Campus Velici, Marinareschi e Naturalistici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Campus Velici, Marinareschi e Naturalistici"

Transcript

1 Comune di Gallipoli Il Progetto Campus Velici, Marinareschi e Naturalistici Gallipoli ORGANIGRAMMA DEL PERCORSO ESPERENZIALE La struttura del percorso velico e marinaresco è predisposto in modo tale che gli allievi apprendano in modo graduale e progressivo gran parte degli elementi della cultura marinaresca. Il programma è studiato e composto in maniera tale da rendere le giornate intense, divertenti, coinvolgenti. SPORT, NATURA E CULTURA, un trinomio perfetto, per dare vita ad una fantastica esperienza a contatto con la natura e con l essenza stessa della vita Sarà molto di più di un semplice percorso di vela.. Argomenti 1.L ambiente (scoperta dell habitat in cui avviene l esperienza) 2. La meteorologia (osservazioni sul vento; le onde; la corrente; le nuvole) 3. I nodi (piano; parlato; savoia; gassa d amante) 4.La nomenclatura (i nomi delle varie parti della barca e il loro uso e la loro funzione) 5. La vela (come funziona; materiali e loro costruzione) 6. Lo scafo (sua evoluzione e materiali di costruzione) Pag. 1

2 7.La navigazione (le andature; le manovre; lo scarroccio; la scuffia; partenza ed arrivo in spiaggia; assetto della barca; vento reale e vento apparente, ecc. 8.La sicurezza in mare (preventiva e attiva; primi cenni delle norme per evitare gli abbordi in mare) 1. Area Sportiva 1.1. L'attività motoria con riferimenti alla vela La nomenclatura 1.3. La conoscenza di vari tipi di imbarcazioni 1.4. Principi di navigazione a vela 1.5. Norme per evitare gli abbordi in mare. Le aree interessate sono: 2. Area Tecnologica 2.1. I materiali per la costruzione delle barche. Dal legno a L uso sostenibile dei vari materiali Le vele: materiali e loro costruzione L'attrezzatura: materiali e loro costruzioni Laboratori per la costruzione Area Ambientale 3.1. L'ambiente marino e lacustre Aree marine protette l acqua: importanza nella società moderna La meteorologia 3.5. Le onde, la corrente e le maree Le realtà veliche e naturalistiche del territorio Pag. 2

3 4. Area Informatica 4.1. L'uso dei sistemi computerizzati nella navigazione Laboratori d'informatica 4.3. La progettazione di vele e di barche al computer 5. Area Letteraria artistica 5.1. Il mare e la marineria nella letteratura e nell'arte Studio del linguaggio tecnico della vela Partecipazione al concorso grafico per la realizzazione dei posters della Coppa Primavela. Le aree indicate produrranno materiale didattico che potrà essere illustrato all interno delle materie scolastiche che di seguito schematicamente indichiamo: - STORIA - GEOGRAFIA - SCIENZE - EDUCAZIONE MOTORIA - MATEMATICA - EDUCAZIONE ALL IMMAGINE - STUDI SOCIALI Che cosa sono i Campus Velici/Marinareschi, Naturalistici, Sportivi e Culturali Sono un viaggio di educazione/formazione attraverso lo sport, la vela e il naturalismo per... Eplorare Riflettere Conoscere Socializzare dove si impara facendo, offrendo alle scuole di ogni ordine e grado, itinerari per sostenere gli alunni nello sviluppo delle competenze cognitive, affettive e socio-relazionali. In definitiva..un PERCORSO ESPERENZIALE LEGATO AI SAPERI CURRICOLARI Pag. 3

4 Il Campus Velico e Marinaresco intende, quindi, ampliare l offerta formativa scolastica in materia di educazione motoria, sportiva ed ambientale, attraverso la pratica qualificata dello sport velico e le attività marinare, finalizzando gli aspetti formativi di queste discipline a un costruttivo impiego del tempo libero, in un progetto di educazione permanente alla salute. L impegno, pertanto, è quello di accompagnare i ragazzi e i loro insegnanti in un esperienza nuova e coinvolgente in grado di rafforzare i rapporti relazionali facendo riscoprire il piacere e l'importanza di far parte di una squadra e crescere nutrendo un sentimento di fiducia verso se stessi, gli altri. In un ottica di sviluppo del progetto, la Flor to, Tour operator specializzato nell offrire proposte di Campi scuola i cui contenuti siano in sintonia con la programmazione scolastica curricolare con percorsi didattico-formativi e di attività laboratoriali, dove si impara facendo, ha l obiettivo di fornire con le sue offerte alle scuole di ogni ordine e grado, supporto ed opportunità per sostenere gli alunni nello sviluppo delle competenze cognitive, affettive, sociali e relazionali, unitamente ai saperi essenziali, in contesti Naturalistici e di Pratica Sportiva che sono potenti mediatori per facilitare l apertura verso gli altri e la vita in generale, con un sapere critico e flessibile. La Flor to ha inteso mirare la scelta della località dove ospitare questa esperienza didatticosportivo-culturale a Gallipoli (grande Salento - Puglia) con le sue bellezze naturalistiche, culturali, artistiche, offrendo tutte le garanzie di successo per la vastità dell area, la qualità delle strutture ricettive, la vicinanza con importanti città d arte (Lecce, Otranto) e suggestivi percorsi naturalistici mozzafiato. Sono state valutate con attenzione le componenti fondamentali del viaggio: gli alloggi all interno di moderni alberghi, le attività sportive, veliche, marinaresche e didattiche in genere svolte da qualificati tecnici e docenti della Federazione Italiana Vela, le attività naturalistiche svolte in collaborazione con Lega Ambiente Puglia sez. di Gallipoli. Il risultato è la possibilità di far vivere ai ragazzi, ma anche agli insegnanti, un soggiorno sicuro e intelligente, sportivamente coinvolgente e senza inutili eccessi. A chi è rivolto E un viaggio di istruzione sportiva e naturalistica, rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado con le seguenti possibilità di partecipazione: gruppo classe/i: una o più classi partecipano secondo le modalità del viaggio d istruzione. gruppo scuola: il docente di educazione fisica costituisce un gruppo scolastico di studenti dell istituto. gruppo di più scuole: docenti di più istituti si associano tra loro costituendo un gruppo scolastico di studenti. In questo caso ci si potrà avvalere della collaborazione dei nostri referenti provinciali o regionali che forniranno assistenza per aderire al progetto fino al momento della partenza. Nota: ricordiamo che la programmazione dei viaggi connessi ad attività sportive scolastiche o attività collegate con l educazione ambientale è consentita anche nell ultimo mese di lezione (Cfr. Circolare Ministeriale 14 ottobre 1992, n art. 7). CAMPUS VELICO E MARINARESCO nel Grande Salento tra le altre cose, si rivolge ai docenti di Educazione Fisica di tutta Italia offrendo Pag. 4

5 l opportunità di partecipare a dei corsi regionali e nazionali di aggiornamento, in collaborazione con gli uffici scolastici, su tematiche relative alla vela e attività marinaresche (approfondimento degli aspetti tecnico-didattici e metodologici) Progetto accoglienza per le classi prime delle scuole di I e II grado Lo sport promuove la disciplina, il rispetto per il prossimo e tutte quelle qualità che aiutano ad affrontare le sfide della vita e diventare individui consapevoli. Ma è anche un importante vettore di socializzazione e di integrazione. All inizio di un nuovo percorso didattico, le classi I sono dunque classi di nuova formazione. C è bisogno di conoscersi, solidarizzare,e costruire un clima di collaborazione positiva. Sperimentare insieme, condividere la fatica e aiutarsi per raggiungere una meta comune, costituisce un interessate esperienza, una metafora del percorso scolastico. Allora conoscersi ed imparare a condividere percorsi di apprendimento praticando lo sport velico e le attività marinare in genere, in un ambiente naturale unico per la sua bellezza, significa mettere in pratica valori importanti come l amicizia, la tolleranza, la solidarietà, l autodisciplina, la responsabilità, il lavoro di squadra, condizioni fondamentali per trascorrere un anno scolastico sereno. Si potrà scoprire come l attività velica e quella marinaresca, come tutto lo sport formativo, insegnano a diventare grandi, non solo ai piccoli, anche a chi grande lo è già. Quando si svolge Per l anno scolastico , il CAMPUS VELICO E MARINARESCO nel Grande Salento proposto, si svolgerà a Gallipoli dalla metà di settembre a metà novembre 2013, da marzo a metà giugno 2014 ( Progetto accoglienza per l anno scolastico ) da fine settembre 2013 a metà novembre 2013 Inizio del soggiorno e programma delle attività Sulla base dei giorni di permanenza e degli orari di arrivo e partenza di ciascun gruppo scolastico, la segreteria organizzativa definirà un programma personalizzato delle attività veliche, sportive, naturalistiche e culturali, che sarà inviato al docente di riferimento nella settimana prima dell arrivo, fermo restando che il programma base di ciascuna tipologia di soggiorno rimane quello proposto al momento dell offerta. Pag. 5

6 PROGETTO DIDATTICO VELICO E MARINARESCO PER LA SCUOLA ELEMENTARE (La scuola della scoperta) La scuola primaria rappresenta, date le caratteristiche della sua utenza, un ottimo punto di partenza. La naturale predisposizione dei bambini alla scoperta, lo spontaneo entusiasmo verso le novità e l'incredibile capacità di apprendere, determinerà le condizioni per una corretta educazione civica e marinara. La struttura dovrà però essere predisposta in modo tale che i bambini apprendano in modo graduale e progressivo gran parte degli elementi della cultura marinara, attraverso delle unita didattiche ed in particolare: 1. L'ambiente (scoperta dell'habitat in cui vivono) 2. La meteorologia (osservazioni sul vento; le onde; la corrente; le nuvole) 3. I nodi (piano; parlato; savoia; gassa d'amante) 4. Segnali visivi (le bandiere del C. I. e i fondamenti del regolamento di regata) 5. La nomenclatura (i nomi delle varie parti della barca e il loro uso) 6. La navigazione (le andature; le manovre; lo scarroccio; la scuffia ecc) 7. La sicurezza in mare ( preventiva e attiva) Le Unita Didattiche trattate hanno la finalità di offrire ai bambini le conoscenze di base per poter Riconoscere, Saper osservare e Capire il comportamento adeguato all ambiente marino e alle discipline sportive ad esso legate attraverso i seguenti obiettivi generali: Classi Prime L orientamento Esplora il mondo attraverso i cinque sensi e percorsi La nauticità L interazione tra i tre elementi base delle attività veliche: l acqua, il mezzo (la barca) e il bambino. La nomenclatura Identifica e descrive diversi oggetti nautiche alfabeto I nodi: Coordina e collega in modo fluido il maggior numero possibili di movimenti naturali per fare i nodi. Attività motorie: Muoversi secondo una direzione controllando la lateralità e adattando gli schemi motori in funzione dei parametri spaziali all interno di una barca collocata nella palestra La sicurezza:nozioni di base Classi Seconde L'orientamento I punti cardinali e la rosa dei venti (la sua storia) La nomenclatura :Le parti dell'imbarcazione I nodi Savoia, piano, gassa d'amante, parlato Attività motorie: Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative. La nauticità: Esercizi di base La sicurezza: Le dotazioni di sicurezza Classi Terze L'orientamento, La bussola la storia e le sue caratteristiche: seguire una rotta La meteorologia, Il mare - le principali caratteristiche Il vento - come si misura direzione ed intensità Le nuvole - le principali caratteristiche La nomenclatura, Armare una barca riconoscendo le varie parti e il loro uso. Le classi veliche L'ambiente, Le caratteristiche del luogo dove si vive L attività e la sostenibilità dell ambiente marino La navigazione, Le andature e le principali manovre Pag. 6

7 I nodi Savoia, piano, gassa d'amante, parlato Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative Percorsi di destrezza Uscite con barche collettive La sicurezza Primi cenni delle norme per evitare gli abbordi in mare Classi Quarte L'orientamento Simulazioni di una navigazione attraverso simulatori multimediali. La meteorologia (sicurezza in mare) Le onde e la corrente Il vento - come nasce e le sue principali caratteristiche Le nuvole - Conoscere le loro caratteristiche Le previsioni del tempo - generali e locali La nomenclatura Riconoscere le varie parti di un'imbarcazione e conoscere l'uso e le loro caratteristiche. Studio del linguaggio tecnico La vela (come funziona) Le classi veliche Costruzione di un modellino di barca a vela L'ambiente La vita nell'acqua Le attività nautiche del territorio La navigazione Le andature e le principali manovre I fondamentali dello sport velico I nodi Savoia, piano, gassa d'amante, parlato Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative Percorsi di destrezza Uso dei simulatori Uscite con barche collettive Giocosport della vela Classi Quinte L'orientamento Simulazioni di una navigazione o di una regata. La meteorologia Le onde e la corrente Il vento - come nasce e le sue principali caratteristiche Le nuvole - Conoscere le loro caratteristiche Le previsioni del tempo - generali e locali La nomenclatura Riconoscere le varie parti di un'imbarcazione e conoscerne l'uso e le loro caratteristiche. Studio del linguaggio tecnico La vela (come funziona) Lo scafo (la sua evoluzione nel tempo) Le classi di attività giovanile Costruzione di un modellino di barca a vela L'ambiente L'uomo e l'ambiente marino La salvaguardia dell'ambiente La navigazione Le andature e le principali manovre Pag. 7

8 Esercizi per lo sviluppo delle capacità di orientamento I nodi Savoia, piano, gassa d'amante, parlato Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative Percorsi di destrezza Uso dei simulatori Uscite con barche collettive Giocosport della vela PROGETTO DIDATTICO VELICO E MARINARESCO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO (L'Orientamento) La Scuola Secondaria di 1 grado è la scuola che ha l obiettivo primario dell orientamento degli studenti per lo sviluppo dell individuo inserito nella società moderna. Attraverso la pratica della Vela si vuole stimolare la conoscenza e il consolidamento della cultura del mare. La parte della conoscenza, comune a tutti gli alunni, è basata sulla conoscenza ed acquisizione generale della cultura marinara, ed una prima esperienza pratica, per poi definirsi in una specializzazione che si evolverà in ambito extra-curriculare con la partecipazione ai G.S.S. La progressione didattica sarà adeguata al livello degli alunni ed in stretta relazione con la programmazione, e si svolgerà in modo graduale e progressivo. Gli argomenti principali saranno: 1. L'ambiente (studio dell'habitat marino) 2. La meteorologia (il vento; le onde; la corrente; le nuvole; ecc) 3. I nodi (piano; savoia; gassa d'amante; parlato) 4. La nomenclatura (le varie parti dell'imbarcazione e il loro uso) 5. Il regolamento di regata (i segnali visivi; le principali regole di regata) 6. La sicurezza in mare 7. La navigazione (le andature; le principali manovre) 8. La partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi. Come già detto precedentemente l'obiettivo è quello di sviluppare la cultura marinara e far partecipare ai G.S.S. il maggior numero possibile di alunni. attraverso i seguenti obiettivi generali: Classi Prime La nomenclatura Le parti dell'imbarcazione. Armare una barca riconoscendo le varie parti e il loro uso. La meteorologia Il mare - le principali caratteristiche. Il vento - come nasce e le sue principali caratteristiche, la rosa dei venti, direzione, intensità. Le nuvole - le principali caratteristiche. Costruzione di un modellino di barca a vela L'ambiente Le caratteristiche del luogo dove si vive La vela nel proprio ambiente La vita nell'acqua La navigazione Le andature e le principali manovre I fondamentali dello sport velico I nodi Piano; savoia; gassa d'amante; parlato. Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative. Percorsi di destrezza. Uscite su barche collettive. Partecipazione ai G.S.S. La sicurezza Le principali norme di comportamento in mare. Pag. 8

9 Classi Seconde La nomenclatura Riconoscere le varie parti di un'imbarcazione e conoscerne l'uso e le loro caratteristiche Studio del linguaggio tecnico La vela (come funziona) Lo scafo (la sua evoluzione nel tempo) Le classi olimpiche Conoscenza dell attività sportiva della vela Costruzione di un modellino di barca a vela La meteorologia Le onde e la corrente Il vento - le sue caratteristiche. Le nuvole - conoscere ed approfondire le loro caratteristiche. Le previsioni del tempo La navigazione seguendo i risultati dell analisi meteorologica L'ambiente L'uomo e l'ambiente marino La salvaguardia dell'ambiente La navigazione Le manovre con le varie imbarcazioni Le regole e l applicazione delle tecniche di conduzione dell imbarcazione a vela. I nodi Piano; savoia; gassa d'amante; parlato. Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative. Percorsi di destrezza. Uso dei simulatori Partecipazione ai G.S.S. La sicurezza Le principali norme di comportamento in mare. Cenni sul codice internazionale di navigazione. Classi Terze La nomenclatura Le differenze tra le varie imbarcazioni La vela (come funziona) Lo scafo (la sua evoluzione nel tempo) Approfondimento ed uso del linguaggio tecnico Costruzione di un modellino di barca a vela La meteorologia Le onde e la corrente Il vento - le sue caratteristiche. Le nuvole - conoscere ed approfondire le loro caratteristiche. Le previsioni del tempo L'ambiente, L'uomo e l'ambiente marino L acqua e la sua salvaguardia La navigazione Le manovre con le varie imbarcazioni Lo sviluppo delle tecniche di conduzione dell imbarcazione a vela I nodi Piano; savoia; gassa d'amante; parlato. Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative. Percorsi di destrezza. Uso dei simulatori Partecipazione ai G.S.S. La sicurezza Le principali norme di comportamento in mare. Cenni sul codice internazionale di navigazione. Pag. 9

10 PROGETTO DIDATTICO VELICO E MARINARESCO PER LA SCUOLA SECONDARIA DI 2 GRADO (La Conoscenza) Per dare continuità al programma svolto nella scuola secondaria di 1 grado e data la maggiore età dei ragazzi si propone un'attività diversa in due grandi blocchi: Biennio (1-2 anno) Triennio ( anno) Nel biennio, si svolgerà il lavoro di preparazione di base, in continuità con la scuola media di 1 grado, con l'aggiunta delle necessarie informazioni sull'attività del diporto. Nel triennio il lavoro dovrà essere programmato in funzione dell'indirizzo di studio di ogni singola scuola. In questo modo si potrà utilizzare le prime conoscenze acquisite come fattore motivante e di stimolo all'approfondimento di particolari specifici inerenti l'indirizzo del ciclo di studi. Salvaguardando la parte sportiva, che potrà svilupparsi in ambito extra-curriculare, con la costituzione del Gruppo Sportivo Scolastico sezione vela. I principali argomenti saranno: 1. L'ambiente (studio dell'habitat marino) 2. La meteorologia (il vento; le onde; la corrente; le nuvole; ecc.) 3. I nodi (piano; savoia; gassa d'amante; parlato) 4. La nomenclatura (le varie parti dell'imbarcazione e il loro uso) 5. Le diverse imbarcazioni (le derive; le tavole a vela; i catamarani; le imbarcazioni per l'altura) 6. Il regolamento di regata (i segnali visivi; le principali regole di regata) 7. La sicurezza in mare 8. La tecnica di navigazione (le andature; le principali manovre) 9. La navigazione (le carte nautiche; tracciare una rotta ecc.) 10. La regata e i G.S.S. (percorsi; punteggi; classifiche) 1 Obiettivi generali: Biennio La nomenclatura Le differenze tra le varie imbarcazioni La vela (come funziona) Lo scafo (la sua evoluzione nel tempo) Approfondimento ed uso del linguaggio tecnico La tattica di regata - applicazione della conoscenza del regolamento di regata. Costruzione di modellini di barca a vela La meteorologia Le onde e la corrente Il vento - le sue caratteristiche. Le nuvole - conoscere ed approfondire le loro caratteristiche. Le previsioni del tempo La strategia di regata L'ambiente L'uomo e l'ambiente marino La salvaguardia dell'ambiente La navigazione Le principali manovre con le varie imbarcazioni Le carte nautiche Tracciare e seguire una rotta La tecnica di conduzione in regata. I nodi Piano; savoia; gassa d'amante; parlato. Attività motorie Esercizi per lo sviluppo delle capacità coordinative. Percorsi di destrezza. Pag. 10

11 Uso dei simulatori Uscite su diverse imbarcazioni. Partecipazione ai G.S.S. La sicurezza Le principali norme di comportamento in mare. Cenni sul codice internazionale di navigazione. Per il programma da svolgere nel triennio, oltre la normale attività velica, si dovrà tenere presente l'indirizzo di studio di ogni singola scuola. Per favorire lo sviluppo di un tale programma sarà fondamentale la collaborazione tra gli insegnanti e la FIV. Alcuni esempi di programmi che potrebbero essere utilizzati: Indirizzo di studio Tecnologico 1. Studio dei componenti tecnici di un'imbarcazione: l'albero (materiali, suoi componenti, costruzione, ecc.) le vele (materiali, suoi componenti, costruzione, ecc.) winch (materiali, suoi componenti, costruzione, ecc.) lo scafo (materiali, suoi componenti, costruzione, ecc.) 2. Realizzazione di piccoli modellini partendo da piani di costruzione Informatica 1. L'uso dell'informatica nelle apparecchiature utilizzate per la navigazione 2. Cd-rom sullo sport della vela 3. Studio di software utilizzati nella progettazione d'imbarcazioni 4. Analisi e studio di programmi per la gestione di competizioni veliche Cinematografia 1. Il cinema e lo sport della vela 2. Studio per la realizzazione di filmati sul mare I soggiorni proposti La formula di soggiorno prevede, a scelta, tre, quattro, cinque o sei notti di permanenza. Al fine di soddisfare al meglio le richieste di soggiorno dei gruppi scolastici si consiglia vivamente di formalizzare l iscrizione almeno 60 giorni prima. La ristorazione Il servizio ristorazione (colazioni, pranzi e cene) è previsto all interno di uno degli alberghi Caroli Hotels. La cucina tipica salentina, è sana e genuina, i pasti sono abbondanti e studiati per l età dei partecipanti. Tutti i giorni si potrà scegliere tra due primi, due secondi, contorni e, per finire, frutta fresca. Su richiesta sono disponibili menù personalizzati per diete particolari (es.: celiaci e/o intolleranti, vegetariani, ecc.). A scelta dei partecipanti, il soggiorno potrà iniziare con il pranzo del giorno di arrivo e terminare con la prima colazione del giorno di partenza, oppure iniziare con la cena del giorno di arrivo e terminare con il pranzo a sacco del giorno di partenza. Pag. 11

12 L assistenza sanitaria Durante le attività sportive e comunque per l intero corso di ciascuna giornata di permanenza, un centro di primo soccorso è attivo nelle immediate vicinanze delle strutture alberghiere. Si ritiene utile ricordare che se il partecipante avesse necessità di farmaci particolari è opportuno che ne porti con sé un quantitativo sufficiente con una nota medica che indichi eventuali allergie e interventi sanitari consigliati. I contenuti didattico-sportivi ed educativi Il Campus Velico e Marinaresco nel Grande Salento, si caratterizza per essere un viaggio d istruzione sportiva integrata all insegna di un approccio pluridisciplinare con elementi di trasversalità rispetto alla conoscenza. Attività veliche e marinaresche da svolgere Approccio alle principali discipline marinaresche con articolazione in una fase teorica e una pratica secondo l attività. 1 Fase Socializzazione (conoscenza, regole di convivenza nel gruppo, rapporti interpersonali in contesti marittimi, rispetto dell ambiente) Test attitudinali (questionari, quiz, prove di grado, verifica dell acquaticità ) Esplorazione dell ambiente (rilevazioni spazio-temporali, osservazioni astronomiche, norme pratiche di sicurezza e di educazione ambientale) Proiezioni, simulazioni, rilevazioni, tabulazioni, verbalizzazioni, riflessioni Osservazione e valutazione meteorologica: orientamento e venti Familiarizzazione con la vela, la canoa, l attrezzatura sub o snorkeling (evoluzione, struttura, nomenclatura, simulazione, etc.) Nodi principali utilizzati in mare 2 Fase Approccio alle regole base della navigazione o dell immersione Manovre elementari di governo per il controllo del mezzo e dell attrezzatura Conduzione guidata in sicurezza Prerequisiti Saper galleggiare senza l ausilio di appoggi per almeno cinque minuti. Formalità Certificato medico di idoneità per attività sportiva non agonistica (rilasciato dal medico di famiglia). Pag. 12

13 Il CAMPUS VELICO E MARINARESCO nel Grande Salento è consigliato a coloro che: amano lo sport a cielo aperto, la natura, il mare; credono nella disciplina e nel rispetto per il prossimo; sono convinti che lo sport debba costituire parte integrante dell educazione della persona; praticano attività sportiva per migliorare il benessere fisico e mentale e contribuire positivamente alle proprie capacità di apprendimento; sono consapevoli che lo sport sia una delle attività umane più significative e che, se considerata nelle sue caratteristiche fondamentali, riproduca la realtà della vita, fatta di impegno e sacrificio, di lotta e speranza, soddisfazione e felicità; vogliono vivere la vela come uno sport che taglia ogni strato sociale senza dare mai vita a connotazioni snob o elitarie, nel quale la parità dei sessi si raggiunge non solo andando per mare ma, anche, partecipando in compagnia alle gioie e agli sforzi comuni per raggiungere la meta desiderata. Cosa portare - Indumenti e altro materiale consigliati borsa da viaggio (con nome, cognome e indirizzo); cappellino in tela; bustina con sapone, pettine, spazzolino, dentifricio, bagnoschiuma, shampoo; crema solare protettiva; occhiali da sole; prodotto contro le punture da zanzara; fazzoletti di carta; tuta e scarpe da ginnastica; maglione o felpa; giacca impermeabile (K-way); pantaloncini corti e magliette a manica corta; costume da bagno; cuffia da piscina; asciugamano e/o accappatoio; telo da spiaggia; biancheria intima, calzini; ciabatte da spiaggia o zoccoli con suola in gomma; ciabatte da camera; medicinali di base; carta d identità; tessera sanitaria. N.B.: si consiglia l uso del marsupio per portafoglio, orologio, telefonino e altri valori. Si sconsigliano oggetti e abbigliamento di particolare valore ed elevate somme di denaro. Da consegnare all arrivo: Pag. 13

14 1. certificati medici di sana e robusta costituzione di tutti gli studenti e dei docenti di Educazione Fisica iscritti al corso di aggiornamento; 2. carte d identità dei docenti e degli accompagnatori richieste dalle segreterie delle strutture ricettive; 3. cauzione: il giorno di arrivo, con la consegna delle chiavi, sarà trattenuta dalla segreteria della struttura ricettiva ospitante una cauzione di euro 5,00 per ciascun partecipante che sarà restituita il giorno della partenza ad avvenuto controllo delle unità abitative. Le cauzioni dovranno essere preventivamente raccolte dal docente di riferimento e consegnate alla segreteria della struttura ricettiva. 4. Elenco dei partecipanti al campus con nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale Flor T.O. srl Pag. 14

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FINALITA In ottemperanza a quanto previsto dalle legge 169/2008 che introduce l insegnamento di Cittadinanza e Costituzione nelle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado,

Dettagli

per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA

per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA per l introduzione delle attività veliche nei programmi scolastici PREMESSA - La FIV ritiene importante per la promozione dello sport velico verso i giovani, incrementare la presenza e l offerta di attività

Dettagli

PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PROGETTO VELA SCUOLA PERMANENTE - Con il DPR 10 ottobre 1996 n. 567 l istituzione scolastica si apre alle richieste di tipo educativo e culturale che provengono dal territorio: enti, associazioni ecc..

Dettagli

Circolo della Vela di Roma

Circolo della Vela di Roma Associazione Sportiva Dilettantistica Sede di Anzio PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VELASCUOLA PREMESSA Con questo progetto si intende offrire alle scuole, impegnate ad assolvere alle nuove competenze derivanti

Dettagli

FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD. Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005)

FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD. Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005) FRAGLIA DELLA VELA PESCHIERA DEL GARDA ASD Oggetto: Progetto VelaScuola a.s.2014-2015 (attuazione art. 52 DL n 171 del 18/07/2005) Federazione Italiana Vela e Ministero della Pubblica Istruzione nel 2008

Dettagli

PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA PROGETTO GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI SCUOLA PRIMARIA Premessa Il Progetto Giochi Sportivi Studenteschi si propone di rimarcare l importanza della: Corporeità e della motricità, intese come elementi portanti

Dettagli

A SCUOLA DI GOLF VIAGGIO DI ISTRUZIONE SPORTIVA GOLF CLUB GRADO TENUTA PRIMERO HOLIDAY & SPORT CLUB. Delegazione FVG

A SCUOLA DI GOLF VIAGGIO DI ISTRUZIONE SPORTIVA GOLF CLUB GRADO TENUTA PRIMERO HOLIDAY & SPORT CLUB. Delegazione FVG A SCUOLA DI GOLF VIAGGIO DI ISTRUZIONE SPORTIVA Delegazione FVG GOLF CLUB GRADO TENUTA PRIMERO HOLIDAY & SPORT CLUB Via Monfalcone, 27; 34073 Grado (GO) Tel. 0431 896 896; Fax. 0431 896 897 http://www.tenuta-primero.com

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA INFANZIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CESALPINO Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 grado Via Porta Buia - Arezzo Tel. 0575/20626 Fax 0575/28056 e mail: media.cesalpino@tin.it sito internet: www.iccesalpino.it

Dettagli

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO

DISCIPLINE INSEGNATE MONTE ORE SETTIMANALE PER DISCIPLINA ITALIANO - STORIA - GEOGRAFIA - LATINO OFFERTA FORMATIVA La Scuola Secondaria di 1 Grado - nel rispetto del Regolamento relativo all assetto ordinamentale, organizzativo e didattico art. 64 D.L. 25 giugno 2008 n. 112, convertito dalla Legge

Dettagli

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 1 via Regina Elena, 5-62012- Civitanova Marche (MC) Tel. 0733/812992 Fax 0733/779436 www.icviareginaelena.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA CHE COS E IL

Dettagli

IMOCO BEACH VOLLEY CAMP

IMOCO BEACH VOLLEY CAMP WWW.BEACHVOLLEY.IT IN COLLABORAZIONE CON VOLLEY 3 > 9 LUGLIO 2016 BIBIONE (VE) IMOCO BEACH VOLLEY CAMP IMOCO BEACH VOLLEY CAMP Imoco Volley Conegliano - Serie A1 Femminile, in collaborazione con la Federazione

Dettagli

CAMPI SCUOLA 2014/2015 PRESENTAZIONE ATTIVITA DIDATTICA

CAMPI SCUOLA 2014/2015 PRESENTAZIONE ATTIVITA DIDATTICA CAMPI SCUOLA 2014/2015 PRESENTAZIONE ATTIVITA DIDATTICA LA SCUOLA: PRESENTAZIONE L'Associazione Velica Dilettantistica Granlasco nasce nel 1994 con lo scopo di propagandare e praticare lo sport della vela,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Paride Del Pozzo Via S.Sprito, 6 - PIMONTE (NA) - C.A.P.: 80050 - Tel: 0818792130 - Fax: 0818749957

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Paride Del Pozzo Via S.Sprito, 6 - PIMONTE (NA) - C.A.P.: 80050 - Tel: 0818792130 - Fax: 0818749957 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Paride Del Pozzo Via S.Sprito, 6 - PIMONTE (NA) - C.A.P.: 80050 - Tel: 0818792130 - Fax: 0818749957 NAIC86400X@istruzione.it - http://www.icsdelpozzo.it C.MEC. NAIC86400X C.F.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Periodo di riferimento Traguardi

Dettagli

IMOCO BEACH VOLLEY CAMP

IMOCO BEACH VOLLEY CAMP WWW.BEACHVOLLEY.IT IN COLLABORAZIONE CON VOLLEY 3 > 9 LUGLIO 2016 BIBIONE (VE) IMOCO BEACH VOLLEY CAMP IMOCO BEACH VOLLEY CAMP Imoco Volley Conegliano - Serie A1 Femminile, in collaborazione con la Federazione

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

AMBIENTE, SPORT E CULTURA SUL FIUME TEVERE, NEL CUORE DI ROMA CAPITALE Apprendere in Rafting alla scuola del Fiume

AMBIENTE, SPORT E CULTURA SUL FIUME TEVERE, NEL CUORE DI ROMA CAPITALE Apprendere in Rafting alla scuola del Fiume AMBIENTE, SPORT E CULTURA SUL FIUME TEVERE, NEL CUORE DI ROMA CAPITALE Apprendere in Rafting alla scuola del Fiume Proposta per uscite Didattiche, Giochi Studenteschi regionali Corsi di formazione per

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DISABILIdell'I.C.di Belgioioso FINALITA Il presente documento contiene criteri, principi e indicazioni riguardanti le procedure e le pratiche per un ottimale inserimento

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA

PROGETTO ACCOGLIENZA PROGETTO ACCOGLIENZA Premessa L avvio di una nuova esperienza scolastica o il passaggio da una classe all altra dovrebbe avvenire senza cambiamenti bruschi, senza traumi, solo con l entusiasmo di intraprendere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA

SCUOLA PRIMARIA PROGETTAZIONE EDUCATIVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA SCUOLA PRIMARIA La scuola Primaria si propone di introdurre i bambini nel mondo della conoscenza, maturando in ciascuno la capacità di esprimere le proprie esperienze attraverso la lettura, la scrittura,

Dettagli

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ANZIO III Via Machiavelli s.n.c. tel.06/9873212 - Fax 06/9873540 rmic8c700e@istruzione.it

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014

CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014 CORSO DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO PROGETTO VELASCUOLA: Sport Velico ed l Orienteering in una Prospettiva Pedagogica - Gallipoli 03-04-05 ottobre 2014 Club Velico Ecoresort Le Sirenè sede del Campionato

Dettagli

Scuola vela bambini e ragazzi Corsi stanziali

Scuola vela bambini e ragazzi Corsi stanziali Scuola vela bambini e ragazzi Corsi stanziali Da Giugno fino a Settembre La Compagnia della Vela di Roma organizza presso la base nautica sul lago di Bracciano corsi di vela settimanali con pernottamento,

Dettagli

la vela che fa crescere

la vela che fa crescere I CORSI PER UNDER 18 la vela che fa crescere Settimane veliche Skiffsailing per bambini e adolescenti SKIFFSAILING scuola di vela pronti a salpare! La didattica Skiffsailing: piccole mani che imparano

Dettagli

PROGRAMMI PER IL TURISMO SCOLASTICO E PROGETTI DIDATTICI PER LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

PROGRAMMI PER IL TURISMO SCOLASTICO E PROGETTI DIDATTICI PER LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO PROGRAMMI PER IL TURISMO SCOLASTICO E PROGETTI DIDATTICI PER LE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO TOPVELA Lago Maggiore Lungolago De Angeli, 24 21014 Laveno Mombello (VA) Tel 0332 666625 Cell. 389 4040900

Dettagli

PROGETTI della SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

PROGETTI della SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PROGETTI della SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO PROGETTO EDUCAZIONE ALLA SOCIOAFFETTIVITA Il progetto sperimenta la tecnica del Circle Time, rispondendo al bisogno dei discenti di esplorarsi attraverso attività

Dettagli

PREMESSA Continuità curricolare Continuità metodologica

PREMESSA Continuità curricolare Continuità metodologica PREMESSA Il progetto continuità, nasce dall esigenza di garantire al bambinoalunno un percorso formativo organico e completo, che miri a promuovere uno sviluppo articolato e multidimensionale del soggetto,

Dettagli

La musica è primaria

La musica è primaria La musica è primaria Motivazioni Il bambino quotidianamente vive in un mondo caratterizzato dalla presenza simultanea di stimoli sonori diversi, il cui eccessivo e disorganico sovrapporsi può comportare

Dettagli

Sono presenti i proff. Borsato D., Bressan A., Burighel L.; Ranucci E.

Sono presenti i proff. Borsato D., Bressan A., Burighel L.; Ranucci E. Pagina 1 di 5 COORDINAMENTO AREA DISCIPLINARE Scienze Motorie e Sportive 11 SETTEMBRE 2014 AREA DISCIPLINARE MATERIA Scienze Motorie e Sportive COORDINATORE Ranucci Emidio Sono presenti i proff. Borsato

Dettagli

PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12. MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA

PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12. MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA PROGETTO IL MARE CHE UNISCE: L ITALIA A VELA A.S. 2011-12 MIUR e FIV IN COLLABORAZIONE CON: LEGA NAVALE ITALIANA E con MARINA MILITARE-CAPITANERIA DI PORTO UCINA Il mare che unisce: l Italia a vela PREMESSA

Dettagli

HOTEL JAFFERAU UN CLICK NELLA NATURA Settimana Natura Fotografia e Sport per Ragazzi Destinatari : ragazzi dagli 8 ai 15 anni * la suddivisione in fasce di età è da considerarsi flessibile. Periodo : Dal

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER L INTEGRAZIONE FINALITA Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente all

Dettagli

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI

F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI F.I.G.C. - Settore Giovanile e Scolastico CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI E DEI DOVERI DEGLI ADULTI In tutti gli atti relativi ai bambini, siano essi compiuti da autorità pubbliche o da istituzioni private,

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY

FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY COMITATO REGIONALE PUGLIESE FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY PROGETTO SCUOLA Premessa La scuola intesa come azienda preordinata alla formazione della persona e parallelamente alla realizzazione dell apprendimento,

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CLASSI 2^ - 3^ - 4^ - 5^ CLASSE PRIMA ANNOTAZIONI TUTTI I PLESSI 14/09 9,00 12,00 8,30 12,00

SCUOLA PRIMARIA CLASSI 2^ - 3^ - 4^ - 5^ CLASSE PRIMA ANNOTAZIONI TUTTI I PLESSI 14/09 9,00 12,00 8,30 12,00 SCUOLA PRIMARIA PREMESSA I primi giorni di scuola per i bambini non solo delle classi prime rappresentano un esperienza significativa, densa di attese, di emozioni e, talora, di ansia. La scuola deve impegnarsi,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA S. LEONE IX SESSA AURUNCA (CE) ANNO SCOLASTICO 2012/2013

SCUOLA DELL INFANZIA S. LEONE IX SESSA AURUNCA (CE) ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCUOLA DELL INFANZIA S. LEONE IX SESSA AURUNCA (CE) ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Chiunque sia, ovunque si trovi, l uomo vive nel movimento: il suo corpo è un mondo di movimento in sé Il movimento non è verbale

Dettagli

Piano Offerta Formativa

Piano Offerta Formativa Piano Offerta Formativa ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Via Venezia,15 San Giovanni Teatino Chieti I plessi Scuola dell'infanzia Dragonara Scuola

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA - Anno scolastico 2014/15. Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA Ampliamento dell offerta formativa SCUOLA PRIMARIA 1 Ampliamento dell offerta formativa... 1 SCUOLA PRIMARIA... 1 Attività e progetti... 3 1. Progetto Accoglienza... 3 2. Progetto Continuità... 3 3. Progetto

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FEDERAZIONE ITALIANA VELA SCUOLE VELA NORMATIVA 2013 - SCUOLE FEDERALI DI VELA (ORGANIZZATE DA AFFILIATI ALLA FIV) - S.V.A. (SCUOLE DI VELA ORGANIZZATE DA ENTI ED ORGANI NON AFFILIATI ALLA FIV) 1 SCUOLE

Dettagli

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi:

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi: OFFERTA FORMATIVA FINALITÁ EDUCATIVE GENERALI Nel corso dei cinque anni d articolazione dei corsi, l Istituto intende garantire agli studenti una formazione integrata che armonizzi la crescita personale,

Dettagli

La Scuola Secondaria di Primo Grado

La Scuola Secondaria di Primo Grado La Scuola Secondaria di Primo Grado È un ambiente educativo sereno, nel quale i ragazzi imparano solide nozioni di base e un efficace metodo di studio, utilizzando le nuove tecnologie, la rete internet

Dettagli

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI

PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI UNA CASCATA DI LIBRI PROGETTO DENOMINAZIONE DESTINATARI PROGETTO LETTURA UNA CASCATA DI LIBRI Il progetto si prefigge di stimolare negli alunni la motivazione alla lettura e all ascolto, guidandoli a saper cogliere, insieme

Dettagli

Ampliare le capacità coordinative e condizionali, realizzando schemi motori complessi utili ad affrontare attività motorie e sportive.

Ampliare le capacità coordinative e condizionali, realizzando schemi motori complessi utili ad affrontare attività motorie e sportive. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE LICEO STATALE G.TARANTINO Gravina in Puglia (BA) A.S. 2014-2015 Il Dipartimento, approfondendo le tematiche che fanno riferimento alla

Dettagli

ASSOCIAZIONE MARE NEVE

ASSOCIAZIONE MARE NEVE ASSOCIAZIONE MARE NEVE Villaggio Palumbo Sila Piazzale Seggiovia 88836 Cotronei (KR) Tel. 0962/493127 Fax 0962/493818 - C.F. 91026160795 PROGETTO VIVI LA MONTAGNA CON LA NEVE L Associazione Mare Neve in

Dettagli

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE

CURRICOLO il sapere, il saper fare, il saper essere. SAPERE, SAPER ESSERE SAPER FARE COMPETENZA VALORIZZAZIONE CURRICOLO Il Curricolo è il complesso organizzato delle esperienze di apprendimento che una scuola intenzionalmente progetta e realizza per gli alunni al fine di conseguire le mete formative desiderate.

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

Via Danimarca, 25 71122 F O G G I A. Attività dei Progetti extracurricolari di Istituto - a.s. 2012 / 2013 UN MARE DI RISORSE

Via Danimarca, 25 71122 F O G G I A. Attività dei Progetti extracurricolari di Istituto - a.s. 2012 / 2013 UN MARE DI RISORSE LICEO SCIENTIFICO STATALE GUGLIELMO MARCONI Via Danimarca, 25 71122 F O G G I A Attività dei Progetti extracurricolari di Istituto - a.s. 2012 / 2013 UN MARE DI RISORSE (anno scolastico 2012-2013) Referenti

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione PREMESSA Cittadinanza e Costituzione è una disciplina di studio introdotta in

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO PER L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

I.C. L.SETTEMBRINI Via Sebenico - ROMA

I.C. L.SETTEMBRINI Via Sebenico - ROMA I.C. L.SETTEMBRINI Via Sebenico - ROMA Piano Offerta Formativa Scheda sintetica Progetto/Attività a.s. 2015-2016 Denominazione del Progetto: EDUCAZIONE MOTORIA e GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI Esercizio

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015

Anno scolastico 2014-2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 17 CIRCOLO VIA CASTIGLIONE CAGLIARI POF Anno scolastico 2014-2015 VERIFICA E VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA Nella cornice educativa delineata si è inserita la MACROPROGETTUALITÀ

Dettagli

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA

FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FUORICLASSE CUP 2007/2008 SINTESI DEL PROGRAMMA FIGC Settore Giovanile e Scolastico e Coca-Cola presentano la 6^ edizione di FUORICLASSE CUP Fuoriclasse Cup è il programma didattico-sportivo promosso ed

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI, SOCIALI e della GRAFICA PUBBLICITARIA EUROPA POMIGLIANO D ARCO

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI, SOCIALI e della GRAFICA PUBBLICITARIA EUROPA POMIGLIANO D ARCO ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER SERVIZI COMMERCIALI, TURISTICI, SOCIALI e della GRAFICA PUBBLICITARIA EUROPA POMIGLIANO D ARCO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO E DIDATTICA FRANCESE ANNO SCOLASTICO 2007-2008

Dettagli

Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO. FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base

Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO. FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base Federazione Ginnastica d Italia CONI PROGETTO FITNESS a SCUOLA: ginnastica aerobica e ginnastica di base CORSO NAZIONALE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO per gli insegnanti della scuola elementare e della

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA E compito della tecnologia quello di promuovere nei bambini e nei ragazzi forme di pensiero e atteggiamenti che preparino e sostengano

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2014. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2014. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata Istituto Tecnico Industriale Statale C. Zuccante Venezia-Mestre VERBALE RIUNIONE COORDINAMENTO PER MATERIA DOCUMENTO DEL SGQ MOD P05.14 Rev. N. 0 Data 06/06/2005 Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE

Dettagli

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015

Piano scolastico di orientamento a.s. 2014/2015 I S T I T U T O O M N I C O M P R E N S I V O SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI 1 GRADO E LICEO SCIENTIFICO Via Cupello n.2-86047 Santa Croce di Magliano (CB) Tel 0874728014 Fax 0874729822

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di BORGO SAN GIACOMO. Anno Scolastico 2015 / 2016

ISTITUTO COMPRENSIVO di BORGO SAN GIACOMO. Anno Scolastico 2015 / 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO di BORGO SAN GIACOMO SCHEDA PROGETTO POF ARTICOLAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROGETTO DI ISTITUTO DELLA SEZ. /PLESSO DI DELLA/E CLASSE/I Anno Scolastico

Dettagli

I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI

I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI I DIRITTI DEI BAMBINI AGENZIE EDUCATIVE DIDATTICA CONCLUSIONI RINGRAZIAMENTI I DIRITTI DEI BAMBINI Il Table Soccer Club Black Rose 98 Roma regola l attività giovanile per quanto attiene il Subbuteo - Calcio

Dettagli

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27

Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Comune di Brescia Settore Pubblica Istruzione Servizio scuole dell infanzia Scuola dell Infanzia Leonessa Via Palazzina, 27 Piano Offerta Formativa anno scolastico 2012/2013 PROGETTO EDUCATIVO Profilo

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI BALANGERO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA Scuola Primaria Anno scolastico 2013/2014 Il Collegio dei Docenti della Scuola Primaria dell Istituto Comprensivo di Balangero condivide

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

CAMPUS ESTIVO 2015. 15 30 giugno 2015 OFFERTA DI ATTIVITÁ PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA STATALE ITALIANA DI MADRID

CAMPUS ESTIVO 2015. 15 30 giugno 2015 OFFERTA DI ATTIVITÁ PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA STATALE ITALIANA DI MADRID CAMPUS ESTIVO 2015 OFFERTA DI ATTIVITÁ PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA STATALE ITALIANA DI MADRID 15 30 giugno 2015 L edizione 2015 del campus estivo per gli alunni della Scuola Statale Italiana di Madrid

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO COORDINATO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive

Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Progetto per la Scuola Primaria Attività motorie e sportive Premessa La Scuola Primaria di Casamicciola Terme è una realtà educativa che da sempre pone l alunno al centro del processo di apprendimento

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2013. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata

COORDINAMENTO PER MATERIE MAGGIO 2013. AREA DISCIPLINARE Materia Educazione fisica/scienze motorie COORDINATORE Borsato Donata Istituto Tecnico Industriale Statale C. Zuccante Venezia-Mestre VERBALE RIUNIONE COORDINAMENTO PER MATERIA (File scaricabile da www.zuccante.it Documenti Documenti da scaricare) DOCUMENTO DEL SGQ MOD P05.14

Dettagli

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA. Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado

Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA. Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado Finali Nazionali dei Campionati Studenteschi di VELA Istituzioni Scolastiche Scuole Secondarie di 1 grado Anno scolastico 2013/2014 LAGO DELLE NAZIONI 3-5 giugno 2014 Allegato tecnico CN.VOLANO INDICAZIONI

Dettagli

Attività extracurriculari

Attività extracurriculari 8 Attività extracurriculari Ipsar Petronio Pof.2010 2011 Attività extracurriculari pag 1 di 6 Attività di orientamento L attività di orientamento, finalizzata a garantire scelte consapevoli per acquisire

Dettagli

Titolo del progetto: IN.DI.A. Inclusion and Dialogue through Action. Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente

Titolo del progetto: IN.DI.A. Inclusion and Dialogue through Action. Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente Titolo del progetto: IN.DI.A Inclusion and Dialogue through Action Area d invento: : Educazione e Promozione Culturale/ Ambiente Sedi di attuazione del progetto : Bhubaneshwar, Stato di Orissa, India.

Dettagli

proporre iniziative comuni per realizzare la continuità attraverso le fasi dell accoglienza e la formazione delle classi iniziali;

proporre iniziative comuni per realizzare la continuità attraverso le fasi dell accoglienza e la formazione delle classi iniziali; CONTINUITA' Il concetto di continuità nella scienza educativa, si riferisce a uno sviluppo e a una crescita dell individuo che si realizza senza macroscopici salti o incidenti. La continuità nasce dall

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA FORMATIVE PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI (PROGETTO H ).

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA FORMATIVE PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI (PROGETTO H ). A I S T I T U T O M A G I S T R A L E S T A T A L E T O M M A S O S T I G L I A N I con Indirizzi: LICEO SCIENZE UMANE - LICEO SCIENZE UMANE opzione ECONOMICO SOCIALE LICEO LINGUISTICO LICEO MUSICALE Via

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO EDUCAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO EDUCAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO EDUCAZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE Modello di matrice adottata per la costruzione del curricolo Campo d esperienza/area EUCAZIONE CITTADINANZA COSTITUZIONE

Dettagli

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE SICUREZZA E RISPETTO DELLE REGOLE FINALITA e OBIETTIVI DEL PROGETTO Le direttive comunitarie in tema di salute e sicurezza sul luogo di lavoro sottolineano la necessità

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ. Istituto Compresivo Rita Levi-Montalcini. Una scuola da scoprire e da vivere

PROGETTO CONTINUITÀ. Istituto Compresivo Rita Levi-Montalcini. Una scuola da scoprire e da vivere PROGETTO CONTINUITÀ Istituto Compresivo Rita Levi-Montalcini [Plesso di Arbostella, Plesso di Fuorni, Plesso di Mariconda, Plesso di Mercatello] Una scuola da scoprire e da vivere icritalevimontalcini.gov.it

Dettagli

Progetto. Cittadinanza e Costituzione: le competenze e il curricolo

Progetto. Cittadinanza e Costituzione: le competenze e il curricolo Misure di accompagnamento alle Indicazioni Nazionali Progetto CITTADINANZA COME AGIRE SOCIALE Incontro conclusivo 25 maggio 2015 Cittadinanza e Costituzione: le competenze e il curricolo Un percorso che

Dettagli

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA

2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA 2 FINALITA FORMATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA Il nostro impianto educativo vuol porre al centro la ricerca del sé nella scoperta della necessità dell altro. Noi siamo tutti gli altri che abbiamo incontrato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE referente ins. MASCI LUANA 1 Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola

Dettagli

Liceo scientifico T. Taramelli

Liceo scientifico T. Taramelli BASE DI CAPRERA Liceo scientifico T. Taramelli Scuola di vela 2014 CORSI DI VELA PER CLASSI SCOLASTICHE 1. Il corso di vela si terrà presso il centro velico di Caprera nella settimana 14-21 giugno 2014.

Dettagli

VELA VACANZA sport VELA soggiorno san gaetano - santa severa (rm)

VELA VACANZA sport VELA soggiorno san gaetano - santa severa (rm) VACANZA sport vela soggiorno san gaetano - SANTA SEVERA (RM) VELA Durata del Soggiorno: 14 giorni / 13 notti eta' dei partecipanti: 8-17 anni CORSI DI VELA FIV - FEDERAZIONE ITALIANA VELA attivitàa' di

Dettagli

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili

ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA. Progetto integrazione diversamente abili ISTITUTO CESARE ARICI SCUOLA PRIMARIA PARITARIA Progetto integrazione diversamente abili Anno scolastico 2010/2011 Istituto Cesare Arici - Via Trieste, 17-25121 - Brescia tel. 030.42432 fax 030.2400638

Dettagli

uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465

uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 UFFICIO EDUCAZIONE FISICA DI TORINO uef.to@usrpiemonte.it Via Coazze, 18 10138 Torino Tel. 011 4404388 Fax 0114330465 Prot. n. 3685/P/C32 Torino, 15 aprile 2011 Circ. n.233 AI DIRIGENTI SCOLASTICI DEGLI

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI EDUCAZIONE ECNICA Centro Territoriale Permanente per l Istruzione e la Formazione

Dettagli

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2

TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 TOLLO CH -VIA CAVOUR N.2 Tel. 0871. 961126-961587 Fax 0871 961126 email chic81300t@istruzione.it chic81300t@pec.istruzione.it www.istitutocomprensivotollo.it CHIC81300T Cod. Fisc. 80003000694 PROGETTO

Dettagli

Istituto Comprensivo G. Fanciulli Arrone. PROGETTO CONTINUITA Anno Scolastico 2014/2015

Istituto Comprensivo G. Fanciulli Arrone. PROGETTO CONTINUITA Anno Scolastico 2014/2015 Istituto Comprensivo G. Fanciulli Arrone PROGETTO CONTINUITA Anno Scolastico 2014/2015 PREMESSA La continuità nasce dall esigenza primaria di garantire il diritto dell alunno ad un percorso formativo organico

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16. Programmazione

ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16. Programmazione ISTITUTO COMPRENSIVO ROVERETO SUD SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO F. HALBHERR Anno scolastico 2015-16 Programmazione area di apprendimento Lingue Comunitarie LINGUA TEDESCA 4 BIENNIO CLASSI TERZE Insegnanti:

Dettagli

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME

Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Istituto Comprensivo Paolo Borsellino di Montecompatri PROGETTO ACCOGLIENZA FELICI DI STARE INSIEME Il progetto accoglienza è condotto all'interno di tutto l'istituto con le stesse finalità, diversificandosi,

Dettagli

C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA

C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA C.O.N.I. Comitato Provinciale di PISA PROGETTO CON I GIOVANI A SCUOLA DI GIOCO-SPORT Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ed il CONI condividono nell ambito delle rispettive competenze

Dettagli

PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16

PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16 PROGETTI DI AMPLEMENTO DELL'OFFERTA DIDATTICA a.s. 2015-16 Progetto Descrizione Destinatari Valorizzazione della matematica Coinvolge tutto L Istituto; in particolare vede coinvolte le classi V^ della

Dettagli

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO!

LA SALUTE PRIMA DI TUTTO! LA SALUTE PRIMA DI TUTTO! FINALITA E MOTIVAZIONI L'educazione alla salute rappresenta il processo educativo attraverso il quale gli individui imparano ad assumere consapevolmente decisioni utili al mantenimento

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

PROGETTI SCUOLA MEDIA

PROGETTI SCUOLA MEDIA PROGETTI SCUOLA MEDIA Ad ampliamento delle attività curriculari vengono proposti progetti che si collocano in un ottica di continuum rispetto alla normale programmazione e che vanno ad ampliare ulteriormente

Dettagli

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca

I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca ANALISI ESPERIENZE PREGRESSE (da compilare on line entro il 30 marzo 2008) I CARE Imparare Comunicare Agire

Dettagli

SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante. PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16

SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante. PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16 SCUOLA INFANZIA STATALE MUSILE DI PIAVE Il Bosco Parlante PROGETTO ACCOGLIENZA Anno Scolastico 2015/16 Inserimento nel nuovo ambiente scolastico e riadattamento. Presentazione Scuola Infanzia Iniziativa

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: A MAGLIE FITTE ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di Intervento: Attività di tutoraggio scolastico

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO

PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO PROGETTO ATTIVITÀ EDUCATIVE ISTITUTI SCOLASTICI ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DI FONNI OLIENA - ORGOSOLO È ormai noto che la base per orientare le future generazioni verso lo sviluppo sostenibile è l educazione

Dettagli