[traduzione italiana a cura di MEDIA Desk Italia] "MEDIA PLUS ( )

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "[traduzione italiana a cura di MEDIA Desk Italia] "MEDIA PLUS (2001 2006)"

Transcript

1 Società dell'informazione e Media Un programma dell Unione Europea BANDO PER PROPOSTE - DG INFSO-MEDIA N 06/2005 MISURE DI SOSTEGNO ALLA PROMOZIONE [traduzione italiana a cura di MEDIA Desk Italia] "MEDIA PLUS ( ) LINEE GUIDA ALLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER OTTENERE UN SOSTEGNO FINANZIARIO PROMOZIONE ED ACCESSO AL MERCATO: FESTIVAL AUDIOVISIVI 1

2 INDICE DEI CONTENUTI 1. INTRODUZIONE 2. OBIETTIVI 3. CALENDARIO 4. BUDGET DISPONIBILE 5. CRITERI DI ELEGGIBILITÀ 6. CRITERI DI ESCLUSIONE 7. CRITERI DI SELEZIONE 8. CRITERI DI ASSEGNAZIONE 9. CONDIZIONI FINANZIARIE 10. SUB-CONTRAENTI ED APPALTO DI SERVIZI ESTERNI 11. PUBBLICITA 12. STATO GIURIDICO 13. PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE ALLEGATI: 1. Formulari di candidatura (+ Check List) 2. Modello di contratto 2

3 1.INTRODUZIONE 1.1. Obiettivi del Programma Il presente Bando per Proposte si basa sulla Decisione 2000/821/EC del Consiglio relativa all'attuazione di un programma di incentivo allo sviluppo, alla distribuzione e alla promozione di opere audiovisive europee (MEDIA PLUS - Sviluppo, distribuzione, promozione ), adottata dal Consiglio il 20 dicembre 2000 e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee L 13 del 17 gennaio Il servizio della Commissione incaricato dell'attuazione e della gestione del Programma MEDIA è l'unità A.2 della Direzione Generale - Società dell Informazione e Media. Il presente Bando per Proposte si rivolge agli operatori europei le cui attività contribuiscono al raggiungimento dei suddetti obiettivi del programma MEDIA. Esso indica le modalità per presentare una proposta al fine di ottenere un contributo finanziario comunitario. 2. OBIETTIVI 2.1 Obiettivi del Programma Tra gli obiettivi della suddetta Decisione figurano: - favorire ed incoraggiare la promozione e la circolazione delle opere audiovisive e cinematografiche europee nell'ambito di manifestazioni commerciali, di mercati professionali così come di festival audiovisivi in Europa e nel mondo, nella misura in cui tali manifestazioni possano svolgere un ruolo importante per la promozione delle opere europee e la realizzazione di reti tra professionisti; - incoraggiare la messa in rete di operatori europei sostenendone le azioni intraprese in comune sul mercato europeo e internazionale attraverso organismi nazionali di promozione pubblici o privati Obiettivi del sostegno ai "Festival audiovisivi" Il sostegno di MEDIA Plus ai festival audiovisivi mira agli eventi innovativi che si svolgono nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA Plus. Tali festival promuovono e diffondono una proporzione importante di opere audiovisive europee presso i professionisti europei del settore audiovisivo così come tra il grande pubblico. Tali festival lavorano in partenariato con altri festival audiovisivi europei Priorità del presente Bando per Proposte La Commissione incoraggia i festival audiovisivi europei che: - attribuiscano un ruolo importante alla programmazione europea, e più particolarmente alle opere dei Paesi a debole capacità di produzione audiovisiva - diano prova di un incremento della loro programmazione di opere europee non nazionali 3

4 - diano prova di una progressiva maggior diversità geografica della programmazione di opere europee non nazionali - realizzino azioni che garantiscono la presenza al festival di professionisti europei non nazionali - sviluppino misure atte ad assicurare la partecipazione di un pubblico giovane - dimostrino un incremento dell'impatto del festival nei confronti del pubblico - dimostrino uno sviluppo concreto, realista e strategico in termini artistici, organizzativi e finanziari. 3. CALENDARIO Le domande devono essere inviate alla Commissione entro le date seguenti (fa fede il timbro postale): 1 settembre 2005 per i progetti che inizino tra il 28 aprile 2006 ed il 31 agosto dicembre 2005 per i progetti che inizino tra l 1 settembre 2006 ed il 31 maggio (Si veda la sezione 13 del presente Bando per Proposte per una descrizione dettagliata della metodologia da seguire al momento della presentazione del progetto.) Il presente Bando per Proposte riguarda unicamente i progetti il cui inizio dell'evento si colloca tra il 28 aprile 2006 e il 31 maggio 2007 incluso. Non verrà concessa alcuna proroga di tale periodo di eleggibilità. I candidati saranno informati il più presto possibile, (di norma entro le dodici settimane seguenti la data di scadenza della presentazione), se la Commissione ha deciso di concedere loro un contributo finanziario. Tale decisione è inappellabile. Nel caso il progetto non venga selezionato, la Commissione informerà al più presto e per iscritto il candidato, motivando le ragioni di tale decisione rispetto ai criteri stabiliti nel presente Bando per Proposte. I beneficiari riceveranno un contratto da finalizzare al più presto con la Commissione dietro ricevimento ed approvazione di qualsiasi eventuale revisione budgetaria richiesta successivamente alla provvisoria concessione di un contributo finanziario. (La tempistica/calendario del pagamento anticipato è descritto nella sezione 9.1. qui di seguito). Il periodo di eleggibilità di tutti i costi riportati nel budget del progetto è limitato ai costi sostenuti nei 10 mesi precedenti la data di inizio del festival e i 2 mesi successivi la data di chiusura del festival. Tutti i rapporti finali d'attività e tutti i rapporti finanziari devono essere presentati il più rapidamente possibile dopo l'evento e non oltre tre mesi dalla data di chiusura del periodo di eleggibilità dei costi così come definito nel contratto con la Commissione. 4

5 4. BUDGET DISPONIBILE Il budget massimo assegnato al co-finanziamento di progetti nell ambito del presente Bando per Proposte è di 2,2 milioni di Euro. La Commissione si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili. L'importo del contributo finanziario concesso a ciascun progetto non può superare il 50% del totale dei costi eleggibili (così come definito nella sezione 9 qui di seguito). Tale percentuale può arrivare al 60% per quei progetti che valorizzano la diversità linguistica e culturale europea (ad esempio, ponendo in particolar modo l'accento sulle opere provenienti dai Paesi a debole capacità di produzione). Il contributo massimo per progetto disponibile sul presente Bando per Proposte è di Euro. (Il contributo minimo non sarà di norma inferiore a Euro). L'importo del contributo finanziario assegnato per progetto sarà determinato nei limiti delle risorse budgetarie disponibili (in considerazione del costo e della natura del progetto rispetto ai criteri di selezione e di assegnazione). 5. CRITERI DI ELEGGIBILITA Le domande di candidatura rispondenti ai seguenti criteri saranno considerate eleggibili e saranno oggetto di una valutazione approfondita. 5.1 Organismi eleggibili Il presente Bando per Proposte è rivolto esclusivamente ad organismi europei. Per organismi europei si intendono le società private, gli organismi senza scopo di lucro, le associazioni, le organizzazioni caritatevoli, le fondazioni, i comuni, le società di diritto pubblico, ecc. I candidati DEVONO fornire copia dei loro statuti e certificati di registrazione (incluse eventuali modifiche) così come una lista completa degli azionisti/direttori/ consiglio d'amministrazione, specificando la nazionalità di ciascuno degli azionisti/direttori/membri del consiglio d'amministrazione Paesi eleggibili Il presente Bando per Proposte è rivolto agli organismi di proprietà maggioritariamente di cittadini dei seguenti Paesi e con sede in uno di questi Paesi: - Stati membri dell'unione Europea - Paesi dello Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia)e la Svizzera, - Paesi rispondenti alle condizioni fissate dall'articolo 11 della Decisione 2000/821/EC del Consiglio (Bulgaria). 5

6 5.3. Attività eleggibili Saranno accettate, le domande di candidatura degli organismi europei che realizzano festival audiovisivi che si svolgono nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA (si veda 5.2 qui di seguito). Si definiscono "festival audiovisivi" quegli eventi che programmano opere di creazione (fiction lungometraggi e corti, documentari, animazione, nuovi media). I festival incentrati su temi quali: l'archeologia, l'antropologia, la medicina, l'ornitologia, le scienze, l'ambiente, il turismo, lo sport e la pubblicità non sono considerati eleggibili, così come i festival che programmano ri-trasmissioni di eventi in diretta e di video-clip. Il presente Bando per Proposte riguarda unicamente i progetti il cui inizio dell'evento si colloca tra il 28 aprile 2006 e il 31 maggio 2007 incluso. Il presente Bando per Proposte riguarda unicamente i festival audiovisivi che presentano almeno il 70% di opere europee sul totale della loro programmazione. Tali film devono rappresentare almeno dieci Stati partecipanti al Programma MEDIA Plus. N.B. Si definiscono opere europee quelle degli Stati Membri dell'ue e degli Stati indicati nell'articolo 6 della Decisione del Consiglio 89/552/EEC del 3/10/1989 che ha lo scopo di coordinare alcune disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri relative all'esercizio delle attività di radiodiffusione televisiva, modificate dalla direttiva 97/36/EC del Parlamento europeo e del Consiglio del 30 giugno (http://europa.eu.int/eur-lex/fr/consleg/pdf/1989/en_1989l0552_do_001.pdf e 5.4 Proposte eleggibili Le domande di candidatura devono essere inviate alla Commissione entro la corrispondente data di scadenza. (fa fede il timbro postale.) Saranno prese in considerazione solo le proposte presentate attraverso i formulari di candidatura ufficiali (Annex I). Nel caso uno stesso operatore intenda organizzare più di un festival, dovranno essere presentate domande di candidatura distinte. Le domande devono descrivere il festival nel suo complesso, e devono includere dati statistici ed un budget per la tutta la durata dell'evento per il quale viene richiesto il contributo finanziario. Le domande devono: - rispettare le presenti linee guida ed essere correttamente e debitamente compilate; - includere un budget dettagliato, in pareggio e senza errori di calcolo che risponda a tutte le condizioni stabilite nelle sezioni 9 e 13 del presente Bando. 6

7 - Includere tutte le dichiarazioni sull'onore concernenti le informazioni legali e finanziarie (Annex I). - Includere tutti i documenti richiesti nella check-list (Annex I). 6. CRITERI DI ESCLUSIONE I candidati devono attestare di non trovarsi in nessuna delle situazioni descritte negli Articoli 93 e 94 del Regolamento finanziario applicabile al budget generale delle Comunità Europee (Regolamento del Consiglio EC, Euratom-n 1605/2002 del 25 giugno 2002) e qui di seguito elencate. Sono esclusi dalla partecipazione al presente Bando per Proposte i candidati: a) che siano in fase o che siano oggetto di una procedura di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata o di concordato preventivo, di cessazione di attività, o che si trovino in situazioni analoghe risultanti da procedure della stessa natura esistenti nelle legislazioni e nei regolamenti nazionali; b) che siano stati oggetto di una condanna passata in giudicato relativa alla propria condotta professionale; c) che siano stati riconosciuti colpevoli di grave condotta professionale scorretta, con tutti i mezzi che il potere giudiziario possa dimostrare; d) che non abbiano rispettato i propri obblighi relativi al pagamento dei contributi sociali o al pagamento delle imposte secondo le disposizioni legali del Paese di appartenenza o quelle del Paese mandatario del servizio o ancora quelle del Paese dove il progetto viene realizzato; e) che siano stati oggetto di una condanna passata in giudicato per frode, corruzione, partecipazione ad organizzazioni criminali o qualsiasi altra attività illegale che arrechi danno agli interessi finanziari comunitari; f) che, in seguito ad altra procedura di concessione di un sostegno o nella procedura di contabilizzazione finanziata dal budget comunitario, siano stati dichiarati gravemente inadempienti per non aver rispettato i loro obblighi contrattuali. I candidati non potranno ricevere alcun finanziamento qualora si trovino in una delle seguenti situazioni al momento della procedura di concessione delle sovvenzioni: a) si trovino in una situazione di conflitto di interessi; b) si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nel fornire le informazioni richieste dalla Commissione quale condizione di partecipazione al relativo Bando per Proposte o che non abbiano fornito tali informazioni. Secondo gli Articoli dal 93 al 96 del Regolamento Finanziario, sanzioni finanziarie ed amministrative possono essere comminate dalla Commissione a tutti i candidati che si siano resi colpevoli di false dichiarazioni, o ove si verifichi che essi siano gravemente venuti meno alle proprie obbligazioni contrattuali nell'ambito di una precedente contratto o gara d appalto. Allo scopo di rispettare tali disposizioni, il candidato deve attestare sull'onore di non trovarsi in nessuna delle situazioni descritte negli articoli 93 e 94 del regolamento finanziario, 7

8 firmando la dichiarazione inclusa nell'annex I (formulario di candidatura) del presente Bando per Proposte. 7. CRITERI DI SELEZIONE I criteri di selezione permettono di valutare la capacità del candidato di portare a termine l'azione proposta. I candidati devono possedere competenze e qualifiche professionali sufficienti per condurre a buon fine l'azione proposta. I candidati devono presentare una dichiarazione sull'onore, completa e firmata, attestante la propria capacità finanziaria e operativa per portare a termine le attività proposte. Un modello di tale dichiarazione è incluso nei formulari di candidatura allegati all'annex I. Le spese amministrative e di personale non devono superare il 40% del costo totale del progetto e devono essere mantenute ad un livello minimo. 7.1 Capacità operativa (tecnica) Ai fini della valutazione della capacità operativa (tecnica), ogni candidato deve presentare, al momento della presentazione della domanda di candidatura, i seguenti documenti: - il curriculum vitae (C.V.) del rappresentante legale della società o organizzazione candidata; - i curricula vitae (C.V.) del responsabile(i) del progetto; così come quello di tutte le persone coinvolte nella realizzazione del progetto (programmatori, personale amministrativo, funzionari ecc...) - il dettaglio delle attività del candidato nel corso degli ultimi tre anni, così come un piano di sviluppo del progetto che descriva le strategie previste per i tre anni successivi al livello artistico, finanziario e strutturale, allo scopo di mantenere e sviluppare la capacità e l'impatto della manifestazione. 7.2 Capacità finanziaria Ai fini della valutazione della capacità finanziaria, i candidati devono presentare, al momento del deposito della domanda di candidatura, i seguenti documenti: - il più recente conto economico (profitti e delle perdite) dell'organizzazione candidata, così come il bilancio completo dell'ultimo esercizio finanziario, certificati da un esperto contabile o revisore/controllore di gestione abilitato indipendente, - la scheda concernente la capacità finanziaria del candidato (fornita nell'annex I) debitamente e accuratamente compilata. Le informazioni date (importi) saranno basate sui conti annuali certificati dell'ultimo o più recente esercizio, fornito nel dossier di domanda Il candidato garantisce che tali importi sono esatti e verificabili. Tali informazioni saranno necessarie alla valutazione della solidità finanziaria e della capacità di co-finanziamento del candidato. 8

9 - La scheda d'identificazione bancaria (fornita nell Annex I) debitamente compilata e firmata dal candidato e firmata e certificata dalla banca (sono richieste le firme originali). - Le copie di tutti gli accordi di co-finanziamento allo scopo di stabilire il budget. Nel caso in cui tali documenti non siano disponibili per il candidato al momento della presentazione della domanda, quest'ultimo dovrà fornire una lettera di garanzia che precisi le fonti di finanziamento attese così come tutti gli importi per i quali tali documenti di co-finanziamento non sono disponibili. Il candidato dovrà garantire sui propri fondi l'importo totale dei contributi anticipati, che siano in cash e/o in natura. Un modello di lettera di garanzia da compilare e firmare è fornito nell Annex I. Gli enti pubblici, gli Organismi internazionali (Croce Rossa, ecc.) e le persone fisiche sono esentate dall'analisi della capacità finanziaria. N.B. Se, sulla base dei documenti presentati, la Commissione ritiene che la capacità finanziaria non è provata o non è soddisfacente, essa può: - Respingere la domanda - Richiedere informazioni complementari - Proporre un contratto senza versare il pre-finanziamento (il che prevede il pagamento del totale del contributo finanziario Comunitario proposto dopo l'approvazione dei rapporti finali presentati dopo il festival). 8. CRITERI DI ASSEGNAZIONE La Commissione Europea deciderà di assegnare i finanziamenti nel limite delle risorse budgetarie disponibili, sulla base dei criteri qui di seguito elencati. Tutte le proposte eleggibili, saranno valutate e classificate sulla base dei criteri di assegnazione definiti nella suddetta tabella. La dimensione europea del progetto 40% Verranno presi in considerazione: la proporzione di programmazione riservata ai film europei e non nazionali. La diversità geografica delle opere europee programmate ed il numero e la diversità dei professionisti europei accreditati, così come il volume di crescita di spazio concesso alle opere europee non nazionali in rapporto al numero totale di opere presentate nel corso delle tre precedenti edizioni ed al programma previsto per l'edizione successiva del Festival. Inoltre, si terrà conto del livello di cooperazione sviluppato con altri festival europei: sia attraverso un circuito di festival che includa operatori provenienti da almeno 10 Stati partecipanti al Programma MEDIA, sia attraverso accordi bilaterali con altri festival europei che si tengono in almeno 3 Stati partecipanti al Programma MEDIA. L'impatto in termini di promozione e di circolazione delle opere audiovisive europee 15% Verranno presi in considerazione: i dati sulle vendite, i meccanismi messi in atto dal Festival allo scopo di facilitare l'accesso al mercato delle produzioni europee audiovisive, così come una politica attiva stabilita dal candidato allo scopo di incoraggiare la promozione e la distribuzione delle opere europee presentate. 9

10 La diversità culturale 10% Verranno prese in considerazione: le azioni attuate per promuovere opere provenienti da Paesi a debole capacità di produzione audiovisiva, così come quelle dei giovani professionisti. Le azioni volte a facilitare l'accesso al mercato dei giovani professionisti. La dimensione del dialogo interculturale (ad esempio con il bacino mediterraneo). La qualità e l'originalità della programmazione 10% Verranno presi in considerazione: la proporzione di opere inedite. Il volume, la natura e l'originalità della programmazione in rapporto ad altri festival europei. La struttura della programmazione. La diversità dei generi valorizzata dal festival. L'aspetto innovativo delle azioni attuate in termini di sviluppo del festival rispetto ad altri festival europei. La partecipazione dei professionisti accreditati 10% Verranno presi in considerazione: lo sviluppo della partecipazione dei professionisti accreditati osservato nel corso delle ultime tre edizioni del festival, nonché per l'edizione successiva del Festival per la quale viene si richiede il sostegno. Un'attenzione particolare è riservata alla natura transeuropea di tali partecipanti. L impatto sul pubblico 10% Verranno presi in considerazione: il numero di spettatori, le azioni attuate allo scopo di aumentare il volume dell'audience e l'interesse di quest ultima per le produzioni audiovisive europee. N.B. Sono considerati Paesi a debole capacità di produzione tutti i Paesi partecipanti al programma MEDIA (così come definiti nella sezione 5.2) eccetto la Francia, la Germania, l'italia, il Regno Unito e la Spagna. 9. CONDIZIONI FINANZIARIE Il contributo finanziario concesso nell'ambito del presente Bando per Proposte sarà sotto forma di sovvenzione, secondo l'articolo 6 della Decisione 2000/821/EC del Consiglio. Le sovvenzioni comunitarie sono un incentivo alla realizzazione di progetti che si basano sul principio del co-finanziamento. La Commissione completa il contributo finanziario del candidato e/o gli aiuti nazionali, regionali o privati ottenuti altrove. Il fatto che la Commissione approvi una domanda non significa che si impegni ad concedere un contributo finanziario di importo uguale a quello richiesto dal beneficiario. La concessione di una sovvenzione non conferisce alcun diritto per gli anni seguenti. L'importo concesso non potrà in nessun caso essere superiore a quello richiesto. Il valore di qualsiasi importo indicato nel budget preventivo presentato viene considerato come definitivamente acquisito. Il candidato deve fornire i dettagli completi e i documenti giustificativi di tutte le voci di budget inserite nel formulario di budget. Dovrà essere effettuata una chiara distinzione tra i contributi in cash e quelli in natura ( in kind ). 10

11 N.B. Tutti i costi che non derivano da una reale spesa finanziaria sostenuta dal candidato sono considerati come contributo in natura ( in kind )". Gli eventuali apporti in natura ( in kind ) non costituiscono costi eleggibili e non possono essere inclusi nella sezione del budget "Spese eleggibili". Tuttavia, i contributi in natura (e le spese corrispondenti) sono prese in considerazione al momento dell'analisi del budget totale e dunque devono essere incluse nelle sezioni del formulario di budget corrispondente ( Budget Summary Form ), soggetti a tutte le altre Regole Finanziarie della Commissione. I candidati con sede nei Paesi facenti parte della Unione Monetaria Europea (zona Euro), devono presentare il budget esclusivamente in Euro. Tutti gli altri candidati devono presentare i loro budget in Euro ed in moneta nazionale. Le conversioni monetarie nel Budget Summary Form dovranno essere effettuate utilizzando il tasso di cambio ufficiale pubblicato all'inizio del mese di presentazione della domanda di candidatura, sino al quinto decimale. Il tasso di cambio può essere ottenuto presso i MEDIA Desk e le Antenne nazionali e presso la Commissione Europea attraverso il sito internet (http://europa.eu.int/comm/budget/inforeuro/files.htm). Il tasso di cambio utilizzato dovrà essere inserito nel quadro previsto a tale scopo nel Budget Summary Form. I candidati interessati faranno attenzione che la conversione venga effettuata voce per voce e che i sub-totali ed i totali vengano ricalcolati a partire dagli importi convertiti in Euro per ciascuna voce, di modo che i budget espressi in moneta nazionale ed in Euro siano coerenti e totalmente corretti. E' fortemente raccomandato ai candidati di verificare tutti i conteggi utilizzando una semplice calcolatrice. Tutti i totali e sub-totali calcolati in Euro devono essere arrotondati all'euro più prossimo (ad esempio: ,49 euro = ,50 e ,50 euro = euro). Il budget del progetto allegato alla domanda deve essere in pareggio tra costi e ricavi. La struttura del budget e la definizione delle categorie di costo che possono essere incluse nel budget preventivo sono qui di seguito specificate. Il candidato deve indicare le altre fonti e gli importi dei finanziamenti di cui beneficia o richiede di beneficiare per tale azione. Nel caso in cui il candidato non sia soggetto IVA, esso può dichiarare nel formulario di budget i costi del progetto IVA inclusa, a condizione di poter giustificare e dettagliare tali costi. Il candidato deve specificare se gli importi dichiarati nel budget (costi e ricavi) sono stati calcolati al netto o al lordo dell IVA. La sovvenzione della Commissione non può avere per oggetto o per effetto di generare un qualsivoglia profitto per il beneficiario. Viene definito profitto un'eccedenza delle entrate in rapporto ai costi. Tutte le eccedenze daranno luogo ad una riduzione proporzionale dell'importo della sovvenzione. 11

12 Il conto bancario indicato dal beneficiario deve permettere di identificare i fondi versati dalla Commissione. Se i fondi versati su tale conto generano degli interessi o altri profitti equivalenti, a seconda della legislazione del Paese ove il conto è domiciliato, tali interessi o profitti dovranno essere ricuperati dalla Commissione allorché risultassero dal versamento del pre-finanziamento. Il costo totale del progetto e gli importi indicati dal candidato nelle differenti categorie del budget preventivo sono da considerarsi indicativi. Il beneficiario, pertanto può apportare delle modifiche al budget, purché tali modifiche non comportino variazioni sostanziali al contenuto del progetto e non presentino una differenza superiore al 15% del budget totale o della categoria di budget (delle spese eleggibili) corrispondente e dichiarata come preventiva. Se le modifiche previste comportano una maggiorazione superiore al 15% del budget totale o della categoria di budget (delle spese eleggibili) corrispondente, il beneficiario dovrà richiedere e ottenere un'approvazione preventiva scritta dalla Commissione Europea prima di procedere alle relative modifiche. Nessun costo potrà essere assegnato ad una categoria di costo del budget se è già stato assegnato ad un'altra categoria di costo Modalità di pagamento In caso di approvazione definitiva da parte della Commissione, un contratto finanziario, redatto in Euro e che specifichi le condizioni ed il livello di finanziamento della Commissione, verrà stipulato tra la Commissione ed il beneficiario. Le copie originali del contratto dovranno essere firmate e rinviate alla Commissione. La Commissione firmerà per ultima (tra le parti). Di norma, i pagamenti si effettueranno in due tranches, come segue: - Un pre-finanziamento del 75% dell'importo sarà versato al beneficiario entro 45 giorni dalla data della firma del contratto da ambo le parti, e quando siano state ricevute tutte le eventuali garanzie necessarie. Il pre-finanziamento è destinato a fornire al beneficiario un fondo liquido ( cash flow ). - Il saldo sarà versato entro 45 giorni dalla data di presentazione e accettazione da parte della Commissione di un rapporto d attività ( Comprehensive activity Report ), una dichiarazione relativa alla proporzione tra opere europee effettivamente programmate al festival, ed un consuntivo finanziario finale ( Final Financial Statement ) dei costi e dei ricavi del progetto debitamente certificato da un esperto contabile o revisore/auditor dei conti, abilitato, indipendente Il costo di tale servizio può essere incluso nel budget del progetto. Il rapporto d'attività ed il rendiconto finale dovranno essere firmati e siglati. Al fine di poter procedere al pagamento, la Commissione potrebbe richiedere informazioni complementari ai beneficiari al momento della presentazione del rapporto d'attività e del rendiconto finale dei costi e dei ricavi. L'importo del sostegno finanziario dipenderà dai costi realmente sostenuti dal beneficiario nel periodo di eleggibilità dei costi e dal livello di co-finanziamento infine ricevuto. Ove necessario, il beneficiario dovrà rimborsare tutte le eccedenze/surplus già pagate al momento del pre-finanziamento. 12

13 9.2 Revisione contabile/audit Una revisione esterna della contabilità, condotta da un revisore dei conti abilitato, potrà essere richiesta a sostegno di tutti i pagamenti sulla base di un'analisi dei "rischi di gestione". Il rapporto di revisione contabile dovrà essere allegato alla richiesta di pagamento, allo scopo di certificare che i relativi conti siano veritieri, accurati e supportati da documenti giustificativi adeguati. 9.3 Doppio finanziamento Un progetto può beneficiare di un solo finanziamento proveniente dal budget comunitario. Il progetto presentato non potrà in nessun caso ricevere un doppio finanziamento. Il candidato deve indicare nel formulario di candidatura del sostegno, le altre richieste di sostegno finanziario presentate (o che saranno presentate) nel corso dello stesso anno presso le istituzioni europee specificando, per ciascuna domanda di sostegno, il relativo programma comunitario e l'importo del sostegno. 9.4 Condizioni generali di eleggibilità dei costi da includere nel budget totale del progetto I costi eleggibili da includere nei budget presentati nell'ambito del presente Bando per Proposte devono: essere specificati nel formulario di budget officiale ( Budget Summary Form ) del presente Bando per Proposte (fornito nell'annex I) essere ragionevoli e necessari per la realizzazione del progetto, secondo i principi di una corretta gestione finanziaria, con particolare riguardo al costo/efficacia. Essere generati nel periodo di eleggibilità dei costi (10 mesi prima e 2 mesi dopo la data di inizio e chiusura del festival). Essere realmente sostenuti dal beneficiario, registrati nella contabilità del beneficiario secondo i principi contabili ad esso applicabili ed essere stati dichiarati secondo le leggi fiscali e sociali nazionali applicabili. Essere identificabili e verificabili ed essere attestati da documenti giustificativi originali Le procedure di contabilità e di controllo interno del beneficiario devono permettere una ricongiunzione diretta tra costi e ricavi dichiarati a titolo dell'azione/progetto con i documenti contabili ed i giustificativi corrispondenti. I costi per l'acquisto delle attrezzature (nuove o usate) sono eleggibili, purché i beni in questione siano portati in ammortamento secondo i regolamenti fiscali e contabili applicabili al beneficiario e generalmente ammessi per i beni di tale natura. 9.5 Condizioni generali relative ai costi eleggibili per un contributo comunitario (procedura di gestione mirata) 13

14 Le domande presentate nell ambito del presente Bando per Proposte sono soggette al principio di gestione mirata: Sebbene il sostegno comunitario venga assegnato sulla base dell'analisi del progetto e del budget totale, un eventuale sostegno finanziario è concesso per alcune precise categorie di costo. Le categorie considerate eleggibili sono le seguenti quattro categorie di costo: Spese di affitto di materiale Spese di comunicazione e pubblicità (incluse le spese di comunicazione, pubblicità, di redazione e di stampa) Spese di trasporto delle copie (solamente per le copie destinate alla programmazione durante il festival) Spese di sottotitolaggio e di traduzione. Il candidato può selezionare da una a quattro categorie di costo. Le categorie di costo considerate devono essere indicate nel formulario di budget dei costi eleggibili al momento della presentazione della domanda. Tuttavia, i candidati devono fornire un budget totale per permettere un'analisi del progetto, in particolare relativamente alla capacità finanziaria, rapporto costo/efficacia e nel rispetto di tutte le condizioni generali definite nella suddetta sezione 9.4. Il formulario di budget officiale ( Official Budget Summary Form ) che deve essere debitamente compilato (allegato all'annex I) è composto da due parti: Il Budget dei costi eleggibili ( Eligible Costs Budget:Sezione 1) ed il Budget totale ( Overall Budget :Sezione 2). Il Budget dei costi eleggibili ( Eligible Costs Budget:Sezione 1) deve includere la descrizione ed il dettaglio della natura di tutte le spese incluse nelle categorie dei costi eleggibili (suddetti) selezionati. Il Budget totale ( Overall Budget :Sezione 2) deve menzionare tutte le entrate e uscite necessarie alla realizzazione del progetto (inclusi i sub-totali dei costi eleggibili descritti nel dettaglio nella Sezione 1, affinché il budget totale sia in pareggio.) Il dettaglio dei costi eleggibili descritti nel Budget dei costi eleggibili ( Eligible Costs Budget:Sezione 1) deve corrispondere esattamente ai sub-totali e totali ripresi nel Budget totale ( Overall Budget :Sezione 2). 9.6 Regole specifiche per il calcolo e la presentazione del budget dei costi eleggibili ( Eligible Costs Budget:Sezione 1) I paragrafi seguenti descrivono nel dettaglio la natura dei costi che possono essere inclusi nel formulario ufficiale Budget dei costi eleggibili( Eligible Costs Budget:Sezione 1). Tali costi rispettano la struttura del formulario ufficiale del Budget dei costi eleggibili. 14

15 Nessun costo relativo alle spese di personale dell'organismo può essere incluso nella presente sezione di budget. Il Budget dei costi eleggibili deve specificare la natura e l'importo di ciascuna spesa relativa a ciascuna categoria di costi eleggibili selezionati. Tutti i costi superiori a Euro menzionati in tale sezione dei costi eleggibili devono essere specificati nella sezione corrispondente del formulario di budget ufficiale disponibile all'annex I. (Il candidato deve indicare le quantità e le caratteristiche e/o i dati tecnici dei materiali così come il loro costo unitario, la natura degli spazi pubblicitari acquistati, la durata dell'affitto delle attrezzature e deve chiaramente specificare la natura dei servizi forniti da terzi, le loro tariffe ecc.) Ciascun costo deve essere specificato nel Budget dei costi eleggibili rispettando la struttura delle categorie di costo qui di seguito riportate. Tale struttura riprende la struttura stabilita nel formulario officiale del Budget dei costi eleggibili qui allegato nell'annex I. AFFITTO DI MATERIALE Affitto di materiale (Si veda sezione 4.2 del Budget totale e del budget dei costi eleggibili) Costi relativi all'affitto di materiale di proiezione, trasporto, e tutte le strutture supplementari necessarie per ospitare il festival stesso e tutte le attrezzature da ufficio supplementari utili al buon svolgimento del festival. Tutti i costi relativi al materiale necessario all'amministrazione generale così come i costi telefonici devono essere inclusi nella categoria budget totale "Spese d'ufficio". I costi d'installazione e di manutenzione devono essere inclusi sotto la categoria del budget totale "Collaborazione di terzi". SPESE DI PUBBLICITA' E DI PROMOZIONE Spese di comunicazione e di Pubblicità (Si veda sezione 5.1 del Budget totale e del Budget dei costi eleggibili) Spese legate alla creazione, impaginazione e alla pubblicazione di pubblicità (inclusi cartelloni e pannelli pubblicitari), così come all'acquisto di spazi pubblicitari e tutti i costi relativi alla realizzazione e allo svolgimento di campagne stampa nel periodo di realizzazione del progetto (specificare il numero totale, tipo e costo unitario). Spese relative all'elaborazione e alla produzione di materiale promozionale (ad esempio spot pubblicitari, video), destinati a migliorare la visibilità delle attività dei professionisti europei del settore audiovisivo che partecipano al progetto. Onorari legati ai servizi delle agenzie di relazioni pubbliche al momento della preparazione e della gestione del festival (indicare la durata e il tipo di servizio). Costi relativi alla creazione e allo sviluppo di un sito internet, inclusa la realizzazione di banche dati/cataloghi destinati al grande pubblico così come ai professionisti. 15

16 Spese di redazione e di stampa (Sezione 5.2 del Budget totale e del Budget dei costi eleggibili) Spese legate allo sviluppo, traduzione e pubblicazione, su supporto stampa/cartaceo o in formato elettronico, di brochures e cataloghi destinati alla distribuzione e/o consultazione al momento della realizzazione del progetto. I costi relativi ad oggettistica promozionale/merchandising sono esclusi dalla presente voce di budget e possono essere riportati sotto la voce "Beni di consumo". Per quanto riguarda i costi di redazione e di stampa, il candidato deve inoltre specificare il numero di copie stampate o prodotte, e precisare la natura esatta (dati tecnici) di tutte le pubblicazioni di costo totale superiore a Euro. COPIE Trasporto di copie: (Vedi Sezione 6.2 del Budget totale e del Budget dei costi eleggibili) Spese legate alla spedizione (andata/ritorno) delle copie di proiezione verso e dal festival. I costi relativi al trasporto delle copie da visionare richieste al momento della pre-selezione non sono eleggibili e devono essere inclusi sotto la categoria "Spese d'ufficio". I diritti di dogana devono essere specificati separatamente sotto la sezione del budget dei costi eleggibili, e deve essere riportato il dettaglio del costo medio per invio, così come la stima del numero di film da trasportare. Le spese assicurative devono essere incluse sotto la categoria 3.2. del budget totale "Spese d'ufficio". Sottotitolaggio e traduzione Costi relativi al sottotitolaggio ed alla traduzione di opere proiettate al festival così come i costi relativi alla traduzione degli incontri e dei dibattiti che hanno luogo durante il festival. I costi relativi all'affitto del materiale necessario alla traduzione devono essere riportati sotto la categoria dei costi eleggibili "Affitto di materiale". Gli onorari di traduzione simultanea possono essere inclusi in tale categoria, se tali costi si applicano a traduttori esterni. Il numero di ore prestate così come le lingue utilizzate devono essere specificate. 9.7 Regole specifiche per il calcolo e la presentazione del Budget totale (Sezione 2) I paragrafi seguenti descrivono nel dettaglio la natura dei costi dei costi che possono essere inclusi nel formulario ufficiale Budget totale (sezione 2). Esso rispetta la struttura del formulario ufficiale del Budget Totale. Possono essere inclusi in tale sezione di budget i costi che rispondono alle condizioni generali stabilite nella sezione 9.4 e che possono essere direttamente legati al progetto. 16

17 Secondo la procedura di gestione mirata, le spese che non rientrano nelle suddette categorie di costi eleggibili non saranno prese in considerazione nel calcolo di un eventuale contributo comunitario, ma saranno valutate al momento dell'analisi del progetto. Tuttavia, tale categoria di budget riprende i sub-totali delle categorie dei costi eleggibili citate alla sezione 9.6 allo scopo di assicurare che il Budget totale sia in pareggio. Ciascun costo deve essere specificato nel Budget Totale secondo la struttura delle categorie dei costi qui di seguito riportati. Tale struttura riprende la struttura stabilita nel formulario ufficiale del Budget Totale allegato all'annex I. SPESE DI PERSONALE (Vedi sezione 1 del Budget totale) Costi relativi agli stipendi del personale della società o organizzazione candidata (vedi sezione 1.1 del Budget totale) Le spese di personale devono essere calcolate in funzione del tempo di lavoro effettivamente dedicato al progetto e sulla base del salario lordo reale, maggiorato di tutti gli altri costi e oneri direttamente legati all'impiego di personale (ad esempio, contributi sociali e previdenziali). Spese di trasporto e di soggiorno del personale della società o organizzazione candidata (Vedi Sezione 1.2 del Budget totale) Le spese di trasporto e di soggiorno possono essere fatturate sulla base dei regolamenti interni del candidato. Tali spese sono da considerarsi eleggibili se non sono superiori a quelle indicate nella tabella sottostante. Solo i costi relativi ai viaggi in prima classe in treno ed in classe economica in aereo saranno considerati eleggibili, in conformità alle disposizioni regolamentari applicate dalla Commissione. Per le spese di alloggio e soggiorno, i tetti massimi giornalieri a persona sono i seguenti: Paese Importo massimo in EURO Paese Importo massimo in EURO AT Austria 122 LT Lituania 126 BE Belgio 150 LU Lussemburgo 143 B Bulgaria 157 MT Malta 86 CY Cipro 100 NO Norvegia 171 DK Danimarca 179 NL Olanda 148 EE Estonia 129 PL Polonia 227 FI Finlandia 156 PT Portogallo 143 FR Francia 130 UK Regno Unito 199 DE Germania 127 CZ Repubblica Ceca 214 GR Grecia 113 RO Romania 185 IE Irlanda 165 SK Slovacchia 164 IS Islanda 183 SI Slovenia 148 IT Italia 130 ES Spagna 141 LV Lettonia 174 SW Svezia 157 LI Liechtenstein 174 HU Ungheria

18 COLLABORAZIONE DI TERZI (vedi Sezione 2 del Budget Totale) Spese sostenute per prestazioni di servizi forniti da persone che non sono dipendenti della società o organizzazione candidata: (vedi sezione 2.1 del Budget totale) Le spese, relative al personale impegnato esclusivamente durante la manifestazione, come ad esempio interpreti, addetti stampa, agenti pubblicitari, hostess, tecnici ecc. Spese di trasporto e di soggiorno di terzi, decision-makers e giornalisti (Vedi Sezione 2.2 del Budget totale) Spese relative ai costi di trasporto e soggiorno di decision-makers (direttore/responsabile dei programmi, acquirenti, distributori, finanziatori, ecc.) e dei giornalisti invitati a partecipare alla manifestazione, secondo le regole stabilite nella suddetta categoria 1.2. SPESE GENERALI E SPESE ORDINARIE (Vedi sezione 3 del Budget totale) I costi indiretti (categorie 3.1 & 3.2) devono essere mantenuti ad un livello minimo e non devono superare il 7% del totale dei costi diretti. Locali del candidato e spese ordinarie (Vedi Sezione 3.1 del Budget totale) ad esempio i canoni, le assicurazioni, le spese di gestione e le spese amministrative, ecc. Spese d'ufficio (Vedi Sezione 3.2 del Budget totale) ad esempio il telefono, i costi postali, le fotocopie, banche dati, spese informatiche, ecc. Beni di consumo/ Consumabili : (Vedi Sezione 3.3 del Budget totale) Le spese relative ai beni di consumo devono riguardare l'acquisto, la produzione, la riparazione o l'utilizzo di tutti i materiali, beni o attrezzature la cui durata di vita prevista non sia superiore a quella del progetto. AFFITTO DI LOCALI/STANDS ED ATTREZZATURE (vedi Sezione 4 del Budget totale) Affitto di sale di proiezione/locali: (Vedi Sezione 4.1 del Budget totale) Costi relativi all'affitto di sale cinematografiche e/o locali utilizzati durante tutto il periodo della manifestazione alla quale si riferisce il progetto. Deve essere indicata la superficie, così come la capienza delle sale e delle aree affittate. Il candidato deve fare una chiara distinzione tra i costi di affitto della(e) sala(e) cinematografica e di quelli degli altri locali supplementari. Affitto di materiale: (Vedi sezione 4.2 del Budget totale) Il budget totale deve riportare unicamente i sub-totali dei costi descritti più nel dettaglio nel budget dei costi eleggibili. SPESE DI PUBBLICITA' E DI PROMOZIONE Spese di comunicazione e pubblicità: (Vedi Sezione 5.1 del Budget totale) Il budget totale deve riportare unicamente i sub-totali dei costi dettagliati nel Budget preventivo dei costi eleggibili. Spese di redazione e di stampa: (Vedi Sezione 5.2 del Budget totale) Il budget totale deve riportare unicamente i sub-totali dei costi dettagliati nel Budget dei costi eleggibili. 18

19 Attività promozionali e Pubbliche relazioni: (Vedi Sezione 5.3 del Budget totale) Costi relativi all'organizzazione di conferenze stampa, di riunioni professionali e di tutte le attività promozionali in generale, inclusi gli eventi sociali per il festival destinati a promuovere le attività dei professionisti europei per tutta la durata della manifestazione. Competizioni e premi (Vedi Sezione 5.4 del Budget totale) Costi relativi ai premi sotto qualsiasi forma (denaro o altro) ed effettivamente sostenuti dal beneficiario, oltre ai costi per l'organizzazione della cerimonia(e) e serata(e) di gala. COPIE (Vedi Sezione 6 del budget totale) Copyright/Diritti di proiezione: (Vedi Sezione 6.1 del budget totale) Costi relativi agli oneri necessari per ottenere l autorizzazione a proiettare opere nell'ambito del programma della manifestazione per la quale è stato richiesto il contributo finanziario. Trasporto delle copie: (Vedi sezione 6.2 del Budget totale) Il budget totale deve riprendere unicamente i sub-totali dei costi dettagliati nel Budget dei costi eleggibili. Sottotitolaggio e traduzione: (Vedi Sezione 6.3 del Budget totale) Il budget totale deve riprendere unicamente i sub-totali dei costi dettagliati nel budget preventivo dei costi eleggibili. SPESE BANCARIE (Vedi Sezione 7 del Budget totale) Nel caso di un normale utilizzo del conto corrente bancario da parte del candidato, gli oneri sostenuti al momento del pagamento dei costi legati al progetto possono essere imputati, purché rispondano alle suddette regole generali. I costi del finanziamento bancario relativi alla realizzazione del progetto possono ugualmente essere inclusi nel budget preventivo totale. VARIE (Vedi Sezione 8 del Budget totale) Tutti gli altri costi che il candidato intenda inserire nel budget e che non risultano in nessuna delle categorie summenzionate, ma che siano relativi al progetto. Tali costi dovranno essere conformi ai principi definiti nelle presenti linee guida, essere chiaramente specificati e debitamente giustificati (nella nota esplicativa d'accompagnamento). L inclusione di tali costi è ad esclusiva discrezione della Commissione. COSTI IN NATURA/ IN KIND Tutti i costi che rientrano nella definizione di contributi "in natura/in kind descritti nella Sezione 9.4 devono essere inclusi esclusivamente in questa parte di budget. 9.8 Costi ineleggibili Sono considerati ineleggibili i seguenti costi, che devono essere pertanto esclusi da tutte le sezioni dei formulari di budget ufficiali: 19

20 costi di investimento capitale previsioni per perdite o eventuali debiti futuri debiti e costi relativi, inclusi gli interessi passivi crediti incerti perdite di cambio perdite accumulate l'iva, solo nel caso in cui il beneficiario possa dimostrare di non poterla recuperare spese eccessive o ingiustificate costi dichiarati e sostenuti dal beneficiario e coperti da un'altra azione o Programma di lavoro che diano luogo ad una sovvenzione comunitaria. Si noti che le entrate e le uscite "in natura/in kind" dovranno essere incluse esclusivamente nelle categorie del Budget totale corrispondenti e non possono essere incluse nel Budget dei costi eleggibili. Il valore di tali apporti deve essere calcolato sia in rapporto ai costi realmente sostenuti dai relativi partner, sia in rapporto ai prezzi generalmente in uso sul mercato. Sono esclusi da tale possibilità gli apporti di tipo immobiliare. Gli apporti in natura non possono coprire tutto il co-finanziamento necessario. Almeno il 25% del costo totale del progetto deve essere coperto da finanziamenti diversi rispetto a quelli in natura. 10. SUB-APPALTO ED ACQUISIZIONE DI SERVIZI ESTERNI Qualora la realizzazione dell'azione/progetto necessiti di un sub-appalto, il beneficiario, e all'occorrenza i suoi partner, sono tenuti ad indire una gara d'appalto tra i candidati potenziali e ad attribuire l appalto all'offerta economicamente più vantaggiosa, vale a dire quella che presenta il miglior rapporto tra prezzo e qualità, nel rispetto dei principi di trasparenza, uguaglianza di trattamento dei potenziali contraenti e facendo attenzione che non vi siano conflitti d'interessi. 11. PUBBLICITA' Tutte le sovvenzioni concesse nel corso di un esercizio finanziario, devono essere pubblicate sul sito Internet delle istituzioni comunitarie durante il primo semestre dell'anno successivo alla chiusura dell'esercizio di budget nell'ambito del quale tali sovvenzioni sono state assegnate. Tali informazioni possono ugualmente essere pubblicate attraverso altri canali adeguati, inclusa la Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee. Con l'approvazione del beneficiario (a meno che la natura di tali informazioni non metta in pericolo la sua sicurezza o arrechi danno ai suoi interessi finanziari), la Commissione pubblicherà le seguenti informazioni: il nome e l'indirizzo del beneficiario; l'oggetto della sovvenzione; l'importo concesso e il tasso di finanziamento. 20

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

MODULO DI CANDIDATURA

MODULO DI CANDIDATURA MODULO DI CANDIDATURA Gentile Signora/Egregio Signore, troverà in allegato la candidatura di [nome del fornitore di servizi] in risposta all invito a manifestare interesse relativo ai fornitori di dati

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA C 17/10 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 20.1.2015 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Linee guida EACEA 03/2015 Iniziativa Volontari dell Unione

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E SCIENTIFICHE,

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA

LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA la mobilità nella formazione dei docenti in europa LA MOBILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI DOCENTI IN EUROPA MIUR Direzione Generale per gli Affari Internazionali Eurydice Direzione Generale per gli Affari Internazionali

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE. Un quadro di qualità per i tirocini. che accompagna il documento

DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE. Un quadro di qualità per i tirocini. che accompagna il documento COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 18.4.2012 SWD(2012) 99 final DOCUMENTO DI LAVORO DEI SERVIZI DELLA COMMISSIONE Un quadro di qualità per i tirocini che accompagna il documento Comunicazione della Commissione

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici:

Direttive comunitarie che coordinano le seguenti procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici: Versione finale del 29/11/2007 COCOF 07/0037/03-IT COMMISSIONE EUROPEA ORIENTAMENTI PER LA DETERMINAZIONE DELLE RETTIFICHE FINANZIARIE DA APPLICARE ALLE SPESE COFINANZIATE DAI FONDI STRUTTURALI E DAL FONDO

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento...

Lettera d invito... 3. SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... Bando Ambiente 2015 Sommario Lettera d invito... 3 SEZIONE 1. PREMESSA, OBIETTIVI E AREE DI INTERVENTO... 4 1.1 Premessa... 4 1.2 Obiettivi e Aree di intervento... 4 SEZIONE 2. CRITERI PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 31.3.2015 COM(2015) 145 final RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Relazione sull'applicazione del regolamento (UE) n. 211/2011 riguardante l'iniziativa

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO

------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO ------------------- CONVENZIONE DELL'AIA SULLA LEGGE APPLICABILE AD ALCUNI DIRITTI SU STRUMENTI FINANZIARI DETENUTI PRESSO UN INTERMEDIARIO Gli Stati firmatari della presente convenzione, coscienti della

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI

CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI CONVENZIONE DELL'AJA DEL 25.10.1980 SUGLI ASPETTI CIVILI DELLA SOTTRAZIONE INTERNAZIONALE DI MINORI Gli Stati firmatari della presente Convenzione, Profondamente convinti che l'interesse del minore sia

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE

GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE GARANZIA LEGALE DEL VENDITORE Tutti i prodotti che compri da Apple, anche quelli non a marchio Apple, sono coperti dalla garanzia legale di due anni del venditore prevista dal Codice del Consumo (Decreto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

LINEE GUIDA SULL AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE RELATIVE ALLO SVILUPPO RURALE E A INTERVENTI ANALOGHI

LINEE GUIDA SULL AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE RELATIVE ALLO SVILUPPO RURALE E A INTERVENTI ANALOGHI RETE RURALE NAZIONALE Commissione Europea 2 0 0 7-2 0 1 3 LINEE GUIDA SULL AMMISSIBILITÀ DELLE SPESE RELATIVE ALLO SVILUPPO RURALE E A INTERVENTI ANALOGHI DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE DI SVILUPPO Direzione

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6

FISCALI. con il cd. decreto «salva Italia» (D.L. 6 Guida ai NOVITÀ CIRCOLAZIONE del CONTANTE: LIMITAZIONI NAZIONALI e COMUNITARIE Analisi della circolazione del contante alla luce degli interventi chiarificatori offerti dal Mef, dall Agenzia delle Entrate,

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO

PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 28.11.2014 COM(2014) 906 final PROGETTO DI RELAZIONE COMUNE SULL'OCCUPAZIONE DELLA COMMISSIONE E DEL CONSIGLIO che accompagna la comunicazione della Commissione sull'analisi

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO

scolastici europei dellõ istruzione in Europa2012 Sistemi scolastici europei 2012 Sistemi di valutazione ALCUNI PAESI A CONFRONTO n n u u m e r r o m o n o g r a nf i u c m o e r o m Sistemi scolastici europei Sistemi 2012 Sistemi di valutazione scolastici europei Sistemi sc dellõ istruzione in Europa2012 ALCUNI PAESI A CONFRONTO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli