IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI"

Transcript

1 IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI

2 Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito possono vedere alcuni esempi delle stampe ottenute dal nostro software per valutarne l utilizzo in Azienda e che equivale ad avere un controller invisibile che aiuta le decisioni. Il budget del costo dei macchinari è diventato importante da quando la rivoluzione industriale ha automatizzato operazioni ripetitive eseguite dal personale sostituendolo con macchinari, o attrezzature necessarie per le nuove esigenze tecnologiche nella trasformazione delle materie prime nel prodotto finito o nei suoi componenti. Questa evoluzione ha cambiato gli storici concetti di controllo di gestione nell ambito del calcolo dei costi orari e della relativa quota di spese generali da imputare ai prodotti: in passato la produttività dipendeva dalla velocità del personale e oggi dipende dall organizzazione della produzione, dalle regolazioni del macchinario, dai lotti di produzione e dalla velocità di attrezzamento del macchinario da parte degli operatori, sempre salvaguardando la qualità del prodotto ottenuto. Macchinari apparentemente uguali, ma con costi e produttività diverse e su cui transitano i semilavorati/prodotti finiti, possono provocare variazioni nel flusso nella circolazione dei prodotti dal magazzino materie prime fino al magazzino prodotti finiti, cioè problemi di bilanciamento di produzione e in definitiva di efficienza di produzione e saturazione della capacità produttiva disponibile. Le scelte istintive delle PMI (piccole e medie aziende) nell acquisto di macchinari senza le necessarie e preventive analisi commerciali, produttive, organizzative, finanziarie sono un fattore che spesso porta repentini squilibri commerciali, economici, finanziari in aziende un tempo solide e floride. Oggi è normale trovare aziende piccole e medie il cui costo di gestione dei macchinari è superiore al costo del personale addetto: il motto dei nostri software, SAPERE PER DECIDERE, si basa su decenni di esperienza professionale nell ambito del controllo di gestione in aiuto alle imprese perché oggi la gestione di qualsiasi azienda deve basarsi anche su informazioni perché essere competitivi significa essere migliori di ieri. Nelle prossime pagine trovate le stampe più significative ottenute da questo nostro software.

3 QUALI SONO I DATI NECESSARI. I dati sono necessari per ogni macchinario/attrezzatura dedicato alla produzione, trasformazione, assemblaggio delle materie prime e semilavorati che si trovano nel prodotto finito e che sono classificati nel database macchinari dei software di distinta base & cicli di lavorazione. E sono necessari anche per tutti i macchinari e attrezzature accessorie che non partecipano direttamente alla fabbricazione, ma che sono riconducibili, o necessari per uno o più macchinari dedicati alla produzione.

4 Le bollette di forza motrice: quali sono i dati necessari da cercare nella bolletta? Ecco la pagina di esempio che trovate all interno del modulo software.

5 La pagina di riepilogo della forza motrice consumata nell anno precedente.

6 Il software ha altre pagine per inserire i dati per ogni macchinario destinato alla produzione e macchinario accessorio e per agganciare anche in modo automatico, i costi dei macchinari accessori ai macchinari che li utilizzano direttamente o indirettamente. C è la pagina che controlla la congruità dei dati: le ore di utilizzo dei macchinari, con indicato un equipaggio medio di personale, sono paragonate con i dati relativi, per reparto, delle ore disponibili dal budget del personale dipendente. Questo evita di sovra-sottostimare le ore di funzionamento dei macchinari per ottenere dati che rispecchino la realtà aziendale. C è la pagina dedicata ai costi di manutenzione previsti per ogni macchinario, o se non disponibili, automaticamente imputati secondo un opportuno criterio di valore dell investimento, e in cui s inseriscono, se disponibili, le ore di officina interna (se esistente). C è la pagina in cui s inseriscono tutte le voci di spesa relative alla gestione degli spazi occupati e si indica a quali reparti/uffici si imputa la voce di spesa. Ad esempio il costo per la pulizia degli uffici sarà calcolata a metro quadro e addebitata in base ai metri quadri occupati dai vari uffici aziendali

7 I RISULTATI FINALI (costo orario macchinari e riepilogo costi per reparto)

8

9

10 Come avete potuto vedere in questa nuova puntata, il budget del costo dei macchinari incorpora diversi componenti di costo, tutti riguardanti i macchinari o il loro utilizzo, e per importi che possono essere considerevoli in aziende ad alta intensità di capitale. Tutte le aziende che fabbricano i loro prodotti utilizzando macchinari di qualsiasi dimensione e valore, devono calcolare il costo orario dei singoli macchinari da applicare poi, in distinte base & cicli di lavorazione, per sapere quanto costano i prodotti sia franco fabbrica sia franco cliente. E il costo del prodotto, se calcolato con i giusti strumenti e i dati corretti, è l informazione basilare per valutare la propria attività commerciale sui mercati per progettare e realizzare strategie di prezzo e di prodotto e/o riprogettazioni dei prodotti, con lo scopo ultimo di conquistare quote di mercato e ottenere risultati migliori della concorrenza. Chi legge potrà obiettare: ma per avere un azienda competitiva serve proprio tutto questo lavoro?. Noi rispondiamo con una battuta: Vuoi andare in cima all Everest? Per arrivarci dovrai fare fatica ma poi sarai fra i pochi che hanno visto quel panorama unico al mondo. L azienda diventa competitiva con il miglioramento continuo che si fa al suo interno e non esiste un colpo di fortuna che ti risparmia dal farlo. Devi solo avere il coraggio di farlo e allora l azienda avrà un futuro. Grazie per l attenzione e alla prossima puntata: il budget delle spese di reparto e spese generali.

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it possono vedere alcuni

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE

IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE 23 marzo 2015 IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO

LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI I e I + II Centri di costo ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO sono dei CONTENITORI di costo, normalmente coincidenti con UNITA ORGANIZZATIVE

Dettagli

EasyMACHINERY ERPGestionaleCRM. partner

EasyMACHINERY ERPGestionaleCRM. partner ERPGestionaleCRM partner La soluzione software per le aziende di produzione di macchine Abbiamo trovato un software e un partner che conoscono e integrano le particolarità del nostro settore. Questo ci

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali GIS Catenari Caratteristiche generali Il flusso operativo del lancio in produzione dei prodotti finiti è il seguente: inserimento da parte dell ufficio ordini dell ordine cliente visionato ed accettato

Dettagli

ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING

ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING ORGANIGRAMMA FUNZIONALE DIVISIONE FRANCHISING Struttura Interna Direzione Sviluppo Franchising 1. Dipartimento Operativo 5. Dipartimento Marketing 2. Dipartimento Tecnico 6. Dipartimento Informatica 3.

Dettagli

Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione

Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione Ciclo di vita di un sistema produttivo La forma delle cose che verranno Il ciclo di vita di un prodotto La progettazione di un prodotto, e di conseguenza

Dettagli

Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready. ready. Software per la gestione aziendale

Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready. ready. Software per la gestione aziendale Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready ready Software per la gestione aziendale e/ready è il prodotto Esa Software, nato per le aziende come la tua Un programma

Dettagli

Finestra 3000. Il software specializzato per aziende serramentistiche

Finestra 3000. Il software specializzato per aziende serramentistiche Finestra 3000 Il software specializzato per aziende serramentistiche Preventivi Progettazione Calcolo Liste di taglio Magazzino Ferramenta Commerciale Assistenza on line Le tabelle CSM ha il grande vantaggio

Dettagli

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel Abbiamo completamente eliminato i costi di personalizzazione e di continuo sviluppo per cercare di adattare un prodotto software orizzontale e generalista alle problematiche del nostro settore Un software

Dettagli

IMPUTAZIONE DEI COSTI AI PRODOTTI

IMPUTAZIONE DEI COSTI AI PRODOTTI IMPUTAZIONE DEI COSTI AI PRODOTTI MATERIE PRIME I costi delle materie prime vengono imputati ai prodotti con la seguente formula: Consumi x prezzo unitario I consumi possono essere determinati : Direttamente

Dettagli

La contabilità gestionale: full costing e direct costing

La contabilità gestionale: full costing e direct costing La contabilità gestionale: full costing e direct costing Impostazione tradizionale: la contabilità gestionale a costi diretti A seconda del metodo con cui si calcola il costo di un oggetto, ossia del tipo

Dettagli

QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE

QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE Da sempre nascono periodicamente problemi che riguardano

Dettagli

Costo orario industriale in una PMI: l esperienza di CMG S.p.A.

Costo orario industriale in una PMI: l esperienza di CMG S.p.A. Costo orario industriale in una PMI: l esperienza di CMG S.p.A. di Andrea Panizza (*) Una corretta quantificazione del costo di prodotto rappresenta uno dei più importanti fattori di successo dell impresa.

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO LA NOZIONE E LE CARATTERISTICHE DELLA CONTABILITÀ ANALITICA...

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi CST-E01 Corsi 208422 e 328422 Anno Accademico 2008/2009 Contabilità analitica : elementi di base La contabilità generale ha per oggetto

Dettagli

I costi: terminologia, concetti e classificazione

I costi: terminologia, concetti e classificazione I costi: terminologia, concetti e classificazione Un confronto fra attività commerciali e manifatturiere Le aziende commerciali..... Acquistano prodotti finiti. Vendono prodotti finiti. Le aziende manifatturiere...

Dettagli

Analisi e contabilità dei costi

Analisi e contabilità dei costi Analisi e contabilità dei costi Le diverse configurazioni del costo del prodotto 1 Oggetto delle rilevazioni Tipologie di produzione Processi tecnico-produttivi Unità economiche di riferimento Finali Intermedie

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore Il controllo di gestione è uno strumento che consente di gestire al meglio l impresa e viene usato abitualmente in tutte le imprese di medie e

Dettagli

impresa di pulizie presenta High Pure sistema di pulizia per superfici non porose che utilizza acqua pura al 100%

impresa di pulizie presenta High Pure sistema di pulizia per superfici non porose che utilizza acqua pura al 100% impresa di pulizie presenta High Pure sistema di pulizia per superfici non porose che utilizza acqua pura al 100% L impresa di pulizia Tom & Jerry è una società specializzata nella pulizia per privati

Dettagli

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti

Facoltà di Ingegneria. prof. Sergio Mascheretti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Sistemi i di controllo di gestione prof. Sergio Mascheretti CASO BONLIEU SCG-E02 Pagina 0 di 5 Il Signor Bonlieu proprietario di una piccola falegnameria, è preoccupato

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

La contabilità gestionale. Prof. Sartirana

La contabilità gestionale. Prof. Sartirana La contabilità gestionale Prof. Sartirana La contabilità gestionale E chiamata anche contabilità industriale Contrariamente alla contabilità generale ha per oggetto i FATTI INTERNI di gestione e non i

Dettagli

Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online?

Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online? Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online? Analizziamo da vicino la redditività del Consulente di viaggi online Eccoci ad una argomento molto

Dettagli

LA POLITICA DEI PREZZI:

LA POLITICA DEI PREZZI: LA POLITICA DEI PREZZI: I VINCOLI DI MERCATO E LA CORRETTA DETERMINAZIONE DEL COSTO DEL PRODOTTO 1 DETERMINAZIONE DEL PREZZO APPROCCIO CENTRATO SULL AZIENDA APPROCCIO CENTRATO SUL MERCATO 2 APPROCCIO CENTRATO

Dettagli

ESERCITAZIONI DI ANALISI E CONTABILITÀ DEI COSTI SEDE DI SIENA 2015-16

ESERCITAZIONI DI ANALISI E CONTABILITÀ DEI COSTI SEDE DI SIENA 2015-16 ESERCITAZIONI DI ANALISI E CONTABILITÀ DEI COSTI SEDE DI SIENA 2015-16 Quesito n. 1 Si proceda ad indicare quali delle seguenti voci rappresentano un costo annuale (o di esercizio), un costo anticipato

Dettagli

LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l.

LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l. LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l. Corso di Economia Aziendale (esercitazioni) Dott. Sergio Paternostro

Dettagli

Galileo Assistenza & Post Vendita

Galileo Assistenza & Post Vendita Galileo Assistenza & Post Vendita SOMMARIO PRESENTAZIONE... 2 AREE DI INTERESSE... 2 PUNTI DI FORZA... 2 Caratteristiche... 3 Funzioni Svolte... 4 ESEMPI.7-1 - PRESENTAZIONE Sempre più spesso ci si riferisce

Dettagli

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN Facoltà di Scienze Manageriali Corso di Laurea Specialistica 64/S in Management e sviluppo socioeconomico LABORATORIO DI BUSINESS PLAN L analisi del settore di riferimento Dr.ssa Emanuela d Arielli GLI

Dettagli

Consulenza, sistemi informativi, elaboratori elettronici

Consulenza, sistemi informativi, elaboratori elettronici Il sistema informativo The Sequence, sviluppato dalla Sistema D.P., una software house presente nel panorama dei gestionali dal 1979, è il sistema gestionale che integra tutte le soluzioni per la gestione

Dettagli

ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE. (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra)

ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE. (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra) ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra) La GESTIONE (operazioni che l azienda compie per raggiungere i suoi fini) può essere: ORDINARIA

Dettagli

GUIDA SULLA COMPILAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA SUL SITO WWW.PIANO-SICUREZZA-GRATIS.IT

GUIDA SULLA COMPILAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA SUL SITO WWW.PIANO-SICUREZZA-GRATIS.IT GUIDA SULLA COMPILAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA SUL SITO WWW.PIANO-SICUREZZA-GRATIS.IT Dalla pagina iniziale raggiungibile digitando direttamente l url nella barra degli indirizzi www.piano-sicurezza-gratis.it

Dettagli

La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo

La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo GESTIONE VISITATORI CON O SENZA AUTOMEZZO La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo Molte aziende hanno la necessità di snellire il processo di accreditamento e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Facoltà di Economia

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Facoltà di Economia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Facoltà di Economia Programmazione e controllo IL PROCESSO DI BUDGET prof. Pagina 1 di 58 IL PROCESSO DI BUDGET IN AZIENDA Pagina 2 di 58 IL PROCESSO DI FORMULAZIONE DEL

Dettagli

Materiali diretti ( ) Lavoro diretto (h)

Materiali diretti ( ) Lavoro diretto (h) Costi n 1 [Job Order Costing ] La Jerle S.p.A. assembla quattro diversi tipi di imballaggi: Bek, Leah, Predd e Walker. Tutti i prodotti vengono realizzati su commessa secondo le richieste delle imprese

Dettagli

TIPBOOK CHITARRA CLASSICA E ACUSTICA

TIPBOOK CHITARRA CLASSICA E ACUSTICA Indice X Introduzione XII Guarda e ascolta ciò che leggi con i Tipcode I Tipcode presenti in questo libro ti danno l accesso a brevi video, file musicali e altre informazioni dal sito www.edizionicurci.it/tipbook.

Dettagli

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR 2007/2013) Obiettivo: Competitività ed Occupazione Titolo

Dettagli

l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri

l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri l azienda CPM è nata nel 1967 come piccola officina meccanica per la produzione di cuscinetti volventi, con l obiettivo di lavorare secondo i criteri dell artigianato italiano di qualità. Oggi è una solida

Dettagli

i migliori software gestionali per le Piccole e Medie Imprese www.vsh.it

i migliori software gestionali per le Piccole e Medie Imprese www.vsh.it i migliori software gestionali per le Piccole e Medie Imprese www.vsh.it Oggi le piccole e medie imprese possono competere nel mercato globale e da questo possono cogliere molte opportunità. Per farlo

Dettagli

Commercio Elettronico: e-business completo e facile da gestire. Vendita in mobilità. Il vostro CATALOGO su CD e DVD. Business Intelligence

Commercio Elettronico: e-business completo e facile da gestire. Vendita in mobilità. Il vostro CATALOGO su CD e DVD. Business Intelligence Commercio Elettronico: e-business completo e facile da gestire Con VisionERP l e-business è facile da implementare, completo di tutte le funzioni, multilingua e perfettamente integrato al software Gestionale.

Dettagli

1 M.E. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni di Comunità, Milano 1987, pp. 43 e segg.

1 M.E. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni di Comunità, Milano 1987, pp. 43 e segg. Prof. Carlo Dal Bo Coordinatore Dipartimento di Economia aziendale ISIS Città della Vittoria, Vittorio Veneto (TV) L evoluzione della contabilità industriale Direct costing, full costing e abc Nelle moderne

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO

ITIS OTHOCA ORISTANO ITIS OTHOCA ORISTANO CARATTERISTICHE DEI PROCESSI PRODUTTIVI LAY-OUT IMPIANTI PARTE 1 Il ciclo di produzione La progettazione e il processo produttivo di un prodotto segue un ciclo di vita che qualunque

Dettagli

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI

TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI TECNICA E TECNICO DEGLI ACQUISTI 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie?... 6 Conoscenze... 9

Dettagli

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio

Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 10 Calcolo e commento dei principali indici di bilancio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro

Dettagli

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12 Ph@ses 3003 Sistema informativo di fabbrica 1/12 1 Indice 1 Indice...2 2 Introduzione...3 3 Il prodotto: Ph@ses 3003...3 4 Tecnologia...3 5 Schema logico generale di produzione...4 5.1 Layuot logico di

Dettagli

ESERCIZI CAPITOLO 3 REPARTO IMBALLAGGIO

ESERCIZI CAPITOLO 3 REPARTO IMBALLAGGIO ESERCIZI CAPITOLO 3 ESERCIZIO 1 Calcolo del costo unitario di produzione con il metodo tradizionale La Glassex S.p.A. produce due tipologie di lampade in vetro, Simplex e Suprema, in due reparti: il reparto

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO

DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO DOMANDA DI AMMISSIONE AL BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESE CREATIVE NEL DISTRETTO CULTURALE DELL OLTREPO MANTOVANO Spettabile CONSORZIO OLTREPO MANTOVANO Piazza Italia 24 46020 Quingentole

Dettagli

Budget del Personale

Budget del Personale Budget del Personale Dott. Cosimo Baldari coximo@libero.it H1 Hrms sistema integrato di gestione del personale e Budget del personale http://www.ebcconsulting.com HR Budget del Personale - Software H1

Dettagli

Marzo 2015 www.techmec.it

Marzo 2015 www.techmec.it GRAZIE A UNA RIORGANIZZAZIONE INTERNA E ALL APPLICAZIONE DELLE TECNICHE DI LEAN MANUFACTURING, MANDELLI SISTEMI SPA HA DATO UN FORTE IMPULSO ALLA PROPRIA ATTIVITÀ ATTRAVERSO L OTTIMIZZAZIONE DI TUTTE LE

Dettagli

Operatore meccanico. Standard della Figura nazionale

Operatore meccanico. Standard della Figura nazionale Operatore meccanico Standard della Figura nazionale Denominazione della figura Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE MECCANICO 6. Artigiani, operai specializzati ed agricoltori

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 EUGENIO VANDA General Manager Un'organizzazione è un gruppo di persone formalmente unite per raggiungere uno o più obiettivi comuni che

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

Operatore meccanico. Standard della Figura nazionale

Operatore meccanico. Standard della Figura nazionale Operatore meccanico Standard della Figura nazionale Denominazione della figura professionale Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE MECCANICO 6. Artigiani, operai specializzati

Dettagli

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO Libretto di La Promessa

Dettagli

Simulazione di seconda prova scritta

Simulazione di seconda prova scritta Simulazione di seconda prova scritta Economia aziendale di Luisa Menabeni Pianificazione, programmazione aziendale e controllo di gestione; nuove formule strategiche, controllo strategico, calcolo dei

Dettagli

Esempio di report sulla produzione

Esempio di report sulla produzione 1-1 Double Diamond Skis usa la determinazione dei costi per processo, per determinare i costi unitari del Reparto Modellatura e Fresatura. Double Diamond usa la procedura del costo medio ponderato. Usando

Dettagli

SPAZIO GIESSE Oltre l'accessorio

SPAZIO GIESSE Oltre l'accessorio Oltre l'accessorio www.giesse.it IL PROGETTO SPAZIO GIESSE Offrire al serramentista una proposta commerciale che gli permetta di adottare un sistema completo fatto di accessori, astina e attrezzature di

Dettagli

I software gestionali per le piccole aziende

I software gestionali per le piccole aziende I software gestionali per le piccole aziende Per aziende commerciali e artigiane Per piccoli installatori elettrici Per piccoli installatori idraulici Da oggi, gestire la tua azienda sara molto piu facile

Dettagli

Imprenditore industria fabbricazione di mobili

Imprenditore industria fabbricazione di mobili Imprenditore industria fabbricazione di mobili La figura è stata rilevata nei seguenti gruppi di attività economica della classificazione Ateco 91: DN 36.1 Fabbricazione di mobili Figure professionali

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

Cesim Lean manufacturing model

Cesim Lean manufacturing model Cesim Lean manufacturing model User s Manual Generale Oggetto della simulazione della Lean Manufacturing è pianificare correttamente la linea di assemblaggio di una locomotiva giocattolo. L assemblaggio

Dettagli

SISTEMI DI AUTOMAZIONE BARCODE & RFID

SISTEMI DI AUTOMAZIONE BARCODE & RFID SISTEMI DI AUTOMAZIONE BARCODE & RFID Sidera Software sviluppa soluzioni per la logistica e l automazione mediante la gestione di strumenti quali PLC per la gestione di apparecchiature, macchinari e sensori

Dettagli

La funzione di produzione LA FUNZIONE DI PRODUZIONE

La funzione di produzione LA FUNZIONE DI PRODUZIONE La funzione di produzione Prof. Arturo Capasso LA FUNZIONE DI PRODUZIONE La funzione di produzione si occupa della trasformazione fisica dei prodotti e delle attività accessorie necessarie per rendere

Dettagli

Operatore meccanico-orologiaio. Proposta standard formativo minimo regionale

Operatore meccanico-orologiaio. Proposta standard formativo minimo regionale Operatore meccanico-orologiaio Proposta standard formativo minimo regionale Denominazione della figura professionale Referenziazioni della figura Professioni NUP/ISTAT correlate OPERATORE MECCANICO-OROLOGIAIO

Dettagli

SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 - PROCEDURE STANDARDIZZATE www.prevenzionesicurezza.com GUIDA ALL USO

SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 - PROCEDURE STANDARDIZZATE www.prevenzionesicurezza.com GUIDA ALL USO GUIDA ALL USO SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 PROCEDURE STANDARDIZZATE Pagina 1 di 26 Indice Indice...2 Schermata principale...3 DVR Standard...5 Sezione Dati Aziendali...6 Sezione S.P.P....7 Sezione

Dettagli

NOVITÀ RIDER. Il navigatore per i motociclisti. Sviluppato dai motociclisti, per i motociclisti.

NOVITÀ RIDER. Il navigatore per i motociclisti. Sviluppato dai motociclisti, per i motociclisti. NOVITÀ RIDER Il navigatore per i motociclisti. Sviluppato dai motociclisti, per i motociclisti. TomTom RIDER Goditi il tuo viaggio in moto Immagina: una perfetta giornata d'estate. La strada ti attende.

Dettagli

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista*

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista* 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 2 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 1 CONTROLLO G E S T I O N E FRANCO CELLINO Economista* I l controllo di gestione rappresenta uno dei momenti, o meglio il

Dettagli

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT):

AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO. Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): AREA PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO Denominazione della figura 13. OPERATORE MECCANICO Referenziazioni della figura Nomenclatura delle Unità Professionali (NUP/ISTAT): 6. Artigiani, operai specializzati

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione

Presidente ADIRA Coordinatore R2RC. R2RC Il Diritto alla libera riparazione CONFARTIGIANATO AUTORIPARAZIONE Vicenza 21 marzo 2009 Bruno Beccari Presidente ADIRA Coordinatore R2RC Campagna di informazione Europea R2RC Il Diritto alla libera riparazione 24 marzo 2009 COMITATO ITALIANO

Dettagli

ESEMPIO: CENTRI DI COSTO

ESEMPIO: CENTRI DI COSTO ESEMPIO: CENTRI DI COSTO PRESENTAZIONE DELL AZIENDA Prodotti realizzati: 1. A 2. B Centri produttivi: 1. Centro di prima lavorazione 2. Centro di seconda lavorazione Centri ausiliari: Centri funzionali:

Dettagli

COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE

COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE Lucidi di G. TOSCANO Università C. Cattaneo Castellanza (Varese) 1 ALLA FINE DEL 1989 VIENE LANCIATO

Dettagli

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi!

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi! OIC16 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prof.AndreaAmaduzzi FINALITA DEL PRINCIPIO TRATTAMENTO CONTABILE ED INFORMATIVA IN NOTA INTEGRATIVA IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI CRITERI DI RILEVAZIONE, CLASSIFICAZIONE E

Dettagli

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale Il calcolo dei costi unitari dei prodotti e servizi e il loro utilizzo Dr. Francesco MERISIO Bergamo, 05 Novembre 2010 Materiale

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UD44U ATTIVITÀ 28.11.12 FABBRICAZIONE DI PISTONI, FASCE ATTIVITÀ 29.32.09 FABBRICAZIONE DI ALTRE PARTI ED

STUDIO DI SETTORE UD44U ATTIVITÀ 28.11.12 FABBRICAZIONE DI PISTONI, FASCE ATTIVITÀ 29.32.09 FABBRICAZIONE DI ALTRE PARTI ED STUDIO DI SETTORE UD44U ATTIVITÀ 28.11.12 FABBRICAZIONE DI PISTONI, FASCE ELASTICHE, CARBURATORI E PARTI SIMILI DI MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA ATTIVITÀ 29.32.09 FABBRICAZIONE DI ALTRE PARTI ED ACCESSORI

Dettagli

DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE

DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE CENTRO STAMPA DI COMUNICAZIONE GRAFICA PRODUCTION PRINTING UN FUTURO BRILLANTE CON LA STAMPA DIGITALE Nel 2004 Konica Minolta è entrata

Dettagli

ciclo non obbligato tanti input/output prodotti differenziati (ad es tanti fornitori, + complessità)

ciclo non obbligato tanti input/output prodotti differenziati (ad es tanti fornitori, + complessità) Impianti di processo Definizione: MP PF tramite trasformazioni fisico/chimiche Caratteristiche: automazione investimenti elevati ( ciclo continuo) ciclo tecnologico obbligato rischio di impatti ambientali

Dettagli

Costi unitari materie dirette 30 40 Costi unitari manodopera diretta. Energia 10 20 Quantità prodotte 600 400 Prezzo unitario di vendita 120 180

Costi unitari materie dirette 30 40 Costi unitari manodopera diretta. Energia 10 20 Quantità prodotte 600 400 Prezzo unitario di vendita 120 180 SVOLGIMENTO Per ogni attività di programmazione e pianificazione strategica risulta di fondamentale importanza per l impresa il calcolo dei costi e il loro controllo, con l attivazione di un efficace sistema

Dettagli

Il capitale F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI

Il capitale F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Il capitale Lo svolgimento degli esercizi richiede le seguenti conoscenze: immobilizzazioni; disponibilità; liquidità; capitale netto; debiti di finanziamento; debiti

Dettagli

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE Introduzione... V Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE 1.1. Il controllo strategico... 4 1.2. Il controllo

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE BANDO OM StartUp Factory

DOMANDA DI AMMISSIONE BANDO OM StartUp Factory DOMANDA DI AMMISSIONE BANDO OM StartUp Factory Spettabile CONSULTA ECONOMCA D AREA OLPTREPO MANTOVANO Via M.L.King, 2 46020 Pegognaga MN OGGETTO: BANDO OM StartUp Factory bando per il sostegno e la creazione

Dettagli

Diventa un professionista delle aste e del mercato extragiudiziario. Nuovi strumenti per un nuovo mercato

Diventa un professionista delle aste e del mercato extragiudiziario. Nuovi strumenti per un nuovo mercato Diventa un professionista delle aste e del mercato extragiudiziario Nuovi strumenti per un nuovo mercato Le aste immobiliari: un mercato in forte crescita Nonostante la crisi il crollo del mercato immobiliare

Dettagli

12/04/2011. I costi aziendali possono essere classificati in modi differenti a seconda della finalità per la quale sono determinati.

12/04/2011. I costi aziendali possono essere classificati in modi differenti a seconda della finalità per la quale sono determinati. PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Prof. Luca Fornaciari Definizione e classificazione dei costi aziendali Riferimenti bibliografici: libro di testo capitolo 2 di BREWER P.C., GARRISON R.H., NOREEN E.W., Programmazione

Dettagli

ilservizio Oltre al prodotto... Automazione

ilservizio Oltre al prodotto... Automazione ilservizio Oltre al prodotto... TEMPO DI LETTURA: 13 minuti Automazione L automazione della produzione è un tema particolarmente sentito in Matrix, realtà veneta specializzata nella costruzione di utensili

Dettagli

I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV

I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV Budget della produzione Struttura del budget della produzione Le fasi del budget La distinta base Il piano operativo dei volumi di attività Il budget della

Dettagli

DISTINTA BASE LA DIBA È IL PIÙ DINAMICO DEI DOCUMENTI AZIENDALI, POICHÉ È IN CONTINUO AGGIORNAMENTO A CAUSA DELLE VARIAZIONI DI PROGETTO,

DISTINTA BASE LA DIBA È IL PIÙ DINAMICO DEI DOCUMENTI AZIENDALI, POICHÉ È IN CONTINUO AGGIORNAMENTO A CAUSA DELLE VARIAZIONI DI PROGETTO, DISTINTA BASE DISTINTA BASE LA DISTINTA BASE (DIBA) ("BOM" DA BILL OF MATERIALS) È L'ELENCO DEI COMPONENTI NECESSARI PER PRODURRE UN BENE O EROGARE UN SERVIZIO, CON IL QUALE SI OTTIENE LA FORMALIZZAZIONE

Dettagli

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO. Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 BUDGET COMMERCIALE

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO. Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 BUDGET COMMERCIALE Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 1 BUDGET COMMERCIALE 2 1 BUDGET COMMERCIALE Esprime gli obiettivi e i programmi dell area commerciale (in termini di volumi

Dettagli

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI

5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI 5.1. LA STRUTTURA DEL MASTER BUDGET: BUDGET OPERATIVI, FINANZIARI E DEGLI INVESTIMENTI Master Budget: insieme coordinato e coerente dei budget operativi, finanziari e degli investimenti è rappresentato

Dettagli

Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese

Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese 1. Oggetto dell intervento Sono finanziabili progetti che prevedono le seguenti attività: Ricerca industriale e Sviluppo sperimentale.

Dettagli

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Titolo LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Autore Dove Investire Siti internet www.doveinvestire.com Servizi necessari: ADVFN dati in tempo reale gratuiti e indicatori ATTENZIONE: tutti i

Dettagli

FALLIMENTO I.S.E.A. S.p.a.

FALLIMENTO I.S.E.A. S.p.a. TRIBUNALE DI PISTOIA SEZ. CIVILE ILL.MO Sig. GIUDICE DELEGATO DOTT.SSA EUGENIA DI FALCO FALLIMENTO I.S.E.A. S.p.a. RF n 52/2006 Curatore Fallimentare: Dott. Nino Maffia PERIZIA DI STIMA DEI BENI MOBILI

Dettagli

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it

MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS. www.imytech.it MIGLIORA L EFFICIENZA OPERATIVA LEAN PRODUCTION SOLUTIONS www.imytech.it «NON È VERO CHE ABBIAMO POCO TEMPO, LA VERITÀ È CHE NE PERDIAMO MOLTO» Lucius Annaeus Seneca MIGLIORA LA PRODUZIONE CON WERMA SIGNALTECHNIK

Dettagli

Fondata nel 1985, IVAR è una media impresa che produce. Muoversi, volumi e. incontri. PubliTec

Fondata nel 1985, IVAR è una media impresa che produce. Muoversi, volumi e. incontri. PubliTec IVAR produce componenti in ottone per impianti idrotermosanitari; fin dalle origini l azienda ha adottato il software gestionale SPI sviluppato e distribuito da EDM. Muoversi, volumi e L ottone è il core

Dettagli

Le attività logistiche non. Il valore generato

Le attività logistiche non. Il valore generato GESTIONE Il valore generato dall attività logistica di Roberto Giorgetti Roberto Giorgetti, consulente direzionale e ricercatore nel campo della gestione aziendale Nelle attività delle imprese la logistica

Dettagli

Strategie di web-marketing

Strategie di web-marketing Strategie di web-marketing Prima di iniziare il web-marketing Prima di iniziare una strategia di web-marketing, è necessario comprendere se questo possa essere veramente utile alla propria azienda: Cosa

Dettagli

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione della produzione e la logistica industriale

Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione della produzione e la logistica industriale Le funzioni di gestione dell impresa: la gestione della produzione e la logistica industriale dott. Matteo Rossi La funzione produzione La produzione assume caratteristiche differenti da impresa a impresa,

Dettagli

King Produzione. Gestione. produzione

King Produzione. Gestione. produzione King Produzione Gestione flessibile della produzione Gestione flessibile della produzione... 3 CARATTERISTICHE GENERALI... 4 IL LANCIO DI PRODUZIONE... 6 IL LANCIO PRODUZIONE CON MRP... 7 PRODUZIONE BASE...

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE I CRITERI DI VALUTAZIONE APPLICABILI NELLA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO 1 IL BILANCIO DI ESERCIZIO DOCUMENTO CHE EVIDENZIA, PER CIASCUN ESERCIZIO, IL CAPITALE

Dettagli