Note di Rilascio Utente Versione PAGHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Note di Rilascio Utente Versione 14.30.10 - PAGHE"

Transcript

1 Note di Rilascio Utente Versione PAGHE INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La Fix può essere utilizzata come aggiornamento della versione e successive. CONTENUTO AGGIORNAMENTO Paghe e Stipendi / Co.Co.Co. 1 Credito d'imposta Art.1 DL66/ Tabella Credito Art.1 DL 66/ Gestione Dipendente / Gestione Collaboratore 3 3 Elaborazione Cedolino 3 4 Elaborazione Versamenti 4 4 Stampa CUD Provvisorio 4 Paghe e Stipendi 5 Detassazione DPCM 19/02/ Aggiornamento Tabelle Annuali 5 Codici di Corpo 5 Paghe e Stipendi / Co.Co.Co. Credito d'imposta Art.1 DL66/2014 La normativa In attesa di un intervento normativo strutturale da attuare con la Legge di stabilità 2015, il D.L. n.66/2014 riconosce un credito ai titolari di reddito di lavoro dipendente e di taluni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, la cui imposta lorda, determinata su detti redditi, è di ammontare superiore alle detrazioni da lavoro loro spettanti. Il credito è pari a 640 euro (80 euro mensili) per i possessori di reddito complessivo non superiore a euro; in caso di superamento del predetto limite, il credito decresce fino ad azzerarsi al raggiungimento di un livello di reddito complessivo pari a euro, da assumere al netto del reddito derivante dall abitazione principale e relative pertinenze. Per espressa previsione normativa il credito è rapportato al periodo di lavoro nell anno, considerando il numero di giorni lavorati nell anno. Per consentire una rapida fruizione del credito da parte dei beneficiari, il Decreto prevede che lo stesso sia riconosciuto automaticamente dai sostituti, senza attendere alcuna richiesta esplicita. Il credito è attribuito dai sostituti d imposta ripartendo l ammontare annuo previsto fra le retribuzioni erogate successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto, a partire dal primo periodo di paga utile. Il credito spetta anche qualora l imposta lorda sia azzerata da altre categorie di detrazioni, per esempio da quelle per carichi di famiglia. Bonus in Busta Paga da maggio I sostituti d imposta dovranno riconoscere il credito a partire dalle retribuzioni erogate nel mese di maggio Nel caso in cui il sostituto d imposta, per motivi organizzativi legati al pagamento degli stipendi, non sia in grado di riconoscere il credito a maggio, potrà iniziare con il mese di giugno, ripartendo il bonus annuo spettante sul minor periodo.

2 Per i lavoratori senza sostituto il bonus è in dichiarazione La Circolare dell'agenzia delle Entrate n.8/e del 28 aprile 2014 precisa che i lavoratori in possesso dei requisiti per fruire del bonus ma privi di un sostituto d imposta, per esempio perché il rapporto di lavoro si è concluso prima del mese di maggio, potranno comunque richiederlo nella dichiarazione dei redditi per il In particolare, i soggetti titolari nel corso dell anno 2014 di redditi di lavoro dipendente, le cui remunerazioni sono erogate da un soggetto che non è sostituto di imposta (per es. colf e collaboratori domestici), nonché tutti i soggetti il cui rapporto di lavoro si è concluso prima del mese di maggio, potranno chiedere il credito nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta 2014 ed utilizzarlo in compensazione oppure, richiederlo a rimborso. Le istruzioni in caso di credito non spettante La stessa Circolare chiarisce che i contribuenti che non siano in possesso dei requisiti per fruire del bonus, per esempio perché titolari di un reddito complessivo superiore a euro derivante da redditi diversi da quelli erogati dal sostituto d imposta, sono tenuti a darne comunicazione al sostituto d imposta il quale potrà recuperare il credito eventualmente erogato dagli emolumenti corrisposti nei periodi di paga successivi a quello nel quale è resa la comunicazione e, comunque entro i termini di effettuazione delle operazioni di conguaglio di fine anno o di fine rapporto. Se un contribuente ha comunque percepito dal sostituto d'imposta un credito, in tutto o in parte non spettante, dovrà procedere alla restituzione dello stesso in sede di dichiarazione dei redditi. Recupero da parte dei sostituti d'imposta Al fine di consentire ai sostituti d imposta il recupero delle somme erogate ai sensi dell art.1 del Decreto- Legge n.66 del 2014, mediante l istituto della compensazione di cui all art.17 del Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n.241, l'agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n.48/e del 7 maggio 2014, istituisce il codice tributo: Recupero da parte dei sostituti d imposta delle somme erogate ai sensi dell art.1 del Decreto-Legge 24 aprile 2014, n.66 In compilazione del modello di versamento F24, il codice tributo è esposto nella sezione Erario in corrispondenza delle somme indicate nella colonna Importi a credito compensati con l indicazione, nei campi <Rateazione/regione/prov./mese rif.> e <Anno di riferimento>, del mese e dell anno in cui è avvenuta l erogazione del beneficio fiscale, rispettivamente nel formato 00MM e AAAA. Tabella Credito Art.1 DL 66/2014 Scelta PAGHE / ALTRI ADEMPIMENTI Distribuite due tabelle precaricate: per l'applicazione [Mensile] e per l'applicazione [Conguaglio]: Sezione Tipo divisore Il campo può assumere i valori Wolters Kluwer Italia Versione Pagina 2 di 5

3 Sezione Mese inizio Giornaliero (consigliata): per eseguire il calcolo rapportando il valore credito spettante annuo ai giorni di detrazione del mese (es. per il mese di maggio 640/245*31=80,98). Mensile: per il calcolo rapportando il valore del credito spettante annuo a mese (es. 640/8=80 euro). Utilizzando questa opzione, in sede di conguaglio di Fine anno o di Fine rapporto, la procedura esegue in ogni caso il calcolo rapportando il credito ai giorni di detrazione dell'anno. Il campo può assumere i valori 5 o 6 e determina il mese di competenza (Maggio o Giugno) a partire dal quale si eroga il Bonus. Valore 5 (consigliato): la procedura rapporta il credito mensile a 245 o 8 in funzione se il divisore è giornaliero o mensile. Valore 6: la procedura rapporta il credito mensile a 214 o 7 in funzione se il divisore e giornaliero o mensile. Per le aziende con le paghe di Maggio già elaborate prima dell'installazione di questa versione, al fine di rapportare il credito mensile a 214 giorni o 7 mesi, è possibile inserire - nella Gestione ditta - sez. Tabella test. in corrispondenza del campo <Credito DL66> - il valore 6 = Competenze mese di Giugno. Gestione Dipendente / Gestione Collaboratore Scelta PAGHE / ALTRI ADEMPIMENTI Nella sezione [Reddito] è stato inserito il campo <Credito Art.1 DL66/2014> dove impostare l'opzione "No" per la non erogazione del credito ai dipendenti/collaboratori che ne fanno fatto esplicita richiesta. La procedura propone in questo campo, per i dipendenti in forza, l'opzione predefinita "Si" in modo da erogare automaticamente il credito ai dipendenti/collaboratori che hanno i requisiti reddituali. Per i dipendenti cessati viene proposta l'opzione "No". Ai fini del controllo del requisito reddituale per l'erogazione mensile del credito, viene prelevato il reddito utilizzato per il calcolo delle detrazioni in funzione dell'opzione (C)alcolato/(D)ichiarato/(T)eorico specificata all'interno dell'anagrafica del dipendente/collaboratore. Il modulo "Rinuncia al Credito di cui all'art.1 D.L. n.66/2014" può essere stampato dalla scelta ARCHIVI E UTILITA' Stampa Immagini Modelli selezionando il modulo "dl66ri01" presente nell'archivio modulistica PAGHE. Elaborazione Cedolino Scelta PAGHE / ALTRI ADEMPIMENTI A partire dal mese di competenza di Maggio o Giugno, in funzione del mese di inizio indicato nella tabella "Credito Art.1 D.L.66" o in "Anagrafica ditta", la procedura eroga il credito con le seguenti modalità: Viene determinato l'importo annuo del credito teoricamente spettante in funzione del reddito (C)alcolato/(D)ichiarato/(T)eorico, già utilizzato ai fini del calcolo delle detrazioni per lavoro dipendente. Il credito annuo teoricamente spettante viene rapportato al periodo di lavoro se inferiore all'anno: per i dipendenti assunti nel corso dell'anno vengono calcolati i giorni di lavoro a partire dalla data di assunzione più gli eventuali giorni caricati nei "Progressivi altra azienda" relativi a precedenti rapporti di lavoro dell'anno; per i dipendenti assunti a tempo determinato vengono calcolati i giorni di lavoro fino alla data di fine rapporto di lavoro a tempo determinato. Viene calcolato l'importo del credito mensile rapportando il credito annuo teoricamente spettante ai giorni di detrazione del mese o a "mese", in funzione del <Tipo divisore> indicato in tabella: divisore = Giornaliero Credito mese di maggio = 640/245*31 = 80,98 Wolters Kluwer Italia Versione Pagina 3 di 5

4 Il credito viene erogato su tutti i cedolini di mensilità normale e ulteriore (mensilità da 5 a 12 e da 51 a 99) in funzione dei giorni di detrazione divisore = Mensile Credito per tutti i mesi = 640/8 = 80,00 Il credito viene erogato esclusivamente sulle mensilità normali (codice mensilità da 5 a 12) Viene verificato che il credito mensile più la sommatoria del credito erogato nei mesi precedenti, non sia superiore al credito annuo teoricamente spettante e, nel caso, viene erogata solo la parte rimanente del credito fino a concorrenza del credito teoricamente spettante. In caso di conguaglio fiscale di fine anno o di fine rapporto, il credito viene sempre determinato con il <Tipo Divisore = Giornaliero>. Il bonus non spetta, e pertanto non viene erogato, qualora l'imposta lorda al netto delle detrazione per lavoro dipendente sia uguale o inferiore a zero. Al contrario è precisato che spetta il credito qualora l imposta lorda sia azzerata da altre categorie di detrazioni (per esempio da quelle per carichi di famiglia). Vengono generati dalla procedura i seguenti parametri di chiusura: Parametro 390 Credito art.1 DL66/ Credito spettante 394 Credito non richiesto 395 Credito già erogato 396 Credito di conguaglio a credito 397 Credito di conguaglio a debito In caso di assunzione di dipendente in corso d'anno, per il quale il credito è stato già erogato da un precedente datore di lavoro, occorre caricare nei progressivi altra azienda, l'importo del credito in corrispondenza dell'accumulatore F395. Elaborazione Versamenti Scelta PAGHE / ALTRI ADEMPIMENTI Effettuando l'elaborazione dei versamenti, l'importo del credito erogato viene riportato in corrispondenza del codice tributo colonna importi a credito e seguirà le regole della corresponsione emolumenti. Questo codice viene riportato nella sezione erario della Delega F24. Il D.L. n.66/2014 prevede che per il recupero del credito "il sostituto d'imposta utilizza, fino a capienza, l ammontare complessivo delle ritenute disponibile in ciascun periodo di paga e, per la differenza, i contributi previdenziali dovuti per il medesimo periodo di paga.... La Circolare n.9/e del 14 maggio 2014 invece, non pone alcun limite alla compensazione ( il menzionato recupero da parte dei sostituti d imposta avviene mediante compensazione con le somme a debito utilizzando il modello di pagamento F24 ). Sulla base della predetta Circolare e da anticipazioni ricevute dall Agenzia delle Entrate, la procedura riporta in F24, nella colonna importi a credito compensati della sezione Erario, l intero credito riconosciuto in busta paga ai lavoratori. Stampa CUD Provvisorio Scelta PAGHE / ALTRI ADEMPIMENTI Per i dipendenti cessati viene riportata l'annotazione con l'indicazione del credito percepito: "ZZ - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati (art.1 D.L. n. 66/2014). Credito erogato: Euro, Inizio documento Wolters Kluwer Italia Versione Pagina 4 di 5

