua auto, si è fermata nei pressi di una profumeria per chiedere aiuto al titolare. Il commerciante è riuscito ad allontanare Longobardi, che si è però nascosto nell' auto della donna. La ragazza, convinta che il pericolo fosse cessato, si è rimessa alla guida dell'auto ma ha visto sul sedile posteriore il suo ex. Le sue urla hanno richiamato l' attenzione del commerciante, che è riuscito a fare scendere dall'auto Longobardi. La giovane donna si è diretta al commissariato di polizia, in via Sedivola, per chiedere aiuto. L' ex fidanzato, però, ha continuato a seguirla fino all' interno dei locali. Qui è stato arrestato. Longobardi é stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di essere processato domani con rito per direttissima.metropolis Sabato 7 CAMORRA C'E' UN NUOVO PENTITO A TORRE DEL GRECO L ombra di un nuovo pentito si allunga sulla camorra di Torre del Greco. E rischia di scatenare l ennesimo terremoto nei fragili equilibri tra le due organizzazioni malavitose che si contendono il controllo del territorio. Perché d ora in avanti le indagini condotte dalla direzione distrettuale Antimafia sulla guerra in corso tra i fedelissimi del boss Giuseppe Falanga - alias o struscio, il padrino di corso Garibaldi - e gli scissionisti del rione Sangennariello potranno contare sul contributo di un importante collaboratore di giustizia: uno spietato fiancheggiatore della colonna storica 12

13 degli amici di giù a mare, ritenuto una sorta di «cavallo pazzo» della cosca e profondo conoscitore della storia criminale all ombra del Vesuvio. ALBERTO DORTUCCI TORRE DEL GRECO L'A.N.P.A.N.A. ONLUS SCENDE IN CAMPO Protezione degli animali e dell'ambiente le parole d'ordine della nuova associazione corallina. Torre del Greco. Con l'arrivo dell'estate le emergenze ambientali e gli abbandoni degli animali sono all'ordine del giorno per ogni comune, che quotidianamente si ritrova a scongiurare pericoli molto seri. Sono proprio questi gli obiettivi degli associati A.N.P.A.N.A. ONLUS, la nuova Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente nata quest'anno a Torre del Greco, e fondata a Roma il 3 Aprile 1985.E per continuare a dare il proprio supporto alla città corallina, domenica 8 Luglio, dalle ore 10 alle ore 13, il gruppo A.N.P.A.N.A. O.N.L.U.S. di Torre del Greco, organizza un gazebo informativo in Via Vittorio Veneto n 1 (accanto il negozio "Terranova").Gli organizzatori tratteranno con i cittadini le problematiche ambientali che attanagliano il nostro territorio e della salvaguardia degli animali. L associazione è iscritta su tutto il territorio Nazionale agli Albi Regionali per il Volontariato, per la Protezione Animali, Ambiente e per la Protezione Civile; inoltre è riconosciuta dal Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E riconosciuta tra le associazioni di protezione ambientale con decreto ministeriale 11 maggio 2004, inoltre L ANPANA è riconosciuta dal Ministero della Salute con Decreto n 4/2007 EN.AS. del 3 luglio 2007). Giuseppe Stasio voce democratica CARRO IMMACOLATA 2012 ECCO IL TITOLO "LIBERACI DA OGNI PERICOLO O VERGINE GLORIO- SA E BENEDETTA" Il Sub tuum praesidium (in italiano: sotto la tua protezione titolo del carro 2011) è il più antico inno (tropàrion) devozionale cristiano a Maria, madre di Gesù, risalente al III secolo e ancora oggi usato in tutti i principali riti liturgici cristiani. È un'invocazione collettiva che lascia intravedere la consuetudine, da parte della comunità cristiana, di rivolgersi direttamente alla Madonna invocando il suo aiuto nelle ore difficili. Il testo del Sub Tuum Praesidium esprime con efficacia la fiducia nell'intercessione della Vergine...Sub tuum praesidium confugimus,sancta Dei Genetrix.Nostras deprecationes ne despicias in necessitatibus,sed a periculis cunctis libera nos semper,virgo gloriosa et benedicta...sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, ma liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta. da qui si evince che il titolo del carro 2012 è il completamento della prima antifona mariana...artisti ed esecutori sono già all'opera per la realizzazione...inoltre va ricordato che l '8 dicembre di quest'anno cadrà il 150 esimo anniversario dello scioglimento del voto dei torresi alla Madonna. torre d'amare 13

14 14

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti

Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra. Testo e foto: Giuseppe Famiglietti w w w. p r o g p h o t o a g e n c y. c o m Onore Agli Eroi Una speranza di pace nel giorno in cui si celebrano i caduti in guerra Testo e foto: Giuseppe Famiglietti Onore Agli Eroi Una speranza di pace

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 6 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. / - Il Resto del Carlino pag. 2, 23 - Prima Pagina pag. / - Modena Qui pag. 15 Sezione: Pianura Data:

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione

Relazione al bilancio di previsione. Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Relazione al bilancio di previsione Antonella Ferrari Assessore alla Cultura, Tempo libero Pubblica Istruzione, Servizi informativi Comunicazione Anno 2013 Pubblica Istruzione Dimensionamento Scolastico

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

E WEB E1_, 11 L (...;'LIO 2014

E WEB E1_, 11 L (...;'LIO 2014 SAN (1-,IC,R ' IDI REMANO E WEB E1_, 11 L (...;'LIO 2014 clif", 1ill 10 SaPlpa 1": d; ST11 Gii).Pi0 a Cremano 'C. 19 >ì..11 1i.lt l i ' ';,'io 2014 SAN CUI, COMUNE Sosta a pagamento, botta e risposta Bellocchio-Sarno.

Dettagli

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni

Nel nome. I libri di S. Novantacento edizioni Nel nome del padre sono 23 gli interrogatori di massimo ciancimino, il figlio di don vito. E una valanga i pizzini che riscrivono la storia dei misteri d italia da gladio, alle stragi del 92, sino ai politici

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese A quella di truffa è arrivata anche quella per corruzione a carico del presidente dell INPGI,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 16/06/2016 Pagina 21 PIER LUIGI TROMBETTA Dipendente in prova denuncia il titolare:

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 22 Maggio 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 22 Maggio 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 22 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Screening gratis del diabete, ma serve aiuto Cure palliative, ecco i servizi del territorio Oggi l addio all infermiera morta dopo un anestesia

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

I CONSIGLI ANTITRUFFA

I CONSIGLI ANTITRUFFA Città di Polizia di Stato Cologno Monzese Questura di Milano I CONSIGLI ANTITRUFFA a tutela dei nostri ANZIANI Presentazione Cologno Monzese ha da sempre a cuore e ben presenti le esigenze della Terza

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

Prefazione. Saluto del Commissario Straordinario C.R.I. Saluto del Commissario Regionale C.R.I. Abruzzo

Prefazione. Saluto del Commissario Straordinario C.R.I. Saluto del Commissario Regionale C.R.I. Abruzzo Prefazione Il calendario 2011 della Croce Rossa Italiana della Provincia di Teramo è dedicato agli oltre mille tra Volontarie e Volontari che, dopo aver svolto la loro attività lavorativa, impegnano parte

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER

RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER RUOLO E PROBLEMATICHE DEL CAREGIVER CONVEGNO La Malattia di Alzheimer: gli aspetti clinici e l alleanza terapeutica Sabrina Spaggiari Centro Delegato Disturbi Cognitivi Distretto Sud/Est Lunedì, 24 settembre

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Notizie dal Consiglio

Notizie dal Consiglio Notizie dal Consiglio NUMERO 11/2013 23 DICEMBRE 2013 z DALLE ISTITUZIONI 1. Dal nostro Consiglio - Auguri Natale - Nomina Presidente Fondazione dell Avvocatura torinese - Riorganizzazione Cancellerie

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

21 settembre 2012 PAG. 7

21 settembre 2012 PAG. 7 21 settembre 2012 PAG. 7 Il caso. La denuncia della struttura dove la donna è in cura Sfruttavano disabile «Con i soldi compri il vestito da sposa» Il raggiro dei due aguzzini arrestati di Gianluca Rotondi

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

Concorso L'Italia incompiuta. Titolo dell'opera: L'altra Vecellio

Concorso L'Italia incompiuta. Titolo dell'opera: L'altra Vecellio ISTITUTO COMPRENSIVO VIALE SAN MARCO" Viale S.Marco, 67-30173 VE-MESTRE tel. 041/958791 fax 041/952921 Scuola primaria Tiziano Vecellio Concorso L'Italia incompiuta Titolo dell'opera: L'altra Vecellio

Dettagli

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015

MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 MONTECCHIO MAGGIORE Giovedì, 15 ottobre 2015 15/10/2015 Arrotini minacciosi chiedono cifre esorbitanti 1 15/10/2015 Mille euro nel portafoglio Smarrito e riconsegnato

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

cui si vorrebbero confondere le responsabilità di alcuni con il lavoro e il merito di moltissimi.

cui si vorrebbero confondere le responsabilità di alcuni con il lavoro e il merito di moltissimi. Santo Padre, ho il grande privilegio di presentarle gli ospiti che oggi affollano quest aula, venuti da ogni parte d Italia per incontrarla, ascoltarla e ricevere la Sua benedizione. Sono i volontari di

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara 1 evento del progetto nazionale La scuola studia e racconta il terremoto Convegno Mirandola Giovedì 18 Aprile 2013 Istituto Comprensivo «Alda Costa» Ferrara

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Prandelli Daniele Cina 2000-2003 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000

RASSEGNA STAMPA Prandelli Daniele Cina 2000-2003 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 5 Novembre 2000 Bresciaoggi-Cronaca Data:5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Prima pagina Data: 5 Novembre 2000 Il Giornale di Brescia Cronaca Data: 25 Novembre

Dettagli

QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI

QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI QUARTO VOLUME: GENITORI ADOTTIVI L esperienza del bambino, gli aspetti giuridici, il padre adottivo: costruire i nuovi legami familiari a cura di Fiamma Buranelli, Patrizia Gatti e Emanuela Quagliata Presentazione

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte

Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Compiti delle vacanze estive per chi in agosto sarà al livello 3 Non è necessario stampare questo file, puoi anche solo scrivere le risposte in maniera chiara e ordinata su un foglio a parte Questi compiti

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà

Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società Modena Calcio - rappresentanze di tifosi UISP Modena Progetto Ultrà Progetto/azione Il tifoso protagonista della sicurezza Responsabilità Gabinetto del Sindaco Politiche per la Sicurezza Urbana Soggetti coinvolti Settore Sport - Prefettura e Forze dell Ordine - Società

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato

Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Il Denaro è in cancrena e quando c'è cancrena va imputato Qui voglio fare un esempio per capire dove siamo arrivati col denaro: Ammettiamo che io non abbia a disposizione quasi nulla come denaro, ma voglio

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA DI 1 GRADO MINEO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA Anno scolastico 2013/2014 Premessa Educare, sostenere e incrementare attività

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano GABRIELLA tanti master,

Dettagli

Noci, lì 06/07/2011. Al Sindaco Dott. Pietro Liuzzi Comune di Noci Sede. Al Vice Sindaco Prof. Stanislao Morea

Noci, lì 06/07/2011. Al Sindaco Dott. Pietro Liuzzi Comune di Noci Sede. Al Vice Sindaco Prof. Stanislao Morea Noci, lì 06/07/2011 Al Sindaco Dott. Pietro Liuzzi Comune di Noci Sede Al Vice Sindaco Prof. Stanislao Morea All Assessore per la Cultura e lo Sport Sig. Francesco Gentile Al Responsabile del Settore di

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

La vita dei numeri ultimi

La vita dei numeri ultimi La vita dei numeri ultimi Orazio La Boccetta LA VITA DEI NUMERI ULTIMI racconto Dedicato a tutta la mia famiglia e i miei migliori amici a Pietro soprattutto ed in particolare a mio padre Andrea e mia

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO

VERIFICA DI GRAMMATICA La frase: IL SOGGETTO La frase: IL SOGGETTO Leggi le seguenti frasi e sottolinea il soggetto: 1. Marco va a trovare la nonna. 2. Il cane ha morso il postino. 3. E caduta la bottiglia del latte. 4. Sono solito fare i compiti

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

C era una volta... Progetto di promozione della lettura ad alta voce ai bambini

C era una volta... Progetto di promozione della lettura ad alta voce ai bambini impaginato def:layout 1 15/03/2010 12.23 Pagina 27 POLITICHe SOCIALI Infanzia e adolescenza Giunta dei Piccoli Un progetto per l educazione civica dei più piccoli Il progetto Giunta dei Piccoli è stato

Dettagli

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2008 2009. Spazio per l etichetta autoadesiva

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2008 2009. Spazio per l etichetta autoadesiva Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2008 2009 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva La

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli