La sindrome del dente incrinato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La sindrome del dente incrinato"

Transcript

1 L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 5 n 4, 2002 La sindrome del dente incrinato JOHN D. WEST, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE

2 La sindrome del dente incrinato John D. West, DDS Figura 1 La Sindrome del dente incrinato può interessare pazienti di qualsiasi età. Frattura mesio-distale di classe IV di un adolescente dovuta a serramento durante il sollevamento pesi. Il dente non è restaurabile. La Sindrome del dente incrinato (SDI) è un affezione sia transitoria che progressiva. La sua diagnosi può risultare complessa ed è necessario un appropriato trattamento terapeutico per prevenire un ulteriore lesione del dente, mentre la mancata diagnosi di tale affezione può comportare la perdita del dente coinvolto. Questo articolo espone un sistema di classificazione della SDI ed analizza le metodiche con cui diagnosticare e trattare accuratamente tale condizione clinica. Background Una ricerca MedLine rivela che negli ultimi 25 anni sono stati pubblicati oltre 150 articoli riguardanti la SDI. Nel 1993 Williams ha presentato una classificazione sia dei sintomi patognomonici della SDI sia le linee guida per un trattamento terapeutico predicibile. 1 La SDI è stata originariamente descritta nel 1964 da Cameron, che ha rivisto poi l argomento nel ,3 Nel 1993 Christensen ha presentato un approccio terapeutico pragmatico che ha analizzato i vari tipi di cracks ed ha evidenziato che alcuni cracks più complessi possono coinvolgere la polpa dentale o la porzione interradicolare del dente. 4 La diagnosi precoce della gravità del problema è quasi impossibile. Perciò i pazienti devono essere chiaramente avvertiti di tutte le possibili conseguenze 1 del piano di trattamento ed accettarlo prima che esso venga attuato. Inoltre, il medico deve essere in grado di informare il paziente riguardo le caratteristiche del piano di trattamento che, naturalmente, è basato sui riscontri clinici. Quindi, è essenziale avere delle linee guida per il trattamento terapeutico. E importante notare che la SDI rappresenta un frequente motivo che induce il paziente a cambiare dentista. Il paziente riferisce dolore e spesso il dentista si affida alla radiografia periapicale per determinarne la causa. Poiché la SDI interessa i denti vitali, la radiografia costituisce un test di limitata importanza diagnostica. Di conseguenza, il mancato o inappropriato trattamento non risolverà la sintomatologia, inducendo spesso il paziente a cercare aiuto presso un altro dentista. I dentisti devono tener presente di avere a che fare con pazienti affetti dalla SDI con sempre maggior frequenza, per cui la diagnosi precoce risulterà essenziale per salvare questi denti. Attualmente, la maggiore durata di vita comporta una maggior persistenza dei denti in età avanzata ma anche un maggior stress cui essi vengono sottoposti. Se la SDI non viene diagnosticata, la frattura progredirà nel tempo ed il dente andrà perduto. Con l avanzare dell età verranno eseguiti più restauri, ed i denti saranno più suscettibili alla frattura verticale. Diversi tipi di frattura richiedono diversi approcci terapeutici. 5,6 Inoltre, la SDI può interessare pazienti di qualsiasi età (Fig. 1). Gibbs, 7 autore di uno dei primi articoli sulla SDI, elencò le condizioni che inducono alla frattura dentale. L indebolimento delle cuspidi dovuto alla carie, alla forma e dimensione della preparazione cavitaria e a restauri incongrui Pag. - 18

3 L Informatore Endodontico Vol. 5, Nr sono stati generalmente considerate le cause più importanti. Gibbs descrisse anche la SDI come un odontalgia secondaria alla frattura cuspidale. I suoi riscontri clinici furono: 1. dolore alla masticazione; 2. difficoltà nella localizzazione del dolore; 3. carenza di altri riscontri oggettivi o soggettivi. Gli studi di Cameron hanno evidenziato che i denti restaurati con amalgama erano più frequentemente soggetti alla frattura rispetto a quelli con inlay in oro. 2,3 Si credeva che le fratture fossero dovute all espansione dell amalgama o all inserimento degli inlay e la maggior parte dei restauri erano rimasti in situ per molti anni. Stanley 8 ha suggerito che un attenta valutazione della preparazione cavitaria e coronale può ridurre l incidenza della SDI. Il restauro e la struttura dentale residua resistono nel tempo se la ricostruzione è ben eseguita. Infatti, la protezione cuspidale risulta essenziale. Diagnosi differenziale Nella diagnosi della SDI il dentista deve valutare attentamente la natura del dolore alla masticazione. Se il paziente mastica preferenzialmente da un lato, alcune delle cause più comuni comprendono: ascesso endodontico, ascesso parodontale, pericoronarite, sinusite, disagio associato al movimento ortodontico, ipersensibilità, restauro in composito inadeguato, restauro che invade l ampiezza biologica, perdita di un restauro provvisorio o di una corona, mancanza di punti di contatto, dente spezzato, bruxismo e serramento, ed una parafunzione occlusale. La maggior parte di tali condizioni sono facili da diagnosticare e se il problema non è riconducibile a nessuna di esse, allora i dentisti devono prendere in considerazione la frattura dentale. Il dentista deve chiedere al paziente quale lato della bocca preferisce utilizzare durante la masticazione. Se il paziente mastica da un lato della bocca, si deve esaminare il lato opposto per fare diagnosi differenziale. Una diagnosi appropriata ed un trattamento precoce della frattura può prevenire la frattura verticale o il coinvolgimento pulpare. Classificazione della Sindrome del dente incrinato In base al lavoro di Williams 1 è stato sviluppato un sistema di classificazione della SDI includendo la sintomatologia e le linee guida per la diagnosi e la terapia. Classe I: Frattura verticale incompleta In questa classe è compresa una frattura verticale incompleta dello smalto e della dentina, senza il coinvolgimento della polpa (Figg. 2a e 2b). 2a 2b Figura 2a Rappresentazione schematica della frattura di classe I: frattura verticale incompleta che coinvolge lo smalto e la dentina, ma non la polpa. Figura 2b Esempio di frattura verticale pigmentata, localizzata sulla superficie distale del secondo molare superiore (15 x). Pag. - 19

4 PROFILO DELL AUTORE. Il Dr. West è il fondatore e direttore del Centro di Endodonzia in Takoma, Washington. E membro della American Academy of Esthetic Dentistry e dell International College of Dentists; è Editorial Advisory del Journal of Esthetic Dentistry e Direttore Scientifico del Boston University Communique. E Professore Associato della University of Washington School of Graduate Endodontics e istruttore clinico alla Boston University Henry Goldman School of Dental Medicine, dove è Figura 2c Test del batuffolo di cotone. 2c Sintomi Questa frattura coinvolge i tubuli dentinali ed il presupposto è rappresentato dal micromovimento del crack. Queste fratture possono essere viste al microscopio e attraverso l uso aggiuntivo delle procedure di transilluminazione o colorazione (Nota: nel sistema classificativo descritto, le classi dalla I alla IV rappresentano l evoluzione dello stesso tipo di frattura, che è riconducibile a cause occlusali. Se il dentista fa una diagnosi precoce, il problema potrebbe non progredire oltre una frattura di classe I. Contrariamente, se non viene fatta diagnosi né eseguito un trattamento, la lesione potrebbe rapidamente procedere fino ad una frattura di classe IV. La maggior parte delle fratture viste dai dentisti generici sono di classe I e II. Le fratture di classe III e IV sono conseguenze imprevedibili ed una frattura di classe V richiede l estrazione. Il successo dipende da un accurata diagnosi, dalla rimozione dall occlusione e dalla realizzazione di restauri adeguati). Il piano di clivaggio della frattura di classe I generalmente è in direzione mesio-distale. Il paziente con questo problema spesso lamenta per mesi o per anni un dolore acuto alla masticazione. Ancora una volta, le radiografie non hanno valore diagnostico in tale circostanza perché non ci sono cambiamenti ossei e la frattura è perpendicolare rispetto al cono del radiografico. Un giorno il paziente chiamerà riferendo che una porzione del dente si è rotta ed il dolore acuto è diminuito. Diagnosi Il modo migliore per fare diagnosi consiste nel riprodurre i sintomi del disturbo principale del paziente, che è costituito da un dolore acuto alla masticazione. Sono disponibili una varietà di ausili diagnostici, ma il migliore è rappresentato dal rullo di cotone o dal batuffolo di cotone. (Fig. 2c). La tecnica del batuffolo di cotone è la seguente: si colloca il paziente in posizione seduta e gli si chiede di identificare una sostanza che causi dolore alla masticazione. Se la risposta è la gomma, ad esempio, occorre collocare un batuffolo di cotone al posto della gomma e bagnarlo. Si deve fare in modo che il paziente mastichi al di sopra del batuffolo finché non ha dolore. Questo potrebbe essere avvertito nell arco di pochi secondi o richiedere molti minuti prima che il paziente possa identificare con esattezza l area interessata. Al paziente viene detto di mantenere i denti stretti e di avvisare il dentista quando avverte dolore. Questa metodica funziona bene se il paziente ha lamentato dolore alla masticazione per diversi anni. Potrebbe essere necessario cambiare le dimensioni del batuffolo di cotone, imbevuto di saliva, per duplicare i sintomi occlusali in quella che spesso è la loro speciale posizione occlusale. In questo modo il paziente sarà in grado di partecipare alla diagnosi. Trattamento In un dente con una frattura in una o più superfici in assenza di coinvolgimento pulpare occorre cementare un anellino di rame, una banda di acciaio inossidabile o una corona provvisoria, rimuovendo i Pag. - 20

5 stato premiato nel 1995 ricevendo il Distinguished Alumni Award. E co-autore del capitolo Obturation of the radicular space del testo del Dr. John Ingle nell edizione del 1994 e nell edizione del 2000 e Autore del capitolo Cleaning and Shaping the Root Canal System nel testo di Cohen e Burns, Pathways of the Pulp, nelle edizioni del 1994 e del L Informatore Endodontico Vol. 5, Nr contatti cuspidali. (Nota: Se il dente ha un restauro preesistente profondo in direzione pulpare, dopo la sua rimozione si deve applicare una base prima del cemento definitivo; altrimenti, la polpa potrebbe essere irritata dal cemento.) Se dopo una settimana il paziente non ha sintomi né fastidio agli sbalzi termici, il dente può essere restaurato in modo predicibile con una corona protesica. Ricordiamo che è importante rivedere il paziente in studio per delle visite di controllo, anziché parlargli al telefono. Il dentista deve essere sicuro che il paziente stia masticando sul dente interessato (vedi diagramma). In uno studio clinico dell autore non ancora pubblicato, 133 casi di SDI di classe I sono diventati asintomatici dopo la diagnosi ed il trattamento eseguiti dal 1990 al Cento pazienti sono stati richiamati nel 2000 ed il 5% dei denti ha richiesto il trattamento endodontico, il 2% sono stati estratti mentre il 93% erano asintomatici e non hanno richiesto terapia endodontica. Classe II: Coinvolgimento pulpare In questa categoria, la frattura coronale è associata con l infiammazione irreversibile della polpa (Figg. 3a-3f). Questa categoria può comprendere denti privi di sintomatologia, ma si può anche riscontrare dolore con gli sbalzi termici. Sintomi Oltre al dolore acuto alla masticazione, il paziente avverte fastidio agli sbalzi termici e riferisce una storia recente di dolore associato agli stimoli termici. Il dente potrebbe essere arrivato ad un ascesso alveolare acuto, ma esiste sempre una storia recente di dolore agli stimoli termici. L anamnesi è fondamentale in questi casi. Se chiedendo al paziente quando ha dolore alla masticazione, ad esempio se il dolore insorge prima con la masticazione o in seguito allo sbalzo ter- 3a 3b Figura 3a Rappresentazione schematica della frattura di classe II: frattura coronale incompleta con coinvolgimento pulpare. Figura 3b Radiografia periapicale di dente sintomatico. 3c 3d Figura 3c Frattura verticale che scende sulla parete distale del dente, dopo che è stato preparato per ricevere una banda ortodontica. Figura 3d Frattura verticale sulla parete mesiale, fotografata dopo apertura della cavità d»accesso endodontica. Pag. - 21

6 La sindrome del dente incrinato Figura 3e Radiografia dopo cementazione di una banda ortodontica e completamento della terapia endodontica. Figura 3f La radiografia di controllo eseguita dopo 6 mesi mostra un normale livello di osso alveolare. 3e mico, ci viene risposto che il dolore viene avvertito prima con la masticazione, ciò deve indurci a diagnosticare una frattura verticale della corona. Se la frattura non viene diagnosticata ed il paziente viene trattato soltanto per la pulpite o per l ascesso alveolare acuto, ne risulterà un fallimento. Il motivo del fallimento è dovuto al fatto che il dente non è stato trattato per il problema combinato: frattura e coinvolgimento pulpare. I denti inclusi in questa categoria devono essere trattati con una banda di rame o di acciaio inossidabile cementata con cemento permanente e con la terapia endodontica. Se il dente risulta asintomatico alla masticazione dopo il completamento della terapia endodontica, esso potrà essere restaurato con una corona protesica. Il dente deve essere sempre asintomatico alla masticazione prima di essere restaurato, altrimenti il trattamento non sarà predicibile. Infatti, non dobbiamo pensare che il dente sia meno sintomatico con una corona protesica anziché con una banda cementata. Diagnosi Occorre duplicare i sintomi scatenati dal test della masticazione ed evidenziare la pulpite. Trattamento E necessario eseguire un ritocco occlusale in modo che il dente non sia più in 3f occlusione, posizionare immediatamente una banda e trattare la sintomatologia pulpare. Si deve poi controllare la superficie mesiale e distale per un eventuale aumentata profondità di sondaggio. Se viene riscontrato un difetto parodontale isolato, la frattura potrebbe coinvolgere la superficie radicolare in direzione apicale e la prognosi risulta infausta. Se il dente rimane sintomatico alla masticazione dopo la cementazione della banda ed il trattamento endodontico, occorre considerare l estrazione. La ragione per cui il dente rimane sintomatico è dovuta al fatto che la rima di frattura si è estesa al legamento parodontale, per cui il dolore avvertito dal paziente proviene dal legamento e non dalla polpa. Quindi la sintomatologia non migliorerà dopo la cementazione della corona protesica. Se invece il dente risulta asintomatico con la banda e dopo la terapia endodontica, allora è possibile eseguire anche la corona protesica. Nei 2 o 3 anni successivi, alcuni denti appartenenti a questa categoria andranno perduti, ma la maggior parte sarà funzionale come qualsiasi altro dente trattato endodonticamente. Infine, è difficile valutare il rapporto tra la profondità della frattura ed il coinvolgimento pulpare, a parte una sequenza di sintomi controllati dopo la cementazione della banda. Esistono tre possibilità dopo la cementazione della banda (vedi diagramma). Pag. - 22

7 L Informatore Endodontico Vol. 5, Nr Classe III : Coinvolgimento del parodonto La frattura di classe III è la più difficile da trattare perché la prognosi dipende dal difetto parodontale ad essa associato. Questo dilemma è stato descritto da Hiatt. 9 Egli ha concluso che con l approfondimento della frattura nei tessuti dentari, i batteri invadono la polpa ed i tessuti parodontali con conseguenti lesioni pulpari, parodontali, o combinate. Il parodonto viene spesso coinvolto. Questi casi possono presentare una minima profondità di sondaggio, eccetto nell area della frattura. La profondità del sondaggio in tale zona dipende ovviamente dall estensione della frattura. Il tessuto pulpare è quasi sempre necrotico e spesso asintomatico. Generalmente, l anamnesi del paziente rivela che egli ha avuto sintomi di frattura di classe I e II. Ora la frattura è avanzata e coinvolge il legamento parodontale. Il dente potrebbe avere un ascesso alveolare acuto. Si potrebbe riscontrare una lesione endodontica visibile nella radiografia. Sintomi Se la polpa è necrotica, la sintomatologia è scarsa. Diagnosi L anamnesi evidenzia una precedente sintomatologia di frattura di classe I e II. Radiograficamente si apprezza una lesione ossea periapicale o laterale alla radice del dente interessato. Trattamento Nella maggior parte dei casi il miglior trattamento è l estrazione. Si potrebbe tuttavia fare alcuni tentativi terapeutici se il dente è particolarmente importante dal punto di vista funzionale o estetico (Figg. 4a-4d). Il clinico può applicare una banda, trattare i sintomi acuti ed osservare i risultati. La detersione del sistema dei canali radicolari eliminerà la 4a 4b Figura 4a Rappresentazione schematica della frattura di classe III: frattura verticale incompleta con coinvolgimento parodontale. Figura 4b Radiografia preoperatoria del primo molare inferiore, dimostrante una frattura di classe III. 4c 4d Figura 4c La radice mesiale è stata amputata e la frattura è ben visibile. Figura 4d Radiografia di controllo dopo 10 anni del dente emisezionato e restaurato. Pag. - 23

8 La sindrome del dente incrinato componente endodontica. Se il dente presenta un sondaggio minimo nell area della rima di frattura e se diventa asintomatico alla masticazione dopo l applicazione della banda, si può prendere in considerazione il trattamento endodontico e la restaurazione tramite una corona protesica. Questo dovrebbe essere il piano di trattamento purché il dentista sia certo che il paziente comprenda l incertezza della prognosi. Classe IV: Separazione completa di frammenti Questo tipo di frattura attraverso la corona si estende sotto gengiva ed una o più parti del dente risultano mobili (Fig. 5a). La porzione mobile deve essere rimossa e se la parte restante è restaurabile, il coinvolgimento endodontico viene trattato ed il dente ricostruito. La capacità di restaurare la corona deve essere considerata prima di iniziare il trattamento terapeutico (Figure 5b-5d). Sintomi L anamnesi evidenzia una precedente sintomatologia tipica della frattura, dolore alla masticazione, edema o infiammazione gengivale. Diagnosi Difetto parodontale stretto e profondo. Trattamento Estrazione di tutto oppure di una parte del dente. Classe V: Frattura radicolare a partenza apicale Questo tipo di fratture originano dall apice e si dirigono coronalmente (Figg. 6a-6b). Esse hanno un eziologia iatrogena risultando da un eccessiva preparazione od otturazione canalare oppure da un improprio inserimento di un perno. L unica soluzione è costituita dall amputazione radicolare o dall estrazione. La difficoltà consiste nell escludere altre Figura 5a Rappresentazione schematica di frattura di classe IV: la frattura divide il dente. Figura 5b Radiografia preoperatoria di una frattura di classe IV. 5a 5b Figura 5c Frattura di classe IV. Questo dente ha una prognosi infausta. Figura 5d Frammenti del dente dopo la rimozione. 5c 5d Pag. - 24

9 L Informatore Endodontico Vol. 5, Nr a cause, oltre la frattura verticale della radice. Un trattamento endodontico fallito radiograficamente può avere l aspetto di una frattura verticale. Spesso una radice con una frattura verticale presenta una lesione di origine endodontica che risulta parallela alla superficie della radice. Il tipico aspetto radiografico del trattamento endodontico fallito è costituito da una radiotrasparenza rotondeggiante con al centro la porta di uscita del sistema canalare. Il tipico aspetto della frattura verticale di radice è rappresentato da un immagine radiotrasparente che circonda l apice radicolare (simile alla lesione dell insuccesso endodontico), ma con il tempo la lesione si muoverà lungo 6b la radice in direzione coronale. Il margine coronale della lesione forma un immagine a lama di coltello con il legamento parodontale. Quando si valuta una lesione che nel tempo progredisce coronalmente, dobbiamo ricordare che un trattamento endodontico fallito in cui non è stato sigillato un canale laterale presenta un immagine simile. Queste complicanze sono raramente viste dal dentista generico in quanto vengono diagnosticate dopo l estrazione o durante l endodonzia chirurgica. E importante comunque comprendere i sintomi associati. Generalmente, quando si ha a che fare con una frattura radicolare, la sintomatologia che il paziente riferisce sarà Figura 6a Rappresentazione schematica di frattura di classe V: frattura a partenza apicale. Figura 6b Esempio clinico di frattura di classe V a partenza apicale. SCHEMA TERAPEUTICO SUGGERITO NELLA SINDROME DEL DENTE INCRINATO Dolore masticazione No dolore masticazione + sintomi pulpari Pulpectomia Pulpectomia Dolore masticazione No dolore masticazione Endo + Estrazione Endo + restauro No dolore masticazione + no sintomi pulpari Restauro Ci possono essere tre possibilità dopo che è stata diagnosticata la SDI ed è stata cementata la banda ortodontica: 1) la banda è stata cementata ma il paziente lamenta ancora dolore alla masticazione; 2) la banda è stata cementata, il paziente non lamenta dolore alla masticazione ma ci sono sintomi pulpari; 3) la banda è stata cementata, il paziente non lamenta dolore alla masticazione e non ci sono sintomi pulpari. Pag. - 25

10 La sindrome del dente incrinato pressoché costante. Nel caso di un fallimento endodontico i sintomi variano frequentemente nel tempo. Alcuni sintomi del paziente includono fastidio alla manipolazione del dente, dolore alla masticazione e disagio fino dal completamento del trattamento endodontico. Ci potrebbe essere un gonfiore intermittente. La frattura di classe V generalmente insorge in direzione vestibolo-linguale. Quindi è opposta alla direzione della frattura di classe I e II. La frattura di classe V insorge frequentemente a carico della radice mesio-vestibolare del primo molare superiore, delle radici mesiali dei molari inferiori, dei premolari superiori e degli incisivi inferiori. Tali problemi possono essere visti quando esistono due canali nella stessa radice. Molte volte la qualità dell otturazione sembra accettabile. Se il paziente ha avuto fastidio per molti anni e la terapia endodontica è stata eseguita da molto tempo, la frattura dovrebbe essere presa in considerazione nella diagnosi differenziale. Sintomi Disagio dentale, talvolta dolore vago. Diagnosi Radiografia, anamnesi ed osservazione durante l endodonzia chirurgica eseguita al microscopio. Trattamento Estrazione oppure endodonzia chirurgica. Infine si è notato che la sindrome del dente incrinato insorge più frequentemente nei secondi molari inferiori, seguiti dai primi molari superiori, dai primi molari inferiori e quindi dai primi premolari superiori. 1,2 Sommario delle linee guida 1. Identificare il dente coinvolto usando un rotolino di cotone. 2. Trattare una frattura di classe I con una banda ed un restauro. Eliminare tutti i contatti lavoranti e di centrica sulle cuspidi non lavoranti (cuspidi linguali dei molari inferiori e vestibolari dei molari superiori). 3. Trattare le fratture di classe II con una banda, con la terapia endodontica ed il restauro se il dente è asintomatico. 4. Trattare le fratture di classe III con banda e forse terapia endodontica e restauro, ma l estrazione è plausibile. 5. Trattare le fratture di classe IV tramite estrazione o amputazione radicolare 6. Trattare le fratture di classe V tramite estrazione o endodonzia chirurgica. Conclusioni La sindrome del dente incrinato rappresenta sia una sfida sia un opportunità per il dentista. Il numero di casi che giungono all osservazione va aumentando. Le fratture indotte occlusalmente possono essere distinte in quattro classi basate sui sintomi e sui test diagnostici. Esse potrebbero avere una prognosi favorevole. Le fratture a partenza apicale hanno un eziologia iatrogena. Pag. - 26

11 L Informatore Endodontico Vol. 5, Nr BIBLIOGRAFIA 1) - Williams, J.J.: Cracked tooth syndrome: A new classification. Dent Today, June/July:34-39, ) - Cameron,C.E.: Cracked tooth syndrome. J Am Dent Assoc, 68: , ) - Cameron, C.E.: J Am Dent Assoc, 93:971, ) - Christensen, G.: The cracked tooth syndrome. J Am Dent Assoc, 124: , ) - Gutman, J.L., Rakusin, H.: Endodontic and restorative management of incompletely fractured molar teeth. Inter Endodontic J, 27: , ) - Chemel, D.: Internal bonding of the cracked tooth syndrome. Dent Today, January:52-55, ) - Gibbs, J. W.: Cuspal fracture odontalgia. Dent Digest, 60:158, ) - Stanley, H.R.: The craked tooth syndrome J Am Academy Gold Foil Operators, 11:36-37, ) - Hiatt, W.H.: Incomplete crown root fracture in pulpal-periodontal disease. J Periodontol, 44: , Traduzione dell articolo originale: The Cracked Tooth Syndrome Dentistry Today, 2002, 21(5):88-97 Copyright 2002 Dentystry Today Inc. Pag. - 27

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale

Sostituzione di una corona incongrua senza intervento parodontale Indice Prefazione Premessa Teamwork Studio clinico dei casi Documentazione n. 1 Documentazione n. 2 Documentazione n. 3 Documentazione n. 4 Documentazione n. 5 Documentazione n. 6 Documentazione n. 7 Documentazione

Dettagli

L odontoiatria conservativa

L odontoiatria conservativa Gianfranco Politano L odontoiatria conservativa come ripariamo un dente cariato Una pubblicazione dello: L autore! Gianfranco Politano Laureato in odontoiatria e protesi dentale all universita di Modena

Dettagli

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa

Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 6 n 1, 2003 Punte da ultrasuoni per odontoiatria restaurativa CHERILYN G. SHEET, DDS JACINTHE M. PAQUETTE, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Punte da ultrasuoni

Dettagli

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa

INDICE. 1. Storia dell odontoiatria restaurativa IX INDICE 1. Storia dell odontoiatria restaurativa 2. Embriologia ed istologia 2.1. Cenni di embriologia 2.1.1. Embriologia dell organo dentale 2.1.2. Formazione dello smalto 2.1.3. Formazione della dentina

Dettagli

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO

STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO STUDIO ODONTOIATRICO DOTT. GIOVANNI BAIARDO - TARIFFARIO ODONTOIATRICO DIAGNOSTICA CLINICA E RADIOLOGIA QUOTA EMPAM 13% TOTALE ARROTONDAMENTO VISITA ODONTOIATRICA Ogni seduta finalizzata a: riscontro della

Dettagli

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA

Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA Dott.ssa Eva Pellegrini Carta Servizi ODONTOIATRIA CONSERVATIVA L integrità di un dente può essere compromessa da molte cause, tra cui le più comuni sono: carie, erosione/abrasione e traumi. La Conservativa

Dettagli

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità

05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza della semplicità 05.2009- ANNO 6-N.8 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza della semplicità Approccio multidisciplinare nella sostituzione dell elemento dentale singolo in zona a valenza estetica Dott.ssa

Dettagli

Paziente: C.P. - anni 55 Sesso: M. Intervento praticato

Paziente: C.P. - anni 55 Sesso: M. Intervento praticato Caso clinico 14 Paziente: C.P. - anni 55 Sesso: M Elementi dentari interessati 47 Necrosi gangrenosa della polpa Endocalex 6-9 No Esito (valutazione dopo mesi 26) - in attesa 4/2/02 Visita odontoiatrica

Dettagli

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea,

condizioni ideali per ottenere ricopertura radicolare completa non sono presenti. Questa linea, Curriculum Prof. Giovanni Zucchelli Professore Associato di Parodontologia all Università di Bologna Socio Attivo della Società Italiana di Parodontologia, membro dell European Federation of Pariodontology

Dettagli

Gengivite e parodontite

Gengivite e parodontite Gengivite e parodontite Opuscolo informativo per il paziente La malattia parodontale (chiamata anche parodontite, parodontosi, piorrea, parodontopatia) è una infezione batterica che colpisce il parodonto,

Dettagli

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE

TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE TARIFFARIO RIDOTTO PRESTAZIONI ODONTOIATICHE IN CONVENZIONE DIAGNOSI Visita 80,00 La seduta comprende il riscontro della situazione clinica, acquisizione di elementi diagnostici (rx endorali, bite wings

Dettagli

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti

Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Corso Teorico Pratico 2012 Parodontologia & Protesi Una meravigliosa opportunità per conservare i denti Dr. Alberto Fonzar Crediti Formativi (ECM) richiesti CORSO ANNUALE PER ODONTOIATRI Consigliata la

Dettagli

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia

Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Odontoiatria Conservativa ed Endodonzia Che cos'è l'odontoiatria Conservativa? L'odontoiatria conservativa è una branca dell'odontoiatria che si occupa principalmente della cura della carie dentale. La

Dettagli

LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI

LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI LESIONI TRAUMATICHE DEI DENTI EPIDEMIOLOGIA DEI TRAUMI DENTARI IN DENTIZIONE DECIDUA localizzazione mascellare sup.80% gruppo anteriore 75% distribuzione per sesso M/F (1:1) distribuzione per età 2-4 aa

Dettagli

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri

Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri Odontoiatria conservativa Corso intensivo teorico-pratico 2012 Dott. Mario Alessio Allegri L'odontoiatria conservativa

Dettagli

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella

Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa. Dott. Sandro Pradella Corso annuale teorico-pratico di Protesi Fissa Dott. Sandro Pradella Curriculum Vitae Dott. Sandro Pradella Nasce a Mantova e si diploma odontotecnico presso lo I.A.S.A. di Bologna. Esercita la professione

Dettagli

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959

Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 Prof. Vincenzo Campanella nato a Roma il 25/04/1959 RELAZIONE SU ATTIVITA DIDATTICA E SCIENTIFICA PROFESSORE ASSOCIATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA 1986 Laurea in Medicina e Chirurgia presso

Dettagli

Società. Italiana di. Endodonzia

Società. Italiana di. Endodonzia Società Italiana di Endodonzia Commissione Accettazione Soci Concorso Under 32 Casi Esempio Case-report Mauro Rigolone Vercelli (VC) Sez. Piemontese (S.P.E.) Franco Ongaro Trieste (TS) Sez. Triveneta (S.T.E.)

Dettagli

Tariffario Odontoiatrico

Tariffario Odontoiatrico Tariffario Odontoiatrico Il presente tariffario riporta le prestazioni eseguibili in Odontoiatria. Le prestazioni elencate sono comprensive di tutti i materiali utilizzati sia chirurgici che protesici

Dettagli

Alziamo il livello 9 incontri di aggiornamento in odontoiatria

Alziamo il livello 9 incontri di aggiornamento in odontoiatria in collaborazione con Autorizzazione CNFC n ID228 Alziamo il livello 9 incontri di aggiornamento in odontoiatria I INCONTRO: Martedì 3 marzo 2015 e Martedì 10 marzo 2015 relatore dott. Giorgio Balich Attualità

Dettagli

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla

- All inizio, la carie può essere solo visibile, senza dare sintomi particolari. Man mano che la lesione cariosa progredisce fino a giungere alla LA CARIE La carie è una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente (smalto dentina) e che origina dalla superficie e procede in profondità fino alla polpa dentale. CAUSE: Le cause della carie sono

Dettagli

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica

Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Gestione dei tessuti nella riabilitazione implantoprotesica in zona estetica Dott.ssa Irene Frezzato, Dott. Alberto Frezzato Liberi professionisti a Rovigo Parole chiave corona singola, fase unica, follow

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi per questo

Dettagli

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO

L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO F-SPLINT-AID SLIM di POLYDENTIA SA L IMPIEGO IN PARODONTOLOGIA DEL NASTRO IN FIBRA DI VETRO PRE- IMPREGNATO DI AGENTE ADESIVO Introduzione generale F-Splint-Aid Slim è un nastro in fibra di vetro pre-impregnato

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015 Dr Adamo Monari 1 V 01 2015 C Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2015 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa/restaurativa diretta e indiretta

Dettagli

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico

Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico Una nuova forma implantare per ottimizzare il risultato estetico L implantologia dentale osteointegrata è diventata in questo ultimo ventennio discriminante nella formulazione del Piano di Trattamento

Dettagli

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo

Corso formativo. teorico-pratico in PROTESI FISSA. Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Corso formativo teorico-pratico in Anno 2012-2013 Coordinatore Dott. Attilio Bedendo Gentile collega L attività protesica fissa, come sai, sta suscitando recentemente un rinnovato interesse, soprattutto

Dettagli

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per:

PROGRAMMA. Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: Obiettivo del Corso è quello di dare ai partecipanti delle linee guida per: raccogliere i dati clinici e integrarli in modelli prognostici per il paziente e per ogni singolo dente; identificare i problemi

Dettagli

PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi

PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA. Corso di Approfondimento Teorico Pratico. Dr. Luca Landi PERIO14 CORSO DI FORMAZIONE in PARODONTOLOGIA CLINICA Corso di Approfondimento Teorico Pratico Dr. Luca Landi Roma 2014 Cosa si impara nel corso? - La diagnosi parodontale - Il piano di trattamento e la

Dettagli

Nome... Cognome... Classe... Data...

Nome... Cognome... Classe... Data... Unità 1 - Gnatologia 01 È chiamata gnatologia: A la scienza che si occupa della fisiologia del sistema masticatorio, dei suoi disturbi funzionali e delle terapie necessarie alla loro eliminazione. B la

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Dr. Adamo Monari 1 V. 12 2013 B Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2014 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa diretta e indiretta. Della diagnosi,

Dettagli

2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa.

2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa. ODONTOIATRIA RESTAURATIVA (AIC - Accademia Italiana di Conservativa) 2.1 Introduzione Questo capitolo si occupa dei parametri operativi dell odontoiatria restaurativa. 2.2 Definizione di odontoiatria restaurativa

Dettagli

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI.

CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. CENTRI ODONTOIATRICI CARTA DEI SERVIZI. 15 settembre 2015 CARTA DEI SERVIZI MISSION. Doctor Dentist si propone di erogare PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE di qualità e di attenta professionalità clinica, avvalendosi

Dettagli

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II -

Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Riabilitazioni implanto-protesiche a carico immediato - Parte II - Ramon Cuadros Cruz Nella seconda parte di questo articolo proseguiamo nella descrizione di casi clinici, che dimostrano come questo sistema

Dettagli

Utilizzazione clinica delle frese di Gates Glidden

Utilizzazione clinica delle frese di Gates Glidden L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 4 n 2, 2001 Utilizzazione clinica delle frese di Gates Glidden PIERRE MACHTOU, DDS DOMINIQUE MARTIN, DDS IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Utilizzazione clinica

Dettagli

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento

La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 4, 2005 La risoluzione di uno dei più comuni incidenti in Endodonzia: la frattura di uno strumento STEVEN J. COHEN, DDS GARY D. GLASSMANN, DDS RICHARD E.

Dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli

KaVo Modelli didattici e denti. Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli KaVo Modelli didattici e denti Perfettamente preparati per la didattica. Precisi fin nei minimi dettagli Modelli didattici e denti Incredibilmente umani. Modelli didattici e denti Modelli didattici completi

Dettagli

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani

La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani La Moderna Conservativa Adesiva dei Settori Posteriori (Diretti, Semidiretti, Indiretti) Dr. Marco Veneziani Curriculum Vitae Dr. Marco Veneziani Nato a Piacenza il 19.11.1964. Laureato in Odontoiatria

Dettagli

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA

IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA www.cooperazionesalute.it IL DENTISTA DI COOPERAZIONE SALUTE NOMENCLATORE TARIFFARIO ODONTOIATRIA Il Network Odontoiatrico di Cooperazione Salute è disponibile grazie alla collaborazione con Blue Assitance.

Dettagli

PROGRAMMA ZUCCHELLI CHANNEL L unico corso on line di uno dei massimi esperti Mondiali di chirurgia mucogengivale

PROGRAMMA ZUCCHELLI CHANNEL L unico corso on line di uno dei massimi esperti Mondiali di chirurgia mucogengivale PROGRAMMA ZUCCHELLI CHANNEL L unico corso on line di uno dei massimi esperti Mondiali di chirurgia mucogengivale Cosa è: Zucchelli Channel è un canale di videodidattica on line che eroga il corso teorico

Dettagli

Estetica in odontoiatria.

Estetica in odontoiatria. Estetica in odontoiatria. Il tema Estetica viene trattato nei seguenti 8 Files. 1) Introduzione all Estetica in Odontoiatria. 2) Nozioni cliniche di estetica del sorriso, utili al paziente. 3) Analisi

Dettagli

Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e

Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e Guida pratica all identificazione delle classi di età del Cervo tramite esame dello stadio di usura dei denti permanenti differenziata per sesso e ambiente Ambbi ieennttee aal lppi innoo Ambbi ieennttee

Dettagli

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013

Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013 Dr. Adamo Monari 1 V. 12-2012 Corso di Odontoiatria Conservativa Predappio 2013 Teorico / pratico Il corso tratta dei: vari aspetti teorico - pratici della conservativa diretta e indiretta. Della diagnosi,

Dettagli

Igiene e cura dei denti

Igiene e cura dei denti Igiene e cura dei denti Capitolo 3 La salute della bocca La nostra bocca (cavo orale) è un sito anatomico riccamente abitato da microrganismi, che insieme formano un complesso e delicato ecosistema in

Dettagli

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI

NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI NEORMAZIONI CISTICHE DEI MASCELLARI CISTI: una cavità patologica rivestita da epitelio PSEUDOCISTI: una cavità patologica non rivestita da epitelio Neoformazione cistica asportata Cisti Odontogene C.O.

Dettagli

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36

2. Chiusura di gap e sostituzione del dente mancante 35 con ponte modellato direttamente nella regione 34-36 GrandTEC Test Kit Egr. utilizzatore, Questo Test Kit è stato realizzato per permetterle di testare GrandTEC sul modello prima di usare il prodotto in una situazione clinica. GrandTEC è una striscia in

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti percorso formativo con Live Surgery Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Dr. Francesco Cairo Febbraio - Maggio 2015 Centro Medico Vesalio Padova Evento accreditato E.C.M. 50

Dettagli

Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica

Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 1 n 1, 1997 Peparazione ultrasonica: recenti progressi in Micro-Endodonzia Chirurgica GARY D. GLASSMAN, DDS, FRCD(C) KENNETH. SEROTA, DDS, MMSC IL TRIDENTE EDIZIONI

Dettagli

Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013

Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013 Sig.ra ------------------- PROGETTO PREVENZIONE 2011-2013 Il Progetto Prevenzione, un idea di CLD nata nel 2011 e curata dalla dott.ssa Sara Zambelli, si prefiggeva di comprendere quanto l igiene orale

Dettagli

Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia

Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia Corvo dott.francesco MEDICO CHIRURGO Specialista in odontoiatria e protesi dentaria ------------------------------- Implantologia avanzata - ortodonzia STUDIO: VIA PODGORA, 24 UDINE TEL.0432-531523 Ai

Dettagli

CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras

CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras Studio Dentistico Dr. Francesco Maria Farnararo 3 Ottobre 2015 - Marzo 2016 Sei uno studente del sesto anno? Concorri al bando

Dettagli

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno

Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Vademecum informativo per il paziente ad esclusivo uso interno Gentile paziente, siamo lieti di presentarle questo vademecum informativo, sperando Le possa essere di aiuto per una migliore conoscenza dei

Dettagli

2016 IL RIPRISTINO DELLA FUNZIONE E DELL'ESTETICA CON DENTI E IMPIANTI

2016 IL RIPRISTINO DELLA FUNZIONE E DELL'ESTETICA CON DENTI E IMPIANTI Un approccio razionale e senza pregiudizi per soddisfare le aspettative dei nostri pazienti in modo semplice e prevedibile. Programma 5 incontri (10 giorni): 15-16 Aprile 6-7 Maggio 24-25 Giugno 15-16

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Endodonzia Ortograda & Chirurgica

Endodonzia Ortograda & Chirurgica Una Medicina Migliore Endodonzia Ortograda & Chirurgica Tecniche, tecnologie, strumenti e materiali CORSO TEORICO PRATICO SEMESTRALE 2004 27-28 febbraio, 26-27 marzo, 16-17 aprile, 28-29 maggio, 25-26

Dettagli

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE

IGIENE DENTALE E PREVENZIONE IGIENE DENTALE E PREVENZIONE Dispensa n.3 Introduzione Secondo l Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l origine di molte patologie organiche sono dovute ai rapidi cambiamenti dello stile di vita

Dettagli

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione

La Prima Visita. La raccolta delle informazioni. La visita di rivalutazione Condurre una corretta visita odontoiatrica è l unico presupposto per la giusta diagnosi, per un efficace comunicazione tra medico e paziente, quindi per la condivisione ed il successo della terapia. La

Dettagli

Ionolux. Ionolux. Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile

Ionolux. Ionolux. Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile Ionolux Vetroionomero da restauro fotopolimerizzabile materiali vetroionomeri di VOCO prodotti sicuri che vi aiutano nel trattamento quotidiano dei vostri pazienti Per più di vent anni VOCO è attiva nella

Dettagli

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN

CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA Direttive 2009 LEGGE PROVINCIALE 22/2007 NOTE: * Quota indicativa se e in quanto dovuta rispetto al grado di coinvolgimento della competenza odontotecnica.

Dettagli

CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras

CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras CORSO Semestrale di ENDODONZIA Dr. Claudio Farnararo - Dr. Francesco Piras Sirona Point Sei uno studente del sesto anno? Concorri al Bando e partecipa Gratis 17 Settembre 2016-11 Febbraio 2017 OBIETTIVI

Dettagli

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc.

FLUOROSEAL. Estratto Bibliografico. a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. FLUOROSEAL Sottofondo foto polimerizzabile auto adesivo con idrossiapatite Estratto Bibliografico a cura di: International Dental Supply Srl e Scientific Pharmaceutical Inc. con la collaborazione di: Dott.

Dettagli

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI

CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI 1 CORSO INTENSIVO SU RIUNITO E SU SIMULATORI DI ENDODONZIA E RADIOLOGIA SU DENTI PER TRASPARENZA E SU DENTI VERI CORSO COMPLETO (PARTE A + PARTE B): 30 CREDITI ECM PARTE A: 15 CREDITI ECM PARTE B: 15 CREDITI

Dettagli

I traumi della bocca: l essenziale da sapere

I traumi della bocca: l essenziale da sapere I traumi della bocca: l essenziale da sapere 15 Convegno Pediatrico Congresso Nazionale di Pediatria Pratica Firenze, 12-13 Novembre 2010 Dr.ssa Laura Bartolozzi Epidemiologia La traumatologia oro-facciale

Dettagli

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della

05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE. L efficienza semplicità. della 05.2013- ANNO 10-N.16 IL BOLLETTINO DEL SISTEMA IMPLANTARE LEONE L efficienza semplicità della Utilizzo di impianti Max Stability nel trattamento implanto-protesico a carico immediato di edentulia intercalata

Dettagli

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio

Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Allegato 1 Conclusioni scientifiche e motivazioni per la variazione dei termini dell autorizzazione all immissione in commercio Conclusioni scientifiche Tenendo conto della valutazione del Comitato per

Dettagli

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA

TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA TARIFFARIO AZIENDALE SOLVENTI DI ODONTOIATRIA DIAGNOSTICA Euro VISITA 24 VISITA DI CONTROLLO 20 VISITA ODONTOIATRICA URGENTE 50 ALTRA RADIOGRAFIA ENDORALE (per ogni radiogramma aggiuntivo) 15 RADIOGRAFIA

Dettagli

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che

superiore per la presenza di pilastri naturali oramai compromessi. Sottolineiamo che 80 La radiografia panoramica rappresenta la bocca di una donna di anni 63 portatrice di due ferule complete in oro porcellana, la protesi inferiore su impianti e elementi naturali è stata eseguita nel

Dettagli

Il futuro dell endodonzia

Il futuro dell endodonzia L. Sthephen Buchanan, DDS Il futuro dell endodonzia Parte II Osservazioni di un endodontista/implantologo Nella prima parte di questo articolo mi sono occupato dei tre fattori che minano la credibilità

Dettagli

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE

ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE ELENCO CURE DENTARIE NOMENCLATORE BASE La garanzia copre le seguenti prestazioni: VISITE Visita unica o prima in ambulatorio Visita specialistica ANESTESIA Anestesia di superficie Anestesista locale o

Dettagli

Dr. Francesco Cairo. Edizione 2015-2016 FIRENZE

Dr. Francesco Cairo. Edizione 2015-2016 FIRENZE Corso Annuale in Parodontologia Dr. Francesco Cairo Edizione 2015-2016 FIRENZE Corso Annuale in Parodontologia Dr. Francesco Cairo Presentazione del Corso L obiettivo del Corso è di fornire al clinico

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Come si usano gli strumenti Smartburs II?

Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Come si usano gli strumenti Smartburs II? Cosa sono gli strumenti Smartburs II? Caratteristiche del prodotto Perché scegliere Smartburs II per le lesioni profonde? Vantaggi per dentista e paziente Come si usano gli strumenti Smartburs II? Supporto

Dettagli

Le tue gengive. La tua salute.

Le tue gengive. La tua salute. Noi tutti pensiamo che il colesterolo sia importante per la malattia cardiaca. La salute delle vostre gengive è un più importante fattore indicativo se avrete un infarto cardiaco o meno. Mehmet C. Oz,

Dettagli

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE

PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE CHIRURGIA APICECTOMIA CON OTTURAZIONE RETROGRADA ASPORTAZIONE DI NEOFORMAZIONE BIOPSIA CHIRURGIA PRE-PROTESICA ESPOSIZIONE CHIRURGICA DI DENTE INCLUSO A SCOPO ORTODONTICO ESTRAZIONE

Dettagli

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda

Rebilda DC. Rebilda Post System. Rebilda Rebilda DC Rebilda Post System Rebilda Rebilda DC Ricostruzione coronale sistematica Attualmente, i moderni sistemi compositi e adesivi permettono la ricostruzione di denti gravemente compromessi, anche

Dettagli

Dettagli della convenzione : sconto del 20% sul listino prezzi

Dettagli della convenzione : sconto del 20% sul listino prezzi STUDIO MEDICO DENTISTICO P.F. Dental S.a.s. di Faluci Angela e c Via Trilussa 13 20157 MILANO Partita IVA : 10984260157 Direttore Sanitario : Dott.ssa Sandra Pettineo iscritta all albo degli Odontoiatri

Dettagli

N D O E N D O D O N T I C S 2 0 1 4

N D O E N D O D O N T I C S 2 0 1 4 OBIETTIVO DEL CORSO La finalità del corso è quella di fornire ai partecipanti solide basi cognitive che consentano di formulare correttamente diagnosi e piani di trattamento. Il corso si prefigge, inoltre,

Dettagli

foto 2.1 foto 2.2 Visione destra e sinistra dove si nota l abrasione e l eruzione da mancanza di antagonista di 3.6 e 4.6

foto 2.1 foto 2.2 Visione destra e sinistra dove si nota l abrasione e l eruzione da mancanza di antagonista di 3.6 e 4.6 Il Corso del Giovedì di Rimini: Piani di trattamento - Caso 2 Maschio, 57 anni, diabetico e iperteso, poca compliance, pensionato Presenza di edema, infiammazione e tartaro Il diastema non è peggiorato

Dettagli

La branca dell'odontoiatria che si interessa in modo specifico della cura dell'interno del dente (endodonto) viene denominata: "Endodonzia".

La branca dell'odontoiatria che si interessa in modo specifico della cura dell'interno del dente (endodonto) viene denominata: Endodonzia. ENDODONZIA Cos'è l'endodonzia? Chi è l'endodontista? La branca dell'odontoiatria che si interessa in modo specifico della cura dell'interno del dente (endodonto) viene denominata: "Endodonzia". Il dentista

Dettagli

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI

CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Società Italiana di Aggiornamento Odontoiatrico Marzo-Settembre Duemilaquindici CORSO TEORICO-PRATICO DI CHIRURGIA PARODONTALE LA RICOSTRUZIONE DEI TESSUTI PARODONTALI E PERI-IMPLANTARI Prof. Massimo de

Dettagli

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo

Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti. Dr. Francesco Cairo Chirurgia Plastica Parodontale e Rigenerativa su denti e impianti Percorso formativo teorico-pratico 2 a edizione Dr. Francesco Cairo 50 CREDITI Settembre - Dicembre 2016 PADOVA - Centro Medico Vesalio

Dettagli

NOMENCLATORE TAROFFARIO S.S.N. ODONTOSTOMATOLOGIA MAXILLO FACCIALLE dal sito: www.sanita.regione.lombardia.it

NOMENCLATORE TAROFFARIO S.S.N. ODONTOSTOMATOLOGIA MAXILLO FACCIALLE dal sito: www.sanita.regione.lombardia.it codice nota descr_prestaz breve DESCR_PRESTAZ_completa tariffa_euro in vigore da prenotazioni 1.1.2010 BS_n BS_M1 descr_bs_m1 CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE; Chiusura di 22.71 P CHIUSURA DI FISTOLA OROANTRALE

Dettagli

Valutazioni radiografiche del complesso cranio-mandibolo-cervicale con TAC CONE BEAM. www.ap.pr.it anpelosi@tin.it

Valutazioni radiografiche del complesso cranio-mandibolo-cervicale con TAC CONE BEAM. www.ap.pr.it anpelosi@tin.it Valutazioni radiografiche del complesso cranio-mandibolo-cervicale con TAC CONE BEAM www.ap.pr.it anpelosi@tin.it 2 3 4 Situazione di equilibrio 5 Piano di Francoforte Parallelo al suolo in stazione eretta

Dettagli

Negli ultimi decenni l Endodonzia

Negli ultimi decenni l Endodonzia DONZ NZIA L ENDODONZIA E LO STANDARD DI TRATTAMENTO Dr. Aniello Mollo 64 Introduzione Negli ultimi decenni l Endodonzia ha conosciuto un periodo di approfondite ricerche e importanti innovazioni che hanno

Dettagli

Sez. 4/1 PROTESI FISSA

Sez. 4/1 PROTESI FISSA Sez. 4/1 PROTESI FISSA La protesi fissa è un manufatto posizionato su denti preparati che una volta fissato può essere disinserito dall'odontoiatra mediante decementazione. E' definita protesi fisiologica

Dettagli

e v e n t s u p d a t e s 2 0 i 3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a

e v e n t s u p d a t e s 2 0 i 3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a e v e n t s u pdates 20i3 2 5-2 6 o t t o b r e a l e s s a n d r i a l e v e n t o venerdi 25 / i0 sabato 26 / i0 closed meeting o p e n d a y sessione riservata agli odontoiatri che abbiano frequentato

Dettagli

Progressi in Endodonzia Fare dell eccelza una conseguenza della semplicità

Progressi in Endodonzia Fare dell eccelza una conseguenza della semplicità L INFORMATORE ENDODONTICO Estratto dal Vol. 8 n 1, 2005 Progressi in Endodonzia Fare dell eccelza una conseguenza della semplicità BARRY L. MUSIKANT, DMD IL TRIDENTE EDIZIONI ODONTOIATRICHE Progressi in

Dettagli

Scheda Anamnestica Odontoiatrica

Scheda Anamnestica Odontoiatrica Scheda Anamnestica Odontoiatrica Da inviare in allegato al MODULO DI RICHIESTA RIMBORSO SPESE ODONTOIATRICHE compilato dal medico Odontoiatra e alla FATTURA dettagliata per costo e prestazioni. POLIZZA

Dettagli

Detartrasi con trattamento air-flow 35.oo Otturazioni dentali composito estetiche 60.oo. Visita e preventivo sono gratuiti continua

Detartrasi con trattamento air-flow 35.oo Otturazioni dentali composito estetiche 60.oo. Visita e preventivo sono gratuiti continua Lo Studio Medico Dentistico Cosma Dr. Marcello, mette a disposizione di tutti i tesserati FISMIC e loro familiari accesso agevolato alle cure odontoiatriche con sconto del 25% su tutte le specialistiche

Dettagli

Terapia chirurgica orale

Terapia chirurgica orale CHIRURGIA ORALE Studio Santoro Terapia chirurgica orale La chirurgia orale è quella branca dell Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari

Dettagli

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE

Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE Dispensa di ANATOMIA DENTALE a uso delle classi prime di indirizzo odontotecnico CAVITÀ ORALE La bocca o cavità orale (Fig. 1) è il primo tratto dell apparato digerente. È un organo cavo, di forma ovoide

Dettagli

che cos è l odontoiatria protesica?

che cos è l odontoiatria protesica? che cos è l odontoiatria protesica? L odontoiatria protesica è quella disciplina che si occupa di ristabilire e mantenere le funzioni orali e l aspetto estetico del paziente attraverso il restauro dei

Dettagli

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale

Patient Education. Migliora la qualità della tua vita. Impianti dentali Zimmer: La soluzione naturale Patient Education Le informazioni inserite in questo opuscolo sono materiale informativo redatto da Zimmer Dental, azienda leader nel campo della innovazione biomedica per impianti e protesi dentali. Per

Dettagli

CORSO AVANZATO DI PROTESI

CORSO AVANZATO DI PROTESI PROTESI CORSO AVANZATO DI PROTESI Teorico-Pratico Relatore: DOTT. LUCA ORTENSI E.C.M. Richiesta curriculum vitae Dr. LUCA ORTENSI Diplomato in odontotecnica nel 1988 presso la scuola per odontotecnici

Dettagli

Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo

Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo Studio Dentistico Associato Dr.i Calcagnile Pasquale, Federica e Filippo TARIFFARIO 2015 DIAGNOSI COSTO Visita 50,00 Modelli studio 30,00 Rx endorale 20,00 Ortopantomografia 50,00 Teleradiografia 60,00

Dettagli

Lo Studio Dentistico Sajjadi propone tariffe speciali per alcune categorie:

Lo Studio Dentistico Sajjadi propone tariffe speciali per alcune categorie: Lo Studio Dentistico Sajjadi propone tariffe speciali per alcune categorie: Forze dell Ordine Militari Studenti Pensionati Inoltre : STUDIO DENTISTICO Dott. Mirali Sajjadi Via F.P. Michetti, n 1 67100

Dettagli

All. 08 Guida e Carta dei Servizi

All. 08 Guida e Carta dei Servizi All. 08 Guida e Carta dei servizi I Dottori Giuseppe e Costantino Vignato e il loro team di lavoro desiderano farvi conoscere come è strutturato lo Studio, i singoli operatori, il tipo di prestazioni svolte

Dettagli

NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA ai sensi della LEGGE PROVINCIALE 22/2007 CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN

NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA ai sensi della LEGGE PROVINCIALE 22/2007 CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN ALLEGATO n. 3 NOMENCLATORE DELLE PRESTAZIONI DI ASSISTENZA ODONTOIATRICA ai sensi della LEGGE PROVINCIALE 22/2007 CODICE DESCRIZIONE TARIFFA IN DIAGNOSTICA CLINICA e RADIOLOGICA 89.71 VISITA ODONTOIATRICA

Dettagli

Descrizione prestazione

Descrizione prestazione Descrizione prestazione CONSERVATIVA Sigillatura (per ogni dente) Cavità di 5ª classe di BLACK Cavità di 1ª classe di BLACK Cavità di 2ª classe di BLACK Cavità di 3ª classe di BLACK Cavità di 4ª classe

Dettagli

Dott. Maurizio Zilli La diagnosi ed il piano di trattamento

Dott. Maurizio Zilli La diagnosi ed il piano di trattamento Dott. Maurizio Zilli La diagnosi ed il piano di trattamento Il relatore stressa l importanza di una diagnosi corretta, e delinea una flowchart degli approfondimenti diagnostici necessari o utili alla caratterizzazione

Dettagli