Disaster Recovery: salviamo il salvabile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disaster Recovery: salviamo il salvabile"

Transcript

1 Disaster Recovery: salviamo il salvabile Parte I Tutta la gamma dei dispositivi per archiviare i dati di Danilo Paissan A che cosa serve un sistema informatico? Questa domanda, in apparenza retorica, forse oggi, in un era in cui ormai i computer sono entrati a far parte dei beni di consumo qualunque, sempre più spesso viene dimenticata. Un computer, una rete di computer, un sistema informatico in generale oggi molto spesso, specialmente nel mercato SOHO (Small Office/ Home Office) ma non solo, viene considerato né più né meno alla stregua del sistema idraulico che porta acqua potabile ai nostri rubinetti, della rete elettrica che porta corrente ai nostri elettrodomestici ed alle nostre lampadine, una commodity insomma. Mettiamo subito le cose in chiaro: forse un giorno sarà così, ma non oggi. Vi è infatti una fondamentale differenza fra un computer ed un comune elettrodomestico e questa differenza si rivela completamente nella risposta alla domanda iniziale: a che cosa serve un sistema informatico? Generalizzando e banalizzando il concetto il più possibile potremmo dire che un sistema informatico è un insieme di hardware (il computer, l infrastruttura di rete, in parole povere il ferro ) e software (sistema operativo, programmi applicativi, utility, ecc...) che ci consente di digitalizzare e rappresentare l informazione (testi, video, suoni, ecc...), memorizzare, organizzare e reperire le informazioni, trasmetterle in maniera affidabile ed infine elaborarle. Soffermiamoci un attimo sulla possibilità che un sistema informatico ci dà di memorizzare, organizzare e reperire le informazioni : proprio in queste tre parole memorizzare, organizzare, reperire si basa gran parte dell eccezionalità e del successo dei sistemi informatici. Tre parole che rappresentano tre capacità che, se gestite senza la giusta consapevolezza o, addirittura, non gestite affatto, da preziose alleate nel lavoro quotidiano potrebbero tramutarsi in uno dei nostri peggiori incubi. La capacità di memorizzazione dei computer è uno degli aspetti che si è evoluta di più negli ultimi 15 anni: intorno al 1990/91 un PC di buon livello era venduto con un hard disk (in seguito HD) da 40 MB, nel 1995 un HD da 1 GB costava un milione di lire, oggi, pur essendo passati dieci anni ed avendo sulle spalle il cambio dell euro, per meno della metà possiamo tranquillamente comprare un HD cinquecento volte più grande e circa 10 volte più veloce (HD-IDE 16.7 MB/s, HD- SATA 150 MB/s). La rincorsa verso dimensioni sempre più fantascientifiche è stata guidata un po da esigenze di mercato, le società produttrici di HD dovevano creare nuovi bisogni negli utenti, un po dalle reali esigenze dei consumatori sempre più alle prese con applicazioni (pensiamo a quelle multimediali) fameliche di spazio. Sembrerebbe tutto a posto: gli utenti hanno sempre più bisogno di spazio e le case produttrici di dispositivi di storage sono pronti a fornirglielo a prezzi sempre più vantaggiosi. Dal punto di vista dal mercato è così, ma da quello dell informatico e dell utente consapevole la situazione ci deve spingere almeno ad una considerazione: gli HD, ed il loro contenuto, non sono eterni, infatti sono soggetti a guasti elettrici, a malfunzionamenti software o a vere e proprie rotture. Non ultimo possono anche essere rubati o cancellati per dolo o per errore. In tutti questi casi maggiore sarà stata la mole di dati che avremo affidato al nostro HD maggiore sarà il danno che ne subiremo. La possibilità che un hard disk si rompa è direttamente proporzionale all importanza dei dati che vi sono contenuti ed inversamente proporzionale ai backup disponibili. Chiaramente stavo scherzando, ma questa frase racchiude molto bene le esperienze comuni di molti che per mestiere lavorano in ambiti dove, 10

2 Ad oggi infatti un PC viene venduto con un floppy drive dalla capacità di 1,44 MB, ed un masterizzatore DVD dual layer da circa 9 GB, con i primi per fare un backup completo di un disco da 500 GB ne servirebbero quasi , con i secondi ne servirebbero poco meno di 60. In entrambi i casi sarebbe un impresa disperata! È per questo motivo che già da parecchi anni esistono tecniche per mettere al sicuro i nostri dati in maniera efficente e più o meno dispendiosa, a seconda del nostro budget e delle nostre esigenze. Vedremo che alcune di queste tecniche potranno essere utilizzate in combinazione fra loro per rendere ancora più efficiente la nostra strategia di backup. Hard disk esterno pronto per differenti configurazioni RAID. già da molti anni, non è tollerabile che nessun tipo di dato venga perduto, pensiamo, ad esempio, alle banche, alle compagnie assicurative o a quelle telefoniche. Oggi le cose stanno cambiando, in un numero sempre maggiore di ambiti vengono affidati all informatica dati che una volta erano di dominio esclusivo della ben più collaudata e tangibile carta, pensiamo a tutti quegli esercizi commerciali, a quelle piccole imprese o a quegli studi professionali che stanno affidando al digitale il loro archivio clienti e fornitori, l inventario di magazzino, il catalogo prodotti, le registrazioni contabili, ecc... Molte di queste vengono ancora affiancate, vuoi per sfiducia, vuoi per problemi burocratici, dalla tradizionale carta ma in qualunque caso rappresentano un grande investimento di tempo e denaro per l azienda. A questo punto la domanda è: che cosa fa quest ultima per proteggere quest investimento? Abbiamo visto che la dimensione degli HD è cresciuta in maniera notevolissima negli anni riuscendo anche ad abbassare di moltissimo il costo per l utente finale. Purtroppo però non sono stati fatti altrettanti progressi nelle memorie rimovibili, ovvero quei tipi di dispositivi adatti ad essere utilizzati per i backup. RAID In informatica, un Redundant array of independent disks (Insieme ridondante di dischi indipendenti), conosciuto più comunemente con il nome di RAID, è un sistema che usa un insieme di dischi rigidi per condividere o replicare le informazioni. I benefici del RAID sono di aumentare l integrità dei dati, la tolleranza ai guasti e/o le prestazioni, rispetto all uso di un disco singolo. Definizione it.wikipedia.org Esistono diversi livelli RAID, ma quelli che analizzeremo meglio in questa sede sono il RAID-1 e il RAID-5. Il RAID-1, detto anche mirror, prevede di affiancare all HD principale un secondo HD di capacità almeno pari al primo, poi via software o con hardware apposito verrà creata una esatta copia dell HD principale sul secondario e da quel momento, quando verrà scritto anche un solo bit su uno dei due HD anche l altro verrà allineato (da qui il nome mirror=specchio). In questo modo anche in caso di rottura di uno dei due dischi non avremo perdita di dati e nessun fermo macchina, ci basterà semplicemente sostituire il disco guasto e a tutto il resto penserà il computer. Uno svantaggio di questo tipo di configurazione è la bassa efficienza (50%) d uso dello spazio: infatti pur avendo due HD il nostro sistema ne vedrà uno soltanto. Il RAID-5 a livello professionale è forse la configurazione più utilizzata in quanto unisce buoni livelli di affidabilità con ottimi livelli di efficienza d uso dello spazio. Dal punto di vista tecnico i 12

3 principi che regolano questo tipo di configurazione sono piuttosto complessi e, francamente, poco interessanti per i non addetti ai lavori. Da approfondire invece l uso dello spazio fatto da questo sistema: per poterlo utilizzare servono un minimo di tre HD e non esiste un limite massimo, in ogni caso la configurazione sopporterà la perdita di un disco. Lo spazio totale disponibile si può calcolare moltiplicando la dimensione del disco più piccolo per il numero di dischi impiegati meno uno. Supponendo quindi di avere tre HD uno da 400 GB e due da 500 GB, il nostro spazio disponibile sarà di 800 GB. Se fino a ieri queste configurazioni erano pane per informatici in scantinati polverosi, oggi non è più così: sempre più produttori di personal computer includono, nella loro offerta prosumer, PC con queste configurazioni. Esistono altri livelli RAID che uniscono uguali livelli di affidabilità e maggiori performance in fatto di velocità, ma sono molto più inefficienti dal punto di vista economico e la loro complessità è fuori luogo nella nostra trattazione. Dischi esterni Abbiamo visto che cercare di fare un backup di un intero disco utilizzando semplici supporti come DVD o, addirittura, gli ormai obsoleti floppy è qualcosa che afferisce più al guinnes dei primati che all informatica. Per questo motivo negli anni si sono cercate di trovare delle alternative più plausibili ma che comunque mantenessero i necessari requisiti di affidabilità e contenimento dei costi. Negli ultimi anni, grazie anche alla contemporanea disponibilità di alcuni nuovi standard di comunicazione come l USB 2.0 e l IEEE1394(b), quest ultimo noto anche come FireWire 800, si sono affermati sul mercato SOHO come validi dispositivi di backup a basso costo gli HD esterni. Di che cosa si tratta? Non sono nient altro che gli stessi HD che si trovano all interno dei comuni computer, però inscatolati in maniera tale da poter funzionare autonomamente ed in modo da poter essere trasportati in assoluta sicurezza. Ne esistono di differenti modelli, alcuni differscono soltanto per fattori di estetica, altri hanno differenze strutturali e tecnologiche radicali che li destinano a fasce di utilizzo profondamente differenti, vediamo di capire quali sono. Fra i pesi piuma della categoria troviamo i cosiddetti portatili, si caratterizzano per capacità non elevatissime (ad oggi solitamente inferiori ai 100 GB), ma per gli ingombri assolutamene ridotti. In questi dispositivi il costo per GB è più alto della media, infatti il tipo di miniaturizzazione richiesto e la cura progettuale per far sì che il calore si dissipi correttamente senza rovinare la circuiteria sono extra che fanno lievitare il prezzo finale. Un particolare assolutamente di pregio in questo tipo di HD è il fatto che non richiedono scomodi alimentatori esterni, ma si alimentano direttamente tramite la connessione dati. Subito sopra i portatili troviamo gli HD esterni veri e propri, hanno capacità del tutto uguali a quelle dei loro parenti interni. Il loro costo è leggermente superiore per via del packaging e dell hardware necessario ad esternalizzare il componente. Le dimensioni esterne dipendono molto dal design del packaging scelto, normalmente comunque la dimensione è molto simile a quella di Design applicato alla tecnologia: la serie Brick della LaCie ha deciso di utilizzare un packaging alternativo per i suoi hard disk esterni decidendo di imitare i famosissimi mattoncini Lego. 14

4 un libro. Negli ultimi mesi, proprio per andare incontro alle sempre maggiori esigenze di spazio e contemporanea sicurezza dei dati sono state commercializzate soluzioni sofisticate che uniscono il concetto dell HD esterno con quello del RAID-1 o RAID-5 come ad esempio la serie Biggest della LaCie che permette di creare dischi esterni scalabili fino a 2.5 TB. I dischi esterni, di qualsiasi tipo essi siano, vengono prodotti con due possibili standard di comunicazione verso il computer: l USB (oggi USB 2.0) o FireWire (400 o la più nuova 800). Quali differenze esistono fra l una e l altra? Tecnologicamente molte, nell uso pratico quasi nessuna. Quale scegliere? Dipende dal computer che si possiede. Se si possiede un Apple o un PC con le porte FireWire sicuramente quest ultima: nei test di laboratorio è risultata più veloce ed è comunque una tecnologia più giovane con un futuro più lungo davanti. Se, invece, si possiede un normale PC, magari anche un po datato, oppure si vuol essere sicuri di poter portare in giro per il mondo il nostro disco ed essere sempre certi di poterlo collegare a qualsiasi computer la scelta migliore è sicuramente quella dell USB: al banco si è dimostrato un po più lento ma fra le due è certamente la tecnologia più diffusa. NAS Un Network Attached Storage, NAS appunto, è un dispositivo che collegato alla rete permette a tutti gli utenti connessi alla medesima rete di condividere un area di storage. In parole povere un NAS non è nient altro che un HD esterno che invece di essere collegato direttamente, tramite un cavo USB o FireWire, al nostro computer è raggiugibile tramite la rete. Esistono molti tipi anche di NAS, diversi fra loro per dimensione, tipo di gestione, tipo di connessione. Andando per grandi linee potremmo dividerli in due macro-categorie: dispositivi (appliance) NAS e server che erogano un servizio NAS. Fra i primi troviamo dai piccoli NAS del mercato SOHO, poco più costosi di un disco esterno ai grandi sistemi di storage dell ordine dei PB. Tutti vengono forniti con un sistema di gestione e configurazione integrato e proprietario. A seconda del modello e della complessità del In questa configurazione i quattro computer sono tutti collegati tramite la rete ad un unico NAS, a sua volta il NAS stesso effettua il backup tramite un unità a nastro. Il computer numero 4 sfrutta anche un hard disk esterno collegato localmente. 16

5 NAS di alto livello costruito per essere montato in configurazione rack (armadio). dispositivo e del sistema operativo del nostro computer sarà possibile condividere lo spazio del disco remoto in maniera differente (condivisione file system, FTP, NFS, Samba, ecc...), in linea generale più è semplice e trasparente per l utente utilizzare lo spazio messo a disposizione dal disco remoto più il dispositivo è di buona qualità. Alla seconda categoria, ovvero i server che erogano servizi NAS, appartengono solitamente i sistemi di archiviazione di grandi dimensioni. In questi server vengono installati e configurati gli stessi servizi che abbiamo visto prima, condivisione file system, FTP, NFS, Samba. Si tratta di dispositivi veramente poco appetibili rispetto ai primi; infatti, essendo essenzialmente dei server con in più uno storage importante, il loro prezzo li mette fuori dalla portata di chi cerca un alternativa più flessibile agli HD esterni, mentre la loro minore affidabilità, dovuta ad un hardware non dedicato ed alla intrinseca fragilità di un sistema operativo generalista rispetto ai software dedicati dei NAS di tipo appliance, li rende anche meno appetibili per il mercato corporate. I dispositivi appartenenti ad entrambe le categorie molto spesso, specialmente quando lavorano su volumi molto grandi di dati possono, anzi devono essere gestiti tramite configurazioni RAID. Nastri Nell informatica professionale, viste le enormi moli di dati, i dispositivi più comuni su cui archiviare i backup sono i nastri. Si tratta di micro-cassette dall aspetto molto simile a quelle utilizzate nelle telecamere, anzi alcune di queste tecnologie furono proprio sviluppate per il mondo dell Hi-Fi, come il DAT (Digital Audio Tape), sviluppato da Sony intorno alla fine degli anni 80 come supporto per la registrazione per l audio di qualità. Fu un flop ma la tecnologia DAT poté comunque essere impiegata con successo nel mondo dell informatica. Altre tecnologie disponibili sono quelle dei nastri DLT e tutte le evoluzioni di entrambe. Questo tipo di dispositivi permette di archiviare enormi moli di dati (fino a 600 GB) in uno spazio ridottissimo, purtroppo però anche se il prezzo delle singole cassette piuttosto basso se paragonato allo spazio disponibile, i prezzi dei dispositivi (drive) per poterle leggere e scrivere sono di un ordine di grandezza superiore rispetto alle altre alternative analizzate. Questo ne fa a tutti gli effetti un prodotto destinato ad un utenza per cui i dati aziendali costituiscono un patrimonio tale da giustificare un investimento simile al solo fine di proteggerli. Unità di misura delle capacità di memorizzazione Simbolo Significa Equivale a MB Mega Byte Byte GB Giga Byte MB TB Tera Byte GB PB Peta Byte TB 17

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l.

STORAGE. 2015 Arka Service s.r.l. STORAGE STORAGE MEDIA indipendentemente dal modello di repository utilizzato i dati devono essere salvati su dei supporti (data storage media). I modelli utilizzati da Arka Service sono i comuni metodo

Dettagli

BOX ESTERNI DISTRIBUITO DA

BOX ESTERNI DISTRIBUITO DA Una gamma completa di box esterni per tutte le esigenze, sempre aggiornati con gli ultimi tagli di hard disk, in confezione colorata da esposizione con CD contenente manuale e drive possono essere aperti

Dettagli

Sistemi RAID tutti i dati che contiene RAID

Sistemi RAID tutti i dati che contiene RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Sistemi RAID. Sistemi RAID

Sistemi RAID. Sistemi RAID Sistemi RAID 1 Sistemi RAID Dei tre elementi fondamentali di un qualsiasi sistema computerizzato: processore, memoria primaria, memoria secondaria, quest ultimo è di gran lunga il più lento. Inoltre, il

Dettagli

Silent Cubes. Archiviazione certificata di lungo termine di dati su hard disk super-ridondanti

Silent Cubes. Archiviazione certificata di lungo termine di dati su hard disk super-ridondanti Silent Cubes Archiviazione certificata di lungo termine di dati su hard disk super-ridondanti 02 Infinita quantità di dati indefinitamente: archiviazione di lungo termine con Silent Cubes Liberate spazio

Dettagli

Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende

Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende Sistemi NAS di Seagate: Guida per aziende di piccole e medie dimensioni Scelta del sistema di memorizzazione ideale Guida alla scelta del sistema di memorizzazione NAS (Network Attached Storage) per le

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 02 Guardiamo dentro alla scatola: l hardware In questa lezione impareremo: a conoscere le parti che permettono a un computer di elaborare e

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw

La componente tecnologica dei. sistemi informativi. Architettura hw. Componenti di una architettura hw Informatica o Information Technology La componente tecnologica dei sistemi informativi m. rumor Architettura del Sistema tecnologico Sistema tecnologico: insieme di componenti connessi e coordinati che

Dettagli

d2 Quadra ENTERPRISE CLASS Unità disco per uso professionale DESIGN BY NEIL POULTON esata 3Gb/s FireWire 800 & 400 USB 2.0

d2 Quadra ENTERPRISE CLASS Unità disco per uso professionale DESIGN BY NEIL POULTON esata 3Gb/s FireWire 800 & 400 USB 2.0 d2 Quadra ENTERPRISE CLASS DESIGN BY NEIL POULTON Unità disco per uso professionale esata 3Gb/s FireWire 800 & 400 USB 2.0 La differenza della classe Enterprise LaCie d2 Quadra è il disco rigido più completo

Dettagli

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire:

In estrema sintesi, NEMO VirtualFarm vuol dire: VIRTUAL FARM La server consolidation è un processo che rappresenta ormai il trend principale nel design e re-styling di un sistema ICT. L ottimizzazione delle risorse macchina, degli spazi, il risparmio

Dettagli

NAS e Multimedia NAS e Multimedia 1

NAS e Multimedia NAS e Multimedia 1 NAS e Multimedia 1 Introduzione In questa mini-guida illustreremo una panoramica sulla rinnovata funzionalità di NAS del FRITZ!Box e su come potrete condividere i vostri file nella rete locale o attraverso

Dettagli

Memoria secondaria. Memoria secondaria

Memoria secondaria. Memoria secondaria Memoria secondaria La CPU opera su programmi e dati presenti nella RAM, ma questa da sola non basta a contenere tutti i programmi e i dati presenti sull elaboratore. Per questo motivo i dati e i programmi

Dettagli

WD e il logo WD sono marchi registrati di Western Digital Technologies, Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi; absolutely, WD Re, WD Se, WD Xe,

WD e il logo WD sono marchi registrati di Western Digital Technologies, Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi; absolutely, WD Re, WD Se, WD Xe, WD e il logo WD sono marchi registrati di Western Digital Technologies, Inc. negli Stati Uniti e in altri paesi; absolutely, WD Re, WD Se, WD Xe, RAFF e StableTrac sono marchi di Western Digital Technologies,

Dettagli

LaCie 12big Rack Serial

LaCie 12big Rack Serial LaCie Soluzione di storage rivoluzionaria, espandibile e collegabile direttamente Fino a 60 TB Soluzione di storage collegabile direttamente Il sistema LaCie è particolarmente indicato per i professionisti

Dettagli

IMATION SCALABLE STORAGE. Walter Brambilla VAR Sales Manager Scalable Storage

IMATION SCALABLE STORAGE. Walter Brambilla VAR Sales Manager Scalable Storage IMATION SCALABLE STORAGE Walter Brambilla VAR Sales Manager Scalable Storage 1 1 Imation Profilo aziendale HeadQuarter in Oakdale, Minnesota (USA) Oltre 1.100 dipendenti Attività in più di 100 nazioni

Dettagli

Dispositivi di ingresso/uscita (I/O)

Dispositivi di ingresso/uscita (I/O) Dispositivi di ingresso/uscita (I/O) Possono essere i piu svariati: mouse, tastiera, monitor, altoparlanti, stampanti, ecc. Tra essi rivestono un importanza particolare i dispositivi di memorizzazione

Dettagli

La famiglia di prodotti ReadyNAS comprende:

La famiglia di prodotti ReadyNAS comprende: News Release NETGEAR offre al mercato consumer ReadyNAS Duo, la tecnologia di storage di rete intelligente caratterizzata da prestazioni eccezionali, per la condivisione e la protezione di preziosi supporti

Dettagli

CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI

CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI Codice Privacy Procedura per la gestione del backup e del restore dei dati CODICE PRIVACY PROCEDURA DI GESTIONE DEL BACKUP ED IL RESTORE DEI DATI 1 Regolamento aziendale per l utilizzo delle risorse informatiche,

Dettagli

Soluzioni di Storage Grandi prestazioni Avanzate funzionalità Ampia capacità

Soluzioni di Storage Grandi prestazioni Avanzate funzionalità Ampia capacità Soluzioni di Storage Grandi prestazioni Avanzate funzionalità Ampia capacità Smart IT Piccole dimensioni Semplice utilizzo Massima scalabilità Gli Storage NETGEAR si differenziano per la facile installazione,

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 02 Guardiamo dentro alla scatola: l hardware In questa lezione impareremo: a conoscere le parti che permettono a un computer di elaborare e

Dettagli

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 11. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Lezione 11 system Sistemi operativi 12 maggio 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 11.1 Di cosa parliamo in questa lezione? L interfaccia : system 1 Il

Dettagli

Introduzione al Personal Computer

Introduzione al Personal Computer Introduzione al Personal Computer Appunti Introduttivi all'informatica per super principianti Autore: Andrea Manni Copyright GFDL Versione 1.1 In questa guida verranno trattati argomenti base per introdurre

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli

Creare una Rete Locale Lezione n. 1

Creare una Rete Locale Lezione n. 1 Le Reti Locali Introduzione Le Reti Locali indicate anche come LAN (Local Area Network), sono il punto d appoggio su cui si fonda la collaborazione nel lavoro in qualunque realtà, sia essa un azienda,

Dettagli

Le schede operative. La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi

Le schede operative. La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi Collegio dei Ragionieri di Brescia Commissione Informatica Le schede operative La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi di Biagio Notario Indicazioni sulla sicurezza minimale dei dati: il salvataggio.

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

Case Study. EOS Digital Services

Case Study. EOS Digital Services Case Study EOS Digital Services Il provider di servizi di sicurezza e di automazione offre un sistema di archiviazione a capacità elevata per la video sorveglianza di aeroporti suburbani di tipo Executive

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento

Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento Conserva in tutta sicurezza documenti, file musicali e video in rete. Condividili e scarica con BitTorrent anche a PC spento Tra download da Internet, documenti, copie di backup di CD e DVD e altri file,

Dettagli

G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K

G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K G UI D A AL R E C U P E RO DEI DAT I D A T A R E C O V E R Y d a H A R D D I S K Recupero dati professionale, software e in camera bianca, da ogni marca e modello Seagate, Maxtor, Hitachi, Toshiba, Western

Dettagli

IL COMPUTER. INTRODUZIONE - un po di storia CPU

IL COMPUTER. INTRODUZIONE - un po di storia CPU IL COMPUTER INTRODUZIONE - un po di storia Il computer è una macchina, uno strumento diventato ormai indispensabile nella vita di tutti i giorni per la maggior parte delle persone dei Paesi sviluppati.

Dettagli

IBM System Storage DS5020 Express

IBM System Storage DS5020 Express Gestione della crescita, della complessità e dei rischi grazie a un sistema storage scalabile ad elevate prestazioni IBM System Storage DS5020 Express Punti di forza Interfacce FC a 8 Gbps di nuova Storage

Dettagli

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1

Lez. 6 Memorie Secondarie. Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Lez. 6 Memorie Secondarie Prof. Pasquale De Michele (Gruppo 2) e Raffaele Farina (Gruppo 1) 1 Dott. Pasquale De Michele Dott. Raffaele Farina Dipartimento di Matematica e Applicazioni Università di Napoli

Dettagli

Virtualizzazione. Orazio Battaglia

Virtualizzazione. Orazio Battaglia Virtualizzazione Orazio Battaglia Definizione di virtualizzazione In informatica il termine virtualizzazione si riferisce alla possibilità di astrarre le componenti hardware, cioè fisiche, degli elaboratori

Dettagli

Dispositivi di memorizzazione

Dispositivi di memorizzazione Dispositivi di memorizzazione Corso di Calcolatori Elettronici I Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università degli Studi di Napoli Federico II Necessità della memoria di massa La memoria RAM»

Dettagli

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR MAXDATA PLATINUM 600 IR: Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale Caratteristiche

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

8 motivi per scegliere uno storage Openstor

8 motivi per scegliere uno storage Openstor UNIIFIIED STORAGE 8 motivi per scegliere uno storage Openstor OPENSTOR STORAGE EASY PROFESSIONAL STORAGE Da sempre siamo abituati a considerare lo storage esterno in base all interfaccia verso il server,

Dettagli

Soluzioni storage. www.sqp.it

Soluzioni storage. www.sqp.it Soluzioni storage Promise Pegasus Pegasus R4 e R6 sono le prime soluzioni RAID hardware ad alte prestazioni 4-bay e 6-bay progettate per liberare tutta la potenza della tecnologia Thunderbolt. Thunderbolt

Dettagli

La posta elettronica in cloud

La posta elettronica in cloud La posta elettronica in cloud www.kinetica.it Cosa significa avere la posta elettronica in cloud? I tuoi archivi di posta non sono residenti su un computer o un server della tua rete, ma su un server di

Dettagli

CLOUD AWS. #cloudaws. Community - Cloud AWS su Google+ Amazon Web Services. Servizio Amazon Storage Gateway

CLOUD AWS. #cloudaws. Community - Cloud AWS su Google+ Amazon Web Services. Servizio Amazon Storage Gateway Community - Cloud AWS su Google+ Amazon Web Services Servizio Amazon Storage Gateway Oggi vedremo il servizio di Amazon Storage Gateway per la gestione e la replica di dati tra azienda e cloud. Hangout

Dettagli

Soluzioni di storage per le aziende on demand

Soluzioni di storage per le aziende on demand Soluzioni di storage per le aziende on demand Sistemi IBM Storage Server X206 Storage Server x226 Storage Server HS20 Storage Server x346 Storage Server Caratteristiche principali Differenziazione e innovazione

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA...2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)...2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

Memorizzazione dei dati: Dischi e File

Memorizzazione dei dati: Dischi e File Memorizzazione dei dati: Dischi e File Query\update Query plan Execution Engine richieste di indici, record e file Index/file/record Manager comandi su pagine Query Compiler Buffer Manager Lettura/scrittura

Dettagli

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico

Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks. Disco magnetico 26/5/25 RAID Redundant Array of Inexpensive (Independent) Disks Disco magnetico Costituito da un insieme di piatti rotanti (da a 5) Piatti rivestiti di una superficie magnetica Esiste una testina (bobina)

Dettagli

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID

Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID Guida all installazione degli Hard Disk SATA ed alla configurazione del RAID 1. Guida all installazione degli Hard Disk SATA... 2 1.1 Installazione di Hard disk Serial ATA (SATA)... 2 2. Guida alla configurazione

Dettagli

La Videosorveglianza Criteri per il dimensionamento dello storage

La Videosorveglianza Criteri per il dimensionamento dello storage La Videosorveglianza Criteri per il dimensionamento dello storage Serie vol 1005/2010 L importanza di registrare le immagini video Il valore di un sistema di videosorveglianza non dipende solo dall abilità

Dettagli

TVCC = televisione a circuito chiuso

TVCC = televisione a circuito chiuso Negli anni 70 nascono i primi sistemi di videosorveglianza, al fine di effettuare la ripresa e la registrazione di immagini riservate ad un numero ristretto di fruitori. TVCC = televisione a circuito chiuso

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: mercoledì, 14.00-15.30. Aula opposta aula 10b Modalità esame: scritto + tesina facoltativa

Dettagli

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico

IT Cloud Service. Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service Semplice - accessibile - sicuro - economico IT Cloud Service - Cos è IT Cloud Service è una soluzione flessibile per la sincronizzazione dei file e la loro condivisione. Sia che si utilizzi

Dettagli

NAS 251 Introduzione al RAID

NAS 251 Introduzione al RAID NAS 251 Introduzione al RAID Impostare un volume d archiviazione col RAID A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe essere in grado di: 1. Avere una onoscenza

Dettagli

Architettura dei calcolatori

Architettura dei calcolatori Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 3 Modulo Informatica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori II parte

Dettagli

GUIDA AI PRODOTTI 2014 - EDIZIONE I

GUIDA AI PRODOTTI 2014 - EDIZIONE I GUIDA AI PRODOTTI 014 - EDIZIONE I CONSUMER LaCie FUEL LaCie PetiteKey Espansione della capacità dell ipad senza cavi o Internet Condivisione dei file con 5 dispositivi contemporaneamente Riproduzione

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard disk Supporti

Dettagli

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido.

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido. Informatica II Nozioni di hardware docente: Ilaria Venturini Componenti essenziali della struttura interna di un PC Porte Disco rigido CPU scheda video memorie scheda audio bus 1 Struttura hardware dell

Dettagli

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures

Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Appunti di Enterprise Digital Infrastructures Matteo Gianello 30 settembre 2013 1 Indice 1 Hard Disk 3 1.1 Caratteristiche base....................... 3 1.1.1 Hard Disk: componenti e caratteristiche........

Dettagli

Lez. 5 Memorie Secondarie

Lez. 5 Memorie Secondarie Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it +39-081-676137

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT

COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT Il computer è composto essenzialmente da due componenti L' HARDWARE ed il SOFTWARE COME E COMPOSTO IL PC - WWW.DADEPC.IT FACCIAMO UN PARAGONE Se vogliamo fare una paragone, L' HARDWARE è una stanza o un

Dettagli

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE

MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE MEMORIE DI MASSA E PERIFERICHE Tecnologie Informatiche 1 Il computer» È una macchina elettronica con lo scopo di elaborare dati in modo automatico, veloce, sicuro ed efficiente.» E formato dall hardware

Dettagli

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud

CLOUD COMPUTING. Che cos è il Cloud CLOUD COMPUTING Che cos è il Cloud Durante la rivoluzione industriale, le imprese che si affacciavano per la prima volta alla produzione dovevano costruirsi in casa l energia che, generata da grandi macchine

Dettagli

05 Le memorie secondarie. Dott.ssa Ramona Congiu

05 Le memorie secondarie. Dott.ssa Ramona Congiu 05 Le memorie secondarie Dott.ssa Ramona Congiu 1 Come vengono memorizzati i dati Nonostante le numerose funzioni che svolge, la memoria RAM dispone di uno spazio limitato, per cui no riesce a contenere

Dettagli

il software disponibile in CLOUD COMPUTING... un salto nel futuro, con i fatti.

il software disponibile in CLOUD COMPUTING... un salto nel futuro, con i fatti. il software disponibile in CLOUD COMPUTING... un salto nel futuro, con i fatti. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO SHERPAWEB IN CLOUD COMPUTING Esakon per occuparsi al meglio di ICT (Information Communications Technology,

Dettagli

Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi.

Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi. Via Emanuela Loi 1, 09010 Villaspeciosa (CA) P.IVA 03071740926 - Tel.+39 380 45 42 015 CF: CSCLSN78R17B354H *** @Mail: info@afnetsistemi.it @Pec: info.afnet@pec.it Web: http://www.afnetsistemi.it E-Commerce:

Dettagli

I/O Dispositivi di input/output

I/O Dispositivi di input/output I/O Dispositivi di input/output Corso di Calcolatori Elettronici A 2007/2008 Sito Web:http://prometeo.ing.unibs.it/quarella Prof. G. Quarella prof@quarella.net Dispositivi di I/O Processor Interrupts Cache

Dettagli

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile

IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile IBM i5/os garantisce la continua operatività della vostra azienda IBM i5/os: un sistema progettato per essere sicuro e flessibile Caratteristiche principali Introduzione del software HASM (High Availability

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

Guide Tecniche di cui all articolo 11 delle Regole tecniche in materia di formazione e conservazione di documenti informatici

Guide Tecniche di cui all articolo 11 delle Regole tecniche in materia di formazione e conservazione di documenti informatici Guide Tecniche di cui all articolo 11 delle Regole tecniche in materia di formazione e conservazione di documenti informatici Articolo 8 supporti di memorizzazione per la conservazione 26 marzo 2008 Il

Dettagli

Ci prendiamo cura dei tuoi dati. NetGuru S.r.l. - Si.Re. Informatica

Ci prendiamo cura dei tuoi dati. NetGuru S.r.l. - Si.Re. Informatica Ci prendiamo cura dei tuoi dati. NetGuru S.r.l. - Si.Re. Informatica 1 I rischi Rottura Cancellazione accidentale Cataclisma Errore umano 35% Crimini informatici 36% Crimini informatici Rottura di un apparato

Dettagli

Scopo del documento. Sistemi di protezione. Possibili configurazioni di reti. Connessioni telefoniche. Sistemi di Backup

Scopo del documento. Sistemi di protezione. Possibili configurazioni di reti. Connessioni telefoniche. Sistemi di Backup Scopo del documento Fornire supporto per aumentare l affidabilità dei sistemi evitando danni all azienda in base a : esigenze aziendali esperienza acquisita evoluzione tecnologica Possibili configurazioni

Dettagli

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE

INFORMATICA DI BASE CLASSE PRIMA Prof. Eandi Danilo www.da80ea.altervista.org INFORMATICA DI BASE INFORMATICA DI BASE CHE COSA È UN COMPUTER Un computer è un elaboratore elettronico, cioè una macchina elettronica programmabile in grado di eseguire automaticamente operazioni logico-aritmetiche sui dati

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia

L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia Sabato 8 marzo 2014 Aula Magna ITTS «A. Volta» - Perugia L infrastruttura tecnologica del cnr irpi di perugia VINICIO BALDUCCI Istituto di Ricerca per la Protezione Idrogeologica Consiglio Nazionale delle

Dettagli

Come Funziona. Virtualizzare con VMware

Come Funziona. Virtualizzare con VMware Virtualize IT Il Server? Virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente

Dettagli

Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS

Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS Introduzione Un NAS (Network Attached Storage) è un dispositivo di rete avente la funzione di condividere tra gli utenti della rete uno o più dischi

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

2014 StorageCraft. Tutti i diritti riservati. CASO DI STUDIO DEL REGNO UNITO: ZENZERO IT Solutions

2014 StorageCraft. Tutti i diritti riservati. CASO DI STUDIO DEL REGNO UNITO: ZENZERO IT Solutions 1 CASO DI STUDIO DEL REGNO UNITO: ZENZERO IT Solutions INTERVISTA CON IL DIRETTORE DI ZENZERO SOLUTIONS, WILL BROOKS StorageCraft ha intervistato Will Brooks, direttore commerciale di Zenzero, per sapere

Dettagli

Our focus is: rendere la videosorveglianza professionale alla portata di tutti. Archiviazione sicura dei dati e funzionamento eccezionale

Our focus is: rendere la videosorveglianza professionale alla portata di tutti. Archiviazione sicura dei dati e funzionamento eccezionale Our focus is: rendere la videosorveglianza professionale alla portata di tutti Archiviazione sicura dei dati e funzionamento eccezionale 2 Semplicità e affidabilità Frank Moore, proprietario di Keymusic

Dettagli

Documento tecnico sulla tecnologia LaCie RAID

Documento tecnico sulla tecnologia LaCie RAID Dopo anni di lavoro nel settore della memorizzazione dei dati, LaCie sa perfettamente che la disponibilità di un'unità di storage o backup è un requisito indispensabile per chiunque usi un computer e che

Dettagli

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Le Memorie Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Memorie Memoria Principale (centrale) Si accede direttamente dalla CPU non permanente Memoria Secondaria (di massa) Si accede tramite il sottosistema di input/output

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza.

Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Sistemi di sorveglianza IP Axis. Possibilità infinite per la videosorveglianza. Il settore della videosorveglianza è costantemente in crescita, grazie a una maggiore attenzione alla sicurezza da parte

Dettagli

LaCie 4big Quadra Bundle

LaCie 4big Quadra Bundle LaCie 4big Quadra Bundle DESIGN BY NEIL POULTON Potenza, velocità e flessibilità esata da 3 Gb/s I USB 2.0 I FireWire 400 I FireWire 800 La configurazione ideale Da tempo i professionisti hanno adottato

Dettagli

Liceo statale Melchiorre Gioia viale Risorgimento, 1 29121 Piacenza 0523 306209 0523 332233 liceogioia@liceogioia.it www.liceogioia.

Liceo statale Melchiorre Gioia viale Risorgimento, 1 29121 Piacenza 0523 306209 0523 332233 liceogioia@liceogioia.it www.liceogioia. Liceo statale Melchiorre Gioia viale Risorgimento, 1 29121 Piacenza 0523 306209 0523 332233 liceogioia@liceogioia.it www.liceogioia.it Iscrizioni a.s. 2016-17 INDICAZIONI SU REQUISITI MINIMI E SISTEMI

Dettagli

Memorizzazione delle informazioni

Memorizzazione delle informazioni Memorizzazione delle informazioni Parte 1 Definizioni Linguaggio binario Gli odierni calcolatori digitali (o elaboratori, o computer) operano in linguaggio binario Un linguaggio binario è composto da simboli

Dettagli

Paradosso dell Informazione

Paradosso dell Informazione La Conservazione della Memoria Digitale Lecce 18 settembre 2008 Paradosso dell Informazione Quantità di Informazioni / Disponibilità Diffusione / Capacità di Trasmissione Capacità di Integrazione ed Elaborazione

Dettagli

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia.

Una delle cose che si apprezza maggiormente del prodotto è proprio la facilità di gestione e la pulizia dell interfaccia. Nella breve presentazione che segue vedremo le caratteristiche salienti del prodotto Quick- EDD/Open. Innanzi tutto vediamo di definire ciò che non è: non si tratta di un prodotto per il continuos backup

Dettagli

E ora, col cuore leggero per lo scampato pericolo, andiamo ad approfondire, e a scoprire:

E ora, col cuore leggero per lo scampato pericolo, andiamo ad approfondire, e a scoprire: di Pier Francesco Piccolomini 1 Dopo aver spiegato come si accende il computer e come si usano mouse e tastiera, con questa terza puntata della nostra guida entriamo trionfalmente all interno del PC, dove

Dettagli

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1

MDRSystem di Rosario Medaglia Modulo 1 IL COMPUTER Esistono principalmente due tipi di computer di uso comune: IL PC, PERSONAL COMPUTER è un computer che viene posato su un tavolo e che per la sua considerevole mole ed accessori a seguito,

Dettagli

Installare un nuovo programma

Installare un nuovo programma Installare un nuovo programma ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Installare un nuovo programma sul computer installazione Quando acquistiamo

Dettagli

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1

Memoria secondaria. Sistemi Operativi mod. B 14.1 Memoria secondaria Struttura del disco Scheduling del disco Gestione dell unità a disco Gestione dello spazio di swap La struttura RAID Affidabilità dei dischi Connessione dei dischi 14.1 Memoria secondaria

Dettagli

Mausoleo COMUNE DI NUORO PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL CIMITERO MULTIMEDIALE. Arch.Marco Cerina Ing.Enrico Dini

Mausoleo COMUNE DI NUORO PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL CIMITERO MULTIMEDIALE. Arch.Marco Cerina Ing.Enrico Dini COMUNE DI NUORO D O C U M E N T O D I S P E C I F I C A P E R I L P R O D O T T O Mausoleo PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DEL CIMITERO MULTIMEDIALE Arch.Marco Cerina Ing.Enrico Dini Descrizione introduttiva

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli