Aggiornamento a a fondo scheda. A.S.V.I. Onlus Via G.B. Carta, Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aggiornamento a 31.07.2013 a fondo scheda. A.S.V.I. Onlus Via G.B. Carta, 36 20128 Milano"

Transcript

1 Aggiornamento a a fondo scheda. A.S.V.I. Onlus Via G.B. Carta, Milano ALBA ITALDENT Tel/Fax Progettato Durata Finanziamento Costi previsti Febbraio 2003 In corso Sottoscrizioni e donazioni 1.000,00 Euro anno Responsabile Asvi Responsabile Sanitario Collaborazioni Marinella Dal Passo Dott. Ferruccio Casalino Enti, aziende e privati. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti visita il sito Premessa: nel febbraio 2003 il nostro interprete Latif Voca ci mise in contatto quattro medici di Mitrovica, ognuno con competenze specifiche in ambito odontoiatrico. Il loro intento era d allestire un ambulatorio dentistico e cercavano aiuto da noi, in cambio di assistenza sanitaria gratuita per i nostri assistiti. Dopo aver ascoltato la loro storia e assunto informazioni, tutto ci è parso corretto e coerente e quindi abbiamo avviato la collaborazione. L accordo prevede che il 60% delle ore lavorative sia privato, devono pur campare, l altro 40% sarà dedicato alla cura dei più bisognosi e alla formazione professionale degli studenti di odontotecnica. La cosa che più ci ha convinto a sostenere questo Progetto è il fatto che dall inizio dell anno scolastico, questi medici stanno supplendo alla mancata attivazione del corso di odontotecnica da parte della facoltà universitaria, che non l aveva avviata per mancanza di fondi, infatti dall ottobre 2002 sono loro che svolgono i corsi gratuitamente per 25 studenti che altrimenti avrebbero perso l anno e forse anche il corso. Il nostro accordo prevede la consegna di attrezzature e materiali, il loro è quello di proseguire nella formazione degli studenti e il produrre protesi, apparecchi e quanto necessario per le nostre famiglie, per l orfanotrofio di Kotlina e le comunità che seguiamo. Aggiornamento aprile 2003: il nuovo gabinetto dentistico è stato allestito, grazie alla donazione ricevuta in Italia di un laboratorio completo, siamo riusciti ad allestire un intero studio odontoiatrico e odontotecnico. L ambulatorio, che ora ha anche un nome, AlbaItaldent, così chiamato in onore e riconoscimento del nostro contributo, è definibile come uno studio associato, si compone di quattro professionisti: 1 dentista, 1 radiologo, 1 odontotecnico, 1 ortodonzista. Si sono messi insieme per realizzare una propria attività privata unendola ad un'offerta di assistenza gratuita alla popolazione più povera. Tutto questo ci consentirà di realizzare tre obiettivi, il riavvio di un attività lavorativa, l'offerta gratuita d'assistenza sanitaria ed infine la formazione scolastica di studenti altrimenti impossibilitati a proseguire negli studi. Aggiornamento agosto 03: con l assistenza tecnica dei dentisti volontari, abbiamo perfezionato i termini dell accordo e il tipo di materiali che cercheremo di portargli. I medici albanesi non solo si sono dati disponibili ad intervenire a Kotlina, ma sono persino venuti con noi al villaggio per prenderne visione e per prestare la loro opera gratuitamente, esattamente come fanno i volontari dentisti italiani. Questa non è poca cosa, è il primo vero coinvolgimento, dopo la ricostruzione dei tetti, che vede la partecipazione in forma diretta di persone aiutate disponibili ad aiutare. Aggiornamento dicembre 2003: ci siamo incontrati con i dentisti locali e hanno di nuovo ribadito che gli aiuti che gli abbiamo fornito e che gli forniremo sono rivolti alla creazione di uno studio medico dentistico che offra servizi ai membri delle nostre famiglie e alle persone che segnaleremo. In cambio loro potranno utilizzare la struttura per il proprio lavoro privato. Dato che avevamo colto la loro delusione riguardo al riunito che avevamo consegnato in ottobre, in effetti non era perfetto, abbiamo fatto presente che le loro richieste riguardano principalmente strumentazione medicale molto costosa e quindi difficile da reperire, devono quindi avere pazienza e fiducia. Dopo una lunga chiacchierata, franca e chiara, pare ci si sia intesi. Ad aprile faremo il possibile per consegnare i materiali richiesti Aggiornamento aprile 04: siamo riusciti a consegnare un intero

2 studio odontoiatrico, completo anche di radiografico e relativi accessori. I medici si sono mostrati molto felici e soddisfatti per quanto donato. Successivamente alla consegna, Marinella li ha incontrati per definire i percorsi futuri, l incontro si è svolto nella loro sede, nella quale proprio in quel momento si tenevano i corsi della facoltà di odontotecnica agli studenti kosovari, questi corsi da noi sostenuti e parte integrante degli accordi. Ci piace molto questo intreccio tra sanità e cultura, consolida il concetto di percorso coerente e integrato tra tutti i nostri progetti, in una logica che escluda azioni fine a se stesse. Insieme si è stabilito un calendario di lavoro, il quale tra l altro prevede l immediato intervento su almeno dieci persone delle nostre famiglie. Aggiornamento ottobre 04: il progetto di allestire un ulteriore ambulatorio dentistico, si è praticamente realizzato, quanto spettava a noi per la consegna di materiali e attrezzature è stato fatto. Ora è iniziata la fase che più c interessa e che poi è il motivo che ci ha spinto a sostenere questo team di medici dentisti. Ora il laboratorio è completo e funzionale, alcune nostre famiglie hanno iniziato a ricevere le prime cure, ma molte altre nelle prossime settimane ne riceveranno. Uno dei dentisti è venuto con noi a Kotlina, è anche questo un obiettivo del progetto, desideriamo infatti che ci offrano collaborazione nell orfanotrofio, soprattutto quando non ci saranno dentisti italiani partecipanti alle missioni. Aggiornamento giugno 05: il Progetto prosegue e ne siamo soddisfatti. Ricordiamo che l accordo prevedeva donazioni di materiali in cambio di interventi gratuiti per le nostre famiglie e per le persone che segnalavamo. Nell aprile 2003 abbiamo fatto una prima e importante donazione e nell ottobre 2004 una seconda, assolvendo in pieno ai nostri impegni. Da parte di AlbaItaldent dobbiamo registrare con grande soddisfazione la loro correttezza, avevamo inviato allo studio medico numerose persone, sia adulti che bambini, e la seguente verifica ha dato un ottimo risultato: tutti i pazienti inviati hanno dichiarato di essere stati curati e trattati in maniera più che disponibile e corretta; questo ci ha reso molto contenti. Solo una famiglia si è lamentata, dichiarando di essere stata maltrattata dai dentisti e di aver ricevuto un rifiuto. Dato che la persona in discussione non è per noi credibile in quanto in passato si è mostrata palesemente scorretta, non ci siamo allarmati troppo, ma comunque doverosamente ci siamo incontrati con i medici di AlbaItaldent. Abbiamo ricevuto sufficienti e credibili spiegazioni che hanno confermato che la persona che aveva protestato, probabilmente aveva tentato di ricevere un ulteriore contributo in denaro da parte nostra. Siamo quindi tornati a casa di quella famiglia, e abbiamo smascherato l imbroglio facendo capire chiaramente che il bisogno non giustifica la frode. Confortati dal comportamento dei dentisti, abbiamo inviato presso di loro ancora una decina di pazienti. La procedura prevede che i responsabili Asvi rilascino ai pazienti una sorta di impegnativa che dà libero e gratuito accesso alle cure. Approfittando della visita a AlbaItaldent, abbiamo anche visionato i gabinetti dentistici allestiti, dobbiamo dire che sono stati molto bravi. Tutto era pulito e disposto in maniera competente e razionale. Aggiornamento agosto 05: come consuetudine abbiamo visitato la struttura trovandola in ordine e in una buone condizioni igieniche. Il medico presente, dr. Sami, ci ha accolti cordialmente nel laboratorio odontotecnico, dove si trovava con due allieve, aggiornandoci sull avanzamento del progetto. Da quanto verificato ci sono numerosi pazienti in cura presso la loro struttura provenienti dalle famiglie e lo stato del progetto nel complesso è soddisfacente. Aggiornamento ottobre 2006: era presente alla missione una dentista, la dott.ssa Mafalda, la quale ha pensato di utilizzare lo studio di Alba Italdent per curare i nostri assistiti. Ed è così che siamo finalmente riusciti a mettere in pratica quanto da tempo concordato con gli amici di AlbaItaldent e che non si è mai

3 riuscito a fare per mancanza di specialisti. Gli accordi con questo ambulatorio prevedevano infatti, oltre a curare gratuitamente le nostre famiglie, l utilizzo da parte di medici italiani delle loro attrezzature, quando non venivano da loro utilizzate. E così che lo studio è stato invaso, la domenica mattina, da un gruppo di persone di Handikos. L appuntamento era per le 10 del mattino, quando siamo arrivati allo studio dei pazienti neanche l ombra. Alle 10,15 stavamo andando da Merita per chiederle se era riuscita ad avvisare qualcuno quando eccola svoltare l angolo della via sulla sua sedia a rotelle alla testa di un folto gruppo di persone. La dott.ssa Mafalda ha lavorato ininterrottamente fino alle otto di sera estraendo, devitalizzando, ricostruendo un dente dietro l altro. Aggiornamento dicembre 2006: questo progetto è in piedi ormai da più di tre anni e, superata la fase iniziale un po zoppicante, ora si sta sviluppando secondo le aspettative. Dopo il nostro impegno per arredare e attrezzare questo studio dentistico, incominciamo a incassare il dovuto in termini di contropartite umanitarie. Dopo l utilizzo dello studio da parte dei nostri dentisti nello scorso giugno, è proseguita l offerta ai nostri assistiti della fruizione gratuita dei servizi ambulatoriali del gabinetto dentistico. Sempre maggiore è il numero dei bambini curati presso Alba Italdent, esattamente come avevamo programmato. Vista la contemporanea presenza in questo viaggio del dott. Giovanni Malozzi responsabile dei progetti odontoiatrici e di Marinella responsabile di tutti i progetti sanitari, la visita ad AlbaItaldent è stata l occasione per un approfondita verifica del progetto e di un analisi delle varie problematiche che lo stesso presenta. Oltre all azione è indispensabile la programmazione e l incontro che Marinella e Giovanni hanno avuto con il personale dello studio consentirà di realizzare ancora meglio il Progetto. Aggiornamento agosto 2007: l odontoiatra della missione era il dott. Sergio Panizza, il quale ha operato presso l ambulatorio di AlbaItaldent. Ha cosi potuto curare numerosi pazienti appartenenti alle nostre famiglie Sergio si è avvalso dell aiuto di Ada, da molti anni la nostra interprete e studentessa universitaria al terzo anno di odontoiatria.. Mai come in questo caso tutti i fattori positivi sono coincisi. Ada ci ha fornito le traduzioni ma ha potuto fare anche pratica nella materia che sta studiando, AlbaItaldent ha reso disponibile lo studio. La priorità degli interventi è stata data ai bambini. Il progetto odontoiatrico è in evoluzione, nei prossimi mesi ci impegneremo per offrire assistenza più concreta alle nostre famiglie, intensificheremo gli interventi nelle scuole promuovendo informazione e prevenzione. Aggiornamento aprile 2008: nello scorso marzo, in occasione della missione umanitaria in Kosovo, abbiamo preso accordi con la municipalità di Mitrovica per offrire assistenza odontoiatrica ai bambini più bisognosi e con indisponibilità d accesso alle cure per mancanza di denaro, l assistenza pubblica non riesce a far fronte a questo tipo di necessità. La nostra offerta ben si è coniugata con la loro necessità ed è partito subito il progetto. Il progetto si suddivide in due tronconi, prevenzione e educazione nelle scuole e cura nel nostro ambulatorio. Il progetto è stato pensato su tre livelli e di seguito li esplicitiamo, ma resta da chiarire come si intende selezionare i pazienti, questo avverrà durante gli incontri nelle scuole o nel corso delle visite famiglie, l odontoiatra di turno verificherà la situazione dentale dei pazienti, e privilegerà bambini e giovani. I tre tipi d intervento previsti saranno: 1 verificata la necessità di un intervento dentistico e che la situazione clinica, economica e sociale del paziente sono gestibili dalla famiglia, il dentista consiglia e invita il paziente a recarsi in maniera privata da un odontoiatra, cioè a proprie spese 2 verificata la necessità di un intervento dentistico e che la situazione clinica, economica e sociale del paziente non sono gestibili dalla famiglia, il dentista invia il paziente ad AlbaItaldent. Il terzo tipo d intervento sono le prestazioni erogate direttamente da noi, nel nostro ambulatorio verranno curati i casi più urgenti o necessari di maggior attenzione. L accordo raggiunto con AlbaItaldent ci consente di inviare presso di loro

4 tutti quei pazienti che richiedono cure prolungate nel tempo e che data la brevità delle missioni sono erogabili dai nostri dentisti. Abbiamo ottenuto ampia disponibilità da parte di AlbaItaldent, si sono offerti di curare gratuitamente anche questi nuovi pazienti se pur non contemplati nell accordo precedente, ma noi abbiamo voluto stilare una sorta di listino prezzi solidale, una sorta di convenzione che ci consenta di far curare i nuovi piccoli pazienti ad un prezzo ribassato, poi se davvero non vorranno compensi, meglio ancora. Sostanzialmente siamo rimasti che pagheremo solo i materiali di consumo e quelli più costosi, la loro mano d opera sarà gratuita. Aggiornamento luglio 2009: il dentista e i due odontotecnici continuano ad eseguire interventi odontoiatrici sui ragazzi delle nostre famiglie e non vogliono essere pagati sostenendo che quello è il loro contributo alla popolazione. Autorizziamo un lavoro di 160,00 per un ragazzo di una nostra famiglia e lasciamo 200,00. Dentista e odontotecnici sono restii ad accettare questo contributo di 40,00 ma alla fine li convinciamo che è giusto prenderli almeno per ripagare i materiali di consumo che hanno impiegato. Aggiornamento agosto 2009: il lavoro concordato nella missione precedente è stato eseguito e concluso. Non accettano nessun compenso per le estrazioni effettuate. Aggiornamento dicembre 2009: nella missione di dicembre è stato consegnato un compressore, uno sgabello e una sterilizzatrice e materiale odontoiatrico vario. L assistente alla poltrona e uno dei titolari ci accolgono con molta cordialità e affetto e sono molto soddisfatti del compressore perché risolve un problema che si è presentato spesso negli ultimi tempi. Da agosto a dicembre hanno curato molti pazienti delle nostre famiglie ma non accettano alcun compenso perchè consapevoli che Asvi ha fatto e fa molto per il loro studio. Aggiornamento febbraio 2010: consegnamo ai responsabili di AlbaItaldent una sterilizzatrice e un mobile, doniamo inoltre quaranta confezioni di guanti monouso. Sono molto riconoscenti e ci chiedono un radiografico per eseguire le panoramiche. Paghiamo 200,00 per la protesi di Remzie, ragazza della famiglia 124 che aveva precedentemente subito l estrazione della maggior parte dei denti. Risolviamo anche l equivoco sorto in seguito alle cure di una delle ragazze della famiglia 120 che si è recata presso lo studio di AlbaItaldent su invito della nostra dott. ssa Roberta, ma la ragazza non è stata curata subito perché aveva la bocca gonfia e quindi le hanno consigliato l assunzione di un antibiotico. Con i dentisti di AlbaItaldent si ribadiscono nuovamente gli accordi ed il percorso e cioè noi inviamo loro i pazienti per curarli ma spettano loro le scelte mediche. Aggiornamento maggio 2010: presentiamo il nostro odontotecnico Giovanni ai dentisti di AlbaItaldent spiegandogli che in questo viaggio il nostro ambulatorio odontoiatrico funzionerà come laboratorio odontotecnico. I dentisti di AlbaItaldent sono quindi intervenuti su tutti i pazienti che hanno avuto bisogno di estrazioni o di cure perché gli odontotecnici si occupano solo di fare le protesi; hanno supportato il nostro team e si sono confrontati con Giovanni su modalità di lavoro e costi in Italia. Per i lavori eseguiti non vogliono alcun compenso. Rispetto ai lavori per le famiglie adottate ci informano che la protesi per una ragazza è stata fatta, consegnata e va bene Aggiornamento agosto Nel tempo intercorso dalla missione di giugno ad oggi i dentisti di Albaitaldent hanno curato gratuitamente molti bambini sui quali i nostri volontari odontoiatri non sono potuti intervenire per motivi tecnici o di tempo. L accordo in atto prevede un listino prezzi solidale, ma di fatto lo studio ha prestato le cure in modo gratuito. Nei due anni di collaborazione abbiamo pagato solo tre interventi che effettivamente richiedevano impiego di materiali costosi. Di questi 3 interventi uno è stato eseguito nel mese di agosto su un signore che, per un disguido con i nostri odontotecnici, è rimasto senza denti per cui impossibilitato a mangiare. Abbiamo pagato 200,00 per la protesi che ha ridato il sorriso al giovane signore ma che soprattutto gli ha consentito nuovamente di mangiare in maniera decente. Tutti gli altri pazienti, e sono decine, sono stati curati gratuitamente.

5 Aggiornamento dicembre 2010: in ogni missione Marinella, la responsabile organizzativa dei Progetti Sanitari, si è recata in visita presso lo studio di Albaitaldent per essere informata degli interventi effettuati sui nostri assistiti nel periodo che intercorre tra una nostra vista e l altra, per scambiare informazioni ed esperienze con gli odontoiatri, per segnalare nuovi casi da curare e per verificare eventuali necessità di materiali. Infatti, dopo aver accertato il bisogno di un radiografico in quanto il loro era ormai malfunzionante, nel mese di ottobre ne abbiamo donato uno. Nel mese di settembre lo studio si è trasferito in locali più ampi e più idonei allo svolgimento delle attività. Per tutto l anno abbiamo consegnato materiale di consumo e, quando disponibili, importanti attrezzature. Aggiornamento dicembre Per il 2011 non è stata programmata alcuna attività con lo studio dentistico Albaitaldent. Pur avendo mantenuto attiva la collaborazione non abbiamo avuto casi urgenti d intervento odontoiatrico tra i nostri assistiti. Lo studio, ormai ben avviato nella nuova sede, è corredato della strumentazione necessaria in parte da noi donata e svolge regolare attività privata. Aggiornamento luglio 2013: come da delibera del Direttivo Asvi si procede alla chiusura del progetto. In caso di necessità da parte di nostri assistiti li invieremo comunque all'ambulatorio perchè vengano curati con i criteri e patti stabiliti. Resta la nostra disponibilità ad eventuali collaborazioni ma visto l'andamento generaledi questo Progetto lo possiamo ritenere ampiamente realizzato e quindi concluso.

Le professioni nello studio medico dentistico

Le professioni nello studio medico dentistico Le professioni nello studio medico dentistico L assistente dentale AFC L assistente di profilassi La segretaria odontoiatrica L igienista dentale SSS L assistente dentale AFC Requisiti Buona formazione

Dettagli

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati

Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati Protesi removibile ancorata su barra con utilizzo di attacchi calcinabili micro Introduzione Carlo Borromeo Oggi l odontoiatra si confronta con pazienti informati che sempre più spesso arrivano con richieste

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching

Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Aiutare i propri figli a orientarsi dopo la scuola superiore attraverso il coaching Premessa Aiutare i figli a orientarsi alla fine del quinquennio della scuola superiore, o sostenerli nella scelta di

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi!

donare&ricevere Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! Guida rapida alle norme sulla donazione + dai - versi! DONARE AL VOLONTARIATO Vantaggi e opportunità per imprese e persone!l attuale normativa, dopo l approvazione anche della legge Le Organizzazioni di

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Il Ministro della Pubblica Istruzione

Il Ministro della Pubblica Istruzione Prot. n. 30/dip./segr. Roma, 15 marzo 2007 Ai Direttori Generali Regionali Loro Sedi Ai Dirigenti degli Uffici scolastici provinciali Loro Sedi Al Sovrintendente Scolastico per la Provincia di Bolzano

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Dall italiano alla logica proposizionale

Dall italiano alla logica proposizionale Rappresentare l italiano in LP Dall italiano alla logica proposizionale Sandro Zucchi 2009-10 In questa lezione, vediamo come fare uso del linguaggio LP per rappresentare frasi dell italiano. Questo ci

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico")

SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - testamento biologico) SONDAGGIO sulle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T. - "testamento biologico") effettuato tra i chirurghi italiani delle varie branche e delle diverse specialità per conto del Collegio Italiano

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ 2014-2015

REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ 2014-2015 Concorso a Premi indetto da: Promotrice Allianz Spa Indirizzo Largo Ugo Irneri, 1 Località 34123 Trieste Codice Fiscale 05032630963 Partita iva 05032630963 REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno

Riepilogo delle regole da rispettare in caso di sciopero che ricada durante gli scrutini di fine anno Indicazioni operative per quanto riguarda l adesione allo sciopero proclamato da FLC Cgil, CISL scuola, UIL scuola, SNALS e GILDA per due giornate consecutive in concomitanza con l effettuazione degli

Dettagli

Banca Popolare Friuladria

Banca Popolare Friuladria La Voce Banca Popolare Friuladria Comunicato d informazione sindacale per gli iscritti - settembre 2007 SOMMARIO Aumento di capitale Credit Agricole 1 Conclusa la bozza Staututo FIM 3 18 settembre primo

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE 1. Soggetto promotore Società promotrice è il Consorzio Centro Nova con sede in

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS.

RISOLUZIONE N. 10/E. OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. RISOLUZIONE N. 10/E Direzione Centrale Normativa Roma, 23 gennaio 2015 OGGETTO: Interpello Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Attività consultoriale a pagamento - Qualificazione ONLUS. Con l interpello

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90

Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 Allegato al CCNL 1998/2001 sottoscritto il 29 maggio 1999 ATTUAZIONE DELLA LEGGE 146/90 ART. 1 SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI 1. Ai sensi della legge 12 giugno 1990, n. 146, i servizi pubblici da considerare

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

NOInet è una No Profit Utility con lo scopo di creare posti di lavoro a livello locale e di reinvestire gli utili in tre direzioni:

NOInet è una No Profit Utility con lo scopo di creare posti di lavoro a livello locale e di reinvestire gli utili in tre direzioni: NOInet è una cooperativa di Comunità che nasce dal presupposto che internet è un bene comune a cui tutti possano accedere ad un costo accessibile con standard qualitativi elevati. Per questo con NOInet

Dettagli

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD)

Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Analogic transfer system comunication & aesthetic digital smile design (ADSD) Autore_Valerio Bini, Italia Fig. 1_Smile designer e face aesthetic medical team. _Introduzione È oggi possibile stare al passo

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

4.03 Stato al 1 gennaio 2013

4.03 Stato al 1 gennaio 2013 4.03 Stato al 1 gennaio 2013 Mezzi ausiliari dell AI Professione e vita quotidiana 1 Gli assicurati dell AI hanno diritto, nei limiti fissati in un elenco allestito dal Consiglio federale, ai mezzi ausiliari

Dettagli

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE

(Lombardia, BUR 18 novembre 2014, n. 47) LA GIUNTA REGIONALE Deliberazione Giunta Regionale 14 novembre 2014 n. 10/2637 Determinazioni in ordine a: "Promozione e coordinamento dell'utilizzo del patrimonio mobiliare dismesso dalle strutture sanitarie e sociosanitarie

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi

Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi Dott. Mauro Rota Medico Chirurgo Iscritto all Albo dei Medici e Chirurghi STUDIO MEDICO DENTISTICO ROTA - Ripa - 20800 - BASIGLIO (MI) Tel: 02 90753222 Fax: 02 90753222 E-mail:maurorota2002@libero.it P.IVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli