Il World Wealth Report 2002, pubblicato da Merrill. Gli investimenti alternativi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il World Wealth Report 2002, pubblicato da Merrill. Gli investimenti alternativi"

Transcript

1 Gestione del risparmio Gli investimenti alternativi La flessione dei mercati azionari in tutto il mondo sta spostando l interesse dei grandi patrimoni verso i beni rifugio e gli hedge funds Il World Wealth Report 2002, pubblicato da Merrill Lynch e Cap Gemini Ernst & Young, fa il punto sui grandi patrimoni nel mondo. Il Rapporto apre con la constatazione che, nonostante l instabilità dei mercati finanziari e la difficile congiuntura economica internazionale, più di 200mila individui sono entrati a far parte dell esclusivo club degli High-Net-Worth Individuals (HNWIs) - coloro che possiedono attività finanziarie per un valore molto consistente. In seguito a questo incremento del 3%, il numero degli HNWIs sale a 7,1 milioni e il loro patrimonio complessivo a miliardi di dollari. 22 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

2 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 23

3 Gli investimenti alternativi HNWIS nel mondo (migliaia di individui) Europa Nord America Asia Medio Oriente America Latina Africa FONTE CAP GEMINI ERNST & YOUNG Trattandosi di risorse di enorme entità - pari a oltre 20 volte il PIL annuo dell Italia - la loro destinazione ha una grande incidenza su strumenti e mercati d investimento. Il Rapporto rileva una chiara tendenza di fondo: i patrimoni degli HNWIs si stanno spostando dalle forme di investimento più tradizionali - come azioni e obbligazioni - verso i cosiddetti investimenti alternativi. Che cosa sono, e per quale motivo stanno riscontrando un crescente interesse? Non esiste un accezione univoca di investimenti alternativi. In questo articolo si adotta una definizione residuale : sono tutte 24 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

4 Europa Nord America Asia America Latina Medio Oriente Africa Patrimonio finanziario degli HNWIS (miliardi di dollari) quelle forme di investimento diverse da azioni e obbligazioni. Si tratta di un insieme molto eterogeneo, che comprende valute pregiate, metalli preziosi, oggetti d arte, beni di lusso, immobili, e strumenti finanziari come gli hedge funds. Per capire le ragioni del loro recente successo è utile tornare indietro di cinquant anni all intuizione di un dottorando dell Università di Chicago. In un FONTE CAP GEMINI ERNST & YOUNG articolo apparso sul Journal of Finance, Harry Markowitz espone la sua teoria delle scelte di portafoglio. L investitore tipo non si preoccupa soltanto di massimizzare il rendimento atteso dei propri investimenti, ma anche di controllarne il grado di rischio. Se l investitore concentra i propri fondi Per sapere cosa è HNWIs BENI RIFUGIO pag in una sola attività, il rischio è pari alla variabilità - varianza, in termini statistici - del suo rendimento atteso. Se invece include nel suo portafoglio più attività diverse, il rischio non è la media dei singoli rischi: può essere di molto inferiore se l investitore sceglie attività i cui rendimenti attesi tendono a muoversi in senso opposto - in termini statistici, hanno covarianza negativa. I dati storici mostrano che gli investimenti alternativi tendono ad avere un andamento sfasato rispetto all andamento di Borsa; di conseguenza, l investitore che detiene molte azioni può rendere il suo portafoglio più efficiente - cioè ridurne il rischio a parità di rendimento - aumentando la quota di investimenti alternativi. In conclusione, alla luce del pessimo andamento dei mercati azionari mondiali negli ultimi anni e della teoria delle scelte di portafoglio, il boom degli investimenti alternativi appare perfettamente coerente. Gli investitori sanno che, nel caso dovessero subire perdite su un fronte, potranno contare sui guadagni che realizzeranno su un altro fronte, e nel complesso i loro risparmi saranno più sicuri. Per questo gli investimenti alternativi vengono spesso chiamati beni rifugio. 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 25

5 Gestione del risparmio La sicurezza del metallo giallo 80% 60% 40% 20% 0% -20% -40% -60% L impatto dell 11 SETTEMBRE 2001 (variazioni registrate un anno dopo) Buoni Tesoro americano a 3 mesi -48,47% Nasdaq Composite -22,14% S&P ,75% Dow Jones Industrial -10,44% Lo scorso 5 febbraio, il prezzo dell oro è salito a 382 dollari per oncia. Si tratta di un vero e proprio record, molto vicino al picco storico di 414 dollari per oncia, raggiunto dal metallo giallo nel febbraio del Nonostante abbia registrato una tendenza al ribasso nei due mesi seguenti, alcuni esperti sostengono che il prezzo dell oro sia destinato salire di nuovo nei prossimi anni. L oro è tornato di moda tra gli investitori internazionali per tre motivi principali. In primo luogo, a partire dai primi mesi del 2002 il dollaro - a lungo considerata la valuta rifugio per eccellenza - si è costantemente deprezzato rispetto alle principali valute internazionali. E gli operatori di mercato sono soliti ripetere che ciò che è buono per il dollaro non è tanto buono per l oro, e viceversa. Dal 1993 ad oggi, in effetti, le quotazioni della valuta statunitense e dell oro hanno registrato andamenti quasi sempre opposti - tendenza che si è ulteriormente rafforzata dopo l 11 settembre La relativa debolezza del dollaro dipende, da un lato, dai tempi più lunghi del previsto nella ripresa dell economia statunitense. Dall altro, dalla politica valutaria della Federal Reserve, che preferisce un dollaro debole nel tentativo di contenere l enorme deficit nel bilancio commerciale degli Stati Uniti. E il dollaro in discesa si è perfettamente Indice dollaro -6,23% 16,93% Lingotti oro 29,73% Indice XAU oro e argento 76,13% Fondi azionari minerari 78,07% Fondi azionari oro FONTE USFUNDS Per sapere cosa è INDICI AZIONARI 26 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003 pag. 64

6 ANDAMENTO DI MERCATO di alcuni metalli preziosi (valori in dollari per oncia) rispecchiato nell oro in salita. In secondo luogo, l investimento in oro è stato favorito dall incertezza che ha regnato sui mercati finanziari internazionali durante la fase preparatoria della guerra in Iraq. Anche in questo caso si tratta di una relazione consolidata. Gli storici economici hanno da tempo individuato una regolare asincronia tra il prezzo dell oro e gli indici azionari nei periodi pre-bellici. Infine, hanno avuto un ruolo di rilievo anche gli investitori giapponesi, la cui debolissima economia è caratterizzata da tassi di interesse prossimi allo zero. Gli acquisti di oro nel Paese del Sol Levante sono cresciuti a ritmi vertiginosi: durante il primo trimestre del 2002 sono aumentati del 156% rispetto allo stesso periodo del Anche gli altri metalli preziosi - argento, platino, palladio e rodio - hanno fatto registrare buone performance. La crescita del prezzo del platino, ad esempio, ha addirittura anticipato e superato quella dell oro. Ma le migliori performance sono state realizzate dai fondi azionari che investono in società operanti nel settore dei metalli preziosi: nel 2002 il fondo statunitense Gabelli Gold ha ottenuto un ritorno dell 86,1%. Un altra categoria di investimenti alternativi che ha attirato l attenzione degli investitori è quella dei beni di Apr 98 Apr 99 Apr 00 Apr 01 Apr 02 Apr 03 7,00 6,50 6,00 5,50 5,00 4,50 4,00 3,50 Apr 98 Apr 99 Apr 00 Apr 01 Apr 02 Apr ORO ARGENTO PLATINO Apr 98 Apr 99 Apr 00 Apr 01 Apr 02 Apr 03 lusso. Accanto all oro e agli altri metalli preziosi, infatti, le gemme, gli oggetti antichi e, soprattutto, le opere d arte moderna e contemporanea hanno FONTE aumentato il loro peso nei portafogli dei HNWIs. In cosa si differenzia l investimento in oro da quello in beni di lusso? 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 27

7 Gestione del risparmio Investire in beni di lusso Così come i metalli preziosi, i beni di lusso - gioielli, diamanti, opere d arte, raccolte filateliche, tappeti, macchine d epoca, ecc. - possono essere acquistati ai fini di puro investimento. Alcuni beni di lusso godono del vantaggio di una maggiore facilità di trasporto rispetto ai metalli preziosi; tutti godono del pregio di coinvolgere emotivamente l investitore, appagandone il lato estetico. Tale peculiarità, tuttavia, rende la domanda di beni di lusso particolarmente sensibile alle mode del momento. L investimento in oggetti preziosi presuppone dunque una grande competenza in materia. Il modo migliore per acquistare un bene di lusso è quello di partecipare a un asta presso una casa L ANDAMENTO del mercato (indice = 100 al gennaio 1996) Il mercato delle aste d arte FONTE ARTPRICE I SEGMENTI di mercato (% sul fatturato totale, 2002) Acquerelli 11,6% Fotografie 1,9% Stampe 2,6% Altro 0,3% Sculture 10,5% Dipinti 73,1% gen 92 gen 93 gen 94 gen 95 gen 96 gen 97 gen 98 gen 99 gen 00 gen 01 gen 02 gen EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

8 LA PAROLA ALL ESPERTO Intervista a Stéphane Bloch Saloz STÉPHANE BLOCH SALOZ è Presidente di Christie s Italia accreditata. In questo modo è possibile visionare il catalogo in anticipo ed eventualmente farsi consigliare da un esperto. Infatti, vi sono molteplici variabili da valutare con attenzione in fase d acquisto: condizioni, fattura, design, certificato, marchio, materiale, provenienza e firma. Tutte queste variabili contribuiscono a verificare l autenticità di un oggetto, stimarne il valore e il grado di commerciabilità. Il mercato PER PAESE (% sul fatturato totale, 2002) Svizzera 1,7% Germania 2,7% ITALIA 2,9% Francia 8,6% Altri 14,7% Regno Unito 27,5% Stati Uniti 41,9% EuroMeridiana: Gli investitori stanno riscoprendo i beni rifugio e, in particolare, i beni di lusso. Quanta parte del patrimonio è utile destinare a questi investimenti? Stéphan Bloch Saloz: Premetto che le opere d arte e, più in generale, gli oggetti da collezione non appartengono alla categoria dei beni di lusso in senso stretto. Vi è infatti una notevole differenza tra questi beni e le altre categorie di beni rifugio. Nei momenti difficili, chiunque può essere interessato all acquisto di oro e valute pregiate. Se e quanto investire in oggetti artistici, invece, dipende essenzialmente dall interesse personale che ciascun individuo nutre per il mondo dell arte. EM: Si tratta di un investimento accessibile solo ai grandi patrimoni? SBS: Assolutamente no. Esistono vari casi di acquisti davvero straordinari, oggetti pagati cifre molto contenute che in seguito si sono notevolmente apprezzati. Prendiamo, ad esempio, le grandi collezioni di disegni antichi realizzate quindici o venti anni fa. Disegni acquistati per euro oggi valgono anche venti volte di più. In vari campi - monete, francobolli, spille, bambole - la creazione di collezioni artisticamente importanti non richiede investimenti elevati. EM: Come valutare se il rapporto qualità-prezzo è equo? SBS: È molto difficile. Le faccio un esempio. Supponiamo che a un collezionista di porcellana napoletana manchi un solo pezzo per completare la sua collezione di una determinata epoca. Il pezzo in questione può valere, preso singolarmente, 10mila euro. Tuttavia il collezionista sarà disposto a pagare un prezzo anche molto superiore, in quanto sa che la sua collezione, dopo l acquisto, aumenterà enormemente di valore. La moda è un altro fattore che gioca un ruolo cruciale nella determinazione del rapporto qualità-prezzo. In America e Inghilterra, ad esempio, i cosiddetti orientalismi erano di gran moda dieci anni fa e venivano trattati a prezzi elevati nelle principali aste. A causa dei recenti avvenimenti, tuttavia, 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 29

9 LA PAROLA ALL ESPERTO oggi quel mercato è molto meno attivo. Più in generale, ogni moda tende a passare, soprattutto nel campo dell arredo di lusso. Dopo un certo periodo la gente si stanca di vedersi circondata sempre dagli stessi oggetti. EM: È meglio privilegiare la rarità di un oggetto o il suo stato di conservazione? SBS: Fatta eccezione per il caso in cui l oggetto sia davvero unico, lo stato di conservazione ha molta più importanza. Anche gli oggetti rari, infatti, vengono valutati sulla base della loro vita residua. Se questa è troppo breve, sparisce l interesse dal punto di vista dell investimento. EM: Esistono delle agevolazioni fiscali per chi acquista un opera d arte? SBS: Oggi le agevolazioni fiscali sono maggiori rispetto a qualche anno fa. La rivalutazione degli oggetti d arte - a differenza delle azioni e di altre forme di investimento - non è soggetta a tassazione. L arte non pesa neanche sugli eredi, in quanto sono stati aboliti i diritti di successione e donazione. EM: Arte moderna e contemporanea, mobili e arredi antichi, pietre preziose, gioielli, argenti, libri rari: in quale settore si concentra il maggior numero di contrattazioni? SBS: Nel collezionismo odierno esistono delle tendenze molto nette. Ad esempio, l arte moderna sta poco a poco cedendo lo scettro all arte contemporanea, che ha prezzi più accessibili per una generazione di collezionisti giovane e attiva. L arte moderna continua, ovviamente, ad avere la sua importanza, ma sta assumendo un ruolo simile a quello che aveva l Ottocento per la generazione precedente. Quanto al settore dei mobili e degli arredi antichi, questo è attualmente in forte ascesa. Gli individui tendono a dedicare più tempo alla casa e, quindi, all arredo non puramente decorativo ma di maggior prestigio. L investimento in pietre preziose e gioielli è invece un po in calo. Nel mercato degli argenti e dei libri rari, infine, gli scambi avvengono soprattutto tra specialisti - come orafi e letterati. EM: Quali artisti guidano le classifiche? SBS: I principali artisti dell arte contemporanea americana e italiana. EM: E i surrealisti? SBS: Hanno sicuramente avuto un enorme successo, ma più in Germania e in Francia. Nel mercato italiano sono decisamente più importanti il futurismo e tutto il periodo d inizio Novecento. EM: Il fenomeno delle aste online sta modificando il mercato? SBS: Sì, ma soprattutto dal lato della raccolta di informazioni. Grazie a Internet, un collezionista alla ricerca di un pezzo può accedere, comodamente da casa sua, a tutte le informazioni che vuole. Eppure, ritengo che non sia opportuno effettuare un acquisto importante online. Il collezionista deve entrare in contatto diretto - o indiretto, tramite una persona di fiducia - con l oggetto d arte prima di acquistarlo. La provenienza storicogeografica rappresenta una variabile più suggestiva che tecnica, ma non per questo di lieve impatto: il valore di un oggetto prezioso tende a lievitare se è appartenuto a una celebrità. Nel corso di un asta di Christie s tenutasi a New York nel 1999, un anello di diamanti è stato aggiudicato per 772mila dollari - valutazione che non avrebbe mai raggiunto se non fosse stato donato da Joe Di Maggio a Marilyn Monroe. Altrettanto si può dire del bracciale appartenuto a Sarah Bernhardt, venduto sempre da Christie s a Ginevra per il prezzo record di dollari nel La firma è una garanzia della 30 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

10 Investire in beni di lusso LA STAMPA ESTERA Un 2003 surrealista sintesi dell articolo apparso su ArtPrice.com, gennaio 2003 Il modo migliore per acquistare un bene di lusso è quello di partecipare a un asta presso una casa accreditata. qualità di un bene di lusso. Mentre le custodie firmate sono apparse nel XVIII secolo, l abitudine di firmare gli oggetti, spesso siglati anche con un numero, si è diffusa subito dopo la I Guerra Mondiale. Le aste di opere d arte - dipinti, acquerelli, sculture, ecc. - sono sempre molto frequentate dagli investitori, e nel 2002 hanno generato un fatturato complessivo di circa 2,7 miliardi di euro. Durante l asta londinese di Sotheby s del 10 luglio 2002, Il Massacro degli Innocenti di Peter Paul Rubens è stato aggiudicato per una cifra appena inferiore ai 70 milioni di dollari. Ma si tratta di una notevole eccezione: l entusiasmo degli A differenza dei mercati finanziari, il mercato dell arte ha chiuso il 2002 in bellezza, ottenendo un rialzo del 4,3%. Non si tratta però di un risultato conseguito con facilità. Alti e bassi si sono susseguiti nel corso delle principali aste, e i collezionisti hanno impiegato un po di tempo prima di ritrovare la fiducia smarrita in seguito all attentato terroristico dell 11 settembre Fino all aprile 2002, il mercato si è mantenuto a bassi livelli, per poi registrare un aumento del 3,8% tra aprile e giugno. Sfruttando il momento favorevole, nel mese di luglio Sotheby s ha tenuto a Londra un asta da record mondiale: Il Massacro degli Innocenti di Peter Paul Rubens è stato aggiudicato per 45 milioni di sterline, il prezzo più alto mai pagato per l opera di un grande maestro non moderno. L ascesa dei prezzi delle opere d arte è stata accompagnata da una maggiore selettività da parte dei collezionisti. Nel corso del 2002, solo i lavori migliori hanno trovato un acquirente. Il maggior numero di scambi si è realizzato nel mercato dell arte moderna e, in particolare, surrealista. Secondo ArtPrice.com - portale che dispone del più esaustivo archivio sulle opere d arte messe all asta nel mondo - il successo degli artisti surrealisti è destinato a continuare. Il 2002 è stato certo un buon anno per Magritte e seguaci, ma il 2003 si preannuncia ancora migliore. Quando ha avuto inizio il revival del surrealismo? A detta degli esperti, nel corso del Fino ad allora, infatti, il movimento surrealista - accomunato più dall ispirazione che non da veri e propri canoni pittorici - gode di scarsa attenzione. L unica asta monografica dedicata al movimento viene organizzata da Christie s nel Dal 1997 in poi, invece, è tutto un susseguirsi di mostre e aste internazionali sul surrealismo. Nel 2001, ad esempio, sia il parigino Centre Pompidou di Parigi che il Metropolitan Museum di New York organizzano importanti retrospettive. Tali eventi hanno un notevole impatto sul mercato dell arte: i prezzi delle opere surrealiste sono cresciuti ininterrottamente dal 1997 in poi - fatta eccezione per una lieve flessione dopo l 11 settembre La performance complessiva degli ultimi sei anni è pari al 77% - al 12,6% nel solo Oggi, l 80% dei lavori surrealisti messi all asta trova un acquirente. Il mercato è dominato dagli Stati Uniti, dove si realizzano ben due terzi delle vendite. L artista più quotato è René Magritte: Il Dominio delle Luci è stato aggiudicato nel corso di un asta di Christie s a New York per 11,5 milioni di dollari, cifra molto superiore alla precedente stima di 5-7 milioni di dollari. Nel corso del 2002, a parte Pierre Molinier e Joan Miro, le quotazioni di tutti gli artisti surrealisti sono salite. Le fotografie di Man Ray continuano a essere vendute per cifre esorbitanti, nonostante lo scandalo del , quando si scoprì che numerose copie erano state vendute come originali. Sembra proprio che, in questo momento, i collezionisti di tutto il mondo non vogliano altro che surrealisti, conclude ArtPrice.com. 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 31

11 Le principali case d aste del mondo Investire in beni di lusso ANTIQUORUM Casa d aste ginevrina fondata nel 1974, è specializzata nel campo degli orologi da collezione - che siano orologi da polso, da taschino, da muro, subacquei o cronografi. Nell aprile 2002, con la vendita di un orologio da polso per oltre 4 milioni di dollari, ha stabilito il record mondiale in questa categoria. CHRISTIE S Fondata da James Christie nel 1766, è la più famosa casa d aste inglese, a cui persino la famiglia reale ha affidato la vendita di alcuni dei suoi beni. Le aste di Christie s, che oggi dispone di sedi in tutto il mondo, non sono solo l occasione per ammirare oggetti di squisita fattura, ma anche una delle principali attrazioni mondane britanniche. DOROTHEUM Fondata a Vienna nel 1707, è la più antica casa d aste del mondo. Specializzata nel campo dell arte, Dorotheum tratta principalmente le opere dei grandi maestri, oltre che pezzi di antiquariato come porcellane, argenti, cristalli, gioielli e orologi. Con oltre 600 aste l anno, rappresenta una delle mete favorite dai collezionisti dell Europa centro-orientale. SLOAN S Fondata nel 1853, è una delle più prime case d aste americana. Specializzata in arte decorativa, arredamento, argenti, tappeti, libri antichi, gioielli, dipinti a olio e acquerelli, si è conquistata una reputazione a livello internazionale. Oggi le principali aste si tengono nelle due sedi di Washington e Miami. SOTHEBY S Fondata da Samuel Baker che, nel 1744, organizzò la prima vendita di libri rari e pregiati. Due secoli dopo, il libro The Gospels of Henry the Lion viene venduto per oltre 8 milioni di sterline. Con oltre cento sedi in tutto il mondo, Sotheby s è oggi la più grande casa d aste del mondo. L 11 gennaio 2000 ha lanciato - prima tra le case internazionali - le aste su Internet. investitori, infatti, si rivolge soprattutto verso gli artisti moderni e contemporanei. Sempre lo scorso anno, Christie s ha battuto all asta un Picasso per quasi 20 milioni di dollari e un Basquiat per 5 milioni di dollari. Secondo ArtPrice - società del gruppo Arnault quotata sul mercato parigino Euronext - nel 2002 le opere d arte contemporanea hanno generato un rendimento medio del 13,5%. Del clima favorevole agli investimenti alternativi alla Borsa ha beneficiato anche il mercato immobiliare. Recentemente è stato così redditizio che Christie s ha deciso di aprire una divisione dedicata alle dimore più esclusive del globo. 32 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

12 Gestione del risparmio Immobili e fondi immobiliari Nel corso degli ultimi cinque anni, il mercato immobiliare - edifici residenziali, uffici e terreni - ha attraversato un periodo di forte crescita, rinverdendo i fasti dei primi anni Novanta. Con tempi e modalità diverse, il boom immobiliare ha coinvolto tutti i paesi occidentali - ad eccezione di Germania, Canada e Giappone. In alcuni paesi come l Irlanda e i Paesi Bassi, i prezzi degli immobili sono cresciuti a una media annua da record - rispettivamente 13% e 9%. E le capitali hanno registrato ottime performance, con Dublino, Madrid, New York e Londra in testa. Gli edifici residenziali rappresentano uno degli investimenti preferiti non solo dagli HNWIs ma dalle famiglie di tutto il mondo. In primo luogo, perché essi sono il classico bene rifugio: il valore degli immobili tende a seguire l andamento dei prezzi, dunque in periodi di forte inflazione cresce più di quello delle attività finanziarie. In secondo luogo, perché gli edifici residenziali offrono al proprietario la possibilità di sfruttarne il valore d uso - godendone come propria abitazione o affittandoli. A fronte di tali vantaggi vi è pero uno svantaggio: l immobile è un investimento di non facile liquidazione e comporta costi di gestione - spese di manutenzione, tasse - alquanto elevati. Un interessante componente del mercato immobiliare è costituita dai terreni. Secondo l Istituto Nazionale di Economia Agraria, negli ultimi anni il valore reale della terra è cresciuto a una media annua dell 1,5% - con picchi del 6-7% nel Un interessante componente del mercato immobiliare è costituita dai terreni. 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 33

13 Immobili e fondi immobiliari Nord Italia. Una peculiarità del mercato dei terreni è l estrema variabilità di prezzo: si va dai 4mila euro per un pascolo in Valle d Aosta, un castagneto in Garfagnana, un oliveto nel Salento, ai 400mila euro per un ettaro di vigneto nelle zone più fertili del Veneto. In Italia, i fondi immobiliari capitalizzano intorno ai 3 miliardi di euro. I terreni non sono l unica opportunità di investire una porzione limitata dei propri risparmi nel mercato immobiliare. Fondi immobiliari aperti e chiusi, fondi azionari e SICAV orientati alle grandi società immobiliari rappresentano valide alternative, già molto diffuse negli Stati Uniti e ora in crescita anche in Europa. L investimento in fondi immobiliari, oltre a richiedere risorse relativamente limitate, è caratterizzato da un basso grado di rischio, da rendimenti non elevati ma stabili nel tempo e, soprattutto, da fruibilità e liquidabilità tipiche degli investimenti finanziari. In Italia, i fondi immobiliari capitalizzano intorno ai 3 miliardi di euro, ben poco se paragonati ai 150 miliardi di euro del mercato statunitense. Ma gli esperti sono concordi nel prevedere un forte sviluppo del settore nei prossimi 6-7 anni. Fino ad ora, la panoramica sugli investimenti alternativi è stata dedicata ai cosiddetti beni rifugio. In senso stretto, tuttavia, l espressione investimento alternativo viene utilizzata per indicare uno strumento finanziario: gli hedge funds. 34 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

14 Gestione del risparmio Gli hedge funds Nel 1949, quasi contemporaneamente alla formulazione della teoria delle scelte di portafoglio, Albert Winslow Jones crea il primo hedge fund della storia. Dalla combinazione di due strategie d investimento - vendita allo scoperto e indebitamento - il sociologo americano ottiene uno strumento finanziario il cui rendimento non è correlato con quello di mercato. I recenti ribassi delle Borse internazionali hanno perciò dato un forte impulso allo sviluppo degli hedge funds, oggi tra le forme emergenti di investimento alternativo in Europa. Nel 1991 operavano 880 hedge funds in tutto il mondo, oggi sono più di Nel solo 2001, essi hanno registrato una crescita nei volumi gestiti pari al 34%, raggiungendo un valore complessivo di circa 600 miliardi di dollari. Le varie legislazioni nazionali prevedono soglie di accesso molto elevate - in Italia si parte da 500mila euro. Gli hedge funds possono perciò essere visti come degli elitari club d investimento a cui partecipano soltanto gli HNWIs. Le strategie d investimento adottate dai gestori di hedge funds sono molto variegate: si passa dai fondi Emerging Markets e Dedicated Short Bias - di elevato rendimento potenziale e alto rischio - ai fondi Equity Market Neutral, Fixed Income Arbitrage e Convertible Arbitrage - di rendimento basso ma stabile e rischio limitato. L indagine CSFB/Tremont svolta su un campione di 400 fondi mostra che nel 2002 la performance media degli hedge funds è stata del 3,04%: un risultato notevole se messo a confronto con il -19,5% registrato dall indice MSCI World Index - un indice rappresentativo dei principali mercati azionari mondiali. E la volatilità media degli hedge funds è stata addirittura inferiore alla volatilità di Borsa. I fondi Managed Futures - la cui strategia si basa su un ampio ricorso agli strumenti derivati - hanno ottenuto la miglior performance: +18,33%. I gestori di hedge funds godono di una libertà d investimento molto più ampia rispetto, ad esempio, ai gestori di fondi comuni e fondi pensione, e sono molto restii a svelare le proprie strategie, nel timore di vanificarne l efficacia. Ma in molti paesi sta crescendo la richiesta di una più rigida regolamentazione del settore, in particolare dell imposizione di requisiti di comunicazione all esterno. I gestori di hedge funds dovranno quindi 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 35

15 Gli hedge funds Investire in diamanti Managed Futures Dedicated Short Bias Global Macro Equity Market Neutral Emerging Markets Fixed Income Arbitrage Convertible Arbitrage MEDIA CAMPIONE Event Driven Long / Short Equity Gli HEDGE FUNDS nel 2002 (campione di 400 hedge funds) 0,16% -1,60% 3,18% 5,75% 4,08% 4,05% 4,84% 3,04% 6,25% 7,42% 7,36% 8,86% 11,94% 14,66% 12,65% 11,47% Performance Volatilità 18,33% 18,14% 18,31% 18,48% FONTE CSFB/TREMONT È facile da trasportare, non è soggetto a imposizione fiscale, non ha costi di manutenzione, ha un valore di riferimento in tutto il mondo e, per finire, è esteticamente appagante: il diamante è il bene rifugio per antonomasia. Gli esperti consigliano di investire in diamanti circa il 10-15% del patrimonio in un ottica di mediolungo termine - non meno di cinque anni. Solo il 20% dei diamanti estratti viene tagliato a gemma e solo l 1-1,5% ha le caratteristiche del diamante da investimento. È dunque opportuno conoscere tali caratteristiche prima di procedere all acquisto di un diamante. Il punto di partenza sono le quattro C che determinano la qualità e il valore di ciascun diamante: -5% 0% 5% 10% 15% 20% dimostrare che il riserbo è un requisito necessario della loro attività, e le autorità di vigilanza sono chiamate a elaborare delle forme di regolamentazione che non rallentino lo sviluppo del settore. Secondo il World Wealth Report 2002, nei prossimi cinque anni la ricchezza finanziaria degli HNWIs subirà un incremento medio annuo dell 8%, portando il patrimonio complessivo vicino ai 40mila miliardi di dollari. Un volume di risorse enorme, che favorirà un ulteriore espansione delle opportunità di investimento alternativo. Solo una grande capacità, o il ricorso a gestori molto competenti, consentiranno a ciascun HNWI di crearsi il proprio portafoglio ottimale e di adeguarlo alle continue innovazioni del mercato. 36 EUROMERIDIANA - 2 quadrimestre 2003

16 Color (colore), Clarity (purezza), Cut (taglio) e Carat (peso). Per quanto riguarda il colore, le sfumature sono le più svariate, dai colori più singolari come il rosa, il violetto o l azzurro o più comuni come le sfumature paglierine o gialle. La classificazione internazionale del colore viene effettuata secondo una scala decrescente che va dalla lettera D (bianco azzurro o eccezionale) alla Z. Per un diamante da investimento è preferibile non scendere al di sotto della I (bianco con lievi tonalità). Il grado di purezza viene misurato dalla presenza/assenza di imperfezioni interne nella pietra. Solo il livello massimo di purezza - internally flawless (IF) - si addice a un diamante da investimento. Quanto al taglio, fino agli anni Venti era molto diffuso quello rosetta, quando un fisico russo introduce il taglio a brillante - 57 sfaccettature più una, quella della levigatura della punta del cono inferiore. Il taglio a brillante, effettuato a mano da abilissimi intagliatori, resta ancora oggi insuperato quanto a restituzione a livello ottico della riflessione e rifrazione della luce. Per un diamante da investimento è opportuno indirizzarsi esclusivamente su tagli Very Good o Good. Il peso, infine, si misura in carati - un carato è pari a 0,2 grammi. È preferibile investire in diamanti di peso oscillante tra mezzo carato e LA QUOTAZIONE dei diamanti (valori in euro al 4 marzo 2003, taglio Very Good o Good) Colore River D River E Top Wesselton F Top Wesselton G Wesselton H Top Crystal I Purezza un carato e mezzo, per facilitare un eventuale disinvestimento. Va inoltre considerata la fluorescenza, che in un diamante da investimento deve essere debole o assente. Tali caratteristiche devono essere certificate da laboratori gemmologici riconosciuti internazionalmente - quali H.R.D., G.I.A. e I.G.I. - e le pietre devono essere sigillate. Per questi motivi, chi è interessato a investire in diamanti può trovare conveniente rivolgersi a una società specializzata che offra garanzie di serietà e professionalità, occupandosi anche dell eventuale disinvestimento e garantendo il ricollocamento dei diamanti in tempi reali di mercato. IF IF IF IF IF IF Carati 0, Carati 0, Carati Carati 1, FONTE IL SOLE 24 ORE Per saperne di più SAGGI: World Wealth Report 2002, Merrill Lynch/Cap Gemini Ernst &Young, 2002 Investimenti alternativi: alla ricerca della massima performance tra arte e mestiere, di A. Gervasoni e S. Kohn, Il Sole24Ore, 2002 Investire negli hedge funds. Strategie per i nuovi mercati, di J. G. Nicholas, Bloomberg Investimenti ed Egea, 2000 SITI WEB: ArtPrice ( portale riferimento per i collezionisti di tutto il mondo, che contiene notizie su case d aste nel mondo e un archivio con 290mila artisti di tutti i tempi. Nomisma ( home page della società di ricerca che dal 1988 svolge periodiche indagini congiunturali sulle principali grandezze del mercato immobiliare nelle più importanti città italiane. FondiOnline ( sito di informazioni sull universo dei fondi di investimento, presenta una interessante sezione dedicata agli hedge funds, con particolare attenzione alla situazione italiana. 2 quadrimestre EUROMERIDIANA 37

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Oltre gli schemi, verso nuove opportunità d investimento Adottare un approccio di gestione standard, che utilizza l esposizione azionaria come un indicatore

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

L AFFASCINANTE MONDO DELL ORO

L AFFASCINANTE MONDO DELL ORO L AFFASCINANTE MONDO DELL ORO Per migliaia di anni, l oro è stato considerato una valuta mondiale, una materia prima, un investimento e, semplicemente, qualcosa di bello. Negli ani 80 e 90, con il rapido

Dettagli

Analisi del mercato delle opere di Antonio Nunziante. Monza, 20 Febbraio 2012

Analisi del mercato delle opere di Antonio Nunziante. Monza, 20 Febbraio 2012 Analisi del mercato delle opere di Antonio Nunziante Monza, 20 Febbraio 2012 Antonio Nunziante: Andamento Prezzi Nonostante negli ultimi 3 anni il mercato dell arte sia stato condizionato negativamente,

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri 1 Risparmio e investimento Risparmio è l ammontare di reddito che non viene consumato. Si origina nelle famiglie

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio?

Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Il risparmio durante la crisi: Diversificazione o concentrazione del rischio? Fabio Innocenzi CEO UBS Italia S.p.A. 8 Giugno 2012 QFinPanel, Politecnico di Milano Gli effetti della crisi economica sul

Dettagli

IL CONTESTO Dove Siamo

IL CONTESTO Dove Siamo IL CONTESTO Dove Siamo INFLAZIONE MEDIA IN ITALIA NEGLI ULTIMI 60 ANNI Inflazione ai minimi storici oggi non è più un problema. Tassi reali a: breve termine (1-3 anni) vicini allo 0 tassi reali a medio

Dettagli

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments

Copertura Valutaria Franklin Templeton Investments Copertura Valutaria COSA E LA COPERTURA VALUTARIA? La copertura valutaria è utilizzata allo scopo di ridurre l effetto causato sui rendimenti dalle fluttuazioni dei tassi di cambio. I movimenti valutari

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007

Piano Economico Finanziario 2008. Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Piano Economico Finanziario 2008 e previsioni anni 2009 e 2010 Consiglio Generale: seduta del 26 Ottobre 2007 Indice Scenario & Previsioni PIANO ANNUALE 2008 1Fonti di finanziamento 2Impieghi 3Ricavi 4Costi

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Investire in diamanti

Investire in diamanti Investire in diamanti Investire in diamanti I diamanti devono il loro valore alla difficolta estrattiva, mantengono un prezzo alto e stabile perche se ne estraggono ormai pochissimi. Il diamante e il

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859

FR0010222224 LU0613540185 FR0010344853 LU0533032859 Vediamo di aggiornare l Etf Portfolio in ottica di Investimento, che avevo introdotto a fine gennaio 2009. (a fondo articolo metto anche un portafoglio per chi inizia adesso, chiaramente con differenti

Dettagli

ABN Valuta Plus su Peso Messicano

ABN Valuta Plus su Peso Messicano ABN Valuta Plus su Peso Messicano La scelta di diversificare gli investimenti in valute estere è dettata spesso dalla effettiva imprevedibilità nei tassi di cambio. Questa considerazione fa sì che il beneficio

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di UNIVALORE STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL13US) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS F INFLAZIONE

Dettagli

Il mercato internazionale dei prodotti biologici

Il mercato internazionale dei prodotti biologici Marzo 2014 Il mercato internazionale dei prodotti biologici In sintesi Il presente Report sintetizza i principali dati internazionali diffusi di recente in occasione della Fiera Biofach di Norimberga.

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust

Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust Gestione finanziaria dei beni conferiti al Trust Paolo Vicentini 7 Marzo 2005 Avvertenze legali Questa presentazione ha carattere puramente informativo e non costituisce sollecitazione all investimento,

Dettagli

zurich open flex i passi giusti per il futuro

zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro zurich open flex i passi giusti per il futuro Zurich Open Flex è la polizza unit linked pensata da Zurich Investments life per rispondere alle tue domande

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti:

La situazione dell investitore è chiaramente scomoda e occorre muoversi su due fronti: Analisti e strategisti di mercato amano interpretare le dinamiche dei mercati azionari in termini di fasi orso, fasi toro, cercando una chiave interpretativa dei mercati, a dimostrazione che i prezzi non

Dettagli

Il mercato dei cambi

Il mercato dei cambi Il mercato dei cambi 18 maggio 2009 Agenda Il mercato valutario Nozioni fondamentali Tassi di cambio Operazioni in cambi Cross rates Operatori del mercato Andamento del tasso di cambio 2 Nozioni fondamentali

Dettagli

L internazionalizzazione del sistema economico milanese

L internazionalizzazione del sistema economico milanese L internazionalizzazione del sistema economico milanese Il grado di apertura di un sistema economico locale verso l estero rappresenta uno degli indicatori più convincenti per dimostrare la sua solidità

Dettagli

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008

Analisi dell oro. Dal 1980 al 2008 Analisi dell oro Dal 1980 al 2008 La fase discendente dei prezzi dell oro iniziata nel 1979 si conclude nell agosto del 1999, dopo 20 anni quando tocca il suo minimo ventennale a quota 252. Dopo un tentativo

Dettagli

Concetti di marketing turistico

Concetti di marketing turistico Concetti di marketing turistico Introduzione Un impresa, per individuare la linea d azione che ha la maggior probabilità di portare al successo il proprio prodotto, cerca di anticipare i bisogni dei consumatori,

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni

La congiuntura. italiana. Confronto delle previsioni La congiuntura italiana N. 3 FEBBRAIO 2014 Il Pil torna positivo nel quarto trimestre ma il dato è sotto le attese. La crescita si prospetta debole, penalizzata della mancanza di credito e per ora sostenuta

Dettagli

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE Comunicato stampa LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2012 Trimestre Bologna Numero di compravendite

Dettagli

Rischio e rendimento degli strumenti finanziari

Rischio e rendimento degli strumenti finanziari Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Rischio e rendimento degli strumenti finanziari Capitolo 15 Indice degli argomenti 1. Analisi dei rendimenti delle principali attività

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre.

TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel 2014 sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Sant Elpidio a Mare, 22 gennaio 2015 TOD S S.p.A. i ricavi del Gruppo nel sono pari a 965,6 milioni di Euro, allineati all anno precedente; +4,5% nel quarto trimestre. Approvati dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA 14 settembre 2007 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte di esso può essere riprodotta, memorizzata in un

Dettagli

Market Flash: oro ed azioni minerarie aurifere

Market Flash: oro ed azioni minerarie aurifere Market Flash: oro ed azioni minerarie aurifere Lunedì 15 aprile due banche d'affari ed un hedge fund del Connectitut hanno venduto allo scoperto 400 tonnellate di oro, corrispondente al 15% ca. della produzione

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario

Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Lezione 12. L equilibrio del mercato valutario Relazioni monetarie e finanziarie si stabiliscono anche tra i residenti di un paese e i non-residenti. Le transazioni internazionali necessitano di istituzioni

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010.

Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel 2010. Note sul Piano di Azione Nazionale per le energie rinnovabili (PAN). Nei prossimi anni ingenti capitali saranno destinati al settore della green economy ; solo in Italia già oltre 3 miliardi di Euro nel

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

I SEGRETI DELL'ORO. Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari

I SEGRETI DELL'ORO. Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari I SEGRETI DELL'ORO Tutto quello che devi sapere per fare Trading sull'oro con successo nei Mercati Finanziari AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

Oggi, 7 novembre 2013, la BCE ha deciso di tagliare i tassi di riferimento di 25 bp, ossia li ha portati allo 0,25%.

Oggi, 7 novembre 2013, la BCE ha deciso di tagliare i tassi di riferimento di 25 bp, ossia li ha portati allo 0,25%. Oggi, 7 novembre 2013, la BCE ha deciso di tagliare i tassi di riferimento di 25 bp, ossia li ha portati allo 0,25%. Questa decisione ha colto abbastanza di sorpresa il mercato, non era nelle stime/previsioni:

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA

I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA I MERCATI DEI BENI E I MERCATI FINANZIARI IN ECONOMIA APERTA 1 I MERCATI DEI BENI IN ECONOMIA APERTA Il concetto di Economia aperta si applica ai mercati dei beni: l opportunità per i consumatori e le

Dettagli

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici:

Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Barometro Ipsos / Europ Assistance Intenzioni e preoccupazioni degli europei per le vacanze estive Sintesi Ipsos per il Gruppo Europ Assistance Giugno 2015 Contatti Ipsos per gli Affari Pubblici: Fabienne

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE OSSERVATORIO NAZIONALE IMMIGRATI E CASA 9 RAPPORTO LUGLIO 2012 VIA LORENZO MAGALOTTI, 15 00197 ROMA TEL. 06/8558802 FAX 06/84241536 E' in corso

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

Domanda e Offerta. G. Pignataro Microeconomia SPOSI

Domanda e Offerta. G. Pignataro Microeconomia SPOSI Domanda e Offerta Domanda e Offerta Il meccanismo di mercato Variazioni dell equilibrio di mercato Elasticità della domanda e dell offerta Elasticità di breve e di lungo periodo Gli effetti dell intervento

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

Conversazioni all Ordine degli Ingegneri di Napoli

Conversazioni all Ordine degli Ingegneri di Napoli COMIG COMMISSIONE INGEGNERIA GESTIONALE Conversazioni all Ordine degli Ingegneri di Napoli La creazione di valore nel settore immobiliare: le nuove opportunità per gli Ingegneri Gestionali Gestire immobili

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

ESERCITAZIONI MACROECONOMIA 2

ESERCITAZIONI MACROECONOMIA 2 ESERCITAZIONI MACROECONOMIA 2 CAPITOLO 10 Crescita: i fatti principali 1) Spiegate cosa si intende per convergenza nella teoria della crescita e mostrate il grafico con cui si rappresenta. 2) Spiegate

Dettagli

Investire in Oro, la relazione inversa tra dollaro forte e Oro

Investire in Oro, la relazione inversa tra dollaro forte e Oro www.dominosolutions.it info@dominosolutions.it Investire in Oro, la relazione inversa tra dollaro forte e Oro 20 Aprile 2015 L'Oro per secoli è stato il bene che ha tresceso i confini delle nazioni. Una

Dettagli

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE

COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE COSTI E BENEFICI DI GESTIRE UNA VALUTA INTERNAZIONALE Pellini Stefania - Pupo Rosina -Tarantini Thomas Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Corso di Politica Economica Avanzato

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare I prezzi relativi al mercato immobiliare residenziale, dopo un periodo di forte crescita (fig. 10.1), negli anni 90 hanno subito un decremento; poi, con la fine del decennio, la

Dettagli

La quotazione del petrolio ha superato i 66 dollari al barile, il doppio rispetto al record negativo registrato poco meno di sei mesi fa. Qualche giustificazione si può anche trovare: il dollaro è debole

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO FUND by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO Fund - Cos è Teofrasto Fund è un fondo che nasce da un gruppo di investitori privati alla ricerca delle migliori opportunità di investimento mobiliare

Dettagli

Report sull evoluzione del mercato immobiliare negli USA. (focus sulla Florida)

Report sull evoluzione del mercato immobiliare negli USA. (focus sulla Florida) Report sull evoluzione del mercato immobiliare negli USA (focus sulla Florida) Miami, Gennaio 2014 Panorama USA Il settore immobiliare negli USA è un motore fondamentale per l economia del Paese e dimostra,

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

DOW JONES grafico daily. Aggiornamento del 17/03/13

DOW JONES grafico daily. Aggiornamento del 17/03/13 DOW JONES grafico daily Se per S&P500 la correzione è stata breve quella sul Dow Jones è stata inesistente, un consolidamento sui massimi è stato sufficiente per assorbire le prese di beneficio e riprendere

Dettagli

Università degli Studi Guglielmo Marconi

Università degli Studi Guglielmo Marconi I cambi flessibili e le politiche di intervento sui mercati valutari: 1971(-3)-2007 Argomenti 1. Il periodo 1971-2001 2. La globalizzazione e la crescita mondiale nel 1 Il periodo 1971-2001 Gli assetti

Dettagli

MERRILL LYNCH GLOBAL WEALTH MANAGEMENT E CAPGEMINI PRESENTANO LA 15ª EDIZIONE DEL WORLD WEALTH REPORT, IL RAPPORTO ANNUALE SULLA RICCHEZZA NEL MONDO

MERRILL LYNCH GLOBAL WEALTH MANAGEMENT E CAPGEMINI PRESENTANO LA 15ª EDIZIONE DEL WORLD WEALTH REPORT, IL RAPPORTO ANNUALE SULLA RICCHEZZA NEL MONDO Merrill Lynch: Brunswick Ana Iris Reece Gonzalez aireece@brunswickgroup.com Natasha Aleksandrov naleksandrov@brunswickgroup.com +39 02 92 886200 / 03 Capgemini: Community - consulenza nella comunicazione

Dettagli

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015

CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa. Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 CFA Italy Financial Business Survey and Sentiment Index, maggio 2015 Rassegna Stampa Il Sole 24 Ore Radiocor 4 maggio 2015 Cfa Society: +56,8 pt Italy sentiment in maggio, fiducia confermata 2015-05-04

Dettagli

Capitolo 3. Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio. preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi)

Capitolo 3. Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio. preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi) Capitolo 3 Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi) Anteprima Principi di base sui tassi di cambio Tassi di cambio

Dettagli

BG Previdenza Attiva ed. 07/2015: per costruire il tuo futuro in tutta tranquillità Product pack Rendimento certificato 2014 Rialto Previdenza 4,89%

BG Previdenza Attiva ed. 07/2015: per costruire il tuo futuro in tutta tranquillità Product pack Rendimento certificato 2014 Rialto Previdenza 4,89% BG Previdenza Attiva ed. 07/2015: per costruire il tuo futuro in tutta tranquillità Product pack Rendimento certificato 2014 Rialto Previdenza 4,89% Rapporto tra pensione e ultima retribuzione lorda Le

Dettagli

Risultati Alstom 2014/15

Risultati Alstom 2014/15 Comunicato stampa 6 maggio 2015 Risultati Alstom 2014/15 Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro) Utile operativo in aumento di circa il 20% Free cash

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

Capitalgest FlexFree

Capitalgest FlexFree Capitalgest FlexFree Incontro con la Stampa Dott. Victor Massiah Direttore Generale Gruppo Banca Lombarda Dott. Sebastiano Di Pasquale Direttore Generale Capitalgest Milano - Sala del Consiglio di Banca

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO - la competitività della provincia di Bologna Indice 1. Esportazioni e competitività:

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale

1. Primo conto d esercizio della previdenza professionale. 2. Sintesi. 2.1 Volume delle attività nel settore della previdenza professionale Rapporto dell UFAP sul rilevamento dei dati e sulla pubblicazione dei conti d esercizio 2005 della previdenza professionale delle imprese svizzere di assicurazione sulla vita 1. Primo conto d esercizio

Dettagli

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti:

L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: MARKET OUTLOOK 2016 Cosa ci lascia in eredità il 2015 L anno appena trascorso è stato caratterizzato da alcuni eventi rilevanti: - La fine della politica dei tassi zero in USA - L avvio del QE in Europa

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE

Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Aiutare le popolazioni povere delle aree rurali a sconfiggere la povertà L IFAD IN BREVE Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni

Dettagli