Prefazione... Premessa... Elenco delle principali abbreviazioni... L EVOLUZIONE STORICA E L INQUADRAMENTO SISTEMATICO DEL GIUDIZIO DIRETTISSIMO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prefazione... Premessa... Elenco delle principali abbreviazioni... L EVOLUZIONE STORICA E L INQUADRAMENTO SISTEMATICO DEL GIUDIZIO DIRETTISSIMO"

Transcript

1 SOMMARIO Prefazione... Premessa... Elenco delle principali abbreviazioni... VII XV XIX CAPITOLO 1 di ALESSANDRO TRINCI L EVOLUZIONE STORICA E L INQUADRAMENTO SISTEMATICO DEL GIUDIZIO DIRETTISSIMO 1. I profili storici del giudizio direttissimo Il giudizio direttissimo nel codice di procedura penale vigente Le modifiche apportate al giudizio direttissimo dal decreto legge 23 maggio 2008, n. 92, convertito con modificazioni dalla legge 24 luglio 2008, n Le modifiche apportate al giudizio direttissimo dal decreto legge 22 dicembre 2011, n. 211, convertito con modificazioni dalla legge 17 febbraio 2012, n Il giudizio direttissimo nella sistematica dei procedimenti speciali e i rapporti con il giudizio immediato Il giudizio direttissimo nel sistema accusatorio Le prospettive de iure condendo I casi di giudizio direttissimo CAPITOLO 2 IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO PER I REATI DI COMPE- TENZA DEL TRIBUNALE IN COMPOSIZIONE COL- LEGIALE E DELLA CORTE D ASSISE di ALESSANDRO TRINCI 1. Il giudizio direttissimo immediato Gli aspetti generali IX

2 1.2. La convalida dell arresto quale presupposto del rito Lo stato di flagranza I termini per l instaurazione del rito L ufficio del pubblico ministero competente a promuovere il rito Il giudice competente alla celebrazione del rito L assunzione di decisioni de libertate e la compatibilità alla celebrazione del giudizio di merito L incompetenza funzionale in caso di imputato minorenne L udienza di convalida dell arresto La natura (camerale o pubblica?) dell udienza La partecipazione (obbligatoria o facoltativa?) del pubblico ministero La partecipazione del difensore La partecipazione (obbligatoria o facoltativa?) dell arrestato La contestazione dell imputazione e lo status (detentionis o libertatis?) dell imputato La presentazione dell arrestato straniero alloglotta e il diritto all assistenza dell interprete Gli atti utilizzabili per la convalida Il giudizio direttissimo consensuale Gli aspetti generali L ambito di applicazione del rito La natura del consenso delle parti L obbligo di motivazione del dissenso da parte del pubblico ministero La manifestazione del consenso e la sua revoca Il giudizio direttissimo differito Gli aspetti generali La riformulazione dell art. 449 c. 4 c.p.p. ad opera del decreto legge 23 maggio 2008, n. 92, convertito con modificazioni dalla legge 24 luglio 2008, n Il grave pregiudizio alle indagini La contestazione dell imputazione e lo status (detentionis o libertatis?) dell imputato L autonomia del giudizio di convalida e i poteri di controllo del giudice del dibattimento Il giudizio direttissimo con confessione X

3 4.1. Gli aspetti generali La natura della confessione I caratteri della confessione La ritrattazione della confessione La tipologia di atti che può contenere la confessione Il momento dal quale far decorrere il termine per l instaurazione del rito Il controllo giurisdizionale sul presupposto della confessione La connessione fra reati e il favor separationis Il controllo da parte del giudice La costituzione del rapporto processuale Le forme di instaurazione del giudizio direttissimo: conduzione dell imputato in vinculis e citazione dell imputato libero Il contenuto del decreto di citazione a comparire all udienza fissata per il giudizio direttissimo I vizi del decreto di citazione a comparire L individuazione del giudice competente a trattare il giudizio direttissimo La citazione dinanzi al tribunale in composizione collegiale per reati attribuiti alla cognizione del tribunale in composizione monocratica Il fascicolo per il dibattimento La formazione del fascicolo Il contenuto del fascicolo L avviso al difensore della data fissata per il giudizio direttissimo Le modalità di esecuzione dell avviso L attività di indagine nel giudizio direttissimo Il diritto del difensore alla conoscenza degli atti di indagine Lo svolgimento del giudizio direttissimo La fase c.d. predibattimentale Il mutamento nella composizione del collegio giudicante La partecipazione delle parti eventuali La citazione dei testimoni Gli avvisi: il termine a difesa e i riti alternativi Le contestazioni suppletive L epilogo patologico del giudizio direttissimo: la restituzione degli atti al pubblico ministero L estensione dei poteri di controllo del giudice sulla corretta instaurazione del rito L erronea instaurazione del rito e le conseguenze sul giudizio direttissimo XI

4 11.3. Gli effetti della restituzione degli atti al pubblico ministero sulle misure cautelari Le conseguenze della restituzione degli atti al pubblico ministero nonostante la regolare instaurazione del rito Le conseguenze della restituzione degli atti sui poteri del pubblico ministero La conclusione atipica del giudizio direttissimo: il passaggio ai giudizi premiali L applicazione della pena su richiesta delle parti Il giudizio abbreviato CAPITOLO 3 IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO PER I REATI DI COMPE- TENZA DEL TRIBUNALE IN COMPOSIZIONE MO- NOCRATICA di VALENTINA VENTURA 1. La premessa di metodo L evoluzione del giudizio direttissimo nel passaggio dal pretore al tribunale in composizione monocratica Le ipotesi di giudizio direttissimo dinanzi al tribunale in composizione monocratica Il giudizio direttissimo nelle quarantotto ore dall arresto Gli aspetti generali L ufficio del pubblico ministero competente a promuovere il rito: poteri e limiti del vice procuratore onorario Il ruolo della polizia giudiziaria Il luogo di custodia dell arrestato in attesa del giudizio La presentazione dell arrestato in udienza ad opera della polizia giudiziaria La presentazione dell arrestato in udienza ad opera del pubblico ministero L udienza di convalida dell arresto La presenza del pubblico ministero La presenza dell arrestato La presenza del difensore Gli esiti dell udienza di convalida Il giudizio direttissimo consensuale Il termine a difesa I riti premiali XII

5 8. Il giudizio direttissimo instaurato davanti al tribunale in composizione monocratica per reati di competenza del tribunale in composizione collegiale CAPITOLO 4 LE TIPOLOGIE ATIPICHE DEL GIUDIZIO DIRETTIS- SIMO di ALESSANDRO TRINCI 1. I profili storici dei giudizi direttissimi atipici I giudizi direttissimi atipici nella sistematica dei procedimenti speciali L obbligatorietà dei giudizi direttissimi atipici La specialità per materia dei giudizi direttissimi atipici La verifica sulla natura del reato contestato quale forma di controllo sulla valida instaurazione dei giudizi direttissimi atipici La connessione tra fattispecie per cui è previsto il giudizio direttissimo atipico e altri reati Il carattere di specialità delle indagini ostative ai giudizi direttissimi atipici La non necessità di speciali indagini quale presupposto implicito di tutti i giudizi direttissimi atipici Il sindacato giurisdizionale sulla non necessità di speciali indagini quale condizione di accesso ai giudizi direttissimi atipici La disciplina dei giudizi direttissimi atipici: aspetti generali La vocatio in iudicium e il problema dell informazione sulle facoltà difensive I limiti temporali di instaurazione dei giudizi direttissimi atipici L accesso ai riti premiali nei giudizi direttissimi atipici Le ipotesi vigenti di giudizio direttissimo atipico I reati in materia di armi ed esplosivi I reati di genocidio e quelli commessi con finalità di discriminazione razziale, etnica, nazionale o religiosa I reati legati alle manifestazioni sportive I reati in materia di immigrazione clandestina e di trasgressione all ordine del giudice di espulsione o di allontanamento XIII

6 CAPITOLO V IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO PER I REATI COMMESSI DA IMPUTATI MINORENNI di VALENTINA VENTURA 1. L introduzione del giudizio direttissimo nel processo penale minorile I procedimenti speciali nell attuale sistema processuale minorile L opportunità di un giudizio direttissimo a carico di imputati minorenni La disciplina del giudizio direttissimo minorile L obbligatorietà del giudizio direttissimo minorile e le esigenze educative del minore CAPITOLO 6 LA PRESENTAZIONE IMMEDIATA DELL IMPUTATO DINANZI AL GIUDICE DI PACE: ANALOGIE CON IL GIUDIZIO DIRETTISSIMO E PERPLESSITÀ di VALENTINA VENTURA 1. Il nuovo rito penale innanzi al giudice di pace introdotto dalla legge 15 luglio 2009, n La presentazione immediata a giudizio e la citazione dell imputato in casi particolari: una forma larvata di giudizio direttissimo? Indice analitico XIV

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO INDICE-SOMMARIO Introduzione... Avvertenze e abbreviazioni... XV XIX Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO 1.1.1. Sistemainquisitorioedaccusatorio...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione...

INDICE SOMMARIO. Presentazione... INDICE SOMMARIO Presentazione...................................... VII CAPITOLO I LA TESTIMONIANZA IN GENERALE 1.1. Introduzione................................... 2 1.2. La prova testimoniale nella Costituzione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri)

INDICE SOMMARIO. Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) INDICE SOMMARIO Premessa... vii Sezione prima PROVA PENALE E GIUSTO PROCESSO (Pietro Silvestri) Capitolo I DALLA RIFORMA DELL ART. 111 DELLA COSTITUZIONE ALLA LEGGE N. 63/2001 1.1. Premessa... 3 1.2. La

Dettagli

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI

INDICE. Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI INDICE Presentazione... Avvertenza... pag VII XIII Capitolo I COSTITUZIONE E ALTRE DISPOSIZIONI FONDAMENTALI 1. Costituzione della Repubblica Italiana... 3 2. Convenzione per la salvaguardia dei diritti

Dettagli

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO

SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE DALLE INDAGINI ALLA SENTENZA DI PRIMO GRADO SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti SIMULAZIONE DEL PROCESSO PENALE: i protagonisti e tanto altro. SIMULAZIONE DEL

Dettagli

La Giustizia Penale a Parma

La Giustizia Penale a Parma La Giustizia Penale a Parma Alessandra Mezzadri Il presente breve contributo ha preso in considerazione i dati statistici relativi all attività svolta dal Tribunale Penale di Parma negli anni 2006-2010.

Dettagli

INDICE SOMMARIO IL DIRITTO PROCESSUALE PENALE E IL PROCESSO PENALE: LINEE INTRODUTTIVE (G. TRANCHINA - G. DI CHIARA)

INDICE SOMMARIO IL DIRITTO PROCESSUALE PENALE E IL PROCESSO PENALE: LINEE INTRODUTTIVE (G. TRANCHINA - G. DI CHIARA) Prefazione.............................................. XXV IL DIRITTO PROCESSUALE PENALE E IL PROCESSO PENALE: LINEE INTRODUTTIVE (G. TRANCHINA - G. DI CHIARA) SISTEMA PENALE E DIRITTO PROCESSUALE PENALE

Dettagli

- Nel 1995 è stata nominata al ruolo dei ricercatori universitari (Diritto processuale penale - Facoltà di Giurisprudenza, Como).

- Nel 1995 è stata nominata al ruolo dei ricercatori universitari (Diritto processuale penale - Facoltà di Giurisprudenza, Como). DANIELA VIGONI Curriculum vitae - Nel 1992 viene ammessa al corso di dottorato di ricerca in Diritto processuale penale comparato (Università degli Studi di Milano). Nel 1996 ha sostenuto con esito positivo

Dettagli

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26 PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per

Dettagli

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le

Dettagli

commesse in danno di minore in ambito intrafamiliare. Le conseguenze sulle pene accessorie pag. 17

commesse in danno di minore in ambito intrafamiliare. Le conseguenze sulle pene accessorie pag. 17 IL PENALISTA Sommario I. GLI INTERVENTI DI DIRITTO PENALE SOSTANZIALE pag. 9 1. Le modifiche al codice penale: aggravante comune, violenza sessuale, stalking, minaccia semplice pag. 9 2. La nuova aggravante

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima EVOLUZIONE STORICA DEL PROCESSO PENALE - LE FONTI CAPITOLO I SISTEMA INQUISITORIO, ACCUSATORIO E MISTO INDICE-SOMMARIO Premessa. Le principali riforme dell anno trascorso.......................... XXI Avvertenze e abbreviazioni....................................... XXVII Parte Prima EVOLUZIONE STORICA

Dettagli

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato Parte I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 10 marzo 2014, n. 55. Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell art.13,

Dettagli

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE

PARTE I. Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE INDICE pag. Prefazione.... XV PARTE I Capitolo I IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO PER I NON ABBIENTI NEL PROCESSO PENALE TRA PASSATO E PRESENTE 1.1. La garanzia costituzionale del diritto di difesa in

Dettagli

TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE

TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE TRIBUNALE DI LAGONEGRO *** PROTOCOLLO DI INTESA PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI, COLLEGIALI E MONOCRATICHE 1. L udienza penale dibattimentale inizia alle ore 9.30, subito dopo la trattazione dei procedimenti

Dettagli

LA NUOVA DIFESA D UFFICIO

LA NUOVA DIFESA D UFFICIO Giustizia Penale Attuale Collana diretta da ALFREDO GAITO - ENRICO MARZADURI - GIOVANNI FIANDACA - ALESSIO LANZI Iter Parlamentare a cura di CARMEN ANDREUCCIOLI ELVIRA NADIA LA ROCCA NICOLETTA MANI LA

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag.

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA. Sezione I Il matrimonio civile. Origini e principi pag. INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I MATRIMONIO E FAMIGLIA Il matrimonio civile. Origini e principi pag. 1. Il matrimonio come fondamento della famiglia. Evoluzione storica, disciplina costituzionale e principi

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIX Capitolo 1 LA VIOLENZA ENDO-FAMILIARE E LO STALKING 1.1. Introduzione... 1 1.2. I pregiudizi... 2 1.3. La tutela.... 4 1.4. La mancanza di una

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione...

INDICE SOMMARIO. pag. Prefazione alla settima edizione... Prefazione alla prima edizione... INDICE SOMMARIO Prefazione alla settima edizione............................ Prefazione alla prima edizione............................. pag. VII IX 1. IL PROCESSO DEL LAVORO: L AMBITO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Udienza preliminare. Integrazione delle indagini ed integrazione probatoria. La modificazione dell imputazione

Udienza preliminare. Integrazione delle indagini ed integrazione probatoria. La modificazione dell imputazione Udienza preliminare 117 fiducia o d ufficio), a meno che l imputato sia difeso da due difensori e l impedimento riguardi solo uno di essi ovvero sia lo stesso imputato a chiedere che si proceda all udienza

Dettagli

TEMI DOTTORATO DIRITTO PROCEDURA PENALE

TEMI DOTTORATO DIRITTO PROCEDURA PENALE TEMI DOTTORATO DIRITTO PROCEDURA PENALE XXXI ciclo : 1) Il Reato aberrante 2) Divergenze tra voluto e realizzato nell ambito del concorso di persone 3) Diffamazione e responsabilità per omesso impedimento

Dettagli

I dati relativi al Tribunale di Trieste sono stati raccolti da:

I dati relativi al Tribunale di Trieste sono stati raccolti da: TRIBUNALE DI TRIESTE I dati relativi al Tribunale di Trieste sono stati raccolti da: Camera Penale di Trieste Responsabili della ricerca: Elisabetta Burla, Mariapia Maier Hanno partecipato al monitoraggio

Dettagli

RICHIESTA ACCERTAMENTI FOTODATTILOSCOPICI

RICHIESTA ACCERTAMENTI FOTODATTILOSCOPICI ACCOMPAGNAMENTO IN UFFICIO PER IDENTIFICAZIONE DI CITTADINO ITALIANO MAGGIORENNE INDAGATO 10068 10037 10035 10001/10006 PIETRO CUSTODI-VERBALE DI ACCOMPAGNAMENTO IN UFFICIO PER IDENTIFICAZIONE se fotosegnalato

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo Primo PREMESSA VII INDICE-SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni.... pag. XV Capitolo Primo PREMESSA 1. Premessa.... pag. 1 2. Evoluzione storica. Appalti urbanistica edilizia....» 2 3. Le norme applicabili....»

Dettagli

INDICE INDICE. Premessa...p.

INDICE INDICE. Premessa...p. INDICE Premessa...p. XV I I REATI CONTRO IL MATRIMONIO E LA MORALE FAMILIARE 1 La bigamia: configurabilità del reato nell ipotesi di inefficacia del precedente matrimonio contratto all estero... 3 Introduzione...

Dettagli

ORDINE DEGLI AVVOCATI

ORDINE DEGLI AVVOCATI TRIBUNALE DI MONZA CAMERA PENALE ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MONZA DI MONZA Aggiornamento del prontuario per la liquidazione degli onorari ai difensori dei cittadini non abbienti ammessi al patrocinio a spese

Dettagli

ATTENZIONE: tale aumento non si applica in caso di posizioni processuali identiche.

ATTENZIONE: tale aumento non si applica in caso di posizioni processuali identiche. n. RGDIB Nota spese 1 "Rito Monocratico" (Acq. atti, e/o Sentenza ex artt.129 o 49 c.p.p.)" NOTA SPESE n. 1 "Rito Monocratico con consenso acquisizione atti e/o definito con sentenza di proscioglimento,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA

INDICE CAPITOLO I CAPITOLO II LA GIURISDIZIONE CONTENZIOSA. Sezione I LE FORME DI TUTELA INDICE CAPITOLO I IL DIRITTO PROCESSUALE CIVILE E LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE 1. Il diritto processuale civile e la giurisdizione... 1 2. La giurisdizione contenziosa... 3 3. Segue: il diritto d azione

Dettagli

ACCOGLIMENTO ED ESPULSIONE DEI CITTADINI STRANIERI

ACCOGLIMENTO ED ESPULSIONE DEI CITTADINI STRANIERI SOMMARIO Presentazione... XIII PARTE PRIMA ACCOGLIMENTO ED ESPULSIONE DEI CITTADINI STRANIERI CAPITOLO 1 L INGRESSO DELLO STRANIERO NEL TERRITORIO DELLO STATO 1. Stranieri e apolidi... 3 2. Le condizioni

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI SOMMARIO Capitolo Primo DISPOSIZIONI GENERALI 1 1.1. L ambito di applicazione della legge 1 1.2. Il quadro generale dei diritti 8 1.3. Diritti espressamente garantiti dalla Costituzione agli stranieri

Dettagli

LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE DEGLI STRANIERI IN ITALIA

LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE DEGLI STRANIERI IN ITALIA LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE DEGLI STRANIERI IN ITALIA UNO STUDIO INTEGRATO SULL APPLICAZIONE DEI DECRETI DI RECEPIMENTO DELLE DIRETTIVE EUROPEE SULL ACCOGLIENZA, SULLE QUALIFICHE E SULLE PROCEDURE a cura

Dettagli

INDICE SOMMARIO 1. LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE

INDICE SOMMARIO 1. LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE INDICE SOMMARIO Prefazione alla ottava edizione............................. Prefazione alla prima edizione............................. pag. VII IX 1. LA RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE 1. Nozione......................................

Dettagli

Lezione 16 novembre 2015. Modulo di Diritto e Procedura Civile

Lezione 16 novembre 2015. Modulo di Diritto e Procedura Civile Lezione 16 novembre 2015 Modulo di Diritto e Procedura Civile PROCEDIMENTO SOMMARIO DI COGNIZIONE introdotto dalla legge 69/09 (che ha aggiunto nel c.p.c. tre articoli dal 702 bis al quater) Procedimento

Dettagli

Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 14 settembre 2004, n. 241, recante disposizioni urgenti in materia di immigrazione

Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 14 settembre 2004, n. 241, recante disposizioni urgenti in materia di immigrazione Testo aggiornato al 21 novembre 2005 Legge 12 novembre 2004, n. 271 Gazzetta Ufficiale 13 novembre 2004, n. 267 Conversione in legge, con modificazioni, del Dl 14 settembre 2004, n. 241, recante disposizioni

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE DI GENOVA DALLA PARTE DELLE DONNE: TUTELA ED ASSISTENZA NEI CASI DI VIOLENZA I L Q U A D R O N O R M AT I V O I R E AT I D E L C O D I C E P E N A L E : P E

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA PENALE

CODICE DI PROCEDURA PENALE CODICE DI PROCEDURA PENALE (Testo coordinato ed aggiornato del D.P.R. 22 settembre 1988, n. 447 con le modifiche apportate dal D.L. 18 febbraio 2015, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 aprile

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag.

INDICE-SOMMARIO. Indice sommario... pag. Premessa alla prima edizione... pag. XIX. Premessa alla seconda edizione... pag. INDICE-SOMMARIO Indice sommario... pag. V Premessa alla prima edizione... pag. XIX Premessa alla seconda edizione... pag. XXIII CAPITOLO I IL MATRIMONIO 1. Cenni storici... pag. 1 2. Teorie sulla natura

Dettagli

GLI ANTECEDENTI DELLA RIFORMA

GLI ANTECEDENTI DELLA RIFORMA SOMMARIO CAPITOLO 1 GLI ANTECEDENTI DELLA RIFORMA 1. Il giudizio in contumacia dalla codificazione postunitaria al codice del 1988... 1 2. Le sentenze della Corte EDU e le loro ricadute sul versante interno:

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO

PRESENTAZIONE DEL CORSO CORSO DI TECNICA E DEONTOLOGIA DELL AVVOCATO PENALISTA PER L ABILITAZIONE ALLA DIFESA D UFFICIO AVANTI LA GIURISDIZIONE ORDINARIA E NELL AMBITO DEL CENTRO DI IDENTIFICAZIONE ED ESPULSIONE SALONE VALENTE

Dettagli

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI

ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI ULTIMISSIMI CODICI di Roberto GAROFOLI a cura di Valerio de GIOIA Giovanna SPIRITO CODICE DI PROCEDURA CIVILE annotato con la giurisprudenza più recente e significativa 2014-2015 SOMMARIO CODICE PROCEDURA

Dettagli

SCUOLA FORENSE DI ROVIGO. Programma Didattico per il biennio 2012-2013

SCUOLA FORENSE DI ROVIGO. Programma Didattico per il biennio 2012-2013 SCUOLA FORENSE DI ROVIGO Programma Didattico per il biennio 2012-2013 A seguito della riunione congiunta del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Tecnico Scientifico della Scuola Forense di Rovigo,

Dettagli

CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI

CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI CODICE PENALE aggiornato a - D.L. 20 marzo 2014, n. 36 (in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope) - D.Lgs. 4 marzo 2014, n. 40 (in attuazione

Dettagli

LA NUOVA LEGGE SVUOTA CARCERI

LA NUOVA LEGGE SVUOTA CARCERI FOCUS NELDIRITTO M. ANTONELLA PASCULLI NICOLETTA VENTURA LA NUOVA LEGGE SVUOTA CARCERI Misure urgenti a tutela dei diritti dei detenuti Commento alla legge 21 febbraio 2014, n.10, che ha convertito, con

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CORSO

PRESENTAZIONE DEL CORSO CORSO DI TECNICA E DEONTOLOGIA DELL AVVOCATO PENALISTA PER L ABILITAZIONE ALLA DIFESA D UFFICIO AVANTI LA GIURISDIZIONE ORDINARIA E NELL AMBITO DEL CENTRO DI IDENTIFICAZIONE ED ESPULSIONE SALONE VALENTE

Dettagli

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII

INDICE. Schemi. Prefazione... XIII INDICE Prefazione... XIII Schemi 1A Giudizio abbreviato non condizionato nei procedimenti con udienza preliminare (art. 438)... 3 1B Giudizio abbreviato non condizionato nei procedimenti con udienza preliminare

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI Elenco delle principali abbreviazioni... pag. XVII CAPITOLO PRIMO PRINCIPI GENERALI Guida bibliografica... 3 1. Considerazionigenerali... 5 1.1. Richiamididirittoprocessualecivile... 8 1.1.1. Presupposti

Dettagli

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO

TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO TRATTATO DELLA SEPARAZIONE E DIVORZIO Tomo II La normativa processuale A cura di Michele Angelo Lupoi Indice Capitolo I Separazione e divorzio: quale modello procedimentale? di Michele Angelo Lupoi 1.

Dettagli

INDICE - SOMMARIO SEZIONE I LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. N. 146 DEL 2013

INDICE - SOMMARIO SEZIONE I LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. N. 146 DEL 2013 Premessa... pag. XIX SEZIONE I LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL D.L. N. 146 DEL 2013 SI CONSOLIDA LO STATUTO DEI DETENUTI: BASTERANNO LE NUOVE NORME? di Angelo Giarda 1. Una situazione drammatica risalente

Dettagli

SCUOLA TERRITORIALE. C A M E R A P E N A L E di Busto Arsizio CORSO DI DEONTOLOGIA E TECNICA DEL PENALISTA

SCUOLA TERRITORIALE. C A M E R A P E N A L E di Busto Arsizio CORSO DI DEONTOLOGIA E TECNICA DEL PENALISTA SCUOLA TERRITORIALE C A M E R A P E N A L E di Busto Arsizio CORSO DI DEONTOLOGIA E TECNICA DEL PENALISTA I - Introduzione al corso La figura ed il ruolo del difensore d ufficio Attività dell U.C.P.I.

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLA PROVA PENALE

LA FORMAZIONE DELLA PROVA PENALE T E O R I A E P R A T I C A DEL D I R I T T O SEZIONE III: DIRITTO E PROCEDURA PENALE 120 ERCOLE APRILE PIETRO SILVESTRI LA FORMAZIONE DELLA PROVA PENALE DOPO LE LEGGI SÜLLE INDAGINIDIFENSIVE E SUL "GIUSTO

Dettagli

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio...

Nome e Cognome... Indirizzo abitazione... Telefono abitazione... Telefono cellulare... Indirizzo studio... Telefono studio... dati personali Nome e Cognome.................................................... Indirizzo abitazione................................................... Telefono abitazione...................................................

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE Presentazione.................................. XIII Parte Prima TUTELA CAUTELARE E GIURISDIZIONE CONTABILE CAPITOLO I L INQUADRAMENTO DELLA TUTELA CAUTELARE NELL AMBITO DEI GIUDIZI INNANZI ALLA CORTE

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XXI XXIII CAPITOLO PRIMO I PRINCIPI GENERALI RELATIVI AI RAPPORTI DI FILIAZIONE Guida bibliografica... 3 1. I rapporti di filiazione.... 5 2. I

Dettagli

I processi di separazione e di divorzio

I processi di separazione e di divorzio ANDREA GRAZIOSI (a cura di) I processi di separazione e di divorzio G. GIAPPICHELLI EDITORE - TORINO Indice Indice degli Autori XI Introduzione Andrea Graziosi 1. Premesse e finalita dell 'opera 1 2. Le

Dettagli

INDICE. Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE CAPITOLO PRIMO LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA

INDICE. Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE CAPITOLO PRIMO LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA pag. Prefazione.... Elenco delle principali abbreviazioni... XV XIX Parte Prima IL BAMBINO NELL ORDINAMENTO INTERNAZIONALE LA TUTELA INTERNAZIONALE DELL INFANZIA Guida bibliografica... 5 1. Premessa...

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE IX Presentazione... Elenco delle principali abbreviazioni... VII XIX PARTE PRIMA DIRITTO INTERNAZIONALE CAPITOLO I L ORDINAMENTO GIURIDICO INTERNAZIONALE 1. Il diritto internazionale come espressione di

Dettagli

CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI

CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI CODICI PLUS diretti da Roberto GAROFOLI CODICE PENALE aggiornato a - D.L. 31 agosto 2013, n. 101 (cd. Decreto salva precari) - D.L. 14 agosto 2013, n. 93 (in materia di Sicurezza e femminicidio) - D.L.

Dettagli

INDICE. Prefazione... pag. XI. Introduzione... CAPITOLO I

INDICE. Prefazione... pag. XI. Introduzione... CAPITOLO I V Prefazione... pag. XI Introduzione...» XV CAPITOLO I LA DRAMMATICA TESTIMONIANZA DEGLI AVVOCATI PENALISTI SUI DIRITTI DELLA DIFESA 1. Premessa... pag. 1 2. Assenza di controlli sull attività investigativa

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. V Introduzione...» VII Indice Sommario...» XI CAPITOLO I CENNI STORICI: EVOLUZIONE DEL CONCETTO DI ADOZIONE 1. Introduzione... pag. 1 2. L'istituto dell'adozione

Dettagli

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3

Legislazione minorile. Indice. 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------ 3 INSEGNAMENTO DI LEGISLAZIONE MINORILE LEZIONE V LA COMPETENZA AMMINISTRATIVA DEL TRIBUNALE PER I MINORENNI PROF. GIANLUCA GUIDA Indice 1 Le misure rieducative ------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROTOCOLLO Dl INTESA. onorari a favore dei d i f e n s o r i d e g l i i m p u t a t i

PROTOCOLLO Dl INTESA. onorari a favore dei d i f e n s o r i d e g l i i m p u t a t i PROTOCOLLO Dl INTESA per la liquidazione accelerata delle r ichieste di di pagamento degli onorari a favore dei d i f e n s o r i d e g l i i m p u t a t i ammessi al patrocinio a spese dello Stato nonché

Dettagli

NOTIFICA AL DIFENSORE DEL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO VIZI RIMEDI - CONSEGUENZE

NOTIFICA AL DIFENSORE DEL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO VIZI RIMEDI - CONSEGUENZE NOTIFICA AL DIFENSORE DEL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO VIZI RIMEDI - CONSEGUENZE Il Caso La Procura della Repubblica notificava, ai sensi dell art. 415 bis c.p.p., l avviso di conclusione delle indagini

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX Prefazione alla seconda edizione... Pag. VII Prefazione di Guido Alpa...» IX CAPITOLO I LINEAMENTI DI ORDINAMENTO PROFESSIONALE FORENSE 1. Ordinamento professionale forense, pluralità degli ordinamenti

Dettagli

CODICI RAGIONATI diretti da R. GAROFOLI EDITIO MINOR

CODICI RAGIONATI diretti da R. GAROFOLI EDITIO MINOR CODICI RAGIONATI diretti da R. GAROFOLI EDITIO MINOR Roberto GAROFOLI CODICE PENALE RAGIONATO aggiornato a - D.L. 23 dicembre 2013, n. 146 (Misure in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti)

Dettagli

APPUNTI PER LEZIONE CORSO DIFESA D UFFICIO DEL 24.1.2012 DOTT.SSA CLAUDIA FINOCCHIARO

APPUNTI PER LEZIONE CORSO DIFESA D UFFICIO DEL 24.1.2012 DOTT.SSA CLAUDIA FINOCCHIARO APPUNTI PER LEZIONE CORSO DIFESA D UFFICIO DEL 24.1.2012 DOTT.SSA CLAUDIA FINOCCHIARO IMPUTATO All imputato è dedicato il titolo IV del libro I del cpp, artt. 60-73 L art. 61 del cpp stabilisce che si

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Introduzione... p. XI Curatori - Autori...» XV Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie...»xvii LE MODIFICHE AL CODICE PENALE

INDICE SOMMARIO. Introduzione... p. XI Curatori - Autori...» XV Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie...»xvii LE MODIFICHE AL CODICE PENALE INDICE SOMMARIO Introduzione... p. XI Curatori - Autori...» XV Abbreviazioni di riviste ed enciclopedie...»xvii PRIMO LE MODIFICHE AL CODICE PENALE di Maria Eugenia Oggero 1. Premessa...» 1 2. Il nuovo

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI RIETI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI ASSOCIAZIONE DIFENSORI D UFFICIO DI RIETI CAMERA PENALE DI RIETI

TRIBUNALE ORDINARIO DI RIETI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI ASSOCIAZIONE DIFENSORI D UFFICIO DI RIETI CAMERA PENALE DI RIETI TRIBUNALE ORDINARIO DI RIETI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI RIETI ASSOCIAZIONE DIFENSORI D UFFICIO DI RIETI CAMERA PENALE DI RIETI ASSOCIAZIONE ITALIANA GIOVANI AVVOCATI SEZIONE DI RIETI 1 PROTOCOLLO PER LA

Dettagli

INDAGINI DIFENSIVE e GIUDIZIO ABBREVIATO

INDAGINI DIFENSIVE e GIUDIZIO ABBREVIATO INDAGINI DIFENSIVE e GIUDIZIO ABBREVIATO La Corte costituzionale riaffronta il tema delle indagini difensive nel rito abbreviato. Con l ordinanza n. 245 del 2005 la Corte aveva dichiarato manifestamente

Dettagli

TRIBUNALE DEI MINORENNI : FUNZIONI E COMPETENZE

TRIBUNALE DEI MINORENNI : FUNZIONI E COMPETENZE TRIBUNALE DEI MINORENNI : FUNZIONI E COMPETENZE Il Tribunale per i Minorenni è un organo giudiziario ordinario, specializzato a composizione mista, formato cioè da giudici professionali (detti anche "giudici

Dettagli

CORSO DI DIRITTO MINORILE E DI FAMIGLIA CIVILE E PENALE

CORSO DI DIRITTO MINORILE E DI FAMIGLIA CIVILE E PENALE CamMiNo Camera Nazionale Avvocati per la Famiglia e i Minorenni Sedi di Campobasso-Isernia e Larino/Termoli CORSO DI DIRITTO MINORILE E DI FAMIGLIA CIVILE E PENALE CIVILE I Incontro Campobasso, 28 marzo

Dettagli

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia

I doveri di solidarietà familiare. Premessa 31 1. Il principio di solidarietà nella Costituzione e nel diritto di famiglia Sommario XI Premessa alla nuova edizione Capitolo 1 Solidarietà familiare e sicurezza sociale nell assistenza alla famiglia 1 1. L assistenza (nella e) alla famiglia nel diritto delle persone fisiche 6

Dettagli

La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale

La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale La tutela della salute del minorenne in stato di restrizione della libertà personale Corso di formazione con attribuzione di 10 crediti da parte dell Ordine degli Avvocati di Milano Aula Magna Ufficio

Dettagli

ARRESTO IN FLAGRANZA FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO GIUDIZIO DIRETTISSIMO

ARRESTO IN FLAGRANZA FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO GIUDIZIO DIRETTISSIMO Questioni pratiche. ARRESTO IN FLAGRANZA FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO GIUDIZIO DIRETTISSIMO 390 comma 1 cpp. Competenza funzionale ed inderogabile per materia e territorio del giudice del luogo dell arresto/fermo,

Dettagli

INDICE-SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE-SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE-SOMMARIO INTRODUZIONE IL FASCINO DISCRETO DELL EMERGENZA... pag. XXI di Sergio Lorusso 1. La normalità dell emergenza...» XXI 2. Alla ricerca di un centro di gravità (permanente?)...» XXIII 3. L

Dettagli

INDICE. Prefazione...p.

INDICE. Prefazione...p. INDICE Prefazione...p. XV 1 Richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro subordinato. Rigetto per sopravvenuto provvedimento di espulsione... 1 Rigetto dell istanza di rinnovo del permesso

Dettagli

INDICE DELL OPERA. INTRODUZIONE di Luca Lupária... pag. XVII

INDICE DELL OPERA. INTRODUZIONE di Luca Lupária... pag. XVII INDICE DELL OPERA INTRODUZIONE di Luca Lupária... pag. XVII PARTE PRIMA VITTIME DI REATO E GIUSTIZIA PENALE: INDICAZIONI SOVRANAZIONALI E PROBLEMI DI FONDO CAPITOLO I IL RUOLO DELLA VITTIMA NELLA DIRETTIVA

Dettagli

Indice sommario Capitolo 1 La domanda

Indice sommario Capitolo 1 La domanda Indice sommario Presentazione............................................. V Struttura e contenuto dell opera................................... XV Abbreviazioni e riferimenti.....................................

Dettagli

Corso di deontologia e tecnica di base del penalista. Anno 2011. Martedì 1 marzo 2011 ore 14.30

Corso di deontologia e tecnica di base del penalista. Anno 2011. Martedì 1 marzo 2011 ore 14.30 Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Brescia e La Scuola territoriale della Camera Penale della Lombardia Orientale (Bergamo, Brescia, Crema, Cremona, Mantova) Corso di deontologia e tecnica di base

Dettagli

Giampiero Balena Giampiero Balena Istituzioni di diritto processuale civile

Giampiero Balena Giampiero Balena Istituzioni di diritto processuale civile I Giampiero Balena Giampiero Balena Istituzioni di diritto processuale civile Istituzioni di diritto processuale civile Volume I I PRINCÌPI Giampiero Balena Ordinario di Diritto processuale civile nell

Dettagli

CAMERA PENALE DI MONZA

CAMERA PENALE DI MONZA CAMERA PENALE DI MONZA Palazzo di Giustizia di Monza Piazza Garibaldi 10 C.F. / P. IVA 06263200963 CORSO DI FORMAZIONE TECNICA E DEONTOLOGICA DEL PENALISTA. PROGRAMMA CORSO ANNO 2014. DEONTOLOGIA I lezione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Regolamento per la tenuta e l aggiornamento dell elenco unico nazionale degli avvocati iscritti negli albi disponibili ad assumere le difese di ufficio. IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del

Dettagli

Indice. Introduzione... p. 7 Presentazione...» 9 Prefazione...» 11 PARTE PRIMA. Diritto penale. Parte generale

Indice. Introduzione... p. 7 Presentazione...» 9 Prefazione...» 11 PARTE PRIMA. Diritto penale. Parte generale Indice Introduzione..................................................... p. 7 Presentazione...................................................» 9 Prefazione......................................................»

Dettagli

La prevenzione e il contrasto dei reati ambientali. polizia municipale. Normativa, casi pratici, modulistica. Mar c o Ma s s a v e l l i

La prevenzione e il contrasto dei reati ambientali. polizia municipale. Normativa, casi pratici, modulistica. Mar c o Ma s s a v e l l i Mar c o Ma s s a v e l l i La prevenzione e il contrasto dei reati ambientali. Il ruolo della polizia municipale Normativa, casi pratici, modulistica Aggiornato con la Legge 22 maggio 2015, n. 68 Il testo

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI

IL DIRITTO IN SCHEMI. diretti da Roberto GAROFOLI IL DIRITTO IN SCHEMI diretti da Roberto GAROFOLI propone: IL DIRITTO IN SCHEMI : - DIRITTO COSTITUZIONALE E PUBBLICO - ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO/ DIRITTO CIVILE - DIRITTO PENALE - DIRITTO PROCESSUALE

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V. Introduzione... pag. VII. La dichiarazione giudiziale di paternità... pag.

INDICE-SOMMARIO. Presentazione della Collana... pag. V. Introduzione... pag. VII. La dichiarazione giudiziale di paternità... pag. INDICE-SOMMARIO Presentazione della Collana... pag. V Introduzione... pag. VII La dichiarazione giudiziale di paternità... pag. IX Indice-Sommario... pag. XV CAPITOLO I STORIA GIURIDICA DELLA FILIAZIONE

Dettagli

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali...

37. I regimi patrimoniali tra coniugi... 73 38. Le convenzioni matrimoniali... 75 39. Pubblicità delle convenzioni matrimoniali... INDICE-SOMMARIO Capitolo I. NOZIONI INTRODUTTIVE 1. Il diritto di famiglia in senso oggettivo e la nozione di famiglia....... 1 2. L evoluzione della famiglia nel contesto sociale........... 3 3. Il ruolo

Dettagli

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA TRIBUNALE DI VERONA - SEZ. PENALE VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE DEL

CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA TRIBUNALE DI VERONA - SEZ. PENALE VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI VERONA TRIBUNALE DI VERONA - SEZ. PENALE CAMERA PENALE VERONESE VERBALE DI SOTTOSCRIZIONE DEL PROTOCOLLO PER LA GESTIONE DELLE UDIENZE PENALI MONOCRATICHE E COLLEGIALI

Dettagli

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI

INDICE. Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Indice VII INDICE Presentazione.... V Parte Prima I PRECEDENTI STORICI: PERCORSI NORMATIVI, DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI Capitolo Primo LE FONTI NORMATIVE DELLE INVESTIGAZIONI DIFENSIVE 1. Generalità....

Dettagli

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni...

SOMMARIO. Tabella delle abbreviazioni... SOMMARIO Tabella delle abbreviazioni... XXIII 357 DIRITTO DELLE PERSONE FISICHE, DEI MINORI ED INCAPACI di ADRIANO PISCHETOLA VI.357.1 Atto di disposizione del proprio corpo relativamente alle tecniche

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Decreto legislativo 7 settembre 2010, n. 161

Decreto legislativo 7 settembre 2010, n. 161 Decreto legislativo 7 settembre 2010, n. 161 Disposizioni per conformare il diritto interno alla Decisione quadro 2008/909/GAI relativa all applicazione del principio del reciproco riconoscimento alle

Dettagli

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE di Nicoletta Ventura

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE di Nicoletta Ventura ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE di Nicoletta Ventura Libri 1) NICOLETTA VENTURA, Neuroscienze e giustizia penale. Profili processuali. Volume II, Aracne editrice, Roma, 2012 [inserito in: Medicina

Dettagli

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1

Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Parte I Evoluzione storica ed ambito di applicazione dell espropriazione forzata dei beni indivisi... pag. 1 Capitolo I Dal divieto di vendita forzata della quota alla riforma del 2005...» 3 1.1. Premessa:

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE

INDICE SISTEMATICO. Prefazione alla dodicesima edizione... CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE INDICE SISTEMATICO pag. Prefazione alla dodicesima edizione....................... v CODICE DI PROCEDURA CIVILE LIBRO TERZO DEL PROCESSO DI ESECUZIONE TITOLO PRIMO Del titolo esecutivo e del precetto ART.

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA

INDICE-SOMMARIO. Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA INDICE-SOMMARIO Capitolo I PROFILI GENERALI DELLA MATERIA 1. - Nozione di ente pubblico. La concezione tradizionale e quella moderna. I criteri di individuazione dell ente pubblico... Pag. 1 2. - Principali

Dettagli

Scuola per la formazione all'esercizio della funzione difensiva penale

Scuola per la formazione all'esercizio della funzione difensiva penale ORDINE DEGLI AVVOCATI Sassari CAMERA PENALE DELLA SARDEGNA Sezione di Sassari Scuola per la formazione all'esercizio della funzione difensiva penale PROGRAMMA Sabato 8 marzo 2008 ore 9,30/12,30 Camera

Dettagli

LIBRO PRIMO Soggetti

LIBRO PRIMO Soggetti Indice sistematico Costituzione della Repubblica Italiana Principi fondamentali... 9 Parte I: Diritti e doveri dei cittadini Titolo I - Rapporti civili... 11» II - Rapporti etico-sociali... 13» III -

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO II I PRESUPPOSTI PROCESSUALI E LA FASE PRESIDENZIALE. Sezione I Giurisdizione e competenza

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO II I PRESUPPOSTI PROCESSUALI E LA FASE PRESIDENZIALE. Sezione I Giurisdizione e competenza CAPITOLO I SEPARAZIONE E DIVORZIO: UN MODELLO PROCESSUALE UNITARIO 1. Premessa. Le ragioni di una scelta....................... 1 2. Matrimonio, separazione, divorzio: il legame tra società e diritto,

Dettagli