5 Paghe e Stipendi Detassazione DPCM 19/02/2014 La normativa Il DPCM del 19/02/2014 stabilisce che, nel periodo compreso tra 1 gennaio e 31 dicembre 2014, l agevolazione di cui all art.1, c.481, della L.228/2012, trova applicazione con esclusivo riferimento al settore privato e per i titolari di reddito da lavoro dipendente non superiore, nel 2013, a euro (da assumere al lordo delle somme assoggettate nello stesso anno alla relativa imposta sostitutiva). La retribuzione di produttività individualmente riconosciuta che potrà beneficiare della suddetta agevolazione, non potrà comunque eccedere, nel corso del 2014, l importo di euro lordi (per il 2013 l'importo era stabilito in euro). Ai sensi del provvedimento, entro il 30 giugno 2014 ai ministeri dell Economia, del Lavoro e dello Sviluppo Economico compete il monitoraggio sull agevolazione in esame, anche al fine dell eventuale adozione di specifiche proposte e iniziative di revisione. Continuano ad essere applicabili, in quanto compatibili, le disposizioni contenute nel precedente DPCM 22 gennaio Aggiornamento Tabelle Annuali Scelta PAGHE È possibile aggiornare automaticamente la tabella "Detassazione" da questa funzione. Selezionare la voce "Tabelle installazione": Eseguire l'aggiornamento, per l'anno 2014, selezionando la voce Tabella detassazione : Codici di Corpo Scelta PAGHE Valorizzare correttamente nella sezione [Detassazione] il campo <Tipologia Importo> dei codici di corpo interessati (per es. turni, lavoro notturno, lavoro festivo e domenicale). Inizio documento Wolters Kluwer Italia Versione Pagina 5 di 5

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

CIRCOLARE N. 8/E. OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati CIRCOLARE N. 8/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 28 aprile 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

RIDUZIONE CUNEO FISCALE PER LAVORO DIPENDENTE BONUS 80 EURO

RIDUZIONE CUNEO FISCALE PER LAVORO DIPENDENTE BONUS 80 EURO RIDUZIONE CUNEO FISCALE PER LAVORO DIPENDENTE BONUS 80 EURO Riferimenti normativi; - Art. 1 DL. n. 66/2014; - Circolare Agenzia delle Entrate n. 8/E del 28.04.204 e n. 9/E del 14.05.2014; - Risoluzione

Dettagli

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità

OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità OGGETTO: Bonus Irpef. Le novità Premessa Il bonus Irpef, contenuto nell art. 1 del D.L. n. 66/2014 (entrato in vigore il 24 aprile 2014), vale esclusivamente per il 2014, anche se il Governo ha fatto sapere

Dettagli

Il Bonus Renzi diventa operativo e scade il 31 dicembre 2014 Leggere attentamente le avvertenze prima dell uso!

Il Bonus Renzi diventa operativo e scade il 31 dicembre 2014 Leggere attentamente le avvertenze prima dell uso! @bollettinoadapt, 5 maggio 2014 Il Bonus Renzi diventa operativo e scade il 31 dicembre 2014 Leggere attentamente le avvertenze prima dell uso! di Nicola Porelli Tag: #bonus #credito #Renzi #80euroalmese

Dettagli

73/2014 Maggio/12/2014 (*) Napoli 23 Maggio 2014

73/2014 Maggio/12/2014 (*) Napoli 23 Maggio 2014 Redazione a cura della Commissione Comunicazione del CPO di Napoli 73/2014 Maggio/12/2014 (*) Napoli 23 Maggio 2014 Bonus di 80 euro. L Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 48/E del 7 maggio 2014 e l

Dettagli

Operazione Chiusura e Apertura Anno Fiscale

Operazione Chiusura e Apertura Anno Fiscale HELP DESK Nota Salvatempo L0008 MODULO Operazione Chiusura e Apertura Anno Fiscale Quando serve Per effettuare la CHIUSURA dell'anno fiscale 2015 e l'apertura dell'anno fiscale 2016. È possibile eseguire

Dettagli

CIRCOLARE N.22/E. Roma, 11 luglio 2014

CIRCOLARE N.22/E. Roma, 11 luglio 2014 CIRCOLARE N.22/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 11 luglio 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014

CIRCOLARE N. 9/E. Roma, 14 maggio 2014 CIRCOLARE N. 9/E Direzione Centrale Normativa Direzione Centrale Servizi ai contribuenti Roma, 14 maggio 2014 OGGETTO: Art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66 - Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori

Dettagli

BONUS 80 EURO: ECCO GLI ULTERIORI CHIARIMENTI OPERATIVI.

BONUS 80 EURO: ECCO GLI ULTERIORI CHIARIMENTI OPERATIVI. . Prot. n 1215/22 Circolare N 13/LUGLIO 2014 LUGLIO 2014 A tutti i colleghi (*) BONUS 80 EURO: ECCO GLI ULTERIORI CHIARIMENTI OPERATIVI. Già con la circolare del mese di Aprile Vi avevamo dato le primissime

Dettagli

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga

Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga Circolare n. 12 del 17 luglio 2014 Compensazione bonus 80,00 euro erogati in busta paga INDICE 1 Premessa... 2 2 Disciplina prevista dal testo originario del DL 66/2014... 2 2.1 Utilizzo delle ritenute

Dettagli

tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti

tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti tascabilihalley Bonus Irpef Art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 Daniele Conforti con la collaborazione di Giancarlo Mosciatti Diritti Riservati HALLEY INFORMATICA L editore declina ogni responsabilità

Dettagli

Articolo 1 Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati

Articolo 1 Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco, Previdenza e Riforme Istituzionali Decreto legge 24 aprile 2014, n 66 - Misure urgenti per la competitività

Dettagli

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE

Circolare n. 7. Del 21 maggio 2014. Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE Circolare n. 7 Del 21 maggio 2014 Bonus 80,00 Euro in busta paga INDICE 1 Premessa...3 2 Soggetti beneficiari...3 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati...3 2.1.1 Beneficiari

Dettagli

Bonus 80,00 euro in busta paga. Circolare 13/2014 16 maggio 2014

Bonus 80,00 euro in busta paga. Circolare 13/2014 16 maggio 2014 STUDIO INTERPROFESSIONALE 20121 Milano, Via Pozzone 1 21047 Saronno (VA), Vicolo del Caldo 30 * 6902 Lugano Paradiso - CH, V. San Salvatore 10 P.O. Box 461 Tel. 02.967.043.82 - Fax 02.967.026.50 www.interprofessionale.net

Dettagli

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Bonus IRPEF: chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Premessa 2. Soggetti beneficiari 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati

Dettagli

Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale

Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale Gli effetti della manovra sul cuneo fiscale La soluzione adottata dal Governo Renzi tramite il Decreto Legge n. 66/2014 va in due direzioni Aumento della retribuzione netta dei dipendenti tramite un «bonus

Dettagli

La certificazione unica CUD

La certificazione unica CUD La certificazione unica CUD Il datore di lavoro sostituto d'imposta dei propri dipendenti: il CUD Entro il 28 febbraio di ogni anno (fino al 2007 il termine era il 15 marzo) il sostituto deve rilasciare

Dettagli

a cura del Rag. Vassilli TIENGO

a cura del Rag. Vassilli TIENGO Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014

2 DISCIPLINA PREVISTA DAL TESTO ORIGINARIO DEL DL 66/2014 Dott. Mauro ROVIDA Dott. Luca Andrea CIDDA Dott. Francesca RAPETTI Dott. Pietro GRONDONA Dott. Luca GIACOMETTI Dott. Paolo STAGNO Dott. Barbara MARINI Dott. Micaela MARINI Dott. Paolo PICCARDO Telef.:

Dettagli

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga

Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Le novità in tema di addizionali IRPEF, recupero versamenti in eccesso e dei rimborsi ai dipendenti, Bonus Renzi, ticket restaurant, TFR in busta paga Piergiorgio Mondini 17-18-19 febbraio 2015 Addizionali

Dettagli

730, Unico 2015 e Studi di settore

730, Unico 2015 e Studi di settore 730, Unico 2015 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 22 22.04.2015 Redditi di lavoro dipendente e assimilati La novità del Bonus Irpef Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: 730 Nel quadro

Dettagli

Gestione Bonus 80 Euro

Gestione Bonus 80 Euro Gestione Bonus 80 Euro 1 SOMMARIO Gestione Bonus 80 Euro...4 1. Tabella BF 599... 4 2. Voce 966 BONUS DL 66/2014...5 3. Creazione del nuovo tributo 1655... 6 4. Elaborazione e Calcolo del Credito... 8

Dettagli

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER LAVORATORI DIPENDENTI BONUS IRPEF DI 80 EURO IN BUSTA PAGA

RIDUZIONE DEL CUNEO FISCALE PER LAVORATORI DIPENDENTI BONUS IRPEF DI 80 EURO IN BUSTA PAGA Tipologia: LAVORO Protocollo: 2007214 Data: 09 giugno 2014 Oggetto: riduzione cuneo fiscale per lavoratori dipendenti bonus IRPEF di 80 euro in busta paga Allegati: 1. Informativa lavoratore bonus ex art.

Dettagli

Documento redatto a cura di Vincenzo Scumaci CGIL PIEMONTE

Documento redatto a cura di Vincenzo Scumaci CGIL PIEMONTE DECRETO-LEGGE 24 aprile 2014, n. 66 Art. 1, Riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e assimilati Chiarimenti sull applicazione del Bonus di 80 euro Documento redatto a cura di Vincenzo Scumaci

Dettagli

Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Il bonus fiscale in busta paga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Fonte normativa Incongruenze della norma Disposizione in dettaglio Nell ambito delle misure previste dall Esecutivo

Dettagli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli

IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli IRPEF, conguaglio 2014 Le procedure da seguire per effettuare correttamente i calcoli Ecco qui di seguito, una sintesi della normativa generale che regola le operazioni relative al conguaglio di fine anno.

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 31/2014 ARGOMENTO: BONUS 80 EURO IN BUSTA PAGA Riferimenti normativi Art. 1 DL. n. 66/2014; Circolare Agenzia delle Entrate n. 8/E del 28.04.2014 e n. 9/E del 14.05.2014 Risoluzione

Dettagli

Circolare n. 8/E del 28 aprile 2014 Agenzia delle Entrate

Circolare n. 8/E del 28 aprile 2014 Agenzia delle Entrate Mercoledì, 21 Maggio 2014 Il portale di riferimento per gli immigrati in Italia Benvenuto briguglio Control panel Esci Home Contatti Redazione Disclaimer Privacy RSS Newsletter Sostieni Registrati Archivio

Dettagli

ACCONTO PER L ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF

ACCONTO PER L ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF ACCONTO PER L ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF La Finanziaria 2007, con il comma 142 dell articolo 1, ha introdotto il versamento in acconto dell addizionale comunale all imposta sul reddito delle persone fisiche.

Dettagli

Guida al bonus 80 euro

Guida al bonus 80 euro Indice Sommario Introduzione... 1 1. Premessa... 2 2. Importo del bonus... 2 3. Campo di applicazione... 4 4. Sostituti di imposta interessati... 8 5. I requisiti base... 8 6. Adempimenti del sostituto

Dettagli

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA

BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ BONUS 80 EURO, BONUS BEBÈ E TFR IN BUSTA PAGA Francesca Gerosa Commissione Diritto Tributario Nazionale

Dettagli

Tuccio Rag. Emanuele

Tuccio Rag. Emanuele Commercialista Consulente del Lavoro Revisore Contabile Via Verga, 16 GELA (CL) Tel. 0933-911496 e-mail: emtucci@gmail.com CORSO DI FORMAZIONE ENNA BASSA 31-05-2011 Con il patrocinio di FEMCA CISL SICILIA

Dettagli

Travaso da CU a Mod. 770

Travaso da CU a Mod. 770 HELP DESK Nota Salvatempo L0013 MODULO Travaso da CU a Mod. 770 Quando serve Per effettuare il travaso delle Certificazioni Uniche e dei quadri ST-SV-SX - SY al Modello 770. Novità Il travaso dei quadri

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano

Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Detrazione a favore delle famiglie numerose: modalità di attribuzione del credito d imposta Potito Di Nunzio Consulente del lavoro in Milano Con decreto del Ministero dell economia e delle finanze 31 gennaio

Dettagli

BONUS 80 euro e DETASSAZIONE

BONUS 80 euro e DETASSAZIONE BONUS 80 euro e DETASSAZIONE Vicenza, 29 maggio 2014 Nicola Porelli Consulente dll del Lavoro Costituzione della Repubblica Italiana Art. 53 Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4 CIRCOLARE N. 11 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Imposta sostitutiva sulla retribuzione di produttività - Art. 1, comma 481, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013)

Dettagli

Servizio circolari per la clientela Circolare n. 02 del 28 MAGGIO 2014 INDICE

Servizio circolari per la clientela Circolare n. 02 del 28 MAGGIO 2014 INDICE Servizio circolari per la clientela Circolare n. 02 del 28 MAGGIO 2014 INDICE 1 BONUS 80 EURO BUSTA PAGA 1.1 Importo del credito; 1.2 Beneficiari; 1.3 Modalità di determinazione del credito; 1.4 Adempimenti

Dettagli

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE

del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE Circolare n. 5 del 26 gennaio 2012 Agevolazioni fiscali e contributive per i premi di produttività - Proroga per il 2012 INDICE 1 Premessa... 2 2 Detassazione dei premi di produttività... 2 2.1 Regime

Dettagli

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA'

Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati. Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Centro di Assistenza Fiscale Dipendenti e Pensionati Modello 730/2015 LE PRINCIPALI NOVITA' Le principali novità contenute nel modello 730/2015 sono le seguenti: - il CUD è stato sostituito dalla Certificazione

Dettagli

Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi

Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi Note di Rilascio Utente Versione 12.70.10 - Tutti gli Applicativi INFORMAZIONI AGGIORNAMENTO Eseguire il salvataggio degli archivi prima di procedere con l aggiornamento. La FIX 12.70.10 può essere utilizzata

Dettagli

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro

Come leggere la Busta Paga. A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro Come leggere la Busta Paga A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro CHE COS È E' un documento obbligatorio che indica la retribuzione,

Dettagli

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione:

Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Indicazioni sulla Compilazione dei Quadri del Modello 730/2012 in presenza di CUD 2012 Di seguito, riepiloghiamo i campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel modello di dichiarazione: Reddito lavoro

Dettagli

Bonus fiscale. Credito. inserito tra le Altre detrazioni di cui all art. 13 del TUIR. Detrazione

Bonus fiscale. Credito. inserito tra le Altre detrazioni di cui all art. 13 del TUIR. Detrazione Bonus fiscale Detrazione Credito inserito tra le Altre detrazioni di cui all art. 13 del TUIR costituisce, per espressa previsione nell introdotto co. 1- bis, un credito spettante al verificarsi di determinati

Dettagli

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista

Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista Mod. 730/2015 quadro C: bonus IRPEF e Certificazione Unica Saverio Cinieri - Dottore commercialista e pubblicista ADEMPIMENTO " NOVITA " FISCO I contribuenti che possiedono redditi di lavoro dipendente,

Dettagli

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI NEL 2008...pag. 19. REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE...pag. 24 INDICE Sezione Prima - INTRODUZIONE INTRODUZIONE...pag. 14 Lo schema del CUD 2009 - Certificazione Unica Dipendenti...» 14 Termini di consegna al dipendente...» 15 Il trattamento dei dati personali...»

Dettagli

UNICO 2011 Quadro RC: premi di rendimento e produttivita`

UNICO 2011 Quadro RC: premi di rendimento e produttivita` UNICO 2011 Quadro RC: premi di rendimento e produttivita` di Cristina Piseroni e Valerio Artina (*) L ADEMPIMENTO I lavoratori dipendenti privati che presentano il Mod. UNICO 2011 e hanno percepito nel

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE Milano, 19 gennaio 2015 CIRCOLARE CLIENTI N. 5/2015 LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE La Legge n. 190/2014 (la cd Legge di Stabilità 2015 ) ha previsto diverse misure fiscali di interesse

Dettagli

Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti

Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti Roma lì 04/05/2014 Prot. 202/2014 A tutti i Centri e Sportelli Circolare n. 52 Oggetto: 730 senza sostituto casi particolari e Colf & badanti L art. 51 bis del DL 69/2013 (Decreto del fare) ha previsto

Dettagli

Roma, 29/05/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 67

Roma, 29/05/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 67 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 29/05/2014 Circolare

Dettagli

Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati

Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati Vademecum Imposta Sostitutiva agli elementi retributivi soggetti all agevolazione fiscale per gli anni 2008/09/10 per i delegati CAAF CGIL CGIL UMBRIA tassazione agevolata al 10% Lavoro Notturno Lavoro

Dettagli

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro

Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro A cura della Redazione Directio Certificazione Unica: le risposte dell'agenzia delle entrate al Telefisco 2015, Videoforum Italia Oggi e Forum lavoro Quesito n. 1 - CU e Ravvedimento operoso Rispetto all

Dettagli

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014

Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Sgravio contributivo triennale L. 190/2014 Nuoro 2 aprile 2015 Premessa Con la circolare n. 17 del 29-01-2015 l'inps ha fornito le istruzioni per gestire l'esonero contributivo triennale per le nuove assunzioni

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

Circolare N.47 del 29 Marzo 2012. Riconfermati i bonus a favore degli autotrasportatori

Circolare N.47 del 29 Marzo 2012. Riconfermati i bonus a favore degli autotrasportatori Circolare N.47 del 29 Marzo 2012 Riconfermati i bonus a favore degli autotrasportatori Riconfermati i bonus a favore degli autotrasportatori Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che

Dettagli

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE

Modello 730 integrativo. di pagine 1 1 COGNOME NOME CODICE FISCALE AGENZIA DELLE ENTRATE MOD. 730-2 PER IL C.A.F. O PER IL PROFESSIONISTA ABILITATO REDDITI 2014 Modello 730 integrativo RICEVUTA DELL AVVENUTA CONSEGNA DELLA DICHIARAZIONE MOD. 730 E DELLA BUSTA CONTENENTE

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Sommario Detassazione Per il 2009 premiata l innovazione e la produttività, restano esclusi gli straordinari Il decreto anticrisi Voci detassabili

Sommario Detassazione Per il 2009 premiata l innovazione e la produttività, restano esclusi gli straordinari Il decreto anticrisi Voci detassabili Sommario Detassazione 3 Per il 2009 premiata l innovazione e la produttività, restano esclusi gli 3 straordinari Il decreto anticrisi 4 Voci detassabili 4 Cosa dice la norma 5 Come deve procedere il lavoratore

Dettagli

Travaso 730 Paghe. La normativa. Termini presentazione. In questo documento:

Travaso 730 Paghe. La normativa. Termini presentazione. In questo documento: HELP DESK Nota Salvatempo L0001 MODULO PAGHE Travaso 730 Paghe Quando serve Per travasare i risultati delle dichiarazioni dall applicativo Modello 730 all applicativo Paghe direttamente nella Sezione 'Dati

Dettagli

Informativa n. 32 Agevolazioni fiscali per i premi di produttività - Proroga per il 2012 - Pubblicazione del DPCM attuativo INDICE Premessa

Informativa n. 32 Agevolazioni fiscali per i premi di produttività - Proroga per il 2012 - Pubblicazione del DPCM attuativo INDICE Premessa Informativa n. 32 del 29 giugno 2012 Agevolazioni fiscali per i premi di produttività - Proroga per il 2012 - Pubblicazione del DPCM attuativo INDICE 1 Premessa... 2 2 Quadro normativo... 2 3 Regime fiscale

Dettagli

NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA

NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA NOVITA IRPEF ANNO 2008 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI BOLOGNA Novità 2008 Le principali novità fiscali per il 2008 che riguardano i lavoratori dipendenti sono: Obbligo della richiesta annuale per le

Dettagli

MODELLO 730-3 redditi 2014

MODELLO 730-3 redditi 2014 07-07-0 MODELLO 70- redditi RE-00-00000077 prospetto di liquidazione relativo all'assistenza fiscale prestata DICHIARAZIONE Ufficio: UFFICIO VIA BISMANTOVA Pr. Archiv.: 77 PRECOMPILATA 70 rettificativo

Dettagli

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE

COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE COMUNICAZIONE DATI CERTIFICAZIONI LAVORO DIPENDENTE, ASSIMILATI ED ASSISTENZA FISCALE la comunicazione richiede tutti i dati già presenti nelle certificazioni rilasciate ai dipendenti. In particolare i

Dettagli

LA DETASSAZIONE DEI PREMI DI PRODUTTIVITA

LA DETASSAZIONE DEI PREMI DI PRODUTTIVITA LA DETASSAZIONE DEI PREMI DI PRODUTTIVITA APPLICABILE ANCHE AL 2010 L articolo 2, co.156 e 157 della Finanziaria 2010 rende operative anche per il 2010 alcune misure finalizzate al sostegno della famiglia,

Dettagli

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga

LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO. Come leggere la Busta Paga LA FATICA NELLE MANI LAVORO, FAMIGLIA e FUTURO Come leggere la Busta Paga ANNO 2016 Le GUIDE della Fondazione Studi A cura del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi - Consiglio Nazionale dei

Dettagli

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello

6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6. Sgravio contributivo contrattazione secondo livello 6.1 Riferimenti normativi Legge n. 247/2007 - art. 67; Decreto Ministero dell Economia e Finanze del 7 maggio 2008 (G.U. del 31/7/2008); Circolare

Dettagli

REINTEGRO ANTICIPAZIONE EX ART. 11 comma 8 D. LGS. 252/2005

REINTEGRO ANTICIPAZIONE EX ART. 11 comma 8 D. LGS. 252/2005 REINTEGRO ANTICIPAZIONE EX ART. 11 comma 8 D. LGS. 252/2005 Il reintegro dell anticipazione è contemplato tra gli istituti tipici che caratterizzano la partecipazione alla previdenza integrativa fin dalla

Dettagli

Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro

Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro Assegni al coniuge separato: adempimenti del datore di lavoro Roberto Vinciarelli - Consulente del lavoro Misura Addebito della separazione Inadempimento dell obbligato e potere di assegnazione Soggetti

Dettagli

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA

CISL FP (A. Roncarolo) Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA Aspetti giuridici Struttura Le voci LA BUSTA PAGA 1 COS È LA BUSTA PAGA è un documento obbligatorio (Legge 5 gennaio 1953, n. 4) che indica la retribuzione, le ritenute fiscali e previdenziali che il lavoratore

Dettagli

Liquidazione mensile della Qu.I.R.: aspetti previdenziali e fiscali

Liquidazione mensile della Qu.I.R.: aspetti previdenziali e fiscali 1 marzo 2015-30 giugno 2018 Liquidazione mensile della Qu.I.R.: aspetti previdenziali e fiscali Dimitri Cerioli e Fabio Pappalardo Consulenti del lavoro L articolo 1, commi da 26 a 34, della legge 23 dicembre

Dettagli

Arrivano dalle Entrate i nuovi codici tributo per bonus famiglia, bonus incapienti, imposta sostitutiva su straordinari

Arrivano dalle Entrate i nuovi codici tributo per bonus famiglia, bonus incapienti, imposta sostitutiva su straordinari CIRCOLARE PERIODICA SULLE PROBLEMATICHE FISCALI E TRIBUTARIE SOMMARIO Arrivano dalle Entrate i nuovi codici tributo per bonus famiglia, bonus incapienti, imposta sostitutiva su straordinari - Premessa

Dettagli

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014 CASI DI ESONERO È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella

Dettagli

SOMME EROGATE PER PREMI DI PRODUTTIVITA /RISULTATO. A cura dell U.O. Contrattualistica e fiscalità Gennaio 2012

SOMME EROGATE PER PREMI DI PRODUTTIVITA /RISULTATO. A cura dell U.O. Contrattualistica e fiscalità Gennaio 2012 SOMME EROGATE PER PREMI DI PRODUTTIVITA /RISULTATO A cura dell U.O. Contrattualistica e fiscalità Gennaio 2012 1 MANOVRA CORRETTIVA 2011 (ARTICOLO 26 D.L. N. 98/2011 CONVERTITO IN L. N. 111/2011) Per l

Dettagli

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe

Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta. Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4. Passaggio dati Paghe-730-Paghe UR1006105010 Assistenza Fiscale Sostituti D'Imposta Comunicazione per la ricezione dei dati Mod.730-4 Passaggio dati Paghe-730-Paghe Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati.

Dettagli

Travaso 730 Paghe - Conguagli in Busta Paga

Travaso 730 Paghe - Conguagli in Busta Paga HELP DESK Nota Salvatempo L0001 MODULO PAGHE Travaso 730 Paghe - Conguagli in Busta Paga Quando serve Per travasare i risultati delle dichiarazioni dall applicativo Modello 730 all applicativo Paghe direttamente

Dettagli

Prot. n. 50 - Ufficio V

Prot. n. 50 - Ufficio V Prot. n. 50 - Ufficio V Data Roma, 23 febbraio 2015 Messaggio 023/2015 Destinatar Utenti NoiPA i Tipo Messaggio Area NoiPA Oggetto: Modello Certificazione unica 2015 Conguaglio contributivo e fiscale relativo

Dettagli

L'articolo 1 del Decreto Legge 66/2014 dispone che il sostituto d'imposta recupera il

L'articolo 1 del Decreto Legge 66/2014 dispone che il sostituto d'imposta recupera il Aggiornamento ARGO-Emolumenti V. 3.29.0 Bonus fiscale (D.L. 24 aprile 2014, n. 66, art.1) Il Decreto Legge ha riconosciuto un credito fiscale per i lavoratori dipendenti e assimilati di importo pari: 1.

Dettagli

Circolare n. 2/E. Roma, 15 gennaio 2003

Circolare n. 2/E. Roma, 15 gennaio 2003 Circolare n. 2/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Settore Fiscalità Generale e Contenzioso Ufficio Persone Fisiche Roma, 15 gennaio 2003 OGGETTO: Legge 27 dicembre 2002. n. 289 (legge finanziaria

Dettagli

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012

Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Circolare N.52 del 06 Aprile 2012 Modello 730/2012. Il 30 Aprile è la scadenza per chi ha scelto di presentare la dichiarazione al proprio sostituto di imposta Modello 730/2012: il 30 aprile 2012 è la

Dettagli

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 -

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - INTRODUZIONE Con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2015, è stato

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20

Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20 19/11/2009 Note di Rilascio Utente Fix 9.70.20 CONTENUTI - StudioNeXt - 1. MODELLO UNICO PERSONE FISICHE. 1 Ricalcolo per riduzione II acconto IRPEF 1 2. PAGHE E STIPENDI / CO.CO.CO.... 5 Sostituti d Imposta:

Dettagli

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE

QUESITI FORUM LAVORO 2015 L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE QUESITI FORUM LAVORO 2015 * * * L AGENZIA DELLE ENTRATE RISPONDE 1. Stampa progressivo certificazione Ai fini della compilazione della dichiarazione precompilata, il numero di progressivo della certificazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. Prot.: 2009/9209 Alle Direzioni regionali

CIRCOLARE N. 2/E. Prot.: 2009/9209 Alle Direzioni regionali CIRCOLARE N. 2/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Ufficio Persone Fisiche Roma, 3 febbraio 2009 Prot.: 2009/9209 Alle Direzioni regionali Agli Uffici locali e, p.c., Al Ministero dell Economia

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

IRPEF CONGUAGLIO FISCALE 2014

IRPEF CONGUAGLIO FISCALE 2014 IRPEF CONGUAGLIO FISCALE 2014 Di seguito riassumiamo le principali disposizioni che interessano le operazioni di conguaglio fiscale di fine anno, fornendo, inoltre, un quadro degli adempimenti cui i sostituti

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 22 del 11 Febbraio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Bonus 80 euro e bonus bebé: le agevolazioni riconosciute dalla legge di stabilità 2015 Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Roma, 22 Settembre 2011. Prot. n. 433/2011/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI

Roma, 22 Settembre 2011. Prot. n. 433/2011/AR/SS/GN. AI CORRISPONDENTI C.A.F. UIL S.p.A. LORO SEDI C.A.F. UIL S.P.A. CENTRO ASSISTENZA FISCALE DELLA UNIONE ITALIANA DEL LAVORO SEDE LEGALE VIA DI SAN CRESCENZIANO, 25 00199 ROMA TELEFONO 06/86.22.631 TELEFAX 06/86.22.63.33 E-MAIL cafuil@cafuil.it CAPITALE

Dettagli

BONUS PER SOGGETTI A BASSO REDDITO

BONUS PER SOGGETTI A BASSO REDDITO BONUS PER SOGGETTI A BASSO REDDITO Con la legge n.222/07 pubblicata nella G.U. n. 279 del 30 novembre 2007, è stata prevista l erogazione di 150,00 per i soggeti che nel 2006 avevano un importo neto pari

Dettagli

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi

La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi La Certificazione CUD/2014 : le principali novità in sintesi a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale È stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2014 Prot.5131-2014

Dettagli

Note di Rilascio Utente Fix - 09.01.20

Note di Rilascio Utente Fix - 09.01.20 OSRA SOFTWARE FISCALE-LAVORO-AZIENDA 89 22/12/2008 Note di Rilascio Utente Fix - 09.01.20 CONTENUTI - NextStudio - 1. MODULO BASE... 2 Configurazione parametri SIAR... 2 Rilevazione annotazioni SIAR...

Dettagli

Per semplicità e rapidità di utilizzo, la compilazione dei dati necessari alla elaborazione, è raccolta in una unica schermata:

Per semplicità e rapidità di utilizzo, la compilazione dei dati necessari alla elaborazione, è raccolta in una unica schermata: V.1.0 del 9/5/2014 Questa applicazione, realizzata in ambiente Excel, è utile per determinare il diritto e la misura del credito di imposta previsto dall art. 1 del D.L. 66/2014 (c.d. bonus 80 euro ),

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Conguaglio risultanze 730

Conguaglio risultanze 730 Gecom Paghe Conguaglio risultanze 730 ( Rif. rilascio PAGHE vers. 2012.00.10 ) INDICE Circolare Agenzia delle Entrate n. 15/2012: conguagli del sostituto d imposta... 3 Modalità e termini... 3 Conguagli

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*)

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 54/2012 LUGLIO/8/2012 (*) 18 Luglio 2012 SCADE IL 31 LUGLIO 2012 IL

Dettagli

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2008.1.2 (Update) Data di rilascio: 04.07.2008

GECOM PAGHE Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2008.1.2 (Update) Data di rilascio: 04.07.2008 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: GECOM PAGHE Oggetto:

Dettagli

BREVE GUIDA ALLA DETASSAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO

BREVE GUIDA ALLA DETASSAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO BREVE GUIDA ALLA DETASSAZIONE DEI PREMI DI RISULTATO L art. 1 commi da 182 a 189 della legge n. 208/2015 introduce un regime agevolato di natura fiscale per le somme corrisposte a titolo di premio di risultato

Dettagli