L ICT PER I SERVIZI PORTUALI: LE PROPOSTE DI slimport

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ICT PER I SERVIZI PORTUALI: LE PROPOSTE DI slimport"

Transcript

1 L ICT PER I SERVIZI PORTUALI: LE PROPOSTE DI slimport Presentazione di Cosmo Colavito Workshop con gli Operatori AREA Science Park, Trieste, 24 Aprile 2012

2 TEMI DELLA PRESENTAZIONE LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) PER I PORTI: CENNI STORICI E STATO ATTUALE LA FILIERA LOGISTICA DELLE MERCI: INTEGRAZIONE O INTERCONNESSIONE I SISTEMI INFORMATIVI NELLA FILIERA LOGISTICA E LE PROPOSTE slimport SOLUZIONI ICT PER L INNOVAZIONE:PORTUALE: E LORO IMPIEGO IN slimport DA slimport A smartport

3 IL TELEGRAFO PER IL PORTO DI TRIESTE E LE ORIGINI DELLA PIATTAFORMA LOGISTICA ITALIANA Il primo ufficio telegrafico aperto al pubblico in Italia e quello di Trieste (1850) collegato a Vienna e all entroterra, a supporto della filiera logistica delle merci. Il trasporto multimodale Valigia delle Indie ( ) raggiunge Bombay da Londra in 22 giorni. In parallelo, si sviluppa il telegrafo con il cavo Brindisi Alessandria Ricostruzione dell Ufficio Telegrafico dell 800 nel Museo delle Poste e Telegrafi della Mitteleuropa - Trieste Una locandina Inglese di fine Ottocento che pubblicizza l Indian Mail

4 LE LEGGI ESPONENZIALI DI ESPLOSIONE DELL ICT Smart SHIP Smart CONTAINER Legge di Nielsen Smart CITY Larghezza di banda 50% ogni anno Informazione prodotta X2 ogni 3 anni RFID Istallati X1000 nei prossimi 5 anni N di Transistor per chip X2 ogni 18 mesi Capacità Di trasmissione X2 ogni 9 mesi Legge di Moore Legge di Butters per la Fotonica Smart GRID GLI EFFETTI DELL ESPLOSIONE Riduzione dei costi dei dispositivi Pervasività (applicazione in tutte le attività) Ubiquità (anywhere, anytime, anybody) Convergenza con altre tecnologie (sensori, nanotech, ottica, etc.) Smart BUILDING A quando lo smartport?

5 CRITERI DI SCELTA DEI PORTI DA SCALARE SOGGETTI INTERVISTATI Intermediari del trasporto Compagnie di navigazione Trasportatori Terminalisti portuali CRITERI DI BASE INDIVIDUATI IN ORDINE DI IMPORTANZA CRITERI DI BASE INDIVIDUATI IN ORDINE DI IMPORTANZA Fattori economici (massimizzazione carichi, tariffe,ecc.) Localizzazione del porto Collegamenti intermodali con il retroterra Tempi e affidabilità delle operazioni Servizi e infrastrutture Tecnologie del Informazione e delle Comunicazioni(ICT) Livelli di congestione. (1) Da fonti quali: R. Aionietis et alii: Port competitiveness determinants of selected European ports in the Containerized Cargo market, IAME 2010; ISFORT: Far West Italia:Il futuro dei porti e del lavoro portuale 2011

6 TEMI DELLA PRESENTAZIONE LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) PER I PORTI: CENNI STORICI E STATO ATTUALE LA FILIERA LOGISTICA DELLE MERCI: INTEGRAZIONE O INTERCONNESSIONE I SISTEMI INFORMATIVI NELLA FILIERA LOGISTICA E LE PROPOSTE slimport SOLUZIONI ICT PER L INNOVAZIONE:PORTUALE: E LORO IMPIEGO IN slimport DA slimport A smartport

7 LA FILIERA LOGISTICA DEI CONTAINER:CRITICITA E RISCHI Produttore TERRA Trasportatore PORTO MARE Compagnia di shipping MARE PORTO Spedizioniere Terminalista Agente marittimo TERRA Compagnia di shipping Trasportatore Distribuzione C A R A T T E R I S T I C H E D E L L A F I L I E R A Terminalista Agente doganale Agente marittimo DEFINIZIONE COMPLESSITA ADATTAMENTO AL MERCATO Spedizioniere Interporto Utilizzatore finale Insieme di organizzazioni e individui coinvolti nel flusso di prodotti e servizi dal produttore all utilizzatore. DIMENSIONI: Logica; Fisica; Informativa ; Finanziaria. Estensione geografica (Globalizzazione) Numero di Operatori, Outsourcing, Competizione Ruolo dei Rappresentanti Istituzionali Riduzione dei costi e dei tempi Visibilità Sicurezza e integrità della merce

8 LE RISPOSTE DEGLI OPERATORI EVOLUZIONE DELLA FILIERA LOGISTICA INFORMATIVA: ALTERNATIVE Integrazione tra Operatori (Fusioni e Acquisizioni) Alleanze tra Operatori basate su standard di qualità, sistemi innovativi condivisi, ecc. Azioni collettive coordinate p. es. da Autorità Portuali Introduzione di incentivi (bonus e penalità) L INTEGRAZIONE VERTICALE NELLE STRATEGIE DELLE GLOBAL CARRIER TERMINALISTI COMPAGNIE DI NAVIGAZIONE APM TERMINAL 2 12% MARESK LINE 1 15% MSC 7 3,5% MSC 2 11,3% COSCO PACIFIC 6 6,9% COSCO 7 3,5% EVERGREEN 9 3,8% EVERGREEN 4 4,4% CMA-CGM 10 1,5% CMA-CGM 3 7,6% FUSIONI E ACQUISISIZIONI Un quadro delle situazione mondiale nella tabella a fianco (1) CONSEGUENZE Verticalizzazione del business Integrazione top down dei sistemi informativi - IOS (Inter Organization Information Systems) Asimmetria informativa (1) Da elaborazione ISFORT 2011 Compagnia di shipping Trasportatore Distribuzione Utilizzatore finale Primo livello di integrazione Obiettivo delle global carrier: Modello Amazon.com

9 SINERGIE TRA OPERATORI DELLA FILIERA OBIETTIVI DELLA COOPERAZIONE: Ridurre i costi operativi Migliorare l efficienza delle operazioni Elevare la qualità dei risultati (sicureza, completezza, accuratezza) Ridurre la complessità mediante ad esempio la single submission delle informazioni PRINCIPALI STRUMENTI Capacità Capacità relazionali di relazioni Con con Clienti clienti Con con altri altri Operatori Innovazione Tecnologica Realizzazione di Servizi VAS METODI ICT PER RIDURRE LA VULNERABILITA DELLA FILIERA Centralizzare i flussi informativi favorendo l interoperabilità tra i SI degli Operatori (top down) Introdurre innovazione e potenzialità di interconnessione nei SI degli Operatori (bottom up)

10 TEMI DELLA PRESENTAZIONE LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) PER I PORTI: CENNI STORICI E STATO ATTUALE LA FILIERA LOGISTICA DELLE MERCI: INTEGRAZIONE O INTERCONNESSIONE I SISTEMI INFORMATIVI NELLA FILIERA LOGISTICA E LE PROPOSTE slimport SOLUZIONI ICT PER L INNOVAZIONE:PORTUALE: E LORO IMPIEGO IN slimport DA slimport A smartport

11 I SISTEMI INFORMATIVI PORTUALI CENTRALIZZATI IN EUROPA PCS : Piattaforma elettronica neutrale e aperta che abilita lo scambio sicuro di informazioni tra stakeholders pubblici e privati, B2B e B2G e G2B (Information Broker) PSW: Sportello unico verso le Istituzioni che raccoglie tutte le informazioni e i documenti di import, export e transito delle merci.,b2g, G2B e G2G. Analisi dei SI di 14 Porti Europei (25% del totale traffico in TEU) da: e-maritime - Inventory of PSW and PCS (1) Denominazione dei Siatemi Informativi Portuali analizzati 1. Port Single window (PSW). 2. National Single Window (NSW) PSW: 9 Porti 3. Single Point of Contact (SPC). 4. Port Community System (PCS) PCS: 7 Porti 5. Cargo Community System (CCS) 6. Harbour Authority System (HAS). 2 Porti 7. Harbours Information & Control System (HICS) Tre Porti (Anversa, Bordeaux e Copenhagen) dichiarano di avere PCS e PSW. (1) 7TH FRAMEWORK PROGRAMME - Maritime and logistics co-ordination platform: SKEMA Coordination Action Alcuni Porti Italiani sono dotati di sistemi centralozzati definibili come PCS. La maggior parte dei Porti ha più sistemi informativi centralizzati con diverse funzioni. Il sistema AIDA delle Dogane può costituire uno sportello unico verso le Istituzioni (PSW)

12 I PORT COMMUNITY SYSTEMS PER LA INTERCONNESSIONE E L INTEROPERABILITA I PCS esistono da più di 30 anni e assumono differenti configurazioni e funzioni: Prima generazione: hub per lo scambio bilaterale di informazioni, con tecnica store and forward Seconda generazione: piattaforma informatica per servizi di scambio di documentazione e nformazioni tra i diversi attori della comunità portuale,.con funzioni di one stop -.shop Il PCS può costituire punto di aggregazione dei diversi SI portuali L architettura di un PCS di seconda generazione avanzata è riportata in figura e comprende: la raccolta dei dati da sistemi diversi compresi SI in formati standard (EDI, EDIFACT; XML; ASC X12 ) o proprietari; la fusione, traduzione e immagazzinamento dei dati; l estrazione per rendere possibile la fruizione delle Informazioni (data mining); l elaborazione per la fornitura di servizi.. Da:: Dossier Homeland Security, HP Enterprise Services, 2010

13 CARATTERISTICHE DEI PORT COMMUNITY SYSTEMS SERVIZI ON LINE DISPONIBILI NEI PCS ESAMINATI (1) Broker Servizio di messaggistica (store and forward) Conversine di formatio Elaborazione di documenti Procedure Operative e di Sicurezza Dichiarazioni alle Istituzioni (AP, Guardia Costiera, Capitaneria, ) Dichiarazione delle merci pericolose Servizi informativi Directory portuale Movimento navi Movimento container e merci E Commerce (poco frequente) Fatturazione Pagamento elettronico 15% INIZIATIVA PER ISTITUZIONE 31% STATISTICHE IAPH CAMPO D AZIONE DEGLI OPERATORI PCS 9% 55% DEI PCS 54% COMUNITA' PORTUALE AUTORITA' PORTUALE ALTRE ISTITUZIONI 36% UN SOLO PORTO PIU' DI UN PORTO TUTTA LA NAZIONE (1) Analisi dei servizi offerti dai PCS dei Porti Europei di Rotterdam, Brema, Amburgo, Felixtowe, Le Havre e Barcellona. Tratta da Sasha Treppe: Master Thesis on The role and sccope of PCS in providing data that enhance Suply Chain Risk Management September 2011.

14 LE AREE DI INTERVENTO DI slimport ALCUNE LIMITAZIONI DEI PCS ESISTENTI LOCALISMO (ALLEANZE DI NODO) FACILE ATTACCO DA PARTE DEGLI IOS ESTESI ALLA FILIERA SBILANCIAMENTO NEL RAPPORTO COSTI/BENEFICI La gran parte dei sistemi slimport mira a superane il localismo con un approccio bottom up (intermodalita nave-ferro, nave gomma, nave - passeggeri). A questo nucleo centrale sono aggiunti sistemi che con lo stesso approccio supportano la sicurezza e la difesa ambientale in ambito portuale,. slimport INTERMODALITÀ NAVE FERRO INTERMODALITÀ NAVE GOMMA INTERMODALITÀ NAVE PASSEGERI COMUNICAZIONI SICUREZZA E AMBIENTE CARGO GATE FERRY COMM CITY RAIL TRUCK NAVIGAZIONE E ATTRACCO CONTR MOVE CAR SEA SAFE CHECK

15 ARCHITETTURA SCHEMATICA DI SI DI FILIERA E INSERIMENTO DEI PRODOTTI slimport e CUSTOM AIDA Merci pericolose PMIS Situazione attuale ISTITUZIONI PORTUALI PSW Situazione to be PCS Effetti slimport TR 1 RET1 TR n ALTRI OPERAT. DELLA FILIERA SP n SP 1 TOS 1 TOS n SOC 1 SOC n INT n OPERATORI PORTUALI INT n RET n RETROPORTI E INTERPORTI Slim A Slim B Slim Z PRODOTTI/SERVIZI slimport AIDA Automazione Integrata Dogane e Accise PMIS Port Maritime Information System PCS Port Community System PSW Port Single Window TOS Terminal Operating System SOC Sistemi informativi Compagnie di Servizi RET SI RetroportI ; INT SI Interporti TR SI Trasportatori ; SP SI SpedizionierI slimx Applicazione slimport

16 TEMI DELLA PRESENTAZIONE LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) PER I PORTI: CENNI STORICI E STATO ATTUALE LA FILIERA LOGISTICA DELLE MERCI: INTEGRAZIONE O INTERCONNESSIONE I SISTEMI INFORMATIVI NELLA FILIERA LOGISTICA E LE PROPOSTE slimport SOLUZIONI ICT PER L INNOVAZIONE:PORTUALE: E LORO IMPIEGO IN slimport DA slimport A smartport

17 BASCKET DI TECNOLOGIE ICT NEI PRODOTTI/SERVIZI di slimport Inter modalità Nave Ferro Inter modalità Nave Gomma Passeggeri Ro-Ro, Ro-Pax Navigazione e Attracco Sistemi di Comunicaz. Sicurezza Ambiente Comunicaz. Wireless X X X X X X Localizzaz. Satellitare X X X X Sensori X X X X X X AIDC X X Reti di sensori Applicazioni SW X X X X X X. IDEE INNOVATIVE

18 LA PERVASIVITA DELL ICT: I SISTEMI DI COMUNICAZIONE WIRELESS WBAN 1 m 10 m 100 m 10 km WPAN WLAN WMAN WWAN WPAN WBAN WBAN La WiFi Alliance certifica apparati Standard IEEE Standard b: bit rate 10Mbit/s, distanze 100m Banda di frequenza: 2,4 GHz (non regolamentata) Standard a/g: bit rate = 54Mbit/s Standard n: bit rate = 300 Mbit/s Il WiMAX Forum per lo Standard IEEE bit rate 70Mbit/s, distanze inferiori a 50 Km Bande di freq.: 3,5 e 5,8 GHz (regolamentate) Standard e mobile: distanze <15 Km Standard m: 1 Gbit/s; 100Mbit/s mobile;

19 L IMPIEGO DI WiFi e WiMAX NEI PORTI RISULTATI DELL INCHIESTA DEL GREENWICH MARITIME INSTITUTION (2011) WiFi 32% WiMAX 10% Risposte alla domanda: Esiste nel vostro Porto un sistema WiFi o WiMAX esteso a tutto il Porto? No 55% Non so 13% Risposte alla domanda: Avete pianificato di realizzare in futuro Sistemi WiFi o Wi MAX estesi a tutta l area portuale? No 64% Si 26% Non so 12% Il 56% dei Porti intervistati ha o prevede di realizzare un sistema WiFi o WiMAX

20 WiFi e WiMAX IN ALCUNE AREE PORTUALI WiFi L Autorità Portuale di Anversa offre dal 2008 un servizio Wi Fi Port wide, come strumento di marketing per la competitività WiMAX La MPA ( Maritime and Port Authority) di Singapore ha realizzato nel 2008 il Progetto sperimentale WISEPORT, (WIrelessbroadband-access for SEaPORT) Punti di accesso: 26, collegati in fibra ottica Numero di utenti registrati: 300/mese. Velocità Massima: 512 Kbit/s Sicurezza: tunnelling VPN Connettività mobile WiMAX in tutta l area portuale e fino a 15 km dalla costa 6 stazioni base operanti a 2,3 GHz Documenti EDI, VoIP (Skype), video conferenza, Costi molto contenuti. rispetto a VSAT

21 L EVOLUZIONE DEI SISTEMI WIRELESS METROPOLITAN AREA NETWORKS WiMAX WIDE AREA NETWORKS WiMAX Mobile 4G MOBILE TV 30Kbit/s 200Kbit/s 384Kbit/s 7,2Mbit/s 50/100 Mbit/s 2G GSM 2.5G GPRS, EDGE 3G UMTS/ HSPA LTE BEYOND 4G LOCAL AREA NETWORKS CONSEGUENZE PER I PORTI L elevata capacità di trasmissione di LTE e WiMAX poterebbe facilitare le operazioni portuali; In area portuale sono e saranno presenti più sistemi wireless; La convergenza qui ipotizzata, oltre il 4G, si mostra problematica. WiFi n Ad hoc Networks

22 INTEGRAZIONE DI SISTEMI WIRELESS NELLE AREE PORTUALI Area Retroportuale Cellulari Area Marittima WiMAX WiFi Area Portuale HANDOVER o HANDOFF Passaggio di un mobile da una cella all altra senza interruzione del servizio o diminuzioni della qualità Handoff orizzontale :transito del mobile tra aree di copertura dello stesso sistema Handoff verticale: transito del mobile tra aree di copertura di due sistemi diversi Handooff in salita: passaggio da area con banda inferiore ad area con banda superiore Handoff in discesa: passaggio da area con banda superiore ad area con banda inferiore Una struttura di comunicazioni Wireless per l intera area portuale con handover verticale tra sistemi eterogenei presenti nell area; multi servizio (dati, voce, video, reti di sensori); basata sul protocollo IP; costituisce elemento abilitante per la copertura continua e la qualità di servizio nel area. Queste prestazioni, unitamente alla sicurezza delle comunicazioni, sono previste nel sistema slimcomm Ilustrazione di hanover orizzontale e verticale

23 I SATELLITI DI LOCALIZZAZIONE E NAVIGAZIONE L EVOLUZIONE DEI SISTEMI EUROPEI GNSS (GLOBAL NAVIGATION SATELLITE SYSTEMS) SEGMENTO SPAZIALE Satelliti Europei Geostazionari per servizio augmented Precisione fino a 10cm nel Servizio Commerciale Controllo Civile SEGMENTO TERRESTRE UTILIZZATORI Massima precisione 20 metri Controllo militare e Servizio non garantito Precisione migliorata 2 m in orizzontale 5m in verticale Copertura europea Con 3 satelliti Altri SBAS WAAS (USA) MSAS (Giappone) Servizi garantiti lntegrità globale Autenticazione Lanciati 2 satelliti nel Completamento 30 satelliti nel 2014 Esempio di applicazione dei satellite Galileo: identificazione posizione container Applicazioni EGNOS in: slimsea SlimTRUCK slimrail

24 LA CONVERGENZA TRA ICT E ALTRE TECNOLOGIE: LE RETI DI SENSORI Alcuni settori di applicazione dei sensori Sensore a infrarossi : telecamera con OCR (Optical Character Recognition) per lettura targhe automobilistiche, codici container,ecc. Dispositivi usati in slimgate; slimcargo e slimmove Torretta elettroottica per rilevamento navale. Portata: 3-4 NM Banda visibile e infrarossi Dispositivo analogo in slimsea Apparecchi portatili muniti di sensori per il monitoraggio della qualità dell aria. Dispositivi analoghi sono usati in slimsafe LE RETI (SN) COMPRENDONO DIVERSE TIPOLOGIE DI SENSORI COLLEGATI WIRELESS O WIRELINE

25 SMART SENSOR e WIRELESS SENSOR NETWORKS (WSN) Modello generale di uno smart sensor (IEEE 1451) APPLICAZIONI CONSOLIDATE DELLE RETI DI SENSORI Antincendio Anti intrusione Video sorveglianza Anti inquinamento Schema di massima di una rete di sensori wireless REMOTE SENSING AREA WIRELESS CLUSTER MANAGEMENT CENTER ANSWER QUERY DATA COLLECTION NETWORK APPLICAZIONI INNOVATIVE Tracciamento di mezzi e merci Previsione inquinamento sottomarino (correnti) Controllo infrastrutture sottomarine Anti intrusione subacquea EXTERNAL NETWORK VERSO L INTERNET DELLE COSE Una formica gioca con Sensori wireless

26 WSN FISSI E MOBILI Dispositivi analoghi a quelli rappresentati nelle figure sono utilizzati in slimcontrol Reti di sensori si impiegano anche in: slimsafe slimcity slimrail Rappresentazione di un esperimento oceanografico svolto nel Porto di Singapore con reti di sensori montate su ASV (Automonous Surface Vehicles), AUV (Autonomous Underwater Vehicles) e boe. Carpa spagnola Modello di carpa sensorizzata (Autonomous Underwater Vehicles ) facente parte di un branco lanciato nel porto di Gijon (Spagna del Nord). Testata di sensori sottomarinii

27 IDENTIFICAZIONE AUTOMATICA E RACCOLTA DATI (AIDC) AIDC (Automatic Identification and Data Capture) Processo di raccolta e immagazzinamento dati in dispositivi a microprocessore, mediante RFID Lettori di codici a barre (BCR) Lettori ottici (OCR, ICR, ecc.) Lettori di bande magnetiche GLI RFID TIPI di RFID RFID Attivi (distanza m, (costo 5-50 ); RFID passivi, (distanza 3-5m, (costo 0,5 ); Semi passivi CARATTERISSTICHE Velocità di lettura: 600 tags al secondo Codificazione univoca con EPC (Electronic Product Code, 96 bit) Immagazzinamento Informazioni addizionali con ri-scrittura La lettura non richiede visibilità ottica

28 UTILIZZAZIONE DEGLI RFID APPLICAZIONI NEI PORTI Controllo Accessi Identificazione personal con Smart Card (RFID passivi) Controllo Veicoli (EVI Electronic Vehicle Identification) Sigilli Elettronici (RFID attivi) Identificazione e Localizzazione Container (RFID attivi) Facilitazione delle procedure doganali (RFID attivi) Numerose ricerche dimostrano i vantaggi ottenibili mediante queste due ultime applicazioni. Gestione del transhipment delle auto in slimcar mediante: Tag RFID sull auto (1) Lettore RFID su palo (1) Telecamera a doppia ottica (2) Collegamento WiFi (3) Dal Sigillo Faraonico al Sigillio Elettronico del tipo utilizzatio in slimrail

29 TEMI DELLA PRESENTAZIONE LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (ICT) PER I PORTI: CENNI STORICI E STATO ATTUALE LA FILIERA LOGISTICA DELLE MERCI: INTEGRAZIONE O INTERCONNESSIONE I SISTEMI INFORMATIVI NELLA FILIERA LOGISTICA E LE PROPOSTE slimport SOLUZIONI ICT PER L INNOVAZIONE:PORTUALE: E LORO IMPIEGO IN slimport DA slimport A smartport

30 I L CONTAINER INTELLIGENTE: UN CANDIDATO PER LO smartport Numerose ricerche anche Italiane evidenziano I vantaggi ottenibili in ambito portuale mediante l apposizione sistematica di tag RFID ai container in transito. In USA, il DHS Directorate Homeland Security valuta progetti con sensori chimici o radiologici disposti :.all interno dei container ; all esterno, esaminando campioni di aria prelevati all interno Le ricerche utilizzano : la simulazione di trasporti trans oceanici; ; l impiego di un test bed che riproduce le condizioni di carico. scarico e movimentazione. Questa visione di smart container è basata su unì inchiesta che ha coinvolto circa 70 prodotti per Smart Container

31 L EVOLUZIONE DI INTERNET L INTERNET DELLE COSE IL COMPUTING MOBILE IL CLOUD LE RETI SOCIALI IL COMPUTING MOBILE Diffusione smartphone, tavolette, PDA, ecc. vendite smartphone e tablet nel 2011 hanno superato quelle dei PC (previsione di Steve Jobs avverata) parità tra PC e mobile nell utilizzazione della rete prevista tra 5 anni (Global Web Index) Cause tecniche abilitanti evoluzione di Internet (IPv6), capacita dei sistemi 4G CONSEGUENZE INDUSTRIALI Facilitazioni per aziende e lavoratori in mobilità: più del 70% delle Aziende investirà più del 20% del budget ICT in tecnologie e-mbile.(accenture); La Divisione Costruzioni navali della HHI (Hyunday): Impiega LTE in un shipyard di 6 Kmq; Sperimenta il comando a distanza delle gru.

32 CONTRIBUIRA LA NUVOLA ALL EVOLUZIONE VERSO LO smartport? Definizione di cloud computing: servizio, basato sulla condivisione di risorse disponibili su Internet come utilities. CLIENT L e m o d a l i t à d e l C l o u d SaaS Applicazioni, CRM, portali, e mail. PaaS Piattaforme complete strumenti di sviluppo, basi dati, web server.. IaaS Rete, Server, memoria, macchine virtuali.. SERVER Il cloud computing associato al mobile computing VANTAGGI ATTESI Riduzione degli investimenti in ICT; Risparmi in termini di risorse umane,spazi ed energia; Flessibilità a fronte di variazioni imprevedibili della domanda. RISCHI DELL UTILIZZATORE Sicurezza; Disponibilità; Fornitore unico. SERVIZI OFFERTI PER OPERATORI DELLA FILIERA CargoSMART SaaS Provider per Sail Schedules GT Nexus Operatore Cloud di PaaS per la filiera logistica

33 Workshop AREA Science Park, Trieste, 24 Aprile 2012 CONCEPIRE, PROGETTARE, REALIZZARE, APPLICARE PRODOTTI/SERVIZI INNOVATIVI PER LA FILIERA LOGISTICA: UNA CHIAVE PER SUPERARE LA CRISI GRAZIE PER L ATTENZIONE! da Cosmo Colavito

Industria 2015 Mobilita Sostenibile

Industria 2015 Mobilita Sostenibile SLIMPort Sicurezza, Logistica ed InterModalita Portuale Genova, 5 novembre 2009 Industria 2015 Mobilita Sostenibile Il Programma Industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico, varato dal Governo

Dettagli

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK

MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK P r o v i d i n g S o l u t i o n s Forum Internazionale sull innovazione e la cooperazione per lo sviluppo del cluster marittimo del Mediterraneo MAIN CONFERENCE GENOA SHIPPING WEEK 2015 Mercoledì 16,

Dettagli

Commercio elettronico mobile e pervasive computing

Commercio elettronico mobile e pervasive computing Commercio elettronico mobile e pervasive computing Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Mobile commerce mobile

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Un approccio per la gestione delle informazioni a supporto dei nodi logistici e dei sistemi logistici integrati Gianni Vottero Program Manager Divisione Transportation

Dettagli

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community

L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community L innovazione tecnologica dei processi portuali: le soluzioni ICT al servizio della Port Community I NUOVI SERVIZI DEL PORTO DI VENEZIA Palazzo Giacomelli Treviso, Piazza Garibaldi n. 13 Lunedì 14 febbraio

Dettagli

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE)

Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Verso la creazione di un prototipo di sportello unico marittimo (direttiva 65/2010/UE) Mario Mega Dirigente Autorità Portuale di Bari ROMA, 9 Aprile 2014 project partners CONTESTO Con la DIRETTIVA 2010/65/UE

Dettagli

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale

La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della catena logistica nazionale La piattaforma VTMIS quale strumento integrato a supporto della Genova, 17 settembre 2015 CA (CP) Piero PELLIZZARI Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Reparto VII Informatica, Sistemi

Dettagli

Nuove tecnologie per la PA: quale sicurezza?

Nuove tecnologie per la PA: quale sicurezza? Nuove tecnologie per la PA: quale sicurezza? Mario Terranova Responsabile Ufficio Servizi sicurezza, certificazione e integrazione VoIP e immagini Area Infrastrutture Nazionali Condivise Centro nazionale

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Ancona, 4 luglio 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi e

Dettagli

Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA

Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA Prototipo di Sportello Unico Marittimo e proposte di integrazione con il PCS GAIA Mario Mega Dirigente Autorità Portuale di Bari BARI, 28 Maggio 2014 project partners IL PROTOTIPO DI NATIONAL MARITIME

Dettagli

RETI DIGITALI E TECNOLOGIE ABILITANTI

RETI DIGITALI E TECNOLOGIE ABILITANTI RETI DIGITALI E TECNOLOGIE ABILITANTI LE RETI DIGITALI Interconnessioni elettroniche tra imprese e soggetti economici in cui si svolgono comunicazioni e transazioni Costituiscono la base su cui nell era

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

Interoperabilità dei sistemi di identificazione RFID e Contactless. P&STech Genova 22/11/2010

Interoperabilità dei sistemi di identificazione RFID e Contactless. P&STech Genova 22/11/2010 Internet of Things: Interoperabilità dei sistemi di identificazione RFID e Contactless P&STech Genova 22/11/2010 Marco Magnarosa CUBIT CUBIT Consortium Ubiquitous it Technologies nasce nel 2007 per volontà

Dettagli

SMART PORT I corridoi europei, doganali e marittimi da e verso l Europa

SMART PORT I corridoi europei, doganali e marittimi da e verso l Europa SMART PORT I corridoi europei, doganali e marittimi da e verso l Europa Progetto ARGES: attuazione della Direttiva Comunitaria 65/2010 sulla Maritime Single Window e rapporto con i Port Community System

Dettagli

Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti

Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti Osservatorio ITS School of Politecnico di Milano Alessandro Perego 14 Novembre 2007 L Osservatorio Intelligent

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso RETELIT Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso RETELIT Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.9 Innovare la comunicazione aziendale

Dettagli

WiFi: Connessione senza fili. di Andreas Zoeschg

WiFi: Connessione senza fili. di Andreas Zoeschg WiFi: Connessione senza fili di Andreas Zoeschg Introduzione Le tecnologie wireless risultano particolarmente adatte qualora sia necessario supportare la mobilità dei dispositivi utenti o per il deployment

Dettagli

Innovazione nelle strategie d azienda e nelle tecnologie

Innovazione nelle strategie d azienda e nelle tecnologie Innovazione nelle strategie d azienda e nelle tecnologie Graziella Spinelli Telecom Italia Lab, tema.mobility Consortium Andrea Bragagnini Telecom Italia Lab, Enabling Technologies for Innovation Nuovi

Dettagli

Università e trasferimento tecnologico

Università e trasferimento tecnologico UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES (CIRI-ICT) Prof. Marco Chiani Direttore Responsabili scientifici: Prof. F. Callegati,

Dettagli

MULTICANALITÀ E COMUNICAZIONI UNIFICATE

MULTICANALITÀ E COMUNICAZIONI UNIFICATE MULTICANALITÀ E COMUNICAZIONI UNIFICATE 20-03-2012 26 Argomenti Introduzione e quadro generale Convergenza dei servizi Servizi di prima e i servizi del futuro Comunicazioni unificate Comunicazioni aziendali

Dettagli

Il Magazzino di Domani

Il Magazzino di Domani insider reports COLLANA WHITE PAPERS Con i link alle interviste con Francesco Soncini Sessa Il Magazzino di Domani Tendenze, Metodi, Tecnologie Il magazzino si appresta a diventare un anello fondamentale

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it CATALOGO SERVIZI www.itetsrl.net - www.bgtech.it Company Profile La B&G Engineering srl è un azienda di consulenza direzionale, con servizi tecnologici e outsourcing telematici. Collabora con i clienti

Dettagli

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione

BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione BANDA ULTRA LARGA BUL Progetto Sirmione Questionario Manifestazione d Intresse APRILE 2015 Sommario SEZIONE I. Descrizione dell iniziativa... 3 SEZIONE II. Dati Anagrafici Azienda... Errore. Il segnalibro

Dettagli

Reti dati senza fili

Reti dati senza fili Reti dati senza fili Ing. Mario Terranova Ufficio Servizi sicurezza e Certificazione Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione terranova@cnipa.it SOMMARIO Tipologie di reti dati

Dettagli

56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG

56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG 56 NOTIZIARIO TECNICO I NOSTRI PRINCIPALI PARTNER TECNOLOGICI: CISCO E SAMSUNG Antonio Bosio, Max Locatelli 1/2015 57 In questo articolo si evidenzia il valore della collaborazione tra il Gruppo Telecom

Dettagli

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop Marino Cavallo Provincia di Bologna PROGETTO LOGICAL Transnational LOGistics' Improvement

Dettagli

Milos servizio pesa legale(ed eventuale misurazione sagome 3D)

Milos servizio pesa legale(ed eventuale misurazione sagome 3D) Milos servizio pesa legale(ed eventuale misurazione sagome 3D) Gli emendamenti alla normativa SOLAS (Safety of Life at Sea Salvaguardia della vita umana in mare), che rendono obbligatoria la verifica della

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia. Autorità Portuale di Venezia - Direzione Pianificazione Strategica e Sviluppo

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia. Autorità Portuale di Venezia - Direzione Pianificazione Strategica e Sviluppo LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente

Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente 101001000-071022-5-nhe, TuTech Innovation GmbH Un framework gestionale per un trasporto intermodale intelligente BMT Group Limited Coordinatore del progetto: Jenny Gyngell Goodrich House 1 Waldegrave Road

Dettagli

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia

LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia LogIS Logistics Information System Il Port Community System di Venezia 1 LogIS: il Port Community System di Venezia LogIS è il Port Community System del Porto di Venezia. Il sistema è una piattaforma informatica

Dettagli

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004

Testo delibera della Giunta Regionale. Lunedì 26 aprile 2004 Testo delibera della Giunta Regionale Lunedì 26 aprile 2004 Il tema legato alla società dell informazione e della comunicazione sta rivestendo sempre maggiore rilevanza nelle agende degli amministratori

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

Controllo accessi La sicurezza va in porto

Controllo accessi La sicurezza va in porto 06 garzia - porti:layout 1 1-03-2011 12:27 Pagina 26 Trasporti Controllo accessi La sicurezza va in porto Fabio Garzia Docente di Sistemi di Sicurezza Anticrimine, SAPIENZA Università di Roma Enzo Sammarco,

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

MISSION. Maritime Integrated Satellite System in an InterOperable service Network. Bando ASI N. 03 TLC e Applicazioni Integrate Roma, 25/07/2013

MISSION. Maritime Integrated Satellite System in an InterOperable service Network. Bando ASI N. 03 TLC e Applicazioni Integrate Roma, 25/07/2013 MISSION Maritime Integrated Satellite System in an InterOperable service Network 1 Bando ASI N. 03 TLC e Applicazioni Integrate Roma, 25/07/2013 Aziende Proponenti (1/2): ALI ALI - Aerospace Laboratory

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Auto TEU's Gen. Cargo

Auto TEU's Gen. Cargo Esigenze dell Armamento Dr.Ing. Giancarlo Coletta Direttore acquisti Direttore R&D Grimaldi Group AGENDA Il Gruppo Grimaldi Napoli Le esigenze per sviluppo & competitività Il ruolo degli utenti e dei fornitori

Dettagli

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015

Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Sviluppo del sistema di rilevamento merci pericolose a Genova Lucca, 25 settembre 2015 Obiettivi di progetto (1/2) Il Comune di Genova nell ambito del progetto LO.SE, ha perseguito l obiettivo legato all

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES

LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES LO STANDARD LTE COME ELEMENTO CHIAVE PER LA REALIZZAZIONE DELLE SMART NETWORK INFRASTRUCTURES VITTORIO MOSCATELLI SALES DIRECTOR TIESSE S.P.A 20 Maggio 2014 INNOVAZIONE MADE IN ITALY TIESSE il Gruppo New

Dettagli

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI

SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI WWW.PARCHEGGI.COM Advanced access control solutions SISTEMI DI CONTROLLO ACCESSI SESAMO ACCESSI Registrare gli eventi Fornire la visibilità sugli eventi Controllare gli eventi Generare eventi di consenso

Dettagli

PMIS Port Management Information System

PMIS Port Management Information System PMIS Port Management Information System Architettura VTSL 2 Il sistema VTS Nella maggior parte delle installazioni il VTS è limitato ad un area portuale o ad una ben definita area di transito Il VTS italiano

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Il progetto CulturaSmart! Servizi di rete per la comunità della Cultura

Il progetto CulturaSmart! Servizi di rete per la comunità della Cultura Il progetto CulturaSmart! Servizi di rete per la comunità della Cultura Ancona, 9 aprile 2015 Regione Marche - Palazzo Li Madou 1 Chi è FASTWEB La seconda rete fissa in Italia Leadership tecnologia Fondata

Dettagli

Introduzione a Internet

Introduzione a Internet Contenuti Architettura di Internet Principi di interconnessione e trasmissione World Wide Web Posta elettronica Motori di ricerca Tecnologie delle reti di calcolatori Servizi Internet (come funzionano

Dettagli

Un caso di successo: TIM

Un caso di successo: TIM Un caso di successo: TIM Flavio Lucariello Servizi Informatici/Architettura TIM Coordinatore Progettazione Reti Aziendali Presenza TIM nel Mondo Case Study Iniziativa TIM Italia per la creazione di un

Dettagli

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT I servizi ICT AREA Science Park mette a disposizione dei suoi insediati una rete telematica veloce e affidabile che connette tra loro e a Internet tutti gli edifici e i campus di Padriciano, Basovizza

Dettagli

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Legnano, 24 maggio 2012 Risorse computazionali 2041 The Time, 2011 I nuovi dispositivi Videocamera Console

Dettagli

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti

Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Capitolo 15 Reti di calcolatori e sistemi distribuiti Indice Mezzi e tecniche di trasmissione dati Cavi in rame Fibre ottiche Onde radio e sistemi wireless Modulazione e demodulazione Reti di calcolatori

Dettagli

Venice Port Authority. Porto di Venezia

Venice Port Authority. Porto di Venezia Porto di Venezia Localizzazione e aree di riferimento: Il valore socio economico: 1. Addetti Impiegati presso l Autorità Portuale 96 Addetti diretti presso aziende portuali e terminals 5.247 Addetti indotto

Dettagli

Telematica e nuove tecnologie al servizio dei porti e della logistica intermodale. La strategia dell Agenzia delle Dogane.

Telematica e nuove tecnologie al servizio dei porti e della logistica intermodale. La strategia dell Agenzia delle Dogane. Telematica e nuove tecnologie al servizio dei porti e della logistica intermodale La strategia dell Agenzia delle Dogane. Smart Port - Infrastrutture immateriali, nuove tecnologie, integrazione dei processi

Dettagli

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 TELECOM ITALIA@ICT TRADE Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 Il Gruppo Telecom Italia oggi Ricavi 23.407 M.ni di Dipendenti 65.623 Unità Investimenti Industriali 4.400

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dott.ssa Antonella Querci

CURRICULUM VITAE. Dott.ssa Antonella Querci CURRICULUM VITAE Dott.ssa Antonella Querci Nata il 24/10/1961 a Castagneto Carducci Livorno residente in Via Strozzi, 15, 57123 Livorno. Telefono 0586/ 249442 mail a.querci@porto.livorno.it; Titoli Accademici

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

Il Carrier Italiano della Banda Larga wired e wireless

Il Carrier Italiano della Banda Larga wired e wireless www.retelit.it Il Carrier Italiano della Banda Larga wired e wireless 12 Giugno 2008 1 Profilo Aziendale 4 Operatore di telecomunicazioni indipendente e neutrale, proprietario di una delle più estese reti

Dettagli

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza

Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza Smart Services. Infrastrutture intelligenti per vivere la città in sicurezza 24 novembre 2010 Andrea Costa, Vertical Marketing & Smart Services Telecom Italia sta giocando una partita chiave per l innovazione

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE

l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Smart Grids: definizione, applicazione e modelli: l evoluzione del sistema elettrico verso le reti attive Massimo Gallanti RSE Perché le Smart Grids Gli obiettivi i della politica energetica europea come

Dettagli

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti.

Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. Consulenza, progettazione, realizzazione e gestione reti. La 3S Telematica offre servizi di consulenza, progettazione, realizzazione e gestione di reti informatiche con particolare risvolto legato alla

Dettagli

SCADA (Supervisory Control and Data. macchine ed impianti, proprietari, locali e non direttamente integrabili tra di loro. Usabili da PC.

SCADA (Supervisory Control and Data. macchine ed impianti, proprietari, locali e non direttamente integrabili tra di loro. Usabili da PC. Data 4/1/2012 copyright 2012 Monitoraggio delle variabili di interesse: ensori Elettronica di condizionamento dei segnali Conversione analogico/digitale Elaborazione (real-time) per l automazione: istemi

Dettagli

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Raimondo Anello Responsabile Marketing Enterprise & Public Safety Ericsson in Italia Mobilità e convergenza Ericsson per la PA ForumPA

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014

The Internet of Everything Summit Introduzione. Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 The Internet of Everything Summit Introduzione Roberto Masiero The Innovation Group Roma, 3 luglio 2014 L evoluzione verso l Internet of Everything INTERNET OF EVERYTHING NETWORKED MEDIA DEVICES INDUSTRIAL

Dettagli

EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente

EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente EnergyMed come costruire una città metropolitana intelligente Napoli, 10 Aprile 2015 GLI UOMINI GIUNGONO INSIEME NELLE CITTA ALLO SCOPO DI VIVERE: RIMANGONO INSIEME PER VIVERE BENE (Aristotele 340 a.c.)

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center

Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center Internet of Everythings Centro Servizi: Multi purpose Smart IOT Center Italtel e il logo Italtel sono marchi registrati di Italtel SpA. Tutti i contenuti sono protetti da copyright 2015 Italtel SpA. Tutti

Dettagli

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità Giornata di studio: Infrastrutture avanzate per reti ad alta velocità Modena, 5 Aprile 2006 Università di Modena e Reggio Emilia, Facoltà di Ingegneria Le soluzioni per l accesso alle reti ad alta velocità

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Wireless Communications

Wireless Communications Le telecomunicazioni wireless nelle nuove infrastrutture della PA : scenari di mercato Emilio Frezza CNIPA Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Wireless Communications Le telecomunicazioni

Dettagli

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure

Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure Automazione e tracciabilità nella catena logistica intermodale: sistemi e procedure 2009 CAP SpA Port & Shipping Tech Genova, 22 Novembre 2010 Agenda Nella prima edizione di P&ST abbiamo condiviso alcune

Dettagli

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR.

1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. 1 Descrizione del sistema satellitare D-STAR. Il sistema satellitare D-STAR è una rete di terminali VSAT (Very Small Aperture Terminal) con topologia a stella, al centro della quale è presente un HUB satellitare

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco

Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco SMIS0105I12XX SWARCO MIZAR S.p.A. Soluzioni ITS per Smart Cities Gino Franco Il Mondo sta cambiando > 7 000 000 000 popolazione mondiale > 60% in aree urbane nel 2050 Tasso di motorizzazione in crecita

Dettagli

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977.

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. L Azienda È una azienda specializzata nella vendita e assistenza di hardware, software e servizi informatici composta da un organico di circa settanta

Dettagli

2. Piattaforma CCS: quali sono le funzionalità da implementare sulle Consolle remote presso le tre Autorità Portuali?

2. Piattaforma CCS: quali sono le funzionalità da implementare sulle Consolle remote presso le tre Autorità Portuali? 812 Risposta: L appaltatore dovrà fornire le soluzioni hardware e software previste in Capitolato Tecnico e, come già detto, farsi carico dell allestimento di un singolo Centro Servizi SITIP presso una

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

WiFiBus. La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus

WiFiBus. La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus WiFiBus La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus WiFiBus PRO è un router 3G/4G professionale che si collega ad internet, tramite la rete cellulare e ridistribuisce il segnale a bordo mediante WiFi.

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

QUESTIONARI UTILIZZATI PER LE INTERVISTE ALLE AZIENDE

QUESTIONARI UTILIZZATI PER LE INTERVISTE ALLE AZIENDE APPENDICE QUESTIONARI UTILIZZATI PER LE INTERVISTE ALLE AZIENDE STIL Strumenti Telematici per l Interoperabilità nelle reti di imprese: Logistica digitale integrata per l Emilia Romagna D01 Requisiti del

Dettagli

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo

ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo ICT nelle Smart Grid: Interoperabilità e Paradigma dell Utente Attivo Angelo Frascella ENEA, angelo.frascella@enea.it Seminario R2B Smart Grid: dalla Teoria alla pratica Bologna 8 Giugno 2011 1 Sommario

Dettagli

Una Azienda di Logistica si differenzia sul mercato innanzitutto per la capacità di gestire flussi multi segmento con l ausilio di un sistema informativo integrato. Se un'azienda vuole operare nel mercato

Dettagli

AIEA Associazione Italiana Information Systems Auditors

AIEA Associazione Italiana Information Systems Auditors AIEA Associazione Italiana Information Systems Auditors UTILIZZARE I SERVIZI CORPORATE TRAMITE LA TECNOLOGIA WIRELESS Carlo Muzzì Torino, 26 febbraio 2009 UTILIZZARE I SERVIZI CORPORATE TRAMITE LA TECNOLOGIA

Dettagli

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007

Stefano Bucci Technology Director Sales Consulting. Roma, 23 Maggio 2007 L Information Technology a supporto delle ALI: Come coniugare un modello di crescita sostenibile con le irrinuciabili caratteristiche di integrazione, sicurezza ed elevata disponibilità di un Centro Servizi

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Dalle reti a e Cazzaniga Paolo Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Dalle reti a Outline 1 Dalle reti a Dalle reti a Le reti Quando possiamo parlare di rete di calcolatori? Quando abbiamo

Dettagli

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO

CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO CENTRO CORPORATE RICERCA & SVILUPPO Nell ambito del processo di rinnovamento aziendale avviato negli ultimi anni, si inserisce un sempre maggiore impegno nella Ricerca & Sviluppo (R&S) sia come motore

Dettagli

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE LIVORNO - 5 Dicembre 2008 Dott. Luca Cattermol General Manager DAXO DAXO è una società operante nel settore delle Information and Communication Technologies (ICT), specializzata

Dettagli

Anteprima del Rapporto 2014

Anteprima del Rapporto 2014 Anteprima del Rapporto 2014 Conferenza Stampa Elio Catania - Presidente di Assinform Giancarlo Capitani - Presidente NetConsulting Milano, 2 Aprile 2014 Milano, 2 Aprile 2014 0 Anteprima del Rapporto 2014

Dettagli

Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio

Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio Seminario di Analisi dei Requisiti, Progettazione Preliminare ed Esecutiva di Grandi Sistemi Ingegneristici: Casi di Studio Corso di Ingegneria dei Sistemi Software e dei Servizi in Rete Parte 2. Caso

Dettagli

ANALISI delle BUONE PRATICHE

ANALISI delle BUONE PRATICHE ANALISI delle BUONE PRATICHE POR FESR FVG 2007-2013 Scheda di valutazione Asse 3, Attività 3.1.b INVESTIAMO NEL NOSTRO FUTURO www.regione.fvg.it Progetto Safe and Efficient Cargo [ la scheda fa riferimento

Dettagli

TSecNet. Tecnology Security Networking. Soluzioni per la security

TSecNet. Tecnology Security Networking. Soluzioni per la security TSecNet Tecnology Security Networking Soluzioni per la security www.tsecnet.com info@tsecnet.com Definizioni Security Gestione della sicurezza e protezione delle aree sensibili ed a rischio. Tipicamente

Dettagli

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager

MobiMESH. Wireless Mesh a banda larga. Ing. Stefano Napoli Product Manager MobiMESH Wireless Mesh a banda larga Ing. Stefano Napoli Product Manager Un paradigma di networking Architettura di rete MobiMESH Rete Cablata: integrata nel routing Backbone: infrastruttura wireless multihop

Dettagli

Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta )

Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta ) Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta ) descrizione sintetica descrizione estesa addetti che almeno una

Dettagli

Company overview. www.hackingteam.com. *stimato

Company overview. www.hackingteam.com. *stimato Company profile Company overview Sicurezza Informatica (difensiva ed offensiva) Vendor Independent Fondata nel 2003 2 soci fondatori e Amministratori operativi Finanziata da 2 primari fondi di Venture

Dettagli

Premio Innovazione ICT

Premio Innovazione ICT Premio Innovazione ICT Sistemi gestionali, Business Intelligence e CRM Produzione di omogeneizzatori e di pompe ad alta pressione Dipendenti: 30 Fatturato: 8 milioni di Euro L integrazione tra sistema

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PIATTAFORMA SMART 4 BROADBAND CHE COSA E SMART 4 BROADBAND TOP PERFORMANCE?

INTRODUZIONE ALLA PIATTAFORMA SMART 4 BROADBAND CHE COSA E SMART 4 BROADBAND TOP PERFORMANCE? INTRODUZIONE ALLA PIATTAFORMA SMART 4 BROADBAND SMART4 BROADBAND è l acronimo di Satellite MARitime Technologies FOR BROADBAND, pertanto rappresenta la soluzione innovativa sviluppata da ITS Servizi Marittimi

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA

PROGRAMMA DI INFORMATICA PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE 5 B Sistemi Informativi Aziendali A.S. 2014/2015 DOCENTE CORREDDU GIOVANNA ITP PANZERA GRAZIA Materiale didattico Libro di testo: Iacobelli, Ajme, Marrone, Brunetti, Eprogram-Informatica

Dettagli

Wireless Internet Banda Larga

Wireless Internet Banda Larga Wireless Internet Banda Larga SERVIZI FORNITI DA ROMAGNA RIPETITORI Romagna Ripetitori Srl Via Lasie 10/L - Imola (BO) www.romagnaripetitori.it info@romagnaripetitori.it Tel. 0542.066536 Fax. 051.3764109

Dettagli

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Reti di elaboratori. Reti di elaboratori. Reti di elaboratori INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Reti di elaboratori Rete di calcolatori: insieme di dispositivi interconnessi Modello distribuito INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Funzioni delle reti: comunicazione condivisione di

Dettagli