CENOBIO. rivista trimestrale di cultura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CENOBIO. rivista trimestrale di cultura"

Transcript

1 CENOBIO rivista trimestrale di cultura anno LXIII numero iii luglio-settembre 2014

2 Fondatore Pier Riccardo Frigeri ( ) Direttore responsabile Pietro Montorfani Comitato di redazione Federica Alziati Daniele Bernardi Andrea Bianchetti Daniela Persico Comitato di consulenza Sergio Albeverio Jocelyn Benoist Giuseppe Curonici Maria Antonietta Grignani Fleur Jaeggy Fabio Merlini Giancarlo Pontiggia Manuel Rossello Claudio Scarpati Redazione svizzera Via alle Cascine 32 CH Arbedo Redazione italiana Via Liberazione Gaggiano (MI) Amministrazione e stampa Industria Grafica Gaggini-Bizzozero SA CH Muzzano-Piodella tel Un fascicolo costa 16 chf / 13 euro. Condizioni di abbonamento per il 2015: svizzera (in chf) ordinario sostenitore italia (in euro) ordinario sostenitore altri paesi (in euro) ordinario via aerea sostenitore Versamenti dalla Svizzera CCP Rivista Cenobio, 6933 Muzzano Versamenti dall estero Gaggini Bizzozero SA CH Muzzano-Piodella conto corrente c/o Credit Suisse, CH Lugano IBAN CH BIC: CRESCHZZ69A Rif. Rivista Cenobio Abbonamenti, fascicoli arretrati e volumi delle Edizioni Cenobio possono essere aquistati online su La rivista è pubblicata con il contributo di: Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione, anche parziale, non autorizzata dall editore. Edizioni Cenobio ISSN ooo8-896x

3 SOMMARIO gianmarco gaspari «Der reisende Professor». Paolo Arcari italianista maria teresa casella bise Ricordando Romano Broggini carlo piccardi Laudatio per Diego Fasolis remo bodei Le tracce del soggetto. Michel Foucault (Daniele Bernardi) gianfranco contini - sandro sinigaglia «Maledetta letteratura» (a cura di Gualberto Alvino) dave mckean Arkham Asylum (Bruno Prinsi) Stuart Nadler, La fortuna dei Wise (Andrea Bianchetti) Manlio Cancogni, Il racconto più lungo (Matteo Pedroni) Claudia Quadri, Suona, Nora Blume (Martina Laura Parenti) Eveline Hasler, L ultima strega (Ledwina Costantini) Giorgio Orelli, Quasi un abbecedario (Andrea Bianchetti) Valentino Ronchi, Avevo litigato con uno svizzero (P. Montorfani) Mario Lattes interventi incontri intervista inediti inchiostri interstate istantanee illustrazioni

4 daniele bernardi Le tracce del soggetto. Intervista a Remo Bodei nel 30 o anniversario dalla morte di Michel Foucault Più d uno, come faccio senz altro io, scrive per non avere più volto. (Michel Foucault) Nel suo libro All amico che non mi ha salvato la vita (1990) il romanziere Hervé Guibert, intimo frequentatore di Miche Foucault (Poitiers, 1926 Parigi, 1984), ha riportato una delle fantasie predilette dal filosofo: quella di scomparire. Egli immaginava un luogo irreale, dove non si ci ritirava per spirare ma per fingere di morire. In questo palazzo camuffato da ospedale, in tutte le stanze, celata dietro a una cornice ci sarebbe stata una misteriosa botola: «si sarà morti per tutti e si ricomparirà senza testimoni dall altra parte del muro, nel cortile di servizio, senza bagaglio, senza niente in mano, senza nome, costretti a inventarsi una nuova identità». Oggi Michel Foucault non è più con noi da 30 anni, mentre la sua opera continua ad essere fonte di indagine e di ricerca. La sua poetica fantasticheria sembra volerci suggerire qualcosa sul destino del soggetto e sulla sua sfuggente presenza-assenza. Per ricordare e discutere dell opera del grande autore francese abbiamo voluto incontrare un altro filosofo: Remo Bodei. intervista Durante la conferenza intitolata Che cos è un autore (1969) Foucault affermò «Fra i milioni di tracce lasciate da una persona dopo la sua morte, come definire un opera?». Il percorso del filosofo francese, cominciato con la pubblicazione di Malattia mentale e personalità (1954) ed interrottosi prematuramente nel 1984, con la comparsa degli ultimi due volumi della Storia della sessualità (L uso dei piaceri e La cura di sé), è passato attraverso a svariate metamorfosi metamorfosi da cui è sorta una visione di quelle «relazioni di potere» che sono alla base dello sviluppo del nostro vivere. Quali sono state le linee guida del suo pensiero? In una conversazione Foucault ha paragonato se stesso a un capodoglio, cioè a una balena che si inabissa in mare lasciando delle tracce sulla superficie. Questo per rappresentarsi come autore non in quanto soggetto portante di un opera, ma come 43

5 daniele bernardi qualcuno che lascia un segno e poi scompare. Già in questa idea si vede come il soggetto, l uomo, non sia per Foucault un protagonista, ma piuttosto l espressione di forze, come il linguaggio, la tradizione e la cultura, che, inconsciamente, lavorano in lui c è, sostanzialmente, nell opera di Foucault una distruzione del principio di individuazione. Egli ritiene, contro la tradizione dialettica di Hegel e di Marx (fu allievo di Jean Hyppolite, il più grande studioso della fenomenologia di Hegel dei suoi tempi, e fu comunista per almeno due anni dal 50 al 52), che siano queste forze inconsce a dominare, impersonalmente, gli individui nel determinare i loro processi. Fin dai suoi primi studi, che ebbero come guida quelli del suo maestro Georges Canguilhem (noti perché distinguono il normale dal patologico), egli si interrogò sui confini e sui criteri di esclusione. Poiché la razionalità moderna si forma emarginando i privi di ragione o presunti tali (cioè i folli, i delinquenti e i malati), egli mise a fuoco le forze sociali che separano ciò che è definito normale da ciò che non lo è. Dapprima considerò questo processo dal punto di vista dell individualità, passando poi, in un secondo tempo (avvalendosi della psicologia e attraverso una certa idea di potere), agli ambiti della società. Il potere per Foucault non è qualcosa di indivisibile qualcosa, come si dice tecnicamente, a somma zero. Il potere è un insieme di pratiche che sono legate, anche, alla verità. Cioè, non c è verità senza potere e, quindi, non si può semplicemente contrastare il potere opponendosi. Studiando le «relazioni di potere» egli ha analizzato quelle istituzioni sociali (come carceri, cliniche, scuole e caserme) in cui il potere non si presenta come una sorta di polipo che cala dall alto i suoi tentacoli, ma piuttosto, per usare una sua espressione, come qualcosa di «microfisico». Vale a dire qualcosa che agisce nelle apparentemente piccole strutture con cui si articola la società, creando i modelli dell esclusione. Il corpo dell opera foucaultiana si arresta in un momento particolare. Dove era giunto il filosofo francese e quali altre prospettive di indagine si erano aperte grazie egli esiti dell ultima parte del suo lavoro? Dopo questa prima importante fase, a partire dal 76, Foucault comincia la sua riflessione sulla sessualità e prende una nuova direzione. Direzione, peraltro, criticata da alcuni suoi colleghi perché, essendosi interessato della filosofia antica (allo stoicismo, alla tradizione cinica ed anche al cristianesimo antico), sostenevano che fosse diventato amico dei sorboniani e che avesse abbandonato la dimensione e l impegno politici. Ma 44

6 Intervista a Remo Bodei le cose non stanno così, perché già nel suo primo libro della Storia della sessualità, ovvero La volontà di sapere (1976), egli mostra come i meccanismi di potere moderni non agiscano attraverso l interdetto, ma attraverso la seduzione. Per Foucalut la sessualità è diventata importante e potente nel mondo moderno (una sessualità parlata più che agita) perché essa viene abbandonata nella sua accezione classica e si vedono emergere altre forme di erotismo (come tutti sanno Foucault era un omosessuale dichiarato che frequentava i vari luoghi di ritrovo delle comunità gay). Ma questo nuovo contesto non implica che sia abbandonata la politica che si svolge nei luoghi pubblici, nell agorà, in favore dell alcova. Significa piuttosto che la politica è entrata nei rapporti personali. Ed è a questo punto del suo percorso che Foucault comincia a parlare di «biopolitica». La «biopolitica» è quella politica che non pervade soltanto il bios, in senso etimologico aristotelico (cioè la vita individuata), ma anche la zoé (cioè la vita fisicamente intesa), sia a livello del controllo della sessualità dei singoli, sia a livello del controllo della popolazione per quanto riguarda gli Stati. La biopolitica entra all interno del pensiero di Foucalut tra il 76 e il 79. Da quel punto comincia una successiva fase non più legata agli elementi di disciplinamento dell individualità, di costrizione o di seduzione, ma ai momenti di costruzione del soggetto. Foucault si interroga sulle modalità con cui la soggettività europea si costruisce. Egli sostiene che è stato soltanto l uomo europeo ad aver fatto questa operazione di distacco da sé e di ricostituzione e questo grazie alla tradizione della filosofia greca e al modello cristiano della confessione. Infatti dal 1215, attraverso l obbligo della confessione voluto dal Concilio lateranense, tutti sono abituati a guardare dentro di sé e a dichiarare ciò che sono. Quindi non si tratta più, nella modernità, di obbedire, ma di rivelarsi. In questo senso la costruzione di sé è operata da Foucault attraverso il modello degli «esercizi spirituali» che gli perviene dall opera del filosofo e studioso Pierre Hadot. Gli «esercizi spirituali», che sono alla base del libro La cura di sé (1984), nascono negli stoici antichi quando l etica e le leggi giuridiche non avevano nessuna validità cogente e quindi il saggio era costretto a costruire da sé il proprio mondo (alla maniera di Seneca o Marco Aurelio) lavorando se stesso come una statua. Nasce quindi un etica dell estetica che prevede la costruzione di sé stessi attraverso delle pratiche che consistevano, ad esempio, nell appuntare in un diario ciò che succedeva per poi perfezionarsi. Questa etica dell estetica implica che il potere non sia più guardato dall esterno ma dall interno, cioè da come ciascuno si disciplina. intervista 45

7 daniele bernardi In un intervista del 1984, intitolata L etica della cura di sé come pratica della libertà, Foucault parlava della possibilità «di un esercizio di sé su di sé, attraverso cui si cerca di elaborare se stessi, di trasformarsi e di accedere a un certo modo di essere». È quindi la maniera «in cui il soggetto si costituisce in un modo attivo, attraverso le pratiche di sé» ad interessare il filosofo. Si tratta di pratiche dunque in cui il singolo si svincola da una certa concezione delle «relazioni di potere» e si produce in quanto soggetto nuovo? Bisogna stabilire una distinzione che Foucault riteneva di non aver sufficientemente fatto in modo chiaro nel passato: cioè quella tra potere e dominio. Il potere è un gioco di reciprocità tra vari agenti in cui esiste la fluidità. Cioè è un gioco che implica una diversificata distribuzione del potere. Il dominio invece è una forma di blocco delle situazioni. Quindi la libertà e la liberazione dipendono, in situazioni chiuse come le dittature, dalla possibilità di rompere questo blocco e di trasformare il dominio in potere. In società democratiche o relativamente tolleranti l individuo è sostanzialmente solo, e per questo ha bisogno degli «esercizi spirituali». Ma Foucault fa un passo ulteriore nei suoi ultimi corsi al Collège de France e si pone il problema di come ciascuno possa costruire se stesso liberandosi e conquistando non soltanto una liberazione in senso nazionale-politico (Foucalut da giovane era stato legato ai movimenti di liberazione del Nord Africa, aveva vissuto in Tunisia, aveva recepito gli effetti della Guerra d Algeria e aveva partecipato sebbene non fosse stato in Francia quegli anni alle ideologie del 68). La liberazione è dunque, sostanzialmente, un movimento che può essere collettivo, la libertà, nello specifico, è legata invece ad un moto più individuale, che implica una volontà di separarsi da sé e autosovvertirsi, in maniera tale da lasciare spazio anche ai propri desideri. Nella conferenza Che cos è un autore, citata all inizio dell intervista, Foucault concludeva in questo modo: «Si tratta di rivoltare il problema tradizionale. Non porre più la domanda: come può la libertà di un soggetto inserirsi nello spessore delle cose e dare loro un senso, come può animare, dall interno, le regole di un linguaggio e chiarire così le finalità che le sono proprie? Ma porre piuttosto queste domande: come, secondo quali condizioni e sotto quali forme, qualcosa come un soggetto può apparire nell ordine dei discorsi?». Queste affermazioni, inerenti alla «funzione-autore» e alla scrittura, possono essere messe in relazione 46

8 Intervista a Remo Bodei alle sopracitate «pratiche di sé»? Foucault vede nella scrittura (o più in generale nell arte) un possibile esercizio di libertà capace di modificare il soggetto? Senz altro. Un anno prima del saggio citato, Roland Barthes aveva scritto un noto articolo intitolato La morte dell autore (1968), in cui poneva lo stesso problema. Si tratta di una questione che attraverserà tutto il periodo del primato della filosofia strutturalista (da Claude Lévi-Strauss a Louis Althusser): e cioè che il soggetto, in quanto individuo, per quanto riguarda l opera, in fondo non conta. Quello che conta è la struttura e l autore non è che un tramite di una trasmissione di saperi che vengono prima di lui e poi andranno oltre. È quella che Foucault chiamava la «transdiscorsività». Quindi in generale, aldilà della scrittura e della presenza dell autore (o del lettore), il soggetto è qualcosa che è immerso in un flusso di cui è parte ma di cui non è padrone così come noi non siamo padroni del linguaggio. C è un elemento di impersonalità che conta nell opera di Foucault. Ci si può liberare attraverso la scrittura, ma non creando delle opere per avere successo o denaro, ma perché guardando dentro se stessi si cambia. Dunque, fare interagire elementi che sono un misto di desiderio, quindi di fantasia, e realtà (come i romanzi e le poesie) può essere visto come una sorta di variante degli «esercizi spirituali». intervista Se Michel Foucault non ci avesse prematuramente lasciati oggi avrebbe 88 anni e vedrebbe un frenetico succedersi di eventi e di trasformazioni sociali. A suo avviso, su quali questioni del presente si sarebbe maggiormente soffermato? Naturalmente è tutto congetturale. Io ho l impressione che avrebbe ripreso i problemi affrontati negli anni 70 (cioè quelli più legati alla società che alla formazione dell individuo). Probabilmente avrebbe visto in queste migrazioni così importanti e in questo incontro tra culture a lungo separate una sfida per capire come l uomo occidentale si costruisce. Inoltre, Foucault aveva anche una predilezione per la filosofia Zen (aveva rapporti piuttosto frequenti con artisti, scrittori e filosofi giapponesi), ma ha sempre lasciato in ombra il contorno. C è un filosofo e sinologo francese (François Jullien) che sta scrivendo diversi libri non tanto per capire la cultura o la filosofia orientali, ma per circoscrivere, attraverso le domande che quella filosofia fa e a cui noi non diamo risposta, cosa noi pensiamo cioè per andare ai presupposti taciti della nostra cultura. Io immagino che questo aspetto sarebbe interessato a Foucault, così come si sarebbe occupato del problema molto più cogente della crisi finanziaria-economica. 47

9 mario lattes Appunti di zoologia

Letteratura Profetica

Letteratura Profetica Letteratura Profetica Rossella Bolner 5sG Anno scolastico 2010-2011 Motivazioni: Partendo dai dati auditel del GRANDE FRATELLO (programma di intrattenimento), tre sono le questioni che mi hanno portato

Dettagli

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione

FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING. prof. Giorgio Morgione FRIEDRICH WILHELM JOSEPH VON SCHELLING prof. Giorgio Morgione CENNI BIOGRAFICI 1775 nasce il 27 gennaio a Leonberg 1791 inizia il seminario di teologia a Tubinga, dove conosce Hördeling e Hegel 1799 dopo

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

una distribuzione presenta una produzione

una distribuzione presenta una produzione una distribuzione presenta una produzione Un documentario in dieci capitoli che racconta attraverso un viaggio in auto i sogni e le visioni della Rockstar italiana. Sarà presentato alla 72a Mostra Internazionale

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO

FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO FILOSOFIA SCIENZA E SOCIETÀ: UN DIALOGO APERTO Numero Terzo Novembre 2007 Idee per una rilettura Hans Georg Gadamer La ragione nell'età della scienza (Il nuovo melagnolo, Genova 1999) di Scilla Bellucci

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale

Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Premessa Ti do i miei occhi laboratorio di educazione sentimentale Partendo dall esperienza dello scorso anno che ha visto impegnate n.8 classi di scuola secondaria di I e di II grado (di Milano e delle

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA

ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA ASSISTEST 2015 ASSISTEST 2015 MODULO DI FILOSOFIA Di cosa ci occuperemo? 2 Saperi essenziali richiesti dal bando: - Elementi di storia del pensiero filosofico: Glossario - Scetticismo - Kant - Marxismo

Dettagli

Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella

Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella Nel preparare il mio intervento, ho riflettuto sulla mia esperienza di discente nella formazione in generale e sulla mia esperienza pratica nella formazione infermieristica e mi sono avvalsa di ricerche

Dettagli

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI

Musica, arti e creatività. Musica e poesia: una partitura nel testo parlato Relazione a due voci di ANNALISA SPADOLINI e MICHELE TORTORICI Musica, arti e creatività Il fondamento filosofico del fare musica tutti nel sistema formativo Convegno internazionale di studi IV Edizione Roma, 31 marzo - 1 aprile 2011 Musica e poesia: una partitura

Dettagli

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto.

Questo libro affronta in modo pratico e diretto le quaranta regole fondamentali da seguire per costruire un buon rapporto di aiuto. GUIDA AL COUNSELING. In 40 regole fondamentali cosa fare e non fare per costruire un buon rapporto d aiuto di Scott T. Meier e Susan R. Davis - Franco Angeli, 1994 Recensione a cura di MONICA MILANI Questo

Dettagli

Dispense di Filosofia del Linguaggio

Dispense di Filosofia del Linguaggio Dispense di Filosofia del Linguaggio Vittorio Morato II settimana Gottlob Frege (1848 1925), un matematico e filosofo tedesco, è unanimemente considerato come il padre della filosofia del linguaggio contemporanea.

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung

Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung Esperienze di morte e trasformazione di Carl Gustav Jung Fabio Efficace Psicologo-Associazione Medica Italiana per lo Studio dell ipnosi INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria, n 38-39, settembre

Dettagli

Il fumetto Creazione di storie per immagini

Il fumetto Creazione di storie per immagini Il fumetto Creazione di storie per immagini Introduzione Il fumetto è un linguaggio che a sua volta utilizza un linguaggio molto semplice. L efficacia di questo mezzo espressivo è resa dall equilibrio

Dettagli

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339

DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 DIRITTO DELL IMMIGRAZIONE / 1 A12 339 Direttore Raffaele Chiarelli Università Telematica Guglielmo Marconi Comitato Scientifico Eugenio De Marco Università degli Studi di Milano Claudio Rossano Sapienza

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale

Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale Elementi di psicologia transculturale etnopsicologia etnopsichiatria e psichiatria transculturale Dove e come nasce l etnopsicologia e l etnopsichiatria? Il problema dell incontro tra due saperi problematici:

Dettagli

LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA

LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA LA SFIDA EDUCATIVA I MASS MEDIA Tra Educazione e comunicazione c è uno stretto rapporto, un rapporto originario, poiché si educa comunicando. Al tempo stesso, ci si educa a comunicare. Comunicazione ed

Dettagli

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO

LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO LA VINCOLATA LIBERTA DEL VOLONTARIO di Lorenzo Sartini 1. Quali necessità nell azione del volontario? Ciò che contraddistingue le associazioni di volontariato fra le altre organizzazioni che agiscono per

Dettagli

Programma di Filosofia

Programma di Filosofia Programma di Filosofia Anno Scolastico 2013/2014 Sede Liceo scientifico Fabio Besta, Orte Docente Antonella Bassanelli Classe IV B Umanesimo e Rinascimento Capitolo 1: Coordinate storico sociali e concetti

Dettagli

Il cammino del Volontario AVULSS VIVERE LA RESPONSABILITÀ L UOMO COME FINE NELLA SOCIETÀ DEI VALORI. QUALI RESPONSABILITÀ SOCIALI?

Il cammino del Volontario AVULSS VIVERE LA RESPONSABILITÀ L UOMO COME FINE NELLA SOCIETÀ DEI VALORI. QUALI RESPONSABILITÀ SOCIALI? Federazione CONVEGNO NAZIONALE 2006 San Giovanni Rotondo 18-19 novembre 2006 Il cammino del Volontario AVULSS VIVERE LA RESPONSABILITÀ L UOMO COME FINE NELLA SOCIETÀ DEI VALORI. QUALI RESPONSABILITÀ SOCIALI?

Dettagli

In libreria a OTTObre

In libreria a OTTObre In libreria a OTTObre Massimo Bucchi, Italia povera Uscita: 4 ottobre Michael Moritz, Ritorno al piccolo regno Uscita: 4 ottobre Andrea Gentile, L impero familiare delle tenebre future Uscita: 11 ottobre

Dettagli

6 Come si diventa psicanalista?

6 Come si diventa psicanalista? Prefazione Come si diventa psicanalista? è un romanzo epistolare e nel contempo un saggio che affronta i temi fondamentali della formazione psicanalitica. Gli autori dello scambio di lettere sono Giulia,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC INDIRIZZO: TUTTI GLI INDIRIZZI MODULI o UNITA DIDATTICHE: 1. LA RELIGIONE A SCUOLA (Introduzione all IRC) Riconoscere l universalità della esperienza religiosa come componente importante nella storia e

Dettagli

L uso e il significato delle regole (gruppo A)

L uso e il significato delle regole (gruppo A) L uso e il significato delle regole (gruppo A) Regole organizzative: devono essere rispettare per far sì che la struttura possa funzionare e che si possa vivere in un contesto di rispetto reciproco; Regole

Dettagli

Osservazioni sulla opinione pubblica

Osservazioni sulla opinione pubblica Forum Esiste l opinione pubblica Tre saggi 2 Osservazioni sulla opinione pubblica di Francesco Saverio Trincia ()... @ & @... () ; & ()... &... @ ()..... Il testo è pubblicato da, rivista on-line registrata;

Dettagli

Parlare della malattia?

Parlare della malattia? L aspetto spirituale della malattia e della sofferenza nel dignitoso cammino verso il fine vita Sabato 10 maggio 2014 Villa Dei Cedri, Merate Relatore Padre Fiorenzo Reati 1 Parlare della malattia? Ricordo

Dettagli

Premessa. Il consumo come racconto

Premessa. Il consumo come racconto Premessa Il consumo come racconto Cosa succede quando un individuo ha il coraggio di mettersi a nudo? Quando un brand decide di diventare tanto reale da rinunciare alla retorica manageriale celebrativa?

Dettagli

UN LIBRO PER DUE RELIGIONI

UN LIBRO PER DUE RELIGIONI UN LIBRO PER DUE RELIGIONI La Bibbia è un libro il cui contenuto è considerato sacro sia dalla religione ebraica sia dalla religione cristiana. Le prime comunità cristiane conoscevano come libro sacro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

XXV Convegno Nazionale, Torino, gennaio febbraio 1998. Guido Maura 1

XXV Convegno Nazionale, Torino, gennaio febbraio 1998. Guido Maura 1 XXV Convegno Nazionale, Torino, gennaio febbraio 1998 Telefono amico e le contraddizioni della società della comunicazione Guido Maura 1 Telefono Amico, come altri servizi dedicati a favorire contatti

Dettagli

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA

LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA LA/IL GIORNALISTA PUBBLICISTA - LA/IL GIORNALISTA PROFESSIONISTA 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 Occorre sapere...7 Conoscenze...8

Dettagli

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA

COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA COSA STA SUCCEDENDO IN LIBIA Un bambino ha raccontato ai suoi amici le immagini della guerra in Libia dicendo: Ho visto la guerra, ci sono delle persone che combattono e vogliono mandare via un uomo e

Dettagli

I rapporti sociali di produzione e la coscienza

I rapporti sociali di produzione e la coscienza Lettura 6 Karl Marx - Friedrich Engels I rapporti sociali di produzione e la coscienza K. Marx, F. Engels, L ideologia tedesca, Roma, Editori Riuniti, 1972, pp. 12-14; 35-38 Tra la fine del 1845 e l autunno

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

La traduzione - come incontro tra due lingue e. culture: italiana e vietnamita

La traduzione - come incontro tra due lingue e. culture: italiana e vietnamita La traduzione - come contro tra due lgue e culture: italiana e vietnamita PREMESSA Noi esseri telligenti, a differenza degli altri esseri viventi, usiamo un sistema molto complesso per comunicare tra noi,

Dettagli

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte.

Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Giochi polisensi fra colore, soggettività e arte. Piergiorgio Trotto Finalità: Sviluppare le capacità espressive con esercizi attinenti al colore e all immagine. Ricercare la propria identità. Sperimentare

Dettagli

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria

Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Istituto SANTA TERESA Scuola dell Infanzia paritaria Via Palazzo di Città, 5 10023 CHIERI (TO) tel. 011-9472245 fax 011-9473410 email: infanzia@santateresachieri.it sito web: www.santateresachieri.it SU

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11

OPPOSITORI HEGELISMO. Arthur Schopenhauer (1788-1861) ELVIRA VALLERI 2010-11 OPPOSITORI HEGELISMO Arthur Schopenhauer (1788-1861) 1 Arthur Schopenhauer Danzica, il padre era un banchiere, la madre una scrittrice 1818 pubblica Il mondo come volontà e rappresentazione 1851 pubblica

Dettagli

Psicogiuridico. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto. Quaderni di Grafologia. Storia della Grafologia Ludwig Klages

Psicogiuridico. Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto. Quaderni di Grafologia. Storia della Grafologia Ludwig Klages Psicogiuridico Associazione Interdisciplinare di Psicologia e Diritto Storia della Grafologia Ludwig Klages Autore: Filomena Ventre LEZIONE DI STORIA 3 LUDWIG KLAGES ( 1872 1956 ) Ludwig Klages, oltre

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) Programma di Insegnamento della Religione Cattolica nella Scuola Media (Decreto del Presidente della Repubblica n. 350 del 21 luglio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento della religione cattolica

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

tema del Concorso: Alla ricerca della Libertà

tema del Concorso: Alla ricerca della Libertà La fondazione degli Amici di L. Ron Hubbard promuove la Seconda Edizione del premio Poetico Nazionale Amici di Ron tema del Concorso: Alla ricerca della Libertà Premiazione 16 dicembre 2013 a Villa Olmo

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia, 6948 Porza (Ticino CH) 24 marzo 29 settembre 2013

Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia, 6948 Porza (Ticino CH) 24 marzo 29 settembre 2013 Comunicato stampa, marzo 2013 Dialogo tra generazioni Robert B. e Robertson Käppeli Erich Lindenberg disegni e acquerelli un dialogo tra l uomo e lo spazio Fondazione d arte Erich Lindenberg, Villa Pia,

Dettagli

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA.

I SIGNIFICATI DEL TERMINE CHIESA. LA NASCITA DELLA CHIESA (pagine 170-177) QUALI SONO LE FONTI PER RICOSTRUIRE LA STORIA DELLA CHIESA? I Vangeli, gli Atti degli Apostoli le Lettere del NT. (in particolare quelle scritte da S. Paolo) gli

Dettagli

GIOCO DI RUOLO PASSO IN AVANTI

GIOCO DI RUOLO PASSO IN AVANTI GIOCO DI RUOLO PASSO IN AVANTI S7 TARGET Attività adatta per un gruppo di 25-30 persone frequentanti la Scuola Secondaria di Primo o Secondo grado o gruppi di persone con età comunque superiore ai 13 anni.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo

ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM. Biblioteca Interculturale Mobile. Nei libri il mondo ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI Scuola Secondaria di Primo Grado Giuseppe Mezzanotte BIM Biblioteca Interculturale Mobile Nei libri il mondo Classe I - II A docente referente: prof.ssa Patrizia Monetti

Dettagli

I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA

I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA Scuola dell Infanzia Porto Cervo 1 SEZIONE Insegnanti: Derosas Antonella, Sanna Paola I QUATTRO ELEMENTI ARIA ACQUA TERRA FUOCO SETTEMBRE: Progetto accoglienza: Tutti a scuola con i quattro elementi OTTOBRE-

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

LA CHIAVE D INGRESSO

LA CHIAVE D INGRESSO LA CHIAVE D INGRESSO Una personalità così ricca e così umanamente complessa quale quella che emerge dai manoscritti di Sandra Sabattini non poteva non essere analizzata da un punto di vista psico-grafologico.

Dettagli

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche

Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche CMC CENTRO CULTURALE DI MILANO Inaugurazione mostra Eventi umani eventi urbani Opere fotografiche Intervengono: Giovanni Chiaramonte fotografo Joel Meyerowitz fotografo Milano 10/11/1999 CMC CENTRO CULTURALE

Dettagli

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo

Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo Addio a Daniel Stern Teresa Borino, didatta Istituto di Gestalt HCC Italy, Palermo E con profonda commozione e viva partecipazione che scriviamo della scomparsa di Daniel Stern, psicoanalista americano

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Rivista di psicologia, pedagogia ed epistemologia delle scienze umane

Rivista di psicologia, pedagogia ed epistemologia delle scienze umane SPC Scienze del pensiero e del comportamento Rivista di psicologia, pedagogia ed epistemologia delle scienze umane Presentazione del Convegno su Jean Piaget all Istituto Svizzero di Roma* Merete Amann

Dettagli

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica

Piacenza 21 22 ottobre 2011. Philosophy for children. Esperienze di dialogo e pratica filosofica Piacenza 21 22 ottobre 2011 Philosophy for children Esperienze di dialogo e pratica filosofica Scuola dell infanzia statale Barbattini ( Roveleto di Cadeo ) Anni scolastici: 2007 2011 Insegnanti facilitatori:

Dettagli

GRAFOLOGIA & PERSONALITA

GRAFOLOGIA & PERSONALITA GRAFOLOGIA & PERSONALITA a cura della Dott.ssa Marialuisa IARUSSI La scrittura è un filo nero che emerge dal bianco del foglio rivelando qualcosa di noi. La mano è lo strumento del pensiero che dirige

Dettagli

Scuola dell infanzia paritaria Rosa Gattorno P.O.F. Piano dell offerta formativa A.S. 2014/2015

Scuola dell infanzia paritaria Rosa Gattorno P.O.F. Piano dell offerta formativa A.S. 2014/2015 Scuola dell infanzia paritaria Rosa Gattorno P.O.F. Piano dell offerta formativa A.S. 2014/2015 MANEGGIARE CON CURA PREMESSA: In questo nuovo anno scolastico è nostra intenzione lavorare con i bambini

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA

SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO IL CORPO IN MOVIMENTO Prendere coscienza della propria identità Scoprire le diversità Apprendere le prime regole di vita sociale Osservare l ambiente che lo circonda Ascoltare le narrazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

Marguerite Duras nasce nel 1914 in Cocincina, l attuale Vietnam del Sud, dove trascorre l infanzia e l adolescenza. Nel 1924 si trasferisce sulle

Marguerite Duras nasce nel 1914 in Cocincina, l attuale Vietnam del Sud, dove trascorre l infanzia e l adolescenza. Nel 1924 si trasferisce sulle Marguerite Duras nasce nel 1914 in Cocincina, l attuale Vietnam del Sud, dove trascorre l infanzia e l adolescenza. Nel 1924 si trasferisce sulle rive del Mekong. La madre acquista in Cambogia una piccola

Dettagli

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura

La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura La filosofia con i bambini come risorsa pedagogica per l avvio alla scrittura e alla lettura Pina Montesarchio Fare filosofia con i bambini è vivere un altra relazione educativa che trova nel non sapere

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Il Vangelo secondo Giovanni

Il Vangelo secondo Giovanni Corso biblico diocesano 1994 Il Vangelo secondo Giovanni Conversazioni bibliche di don Claudio Doglio La festa della Dedicazione (10,22-42) Alla festa delle Capanne fa seguito la festa della Dedicazione

Dettagli

INTRODUZIONE. Abstract

INTRODUZIONE. Abstract INTRODUZIONE Ed era calata la sera. E Almitra, la veggente, disse: «Benedetti siano questo giorno, questo luogo e il tuo spirito che ci ha parlato». Ed egli rispose: «Ero io a parlare? Non ero forse anch

Dettagli

IL SOCIALE CHE LAVORA IN "RETE" Un cambiamento culturale significativo all'interno dei sistemi di Welfare. A cura di Roberto Taverna

IL SOCIALE CHE LAVORA IN RETE Un cambiamento culturale significativo all'interno dei sistemi di Welfare. A cura di Roberto Taverna IL SOCIALE CHE LAVORA IN "RETE" Un cambiamento culturale significativo all'interno dei sistemi di Welfare. A cura di Roberto Taverna Premessa Il lavoro si pone l obiettivo di analizzare, comprendere e

Dettagli

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili.

professionisti e non, e familiari con un totale di 67 beneficiari, tra cui la maggioranza erano pazienti psichiatrici, anziani e disabili. Testimonianza presentata al Convegno Amministrazione di sostegno e Volontariato svoltosi a Bologna il 14 ottobre 2011 Avvocato Carla Baiesi, Amministratore di Sostegno Mi è stato chiesto di dare al mio

Dettagli

Le abilità di pensiero e il loro esercizio (capitolo ottavo)

Le abilità di pensiero e il loro esercizio (capitolo ottavo) Dimensione formativa della didattica: A quali condizioni l apprendimento delle discipline promuove La crescita personale? Apprendere le discipline per potenziare la capacità di Interagire col mondo. Competenza:

Dettagli

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello

Indice. Prima parte: La mente. Seconda parte: L arte. Prefazione. Introduzione. Capitolo 1: La creatività. Capitolo 2: Il cervello Indice Prefazione Introduzione Prima parte: La mente Capitolo 1: La creatività Capitolo 2: Il cervello Seconda parte: L arte Capitolo 3: L estetica La forma Capitolo 4: La percezione visiva Capitolo 5:

Dettagli

il caffè è offerto dalla illycaffè di Trieste il dolce assaggio è offerto dal Ristorante Allegria, via Grazzano, Udine

il caffè è offerto dalla illycaffè di Trieste il dolce assaggio è offerto dal Ristorante Allegria, via Grazzano, Udine EUROPENSIERI colazioni filosofiche della domenica mattina a cura di Beatrice Bonato un progetto ideato per la 31 stagione di Teatro Contatto_Eurovisioni da CSS Teatro stabile di innovazione del FVG/ Società

Dettagli

Lo studio digitale. Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete

Lo studio digitale. Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete Lo studio digitale Riambientare la didattica in una pratica e una logica di rete Roberto Maragliano Università degli Studi Roma Tre r.maragliano@gmail.com Le tecnologie possono essere viste come veicoli.

Dettagli

La critica: rivista di letteratura, storia e filosofia diretta da Benedetto Croce. Napoli, Direzione della "Critica", 1903-1944

La critica: rivista di letteratura, storia e filosofia diretta da Benedetto Croce. Napoli, Direzione della Critica, 1903-1944 BENEDETTO CROCE E I SUOI CONTEMPORANEI Percorso bibliografico nelle collezioni della Biblioteca del Senato I testi sono elencati in ordine cronologico crescente La critica: rivista di letteratura, storia

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

Studio dei casi Scuole medie superiori

Studio dei casi Scuole medie superiori Valutazione dei progetti: Valutazione formativa Studio dei casi Scuole medie superiori Allegorie in una classe di quinto superiore Gli studenti del quinto superiore nella classe della professoressa Marta

Dettagli

NOTE. ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti

NOTE. ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti ARTE E CONTEMPLAZIONE 1 di Santino Cavaciuti Uno dei caratteri fondamentali dell arte è quello di essere contemplativa, distinguendosi, in tal modo, da ciò che è attivo, nel senso, quest ultimo, di prendere

Dettagli

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato

Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato Diocesi di Savona Noli Ufficio Pastorale per i Problemi Sociali e il Lavoro Giustizia e Pace Salvaguardia del Creato 30/11/2014 1 IL DISCERNIMENTO Adattamento de Il discernimento. Una comunità cristiana

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE ALBERTO MARIO 22 CIRCOLO DIDATTICO DI NAPOLI

SCUOLA ELEMENTARE ALBERTO MARIO 22 CIRCOLO DIDATTICO DI NAPOLI SCUOLA ELEMENTARE ALBERTO MARIO 22 CIRCOLO DIDATTICO DI NAPOLI Elaborazione e costruzione progettuale di Maria Rosaria Sabini docente e referente per la Filosofia e i Bambini 2 FILOSOFIA E I BAMBINI CURRICOLO

Dettagli

Ponzio a Bologna Maggio 2009

Ponzio a Bologna Maggio 2009 Ponzio a Bologna Maggio 2009 Intervento di Susan Petrilli Il libro di Augusto Ponzio La dissidenza cifrematica è un vero e proprio esercizio di traduzione, nel senso non tanto interlinguale, come passaggio

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

Il postino di Neruda: metafore in divenire

Il postino di Neruda: metafore in divenire Il postino di Neruda: metafore in divenire di Katya Maugeri - 02, feb, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-postino-di-neruda-metafore-in-divenire/ Il postino di Neruda: metafore in divenire Stile10 Contenuti10

Dettagli

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico

Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema. Laboratori del Sapere Scientifico Prodotto realizzato con il contributo della Regione Toscana nell'ambito dell'azione regionale di sistema Laboratori del Sapere Scientifico Scuola primaria Capraia Isola Pluriclasse (classi terza e quinta):

Dettagli

Le pari opportunità nel processo di crescita Proposte di attività per la secondaria di I e II grado MARIA ANTONIETTA CREA 1

Le pari opportunità nel processo di crescita Proposte di attività per la secondaria di I e II grado MARIA ANTONIETTA CREA 1 Le pari opportunità nel processo di crescita Proposte di attività per la secondaria di I e II grado MARIA ANTONIETTA CREA 1 Proposte di attività per la SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO MARIA

Dettagli

Sardegna, la grande diaspora. Il libro di Gianni De Candia, per anni alla guida del Messaggero sardo, il giornale per gli emigrati

Sardegna, la grande diaspora. Il libro di Gianni De Candia, per anni alla guida del Messaggero sardo, il giornale per gli emigrati Sardegna, la grande diaspora. Il libro di Gianni De Candia, per anni alla guida del Messaggero sardo, il giornale per gli emigrati di Salvatore Tola Nel pomeriggio di lunedì 4 aprile 2016, nella Sala Transatlantico

Dettagli

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE

COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE Conversazioni e consigli di dieci famiglie italiane Disegni di Alfredo Pompilio Dellisanti MARTINO CARRIERI COME ARRIVARE DI NUOVO A FINE MESE (Conversazioni

Dettagli

Proposta operativa: Osservare per conoscere, comunicare per crescere: il bosco. Un possibile itinerario

Proposta operativa: Osservare per conoscere, comunicare per crescere: il bosco. Un possibile itinerario Proposta operativa: Osservare per conoscere, comunicare per crescere: il bosco. Un possibile itinerario Per infinite e complicate che possano essere le mosse di una partita di scacchi, persino il gioco

Dettagli

Cambiare mentalità. Il lavoro come vocazione

Cambiare mentalità. Il lavoro come vocazione Cambiare mentalità. di Jaime Ortega Professore ordinario di Organizzazione aziendale, Dipartimento di Economia aziendale, Università Carlos III di Madrid Negli ultimi vent anni (1991-2011) in Europa e

Dettagli