Analisi tecnica e trading di borsa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Analisi tecnica e trading di borsa"

Transcript

1 Corso operativo di Analisi tecnica e trading di borsa Il Japanese Candlestick A cura di F. Paganelli

2 1. Origini del candlestick Il candlestick rappresenta una delle primissime teorie di descrizione ed interpretazione del mercato e probabilmente la più originale ed affascinante fra tutte quelle che costituiscono l ampio patrimonio dell analisi tecnica. A partire dalle sue origini, che risalgono alla metà del 1700, e dal suo creatore, il samurai Munehisa Homma, vissuto nella città di marittima Sakata (di qui il termine Sakata s rules, ovvero regole di Sakata, per indicare le figure del candlestick) fra il 1724 ed il Attraverso questa tecnica, Homma, che era un esponente della ricca borghesia mercantile giapponese, riuscì dapprima a controllare il mercato del riso della sua città natale, quindi quelli di Osaka ed Edo, l attuale Tokyo. Per questa ragione, Munehisa Homma meritò l appellativo di dio dei mercati ed il suo nome entrò nella leggenda della speculazione di borsa, con oltre un secolo di anticipo sugli americani Dow, Gann ed Elliott.

3 2. La filosofia alla base del candlestick La filosofia alla base del candlestick si basa essenzialmente sul principio dell eterna lotta tra due forze contrapposte: il bene ed il male, che nel mercato sono il rialzo ed il ribasso. Per questa ragione le candeline vengono anche denominate taogrammi ed il loro colore, nero nel caso di ribasso, rosso nel caso di rialzo, sta proprio a significare da un lato l energia negativa della morte, dall altro l energia vitale del sangue che pulsa nelle vene. Anche la terminologia di alcune configurazioni fa esplicito riferimento al combattimento fra i due eserciti contrapposti: i three red soldiers che suonano la carica o i three black crows che calano sullo scenario di morte del campo di battaglia. Al di là di queste notazioni, che possono sembrare pittoresche, l intuizione geniale di Homma sta nel considerare come indicativi per interpretare il movimento futuro del mercato non soltanto i livelli di apertura e chiusura del mercato, quanto i livelli di massimo e minimo fatti registrare nella seduta che, come la scia lasciata da una nave, recano preziose indicazioni sul suo movimento

4 3. Come si costruisce una candelina? Abbiamo già avuto modo di vedere, al punto 2 del secondo modulo, come si costruisce una candelina. Essa rappresenta un evoluzione grafica del più conosciuto bar chart e necessita esclusivamente di quattro valori: apertura, chiusura, massimo e minimo della seduta. High High Close ombra super. Open Open real body ombra infer. Close Low Low

5 4. Configurazioni di base e patterns del candlestick Di seguito passeremo in rassegna le principali configurazioni di base del candlestick, dalle quali si originano combinazioni che determinano i cosiddetti patterns, classificati tradizionalmente come di inversione e di continuazione, sia al rialzo che al ribasso. Per ogni configurazione base e per ogni pattern, fra quelli ritenuti più significativi, riporteremo sia il nome anglosassone, che quello giapponese e la traduzione italiana, ove presente. Di ognuno verranno spiegate le regole per il riconoscimento e la relativa indicazione previsionale, tenendo presente che analisi statistiche elaborate su numerosi mercati indicano come più attendibili le figure di inversione, rispetto a quelle di continuazione. Questa circostanza conferma la peculiarità del candlestick, come straordinario metodo per anticipare i movimenti del mercato.

6 5. Configurazioni di base 5.1 Black Marubozu Taogramma con real body nero di dimensione medio-grande, privo di ombre su entrambi i lati. E un segnale di estrema debolezza del mercato, spesso elemento in una continuazione ribassista. Se preceduto da una lunga fase di ribasso può costituire una figura di esaurimento del trend, favorevole per ricoperture di operazioni ribassiste. Viene anche detto major ying, o marubozu di ying 5.2 Red Marubozu Taogramma con real body rosso di dimensione medio-grande, privo di ombre su entrambi i lati. E un segnale di estrema forza del mercato, spesso elemento in una continuazione rialzista. Se preceduto da una lunga fase di rialzo può costituire una figura di esaurimento del trend, favorevole per ricoperture di operazioni rialziste. Viene anche detto major yang, o marubozu di yang

7 5.3 Black Closing Bozu Taogramma con real body nero e chiusura coincidente con il minimo. Il massimo di giornata, però, è superiore al prezzo di apertura, segno di un iniziale reazione rialzista del mercato. La figura è considerata un debole segnale di continuazione al ribasso. 5.4 Red Closing Bozu Taogramma con real body rosso e chiusura coincidente con il massimo. Il minimo di giornata, però, è inferiore al prezzo di apertura, segno di un iniziale reazione ribassista del mercato. La figura è considerata un debole segnale di continuazione al rialzo.

8 5.5 Black Opening Bozu Taogramma con real body nero e apertura coincidente con il massimo. Il minimo di giornata, però, è superiore al prezzo di chiusura, segno di una reazione rialzista del mercato nel finale di seduta. Anche questa figura è considerata un debole segnale di continuazione al ribasso, ma ancora meno forte del black closing bozu. 5.6 Red Opening Bozu Taogramma con real body rosso e apertura coincidente con il minimo. Il massimo di giornata, però, è inferiore al prezzo di chiusura, segno di una reazione ribassista del mercato nel finale di seduta. Anche questa figura è considerata un debole segnale di continuazione al rialzo, ma ancora meno forte del red closing bozu.

9 5.7 Spinning Top (Koma) Taogramma con piccolo real body, rosso o nero, ed ombre superiori ed inferiori di ampiezza superiore al body stesso. Esprime indecisione del mercato, un vero braccio di ferro fra compratori e venditori. E una figura di scarsa rilevanza in un movimento laterale, mentre spesso fa parte di importanti configurazioni di inversione in caso di trend, rialzista o ribassista. 5.8 Doji Taogramma privo di real body. In questo caso l equilibrio fra compratori e venditori è talmente forte che prezzo di apertura e chiusura coincidono. Vale tutto quanto detto per lo spinning top, ma con forza anche superiore.

10 5.9 Long Legged Doji (Juji) Quando la doji ha ombre molto ampie, solitamente più grandi di quelle delle candeline che la precedono, viene denominata juji. Questo taogramma esprime un incertezza del mercato ancora più forte e, in presenza di un trend in atto, elevate probabilità di inversione dello stesso Paper Umbrella (Karakasa) Taogramma formato da un piccolo real body, indifferentemente di colore rosso o nero. E una configurazione che si trova spesso al termine di un trend ribassista, e in questo caso costituisce un segnale di inversione al rialzo, denominato hammer (o martello rialzista), o di un trend rialzista, e in questo caso rappresenta un segnale di inversione al ribasso, denominato hanging man (impiccato).

11 5.11 Dragonfly Doji (Tonbo) Taogramma privo di real body e lunga ombra inferiore. Esprime un mercato in forte discesa che trova però la forza di risalire fino a chiudere al prezzo di apertura. Vale quanto detto per il karakasa, se possibile con forza ancora superiore, soprattutto alla fine di un trend ribassista Gravestone Doji (Juji) Taogramma privo di real body e lunga ombra superiore. Rappresenta l immagine speculare del dragonfly e, inserito in un trend rialzista, costituisce un pericolosissimo segnale di inversione al ribasso (pietra tombale ), in questo caso prende il nome di shooting star (stella cadente), come vedremo in seguito.

12 6. Patterns di inversione 6.1 Hammer Descrizione. Figura di inversione al rialzo. Si presenta quando, preceduto da un trend ribassista, si delinea un taogramma caratterizzato da un piccolo real body, rosso o nero, da un ombra superiore inesistente o quasi, da una lunga ombra inferiore, ampia almeno due volte il body. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Elevata.

13 6.2 Hanging Man Descrizione. Figura di inversione al ribasso. Si presenta quando, preceduto da un trend rialzista, si delinea un taogramma caratterizzato da un piccolo real body, rosso o nero, da un ombra superiore inesistente o quasi, da una lunga ombra inferiore, ampia almeno due volte il body. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Media.

14 6.3 Engulfing Descrizione. Figura di inversione che si può presentare sia nella versione al ribasso, sia in quella al rialzo. E caratterizzata dalla presenza di due taogrammi dal colore opposto, il primo dei quali deve riflettere il trend in atto. Il real body del primo è di dimensione ridotta e deve essere contenuto all interno del secondo. Se questo include anche le ombre del primo, il segnale ha ancora maggior forza. Significatività. E consigliata una conferma. Frequenza. Medio-alta.

15 6.4 Harami Descrizione. Figura di inversione che si può presentare sia nella versione al ribasso, sia in quella al rialzo. E caratterizzata dalla presenza di due taogrammi dal colore opposto, il primo dei quali deve riflettere il trend in atto. Il real body del secondo è di dimensione ridotta e deve essere contenuto all interno del primo. Questa figura, che si presenta più spesso dell engulfing, ha una forza previsionale piuttosto ridotta. Quando il secondo taogramma è una doji (assenza di body), si parla di harami cross. Significatività. E fortemente consigliata una conferma. Frequenza. Elevata.

16 6.5 Shooting Star Descrizione. Figura di inversione al ribasso. Si presenta quando, preceduto da un trend rialzista, si delinea un taogramma caratterizzato da un piccolo real body, rosso o nero, da un ombra superiore molto lunga e da un gap con il taogramma precedente, che tendenzialmente deve avere un real body rosso e di dimensioni medio-ampie. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

17 6.6 Inverted hammer Descrizione. Figura di inversione al rialzo. Si presenta quando, preceduto da un trend ribassista, si delinea un taogramma caratterizzato da un piccolo real body, rosso o nero, da un ombra inferiore inesistente o quasi, da una lunga ombra superiore, ampia almeno due volte il body e da un gap con il taogramma che precede, che deve essere di dimensioni medio-ampie. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

18 6.7 Dark Cloud Cover Descrizione. Figura di inversione al ribasso. Si presenta quando, preceduto da un trend rialzista, si delinea un taogramma caratterizzato da un real body nero, solitamente di ampiezza medio-grande, e tale da inglobare anche l ombra del taogramma precedente, rigorosamente di colore rosso. A rigore, poi, il body della candelina nera deve arrivare a coprire, in basso, almeno la metà del body della candelina rossa. Questa figura ha una forza anche superiore a quella dell engulfing. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Bassa.

19 6.8 Piercing line Descrizione. Figura di inversione al rialzo. E speculare al dark cloud cover. Si presenta quando, preceduto da un trend ribassista, si delinea un taogramma caratterizzato da un real body rosso, solitamente di ampiezza medio-grande, e tale da inglobare anche l ombra del taogramma precedente, rigorosamente di colore nero. A rigore, poi, il body della candelina rossa deve arrivare a coprire, in alto, almeno la metà del body della candelina nera. Questa figura ha una forza anche superiore a quella dell engulfing. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Bassa.

20 6.9 Morning Star Descrizione. Figura di inversione al rialzo. E uno dei taogrammi più belli del candlestick. Si ha quando, dopo un trend ribassista culminato con una candelina nera di ampiezza medio-grande, si forma una spinning top, con gap di chiusura, seguita da una candelina di ampiezza medio-grande, di colore rosso, con gap di apertura. Il colore della star può essere indifferentemente rosso o nero. Tecnicamente questo pattern esprime la volontà del mercato di ripartire, dopo alcune sedute di ribasso ed una di forte incertezza. Tale configurazione prende il nome di morning doji star quando il taogramma centrale è una doji, ossia non ha real body. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Bassa.

21 6.10 Evening Star Descrizione. Figura di inversione al ribasso. E, insieme all omologo rialzista appena visto, uno dei taogrammi più belli del candlestick. Si ha quando, dopo un trend rialzista culminato con una candelina rossa di ampiezza medio-grande, si forma una spinning top, con gap di chiusura, seguita da una candelina di ampiezza medio-grande, di colore nero, con gap di apertura. Il colore della star può essere indifferentemente rosso o nero. Tecnicamente questo pattern esprime la volontà di ribasso del mercato, dopo alcune sedute rialziste ed una di forte incertezza. Tale configurazione prende il nome di evening doji star quando il taogramma centrale è una doji, ossia non ha real body. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Bassa.

22 6.11 Tri-Star Descrizione. Figura di inversione, al ribasso o al rialzo. E caratterizzata dalla presenza di tre doji consecutive, delle quali la centrale va a costituire un massimo o un minimo relativo, a seconda che si sia in presenza di un trend rialzista o ribassista. Questo pattern denota una fortissima incertezza del mercato, spesso caratteristica delle fasi di saturazione di un trend. Significatività. E consigliata una conferma. Frequenza. Rara.

23 6.12 Three red soldiers Descrizione. Figura di inversione al rialzo. Questa figura viene considerata nei testi classici un pattern di inversione, e di fatto lo è, anche se, al suo completamento, costituisce una reazione più che consolidata. Le tre candeline rosse, dal real body di medie dimensioni e distanziate regolarmente l una dalle altre, senza alcun gap, rappresentano un commando di soldati intento in un azione di guerriglia contro l esercito dei ribassisti. Significatività. Non è richiesta alcuna conferma. Frequenza. Rara.

24 6.13 Three black crows Descrizione. Figura di inversione al ribasso. E l omologo ribassista della figura precedente. Le tre candeline nere, anche in questo caso dal body medio e dalla posizione regolare, senza gap fra di loro, rappresentano tre corvi neri che volteggiano sul campo di battaglia, in attesa di calare sulla scena. Significatività. Non è richiesta alcuna conferma. Frequenza. Rara.

25 6.14 Advance block Descrizione. Figura di inversione al ribasso. Il pattern è formato da tre taogrammi, posti alla sommità di un trend rialzista e caratterizzati da un real body rosso di dimensioni decrescenti e da un ombra superiore crescente che va a segnare massimi consecutivi. Questo elemento tecnico segnala la presenza di continue prese di beneficio che anticipano l inversione del trend in corso. Significatività. E suggerita una conferma. Frequenza. Rara.

26 7. Patterns di continuazione 7.1 Tasuki Line Descrizione. Figura di continuazione, al rialzo o al ribasso. Pattern formato da due taogrammi di medie dimensioni e di colore opposto, dei quali il primo deve riflettere il trend. La seconda candelina apre all interno del body della prima e chiude oltre la sua ombra. Tecnicamente questa configurazione esprime una presa di beneficio all interno di un trend rialzista, o ribassista Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Rara.

27 7.2 Upside Tasuki Gap Descrizione. Figura di continuazione al rialzo. Pattern formato da tre taogrammi, il primo dei quali, di colore rosso, è separato dai due che lo seguono (che formano una tasuki line) da una up window. Il secondo taogramma è ancora rosso, mentre il terzo è nero e con un ombra che non raggiunge la linea di supporto determinata dal massimo della prima candelina. La mancata chiusura di questo gap è un chiaro segnale dell incapacità dei venditori di invertire il trend rialzista in atto. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

28 7.3 Downside Tasuki Gap Descrizione. Figura di continuazione al ribasso. Pattern speculare al precedente formato da tre taogrammi, il primo dei quali, di colore nero, è separato dai due che lo seguono (che formano una tasuki line) da una down window. Il secondo taogramma è ancora nero, mentre il terzo è rosso e con un ombra che non raggiunge la linea di resistenza determinata dal minimo della prima candelina. La mancata chiusura di questo gap è un chiaro segnale dell incapacità dei compratori di invertire il trend ribassista in atto. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

29 7.4 Upside Gap Three Methods Descrizione. Figura di continuazione al rialzo. Pattern formato da tre taogrammi, il primo dei quali, di colore rosso, è separato dai due che lo seguono (che formano una tasuki line) da una up window. Il secondo taogramma è ancora rosso, mentre il terzo è nero e di ampiezza tale da chiudere il gap con la prima candelina. Il mancato raggiungimento della metà del real body è un requisito essenziale affinché questa figura possa essere ritenuta valida. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

30 7.5 Downside Gap Three Methods Descrizione. Figura di continuazione al ribasso. Pattern speculare al precedente formato da tre taogrammi, il primo dei quali, di colore nero, è separato dai due che lo seguono (che formano una tasuki line) da una down window. Il secondo taogramma è ancora nero, mentre il terzo è rosso e di ampiezza tale da chiudere il gap con la prima candelina. Il mancato raggiungimento della metà del real body è un requisito essenziale affinché questa figura possa essere ritenuta valida. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

31 7.6 Rising Three Methods Descrizione. Figura di continuazione al rialzo.e, insieme a quello che segue, forse il pattern più bello del candlestick, se non altro per quanto esprime tecnicamente. Può essere considerato l equivalente orientale della flag, configurazione che rappresenta un ritracciamento del mercato nell ambito di un trend rialzista. E costituito da cinque taogrammi, dei quali il primo rosso e molto ampio, i successivi tre di colore indifferente e di ampiezza ridotta, tutti possibilmente inclusi nell ombra del primo, e l ultimo, rosso, con apertura superiore alla chiusura del precedente e chiusura tale da segnare un nuovo massimo. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

32 7.7 Falling Three Methods Descrizione. Figura di continuazione al ribasso. Del tutto speculare al rising, può essere considerato l equivalente orientale della flag, configurazione che rappresenta un ritracciamento del mercato nell ambito di un trend ribassista. E costituito da cinque taogrammi, dei quali il primo nero e molto ampio, i successivi tre di colore indifferente e di ampiezza ridotta, tutti possibilmente inclusi nell ombra del primo, e l ultimo, nero, con apertura inferiore alla chiusura del precedente e chiusura tale da segnare un nuovo minimo. Significatività. Non è richiesta una conferma. Frequenza. Medio-bassa.

33 7.8 Three Line Strike Descrizione. Figura di continuazione, al rialzo o al ribasso. Pattern formato da quattro taogrammi, dei quali i primi tre di medie dimensioni e di colore tale da riflettere il trend, l ultimo di colore opposto e dal body così ampio da contenere i tre precedenti, ombre comprese. Fra le prime tre candeline non deve esserci gap. Il pattern esprime una correzione violenta, nell ambito di un trend consolidato, dovuta a shock intraday che vengono riassorbiti nelle sedute successive. Significatività. E richiesta una conferma. Frequenza. Rara.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTA DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA, ECONOMIA E FINANZA Tesi di Laurea ASPETTI DELL ANALISI TECNICA APPLICATI AL TITOLO ENI Relatore: Prof. NUNZIO

Dettagli

ANALISI TECNICA GIORNALIERA

ANALISI TECNICA GIORNALIERA RESEARCH TEAM ANALISI TECNICA GIORNALIERA TERMINI & CONDIZIONI Termini e Condizioni del servizio in fondo al report DIREZIONE TIMEFRAME STRATEGIA / POSIZIONE LIVELLI ENTRATA EUR / USD S-TERM GBP / USD

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Breakout e medie mobili. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Davide Marone, Analyst DailyFX DailyFX Strategies Breakout e medie mobili Davide Marone, Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Breakout e medie mobili Davide Marone INTRO Prima di costruire una qualsiasi

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI

SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI SELLA.IT GUIDA ALL ANALISI TECNICA PRINCIPI FONDAMENTALI A cura di Maurizio Milano Ufficio Analisi Tecnica Gruppo Banca Sella INDICE: Analisi Fondamentale Analisi Tecnica I tre pilastri dell Analisi Tecnica

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI SCIENZE STATISTICHE CORSO DI LAUREA IN STATISTICA ECONOMIA E FINANZA IL TRADING DI STRUMENTI DERIVATI. RELAZIONE DI STAGE PRESSO LA T4T. RELATORE: CH.MO PROF.

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

LA SPECULAZIONE DI BORSA

LA SPECULAZIONE DI BORSA Via Pascoli 7 41057 Spilamberto-MO tel. 059-782910 fax 059-785974 www.lombardfutures.com LA SPECULAZIONE DI BORSA Di Emilio Tomasini LE DUE METODOLOGIE OPERATIVE DEGLI SPECULATORI: ANALISI FONDAMENTALE

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

Rischio e Volatilità

Rischio e Volatilità 2 Meeting annuale SellaAdvice Trading Rho,, 20 novembre 2004 Rischio e Volatilità Relatore: Maurizio Milano Da dove deve partire un analisi tecnica operativa a supporto di un attività di trading? L elemento

Dettagli

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit.

Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. Slide con esempi di prezzi di Futures e opzioni quotate su Borsa Italiana sulle azioni di Unicredit. http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/scheda.html?isin=it0004781412&lang=en http://www.borsaitaliana.it/borsa/derivati/idem-stock-futures/lista.html?underlyingid=ucg&lang=en

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Le funzioni reali di variabile reale

Le funzioni reali di variabile reale Prof. Michele Giugliano (Gennaio 2002) Le funzioni reali di variabile reale ) Complementi di teoria degli insiemi. A) Estremi di un insieme numerico X. Dato un insieme X R, si chiama maggiorante di X un

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Il concetto di valore medio in generale

Il concetto di valore medio in generale Il concetto di valore medio in generale Nella statistica descrittiva si distinguono solitamente due tipi di medie: - le medie analitiche, che soddisfano ad una condizione di invarianza e si calcolano tenendo

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione

John Dewey. Le fonti di una scienza dell educazione. educazione John Dewey Le fonti di una scienza dell educazione educazione 1929 L educazione come scienza indipendente Esiste una scienza dell educazione? Può esistere una scienza dell educazione? Ṫali questioni ineriscono

Dettagli

La curva grafico della funzione, partendo dal punto A(a,f(a)), si snoda con continuità, senza interruzioni, fino ad approdare nel punto B(b,f(b)).

La curva grafico della funzione, partendo dal punto A(a,f(a)), si snoda con continuità, senza interruzioni, fino ad approdare nel punto B(b,f(b)). Calcolo differenziale Il teorema di Rolle TEOREMA DI ROLLE Ipotesi f continua su [a, b] f derivabile per lo meno su (a,b) f(a) = f(b) Tesi Esiste almeno un punto c in (a, b) tale che Giustificazione con

Dettagli

Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande

Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande Teoria quantistica della conduzione nei solidi e modello a bande Obiettivi - Descrivere il comportamento quantistico di un elettrone in un cristallo unidimensionale - Spiegare l origine delle bande di

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 17 07.05.2014 Riporto perdite e imposte differite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Il meccanismo del riporto delle perdite ex art.

Dettagli

L impresa che non fa il prezzo

L impresa che non fa il prezzo L offerta nei mercati dei prodotti L impresa che non fa il prezzo L impresa che non fa il prezzo (KR 10 + NS 6) Dipartimento di Economia Politica Università di Milano Bicocca Outline L offerta nei mercati

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale

Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2: un confronto sorprendente su scala mondiale Collective2 è un sito web americano che accoglie 20800 trading systems e pubblica le relative descrizioni, i dati più significativi dell andamento

Dettagli

IL Forex facile si fa per dire

IL Forex facile si fa per dire IL Forex facile si fa per dire Guida Introduttiva al Mercato Spot delle Valute Tecniche, strategie e idee per il trading delle valute QUALSIASI IMPRESA SI COSTRUISCE CON UNA SAGGIA GESTIONE, DIVIENE FORTE

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato

PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato PROFESSIONAL TRADER Autore: Arduino Schenato Tutti i diritti riservati Arduino Schenato Pagina 1 INDICE Prefazione Perché proprio il mercato forex CAPITOLO 1 Perché i CFD? CAPITOLO 2 L'azione del prezzo

Dettagli

Capitolo 2 - Teoria della manutenzione: classificazione ABC e analisi di Pareto

Capitolo 2 - Teoria della manutenzione: classificazione ABC e analisi di Pareto Capitolo 2 - Teoria della manutenzione: classificazione ABC e analisi di Pareto Il presente capitolo continua nell esposizione di alcune basi teoriche della manutenzione. In particolare si tratteranno

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2

Orientamenti ABE in materia di. valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Orientamenti ABE in materia di valore a rischio in condizioni di stress (VaR in condizioni di stress) EBA/GL/2012/2 Londra, 16.05.2012 1 Oggetto degli orientamenti 1. Il presente documento contiene una

Dettagli

Project Cycle Management. 3. La tecnica di valutazione basata sul Quadro Logico. di Federico Bussi

Project Cycle Management. 3. La tecnica di valutazione basata sul Quadro Logico. di Federico Bussi Project Cycle Management 3. La tecnica di valutazione basata sul Quadro Logico di Federico Bussi federicobussi1@gmail.com 1 La tecnica di valutazione basata sul Quadro Logico Nelle pagine precedenti abbiamo

Dettagli

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni

INDICE. Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni OPZIONI FORMAZIONE INDICE Introduzione Cosa sono le Opzioni FX? Trading 101 ITM, ATM e OTM Opzioni e strategie di Trading Glossario Contatti e Informazioni 3 5 6 8 9 10 16 ATTENZIONE AI RISCHI: Prima di

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter

Dettagli

Le origini della società moderna in Occidente

Le origini della società moderna in Occidente Le origini della società moderna in Occidente 1 Tra il XVI e il XIX secolo le società occidentali sono oggetto di un processo di trasformazione, che investe la sfera: - economica - politica - giuridica

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA mod. DICH. POSA OPERA-2004 pag. 1 Rif. Pratica VV.F. n. DICHIARAZIONE DI CORRETTA POSA IN OPERA DEI MATERIALI CLASSIFICATI AI FINI DELLA REAZIONE AL FUOCO (COMPRESI I PRODOTTI VERNICIANTI IGNIFUGHI), DELLE

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

LE FUNZIONI E LE LORO PROPRIETÀ

LE FUNZIONI E LE LORO PROPRIETÀ LE FUNZIONI E LE LORO PROPRIETÀ LE FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE COSA SONO LE FUNZIONI Dati due sottoinsiemi A e B non vuoti di R, una FUNZIONE da A a B è una relazione che associa ad ogni numero reale

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA.

Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA. Recensione MIND TIME. IL FATTORE TEMPORALE NELLA COSCIENZA. Raffello Cortina, Milano 2007 Benjamin Libet Il libro di Benjamin Libet ruota intorno alla problematica della relazione fra cervello ed esperienza

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

1. Intorni di un punto. Punti di accumulazione.

1. Intorni di un punto. Punti di accumulazione. 1. Intorni di un punto. Punti di accumulazione. 1.1. Intorni circolari. Assumiamo come distanza di due numeri reali x e y il numero non negativo x y (che, come sappiamo, esprime la distanza tra i punti

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

Ampia, selettiva e diversificata: la collezione dei materiali innovativi per il settore dell arredamento messa a punto da Sadun, da oltre 50 anni, è

Ampia, selettiva e diversificata: la collezione dei materiali innovativi per il settore dell arredamento messa a punto da Sadun, da oltre 50 anni, è Ampia, selettiva e diversificata: la collezione dei materiali innovativi per il settore dell arredamento messa a punto da Sadun, da oltre 50 anni, è la sintesi di una ricerca approfondita sulle proposte

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli

guida giocare in borsa

guida giocare in borsa guida giocare in borsa Dedicato a chi vuole imparare a giocare in borsa da casa e guadagnare soldi velocemente. Consigli per sfruttare l'andamento dei mercati finanziari investendo tramite internet. Guida

Dettagli

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E INTERDIPENDENZA ECONOMICA

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E INTERDIPENDENZA ECONOMICA Coop intern - 1 COOPERAZIONE INTERNAZIONALE E INTERDIPENDENZA ECONOMICA VARIE ACCEZIONI DEL TERMINE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CONSULTAZIONE TRA STATI COORDINAMENTO STRETTO DELLE POLITICHE COORDINAMENTO:

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Corso di Scienza Economica (Economia Politica) prof. G. Di Bartolomeo Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Facoltà di Scienze della Comunicazione Università di Teramo Scelta

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo.

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo. Anello. Un anello (A, +, ) è un insieme A con due operazioni + e, dette somma e prodotto, tali che (A, +) è un gruppo abeliano, (A, ) è un monoide, e valgono le proprietà di distributività (a destra e

Dettagli

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora,

La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, La sicurezza dell LHC Il Large Hadron Collider (LHC) può raggiungere un energia che nessun altro acceleratore di particelle ha mai ottenuto finora, ma la natura produce di continuo energie superiori nelle

Dettagli

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO

EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO EFFETTI FISIOPATOLOGICI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d

Dettagli

Elementi di Statistica

Elementi di Statistica Elementi di Statistica Contenuti Contenuti di Statistica nel corso di Data Base Elementi di statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di dispersione Introduzione alle variabili casuali e alle

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

Logica fuzzy e calcolo delle probabilità: due facce della stessa medaglia?

Logica fuzzy e calcolo delle probabilità: due facce della stessa medaglia? Logica fuzzy e calcolo delle probabilità: due facce della stessa medaglia? Danilo Pelusi 1 Gianpiero Centorame 2 Sunto: Il seguente articolo illustra le possibili analogie e differenze tra il calcolo delle

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Corriere tributario. Le Or igini. Come possono appar ir e i "Candlest icks"

Corriere tributario. Le Or igini. Come possono appar ir e i Candlest icks 1/8 Vi pr esent iamo un br eve lavor o int r odut t ivo alla conoscenza della t ecnica dei char t s con le candele giapponesi ed una veloce car r ellat a di f igur e e f or mazioni più comuni e signif

Dettagli

Convessità e derivabilità

Convessità e derivabilità Convessità e derivabilità Definizione 1 (convessità per funzioni derivabili) Sia f : (a, b) R derivabile su (a, b). Diremo che f è convessa o concava su (a, b) se per ogni 0 (a,b) il grafico di f sta tutto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals

Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals Analisi statistica di dati biomedici Analysis of biologicalsignals II Parte Verifica delle ipotesi (a) Agostino Accardo (accardo@units.it) Master in Ingegneria Clinica LM in Neuroscienze 2013-2014 e segg.

Dettagli

Funzioni e loro grafici

Funzioni e loro grafici Funzioni e loro grafici Dicesi funzione y=f(x) della variabile x una legge qualsiasi che faccia corrispondere ad ogni valore di x, scelto in un certo insieme, detto dominio, uno ed uno solo valore di y

Dettagli

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI INFORMAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI Ogni programma è preceduto da una testatina contenente, in forma sintetica, le informazioni relative al viaggio. Lo spazio a disposizione nella scheda è limitato

Dettagli

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2

UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Lezione 14 LE APERTURE A LIVELLO 2 UN NUOVO ASSETTO DELLE APERTURE A LIVELLO 2 Tutto parte da una considerazione statistica: 4 aperture (da a ) per descrivere mani di 21+ Punti rappresenta uno spreco in

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli