Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto"

Transcript

1 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe comporsi, oltre che dello stato patrimoniale, del solo conto economico relativo al periodo che intercorre tra la data di inizio esercizio e quella di chiusura della liquidazione; Facoltativamente, è possibile aggiungere un altro conto economico riassuntivo, che copra periodo della liquidazione, allo scopo di rendicontare dei liquidatori circa lo svolgimento complessivo della attività di realizzo/estinzione delle attività/passività. Il Documento non prevede obbligo di redazione rispetto alla nota integrativa e alla relazione sulla gestione; Struttura e contenuto La base è rappresentata dagli schemi di cui e 2425, c.c., seppur con i necessari adattamenti e semplificazioni. 25

2 26 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto (più frequente) di completa monetizzazione delle attività e di totale estinzione delle passività lo stato patrimoniale assume la forma di semplice indicazione delle voci inerenti: le disponibilità liquide : cassa, depositi e conti correnti bancari e postali; importo da distribuire ai soci nel passivo: patrimonio netto finale di liquidazione (questa voce va suddivisa a sua volta tra la parte di capitale e riserve come risultanti dal bilancio iniziale di liquidazione, rettifiche di liquidazione, acconti ai soci, utili e perdite degli esercizi precedenti e di liquidazione) Nei casi meno lineari, sarà necessaria invece più complessa da utilizzare per e che metta in luce il permanere di altri elementi patrimoniali attivi e passivi. Si tratta in particolare di voci come crediti e debiti (ad esempio crediti verso i soci, crediti/debiti verso debiti verso fornitori o liquidatori) e immobilizzazioni (ad esempio beni immobili da assegnare in natura).

3 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto 27

4 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto 28

5 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Il piano di riparto, ai sensi. 2492, c.c., deve essere parte integrante e inscindibile del bilancio finale di liquidazione, considerato che deve indicare la parte spettante a ciascun socio o azione nella divisione. Il Principio OIC n. 5 prevede che il piano di riparto possa alternativamente essere un allegato del bilancio finale ovvero possa essere alternativamente inserito nella nota integrativa. È chiarito nel Documento che ciò che può esser ripartito tra i soci è attivo netto residuo, depurato peraltro degli eventuali acconti sulle quote di riparto già corrisposte. Non possono entrarne a far parte le disponibilità liquide da ripartire, quelle ancora vincolate di debiti ancora esistenti o di costi ed oneri ancora da sostenere (ad esempio: compensi ai liquidatori, spese di chiusura della procedura e cancellazione della società, imposte e tasse relative agli ultimi due periodi di imposta, ecc.). 29

6 Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto 30 Il riparto non dovrebbe avvenire se non dopo (espressa o tacita) da parte di tutti i soci del bilancio finale di liquidazione. È bene rimandare a delibera assembleare la determinazione dei criteri di ripartizione nonché delle quote di riparto stesso, in particolare quando si prevede la cessione, previo frazionamento di valore, di uno o più crediti o di beni in natura. Si osserva poi come possano crearsi in sede di riparto situazioni particolari, quali: I. accollo: può essere previsto ad uno o più soci di debiti ancora non estinti; II. postergazione: è possibile prevedere la postergazione del diritto alla quota finale di taluni soci rispetto ad altri (ad esempio per talune categorie di azioni e per alcuni tipi di strumenti finanziari partecipativi); III. socio : nel caso di socio che non abbia completato il conferimento della propria opera e sia dunque debitore verso la società del valore residuo, tale valore va iscritto come credito nel bilancio finale di liquidazione e conguagliato con il debito verso lo stesso socio per la quota di riparto lui spettante.

7 Tempistiche Fase preliminare alla liquidazione 1. Delibera CdA su liquidazione (opportuna o necessaria) -art.2484 c.c. 2. Convocazione assemblea straordinaria, entro 30gg, ridotti a 20 per le quotate art.484 c.c. e D.M.437/98 3. Delibera assemblea straordinaria - art.2484 c.c. 4. Iscrizione della delibera nel Registro Imprese, entro 30gg -art.2484 c.c. 5. Accettazione carica ed iscrizione nomina liquidatori presso Registro Imprese (si consiglia l'iscrizione entro 30gg dalla nomina) - art.2487 bis c.c. 6. Predisposizione verbale di consegna beni e documenti societari ai liquidatori - art.2487 bis c.c Cessazione degli amministratori e relativa iscrizione nel Registro Imprese, entro 30 gg. dalla cessazione della carica art.2385 c.c.

8 Tempistiche Fase finale della liquidazione 1. Deposito presso Registro Imprese del Bilancio finale di liquidazione - art c.c. 2. Possibile reclamo dei soci entro 90 gg. dall'iscrizione del deposito di cui sopra - art c.c. 3. Ripartizione dell'attivo - art c.c. 4. Richiesta di cancellazione società da Registro Imprese - art c.c. 5. Deposito libri sociali presso Registro Imprese 32

9 Liquidazione : Aspetti fiscali Art. 182 T.U.I.R. Liquidazione società Liquidazione imprese individuali Liquidazione enti diversi da società (rinvio art. 184) Distinzione tra: 1/1 Inizio liquidazione - anche se pluriennale) 33 Inizio liquidazione Società di capitali Iscrizione Registro imprese atto liquidazione Società di persone Data atto nomina liquidatori Imprese individuali Data indicata nella dichiarazione di variazione dati ai fini IVA ex art. 35 DPR 633/72

10 Liquidazione : Aspetti fiscali Rn ante-liquidazione (tassazione ordinaria) Conto della gestione max 3 periodi complessivi (imprese individuali e società di persone) max 5 periodi complessivi (società di capitali) obbligo di presentazione del bilancio finale) 1/1/(n) 31/12/(n) 31/12/(n+1) 30/4/(n) (inizio liquidazione) Rn determinato in via provvisoria con presentazione e relativa dichiarazione redditi (termini ordinari) e versamento imposte risultanti 30/6/(n+2) (fine liquidazione) Rn periodo di liquidazione 34 IRPEF o IRES non a fini IRAP Conguaglio redditi periodi intermedi (le imposte già versate sono considerate anticipi sul carico fiscale complessivo, con conguaglio a debito/credito del contribuente)

11 Liquidazione : Perdite fiscali Impresa individuale Utilizzo per compensazione altri redditi della specie Periodo anteliquidazione Società di persone Attribuzione ai soci pro-quota per utilizzo in dichiarazione dei redditi Società di capitali Ammesse in diminuzione in sede di conguaglio (bilancio finale di liquidazione) salvo compensazione nel corso della liquidazione Limite dei 5 periodi successivi a quello in cui sorgono (nessun limite se sorte nei primi 3 esercizi di vita) N.B.: i periodi intermedi di liquidazione formano un unico Periodi intermedi di liquidazione Impresa individuale e Società di capitali Non sono utilizzabili in dichiarazione dei redditi finché gli stessi restano provvisori Società di capitali anche se la liquidazione si protrae oltre i cinque anni) 35

12 Esercitazione pratica La Alfa Srl presenta ai Soci in data 30 aprile 2009 il bilancio chiuso al 31/12/2008. La perdita 2008 comporta il verificarsi dei requisiti di cui ter C.C. pertanto i soci dovranno alternativamente: A. Mettere in liquidazione la B. Trasformarla in Sas/Snc 36 Si proceda alla redazione delle situazioni patrimoniali in entrambi i casi sulla base dei valori di seguito descritti.

13 Esercitazione pratica Caso a) Liquidazione con effetto 01/05/2009 (Data di iscrizione nel Registro Imprese); Redigere: 1. Conto della Gestione 2. Bilancio iniziale di liquidazione 3. Bilancio finale di Liquidazione 37

14 Esercitazione pratica Caso b) Trasformazione con effetto 01/05/2009 (Data di iscrizione nel Registro Imprese) Analizzare: 1. Adempimenti civilistici 2. Adempimenti fiscali 3. Scritture di trasformazione 38

15 Le trasformazioni 39

16 Riferimenti normativi: artt novies c.c. Ambito di applicazione: trasformazione evolutiva (o progressiva): passaggio da una forma societaria ad (es.: da S.r.l. a S.p.a. o da società di persone a società di capitali) trasformazione involutiva (o regressiva): passaggio da una forma societaria ad (es.: da S.p.a. a S.r.l. o da società di capitali a società di persone) trasformazione nell'ambito di gruppi omogenei di tipi societari: trasformazione di società con scopo di lucro (tra i diversi tipi di società di capitali, di società di persone, o da società di capitali a società di persone e viceversa) trasformazione eterogenea: trasformazioni di con natura o meno corporativa, o con scopo consortile o mutualistico, e quindi senza scopo di lucro, a società lucrative o viceversa. 40

17 Aspetti procedurali: ATTO DI TRASFORMAZIONE: contenuto Forma DATA DI EFFETTO REALE DELLA TRASFORMAZIONE data dell'ultimo adempimento pubblicitario prescritto DATA DI EFFETTO CONTABILE DELLA TRASFORMAZIONE coincidente con la data di effetto reale 41

18 Aspetti procedurali TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETÀ DI PERSONE (art ter): 42

19 Aspetti procedurali trasformazione delle società di persone (art ter) DI CAPITALI Perizia di trasformazione ex art (richiamata dall'art ter) Funzione Revisione della stima (entro 180 gg. dall'iscrizione) 43

20 Aspetti procedurali Contenuto della perizia di trasformazione La descrizione dei beni o dei crediti conferiti La descrizione dei criteri di valutazione seguiti inferiore al capitale sociale attribuito alla società risultante dalla trasformazione 44

21 Aspetti procedurali Metodi di valutazione La dottrina e la prassi contabile più accreditata propendono per il ricorso a metodi valutativi analitici (metodi patrimoniali) escludendo metodi sintetici (reddituali e finanziari). In particolare, il metodo patrimoniale semplice viene considerato quello attestare la consistenza dei valori attuali delle attività e passività della società trasformanda, trascurando la considerazione del complesso a quella ordinaria. reddituale o misto patrimoniale-reddituale) come metodi di controllo del risultato ottenuto e per verificare la sostenibilità dei valori emersi in sede di quantificazione del patrimonio netto rettificato. 45

22 Aspetti procedurali Metodi di valutazione necessario stabilire i valori da recepire nelle scritture contabili. Secondo dottrina (Fondazione Aristeia Documento n. 55 gennaio 2006): in presenza di valori analoghi, la società mantiene i valori contabili; in presenza di valori delle attività stimati inferiori rispetto ai valori contabili (o a valori delle passività stimati superiori rispetto ai valori contabili), la trasformata è tenuta a recepire i valori espressi dalla perizia; in presenza di valori di attività stimati superiori ai valori contabili (o a valori delle passività stimati inferiori a quelli contabili), la trasformata non è tenuta a recepire i valori di perizia. 46

23 Aspetti procedurali trasformazione delle società di capitali (art sexies) (involutiva) Relazione degli amministratori 47

24 Aspetti procedurali trasformazione delle società di capitali (art sexies) TUTELA DEI SOCI A. Trasformazione evolutiva: diritto di recesso (art ter) B. Trasformazione involutiva: causa che attiva il diritto di recesso ex art e 2473 consenso del socio 48

25 Aspetti procedurali trasformazione delle società di capitali (art sexies) TUTELA DEI TERZI A. Trasformazione evolutiva: regime di responsabilità (art quinquies) B. Trasformazione involutiva: regime di responsabilità (art sexies) C. Trasformazione eterogenea: periodo di opposizione da parte dei creditori 49

26 Adempimenti contabili connessi all'iter procedurale Bilancio di trasformazione (individuazione) Redazione delle perizia di trasformazione (se richiesta) Eventuale bilancio infrannuale in assenza della perizia Bilancio di chiusura della trasformanda Bilancio di apertura della trasformata Rettifiche di trasformazione Continuità dei valori contabili vs. Recepimento dei valori di perizia Bilancio di esercizio della trasformata 50

27 Aspetti fiscali: trasformazione in ambito societario Art. 170 TUIR: regime di neutralità fiscale disciplina generale eccezioni Determinazione del reddito imponibile della trasformata data di effetto (fiscale) della trasformazione modalità di determinazione dell'imponibile Riporto delle perdite ante-trasformazione Trattamento fiscale delle riserve IVA Imposta di Registro 51

28 FINE 52

Simulazione Esame di Stato di Dottore Commercialista

Simulazione Esame di Stato di Dottore Commercialista Simulazione Esame di Stato di Dottore Commercialista Il candidato illustri il processo di liquidazione delle società di capitali soffermandosi sugli adempimenti civilistici, contabili e fiscali antecedenti

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: TRASFORMAZIONE

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: TRASFORMAZIONE PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: TRASFORMAZIONE 1 Operazione di natura straordinaria modificazione della forma giuridica senza che consiste nella -mutamento del soggetto

Dettagli

I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI. Dott. Pasquale Saggese

I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI. Dott. Pasquale Saggese I PROFILI FISCALI DELLA LIQUIDAZIONE ORDINARIA DI SOCIETÀ DI CAPITALI Dott. Pasquale Saggese IMPOSTE SUI REDDITI Art. 182 TUIR In caso di liquidazione dell impresa o della società il reddito di impresa

Dettagli

La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione

La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione Finalità della liquidazione Trasformazione in denaro delle attività Estinzione delle passività Distribuzione tra i soci dell attivo netto residuo Cause

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LIQUIDAZIONE

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LIQUIDAZIONE PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LIQUIDAZIONE 1 Con la liquidazione si estingue l azienda, estinzione che avviene mediante lo svolgimento di operazioni non di normale

Dettagli

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo LIQUIDAZIONE Alcuni aspetti di rilievo Dott. Matteo POZZOLI Professore associato presso l Università degli Studi di Napoli Parthenope, Ricercatore area aziendale Fondazione Nazionale dei Commercialisti

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA LIQUIDAZIONE, LA FUSIONE, LA SCISSIONE, E LA TRASFORMAZIONE

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA LIQUIDAZIONE, LA FUSIONE, LA SCISSIONE, E LA TRASFORMAZIONE Evento organizzato da R LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA LIQUIDAZIONE, LA FUSIONE, LA SCISSIONE, E LA TRASFORMAZIONE con la collaborazione di e la sponsorizzazione di Materiale didattico non vendibile riservato

Dettagli

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento LIQUIDAZIONE Alcuni aspetti di rilievo Dott. Raffaele MARCELLO Agenda Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento Nomina liquidatori S.r.l. Adempimenti (verbali) Caso: riduzione del capitale per perdite sotto

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 10 /2015 OGGETTO: Il bilancio di esercizio: analisi della composizione delle voci del Patrimonio Netto.

NOTA OPERATIVA N. 10 /2015 OGGETTO: Il bilancio di esercizio: analisi della composizione delle voci del Patrimonio Netto. NOTA OPERATIVA N. 10 /2015 OGGETTO: Il bilancio di esercizio: analisi della composizione delle voci del Patrimonio Netto. A) IX - Utile (perdita) di esercizio - Premessa Come stabilito dalla Nota operativa

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI. a cura di Alessandro Corsini Dottore Commercialista - Pubblicista

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI. a cura di Alessandro Corsini Dottore Commercialista - Pubblicista LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI a cura di Alessandro Corsini Dottore Commercialista - Pubblicista 1 modulo Le cause di scioglimento LE CAUSE DI SCIOGLIMENTO Le due categorie di cause di scioglimento

Dettagli

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento

LIQUIDAZIONE. Alcuni aspetti di rilievo. Dott. Raffaele MARCELLO. Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento LIQUIDAZIONE Alcuni aspetti di rilievo Dott. Raffaele MARCELLO AGENDA Liquidazione delle S.r.l.: inquadramento Nomina liquidatori S.r.l. Adempimenti (verbali) Caso: riduzione del capitale per perdite sotto

Dettagli

1 Gli aspetti fiscali

1 Gli aspetti fiscali Gli aspetti fiscali 1 2 1. Profili fiscali: il quadro normativo di riferimento Articolo 170 Tuir: trasformazione omogenea Neutralità fiscale Determinazione del reddito Trattamento fiscale delle riserve

Dettagli

Le operazioni straordinarie (1): Trasformazioni e fusioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi

Le operazioni straordinarie (1): Trasformazioni e fusioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi Genova, 10 Febbraio 2015 Le operazioni straordinarie (1): Trasformazioni e fusioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi Corso di preparazione alla professione di dottore commercialista

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria Lezioni della

Dettagli

Definizione: La trasformazione è una modifica della forma giuridica di una società.

Definizione: La trasformazione è una modifica della forma giuridica di una società. LA TRASFORMAZIONE Definizione: La trasformazione è una modifica della forma giuridica di una società. Rimangono immutati però gli aspetti sostanziali: - attività; - soggetto economico; - rapporti con i

Dettagli

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO QUATTROTRETRE SpA Sede legale: Foro Buonaparte, 44 20121 MILANO Capitale sociale: Euro 5.000.000 i.v. Registro Imprese Milano n. 07642730969 Cod. Fisc. e P. IVA 07642730969 BILANCIO INTERINALE AL 25 GENNAIO

Dettagli

Dottore commercialista seconda sessione 2012

Dottore commercialista seconda sessione 2012 Dottore commercialista seconda sessione 2012 Prima prova scritta seconda sessione 2012 Tema n. 1 non sorteggiato Il candidato illustri le motivazioni strategiche ed economiche che possono essere alla basedi

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 07 22.04.2014 Liquidazione Srl e Unico Categoria: Sottocategoria: Scadenze La messa in è una vicenda societaria piuttosto frequente in questo

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE Il profilo economico aziendale

LA TRASFORMAZIONE Il profilo economico aziendale LA TRASFORMAZIONE Il profilo economico aziendale Con la trasformazione si attua il cambiamento del tipo o dello scopo della società od ente, senza che questo determini l estinzione di un soggetto e la

Dettagli

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica Dott. Francesco Masci Definizione Limitazione della nostra trattazione al conferimento d azienda o di ramo d

Dettagli

Termini di dichiarazione e versamento per le operazioni straordinarie

Termini di dichiarazione e versamento per le operazioni straordinarie Termini di dichiarazione e versamento per le operazioni straordinarie PREMESSA 1 In caso di operazioni straordinarie, la disciplina della presentazione delle dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte

Dettagli

Brescia, 5 marzo 2015. www.pirolapennutozei.it

Brescia, 5 marzo 2015. www.pirolapennutozei.it Brescia, 5 marzo 2015 OIC 26 -Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC 28: Patrimonio Netto www.pirolapennutozei.it OIC 26 -Operazioni, attività e passività in valuta estera www.pirolapennutozei.it

Dettagli

10/09 Cliente X a Diversi 600 Merci c/vendite 500 Iva c/vendite 100

10/09 Cliente X a Diversi 600 Merci c/vendite 500 Iva c/vendite 100 Nel normale svolgimento della propria attività, l impresa si trova talvolta, per scelta o per il verificarsi di determinate circostanze, a dover gestire particolari adempimenti contabili relativi alla

Dettagli

La revoca della liquidazione: problematiche contabili e fiscali

La revoca della liquidazione: problematiche contabili e fiscali Operazioni straordinarie di Fabio Giommoni * La revoca della liquidazione: problematiche contabili e fiscali Nell attuale fase di crisi economica, la revoca della liquidazione è un operazione sempre più

Dettagli

UNIONE MUSICALE ONLUS. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2013

UNIONE MUSICALE ONLUS. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2013 UNIONE MUSICALE ONLUS Rea 878729 Sede in PIAZZA CASTELLO N.29-10123 TORINO (TO) Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2013 Premessa Signori Associati, il presente bilancio, sottoposto al Vostro

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

Indice. Premessa. 4. Metodo misto patrimoniale-reddituale 4.1 Il metodo misto nella pratica professionale 4.2 Il metodo UEC. Cesi Professionale V

Indice. Premessa. 4. Metodo misto patrimoniale-reddituale 4.1 Il metodo misto nella pratica professionale 4.2 Il metodo UEC. Cesi Professionale V Premessa XV Parte prima - La due diligence 1. L attività di due diligence e le rettifiche ai bilanci 1.1 La due diligence 1.1.1 La due diligence legale 1.1.2 La due diligence fiscale 1.1.3 La due diligence

Dettagli

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Codice fiscale 10954791009 Partita iva 10954791009 VIA FRATTINA 89-00187 ROMA RM Numero R.E.A. 1267202 Registro Imprese di ROMA n. 10954791009 Capitale Sociale 1.500.000,00

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni d azienda Cessione d azienda (Cap. I) Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria

Dettagli

Imposte sul reddito d esercizio

Imposte sul reddito d esercizio Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 25 novembre 29 Reddito esercizio e reddito fiscale Determinazione del reddito fiscale (IRAP e IRES) Imposte sul reddito d

Dettagli

L LI L Q I UID I AZI Z O I NE

L LI L Q I UID I AZI Z O I NE LA LIQUIDAZIONE VOLONTARIA LIQUIDAZIONE VOLONTARIA La Liquidazione Volontaria è detta anche ordinaria E distinta dalla liquidazione cosidddetta forzata o giudiziaria o concorsuale. Consiste di tre fasi:

Dettagli

La deliberazione di fusione delle società DI CAPITALI deve essere depositata per l'iscrizione nel registro delle imprese, insieme con gli allegati

La deliberazione di fusione delle società DI CAPITALI deve essere depositata per l'iscrizione nel registro delle imprese, insieme con gli allegati Seconda Parte La deliberazione di fusione delle società DI CAPITALI deve essere depositata per l'iscrizione nel registro delle imprese, insieme con gli allegati indicati nell' articolo 2501-septies. Si

Dettagli

La Liquidazione delle società. a cura di Selmi Dott.re Stefano Dottore Commercialista & Revisore Contabile.

La Liquidazione delle società. a cura di Selmi Dott.re Stefano Dottore Commercialista & Revisore Contabile. La Liquidazione delle società a cura di Selmi Dott.re Stefano Dottore Commercialista & Revisore Contabile. Profili civilistici La liquidazione è una fase della vita societaria durante la quale l attività

Dettagli

ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE

ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE RECESSO DEL SOCIO ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE A) Valore di liquidazione della quota superiore al corrispondente valore contabile del patrimonio netto

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA 1 Operazione di natura straordinaria che consiste nel trasferimento del complesso dei beni

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO Il bilancio delle società di capitali - Composizione del bilancio (stato patrimoniale, conto economico,

Dettagli

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I 20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I Il candidato proceda preventivamente ad illustrare sotto il profilo civilistico e fiscale le caratteristiche dell operazione di cessione d azienda. Successivamente

Dettagli

Fusione: scritture contabili e progetto di fusione (Prova assegnata all Università di Macerata - II Sessione 2014)

Fusione: scritture contabili e progetto di fusione (Prova assegnata all Università di Macerata - II Sessione 2014) Prova pratica n. 18 Fusione: scritture contabili e progetto di fusione (Prova assegnata all Università di Macerata - II Sessione 2014) La fuzione per incorporazione di società partecipata al 100%. Il candidato

Dettagli

Scioglimento e Liquidazione delle società di Capitali e di persone: profili civilistici e fiscali (a cura Paolo Giovanetti)

Scioglimento e Liquidazione delle società di Capitali e di persone: profili civilistici e fiscali (a cura Paolo Giovanetti) Scioglimento e Liquidazione delle società di Capitali e di persone: profili civilistici e fiscali (a cura Paolo Giovanetti) La riforma del Diritto Societario, avvenuta con l entrata in vigore del D.Lgs.

Dettagli

DISTRIPARK TARANTO SOCIETA CONSORTILE A R.L. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

DISTRIPARK TARANTO SOCIETA CONSORTILE A R.L. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 DISTRIPARK TARANTO SOCIETA CONSORTILE A R.L. Codice fiscale 02432420731 Partita iva 02432420731 VIALE VIRGILIO 152-74121 TARANTO TA Numero R.E.A. 145682 Registro Imprese di TARANTO n. 02432420731 Capitale

Dettagli

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014. redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014. redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CAVA DE' TIRRENI viale GUGLIELMO MARCONI, 52 Capitale Sociale versato e 100.000,00 C.C.I.A.A. SALERNO n. R.E.A317123 Partita IVA: 03734100658 Codice Fiscale: 03734100658 Nota Integrativa al bilancio

Dettagli

Unico 2012. di Giorgio Gavelli. Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati

Unico 2012. di Giorgio Gavelli. Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati Unico 2012 di Giorgio Gavelli Studio Sirri-Gavelli-Zavatta & Associati Le novità del modello Unico 2012 Il frontespizio Dichiarazione integrativa Inserita casella «Dichiarazione integrativa (art. 2, comma

Dettagli

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA

CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Bilancio al 31/12/2014 CONSORZIO ENERGIA LIGURIA CONSORZIO ENERGIA LIGURIA Sede legale: VIA PESCHIERA 16 GENOVA (GE) Iscritta al Registro Imprese di GENOVA C.F. e numero iscrizione 01323550994 Iscritta al R.E.A. di Genova n. 400879 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. METELLIA SERVIZI SRL UNIPERSONALE Sede in CAVA DE' TIRRENI - CORSO UMBERTO I, 395 Capitale Sociale versato Euro 100.000,00 Iscritta alla C.C.I.A.A. di SALERNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014

Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota integrativa al Bilancio chiuso al 31-12-2014 Nota Integrativa parte iniziale Ai sensi delle disposizioni del codice civile in tema di bilancio si forniscono le informazioni seguenti ad integrazione

Dettagli

CANOTTIERI SERVIZI SRL A SOCIO UNICO. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CANOTTIERI SERVIZI SRL A SOCIO UNICO. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in MANTOVA - VIA SANTA MARIA NUOVA, 15 Capitale Sociale versato Euro 10.000,00 Registro Imprese di MANTOVA n. 243667 Partita IVA: 02330440203 - Codice Fiscale: 02330440203 Nota Integrativa al bilancio

Dettagli

LA NOTA INTEGRATIVA. a cura di Norberto Villa

LA NOTA INTEGRATIVA. a cura di Norberto Villa LA NOTA INTEGRATIVA a cura di Norberto Villa Vecchio Codice 4 mesi 6 mesi se 2364-2 Nuovo Codice 120 giorni 180 giorni se Previsto da statuto Esigenze particolari Previsto da statuto Nel caso di... Nel

Dettagli

Nota Integrativa CONSORZIO GROSSETO LAVORO. Bilancio abbreviato al 31/12/2011. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione

Nota Integrativa CONSORZIO GROSSETO LAVORO. Bilancio abbreviato al 31/12/2011. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione CONSORZIO GROSSETO LAVORO (consorzio costituito ai sensi dell'art. 2602 e seg. del Codice Civile) Sede Legale: VIA CAIROLI 3 GROSSETO (GR) Iscritta al Registro Imprese di: GROSSETO C.F. e numero iscrizione:

Dettagli

ESERCITAZIONE N. 9 IMPOSTE D ESERCIZIO IMPOSTE D ESERCIZIO

ESERCITAZIONE N. 9 IMPOSTE D ESERCIZIO IMPOSTE D ESERCIZIO IMPOSTE D ESERCIZIO Le imposte rappresentano una quota del reddito di esercizio da erogare allo Stato. Le differenti normative civile e fiscale, considerano diversamente alcuni componenti di reddito (positivi

Dettagli

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014

FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI. Relazione sulla gestione alla relazione economico patrimoniale al 31/12/2014 FONDAZIONE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI Sede in VIA CEFALONIA 70-25100 BRESCIA (BS) Fondo di Dotazione dell Ordine degli Ingegneri di Brescia Euro 51.661,00 I.V. Relazione sulla gestione alla relazione

Dettagli

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità

Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Bilancio 2011: adempimenti e principali novità Trattamento contabile dell'imposta sostitutiva su Leasing Immobiliare Ancona Sede Confindustria, giovedì 15 marzo 2012 Relatore: Dott. Fabiano Falasconi GENERALITA

Dettagli

Le imposte nell informativa di bilancio

Le imposte nell informativa di bilancio Le imposte nell informativa di bilancio 1 Le imposte valutazione e fonti Per la valutazione delle imposte sul reddito si devono rispettare i criteri generali che sono alla base della determinazione di

Dettagli

RATEI ATTIVI E PASSIVI

RATEI ATTIVI E PASSIVI RATEI ATTIVI E PASSIVI Costituiscono ratei attivi o passivi rispettivamente i crediti o debiti, relativi a ricavi o costi di competenza dell esercizio che si chiude e di esercizi successivi, i quali avranno

Dettagli

730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento

730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento 730, Unico 2013 e Studi di settore Pillole di aggiornamento N. 30 05.07.2013 Liquidazione di srl e presentazione di Unico Categoria: Sottocategoria: Scadenze Nelle società di capitali la fase di è un procedimento

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL VIA PALLODOLA 23 19038 - SARZANA (SP) CODICE FISCALE 00148620115 CAPITALE SOCIALE EURO 844.650 BILANCIO DI ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 Nota integrativa La presente

Dettagli

LIQUIDAZIONE AZIENDA. scioglie vincolo dei beni al soggetto giuridico. Termina la sua vita. Conversione attività in denaro. Estinzione passività

LIQUIDAZIONE AZIENDA. scioglie vincolo dei beni al soggetto giuridico. Termina la sua vita. Conversione attività in denaro. Estinzione passività LA LIQUIDAZIONE LIQUIDAZIONE AZIENDA Termina la sua vita scioglie vincolo dei beni al soggetto giuridico Conversione attività in denaro Estinzione passività Restituzione residuo ai soci TIPOLOGIE VOLONTARIA

Dettagli

HOTEL PARCO DEI PRINCIPI S.R.L. UNIPERSONALE

HOTEL PARCO DEI PRINCIPI S.R.L. UNIPERSONALE HOTEL PARCO DEI PRINCIPI S.R.L. UNIPERSONALE Sede legale: LUNGOMARE DE GASPERI 70 GROTTAMMARE (AP) Iscritta al Registro Imprese di ASCOLI PICENO C.F. e numero iscrizione 01151770441 Iscritta al R.E.A.

Dettagli

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO UN ANNO DI FORMAZIONE INSIEME Gennaio Dicembre 2015 BILANCIO D ESERCIZIO: LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Bilancio d esercizio ART. 2423 Codice Civile Stato Patrimoniale Conto economico Nota integrativa ART.

Dettagli

Oggetto: CREDITI: CESSIONI E PERDITE RILEVAZIONI CONTABILI

Oggetto: CREDITI: CESSIONI E PERDITE RILEVAZIONI CONTABILI www..com posta@.com Altavilla Vicentina, 5 febbraio 2007 associati dottori commercialisti pierpaolo baldinato gabriele pantaleoni tirocinanti dottori commercialisti viviana gentile gaia peloso collaboratori

Dettagli

Contributi regionali per la certificazione di qualità

Contributi regionali per la certificazione di qualità Agevolazioni & Incentivi Contributi regionali per la certificazione di qualità I contributi regionali (o in c/capitale) per la certificazione di qualità sono compatibili con gli incentivi fiscali per la

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2009

BILANCIO AL 31/12/2009 BILANCIO AL 31/12/2009 STATO PATRIMONIALE pag. CONTO ECONOMICO pag. NOTA INTEGRATIVA pag. 2 4 5 Sede in MILANO - via Via Emilio de Marchi, 8 Codice Fiscale 97178950156 Bilancio al 31/12/2009 STATO PATRIMONIALE

Dettagli

19 MARZO 2015 URBINO (PU)

19 MARZO 2015 URBINO (PU) Patrimonio Netto OIC 28 : Analisi degli aspetti contabili, civilistici e fiscali cenni 19 MARZO 2015 URBINO (PU) Dott. Luca Ghironzi Dottore Commercialista Revisore Legale Consigliere dell ODCEC - Presidente

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

Gli aspetti fiscali del fallimento e delle procedure concorsuali

Gli aspetti fiscali del fallimento e delle procedure concorsuali Gli aspetti fiscali del fallimento e delle procedure concorsuali CENNI Agenda Premessa Il Fallimento Apertura del Fallimento Lo svolgimento della procedura Conclusione della procedura Il Patrimonio netto

Dettagli

I BILANCI COME STRUMENTO DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

I BILANCI COME STRUMENTO DI COMUNICAZIONE AZIENDALE I BILANCI COME STRUMENTO DI COMUNICAZIONE AZIENDALE 1 Bilancio e comunicazione aziendale Vi sono diverse tipologie di bilanci: Obbligatori: quando sono previsti da norme di legge (bilancio d esercizio,

Dettagli

Disposizioni generali dei termini di Unico 2010

Disposizioni generali dei termini di Unico 2010 N. 124 A.L Servizi s.r.l. Via Bergamo n. 25 24035 Curno (Bg) P.Iva e C.F. 03252150168 Maggio 03.05.2010 Tel. 035.43.76.262 - Fax 035.62.22.226 E-mail:info@alservizi.it Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371

Dettagli

TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIOI ETEROGENEE I RAPPORTI GIURIDICI

TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIOI ETEROGENEE I RAPPORTI GIURIDICI TRASFORMAZIONI OMOGENEE TRASFORMAZIONI SCISSIONI E BILANCIO Relatore: dott. Francesco Barone Nella trasformazione omogenea si modifica il tipo societario con riferimento alla sola veste organizzativa,

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 8/2015

NOTA OPERATIVA N. 8/2015 NOTA OPERATIVA N. 8/2015 OGGETTO: Il bilancio di esercizio: analisi della composizione delle voci del Patrimonio Netto. - Premessa Il bilancio d esercizio delle imprese è la principale fonte di informazione

Dettagli

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO

GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO TUNNEL DI GENOVA S.P.A. in liquidazione SEDE GENOVA - VIA GARIBALDI 9 REGISTRO IMPRESE DI GENOVA, C.F. E P. IVA 01278410996 CAPITALE SOCIALE EURO 153.000 INTERAMENTE VERSATO n. R.E.A. : GE- 397238 * *

Dettagli

1.a. Aspetti gestionali

1.a. Aspetti gestionali 1.a. Aspetti gestionali Per le Associazioni sportive l attività istituzionale è quella svolta in conformità alle finalità statutarie e rivolta agli associati. Il decreto legislativo del 4 dicembre 1997,

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi

Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi Temi fiscali connessi alla conversione dei crediti in strumenti partecipativi dott. Giovanni Mercanti Milano, 17 giugno 2014 Contenuto della relazione Rinuncia parziale al credito Emissione SFP Distinzione

Dettagli

Regime contabile: ordinario o semplificato

Regime contabile: ordinario o semplificato Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 02 20.01.2014 Regime contabile: ordinario o semplificato A cura di Devis Nucibella Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione

Dettagli

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 Registro Imprese di Livorno n.00967250499 Rea 88815 LIVORNO SPORT SRL IN LIQUIDAZIONE Società unipersonale Sede in piazza del Municipio n 1 - Livorno Capitale sociale Euro 19.500,00 i.v. Nota integrativa

Dettagli

Associazione 21 Luglio Onlus

Associazione 21 Luglio Onlus Associazione 21 Luglio Onlus Sede in Roma, Via Bassano del Grappa n.24 Nota integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2014 Criteri di formazione Il bilancio è redatto in forma abbreviata ed è composto da

Dettagli

FONDAZIONE POMIGLIANO JAZZ. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

FONDAZIONE POMIGLIANO JAZZ. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 FONDAZIONE POMIGLIANO JAZZ Codice fiscale 05109581214 Partita iva 05109581214 VIA GIUSEPPE VERDI,24-80038 POMIGLIANO D'ARCO NA Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

Dettagli

Oggetto. Contenuto. Circolare Numero 10/2014. C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5

Oggetto. Contenuto. Circolare Numero 10/2014. C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5 C i r c o l a r e d e l 1 6 g e n n a i o 2 0 1 4 P a g. 1 di 5 Circolare Numero 10/2014 Oggetto LEGGE STABILITÀ 2014 NOVITÀ IN TEMA DI REDDITO D IMPRESA Contenuto La Legge di stabilità 2014, ovvero la

Dettagli

Provincia di Bologna CONTROLLI. L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010. Relatore - Andrea Bonaveri

Provincia di Bologna CONTROLLI. L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010. Relatore - Andrea Bonaveri Provincia di Bologna CONTROLLI L ABC dell Associazionismo Palazzo Malvezzi 6 novembre 2010 ACCERTAMENTI E VERIFICHE FISCALI su associazioni senza scopo di lucro SOGGETTI CONTROLLABILI Associazioni senza

Dettagli

INFRATARAS SPA IN LIQUIDAZIONE. Controllata da Comune di Taranto Societa' per azioni con socio unico

INFRATARAS SPA IN LIQUIDAZIONE. Controllata da Comune di Taranto Societa' per azioni con socio unico Sede in TARANTO - VIA CESARE BATTISTI 1016, 1018 Capitale Sociale versato Euro 516.400,00 Iscritto alla C.C.I.A.A. di TARANTO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 90110860732 Partita IVA: 02255820736

Dettagli

Linee guida e schemi di redazione dei bilanci di esercizio degli Enti non profit

Linee guida e schemi di redazione dei bilanci di esercizio degli Enti non profit ENTI NON PROFIT Linee guida e schemi di redazione dei D I L U C A P A G L I O T T A 1. Introduzione Dopo aver esaminato in un recente intervento (vedi Notizie Sintesi n. 265 di Dicembre 2008, pag. 2) gli

Dettagli

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014

CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 CIRCOLARE N. 33 2013/2014 DEL 29 GENNAIO 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico Alle Società di 1 a e 2 a Divisione della Lega Italiana Calcio Professionistico LORO SEDI Circolare n. 2 2014 dell Ufficio

Dettagli

Nota Integrativa ENERGIAINRETE S.P.A. Bilancio abbreviato al 31/12/2014. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione

Nota Integrativa ENERGIAINRETE S.P.A. Bilancio abbreviato al 31/12/2014. Introduzione alla Nota integrativa. Criteri di formazione ENERGIAINRETE S.P.A. Sede legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di RAGUSA C.F. e numero iscrizione 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009

Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009 Corso di Tecnica Professionale A.A. 2008 / 2009 Il conferimento Disciplina fiscale ed opzioni contabili 1 Nell ambito dell imposizione diretta, il regime fiscale cui è soggetta l operazione di conferimento

Dettagli

LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA

LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA INCONTRO FORMATIVO LA GESTIONE DEL CREDITO IN SOFFERENZA Recenti novità normative art. 33, comma 5, D.L. Crescita riconoscimento dell Accordo di Ristrutturazione dei debiti tra le procedure che consentono

Dettagli

LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI

LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI a cura di CELESTE VIVENZI PREMESSA NORMATIVA ll libro inventari è un adempimento posto a carico dell imprenditore che esercita un attività commerciale, disciplinato

Dettagli

LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE

LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE LA RIVALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI DELLE IMPRESE a cura di Diego Cigna Direzione Regionale dell Emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Fiscalità delle Imprese e Finanziaria LA RIVALUTAZIONE DEGLI

Dettagli

2.1.3. Gli adempimenti posti a carico dei soggetti interessati dalla norma Pag. 22

2.1.3. Gli adempimenti posti a carico dei soggetti interessati dalla norma Pag. 22 1. LA FIGURA DEL TRIBUTARISTA 1.1. La figura del Tributarista Pag. 9 1.1.1. Premessa Pag. 9 1.1.2. Le principali caratteristiche, obblighi ed attività del tributarista in sintesi Pag. 10 2. LA LEGGE N.

Dettagli

La Liquidazione Volontaria: promemoria contabile e fiscale

La Liquidazione Volontaria: promemoria contabile e fiscale Sede legale - Via Palmanova 28 20132 Milano (MI) Reg.Imprese di Milano n. REA 1936238 Sede operativa Via Bergamo 25 24035 Curno (BG) Reg.Imprese di Bergamo n. REA 362371 P.Iva e C.F. 03252150168 Uffici

Dettagli

COME TRATTARE IL PRESTITO DI UN SOCIO NEI CONFRONTI DI UNA COOPERATIVA

COME TRATTARE IL PRESTITO DI UN SOCIO NEI CONFRONTI DI UNA COOPERATIVA COME TRATTARE IL PRESTITO DI UN SOCIO NEI CONFRONTI DI UNA COOPERATIVA Le problematiche che attengono alla concessione di un finanziamento da parte dei soci di una società sono diverse, a secondo che si

Dettagli

Liquidazione volontaria

Liquidazione volontaria LA LIQUIDAZIONE Liquidazione volontaria Società di capitali Società di persone Procedimento inderogabile Procedimento derogabile La riforma societaria ha innovato la liquidazione delle società di capitali

Dettagli

2.1.9. Versamento degli acconti

2.1.9. Versamento degli acconti 2. Scritture contabili e rappresentazione in bilancio del consolidato fiscale nazionale 2.1.9. Versamento degli acconti La società consolidante, in vigenza dell opzione per il consolidamento fiscale, procede

Dettagli

INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I

INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I Cessione, conferimento, affitto e donazione d azienda INDICE PARTE I - ANALISI CAPITOLO I La nozione di azienda e la sua disciplina civilistica 23 1 Nozione di azienda 23 2 Contratto di cessione d azienda

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... V Introduzione... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE

INDICE SOMMARIO. Presentazione... V Introduzione... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE Presentazione...................................... V Introduzione...................................... 1 PARTE PRIMA ASPETTI GIURIDICI CAPITOLO 1 LE ASSOCIAZIONI RICONOSCIUTE 1.1. Nozioni generali................................

Dettagli

CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO

CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO Descrizione Verifiche Sì No Crediti verso soci Sono stati controllati gli importi ancora dovuti da parte dei Versamenti soci relativamente al capitale sottoscritto ma non

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 Introduzione Il Bilancio al 31 Dicembre 2014 è formato dallo

Dettagli

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015 1 ü Rigidità dello schema e sua struttura ü Attivo B) Immobilizzazioni ü Attivo C) Attivo circolante ü Attivo D) Ratei e risconti attivi ü Passivo A) Patrimonio netto ü Passivo B) Fondi per rischi e oneri

Dettagli