IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI"

Transcript

1 IL BUDGET 03 IL COSTO DEI MACCHINARI

2 Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito possono vedere alcuni esempi delle stampe ottenute dal nostro software per valutarne l utilizzo in Azienda e che equivale ad avere un controller invisibile che aiuta le decisioni. Il budget del costo dei macchinari è diventato importante da quando la rivoluzione industriale ha automatizzato operazioni ripetitive eseguite dal personale sostituendolo con macchinari, o attrezzature necessarie per le nuove esigenze tecnologiche nella trasformazione delle materie prime nel prodotto finito o nei suoi componenti. Questa evoluzione ha cambiato gli storici concetti di controllo di gestione nell ambito del calcolo dei costi orari e della relativa quota di spese generali da imputare ai prodotti: in passato la produttività dipendeva dalla velocità del personale e oggi dipende dall organizzazione della produzione, dalle regolazioni del macchinario, dai lotti di produzione e dalla velocità di attrezzamento del macchinario da parte degli operatori, sempre salvaguardando la qualità del prodotto ottenuto. Macchinari apparentemente uguali, ma con costi e produttività diverse e su cui transitano i semilavorati/prodotti finiti, possono provocare variazioni nel flusso nella circolazione dei prodotti dal magazzino materie prime fino al magazzino prodotti finiti, cioè problemi di bilanciamento di produzione e in definitiva di efficienza di produzione e saturazione della capacità produttiva disponibile. Le scelte istintive delle PMI (piccole e medie aziende) nell acquisto di macchinari senza le necessarie e preventive analisi commerciali, produttive, organizzative, finanziarie sono un fattore che spesso porta repentini squilibri commerciali, economici, finanziari in aziende un tempo solide e floride. Oggi è normale trovare aziende piccole e medie il cui costo di gestione dei macchinari è superiore al costo del personale addetto: il motto dei nostri software, SAPERE PER DECIDERE, si basa su decenni di esperienza professionale nell ambito del controllo di gestione in aiuto alle imprese perché oggi la gestione di qualsiasi azienda deve basarsi anche su informazioni perché essere competitivi significa essere migliori di ieri. Nelle prossime pagine trovate le stampe più significative ottenute da questo nostro software.

3 QUALI SONO I DATI NECESSARI. I dati sono necessari per ogni macchinario/attrezzatura dedicato alla produzione, trasformazione, assemblaggio delle materie prime e semilavorati che si trovano nel prodotto finito e che sono classificati nel database macchinari dei software di distinta base & cicli di lavorazione. E sono necessari anche per tutti i macchinari e attrezzature accessorie che non partecipano direttamente alla fabbricazione, ma che sono riconducibili, o necessari per uno o più macchinari dedicati alla produzione.

4 Le bollette di forza motrice: quali sono i dati necessari da cercare nella bolletta? Ecco la pagina di esempio che trovate all interno del modulo software.

5 La pagina di riepilogo della forza motrice consumata nell anno precedente.

6 Il software ha altre pagine per inserire i dati per ogni macchinario destinato alla produzione e macchinario accessorio e per agganciare anche in modo automatico, i costi dei macchinari accessori ai macchinari che li utilizzano direttamente o indirettamente. C è la pagina che controlla la congruità dei dati: le ore di utilizzo dei macchinari, con indicato un equipaggio medio di personale, sono paragonate con i dati relativi, per reparto, delle ore disponibili dal budget del personale dipendente. Questo evita di sovra-sottostimare le ore di funzionamento dei macchinari per ottenere dati che rispecchino la realtà aziendale. C è la pagina dedicata ai costi di manutenzione previsti per ogni macchinario, o se non disponibili, automaticamente imputati secondo un opportuno criterio di valore dell investimento, e in cui s inseriscono, se disponibili, le ore di officina interna (se esistente). C è la pagina in cui s inseriscono tutte le voci di spesa relative alla gestione degli spazi occupati e si indica a quali reparti/uffici si imputa la voce di spesa. Ad esempio il costo per la pulizia degli uffici sarà calcolata a metro quadro e addebitata in base ai metri quadri occupati dai vari uffici aziendali

7 I RISULTATI FINALI (costo orario macchinari e riepilogo costi per reparto)

8

9

10 Come avete potuto vedere in questa nuova puntata, il budget del costo dei macchinari incorpora diversi componenti di costo, tutti riguardanti i macchinari o il loro utilizzo, e per importi che possono essere considerevoli in aziende ad alta intensità di capitale. Tutte le aziende che fabbricano i loro prodotti utilizzando macchinari di qualsiasi dimensione e valore, devono calcolare il costo orario dei singoli macchinari da applicare poi, in distinte base & cicli di lavorazione, per sapere quanto costano i prodotti sia franco fabbrica sia franco cliente. E il costo del prodotto, se calcolato con i giusti strumenti e i dati corretti, è l informazione basilare per valutare la propria attività commerciale sui mercati per progettare e realizzare strategie di prezzo e di prodotto e/o riprogettazioni dei prodotti, con lo scopo ultimo di conquistare quote di mercato e ottenere risultati migliori della concorrenza. Chi legge potrà obiettare: ma per avere un azienda competitiva serve proprio tutto questo lavoro?. Noi rispondiamo con una battuta: Vuoi andare in cima all Everest? Per arrivarci dovrai fare fatica ma poi sarai fra i pochi che hanno visto quel panorama unico al mondo. L azienda diventa competitiva con il miglioramento continuo che si fa al suo interno e non esiste un colpo di fortuna che ti risparmia dal farlo. Devi solo avere il coraggio di farlo e allora l azienda avrà un futuro. Grazie per l attenzione e alla prossima puntata: il budget delle spese di reparto e spese generali.

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI

IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI IL BUDGET 04 LE SPESE DI REPARTO & GENERALI Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it possono vedere alcuni

Dettagli

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI

IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI IL BUDGET 06 IL BUDGET DELLE VENDITE: REDDITIVITÁ - VOLUMI - FABBISOGNI & SIMULAZIONI Eccoci alla puntata finale del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE

IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE 23 marzo 2015 IL BUDGET 05 DISTINTE BASE & CICLI DI LAVORAZIONE Eccoci ad un altra puntata del percorso di costruzione di un budget annuale: i visitatori del nostro sito www.controllogestionestrategico.it

Dettagli

EasyMACHINERY ERPGestionaleCRM. partner

EasyMACHINERY ERPGestionaleCRM. partner ERPGestionaleCRM partner La soluzione software per le aziende di produzione di macchine Abbiamo trovato un software e un partner che conoscono e integrano le particolarità del nostro settore. Questo ci

Dettagli

LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO

LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI I e I + II Centri di costo ANALISI E CONTABILITA DEI COSTI LA CONTABILITA PER CENTRI DI COSTO sono dei CONTENITORI di costo, normalmente coincidenti con UNITA ORGANIZZATIVE

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali GIS Catenari Caratteristiche generali Il flusso operativo del lancio in produzione dei prodotti finiti è il seguente: inserimento da parte dell ufficio ordini dell ordine cliente visionato ed accettato

Dettagli

Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready. ready. Software per la gestione aziendale

Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready. ready. Software per la gestione aziendale Cerchi un software semplice da installare e utilizzare? Tranquillo! C è e/ready ready Software per la gestione aziendale e/ready è il prodotto Esa Software, nato per le aziende come la tua Un programma

Dettagli

Rotta verso il successo con la bihlership

Rotta verso il successo con la bihlership Rotta verso il successo con la bihlership Facciamo rotta insieme verso il successo, con una partnership forte, caratterizzata da competenza, rispetto e fiducia reciproca e che noi definiamo bihlership.

Dettagli

QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE

QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE QUANDO CRISI E CONCORRENZA AUMENTANO, COSA BISOGNA FARE PER MIGLIORARE I RISULTATI AZIENDALI? PER REAGIRE CON SUCCESSO BISOGNA SAPERE PER DECIDERE Da sempre nascono periodicamente problemi che riguardano

Dettagli

Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione

Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione Prodotto: Innovazione, Progettazione e Fabbricazione Ciclo di vita di un sistema produttivo La forma delle cose che verranno Il ciclo di vita di un prodotto La progettazione di un prodotto, e di conseguenza

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

Analisi e contabilità dei costi

Analisi e contabilità dei costi Analisi e contabilità dei costi Le diverse configurazioni del costo del prodotto 1 Oggetto delle rilevazioni Tipologie di produzione Processi tecnico-produttivi Unità economiche di riferimento Finali Intermedie

Dettagli

Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese

Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese Scheda di sintesi Bando regionale Ricerca industriale delle imprese 1. Oggetto dell intervento Sono finanziabili progetti che prevedono le seguenti attività: Ricerca industriale e Sviluppo sperimentale.

Dettagli

Finestra 3000. Il software specializzato per aziende serramentistiche

Finestra 3000. Il software specializzato per aziende serramentistiche Finestra 3000 Il software specializzato per aziende serramentistiche Preventivi Progettazione Calcolo Liste di taglio Magazzino Ferramenta Commerciale Assistenza on line Le tabelle CSM ha il grande vantaggio

Dettagli

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel

EasyPLAST. Siamo riusciti a trasferire in EasyPLAST tutte le informazioni e le procedure che prima erano gestite con fogli excel Abbiamo completamente eliminato i costi di personalizzazione e di continuo sviluppo per cercare di adattare un prodotto software orizzontale e generalista alle problematiche del nostro settore Un software

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Economia e Organizzazione Aziendale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi CST-E01 Corsi 208422 e 328422 Anno Accademico 2008/2009 Contabilità analitica : elementi di base La contabilità generale ha per oggetto

Dettagli

Materiali diretti ( ) Lavoro diretto (h)

Materiali diretti ( ) Lavoro diretto (h) Costi n 1 [Job Order Costing ] La Jerle S.p.A. assembla quattro diversi tipi di imballaggi: Bek, Leah, Predd e Walker. Tutti i prodotti vengono realizzati su commessa secondo le richieste delle imprese

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA GUIDA DI APPROFONDIMENTO LA SCELTA DEI FORNITORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 LE CONSIDERAZIONI STRATEGICHE DA FARE SUI FORNITORI... 4 CONCENTRARSI SUGLI OBIETTIVI... 4 RIDURRE

Dettagli

Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Il software per gestire le tue pratiche e i tuoi clienti: Et-Gest

Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Il software per gestire le tue pratiche e i tuoi clienti: Et-Gest Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 3. Risorse Il software per gestire le tue pratiche e i tuoi clienti: Et-Gest Siamo arrivati all ultimo step di questa rapida analisi delle risorse basilari

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE I CRITERI DI VALUTAZIONE APPLICABILI NELLA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO 1 IL BILANCIO DI ESERCIZIO DOCUMENTO CHE EVIDENZIA, PER CIASCUN ESERCIZIO, IL CAPITALE

Dettagli

Consulenza, sistemi informativi, elaboratori elettronici

Consulenza, sistemi informativi, elaboratori elettronici Il sistema informativo The Sequence, sviluppato dalla Sistema D.P., una software house presente nel panorama dei gestionali dal 1979, è il sistema gestionale che integra tutte le soluzioni per la gestione

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

API UN UNICO INTERLOCUTORE PER TUTTE LE VOSTRE RICHIESTE DI ASSISTENZA

API UN UNICO INTERLOCUTORE PER TUTTE LE VOSTRE RICHIESTE DI ASSISTENZA Da oggi ci prendiamo cura di tutto il vostro parco macchine API UN UNICO INTERLOCUTORE PER TUTTE LE VOSTRE RICHIESTE DI ASSISTENZA Il valore dell esperienza CGT, da oltre 70 anni dealer Caterpillar. Sono

Dettagli

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE

LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE SIMUL ATORE LA SIMULAZIONE VIRTUALE NEI PROCESSI DI PRODUZIONE Il modulo di simulazione virtuale sviluppato dalla Tebis a partire dalla versione V 3.3 trasferisce integralmente la Vs. officina sulla Vs.

Dettagli

7. LE RIMANENZE DI MAGAZZINO

7. LE RIMANENZE DI MAGAZZINO 7. LE RIMANENZE DI MAGAZZINO Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, 10 febbraio 2012 La valutazione delle rimanenze finali CONTO ECONOMICO COSTI Acquisto merci RICAVI Merci c/rim.finali ATTIVITÀ

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL CONTROLLO DI GESTIONE: LA CONTABILITÁ ANALITICA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO LA NOZIONE E LE CARATTERISTICHE DELLA CONTABILITÀ ANALITICA...

Dettagli

LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l.

LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l. LA DETERMINAZIONE DEI COSTI COMPLESSIVI DI COMMESSA CON IL CRITERIO DELLA LOCALIZZAZIONE DEI COSTI: il caso Sicilyelectronic 2000 S.r.l. Corso di Economia Aziendale (esercitazioni) Dott. Sergio Paternostro

Dettagli

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista*

CONTROLLO. FRANCO CELLINO Economista* 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 2 001-008 Cellino 29-03-2004 8:44 Pagina 1 CONTROLLO G E S T I O N E FRANCO CELLINO Economista* I l controllo di gestione rappresenta uno dei momenti, o meglio il

Dettagli

LA POLITICA DEI PREZZI:

LA POLITICA DEI PREZZI: LA POLITICA DEI PREZZI: I VINCOLI DI MERCATO E LA CORRETTA DETERMINAZIONE DEL COSTO DEL PRODOTTO 1 DETERMINAZIONE DEL PREZZO APPROCCIO CENTRATO SULL AZIENDA APPROCCIO CENTRATO SUL MERCATO 2 APPROCCIO CENTRATO

Dettagli

Galileo Assistenza & Post Vendita

Galileo Assistenza & Post Vendita Galileo Assistenza & Post Vendita SOMMARIO PRESENTAZIONE... 2 AREE DI INTERESSE... 2 PUNTI DI FORZA... 2 Caratteristiche... 3 Funzioni Svolte... 4 ESEMPI.7-1 - PRESENTAZIONE Sempre più spesso ci si riferisce

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013

L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE. Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 L ORGANIZZAZIONE COMMERCIALE Roma, Milano, Verona, 11 Gennaio 2013 EUGENIO VANDA General Manager Un'organizzazione è un gruppo di persone formalmente unite per raggiungere uno o più obiettivi comuni che

Dettagli

La contabilità gestionale. Prof. Sartirana

La contabilità gestionale. Prof. Sartirana La contabilità gestionale Prof. Sartirana La contabilità gestionale E chiamata anche contabilità industriale Contrariamente alla contabilità generale ha per oggetto i FATTI INTERNI di gestione e non i

Dettagli

1. STRUTTURA INFORMATICA GENERALE

1. STRUTTURA INFORMATICA GENERALE Come operare il controllo di gestione Per essere competitivi è necessario controllare sia i costi dell azienda, sia la gestione finanziaria, di un reparto come di una divisione. Un efficiente sistema di

Dettagli

RythmoInvest Previdenza individuale. Proteggete i vostri cari, potenziate la vostra previdenza grazie a un risparmio dinamico

RythmoInvest Previdenza individuale. Proteggete i vostri cari, potenziate la vostra previdenza grazie a un risparmio dinamico RythmoInvest Previdenza individuale Proteggete i vostri cari, potenziate la vostra previdenza grazie a un risparmio dinamico Al vostro fianco Vivere in coppia, sposarsi, avere figli, diventare imprenditori,

Dettagli

La vostra azienda è pronta per un server?

La vostra azienda è pronta per un server? La vostra azienda è pronta per un server? Guida per le aziende che utilizzano da 2 a 50 computer La vostra azienda è pronta per un server? Sommario La vostra azienda è pronta per un server? 2 Panoramica

Dettagli

12/04/2011. I costi aziendali possono essere classificati in modi differenti a seconda della finalità per la quale sono determinati.

12/04/2011. I costi aziendali possono essere classificati in modi differenti a seconda della finalità per la quale sono determinati. PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Prof. Luca Fornaciari Definizione e classificazione dei costi aziendali Riferimenti bibliografici: libro di testo capitolo 2 di BREWER P.C., GARRISON R.H., NOREEN E.W., Programmazione

Dettagli

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi!

!!!!OIC!16!!IMMOBILIZZAZIONI! MATERIALI! Prof.!Andrea!Amaduzzi! OIC16 IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prof.AndreaAmaduzzi FINALITA DEL PRINCIPIO TRATTAMENTO CONTABILE ED INFORMATIVA IN NOTA INTEGRATIVA IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI CRITERI DI RILEVAZIONE, CLASSIFICAZIONE E

Dettagli

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504

Internet: www.gdpconsulting.it email: info@gdpconsulting.it Sede legale: Strada San Giorgio Martire, 97/6 70123 Bari (BA) Tel/Fax: 080/5057504 SIGeP è la soluzione informatica per la gestione delle attività connesse alla produzione. Sviluppato da GDP Consulting, SIGeP permette una gestione integrata di tutti i processi aziendali. SIGeP è parametrizzabile

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO

ITIS OTHOCA ORISTANO ITIS OTHOCA ORISTANO CARATTERISTICHE DEI PROCESSI PRODUTTIVI LAY-OUT IMPIANTI PARTE 1 Il ciclo di produzione La progettazione e il processo produttivo di un prodotto segue un ciclo di vita che qualunque

Dettagli

MARKETING INFORMATION

MARKETING INFORMATION Gentile Concessionario, Come sicuramente avrete visto negli ultimi giorni, con una circolare il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato il via alle agevolazioni della NUOVA LEGGE SABATINI per lo sviluppo

Dettagli

La stampa 3D non è quindi possibile senza il disegno CAD 3D dell'oggetto.

La stampa 3D non è quindi possibile senza il disegno CAD 3D dell'oggetto. COS È LA STAMPA 3D https://www.youtube.com/watch?v=n1nrcb8p18y La STAMPA 3D è la denominazione di un insieme di varie tecnologie di produzione automatica additiva, a strati, grazie alle quali si rende

Dettagli

Modulo per la Gestione del Magazzino

Modulo per la Gestione del Magazzino Modulo per la Gestione del Magazzino Un modulo dedicato alla problematica e studiato insieme a chi vive ogni giorno la propria realtà lavorativa e le innumerevoli esigenze organizzative Eliminare l'uso

Dettagli

La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda

La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda La suite completa per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività dell azienda La suite definitiva per gestire i processi, monitorare i costi e migliorare la produttività della

Dettagli

ESERCIZI CAPITOLO 3 REPARTO IMBALLAGGIO

ESERCIZI CAPITOLO 3 REPARTO IMBALLAGGIO ESERCIZI CAPITOLO 3 ESERCIZIO 1 Calcolo del costo unitario di produzione con il metodo tradizionale La Glassex S.p.A. produce due tipologie di lampade in vetro, Simplex e Suprema, in due reparti: il reparto

Dettagli

LE SEI COSE DA SAPERE SUL FOTOVOLTAICO

LE SEI COSE DA SAPERE SUL FOTOVOLTAICO 1 LE SEI COSE DA SAPERE SUL FOTOVOLTAICO L installazione di un impianto fotovoltaico è una scelta fondamentale per chi vuole abbattere la spesa della propria bolletta energetica e fare un investimento

Dettagli

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata.

EQM è la vostra soluzione per i Servizi di Finanza Agevolata. Gentile Cliente, EQM Consulting è una società che svolge attività di: Consulenza Formazione Valutazione per diffondere cultura imprenditoriale e manageriale, ponendosi l obiettivo strategico di creare

Dettagli

La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo

La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo GESTIONE VISITATORI CON O SENZA AUTOMEZZO La logica della rete aziendale per condividere i dati e per far risparmiare tempo Molte aziende hanno la necessità di snellire il processo di accreditamento e

Dettagli

IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE

IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE IL MANUALE PER LA TUA BOLLETTA SEMPLICE PER RISPARMIARE SU LUCE E GAS A CASA E IN AZIENDA STEFANO MACRI AZIONI VINCENTI PER RISULTATI ECCELLENTI 1 STEFANO MACRI Imprenditore fin dal 1994, coltivo da sempre

Dettagli

COME DETERMINARE IL PREZZO DEL PRODOTTO O DEL SERVIZIO. a cura di Patrizia Andreani

COME DETERMINARE IL PREZZO DEL PRODOTTO O DEL SERVIZIO. a cura di Patrizia Andreani COME DETERMINARE IL PREZZO DEL PRODOTTO O DEL SERVIZIO a cura di Patrizia Andreani Bologna, 21 27 ottobre marzo 2006 2005 CHE COS E IL PREZZO Il prezzo rappresenta il valore di del singolo prodotto o servizio:

Dettagli

ciclo non obbligato tanti input/output prodotti differenziati (ad es tanti fornitori, + complessità)

ciclo non obbligato tanti input/output prodotti differenziati (ad es tanti fornitori, + complessità) Impianti di processo Definizione: MP PF tramite trasformazioni fisico/chimiche Caratteristiche: automazione investimenti elevati ( ciclo continuo) ciclo tecnologico obbligato rischio di impatti ambientali

Dettagli

Usato Smile e l automobilista ti sorride

Usato Smile e l automobilista ti sorride Usato Smile e l automobilista ti sorride Proponi anche tu Usato Smile e otterrai: Nasce un nuovo servizio che ti offre nuove opportunità L accesso a una flotta potenziale di 2,5 milioni di veicoli questo

Dettagli

Logistica Magazzino: Distinta base

Logistica Magazzino: Distinta base Logistica Magazzino: Distinta base Premessa 2 Centri di lavoro 2 Cicli di lavorazione 3 Fasi cicli di lavorazione 4 Dettaglio costi 4 Distinta base 5 Archivio distinta base 5 Dettaglio distinta 5 Duplicazione

Dettagli

ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE. (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra)

ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE. (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra) ECONOMIA CLASSE IV prof.ssa Midolo L ASPETTO ECONOMICO DELLA GESTIONE (lezione della prof.ssa Edi Dal Farra) La GESTIONE (operazioni che l azienda compie per raggiungere i suoi fini) può essere: ORDINARIA

Dettagli

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale

Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale Il Cambiamento e l Innovazione nella Professione: il Controllo Direzionale Il calcolo dei costi unitari dei prodotti e servizi e il loro utilizzo Dr. Francesco MERISIO Bergamo, 05 Novembre 2010 Materiale

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Modellazione avanzata dei fogli di lavoro Le Tabelle PIVOT

Modellazione avanzata dei fogli di lavoro Le Tabelle PIVOT info@ecs-software.it Corso di Excel Avanzato Esercizitazione pratica Modellazione avanzata dei fogli di lavoro Le Tabelle PIVOT Uso intensivo di formule e metodologie di sviluppo dei fogli di lavoro. A

Dettagli

I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV

I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV I Fondamentali di Controllo di Gestione Parte IV Budget della produzione Struttura del budget della produzione Le fasi del budget La distinta base Il piano operativo dei volumi di attività Il budget della

Dettagli

12 Punti sulla via del successo

12 Punti sulla via del successo 12 Punti sulla via del successo Come anticipato nella pagina del nostro sito web (www.comincioda.ch), ti proponiamo di seguito un elenco di punti fondamentali per aiutarti ad intraprendere correttamente

Dettagli

Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali

Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali Applicabili ai bilanci chiusi al 31 12 2014 OIC 16 Scopo e funzione L OIC 16 Immobilizzazioni materiali ha

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN

LABORATORIO DI BUSINESS PLAN Facoltà di Scienze Manageriali Corso di Laurea Specialistica 64/S in Management e sviluppo socioeconomico LABORATORIO DI BUSINESS PLAN L analisi del settore di riferimento Dr.ssa Emanuela d Arielli GLI

Dettagli

Scegli il tuo percorso

Scegli il tuo percorso Vuoi vederci chiaro nel mondo della stampa? Hai il file grafico pronto? Hai l idea e la devi realizzare? Consegna il file Scegli il prodotto da stampare e fatti fare delle proposte grafiche dal nostro

Dettagli

L ACQUISTO DI MACCHINE SICURE

L ACQUISTO DI MACCHINE SICURE L ACQUISTO DI MACCHINE SICURE E di difficile interpretazione la complessa normativa nazionale ed internazionale che dovrebbe regolamentare il tema della sicurezza delle macchine e degli impianti destinati

Dettagli

famiglia, oggetti personali, creare un ambiente neutro che vada bene per un maggior numero di persone. In poche parole.

famiglia, oggetti personali, creare un ambiente neutro che vada bene per un maggior numero di persone. In poche parole. E il processo di preparazione dell immobile da vendere o affittare, trasformandolo in un luogo accogliente con l obiettivo di far scattare il ad un maggior numero di potenziali acquirenti avendo la possibilità

Dettagli

Gestisci meglio il tuo business.

Gestisci meglio il tuo business. Gestisci meglio il tuo business. La soluzione più completa per la gestione aziendale Con Top CRM hai a disposizione un programma potente ed affidabile, con cui puoi finalmente gestire in modo semplice

Dettagli

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE

INDICE. Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE Introduzione... V Parte Prima LINEE GUIDA FONDAMENTALI SU PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO IN ECONOMIA AZIENDALE 1.1. Il controllo strategico... 4 1.2. Il controllo

Dettagli

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce

La potenza di Ariba per i clienti SAP. I vantaggi del Collaborative Commerce La potenza di Ariba per i clienti SAP I vantaggi del Collaborative Commerce Contenuti 4 9 10 12 14 18 20 22 24 Potenziare il Networked Business Una combinazione efficace Collaborative Commerce con Ariba

Dettagli

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas domuslandia.it è prodotto edysma sas L evoluzione che ha subito in questi ultimi anni la rete internet e le sue applicazioni finalizzate alla pubblicità, visibilità delle attività che si svolgono e di

Dettagli

Soluzioni per il collaudo di motori tubolari. SyTest

Soluzioni per il collaudo di motori tubolari. SyTest Soluzioni per il collaudo di motori tubolari SyTest System Electric è specializzata nella realizzazione di sistemi di collaudo automatici, fortemente integrati nel processo produttivo e facilmente collegabili

Dettagli

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX

LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Titolo LA NUOVA STRATEGIA VINCENTE PER MERCATO DEL FOREX Autore Dove Investire Siti internet www.doveinvestire.com Servizi necessari: ADVFN dati in tempo reale gratuiti e indicatori ATTENZIONE: tutti i

Dettagli

DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE

DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE DESIDERO ESPANDERE E ASSICURARE IL MIO FUTURO CON LA STAMPA DIGITALE CENTRO STAMPA DI COMUNICAZIONE GRAFICA PRODUCTION PRINTING UN FUTURO BRILLANTE CON LA STAMPA DIGITALE Nel 2004 Konica Minolta è entrata

Dettagli

ORION FACTORY è stato realizzato con il linguaggio NXJ e si lega perfettamente al modulo della produzione. L obbiettivo principale di tale modulo è quello di ottenere una perfetta consuntivazione dei tempi

Dettagli

Il reporting per la misurazione delle performance aziendali

Il reporting per la misurazione delle performance aziendali Programmazione e controllo Capitolo 12 Il reporting per la misurazione delle performance aziendali a cura di A. Pistoni e L. Songini 1. Obiettivi di apprendimento 1. Apprendere i criteri di progettazione

Dettagli

Calcolare il costo dei prodotti

Calcolare il costo dei prodotti Calcolare il costo dei prodotti Metodi alternativi a confronto Prima Puntata www.studiobarale.it Parte 1 di 6 Obiettivi spiegare le diverse metodologie di calcolo dei costi di prodotto, mostrandone logiche

Dettagli

1 M.E. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni di Comunità, Milano 1987, pp. 43 e segg.

1 M.E. Porter, Il vantaggio competitivo, Edizioni di Comunità, Milano 1987, pp. 43 e segg. Prof. Carlo Dal Bo Coordinatore Dipartimento di Economia aziendale ISIS Città della Vittoria, Vittorio Veneto (TV) L evoluzione della contabilità industriale Direct costing, full costing e abc Nelle moderne

Dettagli

Dal 2003 sviluppiamo e commercializziamo soluzioni gestionali per piccole e medie aziende

Dal 2003 sviluppiamo e commercializziamo soluzioni gestionali per piccole e medie aziende Dal 2003 sviluppiamo e commercializziamo soluzioni gestionali per piccole e medie aziende Gradualmente abbiamo cominciato ad affidare la distribuzione dei nostri prodotti software ad aziende e liberi professionisti

Dettagli

Metrohm Care Contracts. Proteggete il vostro investimento in modo intelligente

Metrohm Care Contracts. Proteggete il vostro investimento in modo intelligente Metrohm Care Contracts Proteggete il vostro investimento in modo intelligente Metrohm Care Contracts il servizio, la sicurezza e molto altro ancora 02 Al responsabile di laboratorio viene richiesto di

Dettagli

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS.

SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. SCOPRI G2 AUTOMOTIVE L ESCLUSIVO SISTEMA PERSONALIZZATO CHE GESTISCE IL TUO PARCO CLIENTI. E GENERA NUOVO BUSINESS. Efficiente, rapido, su misura. G2 Automotive è l innovativo sistema di gestione specifico

Dettagli

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili

Modalità Attuative Fondo Prestiti Rimborsabili OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 REGIONE LIGURIA Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE ASSE 1 INNOVAZIONE E COMPETITIVITA

Dettagli

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO. Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 BUDGET COMMERCIALE

Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO. Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 BUDGET COMMERCIALE Corso di Programmazione e Controllo SEDE DI FANO Docente: Selena Aureli LEZIONE 6 1 BUDGET COMMERCIALE 2 1 BUDGET COMMERCIALE Esprime gli obiettivi e i programmi dell area commerciale (in termini di volumi

Dettagli

PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE

PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE PIA AIUTI AI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO DELLE PICCOLE IMPRESE ATTIVITÀ AMMISSIBILI Attività manifatturiere (sezione C Classificazione ATECO 2007) Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti (codice

Dettagli

SERVIZIO CHIAVI IN MANO

SERVIZIO CHIAVI IN MANO SERVIZIO CHIAVI IN MANO IL VOSTRO IMPIANTO DI ARIA COMPRESSA DALLA A ALLA Z PROGETTAZIONE Studi di fattibilità Trattamento e filtrazione dell aria compressa e delle acque di scarico condensa. Calcoli per

Dettagli

Sistema di Confezione in Linea

Sistema di Confezione in Linea Cap. VI REPARTO CONFEZIONE L assemblaggio dei vari pezzi di modello è l operazione che porta alla realizzazione del capo e che è argomento di riflessione per la scelta del tipo di organizzazione del lavoro

Dettagli

CASO LIQUID AIR (Sistema di controllo interno)

CASO LIQUID AIR (Sistema di controllo interno) CASO LIQUID AIR (Sistema di controllo interno) 1 CASO LIQUID AIR (Sistema di controllo interno) La Liquid Air spa si occupa della produzione, conservazione e trasporto di gas, utilizzabili per utilizzi

Dettagli

All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF)

All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 Reg. (CE) 1305/2013 Regione Toscana Bando Sottomisura 16.2 Sostegno a progetti pilota e di cooperazione All interno dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) OBIETTIVO

Dettagli

FORPACKAGING S.r.l.s. A.P.M. automatic packaging machinery S.r.l. - PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 01 / 2015

FORPACKAGING S.r.l.s. A.P.M. automatic packaging machinery S.r.l. - PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 01 / 2015 FORPACKAGING S.r.l.s. A.P.M. automatic packaging machinery S.r.l. - PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 01 / 2015 LA NOSTRA SEDE IN ITALIA 28040 Borgoticino (NO) via per Castelletto, 117 Chi siamo FORPACKAGING

Dettagli

MIKRON CUSTOMER SERVICE. Soluzioni di assistenza per voi

MIKRON CUSTOMER SERVICE. Soluzioni di assistenza per voi MIKRON CUSTOMER SERVICE Soluzioni di assistenza per voi 2-3 LA COMBINAZIONE DELLE VARIE OPZIONI, CHE IL SERVIZIO CLIENTI VI OFFRE PER OGNI CELLA, MIGLIORA LA PRODUTTIVITA DEL VOSTRO SISTEMA. MIKRON CUSTOMER

Dettagli

PROCESSI PRODUTTIVI E LOGISTICA I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN

PROCESSI PRODUTTIVI E LOGISTICA I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN PROCESSI PRODUTTIVI E LOGISTICA I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN A.S. 2014/15 Innovazione e ciclo di vita di un prodotto La progettazione di un prodotto e di conseguenza il suo processo produttivo dipende dalla

Dettagli

COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE

COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE COST MANAGEMENT IN ALCATEL FACE ITALIA: IL PROGETTO ACTIVITY-BASED COSTING NELLO STABILIMENTO DI FROSINONE Lucidi di G. TOSCANO Università C. Cattaneo Castellanza (Varese) 1 ALLA FINE DEL 1989 VIENE LANCIATO

Dettagli

Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online?

Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online? Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 7. Quanto guadagna un Consulente di viaggi online? Analizziamo da vicino la redditività del Consulente di viaggi online Eccoci ad una argomento molto

Dettagli

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore

IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore IL CONTROLLO DI GESTIONE Un opportunità per l imprenditore Il controllo di gestione è uno strumento che consente di gestire al meglio l impresa e viene usato abitualmente in tutte le imprese di medie e

Dettagli

Siamo lieti di presentarvi GESMEC. Un sistema semplice e completo per la gestione della Vostra Officina

Siamo lieti di presentarvi GESMEC. Un sistema semplice e completo per la gestione della Vostra Officina Siamo lieti di presentarvi GESMEC Un sistema semplice e completo per la gestione della Vostra Officina GESTIONE ANAGRAFICA GESMEC gestisce per Voi la Vostra rubrica Clienti e Fornitori. E gestita la ricerca

Dettagli

Il software facile per il serramento

Il software facile per il serramento Il software facile per il serramento Caratteristiche Progettazione guidata per tipologie a 3/4/5 lati oppure curvi Gestione profili in Alluminio, PVC, Allumino-Legno - Acciaio Visualizzazione di nodi e

Dettagli

Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato. l innovativo sistema per l emissione di buoni online

Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato. l innovativo sistema per l emissione di buoni online l innovativo sistema per l emissione di buoni online Il valore aggiunto per i tuoi clienti, una possibilità in più per incrementare il tuo fatturato in collaborazione con Vuoi incrementare il tuo fatturato

Dettagli

SpesaModerna Per ANDROID

SpesaModerna Per ANDROID SpesaModerna Per ANDROID Presentazione Questo manuale vuole essere un punto di inizio per l'utilizzo dell'applicazione Spesamoderna.it per Smartphone e tablet con sistema operativo Android. L'applicazione,

Dettagli

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR

Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR Fondo Strutturale: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007 2013 (POR FESR 2007/2013) Programma Operativo Regionale: Regione Piemonte (POR FESR 2007/2013) Obiettivo: Competitività ed Occupazione Titolo

Dettagli

Un nuovo modo per fare analisi e generare documenti dinamici

Un nuovo modo per fare analisi e generare documenti dinamici Un nuovo modo per fare analisi e generare documenti dinamici Cos è Web4Project Web4Project (W4P) è un software nel cloud che consente di fare analisi e generare documenti dinamici/report. Cosa fa W4P è

Dettagli

Just-In-Time (JIT) eliminate tutte le motivazioni che costringono un sistema produttivo alla costituzione di scorte di materiali

Just-In-Time (JIT) eliminate tutte le motivazioni che costringono un sistema produttivo alla costituzione di scorte di materiali Just-In-Time (JIT) Filosofia produttiva nata presso l azienda giapponese Toyota negli anni 70. Ha l obiettivo di soddisfare la domanda del cliente in termini di cosa e quanto produrre, configurando l intero

Dettagli

La community di Passione Presepe

La community di Passione Presepe La community di Passione Presepe Cos'è la community? La nostra community è a tutti gli effetti un luogo di incontro tra tutti i presepisti e gli appassionati per il presepe, tra coloro che sono interessati

Dettagli

ESAME DEL PRINCIPIO CONTABILE N. 13 LE RIMANENZE DI MAGAZZINO - 13 LUGLIO 2005

ESAME DEL PRINCIPIO CONTABILE N. 13 LE RIMANENZE DI MAGAZZINO - 13 LUGLIO 2005 ESAME DEL PRINCIPIO CONTABILE N. 13 LE RIMANENZE DI MAGAZZINO - 13 LUGLIO 2005 di Lorenzo Gelmini Premessa Il Principio Contabile n. 13 enuncia le regole relative alla rilevazione, valutazione e rappresentazione

Dettagli