Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE. Abstract

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE. Abstract"

Transcript

1 Specifica Tecnica CAVI IN FIBRA OTTICA CON STRUTTURA LOOSE TUBE E RIVESTIMENTO DIELETTRICO A TUBETTI DA 12 FIBRE Abstract Questo documento contiene le Specifiche Tecniche dei cavi in fibra ottica con dielettrico da utilizzare per la rete interrata ed aerea di Infratel. Sono elencati i cavi in funzione del numero di fibre con le quali sono equipaggiabili e le relative caratteristiche tecniche. Sono descritte le caratteristiche richieste per la fibra di tipo SMR e NZD. Tale documento costituisce il riferimento dei fornitori di rete per l utilizzo di cavi in fibra ottica nella rete Infratel.

2 INDICE: 1. CARATTERISTICHE DEI CAVI Cavo a 12 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Schema costruttivo Cavo a 24 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Schema costruttivo Cavo a 48 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Schema costruttivo Cavo a 96 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso pagina 2 di 36

3 Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo Cavo a 120 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo Cavo a 144 fibre ottiche Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo CAVO AUTOPORTANTE PER POSA SU PALIFICATA CON 24 O 48 FIBRE Sigla Potenzialità Costituzione Dati dimensionali e di peso Caratteristiche meccaniche e Termiche Schema colorato Schema costruttivo CAVI NON PROPAGANTI LE FIAMME IDENTIFICAZIONE DEL CAVO E MARCATURA SEQUENZIALE pagina 3 di 36

4 5. CARATTERISTICHE DELLE FIBRE MONOMODALI A CAVO FINITO Fibre ottiche NZD Tipo e caratteristiche Protezione primaria delle fibre Caratteristiche delle fibre ottiche cablate Fibre ottiche SMR Tipo e caratteristiche Protezione primaria delle fibre Caratteristiche delle fibre ottiche cablate APPENDICE: SIGLA DI IDENTIFICAZIONE DEI CAVI ACRONIMI pagina 4 di 36

5 INTRODUZIONE Il presente documento descrive le caratteristiche tecniche dei cavi in fibra ottica da utilizzare per la realizzazione degli impianti di Infrastrutture e Telecomunicazioni per l Italia S.p.A. di seguito denominata anche Infratel Italia o Infratel. Nella presente Specifica Tecnica sono riportate le caratteristiche dei cavi a fibre ottiche per posa sotterranea, con potenzialità di 12, 24, 48, 96, 120, 144, fibre ottiche. Tali cavi hanno nucleo ottico dielettrico e protezione di tipo EVE, MVM o EKE.( 1 ). Il nucleo ottico dei cavi per posa sotterranea per collegamenti lunga distanza é costituito da 1, 2, 4, 8, 10, e 12, tubetti di materiale termoplastico, ciascuno contenente 12 fibre ottiche in modo lasco (loose tube), cordati a corona intorno ad un elemento centrale di vetroresina. I cavi possono essere equipaggiati con fibre ottiche di tipo SMR, idonee per collegamenti in ambito urbano, o con fibre di tipo NZD ottimizzate per collegamenti a lunga distanza con modulazione a divisione di lunghezza ottica (DWDM). Le caratteristiche delle fibre ottiche monomodali (SMR, Single Mode Reduced) devono essere conformi alle prescrizioni delle norme ITU-T G.652 B, IEC , IEC e degli altri standard di riferimento. Le fibre di tipo NZD sono ottimizzate per l'impiego in apparati DWDM, nelle bande di trasmissione C ( nm), L ( nm), con possibilità di impiego anche nella banda S ( nm) per i sistemi di nuova generazione. Le caratteristiche di queste fibre ottiche sono in accordo con quanto previsto dalla raccomandazione ITU-T G.655 C, secondo gli ultimi aggiornamenti, e della IEC B4. Le caratteristiche meccaniche dei cavi oggetto della presente Specifica Tecnica sono in accordo con la specifica EN Vedi Appendice ACRONIMI pagina 5 di 36

6 1. CARATTERISTICHE DEI CAVI. 1.1 Cavo a 12 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE (politene, filati vetrosi, polietilene) con fibra ottica di tipo G.655(NZD) o G.652 (SMR). Nel seguito del capitolo si considera nelle sigle e nei disegni il tipo SMR: TOL6 12 1(12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante); TOL6 12 1(12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 12 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 ; tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( ) ) contenenti 12 fibre per tubo 2 con diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. Devono essere presenti cinque o più riempitivi (tubetti o tondini in materiale termoplastico) che riuniti in corona con i tubetti loose contenenti le fibre, ne completano la geometria circolare del nucleo ottico (ad es. 1 tubetti loose + 5 riempitivi, per un totale di 6 elementi cordati in corona); tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso 2 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 6 di 36

7 sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, etc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni; legatura con filati o nastrini sintetici; guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex; guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso - diametro esterno nominale = peso indicativo = 150 kg/km - Lunghezza delle pezzature: ( ) m; ( ) m; ( ) m; ( ) m. pagina 7 di 36

8 Caratteristiche meccaniche e Termiche Prova Valore Note Carico massimo applicabile (in modo non permanente, IEC E1) Raggio minimo di curvatura installazione Schiacciamento (IEC E3) Impatto (IEC E4) Ciclo Termico (IEC F1): 2700 N 20 X OD 1500 N/100 (per 5 minuti) 5 Joule, 3 impatti in tre posizioni -30 C/+60 C prova secondo IEC E1B, con allungamento fibra minore od uguale ad 1/3 dello Screen Test dove OD è il diametro esterno del cavo nessun incremento di attenuazione dopo rilascio del carico nessun incremento di attenuazione dopo la prova la variazione media di attenuazione deve essere 0,05 db/km a 1550 nm Schema colorato Le fibre in ogni tubetto saranno colorate in modo chiaramente distinguibile con i seguenti colori: n Colore n Colore 1 rosso 7 bianco LID 2 verde 8 rosa 3 giallo 9 nero 4 marrone 10 arancio 5 blu 11 grigio 6 violetto 12 Naturale I tubetti, costituenti il rivestimento secondario della fibra, saranno colorati secondo il seguente criterio: pagina 8 di 36

9 NZD SMR 1 marrone rosso 2 blu verde 3 naturale/bianco naturale/bianco 4 naturale/bianco naturale/bianco 5 naturale/bianco naturale/bianco 6 naturale/bianco naturale/bianco In alternativa ai tubetti vuoti si possono utilizzare tubetti riempitivi di PE di colore nero Schema costruttivo TOL6 12 1(12 SMR) T/ EVE 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. 1 Tubetto Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE pagina 9 di 36

10 1.2 Cavo a 24 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE ( politene, filati vetrosi, polietilene): TOL6 24 2(12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante); TOL6 24 2(12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 24 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 ; tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( 3 ) ) contenenti 12 fibre per tubo con diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. Devono essere presenti quattro o più riempitivi (tubetti o tondini in materiale termoplastico) che riuniti in corona con i tubetti loose contenenti le fibre, ne completano la geometria circolare del nucleo ottico (ad es. 2 tubetti loose + 4 riempitivi, per un totale di 6 elementi cordati in corona); tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso 3 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 10 di 36

11 sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni; legatura con filati o nastrini sintetici; guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex; guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso Come specificato al punto Caratteristiche meccaniche e Termiche Come specificato al punto Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo pagina 11 di 36

12 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Due Tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE TOL6 24 2(12 SMR) T/ EVE pagina 12 di 36

13 1.3 Cavo a 48 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE ( politene, filati vetrosi, polietilene): TOL6 48 4(12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante); TOL6 48 4(12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 48 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 ; tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( 4 ) ) contenenti 12 fibre per tubo del diametro esterno nominale di 2.4 riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. Devono essere presenti due o più riempitivi (tubetti o tondini in materiale termoplastico) che riuniti in corona con i tubetti loose contenenti le fibre, ne completano la geometria circolare del nucleo ottico (ad es. 4 tubetti loose + 2 riempitivi, per un totale di 6 elementi cordati in corona); tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso 4 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 13 di 36

14 sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni; legatura con filati o nastrini sintetici; guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex; guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso Come specificato al punto Caratteristiche meccaniche e Termiche Come specificato al punto Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo pagina 14 di 36

15 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Quattro Tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE TOL6 48 4(12 SMR) T/ EVE pagina 15 di 36

16 1.4 Cavo a 96 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE ( politene, filati vetrosi, polietilene). TOL8 96 8(12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante) TOL8 96 8(12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 96 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 rivestito con materiale termoplastico estruso (PE o PP) di colore nero, di diametro nominale di 4.2. tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( 5 ) ) contenenti 12 fibre per tubo di diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry 5 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 16 di 36

17 core ) di equivalenti prestazioni. legatura con filati o nastrini sintetici. guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex. guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso - diametro esterno nominale di peso indicativo di 180 kg/km - lunghezza delle pezzature: ( ) m ( ) m ( ) m ( ) m Caratteristiche meccaniche e Termiche Come specificato al punto Schema colorato Come specificato al punto pagina 17 di 36

18 Schema costruttivo 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Otto Tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE TOL8 96 8(12 SMR) T/ EVE pagina 18 di 36

19 1.5 Cavo a 120 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE ( politene, filati vetrosi, polietilene). TOL (12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante) TOL (12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 120 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 rivestito con materiale termoplastico estruso (PE o PP) di colore nero, di diametro nominale di 7.6. tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( 6 ) ) contenenti 12 fibre per tubo di diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione 6 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 19 di 36

20 longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni. legatura con filati o nastrini sintetici. guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex. guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso - diametro esterno nominale di peso indicativo di 270 kg/km -..lunghezza delle pezzature: ( ) m ( ) m ( ) m ( ) m pagina 20 di 36

21 Caratteristiche meccaniche e Termiche Prova Valore Note Carico massimo applicabile (in modo non permanente, IEC E1) Raggio minimo di curvatura installazione Schiacciamento (IEC E3) Impatto (IEC E4) Ciclo Termico (IEC F1): 3000 N 20 X OD 1500 N/100 (per 5 minuti) 5 Joule, 3 impatti in tre posizioni -30 C/+60 C prova secondo IEC E1B, con allungamento fibra minore od uguale ad 1/3 dello Screen Test dove OD è il diametro esterno del cavo nessun incremento di attenuazione dopo il rilascio del carico nessun incremento di attenuazione dopo la prova la variazione media di attenuazione deve essere 0,05 db/km a 1550 nm Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo pagina 21 di 36

22 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Dieci tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE TOL (12 SMR) T/ EVE pagina 22 di 36

23 1.6 Cavo a 144 fibre ottiche Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EVE ( politene, filati vetrosi, polietilene). TOL (12 SMR) T / EVE (per la struttura con tamponante) TOL (12 SMR) / EVE (per la struttura dry core ) Potenzialità Cavo con 144 fibre ottiche Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6 rivestito con materiale termoplastico estruso (PE o PP) di colore nero, di diametro nominale di 7.6. tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( 7 ) ) contenenti 12 fibre per tubo di diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni. 7 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 23 di 36

24 legatura con filati o nastrini sintetici. guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati vetrosi a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex. guaina esterna di polietilene nero bassa-media o alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1, Dati dimensionali e di peso - diametro esterno nominale di peso indicativo di 270 kg/km - lunghezza delle pezzature: ( ) m ( ) m ( ) m ( ) m Caratteristiche meccaniche e Termiche Come specificato al punto Schema colorato Come specificato al punto pagina 24 di 36

25 Schema costruttivo 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Dodici Tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in PE 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in PE TOL (12 SMR) T/ EVE pagina 25 di 36

26 2. CAVO AUTOPORTANTE PER POSA SU PALIFICATA CON 24 O 48 FIBRE 2.1 Sigla Cavo ottico a tubetti loose contenenti 12 fibre per tubetto, tamponato, con nucleo dielettrico, con protezione di tipo EKE (politene, filati aramidici, polietilene). TOL6 24 2(12 SMR) T / EKE (per la struttura con tamponante) per il cavo con 24 fibre TOL6 48 4(12 SMR) T / EKE (per la struttura con tamponante) per il cavo con 48 fibre 2.2 Potenzialità Cavo con 24 (48) fibre ottiche. 2.3 Costituzione elemento centrale di supporto dielettrico in vetroresina di diametro nominale di 2.6. tubetti in materiale termoplastico (poliestere o poliaide o polibutilene-tereftalato o polipropilene ( ) ) contenenti 12 fibre per tubo 8 di diametro esterno nominale di 2.4, riuniti, intorno all elemento centrale rivestito, mediante cordatura di tipo S-Z, a formare il nucleo ottico. Le fibre ottiche all interno del tubetto sono ierse in adatto tamponante sintetico protettivo, idrorepellente, non tossico, trasparente, privo di odori e facilmente asportabile. Devono essere presenti 5 (4) o più riempitivi (tubetti o tondini in materiale termoplastico) che riuniti in corona con i tubetti loose contenenti le 8 O altro materiale termoplastico approvato preventivamente dal coittente. pagina 26 di 36

27 fibre, ne completano la geometria circolare del nucleo ottico (ad es. 1 (2) tubetto loose + 5 (4) riempitivi, per un totale di 6 elementi cordati in corona). tamponatura degli interstizi del nucleo ottico a base di grasso sintetico, idrorepellente, non tossico, privo di odori e facilmente asportabile. In alternativa è possibile utilizzare all interno del nucleo ottico materiali igroespandibili (filati, nastri, polveri, ecc.) tali da garantire comunque le proprietà di resistenza alla propagazione longitudinale dell umidità, consentendo una struttura di tipo secco ( dry core ) di equivalenti prestazioni. legatura con filati o nastrini sintetici. guaina interna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 0,9 spessore medio 0,8 spessore minimo assoluto = 0,65 doppia armatura di filati aramidici a sensi alterni di titolo totale complessivo dtex. guaina esterna di polietilene nero alta densità con spessori indicati sotto: spessore nominale = 1,5 spessore medio 1,3 spessore minimo assoluto = 1,1 2.4 Dati dimensionali e di peso - diametro esterno nominale di 14.0 ; - peso indicativo di 140 kg/km; - lunghezza delle pezzature: ( ) m; ( ) m; ( ) m. pagina 27 di 36

28 2.5 Caratteristiche meccaniche e Termiche Prova Valore Note Carico massimo applicabile (in modo non permanente, IEC E1) 3000 N L allungamento delle fibre e del cavo sottoposto al carico massimo applicabile non devono essere rispettivamente superiori allo 0.05% e allo 0.25%. Per valori di carico fino a 6000 N l allungamento prevedibile del cavo non deve essere superiore allo 0.5%; l allungamento corrispondente delle fibre deve essere inferiore allo 0.2%. Raggio minimo di curvatura installazione 20 X OD dove OD è il diametro esterno del cavo Schiacciamento (IEC E3) Impatto (IEC E4) 1500 N/100 (per 5 minuti) 5 Joule, 3 impatti in tre posizioni nessun incremento di attenuazione dopo rilascio del carico nessun incremento di attenuazione dopo la prova Ciclo Termico (IEC F1): -30 C/+60 C la variazione media di attenuazione deve essere 0,05 db/km a 1550 nm 2.6 Schema colorato Come specificato al punto Schema costruttivo Come nei paragrafi e per i cavi 24 e 48 fibre. pagina 28 di 36

29 3. CAVI NON PROPAGANTI LE FIAMME Al fine di non permettere la propagazione delle fiae e limitare al massimo l emissione di fumi tossici è necessario costruire il cavo con speciali materiali classificati con la sigla LSZH o LS0H. Si ottiene così un cavo non propagante l incendio, a bassa emissione di fumi opachi, basso sviluppo di gas tossici e non emissione di gas alogenidrici (LS0H/LSZH). Tipicamente si distingue il cavo con tali caratteristiche con il colore verde. Il cavo del tipo antifiaa si distingue con la sigla finale MVM (in sostituzione della EVE del capitolo precedente) per la presenza delle guaine LSZH nei rivestimenti interno ed esterno. Il cavo deve soddisfare le prove della IEC categoria C relative alla resistenza alla propagazione dell incendio Esempio di schema costruttivo 1. Elemento Centrale in vetroresina rivestito in PE 2. Otto Tubetti Loose tamponati con 12 fibre ciascuno, riunitura SZ 3. Tamponante sintetico esterno o elementi igroespandibili 4. Legatura 5. Guaina interna in materiale LSZH 6. Filati vetrosi 7. Guaina esterna in materiale LSZH TOL8 96 8(12 SMR) T/ MVM pagina 29 di 36

30 4. IDENTIFICAZIONE DEL CAVO E MARCATURA SEQUENZIALE Sulla guaina esterna del cavo di ogni pezzatura devono essere impresse, senza arrecare deformazioni o danneggiamenti al cavo, le seguenti identificazioni di colore bianco: Nome del costruttore; CAVO OTTICO ; sigla di designazione; nome del costruttore delle fibre (3 caratteri); INFRATEL-I ; anno di fabbricazione; numero univoco identificativo della pezzatura di spedizione, oppure, in alternativa, numero univoco identificativo della pezzatura di produzione 9 Marcatura metrica sequenziale. La sequenza dei valori riportati può iniziare da un valore diverso da zero. Nel caso di inconvenienti che pregiudichino la funzionalità della marcatura, il cavo ne potrà riportare una seconda di colore diverso. Per quanto concerne la lunghezza della pezzatura, fa fede la misura con il contametri effettuata durante il processo di lavorazione e dichiarata nel rapporto di collaudo. All interno del cavo deve essere inserito un nastrino di identificazione recante le seguenti indicazioni: Nome del costruttore; anno di fabbricazione; CAVO OTTICO INFRATEL-I ; nome del costruttore delle fibre. La marcatura deve essere eseguita utilizzando inchiostri e/o vernici non contenenti materiali definiti pericolosi ai sensi dell allegato H del D.Lgs 22/97 e successive modifiche. 9 Tale numero, insieme alla marcatura metrica sequenziale non ripetitiva, sarà identificativo delle singole bobine di cavo. pagina 30 di 36

31 5. CARATTERISTICHE DELLE FIBRE MONOMODALI A CAVO FINITO 5.1 Fibre ottiche NZD Tipo e caratteristiche Le fibre sono del tipo monomodale NZD aventi le caratteristiche ottiche, meccaniche e geometriche indicate negli ultimi aggiornamenti della Racc. ITU-T G.655 citata Protezione primaria delle fibre La protezione primaria è costituita da un doppio strato di acrilato con: diametro del rivestimento primario uguale a m Caratteristiche delle fibre ottiche cablate Nel seguito si intende per valore tipico il valore che, per ogni fornitura, dovrà presentarsi nel 90% dei casi. Le caratteristiche delle fibre ottiche cablate devono essere le seguenti: Item Valore Diametro di campo modale a 1550 nm (con Petermann II) 8 11µm Tolleranza 0.4 µm Diametro del mantello µm Errore di concentricità del nucleo 0.5 µm non circolarità del mantello 1% Attenuazione a 1550 nm valore medio 0.22 db/km Attenuazione a 1550 nm valore massimo 0.24 db/km pagina 31 di 36

32 Item Attenuazione a 1625 nm valore medio Attenuazione a 1625 nm valore massimo Lunghezza d'onda di taglio (max) Valore 0.24 db/km 0.27 db/km 1420 nm Coefficiente di dispersione cromatica nel campo nm: valore minimo Vm valore massimo VM VM-Vm 2 ps/(nm x km) 10 ps/(nm x km) 5 ps/(nm x km) Coefficiente di dispersione cromatica nel campo nm: valore minimo Vm 4 ps/(nm x km) valore massimo VM 13.4 ps/(nm x km) VM-Vm 7 ps/(nm x km) Dispersione di polarizzazione (PMD): valore medio 0.08 ps/ km. valore massimo 0.15 ps/ km. Dove sono presenti valori medi e massimi il valore si riferisce ad ogni pezzatura in cui la media è calcolata su 30 fibre. L attenuazione deve essere distribuita in modo lineare lungo la fibra. Detta D0 la retta che si ottiene approssimando la curva di retrodiffusione logaritmica con il metodo dei minimi quadrati, tutti i punti del diagraa stesso devono essere contenuti nella fascia delimitata dalle due rette D+ e D- ottenute traslando in direzione verticale la retta D0 di ± db rispettivamente. Non sono aesse giunzioni delle fibre nella pezzatura. Non sono aessi scattering. Eventuali punti di attenuazione concentrata non devono essere superiori a 0.03 db. E aesso un solo punto di attenuazione concentrata per fibra compreso tra 0.02 e 0.03 db, limitatamente al 5% delle fibre di ogni lotto di 20 pezzature. pagina 32 di 36

33 5.2 Fibre ottiche SMR Tipo e caratteristiche Le fibre sono del tipo monomodale SMR aventi le caratteristiche ottiche, meccaniche e geometriche indicate negli ultimi aggiornamenti della Racc. ITU-T G.652 citata Protezione primaria delle fibre La protezione primaria è costituita da un doppio strato di acrilato con diametro del rivestimento primario di m Caratteristiche delle fibre ottiche cablate Le caratteristiche delle fibre ottiche cablate devono essere le seguenti: Item Valore Diametro di campo modale a 1310 nm 9.2 ± 0.3 µm Diametro di campo modale a 1550 nm 10.3 ± 0.5 µm Diametro mantello 125 µm Tolleranza ± 1µm Errore di concentricità del nucleo 0.8 µm Non circolarità del mantello 2% Prova di stress 0,69 Gpa Attenuazione a 1310 nm (valore medio) 0.35 db/km Attenuazione a 1310 nm (valore massimo) 0.37 db/km Attenuazione a 1550 nm (valore medio) 0.21 db/km Attenuazione a 1550 nm (valore massimo) 0.24 db/km Attenuazione a nm (valore medio) 0.39 db/km Attenuazione a nm (valore massimo) 0.42 db/km Attenuazione a nm (valore medio) 0.22 db/km Attenuazione a nm (valore massimo) 0.26 db/km Attenuazione a nm (valore medio) 0.23 db/km Attenuazione a nm (valore massimo) 0.28 db/km pagina 33 di 36

34 Item Dispersione cromatica nel campo nm (valore medio) Dispersione cromatica nel campo nm (valore massimo) Dispersione cromatica a 1550 nm (valore medio) Dispersione cromatica a 1550 nm (valore massimo) Dispersione cromatica a 1625 nm (valore medio) Dispersione cromatica a 1625 nm (valore massimo) Lunghezza d'onda di taglio (max) Lunghezza d'onda a dispersione nulla (λ 0 ) Pendenza a λ 0 Dispersione di polarizzazione (PMD) (valore medio) Dispersione di polarizzazione (PMD) (valore massimo) Valore 3.0 ps/(nm x km) 3.5 ps/(nm x km) 18 ps/(nm x km) 19 ps /(nm x km) 21 ps/(nm x km) 22 ps /(nm x km) 1260 nm nm ps /(nm) 2 x km) 0.10 ps/ km ps/ km. Dove sono presenti valori medi e massimi il valore si riferisce ad ogni pezzatura in cui la media è calcolata su 30 fibre. L attenuazione deve essere distribuita in modo lineare lungo la fibra. Detta D0 la retta che si ottiene approssimando la curva di retrodiffusione logaritmica con il metodo dei minimi quadrati, tutti i punti del diagraa stesso devono essere contenuti nella fascia delimitata dalle due rette D+ e D- ottenute traslando in direzione verticale la retta D0 di ± db rispettivamente. Non sono aesse giunzioni delle fibre nella pezzatura. Non sono aessi scattering. Eventuali punti di attenuazione concentrata non devono essere superiori a 0.03 db. E aesso un solo punto di attenuazione concentrata per fibra compreso tra 0.02 e 0.03 db, limitatamente al 5% delle fibre di ogni lotto di 20 pezzature. pagina 34 di 36

35 6. APPENDICE: SIGLA DI IDENTIFICAZIONE DEI CAVI Il cavo a fibra ottica di tipo dielettrico viene marchiato con la sigla seguente: TOL NT D NF NP ( N tipo fibra ) X / Y Z dove i campi indicati assumono i seguenti significati: Campo T O L NT D NF NP N tipo fibra X Y Z Significato Cavo per Telecomunicazioni Cavo Ottico Nucleo Loose Tubes Numero dei tubetti che compongono il nucleo ottico Cavo Dielettrico Numero totale delle fibre Numero dei tubetti pieni Numero di fibre per tubetto-tipologia di fibra che equipaggia il tubetto es: 12SMR = tubetti da 12 fibre di tipo secondo norma ITU-T G652 se presente, il valore T indica la presenza di tamponante nei tubetti rivestimento (interno od esterno) in polietilene (PE): valore P; rivestimento (interno od esterno); valore M in materiale termoplastico atossico LSZH/LS0H: filati per protezione antiroditore e organo di tiro in filati di vetro: valore V; filati per protezione antiroditore e organo di tiro in filati aramidici: valore K pagina 35 di 36

36 7. ACRONIMI EVE EKE MVM LSZH/LS0H SMR NZD FRP dtex Descrizione dei materiali di rivestimento: E= Polietilene; V= Filati vetrosi Descrizione dei materiali di rivestimento: E= Polietilene; K= Filati aramidici Descrizione dei materiali di rivestimento: M= LSZH; V= Filati vetrosi Low Smoke Zero Halogen: Caratteristiche dei rivestimenti antifiaa Single Mode Reduced: caratteristiche della fibra secondo norma ITU G.652 Non Zero Dispersion shifted: caratteristiche della fibra secondo norma ITU G.655 Fiber Renforced Plastic: materiale plastico rinforzato con fibre di vetro Unita' di misura del titolo dei filati. Peso in grai di 1 km lineare di filato pagina 36 di 36

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ:

VDA BROADBUSINESS ULTERIORI LOTTI FUNZIONALI ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: ALLEGATO T2 - SPECIFICHE TECNICHE FIBRA OTTICA POR/FESR 2007/2013 ASSE: AZIONE: ATTIVITÀ: III - PROMOZIONE DELLE ICT POTENZIAMENTO, RAZIONALIZZAZIONE E SVILUPPO DELL'INFRASTRUTTURAZIONE DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION Indice 1. Generale... 1 2. Caratteristiche della fibra ottica SM-R, in accordo a ITU-T Recommendation G.652... 2 3. Caratteristiche della fibra ottica SM-NZD, in accordo a ITU-T Recommendation G.655...

Dettagli

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION

SPECIFICA TECNICA TECHNICAL SPECIFICATION Indice 1. Generale... 1 2. Caratteristiche della fibra ottica SM-R, in accordo a ITU-T Recommendation G.652... 2 3. Caratteristiche della fibra ottica SM-NZD, in accordo a ITU-T Recommendation G.655...

Dettagli

Cavi fibra ottica CAVI FO

Cavi fibra ottica CAVI FO CAVI FO Cavi fibra ottica Il primo componente dei sistemi di cablaggio ottico è il cavo. La scelta del tipo di cavo è fondamentale e va effettuata considerando le caratteristiche di costruzione l applicazione

Dettagli

CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free

CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free CAVO IN FIBRA OTTICA A 12 FIBRE tipo VDE: A-BQ(BN)H 1x12 E9/125 - gel free Immagine puramente indicativa Codice AER-EWN 35 99 04 Caratteristiche costruttive Cavo in fibra ottica del tipo VDE - A-BQ(BN)H

Dettagli

CAVI OTTICI A TUBETTI PER IMPIEGO IN RETE DI TRASPORTO E ACCESSO IN TELECOM ITALIA (C.T.777) Presentato da: Nicola Ferrari

CAVI OTTICI A TUBETTI PER IMPIEGO IN RETE DI TRASPORTO E ACCESSO IN TELECOM ITALIA (C.T.777) Presentato da: Nicola Ferrari CAVI OTTICI A TUBETTI PER IMPIEGO IN RETE DI TRASPORTO E ACCESSO IN TELECOM ITALIA (C.T.777) Presentato da: Nicola Ferrari CAVI CONFORMI A NORMA EN 187105 posa sotterranea: i cavi sono costituiti da nucleo

Dettagli

CAVI OTTICI PER LA CONNESSIONE DI EDIFICI

CAVI OTTICI PER LA CONNESSIONE DI EDIFICI Ref. NT6774 rev. 1 Date : 02/12/2009 Author : GR Approved by : RB Code FTL1/GM Cavi ottici con protezione secondaria a tubetto centrale tamponato, filati di vetro, guaina esterna LSOH. TOL1 n 1(n TF)T/V1M

Dettagli

1. PREMESSA... 6 2. GENERALITA'... 6. 2.1. Oggetto... 6. 2.2. Principali norme di riferimento... 6 3. TIPOLOGIA DEI CAVI... 7

1. PREMESSA... 6 2. GENERALITA'... 6. 2.1. Oggetto... 6. 2.2. Principali norme di riferimento... 6 3. TIPOLOGIA DEI CAVI... 7 1. PREMESSA... 6 2. GENERALITA'... 6 2.1. Oggetto... 6 2.2. Principali norme di riferimento... 6 3. TIPOLOGIA DEI CAVI... 7 3.1. Struttura generale dei cavi... 7 3.2. Schema colori dei tubetti e delle

Dettagli

L'ENEL Distribuzione S.p.A. - Divisione Infrastrutture e Reti - Sviluppo Rete Toscana e Umbria - con sede in Firenze, Via Quintino Sella, 81,

L'ENEL Distribuzione S.p.A. - Divisione Infrastrutture e Reti - Sviluppo Rete Toscana e Umbria - con sede in Firenze, Via Quintino Sella, 81, Infrastrutture e Reti Macro Area Territoriale Centro Sviluppo Rete Toscana e Umbria 00040 Pomezia RM - Casella Postale 229 - Via Spoleto sn F +39 02 39652855 eneldistribuzione@pec.enel.it Firenze DIS/MAT/CE/DTR-TOU/SVR/PLA

Dettagli

Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber

Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber Capitolato Tecnico Fornitura e posa in opera di Connessioni in fibra ottica fra sedi dell Ateneo in modalità Dark Fiber 1. Oggetto della fornitura L appalto in questione ha per oggetto la realizzazione

Dettagli

22 per l applicazione della Legge 11 novembre 2014, n 164.

22 per l applicazione della Legge 11 novembre 2014, n 164. Guida CEI: 306-22 22 per l applicazione della Legge 11 novembre 2014, n 164. Esempio schematico di predisposizione di un infrastruttura un infrastruttura multiservizio in edifici multi-unità multi immobiliari

Dettagli

per impianti interni e per centrali

per impianti interni e per centrali Cavi telefonici non schermati TR /R e schermati TR /HR per impianti interni e per centrali L'impiego di cavi telefonici di normale produzione per impianti interni e per centrali non offre sufficienti garanzie

Dettagli

Cavi e Patch cord. Sommario

Cavi e Patch cord. Sommario Sommario Cavi e Patch cord Introduzione Gamma Excillence a 10 GB......................... pagina 22 Cavi in rame categoria 5....................................... pagina 24 Cavi in rame categoria 6.......................................

Dettagli

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H

Cavi chainflex. Cavi in fibra ottica* Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Cavi chainflex avi in fibra ottica Cavi chainflex Informazioni cavi in fibra ottica 156 CFLK** PUR 12,5-20/ +70 10 5 20 158 CFLG.2H Rivestimento esterno Cavi in fibra ottica* Schermatura Raggi di curvatura

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Micro-cavi cavi per installazione soffiata in micro-tubi. Data: 3 aprile 2008 GGETTO:

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Micro-cavi cavi per installazione soffiata in micro-tubi. Data: 3 aprile 2008 GGETTO: LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 3 aprile 2008 OGGETTO GGETTO: Micro-cavi cavi per installazione soffiata in micro-tubi Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST _MICROCAVI_09 INDICE

Dettagli

NT-4. Norma Tecnica DI MISURAZIONE DI CAVI IN FIBRE OTTICHE. Abstract

NT-4. Norma Tecnica DI MISURAZIONE DI CAVI IN FIBRE OTTICHE. Abstract NT-4 Norma Tecnica DI MISURAZIONE DI CAVI IN FIBRE OTTICHE Abstract Questo documento definisce le misure da effettuare per la verifica tecnica delle tratte di rete in fibra ottica al fine di verificarne

Dettagli

CAVI IN FIBRA OTTICA. Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT

CAVI IN FIBRA OTTICA. Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT CAVI IN FIBRA OTTICA Fibra ottica tipo LOOSE Fibra ottica tipo LOOSE ARMATA Fibra ottica tipo TIGHT Fibra OTTICA tipo LOOSE Per posa esterna/interna Cavi per trasmissione dati in fibra ottica OM1 OM2 OM3

Dettagli

Cavi Trasmissione Dati

Cavi Trasmissione Dati Indice Gr. Merc. Cavi Trasmissione Dati Descrizione Pagina Catalogo 421 FIBRA OTTICA 9/125 (OS1) LSZH F0002 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 2 FIBRE LSZH 072 F0003 FIBRA MONOMODALE 9/125 (OS1) 4 FIBRE LSZH

Dettagli

02/10/2015. Cavi a Fibre Ottiche. Light and Progress run together. Le fibre Ottiche offrono benefici unici.

02/10/2015. Cavi a Fibre Ottiche. Light and Progress run together. Le fibre Ottiche offrono benefici unici. Cavi a Fibre Ottiche Ampia gamma di costruzioni, materiali e armature Conformità alle norme internazionali Approvazioni DNV/ABS/Warrington Costruzioni personalizzate Possono essere usati con conduttori

Dettagli

Système de FO Sistema FO SOMMAIRE / INDICE

Système de FO Sistema FO SOMMAIRE / INDICE SOMMAIRE / INDICE SOMMAIRE / INDICE... 2 LISTE DES FIGURES / INDICE DELLE FIGURE... 2 RESUME/RIASSUNTO... 3 1. INTRODUZIONE... 4 2. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 4 3. GLOSSARIO... 4 4. I CAVI IN FIBRA OTTICA...

Dettagli

METALLURGICA BRESCIANA

METALLURGICA BRESCIANA CAVI A FIBRA OTTICA 2 AZIENDA Metallurgica Bresciana S.p.A., con oltre 45 anni di attività, è azienda Leader in Europa nella produzione e progettazione di cavi elettrici speciali e a fibra ottica. Il sito

Dettagli

Settembre 2003 LE FIBRE OTTICHE. Pietro Nicoletti. Silvano Gai. Fibre- 1 Copyright: si veda nota a pag. 2

Settembre 2003 LE FIBRE OTTICHE. Pietro Nicoletti. Silvano Gai. Fibre- 1 Copyright: si veda nota a pag. 2 LE FIBRE OTTICHE Pietro Nicoletti Silvano Gai Fibre- 1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito slides) è protetto dalle leggi sul copyright e

Dettagli

Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano

Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano Enel Distribuzione SpA Zona di Pisa Nuovo collegamento Linee MT San Ermete-Coltano Relazione tecnica Estratto planimetrico Estratto satellitare Estratto di mappa catastale Sezioni di scavo Foto Pratica

Dettagli

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG)

PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) PROGETTO DI LINEA ELETTRICA MT-BT IN CAVO SOTTERRANEO E N 1 CABINA DI TRASFORMAZIONE MT-BT IN LOCALITA GOLGO IN AGRO DEL COMUNE DI BAUNEI (OG) RELAZIONE DI VALUTAZIONE PREVISIONALE CAMPO ELETTRICO E MAGNETICO

Dettagli

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling

Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling Cavi energia e segnalamento Cables for energy transmission and signaling CAVI CMANDI E SEGNALAMENT F-300/500V CAVI PE CMANDI E SEGNALAMENT ISLATI E GUAINATI IN PVC NPI 2x0,50 5,8 2x1,00 6,6 3x0,50 6 3x1,00

Dettagli

Actassi sistema fibra ottica

Actassi sistema fibra ottica Presentazione... 72 Actassi connettori e kit ottici FLC...73 Pigtail FLC...76 Bussole FLC... 77 Cavi in fibra ottica FLC...78 Patch cord in fibra ottica FLC...87 71 Un portafoglio di prodotti completo

Dettagli

Fibre Ottiche. FORMAZIONE PROFESSIONALE SCHEDA CORSO TITOLO DEL CORSO: Digital forenser

Fibre Ottiche. FORMAZIONE PROFESSIONALE SCHEDA CORSO TITOLO DEL CORSO: Digital forenser Fibre Ottiche Informazioni generali Descrizione sintetica Contesto Formativo Obiettivi formativi Titolo del corso: Fibre Ottiche Durata: 40 ore Data inizio: da definire in base al numero di partecipanti

Dettagli

DIREZIONE GENERALE Unità Organizzativa a Progetto per la gestione delle attività negoziali nell ambito del PON e dei Progetti Regionali

DIREZIONE GENERALE Unità Organizzativa a Progetto per la gestione delle attività negoziali nell ambito del PON e dei Progetti Regionali P.O.N. Ricerca & Competitività 2007-2013 per le Regioni della Convergenza. PONa3_00053 finanziato a valere sull Asse I - Sostegno ai mutamenti strutturali. Obiettivo operativo 4.1.1.4 Potenziamento delle

Dettagli

MINITUBI MONOTUBI BITUBI TRITUBI. Tubazioni PE protezione cavi, telefonia e fibra ottica

MINITUBI MONOTUBI BITUBI TRITUBI. Tubazioni PE protezione cavi, telefonia e fibra ottica MINITUBI MONOTUBI BITUBI TRITUBI Tubazioni PE protezione cavi, telefonia e fibra ottica 07.05 SYSTEM GROUP Minitubi MINITUBO IN PE AD I Minitubi SINGOLI in PEAD per posa di minicavi ottici, presentano

Dettagli

Normative BS British Standard Institution

Normative BS British Standard Institution Normative BS British Standard Institution BS 6425-1 Method of determination of amount of halogen acid gas evolved during combustion of polymeric materials taken from cables BS 6425-2 Determination of degree

Dettagli

Propagazione in fibra ottica

Propagazione in fibra ottica Propagazione in fibra ottica Struttura delle fibre ottiche In questa sezione si affronteranno: Modi in fibra ottica Dispersione multimodale Confronto multimodo-singolo modo. I modi in fibra ottica Il campo

Dettagli

Descrizione Formazione Codice Normative Guaina articolo

Descrizione Formazione Codice Normative Guaina articolo Cavi Bus e Ethernet conformi ai principali protocolli di trasmissione: Profinet & Industrial Ethernet, Profibus DP & Profibus, Interbus, CAN Bus, DeviceNet, USB, AS-Interface. Cavi LAN bilanciati a coppie

Dettagli

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA

INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA INTRODUZIONE: PERDITE IN FIBRA OTTICA Il nucleo (o core ) di una fibra ottica è costituito da vetro ad elevatissima purezza, dal momento che la luce deve attraversare migliaia di metri di vetro del nucleo.

Dettagli

LE FIBRE OTTICHE. Pietro Nicoletti. Silvano Gai. Pietro.Nicoletti@torino.alpcom.it. Silvano.Gai@polito.it http://www.polito.it/~silvano.

LE FIBRE OTTICHE. Pietro Nicoletti. Silvano Gai. Pietro.Nicoletti@torino.alpcom.it. Silvano.Gai@polito.it http://www.polito.it/~silvano. LE FIBRE OTTICHE Pietro Nicoletti Pietro.Nicoletti@torino.alpcom.it Silvano Gai Silvano.Gai@polito.it http://www.polito.it/~silvano Fibre- 1 Copyright: si veda nota a pag. 2 Nota di Copyright Questo insieme

Dettagli

ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11

ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11 ALLEGATO n. 1 DESCRIZIONE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLA RETE A FIBRE OTTICHE 1/11 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 3 2 PIANO TELEMATICO REGIONALE... 4 3 DESCRIZIONE DELLA RETE... 5 3.1 PERCORSO DI POSA... 5

Dettagli

Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua

Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua Pag 1 di 8 Specifiche tecniche Fornitura Tubazioni Gas Acqua Pag 2 di 8 OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente capitolato disciplina la fornitura di tubazioni in acciaio per la costruzione delle reti ed allacci

Dettagli

LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI. Presentato da: FAR ITALY S.r.l

LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI. Presentato da: FAR ITALY S.r.l CENNI STORICI 1 LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI Presentato da: Nicola Ferrari FAR ITALY S.r.l 2 CENNI STORICI Jean - Daniel Colladon 1802-1893 fisico svizzero John Tyndall 1820-1893 Fisico inglese

Dettagli

La Rete di Accesso in rame ed in fibra ottica

La Rete di Accesso in rame ed in fibra ottica La Rete di Accesso in rame ed in fibra ottica goffredo.cerquozzi@tin.it 31 gennaio 2008 Villa Mondragone Monte Porzio Catone RETE IN RAME Centrale borchia cavetto di raccordo armadio di distribuzione altri

Dettagli

T13 FIBRE OTTICHE. T13.1 Elencare i principali vantaggi delle fibre ottiche come mezzo trasmissivo, in confronto con le linee di trasmissione in rame.

T13 FIBRE OTTICHE. T13.1 Elencare i principali vantaggi delle fibre ottiche come mezzo trasmissivo, in confronto con le linee di trasmissione in rame. T13 FIBRE OTTICHE T13.1 Elencare i principali vantaggi delle fibre ottiche come mezzo trasmissivo, in confronto con le linee di trasmissione in rame. T13. Perché le fibre ottiche possono essere considerate

Dettagli

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20)

La nuova UNI 9795 Lancenigo di Villorba (TV), 13 ottobre 2010. Marco Fontana. (Membro CEI Comitato Tecnico 20) CONNESSIONE E CAVI Scelta dei tipi di cavi, sigle di designazione e comportamento al fuoco Marco Fontana (Membro CEI Comitato Tecnico 20) 1 Per quanto riguarda le connessioni, cioè la rete di collegamento

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione

S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici. Cavi bassa tensione S.r.l. Commercio Ingrosso Cavi Elettrici Cavi bassa tensione Cavo FG7R / FG7OR 0,6/1kV Cavi per energia e segnalazioni flessibili per posa fissa, isolati in HEPR di qualità G7, non propaganti l incendio

Dettagli

Tubi in polietilene. OEC Catalogo Prodotti

Tubi in polietilene. OEC Catalogo Prodotti Tubo in polietilene per il trasporto d acqua potabile Serie TB/PE 100 TUBO in POLIETILENE ALTA DENSITÀ per CONDOTTE di FLUIDI in PRESSIONE (PE 100) Articolo: Vedi Tabella Caratteristiche tecniche: Prodotto

Dettagli

Cablaggio in fibra ottica

Cablaggio in fibra ottica Cavi in fibra ottica 60 Connettori ottici 63 Patch panel per fibra ottica 64 Supporti per connettori ottici 65 Patch cord in fibra ottica 66 Sistemi di connettorizzazione per fibra ottica 67 Cavi in fibra

Dettagli

Estratto della. Norma UNI TS 11278

Estratto della. Norma UNI TS 11278 Estratto della Norma UNI TS 11278 Estratto della NORMA UNI TS 11278 Maggio 2008 Camini/canali da fumo/condotti/canne fumarie metallici. Scelta e corretto utilizzo in funzione del tipo di applicazione e

Dettagli

FIBRE OTTICHE ULTRA VIOLETTO VISIBILE. 10 nm 390 nm 770 nm 10 6 nm

FIBRE OTTICHE ULTRA VIOLETTO VISIBILE. 10 nm 390 nm 770 nm 10 6 nm Fibre ottiche FIBRE OTTICHE Le fibre ottiche operano nelle bande infrarosso, visibile e ultravioletto. La lunghezza d onda di tali bande è: (1 nm = 10-9 m) ULTRA VIOLETTO VISIBILE INFRAROSSO 10 nm 390

Dettagli

I cavi in media tensione

I cavi in media tensione I cavi in media tensione di Gianluigi Saveri Pubblicato il 22/03/2010 Aggiornato al: 01/03/2010 1 Generalità Un cavo elettrico (fig. 1) è essenzialmente costituito da uno o più conduttori isolati con continuità,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA VV.F

RELAZIONE TECNICA VV.F VAR. MET.: DERIVAZ. PER MARATEA DN 250 (10 ) - 75 bar L = 508 m RELAZIONE TECNICA VV.F 3 Nov. 12 Emissione per permessi con inserita P.E. Faragasso Lupinacci Barci 2 Giu. 12 Variato tracciato Inserita

Dettagli

Tubi, guaine e accessori

Tubi, guaine e accessori Tubi, guaine e accessori Tubo rigido e accessori 157 Guaina Tubaflex e accessori 162 Collari e fascette 164 Tubo rigido e accessori CEI EN 50086-1, CEI EN50086-2-1 Funzioni I tubi rigidi vi permettono

Dettagli

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 PER GAS COMBUSTIBILI SCHEDA TECNICA Requisiti fisico-meccanici I tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100 per il trasporto di gas combustibili sono prodotti

Dettagli

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo

Gr. Merc. Codice. Pagina Catalogo Indice Cavi Sicurezza Formazione Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo Gr. Merc. Pagina Catalogo 510 CAVO ALLARME C-4 (U0=400 V) 512 514 516 2x0.22 I034IT 086 I078IT 086 I225IT 086 4x0.22

Dettagli

WICU Solar WICU Solar Duo. Sistemi integrati per impianti termici a energia solare. Member of the KME Group [I] KME Italy S.p.A.

WICU Solar WICU Solar Duo. Sistemi integrati per impianti termici a energia solare. Member of the KME Group [I] KME Italy S.p.A. WICU Solar Sistemi integrati per impianti termici a energia solare KME Italy S.p.A. WICU Solar/ [I] Member of the KME Group I sistemi integrati WICU Solar e sono sicuri e facili da installare. Rappresentano

Dettagli

Isolamento in polietilene solido

Isolamento in polietilene solido Cavo LAN per Videosorveglianza con 2 fili elettrici da 0,5 ² 0,51 0,90 5,10 9,00x7,20 (Cu) (PE) 4x2xAWG24 coppie di fili in rame rosso (Cu) 0,51 Isolamento in polietilene solido (PE) 0,90 Schede Tecniche

Dettagli

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Cavo con protezione speciale per tubazione direttamente interrata. Data: 28 marzo 2007

INSIEL S.p.A. OGGETTO. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica. Cavo con protezione speciale per tubazione direttamente interrata. Data: 28 marzo 2007 LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Cavo con protezione dielettrica speciale per tubazione direttamente interrata Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_CAVO_POSA_INTERRATA_09

Dettagli

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA

TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA TUBI DI POLIETILENE ALTA DENSITA PE 100 SCHEDA TECNICA Tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100 per fluidi in pressione I tubi Unidelta di polietilene alta densità PE 100, realizzati con materia

Dettagli

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio Listino Prezzi DEPOSITO DI BARI 70027 PALO DEL COLLE BARI - S.S. 96 Km. 113+200 TEL. 080 627580 - FAX 080 629648 e-mail: appa.commerciale@tiscali.it www.appartubi.it TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per

Dettagli

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SPECIFICHE DEL TELAIO DI PROTEZIONE. : il testo compreso fra i precedenti simboli

Dettagli

Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE

Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE Pagina 1 di Allegato 16 CAVI ELETTRICI E AUSILIARI INDICE 16. Cavi elettrici e... 2 16.1.1. Scopo della specifica... 2 16.1.2. Particolarità... 2 16.1.3. Normative di riferimento... 2 16.1.4. Descrizione

Dettagli

4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu)

4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu) Cavo LAN per Videosorveglianza con 2 fili elettrici da 0,5 ² 0,51 0,90 5,10 9,00x7,20 (Cu) (PE) 4 coppie con conduttore in rame rosso (Cu) 0,51 Isolamento in polietilene solido 0,00 (PE) 0,90 Schede Tecniche

Dettagli

CAVI OTTICI OPTICAL CABLES. Optical Cables

CAVI OTTICI OPTICAL CABLES. Optical Cables CAVI OTTICI OPTICAL CABLES Optical Cables 183 Sommario Table of Contents Fibra ottica tight 0,9 mm Tight Optical Fiber 0,9 mm Cavo monofibra tight Tight Monofiber Cable Cavo monofibra monomodale SM -

Dettagli

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario

Il sistema nervoso dell impianto elettrico. Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il sistema nervoso dell impianto elettrico Scelta dei cavi negli impianti elettrici del residenziale e del terziario Il compito principale di un cavo è quello di trasportare l energia all interno di un

Dettagli

Riscaldatori a cartuccia

Riscaldatori a cartuccia Riscaldatori a cartuccia Cartuccia Pg01 di 14 2011-01 E.M.P. Srl - Italy - www.emp.it Riscaldatori a cartuccia HD Alta densità di potenza Descrizione La tecnologia costruttiva dei riscaldatori a cartuccia

Dettagli

Cavi con isolamento estruso in gomma per tensioni nominali da 1 kv a 30 kv. Cavi isolati con polivinilcloruro per tensioni nominali da 1 kv a 3 kv

Cavi con isolamento estruso in gomma per tensioni nominali da 1 kv a 30 kv. Cavi isolati con polivinilcloruro per tensioni nominali da 1 kv a 3 kv CEI 0-16;V2 CEI EN 60947-5-2 CEI EN 62271-3 CEI EN 62271-209 S001 CEI CLC/TS 62271-304 CEI 20-13;V4 Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle

Dettagli

HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO 1.4 RETE DISTRIBUZIONE GAS METANO CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA

HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO 1.4 RETE DISTRIBUZIONE GAS METANO CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO 1.4 RETE DISTRIBUZIONE GAS METANO CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA Aggiornamento settembre 2012 A) NORMATIVA SULLE CONDOTTE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 quater Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0009 - IMPIANTI

Dettagli

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS Cavi Tecsun technergy INTEGRATED CABLING SOLUTIONS TM TECSUN Chi siamo Tecsun µ Il gruppo Prysmian è tra i leader mondiali nel settore dei cavi per l energia e per le telecomunicazioni e vanta un forte

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP007 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO 0.2 DOCUMENTI IGQ DI RIFERIMENTO

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP007 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO 0.2 DOCUMENTI IGQ DI RIFERIMENTO SCHEMA per il rilascio del certificato di costanza della prestazione ai fine della marcatura CE di segnali permanenti di cui alla norma UNI EN 12899 1 ed. 2008 0 STORIA Edizione 0 14/10/2009 Schema per

Dettagli

CIRFIBER ECO CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: CARATTERISTICHE FISICHE MECCANICHE:

CIRFIBER ECO CAMPO DI UTILIZZO: DESCRIZIONE DI CAPITOLATO: DIMENSIONI DI FORNITURA: CARATTERISTICHE FISICHE MECCANICHE: CIRFIBER ECO Pannello fonoassorbente in fibra di poliestere rigenerata. CAMPO DI UTILIZZO: CIRFIBER ECO è un prodotto specifico per l isolamento acustico di pareti e soffitti. Il materiale si presenta

Dettagli

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE 1 Illuminatore L illuminatore provvede a generare la luce e inviarla, minimizzando ogni dispersione con un sistema ottico opportuno, nel bundle cioè nel collettore

Dettagli

NT-3 Norma Tecnica di collaudo degli impianti in fibra ottica NT-3. Norma Tecnica DI COLLAUDO DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA.

NT-3 Norma Tecnica di collaudo degli impianti in fibra ottica NT-3. Norma Tecnica DI COLLAUDO DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA. NT-3 Norma Tecnica DI COLLAUDO DEGLI IMPIANTI IN FIBRA OTTICA Abstract Questo documento contiene le modalità di collaudo tecnico degli impianti in fibra ottica di Infratel. Tale documento sarà il riferimento

Dettagli

631 CAVO TELEFONICO TRR

631 CAVO TELEFONICO TRR Indice Gr. Merc. Cavi Telefonici Descrizione Pagina Catalogo 621 CAVO TELEFONICO I133 TRECCIOLA TELEFONICA 2 x 6/10 RO/BI RAME RIGIDO 109 I134 TRECCIOLA TELEFONICA 3 x 6/10 RO/BI/BL RAME RIGIDO 109 I095/D

Dettagli

NORMATIVA CAMINI/CANNE FUMARIE

NORMATIVA CAMINI/CANNE FUMARIE Fonte: G.B.D. spa 30 Parametri a normadi Paolo Grisoni La definizione di alcune importanti norme europee hanno completamente ridefinito gli standard per i sistemi di scarico dei prodotti della combustione

Dettagli

GOAT TOPLINE SRL WIRE CABLES & TOOLS

GOAT TOPLINE SRL WIRE CABLES & TOOLS GOAT TOPLINE SRL WIRE CABLES & TOOLS Cavi speciali catalogo 2014 Goat TopLine Srl 2014 GOAT TOPLINE SRL WIRE CABLES & TOOLS Cavi speciali catalogo 2014 Chi Siamo Chi Siamo GOAT TOPLINE SRL nasce dalla

Dettagli

Normalizzazione CEI/UNEL dei simboli relativi ai cavi per TLC.

Normalizzazione CEI/UNEL dei simboli relativi ai cavi per TLC. Normalizzazione CEI/UNEL dei simboli relativi ai cavi per TLC. Simboli base cavi per TLC T cavo per telecomunicazioni C cavo coassiale F cavo piatto O cavo ottico TO cavo per telecomunicazioni ottico Dielettrico

Dettagli

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici

IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA. Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici IL TRASPORTO E LA DISTRIBUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Livelli di tensione, linee elettriche cabine di trasformazione MT/BT cavi elettrici www.webalice.it/s.pollini 2 www.webalice.it/s.pollini 3 Componenti

Dettagli

Cavi f.o. LOOSE 62,5/125 con armatura acciaio corrugato We connect you

Cavi f.o. LOOSE 62,5/125 con armatura acciaio corrugato We connect you Cavi f.o. LOOSE 62,5/125 con armatura acciaio corrugato ed immerse in un gel le singole fibre ottiche per garantire la protezione igroscopica. Il tutto è ricoperto da un armatura in acciaio corrugato al

Dettagli

Sistema di tubazioni preisolate flessibili

Sistema di tubazioni preisolate flessibili Sistema di tubazioni preisolate flessibili A Division of Watts Water Technologies Inc. Fornitura in rotoli da max 100 metri Disponibile fascicolo tecnico con istruzioni di posa Primo in flessibilità Componenti

Dettagli

Appunti sulle funi. Le Funi Carmine Napoli

Appunti sulle funi. Le Funi Carmine Napoli Appunti sulle funi DEFINIZIONE Fune: è un organo flessibile formato da un insieme di fili di acciaio, di forma e dimensioni appropriate, avvolti elicoidalmente in uno o più gruppi concentrici attorno ad

Dettagli

VerTV Sistema in Fibra Ottica per TV SAT

VerTV Sistema in Fibra Ottica per TV SAT TM VerTV Sistema in Fibra Ottica per TV SAT VerTV Componenti principali Fibra Monomodale ITU-T G.657-A1 CasaLight (1310/1550nm) Maximum Insertion Loss 0.3 db (Typical 0.2 db) Return Loss Accoppiamento

Dettagli

PRODOTTI CHIMICI E SILICONI STORM

PRODOTTI CHIMICI E SILICONI STORM 25 PRODOTTI CHIMICI E SILICONI STORM 47 48 25 PRODOTTI CHIMICI E SILICONI PRODOTTI CHIMICI E SILICONI 25 SALE IN PASTIGLIE STORM PER ADDOLCITORI ST4280 sale in pastiglie sacco da kg 25 kg 25 prezzo al

Dettagli

OFFERTA PER LA CONCESSIONE DI DIRITTI D USO SU FIBRE OTTICHE SPENTE IN RETE LOCALE DI ACCESSO

OFFERTA PER LA CONCESSIONE DI DIRITTI D USO SU FIBRE OTTICHE SPENTE IN RETE LOCALE DI ACCESSO OFFERTA PER LA CONCESSIONE DI DIRITTI D USO SU FIBRE OTTICHE SPENTE IN RETE LOCALE DI ACCESSO pagina 1 INDICE 1 PREMESSA... 4 2 DEFINIZIONI... 5 3 SERVIZI OFFERTI... 8 4 AMBITO DI APPLICAZIONE E DESTINATARI

Dettagli

FASCE CEN CRICCHETTI E TUBOLARI

FASCE CEN CRICCHETTI E TUBOLARI FASCE CEN CRICCHETTI E TUBOLARI 57 BRACHE IN POLIESTERE TIPO CEN Brache piatte in poliestere a doppio nastro con asole rinforzate a norme EN 1492 TIPO STANDARD PORTATA Colore Larghezza nastro Lunghezza

Dettagli

Polarizzazione, dispersione dei modi di polarizzazione e sua compensazione

Polarizzazione, dispersione dei modi di polarizzazione e sua compensazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Elettronica Polarizzazione, dispersione dei modi di polarizzazione e sua compensazione Laureando: Danijel Miletic 28/11/2008 1

Dettagli

Principio di funzionamento dei cavi scaldanti autoregolanti

Principio di funzionamento dei cavi scaldanti autoregolanti 1 Principio di funzionamento dei cavi scaldanti autoregolanti Sfruttando un particolare principio fisico, i cavi scaldanti autoregolanti consentono di mantenere sgelati o in temperatura tubazioni, sili

Dettagli

Sistemi di Telecomunicazione

Sistemi di Telecomunicazione Sistemi di Telecomunicazione Parte 6: Sistemi Ottici Parte 6.1: Propagazione in Fibra Ottica Universita Politecnica delle Marche A.A. 2013-2014 A.A. 2013-2014 Sistemi di Telecomunicazione 1/42 Trasmissione

Dettagli

Stampanti Palmari EGO1PRO e EGO4YOU

Stampanti Palmari EGO1PRO e EGO4YOU 1 Le stampanti palmari EGO1PRO e EGO4YOU, dotate di funzioni industriali, permettono di stampare etichette in diversi formati e su diversi supporti (nylon, vinile, poliestere e termorestringente). 1.1

Dettagli

Guida per l installazione degli impianti fotovoltaici

Guida per l installazione degli impianti fotovoltaici Prescrizioni di prevenzione incendi per attività ove sono installati pannelli fotovoltaici 1 CONTENUTI DELLA GUIDA PREMESSA CAMPO DI APPLICAZIONE REQUISITI TECNICI CARATTERISTICHE DOCUMENTAZIONE VERIFICHE

Dettagli

NORMA TECNICA GIUNZIONE E SPILLAMENTO DELLE FIBRE OTTICHE.

NORMA TECNICA GIUNZIONE E SPILLAMENTO DELLE FIBRE OTTICHE. NORMA TECNICA GIUNZIONE E SPILLAMENTO DELLE FIBRE OTTICHE. Compilato: G. Fiore Rivisto: F. Fabbro Autorizzato: D. Licursi Versione: 1 Variante: 0 IL PRESENTE DOCUMENTO COSTITUISCE REGISTRAZIONE DELLA QUALITA

Dettagli

U/UTP Cat. 5e. Applicazioni: RoHS 2002/95/EC

U/UTP Cat. 5e. Applicazioni: RoHS 2002/95/EC U/UTP Cat. 5e Cavi per trasmissione dati - sezione AWG 24 Codici A82500 (Box 305m) - A82506 (Bobina 500m) - A82507 (Bobina 1000m) PVC Codici A82550 (Box 305m) - A82556 (Bobina 500m) - A82557 (Bobina 1000m)

Dettagli

DIREZIONE SETTORE DISTRIBUZIONE GAS DENOMINAZIONE IMPIANTO O LAVORO (PLANT OR PROJECT DESCRIPTION)

DIREZIONE SETTORE DISTRIBUZIONE GAS DENOMINAZIONE IMPIANTO O LAVORO (PLANT OR PROJECT DESCRIPTION) 0/06/2010 Golinelli Morgagni Sami Revisione 3 03/05/200 Golinelli Massarenti Anzalone Revisione 2 31/01/2006 Golinelli Massarenti Revisione 1 20/06/2005 Martinelli Ghedini Massarenti Revisione 0 15/09/200

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici

S016 Raccolta di Norme fondamentali per impianti elettrici 6578 CEI 0-2 0 120 Guida per la definizione della documentazione di progetto degli impianti elettrici 6366 CEI 0-10 0 110 Guida alla manutenzione degli impianti elettrici 6613 CEI 0-11 0 75 Guida alla

Dettagli

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Pag. 1/5 Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi 1. Impianto di tubi per cavi La sicurezza operativa di un impianto di cavi dipende, oltre che dalla

Dettagli

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Fibre Ottiche. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO:

INSIEL S.p.A. LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica OGGETTO. Fibre Ottiche. Integrazioni: 27 marzo 2009. Data: 28 marzo 2007 GGETTO: LIVELLO PROGETTUALE: Specifica Tecnica Data: 28 marzo 2007 OGGETTO GGETTO: Fibre Ottiche Integrazioni: 27 marzo 2009 Riferimento: INSIEL_ST_FIBREOTTICHE _09 INDICE Indice... 2 1 Generalità... 3 2 Fibra

Dettagli

Prescrizioni speciali per impianti di cablaggio strutturato Versione 2 del 19 Novembre 2012 pagina 1 di 5

Prescrizioni speciali per impianti di cablaggio strutturato Versione 2 del 19 Novembre 2012 pagina 1 di 5 pagina 1 di 5 1. Informazione importante Le seguenti prescrizioni speciali fanno parte integrante del capitolato di appalto e devono essere completate, dove richiesto, da parte dell Assuntore. E compito

Dettagli

IRCE Data Cables. Categoria 5e. Categoria 6. Categoria 7. Standard Internazionali. Sigle fondamentali. Sistema di cablaggio strutturato degli edifici

IRCE Data Cables. Categoria 5e. Categoria 6. Categoria 7. Standard Internazionali. Sigle fondamentali. Sistema di cablaggio strutturato degli edifici IRCE Data Cables Standard Internazionali ISO/IEC 11801 IEC 611565 ANSI/TIA/EIA 568A e B. EN 50173 EN 5088 Categoria 5e Sigle fondamentali Att. : Attenuazione NEXT : Diafonia RL : Perdita di ritorno UTP

Dettagli

FIBRA OTTICA. A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania

FIBRA OTTICA. A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania FIBRA OTTICA A cura di Alessandro Leonardi Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università degli studi di Catania Fibra ottica Minuscolo e flessibile filo di vetro costituito

Dettagli

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI

Linee di interconnessione secondo le evoluzioni normative UNI - CEI secondo le evoluzioni normative UNI - CEI Panorama normativo nei sistemi di rilevazione fumi ed EVAC Sistemi di rilevazione fumi rif. UNI 9795 : 2010* Sistemi EVAC rif. UNI ISO 7240-19* 1 UNI TC 72 Ing.Andrea

Dettagli

OSNASOL. Sistema integrato per impianti termici a energia solare. Member of the KME Group OSNASOL [I]

OSNASOL. Sistema integrato per impianti termici a energia solare. Member of the KME Group OSNASOL [I] Sistema integrato per impianti termici a energia solare OSNASOL [I] Member of the KME Group Collettore solare osnasol qualità, praticità e sicurezza Vantaggi Il rame ha da sempre rappresentato il materiale

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv. Riccardo Bucci Norma CEI 64-8 e aggiornamenti: cavi per energia bassa tensione fino a 0.61 kv Riccardo Bucci ANIE - AICE Associazione Italiana Industrie Cavi e Conduttori Elettrici Elementi costituivi i cavi elettrici

Dettagli