Giovani, scuola e crisi in Piemonte. Progetto giovani carla nanni

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giovani, scuola e crisi in Piemonte. Progetto giovani carla nanni"

Transcript

1 Giovani, scuola e crisi in Piemonte Progetto giovani carla nanni

2 I giovani in obbligo di istruzione/formativo Descrizione della partecipazione dei giovani in obbligo di istruzione e formazione prima e durante l attuale crisi nei percorsi scolastici e formativi : Tasso di scolarizzazione e presenza nelle principali filiere della scuola attraverso i dati della Rilevazione scolastica della Regione Piemonte I percorsi di Istruzione e formazione professionali regionali (IeFP) che si sono affiancati ai percorsi scolastici (dati Regione Piemonte) Livelli di qualificazione nella popolazione giovane (Rilevazione Forze Lavoro Istat) Non sono prese in considerazione le informazioni relative ai giovani che partecipano all apprendistato giovani tra i enni. (nel 2009)

3 Qualche considerazione iniziale Le scelte dei giovani dipendono da un insieme composito di fattori culturali, sociali, familiari e personali, nonché dall offerta formativa presente sul territorio L offerta formativa è influenzata dai mutamenti normativi (riforme, complessive e aggiustamenti normativi parziali, dimensionamento) È possibile solo segnalare eventuali cambiamenti nella partecipazione dei giovani concomitanti agli anni difficili della crisi

4 81/82 82/83 83/84 84/85 85/86 86/87 87/88 88/89 89/90 90/91 91/92 92/93 93/94 94/95 95/96 96/97 97/98 98/99 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 Tasso di scolarizzazione (1) Iscritti secondaria II grado/popolazione 14-18enni 100,0 95,0 90,0 85,0 80,0 75,0 70,0 65,0 60,0 55,0 50,0 Obbligo 9 anni maschi femmine totale

5 Tasso di scolarizzazione (2) Il tasso tocca il massimo nel 2003, poi nel 2007 e 2008 diminuisce Stranieri Italiani Tutti gli allievi

6 Tasso di scolarizzazione (3) Ancora una descrizione per sesso e cittadinanza che mostra le differenze 100,0 95,0 90,0 85,0 80,0 75,0 70,0 65,0 60,0 55,0 50,0 45, Mas stranieri Mas italiani Fem straniere Fem italiane

7 Tasso di scolarizzazione (4) Confronto con le altre regioni italiane al 2008/ media italiana 92,7% m Oltre 95% 93% f 80 Al di sotto della media italiana

8 Tasso di scolarizzazione generico per età: le differenze tra i territori (2010/11) Probabile effetto presenza straniera, presenza di studenti non residenti in Piemonte e concorrenza dei percorsi IeFP ,4 91,3 80,5 80,5 80,5 80,2 79,6 78,6 68,5 VC VCO PIEM CN TO AL BI NO AT

9 Tasso di scolarizzazione scuola e IeFP Il tasso complessivo aumenta Diminuisce la differenza tra maschi e femmine 98, , ,0 92,0 91,2 90,0 88,0 86,0 85,9 88,4 maschi femmine totale 84,0 82,0 80,0 Iscritti scuola/pop 14-18enne Iscritti scuola e IeFP/pop /2010

10 I giovani stranieri (1) Contributo degli studenti stranieri all andamento degli iscritti nella secondaria di II grado Solo allievi italiani iscritti totali (sia italiani sia stranieri) iscritti senza stranieri

11 I giovani stranieri (2) Iscritti stranieri e totali nella secondaria di II grado e quota di stranieri 14-18enni sul totale residenti della medesima età Secondaria II grado iscritti stranieri % stranieri sul totale iscritti % stranieri 14-18enni sul totale residenti 14-18enni ,3 3, ,2 4, ,9 5, ,9 6, ,7 7, ,7 8, ,3 9, ,0 10, ,6 10,5

12 I percorsi di qualifica regionali (IeFP) nati in via sperimentale nel 2002/2003 Inclusi nel II ciclo dalla Riforma Moratti, entrano a regime dall attuazione della Riforma Gelmini (A.F. 2009/2010) Classi/corsi Iscritti Distrib. % % stranieri % iscritti % donne su14-18enni ALESSANDRIA ,4 27,0 38,3 10,0 ASTI ,9 19,3 42,3 6,9 BIELLA ,9 12,1 30,2 4,7 CUNEO ,4 18,8 34,4 8,2 NOVARA ,3 16,3 45,1 5,1 TORINO ,9 14,3 35,2 6,4 V. C.O ,9 7,6 44,7 7,3 VERCELLI ,4 17,6 38,1 5,9 Piemonte ,0 16,9 36,8 6,8 Fonte:OMRL. Elaborazioni Ires

13 Quali percorsi frequentano i giovani? A.S. 2009/ % 6,6 5,6 5,8 90% 8,8 8,6 10,4 5,0 6,9 7,2 80% 70% 44,5 31,4 44,7 38,2 44,9 41,6 32,0 31,4 41,8 60% 50% 40% 30% 28,6 33,4 36,8 30,9 28,8 35,7 46,2 37,6 31,5 FP Licei/indirizzi artistici Istituti tecnici Istituti professionali 20% 10% 20,4 29,6 12,7 22,2 17,8 12,2 16,7 24,0 19,6 0%

14 Gli stranieri sono più presenti nei percorsi professionalizzanti (1) 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 48,0 32,7 19,3 23,0 40,4 36,6 45,8 33,4 20,8 Italiani Stranieri tutti gli studenti Licei Ist. Tecnici Ist. Professionali

15 Gli stranieri sono più presenti nei percorsi professionalizzanti (2) 18,0 16,0 14,0 12,0 10,0 8,0 6,0 4,0 2,0 0,0 16,9 Percorsi IeFP 15,2 Istituto professionale 10,4 Istituto tecnico 4,3 Licei Dati 2010/2011 (per i percorsi IeFP 2009/2010)

16 80/81 81/82 82/83 83/84 84/85 85/86 86/87 87/88 88/89 89/90 90/91 91/92 92/93 93/94 94/95 95/96 96/97 97/98 98/99 99/00 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 10/11 Cosa è cambiato nelle scelte dei giovani (1) 55,0 50,0 45,0 40,0 35,0 30,0 Istituti tecnici Licei 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 Istituti magistrali Istituti professionali Indirizzi artistici

17 Le scelte rispetto agli indirizzi di scuola ,4% ,9% ,2% 8,9%

18 Esiti e fluidità dei percorsi nel II ciclo Tassi di bocciatura, ripetenza, ritardo scolastico (essere iscritti ad un anno di corso inferiore rispetto all età) e dispersione. Differenze tra tipi di scuola (Istituti professionali/licei) Differenze di genere Differenze per cittadinanza Per alcuni dei giovani stranieri l insuccesso scolastico è collegato all esperienza migratoria. La quota di nati in Italia è destinata però a crescere nei prossimi anni (2010/11 è 7,8%). L Unione Europea invita i Paesi membri a mettere in atto tutte le strategie per impedire che la condizione di figli di immigrati si traduca in uno svantaggio tout court.

19 Respinti La quota di respinti è particolarmente alta al primo anno di corso (2010/11 un giovane su cinque tra i respinti a giugno) Vi sono più respinti negli istituti professionali rispetto ai licei e tra i maschi rispetto alle femmine Quota di respinti a giugno al termine dell A.S. 2009/ ,0 18,0 16,0 14,0 12,0 10,0 8,0 6,0 4,0 2,0 0,0 Istituti professionali Istituti tecnici Licei Indirizzi Magistrali Indirizzi artistici maschi femmine

20 Ritardo per anno di corso (1) 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 PRIMA SECONDA TERZA QUARTA QUINTA totale 1994/ /11 È solo in lieve diminuzione rispetto agli anni novanta

21 Ritardo per tipo di scuola (2010/2011) 60,0 55,0 50,0 45,0 40,0 35,0 30,0 25,0 20,0 15,0 10,0 5,0 0,0 Istituti professionali Istituti tecnici Licei Totale maschi femmine Continua ad essere elevato soprattutto negli istituti professionali

22 Titoli e livelli di qualificazione Il grado di scolarità a livello individuale influenza la posizione occupazionale, il reddito percepito, il grado di prestigio goduto e al livello collettivo condiziona lo sviluppo economico e civile (Schizzerotto/Ballarino) Tuttavia diversi autori segnalano per le società in cui l istruzione di massa è compiuta fenomeni quali Inflazione dei titoli Rincorsa al titolo più elevato Occupazione di posizioni lavorative al di sotto delle competenze previste dal titolo di studio

23 Titoli conseguiti nel giovani hanno conseguito un titolo al termine di un percorso scolastico o di IeFP 0,5 10,7 17,5 qualifica regionale qualifica statale maturità 71,3 % giu-10 % donne stranieri qualifica regionale ,0 15,0 qualifica statale ,2 13,9 maturità ,3 4,6 idoneità integrativo ,2 5,4

24 Tasso di conseguimento del diploma Diplomati per enni. Il tasso si mantiene costantemente al di sotto della media italiana 80,0 78,0 76,0 74,0 72,0 70,0 68,0 66,0 64,0 62,0 60,0 00/01 01/02 02/03 03/04 04/05 05/06 06/07 07/08 08/09 09/10 Piemonte Italia

25 Tasso di conseguimento della laurea: laureati per 100 persone di 25 anni nel ,0 48,0 45,0 42,0 39,0 36,0 33,0 30,0 27,0 24,0 21,0 18,0 15,0 lauree triennali e a ciclo unico (escluse le specialistiche)

26 Livelli di qualificazione della popolazione giovane piemontese (anno 2009) 0,0 100% 90% 11,0 3,7 7,7 20,6 17,9 10,2 80% 70% 60% 50% 40% 30% 83,8 59,3 7,8 43,3 8,7 39,1 11,0 26,2 7,3 32,7 titoli livello terziario Diploma Qualifica Licenza media nessun titolo/licenza elementare 20% 10% 23,3 25,4 30,0 23,6 0% 1,6 1,9 1,9 1, tutta la pop.

27 Livelli di qualificazione della popolazione giovane piemontese confronto con le altre regioni classe di età (anno 2009) 100% 90% 3,9 4,2 3,7 2,6 3,4 80% 35,9 36,0 41,3 37,7 37,7 70% 60% 50% 40% 5,8 6,2 3,3 2,6 4,1 Livello terziario Diploma Qualifica Licenza media 30% 52,6 52,1 50,6 55,2 53,1 nessun titolo/licenza elementare 20% 10% 0% Piemonte resto del nord centro sud Italia

28 Livelli di qualificazione della popolazione giovane piemontese confronto con le altre regioni classe di età % 90% 19,1 22,0 23,2 16,7 20,0 80% 70% 60% 50% 41,0 41,5 47,5 43,9 43,5 Livello terziario Diploma 40% 30% 20% 10% 10,0 9,8 5,3 28,0 24,6 21,8 2,7 31,8 6,4 27,0 Qualifica Licenza media nessun titolo/licenza elementare 0% Piemonte resto del nord centro sud Italia

29 Livelli di qualificazione per sesso (2009) 100% 90% 3,1 4,9 16,0 22,2 80% 70% 60% 50% 40% 30% 33,6 38,3 7,6 3,9 54,0 51,1 38,5 11,4 43,5 8,7 titoli livello terziario Diploma Qualifica Licenza media 20% 10% 31,4 24,6 nessun titolo/licenza elementare 0% maschi femmine maschi femmine

30 popolazione anni con al più la licenza media, che non ha concluso un corso di formazione professionale riconosciuto dalla Regione di durata superiore ai 2 anni e che non frequenta corsi scolastici o svolge attività formative Obiettivo Lisbona 2020

31 Un mondo in rapido divenire L applicazione della Riforma Gelmini, la messa a regime dei corsi sperimentali di istruzione e formazione professionale, il dimensionamento delle scuola a seguito delle norme introdotte nel 2011, la diminuzione degli insegnanti per i risparmi sulla spesa dell istruzione L evolversi della crisi e gli effetti sulla società piemontese Il cambiamento della composizione degli allievi dal punto di vista della cittadinanza

Per ulteriori approfondimenti si veda l Osservatorio Istruzione 2013, Ires, 2014 (www.sisform.piemonte.it). 2

Per ulteriori approfondimenti si veda l Osservatorio Istruzione 2013, Ires, 2014 (www.sisform.piemonte.it). 2 Capitolo 5.3 Il sistema dell istruzione in Piemonte Numeri della scuola Nel 2012/13 il sistema scolastico e formativo piemontese ha accolto 607mila allievi, circa 3mila in più rispetto all anno precedente

Dettagli

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE

5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5DOPO IL DIPLOMA DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ I DIPLOMATI E IL LAVORO LA FAMIGLIA DI ORIGINE 5.1 DALLA SCUOLA ALL UNIVERSITÀ 82 Sono più spesso le donne ad intraprendere gli studi universitari A partire

Dettagli

Capitolo 5.2. Relazione Annuale

Capitolo 5.2. Relazione Annuale Capitolo 5.2 Il sistema dell istruzione in Piemonte Luisa Donato, Carla Nanni Si ringraziano Sergio Laterra (Regione Piemonte), Marco Filisetti (MIUR), Mario Gobello (Regione Piemonte), Marco Filisetti

Dettagli

PROGETTO DITER. Secondaria di I grado

PROGETTO DITER. Secondaria di I grado Scheda D.I.Ter N. 9/aggiornamento a giugno 2013 Allievi stranieri a scuola in Piemonte. Aggiornamento 2012 La crescita del numero di allievi stranieri in Piemonte è proseguita nell anno scolastico 2011/12

Dettagli

1.1 Gli iscritti. Capitolo 1 IL PROFILO DELLA SCUOLA PIEMONTESE. Per informazioni di dettaglio Sezione statistica A

1.1 Gli iscritti. Capitolo 1 IL PROFILO DELLA SCUOLA PIEMONTESE. Per informazioni di dettaglio Sezione statistica A 1 2 3 4 5 il profilo della scuola piemontese Il capitolo propone una lettura d insieme delle caratteristiche strutture, iscritti ed esiti del sistema scolastico piemontese, statale e non statale. Da alcuni

Dettagli

L università piemontese nel 2014/15

L università piemontese nel 2014/15 5/6 6/7 7/8 8/9 9/1 1/11 11/12 12/13 13/14 14/15 L università piemontese nel 214/15 SISFORM Osservatorio sul sistema formativo piemontese ARTICOLO 2/ 215 (AGOSTO) QUANTI UNIVERSITARI STUDIANO IN PIEMONTE?

Dettagli

Fai la scuola giusta. Edizione 2013/2014. a cura del Centro Studi Confindustria Cuneo

Fai la scuola giusta. Edizione 2013/2014. a cura del Centro Studi Confindustria Cuneo Fai la scuola giusta Edizione 2013/2014 a cura del Centro Studi Confindustria Cuneo I giovani e il mercato del lavoro L Italia presenta strutturalmente tassi di occupazione giovanile inferiori alla media

Dettagli

GLI STUDENTI TRENTINI E IL LORO FUTURO Trento, 6 marzo 2015

GLI STUDENTI TRENTINI E IL LORO FUTURO Trento, 6 marzo 2015 GLI STUDENTI TRENTINI E IL LORO FUTURO Trento, 6 marzo 2015 Nella scuola oggi e nella società domani ANTONIO SCHIZZEROTTO FBK-IRVAPP e Università di Trento Uno sguardo sull istruzione secondaria in Trentino

Dettagli

7ISTRUZIONE E FORMAZIONE

7ISTRUZIONE E FORMAZIONE 7ISTRUZIONE E FORMAZIONE Nell anno scolastico 2012/2013 gli studenti iscritti nelle scuole di diverso grado e ordine sono quasi nove milioni, circa 17.500 in meno rispetto al precedente anno. Gli alunni

Dettagli

O s s e r v a t o r i o

O s s e r v a t o r i o 12 Con il Rapporto 2012 prosegue la serie dei Rapporti annuali dell Osservatorio Istruzione del Piemonte, realizzato congiuntamente dall Ires e dalla Regione Piemonte, dedicando un attenzione comparabile

Dettagli

Aggiornamento luglio 2009

Aggiornamento luglio 2009 - Ufficio Studi - Aggiornamento luglio 2009 Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

ASSE IV CAPITALE UMANO

ASSE IV CAPITALE UMANO ASSE IV CAPITALE UMANO 1.PERCORSI FORMATIVI E SERVIZI SUCCESSIVI AL CONSEGUIMENTO DELL OBBLIGO Attività SCOLASTICO FINO A 16 ANNI, RIVOLTI ALL ACQUISIZIONE DI UNA QUALIFICA 2. PERCORSI FORMATIVI ANCHE

Dettagli

ORIENTAMENTO PROFESSIONALE E POST-DIPLOMA: incontri con i laureati e i mestieri della conoscenza. Centro per l Impiego di Empoli, maggio 2012

ORIENTAMENTO PROFESSIONALE E POST-DIPLOMA: incontri con i laureati e i mestieri della conoscenza. Centro per l Impiego di Empoli, maggio 2012 ORIENTAMENTO PROFESSIONALE E POST-DIPLOMA: incontri con i laureati e i mestieri della conoscenza Centro per l Impiego di Empoli, maggio 2012 IL MERCATO DEL LAVORO IN ITALIA -1 Alcune definizioni: 2 Tasso

Dettagli

Capitolo 7. Istruzione

Capitolo 7. Istruzione Capitolo 7 Istruzione 7. Istruzione Le rilevazioni dei dati statistici relativi ai diversi livelli dell istruzione, sia per quanto riguarda la formazione scolastica sia per quanto attiene all istruzione

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO Meno disoccupati tra i laureati oltre i 35 anni La formazione universitaria resta un buon investimento e riduce il rischio di disoccupazione: la percentuale

Dettagli

Tavola 5.1 Alunni iscritti nelle scuole statali, anno 2007/08 e 2006/07 Infanzia Primaria Sec. I grado Sec. II grado Totale PROVINCIA

Tavola 5.1 Alunni iscritti nelle scuole statali, anno 2007/08 e 2006/07 Infanzia Primaria Sec. I grado Sec. II grado Totale PROVINCIA 5 ISTRUZIONE In questo capitolo sono presentati i dati sull istruzione scolastica ed universitaria, i dati provengono dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca, che ora accorpa il

Dettagli

Perché nessuno si perda

Perché nessuno si perda Perché nessuno si perda L istruzione e formazione professionale (IeFP) risorsa strategica per combattere gli abbandoni scolastici e aiutare i giovani a entrare nel mondo del lavoro. Programma in dieci

Dettagli

Rapporto 2014. Osservatorio sull istruzione e sulla formazione professionale in Piemonte. Sisform Piemonte

Rapporto 2014. Osservatorio sull istruzione e sulla formazione professionale in Piemonte. Sisform Piemonte Sisform Piemonte OSSERVATORIO SUL SISTEMA FORMATIVO PIEMONTESE Rapporto 2014 Osservatorio sull istruzione e sulla formazione professionale in Piemonte Un po di storia Sisform nasce nel 1999 quando la Regione

Dettagli

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università 2. Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università Nella popolazione indagata si manifesta una sovrarappresentazione dei laureati provenienti da contesti familiari avvantaggiati dal punto

Dettagli

Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro

Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro Investimento in formazione e inserimento nel mercato del lavoro Le Linee guida per la formazione nel 2010 e il rilancio dei contratti a contenuto formativo Roma, 6 maggio 2010 Emmanuele Massagli Ricercatore

Dettagli

RAPPORTO SULLA SCUOLA PISTOIESE RILEVAZIONI STATISTICHE SUL SISTEMA SCOLASTICO ATTRAVERSO I DATI DELL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE A.S.

RAPPORTO SULLA SCUOLA PISTOIESE RILEVAZIONI STATISTICHE SUL SISTEMA SCOLASTICO ATTRAVERSO I DATI DELL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE A.S. RAPPORTO SULLA SCUOLA PISTOIESE RILEVAZIONI STATISTICHE SUL SISTEMA SCOLASTICO ATTRAVERSO I DATI DELL OSSERVATORIO SCOLASTICO PROVINCIALE A.S. 2012/13 Il nuovo Rapporto sulla scuola Pistoiese ultimato

Dettagli

4I LAUREATI E IL LAVORO

4I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 35 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012

Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012 SCHEDA PAESE Uno sguardo sull istruzione: Indicatori dell OCSE 2012 PRINCIPALI CONCLUSIONI ITALIA I tassi d iscrizione all università sono aumentati dopo che l Italia ha introdotto una nuova struttura

Dettagli

Tavola 1 Istituti per ripartizione geografica Anno 2005. Nord Est. Tipologia Istituto. 1 1 Accademia Nazionale di Danza

Tavola 1 Istituti per ripartizione geografica Anno 2005. Nord Est. Tipologia Istituto. 1 1 Accademia Nazionale di Danza Numero 1 Si riporta di seguito una sintesi dei dati sul sistema dell Alta Formazione Artistica e Musicale in riferimento all anno accademico 2005/2006. Essa è il risultato dell ultima delle rilevazioni

Dettagli

EDUCATORE PROFESSIONALE STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

EDUCATORE PROFESSIONALE STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? EDUCATORE PROFESSIONALE STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati I corsi di laurea che preparano gli EDUCATORI PROFESSIONALI sono: - Educazione

Dettagli

Assessorato al Lavoro e alle Attività di Orientamento per il mercato del lavoro

Assessorato al Lavoro e alle Attività di Orientamento per il mercato del lavoro Assessorato al Lavoro e alle Attività di Orientamento per il mercato del lavoro Obiettivo della esposizione Fornire (attingendo alle diverse fonti) le principali informazioni sulle dinamiche occupazionali

Dettagli

ANALISI SOCIO DEMOGRAFICA

ANALISI SOCIO DEMOGRAFICA GRUPPO: 62 Chessa Giorgio 33045 Crescimbeni Ivan 32797 Ghisu Federico 32721 Comune di Cagliari Analisi sulla popolazione scolastica Studio del pendolarismo Studio della dispersione scolastica nelle scuole

Dettagli

GLI ISTITUTI PROFESSIONALI STATALI IN PIEMONTE

GLI ISTITUTI PROFESSIONALI STATALI IN PIEMONTE Carla Nanni e Donatella Demo GLI ISTITUTI PROFESSIONALI STATALI IN PIEMONTE Contributo di ricerca n. 232/2009 Introduzione e coordinamento a cura di Luciano Abburrà. La prima parte e l appendice sono a

Dettagli

annuario della scuola reggiana a.s. 2014/2015 a cura del Servizio Programmazione Scolastica, Educativa ed Interventi per la Sicurezza Sociale

annuario della scuola reggiana a.s. 2014/2015 a cura del Servizio Programmazione Scolastica, Educativa ed Interventi per la Sicurezza Sociale annuario della scuola reggiana a.s. 2014/2015 a cura del Servizio Programmazione Scolastica, Educativa ed Interventi per la Sicurezza Sociale popolazione scolastica QUADRO RIASSUNTIVO ALUNNI ISCRITTI A.S.

Dettagli

4 I LAUREATI E IL LAVORO

4 I LAUREATI E IL LAVORO 4I LAUREATI E IL LAVORO 4 I LAUREATI E IL LAVORO La laurea riduce la probabilità di rimanere disoccupati dopo i 30 anni L istruzione si rivela sempre un buon investimento a tutela della disoccupazione.

Dettagli

Appendice Statistica

Appendice Statistica REGIONE CALABRIA Dipartimento Istruzione, Università, Alta Formazione, Innovazione e Ricerca Osservatorio Regionale sull Istruzione e il Diritto allo Studio Dieci anni di scuola calabrese Appendice Statistica

Dettagli

Milano. Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica. Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado. Anno scolastico 2008 2009

Milano. Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica. Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado. Anno scolastico 2008 2009 Milano Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado Anno scolastico 28 29 Comune di Milano A cura di: Vittoria Carminati Elaborazione dati:

Dettagli

ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA STATISTICHE

ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA STATISTICHE ESPERTO DI COMUNICAZIONE IN LINGUE DELL ASIA E DELL AFRICA STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara gli

Dettagli

Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione :

Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione : 1 Fonte: Ufficio scolastico territoriale di Rimini per le scuole statali e Segreterie scolastiche per le scuole ed enti non statali Elaborazione : Provincia di Rimini / Ufficio Scuola 2 LA SCUOLA RIMINESE:

Dettagli

PROMOTORE FINANZIARIO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

PROMOTORE FINANZIARIO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? PROMOTORE FINANZIARIO STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara i PROMOTORI FINANZIARI è Economia, con i

Dettagli

Alunni con cittadinanza non italiana

Alunni con cittadinanza non italiana Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la partecipazione

Dettagli

I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo

I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo I destinatari del programma Youth Guarantee in Abruzzo Aggiornamento dei dati al 2013 (16 aprile 2014, ver. 0.3) APRILE 2014 Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012-2014 Area

Dettagli

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università

Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università 2. Le caratteristiche dei laureati al loro ingresso all università Nella popolazione dei laureati si manifesta una sovrarappresentazione dei figli delle classi avvantaggiate dal punto di vista socioculturale.

Dettagli

I diplomati e lo studio Anno 2007

I diplomati e lo studio Anno 2007 12 novembre 2009 I diplomati e lo studio Anno 2007 Direzione centrale comunicazione ed editoria Tel. + 39 06 4673 2243-2244 Centro di informazione statistica Tel. + 39 06 4673 3106 Informazioni e chiarimenti

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione Componenti : Buono Scuola, Disabilità, Integrazione al reddito Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso

Dettagli

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino

Assessore alla Formazione professionale Istruzione ed Edilizia scolastica Provincia di Torino Benvenuta! Benvenuto! Le scuole di Torino e provincia ti aspettano: andare a scuola è un tuo diritto, ma anche un dovere. Conoscere i propri diritti e sapere come accedere ai servizi è fondamentale per

Dettagli

L Apprendistato in Piemonte

L Apprendistato in Piemonte L Apprendistato in Piemonte Roberto Rinaldi Unione Industriale Torino Seminario formativo LA TRANSIZIONE SCUOLA-LAVORO Confindustria, 17 luglio 2012 1 APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE L APPRENDISTATO

Dettagli

Esperienza universitaria dei diplomati dell istruzione tecnica e professionale. Milano, 29 maggio 2013 Davide Cristofori (ALMALAUREA)

Esperienza universitaria dei diplomati dell istruzione tecnica e professionale. Milano, 29 maggio 2013 Davide Cristofori (ALMALAUREA) Esperienza universitaria dei diplomati dell istruzione tecnica e professionale Milano, 29 maggio 2013 Davide Cristofori (ALMALAUREA) Indice Laureati 2012 per tipo di diploma I gruppi disciplinari di laurea

Dettagli

GLI ISTITUTI PROFESSIONALI IN PROVINCIA DI CUNEO

GLI ISTITUTI PROFESSIONALI IN PROVINCIA DI CUNEO Medaglia d'oro al Valore Civile GLI ISTITUTI PROFESSIONALI IN PROVINCIA DI CUNEO Presentazione degli esiti del monitoraggio condotto sui percorsi di qualifica triennale A cura del Settore Formazione e

Dettagli

O s s e r v a t o r i o ISTRUZIONE PIEMONTE

O s s e r v a t o r i o ISTRUZIONE PIEMONTE ISTRUZIONE PIEMONTE 2011 ISTRUZIONE PIEMONTE2011 IRES PIEMONTE L IRES PIEMONTE è un istituto di ricerca che svolge la sua attività d indagine in campo socioeconomico e territoriale, fornendo un supporto

Dettagli

APPUNTI 24 MARZO 2015

APPUNTI 24 MARZO 2015 XIII RAPPORTO SULL ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE Ancora in aumento gli iscritti all Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), con un ritmo assai consistente per quanto riguarda in particolare

Dettagli

DI ISCRIZIONE ALL INTERVENTO

DI ISCRIZIONE ALL INTERVENTO DI ISCRIZIONE ALL INTERVENTO...l... sottoscritto/a Nome...Cognome... nato/a il a... (...) Nazione... (Comune) (Prov.) Codice Fiscale fa domanda di partecipazione all intervento indicato come: Progetto

Dettagli

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte

Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Dicembre 2014 Ufficio Studi Confartigianato Imprese Piemonte Via Andrea Doria, 15-10123 Torino - Tel. 011/8127500 011/8127416 Fax 011/8125775 www.confartigianato.piemonte.it e-mail: info@confartigianato.piemonte.it

Dettagli

Provincia di Prato. La scuola pratese: rapporto 2014

Provincia di Prato. La scuola pratese: rapporto 2014 Provincia di Prato La scuola pratese: rapporto 1. La popolazione 2. Gli alunni 3. Gli alunni con 4. Gli esiti scolastici 5. L abbandono 6. I giovani Appendice statistica: http://osp.provincia.prato.it

Dettagli

Inserimento professionale dei diplomati universitari

Inserimento professionale dei diplomati universitari 22 luglio 2003 Inserimento professionale dei diplomati universitari Indagine 2002 Nel corso degli ultimi anni l Istat ha rivisitato e notevolmente ampliato il patrimonio informativo sull istruzione e la

Dettagli

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI

PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI PER AFFRONTARE LA CRISI OCCUPAZIONALE DEI GIOVANI AGENZIA DEL LAVORO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L IMPIEGO 1. LA CONDIZIONE GIOVANILE SUL MERCATO DEL LAVORO IN PROVINCIA DI TRENTO

Dettagli

Milano. Settore Statistica e S.I.T. Scuole Secondarie di II grado. Anno scolastico 2009 2010. Comune di Milano. - Dati di sintesi -

Milano. Settore Statistica e S.I.T. Scuole Secondarie di II grado. Anno scolastico 2009 2010. Comune di Milano. - Dati di sintesi - Milano Settore Statistica e S.I.T. Scuole Secondarie di II grado Anno scolastico 2009 2010 Comune di Milano - Dati di sintesi - A cura di: Vittoria Carminati Elaborazione dati: Ugo Rosario Maria David

Dettagli

La borsa di studio in Piemonte:

La borsa di studio in Piemonte: La borsa di studio in Piemonte: l impatto sulle performance accademiche dei beneficiari Federica Laudisa, Laura Maneo Giugno 2012 Le domande dell indagine Quanti studenti mantengono la borsa nel corso

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione ALLEGATO A alla ibera n. DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione Componente : buono scuola Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso le scuole primarie, secondarie

Dettagli

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi

Comunicato stampa. L identikit e le scelte dei diplomati calabresi Comunicato stampa L identikit e le scelte dei diplomati calabresi I diplomati calabresi si raccontano prima e dopo il diploma. Quest anno la Regione Calabria ha esteso il progetto AlmaDiploma - l associazione

Dettagli

OSSERVATORIO RAPPORTO 2010

OSSERVATORIO RAPPORTO 2010 OSSERVATORIO I S T R U Z I O N E P I E M O N T E RAPPORTO 2010 OSSERVATORIO ISTRUZIONE PIEMONTE RAPPORTO 2010 Sottoscrittori del Protocollo d Intesa Regione Piemonte IRES PIEMONTE Sede: IRES via Nizza

Dettagli

Analfabetismo in Italia, analfabetismo e migrazioni. Prof.ssa Carla Bagna, Università per Stranieri di Siena bagna@unistrasi.it

Analfabetismo in Italia, analfabetismo e migrazioni. Prof.ssa Carla Bagna, Università per Stranieri di Siena bagna@unistrasi.it Analfabetismo in Italia, analfabetismo e migrazioni Prof.ssa Carla Bagna, Università per Stranieri di Siena bagna@unistrasi.it Istat Indagine Multiscopo 2006 La lingua italiana, i dialetti e le lingue

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Al via il nuovo anno scolastico. Ecco tutte le novità Gelmini: Domani giornata storica Domani è una giornata

Dettagli

Focus I giovani e il mercato del lavoro

Focus I giovani e il mercato del lavoro Focus I giovani e il mercato del lavoro Per trovare lavoro conviene proseguire gli studi dopo il diploma Nel 2008 77 giovani (25-34 anni) su 100 lavorano o cercano un lavoro (tasso di attività); al sono

Dettagli

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP)

Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) Operatore Grafico Multimedia Che cosa sono gli IeFP? Sono percorsi Professionale di Istruzione e Formazione Sono finalizzati al conseguimento di qualifiche

Dettagli

Scuola Lavoro, le novità normative e delle indagini

Scuola Lavoro, le novità normative e delle indagini Scuola Lavoro, le novità normative e delle indagini di Fabrizio Dacrema L'approvazione della legge 107/2015 (La Buona Scuola) e del decreto legislativo 81/2015 (Riordino delle forme contrattuali) introducono

Dettagli

L istruzione nel Comune di Udine

L istruzione nel Comune di Udine COMUNE DI UDINE Dipartimento Affari Generali U.Org. Studi e Statistica L istruzione nel Comune di Udine COMUNE DI UDINE U.Org. Studi e Statistica Via B. Stringher, 10-33100 Udine E-mail: statistica@comune.udine.it

Dettagli

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php...

http://www2.almalaurea.it/cgi-php/universita/statistiche/visualizza.php... Selezionato: cambia anno di laurea: 2011 tipo di corso: laurea specialistica/magistrale Ateneo: Torino Facoltà/Dipartimento/Scuola: tutte gruppo disciplinare: geobiologico classe di laurea: biotecnologie

Dettagli

relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI

relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI relativa alle ATTIVITÀ FORMATIVE SPERIMENTALI AFFERENTI IL DIRITTO DOVERE DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE L. R. 13/4/1995 n. 63 - L. R. 26/4/2 n. 44 Deliberazione della Giunta Regionale n. 4 24

Dettagli

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Quadro statistico: alunni con cittadinanza non italiana nelle scuole statali e non statali di Vinicio Ongini

Dettagli

Premessa Convenzione Veneto Lavoro - Università di Padova. Costruzione di LALLA

Premessa Convenzione Veneto Lavoro - Università di Padova. Costruzione di LALLA Convegno Dati e indicatori possibili sull inserimento lavorativo e professionale Relazione: L utilizzo del SILV (sistema informativo lavoro del Veneto) per l analisi degli esiti occupazionali dei laureati

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Segretariato Generale I GIOVANI IN ITALIA Luglio 2010 1 Rapporto curato da: G. Coccia gcoccia@lavoro.gov.it B. Rossi brossi@lavoro.gov.it Sul sito http://www.lavoro.gov.it

Dettagli

Dalla formazione al lavoro Gli esiti formativi e occupazionali dei percorsi triennali I risultati dell indagine ISFOL

Dalla formazione al lavoro Gli esiti formativi e occupazionali dei percorsi triennali I risultati dell indagine ISFOL Dalla formazione al lavoro Gli esiti formativi e occupazionali dei percorsi triennali I risultati dell indagine ISFOL Identikit del campione Maschi 59% Cittadinanza italiana 94% Residenti al Nord Italia

Dettagli

MATEMATICO FINANZIARIO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

MATEMATICO FINANZIARIO STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? MATEMATICO FINANZIARIO STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara i MATEMATICI FINANZIARI è Scienze Matematiche

Dettagli

Iscritti al 1 anno nella scuola secondaria di II grado in provincia di Milano a.s. 2011/12 A cura di Alberto Falletti

Iscritti al 1 anno nella scuola secondaria di II grado in provincia di Milano a.s. 2011/12 A cura di Alberto Falletti Iscritti al 1 anno nella scuola secondaria di II grado in provincia di Milano a.s. 2011/12 A cura di Alberto Falletti Luglio 2011 - Iscritti al 1 anno nella scuola secondaria di II grado in provincia di

Dettagli

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE

INDICATORI SOCIO-ECONOMICI SU FIRENZE L istruzione a Firenze La diffusione dell istruzione tra le varie classi della popolazione non soltanto misura l efficacia del sistema scolastico di un dato sistema sociale, ma fornisce anche una misura

Dettagli

MISURA 2.A FORMAZIONE PER L INSERIMENTO LAVORATIVO

MISURA 2.A FORMAZIONE PER L INSERIMENTO LAVORATIVO ORGANISMO INTERMEDIO REGIONE ABRUZZO Dipartimento Sviluppo Economico, Politiche del Lavoro, Istruzione, Ricerca e Università PON Iniziativa Occupazione Giovani Piano di Attuazione Abruzzo 2014-2015 PIANO

Dettagli

Insuccesso formativo e dispersione scolastica

Insuccesso formativo e dispersione scolastica Insuccesso formativo e dispersione scolastica Un estratto dei risultati della ricerca compiuta a partire dai dati del Progetto Arianna del Comune di Torino Torino, 5 marzo 2013 Che cos è Arianna? Da oltre

Dettagli

Analisi della formazione e del mercato del lavoro per i laureati in Ingegneria in Italia

Analisi della formazione e del mercato del lavoro per i laureati in Ingegneria in Italia Analisi della formazione e del mercato del lavoro per i laureati in Ingegneria in Italia Silvia Ghiselli - Responsabile Indagini e Ricerche Roma, 15 aprile 2015 Alcuni confronti internazionali Popolazione

Dettagli

A cura del Coordinamento Regionale GAP Sottogruppo Attività clinica

A cura del Coordinamento Regionale GAP Sottogruppo Attività clinica Indagine descrittiva sui soggetti con problemi di Gioco d Azzardo Patologico afferenti ai Servizi per le Dipendenze Patologiche del Piemonte (2006 2007) A cura del Coordinamento Regionale GAP Sottogruppo

Dettagli

ARCHIVISTA STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione?

ARCHIVISTA STATISTICHE. Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? ARCHIVISTA STATISTICHE Quale andamento ha il mercato del lavoro? Quali sono le previsioni di occupazione? Laureati La principale facoltà che prepara gli ARCHIVISTI è Lettere e Filosofia, in particolare

Dettagli

Capitolo 7. Istruzione

Capitolo 7. Istruzione Capitolo 7 Istruzione Istruzione A partire dall anno scolastico 1993-94 le rilevazioni dei dati statistici sull istruzione sono state sottoposte ad un processo di ristrutturazione e di graduale trasferimento

Dettagli

PROFILO DEI LAUREATI. 1. ANAGRAFICO Collettivo. 2. ORIGINE SOCIALE Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Numero dei laureati 25

PROFILO DEI LAUREATI. 1. ANAGRAFICO Collettivo. 2. ORIGINE SOCIALE Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Numero dei laureati 25 ALMA LAUREA anno di laurea: 2014 tipo di corso: laurea specialistica/magistrale Ateneo: Bari Facoltà/Dipartimento/Scuola: Bioscienze, biotecnologie e biofarmaceutica (Dip.) gruppo disciplinare: geo-biologico

Dettagli

A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato 2 Serena Caruso Bavisotto 3 Anna Alessandra Massa 4

A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato 2 Serena Caruso Bavisotto 3 Anna Alessandra Massa 4 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Gli di nelle scuole della provincia di Torino 2013/2014 A cura di Stefano Suraniti 1 Marco Bodrato

Dettagli

Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia

Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia Conservatorio di Musica Luca Marenzio Brescia GUIDA DELLO STUDENTE Presentazione Il Conservatorio di Musica di Brescia Luca Marenzio vanta una lunga e prestigiosa tradizione nel settore dell alta formazione

Dettagli

5. Risultati scolastici nelle scuole statali

5. Risultati scolastici nelle scuole statali 5. Risultati scolastici nelle scuole statali 5.1 Ritardo-parità-anticipo nella scuola secondaria di primo e secondo grado In questo terzo rapporto sulla scuola si è deciso di proseguire l analisi relativa

Dettagli

Milano. Settore Statistica e S.I.T. Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado. Anno scolastico 2009 2010.

Milano. Settore Statistica e S.I.T. Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado. Anno scolastico 2009 2010. Milano Settore Statistica e S.I.T. Scuole dell infanzia, Primarie e Secondarie di I grado Anno scolastico 2009 2010 Comune di Milano - Dati di sintesi - A cura di: Vittoria Carminati Elaborazione dati:

Dettagli

2.1 Gli iscritti agli atenei e alle facoltà del Piemonte

2.1 Gli iscritti agli atenei e alle facoltà del Piemonte 1 2 3 4 5 IL SISTEMA UNIVERSITARIO Il sistema universitario Il capitolo sul sistema universitario utilizza sia i dati forniti dalle segreterie universitarie sia quelli forniti dal Miur (ma riferiti all

Dettagli

Statistiche delle scuole secondarie superiori

Statistiche delle scuole secondarie superiori SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Statistiche delle scuole secondarie superiori Anno scolastico 1998-99 A cura di:

Dettagli

OSSERVATORIO ISTRUZIONE PIEMONTE

OSSERVATORIO ISTRUZIONE PIEMONTE OSSERVATORIO ISTRUZIONE PIEMONTE RAPPORTO 2006 ISTITUTO DI RICERCHE ECONOMICO SOCIALI DEL PIEMONTE L IRES Piemonte è un istituto di ricerca che svolge la sua attività d indagine in campo socio-economico

Dettagli

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%)

- 23-24 anni 17,4 25-26 anni 69,6 27 anni e oltre 13,0 età media alla laurea 26,6 Cittadini stranieri (%) anno di laurea: 2008 tipo di corso: laurea specialistica a ciclo unico Ateneo: Foggia Facoltà: Giurisprudenza PROFILO DEI LAUREATI Numero dei laureati 23 Hanno compilato il questionario 19 1. ANAGRAFICO

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo

Consulta le note metodologiche. Collettivo selezionato. Collettivo selezionato. Collettivo Selezionato: anno di laurea: 2013 tipo di corso: laurea di primo livello Ateneo: Calabria Facoltà/Dipartimento/Scuola: Studi umanistici (Dip.) gruppo disciplinare: tutti classe di laurea: lingue e culture

Dettagli

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche

Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Leggere le migrazioni: analisi delle fonti statistiche Deborah Erminio Synesis Ricerca sociale, monitoraggio e valutazione E-mail: synesis@fastwebnet.it I migranti: chi dovremmo contare? Come conteggiamo

Dettagli

La GaranziaGiovani in Veneto

La GaranziaGiovani in Veneto La GaranziaGiovani in Veneto Luca Meneguzzo Incontro di approfondimento CEI Roma, venerdì 25 luglio 2014 La garanziagiovaniin Veneto: stato dell arte Il Piano Regionale Bando Youth Corner Dgr 555/2014

Dettagli

Domanda d iscrizione all intervento 1

Domanda d iscrizione all intervento 1 REGIONE ABRUZZO Direzione Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali PO FSE ABRUZZO 2007-2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE Domanda d iscrizione all intervento

Dettagli

6.1 L occupazione femminile

6.1 L occupazione femminile 6.1 L occupazione femminile E oramai noto come la presenza femminile sul mercato del lavoro sia notevolmente cresciuta nell ultimo decennio. La società in trasformazione ha registrato così un importante

Dettagli

Il documento in formato PDF è scaricabile dal sito del SISFORM-Osservatorio sul sistema formativo piemontese www.sisform.piemonte.

Il documento in formato PDF è scaricabile dal sito del SISFORM-Osservatorio sul sistema formativo piemontese www.sisform.piemonte. L Ires Piemonte è un ente di ricerca della Regione Piemonte, disciplinato dalla legge regionale 43/91. Pubblica una Relazione annuale sull andamento socio-economico e territoriale della regione ed effettua

Dettagli

L occupabilità dei giovani Molisani: vincoli e prospettive. Gilda Antonelli L economia del Molise Banca d Italia 18 giugno 2015

L occupabilità dei giovani Molisani: vincoli e prospettive. Gilda Antonelli L economia del Molise Banca d Italia 18 giugno 2015 L occupabilità dei giovani Molisani: vincoli e prospettive Gilda Antonelli L economia del Molise Banca d Italia 18 giugno 2015 Trend disoccupazione giovanile 40 35 30 40,0 26,8 25 23,3 20 18,2 22,2 15

Dettagli

Osservatorio sull Imprenditoria femminile in provincia di Cuneo 4 edizione. Lunedì 24 novembre 2008 ore 15.00

Osservatorio sull Imprenditoria femminile in provincia di Cuneo 4 edizione. Lunedì 24 novembre 2008 ore 15.00 Osservatorio sull Imprenditoria femminile in provincia di Cuneo 4 edizione Lunedì 24 novembre 2008 ore 15.00 1 L IMPRESA E E FEMMINILE (cfr. L. 215/92) SE: Ditta individuale con titolare donna Società

Dettagli

5. LA QUALIFICAZIONE DEI CITTADINI

5. LA QUALIFICAZIONE DEI CITTADINI 5. LA QUALIFICAZIONE DEI CITTADINI 5.1. UNA RISORSA SEMPRE PIÙ STRATEGICA L investimento in formazione rimane strategico, sia per i singoli sia per i territori. Se è vero infatti che oggi anche i titoli

Dettagli

I PERCORSI PROFESSIONALI:

I PERCORSI PROFESSIONALI: I PERCORSI PROFESSIONALI: IL PIEMONTE A CONFRONTO CON IL NORD ITALIA SINTESI DELLO STUDIO SUI DATI PISA 2009 E INVALSI 2010-2011 OTTOBRE 2013 Rapporto realizzato dal gruppo di lavoro IRES Piemonte: Luciano

Dettagli

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore

MIUR. La Nuova Secondaria Superiore La Nuova Secondaria Superiore Una Riforma complessiva Con l approvazione del Consiglio dei Ministri del 4 febbraio nasce la Nuova Scuola Secondaria Superiore. E la prima riforma complessiva del secondo

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Screeningdei tumori femminili: evoluzione delle diseguaglianze sociali e territoriali

Screeningdei tumori femminili: evoluzione delle diseguaglianze sociali e territoriali Screeningdei tumori femminili: evoluzione delle diseguaglianze sociali e territoriali Lidia Gargiulo, Roberta Crialesi, LisaFrancovich, Laura Iannucci, Laura Murianni, Annabella Pugliese, Lucilla Scarnicchia,

Dettagli