HOUSING TRISKEL ACCORDI OPERATIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HOUSING TRISKEL ACCORDI OPERATIVI"

Transcript

1 HOUSING TRISKEL ACCORDI OPERATIVI 1/21

2 Indice documento. 1 Servizio Housing Triskel Introduzione Descrizione del servizio Servizi di base Facility Management Accesso fisico all IDC Gestione operativa Servizi opzionali Potenza elettrica supplementare Fornitura di un Rack con serratura Servizio di Firewall Management Punti LAN aggiuntivi Servizio di registrazione e mantenimento domini internet di 2 livello Assegnazione di indirizzi IP pubblici Gestione DNS Primario Gestione DNS Secondario Gestione Operativa Plus Cassetta di sicurezza blindata Customer Support Aree di competenza Customer Support Base Customer Support Esteso Canone orario Customer Support Estensione monitoraggio e manutenzione Infrastruttura di rete Introduzione Collegamento Internet su banda condivisa Banda Internet su collegamento dedicato Collegamento Internet su banda garantita VPN SLA e disponibilità del servizio Ruoli e responsabilità Condizioni economiche e contrattuali Attivazione del servizio Data di attivazione e durata contrattuale Modalità di fatturazione e di pagamento importi dovuti a TRISKEL Prezzi servizio /21

3 1 Servizio Housing Triskel 1.1 Introduzione L offerta Housing Triskel è rivolta ai Clienti che intendano utilizzare infrastrutture all avanguardia in termini di tecnologia, standard di sicurezza fisica e logica, ampia capacità di banda ed assistenza, per esternalizzare servizi/processi aziendali interni o rivolti alla propria clientela finale, riducendo costi d investimento e di risorse. Il servizio Housing Triskel prevede l ospitalità presso la Web Farm Triskel di uno o più server dedicati alle attività del cliente. Il cliente potrà aggiornare i contenuti del server direttamente dalla propria sede. Triskel provvede alla connessione del server a Internet con una banda dimensionata in base alle esigenze richieste dal cliente. Il servizio Housing Triskel riguarda esclusivamente l infrastruttura tecnologica di rete. Triskel con il presente contratto non si assume alcuna responsabilità circa l utilizzo improprio del servizio Housing Triskel e quant altro non inerente al servizio. 1.2 Descrizione del servizio Il servizio permette al cliente di alloggiare i propri server rackable all interno dei rack di proprietà di Triskel. L unità minima acquistabile è la singola rack unit. In questo caso, il Cliente potrà usufruire di tutti i servizi base e opzionali di seguito dettagliati. La singola Rack Unit è attrezzata con i seguenti servizi di base: - potenza massima assorbibile pari a 0,2 KW; - 1 punto lan per server; - 1 indirizzo ip pubblico per server. Nel caso in cui il Cliente abbia più server, questi saranno attestati sulla stessa subnet; 3/21

4 - possibilità di cross talking fra server ospitati su rack diversi (la comunicazione avviene tra porte sulla stessa subnet. La comunicazione tra subnet differenti dello stesso cliente è realizzata tramite regole su firewall, mentre nel caso di subnet di clienti diversi si può realizzare a progetto). Se il server ha necessità di maggiore potenza elettrica è necessario che il Cliente acquisti più Rack Unit. Ad esempio 1 server che occupi 1 sola Rack Unit, ma che abbia necessità di 400 W corrisponde a 2 Rack Unit. Se i server sono di tipo tower il numero di Rack Unit viene calcolato dividendo l altezza del server per 44,45 mm (altezza di una Rack Unit standard). Possono essere disposti più apparati tower dello stesso cliente l uno di fianco all altro purchè la somma delle larghezze di tali apparati non ecceda i 45 cm. Mediamente in un rack potranno essere disposte 2 o 3 macchine di tipo tower l una di fianco all altra. Di base è a carico del Cliente la fornitura, l installazione, il controllo e la gestione server, e delle altre apparecchiature ospitate presso i rack del Cliente, sia nelle componenti hardware che software (sistema operativo, software applicativi e licenze), nonché la responsabilità dei contenuti erogati tramite i propri server; l installazione fisica dei server è comunque supervisionata dal personale del Data center, nel rispetto delle policy definite da Triskel per i propri data center ed in ottemperanza alla normative di legge vigenti in materia di applicazione del punto 19 del DISCIPLINARE TECNICO IN MATERIA DI MISURE MINIME DI SICUREZZA di cui al Decreto Legislativo n. 196 del 30 Giugno 2003 Codice in materia di protezione dei dati personali. 4/21

5 1.3 Servizi di base Facility Management Il servizio di Housing Triskel e attivo presso la sede di Padova attrezzata con sistemi e procedure di: a) Rivelazione fumi e spegnimento incendi: tutti gli ambienti della sede sono dotati di rilevatori antifumo e antincendio con segnalazione tempestiva al personale addetto. I dispositivi di spegnimento sono dimensionati e posizionati nel pieno rispetto delle normative di legge; b) Anti intrusione: è previsto un sistema di anti intrusione integrato con l impianto di rivelazione fumi e spegnimento incendi, con il sistema di telecamere IP, con il sistema di controllo accessi e con gli allarmi tecnologici. I sensori del sistema allocati all interno dell edificio saranno attivati e disattivati da segnali provenienti dal sistema di controllo accessi; c) Telecamere a circuito chiuso: le telecamere sono posizionate per il controllo del perimetro dell edificio, degli ingressi, delle porte interbloccate e di eventuali altre zone critiche. Il sistema telecamere IP sarà soggetto ad attivazione tramite motion detection ; d) Condizionamento: nell area I/T sono mantenute, sia in estate sia in inverno, le seguenti condizioni ambientali: - Temperatura ±1 C; - Umidità relativa: controllata (30 70 %). e) Continuità ed Emergenza: sono previsti dei gruppi di continuità (UPS) aventi batterie con autonomia di minuti a pieno carico; tale intervallo di tempo consente l attivazione del sistema di emergenza che a sua volta garantisce un autonomia di 48 ore (estendibili illimitatamente tramite rifornimento durante l attività) e capacità di asservire tutto il complesso. Gli UPS assicurano la continuità a tutti i dispositivi informatici; f) Controllo degli accessi fisici all IDC: con sorveglianza non armata in orario di ufficio, procedure di registrazione degli accessi e identificazione del personale che accede in nome e per conto dei Clienti, accesso alle sale sistemi controllato, controllo del perimetro con impianto 5/21

6 di rilevazione antiintrusione, procedure di sicurezza con identificazione ed assegnazione di responsabilità Accesso fisico all IDC L accesso all IDC di Triskel da parte delle persone autorizzate dal Cliente, è finalizzato a consentire a queste di operare in locale sui propri sistemi ed apparati, opportunamente identificati all interno dell IDC, nel rispetto delle norme di sicurezza dell IDC stesso. Di default, nell ambito del servizio Housing Triskel, è compreso un numero limitato di accessi (24 annui) con preavviso minimo di 3 gg lavorativi: - per attività di provisioning (Lun-Ven 9:00-18:00) ; - per attività di movimentazione merci (Lun Ven 9:00-16:15). Per poter accedere al Datacenter, il Cliente deve comunicare al Customer Service, per via formale (tramite ), la lista del personale cui consentire di norma l accesso, unitamente agli estremi della documentazione identificativa a corredo atta al riconoscimento. Il Customer Service poi fornirà questa comunicazione ai presidi di prossimità del DC. La lista può essere aggiornata dal Cliente mediante la produzione di una nuova lista che va in aggiornamento e sostituzione di quella precedente. L accesso al Datacenter è subordinato alla prenotazione e, successivamente, all identificazione del personale preventivamente abilitato. Eccezioni relative ad accessi di persone che non compaiono nella lista di chi è preautorizzato vengono gestite in via occasionale previa effettuazione di chiamata telefonica al Customer Care da parte del personale addetto del Cliente e comunicazione del/dei nominativo/i comprensivi degli estremi di identificazione atti al riconoscimento. Il personale addetto resta in attesa del visitatore occasionale. Una volta giunti presso l IDC deve aver luogo, prima di accedere alla Sala Sistemi, l identificazione. Ad operazioni di prassi completate con esito positivo, l accettazione chiamerà il responsabile che accompagnerà il personale all interno della Sala Sistemi e direttamente presso i sistemi del Cliente ivi ospitati. E fatto divieto al personale del Cliente di accedere, di effettuare rilevazioni, ricognizioni, 6/21

7 sopralluoghi e tanto più di metter mano con qualsivoglia mezzo in aree al di fuori dello spazio d allocazione dei propri sistemi. Lo spazio prospiciente i rack del Cliente deve essere mantenuto ad attività concluse libero ed ordinato, sgombro da qualsivoglia attrezzo, manualistica od altro, assicurandosi della corretta chiusura di tutte le porte o sportelli del/dei rack. Non si risponde per eventuali materiali, cartacei e non, lasciati negli spazi di passaggio e di movimento ai citati rack. Al termine delle operazioni, e prima delle prassi di uscita, va effettuata ai fini dello storico e della tracciabilità dell evento la compilazione del rapporto di accesso per attività operative seguendone le indicazioni e siglandolo. La policy di sicurezza dell IDC prevede che tutti i visitatori autorizzati vengano registrati in ingresso ed in uscita; inoltre, il personale di guardia è tenuto ad effettuare controlli per verificare che i visitatori autorizzati siano nelle aree a loro consentite Gestione operativa Il servizio di Gestione Operativa comprende l erogazione delle seguenti prestazioni: a) Esecuzione di attività pianificate relative al controllo degli impianti industriali e dello stato delle sale; b) Accompagnamento dei Clienti nelle sale per attività di manutenzione dei sistemi a fronte di anomalie rilevate o segnalate e controllo on site dell intervento di manutenzione; c) Spegnimento/riavvio del server: il Cliente, tramite apertura di un ticket al servizio di Customer Care, potrà richiedere l accensione/spegnimento del/dei Server di sua proprietà ospitato/i presso l IDC. La disponibilità del servizio è dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 18:00. Tutte le operazioni verranno effettuate solo su specifica richiesta telefonica da parte del cliente. Il cliente deve fornire username e password al momento della telefonata per consentire al personale dell IDC il lancio di una procedura per lo shutdown automatico del server. La predisposizione di tale procedura è a cura del Cliente. Non è prevista l immissione di comandi al server da parte degli operatori dell IDC. Il cliente non potrà in ogni caso chiedere che vengano eseguite azioni sulla macchina diverse da quelle previste 7/21

8 dal servizio, anche se telefonicamente guidate. Eccezione: Nel caso in cui lo spegnimento del server non possa avvenire tramite semplice spegnimento fisico come per i server Unix, il cliente deve creare un'utenza (distinta da quella con cui amministra il server) abilitata a riavviare il server e mettere a disposizione una procedura (script) che chiuda in maniera "sicura" tutte le applicazioni attive; d) Monitoraggio della disponibilità del server e degli apparati di rete non proattivo, mediante verifica dello stato di funzionamento della porta LAN sullo switch: controllo dello stato UP o DOWN a livello 2 delle porte di accesso verso i server ad opera del Network Operations Center (NOC). Il servizio non prevede oneri aggiuntivi oltre quelli del servizio base. 1.4 Servizi opzionali Potenza elettrica supplementare Il Cliente che abbia necessità di potenza elettrica supplementare dovrà acquistare il numero di Rack Unit necessarie (indipendentemente dal numero di rack unit occupate dal server) tenendo conto che ogni Rack Unit può disporre di 0,2 KW Fornitura di un Rack con serratura Tale opzione mette a disposizione del cliente un rack da collocare all interno del Datacenter. Vengono forniti rack standard da 19 (ovvero 60 cm) (larghezza,profondità,altezza: 600x1000x2280 mm o 600x800x2280 mm) o 22 (ovvero 80 cm) (800x1000x2280). La scelta del tipo di rack viene effettuata da Triskel tenendo conto delle esigenze del Cliente e delle policy del data center. L opzione comprende: a) la fornitura di serratura meccanica dedicata anteriore e posteriore applicata al singolo rack; b) una copia della chiave consegnata al cliente; c) una copia custodita dal personale di sala ai fini della manutenzione e dei servizi di gestione sulle macchine. 8/21

9 1.4.3 Servizio di Firewall Management Per garantire la sicurezza logica dei sistemi ospitati nei Datacenter di Triskel, viene fornito un servizio di firewall condiviso, con accessi ridondati alla rete Internet. Rete Internet Router Firewall Subnet Cliente Subnet Cliente 2 Subnet Cliente Nella configurazione base, la rule base del firewall di front end permette di avere traffico http ed https da qualunque indirizzo Internet verso tutti i Server del Cliente attestati sulla SUBNET. Ulteriori regole di packet filtering potranno essere attivate su richiesta solo in fase di attivazione del servizio compatibilmente con le policy di protezione stabilite dall IDC e previa accettazione del rischio da parte del Cliente. Successive modifiche saranno configurabili opzionalmente. Sarà inoltre possibile effettuare una attività di variazione al mese che comporti l inserimento e/o la variazione di al più 10 regole. 9/21

10 I servizi che possono essere utilizzati su richiesta del Cliente sul firewall condiviso di front-end dai singoli server del Cliente verso Internet sono illustrati nella seguente tabella: Protocollo Sorgente Destinazione Azione NTP Server Internet Permit SMTP/SMTPS Server Internet Permit DNS Server Internet Permit HTTP/HTTPS Server Internet Permit FTP/FTPS Server Internet Permit I servizi che possono essere erogati su richiesta del Cliente sui firewall condivisi di front-end per l accesso da qualsiasi indirizzo Internet verso singoli server o verso l intera subnet del Cliente sono illustrati nella seguente tabella: Protocollo Sorgente Destinazione Azione HTTP/HTTPS Internet Server Permit SMTP/SMTPS Internet Server Permit POP3/POP3S Internet Server Permit IMAP4/IMAPS Internet Server Permit FTP/FTPS Internet Server Permit LDAP/LDAPS Internet Server Permit DNS Internet Server Permit NTP Internet Server Permit RTSP (No Multicast) Internet Server Permit 10/21

11 E possibile la configurazione di servizi di amministrazione remota per le macchine in IDC, secondo la seguente tabella: Protocollo Sorgente Destinazione Azione SSH Internet Server Permit HTTPS Internet Server Permit E possibile inoltre aprire previa accettazione del rischio da parte del Cliente i seguenti servizi: Servizio Porta Descrizione PCAnywhere TCP Port 5631 Amministrazione remota Windows Terminal Server TCP Port 3389 Amministrazione remota Telnet TCP Port 23 Amministrazione remota La sicurezza a livello network è garantita dalla presenza di un sistema di Network Intrusion Detection (basato sul software Wathguard ), in grado di rilevare tipologie di attacchi mediante l esame a livello TCP delle sequenze di pacchetti provenienti dalla rete Internet. Il sistema si avvale di un database comprendente più 600 tipologie di attacco Signature, che viene continuamente aggiornato tramite Internet. Le policy di sicurezza dell IDC prevedono che: a) Dal Front-end Layer non è possibile avviare una comunicazione verso Internet se non per inviare posta elettronica (se attivato come servizio); b) Sui protocolli attivati non sono inseriti filtri o applicazioni che valutino e agiscano in base al contenuto di un determinato pacchetto (ad esempio: i messaggi di posta elettronica non vengono trattati o limitati dal sistema di firewalling) ad eccezione dell analisi che effettua l IDS (Intrusion Detection System) su determinati contenuti anomali; c) Sulla rete LAN possono essere attivati solo protocolli IPV4; d) Non è possibile attivare alcun protocollo di routing (es.: OSPF, EIGRP, RIP, ); 11/21

12 e) Di default non sono permesse comunicazioni tra Subnet di diversi Clienti ( cross talking ). In particolare, nella parte con numerazione pubblica è possibile realizzare il cross-talking su richiesta e senza oneri aggiuntivi; f) Non è possibile attivare comunicazioni da Internet verso la subnet con protocolli quali ICMP, TRACEROUTE, NETBIOS, NFS, SNMP, RPC; g) Di default non è permesso traffico Multicast Punti LAN aggiuntivi Il modello di offerta prevede 1 punto LAN per ogni server alloggiato nel Rack. E possibile richiedere ulteriori punti LAN, fino ad un massimo di 2 punti LAN per Server. Nota: 1 punto LAN è associato ad una ed una sola Subnet e non è possibile affasciare più punti LAN con protocolli di channeling. Se il Cliente intende collegare 1 o più server alla rete LAN in modalità ridondata, può utilizzare esclusivamente la modalità hot-standby, nella quale una scheda rimane attiva e l altra è in stand-by Servizio di registrazione e mantenimento domini internet di 2 livello L IDC cura le procedure amministrative per la registrazione ed il mantenimento (o il trasferimento da altro Provider, qualora il Cliente abbia già domini registrati) di domini Internet di secondo livello. Vengono gestite le procedure amministrative per la registrazione ed il mantenimento di domini di secondo livello nazionali (.it) o internazionali in accordo con quanto stabilito dalle normative vigenti. L'assegnazione del dominio di 2 livello (del tipo azienda.it) è gestita ed autorizzata dall'organismo delegato in Italia, ossia il Registro che fa capo al NIC (Network Information Center) gestito dallo IAT- CNR, verso i quali Triskel provvede a gestire i rapporti per conto dei propri Clienti. L'assegnazione di tali domini è concessa in funzione del soddisfacimento di alcuni requisiti stabiliti da un'apposita normativa disponibile alla voce Regole di Naming sul sito della R.A. La richiesta di assegnazione del dominio di secondo livello può essere esaudita esclusivamente dal Registro, in base ad una valutazione puntuale delle informazioni fornite dal Cliente. Pertanto, l'effettivo accoglimento delle richieste, non può essere garantito a priori da Triskel. 12/21

13 1.4.6 Assegnazione di indirizzi IP pubblici Questa opzione mette a disposizione indirizzi IP pubblici, per la visibilità dei server del Cliente sulla rete internet. Il Cliente può acquistare subnet da minimo 4 indirizzi, di cui 1 effettivamente configurabile nel Server. Nota: in generale il numero massimo di indirizzi IP assegnabili per Cliente è pari a 32. Qualora il Cliente richieda un numero di indirizzi IP pubblici superiore a 32, tale richiesta deve essere accompagnata dalla documentazione richiesta dal RIPE (modulo RIPE141). Triskel si farà carico di sottoporre tale documentazione al RIPE e solo a seguito di esito positivo provvederà ad assegnare al Cliente gli indirizzi richiesti. Triskel rimane titolare, in ogni caso, degli indirizzi IP pubblici assegnati e si riserva il diritto di riallocare gli indirizzi che non vengono effettivamente utilizzati. In caso di cessazione per qualsiasi causa del contratto con il cliente, tutti gli indirizzi assegnati a tale cliente andranno immediatamente restituiti a Triskel. Nel caso di aggiunte di blocchi di indirizzi è possibile che gli indirizzi inizialmente assegnati vengano ridefiniti Gestione DNS Primario In relazione ai domini di cui il Cliente richiederà registrazione/trasferimento, Triskel può gestire i suddetti domini e le eventuali sotto zone sui propri DNS Gestione DNS Secondario In tal caso Triskel assicura il servizio di DNS secondario ovvero duplica sul proprio DNS le informazioni relative al dominio del Cliente. Sulla rete Internet l insieme dei DNS autoritativi (primario+secondario) assicura la raggiungibilità dei servizi del Cliente definiti nella zona del dominio (servizi posta, portali,e così via.) in ottica di risoluzione di host. 13/21

14 1.4.9 Gestione Operativa Plus Il profilo di servizio è composto da due elementi - Gestione operativa di monitoraggio; - Esecuzione di attività pianificate Gestione operativa di monitoraggio La gestione operativa di monitoraggio viene effettuata attraverso un applicativo che verifica il tempo o la mancanza di risposta dei servizi erogati dal server e la sua raggiungibilità su interfaccia pubblica. Le attività previste sono le seguenti: - Controllo tramite i sistemi di management degli eventi e delle condizioni di alert; - Problem Solving di primo livello a fronte di eventi considerati bloccanti (critical fault) e loro segnalazione al Cliente; - Esecuzione di procedure di shutdown/reboot a fronte di richiesta del Cliente: a tale scopo il Cliente dovrà fornire preventivamente le credenziali (username/password) per consentire al personale della control room di lanciare la procedura di shutdown secondo i comandi nativi del Sistema Operativo. Eventuali procedure personalizzate da eseguire in concomitanza delle fasi di reboot/shutdown, contenenti per esempio comandi specifici di ambienti applicativi e/o middleware, dovranno essere predisposte dal cliente stesso e saranno eseguite su sua responsabilità Esecuzione di attività pianificate Il personale addetto al Presidio Operativo ha il compito di: - Eseguire le attività pianificate, definite e rilasciate tramite documentazione tecnica di supporto ed istruzioni operative ( Manuale Operativo ) per il monitoraggio del server; - Eseguire le istruzioni operative e il tracciamento dell operatività svolta tramite Diario di Bordo (definizione delle attività giornaliere pianificate) e registrazione di attività estemporanee. 14/21

15 Cassetta di sicurezza blindata All interno dell IDC di Triskel e possibile richiedere in uso una cassetta di sicurezza blindata utile nel caso in cui il Cliente voglia riporre oggetti particolarmente critici, come cassette di backup, o documenti. 1.5 Customer Support Aree di competenza Triskel assicura un servizio di assistenza con l obiettivo di supportare il Cliente nelle problematiche inerenti i servizi di Housing Triskel contrattualizzati. Il servizio di Customer Support riguarda le seguenti aree di competenza: a) Gestione delle segnalazioni di malfunzionamenti tecnici relativi ai servizi di Housing contrattualizzati. L operatore del Customer Support provvederà a: - Ricevere, qualificare e validare le chiamate, aprendo il relativo ticket; - Effettuare l analisi e la preliminare problem determination sulla base del problema evidenziato dal Cliente e con il supporto degli strumenti a disposizione per la rilevazione di eventuali anomalie nell erogazione dei servizi contrattualizzati, sia direttamente, qualora ciò sia possibile, o provvedendo ad attivare le opportune strutture di supporto tecnico; - Controllare lo stato di avanzamento del ticket, interfacciando le strutture di supporto tecnico ed il Cliente; - A seguito della segnalazione del supporto tecnico, informare il Cliente dell avvenuto ripristino del servizio, provvedendo alla chiusura del ticket. b) Gestione delle richieste inerenti i servizi contrattualizzati. L operatore del Customer Support provvederà a: - Ricevere, qualificare e validare le chiamate, aprendo il relativo ticket; 15/21

16 - Attivare il supporto interno dell IDC competente per la tipologia di attività richiesta (es.: richiesta di accesso fisico all IDC); - Chiudere il Ticket secondo le modalità definite nelle procedure dell IDC. c) Gestione delle richiesta di carattere amministrativo/commerciale. L operatore del Customer Support provvederà a: - Ricevere, qualificare e validare le chiamate, aprendo il relativo ticket; - Attivare il gruppo di supporto amministrativo dell IDC per la gestione del ticket; - Chiudere il ticket secondo le modalità definite nelle procedure dell IDC Customer Support Base Il servizio viene erogato attraverso un presidio specializzato atto a ricevere e prendere in carico, durante l orario di ufficio (dalle 9 alle 18 dal Lunedì al Venerdì), le segnalazioni del Referente Tecnico del Cliente (amministratore del server), o sua persona delegata, inoltrate attraverso una chiamata ad apposito numero telefonico Customer Support Esteso E possibile estendere la copertura oraria del servizio di Customer Support. Sono disponibili, tre profili opzionali: - Customer Support Esteso : copertura oraria: Lun-Ven ( ), festivi esclusi; - Customer Support Plus : Lun-Ven ( ), festivi esclusi e Sabato ( ), festivi esclusi; - Customer Support No-Stop : copertura oraria 7gg/7 H24. Per ciascuno dei tre profili si garantisce l assegnazione di un numero telefonico di emergenza operativo nell orario previsto dal profilo e l intervento presso l idc entro le quattro ore dalla ricezione della chiamata. 16/21

17 1.5.4 Canone orario Customer Support Per le attività di Customer Support relative ai profili Base ed Esteso vengono conteggiate le ore di lavoro necessarie alla chiusura del ticket secondo il processo descritto. Si individuano tre classi di intervento: - Orario ufficio: Lun - Ven ( ) - Extra ufficio: Lun - Ven ( , ) - Weekend: Sab - Dom ( ) Estensione monitoraggio e manutenzione E possibile estendere le attività di monitoraggio sulle unità in housing comprendendo le seguenti opzioni: Profilo Base Tipologia Assistenza Sostituzione cassetta di backup GIORNALIERA (5GG SU 7 Orario Ufficio) Monitoraggio server tramite icmp GIORNALIERA (7GG SU 7) Controllo a vista dei led di funzionamento GIORNALIERA (5GG SU 7 Orario Ufficio) Profilo Avanzato Verifica stato cpu e memoria Aggiornamento impronte virali Riavvio Server Verifica Event log di sistema Tipologia Assistenza GIORNALIERA (5GG SU 7 Orario Ufficio) SETTIMANALE (Orario Ufficio) MENSILE (Orario Ufficio) GIORNALIERA 17/21

18 Verifica presenza update sistema operativo Deframmentazione dischi periodica (5GG SU 7 Orario Ufficio) SETTIMANALE (Orario Ufficio) MENSILE (Orario Ufficio) 2 Infrastruttura di rete Introduzione Dal 2003 Triskel e' LIR (Local Internet Registry) registrata presso RIPE NCC e possiede un proprio Autonomous System. Questo permette l'ottenimento e l'assegnazione di indirizzi IP propri e indipendenti dai provider di connettività. Il routing da e verso i propri peers viene gestito tramite il protocollo BGP4, permettendo a Triskel di scegliere i propri fornitori di banda internet in base alle crescenti esigenze di scalabilità e ridondanza. Con tale configurazione infatti l'as di Triskel (e quindi tutti i server ospitati nella server farm), connesso alla Rete in più punti, beneficia del parallelismo dei Transit Provider in termini di prestazioni, e risulta raggiungibile anche nel caso in cui vengano a mancare tutte le connessioni a parte una Collegamento Internet su banda condivisa Il servizio Housing Triskel di base prevede la connessione alla rete internet tramite banda condivisa Banda Internet su collegamento dedicato Qualora il Cliente avesse la necessità di collegare i propri server a Internet tramite un collegamento di propria scelta, è possibile l attestazione del rilegamento richiesto (ADSL, HDSL, Fibra Ottica, ecc.) direttamente alla Serverfarm di Triskel verso un apparato di terminazione di proprietà del cliente o fornito direttamente da Triskel. Il collegamento non è attestato sulla AS di Triskel e risulta totalmente indipendente. 18/21

19 2.1.4 Collegamento Internet su banda garantita Su richiesta del Cliente è possibile riservare una quota di banda prelevata dai collegamenti attivi presso il datacenter. Questa modalità permette di beneficiare dell AS di Triskel pur avendo una garanzia di indipendenza sul traffico complessivo generato dalla struttura. Le garanzie di banda saranno derivate da quelle dei flussi dei transit provider a cui è connesso l AS VPN In caso di trasporto di dati sensibili il Cliente può richiedere l attivazione del servizio VPN. Tramite apposita configurazione di un apparato dedicato alla gestione del servizio sarà possibile configurare una rete privata virtuale tra il punto di accesso del Cliente e la Serverfarm di Triskel. 3 SLA e disponibilità del servizio I servizi di rete attivi presso il data center di Triskel sono di norma disponibili per 24 ore al giorno dal lunedì alla domenica. E prevista la disponibilità dei servizi in termini di up time contemporaneo di tutte le componenti concorrenti al servizio stesso tale da garantire la fruibilità del singolo servizio in percentuale non inferiore al 98% su base annuale. Da questo valore restano esclusi i tempi di fermo schedulati e quelli non direttamente controllabili da Triskel. 4 Ruoli e responsabilità Vengono definiti i seguenti ruoli e responsabilità per entrambe le parti: per Triskel: Account Manager: Cedric Boniolo Technical Manager: Michele Albertini, Carlo Carli Per Account Manager: Technical Manager: 19/21

20 5 Condizioni economiche e contrattuali 5.1 Attivazione del servizio L attivazione prevede la configurazione del servizio Housing Triskel e tutte le attività necessarie all avvio del meccanismo di billing e fatturazione. 5.2 Data di attivazione e durata contrattuale La data di attivazione del servizio, previa verifica di fattibilità, è prevista entro 30 giorni dalla firma del contratto. Il contratto di erogazione del servizio avrà la durata minima di 2 anni e sarà rinnovato tacitamente di anno in anno se non espressamente disdetto da una delle due parti 90 giorni prima della scadenza. 5.3 Modalità di fatturazione e di pagamento importi dovuti a TRISKEL La fatturazione dei canoni relativi al servizio è mensile e comprenderà i canoni conteggiati nel mese in fatturazione. Il pagamento delle fatture è previsto a 30 giorni data di emissione della fattura, a mezzo riba o bonifico bancario. 5.4 Prezzi servizio A fronte dell utilizzo dell infrastruttura tecnologica di Triskel nell ambito di quanto previsto dal servizio Housing Triskel sono previsti i seguenti prezzi: Servizio UM Canone Tipologia canone Housing Rack Unit Housing Triskel base singola Rack Unit Num Euro iva Mensile Estensione Rack con serratura x Rack unit A progetto Annuale Estensione Firewall Management x set 10 regole Euro 10 + iva Consumo Estensione Punti Lan aggiuntivi x Rack unit Euro iva Annuale 20/21

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI

2 DESCRIZIONE DEI SERVIZI Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Firewalling specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

Scheda Informativa. Verizon Internet Colocation

Scheda Informativa. Verizon Internet Colocation Scheda Informativa Verizon Internet Colocation Verizon Internet Colocation 1.1 Informazioni generali sul Servizio Verizon Internet Colocation è un servizio progettato per le aziende che utilizzano applicazioni

Dettagli

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio

Remote Service Solution. Descrizione del Servizio Remote Service Solution Descrizione del Servizio Redattore: Alberto Redi Luogo e Data Lugano, 25 Novembre 2008 Status: Finale All attenzione di: Protocollo: Security Lab Sagl ViaGreina 2 - CH 6900 Lugano

Dettagli

Servizi ASP. ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA

Servizi ASP. ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA ASP su Centro Servizi TeamSystem Contratto e SLA 1. INTRODUZIONE Con l offerta ASP su centro Servizi TeamSystem TeamSystem mette a disposizione dei propri Clienti una serie di servizi presso i propri Internet

Dettagli

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale

Tiscali HDSL FULL. Offerta commerciale Tiscali HDSL FULL Offerta commerciale 09123 Cagliari pagina - 1 di 1- INDICE 1 LA RETE DI TISCALI S.P.A... 3 2 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO TISCALI HDSL... 4 2.1 I VANTAGGI... 4 2.2 CARATTERISTICHE STANDARD

Dettagli

Regolamento di adesione al Milan Internet exchange

Regolamento di adesione al Milan Internet exchange Regolamento di adesione al Milan Internet exchange Pag. 1 di 9 CODICE DOCUMENTO : MIX-101 VERSIONE : 3.4 REPARTO : CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STATO : DEFINITIVO DATA DEL DOCUMENTO : 09/01/13 NUMERO DI

Dettagli

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente

Introduzione a Windows XP Professional Installazione di Windows XP Professional Configurazione e gestione di account utente Programma Introduzione a Windows XP Professional Esplorazione delle nuove funzionalità e dei miglioramenti Risoluzione dei problemi mediante Guida in linea e supporto tecnico Gruppi di lavoro e domini

Dettagli

PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA

PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA Allegato alla deliberazione del C.d.O n. 69/2014 del 5.8.2014 PROPOSTA TECNICO-ECONOMICA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI GESTIONE DEI SERVER PER IL COMUN GENERAL DE FASCIA E IL COMUNE DI MOENA 1. Oggetto

Dettagli

Offerta Commerciale BT ADSL (v.1.2-09) BT ADSL

Offerta Commerciale BT ADSL (v.1.2-09) BT ADSL BT ADSL PERCHE SCEGLIERE BT BT è uno dei leader mondiali nella fornitura di soluzioni di comunicazioni e servizi a banda larga ed Internet a valore aggiunto. Oggi BT Italia, presente su tutto il territorio

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Offerta Wholesale Easy IP Fibra

Offerta Wholesale Easy IP Fibra Offerta Wholesale Easy IP Fibra 29 aprile 2011 CARATTERISTICHE PRINCIPALI L offerta Easy IP Fibra è rivolta agli Operatori di TLC e consente la navigazione Internet e la trasmissione dati, realizzata tramite

Dettagli

Service Level Agreement

Service Level Agreement Service Level Agreement Gennaio 2011 1 IT.Gate S.p.A. - Corso Svizzera 185 I-10149 Torino - Tel: +39 011 2301000 - Fax: +39 +39 011 2309384 www.itgate.it Introduzione... 3 Validità dei Service Level Agreement...

Dettagli

Premessa 1 INTRODUZIONE

Premessa 1 INTRODUZIONE Premessa In generale i servizi di un Full Service Provider sono più o meno paragonabili. Qui di seguito viene descritto il servizio di Housing specifico di un fornitore ma di contenuto assolutamente generico,

Dettagli

Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa

Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa Condizioni Generali Fornitura servizio di connettività tramite DSL di KpnQwest Italia Spa 1. DEFINIZIONI KQI La persona giuridica KpnQwest Italia SpA, fornitore di servizi DSL. RIVENDITORE La persona giuridica

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1.1 Introduzione Il sistema informatico gestionale, che dovrà essere fornito insieme ai magazzini automatizzati (d ora in avanti Sistema Informatico o semplicemente Sistema),

Dettagli

WYS. WATCH YOUR SYSTEMS in any condition

WYS. WATCH YOUR SYSTEMS in any condition WYS WATCH YOUR SYSTEMS in any condition WYS WATCH YOUR SYSTEMS La soluzione WYS: prodotto esclusivo e team di esperienza. V-ision, il team di Interlinea che cura la parte Information Technology, è dotato

Dettagli

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva

Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Requisiti software (Capitolato Tecnico) per l implementazione di un software per la gestione della fatturazione passiva Ing. Stefano Serra E-MAIL: stefano.serra@asppalermo.org 1 Informazioni sul documento

Dettagli

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese

Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese INCUBATORI OMC E LIB Flessibilità e Sicurezza Tecnologica per il Lavoro e la Sperimentazione delle Imprese ASNM e i servizi di incubazione Agenzia Sviluppo Nord Milano (ASNM) è una società mista, a prevalente

Dettagli

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS]

MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] MODULO REMOTIZZAZIONE ETS PER KONNEXION [KNX-ETS] 1 1 - OPERAZIONI PRELIMINARI INTRODUZIONE Il modulo KNX-ETS è un componente software aggiuntivo per KONNEXION, il controller web di supervisione di Domotica

Dettagli

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3

Log Manager. 1 Connessione dell apparato 2. 2 Prima configurazione 2. 2.1 Impostazioni di fabbrica 2. 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 ver 2.0 Log Manager Quick Start Guide 1 Connessione dell apparato 2 2 Prima configurazione 2 2.1 Impostazioni di fabbrica 2 2.2 Configurazione indirizzo IP e gateway 3 2.3 Configurazione DNS e Nome Host

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Cosa è? Ospit@ Virtuale è l offerta Cloud- Computing di Impresa Semplice, che consente alle Piccole e Medie Imprese di ospitare presso i Data Center

Dettagli

la Soluzione di Cloud Computing di

la Soluzione di Cloud Computing di la Soluzione di Cloud Computing di Cos è Ospit@ Virtuale Virtuale L Offerta di Hosting di Impresa Semplice, capace di ospitare tutte le applicazioni di proprietà dei clienti in grado di adattarsi nel tempo

Dettagli

* *Non esiste luogo più sicuro

* *Non esiste luogo più sicuro Soluzioni per l Hosting * *Non esiste luogo più sicuro per i vostri dati Le soluzioni hosting di Interoute offrono una collocazione (co-location) sicura, dedicata e a prezzi competitivi per i sistemi e

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVICE LEVEL AGREEMENT Versione 1.0

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVICE LEVEL AGREEMENT Versione 1.0 CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO SERVICE LEVEL AGREEMENT Versione 1.0 1) Scopo del documento 1.1 Obiettivo del Service Level Agreement (d ora in poi SLA ) è di definire le regole sull'erogazione dei servizi

Dettagli

Enterprise Hosting Solutions

Enterprise Hosting Solutions 2 3 INDICE COPERTINA...1 INDICE...2-3 AZIENDA...4 MISSION...4-5 CHI SIAMO...4 PARTNERS...6-7...8 ALTRI SERVIZI...9 INDICE DATACENTER...10-11 CONTATTI... 12 4 5 FlameNetworks è un team di persone altamente

Dettagli

CONTRATTO DI HELP DESK E TELEASSISTENZA. N HDT/ /RC del 09/05/2011

CONTRATTO DI HELP DESK E TELEASSISTENZA. N HDT/ /RC del 09/05/2011 CONTRATTO DI HELP DESK E TELEASSISTENZA N HDT/ /RC del 09/05/2011 La Società PMC INTERNATIONAL SERVICE SRL Via De Vizzi, 10/12 20092 CINISELLO BALSAMO (MI) P.I. 03166070965 di seguito denominata PMC Srl

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI SERVER DEDICATO Versione 1.1 1) Premesse e Allegati 1.1 Premesso che il servizio oggetto del contratto viene offerto dalla società fornitrice attraverso

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione. Allegato A CAPITOLATO TECNICO. 1 di 23 Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato A CAPITOLATO TECNICO 1 di 23 INDICE PREMESSA... 4 RIFERIMENTI... 4 1. Servizi di Trasporto Always On Flat Accessi Asimmetrici

Dettagli

VSIX NEUTRAL ACCESS POINT

VSIX NEUTRAL ACCESS POINT VSIX NEUTRAL ACCESS POINT UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA SEDE DI GALLERIA SPAGNA, 28-35127 PADOVA REGOLAMENTO DI ADESIONE VERSIONE DATA EMISSIONE DESCRIZIONE DELLE MODIFICHE 2.0 8 OTTOBRE 2014 AGGIORNAMENTO

Dettagli

SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE

SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE La nuova frontiera della videosorveglianza segue le ultime tendenze dei sistemi cloud. La Nwire Technologies è al passo con i tempi e propone una soluzione cloud

Dettagli

Offerta Wholesale Easy IP Fibra

Offerta Wholesale Easy IP Fibra Offerta Wholesale Easy IP Fibra di Offerta Wholesale Easy IP Fibra 1 marzo 2011 Offerta Wholesale Easy IP Fibra di CARATTERISTICHE PRINCIPALI L offerta Easy IP Fibra è rivolta agli Operatori di TLC e consente

Dettagli

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A.

Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 UNIMATICA S.p.A. Servizio di Conservazione a norma Service Level Agreement Sistema di Gestione per la Qualità - DQ_07.06 pag. 1 di 12 Revisione Data Motivo Revisione Redatto da Approvato da 1.0 03/10/2009 Emissione Andrea

Dettagli

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza CRONOPROGRAMMA 12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1 COMUNE DI VALENZA (AL) FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NELLE FRAZIONI MONTE VALENZA E VILLABELLA

Dettagli

Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano

Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano Marcello Meroni, Michele de Varda, DIVISIONE TELECOMUNICAZIONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Workshop GARR-X, 3 Aprile 2008 Agenda

Dettagli

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT

AREA SCIENCE PARK. I servizi ICT I servizi ICT AREA Science Park mette a disposizione dei suoi insediati una rete telematica veloce e affidabile che connette tra loro e a Internet tutti gli edifici e i campus di Padriciano, Basovizza

Dettagli

InfoCertLog. Allegato Tecnico

InfoCertLog. Allegato Tecnico InfoCertLog Allegato Tecnico Data Maggio 2012 Pagina 2 di 13 Data: Maggio 2012 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Le componenti del servizio InfoCertLog... 4 2.1. Componente Client... 4 2.2. Componente Server...

Dettagli

I livelli di Sicurezza

I livelli di Sicurezza Appendice Allegato D Allegato Tecnico I livelli di Sicurezza TC.Marketing ICT Appendice Allegato Tecnico 1 Indice del documento 1 La sicurezza dei Data Center di Telecom Italia... 3 1.1 Sicurezza dei processi

Dettagli

Communicate Properly

Communicate Properly Communicate Properly panoramica Next-plan è un portale di progetto accessibile via Internet che permette a utenti distanti nello spazio di condividere documenti e scambiare informazioni nell ambito di

Dettagli

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO

PRINCIPIO BASE DI FUNZIONAMENTO Il sistema di supervisione permette di analizzare e controllare l insieme dei dati dell applicazione fotovoltaica utilizzando infrastrutture informatiche standard (PC con collegamento ad Internet). Complemento

Dettagli

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI

IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI IL CSI PIEMONTE PER LA CONTINUITÀ DEI VOSTRI SERVIZI LA CONTINUITÀ OPERATIVA È UN DOVERE La Pubblica Amministrazione è tenuta ad assicurare la continuità dei propri servizi per garantire il corretto svolgimento

Dettagli

Realizzazione di una rete dati IT

Realizzazione di una rete dati IT Realizzazione di una rete dati IT Questo documento vuole semplicemente fornire al lettore un infarinatura di base riguardo la realizzazione di una rete dati. Con il tempo le soluzioni si evolvono ma questo

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER I SISTEMI E LE TECNOLOGIE INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP

ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP ELATOS WEB SOFTWARE GESTIONALE ASP L OUTSOURCING È uno degli strumenti manageriali, di carattere tattico e strategico, che hanno conosciuto maggiore espansione nel corso dell ultimo decennio e che continuerà

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in

Come si può notare ogni richiesta ICMP Echo Request va in timeout in Comandi di rete Utility per la verifica del corretto funzionamento della rete: ICMP Nelle procedure viste nei paragrafi precedenti si fa riferimento ad alcuni comandi, come ping e telnet, per potere verificare

Dettagli

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini

Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Area Clienti Tiscali Hosting e Domini Manuale Utente Area Clienti Tiscali Hosting e Domini - Manuale utente Pag. 1 di 20 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 ACCESSO ALL AREA CLIENTI TISCALI HOSTING E DOMINI...

Dettagli

Profilo Commerciale @ll Security

Profilo Commerciale @ll Security Profilo Commerciale @ll Security All Security è un offerta per la sicurezza e comprende la fornitura a noleggio di un Apparato per la sicurezza tra quelli indicati nella Tabella 1 e la gestione delle Policy

Dettagli

Elementi sull uso dei firewall

Elementi sull uso dei firewall Laboratorio di Reti di Calcolatori Elementi sull uso dei firewall Carlo Mastroianni Firewall Un firewall è una combinazione di hardware e software che protegge una sottorete dal resto di Internet Il firewall

Dettagli

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA

b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA b.dataline INTERCONNETTI LE SEDI DELLA TUA AZIENDA DESCRIZIONE DEL SERVIZIO CARATTERISTICHE TECNICHE 2015 PAGINA 2 DI 10 DATA PRIVATE NETWORK INTRODUZIONE GENERALE Brennercom Data Private Network costituisce

Dettagli

Offerta larga banda. Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL. Strettamente confidenziale 07/07/06

Offerta larga banda. Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL. Strettamente confidenziale 07/07/06 Offerta larga banda Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL 07/07/06 Pag. 1 di 11 indice 1 DESCRIZIONE GENERALE 3 2 PROFILI DEI SERVIZI ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 3 LINEE XDSL 3 4 BANDA DEDICATA

Dettagli

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale

Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Tecnologie Gnu Linux per la sicurezza della rete aziendale Massimiliano Dal Cero, Stefano Fratepietro ERLUG 1 Chi siamo Massimiliano Dal Cero CTO presso Tesla Consulting Sicurezza applicativa e sistemistica

Dettagli

Sicurezza applicata in rete

Sicurezza applicata in rete Sicurezza applicata in rete Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO

Allegato III CONDIZIONI DI SERVIZIO CONSORZIO COMUNI B.I.M. DI VALLE CAMONICA Procedura per l individuazione di un socio privato che partecipi alla costituzione di una società di capitali nella forma di società a responsabilità limitata

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi!

RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! RILASSATI... Alla comunicazione pensiamo noi! 2 I principi di Integra è la piattaforma XStream dedicata alle Aziende, la soluzione prevede in un unico contratto tutti i servizi dati, voce, infrastruttura

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA PROCEDURE OPERATIVE AD USO DEGLI OPERATORI Manuale operativo 1/14 Storia delle modifiche Versione Data emissione Descrizione delle modifiche 1.0 03-06-2009 Primo rilascio 1.1 30-06-2009 Versione completa

Dettagli

telecomunicazioni Internet e fonia

telecomunicazioni Internet e fonia telecomunicazioni Internet e fonia PER LE AZIENDE CHI SIAMO Servizi wireless top Servizi di telecomunicazioni wireless su frequenze radio riservate o su frequenze libere. Progettazione e implementazione

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE HARDWARE E SOFTWARE DEL SISTEMA INFORMATIVO DELL ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA C. E. D. (Centro Elaborazione Dati) Il Responsabile (P.I. Filippo Romano)

Dettagli

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977.

L Azienda. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. Si.El.Co. Srl opera nel settore informatico dal 1977. L Azienda È una azienda specializzata nella vendita e assistenza di hardware, software e servizi informatici composta da un organico di circa settanta

Dettagli

Modulo Piattaforma Concorsi Interattivi

Modulo Piattaforma Concorsi Interattivi Modulo Piattaforma Concorsi Interattivi 1 Che cosa è Message Activator Message Activator è una piattaforma software che permette la comunicazione diretta alla Customer Base utilizzando una molteplicità

Dettagli

CD-ROM (contiene Manual y garantía) Cavo Ethernet (CAT5 UTP/diritto) Cavo Console (RS-232)

CD-ROM (contiene Manual y garantía) Cavo Ethernet (CAT5 UTP/diritto) Cavo Console (RS-232) Il presente prodotto può essere configurato con un qualunque browser, come Internet Explorer 6 o Netscape Navigator 6 o versioni superiori. DFL-700 NETDEFEND Network Security Firewall Prima di cominciare

Dettagli

Profilo Commerciale Proteggi Perimetro

Profilo Commerciale Proteggi Perimetro MySecurity AREA La nuova Offerta Impresa Semplice Proteggi comprende la soluzione di sicurezza perimetrale di Telecom Italia MySecurity AREA. MySecurity AREA è composta da 7 profili di servizio ciascuno

Dettagli

La qualità dei collegamenti xdls dipendono da alcune variabili prevedibili:

La qualità dei collegamenti xdls dipendono da alcune variabili prevedibili: ADSL\HDSL BASE La qualità dei collegamenti xdls dipendono da alcune variabili prevedibili: 1) Risorse in centrale (verifica copertura ) http://adsl2.csi.telecomitalia.it/ 2) Distanza dalla centrale Alcune

Dettagli

Allegato 5. Definizione delle procedure operative

Allegato 5. Definizione delle procedure operative Allegato 5 Definizione delle procedure operative 1 Procedura di controllo degli accessi Procedura Descrizione sintetica Politiche di sicurezza di riferimento Descrizione Ruoli e Competenze Ruolo Responsabili

Dettagli

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE

1. BENVENUTI CARATTERISTICHE 1. BENVENUTI NB CARATTERISTICHE FUNZIONI AVANZATE 1.2 CONTENUTO CONFEZIONE 1.3 VISTE PRODOTTO VISTA FRONTALE PANNELLO POSTERIORE (vedi 2.5.5) PULSANTE RESET: 1.4 REQUISITI DI SISTEMA PC NB 1.5 ISTRUZIONI

Dettagli

Switch KVM IP VGA USB a 8 porte con Virtual Media. StarTech ID: SV841DUSBI

Switch KVM IP VGA USB a 8 porte con Virtual Media. StarTech ID: SV841DUSBI Switch KVM IP VGA USB a 8 porte con Virtual Media StarTech ID: SV841DUSBI Lo switch KVM IP VGA USB 8 porte SV841DUSBI con Virtual Media permette di gestire in modo sicuro, in locale o remoto, fino a 8

Dettagli

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015

Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Verifica scritta di Sistemi e Reti Classe 5Di 26.11.2015 Una azienda specializzata nella fornitura di servizi Internet quali hosting, housing, email, file server, in pratica un ISP (Internet Service Provider)

Dettagli

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori

Agente di rete NetMan 101/102 Plus SENSORI AMBIENTALI. Caratteristiche. Software e Accessori Agente di rete NetMan 101/102 Plus L agente di rete NetMan plus consente la gestione dell UPS collegato direttamente su LAN 10/100 Mb utilizzando i principali protocolli di comunicazione di rete (TCP/IP,

Dettagli

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network)

Provincia autonoma di Trento. ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Provincia autonoma di Trento Servizio Semplificazione e Sistemi Informativi ALLEGATO C Linee guida per la realizzazione delle reti LAN (Local Area Network) Pagina 1 di 11 INDICE 1 PREMESSA 2 LE COMPONENTI

Dettagli

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI

LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI Allegato 7 alla lettera d invito Allegato E al Contratto Quadro Allegato E al Contratto Esecutivo LIVELLI DI SERVIZIO E PENALI GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2009 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELECOMUNICAZIONE

Dettagli

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura Tecnologie Informatiche security Rete Aziendale Sicura Neth Security è un sistema veloce, affidabile e potente per la gestione della sicurezza aziendale, la protezione della rete, l accesso a siti indesiderati

Dettagli

Urbi DR-ASP. Descrizione servizio di DR per ASP. Aprile 2012

Urbi DR-ASP. Descrizione servizio di DR per ASP. Aprile 2012 Urbi DR-ASP Aprile 2012 Descrizione servizio di DR per ASP PA DIGITALE Spa Documento Riservato Ultima Revisione luglio 2012 E fatto divieto la copia, la riproduzione e qualsiasi uso di questo P.1/3 Premessa...

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011

Manuale utente. ver 1.0 del 31/10/2011 Manuale utente ver 1.0 del 31/10/2011 Sommario 1. Il Servizio... 2 2. Requisiti minimi... 2 3. L architettura... 2 4. Creazione del profilo... 3 5. Aggiunta di un nuovo dispositivo... 3 5.1. Installazione

Dettagli

GOVERNANCE, RISK & COMPLIANCE: Rev. Nov. 2014. Un software a supporto

GOVERNANCE, RISK & COMPLIANCE: Rev. Nov. 2014. Un software a supporto GOVERNANCE, RISK & COMPLIANCE: Rev. Nov. 2014 Un software a supporto Novembre 2014 Governance, risk & compliance Una gestione integrata ed efficiente della GRC Deleghe & poteri Impostazione e monitoraggio

Dettagli

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia

CUBE firewall. Lic. Computers Center. aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia CUBE firewall Lic. Computers Center aprile 2003 Villafranca di Verona, Italia ! " #! $ # % $ & 2000 1500 1000 Costo 500 0 Costo per l implentazione delle misure di sicurezza Livello di sicurezza ottimale

Dettagli

GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI

GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI GARA N PR 01/2011 PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TELEFONIA - CHIARIMENTI Bando pubblicato sul Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell'unione Europea n 2009-047437 del 27/04/2009

Dettagli

Obiettivi d esame HP ATA Networks

Obiettivi d esame HP ATA Networks Obiettivi d esame HP ATA Networks 1 Spiegare e riconoscere tecnologie di rete e le loro implicazioni per le esigenze del cliente. 1.1 Descrivere il modello OSI. 1.1.1 Identificare ogni livello e descrivere

Dettagli

Sicurezza: esperienze sostenibili e di successo. Accesso unificato e sicuro via web alle risorse ed alle informazioni aziendali: l esperienza FERPLAST

Sicurezza: esperienze sostenibili e di successo. Accesso unificato e sicuro via web alle risorse ed alle informazioni aziendali: l esperienza FERPLAST Sicurezza: esperienze sostenibili e di successo Accesso unificato e sicuro via web alle risorse ed alle informazioni aziendali: l esperienza FERPLAST Dott. Sergio Rizzato (Ferplast SpA) Dott. Maurizio

Dettagli

Domini Virtual Server

Domini Virtual Server Domini Virtual Server Pannello di controllo Manuale Utente Pannello di controllo domini e virtual server - Manuale utente ver. 2.0 Pag. 1 di 18 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 Virtual Server... 3 ACCESSO

Dettagli

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33

Indice. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5. Capitolo 3 Ethernet ad alta velocità 33 .ind g/p.vii-xii 26-06-2002 12:18 Pagina VII Indice Capitolo 1 Introduzione 1 Capitolo 2 Le reti Ethernet e IEEE 802.3 5 2.1 Il progetto IEEE 802 6 2.2 Protocolli di livello MAC 7 2.3 Indirizzi 8 2.4 Ethernet

Dettagli

per l accreditamento della stessa al ******* L'anno..., il giorno..., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita IVA 01386030488, in

per l accreditamento della stessa al ******* L'anno..., il giorno..., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita IVA 01386030488, in Convenzione fra la Regione Toscana e la Società per l accreditamento della stessa al Tuscany Internet Exchange. ******* L'anno...., il giorno...., del mese di... Tra REGIONE TOSCANA, codice fiscale e partita

Dettagli

Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO

Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO Modulo di comunicazione mod. ETRWEB LAN48 MANUALE TECNICO AVVERTENZE PER L INSTALLATORE: Attenersi scrupolosamente alle normative vigenti sulla realizzazione di impianti elettrici e sistemi di sicurezza,

Dettagli

Note sul tema IT METERING. Newits 2010

Note sul tema IT METERING. Newits 2010 Note sul tema IT METERING IT Metering La telemetria è una tecnologia informatica che permette la misurazione e la trascrizione di informazioni di interesse al progettista di sistema o all'operatore. Come

Dettagli

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative

Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Servizi di trasporto a Livello 2 al MIX Allegato A - Specifiche tecniche ed organizzative Pag. 1 di 12 CODICE DOCUMENTO : MIX-112 VERSIONE : 1.0 REPARTO : CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE STATO : DEFINITIVO

Dettagli

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14

ETI/Domo. Italiano. www.bpt.it. ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 ETI/Domo 24810070 www.bpt.it IT Italiano ETI-Domo Config 24810070 IT 29-07-14 Configurazione del PC Prima di procedere con la configurazione di tutto il sistema è necessario configurare il PC in modo che

Dettagli

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway FIREWALL me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06 Firewall - modello OSI e TCP/IP Modello TCP/IP Applicazione TELNET FTP DNS PING NFS RealAudio RealVideo RTCP Modello OSI Applicazione Presentazione

Dettagli

Offerta Commerciale BT Managed Service Soluzione UTM

Offerta Commerciale BT Managed Service Soluzione UTM BT Managed Service Soluzione UTM Nov 2009 2009 BT In ottemperanza a quanto stabilito dall'autorità per le Garanzie nelle Telecomunicazioni, BT rende disponibile la Carta dei Servizi consultabile presso

Dettagli

Approfondimenti tecnici su framework v6.3

Approfondimenti tecnici su framework v6.3 Sito http://www.icu.fitb.eu/ pagina 1 I.C.U. "I See You" Sito...1 Cosa è...3 Cosa fa...3 Alcune funzionalità Base:...3 Alcune funzionalità Avanzate:...3 Personalizzazioni...3 Elenco Moduli base...4 Elenco

Dettagli

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it

Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio TOMMASI, Marco FERRI Ufficio Gestione Dorsale di Ateneo dorsale@unisalento.it La virtualizzazione delle risorse di rete e dei sistemi di sicurezza: l implementazione di router e firewall virtuali sul bordo di una rete dati di accesso al GARR Giuseppe MARULLO, Antonio CAMPA, Antonio

Dettagli

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009

Elementi per la stesura del Documento Programmatico sulla Sicurezza 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 RILEVAZIONE DEGLI ELEMENTI UTILI AI FINI DELL AGGIORNAMENTO DEL DPS 2009 Premessa Le informazioni di seguito riportate sono riferite a tutto ciò che attiene (dal punto di vista logistico, organizzativo

Dettagli