PASSOPASSO festival 2013 PROGRAMMA COMPLETO DEL SABATO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PASSOPASSO festival 2013 PROGRAMMA COMPLETO DEL SABATO"

Transcript

1 PASSOPASSO festival 2013 PROGRAMMA COMPLETO DEL SABATO CONCERTI >13h00 CONCERTO DEL PRANZO GUSTAVO LIBORIERO voce, chitarra, charango DAVID DOMILICI percussioni e voce Il Duo presenta un repertorio di Musiche Popolari di varie parti del mondo, con l'utilizzo di sonorità etniche (charango, berimbau, calebasse, talking drum, udu drum, caxixi...). >19h00 ANSAMARO QUARTET Andrea Nannetti - chitarra flamenca Sandro Satta - sax alto Roberto Bellatalla - contrabbasso Matteo Scarpettini - percussioni Nuovo progetto, nato dall'esigenza di esplorare e collegare territori musicali limitrofi come il jazz e l'improvvisazione contemporanea, il nuovo flamenco e la world music, elementi che caratterizzano le esperienze dei musicisti di questo gruppo. >22h30 TILAK Francesco Landucci - sitar, elettronica Matteo Scarpettini - tabla, percussioni Marina Mulopulos voce Dall'India al Mediterraneo, Oriente ed occidente si incontrano per dar vita ad un unico sound, un magma sonoro pieno di energia. Il calore di strumenti suonati (Sitar, Saze e percussioni di vario genere) accostato ad un elettronica pulsante da vita ad una fusione sonora tra jungle, dub, drum & bass e world... il tutto a sostenere la voce, in un viaggio verso terre lontane accompagnati da continue scariche di energia allo stato sonoro. >24h00 LA MESCLA Davide Della Monica canto, corde, racconti Francesco Di Cristofaro- fisarmonica, gaida, fiati Tommaso Adorni- clarinetto e oud Gabriele Tinto- percussioni Charles Ferris- tromba e flicorno Una barca alla deriva nel Mediterraneo, con un equipaggio e una radio rimasta accesa nella notte, a captare onde provenienti dalle coste: fronne e limone e amanès, tsifteteli e cocek. Un omaggio ai canti e alle danze dei popoli che con il loro navigare hanno forgiato la cultura del nostro mare, e che oggi sopportano le offese e le sopraffazioni dell Europa, tenendo stretto il dono della festa nel segno della comunanza e della condivisione. TEATRO BREVI APPARIZIONI DAL MONDO SOTTILE uno spettacolo di Teatro Cantiere con Davide Cangelosi, Hengel Tappa, Sara Pirotto e la collaborazione di Dario D'Ambra sabato ore 14,00 Brevi apparizioni dal mondo sottile è un esperimento, un tentativo di incontro con lo spettatore attraverso l'indagine delle debolezze, delle forze, degli istinti e delle energie che accomunano tutti gli esseri umani: Teatro Cantiere, senza pudore, si svela e rivela i lati più intimi della propria natura ricercando nella

2 sincerità più nuda la possibilità di sentirsi una cosa sola con le persone lì accanto anche solo per un attimo. Durata 40 EVENTI CAMMINATA LENTA DI GRUPPO sabato ore 15,45-16,15 circa Nelle maggiori piazze di Italia è stata organizzata per sabato 28 alle ore 16,00 una manifestazione pacifica volta al cambiamento dell''attuale situazione socio-politica italiana partendo dal principio che la realtà esterna è soltanto una nostra proiezione ed essa può cambiare solo se ciascuno di noi è disposto a cambiare se stesso. Riproponiamo questa attività nel contesto di PassoPasso per creare una rete sottile di connessione e dare forza alla transizione verso una società più umana e sostenibile. Progetto GANGALANDI: degustazione di seitan, disoccupazione e altro. a cura di Angela Fiorentini e Regina Potestà sabato 17,30-18,30 Nel settembre del 2011 alcune donne del GASCalci, che hanno improvvisamente perso il lavoro, danno l'avvio al Progetto Gangalandi per la produzione di seitan e pasta di legumi, da destinare al mercato del biologico, del consumo critico, della vendita diretta e del commercio equo-solidale. L'idea è una micro-impresa ispirata al social business, motore di sviluppo sostenibile sul territorio, paradigma di un'economia della felicità. SPAZIO BARATTO a cura di Monica Marzini sabato 15,30-19,00 Vogliamo creare una situazione dove le persone tornano a incontrarsi per riciclare e riutilizzare oggetti altrimenti destinati ai cassonetti, per valorizzare invece il prezioso gesto del donare e del saper accettare. L accesso ai banchi è libero e si può prendere ciò che serve senza pagare, anche se non si è portato nulla, viceversa si può venire anche solo a donare. Come fare? Vieni con qualcosa che non usi più, gli oggetti verranno ritirati e disposti sui banchi dai volontari. Puoi accedere liberamente ai banchi e prendere quello che ti piace. LABORATORI ADULTI MATTINA Classe di IYENGAR YOGA insegnante Yvonne Costantino sabato ore 11,00-12,00 (portare abbigliamento comodo) Attraverso sequenze di posizioni (asana) il corpo si apre, si allinea, fortificando e rendendo più flessibile la colonna vertebrale. Con una pratica costante la mente migliora la concentrazione e rafforza l unione con il corpo. Nelle sue classi, durante il festival, possibilità di partecipare ad un rilassamento guidato propedeutico alla pratica di Iyengar yoga. TESSITURA a cura di Lucia Nesi sabato mattina 11,00-12,30 Si inizia con una conferenza durata circa 30: "Orditi del Cielo, Trame della Terra : la tessitura, una via per l'infinito. A seguire ci sarà un laboratorio pratico aperto a donne e uomini. Nel laboratorio, maneggiando gli strumenti della filatura e della tessitura, faremo una meditazione dinamica con i simboli in azione. Durata del laboratorio circa un'ora MANTRA, CANTI E SUONI RITUALI La voce come strumento di celebrazione e attivazione energetica a cura di Massimo Fabbrucci sabato ore 11,00-13,00

3 Da sempre l essere umano usa il suono e la voce come strumento di culto, di contatto con gli invisibili processi della vita. Canti, formule, nenie e preghiere hanno lo scopo di canalizzare la volontà e tramite la ripetizione agevolare la capacità di ascolto e il senso di connessione con tutto ciò che esiste. CAPOEIRA a cura di Rildson Venenoso sabato ore 11,30-12,30 In questo laboratorio introduttivo alla Capoeira, lotta-danza brasiliana affronteremo due figure. MACULELE: danza guerriera afro-brasiliana, oggi inclusa nel corpo coreografico della capoeira. La danza si esegue battendo tra loro ritmicamente dei bastoni di legno e può essere fatta in cerchio, con l alternanza di due persone al centro, che attraverso varie sequenze di movimenti, interagiscono tra loro, simulando un combattimento al ritmo delle percussioni e dei canti, oppure individualmente, come danza aerobica dalle coreografie molto ricche. Stimola la coordinazione motoria, il senso del ritmo e la respirazione. PUXADA DE REDE: danza che rappresenta il rituale della pesca e celebra le tradizioni afro-brasiliane legate alla vita e alla simbologia del mare. I movimenti sono semplici, lenti e cadenzati dal ritmo dell atabaque e dal canto, dando luogo ad un evocativa coreografia di gruppo. LABORATORI ADULTI SABATO POMERIGGIO CERCHIO DI VOCI Liberare la spontaneità in connessione di gruppo a cura di Massimo Fabbrucci sabato ore 15,00-16,00 Ogni voce è unica ma ognuna contiene il seme dell armonia. Nel cerchio è l ascolto che canta, l unione spontanea e naturale di più voci in un unico grande suono. Incontro rivolto a tutti, non è necessaria nessuna abilità canora. GIOCOLANDO per adulti e bambini Laboratorio di giocoleria ed autocostruzione degli strumenti a cura di Andrea Cremona sabato 15,00-17,00 Il laboratorio si pone come obiettivo il far conoscere una delle più importanti arti circensi, capace di sviluppare coordinazione, attenzione, concentrazione e fisicità. Il laboratorio si articola in due momenti: il primo di autocostruzione delle tre palline; ed il secondo di approccio vero e proprio alla giocoleria. Si inizia con una singola pallina per capire e calibrare il tiro, per poi passare a due che è lo step decisivo per imparare a giocolare ed in fine si aggiunge la terza. Per i più temerari e rapidi o già in parte capaci si può sperimentare un po di passing (scambio tra due giocolieri). Per partecipare non c è nessun limite di età (dai 6 anni in poi), è ben accetta la voglia di sperimentarsi. "MUSICA NON NECESSARIA" a cura di Antonio Ghezzani sabato ore 15,00-18,30 Nel mio laboratorio vorrei presentare un approccio anacronistico alla musica. L'idea è quella di costruire gli strumenti e impostare i concerti in modo da partire dal materiale a disposizione e non da un progetto personale. Mettere la realizzazione individuale in una posizione subordinata al piacere di fare e costruire senza porsi necessariamente obiettivi precisi, ma lasciando che il materiale ci guidi verso quello che è più naturale e spontaneo. E l'idea del "non necessario" che io cerco di applicare alla liuteria come alla musica che suono. Nel laboratorio suono e spiego quali sono le tecniche che utilizzo per costruire e suonare con questa mentalità. TU-GUITARS T'AI CHI CH'UAN a cura di Andrea Migli e Serena Tria sabato ore 16,00-17,00 Il Tai Chi Chuan (più correttamente scritto T ai Chi Ch uan o Taijiquan) è uno stile interno, che ricade sempre nella categoria del Kung Fu (che significa cosa o azione eseguita con abilità ). È uno stile che si

4 esegue in totale rilassamento e contemporaneamente con un elevato grado di concentrazione mentale. Per questo motivo il suo studio tradizionalmente è riservato a persone adulte. Il Kung Fu tradizionale cinese è soprattutto un arte di pace: infatti pur insegnando le migliori tecniche per l autodifesa, è nato per elevare le qualità più nobili dell uomo, in primis il rispetto di sé stessi e degli altri. YOGA DELLA DEA a cura di Elena Fornari sabato 16,00-17,30 Lo Yoga della Dea è un sistema di tecniche ed è il risultato di anni di pratiche e ricerca nell ambito delle culture arcaiche basate su una struttura gilanica. Questa struttura sociale scaturiva da una forma interiore propria dell essere umano di tipo femminile e contemplava come fonte della vita nell universo, una Matrice Divina che veniva rappresentata nei termini di una Dea Madre. I gruppi sociali erano regolati da principi di equanimità, rispetto, senso della collettività e conoscenza dell interconnessione tra gli esseri e tra i diversi piani del mondo. Lo Yoga della Dea utilizza gli strumenti dello Hata Yoga e dello Yoga tantrico integrati alla pratica sciamanica multiculturale con le sue tecniche rituali per il benessere e la guarigione: viaggio sciamanico, relazione con gli animali di potere, danze e canti sciamanici, guarigione della terra. ORTI URBANI Piccolo bancale sinergico e orto in cassetta a cura di erbe selvatiche domenica dalle in poi DIDJERIDOO a cura di Stefano Brutti sabato ore 17,00-18,30 Il Didjeridoo strumento australiano di natura aborigena, è considerato uno tra i più antichi strumenti a fiato al mondo; oggi viene usato nei più svariati ambiti, nella musica come nella meditazione. Il suono profondo, ancestrale, e le vibrazioni emesse danno piacevoli sensazioni di benessere sia a chi lo suona ma anche a chi lo ascolta. Questo workshop è indirizzato a chi si avvicina allo strumento per la prima volta ma anche a chi ha già dimestichezza con la respirazione circolare. I MISTERI DELLA LUNA a cura di Lucia Baglini, Gerardo Granito. sabato ore 17,00-19,00 Laboratorio esperienziale di Astrologia, Meditazione e Tarocchi. IL CORPO CHE CANTA laboratorio sulla voce a cura di Marina Munopulos sabato ore 16,15-17,45 Alla scoperta del proprio corpo sonoro (partendo dagli armonici). Il suono corale (esperimenti sonori armonici di gruppo). L'equilibrio del corpo-voce (ascolto e comunicazione del nostro corpo vocale con gli altri). https://myspace.com/mulopulos CORPO POETICO laboratorio di Teatro Danza a cura di Eleonora Parrello sabato ore 15,30-17,00 Ciò che l anima ricorda, il corpo lo esprime attraverso il movimento. Gladys Faith Agulhas Danza e teatro come materia fluida attraverso cui affinare la percezione, approfondire l ascolto, allenare l osservazione, attivare l immaginazione. La proposta si rivolge a chi desidera indagare la propria naturale creatività sviluppando una consapevolezza fisica che sia capace di donare qualità espressiva al gesto del corpo, trasformandolo in paesaggio umano, in opera figurativa. COMUNICAZIONE EMPATICA Incontro Interattivo a cura di Assopace-Pisa Sabato ore Il nuovo approccio alla comunicazione sperimentato da oltre 40 anni da Marshall Rosenberg, fondatore del Center For Non violent Communication offre strumenti per instaurare, in ogni ambito, relazioni

5 basate sulla fiducia e sul rispetto reciproco. Connettendosi profondamente ed autenticamente con le persone della nostra vita e comprendendosi gli uni con gli altri attraverso l ascolto empatico, si contribuisce anche a trasformare il mondo con strumenti nonviolenti. L incontro sarà tenuto da Assopace-Pisa, nodo pisano dell Associazione per la Pace attivo dal 2009 nel campo dell educazione alla pace e alla gestione nonviolenta dei conflitti e nella promozione della partecipazione, specialmente giovanile. AKROASYS: Suono e simbolo, dalla terra al Divino Conferenza interattiva a cura di Roberto Caravella Sabato ore 17,15-18,45 Akroasys è un viaggio nel mondo del Suono che parte da luoghi inusitati e apparentemente distanti dalla realtà quotidiana per approdare ai temi dell etica, della spiritualità e dei nuovi paradigmi che si presentano fin da oggi come necessari per affrontare con un altro sguardo il terzo millennio. Il percorso nel vasto campo della musica e della sua percezione indicato da Roberto Caravella, parte dalle origini della produzione sonora in quanto Vibrazione Primaria, dai suoi simboli e dalle potenze creatrici e rigeneratrici di cui essa è portatrice. L uomo che prende coscienza di questo principio scopre che tutto è suono, ogni cosa è vibrazione e risuona in Armonia con il tutto. Nell incontro verranno mostrati alcuni strumenti musicali ed seguiti alcuni brani. COMPOSTAGGIO DOMESTICO a cura di Primiana Leonardini Agricola Le Macchie sabato ore 15,00-16,30 "Il lombricompostaggio consiste nel degradare in condizioni controllate i resti organici in presenza di ossigeno, in maniera accelerata grazie ad un ambiente temperato, attraverso l'azione batterica, con vari vermi detrivori e lombrichi da compostaggio. Si può fare in giardino, sul terrazzo e anche in casa. Bastano pochi e semplici accorgimenti. I contenitori possono essere autocostruiti o recuperati, e rispondere ad ogni esigenza. Venite e vi spieghiamo come!" PANE E DINTORNI a cura di Claudio Pozzi sabato ore 17,00-18,00 Una chiacchierata interattiva sui cereali della tradizione contadina su come fare ed usare il lievito madre. Antichi rimedi per un buon modo di vivere e partecipare. LABORATORI BAMBINI SABATO MATTINA DAL GRANO AL PANE a cura di Giulia Mariotti e Jonathan Rossi sabato ,00 Un percorso dal grano, alla farina, al pane. Dopo una breve spiegazione-introduzione, sgraneremo delle spighe di grano, le macineremo con un piccolo macinino manuale per fare la farina e faremo un impasto da cuocere assieme. Durata 30 minuti. LABORATORI BAMBINI SABATO POMERIGGIO "Laboratorio di fascinazione naturalistica e manualità artistica per bambini intossicati dalle multinazionali" a cura di Marco Pierattini sabato ore 14,30 alle 18,30 "Giocare con l'infinita gamma dei materiali vegetali, animali e minerali, gratuiti e sicuri, che la natura deposita sulle spiagge, lungo i fiumi..,viaggiando con la creatività alla scoperta delle grotte più remote della fantasia". Per bambini dai 3 anni in poi. ACROBATICA A TERRA

6 a cura Associazione Il Risveglio - Elena Cei e Enrico Pellegrini sabato ore 15:00-19:00 "Il progetto Scuola di circo dell'associazione di promozione sociale "Il Risveglio" mira a far ri-scoprire nell'individuo i valori umanitari quali l umiltà, il rispetto, l ascolto, la comprensione, la compassione, l empatia, la cooperazione, la giustizia, l uguaglianza e l unione, al fine di valorizzare l individuo e le sue qualità per vivere in una società più consapevole e responsabile.' Le attività circensi presentano alcune caratteristiche che le rendono accessibili a tutti e che favoriscono l instaurarsi di relazioni positive fondate sullo spirito di fiducia, responsabilità e rispetto tra chi le conduce (gli operatori) e gli utenti. Il circo possiede una forte componente ludica che si manifesta attraverso il movimento (si parla di gioco in movimento ), perciò il circo è un momento in cui ci si diverte e si rimane attivi, lo spirito creativo emerge, insieme a tutti i cinque sensi. I RITMI DEL CORPO dedicato all'utilizzo del corpo come strumento musicale a cura di David Domilici sabato ore 15,00-16,00 E un sistema didattico di carattere ritmico dove si integrano, da un punto di vista pedagogico, la percussione corporale e il movimento. L esplorazione dei suoni prodotti dal corpo è il punto di partenza di questa ricerca. Battimani, schiocchi, pacche sul petto, risorse vocali tra vari altri suoni, sono legati nella produzione di ritmi e melodie. La dimensione ritmica e musicale viene sperimentata e interiorizzata attraverso il corpo. GIOCOLANDO bambini e adulti Laboratorio di giocoleria ed autocostruzione degli strumenti a cura di Andrea Cremona sabato 15,00-17,00 Il laboratorio si pone come obiettivo il far conoscere una delle più importanti arti circensi, capace di sviluppare coordinazione, attenzione, concentrazione e fisicità. Il laboratorio si articola in due momenti: il primo di autocostruzione delle tre palline; ed il secondo di approccio vero e proprio alla giocoleria. Si inizia con una singola pallina per capire e calibrare il tiro, per poi passare a due che è lo step decisivo per imparare a giocolare ed in fine si aggiunge la terza. Per i più temerari e rapidi o già in parte capaci si può sperimentare un po di passing (scambio tra due giocolieri). Per partecipare non c è nessun limite di età (dai 6 anni in poi), è ben accetta la voglia di sperimentarsi. COOPERATIVA La Mimosa sabato ore 15,00-18,00 I bambini imparano molto di più giocando che studiando, facendo che guardando. Il gioco che fanno da soli senza il controllo degli adulti è la forma culturale più alta che riguarda il bambino. La Cooperativa Sociale La Mimosa all interno del festival offre uno spazio per i più piccoli dove i bambini possano passare un pomeriggio in compagnia sperimentando materiali diversi che consentano loro di esprimersi in libertà. La Mimosa è stata fondata a Livorno nel 2009 da un piccolo gruppo di donne e attualmente gestisce in città due nidi e una scuola dell Infanzia. SPAZIO PEDAGOGIA STEINERIANA a cura di Maria Luisa Luciani, Valeria Del Bimbo, Roberta Bacciardi sabato ore 15,00-18,00 Si può imparare per paura, per ambizione o per amore: nella nostra scuola rinunciamo alle prime due. Rudolf Steiner Siamo educatrici che si ispirano alla pedagogia steineriana, in cui vengono seguite e rispettate le tappe evolutive del bambino visto come individuo sociale in divenire. E per noi importante accompagnarlo nel mondo attraverso un sano sviluppo dei sensi e di tutte le facoltà dell anima umana: volontà, sentimento e pensiero. In questo contesto le attività artistiche e artigianali rivesto un ruolo fondamentale nello sviluppo del bambino e favoriscono la crescita di una personalità completa ed armonica. Nell ambito del festival si terrà un atelier di acquerello su carta bagnata in cui i bambini vivono la meraviglia e la magia dell incontro tra i colori e un atelier di manipolazione di materiali naturali per creare dei piccoli manufatti. KUNG FU a cura di Andrea Migli e Serena Tria

7 sabato ore 15,00-16,00 I bambini non hanno bisogno di imparare molte tecniche di arti marziali. Per loro è importante sviluppare il corpo in modo armonioso ed acquisire una attitudine mentale positiva nei riguardi della vita. Imparare a confrontarsi con gli altri in maniera divertente, non agonistica per vincere la violenza. Dai 6 anni in su. STORIE SOTTO L'ALBERO a cura di Antonella Spina sabato ore 16,00-17,00 Ti leggo una storia, sediamoci in cerchio, lascia il corpo abbandonato all'ascolto, prendiamoci il tempo per non fare altro, lasciamoci cogliere dall'affabulazione, dalle immagini che il libro sa suscitare nelle nostre menti, liberiamole dalla nostra fantasia con quella capacità antica che nessun effetto speciale può colmare. Per bambini 4-6 anni DAL GRANO AL PANE a cura di Giulia Mariotti e Jonathan Rossi sabato ,30 Un percorso dal grano, alla farina, al pane. Dopo una breve spiegazione-introduzione, sgraneremo delle spighe di grano, le macineremo con un piccolo macinino manuale per fare la farina e faremo un impasto da cuocere assieme. Durata 30 minuti. PIGIATURA DELL'UVA a cura di Giulia Mariotti e Jonathan Rossi sabato 18,00-18,30 Bimbi,venite che si pigia l'uva coi piedi! Dopo una breve spiegazione - introduzione, i bambini potranno pigiare l'uva a piedi nudi su un tinello e assaggiarne il succo. Durata 30 minuti. SPAZIO BENESSERE AREA MASSAGGIO TIBETANO KU NYE a cura di Laura Bellandi, Manuela Cernac, Debora Confetti, Cristina Galigani, Ediytha Partyka, Teresa Russo sabato ore 10,00-19,00 Il Ku Nye è il massaggio tradizionale tibetano, origina dagli antichi regni esistiti in Tibet più di 3900 anni fa ed è una pratica indigena e una terapia esterna della Tradizione Medica Tibetana. La scienza Medica Tradizionale Tibetana é totalmente naturale, olistica, dettagliata e completa e si pone due obiettivi principali: la prevenzione e la cura delle malattie. SHIATSU AUTOMASSAGGIO e Trattamenti individuali operatrice Cinzia Gai sabato ore 17,30-18,30 Shiatsu è una terapia alternativa, segue tutti i principi della medicina cinese, si basa sui canali (12 meridiani) e punti energetici del corpo umano. Utilizzando l'auto-shiatsu possiamo avere un contatto diretto con il nostro corpo riequilibrando il nostro stato di benessere. Mediante l'attenzione, la palpazione, la respirazione, la digitopressione possiamo produrre il risveglio vitale del nostro corpo. SHIATSU Trattamenti individuali a cura di Irene Martelli sabato ore 15,30-19,00 Lo Shiatsu è una tecnica a mediazione corporea volta a favorire il libero fluire dell'energia (Qi/Ki) all'interno dell'organismo per mantenere o ristabilire una condizione di equilibrio; si fonda su modelli e pratiche appartenenti alle tradizioni orientali e in particolare alla Medicina Tradizionale Cinese. L'operatore shiatsu agisce sul corpo del ricevente mediante pressioni perpendicolari, mantenute e costanti portate principalmente con la mano su una rete di meridiani, aree e punti che costituiscono la struttura energetica dell'organismo. In queste due giornate potranno essere sperimentati dei brevi trattamenti Shiatsu che rappresentino un

8 "assaggio" di come questa tecnica viene praticata e dei benefici che se ne possono trarre.

DALLA TESTA AI PIEDI

DALLA TESTA AI PIEDI PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA A. MAGNANI BALIGNANO DALLA TESTA AI PIEDI ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO CORPO Anno scolastico 2013-14 MOTIVAZIONI Il corpo è il principale strumento

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE

CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE CRESCERE CON IL RITMO GIUSTO LABORATORIO DI PROPEDEUTICA MUSICALE Docente Responsabile: Prof. Marco Carnevale A.S. 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 2 ALBINO BERNARDINI SINISCOLA PROGETTO POTENZIAMENTO

Dettagli

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA

SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA ALLEGATO 2 PTOF 2016/2019 SCHEDE PROGETTUALI SCUOLA DELL INFANZIA INDICE ACCOGLIENZA CONTINUITÀ SI/SP LINGUA INGLESE ATTIVITA MOTORIA EDUCAZIONE MUSICALE LABORATORIO TEATRALE 1 ACCOGLIENZA Integrazione

Dettagli

FARE MUSICA A SCUOLA.. STARE INSIEME ATTRAVERSO LA MUSICA

FARE MUSICA A SCUOLA.. STARE INSIEME ATTRAVERSO LA MUSICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREDAPPIO FARE MUSICA A SCUOLA.. STARE INSIEME ATTRAVERSO LA MUSICA OVVERO IL RUOLO DELL EDUCAZIONE MUSICALE NEL CURRICOLO VERTICALE COME MOMENTI DI FORMAZIONE QUALIFICANTE PER

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

On Stage Laboratorio teatrale per le Scuole Primarie

On Stage Laboratorio teatrale per le Scuole Primarie On Stage Laboratorio teatrale per le Scuole Primarie Introduzione Il presente progetto si riferisce alla strutturazione di un percorso laboratoriale teatrale ai ragazzi delle scuole primarie, con il quale

Dettagli

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI?

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI? Sezioni VRD e GIALLA PROGTTO ALIMNTAZION COSA MANGIO OGGI? IL Bruco Maisazio, personaggio che ha accompagnato i bambini nel progetto di continuità nido-infanzia, quest anno ci porterà alla scoperta dei

Dettagli

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO DI SVILUPPO UDA N.1 Di colore in colore a suon di musica

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO

VIAGGIO FANTASCIENTIFICO: ALLA SCOPERTA DI TERRA - ARIA ACQUA FUOCO ISTITUTO COMPRENSIVO "PIERO FORNARA" DI CARPIGNANO SESIA Via Ettore Piazza, 5-28064 Carpignano Sesia (Novara) C.F.80015590039 Tel. 0321 825185 / 824520 - Fax. 0321 824586 website: http://share.dschola.it/carpignanosesia

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE -Anno scolastico 2013/2014 Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

I CAMPI DI ESPERIENZA

I CAMPI DI ESPERIENZA I CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO sviluppa il senso dell identità personale; riconosce ed esprime sentimenti e emozioni; conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e della scuola, sviluppando

Dettagli

LABORATORI EXTRACURRICULARI

LABORATORI EXTRACURRICULARI Scuola dell Infanzia Paritaria Parrocchiale San Vincenzo de Paoli Allegato al POF LABORATORI EXTRACURRICULARI Anno Scolatico 2014-2015 I bambini che fanno il loro ingresso nella Scuola dell infanzia sono

Dettagli

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Seconde NUMERO UDA UDA N.1 TITOLO In equilibrio tra arte, musica e movimento PERIODO ORIENTATIVO DI

Dettagli

ASILO NIDO CASCINA LEVADA

ASILO NIDO CASCINA LEVADA UNA GIORNATA TIPO e Il METODO EDUCATIVO ASILO NIDO CASCINA LEVADA 7.30-9.30: accoglienza personalizzata, riferita ai diversi gruppi di età utilizzando le zone appositamente allestite in modo caldo, confortevole

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA SCUOLA DELL INFANZIA Conoscere, percepire e riconoscere i suoni dell ambiente. Discriminare e interpretare gli eventi sonori. Acquisire una corretta postura. Cantare in coro.

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

TEMATICA: fotografia

TEMATICA: fotografia TEMATICA: fotografia utilizzare la fotografia e il disegno per permettere ai bambini di reinventare una città a loro misura, esaltando gli aspetti del vivere civile; Obiettivi: - sperimentare il linguaggio

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino

PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino PROGETTO EDUCATIVO CENTRI ESTIVI 2013 Centro estivo nido d infanzia La lumaca sull amaca, Settimana di equitazione Soggiorno marino 1 #%&$'()))**+, * CONCETTI DI RIFERIMENTO La proposta dei centri estivi

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA PRODUZIONE VOCALE/ STRUMENTALE Utilizzare la voce, il proprio corpo, semplici strumenti o oggetti vari in giochi, situazioni, storie e varie attività per espressioni parlate,

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009

Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 Progetto di laboratorio musicale A.S. 2008 - --2009 PRESENTAZIONE OBIETTIVI FINALITA Il corso di educazione al suono, al movimento ed all immagine si rivolge principalmente ai bambini delle scuole elementari.

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE AMBITI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI OBIETTIVI 3 4 ANNI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PAESAGGIO SONORO Riconoscimento/analisi di - suoni e rumori naturali

Dettagli

Feeling Sound IL MONDO DEI SUONI

Feeling Sound IL MONDO DEI SUONI Feeling Sound IL MONDO DEI SUONI Scuola elementare Bioggio Scuola elementare Madulain Corso di canto Liceo cantonale Mendrisio Ritrovo allievi Vico Morcote Università di Raduno dei Didgeridoo Scuola media

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014/2015. Curricolo di Musica: Scuola Primaria

Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014/2015. Curricolo di Musica: Scuola Primaria Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014/2015 Curricolo di Musica: Scuola Primaria TRAGUARDI DI COMPETENZA : L alunno esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumenti musicali,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica PROGETTO Istituto Comprensivo di San Stino di Livenza Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza Titolo del progetto annuale 2015/ 2016 Giochiamo alla musica Responsabile progetto:

Dettagli

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi Edizioni Disegni: Maria Elisa Cavandoli Copertina: Fabiano Fedi contributi alla seconda edizione: Fabrizio Carletti I edizione: 1998 ed. Creativ,

Dettagli

e ilgioco com inciò..

e ilgioco com inciò.. e ilgioco com inciò.. PROGETTO EDUCATIVO 1.1 PRESENTAZIONE GENERALE Il progetto CRD si rivolge a bambini/e e ragazzi/e della scuola primaria e secondaria di primo grado del paese con attività diurne presso

Dettagli

Progetto di espressione corporea e danze popolari multietniche

Progetto di espressione corporea e danze popolari multietniche Ass. onlus "LAES - l'arte è salute" Progetto di espressione corporea e danze popolari multietniche Tutte le esperienze comunicative hanno nel corpo la centralità espressiva e relazionale: attraverso il

Dettagli

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO

PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTI INTEGRATIVI ALLA PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2014-2015 SCUOLA DELL INFANZIA di CASTEL DI CASIO PROGETTO 3-5: UN LIBRO PER. 2 ANNUALITA La tematica scelta come indirizzo principale fra quelli proposti

Dettagli

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI

Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI ! Anno Scolastico 2015/2016 Bambini di quattro cinque anni GALLERIA DI COLORI Insegnante: Arianna Rucireta NESSUN GRANDE ARTISTA VEDE MAI LE COSE COME REALMENTE SONO. SE LO FACESSE, CESSEREBBE DI ESSERE

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 Esplorare..dire, fare, abbracciare.. Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2014-2015 proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato Esplorare dire, fare,

Dettagli

Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016)

Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016) Progetto LABORATORIO TEATRALE Scuola Primaria Rognoni Sozzago (a. s. 2015/2016) Premessa La drammatizzazione è la forma più conosciuta e diffusa di animazione nella scuola. Nell'uso più comune con il termine

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI Società Cooperativa Sociale a r. l. Via Cipro 16/v 36100 VICENZA Info: C.F./P.I: 03497880249 Iscrizione Albo Cooperative: A194708 Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Dettagli

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano)

PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) Cervignano del Friuli PER CRESCERE UN BAMBINO CI VUOLE UN INTERO VILLAGGIO (proverbio africano) 1 PRESENTAZIONE CHI SIAMO Il Nido è un Servizio Comunale, gestito da personale della Cooperativa ITACA, in

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progetti e Laboratori a.s. 2015/16

Scuola dell Infanzia Progetti e Laboratori a.s. 2015/16 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono:

Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: Le FINALITA del percorso curricolare all interno della Scuola dell Infanzia sono: 1. CONSOLIDAMENTO DELL IDENTITA : Imparare a sentirsi bene e a sentirsi sicuri nell affrontare nuove esperienze in un ambiente

Dettagli

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento Curricolo di MUSICA La musica in un quadro didattico occupa una posizione centrale perché è una componente fondamentale dell esperienza umana. Essa ha un ruolo di primo piano nello sviluppo della personalità

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA 2013/2014 GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO NIDO D INFANZIA DON DIOLI NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA SAN GIACOMO NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA G.M.PEDRIALI SCUOLA DELL'INFANZIA MARIA IMMACOLATA

Dettagli

IMMAGINI, SUONI, COLORI

IMMAGINI, SUONI, COLORI IMMAGINI, SUONI, COLORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente 2. Inventa storie

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

Laboratori Aperti. OBIETTIVI SPECIFICI Si fa riferimento alle progettazioni dei singoli laboratori delle S.P. per l anno scolastico 2014/2015.

Laboratori Aperti. OBIETTIVI SPECIFICI Si fa riferimento alle progettazioni dei singoli laboratori delle S.P. per l anno scolastico 2014/2015. Laboratori Aperti BISOGNI Offrire la possibilità agli alunni della scuola dell Infanzia Akwaba e delle scuole primarie dei plessi Arcobaleno-Pezzani di partecipare ai laboratori delle Sezioni a Didattica

Dettagli

DISCIPLINA: MUSICA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA VERIFICA E VALUTAZIONE

DISCIPLINA: MUSICA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA VERIFICA E VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1. Padroneggia le potenzialità musicali del proprio corpo. 2. Discrimina l alternanza suono silenzio per imitazione. 3. Esegue semplici

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MUSICA

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MUSICA A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo spaziale e in riferimento alla loro fonte.

Dettagli

CICLO LABORATORI ROSSI

CICLO LABORATORI ROSSI LABORATORI SCUOLA DELL'INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2010-1011 CICLO LABORATORI ROSSI (percorsi laboratoriali brevi) Laboratorio espressivo Scopriamo il colore Il laboratorio di scoperta ed esplorazione del

Dettagli

Raduno dei Didgeridoo. Lugano 2008. Corso di canto Lugano 2008 Liceo cantonale Mendrisio 2008. Ritrovo allievi Vico Morcote 2008.

Raduno dei Didgeridoo. Lugano 2008. Corso di canto Lugano 2008 Liceo cantonale Mendrisio 2008. Ritrovo allievi Vico Morcote 2008. Scuola elementare Bioggio 2007 Raduno dei Didgeridoo Lugano 2008 Scuola elementare Madulain 2008 Corso di canto Lugano 2008 Liceo cantonale Mendrisio 2008 Ritrovo allievi Vico Morcote 2008 Università di

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE SCUOLA DELL'INFANZIA SANT'EFISIO, VIA VITTORIO VENETO, 28 ORISTANO Sezioni scuola dell'infanzia A,B,C. Insegnanti: Suor Cristina Milo M.Vittoria Mele Silvia A.S. 2013/2014

Dettagli

PROPEDEUTICA MUSICALE

PROPEDEUTICA MUSICALE ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI VILLAPIANA (CS) SCUOLA PRIMARIA PLESSI VILLAPIANA, CENTRO, LIDO E SCALO PROGETTO DI PROPEDEUTICA MUSICALE Anno scolastico 2015/2016 COSA È LA PROPEDEUTICA MUSICALE? Una

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

MI ASCOLTO, TI ASCOLTO... CI ASCOLTIAMO.

MI ASCOLTO, TI ASCOLTO... CI ASCOLTIAMO. MI ASCOLTO, TI ASCOLTO... CI ASCOLTIAMO. Percorso di educazione all ascolto Classi seconde scuola primaria Rosmini Anno scolastico 2009/2010 La principale difficoltà riscontrata negli alunni dall'intero

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

massaggio AYURVEDICO Livello Base C O R S O D I F O R M A Z I O N E Professionale 3 week end (48 ore totali)

massaggio AYURVEDICO Livello Base C O R S O D I F O R M A Z I O N E Professionale 3 week end (48 ore totali) C O R S O D I F O R M A Z I O N E Professionale Livello Base 3 week end (48 ore totali) Ente NO-PROFIT di Formazione Professionale Riconosciuto dalla Regione Lombardia 2014/NA37 LIVELLO BASE CORSO BASE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015

Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Progetto di plesso Scuola primaria di Lama Anno scolastico 2014/2015 Segui sempre le 3 R : Rispetto per te stesso. Rispetto per gli altri. Responsabilità per le tue azioni. (Dalai Lama) Impara le regole,

Dettagli

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa

Progetto 5 anni. Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco. Premessa Progetto 5 anni Premessa Alla scoperta degli elementi della vita: Acqua, Aria, Terra, Fuoco L esplorazione di questi elementi così diversi tra loro rappresenta un occasione per stimolare l immaginazione

Dettagli

Docente: Antonella d Angelo

Docente: Antonella d Angelo Progetto L2 a.s. 2011/2012 Casa dei Bambini M. Montessori GIOCHI PUPPETS GAME TOTAL PHYSICAL RESPONSE DRAMMATIZZAZIONI ROLE PLAY SKETCHES PLAYTIME! STORIE STORY TELLING MIME Docente: Antonella d Angelo

Dettagli

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Campo d Esperienza: IL SE E L ALTRO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA CONOSCENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Manifestare il senso dell

Dettagli

PROGETTI PER AZIENDE STEFANO CORRADI

PROGETTI PER AZIENDE STEFANO CORRADI PROGETTI PER AZIENDE STEFANO CORRADI L attività del musicista, con la sua complessità dal punto di vista dell improvvisazione, della composizione e della performance, rappresenta un ottimo esempio di gestione

Dettagli

Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM

Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM Centro Formazione Musicale Corpo Musicale S. Cecilia Barasso NOI CFM 2015-2016 Il centro di formazione musicale - CFM - nasce a Barasso nel 1993 come progetto didattico del Corpo Musicale S.Cecilia. Si

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Il tempo tra le dita PROGETTO COREUTICO - MUSICALE TEORICO - PRATICO

Il tempo tra le dita PROGETTO COREUTICO - MUSICALE TEORICO - PRATICO CENTRO SPECIALIZZATO D ABRUZZO DI AVVIAMENTO PROFESSIONALE AL BAILE ESPAÑOL LABORATORIO ARTISTICO DI FLAMENCO Direzione Didattica ed Artistica: M Elisianna Sabatino croralista concertista, bailaora, coreografa

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA STATALE Padre Reginaldo Giuliani VERCURAGO. Scuola Primaria Statale di Vercurago

SCUOLA PRIMARIA STATALE Padre Reginaldo Giuliani VERCURAGO. Scuola Primaria Statale di Vercurago SCUOLA PRIMARIA STATALE Padre Reginaldo Giuliani VERCURAGO PROGETTI La scuola primaria di Vercurago arricchisce la propria offerta formativa anche attraverso la realizzazione di PROGETTI a carattere educativo-

Dettagli

PROGETTO BIBLIOTECA sulle Pari Opportunità

PROGETTO BIBLIOTECA sulle Pari Opportunità Scuola secondaria di primo grado: "A. BROFFERIO" C.M. ATMM003004 C.so XXV Aprile, 2 ASTI Tel. e Fax 0141 21 26 66 Con sez. associata Martiri della Libertà Via G. Invrea, 4 - ASTI - Tel. e Fax 0141 21 12

Dettagli

Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014

Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014 SCUOLA DELL INFANZIA DI TAVULLIA NASCONDINO Programmazione annuale gruppo di apprendimento bambini anni 3 A. S.2013-2014 INTRODUZIONE MOTIVAZIONE Le insegnanti referenti del gruppo dei bambini di tre anni

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

Riconoscere suoni familiari. Saper riconoscere alcuni parametri del suono: (durata e intensità).

Riconoscere suoni familiari. Saper riconoscere alcuni parametri del suono: (durata e intensità). ISTITUTO COMPRENSIVO DONADONI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2015/2016 DISCIPLINA MUSICA CLASSI PRIME Distinguere ed esplorare eventi sonori. Utilizzare la voce in varie situazioni. Eseguire in gruppo semplici brani

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI "GUIZZINO, UN AMICO MOLTO SPECIALE" di Leo Lionni. SCUOLA DELL'INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 " SAN GIOVANNI BOSCO" PROGETTO ACCOGLIENZA MOTIVAZIONE Questo progetto

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA TEATRALITA rivolto a persone con disabilità IL CORPO RACCONTA Associazione La Comune Milano Premessa Che cosa è il teatro? Eugenio Barba, uno dei più importanti registi-pedagoghi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

Kathak. Irene Piccolo

Kathak. Irene Piccolo Kathak Letteralmente significa l arte di raccontare una storia. Trae origine dalle danze devozionali del nord dell India con le quali i cantastorie narravano gesta epiche e sacre della mitologia hindu.

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE "STELLA DEL MATTINO" PROGETTO PICCOLI. anno scolastico 2014/2015

SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE STELLA DEL MATTINO PROGETTO PICCOLI. anno scolastico 2014/2015 SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE "STELLA DEL MATTINO" PROGETTO PICCOLI anno scolastico 2014/2015 "FACCIAMO ESPERIENZA CON TITA" Durante questo anno scolastico la matita Tita, uscita da uno scatolone dove

Dettagli

Classi I A IB. Obiettivi

Classi I A IB. Obiettivi I A IB Novembre 2014/ maggio 2015 Sviluppare e potenziare l ascolto di semplici strumenti e diverse tipologie di ritmi; Affinare la manipolazione attraverso la costruzione di strumenti; Sviluppare la creatività

Dettagli

AGRITURISMO LE TORRACCE

AGRITURISMO LE TORRACCE Seminario/Vacanza Residenziale LE RELAZIONI DI COPPIA HO OPONOPONO E BIODANZA SI INCONTRANO NELL ARMONIA DELLA MUSICA A 432 HZ L'Amore ti viene incontro quando liberi lo spazio nel tuo Cuore 11-14 AGOSTO

Dettagli

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ITALO CALVINO Progetto musicale a cura di Sonia Spirito L Associazione L Albero della Musica, operante da diversi anni nel settore della didattica

Dettagli

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo

Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo Dal progetto educativo alla creazione di reti relazionali Elena Mignani Casa di Riposo S. Giuseppe -Casnigo La forza autentica della scoperta e dell incontro con l altro può essere solamente la fede in

Dettagli

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario.

L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. L Arte della Felicità si fa Centro e diventa un servizio stabile per la città, prendendo sede a Montecalvario. Il Centro nasce come naturale approdo de l Arte della Felicità-incontri e conversazioni, manifestazione

Dettagli

Direzione Didattica 3 Circolo di Carpi Scuola dell'infanzia Albertario A. S. 2006/2007 ... SUONO... LABORATORIO DI ESPRESSIVITÀ CORPOREA OSTI

Direzione Didattica 3 Circolo di Carpi Scuola dell'infanzia Albertario A. S. 2006/2007 ... SUONO... LABORATORIO DI ESPRESSIVITÀ CORPOREA OSTI Direzione Didattica 3 Circolo di Carpi Scuola dell'infanzia Albertario A. S. 2006/2007 Dal progetto ESPRESSIONE, MOVIMENTO, SUONO... SUONO... UN GUAIO PER GLI UCCELLINI LABORATORIO DI ESPRESSIVITÀ CORPOREA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SALVEMINI TARANTO a.s. 2015/2016 MUSICA IN GIOCO INSEGNANTE SERENA ALBANO

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SALVEMINI TARANTO a.s. 2015/2016 MUSICA IN GIOCO INSEGNANTE SERENA ALBANO ISTITUTO COMPRENSIVO G. SALVEMINI TARANTO a.s. 2015/2016 MUSICA IN GIOCO INSEGNANTE SERENA ALBANO PREMESSA Il progetto Musica in gioco per la scuola dell infanzia si inserisce all interno del più vasto

Dettagli

Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia e p.c.

Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia e p.c. Salvatore Alberghina, via Eredi Farina 27, 27100 Pavia cell: 3458528679 email: salvoalberghina86@gmail.com Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE".

L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE. D.D. STATALE Kennedy Scuola dell Infanzia Archimede Via Valgioie 72, Torino L ARTE NELLE STAGIONI E NELLE FAVOLE". PROGRAMMAZIONE DIDATTICA SETTEMBRE-OTTOBRE ACCOGLIENZA E INSERIMENTO 1 PERCORSO ACCOGLIENZA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO

ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO ISTITUTO COMPRENSIVO-CENTRO PROGETTO A.S. 01/013 TITOLO: FAVOLE E MUSICA PROGETTO: MUSICA SCUOLE, CLASSI E PERSONALE COINVOLTO: - Scuola dell Infanzia Vittorio Emanuele II; - I, II, III sezione; - Tutte

Dettagli

Scuola Primaria B.Lugli Calcinelli Classe 1^ - sez. B - 27 ore

Scuola Primaria B.Lugli Calcinelli Classe 1^ - sez. B - 27 ore PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014 Scuola Primaria B.Lugli Calcinelli Classe 1^ - sez. B - 27 ore Disciplina/e Musica scienze motorie N di alunni 23, di cui 14 maschi

Dettagli

Fin dalla più tenera età,ogni bambino può cominciare a prendere coscienza dell ambiente naturale attraverso la semplice osservazione, l esplorazione,

Fin dalla più tenera età,ogni bambino può cominciare a prendere coscienza dell ambiente naturale attraverso la semplice osservazione, l esplorazione, Fin dalla più tenera età,ogni bambino può cominciare a prendere coscienza dell ambiente naturale attraverso la semplice osservazione, l esplorazione, la ricerca, il gioco spontaneo. SCUOLA INFANZIA ARCOBALENO

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA VILLETTA

SCUOLA DELL INFANZIA VILLETTA SCUOLA DELL INFANZIA VILLETTA PROGETTO DI PLESSO 2011/12 PROGETTO: La macchina del tempo MOTIVAZIONE La scuola dell infanzia è uno degli ambienti fondamentali in cui il bambino sviluppa le proprie esperienze

Dettagli

LABORATORI DI MUSICOTERAPIA ALLA SCUOLA MATERNA E PRIMO CICLO ELEMENTARI

LABORATORI DI MUSICOTERAPIA ALLA SCUOLA MATERNA E PRIMO CICLO ELEMENTARI LABORATORI DI MUSICOTERAPIA ALLA SCUOLA MATERNA E PRIMO CICLO ELEMENTARI Attraverso l aiuto della musica, l aspetto comunicativo viene percepito in maniera totale: oltre alla comunicazione verbale, vengono

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA DE GASPERI. Codice Meccanografico MIIC86100V - C.F. 83010540157 SEDE VIA A. DE GASPERI, 5-20822 SEVESO (MB)

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA DE GASPERI. Codice Meccanografico MIIC86100V - C.F. 83010540157 SEDE VIA A. DE GASPERI, 5-20822 SEVESO (MB) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA DE GASPERI Codice Meccanografico MIIC86100V - C.F. 83010540157 SEDE VIA A. DE GASPERI, 5-20822 SEVESO (MB) TEL. 0362/501796 FAX 0362/526989 - E- Mail: MIIC86100V@istruzione.it

Dettagli

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO (BAMBINI DI 4 ANNI) GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO Premessa Acqua, Terra, Fuoco, Aria sono i quattro elementi costitutivi dell ambiente in cui viviamo. Il contatto con la natura concorre

Dettagli