Logout [ e01692 ] FAQ Cerca Iscritti Pannello di Controllo Utente. Ultimo accesso: ieri, 8:07 Oggi è 07/04/2009, 9:44

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Logout [ e01692 ] FAQ Cerca Iscritti Pannello di Controllo Utente. Ultimo accesso: ieri, 8:07 Oggi è 07/04/2009, 9:44"

Transcript

1 lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco Logout [ e01692 ] FAQ Cerca Iscritti Pannello di Controllo Utente Ultimo accesso: ieri, 8:07 Oggi è 07/04/2009, 9:44 Messaggi senza risposta Argomenti attivi Indice» 2 MODULO - Appunti» Classe 4N - 2 Modulo Classe 4N - 2 modulo Messaggi recenti I tuoi messaggi Tutti gli orari sono UTC [ Pannello di Controllo Moderatore ] Pagina 1 di 2 [ 13 messaggi ] Vai alla pagina 1, 2 Prossimo Inserisci nei segnalibri Stampa pagina Bump argomento Precedente Successivo Autore Messaggio e01692 Oggetto del messaggio: Classe 4N - 2 modulo Inviato: 24/10/2008, 12:04 Fulgidi appunti di INFO illustrati durante le interessantissime lezioni nel LAB INFO 2 e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 25/11/2008 Inviato: 25/11/2008, 10:57 Query ==> consentono di filtrare i contenuti di una tabella a livello di righe che di colonne. Opportune condizioni sui campi determinano i risultati visualizzati SELECT Utenti.idutente, Utenti.Nominativo FROM Utenti WHERE (Nominativo Like "*i*") ORDER BY Utenti.Nominativo; Perchè microsoft ha cambiato completamente l'interfaccia di Office? Con il checkbox "mostra" posso occultare quei campi utili per la ricerca o l'ordinamento ma che non devono essere visibili SQL ==> Structured Query Language SELECT Nominativo AS [Nome e cognome]

2 FROM Utenti; Qry costruita con l'interfaccia grafica SELECT Clienti.* FROM Clienti WHERE (((Clienti.prov)="BS")); Equivalente semplificata SELECT * FROM Clienti WHERE prov="bs" Ordinamenti multipli ==> le colonne vanno disposte secondo l'ordine richiesto (esempio classe, cognome e non cognome, classe) SELECT * FROM Studenti ORDER BY Classe, Cognome e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 27/11/2008 Inviato: 28/11/2008, 11:07 Query ==> consentono di filtrare i contenuti di una tabella a livello di righe che di colonne. Opportune condizioni sui campi determinano i risultati visualizzati usato per distinguere tra maiuscolo e minuscolo SELECT COGNOME FROM STUDENTE WHERE ASC(LEFT(Cognome,1))="a" ==> studenti il cui cognome inizia per a minuscola Asc("A")=65<>Asc("a")=97 SELECT ASC(Lettera) FROM ALFABETO SELECT LEFT(Cognome,1) AS PrimaLettera FROM STUDENTI Fare RICERCHE CON L'OPERATORE LIKE SELECT * FROM Clienti WHERE ([Ragione Sociale] LIKE *SPA ) OR ([Ragione Sociale] LIKE *S.P.A. ) Perchè Access usa * e non % (retaggio storico relativo al dos) queste scritture sono equivalenti "*CASA*" ==> '*CASA*' ==> '*' & 'CASA' & '*' se ho necessità di inserire un ' apice posso usare il " per delimitare la

3 stringa "All'arrembaggio" se ho necessità di inserire un " apice posso usare il ' per delimitare la stringa 'All"arrembaggio"' se nella stringa devo inserire sia ' che " dovrò duplicare l'apice che è usato come delimitatore Va bene "All'""arrembaggio""" oppure 'All''"arrembaggio"' Nr di record: SELECT Count(clienti.idutente) AS NrClienti FROM clienti; oppure SELECT Count(*) AS NrClienti FROM clienti; Nr studenti per iniziale SELECT Left([Nominativo],1) AS Iniziale, Count(clienti.idutente) AS ConteggioDiidutente FROM clienti GROUP BY Left([Nominativo],1); SELECT Provincia FROM Clienti GROUP BY Provincia ==> elenco delle provincie senza duplicati SELECT Provincia, SUM(Fatturato) AS Incasso FROM Clienti GROUP BY Provincia SELECT Classe, Min(NatoIl), Max(NatoIl) FROM Studenti GROUP BY Classe ==> data di nascita dell'alunno + vecchio e + giovane distinto per classe SELECT Classe,Sesso, Count(*) AS NR FROM STUDENTI GROUP BY Classe,Sesso => numero di studenti distinto per classe e sesso e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 02/12/2008 Inviato: 02/12/2008, 10:55 Giorno=" " gg_stringa=right(giorno,2) & "/" & mid(giorno,5,2) & "/" & left (Giorno,4)

4 gg_data=cdate(gg_stringa) gg_stringa ==> "31/12/2008" gg_data==> #12/31/2008# SELECT Cdate(right(giorno,2) & "/" & mid(giorno,5,2) & "/" & left (Giorno,4)) AS DataCorretta FROM ContiCorrenti Nominativo ==> Cognome & spazio & Nome Instr(Nominativo," ") => posizione 1 spazio left(nominativo,instr(nominativo," ")-1) => cognome mid(nominativo,instr(nominativo," ")+1) => nome Select left(nominativo,instr(nominativo," ")-1) as Cognome, mid(nominativo,instr(nominativo," ")+1) AS NOME FROM Studenti Nominativo:"Sechi Marcello" Instr(Nominativo," ") ==> 6 Left(Nominativo,5) => Sechi mid(nominativo,7) ==> Marcello I numeri con la virgola richiedono il. format(#12/02/2008#,"yyyymmdd") ==> " " e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 08/01/2009 Inviato: 08/01/2009, 12:37 Scrivere SELECT * FROM PROVINCIA WHERE PROV='BS' equivale a SELECT * FROM PROVINCIA WHERE PROV="BS" se scrivo SELECT * FROM PROVINCIA WHERE PROV=BS mi viene richiesta la valorizzazione della variabile sconosciuta BS

5 SELECT * FROM Studenti ORDER BY Classe, Nominativo SELECT Nominativo,Classe FROM Studenti ORDER BY Classe, Nominativo SELECT * FROM Studenti WHERE PROV="BS" OR (PROV="BG" AND NATOIL<=#01/18/1980#) oppure SELECT * FROM Studenti WHERE PROV='BS' OR PROV="BG" AND NATOIL<=#01/18/1980# Quelli di BS e BG Nati prima del SELECT * FROM Studenti WHERE (PROV="BS" OR PROV="BG") AND NATOIL<=#01/18/1980# SELECT MIN(NatoIL) FROM Studenti SELECT MIN(NatoIL) FROM Studenti SELECT COUNT(*) AS NR FROM Studenti WHERE Classe='3A' nr studenti di terza SELECT COUNT(*) AS NR FROM Studenti WHERE left(classe,1)='3' oppure SELECT COUNT(*) AS NR FROM Studenti WHERE classe like '3*' SELECT * AS NR FROM Studenti WHERE Cognome like ([Dammi la lettera iniziale] & '*') year(natoil)=1980 oppure NatoIl>=#01/01/1980# AND NatoIl<=#12/31/1980# oppure format(natoil,"yyyy")="1980" SELECT * AS NR FROM Studenti WHERE rtrim(cognome) like "*" & [Dammi la lettera finale]) SELECT Year(NatoIl),Count(*) AS NR FROM Studenti GROUP BY Year(NatoIl) Formula alternativa a

6 SELECT * FROM ALUNNI WHERE WeekDay(DataDiNascita)=1 SELECT * FROM ALUNNI WHERE Format(DataDiNascita,"dddd")="Domenica" e01692 Oggetto del messaggio: 4n - 09/10/2009 Inviato: 09/01/2009, 11:53 in CASO DI omonimia ==> INSERIRE IL nome DELLA TABELLA.nOMEcAMPO Esempio Biblioteca SELECT Nominativo, Titolo FROM Prestiti, clienti, Libri WHERE (Prestiti.idLibro=Libri.idLibro) AND (Prestiti.idUtente=CLIENTi.IDuTENTE); Elenco utenti che hanno preso almeno un libro (con nominativi non ripetuti) SELECT Clienti.Nominativo FROM Prestiti, Clienti WHERE (Clienti.idutente=prestiti.idutente) GROUP BY Clienti.Nominativo; Elenco utenti che non hanno preso almeno un libro (con nominativi SELECT clienti.idutente, clienti.nominativo FROM Prestiti RIGHT JOIN clienti ON Prestiti.idUtente = clienti.idutente WHERE (((Prestiti.idPrestito) Is Null)); Presentato esempio con INNER JOIN e LEFT JOIN - Riprendere dai 10 esempi e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 13/01/2009 Inviato: 13/01/2009, 10:51 Presentato esempio con INNER JOIN e LEFT JOIN - Riprendere dai 10 esempi Alternativa all'esempio sugli appunti WEB SELECT Clienti.RagioneSociale FROM Clienti LEFT JOIN TestateFatture ON

7 (Clienti.IdCliente=TestateFatture.idCliente) WHERE isnull(testatefatture.idcliente) E' ridondante scrivere così SELECT Clienti.RagioneSociale FROM Clienti LEFT JOIN TestateFatture ON (Clienti.IdCliente=TestateFatture.idCliente) WHERE isnull(testatefatture.idcliente)=true e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 15/1/2009 Inviato: 15/01/2009, 12:34 esempio di utilizzo del first supponiamo un prg che non presidi l'input sul nominativo. ID Nominativo, Voto 6 Grigi Mario 9 6 Grigi Mario 5 6 Grigio Mario 2 6 Grigi Mario 9 SELECT ID, NOMINATIVO FROM VOTI GROUP BY Id, Nominativo ottengo 6 Grigi Mario 6 Grigio Mario SELECT ID, first(nominativo) FROM VOTI GROUP BY Id ottengo 6 Grigi Mario INNER JOIN=direct join La NO JOIN è utizzata per analizzare tutte le combinazioni tra due tabelle Ogni record di A verrà replicato un numero di volte pari al numero di record della tabella B - In altre parole il nr di righe visualizzate in una nojoin sarà NxM dove N e M sono il nr di record di TAB_A e TAB_B il valore nullo non è 0! Non potrò applicare la somma a campi numerici che contengono questo valore

8 e01692 Oggetto del messaggio: 4n - 20/01/2009 Inviato: 20/01/2009, 10:58 Query di selezione ==> risultato: visualizzo le righe che soddisfano la clausola WHERE gli SCRIPT sono usati quando non ho un'interfaccia grafica oppure quando devo ripetere frequentemente le operazioni di creazione delle tabelle (tipico nel setup di una applicazione WEB) I DB forniscono tipi di dati differenti e pertanto i comandi di creazione risultano differenti I comandi di creazione sugli indici non si devono secchiare ALTER TABLE => secchiare Quando uso la DROP TABLE quando SI USA ignore null NEGLI INDICI? quando NON SEMPRE QUEL CAMPO SOGGETTO A RICERCA RISULTA COMPILATO. I comandi SQL non sono CASE SENSITIVE Ricordarsi solo questa sintassi ALTER TABLE NometabellaSlave ADD CONSTRAINT NomeIndice FOREIGN KEY (CampoSlaveCollegato) REFERENCES NomeTabellaMaster(NomeCampoChiaveMaster) Perchè non esiste differenza tra 1->1 e 1->N nel comando sql di relazione? Per Venerdi esercizio 2.3 Per Martedì esercizio 2.2 Saper collegare il vocabolario in modo molto agile Ho scritto ( Asc(UCase(Left(Ita,1)))<=Asc('Z') And Asc(UCase(Left(Ita,1)))>=Asc('A') ) al posto di ( UCase(Left(Ita,1))<='Z' And UCase(Left(Ita,1))>='A' ) PER ESCLUDERE LE LETTERE ACCENTATE

9 Ricordativi perchè si utilizzano le di creazione : per riversare in tabelle temporanee i dati estratti da query molto complesse e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 22/01/2009 Inviato: 22/01/2009, 12:37 22/1 Le Query di creazione da selezione sono usate per salvare dei dati estratti mediante qry molto complesse e generalmente molto lente. Una volta ottenuto il risultato di una qry i dati riversati in una tabella temporanea di supporto risultano immediatamente utilizzabili in altre qry che presentano il dato molto velocemente Le qry di accodamento servono per aggiungere dei dati ad una tabella esistente. L'aggiunta rispetterà i vincoli di struttura presenti nella tabella di destinazione. UPDATE Studenti SET Scuola="Leonardo" UPDATE Prodotti SET Prezzo=Prezzo*1.1 WHERE Genere="Alimentari" Arrivare alle UNION Complete Visualizza ultimi messaggi: Tutti i messaggi Ordina per Ora di invio Crescente Vai Pagina 1 di 2 [ 13 messaggi ] Vai alla pagina 1, 2 Prossimo Indice» 2 MODULO - Appunti» Classe 4N - 2 Modulo Tutti gli orari sono UTC Chi c è in linea Visitano il forum: e01692 e 0 ospiti Strumenti di moderazione: Blocca argomento Vai Puoi aprire nuovi argomenti Puoi rispondere negli argomenti

10 Puoi modificare i tuoi messaggi Puoi cancellare i tuoi messaggi Cerca per: Vai [ Pannello di Controllo ] Powered by phpbb 2000, 2002, 2005, 2007 phpbb Group Traduzione Italiana phpbb.it

11 lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco Logout [ e01692 ] FAQ Cerca Iscritti Pannello di Controllo Utente Ultimo accesso: ieri, 8:07 Oggi è 07/04/2009, 9:44 Messaggi senza risposta Argomenti attivi Indice» 2 MODULO - Appunti» Classe 4N - 2 Modulo Classe 4N - 2 modulo Messaggi recenti I tuoi messaggi Tutti gli orari sono UTC [ Pannello di Controllo Moderatore ] Pagina 2 di 2 [ 13 messaggi ] Vai alla pagina Precedente 1, 2 Inserisci nei segnalibri Stampa pagina Bump argomento Precedente Successivo Autore Messaggio e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 23/01/2008 Inviato: 23/01/2009, 11:52 UNION ALL non elimina i duplicati - Il nr di campi nelle singole qry deve essere lo stesso e i tipi compatibili (esempio se il primo campo della 1 qry è numerico il primo campo della 2 qry deve essere numerico... Non richiesta QueryPrincipale WHERE [NOT] EXISTS (SottoQuery) Query Incrociate => evidenzia la relazione tra due campi - alternativa una qry di raggruppamento a due campi Esempio: SELECT Left([Italiana],1) AS iniziale, Right([Italiana],1) AS Finale, Count(*) AS Nr FROM Vocabolario GROUP BY Left([Italiana],1), Right([Italiana],1); equivale a TRANSFORM Count(*) AS Nr SELECT Right([Italiana],1) AS Finale FROM Vocabolario GROUP BY Right([Italiana],1) PIVOT Left([Italiana],1);

12 e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 27/01/2009 Inviato: 28/01/2009, 16:25 Soluzioni esercitazione 4.2 e01692 Oggetto del messaggio: 4N - 06/02/2009 Inviato: 06/02/2009, 7:52 1) SELECT IDCorrentista, Count(*) AS NR FROM ContiCorrenti GROUP BY IDCorrentista; SELECT Nominativo, Count(*) AS NR FROM ContiCorrenti,Correntisti WHERE Correntisti.idCorrentista=ContiCorrenti.idCorrentista GROUP BY IDCorrentista; SELECT Nominativo, SUM(IIF(snull(ContiCorrenti.idCorrentista),0,1) AS NR FROM Correntisti LEFT JOIN ContiCorrenti ON Correntisti.idCorrentista=ContiCorrenti.idCorrentista GROUP BY IDCorrentista; 2) SELECT * FROM ContiCorrenti LEFT JOIN Movimenti ON ContiCorrenti.NrCC=Movimenti.NrContoCorrente WHERE Isnull(Movimenti.NrContoCorrente) 3) SELECT * FROM Movimenti WHERE Format(DataMovimento,"ddmm")="2902" 4) SELECT IdAgenzia,MAX(DataMovimento) FROM ContiCorrenti, Movimenti WHERE ContiCorrenti.NrCC=Movimenti.NrContoCorrente GROUP BY ContiCorrenti.idagenzia SELECT IdAgenzia,MAX(IIF(Isnull(Movimenti.NrContoCorrente),"Nessun Movimento",DataMovimento)) FROM ContiCorrenti LEFT JOIN Movimenti ON ContiCorrenti.NrCC=Movimenti.NrContoCorrente GROUP BY ContiCorrenti.idagenzia

13 9) SELECT * FROM CC WHERE Year(ApertoIl)=1964 AND Saldo<=200 AND Saldo>=100 Visualizza ultimi messaggi: Tutti i messaggi Ordina per Ora di invio Crescente Vai Pagina 2 di 2 [ 13 messaggi ] Vai alla pagina Precedente 1, 2 Indice» 2 MODULO - Appunti» Classe 4N - 2 Modulo Tutti gli orari sono UTC Chi c è in linea Visitano il forum: e01692 e 0 ospiti Strumenti di moderazione: Blocca argomento Vai Puoi aprire nuovi argomenti Puoi rispondere negli argomenti Puoi modificare i tuoi messaggi Puoi cancellare i tuoi messaggi Cerca per: Vai [ Pannello di Controllo ] Powered by phpbb 2000, 2002, 2005, 2007 phpbb Group Traduzione Italiana phpbb.it

BRESCIANET.COM Sito didattico - Prof. Sechi Marco Passa al contenuto

BRESCIANET.COM Sito didattico - Prof. Sechi Marco Passa al contenuto BRESCIANET.COM Sito didattico - Prof. Sechi Marco Passa al contenuto Cerca Ricerca avanzata [ Pannello di Controllo Moderatore ] Cerca MODULO 2 - Classe 4N Rispondi al messaggio Cerca qui 11 messaggi Pagina

Dettagli

brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco http://lnx.brescianet.com/scuolaforum2009/

brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco http://lnx.brescianet.com/scuolaforum2009/ brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco http://lnx.brescianet.com/scuolaforum2009/ Classe 4M - Modulo 2 http://lnx.brescianet.com/scuolaforum2009/viewtopic.php?f=8&t=15 Classe 4M - Modulo 2 Appunti

Dettagli

lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco 4M - Modulo 2 Vai a 1, 2 Successivo Appunti illustrati durante le lezioni

lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco 4M - Modulo 2 Vai a 1, 2 Successivo Appunti illustrati durante le lezioni lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco FAQ Cerca Lista utenti Gruppi Profilo Non ci sono nuovi messaggi Log out [ ] 4M - Modulo 2 Vai a 1, 2 Successivo Indice del forum -> Classe 4M - 2

Dettagli

ESEMPI DI QUERY SQL. Esempi di Query SQL Michele Batocchi AS 2012/2013 Pagina 1 di 7

ESEMPI DI QUERY SQL. Esempi di Query SQL Michele Batocchi AS 2012/2013 Pagina 1 di 7 ESEMPI DI QUERY SQL Dati di esempio... 2 Query su una sola tabella... 2 Esempio 1 (Ordinamento)... 2 Esempio 2 (Scelta di alcune colonne)... 3 Esempio 3 (Condizioni sui dati)... 3 Esempio 4 (Condizioni

Dettagli

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R:

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Si consiglia di creare il data base, inserire i dati nelle tabelle, provare

Dettagli

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE)

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) Prof. Nicoletta D Alpaos & Prof. Andrea Borghesan SQL DDL Data Definition Language DML Data Manipulation Language DCL Data Control Language DDL Obiettivo: Definire la struttura

Dettagli

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali.

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. (Structured Query Language) : Il linguaggio è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. prima versione IBM alla fine degli anni '70 per un prototipo di ricerca (System

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Le QUERY 2 Che cos è una Query? Una Query rappresenta uno strumento per interrogare un database.

Dettagli

Brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco

Brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco Brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco FAQ Cerca Lista degli utenti Gruppi utenti Registrati Profilo Entra per controllare i messaggi privati Entra Contenuto del corso Indice del forum -> Classe

Dettagli

Database Lezione 1. Sommario. - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento

Database Lezione 1. Sommario. - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento Sommario - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento Introduzione - Un database è un archivio strutturato di dati che può essere manipolato con dei comandi nel linguaggio

Dettagli

I comandi del linguaggio DDL (Data Definition Language): CREATE E ALTER

I comandi del linguaggio DDL (Data Definition Language): CREATE E ALTER Caratteristiche generali del linguaggio SQL Il linguaggio SQL è il linguaggio usato per la gestione dei database relazionali, cioè dei database creati con un DBMS di tipo relazionale. Esso nacque nella

Dettagli

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Le query Le query sono oggetti del DB che consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati in modi diversi. Si possono utilizzare query come origine

Dettagli

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Istruzioni SQL Istruzioni SQL 1 Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Query di inserimento 5 INSERT INTO 5 Query di

Dettagli

SQL. Structured Query Language

SQL. Structured Query Language Structured Query Language fields seleziona i campi (colonne) da visualizzare table specifica la tabella da cui leggere i dati WHERE condizione seleziona i record (righe) da visualizzare expression è possibile

Dettagli

SQL e ACCESS. Modello relazionale PROBLEMA ENTITA STUDENTE

SQL e ACCESS. Modello relazionale PROBLEMA ENTITA STUDENTE SQL e ACCESS Prof. Salvatore Multazzu (salvatoremultazzu@tiscali.it) Applicazioni Informatiche nella comunicazione Modello relazionale Entità Record o Ennuple Attributi o Campi Tipi Chiavi Primarie (PK)

Dettagli

MAX, SUM, AVG, COUNT)

MAX, SUM, AVG, COUNT) INTRODUZIONE A SQL Definizione di tabelle e domini Alcuni vincoli di integrità Struttura base SELECT FROM WHERE Funzioni di aggregazione (MIN, MAX, SUM, AVG, COUNT) Query da più tabelle (FROM R1, Rk) Join

Dettagli

SQL -DDL. FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza)

SQL -DDL. FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza) 26/03/2013 SQL SQL -DDL Esercizio 4.3 Dare le definizioni SQL delle tre tabelle FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza) rappresentando

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

Un record è un'istanza di una tabella. Pensando alla tabella alunni ogni singolo studente è un record Il cognome rappresenta un campo.

Un record è un'istanza di una tabella. Pensando alla tabella alunni ogni singolo studente è un record Il cognome rappresenta un campo. lnx.brescianet.com Sito didattico - Prof. Sechi Marco FAQ Cerca Lista degli utenti Gruppi utenti Profilo Non ci sono nuovi messaggi Logout [ ] Appunti 1 Modulo - 4N Indice del forum -> Classe 4N - 1 Modulo

Dettagli

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL Basi di dati Il Linguaggio SQL Data Definition Language (DDL) Data Definition Language: insieme di istruzioni utilizzate per modificare la struttura della base di dati Ne fanno parte le istruzioni di inserimento,

Dettagli

Basi di Dati: Corso di laboratorio

Basi di Dati: Corso di laboratorio Basi di Dati: Corso di laboratorio Lezione 2 Raffaella Gentilini 1 / 45 Sommario 1 Il DDL di SQL: Cancellazione ed Aggiornamento di una BD Cancellazione di Schemi, Tabelle, e Domini Aggiornamento di Tabelle

Dettagli

SQL: definizione schema

SQL: definizione schema Si Clienti(codice,nome,indirizzo,p_iva) scriva il SQL che definisce il seguente schema relazionale Prodotti(codice,nome,descrizione,prezzo) SQL: definizione schema Fatture(codice,cliente,data) RigheFattura(codice,fattura,prodotto,quantità,prezzo)

Dettagli

Il linguaggio SQL: le basi

Il linguaggio SQL: le basi Il linguaggio SQL: le basi Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLa-basi.pdf Sistemi Informativi L-A SQL: caratteristiche generali

Dettagli

Istruzioni DML di SQL

Istruzioni DML di SQL Istruzioni DML di SQL Pag. 99 par.4 1 Sintassi: Costrutto: INSERT INTO (Inserimento di dati in tabelle) INSERT INTO [(, ,, )] VALUES (, ,

Dettagli

Appunti di MySql. Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov.

Appunti di MySql. Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov. Appunti di MySql Evoluzione di un tutorial di base di mysql, scritto da Etel Sverdlov. Indice generale avviare la shell mysql...2 comandi SQL per la gestione del database (DDL)...2 visualizzare l'elenco

Dettagli

ITIS "E. Divini" Specializzazione di INFORMATICA SAN SEVERINO MARCHE (MC) Il linguaggio SQL

ITIS E. Divini Specializzazione di INFORMATICA SAN SEVERINO MARCHE (MC) Il linguaggio SQL Il linguaggio SQL Introduzione SQL (Structured Query Language) è il linguaggio ormai assunto come standard per la trattazione di Data Base (DB) relazionali. La sua stesura è dovuta essenzialmente a E.

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

OSSIF WEB. Manuale query builder

OSSIF WEB. Manuale query builder OSSIF WEB Manuale query builder - Maggio 2010 1) Sommario 1) SOMMARIO... 2 INTRODUZIONE... 3 Scopo del documento... 3 Struttura del documento... 3 Descrizione dell interfaccia grafica... 3 SELEZIONE DI

Dettagli

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7. Il trattamento dei dati

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7. Il trattamento dei dati Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7 Il trattamento dei dati database: il linguaggio SQL seconda parte Prof. Valle D.ssa Folgieri Lez9 15.11.06 Trattamento dati. Database: il

Dettagli

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi Vogliamo creare una struttura per permettere di memorizzari i voti della classe in tutte le materie Utilizzando Microsoft Access Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono

Dettagli

SOLUZIONI COMMENTATE

SOLUZIONI COMMENTATE Nel database Biblioteca vi sono le seguenti tabelle: SOLUZIONI COMMENTATE Utenti := < id, nome, cognome, indirizzo,città, tel_fisso,cellulare > Prestiti := < id, id_libro, id_utente, data_ora_prestito,

Dettagli

Il linguaggio SQL: le basi. Versione elettronica: SQLa-basi.pdf

Il linguaggio SQL: le basi. Versione elettronica: SQLa-basi.pdf Il linguaggio SQL: le basi Versione elettronica: SQLa-basi.pdf SQL: caratteristiche generali SQL (Structured Query Language) è il linguaggio standard de facto per DBMS relazionali, che riunisce in sé funzionalità

Dettagli

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi Vogliamo creare una struttura per permettere di memorizzari i voti della classe in tutte le materie Per fare questo untilizziamo tre tabelle Alunni,materie,voti Alunni Materie Voti Creo un record per ogni

Dettagli

Data Base. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 6

Data Base. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 6 Data Base 1 Sommario I concetti fondamentali. Database Relazionale.. Query e SQL MySql, Creazione di un db in MySQL con PHPmyAdmin Creazione database e delle Tabelle Query Inserimento Ricerca Modifica

Dettagli

CONCETTO DI ANNIDAMENTO

CONCETTO DI ANNIDAMENTO LEZIONE14 SQL ANNIDAMENTI PAG. 1 / 5 PROF. ANDREA ZOCCHEDDU LEZIONE14 SQL ANNIDAMENTI CONCETTO DI ANNIDAMENTO LINGUAGGIO SQL QUERY ANNIDATE Per annidamento si intende la possibilità che, all interno di

Dettagli

Il linguaggio SQL e Access

Il linguaggio SQL e Access Il linguaggio SQL e Access 1 Linguaggio SQL Caratteristiche generali L SQL (structured query language) è un linguaggio utilizzato per definire, gestire, controllare e reperire dati di un DBMS; prevede

Dettagli

Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica

Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica Istituto di Istruzione Superiore Alessandrini - Marino 1 Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica Descrizione Un azienda commerciale che vende prodotti IT (computers,

Dettagli

Il linguaggio SQL. ing. Alfredo Cozzi 1

Il linguaggio SQL. ing. Alfredo Cozzi 1 Il linguaggio SQL ing. Alfredo Cozzi 1 Il linguaggio SQL Il linguaggio SQL (Structured Query Language) è nato con l intento di soddisfare alle seguenti richieste nei db relazionali: - definire e creare

Dettagli

********************* MODIFICA STRUTTURA DI UNA TABELLA (inserimento di un nuovo campo) ALTER TABLE Personale ADD Nascita date;

********************* MODIFICA STRUTTURA DI UNA TABELLA (inserimento di un nuovo campo) ALTER TABLE Personale ADD Nascita date; CREAZIONE STRUTTURA DI UNA TABELLA by Marinsalta Fausto CREATE TABLE Personale Matricola char(5), Cognome char(30), Nome char(20), Codfis char(16) not null, Assunzione date, Filiale smallint, Funzione

Dettagli

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE)

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) Prof. Nicoletta D Alpaos & Prof. Andrea Borghesan SQL DDL Data Definition Language DML Data Manipulation Language DCL Data Control Language DDL Obiettivo: Definire la struttura

Dettagli

Capitolo 4. Soluzione: Soluzione: Create domain STRING as character varying (256) default sconosciuto not null

Capitolo 4. Soluzione: Soluzione: Create domain STRING as character varying (256) default sconosciuto not null Capitolo 4 Esercizio 4.1 Ordinare i seguenti domini in base al valore massimo rappresentable, supponendo che integer abbia una rappresentazione a 32 bit e smallint a 16 bit: numeric(12,4), decimal(10),

Dettagli

Corso sul linguaggio SQL

Corso sul linguaggio SQL Corso sul linguaggio SQL Modulo L2B (SQL) 2.2 Comandi sulle tabelle 1 Prerequisiti Introduzione ai DB Tabelle, relazioni e attributi Chiave primaria Chiave esterna Vincoli di integrità 2 1 Introduzione

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

Capitolo 13. Interrogare una base di dati

Capitolo 13. Interrogare una base di dati Capitolo 13 Interrogare una base di dati Il database fisico La ridondanza è una cosa molto, molto, molto brutta Non si devono mai replicare informazioni scrivendole in più posti diversi nel database Per

Dettagli

DUE GRUPPI DI COMANDI

DUE GRUPPI DI COMANDI LEZIONE16 SQL DDL PAG. 1 / 9 PROF. ANDREA ZOCCHEDDU LEZIONE16 SQL DDL LINGUAGGIO SQL DATA DESCRIPTION LANGUAGE DUE GRUPPI DI COMANDI I comandi del linguaggio SQL sono divisi in due grandi gruppi che formano

Dettagli

Interrogazioni complesse. SQL avanzato 1

Interrogazioni complesse. SQL avanzato 1 Interrogazioni complesse SQL avanzato Classificazione delle interrogazioni complesse Query con ordinamento Query con aggregazione Query con raggruppamento Query binarie Query annidate SQL avanzato 2 Esempio

Dettagli

CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL

CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL (le soluzioni sono riportate da pag. 5 in poi (Nota: gli esercizi non sono sempre in ordine di difficoltà Esercizio 1 Si prendano tutti gli schemi relazionali considerati negli

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi. Utilizzando Microsoft Access

Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi. Utilizzando Microsoft Access Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi Utilizzando Microsoft Access Si crea la tabella Anagrafica degli alunni e si mettono alcuni campi Si creano via via

Dettagli

PHP e Structured Query Language

PHP e Structured Query Language Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale PHP e Structured Query Language Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 Interrogazioni (ripasso)

Dettagli

OR true null false true true true true null true null null false true null false NOT

OR true null false true true true true null true null null false true null false NOT Il linguaggio SQL è un linguaggio standard per la definizione, manipolazione e interrogazione delle basi di dati relazionali ed ha le seguenti caratteristiche: è dichiarativo; opera su multiset di tuple,

Dettagli

Introduzione al linguaggio SQL

Introduzione al linguaggio SQL Introduzione al linguaggio SQL Structured Query Language (Linguaggio Strutturato di Interrogazione di Database) prof. Cleto Azzani IPSIA MORETTO BRESCIA (2004) Che cos è un Data Base (Base di dati) Insieme

Dettagli

Structured Query Language parte 1

Structured Query Language parte 1 Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione Structured Query Language parte 1 Come interrogare una base di dati relazionale ed avere la risposta esatta Docente: Gennaro Pepe

Dettagli

PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI RELAZIONALI ATTRAVERSO LA TRADUZIONE DI SCHEMI ER ED EER A SCHEMI RELAZIONALI

PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI RELAZIONALI ATTRAVERSO LA TRADUZIONE DI SCHEMI ER ED EER A SCHEMI RELAZIONALI LEZIONE DEL 11/11/2008 di BASI DI DATI Prof. Bochicchio PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI RELAZIONALI ATTRAVERSO LA TRADUZIONE DI SCHEMI ER ED EER A SCHEMI RELAZIONALI Nelle lezioni precedenti abbiamo accennato

Dettagli

SQL: concetti base SQL. Definizione dei dati in SQL. SQL: "storia"

SQL: concetti base SQL. Definizione dei dati in SQL. SQL: storia SQL SQL: concetti base originariamente "Structured Query Language", ora "nome proprio" linguaggio con varie funzionalità: contiene sia il DDL sia il DML ne esistono varie versioni vediamo gli aspetti essenziali,

Dettagli

Il linguaggio SQL: query innestate

Il linguaggio SQL: query innestate Il linguaggio SQL: query innestate Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLc-subquery.pdf Sistemi Informativi L-A DB di riferimento

Dettagli

Dispensa di database Access

Dispensa di database Access Dispensa di database Access Indice: Database come tabelle; fogli di lavoro e tabelle...2 Database con più tabelle; relazioni tra tabelle...2 Motore di database, complessità di un database; concetto di

Dettagli

Biglietti e Ritardi: schema E/R

Biglietti e Ritardi: schema E/R Biglietti e Ritardi: schema E/R Ritardi: Progettazione dello schema di Fatto! Definire uno schema di fatto per analizzare i ritardi; in particolare l analisi deve considerare l aeroporto di partenza, mentre

Dettagli

ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL

ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL prof Carmine Napoli Introduzione Database: Si definisce Database un insieme di dati, di solito di notevoli dimensioni, raccolti, memorizzati ed organizzai in modo

Dettagli

Definizione di domini

Definizione di domini Definizione di domini Come nei linguaggi ad alto livello (es. C) è possibile definire nuovi domini (tipi di dati) a partire da quelli predefiniti, anche se il costruttore è più limitato. create domain

Dettagli

Microsoft Access. Microsoft Access

Microsoft Access. Microsoft Access Microsoft Access E. Tramontana E. Tramontana 1 Microsoft Access Un Database è una collezione di dati relazionati e strutturati MS Access è uno strumento per la gestione di Database Consente di archiviare

Dettagli

Corso Sistemi Informativi Avanzati. Programma 30 set 2015. Installazione Macchina Virtuale. Introduzione alla BI nelle Aziende.

Corso Sistemi Informativi Avanzati. Programma 30 set 2015. Installazione Macchina Virtuale. Introduzione alla BI nelle Aziende. Programma 30 set 205 Installazione Macchina Virtuale Introduzione alla BI nelle Aziende Introduzione SQL Macchina Virtuale È un emulazione di un computer su un altro computer Stesso punto di partenza per

Dettagli

Corso di Laboratorio di Basi di Dati

Corso di Laboratorio di Basi di Dati Corso di Laboratorio di Basi di Dati F1I072 - INF/01 a.a 2009/2010 Pierluigi Pierini Technolabs S.p.a. Pierluigi.Pierini@technolabs.it Università degli Studi di L Aquila Dipartimento di Informatica Technolabs

Dettagli

SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE

SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE SQL! Originato da SEQUEL-XRM e System-R (1974-1977) dell IBM! Significato originario Structured Query Language! Standard de facto! Attuale standard ANSI/ISO è SQL:1999

Dettagli

MySQL Database Management System

MySQL Database Management System MySQL Database Management System II parte Progetto gestione booking prenotazioni on-line 1. Progettazione e creazione struttura database che chiameremo booking. 2. Progettazione e creazione di un form

Dettagli

Basi di dati e sistemi informativi I

Basi di dati e sistemi informativi I Basi di dati e sistemi informativi I mod. laboratorio Alessandro De Luca Università degli Studi di Napoli Federico II Lezione, 11 marzo 2015 Soluzione 1, creazione CREATE TABLE Impiegato ( Cod NUMBER(4),

Dettagli

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio)

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia Corso di Laurea in Comunicazione e Marketing Titolare del corso: ing. Stefano SETTI Lezioni di laboratorio

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Introduzione ai database relazionali

Introduzione ai database relazionali Introduzione ai database relazionali Tabelle Un database (DB) è costituito da un insieme di file che memorizzano dati opportunamente organizzati Nei database relazionale tale organizzazione è costituita

Dettagli

User Tools: DataBase Manager

User Tools: DataBase Manager Spazio di lavoro Per usare T-SQL Assistant selezionare il link Simple Query e spostare a piacere la piccola finestra dove un menu a tendina mostra i diversi comandi SQL selezionabili, il pulsante Preview

Dettagli

MODULO 5 ACCESS Basi di dati. Lezione 4

MODULO 5 ACCESS Basi di dati. Lezione 4 MODULO 5 ACCESS Basi di dati Lezione 4 ARGOMENTI Lezione 4 Filtrare i dati Esempio 1 Query Cos è Creare Query in visualizza struttura Criteri di ricerca Esempio 2 Esempio 3 Esempio 4 Creare Query in creazione

Dettagli

SQL PER LA DEFINIZIONE DI BASI DI DATI

SQL PER LA DEFINIZIONE DI BASI DI DATI SQL PER LA DEFINIZIONE DI BASI DI DATI SQL non è solo un linguaggio di interrogazione (Query Language), ma Un linguaggio per la definizione di basi di dati (Data-definition language (DDL)) CREATE SCHEMA

Dettagli

Documentazione SQL. Argomento Sintassi Note Definizione schema create schema [NomeSchema] [[authorization] Autorizzazione] {DefElementoSchema}

Documentazione SQL. Argomento Sintassi Note Definizione schema create schema [NomeSchema] [[authorization] Autorizzazione] {DefElementoSchema} Documentazione SQL Argomento Sintassi Note Definizione schema create schema [NomeSchema] [[authorization] Autorizzazione] {DefElementoSchema} Definizione tabella Definizione dominio Specifica di valori

Dettagli

Storia. Corso di Basi di Dati Spaziali. Componente DDL. Funzionalità. Esempio. Creazione di schema. Linguaggi: SQL. Storia:

Storia. Corso di Basi di Dati Spaziali. Componente DDL. Funzionalità. Esempio. Creazione di schema. Linguaggi: SQL. Storia: Corso di Basi di Dati Spaziali Linguaggi: SQL Angelo Montanari Donatella Gubiani Storia Storia: 1974: prima proposta SEQUEL 1981: prime implementazioni 1983: standard di fatto 1986, 1989, 1992 e 1999:

Dettagli

Dispensa DB Mercato del Lavoro

Dispensa DB Mercato del Lavoro Dispensa DB Mercato del Lavoro Assumiamo come partenza che nella tabella Stato presente nel DB sono elencati tre codici, con i quali possiamo agevolmente sviluppare delle query che poi, a sua volta saranno

Dettagli

SQL non è solo un linguaggio di interrogazione (Query Language), ma. Un linguaggio per la definizione di basi di dati (Data-definition language (DDL))

SQL non è solo un linguaggio di interrogazione (Query Language), ma. Un linguaggio per la definizione di basi di dati (Data-definition language (DDL)) SQL PER LA DEFINIZIONE DI BASI DI DATI 1 SQL non è solo un linguaggio di interrogazione (Query Language), ma Un linguaggio per la definizione di basi di dati (Data-definition language (DDL)) CREATE SCHEMA

Dettagli

Esercitazione: Il DBMS MySQL

Esercitazione: Il DBMS MySQL Laurea in Ingegneria Informatica SAPIENZA Università di Roma Insegnamento di Basi di Dati Esercitazione: Il DBMS MySQL Marco Console Aspetti Organizzativi Marco Console Sito: www.dis.uniroma1.it/~console

Dettagli

----------------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------------- APPUNTI DI SQL Gli appunti qui forniti vogliono essere un riferimento scritto di alcuni degli argomenti trattati a lezione per gli studenti a cui vengono messi a disposizione. Non viene fornita alcuna

Dettagli

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI

PROGRAMMA DI CLASSE 5AI Istituto di Istruzione Superiore Euganeo Istituto tecnico del settore tecnologico Istituto professionale del settore servizi socio-sanitari Istituto professionale del settore industria e artigianato PROGRAMMA

Dettagli

Join in SQL (primo modo) Informatica. Tabella Dipartimento. Interrogazione 4a. Interrogazione 4b. Interrogazione 4a

Join in SQL (primo modo) Informatica. Tabella Dipartimento. Interrogazione 4a. Interrogazione 4b. Interrogazione 4a Join in SQL (primo modo) Informatica Lezione 7 Laurea magistrale in Psicologia Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione Anno accademico: 09- Per formulare interrogazioni che coinvolgono

Dettagli

Informatica. Sintassi. Interrogazioni in SQL. Significato dell interrogazione. Tabella Impiegato. Basi di dati parte 4 SQL

Informatica. Sintassi. Interrogazioni in SQL. Significato dell interrogazione. Tabella Impiegato. Basi di dati parte 4 SQL Informatica Basi di dati parte 4 SQL Lezione 13 Laurea magistrale in Scienze della mente Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione Anno accademico: 2012 2013 1 Interrogazioni in

Dettagli

Vincoli di Integrità

Vincoli di Integrità Vincoli di Integrità Antonella Poggi Dipartimento di informatica e Sistemistica Sapienza Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Anno accademico 2010-2011 Questi lucidi sono stati prodotti

Dettagli

Vincoli di Integrità Approccio dichiarativo alla loro implementazione

Vincoli di Integrità Approccio dichiarativo alla loro implementazione Vincoli di Integrità Approccio dichiarativo alla loro implementazione Antonella Poggi Dipartimento di informatica e Sistemistica SAPIENZA Università di Roma Progetto di Applicazioni Software Anno accademico

Dettagli

Le Basi di Dati. Le Basi di Dati

Le Basi di Dati. Le Basi di Dati Le Basi di Dati 20/05/02 Prof. Carlo Blundo 1 Le Basi di Dati Le Base di Dati (database) sono un insieme di tabelle di dati strutturate in maniera da favorire la ricerca di informazioni specializzate per

Dettagli

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi Stefania Marrara Elisa Quintarelli Lezione 1 2 ore a.a 2004/05 Preparazione Accesso all area condivisa Start -> Programs ->MySQL

Dettagli

Query. Query (Interrogazioni) SQL SQL. Significato dell interrogazione. Sintassi

Query. Query (Interrogazioni) SQL SQL. Significato dell interrogazione. Sintassi Query (Interrogazioni) Ultima modifica: 5/4/2012 SQL Materiale aggiuntivo per il corso di laurea in Lingue e Culture per il Turismo classe L-15! È necessario un modo per interrogare le basi di dati, cioè

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. di Laurea in Matematica di Informatica Generale 1 Linguaggio SQL Marco (liverani@mat.uniroma3.it) Sommario Prima parte: le basi dati relazionali Basi di dati:

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

DATABASE. Progettare una base di dati. Database fisico e database logico

DATABASE. Progettare una base di dati. Database fisico e database logico DATABASE Progettare una base di dati Database fisico e database logico Un DB è una collezione di tabelle, le cui proprietà sono specificate dai metadati Attraverso le operazioni sulle tabelle è possibile

Dettagli

Il linguaggio SQL: DDL di base

Il linguaggio SQL: DDL di base Il linguaggio SQL: DDL di base Sistemi Informativi T Versione elettronica: 04.1.SQL.DDLbase.pdf SQL: caratteristiche generali SQL (Structured Query Language) èil linguaggio standard de facto per DBMS relazionali,

Dettagli

DDL, VINCOLI D INTEGRITÁ, AGGIORNAMENTI E VISTE. SQL è più di un semplice linguaggio di interrogazione

DDL, VINCOLI D INTEGRITÁ, AGGIORNAMENTI E VISTE. SQL è più di un semplice linguaggio di interrogazione SQL DDL, VINCOLI D INTEGRITÁ, AGGIORNAMENTI E VISTE SQL è più di un semplice linguaggio di interrogazione! Linguaggio di definizione dati (Data-definition language, DDL):! Crea/distrugge/modifica relazioni

Dettagli

S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language. I.T.C. "V.Emanuele II" - Perugia. Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE

S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language. I.T.C. V.Emanuele II - Perugia. Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language I.T.C. "V.Emanuele II" - Perugia Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE S.Q.L. - STRUCTURED QUERY LANGUAGE (SEQUEL)...1 ISTRUZIONI DI TIPO DDL (DATA DEFINITION

Dettagli

SQL - Funzioni di gruppo

SQL - Funzioni di gruppo una funzione di gruppo permette di estrarre informazioni da gruppi di tuple di una relazione le funzioni di gruppo si basano su due concetti: partizionamento delle tuple di una relazione in base al valore

Dettagli

Sistemi per la gestione di database: MySQL ( )

Sistemi per la gestione di database: MySQL ( ) Sistemi per la gestione di database: MySQL ( ) Relational Database e Relational Database Management System Un database è una raccolta di dati organizzata in modo da consentire l accesso, il reperimento

Dettagli

http://technet.microsoft.com/it-it/library/bb500469.aspx Le versioni di SQL Server sono state molte; traggo le principali da Wikipedia:

http://technet.microsoft.com/it-it/library/bb500469.aspx Le versioni di SQL Server sono state molte; traggo le principali da Wikipedia: LEZIONE-TSQL-01 DDL (VER01 PAG. 1 / 11 LEZIONE-TSQL-01 DDL (VER01 T-SQL PROGRAMMAZIONE PARTE PRIMA MICROSOFT SQL SERVER IL PRODOTTO MICROSOFT SQL SERVER Le dispense SQL descrivono un generico SQL utilizzato

Dettagli

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLd-viste.pdf Sistemi Informativi L-A DB di riferimento

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio)

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia Corso di Laurea in Comunicazione e Marketing Anno Accademico 2005/06 Metodi per la Gestione dei Dati

Dettagli