TimerPlus è un'applicazione sviluppata per gestire in modo semplice diverse attività di competenza del reparto acustica con le seguenti funzioni:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TimerPlus è un'applicazione sviluppata per gestire in modo semplice diverse attività di competenza del reparto acustica con le seguenti funzioni:"

Transcript

1 TimerPlus 6.4 Assistenza on-line: TimerPlus è un'applicazione sviluppata per gestire in modo semplice diverse attività di competenza del reparto acustica con le seguenti funzioni: Conteggio di un tempo (Funzione Timer) Conteggio di una serie di tempi (Funzione TimerProg) Esecuzione musicale dei Cantici Esecuzione musicale delle Melodie Esecuzione di un Suono (telefono, campanello) Registrazione Audio dell Adunanza Visualizzazione di un Messaggio Funzioni di Rete Orologio La funzione Timer esegue il conteggio Decrescente o Crescente di un tempo e, conta il fuori tempo in modo crescente, fino a un massimo di 30 minuti. La funzione TimerProg segue lo stesso criterio di conteggio, ma lavora sulla base di un programma e al termine di una parte, avvia in modo automatico, o con consenso dell operatore, il conteggio della parte successiva. Il fuori tempo viene contato, solo dopo l ultima parte, o per tutte le parti in programma a seconda se il passaggio da una parte all altra è automatico o gestito dall operatore.

2 Quando TimerProg è in esecuzione può essere avviato anche Timer; a questo punto Timer sarà visualizzato e TimerProg continuerà a lavorare in background. All arresto di Timer, TimerProg sarà nuovamente visualizzato. Questa caratteristica può essere usata ad es. durante la Scuola di Ministero Teocratico nel modo seguente: TimerProg può essere programmato per contare i tempi delle parti dell intera adunanza, ma quando viene pronunciato un discorso di esercitazione, si può avviare Timer per contare esattamente i minuti previsti. (non è detto che l adunanza proceda perfettamente sincronizzata con i tempi assegnati, mostrati da TimerProg, e lo studente non può essere penalizzato). Lo studente vedrà quindi scorrere i suoi minuti, ed eventualmente il fuori tempo. Al termine del discorso con il pulsante [Stop] si arresterà il contatore mantenendo visualizzato il valore raggiunto a beneficio del sorvegliante della scuola. Il pulsante [Reset] disabiliterà Timer e TimerProg sarà nuovamente visualizzato. Anche le altre funzioni, (esecuzione di Cantici, Melodie, Suoni e visualizzazione di un Messaggio), possono essere utilizzate mentre lavorano i Timer. Le funzioni Cantici e Melodie consentono di riprodurre i rispettivi brani musicali desiderati. Le Melodie inoltre possono essere eseguite in modo casuale per un tempo indeterminato, questo può essere utile per i sottofondi musicali a inizio/fine programma o durante gli intervalli. La funzione Suoni consente di riprodurre la suoneria di un telefono o il suono di un campanello, a volte utili nelle dimostrazioni o nei discorsi di esercitazione. La funzione Registrazione permette di registrare l'audio dell'adunanza. La funzione Messaggio permette di inviare un informazione all oratore, come ricordare un annuncio ecc. La funzione Funzioni di Rete consente di inviare Segnali simultanei tra Regia(Acustica), Oratori e addetti ai Timer nelle Assemblee multilingue. La funzione Orologio mostra l ora corrente in basso a destra, ma può anche essere usata per mostrare l ora a tutto schermo, ad esempio prima dell inizio del programma. TimerPlus può essere configurato nelle Impostazioni per essere utilizzato con: - Tutte le Funzioni - Solo con le Funzioni Timer e TimerProg - Solo con le Funzioni Timer - Solo con le Funzioni Timer Semplificato

3 Installazione Dopo aver scaricato dal sito il file di installazione per il proprio sistema operativo: TimerPlusWinInstal6.4.exe (per Windows) o TimerPlusLinuxInstal6.4.exe (per Linux Ubuntu)e averlo salvato in una cartella o su un altro supporto, si è pronti per l'installazione vera e propria. Sistemi Operativi Windows XP, Windows Vista, Windows 7. E' sufficiente un doppio clic sul nome del file TimerPlusWinInstal6.4.exe e l'installer guiderà la procedura di installazione. Si raccomanda di non cambiare l'indirizzo di destinazione proposto dalla procedura. Al termine TimerPlus si troverà in Start/Programmi e basterà fare clic col tasto destro sul suo nome, e selezionare Invia a Desktop per avere sul monitor l'icona per l'avvio del programma. Sistema Operativo Linux Ubuntu 10,10 La procedura descritta di seguito è stata testata con la distribuzione Linux Ubuntu Tutte le funzionalità di TimerPlus sono risultate conformi. Non abbiamo al momento fatto test su altre distribuzioni. La procedura di installazione è leggermente più complessa della precedente, ma comunque accessibile anche a chi non possiede conoscenze approfondite dei sistemi UNIX. Inoltre questo sistema operativo non richiede PC con elevate prestazioni ed è distribuito gratuitamente consentendo di ridurre i costi. I requisiti minimi sono: 512MB di RAM, processore da 1,4GH e 20GB di spazio su disco. Riportiamo di seguito i passi che descrivono nel dettaglio le operazioni da eseguire per installare sia Ubuntu10.10 che TimerPlus. 1) - Scaricare l'immagine ISO di ubuntu10.10 dal sito ufficiale. 2) - Masterizzare l'immagine ISO su un DVD. 3) - Avviare il PC con il DVD nel lettore, e installare il sistema operativo seguendo le istruzioni a video. 4) - Stabilire una connessione a Internet e scaricare tutti gli aggiornamenti consigliati dal menù Sistema/Amministrazione/Gestore aggiornamenti. 5) - Installare l'applicazione Wine: dal menù Applicazioni/Ubuntu Software Center selezionare Wine, strato di compatibilità con Microsoft Windows e installare. (Fig.45)

4 Fig. 45 6) - Scaricare e salvare il file di installazione TimerPlusLinuxInstal6.4.exe dal sito. 7) - Posizionarsi sul file TimerPlusLinuxInstal6.4.exe scaricato precedentemente, fare clic con il tasto destro e clic col sinistro sulla voce di menù Apri con Wine - Avvia applicazioni Windows (Fig.46) Fig. 46 Si avvia il modulo di installazione. Confermare le impostazioni proposte senza cambiare l'indirizzo della cartella di destinazione. Il programma viene installato in /home/nome-utente/.wine/drive_c/timerplus. Notare che la cartella.wine è una cartella nascosta, per vederla con il File Manager di Linux occorre abilitare la voce mostra cartelle e file nascosti come in windows.

5 8) - Aprire la sessione terminale (Applicazioni/Accessori/Terminale) e portarsi nella cartella di TimerPlus digitando il comando: cd /home/nome-utente/.wine/drive_c/timerplus Con la connessione a Internet attiva Avviare lo script winetricks presente nella cartella di TimerPlus con i comandi: chmod +x winetricks (abilita i permessi all'esecuzione del file)./winetricks (avvia lo script) (Fig.47) Fig. 47 Spuntare la casella wmp9 e installare le librerie. (se a fine installazione sul desktop sarà presente la finestra di Media Plaier 9, si potrà chiudere, e l'icona potrà essere cancellata). 9) - Copiare i Cantici e le Melodie nelle rispettive cartelle (file.mp3): /home/nome-utente/.wine/drive_c/timerplus/cantici /home/nome-utente/.wine/drive_c/timerplus/melodie 10)- TimerPlus è pronto e può essere avviato con clic tasto destro su TimerPlus6.4.exe e clic col sinistro sulla voce di menù Apri con Wine - Avvia applicazioni Windows. Per creare un'icona di avvio sul desktop procedere in questo modo: A) Creare con l'editor di testi un file script (es. chiamato TimerPlus.sh), e salvarlo in una cartella (es. home/nome_utente/script) con questo contenuto: # Avvio di TimerPlus cd /home/nome_utente/.wine/drive_c/timerplus

6 /usr/bin/wine /home/nome_utente/.wine/drive_c/timerplus/timerplus6.4.exe B) Da sessione terminale portarsi nella cartella dello script con il comando: cd /home/nome_utente/script Concedere i permessi di esecuzione al file appena creato con il comando da terminale: chmod +x TimerPlus.sh C) Creare l'icona con clic tasto destro sul desktop e clic su Crea lanciatore. (Fig.48) Fig. 48 Impostare come Tipo: Applicazione Nome: TimerPlus Comando: /home/nome_utente/script/timerplus.sh (se corrisponde al vostro) Icona: con un clic sull'immagine è possibile cambiare l'icona. Quella standard è disponibile nella cartella del programma con il nome TimerPlus.bmp Confermare con OK. Il programma può essere avviato con doppio clic sull'icona. N.B. /nome_utente/ deve ovviamente essere sostituito con il vostro nome utente e i percorsi devono essere quelli del vostro filesystem. I comandi devono essere digitati prestando attenzione alle minuscole/maiuscole ai punti e agli spazi vuoti tra i caratteri. (Per Windows a e A sono la stessa cosa, per Linux sono due caratteri diversi) Configurazione Dopo l installazione, consultare questa guida per configurare correttamente il Programma, collegare i dispositivi esterni e per sfruttarne tutte le funzionalità. In particolare eseguire le seguenti operazioni: 1) Concedere agli Utenti i Permessi in Lettura/Scrittura dei File nella Cartella e Sottocartelle del Programma. Se questi permessi non sono accordati sarà impossibile modificare i parametri nelle Impostazioni e modificare o scrivere Programmi per TimerProg.

7 2) Durante l installazione vengono create le sottocartelle del programma [\Cantici] e [\Melodie]. Copiare in queste cartelle i relativi File Musicali..mp3 (non forniti con il programma). Non sono riconosciuti CD con tracce (.cda). I nomi dei file dei Cantici devono essere scritti nel modo seguente: es. 001.mp3, 105.mp3 oppure Cantico001.mp3, ecc. senza spazi vuoti tra i caratteri. Vedere funzioni Cantici e Melodie. 3) Cliccare sul tasto Impostazioni. e definire le voci: [Indirizzo Editor per Programmazione Timer Programmabile] (es. C:\Windows\System32\ Notepad.exe) [Indirizzo Esplora Risorse] (es. C:\Windows\explorer.exe) Verificare tutti gli altri parametri ed eventualmente modificarli in base alle proprie esigenze. 4) Se viene selezionata la casella [Richiedi Password] in [Impostazioni], per i successivi accessi SARA' OBBLIGATORIO immettere la Password. La PASSWORD INIZIALE è 0000 (4 zeri) e può essere modificata. ATTENZIONE A NON DIMENTICARE LA PASSWORD MODIFICATA. 5) Quando tutte le impostazioni sono state definite correttamente occorre salvarle facendo clic sul Pulsante [Crea file Ripr.] in Impostazioni. Questa operazione renderà possibile il recupero delle impostazioni corrette, attraverso il pulsante [Ripristina], qualora le stesse fossero state modificate erroneamente. 6) Collegare un secondo monitor all'uscita video del PC e collocarlo in una posizione ben visibile all'oratore. Se il secondo monitor è un clone del primo è consigliabile che i due abbiano la stessa risoluzione dello schermo (es. 800x600, 1024x768 ecc.) in modo da poter avere la schermata piena su entrambi. Se invece per il secondo monitor si usa la funzione Schermo Esteso si possono gestire le risoluzioni e i formati in modo indipendente. Per avere la schermata piena modificare il valore della casella [Larg. Finestra (twip)] in Impostazioni. Il rapporto di aspetto è calcolato automaticamente in base al [Formato Schermo] scelto (4/3, 16/10 o 16/9). 7) Collegare l'uscita audio del PC con l'amplificatore dell'impianto acustico, per poter riprodurre Cantici e Melodie. Collegare un'uscita audio dell'amplificatore in bassa tensione (es. uscita cuffie) con la linea in ingresso della scheda audio del PC per poter effettuare le registrazioni Audio. Definire correttamente il dispositivo di ingresso nella scheda di registrazione suoni del pannello di controllo di windows.

8 8) Disattivare il Salvaschermo e impostare correttamente le funzioni di risparmio energia come Spegni Monitor, Disattiva Dischi Rigidi, Stanby e Sospensione perchè possono interrompere in modo automatico e improvviso la visualizzazione dei Timer.

9 Utenti La funzione è disponibile alla voce di Menù [Impostazioni/Utenti]. Al primo avvio del programma, dopo l'installazione, viene caricato automaticamente l'utente chiamato Utente Generico. Per le Sale del Regno dove si radunano molte Congregazioni è tuttavia possibile aggiungere altri utenti. Ogni Utente dispone di un proprio pannello di configurazione per le Impostazioni e di cartelle riservate per i programmi di TimerProg e per i file di registrazione audio. I Cantici e le Melodie sono previsti nelle relative sottocartelle comuni a tutti gli utenti, ma nulla vieta di creare delle cartelle personalizzate, riportando il loro indirizzo nei campi specifici in [Impostazioni]. Selezionando [Impostazioni/Utenti] si accede alla finestra di Fig.34. La stessa finestra si apre automaticamente all'avvio del programma quando sono stati definiti più utenti. Fig. 34 Autorizzazioni Sono previste delle password per proteggere l'accesso ad alcune funzioni del programma per i seguenti responsabili: 1 - Amministr. TimerPlus Sala: consente di accedere alle funzioni [Nuovo], [Rinomina], [Rimuovi]. Questa password è sempre attiva. 2 - Amministr. TimerPlus Congreg.: consente di accedere al pannello delle [Impostazioni]. Si può attivare/disattivare in [Impostazioni/Richiedi Password]. 3 - Utente TimerPlus Acustica: consente di accedere alla funzione [Log-in]. Si può attivare/disattivare in [Impostazioni/Richiedi Password]. L'opzione [Impostazioni/Richiedi Password] abilita o disabilita la password sia per l'amministr. TimerPlus Congreg che per l'utente TimerPlus Acustica. Al primo avvio, dopo l'installazione, tutte le password sono impostate al valore 0000 e possono essere modificate.

10 Pulsante [Log-in] Carica e rende attivo l'utente selezionato dalla lista. Il nome utente caricato è visibile sul bordo superiore della finestra del programma. Se ci sono delle Funzioni Attive, avviate dall'utente precedente, non è consentito caricarne uno nuovo. Un Utente può essere scaricato con il comando [Impostazioni/Log-out]. A questo punto comparirà nuovamente la finestra di Fig.34 per una nuova selezione. Pulsante [Annulla] Chiude la finestra Utenti. All'avvio del programma, se non è ancora stato caricato alcun utente, esce dall'applicazione. Pulsante [Nuovo] Crea un Nuovo Utente. Prima del clic sul pulsante è necessario selezionare un nome utente dalla lista poiché le Impostazioni di base e i programmi di TimerProg vengono copiati dall'utente selezionato (non dall'utente attivo). Viene poi richiesto di introdurre il Nome del nuovo utente. Le password per Amministr. TimerPlus Congreg. e Utente TimerPlus Acustica vengono impostate a Pulsante [Rinomina] Consente di Modificare il Nome dell'utente selezionato. Pulsante [Rimuovi] Cancella l'utente selezionato. I parametri di Impostazione, i programmi di TimerProg e i file di Registrazione vengono cancellati definitivamente e non saranno più recuperabili.. Se nella lista è presente solo un utente, non può essere cancellato.

11 Modi di Visualizzazione Sono disponibili: - Due modalità per i Comandi: Comandi da Menù Comandi da Pulsanti - Tre Modi di Visualizzazione: Modo Digitale Modo Analogico Modo Analogico / Digitale - Quattro raggruppamenti di Funzioni (tramite le Impostazioni): Tutte le Funzioni Solo Funzioni Timer e TimerProg Solo Funzioni Timer Solo Funzioni Timer Semplificate - Tre Formati per lo Schermo: 4/3 16/10 16/9 - Funzione Schermo Esteso (Estendi Desktop) Comandi da [Menù] Fig. 1 Quando si utilizzano i comandi da Menù (Fig. 1), i Pulsanti sono nascosti e i Timer vengono mostrati con le massime dimensioni per una migliore leggibilità. Selezionando le voci di menù [Timer], [TimerProg] e [Cantici] viene chiesto di visualizzare i pulsanti della voce rispettiva, per l accesso più rapido alle funzioni. Dopo aver fatto clic su una funzione i pulsanti saranno automaticamente nascosti.

12 Comandi da [Pulsanti] Fig. 2 Fig. 2i I Pulsanti mostrano una Didascalia o una Icona (Fig. 2 e Fig. 2i), indicanti la loro funzione. E' possibile passare da una modalità all'altra spuntando o meno la casella [Icona Pulsanti] nella cornice [Pulsanti/Menù] in [Impostazioni]. Quando si utilizzano i comandi da Pulsanti (Fig. 2), la barra dei Menù è nascosta, (a meno che la casella [Mostra Sempre Menù] in Impostazioni sia selezionata), e tutti i pulsanti sono presenti sullo schermo per un accesso immediato alle funzioni. La maggior parte dei Pulsanti sono raggruppati in Cornici che riportano il titolo della funzione principale. Nelle Impostazioni è possibile cambiare il Colore di questi Pulsanti. E possibile passare dalla modalità Pulsanti alla modalità Menù con un clic sulla voce o sul pulsante [Puls/Menù] o con il tasto funzione F4. Se nelle Impostazioni è selezionata la voce [Funzioni Visualizzate] / [Timer Semplificato], saranno comunque attivi, in forma ridotta, sia alcuni menù che alcuni pulsanti.

13 Tasti Funzione Consentono di eseguire rapidamente i seguenti comandi: F4: mostra/nasconde i Pulsanti. F5: passa in successione dal modo Digitale all'analogico e all'analogico-digitale. F6: passa dall'orologio Piccolo al Grande e viceversa. F7: mostra/nasconde i pulsanti Timer quando è presente solo il Menù. F8: mostra/nasconde i pulsanti TimerPrg quando è presente solo il Menù. F9: mostra/nasconde i pulsanti Cantici quando è presente solo il Menù. Modo [Digitale] Vengono visualizzate le cifre dei minuti e dei secondi. Fig. 3 Fig. 3 Nel modo di visualizzazione Digitale le cifre dei contatori appaiono in colori diversi a seconda che il conteggio stia procedendo nel tempo normale, nel tempo che sta per scadere o nel tempo scaduto. I colori predefiniti nel modo Digitale sono: Verde = Arancio = Rosso = Blu = tempo normale il tempo sta per scadere tempo scaduto sfondo L informazione, attraverso un colore diverso del tempo che sta per scadere, può essere particolarmente utile quando i Timer contano in modo Crescente, perché in tal caso si perde l avvicinamento allo zero come punto di riferimento.

14 Modo [Analogico] Viene visualizzato il quadrante di un Orologio Analogico con le tacche dei minuti sul bordo esterno (Fig. 4). Fig. 4 Il tempo da conteggiare è rappresentato come in un grafico a torta da un settore circolare (Fig. 5) L ampiezza dell arco del settore circolare corrisponde esattamente al tempo da conteggiare (es.: 5 minuti saranno rappresentati da un settore circolare di 30 gradi, 15 minuti da un settore di 90 gradi, e così via.) L inizio del settore circolare coinciderà sul quadrante dell orologio con la posizione della lancetta dei minuti dell ora corrente, al momento dello start. Per fare un esempio se il tempo da contare è di 10 minuti e lo start viene dato alle 20:15, l arco di cerchio inizierà a 90 gradi e terminerà a150 gradi, corrispondente alle (zero gradi coincide con le 12:00 o le 24:00). Il grafico viene aggiornato ogni 10 sec, corrispondenti allo spostamento del settore di 1 grado sul quadrante. Il settore circolare corrispondente al tempo da conteggiare, al momento dello Start, è completamente colorato nel colore scelto. Man mano che il tempo passa l ampiezza del settore si riduce lasciando il posto al colore grigio scuro, così che saranno sempre visibili sulla scala dei minuti: - il tempo di inizio della parte (punto di inizio del settore circolare) - il tempo trascorso (in grigio scuro) - il tempo rimanente (nel colore scelto) - il tempo totale (come somma dei due precedenti) - il tempo di fine della parte (punto finale del settore circolare)

15 Fig. 5 I colori predefiniti nel modo Analogico sono: Verde = Grigio = Arancio = Rosso = Blu = tempo rimanente tempo trascorso tempo che sta per scadere tempo scaduto sfondo Un contatore digitale di piccole dimensioni è visibile in alto a destra dello schermo. Modo [Analogico / Digitale] Viene visualizzato il quadrante dell Orologio Analogico con al centro il Contatore Digitale (Fig. 6). I due contatori lavoreranno insieme consentendo contemporaneamente la visione grafica e numerica del tempo che passa..

16 Fig. 6 E possibile passare da un modo di visualizzazione all altro facendo clic sul pulsante [Anal/Dig] o alla voce di Menù [Analogico/Digitale] o con il tasto funzione F5. All avvio dell'applicazione il modo di visualizzazione presentato sarà quello definito alla voce Visualiz. Timer Predef. nei parametri di Impostazioni. I colori (a eccezione del Grigio) possono essere modificati in Impostazioni Colori Timer. Funzioni [Timer Semplificato] Selezionando questa opzione vengono abilitati solo: - Timer in modalità digitale, con un numero ridotto di funzioni - Un pulsante per mostrare/nascondere una casella nella quale l operatore può digitare un testo - l Orologio - I menù [File], [Impostazioni] e [Guida]. Tutti gli altri comandi sono nascosti e alcuni parametri definiti nelle impostazioni vengono ignorati. Funzione Schermo Esteso Questa funzione permette di mostrare all'oratore una schermata ripulita che contiene solo i contatori e i titoli, mentre al reparto acustica continua a essere visibile la schermata completa con tutti i comandi. (Fig. 35) Nella modalità Schermo Esteso è possibile gestire il monitor dell'acustica e quello dell'oratore con formati e risoluzioni diverse. Fig. 35 Sul monitor dell'oratore è anche possibile mostrare un Messaggio e l'orologio a tutto schermo.

17 Configurazione Schermo Esteso Per attivare questa modalità la scheda video del PC deve disporre di due uscite o il portatile di un'uscita video secondaria. Dopo aver collegato il secondo monitor, nel Pannello di controllo/schermo/impostazioni di Windows, occorre selezionare il Monitor 2, impostare la risoluzione e mettere il segno di spunta sulla casella Estendi desktop su questo monitor. (Fig. 36) Fig. 36 Nel Pannello Impostazioni di TimerPlus, nella cornice Schermo Esteso, occorre selezionare la casella/mostra Immagine. Occorre poi definire la larghezza, il formato schermo, e le coordinate X e Y di spostamento della finestra sul secondo monitor. (larghezza schermo e coordinate devono essere definite sperimentalmente). Se il Monitor 2 di Fig. 36 è a destra rispetto al Monitor 1, aumentare il valore della coordinata X, se è a sinistra, ridurlo andando su valori negativi, fino a quando l'immagine risulterà centrata. (576 unità corrispondono ad uno spostamento della finestra di 1 cm). Normalmente il valore della coordinata Y resta uguale a zero, a meno che i monitor anziché essere affiancati (come in Fig. 36) risultino sovrapposti. Contatore Totale Questo contatore, in ore, minuti e secondi, si avvia automaticamente all'inizio del primo cantico e si arresta alla fine del terzo cantico. Dopo questo arresto, se viene rieseguito il primo cantico, il contatore si azzera e ricomincia il conteggio. Il valore è visibile in alto a destra o in basso, a seconda del tipo di visualizzazione scelto.

18 Il contatore può essere visualizzato o nascosto selezionando o deselezionando la rispettiva casella nelle [Impostazioni], ma non può essere interrotto.

19 Funzioni [Timer] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 7. Fig. 7 Timer esegue il conteggio Decrescente o Crescente di un tempo partendo rispettivamente dal tempo totale o da zero e conta il fuori tempo in modo crescente fino a un massimo di 30 minuti. Quando il tempo è scaduto un messaggio lampeggiante appare in alto. Anche le cifre dei contatori diventano lampeggianti. Il messaggio riporta il testo: [TEMPO SCADUTO] nelle varie lingue, o il testo contenuto alla voce [Titolo per Tempo Scaduto] nei parametri di Impostazione Se il conteggio è Decrescente a destra del titolo della cornice appare il simbolo (<). Se il conteggio è Crescente a destra del titolo della cornice appare il simbolo (>). La modalità di conteggio (Crescente o Decrescente) può essere modificata selezionando o deselezionando la casella [Conta Tempo Crescente] nelle Opzioni dei parametri di Impostazione o per la sessione in corso cliccando sul pulsante [<] o [>] Con i comandi da pulsanti, quando Timer viene avviato, il titolo della cornice cambia colore e il carattere diventa grassetto per indicare che la funzione è attiva e visualizzata. Con i comandi da menù, quando Timer viene avviato, un pulsante blu con la scritta Timer appare in basso a sinistra per indicare che la funzione è attiva e visualizzata. Questo pulsante può essere utilizzato per richiamare tutti i comandi della funzione Timer in alternativa alla rispettiva voce di Menù. Timer resta attivo anche quando vengono lanciate altre funzioni. Quando Timer e TimerProg lavorano insieme è possibile passare dalla visualizzazione dell uno all altro con un clic sul titolo della cornice che contiene i rispettivi comandi.

20 Pulsanti [4, 5, 10, 15, 20, 25, 30, 60] Avviano il conteggio dei tempi preimpostati riportati sui pulsanti. Caselle [Min, Sec] Si possono inserire i Minuti e i Secondi per il conteggio di un tempo non preimpostato. Per i Minuti sono validi valori da 0 a 90. Per i Secondi sono validi valori da 0 a 59. Caselle [Ora Fine] Permette di impostare l'ora Finale alla quale deve scadere il tempo da conteggiare. L'applicazione calcola il tempo tra l ora corrente al momento del clic sul pulsante [Start] e l ora finale scritta nella casella, imposta automaticamente il Timer per quel tempo e avvia il conteggio. L ora deve essere scritta usando esattamente il formato dell ora visualizzata nella Funzione [Orologio] in basso a destra. (es: oppure 15:30:00 ecc. a seconda delle impostazioni definite in Start/Impostazioni/Pannello di Controllo/Opzioni Internazionali.) Pulsante [Icona Altoparlante] Permette di abilitare o disabilitare un suono quando il tempo è scaduto. Se sono in esecuzione i Cantici o le Melodie il suono non viene riprodotto. Pulsante [<] o [>] Cambia il modo di contare il tempo da Decrescente a Crescente o viceversa: freccia a sinistra (<) conteggio Decrescente, freccia a destra (>) conteggio Crescente. La modifica ha effetto per la sessione in corso, sia per la funzione Timer che per la funzione TimerProg, ma non modifica il valore predefinito nella casella [Conta Tempo Crescente] nei parametri di Impostazione. Pulsante [Start] Avvia Timer con il tempo definito nelle caselle Min e Sec. o calcolato tra l ora attuale e l ora definita della casella Ora Fine. Pulsante/Menù [Stop] Arresta l'esecuzione di Timer mantenendo la visualizzazione dei valori raggiunti. Pulsante/Menù [Reset] Arresta l'esecuzione di Timer nel caso non sia stato premuto il pulsante [Stop] e cancella i valori visualizzati.

21 Funzioni [TimerProg] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 8. Fig. 8 TimerProg esegue il conteggio Decrescente o Crescente di una serie di tempi partendo, per ogni parte, dal tempo totale o da zero. Con i comandi da pulsanti, quando TimerProg viene avviato, il titolo della cornice e il pulsante cambiano colore e il carattere diventa grassetto per indicare che la funzione è attiva e visualizzata. Con i comandi da menù, quando TimerProg viene avviato, un pulsante blu con la scritta TimerProg appare in basso a sinistra per indicare che la funzione è attiva e visualizzata. Questo pulsante può essere utilizzato, in alternativa alla voce di menù, per richiamare tutti i comandi della funzione TimerProg. TimerProg resta attivo anche quando vengono lanciate altre funzioni. Quando TimerProg e Timer lavorano insieme è possibile passare dalla visualizzazione dell uno all altro con un clic sul titolo della cornice che contiene i rispettivi comandi. Modalità Automatica / Manuale Esistono due modalità di utilizzo di TimerProg che permettono di definire il modo di passare dalla parte in corso alla successiva: Automatica [A] e Manuale [M]. La modalità predefinita può essere stabilita spuntando o meno la casella a sinistra di [Ricalcol. Tmp > di], in [Impostazioni] nella cornice [TimerProg Man]. Pulsante [A], [M], [>>] All'avvio dell'applicazione il Pulsante mostra la lettera [M] o [A] a seconda se la casella a sinistra di [Ricalcol. Tmp > di], in [Impostazioni], nella cornice [TimerProg Man], è selezionata o meno. Con un clic sul pulsante [A] o [M] si passa da una modalità all altra, quando TimerProg non è in esecuzione.

22 Se il pulsante mostra la lettera [M], allo Start di TimerProg, la lettera viene sostituita dal simbolo [>>]. 1) - Modalità Automatica. TimerProg passa dalla parte in corso alla successiva completamente in automatico. La modalità è riconoscibile dal titolo della Cornice: [T.Prog A] dove A sta per Automatico. Quando il tempo di una parte termina, automaticamente viene avviato il conteggio della parte successiva, e così via. Quando il tempo dell ultima parte termina, TimerProg continua contando il fuori tempo in modo crescente fino a un massimo di 30 minuti. Quando il tempo è scaduto un messaggio lampeggiante appare in alto. Anche le cifre dei contatori diventano lampeggianti. Il messaggio riporta il testo: [TEMPO SCADUTO] nelle varie lingue, o il testo contenuto alla voce [Titolo per Tempo Scaduto] nei parametri di Impostazione. 2) - Modalità Manuale. TimerProg passa dalla parte in corso alla successiva con l'intervento dell'operatore. La modalità è riconoscibile dal titolo della Cornice: [T.Prog M] dove M sta per Manuale. Quando il tempo di una parte termina, il contatore inizia il conteggio del fuori tempo, e non passa alla parte successiva, fintanto che l operatore non fa clic sul pulsante [>>]. Il clic sul pulsante [>>] determina il passaggio alla parte successiva con il ricalcolo dei tempi di tutte le parti rimanenti di durata maggiore al valore in minuti indicato nella casella a destra di [Ricalcol. Tmp > di]. (Es. se nella casella il valore è 5, saranno ricalcolate tutte le parti maggiori di 5 minuti) Se l oratore precedente è andato fuori tempo l operazione di ricalcolo accorcia proporzionalmente le parti successive, in modo che l intero programma finisca in orario. Se l oratore precedente finisce prima del tempo TimerPlus fornisce due possibilità dipendenti dalla scelta fatta in [Impostazioni] / [TimerProg Man] / casella [Non Aumentare Tmp Assegnati]. Se la casella non è spuntata l operazione di ricalcolo allunga proporzionalmente le parti successive in modo da sfruttare tutto il tempo previsto per l'adunanza. Se la casella è spuntata le parti successive non verranno ricalcolate e manterranno il loro tempo assegnato. In questo caso l'adunanza potrà finire in anticipo: Conteggio Crescente / Decrescente Se il conteggio è Decrescente a destra del titolo della cornice appare il simbolo (<). Se il conteggio è Crescente a destra del titolo della cornice appare il simbolo (>). La modalità di conteggio (Crescente o Decrescente) può essere modificata selezionando o deselezionando la casella [Conta Tempo Crescente] nelle Opzioni dei parametri di Impostazione o per la sessione in corso cliccando sul pulsante [<] o [>] nella cornice Timer.

23 Titolo della parte Durante il conteggio viene anche mostrato, in alto, il titolo della parte (Fig. 9) Fig. 9 Avvio di TimerProg Pulsante [Selez.] Permette di selezionare un Programma da un elenco (Fig. 10). Il titolo del programma selezionato viene riportato nella casella superiore ed è pronto per essere avviato. Per ogni lingua (Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo) esiste una sottocartella che contiene i relativi programmi. In questo modo ogni gruppo linguistico può modificare e creare programmi con i titoli delle parti nella propria lingua. In base alla lingua scelta viene automaticamente mostrato l elenco dei programmi relativo. Fig. 10 Pulsante [Start] Avvia l'esecuzione del Programma precedentemente selezionato.

24 Avvio ad un Orario stabilito TimerProg può essere avviato immediatamente o ad un orario prestabilito. Casella [Ora Inizio] Permette di impostare un'ora per lo Start automatico di TimerProg. L ora deve essere scritta usando esattamente il formato dell ora visualizzata nella funzione Orologio in basso a destra. (es: oppure 15:30:00 ecc. a seconda delle impostazioni definite in Start/Impostazioni/Pannello di Controllo/Opzioni Internazionali.) Dopo aver selezionato il Programma e digitato l'ora fare clic sul Pulsante [Start], il pulsante premuto cambierà colore, la casella Ora Inizio diventerà lampeggiante e TimerProg partirà all'ora stabilita. Se la casella Ora Inizio viene lasciata vuota TimerProg partirà immediatamente dopo il clic. Modifica / Creazione Programmi Pulsante [Modif.] Permette di aprire l'editor di testi per modificare il Programma precedentemente selezionato. (L'idirizzo dell'editor deve essere specificato in Impostazioni nella relativa casella, es. C:\Windows\System32\Notepad.exe). Per creare un nuovo programma, selezionarne uno esistente, modificarlo e salvarlo con un nuovo nome. I Programmi devono essere salvati nelle rispettive sottocartelle di TimerPlus altrimenti non saranno visibili nella lista per la selezione....\progrit (sottocartella per la lingua Italiana)...\ProgrEn (sottocartella per la lingua Inglese)...\ProgrFr (sottocartella per la lingua Francese)...\ProgrDe (sottocartella per la lingua Tedesca)...\ProgrEs (sottocartella per la lingua Spagnola) Sintassi di Programmazione Ogni riga di programma rappresenta una parte da conteggiare in una sequenza di parti. La sintassi riconosciuta per ogni riga è la seguente: Minuti,Secondi,Titolo Minuti, Secondi, Titolo Esempio (Fig. 11): (valore da 1 a 90) (virgola) (valore da 0 a 59) (virgola) (max 15 caratteri)

25 Fig. 11 Non lasciare righe vuote a inizio, nel corpo e alla fine del programma. Il titolo viene sempre visualizzato in maiuscolo. Pulsante/Menù [Stop] Arresta l'esecuzione di TimerProg e cancella i valori visualizzati. Se è stato attivato lo Start automatico per l ora impostata, lo annulla. Per evitare l interruzione accidentale di un programma in esecuzione, dopo il clic sul pulsante [Stop] viene richiesta un ulteriore conferma.

26 Funzioni [Timer Semplificato] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 29 e 30. Fig. 29 Fig. 30 Questa modalità di utilizzo è stata preparata per le Assemblee. Sono disponibili le seguenti funzioni: - Timer con i comandi essenziali come mostra la figura 30. Per i dettagli sul suo funzionamento vedere la voce [Funzioni Timer] precedentemente descritta in questa guida. - Casella di Testo che può essere mostrata o nascosta - Orologio digitale piccolo o a tutto schermo. - Funzioni di Rete per l'invio di Segnali simultanei. Funzioni di Rete Le funzioni si attivano con i comandi di Menù di Fig.31 Fig. 31 Questa funzione è stata sviluppata per le Assemblee Multilingue dove è necessario inviare Segnali simultanei tra Regia(Acustica), Oratori e addetti ai Timer in modo da sincronizzare certi eventi.

27 Caso.1: La Regia deve essere informata che tutti gli Oratori hanno terminato la loro parte, e contemporaneamente tutti i Presidenti devono avere l'ok per annunciare il cantico così che possa essere avviata la musica. Caso.2: La Regia deve informare simultaneamente tutti i Presidenti che un collegamento Audio/Video esterno è pronto e può essere annunciato. Per poter utilizzare questa funzione il PC della Regia (Server) e tutti i PC che segnalano il tempo ai vari oratori (Client), devono essere collegati in rete. Inoltre a tutti i PC Client deve essere collegato un monitor remoto visibile all'oratore in modo che Client e oratore vedano le stesse informazioni. Durante lo svolgimento delle parti ogni oratore vedrà sul proprio monitor il countdown del tempo a lui assegnato, mentre, quando necessario, tutti i monitor mostreranno simultaneamente lo stesso Segnale. Descrizione dei Comandi Menù [Invia Stato di PRONTO al Server] Il Client invia al Server lo stato di PRONTO. L'operatore del PC Client informa il PC Server che il suo oratore è pronto per la parte successiva. Menù [Invia Segnale ai CLIENT] Il Server invia simultaneamente ai Client un Segnale. Il PC Server invia manualmente un Segnale a tutti i PC Client in modo che possa avere inizio simultaneamente la parte successiva. Questo Segnale viene inviato in automatico o dopo conferma non appena il Server riconosce che tutti i Client hanno inviati lo Stato di PRONTO. Menù [Invia Messaggio al VIDEO] Il Client invia un messaggio a se stesso Quando il PC non è connesso in Rete l'operatore può inviare un messaggio direttamente all'oratore. Menù [Modifica Messaggio] Permette di scrivere o modificare un testo su due righe con otto caratteri max per riga che comparirà all'interno della finestra del Segnale inviato ai video.(fig.33) Menù [Cancella/Annulla] Cancella il messaggio visualizzato o Annulla lo stato di PRONTO inviato precedentemente (se è un Client). Menù [Configura Connessioni] Permette di accedere al pannello di configurazione della Rete (Fig.32).

28 Fig. 32 Opzione [Server] Configura il PC come Server. E' il PC della Regia o Acustica. Per ogni Connessione definita (vedi pulsante [Indirizzi delle Connessioni] ) viene mostrata una spia in basso a sinistra con i seguenti colori (Fig. 40): Rosso: Client non connesso Blu: Client in attesa Verde: Client pronto Fig. 40 Opzione [Client] Configura il PC come Client. Sono tutti gli altri PC con collegato un monitor remoto per l'oratore.

29 Opzione [Non Connesso] Configura il PC come Non Connesso. Casella [Invio Automatico Segnale se Client Pronti] Se la casella è selezionata, non appena tutti i Client hanno inviato lo Stato di Pronto, il Server manda in Automatico il Segnale a tutti i Client. Se la casella non è selezionata, un messaggio informa quando tutti i Client hanno inviato lo Stato di Pronto, ed è possibile inviare manualmente il Segnale a tutti i Client. Pulsante [Indirizzi delle Connessioni] Questo pulsante è abilitato solo per il Server e permette di Inserire e Modificare gli Indirizzi di Connessione dei Client. (vedi Procedura di Configurazione più avanti) Pulsante [Prova delle Connessioni] Dopo che la Rete è stata configurata permette di verificare se le Connessioni sono funzionanti. (vedere Procedura di Configurazione più avanti) Il numero massimo di Connessioni consentite è 10. Pulsante [Salva] Salva ed esce dal pannello di Configurazione Rete. Pulsante [Annulla] Esce dal pannello Configurazione Rete senza Salvare. Visualizzazione del Segnale Quando un Segnale è visualizzato appare una finestra a Tutto Schermo lampeggiante su due tonalità di verde per richiamare l'attenzione. Può anche essere mostrato un Testo su due righe con otto caratteri max per riga all'interno della finestra lampeggiante.(fig. 41)

30 Fig. 41 Per modificare il testo selezionare [Funzioni di Rete/Modifica Messaggio]. Appariranno in alto a sinistra due caselle di testo nelle quali scrivere il messaggio desiderato. Confermare con Ok per salvare e chiudere le caselle. (Fig.33) Questa funzione è disponibile per ogni PC configurato come Client (o Non Connesso), in modo che ognuno possa scrivere il testo nella propria lingua. Se le caselle di testo restano vuote, sarà visualizzata la finestra lampeggiante senza alcun testo. Se un PC è configurato come [Non Connesso] può mandare a video il Segnale manualmente con il comando [Funzioni di Rete/Invia Messaggio al VIDEO] Fig. 33 Procedura di Configurazione 1 - Ogni postazione che controlla un palco deve essere dotata di un PC al quale deve essere collegato un monitor remoto visibile all'oratore su quel palco. Il collegamento viene normalmente fatto con cavo VGA o RCA più convertitore VGA. Anche la Regia deve essere dotata di un PC (senza monitor remoto). 2 - Su Tutti i PC deve essere installato TimerPlus. Tutti i PC devono essere collegati in RETE. 3 - Deve essere Configurata la Rete su ogni PC e deve essere condivisa la Cartella dove è stato installato TimerPlus con permessi in lettura e scrittura, (es. C:\TimerPlus), in modo che i PC possano comunicare tra loro. 4 - Avviare TimerPlus, accedere alle [Impostazioni/Funzioni Visualizzate], selezionare la voce [Timer Semplificato] e fare clic su [Salva Modif.] 5 - Selezionare la voce di menù [Funzioni di Rete/Configura Connessioni] Se il PC è quello della Regia(Acustica), selezionare [Server] Se il PC è dedicato al controllo di un Palco, selezionare [Client]

31 Se il PC non è collegato in rete, selezionare [Non Connesso] Fare clic su [Salva] per salvare e abilitare/disabilitare le Funzioni relative alla scelta fatta. (al primo accesso, anche se non viene modificata la configurazione Salvare comunque). 6 - Sul PC definito come [Server] selezionare nuovamente la voce di menù [Funzioni di Rete/Configura Connessioni] Fare clic sul Pulsante [Indirizzi delle Connessioni], si aprirà un editor di testi (Blocco Note). Digitare per ogni riga l'indirizzo della Cartella Condivisa di ogni PC definito come Client (vedi punto 3). (Es. \\PCn2-2efb40\TimerPlus). Quando tutti gli indirizzi sono stati inseriti Salvare e chiudere il file (mantenendo stesso nome e percorso). 7 - Fare clic sul Pulsante [Prova delle Connessioni]. Appare una finestra che riporta Idirizzo e Stato di ogni connessione con i seguenti messaggi possibili: \\PCn2-2efb40\TimerPlus\Rete CONNESSO-CONFIG OK (il PC è connesso e la configurazione è corretta) \\PCn2-2efb40\TimerPlus\Rete CONNESSO-CONFIG ERR (il PC è connesso ma non è stato configurato come Client) \\PCn2-2efb40\TimerPlus\Rete NON CONNESSO (il PC non è connesso) Se manca lo stato della connessione di un PC significa che il suo indirizzo non è stato inserito nel relativo file (vedi punto 6). Quando lo Stato di tutte le Connessioni è: CONNESSO - CONFIG OK è possibile provare la diffusione dei Segnali. Prova Invio/Ricezione Segnali Es.1: Un Palco è pronto per annunciare il Cantico. L'operatore del Client fa clic sul comando di menù [Funzioni di Rete/Invia Stato di PRONTO al Server] Sul proprio monitor si accende un quadratino verde in alto a sinistra per indicare che lo Stato di PRONTO è stato inviato. Il Server controlla costantemente (ogni sec) lo stato dei vari Client. Quando tutti Client hanno inviato lo stato di PRONTO il Server invia a tutti (Client e Server) un Segnale a tutto schermo in modo che possa essere annunciato simultaneamente il Cantico. Es.2: La Regia comunica che il Collegamento Audio/Video esterno è pronto. L'operatore del Server fa clic sul comando di menù [Funzioni di Rete/Invia Segnale ai CLIENT] Tutti (Client e Server) ricevono un Segnale a tutto schermo in modo che possano annunciare simultaneamente il Collegamento.

32 Funzioni [Cantici] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 12. Fig. 12 Pulsanti [1, 2, 3 ] Permettono di visualizzare a caratteri grandi il numero del cantico presente nella rispettiva casella, per un tempo definito nei parametri di Impostazione alla voce Visualizz. N. Cantico (Fig. 13) Fig. 13 Caselle [1, 2, 3 ] Si possono inserire i numeri di tre cantici da eseguire. La lunghezza massima dei campi è di 3 caratteri.

33 I file dei cantici devono risiedere in una cartella il cui indirizzo è specificato nei parametri di Impostazione alla voce Indirizzo Cartella dei Cantici I nomi dei file non devono contenere spazi vuoti e devono essere scritti nel modo seguente: 001.mp3, c001.mp3, cantico001.mp3, ecc. Il numero del cantico deve essere scritto immediatamente prima dell estensione del file e deve occupare tre posizioni (es. 8 si scrive 008, 10 si scrive 010 e ovviamente 150 resta 150) Possono essere riprodotti file musicali con estensione.mp3, ma non CD con tracce (.cda) Pulsanti [>] Consentono di eseguire i Cantici definiti nelle rispettive caselle. Il pulsante premuto cambia colore e disattiva il pulsante per l'esecuzione delle melodie. Un grafico a colonna di colore blu, a destra della cornice dei pulsanti, visualizza il tempo che resta prima della fine del cantico. Pulsante/Menù [Stop] Interrompe l'esecuzione del cantico. Dopo il clic su Stop, viene mostrato un avviso di conferma per evitare un'interruzione accidentale del Cantico. Se il pulsante [Stop] non viene premuto la musica terminerà automaticamente alla fine del cantico.

34 Funzioni [Melodie] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 14. Fig. 14 Pulsante/Menù [Esec. Casual] Esegue in modo casuale le Melodie contenute nella rispettiva cartella. Il pulsante premuto cambia colore e disattiva i pulsanti per l'esecuzione dei cantici. Pulsante/Menù [Selez] Permette di scegliere una delle Melodie contenute nella rispettiva cartella. (Fig. 15) Il pulsante premuto cambia colore e disattiva il pulsante per l'esecuzione dei cantici. Fig. 15 Un grafico a colonna di colore arancio, a destra della cornice dei cantici, visualizza il tempo che resta prima della fine della melodia. Pulsante/Menù [Stop] Interrompe l'esecuzione delle melodie. I file delle melodie devono risiedere in una cartella il cui indirizzo è specificato nei parametri di Impostazione alla voce Indirizzo Cartella delle Melodie

35 Possono essere riprodotti file musicali con estensione.mp3, ma non CD con tracce (.cda) I nomi dei file non devono contenere spazi vuoti.

36 Funzione [Suoni] La funzione si attiva con il comando di Menù e con il pulsante di Fig. 16. (quando sono in esecuzione il Cantico, le Melodie o il Messaggio la funzione non può essere attivata). Fig. 16 Pulsante/Menù [Suoni] Dopo il clic sul comando vengono mostrati i quattro pulsanti di Fig. 17 per gestire i Suoni. Fig. 17 I pulsanti eseguono le seguenti azioni: - 1 pulsante: squillo di telefono cellulare - 2 pulsante: squillo di telefono classico - 3 pulsante: suono di campanello (ding-dong) - 4 pulsante: nasconde tutti i pulsanti dei suoni I pulsanti dei telefoni (1 e 2 ) producono uno squillo; cliccare più volte sul pulsante per ottenere il numero di squilli desiderato.

37 Funzione [Registrazione] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i pulsanti di Fig Fig. 18 Questa funzione permette di effettuare la Registrazione Audio delle Adunanze. La registrazione viene memorizzata in un file sul disco fisso del PC, nel formato.wav o.mp3. Configurazione del PC 1) - In fase di installazione viene creata per ogni utente la sottocartella [\Registr] che dovrà contenere i file di registrazione (es. C:\TimerPlus\001\Registr). Se questa cartella non esiste, il file di registrazione non potrà essere scritto. 2) - Collegare un uscita audio a bassa tensione (es. uscita cuffie) dell impianto acustico con la linea in ingresso della scheda audio del PC come mostra la Fig. 42. L'ingresso microfono non è adatto. Fig. 42 3) - Definire correttamente il dispositivo di ingresso nella scheda di registrazione suoni del pannello di controllo di Windows. Ad esempio per Win XP Home Edition occorre selezionare: Start / Impostazioni / Pannello di controllo / Suono e periferiche audio / Audio / Registrazione suoni / Volume, spuntare e impostare il volume per Linea in ingresso, in base al collegamento fatto al punto 2).

38 Per i NoteBook sprovvisti della Line-In sulla scheda audio, si può usare un'interfaccia Audio USB che consente di ricreare la linea in ingresso per la registrazione come mostra la Fig. 43. Fig. 43 Occorre poi impostare come predefinita, per le registrazioni, l'interfaccia USB. Ad esempio la Fig. 44 mostra come impostare le schede Audio/Registrazione e Proprietà Livelli per Windows 7.

39 Fig. 44 L'interfaccia USB viene riconosciuta in automatico anche da Linux Ubuntu. Dopo averla collegata, e atteso il riconoscimento, è quindi sufficiente fare clic sull'icona altoparlante nella barra in alto a destra e aprire la finestra Preferenze audio. Nella scheda Ingresso selezionare il dispositivo USB, impostare il Volume e il tipo di Connettore (Line-in) in modo analogo a quello che si fa in Windows. Avvio Manuale/Automatico In base ai parametri definiti nelle [Impostazioni] l'avvio della registrazione potrà avvenire in modo Manuale o Automatico. Secondo la modalità di avvio scelta, a destra del titolo della cornice che racchiude i pulsanti di Registrazione, appare la lettera [M] per Manuale, [A] per Automatico, [Ac] per Automatico con conferma. Quando la Registrazione è in corso il Pulsante [Registra] e il titolo della Cornice cambiano colore. Se i pulsanti non sono visualizzati, un'etichetta rossa è visibile in basso a sinistra. Avvio Manuale: Un clic sul pulsante/menù [Registra] determina l'avvio della Registrazione. Avvio Automatico: La Registrazione parte all'inizio dell'esecuzione del primo cantico e termina alla fine dell'esecuzione del terzo cantico. Se si tenesse un'adunanza con soli due cantici, a inizio e fine programma, i cantici dovranno essere scritti rispettivamente nella prima e nella terza casella. Il cantico eseguito dalla seconda casella non non ha alcuna influenza sulla registrazione. Prestare quindi attenzione nell'esecuzione dei cantici. Se è necessario eseguire dei cantici di prova, prima o dopo l'adunanza, eseguirli esclusivamente dalla seconda casella.

40 Avvio Automatico con Conferma: All esecuzione del primo cantico, e se la Registrazione non è già in corso, un messaggio chiede se avviare la Registrazione o no. Se la Registrazione viene avviata, anche rieseguendo il primo cantico, non sarà più mostrato alcun messaggio e la Registrazione continuerà fino alla conclusione del terzo cantico. Se la Registrazione non viene avviata e si riesegue il primo cantico sarà nuovamente mostrato il messaggio. Avvio Automatico ad Ogni Parte: Questa modalità permette di salvare Ogni Parte in un file separato, e può essere utile per le Assemblee. L'avvio Registrazione avviene ogni volta che si fa clic su: 1) Start Cantico 2) Start Timer 3) Start TimerProg (con abilitata la funzione di Ricalcolo Tempi) 4) Passaggio a Parte Successiva TimerProg In questi casi se la registrazione non è in corso viene avviata. Se è in corso viene fermata, salvata in un file, e riavviata nuovamente. Alla fine dell'ultima parte la registrazione dovrà essere interrotta Manualmente. File di Registrazione I Nomi dei file vengono generati in automatico e contengono la Data di Registrazione in modo da facilitarne la ricerca. Il formato della Data e quindi dei Nomi dei file è quello definito in Start / Impostazioni / Pannello di controllo / Opzioni Internazionali. Si consiglia di impostare i formati Data e Ora nel modo seguente: [gg/mm/aaaa] e [hh.mm.ss] per la massima leggibilità. Il nome file potrà essere ad es.: 27'04'2010_ mp3 Le registrazioni vengono memorizzate in file con estensione wav o mp3, nella sottocartella Registr dell'utente attivo, con diversi livelli di qualità audio, in base a quanto definito nelle Impostazioni. TimerPlus registra di default nel formato wav. Quando si sceglie il formato mp3, una procedura si occupa della conversione e il file temporaneo wav viene cancellato. Le dimensioni dei file e i tempi di conversione in formato mp3 dipendono dalla qualità audio selezionata. Qualità Audio Nel pannello delle Impostazioni, alla voce [Qualità Registraz.] è possibile scegliere da una lista la qualità audio. I parametri disponibili sono: - samples-rate ( Hz) - bits-rate (8-16 bit) - canali (mono stereo) Ad esempio la voce della lista [11025Hz 8bit m] significa una registrazione a 11025Hz, 8bit, mono.

41 La voce [22050Hz 16bit s] significa una registrazione a 22050Hz, 16bit, stereo. Si è osservato che alcune macchine, con Win 7, e per certe combinazioni di parametri, producono un file di registrazione vuoto. Durante la messa a punto è quindi importante testare i parametri scelti per accertarsi che la registrazione avvenga correttamente. E' evidente che aumentando il samples-rate, il bits-rate e usando i canali stereo si generano file sempre più grandi e aumentano i tempi di conversione. La tabella di Fig. 37 mostra questi valori per due ore di registrazione: Fig. 37 Il file di registrazione wav o mp3 sarà quindi pronto nella cartella predefinita, dopo il tempo sopra indicato che può risultare di DIVERSI MINUTI. Prima di chiudere TimerPlus e spegnere il PC accertarsi che il file sia stato memorizzato nella sua cartella, altrimenti la registrazione potrebbe andare persa. La scelta dei corretti valori di samples-rate, bits-rate e canali da impostare risulta quindi dal giusto compromesso tra qualità del suono, dimensione dei file, tempi di scrittura file e spazio disponibile su disco. Per evitare il rischio di saturare il disco fisso e quindi di bloccare il PC, TimerPlus tiene sotto controllo lo spazio libero dell'hd. Ogni volta che si avvia TimerPlus e ogni volta che si cambia Utente, il programma verifica lo spazio libero su disco. Se lo spazio libero risulta inferiore a 4GB viene mostrato un messaggio di avvertimento. La verifica dello spazio libero viene eseguita anche ogni volta che si avvia la registrazione. Se lo spazio libero risulta inferiore a 2GB un messaggio avverte che la registrazione non sarà eseguita per rischio di BLOCCO del PC. Per evitare che il volume occupato dai file di registrazione cresca a dismisura, fissare opportunamente il valore [Cancella File più Vecchi di Giorni] nella rispettiva casella in Impostazioni.

42 Oltre alla scelta dei corretti parametri di qualità audio, per ottenere una buona registrazione, nella fase di messa a punto, è necessario verificare anche la forma d'onda del segnale registrato. Il livello della forma d'onda della traccia audio registrata deve restare tra -1 e 1. Questi sono i valori massimi supportato dai file audio. Valori oltre questi limiti causano distorsioni nel suono. L'esempio di Fig. 38 mostra una registrazione con volume troppo alto. Fig. 38 Nell'esempio di Fig. 39 il volume di registrazione è corretto. Fig. 39 Occorre quindi verificare il livello del volume nella scheda Controllo registrazione delle Proprietà - Suoni e periferiche audio e impostarlo in modo che i picchi della forma d'onda della traccia registrata non superino i valori -1 e 1. (La forma d'onda può essere analizzata facilmente con un programma libero come Audacity) Comandi Pulsante/Menù [Registra] Avvia la registrazione audio in modo Manuale. Pulsante/Menù [Pausa] Mette in pausa o sospende la registrazione. Un clic sul comando [Registra] la riavvia.

43 Pulsante/Menù [Stop] Chiude e memorizza in un file la registrazione. Accertarsi di eseguire questo comando per evitare di perdere la Registrazione. Se la Registrazione è avviata in modo Automatico, lo Stop e la memorizzazione del file di registrazione avvengono automaticamente alla fine dell'esecuzione del terzo cantico. Nella casella [Tmp Max (min)] della cornice [Registrazione] in [Impostazioni] è riportata la durata massima della registrazione in minuti. Allo scadere di questo tempo la registrazione viene interrotta automaticamente e salvata su disco. Questa funzione evita che la registrazione avviata manualmente, continui per un tempo indeterminato, se l operatore dimentica di fermarla con il pulsante [Stop]. Il valore deve quindi essere definito ragionevolmente in modo da permettere comunque di registrare l intero programma. Pulsante/Menù [Apri] Apre l applicazione Esplora Risorse direttamente nella sottocartella \Registr dell'utente per accedere ai file di Registrazione. Cancellazione File Selezionando la casella [Cancella File più Vecchi di Giorni ] è possibile eseguire in automatico le cancellazioni dei file vecchi. Ad esempio se nella casella dei Giorni scriviamo il valore 30, ad ogni avvio il programma verifica le date di registrazione dei file e cancella quelli più vecchi di 30 giorni. Il numero dei Giorni può essere stabilito in funzione dello spazio disponibile su disco, tenendo presenti i dati della tabella di Fig. 37. Se i nomi dei file vengono cambiati, e quindi non corrispondono più ad una data, non potranno mai essere cancellati in automatico.

44 Funzioni [Messaggio] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 19. Fig. 19 Pulsante/Menù [Start] Permette di scrivere un Messaggio e di visualizzarlo a caratteri grandi. Dopo il clic sul pulsante [Start] viene mostrata una maschera con le caselle nelle quali scrivere il testo del Messaggio. (Fig. 20) Fig. 20 Il Messaggio può essere formato da due, tre o quattro righe, in base al valore definito nelle Impostazioni. Con meno righe migliora la visibilità ma si riduce la lunghezza del testo come mostrato di seguito: - 2 righe: N. max caratteri per riga = 8 (4/3), 9 (16/10), 10 (16/9) - 3 righe: N. max caratteri per riga = 12 (4/3), 14 (16/10), 16 (16/9) - 4 righe: N. max caratteri per riga = 15 (4/3), 19 (16/10), 21 (16/9) Lo sfondo del Messaggio visualizzato lampeggia su due colori diversi che si alternano ogni secondo. Il Messaggio può essere inviato mentre sono in esecuzione i Timer o la Musica.

45 Pulsante/Menù [Stop] Interrompe la visualizzazione del Messaggio. Se sono in esecuzioni altre funzioni, continueranno a lavorare normalmente.

46 Funzione [Analogico/Digitale] La funzione si attiva con il comando di Menù e con il pulsante di Fig. 21. Fig. 21 Questa funzione permette di passare in successione ai tre modi di visualizzazione: - modo Digitale - modo Analogico - modo Analogico/Digitale.

47 Funzione [Pulsanti/Menù] La funzione si attiva con il comando di Menù e con il pulsante di Fig. 22. Fig. 22 Questa funzione permette di passare dalla modalità [Comandi da Pulsanti] alla modalità [Comandi da Menù] e viceversa. Se la casella [Mostra Sempre Menù] in Impostazioni è selezionata, la barra dei Menù è sempre visibile anche quando sono presenti i Pulsanti.

48 Funzione [Orologio] La funzione si attiva con il comando di Menù e con il pulsante di Fig. 23. Fig. 23 Il comando permette di passare dalla visualizzazione dell orologio Piccola (in basso a destra) a quella Grande (tutto schermo) e viceversa. Lo stesso comando si può attivare con il tasto funzione F6. L Orologio visualizza l'ora corrente. Per correggerla occorre modificare l'ora del sistema.

49 Impostazioni Per rendere operative alcune modifiche ai Parametri di Configurazione, dopo aver fatto clic su [Salva Modif.], può essere necessario Chiudere e Riavviare l applicazione. La funzione si attiva con il comando di Menù e con il pulsante di Fig. 24. Fig. 24 La voce [Visualizza/Modifica] e il pulsante [Impost] permettono di accedere alla finestra di configurazione delle Impostazioni: (Fig. 25) La voce [Utenti] permette di aprire la finestra di configurazione degli Utenti. La voce [Log-out] scarica l'utente attivo. La voce [Lingua] e il pulsante [IT] permettono di cambiare la Lingua per la sessione in corso senza entrare nel pannello delle Impostazioni. Questo può essere utile quando è necessario cambiare la Lingua e l accesso alle Impostazioni è protetto da password. La Lingua all avvio del programma resterà quella definita nelle Impostazioni.

50 Fig. 25 Schermo PC Fig. i1 Casella [Larg.(twip)] E' la larghezza di visualizzazione della finestra dell applicazione, da adattare al proprio schermo, (la dimensione è in unità twip: 576 twip = 1 cm). L altezza viene calcolata automaticamente a seconda del tipo di schermo selezionato: (4/3, 16/10, 16/9) Opzione [4/3 16/10-16/9] Imposta il Formato dello Schermo. 1 Formato 4/3 (rapporto L/H = 1.333) 2 Formato 16/10 (rapporto L/H = 1.6) 3 Formato 16/9 (rapporto L/H = 1.777)

51 Schermo Esteso Fig. i2 Casella [Mostra Immagine] Se la casella è selezionata viene mostrata una videata da spostare sullo Schermo Esteso che contiene solo le informazioni essenziali per l oratore. Casella [Larg.(twip)] Vedi Schermo PC. Casella [X] Coordinata per lo spostamento Orizzontale della videata sullo Schermo Esteso. Casella [Y] Coordinata per lo spostamento Verticale della videata sullo Schermo Esteso. Opzione [4/3 16/10-16/9] Vedi Schermo PC. Visualiz. Timer Predef. Fig. i3 Imposta il Modo di Visualizzazione Timer predefinito tra i tre disponibili: 1 - Modo Digitale 2 - Modo Analogico 3 - Modo Analogico/Digitale Funzioni Visualizzate

52 Fig. i4 Permette di abilitare le funzionalità dell'applicazione desiderate: 1 Tutte le Funzioni 2 Timer e TimerProg 3 Timer 4 Timer Semplificato Quando sono abilitate le funzioni 2 e 3 dei Timer, restano comunque attivi i seguenti comandi: [Messaggio], [Impostazioni], [Guida], [Info], [Sugg], [Ora G/P], [Pul/Men], [Anal/Dig]. La funzione 4 abilita solo: - Timer con un numero ridotto di pulsanti indispensabili al suo funzionamento - un pulsante per mostrare/nascondere una casella nella quale l operatore può digitare un testo - l Orologio Sono anche accessibili i menù [File], [Funzioni di Rete], [Impostazioni] e [Guida]. Tutti gli altri comandi sono nascosti. Pulsanti/Menù Fig. i5 Casella [Mostra Pulsanti] Se la casella è selezionata all avvio dell'applicazione vengono mostrati tutti i pulsanti di comando, se non è selezionata i pulsanti vengono nascosti e viene mostrata la barra dei menù che consente di accedere agli stessi comandi. Quando i pulsanti sono nascosti i Timer vengono mostrati con la massima dimensione, permettendo una migliore leggibilità, e dei pulsanti/etichette colorati in basso a sinistra indicano le funzioni attive. E comunque possibile in qualsiasi momento commutare tra Pulsanti e Menù. Casella [Mostra Sempre Menù] Se la casella è selezionata la barra dei Menù è sempre visualizzata, anche quando sono mostrati i pulsanti. Casella [Icona Pulsanti] Se la casella è selezionata le Icone sostituiscono le Didascalie sui pulsanti.

53 Colori Timer Fig. i6 Pulsante [Tmp Normale] Permette di modificare il colore delle cifre o del grafico dei Timer per il tempo normale. Pulsante [Tmp in Scad.] Permette di modificare il colore delle cifre o del grafico dei Timer per la % di tempo in scadenza. Pulsante [Tmp Scaduto] Permette di modificare il colore delle cifre o del grafico dei Timer per il tempo scaduto. Pulsante [Sfondo] Permette di modificare il colore dello sfondo di visualizzazione dei Timer. Per rendere operative le modifiche apportate ai colori occorre fare clic su Salva Modif. Pulsante [Colori Pulsanti e Cornici] Apre la finestra di Fig. 26 che permette di modificare i colori dei seguenti elementi:

54 Fig Pulsanti Sono i pulsanti per eseguire le rispettive funzioni. I pulsanti che si trovano all interno di una stessa cornice vengono tutti modificati con lo stesso colore. 2 Titolo Cornici con Funzioni Attive E il titolo della cornice che contiene il pulsante sul quale viene fatto clic per avviare una funzione. Il colore del titolo resterà attivo fin quando la funzione resterà attiva. 3 Pulsanti in Esecuzione E il pulsante sul quale viene fatto clic per avviare una funzione. Il colore del pulsante resterà attivo fin quando la funzione resterà attiva. Per rendere operative le modifiche apportate ai colori occorre fare clic su OK e Salva Modif. Visualizz. N. Cantico Fig. i7

55 E' il tempo in sec. di visualizzazione del Numero del Cantico quando si fa clic sul relativo pulsante (1, 2 o 3 ). Tempo in Scadenza Fig. i8 I Timer visualizzano il tempo nel colore impostato, (verde predefinito). Quando la percentuale di tempo rimasto rispetto al tempo totale diventa inferiore al valore qui riportato il colore cambia, (arancio predefinito), come preavviso del tempo che sta per scadere. (es.: se il tempo totale è 30 min e la % è 10 il colore cambierà quando mancheranno 3 min). Quando il tempo è scaduto il colore cambia ancora (rosso predefinito). Quando è in esecuzione il TimerProg questo colore cambia per il tempo scaduto di tutte le parti, o solo dell ultima parte, a seconda se la casella [Ricalcol. Tmp > di] alla voce [Tmp TimerProg M] in Impostazioni è selezionata o meno. Lingua Fig. i9 Permette di scegliere la lingua desiderata tra Italiano, Inglese, Francese e Tedesco, Spagnolo per: Voci di Menu, Titoli dei Pulsanti, Messaggi di Errore e di Avvertimento, Suggerimenti e Note di Installazione all avvio. Al momento la Guida, è disponibili solo in italiano. Guida Fig. i10 Imposta il tipo di Guida in linea che sarà visualizzata con il Tasto/Menù [Guida] o con il Tasto Funzione [F1]: 1 Windows XP, Vista, 7

56 2 Linux Ubuntu) L opzione 1 abilita la Guida HTML che è disponibile sui sistemi con installato un brouser Web tipo Explorer, e quindi è adatta per Windows XP, Vista e 7. L opzione 2 abilita la Guida visualizzata dal motore WinHelp, reso compatibile da Wine, per Linux. Messaggio Fig. i11 Permette di definire il Numero di Righe per il testo del Messaggio. I valori possibili sono 2, 3 o 4 righe. Con meno righe migliora la visibilità ma si riduce la lunghezza del testo. TimerProg Man. Fig. i12 Se la casella [Ricalcol. Tmp > di] è selezionata, TimerProg non eseguirà in automatico il conteggio delle varie parti, ma al termine di ogni parte, conterà il fuori tempo, e passerà alla parte successiva solo quando l operatore farà clic sul pulsante [>>] nella cornice [TimerProg]. Il clic sul pulsante [>>] comporterà anche il ricalcolo dei tempi delle parti successive di durata maggiore al valore in minuti contenuto nella casella a destra di [Ricalcol. Tmp > di], in modo che l intero programma finisca in orario. Se la casella [Non Aumentare Tmp Assegnati] è selezionata, TimerProg non allungherà le parti successive nel caso una parte precedente finisca prima del tempo assegnato. Titolo per Tempo Scaduto Fig. i13

57 Quando il conteggio del tempo impostato finisce e inizia il conteggio del fuori tempo, appare automaticamente in alto la scritta Tempo Scaduto, nella lingua selezionata. Se la casella a sinistra riporta il segno di spunta, il programma forza la visualizzazione del testo contenuto nella casella a destra, indipendentemente dalla lingua scelta. Questa funzione può essere utile per le congregazioni che parlano una lingua diversa da quelle disponibili nel programma. Metodo aggiornamento Timer Fig. i14 Il conteggio di un tempo in Windows può risultare non perfettamente accurato, specialmente quando il computer è chiamato a gestire le sue risorse per eseguire più operazioni contemporaneamente. L'applicazione fornisce quindi le due seguenti modalità di calcolo che consentono facilmente di raggiungere una precisione nell ordine del secondo, anche su tempi lunghi: Opzione [Differenza tra Date:] Il Timer viene aggiornato, ogni secondo, in base alla differenza tra la Data iniziale, al momento dello Start, e la Data attuale acquisite dall orologio del computer. Con questo metodo, eventuali anomalie nella scansione del tempo risultano ininfluenti. Quando si usa questa modalità il Timer parte con circa un secondo di ritardo rispetto al clic, (il primo secondo è utilizzato per acquisire le condizioni di avvio). Generalmente questa è la scelta migliore. Opzione [Clock del Sistema:] Il Timer viene aggiornato di un secondo ogni tanti millisecondi quanti ne sono indicati nella casella. Il valore teorico da impostare nella casella è 1000 msec, ma se il conteggio non risulta accurato si può modificare questo valore. (vedi Risoluzione di problemi). Opzioni

58 Fig. i15 Casella [Conta Tempo Crescente] Se la casella è selezionata, nel modo Digitale,i Timer contano il tempo in modo Crescente, altrimenti il conteggio è eseguito in modo Decrescente. Nel modo Analogico lo stato della casella non ha alcun effetto in quanto la visualizzazione grafica mostra contemporaneamente il tempo Trascorso (conteggio Crescente) e il tempo Rimanente (conteggio Decrescente). Il modo di contare il tempo può essere modificato, per la sessione in corso, cliccando sul pulsante [<] o [>] nella cornice Timer. Il valore predefinito nelle Impostazioni rimarrà invariato. Casella [Attiva Contatore Totale] Se la casella è selezionata, quando si esegue il primo cantico, viene mostrato un contatore, in alto a destra o in basso, a seconda del tipo di visualizzazione scelto, che conta il Tempo Totale dall inizio dell Adunanza, in ore, minuti e secondi. Questo contatore può essere visualizzato o nascosto ma non può essere interrotto. Il contatore si arresta alla fine del terzo cantico. Casella [Richiedi Password] Se la casella è selezionata sarà richiesta una password per caricare l'utente e per accedere alle Impostazioni. (Utente TimerPlus Acustica e Amministr. TimerPlus Congreg.) La password per Creare, Modificare e Cancellare gli Utenti (Amministr. TimerPlus Sala) è sempre attiva. Tutte le password iniziali sono 0000 (quattro zeri) e possono essere modificate dai rispettivi utenti facendo clic sul pulsante [Modifica Password].(Fig. 27)

59 Fig. 27 Non dimenticare le Password modificate perché questo renderà impossibile l accesso alle rispettive aree. Casella [Nascondi Orologio con Pulsanti] Se la casella è selezionata, quando vengono nascosti i Pulsanti viene Nascosto anche l Orologio. Casella [Orologio Grande all'avvio] Se la casella è selezionata, all avvio dell applicazione, viene mostrato l orologio a tutto schermo. Lo Start di Timer o di TimerProg riduce automaticamente l'orologio da grande a piccolo. Casella [Mostra Suggerim. all Avvio] Se la casella è selezionata, all avvio dell applicazione, viene mostrato di volta in volta, un suggerimento su come utilizzare al meglio l'applicazione. Casella [Messag. Installaz. all Avvio] Se la casella è selezionata, all avvio dell applicazione, viene mostrato un messaggio contenente informazioni importanti per la corretta installazione e configurazione dell'applicazione. Registrazione

60 Fig. i16 Fig. i21 Opzione [Avvio Manuale] La Registrazione si avvia con un clic sul pulsante o sulla voce di Menu [Registra]. Opzione [Avvio Automatico] La Registrazione si avvia automaticamente con l'esecuzione del primo cantico in programma. Opzione [Avvio Automatico con Conferma] All esecuzione del primo cantico, e se la Registrazione non è già in corso, un messaggio chiede se avviare la Registrazione o no. Opzione [Avvio Automatico ad Ogni Parte] Questa modalità permette di salvare Ogni Parte in un file separato, e può essere utile per le Assemblee. Opzione [Tipo File wav] La Registrazione è salvata in un File con estensione.wav. Due ore di registrazione occupano 77.5 MB su disco. Opzione [Tipo File mp3] La Registrazione è salvata in un File con estensione.mp3. Due ore di registrazione occupano MB su disco. Casella [Tmp Max (min)] Tempo massimo di Registrazione in minuti. Allo scadere del tempo impostato in questa casella la registrazione viene terminata automaticamente. Casella [Cancella File più Vecchi di Giorni] Se questa voce ha il segno di spunta, ad ogni avvio il programma verifica le date di registrazione dei file e cancella quelli più vecchi del numero di giorni definito nella casella. Qualità Registraz.

61 Permette di scegliere dalla lista i samples per second ( ), i bits per sample (8 o 16) e i canali (mono o stereo) per la qualità di registrazione. Indirizzo Cartella dei Cantici Fig. i17 E' l'indirizzo della cartella che contiene i file dei cantici. I nomi dei file non devono contenere spazi vuoti e devono essere scritti nel modo seguente: 001.mp3, 002.mp3, ecc. Indirizzo Cartella delle Melodie Fig. i18 E' l'indirizzo della cartella che contiene i file delle melodie. I nomi dei file non devono contenere spazi vuoti. Indirizzo Editor Programmaz. TimerProg Fig. i19 E' l'indirizzo completo del file.exe dell'applicazione usata per scrivere il programma. Deve essere un applicazione per editare file di testo in formato.txt. Normalmente è il Blocco Note (Notepad.exe) ma può anche essere un altro editor. Indirizzo Esplora Risorse Fig. i20

62 E' l'indirizzo completo del file.exe di Esplora Risorse. (es. C:\Windows\explorer.exe). Questo indirizzo permette di aprire Esplora Risorse direttamente nella sottocartella \Registr di TimerPlus per accedere ai file di Registrazione. Pulsante [Salva Modif.] Salva le modifiche apportate nel pannello Impostazioni Alcune modifiche avranno effetto solo dopo aver riavviato l applicazione Pulsante [Ripristina] Ripristina tutte le Impostazioni dell applicazione con i valori precedentemente salvati. Utilizzare questa funzione solo se precedentemente sono state definite correttamente tutte le impostazioni e sono state salvate con il comando [Crea File Ripr.]. Per rendere operative tutte le impostazioni dopo Ripristina occorre fare clic su Salva Modif. e riavviare l applicazione. Pulsante [Crea file Ripr.] Quando tutte le impostazioni sono state definite correttamente occorre salvarle facendo clic su questo pulsante. Questa operazione renderà possibile il recupero delle impostazioni corrette, attraverso il pulsante [Ripristina], qualora le stesse fossero state modificate erroneamente. Pulsante [Annulla] Chiude il pannello Impostazioni senza salvare le modifiche. Funzioni [?] Le funzioni si attivano con i comandi di Menù e con i Pulsanti di Fig. 28. Fig. 28 Pulsante/Menù [Guida] Visualizza la Guida dell'applicazione.

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli