COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O"

Transcript

1 COIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 82 in data 26/11/2014 COMUNE DI VERBANIA ROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: MOZIONE DEL 18/09/2014 DEI GRUI CONSILIARI CITTADINI CON VOI E SINISTRA E AMBIENTE RELATIVO ALL'USCITA QUOTIDIANA DEGLI ALUNNI DELLA SCUOLA GUGLIELMAZZI DI ALLANZA L anno duemilaquattordici, addì ventisei del mese di Novembre alle ore 21:00 nell Aula Consigliare, si è riunito il Consiglio Comunale. All inizio della discussione dell argomento, risultano presenti e assenti: BAVA CARLO BIGNARDI SARA BONZANINI MARCO BOZZUTO ANNA BREZZA RICCARDO BRIGNOLI DIEGO BRIGNONE RENATO CAMANA ROBERTO CATENA CARDILLO ALBERTO CAVALLINI FAUSTO CHIFU IOAN ADRIAN COLOMBO DAMIANO CONTINI ROSSELLA CRISTINA MIRELLA DE AMBROGI ALICE DI GREGORIO VLADIMIRO FERRARIS MARINELLA A A IMMOVILLI MICHAEL LO DUCA DAVIDE MAGLITTO LILIANA MARCHIONINI SILVIA MARINONI FILIO MINORE STEFANIA MORETTI GRETA ARACHINI MARCO RAGO MICHELE RUFFATO AOLA SCALFI NICOLO' SCARINATO LUCIO TARTARI MARCO TIGANO GIORGIO VARINI IER GIORGIO ZAOLI GIANLUCA A I consiglieri Cristina Mirella, De Ambrogi Alice, Ruffato aola sono assenti giustificati totale presenti 30 totale assenti 3 Assiste alla seduta il Segretario del Comune AIRI AGATA Il Sig. COLOMBO DAMIANO nella sua qualità di Vice residente assume la presidenza e, riconosciuta legale l adunanza, dichiara aperta la seduta.

2 INIZIO DISCUSSIONE DEL RESENTE UNTO: ORE Si dà atto che sono presenti anche gli assessori: Alba Giovanni, Franzetti Marinella, Forni Massimo, Sau Laura, Vallone Cinzia. Illustra il Consigliere Bava Carlo (Cittadini Con Voi): Il tempo che è passato ha portato a delle modifiche successive alla presentazione della nostra mozione, quindi non sto a leggerla per evitare di dire anche delle cose che non sono più attuali. Il problema è quello che conosciamo tutti, l'uscita degli alunni della scuola Guglielmazzi che ha sempre provocato congestione in quel tratto di strada sia per quanto riguarda la sosta delle auto che per quanto riguarda la presenza umana con le transenne che sicuramente hanno impedito ai bambini di scappare comunque sono stati delimitati una cinquantina di metri quadri all'interno dei quali devono sostare più di 100 persone, soprattutto al mattino, perché se l'uscita viene fatta in maniera scaglionata dalle maestre l'arrivo di genitori e bambini, in quei pochi metri quadri c'è una quantità di persone pressate, quindi è pericoloso. ericoloso e per quanto riguarda le automobili crea disturbo al normale svolgimento del traffico. Quando abbiamo fatto la mozione è intervenuto in contemporanea l'avvio del cantiere ai palazzi adiacenti, quindi necessariamente si è dovuto pensare ad una soluzione alternativa perché le due cose non avrebbero potuto convivere. La nostra richiesta era quella di sensibilizzare l'amministrazione al fatto che questa scuola ha il privilegio di avere un cortile interno molto vasto, molto godibile che dà la possibilità finalmente di ipotizzare l'entrata e l'uscita degli alunni un pochettino in adeguamento a quello che succede in tutte le parti d'europa dove le automobili dalle scuole al momento delle entrata e dell'uscita dei bambini devono stare ad una certa distanza, cosa che non succede da noi. Il fatto di avere un cortile in quella posizione, su una via di basso traffico e di difficile accesso con un posteggio a distanza di 150 m vasto come quello del lungo lago, quello che si chiedeva era di pensare ad un adeguamento del piazzale sottostante affinché l'uscita fosse stabilita come definitiva per quella scuola lì nel piazzale. La preghiera che facciamo è ancora più pressante nel momento in cui è di questi giorni la smobilitazione del cantiere, per cui se la scelta dell'amministrazione era una scelta temporanea in funzione del cantiere, non vorremmo che adesso con lo smantellamento del cantiere si tornasse alla situazione precedente, quindi invitiamo l'amministrazione a prendere l'impegno per progettare l'adeguamento del parcheggio sottostante affinché l'uscita delle scolaresche non debba più costituire un problema di incolumità per alunni e genitori e non procuri quotidianamente momenti di congestione del traffico in una zona già intensamente sottoposta a traffico urbano perché è la via naturale per l'arrivo in centro a allanza dalla pista ciclabile.. Interventi: Consigliere Lo Duca Davide (.D.): Oggettivamente la modifica della situazione negli ultimi due mesi è tale per cui l'intenzione del artito Democratico è quella di chiedere il ritiro della mozione. Questo più che altro è legato al fatto che in buona sostanza la sperimentazione che è venuta fuori automaticamente in funzione del cantiere che si è generato e che generava quindi il senso unico alternato e prevedeva l'ingresso da via Marconi è l'unica sperimentazione possibile al momento visto che un ingresso da via Albertazzi non è garantibile tutti i giorni perché ci vuole del personale ausiliario per poter avere l'utilizzo dell'accesso nel cortile sottostante. Dagli incontri che sono avvenuti tra il Dirigente scolastico e la olizia Municipale è emersa la richiesta di mantenere l'ingresso in via Marconi e l'uscita da via Albertazzi. Questo sistema è al momento monitorato nell'ottica di prevederne un utilizzo costante.

3 Quindi, in buona sostanza la situazione è in un contesto gradito dalla scuola e questo è quanto ci risulta, ragion per cui chiediamo il ritiro della mozione.. Consigliere Immovilli Michael (F.I. e Indipendenti): Devo dire che su questo punto va comunque premiato il merito di portare in consiglio comunale un tema che è la sicurezza soprattutto in questo ambito dei ragazzi e della scuola. Non ci vedo nulla di male. Ha fatto bene il consigliere Bava a portarlo in consiglio comunale; avere una progettualità su quell'area può essere utile. Credo che il nostro voto sarà sicuramente favorevole perché si impegna l amministrazione ad un progetto. Faccio già dichiarazioni di voto e il mio voto sarà favorevole.. Sindaco: Devo fare alcune considerazioni sul tema che evidenziava la mozione, l'entrata a scuola dei bambini e dei ragazzi. Tutti sappiamo che le scuole sono prese d'assedio soprattutto quando piove dalle macchine che parcheggiano. Abbiamo nel programma elettorale e stiamo impostando la nostra azione soprattutto di contatto di coinvolgimento con i direttori didattici e con le scuole andando a visitarle e costruendo una collaborazione continuativa per attivare l iniziativa del piedibus realtà nata da un'esperienza positiva autogestita dai genitori e si può benissimo estenderlo su altre scuole. Quindi, inizieremo da Suna perché è quella che meglio si presta a questo tipo di discorso. Venerdì mattina faremo un primo sopralluogo per riuscire entro il prossimo anno a mettere in piedi questa iniziativa. Il nostro obiettivo è quello di fare in modo che l entrata a scuola sia più a misura di bambino, quindi meno macchine e più genitori che accompagnano può essere molto interessante anche costruire soluzioni nuove e noi ci stiamo adoperando molto per andare in questa direzione e vediamo anche che c'è stato un ricambio di due dirigenti su tre Noi facciamo molta attenzione a questo tema e quindi è nata una positiva collaborazione che è utile sicuramente nel proseguo dell'attività.. Consigliere Brignone Renato (Sinistra e Ambiente): Non sono d accordo su togliere la mozione dall'ordine del giorno ma per un motivo molto semplice nel senso che la struttura si presta a fare l'accesso così com è descritto nella mozione. Se il problema è quello del personale l'affermazione di principio rimane che si risolva il problema del personale anche perché io porto mio figlio e con il piedibus nove volte su dieci il bidello non viene ad aprire il cancello e facciamo il giro più lungo. azienza, si fa il giro più lungo. Nella stessa misura se si decide che questa è un'operazione che si vuole fare si chiede alla scuola di trovare una soluzione che può essere il piedibus che parte dal Municipio di allanza, come il genitore che si presta ad aprire il cancello di sotto, per cui in sé per sé l'oggetto della mozione resta valido e mi sembra un indirizzo politico assolutamente sensato, per cui noi lo manteniamo e votiamo a favore.. Consigliere arachini Marco (Comunità.VB): Al di là del fatto che i consiglieri componenti mantengano o non mantengano la mozione io penso che il problema da loro sollevato è un problema di una banalità Io non so se la prospettiva potrà essere effettivamente quella di ingresso e uscita da via Albertazzi oppure se si debba mantenere un ingresso da via Marconi, io vedo per la mia esperienza che il momento critico non è tanto il carico del bambino ma lo scarico del bambino. er cui anche solo il mantenere un unico accesso ma diversa uscita dalla parte opposta io penso che possa essere un'esperienza da portare ancora avanti, migliorarla eliminando ogni possibilità di sosta in via Albertazzi perché in questo momento abbiamo quei quattro parcheggi scomodi e ridicoli davanti all UR regionale il cui sacrificio non penso che muti la condizione della sosta in allanza, magari collocandoli in carico scarico che non ha una frequenza come la sosta delle autovetture e poi a orari ben precisi e quindi lascerebbe la possibilità di stazionamento anche su tutta l'area per cui magari se l'amministrazione

4 ragionasse anche su questo il sacrificio di quattro posti auto è sopportabile lasciando quello per gli handicappati.. Vice residente Colombo Damiano: Se non ci sono altri interventi chiedo al consigliere promotore della mozione cosa intenda fare sulla proposta del capogruppo del artito Democratico.. Consigliere Bava Carlo (Cittadini Con Voi): Se devo dire la verità sono anche sorpreso da questa richiesta, perché mi sembra una questione di sicurezza. Abbiamo lo spazio, è una delle zone più protette pensando ad altre scuole ed è una delle scuole che ha la disponibilità di una zona molto protetta. Abbiamo un accesso anche comodo, abbiamo sempre la presenza di un nonno vigile ed anche un vigile urbano a contenere la situazione, quindi dov'è il problema? Il Sindaco ha appena detto che una delle situazioni più difficoltosa è proprio quella, allora impegniamoci tutti a partire da lì. Devo ritirare che cosa? Mi sembra che dovremmo parlare lo stesso linguaggio, mi sembra così semplice non è mica che si è chiesto a nessuno di cospargersi il capo di cenere e fare un culpa di qualche cosa. Era un'idea che una parte di minoranza porta, dopodiché si chiede di progettare una soluzione, non si chiede da domani che la cosa sia fatta in questi termini. Si chiede all'amministrazione di progettare affinché il disagio che adesso è sotto gli occhi di tutti ed è anche pericoloso, parliamo di sicurezza perché sappiamo cosa vale la vita e sappiamo cosa vale la vita di un bambino ed è un attimo che un bambino da lì scappi e sia investito. Dopodiché a quel punto stiamo a vedere se un problema di mozione presentata da uno o dall'altro? Sono davvero sorpreso. robabilmente sono troppo ingenuo io però questa cosa mi sorprende. Non chiediamo niente di trascendentale oggi così vincolante o compromettente per nessuno. Chiediamo all'amministrazione di occuparsi di questo problema avendo a disposizione una soluzione che altre scuole non hanno. er cui assolutamente vista la proposta se c'era da rinforzare il peso di una proposta sicuramente la rinforziamo.. Consigliere Minore Stefania (Mov.5 Stelle): Secondo me il consigliere Bava non sta chiedendo la luna, se può servire per una piccola riflessione sono passati più di trent'anni, ho frequentato quella scuola, in passato si utilizzava proprio l'uscita secondaria e non c'erano le macchine che ci sono ora, quindi ritengo che sia approvabile e condivisibile la richiesta del consigliere Bava.. Consigliere Di Gregorio Vladimiro (Sinistra Unita): Visto il mantenimento della mozione non si può certo votare contro. Sulla questione sicurezza bisogna stare sempre molto attenti e credo che possa essere accolto l'invito ribadito dal consigliere Bava a sviluppare ulteriormente magari con le componenti della scuola, con i genitori i docenti e il dirigente scolastico le soluzioni più appropriate per migliorare e per mantenere la massima sicurezza per i bambini frequentanti la scuola. Quindi, con questo spirito non si può che votare favorevolmente.. Assessore alla Viabilità Alba Giovanni: So che il desiderio espresso dalla direzione didattica era che ci fosse l'ingresso a monte e l'uscita nel cortile per ragioni di organizzazioni interne. er due giorni sono andato a vedere come si può gestire l'entrata e l'uscita dalla scuola e ho parlato con qualche mamma, ho visto che c'era il vigile e mi sono informato su come andavano le cose, l'ultima ieri pomeriggio. In effetti mi risulterebbe che i problemi in entrata non ci sono, siccome gli alunni non arrivano proprio tutti nello stesso minuto non è così problematico, la scuola e alcuni genitori avevano sottolineato di più il problema dell'uscita piuttosto che l'ingresso.

5 Io accolgo positivamente il ragionamento che faceva il consigliere arachini di verificare se è possibile rendere del tutto inagibile ai mezzi i posteggi che ci sono vicino alla Banca opolare di Novara, credo che sia senz'altro da approfondire. Aggiungo che la discesa è sempre presidiata dal nonno vigile e nove volte su dieci abbiamo anche il vigile urbano che sta attento e quindi è possibile senz'altro mettere in sicurezza. Se poi la scuola in divenire avesse maggiori strumenti per fare un ragionamento sia di entrata che di uscita noi siamo sempre disponibili anzi è una cosa del tutto positiva, però la scuola attualmente ci ha chiesto di entrare da una parte e di uscire dall'altra, cosa che stiamo attuando e senz'altro proseguiamo per quest'anno.. Consigliere Bava Carlo (Cittadini Con Voi): Ma abbiamo letto il testo? Impegna l'amministrazione a redigere un progetto di adeguamento del piazzale sottostante la scuola Guglielmazzi affinché l'uscita delle scolaresche non debba costituire un problema di incolumità per alunni e genitori Ma cosa si deve spiegare? Abbiamo chiesto di votare questo. Adesso l'assessore mi dice che penseremo all'uscita Non abbiamo mica chiesto altro. Ma è stato letto? Fare un progetto perché l'uscita c è.. Consigliere Lo Duca Davide (.D.): E in essere un ragionamento di condivisione da parte dell'amministrazione con il dirigente scolastico che c'è stato ben spiegato. Attenzione sicuramente qui nessuno è intenzionato a votare contro la sicurezza dei bambini. La proposta di intervenire sul piazzale è una delle ipotesi. Una proposta generalmente più indicata per la sicurezza ai bambini già accoglie anche il progetto piedibus. Quindi, se riuscissimo a fare un impegno più generico su un intervento che aumenti la sicurezza dei bambini sull'uscita inserendo all'interno dell impegna la condivisione del percorso con la scuola, condivisione in essere oggi, per cui oggi la dirigenza della scuola ci dice che va bene la soluzione momentanea in essere, poi su questo si costruisce una miglioria. In questo modo la mozione diventa completa ed è sostanzialmente accettabile indipendentemente che poi si qualifichi attraverso un progetto di adeguamento del piazzale piuttosto che di una soluzione diversa. Quindi, un emendamento per rendere la proposta più consona.. Consigliere Bava Carlo (Cittadini Con Voi): Non accetto di mettere un impegno generico. Abbiamo una risorsa, ipotizziamo di impegnarci su quella risorsa, se poi non ce la facciamo siamo tutti esseri umani e l'amministrazione è fatta di persone e di tecnici che elaboreranno la possibilità di utilizzo del piazzale, qualcuno dimostrerà che il piazzale è inadeguato e si è scelta un'altra soluzione altrettanto dignitosa ed altrettanto utile nei riguardi della sicurezza. La mozione è questa, l'idea è quella di salvaguardare i ragazzi con le risorse che abbiamo e ritengo risorse a costo zero. Va bene il piedibus ma quando piove voglio vedere quante famiglie sono così d'accordo di portare i bambini con mantellina e ombrellino sotto l'acqua accompagnati dai genitori. Ognuno andrà lì con la macchina sulla porta della scuola dopodiché, io non voglio farne una questione di principio, ritengo che ognuno qui ha capito benissimo perché è scritto in italiano molto semplice, non ha dietro nessun tranello per nessuna amministrazione di nessun colore e di nessuna parte politica, se lo si vuole votare così ok, dopodiché se qualcuno non l'apprezza e vuole astenersi o votare contro io stasera dormo lo stesso e penso che nessun bambino domani morirà. Ma non siamo mica qui a pensare che se non passa questa mozione domani qualche bambino va sotto una macchina, però ritengo che siamo a Verbania e sappiamo cosa vuol dire il pomeriggio arrivare lì è stare 10 minuti fermi con il patema di tirare sotto qualcuno.. Consigliere Bignardi Sara (Lega Nord): Ben venga il piedibus, ottimo, però lo posso vedere tranquillamente parallelo alla mozione presentata dai consiglieri, non vedo una contraddizione per cui voto a favore sicuramente della mozione..

6 Consigilere Tartari Marco (.D.): er ribadire, facendo seguito a quanto detto dal capogruppo Lo Duca, che noi siamo d accordo sulle premesse e sulle questioni che riguardano la sicurezza dei bambini, e appunto la proposta che noi facciamo visto che stiamo discutendo con la direzione didattica, è di non costringere la direzione didattica a fare una scelta piuttosto che un'altra. Quindi, leggo la nostra proposta si chiede solamente di togliere le parole di adeguamento del piazzale sottostante la scuola Guglielmazzi e di aggiungere insieme alla direzione didattica affinché. Non vogliamo obbligare la direzione didattica a fare entrare e uscire dal piazzale ma di fare una scelta discuterne con il Sindaco con l'assessore aggiungendo l'elemento dell'attore che è la direzione didattica. E ci piace anche condividere con voi un emendamento così aperto e attento alla questione di sensibilità verso i cittadini più piccoli, verso le famiglie, è un tema fondamentale, dopodiché non vorremmo imprimere una soluzione piuttosto che un'altra, ma magari discuterne meglio con la direzione didattica.. Consigliere Brignone Renato (Sinistra e Ambiente): Sembra che facendo il piedibus il problema si risolve, perché poi è stato l'unico esempio concreto che è stato portato e siccome quest'esempio per come la vedo io non risolve il problema perché nelle giornate di pioggia è un casino a prescindere, è chiaro che voterò anche il vostro ma è ovvio che voterò quello di Bava perché è quello di Bava è più stringente ma non è vincolante, per cui trovo di cattivo gusto essere arrivati ad ampliare la discussione fino a fare un emendamento ad una mozione che impegna di fatto a nulla mentre la mozione è più stringente più qualificante. Quindi voterò tutte e due le mozioni.. Consigliere Campana Roberto (Mov.5 Stelle): Noi voteremo favorevolmente alla mozione presentata dal consigliere Bava e non voteremo a favore della mozione presentata dal D perché sembra solo volere mettere una virgola diversa per far sì che sia del D e non dell opposizione.. Consigliere arachini Marco (Comunità.VB): La bontà della proposta di Bava è che indica il percorso risolutivo. In questo caso specifico Bava ha inventato l'uovo di Colombo, non è male come soluzione, funziona, potrebbe funzionare magari apportando anche dei miglioramenti alla scuola stessa, per esempio la scala che scende magari va rammodernata, ma senz'altro è una soluzione e addirittura oltre ad essere una soluzione ragionando anche sulla Via Albertazzi, per fare in modo che il polmone di sbarco sia il più libero possibile, ma dopodiché anche quando si parla di piedibus un conto è farlo immaginandolo su via Marconi altro è semplicemente dicendo che se quella è l'uscita è evidente che il piedibus è quel percorso pedonale che da lì scende al lungolago. È naturale, immediato, è consequenziale. Vuol dire che la soluzione dell'uscita su via Albertazzi non piace. A me piace, lo ritengo l uovo di Colombo e io voterò la mozione così come è presentata.. residente Colombo: Se non ci sono altri interventi rima votiamo l'emendamento di Lo Duca e poi in base al risultato dell'emendamento votiamo il documento finale emendato o non è emendato.. Consigliere Brezza Riccardo (.D.): A nostro modo di vedere la proposta che abbiamo fatto non sembrava così dirompente perché semplicemente si chiedeva di non prescindere dal coinvolgimento dei dirigenti scolastici, condividendo certo lo spirito della mozione senza però vincolare. Mi pare che tra i banchi della maggioranza ci sia, contrariamente a quanto detto, apertura rispetto al documento presentato, onestamente mi sembrerebbe sciocco esprimerci con due voti differenti o con un voto difforme e chiedo se non è

7 possibile per il proponente accettare l'emendamento che venga ritirato e che possibilmente si possa votare all'unanimità questa mozione, tenuto copto però che la questione che noi ponevamo andava semplicemente nella direzione di dire coinvolgiamo la scuola. erò mi sembra di non aver sentito dalle parole del consigliere Bava il fatto di comprendere che la nostra proposta non andava a sradicare o sconvolgere la sua proposta, ma voleva solamente migliorarla per poterla votare tutti insieme però siccome ritengo che sia un punto rispetto al quale non sia il caso che il consiglio comunale si divida, se non è possibile fare questo, dal mio punto di vista si può anche andare a ritirare l'emendamento e votare la mozione com'è stata presentata.. Consigliere Bava Carlo (Cittadini Con Voi): Quando ho preparato questa mozione davo per scontato che i livelli di discussione e di competenza fossero due. L'amministrazione è una cosa, la scuola è un'altra cosa. Nel tal caso nulla vieta che si trovino a ragionare insieme. erò io credo che faccia anche bella figura un'amministrazione che dica al Dirigente io ho queste ipotesi, abbiamo una risorsa vediamo di usarla. Quindi, molto serenamente ritengo che i livelli siano due. L'amministrazione ha dei doveri nei riguardi della sicurezza degli scolari. C'è una proposta, lavora su questa proposta poi alla fine può pure saltar fuori che non va bene e quindi si cerca un'altra soluzione, però perché dare per scontato che non va bene.. Ma per forza ci sarà la collaborazione, però l'amministrazione si presenta con un'opportunità che è quella che ci dà il nostro territorio la nostra città. Dopo di che ne discutiamo. Quindi, non accetto l emendamento alla mozione, mi sembra che non porti dei miglioramenti. Consigliere Lo Duca Davide (.D.): Nel suo intervento il consigliere Brezza ha sottolineato le ragioni per cui comunque è meglio un consiglio comunale unito su un tema di questo genere, però voglio fare una riflessione per rimarcare la risposta. Sembra che in tutto questo, nello sconforto del consigliere Bava, venga meno in assoluto il fatto l amministrazione sta portando avanti un percorso nella direzione dell'aumento della sicurezza dei bambini. Quindi si ribadisce che la responsabilità dell'amministrazione nel dialogo diretto con la scuola non solo è stata presa ma è svolta, quindi la richiesta originaria che chiedeva il ritiro della mozione era di questo spirito qui. Dopodiché la riflessione ha dato lo spunto a inserire un emendamento. Siccome vi sconvolge non abbiamo voglia di sconvolgere nessuno sul piano della sicurezza dei ragazzi nella scuola, noi non abbiamo preoccupazioni a ritirare l'emendamento perché riteniamo che non ci sia da fare la guerra su un tema di questo genere, siamo disposti a votare la mozione così com è; anche se avremmo preferito inserire l emendamento perché così è stringente e non tiene conto del percorso in essere tra l'amministrazione e la scuola, due elementi per noi importanti. oi davvero la responsabilità è di dimostrarci comunque uniti sul tema della sicurezza. residente Colombo: Quindi, l'emendamento è ritirato e invito i consiglieri a prendere posto per prendere parte alla votazione.. Nessuno più intervenendo il residente pone in votazione la mozione, per alzata di mano, ed IL CONSIGLIO COMUNALE Con voti favorevoli n. 28 (Bava, Brignone, Bonzanini, Bozzuto, Brignoli, Brezza, Catena, Contini, Ferraris, Lo Duca, Maglitto, Moretti, Rago, Scalfi, Varini, Zappoli, Cavallini, Marinoni, Di Gregorio, Chifu, Bignardi, Campana, Minore, Colombo, arachini, Tigano,

8 Scarpinato, Immovilli), su n.30 presenti e 28 votanti essendosi astenuti n. 2 consiglieri (Sindaco, Tartari), espressi nei modi e termini di legge, DELIBERA di approvare la mozione allegata. Quindi, ultimata la discussione, il residente, vista l ora tarda, mette a votazione, per alzata di mano, il rinvio della seduta, e proclama l unanimità. La seduta termina alle

9 Letto approvato e sottoscritto IL VICE RESIDENTE f.to COLOMBO DAMIANO f.to AIRI AGATA REFERTO DI UBBLICAZIONE (art. 124 D.Lgs , n. 267) Si certifica, su conforme dichiarazione del messo, che copia del presente verbale viene affisso all albo comunale, per la pubblicazione di 15 giorni consecutivi, dal Addi f.to AIRI AGATA Copia conforme all originale in carta libera per uso amministrativo AIRI AGATA Lì,. Il sottoscritto Segretario, visti gli atti d ufficio ATTESTA CHE la presente deliberazione è divenuta ESECUTIVA il decorsi 10 giorni dalla data di inizio della pubblicazione (art. 134 comma 3 D.Lgs. 267/2000). f.to AIRI AGATA La presente deliberazione è immediatamente eseguibile ai sensi e per gli effetti dell art. 134, comma 4, del D.Lgs. 267/ f.to AIRI AGATA 82-26/11/2014

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 174 in data 30/11/2015 COMUNE DI VERBANIA ROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: ADESIONE ALL'AGENZIA DELLA MOBILITA' IEMONTESE L

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COI DELL ORIGINLE Deliberazione n 60 in data 29/04/2015 COMUNE DI VERBNI ROVINCI DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: COMUNICZIONI DEL RESIDENTE L anno duemilaquindici, addì

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 245 in data 01/10/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: PROGETTO DI RICERCA RELATIVA ALLO SVILUPPO ARTISTICO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 142 in data 16/12/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: MONETIZZAZIONE SPAZI AD USO PUBBLICO AI SENSI ART.

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 86 in data 18/06/2015 COMUNE DI VERBANIA ROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: EMENDAMENTI AL BILANCIO DI REVISIONE 2015-2017 L

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 55 in data 12/09/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI,

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 182 in data 12/08/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: CONCESSIONE IN USO ALL'ASSOCIAZIONE "GRUPPO SPORTIVO

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COPIA WEB Deliberazione N. 42 In data 25.09.2014 Prot. N. 14229 OGGETTO: COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COI DELL ORIGINLE Deliberazione n 124 in data 30/09/2015 COMUNE DI VERBNI ROVINCI DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: INTERELLNZ DEL 12/08/2015 DEL GRUO CONSILIRE FRONTE NZIONLE

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 246 in data 01/10/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ATTO DI INDIRIZZO: INFRUTTUOSITA' DELLE PROCEDURE

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 247 in data 06/10/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: APPROVAZIONE DEL MANUALE DI GESTIONE DOCUMENTALE,

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 233 in data 29/09/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: PROGETTO "CASA CERETTI" APPROVAZIONE ACCORDO DI

Dettagli

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI LOIANO CITTA METROPOLITANA DI BOLOGNA COPIA N. 68 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria in prima convocazione - Seduta Pubblica OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COI DELL ORIGINLE Deliberazione n 172 in data 30/11/2015 COMUNE DI VERBNI ROVINCI DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: SECOND VRIZIONE L BILNCIO DI REVISIONE 2015-2017 CON

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 32 in data 29/07/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: DISTRETTO 33: UN PROGETTO PER IL 2015 - PATROCINIO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 53 in data 04/09/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: PROGETTO CITY BUS 2014 - APPROVAZIONE CONVENZIONE

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

DEL CONSIGLIO COMUNALE

DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA PROVINCIA DI PISA -------------- DELIBERAZIONE N. 71 in data: 27.11.2008 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: COMUNICAZIONI DEL SINDACO L anno

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 70 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 70 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 70 in data 10/05/2011 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: CONCESSIONE IN COMODATO ALL'ASSOCIAZIONE CENTRO SPORTIVO

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COI DELL ORIGINLE Deliberazione n 38 in data 05/03/2015 COMUNE DI VERBNI ROVINCI DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: ORDINE DEL GIORNO DEL 22/12/2014 DEI GRUI CONSILIRI DI

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 5 in data 20/01/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: L. 150/2000 AFFIDAMENTO INCARICO PORTAVOCE DEL SINDACO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 41 Adunanza del 20.12.2011 COPIA COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: MOZIONE IN MERITO AGLI IMPIANTI DI ENERGIA VERDE,

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 133 in data 09/12/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: PROGETTO COFINANZIATO TRA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 212 in data 15/09/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: BILANCIO CONSOLIDATO 2014 - APPROVAZIONE ELENCO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 151 in data 23/12/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: SISTEMAZIONE PALAZZO VIANI-DUGNANI A VERBANIA PALLANZA

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 228 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 228 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 228 in data 23/10/2008 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ACCORDO DI PROGRAMMA PER TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Dettagli

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA)

COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) COMUNE DI CARPIGNANO SESIA (PROVINCIA DI NOVARA) [ ] ORIGINALE [ ] COPIA VERBALE DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 17 DEL 29-06-2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DALLE MINORANZE CONSILIARI PER IL L anno

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 50 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 50 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 50 in data 12/03/2012 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: RINNOVO COMODATO D'USO DEI LOCALI UBICATI NELLO STABILE

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

COMUNE DI MONTECATINI TERME OGGETTO: MODIFICHE AL NUOVO PIANO DELLA SOSTA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 220/2006.

COMUNE DI MONTECATINI TERME OGGETTO: MODIFICHE AL NUOVO PIANO DELLA SOSTA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 220/2006. Registro Pubblicazione n. 393 COMUNE DI MONTECATINI TERME DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 62 C O P I A DEL 26/02/2007. OGGETTO: MODIFICHE AL NUOVO PIANO DELLA SOSTA APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 100 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 100 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 100 in data 21/05/2012 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: EMENDAMENTO TECNICO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012

Dettagli

Comune di Barlassina

Comune di Barlassina Comune di Barlassina Provincia di Monza e Brianza VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N 39 del 13/09/2010 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE "IL POPOLO DELLA LIBERTA'

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 213 in data 15/09/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: UNIVERSITA' DELLA TERZA ETA'. DETERMINAZIONE QUOTE

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 10 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE ATTO DI INDIRIZZO PER AFFIDAMENTO GESTIONE DEL CENTRO RICREATIVO DIURNO ESTIVO. Oggi CINQUE del mese

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 22 in data 27/02/2015 COMUNE DI VERBANIA ROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: AROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE ER L'AFFIDAMENTO

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

Comune di San Giorgio di Mantova

Comune di San Giorgio di Mantova Comune di San Giorgio di Mantova P i azz a dell a Repu bbl ica, 8. T e l 037 6 2731 11 F ax 037 6 2731 54 p. e. c. c o m u n e. s an g io r g i o di m an t o v a@p e c. r e g ione.lombardia. it C. F. 800

Dettagli

COMUNE DI MARANO VICENTINO (Provincia di Vicenza)

COMUNE DI MARANO VICENTINO (Provincia di Vicenza) COMUNE DI MARANO VICENTINO (rovincia di Vicenza) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 58 adunanze. COIA L anno duemiladodici il giorno tredici del mese di giugno nella solita sala delle

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELL ASSEMBLEA N. 07 DEL 26/04/2011 PRESA ATTO SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO VETRANO OGGETTO: VINCENZO,

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 296 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 296 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 296 in data 18/12/2008 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: RIQUALIFICAZIONE CENTRI STORICI - PAVIMENTAZIONE

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O.

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 160 in data 21/07/2015 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ADEGUAMENTO NORMATIVO SEDE MUSEO DEL PAESAGGIO -

Dettagli

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3

PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... MODULO 3 PRONTE AI POSTI VIA! LE 4 CHIAVI DI UN BUSINESS DI CUI ESSERE... pazza! MODULO 3 Fino ad ora abbiamo lavorato sulla consapevolezza, identificando le 4 chiavi che ci servono per aver successo nel nostro

Dettagli

COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione nr. 141 in data 23/12/2015 COMUNE DI MONASTIER DI TREVISO PROVINCIA DI TREVISO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: CONVENZIONE CON LA SCUOLA DELL'INFANZIA PARITARIA

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI

CONSIGLIO COMUNALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI COMUNE DI ALAIA rovincia di isa C O I A N. 58 CONSIGLIO COMUNALE REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI Adunanza del dì 12/11/2003 OGGETTO : COMUNICAZIONI DEL SINDACO. L anno duemilatre, il dì dodici, del mese di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 1 LUGLIO 2015 APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE - RINVIO. L anno duemilaquindici il giorno uno del mese di luglio, alle

Dettagli

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo

I.S.P. Istituto Stenodattilo Professional, società a responsabilità limitata Via G. Galilei, 206 - Giulianova Teramo CONSIGLIO COMUNALE DEL 01 OTTOBRE 2015 APERTURA LAVORI APERTURA LAVORI QUINDI COSI PROSEGUE: Buona sera a tutti. Signor Segretario, Iniziamo facendo l appello nominale, per favore. Sono presenti n 11 Consiglieri:

Dettagli

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015

COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015 COPIA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 6 DEL 12/03/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ADOZIONE DI CANI RANDAGI RITROVATI SUL TERRITORIO

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 256 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 256 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 256 in data 20/11/2008 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: QUINTA VARIAZIONE AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica

COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica COPIA Deliberazione n 58 in data 21/12/2011 COMUNE DI FUMANE PROVINCIA DI VERONA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Seduta Ordinaria - Pubblica Oggetto: NOMINA REVISORE UFFICIALE DEI CONTI

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 57 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI FUNZIONAMENTO DELLE SEZIONI DI SCUOLA DELL INFANZIA DI TALAMONA. Oggi

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 7 in data 18/01/2012 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LE FAMIGLIE DI NUOVI

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE Comune di Fauglia Provincia di Pisa ============= VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.76 30.05.2009 OGGETTO: DESTINAZIONE DI AREA SITA IN PIAZZA S. LORENZO ALLE ATTIVITÀ COMMERCIALI/ARTIGIANALI

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 33 SESSIONE STRAORDINARIA - SEDUTA PUBBLICA 1^ CONVOCAZIONE Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Lobascio Giuseppe

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA

REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. CRISPI AD INDIRIZZO MUSICALE Piazza Giulio Cesare, n 1-92016 Ribera (AG) e-mail agic85700q@istruzione.it - pec agic85700q@pec.istruzione.it-

Dettagli

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011

DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE. N. 007 del 27.01.2011 Settore 1 Servizi al Cittadino ed Affari Generali Ufficio Segreteria DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE N. 007 del 27.01.2011 Oggetto: Regolamento per l istituzione ed il funzionamento delle consulte dell

Dettagli

- coinvolgimento dei genitori con somministrazione di un questionario sulla percezione dei pericoli della strada;

- coinvolgimento dei genitori con somministrazione di un questionario sulla percezione dei pericoli della strada; Percorso educativo Scuola Primaria BERSANI a.s. 2010-2011 Il VII Circolo Didattico di Forlì, di cui fa parte la scuola primaria Bersani, da almeno 5 anni lavora sulla tematica della mobilità sostenibile,

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015

Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 Comune di Acquarica del Capo PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 14 del 29/07/2015 OGGETTO: RIACCERTAMENTO STRAORDINARIO DEI RESIDUI AL 1 GENNAIO 2015. - PRESA D`ATTO.- L'anno

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale OGGETTO

COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale OGGETTO COMUNE DI NOVARA Estratto dal Verbale delle Deliberazioni del Consiglio Comunale Deliberazione N 10 OGGETTO DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI E AI PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI RIMBORSO DEL COSTO DI RIPRODUZIONE

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 67 OGGETTO: 16 EDIZIONE DELLA 500 MIGLIA TOURING. APPROVAZIONE PROGRAMMA. L anno duemilaquattordici, il

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI:

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI: Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 106 avente per oggetto: programma triennale dei lavori pubblici 2008-2010. Variazione all'elenco annuale per l'anno 2008. (Durante la discussione

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

Numero 18 Del 15-02-2006

Numero 18 Del 15-02-2006 C O I A DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 18 Del 15-02-2006 Oggetto: AROVAZIONE REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA E VEICOLI A TRAZIONE ANIMALE. L'anno duemilasei

Dettagli

Comune di Tradate Verbale del Consiglio Comunale

Comune di Tradate Verbale del Consiglio Comunale N 18 Registro Deliberazioni Comune di Tradate Verbale del Consiglio Comunale Oggetto: Adesione ai principi e alle indicazioni della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità per la programmazione

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 in data 28/08/2008 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: REGOLAMENTO COMUNALE PER L'INTRODUZIONE E L'UTILIZZO

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Comune di POGGIO RENATICO

Comune di POGGIO RENATICO Comune di OGGIO RENATICO DELIBERAZIONE N. 41 rovincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria - Adunanza in rima convocazione - Seduta ubblica OGGETTO: RINNOVO CONVENZIONE

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo Nr. 102 Del 30/08/2004 Cod. Ente 10243 RINNOVO CONVENZIONE CON L ASSOCIAZIONE AUSER PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA DURANTE L ATTRAVERSAMENTO PEDONALE

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 27 DEL 06-09-2014 APPROVAZIONE REGOLAMENTO TASSA SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 27 DEL 06-09-2014 APPROVAZIONE REGOLAMENTO TASSA SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) COMUNE di MONTE CERIGNONE Provincia di Pesaro e Urbino Piazza Clementina, 10 61010 Monte Cerignone (PU) P.I. 00895400414 C.F. 82002090411 tel. 0541/978522 - fax 978501 - e-mail comune.moncerignone@provincia.ps.it

Dettagli

Livello A2 Unità 7 Istruzione

Livello A2 Unità 7 Istruzione Livello A2 Unità 7 Istruzione Chiavi Lavoriamo sulla comprensione 1. Ascolta il testo. Vero o Falso? Testo 1 - Ciao Marta. - Ciao Habiba, come stai? - Bene grazie. - E Aziz? Lo hai già iscritto scuola?

Dettagli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli Materiali di scarto industriale per una pedagogia sostenibile Ho imparato a fare le idee Strategie per progettisti consapevoli Tasca Ilaria, insegnante di scuola dell infanzia Approfondimento: ruolo ed

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 11 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 11 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 11 in data 15/01/2009 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: INTEGRAZIONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 244/2008

Dettagli