Relazione referenza Biblioteca e prestito

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione referenza Biblioteca e prestito"

Transcript

1 Istituto Comprensivo Statale A. R. Chiarelli Via Carmine, MARTINA FRANCA (TA) Tel. Direzione 080/ Tel.Segreteria e Fax 080/ C.F E- Mail: certificata: Unione Europea Centro Risorse Interculturali di Territorio ( C.R.I.T.) Relazione referenza Biblioteca e prestito Referente Biblioteca Prof.ssa Anna Grazia Sproniero

2 Dopo aver ricevuto dalla dirigente prof.ssa Roberta LEPORATI in sede di collegio l incarico di referente e responsabile delle due biblioteche dei plessi A.R. Chiarelli e G. Battaglini, ho effettuato una veloce ricognizione dei locali e ho avuto dei brevi colloqui con alcune figure che in modo diverso negli anni passati si sono avvicendate e interessate all organizzazione della biblioteca Ulisse, in particolare con la stessa dirigente, la signora Onorina Motolese, la maestra Palma Pavone, la maestra Franca Entringer, il signor Guerra. Ne è subito emersa l immensità di lavoro da fare!

3 Le due biblioteche, infatti, hanno libri che sono stati catalogati solo i parte e con software diversi (ARGO e WINIRIDE). Non esistono registri con la collocazione scritta dei libri di entrambe le biblioteche. Si capisce bene come sia stato difficile fare la selezione dei libri da destinare al prestito e la classificazione per generi e fasce di età. E necessario fare una distinzione fra il lavoro effettuato nella Biblioteca Ulisse presso la sede centrale dell I.C. A.R. Chiarelli e la Biblioteca del plesso G. Battaglini.

4 BIBLIOTECA ULISSE

5 Un valido aiuto mi è stato dato dalle colleghe della scuola primaria che hanno deciso di dedicarsi al prestito nella biblioteca Ulisse, le maestre Lella Bello e Stella Semeraro. Insieme, infatti, abbiamo tirato giù dagli scaffali tutti i libri e abbiamo distinto i libri di facile consumo (quindi da prestare) da quelli che in un futuro prossimo potrebbero essere destinati esclusivamente alla consultazione in loco (da non prestare).

6 Ho deciso di procedere nel seguente modo: Selezione dei libri di facile consumo presenti nella biblioteca del plesso Chiarelli, suddividendoli per infanzia, classi I e II, per classi III e IV. Selezione dei libri adatti alle classi V da trasferire nella biblioteca Battaglini, dove ora hanno sede, lasciando qualcosa alle eccellenze di IV. Individuazione dei libri che, nell ambito del progetto in rete, erano stati destinati alla scuola media e lasciati in commodato d uso nella biblioteca Ulisse e trasferimento nella biblioteca della Battaglini. Sono in tutto 461 libri.

7 Dopo questa prima fase i libri sono stati ulteriormente catalogati per genere e collocati negli scaffali e sui palchetti. La maestra Stella Semeraro ha provveduto a stampare le etichette, che abbiamo incollato sul dorso dei libri, e le targhette con l indicazione del genere, posizionate sui palchetti.

8 Ho iniziato così la fase dell inventariazione. Ho creato un elenco dei libri di facile consumo (per un totale di 1130 testi) su un file excel, inserendo il nome dell autore, il titolo, la casa editrice, la fascia d età di riferimento e la collocazione negli scaffali. Questo inserimento dati è stato ultimato all incirca ad aprile, per cui il file non è stato utilizzato per il fine previsto, vale a dire quello di cercare e trovare velocemente i libri, segnare i libri dati in prestito, quelli restituiti, quelli disponibili. Si auspica di poterlo utilizzare l anno prossimo.

9 PRESTITO ULISSE Il prestito in questa biblioteca è stato gestito dalle maestre Bello e Semeraro per tre giorni settimanali in orario antimeridiano e un giorno in orario pomeridiano a partire dalla fine di dicembre 2012 alla fine di maggio Non avendo ancora a disposizione un file, il prestito è stato effettuato attraverso un registro cartaceo, secondo criteri interni. Un grande rilievo è stato dato all animazione alla lettura, che ha visto i più piccini rapiti dal mondo di fiabe e favole che la biblioteca offre.

10 BIBLIOTECA BATTAGLINI

11 La biblioteca del plesso Battaglini possiede il software di catalogazione ARGO, sul quale nell a.s. 2011/12 la sottoscritta ha inventariato, collocato con etichette e catalogato secondo il sistema ISBD e DEWEY 201 libri, e un inventario su un file excel con 1010 libri, di pedagogia, psicologia, letteratura, didattica. Ci sono dei libri non inventariati e non catalogati. Non è possibile precisarne la quantità e fra questi rientrano tutti i libri di facile consumo per i ragazzi. Uno scaffale è destinato al materiale per i diversamente abili.

12 Ho deciso di procedere nel seguente modo: Poiché, per esigenze della precedente dirigente, tutti i libri sono stati spostati dall ordine che la sottoscritta aveva dato durante il lavoro dello scorso anno, ho provveduto a ricollocarli nuovamente secondo una logica che potesse essere utile alla fruizione dei ragazzi e dei docenti. Ho selezionato i libri di facile consumo presenti nella biblioteca Battaglini, distinguendo i testi per lettori più piccoli e lettori avanzati. Ho collocato i nuovi libri provenienti dalla biblioteca Ulisse negli scaffali, distinguendoli per generi (horror, gialli, avventura, storie di adolescenti, ). Ho creato l angolo per i bambini di quinta.

13 Anche in questa biblioteca ho effettuato il lavoro di inventariazione con lo stesso procedimento. Ho creato un file excel, in cui ho inserito ben 1198 libri destinati al prestito e, dove possibile, ho inserito il genere.

14 PRESTITO BATTAGLINI Il prestito in questa biblioteca è stato gestito da me per due ore settimanali (il lunedì e il giovedì) a partire dal 17 dicembre 2012 fino 30 maggio Ho utilizzato il file excel, segnando di rosso i libri dati in prestito e associando il nome dell alunno. Contemporaneamente i ragazzi dovevano registrare tutto su un registro cartaceo, avendo cura di indicare il nome dell autore, il titolo e la data. La restituzione sarebbe avvenuta entro 15 giorni o dopo un rinnovo di altri 15 giorni.

15 Spesso la biblioteca è diventata un luogo di incontro e di ritrovo per gli alunni. I ragazzi facevano a gara per scegliere il libro più interessante, più sottile, più grosso, più giallo, o più di avventura, per il semplice piacere di avere un libro. Forse molti di loro non li hanno neanche letti, ma la cosa certa era che lo volevano. In un contesto socio-culturale come quello in cui la nostra scuola si trova ad operare, l interesse di qualsiasi natura degli alunni verso l universo LIBRO non è mai da trascurare.

16 La biblioteca è stata di grande supporto per l approfondimento di autori di letteratura, dei vari generi letterari, e in particolare per il tema della Shoah. I ragazzi di terza hanno avuto modo di leggere delle testimonianze, delle storie, (P. Levi, Anna Frank, e tante altre) per calarsi meglio nella tematica molto difficile quale è quella dell Olocausto.

17 PIU LIBRI PIU LIBERI! Questo è lo slogan che ho scelto quest anno per la mia referenza. Questo è il principio che spero di trasmettere ai ragazzi.

18 Occorre veramente che la biblioteca faccia progressivamente sentire il suo peso nella realtà didattica della scuola e faccia riconoscere il suo ruolo formativo, trasformandosi da semplice luogo di prestito in luogo di cultura e di scambio, a partire da questo strumento insostituibile che è il libro.

19 La Referente della Biblioteca Prof.ssa Anna Grazia Sproniero Responsabili prestito Biblioteca Ulisse Maestra Lella Bello Maestra Stella Semeraro

A spasso tra i libri. Un viaggio nel mondo delle biblioteche, pieno di tesori, storie piacevoli e conoscenze affascinanti

A spasso tra i libri. Un viaggio nel mondo delle biblioteche, pieno di tesori, storie piacevoli e conoscenze affascinanti A spasso tra i libri A cura di P. Clemente e A. Ragucci- FS 6 Anno scolastico 2012/13 Un viaggio nel mondo delle biblioteche, pieno di tesori, storie piacevoli e conoscenze affascinanti Se la biblioteca

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA LETTURA LA SCUOLA VA IN BIBLIOTECA: ATTIVITA' DI PROMOZIONE ALLA LETTURA RISERVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA RIVOLTO A alunni della scuola dell infanzia e loro insegnanti. POSTI DISPONIBILI

Dettagli

PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO. Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo Rampi Letteratura e Infanzia.

PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO. Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo Rampi Letteratura e Infanzia. PREMIO ALFREDO RAMPI LETTERATURA E INFANZIA BANDO Art. 1 Istituzione del premio. Il Centro Alfredo Rampi Onlus e la Fondazione Alfredo Rampi Onlus, in collaborazione con INAIL, indicono il Premio Alfredo

Dettagli

IC 41 CONSOLE NAPOLI A.S. 2012/2013 FUNZIONE STRUMENTALE AREA 5 - GESTIONE AREA TECNOLOGICA. Plesso Console RELAZIONE FINALE

IC 41 CONSOLE NAPOLI A.S. 2012/2013 FUNZIONE STRUMENTALE AREA 5 - GESTIONE AREA TECNOLOGICA. Plesso Console RELAZIONE FINALE IC 41 CONSOLE NAPOLI A.S. 2012/2013 FUNZIONE STRUMENTALE AREA 5 - GESTIONE AREA TECNOLOGICA Plesso Console RELAZIONE FINALE Docente: Zarrelli Patrizia La scuola, negli ultimi anni, mira alla diffusione

Dettagli

Progetto. Lettura:cibo. della mente

Progetto. Lettura:cibo. della mente ISTITUTO AUTONOMO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1 grado Via Medaglia d Oro Iannotta,17 81052 Pignataro Maggiore (CE) Tel e Fax 0823/871059 Distretto scolastico

Dettagli

La musica che ho in mente

La musica che ho in mente SOCIETA FILARMONICA DI BUSSOLENO La musica che ho in mente Concorso per le scuole materne, elementari, medie e liceo del territorio di Bussoleno, Chianocco, Foresto. Concorso dedicato e gestito dalla Società

Dettagli

Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE

Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE SCHEDA RELAZIONE ATTIVITÁ SVOLTE DALLE COMMISSIONI GRUPPI DI LAVORO (art. 37 CCNI 31/8/99) DOCENTE: BECCARI SARA Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE Finalità

Dettagli

LA BIBLIOTECA MARIO ROSTONI

LA BIBLIOTECA MARIO ROSTONI LA BIBLIOTECA MARIO ROSTONI Posso studiare in Biblioteca? L orario d apertura al pubblico dalle 8.30 alle 20.00 ed il sabato mattina dalle 9.00 alle 13.00 permette di scegliere la fascia più adatta alle

Dettagli

Progetto: LA FABBRICA DEI LIBRI

Progetto: LA FABBRICA DEI LIBRI Progetto: LA FABBRICA DEI LIBRI Il progetto La fabbrica dei libri ha come obiettivo ricreare, all interno del plesso G.Rodari, un ambiente accogliente e stimolante volto a favorire nei bambini il piacere

Dettagli

Istituto Comprensivo Alda Costa Scuola Secondaria di 1 grado M.M.Boiardo - Ferrara PROGETTO BIBLIOTECA ALUNNI a.s. 2011-2012

Istituto Comprensivo Alda Costa Scuola Secondaria di 1 grado M.M.Boiardo - Ferrara PROGETTO BIBLIOTECA ALUNNI a.s. 2011-2012 Istituto Comprensivo Alda Costa Scuola Secondaria di 1 grado M.M.Boiardo - Ferrara PROGETTO BIBLIOTECA ALUNNI a.s. 2011-2012 Nell anno scolastico 2011/2012 gli studenti della Scuola M.M.Boiardo di Ferrara

Dettagli

ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA

ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA ALLEGATO L: REGOLAMENTO BIBLIOTECA SCOLASTICA La biblioteca scolastica fornisce informazioni e idee fondamentali alla piena realizzazione di ciascun individuo nell'attuale società dell'informazione e conoscenza.

Dettagli

PROGETTO LETTURA UN LIBRO PER AMICO

PROGETTO LETTURA UN LIBRO PER AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO G. CALO V.le M. UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA Tel.099/8290470 Fax 099/8290471 E-mail comprensivocalo@libero.it TAIC82600L@istruzione.it Sito web www.scuolacalo.it PROGETTO LETTURA UN

Dettagli

PROBLEMI DI MISURA. Graziella Marcus I.C.di Roveredo in Piano e San Quirino - PN. Classe Quinta 22/02/12

PROBLEMI DI MISURA. Graziella Marcus I.C.di Roveredo in Piano e San Quirino - PN. Classe Quinta 22/02/12 PROBLEMI DI MISURA Graziella Marcus I.C.di Roveredo in Piano e San Quirino - PN Classe Quinta 22/02/12 Panoramica progetto Descrizione generale di argomento e contenuto Obiettivi formativi (conoscenze/abilità/

Dettagli

PROGETTO DI LETTURA E SCRITTURA CREATIVA UN LIBRO PER AMICO

PROGETTO DI LETTURA E SCRITTURA CREATIVA UN LIBRO PER AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO G. CALÒ V.le M. D UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA tel. 099/8290470 Email: TAIC82600L@istruzione.it - www.scuolacalo.gov.it PROGETTO DI LETTURA E SCRITTURA CREATIVA UN LIBRO PER AMICO

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE BELLIZZI. Relazione finale BIBLIOTECA SCOLASTICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE BELLIZZI. Relazione finale BIBLIOTECA SCOLASTICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE BELLIZZI Relazione finale BIBLIOTECA SCOLASTICA Insegnante: RAFFAELA CITRO Anno Scolastico 2013/2014 Presentazione Ambito d azione: Servizio prestito Coordinamento dell utilizzo

Dettagli

Percorso accoglienza Istituto comprensivo Martiri della libertà Zocca Scuola infanzia statale di Montombraro

Percorso accoglienza Istituto comprensivo Martiri della libertà Zocca Scuola infanzia statale di Montombraro Percorso accoglienza Istituto comprensivo Martiri della libertà Zocca Scuola infanzia statale di Montombraro Insegnante: Monzali Laura E-mail: maternamontombraro@ic-zocca.it Il percorso si è basato sul

Dettagli

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO

INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO INAUGURAZIONE ANNO ACCADEMICO 2014/15 INTERVENTO DEL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI NEL CDA SIMONE MAGNANO Castellanza, 10 novembre 2014 Signor Presidente, Magnifico Rettore, colleghi Studenti, Autorità

Dettagli

IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE

IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE DIRE FARE E PENSARE IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE SCUOLA dell Infanzia SEZIONE A. FUSARI Altavilla Vic.na BAMBINI GRANDI LABORATORIO/PROGETTO REALIZZAZIONE MURALES Anno Scolastico 2014-2015

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE PIÙ BIBLIOTECA

SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE PIÙ BIBLIOTECA SCHEDA RIEPILOGATIVA DEL PROGETTO DI SERVIZIO CIVILE PIÙ BIBLIOTECA ENTE Ente proponente il progetto: COMUNE DI ITTIRI CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: PIÙ BIBLIOTECA Obiettivi del progetto:

Dettagli

Istituto comprensivo F. De Sanctis Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Cervinara Avellino Anno scolastico 2012-2013

Istituto comprensivo F. De Sanctis Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Cervinara Avellino Anno scolastico 2012-2013 Istituto comprensivo F. De Sanctis Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado Cervinara Avellino Anno scolastico 2012-2013 I libri si rispettano usandoli, non lasciandoli stare. Umberto

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Gruppo di Lavoro d Istituto Riunione del 1 giugno 2010 ore 16,30

Gruppo di Lavoro d Istituto Riunione del 1 giugno 2010 ore 16,30 Gruppo di Lavoro d Istituto Riunione del 1 giugno 2010 ore 16,30 Ordine del giorno Lettura verbale seduta precedente (25.02.2010); presentazione del lavoro svolto dalla Commissione Sostegno: Banca Dati;

Dettagli

INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI E ACCOGLIENZA STRANIERI

INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI E ACCOGLIENZA STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO C. BERTERO Santa Vittoria d Alba Cinzano RELAZIONE FINALE SULLA FUNZIONE STRUMENTALE INTEGRAZIONE ALUNNI DISABILI E ACCOGLIENZA STRANIERI INSEGNANTE: Gullino Cinzia ANNO SCOLASTICO:

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome: Pincella Chiara Nazionalità: Italiana Data di nascita: OMISSIS* ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da- a): Dal marzo 2007 ad oggi Nome e indirizzo

Dettagli

PON Programma Operativo Nazionale 2007/2013 Obiettivo convergenza Competenze per lo sviluppo Obiettivi: C-1- FSE- 2010-1217 Annualità 2010/2011

PON Programma Operativo Nazionale 2007/2013 Obiettivo convergenza Competenze per lo sviluppo Obiettivi: C-1- FSE- 2010-1217 Annualità 2010/2011 UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo P.O.N Competenze per lo Sviluppo Istituto Comprensivo di Mileto Via Nicola Lombardi 89852 Mileto VV, Tel 0963 338048 fax 0963 336260 CM VVIC825001 Con l Europa Investiamo

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECHE

REGOLAMENTO BIBLIOTECHE REGOLAMENTO BIBLIOTECHE TITOLO 1 FINALITA E COMPITI Art. 1 Le biblioteche dell Istituto Comprensivo di Segni hanno lo scopo di: a) diventare parte integrante dei processi formativi della scuola, b) promuovere

Dettagli

Tipo di azienda o settore Scuola Secondaria di I grado A. Chionna Lizzano (TA) Attività di Dirigenza. Attivazione del sito web della Scuola;

Tipo di azienda o settore Scuola Secondaria di I grado A. Chionna Lizzano (TA) Attività di Dirigenza. Attivazione del sito web della Scuola; Informazioni personali Nome De Punzio Grazia Nazionalità Italiana Data di nascita 08/03/1953 Esperienze lavorative Date (da a) Nome e indirizzo del Tipo di azienda o settore 01.09.2007 ad oggi Ministero

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI LANCIANO A.S. 2014-2015

ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI LANCIANO A.S. 2014-2015 ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI LANCIANO A.S. 2014-2015 RELAZIONE FINALE FUNZIONE STRUMENTALE INTEGRAZIONE ED INCLUSIONE SCOLASTICA Prof.ssa Mariagrazia Mastrangelo Durante

Dettagli

Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Alessandria a.s. 2012/13. Progetto bibliomediateca (P13) (parte relativa alla conduzione generale)

Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Alessandria a.s. 2012/13. Progetto bibliomediateca (P13) (parte relativa alla conduzione generale) Istituto Comprensivo Galileo Galilei di Alessandria a.s. 2012/13 Progetto bibliomediateca (P13) (parte relativa alla conduzione generale) L'isola dei libri Non c'è nave che possa come un libro portarci

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara 1 evento del progetto nazionale La scuola studia e racconta il terremoto Convegno Mirandola Giovedì 18 Aprile 2013 Istituto Comprensivo «Alda Costa» Ferrara

Dettagli

Istituto Comprensivo di Castiglione dei Pepoli - Camugnano (BO)

Istituto Comprensivo di Castiglione dei Pepoli - Camugnano (BO) Istituto Comprensivo di Castiglione dei Pepoli - Camugnano (BO) a.s. 2002/2003 PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE DIDATTICA: L INSEGNAMENTO DELL AREA GEO STORICO SOCIALE ATTRAVERSO LA COSTRUZIONE DEI QUADRI DI

Dettagli

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI

INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI INCONTRO CON L AUTORE JACOPO OLIVIERI Lo scrittore Jacopo Olivieri ha incontrato gli alunni delle classi quarte e quinte della scuola A. Aleardi del plesso di Quinto nelle giornate del 18 e 19 febbraio

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO

PROGETTO ORIENTAMENTO PROGETTO Istituto Comprensivo F. De Andrè San Frediano a Settimo ANNO SCOLASTICO 2015 2016 REFERENTE Prof. Maurizio Anna Maria PROGETTO CLASSI PRIME a. s. 2015/2016 REFERENTE: Prof.ssa Maurizio DESTINATARI

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

Istituto Statale Comprensivo B. Lorenzi Fumane (VR)

Istituto Statale Comprensivo B. Lorenzi Fumane (VR) Istituto Statale Comprensivo B. Lorenzi Fumane (VR) PROGETTO BENESSERE SPORTELLO DI CONSULENZA PSICOLOGICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Dott.ssa Elena Piccoli Psicologa-Psicoterapeuta Insegnante Mindfulness

Dettagli

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna

Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Regolamento della Biblioteca Giuseppe Guglielmi dell Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Finalità e compiti Art. 3 - Sede e patrimonio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA Relazione finale FUNZIONE STRUMENTALE Area 5-GESTIONE AREA TECNOLOGICA PLESSO NUOVA BAGNOLI. Docente: Rossella De Luca A.S. 2012/2013 Nel corrente anno scolastico,

Dettagli

GUIDA PER L INSEGNANTE

GUIDA PER L INSEGNANTE LEGGO IO CONCORSO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Progetto didattico: Maria Corno Progetto grafico e realizzazione editoriale: Noesis - Milano Illustrazioni: Archivio Piemme 2015 - Edizioni Piemme S.p.A., Milano

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 41 CONSOLE Via Diomede Carafa, 68 80125 - Napoli ANNO SCOLASTICO: 2014-15 AREA 4 NUOVE TECNOLOGIE PLESSO CONSOLE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 41 CONSOLE Via Diomede Carafa, 68 80125 - Napoli ANNO SCOLASTICO: 2014-15 AREA 4 NUOVE TECNOLOGIE PLESSO CONSOLE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 41 CONSOLE Via Diomede Carafa, 68 801 - Napoli ANNO SCOLASTICO: 2014-15 Denominazione Progetto: FUNZIONE STRUMENTALE AREA 4 NUOVE TECNOLOGIE PLESSO CONSOLE Responsabile Progetto:

Dettagli

PROGETTO DI PLESSO / POF DI PLESSO

PROGETTO DI PLESSO / POF DI PLESSO PROGETTO DI PLESSO / POF DI PLESSO I progetti, scelti dai docenti sulla base delle esigenze scolastiche, si inseriscono sia per l ampliamento dell offerta formativa, sia per il potenziamento arricchimento

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART.4

COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA ART.4 COMUNE DI SUSEGANA REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA PARTE PRIMA: Patrimonio bibliografico, arredi ed organizzazione interna. ART.1 Patrimonio Le raccolte bibliografiche, audiovisive e multimediali, le attrezzature,

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA

RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA 1 INS. BORTOLATO GIUSEPPINA CLASSE E7 RELAZIONE FINALE PROGETTO: LA STORIA OLTRE LA STORIA Il progetto LA STORIA OLTRE LA STORIA è stato realizzato per far comprendere al bambino, che quando, ci sono modifiche

Dettagli

ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE

ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SASSO MARCONI Anno scolastico 2008/ 2009 ATTIVITA DI CONTINUITA RELAZIONE FINALE SINTESI DELLE ATTIVITÀ SVOLTE E VERIFICHE. Il Progetto di continuità è stato realizzato nel corso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

La dispersione scolastica in Liguria

La dispersione scolastica in Liguria La dispersione scolastica in Liguria Ricerca quali-quantitativa sulla dimensione del rischio e l esperienza della dispersione Presentazione dei risultati Genova 8 novembre 2012 1 Metodologie dell indagine

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA

BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA BIBLIOTECA CIVICA DI FRAMURA Parliamo di biblioteca DI MARIA TERESA RIPAMONTI Quando si entra in biblioteca per la prima volta si rimane sorpresi e ci si chiede come si possa trovare qualcosa di speciale

Dettagli

RELAZIONE FINALE DI MONICI MARINELLA FUNZIONE STRUMENTALE CONTINUITA a.s. 2013-2014

RELAZIONE FINALE DI MONICI MARINELLA FUNZIONE STRUMENTALE CONTINUITA a.s. 2013-2014 ISTITUTO COMPRENSIVO N. 7 SAN BARTOLOMEO IN BOSCO RELAZIONE FINALE DI MONICI MARINELLA FUNZIONE STRUMENTALE CONTINUITA a.s. 2013-2014 I compiti affidati alla funzione strumentale continuità sono stati

Dettagli

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione

CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione CONVEGNO NAZIONALE Infanzia - Diritti - Istruzione Le nostre proposte per un percorso educativo di qualità Roma, 10 Aprile 2015 sala Da Feltre Intervento Claudia Lichene, insegnante di scuola dell infanzia

Dettagli

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA Tutti gli anni, affrontando l argomento della divisibilità, trovavo utile far lavorare gli alunni sul Crivello di Eratostene. Presentavo ai ragazzi una

Dettagli

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C

UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C P A G I N A 1 UNA LEZIONE DI ARTE NELLA CLASSE 1 ^ C Giorno 27 novembre, noi alunni della classe 5^ A Primaria del plesso Romana, ci siamo recati presso la sede centrale dell Istituto comprensivo Piero

Dettagli

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola

Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola Ciao, siamo Ma e Tita due bambini che frequentano la scuola primaria di Ranco. Vieni con noi a scoprire le meraviglie della nostra scuola La scuola inizia alle 7.50. Noi bambini ci ritroviamo nel cortile

Dettagli

DIRE FARE E PENSARE DELLA MIA CLASSE. I.C. MUTTONI di Meledo - Sarego

DIRE FARE E PENSARE DELLA MIA CLASSE. I.C. MUTTONI di Meledo - Sarego DIRE FARE E PENSARE IL DIARIO DI LABORATORIO DELLA MIA CLASSE SCUOLA I.C. MUTTONI di Meledo - Sarego CLASSE Gruppo dei bambini medi dei tre plessi di Scuola dell'infanzia dell'i.c. LABORATORIO/PROGETTO

Dettagli

ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00 Giovedì e sabato 9.00 12.00. ORARIO ESTIVO Martedì e venerdì 16.00 19.00 Giovedì e sabato 9.00 12.

ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00 Giovedì e sabato 9.00 12.00. ORARIO ESTIVO Martedì e venerdì 16.00 19.00 Giovedì e sabato 9.00 12. GUIDA INFORMATIVA E CARTA DEI SERVIZI Biblioteca Comunale A. Cabiati Via De Mari 28/D 17028 Bergeggi (SV) 019/25790216 b.biblioteca@comune.bergeggi.sv.it ORARIO INVERNALE Martedì e venerdì 15.00 18.00

Dettagli

Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N.R.D. Bologna

Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N.R.D. Bologna Educare al pensiero probabilistico a scuola Ines Marazzani N..D. Bologna Questo articolo è stato oggetto di pubblicazione in: Marazzani I. (2002). Educare al pensiero probabilistico a scuola. In. D Amore

Dettagli

Programma di lavoro. Referente BES-DSA. Prof.ssa Assolari Marcella

Programma di lavoro. Referente BES-DSA. Prof.ssa Assolari Marcella Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO NEMBRO Scuola dell Infanzia di Nembro Scuole Primarie di Nembro Selvino Scuole Secondarie di 1 grado di Nembro

Dettagli

PREMESSA. Istituto Comprensivo Filippo Grimani Marghera

PREMESSA. Istituto Comprensivo Filippo Grimani Marghera Istituto Comprensivo Marghera PREMESSA L Istituto ComprensivoGrimani, di recente formazione, hafin da subito scelto di inserire fra i Progetti fondamentali del P.O.F. il Progetto Biblioteca, alla luce

Dettagli

COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7. Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e

COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7. Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e COMUNE DI PISA PROGETTO STRATEGICO 2003 QUESTIONARIO SOTTOPROGETTO N. 7 Rilevazione gradimento dell utenza: percorsi educativi promossi e servizi erogati dalla Biblioteca dei Ragazzi. Il Comune di Pisa,

Dettagli

Relazione dell attività svolta come funzione strumentale area : sistema informatico di istituto. Anno scolastico 2015/16

Relazione dell attività svolta come funzione strumentale area : sistema informatico di istituto. Anno scolastico 2015/16 ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO STATALE DI PIANEZZA Relazione dell attività svolta come funzione strumentale area : sistema informatico di istituto Anno scolastico 2015/16 Nell'a.s.2015/2016 la Funzione

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Creare una simulazione in 3d di un libro partendo da un PDF per la stampa con Photoshop - per utenti esperti - PREMESSA PDF REALIZZAZIONE pdf

Creare una simulazione in 3d di un libro partendo da un PDF per la stampa con Photoshop - per utenti esperti - PREMESSA PDF REALIZZAZIONE pdf Creare una simulazione in 3d di un libro partendo da un PDF per la stampa con Photoshop - per utenti esperti - (realizzato da Rino Ruscio - art director) PREMESSA In questo tutorial spiegherò come creare

Dettagli

UN CORSO DI STENOGRAFIA ONLINE CHE, IN BRASILE, È UN GRANDE SUCCESSO

UN CORSO DI STENOGRAFIA ONLINE CHE, IN BRASILE, È UN GRANDE SUCCESSO 1 UN CORSO DI STENOGRAFIA ONLINE CHE, IN BRASILE, È UN GRANDE SUCCESSO Ad opera di: Waldir Cury Stenografo-revisore in pensione dell Assemblea Legislativa dello Stato di Rio de Janeiro Professore di Stenografia

Dettagli

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle

L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle L anno scolastico era cominciato tra mille difficoltà, al punto che, a causa delle proteste dei docenti contro le ultime disposizioni del governo, avevamo deciso di non offrire nessuna attività extra-

Dettagli

Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014)

Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014) Manuale di rilevamento statistiche Bibliolandia (ver.6 mar. 2014) Il seguente manuale si basa sul sistema di rilevamento regionale Simonlib e segue quindi la sua scansione analitica di raccolta dei dati.

Dettagli

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA

REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA REGOLAMENTO BIBLIOTECA COMUNALE PER L INFANZIA TITOLO I PRINCIPI ISPIRATORI - SCOPI E FUNZIONI ART. 1 PRINCIPI ISPIRATORI La Biblioteca Comunale per l Infanzia ai sensi dell art. 2 della Legge Regionale

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: Bibliotechiamo ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: Patrimonio artistico e culturale Area di intervento: Cura e conservazione biblioteche

Dettagli

FINESTRE INTERCULTURALI

FINESTRE INTERCULTURALI Scuola Classe 1C FINESTRE INTERCULTURALI DIARIO DI BORDO 2013 / 2014 IC Gandhi - Secondaria di primo grado Paolo Uccello Insegnante / materia Anelia Cassai/lettere Data Febbraio Durata 4h TITOLO DELLA

Dettagli

UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX

UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX ISTITUTO COMPRENSIVO GIOVANNI CALÓ V.le M. UNGHERIA, 86 74013 GINOSA TA TEL.099/8290470 FAX 099/8200471 E-mail comprensivocalo@libero.it TAIC82600L@istruzione.it Sito web. www.scuolacalo.it REGOLAMENTO

Dettagli

SCHEDA RIASSUNTIVA DEL PROGRAMMA RADIOFONICO

SCHEDA RIASSUNTIVA DEL PROGRAMMA RADIOFONICO SCHEDA RIASSUNTIVA DEL PROGRAMMA RADIOFONICO DATI FORMAT E GENERE 0 : TITOLO E CLAIM 1 : DURATA DEL PROGETTO 2 : DURATA DELLA PUNTATA 3 : PUBBLICO E FASCIA ORARIA 4 : A CURA DI 5 : CONDUTTORE 6 : PARTE

Dettagli

OGGETTO: Scuola Primaria -Calendario scrutini/valutazione primo quadrimestre a.s. 2014/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO COMUNICA

OGGETTO: Scuola Primaria -Calendario scrutini/valutazione primo quadrimestre a.s. 2014/2015 IL DIRIGENTE SCOLASTICO COMUNICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI TRESCORE B.RIO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Via Lorenzo Lotto, 15 24069 TRESCORE BALNEARIO

Dettagli

Via Tornura, C.F. 85007440184 27023 Cassolnovo - PV - E-mail: pvic80300l@istruzione.it

Via Tornura, C.F. 85007440184 27023 Cassolnovo - PV - E-mail: pvic80300l@istruzione.it Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CARLO DEL PRETE Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 Grado (CON SEDI IN CASSOLNOVO MOLINO DEL CONTE -

Dettagli

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia.

Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta. prevalentemente nella ricostruzione della propria storia. Dal diario di bordo, relazione lavoro di storia, terzo bimestre. La mia storia, alla ricerca delle fonti. Dopo le vacanze natalizie l attenzione dei bambini si è rivolta prevalentemente nella ricostruzione

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti di italiano e matematica nelle classi II e V della scuola primaria.

Rilevazione degli apprendimenti di italiano e matematica nelle classi II e V della scuola primaria. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Via Papa Giovanni Paolo II, 2/4-20013 MAGENTA (MI) SCUOLA PRIMARIA STATALE Alla D.S. Istituto

Dettagli

COMPRENSIVO. CENTRO TERRITORIALE PER L INCLUSIONE - Distretto 47 MN. Prot. N. 3121 /a36b Buscoldo, 14 agosto 2013

COMPRENSIVO. CENTRO TERRITORIALE PER L INCLUSIONE - Distretto 47 MN. Prot. N. 3121 /a36b Buscoldo, 14 agosto 2013 ISTITUTO COMPRENSIVO CURTATONE di Scuola dell infanzia, primaria e secondaria di 1 grado 46010 BUSCOLDO (MN) via Maggiolini, 6 037648097 fax 0376411154 mnic812006@istruzione.it - mnic812006@pec.istruzione.it

Dettagli

PROGETTO BIBLIOTECA sulle Pari Opportunità

PROGETTO BIBLIOTECA sulle Pari Opportunità Scuola secondaria di primo grado: "A. BROFFERIO" C.M. ATMM003004 C.so XXV Aprile, 2 ASTI Tel. e Fax 0141 21 26 66 Con sez. associata Martiri della Libertà Via G. Invrea, 4 - ASTI - Tel. e Fax 0141 21 12

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Istituto Comprensivo De Amicis Gallarate Anno scolastico 2014/2015 PROGETTO CONTINUITA SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Premessa Le indicazioni nazionali per il curricolo del 2012 prevedono un itinerario

Dettagli

Calendario corsi di formazione Promotore della lettura Provincia di Siracusa

Calendario corsi di formazione Promotore della lettura Provincia di Siracusa Calendario corsi di formazione Promotore Provincia I MODULO conoscere la letteratura per l infanzia in tutte le sue forme, generi e strumenti, dal libro tattile della primissima infanzia fino al romanzo

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO DI PARMA

GRUPPO DI LAVORO DI PARMA ATTIVITÀ DI ANALISI QUESITI INVALSI GRUPPO DI LAVORO DI PARMA Coordinamento prof. P. VIGHI ANALISI QUESITI RELATIVI A: FASCICOLO somministrato nella 2^ classe PRIMARIA a.s. 2013-2014 FASCICOLO somministrato

Dettagli

Relazione finale. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti

Relazione finale. Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Relazione finale Descrizione di contenuti, tempi, luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti Il progetto English Podcast è stato finalizzato alla registrazione di file audio o video di lezioni in

Dettagli

LE MIE PAGINETTE A cura di Sonia Basilico

LE MIE PAGINETTE A cura di Sonia Basilico LE MIE PAGINETTE A cura di Sonia Basilico Sono una lettrice per bambini e cantastorie, appassionata di letteratura per l'infanzia. Mi occupo di percorsi laboratoriali di cinema di animazione fatto dai

Dettagli

PROGETTO CONTINUITA' ORIENTAMENTO

PROGETTO CONTINUITA' ORIENTAMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO G.GALILEI Scuola dell infanzia, primaria, secondaria di primo grado VIA CAPPELLA ARIENZO TEL. 0823/755441 FAX 0823-805491 e-mail ceee08200n@istruzione.it C.M. CEIC848004 Sito web www.scuolarienzo.it

Dettagli

SUGGERIMENTI PER LA COLLOCAZIONE DEI DOCUMENTI PER RAGAZZI

SUGGERIMENTI PER LA COLLOCAZIONE DEI DOCUMENTI PER RAGAZZI Gennaio 2010 SUGGERIMENTI PER LA COLLOCAZIONE DEI DOCUMENTI PER RAGAZZI Premesso che la collocazione dei libri rimane un dato gestionale di ogni singola biblioteca, si ritiene opportuno fornire alcune

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B. LORENZI DI FUMANE SCUOLE PRIMARIE DI BREONIO, FUMANE, MARANO,S.ANNA D ALFAEDO,VALGATARA a.s.2014-15 Nelle scuole dell Infanzia e nelle scuole primarie dell Istituto Comprensivo

Dettagli

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono

IL COLORE DELL ACQUA. Che cosa vuol dire trasparente? IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono Scuola dell infanzia di Legoli la casa sull albero Ins. Giorgi Michela- Sartini Antonella Parte prima IL SAPORE DELL ACQUA I bambini dicono L acqua del mare è salata perché c è il sale Si sente bene che

Dettagli

IL SAPORE DELL AMICIZIA

IL SAPORE DELL AMICIZIA I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 @-mail: naee15100r@istruzione.it @-mail certificata:

Dettagli

1 Circolo Didattico di Sondrio - Commissione per l handicap Progetto A piccoli passi

1 Circolo Didattico di Sondrio - Commissione per l handicap Progetto A piccoli passi QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE SULLA QUALITÁ DELL INTEGRAZIONE SCOLASTICA Questo questionario è rivolto a tutte le insegnanti della scuola e vuole essere un occasione di riflessione sulle variabili di

Dettagli

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità

Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Workshop al Liceo Scientifico G. Galilei sulla Globalizzazione e Fraternità Il 6 dicembre 2013, grazie alla collaborazione tra il Liceo Scientifico G. Galilei e L Associazione AMU-Azione per un Mondo Unito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIN LUTHER KING GRUGLIASCO PROGETTO LETTURA TRA I LIBRI SI CRESCE SVILUPPO DEL PROGETTO INFORMAZIONI E CONTATTI.

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIN LUTHER KING GRUGLIASCO PROGETTO LETTURA TRA I LIBRI SI CRESCE SVILUPPO DEL PROGETTO INFORMAZIONI E CONTATTI. PROGETTO LETTURA TRA I LIBRI SI CRESCE SVILUPPO DEL PROGETTO INFORMAZIONI E CONTATTI ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIN LUTHER KING GRUGLIASCO PROGETTO LETTURA ALL INZIO DELL ANNO SCOLASTICO 2010/2011 SI E COSTITUITO

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

La Biblioteca Comunale di Como

La Biblioteca Comunale di Como La Biblioteca Comunale di Como Progetto Alternanza scuola-lavoro Liceo Classico Alessandro Volta 23 gennaio 8 febbraio 2012 Classe II^ F studenti: Elena Guerci, Martina Morreale Biblioteca Comunale di

Dettagli

Relazione finale sull attività svolta dal docente incaricato di funzione strumentale al P.O.F. (art. 33 del CCNL 29.11.2007)

Relazione finale sull attività svolta dal docente incaricato di funzione strumentale al P.O.F. (art. 33 del CCNL 29.11.2007) 1 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE NEVIANO Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado VIA G.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISTRETTO SCOLASTICO N.10 66043 CASOLI (CHIETI) Via San Nicola, 34 Tel

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISTRETTO SCOLASTICO N.10 66043 CASOLI (CHIETI) Via San Nicola, 34 Tel ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISTRETTO SCOLASTICO N.10 66043 CASOLI (CHIETI) Via San Nicola, 34 Tel 0872/981187 Fax 0872993450 Cod.Fiscale 81002140697 Cod.Mecc.

Dettagli

Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA

Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA Comune di Selargius Biblioteca comunale di Selargius QUESTIONARIO SULLA SODDISFAZIONE DELL UTENZA Frequenti con assiduità la Biblioteca? Con quale frequenza ci vai? tutti i giorni 8% qualche volta alla

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli